Issuu on Google+

STAGIONE 2014 FEBBRAIO > MAGGIO Teatro di prosa • Teatro ragazzi • Concerti • Cinema


Prezzi Biglietti

TEATRO COMUNALE DI DOZZA

PERSONAE • Percorsi teatrali

OPEN SPACE • SPAZIO APERTO A TEATRO

TRACKS • Tracce d’autore

Venerdì 28 febbraio, ore 20.30

INTERI:............................................................................................ € 15 RIDOTTI: Tra i 20-25 e sopra i 65 anni............................ € 13 Sotto i 20 anni.............................................................................. € 10 Bambini sotto i 13 anni............................................................ Gratis Spettacolo del 10 maggio....................................................... € 10 Abbonamenti 7 spettacoli: INTERI:............................................................................................ € 91 RIDOTTI:........................................................................€ 77

QUALE PRO-LOCO PER DOZZA? IDEE, PAROLE E IMMAGINI DI UNA STORIA NATA NEL 1960

DOZZAJ2014 • XII Dozza Jazz Festival

In collaborazione con:

INTERI:............................................................................................ € 15 RIDOTTI: Sotto i 20 e sopra i 65 anni.............................. € 13 Costo 3 serate Tra i 20 e i 65 anni..................................... € 39 Costo 3 serate Sotto i 20 e sopra i 65 anni................... € 33 Evento in enoteca del 5 aprile.............................................. Gratis

TULLI, TULLI, TULIPAN LE CANZONI DEGLI ANNI D’ORO DELLA RADIO Laboratorio Musicale di Mordano, diretto da Roberto Bartoli L’associazione di volontariato culturale “Incontri”, festeggia il suo 4° anniversario. Eventi ad ingresso gratuito.

DOZZAJ://Off

La Biglietteria aprirà un’ora prima dello spettacolo.

Spettacolo del 13 aprile........................................................... Gratis Spettacolo del 17 maggio....................................................... € 10

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:

DozzaTeatroRagazzi 2014

Si ringraziano:

Venerdì 16 maggio, ore 20.30

INTERI:............................................................................................ € 8 RIDOTTI: Bambini sotto i 13 anni............................................................ € 5

DOZZADOC Eventi gratuiti

Teatro Comunale di Dozza Via xx settembre, 51 Dozza (BO) Telefono: 347 5548522 Email: lunacrescente@tin.it www.compagniadellalunacrescente.it www.comune.dozza.bo.it


Sabato 22 febbraio, ore 21.00

IF I HAD MY WAY I’D’VE BEEN A KILLER NINA SIMONE: UNA VOCE PER I DIRITTI CIVILI

PERSONAE • Percorsi Teatrali COMBO JAZZ CLUB E COMPAGNIA TEATRALE DELLA LUNA CRESCENTE

Valentina Monti voce • Diber Benghi tastiere • Dagmar Benghi chitarra Corrado Gambi voce narrante “Se fosse stato per me, sarei diventata un’assassina. E’ vero. Avrei preso una pistola, sarei andata giù al Sud e sarei stata violenta, violenta e avrei sparato e sparato. Se fosse stato per me. Ma mio marito mi disse che non sapevo nulla di armi e si rifiutò di insegnarmi, così l’unica cosa che mi rimase fu la musica. Ma se fosse stato per me, io non sarei seduta qui oggi. Sarei probabilmente morta da qualche parte…” Dal momento in cui ha realizzato che la sua musica poteva essere un’arma nella lotta che attraversava l’America degli anni ‘60, Nina Simone diviene una figura emblematica del movimento e ispiratrice di una generazione che credeva nella conquista della libertà. Attraverso una rivisitazione dei brani più significativi del suo repertorio,

video, testimonianze e testi di prosa originali, lo spettacolo omaggia la sua figura di rivoluzionaria e di intellettuale al servizio della lotta per i diritti civili nel decennale della sua morte, unendo musica e teatro. Presentazione del CD

