Page 1

Cammina e Canta! Periodico del MASCI Sardegna Numero 1

MASCI

SOGNI Missione possibile! Impressioni sul Sinodo dei Magister in Sardegna

Sembra questo lo spirito e lo slogan che ha animato il lavoro delle Comunità sarde del MASCI, durante i tre giorni intensi del primo evento nazionale svoltosi in Sardegna: “Sogni: missione possibile!” Il “Sinodo dei Magister”, 23-24-25 Ottobre 2009, voluto fortemente dal Segretario Regionale Lilli Mustaro, d’accordo con il C.N., è stato ospitato nella pittoresca Alghero e realizzato grazie all’impegno generoso ed efficiente di tutti gli Adulti Scout sardi coordinati dalla sapiente regia di Gigi Di Russo, e dall’infaticabile collaborazione di Nino Sanna.

Aprile 2010

Ogni Adulto Scout della Sardegna, in questa occasione, ha sperimentato che… i sogni sono il motore per affrontare le sfide più ambiziose! Durante l’Assemblea Regionale che si terrà il 18 aprile presso il Santuario di S. Cosimo di Mamoiada (Nuoro), e la celebrazione per i festeggiamenti in onore di S. Giorgio, nostro patrono, faremo un’ulteriore valutazione e ripercorreremo le emozioni, le gioie, le soddisfazioni legate al Sinodo, che noi tutti ben ricordiamo. Con il cuore ormai leggero penseremo anche alle fatiche e alle preoccupazioni che per mesi ci hanno accompagnato! Ripenseremo a ciò che avremmo potuto fare meglio. Ne riparleremo, e sarà inevitabile non solo perché il Sinodo è stato per noi un grande evento col quale ci siamo misurati per la prima volta nella storia del MASCI in Sardegna, e non solo perché le energie profuse nella sua realizzazione ci hanno impegnato per lungo tempo. Sarà inevitabile riparlarne soprattutto perché questo evento nazionale, nel quale ci siamo spesi “tutti insieme”, ci ha resi migliori! Oggi, ritrovandoci e scambiandoci sorrisi e abbracci, ci sentiamo più uniti e capaci di fare insieme grandi cose!

Anno 1°

**Gavino Piga, Magister della Comunità di Sennori1: Il Sinodo è stato “un concentrato di sentimenti, un’Esperienza umana del Servizio e dell’Amicizia. Del Servizio perché, come ha detto il nostro assistente spirituale Padre Ettore, abbiamo fatto la parte della “buona mamma” nei giorni di festa, vivendola in modo che per gli altri fosse la più bella possibile! Essendo impegnato nel servizio, l’esperienza che ho potuto trarre, non è venuta tanto dai contenuti dei vari dibattiti (a cui purtroppo non si è potuto partecipare), ma dallo stare a contatto con tanti fratelli scout di tutta Italia che condividono i nostri stessi ideali e gli stessi sogni per un mondo migliore. Per me era la prima volta, non avendo mai partecipato ad eventi nazionali. Con la mia Comunità ci siamo messi a disposizione con i nostri limiti e le nostre forze. Da questo contatto è nata l’esperienza dell’Amicizia, breve ma intensa, fatta di semplici sorrisi, strette di mano, scambi di esperienze e opinioni, con la prospettiva di rincontrarsi per fare qualcosa insieme. Alghero non sembrava più la città conosciuta, ma la città degli Scout! Ogni “Fazzolettone” che percorreva il lungo mare era divenuto il “Centro della Città”; i sorrisi della gente incontrata per strada, le loro domande, i loro complimenti… non facevano pesare quella strada percorsa più volte al giorno! Dopo il Sinodo, siamo nuovamente nella nostra Comunità, con le nostre solite attività, ma con qualcosa di nuovo: più consapevoli di ciò che “valiamo”, dei nostri limiti che ci impongono di crescere ancora, ma anche dei nostri punti di forza da potenziare”.

