Issuu on Google+

Anno XLIII, gennaio 2012 – Numero Speciale

OFFICI NA DEMOCRATICA Il 14 gennaio assemblea aperta per discutere di programmi e proposte. Carissimi democratici e democratiche, con l'arrivo del 2012 cominciamo il percorso per la costruzione del programma del Partito Democratico nel territorio Biellese. Il primo appuntamento è previsto per sabato 14 gennaio, dove non solo i membri dell'Assemblea Provinciale, ma tutti gli iscritti al Partito sono invitati a portare le proprie idee, contributi, idealità, esperienze, per costruire dalle fondamenta la nostra " OFFICINA DEMOCRATICA". Questo luogo che volutamente rimanda al tema del lavoro, dovrà essere un cantiere aperto, in grado di ascoltare, dialogare, promuovere iniziative, formulare proposte e gettare le basi per la realizzazione di un programma in grado di sostenere alleanze politiche e sociali, insomma un work in progress, un'azione collettiva utile per la costruzione del programma. Non dovrà essere solo questo il luogo dell’elaborazione, anche le strade, le piazze, il territorio, le istituzioni, dovranno vederci nuovamente protagonisti con una forte azione politica e programmatica rivolta alle persone, alle famiglie, alle forze sociali, alle associazioni, ai movimenti e alle altre organizzazioni politiche. Come vedete, cari amici, un impegno ambizioso, scandito da fasi successive e che ci porterà entro il prossimo mese di giugno ad avere una proposta programmatica da proporre nel nostro Biellese. Questo non sarà certamente il punto d'arrivo, ma una buona partenza per il Partito Democratico biellese e per le sfide che ci attendono nel prossimo futuro. Permettetemi prima di chiudere un caro pensiero e un ricordo a chi ci sostenuto in tutti questi anni come Carlo Brusadore, che ci ha lasciato nelle settimane scorse. Carlo era un utile punto di riferimento per chi avessea cuore la politica intesa come spirito di servizio, e che firmava ancora le copie del nostro giornalino. A lui, come alle centinaia di iscritti e di simpatizzanti del PD, che guardano con trepidazione le sorti del nostro territorio e del nostro paese, possiamo dire che il nostro impegno sarà ancora più deciso e concreto per far si che i loro ideali possano essere portati avanti.  Doriano Raise Segretario Provinciale PD

il democratico

Notiziario del PDBiellese

SOSTIEN I IL PD_ Organizzazione Politica del Periodico mensile Fed.b.se/valsesiana P.D.

CODICE IBAN IT 42 J0609022301000025511015 Biverbanca Ag.1, via Torino Biella Intestato a: PARTITODEMOCRATICO

Iscritto al n.162 del Registro del Tribunale di Biella

Redazione : Luca Rosia, Rita De Lima, Daniela Crescenzio, Paolo Furia, Doriano Raise, Marta Nicolo, Beppe Rasolo, Andrea Stroscio, Paolo Gallana, Nicoletta Favero, Stefano La Malfa, Davide Bazzini Design & Comunicazione : Luca Rosia

Ciclostilato in proprio presso la sede di Via Trieste, 41 – Biella


il democratico

2

C/C POSTALE 89407134 Intestato a: PARTITODEMOCRATICO BIELLA

Causale per entrambi: EROGAZIONE LIBERALEPARTITI POLITICI

Il documento che prepara l’incontro del prossimo 14 gennaio_

Perché costruire il programma Il programma che vogliamo costruire: un importante palestra di confronto Perché il programma deve essere costruito Per dare un identità al partito, come organizzazione politica del territorio costituita da donne e uomini che vogliono rispondere ai problemi che si gli si pongono di fronte, costruendo legami di continuità dalla dimensione locale a quella nazionale, passando per la dimensione regionale. Per riuscire ad intervenire sui singoli problemi locali, proponendo risposte che si collochino in una visione di prospettiva rispetto a quello che desideriamo per il Biellese di domani. Per coinvolgere persone e attivare nuove risorse nella prospettiva di delineare e realizzare un disegno condiviso rispetto al futuro del territorio Il programma che si vuole pensare e realizzare per mezzo della nostra “Officina democratica”, dovrà costituire la base culturale e di lavoro per la futura elaborazione dei programmi elettorali delle diverse amministrazioni locali Il programma che vogliamo costruire