IF I HAD MY WAY I’D’VE BEEN A KILLER

www.compagniadellalunacrescente.it


Sabato 1 marzo, ore 21.00

CANTI DEL GUARDARE LONTANO PERSONAE • Percorsi Teatrali TEATRINO GIULLARE Di e con: Giulia Dall’Ongaro, Enrico Deotti Scene, oggetti, costumi: Cikuska Dal libro omonimo di Giuliano Scabia, Einaudi 2012 Per la prima volta sul palcoscenico i Canti del guardare lontano, un’opera al confine tra teatro e poesia con cui Giuliano Scabia si inoltra con grande ispirazione nel fascino dell’avventura umana, dell’esperienza immaginifica, alla ricerca del senso della vita e dell’origine. In un viaggio di immaginazione un cavaliere con il suo cavallo cerca dove il sentiero comincia, esplorando gli spazi infiniti, attraversando vento, galassie, materia oscura, cercando di guardare lontano. E nel suo viaggio chiede all’umanità di seguirlo alla ricerca dei significati, della sorgente, fra le nuvole, tra apparizioni e animali. Teatrino Giullare crea uno spettacolo sopra il tetto di una casa, ora rifugio ora monte ora vetta su cui avventurarsi, raccontando di chi vive all’incrocio dei venti e tenta di salire

sui crinali dell’anima e del mondo per vedere, capire e spiccare il volo, alternando un impatto visivo contemporaneo con azioni sceniche, trasformazioni, suono e parola poetica. Raccontando di quando, in una notte, si decide di prendere una scala per salire sul tetto della propria casa, cercando, sperando, di trovare. E può capitare, per gioco, per teatro, di parlare con Eros, raccogliere stelle e sfiorare buchi neri. E’ un gioco, volare-immaginare. Uno spettacolo che abbraccia l’immensa forza verbale dell’autore e parla di desideri, paure, incontri dentro e fuori di noi.

Produzione “Teatrino Giullare” con il sostegno di “I Teatri del Sacro”. www.teatrinogiullare.it


Sabato 8 marzo, ore 21.00 È CON LA DONNA CHE IL MALE È ENTRATO NEL MONDO PERSONAE • Percorsi Teatrali CANTHARIDE Di e con: Rita Frongia, Elena Galeotti Luci: Alessio Guerra “Ci sono due donne in una stanza, la storia è antica come il mondo. Ci si sposa, poi ci si risposa, poi si invecchia. C’è il dialetto del mio paese, la prima lingua che ho sentito, la vera lingua delle battaglie famigliari. Ci sono le piume degli uccelli morti impagliati da mio padre, le piume che volano dappertutto. Le piume che annunciano la tempesta. Odore di naftalina, di chiuso, uno schifo”. I commenti dei paesani: “Puvrina, na putina ruvinada con na madar acsì“ (una bambina rovinata con una madre così, ma a mio fratello mica lo dicevano). Poi c’è l’inglese, la lingua di Oscar Wilde, dei miei studi, delle dive del cinema hollywoodiano, dell’eco. Tutto accade di notte, la notte è il tempo che non dorme, le cose agiscono mentre muore il giorno e come in un sogno da mille e una notte c’è una luna che incombe e trame

di tappeti che propongono colori e linee irresponsabili. Poi ci sono voci di regine, re e principesse con le loro storie, eco di mondi argentati e dorati che non esistono più. Poi ci siamo noi due, poco regali e tanto goffe, con la nostra anima oltraggiata da tante ombre e colpe e colpi bassi”. Cantharide è una compagnia teatrale con sede a Zola Predosa, Bologna. È composta da un nucleo stabile di artisti con diverse competenze; attori, scenografi, danzatori, costumisti, illuminotecnici. L’attività che Cantharide svolge comprende la produzione di spettacoli, l’organizzazione di rassegne teatrali ed eventi culturali, infine la “formazione”, sia all’interno delle scuole che extrascolastica. www.cantharide.it


Sabato 15 marzo, ore 21.00

“DAL NIENTE... DE NADA” PERSONAE • Percorsi Teatrali IMPRONTA DANSA Di e con: Alba Vergne López e Anna Resta Drammaturgia: Alba Vergne López, Anna Resta con la collaborazione di: Marisol Rozo Costumi: Daniela Panzeri Musica: Héctor Lobato Disegno luci: Pablo Vergne Fotografia e video: Giuseppe Marconi “Ci sono incontri che ci attendono lungo il cammino e quando hanno luogo arrivano con sorpresa, lasciando un segno indelebile. L’incontro può anche essere la fugacità di un contatto che diventa eterno nella sua impronta; mentre il mancato incontro molte volte é solo il risultato di un momento inopportuno. Dal Niente... De Nada rappresenta un percorso: due persone con identità e vissuti diversi si incontrano in uno spazio aperto dove si perdono e poi si ritrovano. L’imprevedibile flusso spontaneo della vita, attraverso il desiderio innato di riconoscersi nell’altro, riesce a creare un terreno fertile dove nutrirsi, accogliersi, condividere, conoscersi... fino a scoprire la verità del cuore umano in questo “gioco”, dove il punto

