Page 1

1 Dicembre 2017


2 

FREE SERVICES MAGAZINE


È FINITO IL TEMPO DELLE PROMESSE L’anno volge al termine e puntualmente ci ritroviamo a dover parlare della manovra economica, resa quest’anno ancora più complicata dall’avvio della fase elettorale. Il periodo è delicato, per cui dobbiamo prestare molta attenzione agli sviluppi per evitare colpi bassi; ne è dimostrazione il fatto che nel mese di novembre siano stati presentati emendamenti che hanno sottratto risorse all’autotrasporto per 150 milioni in tre anni. Per questo motivo – e per tanti altri - in questi giorni tutte le associazioni di categoria hanno chiesto e ottenuto un incontro urgente con il Ministero dei Trasporti, programmato proprio a ridosso dell’uscita di questo numero. Per quanto ci riguarda, occorre fare una valutazione complessiva che sia in grado di assicurare un equilibrio razionale, che eviti la destinazione di risorse in iniziative senza una reale prospettiva. Investimenti, formazione, costi per le imprese, spese non documentate, compensazione accisa, semplificazioni burocratiche e funzionalità degli uffici della motorizzazione, tempi di pagamento, costi minimi, trasporti eccezionali sono temi che non possono che essere valutati nel loro insieme. Intanto, resta ancora aperta la vertenza sul rinnovo del CCNL del trasporto e della logistica. Anche in questo caso riteniamo che occorra risolvere le incomprensioni sorte su alcuni temi per arrivare alla firma del Contratto Collettivo; da una nota divulgata dalle associazioni datoriali emerge che temi quali il contrasto all’assenteismo, la disciplina del lavoro a chiamata, neoassunti e la predisposizione di un nuovo modello contrattuale volto a valorizzare la contrattazione aziendale e territoriale, risultano essere gli istituti che possono consentire una tempestiva chiusura dei negoziati dell’autotrasporto. Inoltre le parti datoriali hanno nuovamente ribadito ai sindacati che non si vuole in alcun modo mettere in discussione il salario dei lavoratori, i diritti acquisiti né la quattordicesima mensilità. Auspichiamo che tutte le sigle datoriali e sindacali accolgano l’invito a proseguire un dialogo e un raffronto costruttivo, al fine di portare a termine quanto prima un contratto che sia davvero innovativo per le nostre imprese e che ci permetta di recuperare produttività e competitività. A tal riguardo, ci sembra utile e doveroso ricordare che l’Inps ha diffuso le indicazioni per la concreta fruizione dell’esonero contributivo per le imprese che impiegano autisti in trasporti internazionali. La misura consiste in uno sgravio dei contributi previdenziali pari all’80% per un periodo sperimentale di tre anni per tutti i conducenti professionali impiegati almeno per 100 giorni all’anno in trasporti internazionali. Questo strumento, nato per consentire alle imprese italiane di ridurre l’oggettivo gap competitivo nei trasporti internazionali e riequilibrare quantomeno in parte il differenziale dovuto al costo del lavoro, è sicuramente utile e funzionale per le nostre imprese, ma da solo non basta. È finito il tempo delle promesse e delle schermaglie diplomatiche. Adesso dobbiamo pretendere risposte concrete, altrimenti sarà veramente difficile impedire una mobilitazione dell’autotrasporto a tutela delle decine di migliaia di piccole e medie imprese, che rappresentano la spina dorsale del nostro settore. Approfitto di questo spazio per augurare a tutti voi un sereno Natale.