******************************************************************


**Anche la Comunità di Alghero con le affermazioni del suo Magister Franco, si rammarica: “Poiché eravamo impegnati nel servizio non abbiamo potuto goderci il Sinodo nei suoi contenuti …Ma da quel poco che abbiamo visto, possiamo affermare che siamo stati grandi! Lo spettacolo teatrale che costituiva la Veglia, sembrava addirittura realizzato da attori professionisti! Con la Comunità di Nuoro mi devo proprio congratulare! Inoltre la SS. Messa celebrata al Forte della Maddalenetta, in cui, in una bellissima giornata di sole, abbiamo (finalmente) partecipato tutti, è stata molto suggestiva anche perché ha radunato gli scout e i lupetti della città. Un evento così importante (un “incubo” finito positivamente! come spesso si è scherzato) in realtà è stato il sogno di tutta la Sardegna, ed è stato realizzato grazie ad un numero davvero esiguo di A.S.” **A Sassari1 non si nasconde l’orgoglio, vissuto comunque con umiltà, ripensando al servizio impegnativo e responsabile per il Sinodo. “Ma ora - dice il Magister Costanzo Solinas - è tempo di rielaborare e far fruttificare le esperienze: abbiamo per questo le 190 pagine del Quaderno n. 5 di Strade Aperte, la rivista mensile del MASCI”. Un modo sicuramente proficuo per lavorare singolarmente o in Comunità sui temi sviluppati durante il Sinodo, per noi sardi quindi doppiamente prezioso! **La Comunità di Assemini (Cagliari), così lontana da Alghero ma non per questo meno puntuale nell’assolvere i propri impegni, ha dimostrato quanto conti la determinazione e il cuore grande quando ci si accinge a rendere realtà i sogni condivisi!

**Costanzo Masia, (Magister di Sassari2) infine, simpaticamente ci ricorda che “dopo il Sinodo - una meteora vissuta intensamente, sia come protagonisti che come collaboratori instancabili - non dobbiamo cullarci sugli allori, così come lo scoutismo ci insegna, bensì continuare a fare del nostro meglio mettendoci al servizio del prossimo!” Ed è ciò che gli A.S. della Sardegna effettivamente fanno, considerato il nutrito programma di ciascuna Comunità. **Anche se a Nuoro… dobbiamo confessarlo, dopo la grande fatica e l’impegno profuso per dar vita allo spettacolo “Dal Caos all’Armonia”, abbiamo davvero avuto necessità di tirare il fiato e, per un attimo, “mettere i remi in barca”, farci trasportare dalla corrente! Forse è normale, addirittura fisiologico! Forse, dopo il Sinodo, ritornare alla “normalità” delle solite attività ci è addirittura sembrato “poca cosa”! Abbiamo desiderato di… non abbandonare il nostro talento artistico(!) e di continuare a coltivare le nostre “straordinarie” doti teatrali!!! Così abbiamo replicato con successo lo spettacolo a Nuoro! Forse per …nostalgia, ma soprattutto per la consapevolezza di possedere un messaggio forte da comunicare, e capace di andare oltre il Sinodo! E così è stato! Coloro che sono diventati ormai nostri amici: i registi Giampiero Secchi e Alessandra Delogu, le ballerine Michela Pedduzza e Roberta Boeddu, gli attori Franco Mura e Marco Moledda e il musicista Bastiano Coi, (loro sì, davvero dei professionisti), ci hanno permesso di vivere ancora la stessa magia! A loro, senza i quali la Veglia non si sarebbe potuta realizzare, diciamo di nuovo “Grazie!” **********

*****************

Nel raccogliere le impressioni, i pensieri e i commenti provenienti dalle Comunità della Sardegna (qui distinti dal corsivo), in occasione della prima uscita di questo piccolo giornale, colgo l’occasione per esprimere la mia gratitudine per i contributi ricevuti via mail e… anche per tutti quelli che verranno! In questa nuova veste d’incaricata stampa (…in erba!) del MASCI sardo, accogliere le vostre riflessioni è stata per me un’emozione e soprattutto un grande privilegio! Speriamo che queste due pagine possano diventare un ulteriore strumento per sentirci ancora più vicini e partecipi nel condividere le esperienze delle Comunità MASCI in Sardegna. Il compito non è facile ma sono certa che percorreremo “insieme” il cammino e che saprete essere tutti preziosi con contributi e consigli. Insomma “insieme” (ormai lo abbiamo imparato…) siamo capaci di cogliere importanti sfide, e “insieme” è più facile “fare del nostro meglio!” Grazie a tutti. Donatella Secchi (MASCI Nuoro)

Costanzo Masia ci ricorda la necessità di… “mettere tutto il nostro impegno nel collaborare con la nuova Pattuglia Regionale allo Sviluppo con la speranza di poter diffondere il MASCI in tutte le provincie dell’isola!”

E infine… ma solo per gustarci meglio il momento… un affettuoso e gioioso

“BENVENUTO!” alla neo-Comunità di Tempio che salutiamo e accogliamo con Amore Fraterno!


Cammina e Canta  

Periodico del MASCI Sardegna - Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you