di arrivo é la Danza. Tutto é nato: dall’improvvisazione, dal gioco, da momenti apparentemente inopportuni, da domande che ci siamo poste e dalla vera disponibilità ed empatia che generava il nostro movimento. La libertà di scegliere e di riconoscersi nell’altro nutre l’incontro, accompagnato da un incrollabile bisogno di non dimenticarsi della propria personalità. È sempre una questione duale anche se si è in quattro o in cinque. Dal Niente... De Nada é una raccolta di tutte le sensazioni di una vita che si sono risvegliate al nostro entrare in contatto. Tutto, la vita stessa, è un incontro universale in cui oggi convergiamo per condividere e nutrire le nostre esperienze”.


Domenica 16 marzo, ore 16.00 DozzaTeatroRagazzi 2014 • VIa edizione EL RETABLO TEATRO

Animali Fascia d’età: dai 3 ai 12 anni e per un pubblico di famiglie Di: Pablo Vergne Con: Alba Vergne Assistente di scena: Anna Resta, Alessandro Terranova Luci: Alessandro Terranova Assistente alla Regia: Carlos Piñero Opera senza testo dove gli oggetti e vari elementi si trasformano in animali le cui forme, colori, ritmi e movimenti disegnano svariate partiture sceniche per lo stupore, la meraviglia dei bambini e degli adulti. Un concerto di piccole fiabe che girano intorno al mondo animale. Scene poetiche, giocose, scene emotive, sviluppate con un linguaggio teatrale semplice che arriva al bambino, perché la loro immaginazione è come l’Arca di Noè popolata da tutti gli animali del creato. www.elretablo.net

Miglior spettacolo Jurado Infantil.36th PIF. International Puppet Theatre Festival Zagreb Croazia 2003 Miglior spettacolo Festival Internacional de Títeres Tolosa 2002. Miglior spettacolo di animazione Mostra Internacional de Teatro Ribadavia 2004 Menzione Speciale della Giuria. Fiera Internazionale del Teatro per i bambini Feten Gijón 2003 Premio per i pupazzi di animazione e oggetti International Puppet Theatre Festival Zagreb 2003 Miglior spettacolo di piccolo formato Festival Internazionale delle Marionette di Bucarest Romania 2006


Sabato 22 marzo, ore 21.00 TRACKS • Tracce d’autore ROOTS MUSIC CLUB

ARIANNANTINORI & TURTLE BLUES Arianna Antinori voce Davide Pezzin basso e cori Davide Repele chitarra e cori Joe De Roit chitarre Alessandro Lupatin batteria e cori Nata a Roma trent’anni fa, vive ormai da molti anni a Vicenza. Dopo qualche iniziale esperienza in piccoli gruppi locali alla fine degli anni Novanta inizia un lungo percorso che la vedrà collaborare con molti artisti della scena rock-blues italiana e internazionale. Nel 2010 arriva la vera svolta della sua carriera: un contest internazionale indetto dalla famiglia di Janis Joplin (il fratello Michael e la sorella Laura) in occasione del trentennale della sua scomparsa. Per partecipare invia una propria versione del famoso brano Mercedes Benz. Arianna incide una versione a cappella del brano e il risultato è dirompente: la sua versione vince il concorso superando

centinaia e centinaia di proposte arrivate da ogni continente. Nel 2010 arrivano riscontri più che positivi anche dai Big Brother and the Holding Company, la storica band di Janis Joplin con la quale inizia a collaborare. Per le date del tour europeo le chiedono di cantare con loro i brani di Janis, onere e onore che Arianna fa suo. Il risultato è il grande concerto del Teatro San Marco di Vicenza nell’ottobre 2010, con un tutto esaurito da oltre 2.000 persone. Questa collaborazione prosegue con altre 4 date sia nel 2011 che nel 2012 e continua tuttora. Nel 2012 esce il suo primo lavoro, che porta un titolo semplice ma rappresentativo: ariannAntinori.