IN COPERTINA IL DEBUTTO DEL NUOVO STRALIS X-WAY 3 Dicembre 2017


4 

FREE SERVICES MAGAZINE


SOMMARIO

ANNO IX | NUMERO 11 | DICEMBRE 2017

1 EDITORIALE 4 FS INFORMA 16 VIVAVOCE | ASAPS 18 VIVAVOCE | SIMONATO 20 VIVAVOCE | PAMPURI 22 ATTUALITA’ | Green Economy 24 ATTUALITA’ | Il decalogo di Ecomondo 26 MONDO TRUCK| Iveco 30 MONDO TRUCK | Scania 36 TEST DRIVE | Volkswagen Crafter 40 MONDO VAN | Peugeot 42 MONDO VAN | Citroen 44 COMPONENTI | Good Year 46 REPORTAGE | Ice Road 52 CLASSIC | AEC 56 COMPONENTI | ZF 58 LOGISTICA | GLS 60 TRUCK COUNSELING | Limiti di velocità 62 TRUCK CULT | Ecopneus

26

36

46

Redazione Free Services Magazine T. 0823.1766542 - F. 0823.1763076 | e-mail: magazine@freeservices.it | www.freeservices.it Direttore Responsabile: Sonia Pampuri | In redazione: Barbara Adriani e Gabriele Bondioli Editore: Consorzio Free Services Via Libertà, 33 81024 Maddaloni (Ce) | Presidente Consorzio Free Services: Antimo Caturano Coordinatore Editoriale: Lina Farbo | Impaginazione: Advant di Antonello Segretario | Direttore Marketing: Marco Scala Responsabile Annunci: Vincenzo Lignelli | Stampa: Tuccillo Arti Grafiche Afragola (Na) Autorizzazione del Tribunale di S.Maria C.V. n° 754 del 03/03/2010 Le pubblicazioni degli annunci e delle inserzioni non conformi, escludono ogni responsabilità da parte del Consorzio Free Services.

5 Dicembre 2017


FS INFORMA FERCAM PRIMO OPERATORE EUROPEO A ORDINARE IL CAMION ELETTRICO TESLA

L

’innovazione tecnologica è sicuramente il nostro migliore alleato per affrontare le problematiche ambientali; è da tempo che attendavamo questo camion elettrico che per noi costituisce la combinazione ideale con i nostri servizi intermodali. Siamo in contatto anche con Daimler, nostro maggiore fornitore del parco automezzi, per il loro camion elettrico ma non siamo ancora riusciti ad avere un impegno concreto, come pure non è stato possibile averlo dal produttore svedese Einride, il cui prodotto è per noi molto interessante per la distribuzione. Siamo fiduciosi che l’entrata sul mercato da parte di Tesla comporti un’accelerazione in tutto questo sviluppo” afferma Hannes Baumgartner, AD di FERCAM. Avendo TESLA limitato la prenotazione del proprio truck al mercato statunitense e canadese, FERCAM si è avvalsa del suo partner storico negli Stati Uniti - la MAO Inc. La consegna è prevista nella loro sede di New Jersey con conseguente esportazione per garantirsi la fornitura di uno dei primi Tesla Trucks.“Se il Tesla Semi sarà in grado di mantenere ciò che è stato promesso

L

a nuova struttura ha dimensioni importanti che sottolineano le tante iniziative avviate qui a Monaco di Baviera negli ultimi anni. Durante la costruzione, gru e ponteggi hanno ribadito l’ottimismo e l’approccio proiettato al futuro della nostra azienda. Sono lieto di confermare che il nuovo reparto di verniciatura funziona come previsto, contribuendo in modo significativo alla tutela dell’ambiente”, ha affermato Joachim Drees,

6 

FREE SERVICES MAGAZINE

MONDO TRUCK alla sua presentazione ufficiale, possiamo attenderci una vera rivoluzione per il traffico pesante e sono soddisfatto che siamo riusciti a piazzare questa nostra prenotazione, che ci garantisce di essere tra i primi ad avere a disposizione questo automezzo rivoluzionario. Sono sicuro che riusciremo a farlo immatricolare anche in Europa, non appena importato”, è convinto Hannes Baumgartner.Sempre secondo quanto indicato dalla casa produttrice, il guidatore siederà in posizione centrale rispetto alla carreggiata e sarà aiutato nel suo lavoro da una versione migliorata del sistema di guida semiautomatica in grado di mantenere velocità e distanza dagli altri veicoli, di restare nella sua corsia e di frenare da solo in caso d’emergenza. Il tutto con un’autonomia di 800 km con una ricarica, a velocità autostradali