WEB

il Programma che intendiamo costruire non deve essere inteso come un documento in cui è ben illustrato ciò che vorremmo fare in ambito sociale, economico, ambientale, culturale, istituzionale ecc. in un futuro, nel caso in cui tornassimo a governare il Biellese; deve essere pensato, elaborato e costruito con una serie di idee e di proposte il più possibile concrete e che occorre cercare di mettere in campo subito. Deve costituire un importante canale attraverso il quale si sviluppa l’azione politica del partito a livello locale. Come costruire il programma Se costruire il programma non è scrivere un “bel documento” ma è costruire un percorso che porti a dei cambiamenti voluti e desiderati per una realtà sociale e territoriale, allora occorre in questo lavoro non chiudersi nelle stanze a discutere come formulare meglio un idea o un obiettivo ma è necessario aprirsi al confronto, saper ascoltare, dialogare, promuovere iniziative, formulare proposte costruire alleanze sociali e politiche.

Questo richiede un azione diffusa sul territorio, cercare interlocutori, confrontarsi con le forze sociali, le associazioni, i movimenti, gli altri partiti senza fermarsi alle diverse forme associative strutturate. Oggi sono presenti nella realtà sociale gruppi informali e persone in grado di esprimere idee, di produrre iniziative, promuovere attività. Anche queste devono divenire nostri interlocutori, occorre intercettarle e collaborare con loro questa volta ce la farà. Le quattro Fasi di costruzione del programma Fase 0 Confronto su cosa deve essere il programma locale di un partito nazionale, quali sono le caratteristiche che deve avere, gli scopi che con esso si perseguono, le modalità di realizzazione. Proposte elaborate dalla segreteria, confronto e decisione in sede di Assemblea provinciale. Fase 1 Identificazione dei principali problemi che riteniamo occorra affrontare sul piano locale.

www.pdbiellese.it

Notiziario del Partito Democratico Biellese – Anno XLIII, gennaio 2012 – Numero Speciale


il democratico L’assemblea provinciale dedicata al programma, da realizzarsi entro il mese di novembre, deve lavorare per identificarli contestualmente realizzare un’azione di coinvolgimento utile a individuare le risorse umane necessarie per realizzare il percorso. L’assemblea, in tale occasione, si svolge in modo aperto e si deve prevedere un congruo tempo di lavoro. In tale occasione vengono coinvolti i circoli, gli amministratori, gli iscritti al PD

3

impegnati nelle associazioni imprenditoriali, sindacali, ambientali, sociali e culturali. Dopo una breve introduzione in plenaria nella quale si presentano le modalità di lavoro e gli obiettivi che si perseguono nell’incontro, i presenti si dividono in gruppi di lavoro. Ogni gruppo è chiamato ad individuare quali sono i problemi che possono e devono essere affrontati dalle amministrazioni locali biellesi. La segreteria formulerà una proposta aperta

circa la costituzione dei gruppi di lavoro, ai quali la partecipazione sarà libera. I gruppi di lavoro, devono essere condotti da un facilitatore-coordinatore (possibilmente un componente della segreteria o comunque un componente dell’assemblea precedentemente contattato, con adeguate competenze e la disponibilità di dare un suo apporto duraturo nel tempo per la costruzione del programma).

Officina democratica_

La Cultura è un patrimonio I quattro passaggi per arrivare a definire il percorso del PD Biellese. Al termine dei loro lavori i diversi gruppi portano in plenaria come proposta i tre-quattro problemi fondamentali che ritengono occorra affrontare. Rispetto ai diversi problemi individuati, il gruppo dovrebbe anche avviare una riflessioni circa le linee che si potrebbero seguire per dare loro una soluzione, proponendo le prime idee per affrontarli. Nel corso della serata (o della giornata), all’interno dei singoli gruppi il facilitatore-coordinatore raccoglie anche le eventuali disponibilità dei presenti nell’impegnarsi per elaborare proposte finalizzate ad affrontare i problemi individuati.