Domenica 30 marzo, ore 16.00 DozzaTeatroRagazzi 2014 • VIa edizione COMPAGNIA TEATRALE DELLA LUNA CRESCENTE

Ombra

Lettura/Spettacolo di voci e ombre ispirato al libro illustrato di Suzy Lee Fascia d’età: dai 3 anni… ai 99! Di e con: Corrado Gambi • Paola Camerone “Tanti gli oggetti che hai usato in questa soffitta dove hai giocato. Una soffitta, un castello, un galeone pirata… Chissà se torna la jungla incantata?

conosce dipende solo “da che parte si sta”… da che parte si guarda.

Forza Susanna, forza e coraggio in fondo il castigo è stato un vantaggio. Sola soletta ora è tutto finito ed è un po’ come se tu avessi sognato.

La paura dell’oscurità è forse nata quando è nato l’uomo, e la volontà di esorcizzarla, pure. Questa è una piccola storia che ci viene regalata da chi esercita questo “esorcismo” abitualmente: i bambini con il loro gioco e il loro desiderio di avventura… che poi è sinonimo di pura felicità.

Luce… Buio… Sogno… Realtà… Susanna è felice e paura non ha del mondo di qua e del mondo di là!”

Una storia per ragazzi che parla a chi “fuori”, ragazzo, forse non è più… ma dentro di sé ancora lo è.

Una bambina dalla fervida immaginazione, annulla la barriera tra “due mondi” e finirà per capire che l’avere paura di ciò che non si

www.compagniadellalunacrescente.it


Venerdì 4 aprile, ore 21.00 DOZZAJ2014 • XII Dozza Jazz Festival

ROBERTO BARTOLI • PASQUALE MIRRA DANILO MINEO TRIO • “#1: ROOTS” Roberto Bartoli contrabbasso • Pasquale Mirra vibrafono • Danilo Mineo percussioni Roots sono le radici, le radici sono l’essenza e la nutrono. Ci aiutano a stare in contatto con la nostra parte più vera: a questo punto del nostro percorso, una direzione inevitabile e fondamentale. Radici dentro, l’essere proiettati dentro una ricerca musicale interiore, un pò il contrario dell’apparire. Radici è scavare, scavarsi. Radici è cercarsi. ROBERTO BARTOLI Diplomato in contrabbasso al conservatorio di Pesaro, studia, poi, arrangiamento e composizione jazzistica con Bruno Tommaso. Ha partecipato a numerosi festival internazionali. Ha collaborato a numerosissime registrazioni per diverse etichette discografiche, tra cui YVP Music, Splash’ Records, Philology, Stella Nera, El Gallo Rojo, Dodici Lune, Limen Music.

PASQUALE MIRRA Considerato uno dei vibrafonisti più interessanti della scena italiana ed internazionale. Collabora e ha collaborato con grandi improvvisatori della scena mondiale, tra i quali: Michel Portal, Fred Frith, Nicole Mitchell, Tristan Honsinger, Ernst Rijseger, Rob Mazurek, Ballakè Sissoko, Buch Morris, Jeff Parker, Micheal Blake. Dal 2008 collabora stabilmente con il noto percussionista americano Hamid Drake.

DANILO MINEO Percussionista poliedrico, collabora con Voodoo Sound Club, Mop Mop, Guantanamo, Fawda Trio, Katzuma & the Expanding Disco Machine, Fabrizio Puglisi, Roy Paci, Gianluca Petrella, Pasquale Mirra, Guglielmo Pagnozzi, Giancarlo Schiaffini, Roberto Freak Antoni, Giovanni Imparato, Carlo Maver, Anthony Joseph, Hassan Bergamon, Vagghelis Merkouris, Jamal Ouassini, Famoudou Konatè, Hadja Sirè Doumbouya, Billy Nankouma Konatè, Abou Diarra.


Sabato 5 aprile DOZZAJ2014• XII Dozza Jazz Festival ORE 18.00 ENOTECA REGIONALE DELL’EMILIA ROMAGNA

IL SUONO DEL NORD: LA NORVEGIA PROTAGONISTA DELLA SCENA JAZZ EUROPEA Presentazione del libro di Luca Vitali • Auditorium edizioni Partecipano l’autore e Libero Farnè

Prima opera monografica dedicata alla piccola scena jazzistica norvegese. La ricostruzione di una storia che riconosce alla Norvegia un ruolo fondamentale in Europa per l’emancipazione del jazz dalle radici afroamericane.