e a pieno carico. FERCAM ha da sempre avuto una forte attenzione per le problematiche ambientali. E’ stata infatti tra le prime aziende ad adottare il trasporto intermodale strada/ferrovia per trasferire quote di traffico dalla strada alla ferrovia e di conseguenza ridurre l’impatto sull’ambiente generato dalle proprie attività. Con l’adozione di camion elettrici non soltanto in ambito urbano, dove da tempo sono presenti, ma anche per i trasporti europei, FERCAM intende confermare la volontà di adottare immediatamente qualsiasi tecnologia a disposizione che migliori l’impatto ambientale dei suoi servizi. In zone particolarmente sensibili i camion elettrici potranno costituire un tassello importante per una tutela ambientale globale.

membro dell’Executive Board di MAN Truck & Bus e MAN SE. Josef Schmid, vicesindaco della città era altrettanto soddisfatto: “Monaco di Baviera è un hub economico che prospera per la sua diversità. MAN è di importanza fondamentale per lo sviluppo industriale della città. Nell’investimento nel suo sito di Monaco, sta assumendo un impegno a lungo termine con la capitale bavarese, confermando quanto sia interessante questa città per le grandi aziende”. L’insediamento del nuovo impianto di verniciatura cabine si estende su cinque livelli e ha una superficie totale di 18.000 mq in un edificio di 150 metri di lunghezza e circa 30 metri di altezza, per un investimento di circa 85 milioni di euro.L’efficiente processo di verniciatura è costituito da pretrattamento, rivestimento catodico a rotazione e sigillatura delle giunzioni. Il processo di rotazione della verniciatura consente una riduzione significativa dell’utilizzo dei materiali di consumo che, unito a una pulizia accurata, riduce le particelle di prodotti chimici nell’aria di scarico del 90%, diminuendo il consumo di acqua dell’80%. L’utilizzo di queste innovative tecnologie consente a MAN di dimezzare le emissioni, di ridurre il consumo di vernice del 15% e quello energetico fino al 25%. I nuovi sistemi rispondono ai dettami della più recente “green technology” e contribuiscono in modo significativo a far diventare MAN sempre più una “Green Factory”. Lo spazio verde sul tetto dell’edificio ha una superficie complessiva di circa

Investimenti MAN nei siti produttivi 6.000 mq e contribuisce a raggiungere questo obiettivo. Per la costruzione dell’impianto sono state necessarie 56 colonne di calcestruzzo, ciascuna con un peso di 50 tonnellate; in totale ci sono volute ben 280.000 tonnellate di cemento e 6.800 tonnellate di acciaio. Non solo MAN Truck & Bus è innovativa nei processi di produzione, ma sta anche sviluppando un impor tante progetto ad Allach, sempre a Monaco, per rivoluzionare la ricerca e lo sviluppo. Il nuovo edificio del MAN Development Center sarà inaugurato nel gennaio 2018 e costerà circa 90 milioni di euro. Si trova all’interno del “Test Track 1” e garantirà l’ambiente di lavoro ideale per le sempre più complesse attività di sviluppo e ricerca.Trazioni alternative come la mobilità elettrica hanno un ruolo sempre più importante nel futuro dei veicoli commerciali. Allo stesso tempo, la domanda dei nostri motori a combustione rispettosi dell’ambiente continuerà ancora per un po’ di tempo, per esempio nel trasporto a lungo raggio. Ciò significa che dobbiamo sviluppare tecnologie di trazione alternative e convenzionali allo stesso tempo. Per fare questo, abbiamo bisogno sia del sostegno finanziario, sia di tecnici motivati e qualificati, oltre a uno spazio ben dimensionato per farli lavorare. Il nuovo MAN Development Center è il punto di riferimento in questo settore per quanto riguarda la dotazione tecnica, una struttura progettata per un moderno modo di lavorare”, ha dichiarato Drees.