Fase 2

WEB

Elaborazione di un quadro complessivo delle problematiche da affrontare nel programma. La segreteria sulla base delle indicazioni dell’assemblea, elabora un quadro dei problemi d’affrontare, collocandoli nel contesto di settori di lavoro ed eventualmente integrando le indicazioni emerse nel caso si riscontri che, per varie ragioni, non siano state considerate problematiche di sicura importanza nella vita amministrativa locale. Contestualmente vengono formati i gruppi di lavoro sulla base delle disponibilità emerse durante l’assemblea od anche successivamente. In ogni gruppo è presente almeno un componente della segreteria.

I gruppi vengono convocati per un primo incontro di organizzazione del lavoro.

Fase 3 Sviluppo dell’attività di elaborazione dei singoli gruppi di lavoro. È importante che si garantisca la documentazione delle attività che verranno svolte, il mantenimento e l’organizzazione dei dati e delle informazioni che si acquisiranno durante i lavori del gruppo, facendo in modo che questi restino a disposizione di chiunque sta lavorando alla costruzione del programma e comunque divengano patrimonio del partito da mantenere ed implementare nel tempo. A questo proposito occorre valutare se il materiale acquisito debba essere

www.pdbiellese.it

Notiziario del Partito Democratico Biellese – Anno XLIII, gennaio 2012 – Numero Speciale


il democratico riportato in pagine riservate del sito del PD Biellese o se debba essere archiviato nel sistema informatico locale presso la sede del partito. Ogni gruppo organizza il proprio lavoro autonomamente; le attività di ricerca e di elaborazione possono prevedere l’organizzazione di micro-seminari, incontri con enti e associazioni, amministratori, singole persone che possono contribuire alle attività del gruppo di lavoro. Per il maggio 2012 deve concludersi questa fase di lavoro al

4

fine di mettere a disposizione del partito un insieme di proposte che possano essere poste utilmente alla base del lavoro e della proposta programmatica da realizzare sul piano locale.

Fase 4 Le analisi e le proposte elaborate vengono presentate pubblicamente promuovendo un’ampia discussione e confronto sulla costruzione del futuro del Biellese, al fine di raccogliere il consenso e le risorse umane necessarie alla loro realizzazione e per recepire

eventuali proposte integrative, implementative o di adeguamento delle proposte avanzate. Le proposte devono poter essere oggetto di un continuo aggiornamento, revisione, attuazione ed implementazione, al fine di garantire la dinamicità e la costante attualizzazione della proposta programmatica del partito. Le proposte dovranno essere alla base del confronto programmatico in occasione delle prossime elezioni amministrative. LA SEGRETERIAPROVINCIALEPD

PARTITO DEMOCRATICO BIELLESE

OFFICINADEMOCRATICA

Via Trieste, 41 – Biella

Tel. 015 8494988 – fax 015 8494281

Assemblea aperta per discutere del programma

sito web :

www.pdbiellese.it www.giovanidemocratici.piemonte.it

Sabato 14 gennaio ore 10

e-mail :

pdbiella@alice.it demogiovani.biella@gmail.com

“Demos tv”, la Web Tv ufficiale

Pressoil Circolo Rionale Oremo Baracca” del Partito“la Democratico Biellese: www.livestream.com/pdbiellese Struttura Polivalente La Friulana

facebook :

Partito Democratico Biellese Giovani Democratici Biella

canale youtube :

Note organizzative : la struttura viene raggiunta facilmente in auto da Biella subito dopo Città Studi svoltare in Via Per Pollone, lo stabile si trova all’altezza ex Cab (Renault) – dietro questo immobile. In questa zona saranno posizionati cartelli che indicheranno il luogo dell’incontro. La riunione comincerà alla ore 10, i partecipanti saranno suddivisi in quattro gruppi e la discussione proseguirà fino alla tredici. E’ prevista una pausa pranzo (a buffet) del costo di WEBche  consentirà www.pdbiellese.it 15€ ai gruppi di proseguire nell’analisi del programma. Si chiede Notiziario del Partito Democratico Biellese – Annocon XLIII,una gennaio 2012 – Numero cortesemente di confermare anche semplice mail laSpeciale presenza a questo importante


Il Democratico