ORE 21.00 TEATRO COMUNALE DI DOZZA

OMAGGIO A SEAN BERGIN Composizioni di Sean Bergin, Daniele D’Agaro & libere improvvisazioni

Daniele D’Agaro sassofono e clarinetto • Saverio Tasca marimba A seguire

RE–UNION TRIO Roberto Bellatalla contrabbaso • Sandro Satta sax alto • Fabrizio Spera batteria Sean Bergin ci ha lasciato nel settembre del 2012 dopo una lunga malattia contro cui ha combattuto fino all’ultimo suonando la musica che amava. A Dozza Jazz ha partecipato nell’edizione del 2010 ospite del sestetto “Deep Down Sextet” della sassofonista veronese Cristina Mazza insieme a due suoi vecchi amici, i sassofonisti Daniele D’Agaro e Bruno Marini. In quell’occasione ci regalò anche uno splendido e coinvolgente solo in Enoteca. A Dozza è rimasto tre giorni con noi conquistandoci, chiacchierando, raccontando, cantando e suonando con amicizia, piacere e trasmettendoci quella sua grande umanità e umiltà, caratteristiche proprie degli artisti veri e grandi. Sean è stato un “Pezzo Unico” non riproducibile, con tutti i suoi pregi e i suoi difetti come tanti personaggi che hanno fatto immensa questa nostra musica. Ci sembrava giusto dedicare a lui e alla sua musica un piccolo omaggio e per questo abbiamo chiesto una mano a due suoi compagni di viaggio che con Sean hanno condiviso progetti, musica, viaggi, idee e soprattutto una grande amicizia: Daniele D’Agaro e Roberto Bellatalla. (Fabio Ravaglia, Combo Jazz Club).


Domenica 6 aprile, ore 21.00 DOZZAJ2014 • XII Dozza Jazz Festival

YOULOOK Luisa Cottifogli voce e campionatore • Aldo Mella contrabbasso e basso elettrico Gigi Biolcati percussioni Un trio di musicisti eccellenti fuori dagli schemi: una voce che “suona” la voce trasformandosi in tromba o chitarra elettrica, cambiando colore come un camaleonte a seconda di ciò che incontra; un percussionista che canta, percuote a mani e piedi nudi includendo nel suo set tabla, cajon, sansa e parti del suo corpo, magari in poliritmia; un contrabbassista acclamato nel jazz che si diverte ad imbracciare un basso a sei corde suonandolo come una chitarra o avventurandosi nel post rock. Insomma, tre artisti che si divertono un mondo a viaggiare fra i territori stilistici, senza confini, per approdare ad una propria identità musicale. Con “Youlook” il jazz d’autore e i brani originali incontrano i vecchi successi del rock e del pop, la canzone incontra la

libertà dell’improvvisazione e della “sinfonia” progressive. LUISA COTTIFOGLI Si è esibita nei più importanti festival e teatri italiani, oltre che in India, Stati Uniti, Cina, Austria, Francia, Svizzera, Ungheria, Inghilterra, Spagna. Fra le sue collaborazioni live e discografiche: Giovanna Marini, Glauco Mauri, Teresa De Sio, Ambrogio Sparagna, Rita Marcotulli, The Chieftains, Guo Hue, David Riondino, Andrea Parodi, i Metissage e i Marlevar, Ivano Fossati, Lucio Dalla, Flavio Premoli della PFM, Nicola Campogrande, Andrea Centazzo, Roberto Cacciapaglia. Dal 2005 al 2009 Luisa è la voce del gruppo Quintorigo col quale realizza tre album, due singoli e vince il premio Top Jazz ’08 (“Quintorigo play Mingus”). www.luisacottifogli.com


Sabato 12 aprile, ore 21.00 PROBABILMENTE… DE FINETTI! PERSONAE • Percorsi Teatrali TERZADECADE/L’AQUILA SIGNORINA Testo e interpretazione: Gabriele Argazzi Ricerche e regia: Barbara Bonora Che cos’è la probabilità? L’incertezza è una proprietà del mondo o della nostra conoscenza? Queste sono le domande alle quali il matematico italiano Bruno de Finetti (1906 - 1985) cercò di rispondere, combattendo la sua battaglia contro il dogmatismo e un certo modo acritico di intendere la parola “verità”. De Finetti lavorò sull’idea che la conoscenza probabile, quella che sorregge la credenza che “uscendo di casa vedremo come sempre le stesse strade o le stesse case”, abbia un fondamento soggettivo e sia nientemeno che l’insopprimibile fonte di libertà che ci permette di decidere in condizioni di incertezza. Quando, per intenderci, non ci sono precedenti cui rifarsi. “La probabilità non esiste”, scrisse più volte de Finetti, intendendo dire che è un po’ sospetto veder diffondere l’idea, spesso

tramite un uso distorto delle statistiche, che gli avvenimenti abbiano la proprietà di essere intrinsecamente “probabili” o “improbabili”. Partendo dal suo concetto originale di “probabilità soggettiva”, la narrazione teatrale passa in rassegna i territori sui quali Bruno de Finetti piantò la sua bandiera (matematica, finanza, didattica, filosofia, economia, informatica…), sottolineando l’anticonformismo del suo punto di vista e di quel proposito pazzesco di voler insegnare agli italiani a “pensare”! L’aquila Signorina/Terzadecade è una compagnia teatrale bolognese diretta da Barbara Bonora e Gabriele Argazzi. Dopo avere prodotto negli anni ‘90 diversi spettacoli e progetti nell’ambito della ricerca teatrale, è da tempo impegnata nella realizzazione di spettacoli originali dedicati a importanti personaggi della Scienza.


Domenica 13 aprile, ore 20.30 DOZZAJ2014//:Off TEATRO EDUCATIVO & TALÈA

CANTI E CUNTI CONTRO LE MAFIE Teatro, parole e musica per una cultura della responsabilità

Tommaso Marchini, Corrado Boldi, Rocco Casino Papia, Estratto dello spettacolo per ragazzi “Mal di Mafie” Annalisa Cantàro, voce Rocco Casino Papia, chitarra Concerto-sottotitolato “Rosa canta e cunta” dedicato a Rosa Balistreri, cantastorie e cantautrice siciliana, figura di riferimento della lotta contro la mafia. e con la partecipazione di: Enrico Colajanni presidente e fondatore dell’associazione antiracket LiberoFuturo - Palermo e di Addiopizzo e con rappresentanti dell’associazione Libera di Bologna e Banca Etica. Coordina: Valerio Zanotti

All’interno della 4° edizione di “ CIVICA Iniziative di cultura antimafia” e delle iniziative per i 15 anni di attività di BancaEtica, va in scena una serata contro le mafie dedicata all’educazione alla legalità e alla corresponsabilità, in collaborazione con Libera - Presidio “Alberto Giacomelli” del Circondario Imolese, con l’Associazione Antiracket Libero Futuro, con Addio Pizzo di Palermo, con il Gruppo di Iniziativa Territoriale di BancaEtica Filiale di Bologna e

il Combo Jazz Club di Imola. Parlare di educazione alla corresponsabilità e di antimafia oggi significa riferirsi anche a realtà come il teatro e la musica che lavorano nelle scuole e sui palcoscenici, affiancando e arricchendo le iniziative di istituzioni, associazioni e liberi cittadini. www.liberofuturo.net www.libera.it www.roccocasinopapia.com/talea www.teatroeducativo.it


DOZZADOC presenta DOC IN TOUR Martedì 15 aprile, ore 21.00

NINO MIGLIORI

Doc in Tour è la rassegna curata da Regione Emilia-Romagna, Fice Emilia-Romagna, D.E-R - Documentaristi Emilia-Romagna e Fondazione Cineteca di Bologna, Progetto Fronte del Pubblico, che propone nelle sale della regione il meglio della recente produzione documentaristica.

Regia: Alessia De Montis • 52’

L’artista racconta alcune delle tappe più significative del suo lavoro. Un viaggio di ricerca concettuale e sperimentale dal realismo ad oggi, dove Migliori descrive e spiega il connubio di concetto e tecnica. Dagli anni del realismo passando per il neorealismo fino alla ricerca e alla sperimentazione. Dalla narrazione fotografica della vita vissuta, dagli scatti “Gente dell’Emilia” e “Gente del sud” allo sviluppo dell’interessante serie “Muri”, al suo sperimentale uso della Polaroid.

Martedì 22 aprile, ore 21.00

L’ALBERO TRA LE TRINCEE Regia: Alessandro Scillitani • 89’

Di ritorno da un lungo viaggio attraverso i luoghi della Grande Guerra, Paolo Rumiz scrive una lettera ai suoi figli, ripercorrendo racconti, leggende, piccole grandi storie tramandate da custodi della memoria incontrati durante il viaggio. Un percorso che comincia nel 1914, quando Trieste era ancora asburgica, alla ricerca di segni di un tempo che sembra lontano e invece è vicinissimo.

Martedì 29 aprile, ore 21.00

VILLAGGIO ENI. UN PIACEVOLE SOGGIORNO NEL FUTURO Regia: Davide Maffei • 73’

Negli anni ‘50, Enrico Mattei, il potente e discusso presidente dell’Eni, incarica l’Architetto Edoardo Gellner di realizzare un villaggio per le vacanze dei suoi collaboratori sulle Dolomiti. In pochi anni nasce uno dei più straordinari esempi di architettura di montagna, la concretizzazione di un esperimento sociale che Mattei avrebbe voluto traslare nella società italiana, tragicamente interrotto dalla sua scomparsa. Un sogno del passato o un insegnamento per il futuro?


Caro diario... DozzaTeatroRagazzi 2014 • VIa edizione COMPAGNIA TEATRALE DELLA LUNA CRESCENTE ISTITUTO COMPRENSIVO DI DOZZA E CASTELGUELFO

Mercoledì 23 aprile, ore 21.00 Pagina Uno... Ia A • Scuola Secondaria di Primo Grado “A. Moro” di Toscanella di Dozza

Giovedì 24 aprile, ore 21.00 Pagina Due... Ia B • Scuola Secondaria di Primo Grado “A. Moro” di Toscanella di Dozza

Lunedì 28 aprile, ore 21.00 Pagina Tre... Ia C • Scuola Secondaria di Primo Grado “A. Moro” di Toscanella di Dozza Partendo da pagine di diari di ragazzi di ieri e di oggi, vengono rappresentate tre letture/ spettacolo collettive in cui la memoria diventa possibile veicolo per un “viaggio nel futuro”, dove i sogni e desideri sono quelli di poter vivere in un mondo diverso, migliore, senza più prevaricazioni e violenze… dove ognuno possa trovare il proprio posto… Cosa mi fa stare bene? Cosa mi serve per stare bene? E cos’è invece che mi fa stare male? Cos’è per me la libertà? Cosa mi fa sentire davvero libero, e

cosa invece mi fa sentire come… “imprigionato” fuori e dentro di me? Questi gli interrogativi che abbiamo fin da piccoli e che ci portiamo nel bagaglio di questo viaggio. I ragazzi hanno dato forma ad un proprio modo di intendere parole come pace, guerra, libertà, sogno… creando non solo tre letture teatrali, ma ri-cercando “un modo proprio”, originale, per trasmettere questi concetti-base, a volte così apparentemente lontani dalla loro vita “privilegiata”, a volte così presenti nelle loro grandi esperienze quotidiane.


Sabato 10 maggio, ore 21.00 TRACKS • Tracce d’autore COMPAGNIA TEATRALE DELLA LUNA CRESCENTE E COMBO JAZZ CLUB

UN GIORNO PERFETTO: OMAGGIO A LOU REED Valentina Monti voce • Dagmar Benghi chitarra • Diber Benghi tastiere Corrado Gambi voce narrante • Roberto Menabò chitarra e voce Andrea Grossi chitarra e voce THE GREAT BASSFAMILY “WALKING ON THE WILD SIDE” feat.: Roberto Bartoli • Paolo Andrini • Luca Bandini • Jader Berti Alessandro Bozza • Francesco Cervellati • Marco Corvasce • Peter Galeotti Mirco Melone • Gianluca Ravaglia • Francesco Passerini contrabbassi Domenica 27 ottobre 2013 è stato tutt’altro che un giorno perfetto… moriva il mito più importante del Rock: Lou Reed. Lou Reed, grande musicista poeta e fotografo, è una delle figure più leggendarie del rock’n’roll, prima come leader del gruppo rivoluzionario dei Velvet Underground, e poi come artista solista. A differenza della maggior parte degli artisti provenienti dalla cultura musicale della fine degli anni ’60, Reed è riuscito a rinnovare costantemente il suo sound rimanendo, però, fedele alla sua visione musicale… fino alla fine.

“Un giorno perfetto” vuole essere un sentito omaggio alla sua musica attraverso la rivisitazione in chiave jazz, rock e blues della sua poesia, da parte di un nutrito gruppo di artisti legati al Combo Jazz Club ed alla Compagnia Teatrale della Luna Crescente.

… Oh, it’s such a perfect day I’m glad I spent it with you… … Oh, è un giorno così perfetto sono contento di averlo trascorso con te…


Prezzi Biglietti

TEATRO COMUNALE DI DOZZA

PERSONAE • Percorsi teatrali

OPEN SPACE • SPAZIO APERTO A TEATRO

TRACKS • Tracce d’autore

Venerdì 28 febbraio, ore 20.30

INTERI:............................................................................................ € 15 RIDOTTI: Tra i 20-25 e sopra i 65 anni............................ € 13 Sotto i 20 anni.............................................................................. € 10 Bambini sotto i 13 anni............................................................ Gratis Spettacolo del 10 maggio....................................................... € 10 Abbonamenti 7 spettacoli: INTERI:............................................................................................ € 91 RIDOTTI:........................................................................€ 77

QUALE PRO-LOCO PER DOZZA? IDEE, PAROLE E IMMAGINI DI UNA STORIA NATA NEL 1960

DOZZAJ2014 • XII Dozza Jazz Festival

In collaborazione con:

INTERI:............................................................................................ € 15 RIDOTTI: Sotto i 20 e sopra i 65 anni.............................. € 13 Costo 3 serate Tra i 20 e i 65 anni..................................... € 39 Costo 3 serate Sotto i 20 e sopra i 65 anni................... € 33 Evento in enoteca del 5 aprile.............................................. Gratis

TULLI, TULLI, TULIPAN LE CANZONI DEGLI ANNI D’ORO DELLA RADIO Laboratorio Musicale di Mordano, diretto da Roberto Bartoli L’associazione di volontariato culturale “Incontri”, festeggia il suo 4° anniversario. Eventi ad ingresso gratuito.

DOZZAJ://Off

La Biglietteria aprirà un’ora prima dello spettacolo.

Spettacolo del 13 aprile........................................................... Gratis Spettacolo del 17 maggio....................................................... € 10

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:

DozzaTeatroRagazzi 2014

Si ringraziano:

Venerdì 16 maggio, ore 20.30

INTERI:............................................................................................ € 8 RIDOTTI: Bambini sotto i 13 anni............................................................ € 5

DOZZADOC Eventi gratuiti

Teatro Comunale di Dozza Via xx settembre, 51 Dozza (BO) Telefono: 347 5548522 Email: lunacrescente@tin.it www.compagniadellalunacrescente.it www.comune.dozza.bo.it


STAGIONE 2014 FEBBRAIO > MAGGIO Teatro di prosa • Teatro ragazzi • Concerti • Cinema


Sabato 17 maggio, ore 21.00 DOZZAJ2014//:Off COMBO JAZZ CLUB

FEDERICO SQUASSABIA • “PRONTI” Concerto finale del laboratorio di composizione istantanea liberamente ispirata ai versi di Tonino Guerra

In collaborazione con: Coop. Il Mosaico; Combo Jazz Orchestra In collaborazione con la cooperativa il Mosaico, ho iniziato un percorso con musicisti dell’area imolese interessati all’arte dell’improvvisazione o, come preferisco definirla, della composizione istantanea. Abbiamo scandagliato vari aspetti di tale pratica millenaria, cercando soprattutto di creare codici/ segnali comuni che ci aiutassero alla costruzione di architetture musicali. La libertà di approccio che caratterizza la composizione istantanea non va fraintesa con un semplicistico “suonare a caso”, ma va vista e seguita come un movimento in ampi territori ben delimitati. Direte voi “ e cosa c’entra Tonino Guerra con tutto ciò?” Le liriche di Tonino Guerra sono state un segnale forte su cui sintonizzarsi e

prendere spunto per ampliare la creatività musicale. La risposta migliore però sta nella lirica qui sopra riportata... Ricerchiamo la leggerezza per spostarci tra generi, atmosfere, contesti diversi e vi invitiamo alla leggerezza per seguirci ed ascoltarci. Ricerchiamo la chiarezza perché nulla di quello che ascolterete è un “suonare a caso”. Sorridiamo e vi invitiamo a sorridere. Buon ascolto Federico Squassabia Questo progetto conclude il percorso del Laboratorio-Orchestra attivato dal Combo Jazz Club di Imola nel 2012, finalizzato alla sperimentazione di una orchestra di professionisti e semi-professionisti residenti nel territorio imolese.


Programma 2014 Teatro Comunale di Dozza