MONDO TRUCK IVECO scende nuovamente in campo a fianco degli All Blacks

S

i è tenuta in data 14 novembre a Lione una conferenza stampa alla presenza di IVECO, degli All Blacks e dell’UNICEF. L’evento ha segnato il rinnovo della partnership tra IVECO e i campioni di rugby neozelandesi per il Vista 2017 All Blacks Northern Tour. In qualità di European Supporter degli All Blacks, IVECO si impegna a fornire alla squadra tre veicoli – un Magelys e due minibus Daily Hi-Matic –, che verranno utilizzati per il trasporto di tutto il team di giocatori e dirigenti durante il tour. IVECO e gli All Blacks hanno inoltre annunciato una nuova collaborazione, questa volta per mettere all’asta un veicolo unico, autografato dall’intera squadra – il Daily Hi-Matic All Blacks – che sarà battuto sulla piattaforma online di raccolta fondi CharityStars [www.charitystars.com] fino al 30 novembre. Il denaro raccolto attraverso tale iniziativa sarà donato all’UNICEF, il Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia, che promuove e protegge i diritti dei bambini in tutto il mondo con la finalità di migliorare la qualità della loro vita. Durante l’evento Pierre Lahutte, IVECO Brand President, ha commentato: “IVECO e gli All Blacks sono una combinazione vincente e siamo entusiasti di collaborare ancora una volta con questi campioni del mondo per sostenere l’UNICEF. La sostenibilità è per IVECO un valore fondamentale e siamo lieti di partecipare a questa importante causa con il nostro esclusivo Daily Hi-Matic All Blacks. Forza All Blacks e forza IVECO!”IVECO ha re-

Scania e Lamberet insieme per una distribuzione più sostenibile

S

tiamo assistendo ad un’accelerazione del processo di urbanizzazione: a livello globale, infatti, è in costante crescita il numero di persone che sceglie di vivere nelle aree urbane, con un’espansione costante delle città ed una crescita della distribuzione delle merci e della raccolta rifiuti.

alizzato anche una speciale edizione limitata del Daily Hi-Matic, allestita con i colori della squadra, in vendita in Francia e in Italia fino a luglio 2018. Il Daily Hi-Matic All Blacks appartiene alla gamma Hi-Matic e combina la massima comodità con tutti i vantaggi garantiti da sicurezza, prestazioni e produttività. Progettata per assicurare un piacere di guida assoluto, la trasmissione automatica Hi-Matic offre il più alto comfort di guida e la massima sicurezza, in modo che il conducente sia libero di concentrarsi sul traffico e sulle condizioni

della strada. La strategia di cambio autoadattativa consente l’innesto della marcia corretta in meno di 200 millisecondi ed il rapporto del cambio più ampio contribuisce a mantenere in ogni situazione quella più idonea al contesto stradale contingente. Il consumo di carburante subisce una notevole riduzione grazie al sistema intelligente EcoSwitch PRO, che abbassa automaticamente la coppia laddove serve, senza richiedere l’intervento del conducente o compromettere le prestazioni del veicolo. Costruito pensando alla resistenza, offre costi di manutenzione estremamente bassi.

Ciò significa che è proprio nei centri urbani che si concentrano le sfide per uno sviluppo sostenibile. In questo contesto, Scania e Lamberet, in occasione di Ecomondo, hanno mostrato ai visitatori una soluzione di trasporto estremamente innovativa, pensata per dare vita ad una distribuzione più sostenibile. Si tratta del veicolo Scania Hybrid Euro 6, il primo autocarro in produzione seriale ad abbinare al motore diesel Euro 6 l’energia elettrica, dotato di cassa Lamberet con gruppo frigo Syberia della Carrier Transicold totalmente elettrico. “Silenzioso ed ecologico: sono questi i tratti distintivi di questo veicolo”, ha evidenziato Franco Fenoglio, Presidente e Amministratore delegato di Italscania. “La silenziosità consente di estendere la finestra temporale in cui operare nei centri urbani, includendo le ore notturne. Una soluzione concreta ai vo-

lumi crescenti di merci e all’aumento costante del traffico nelle ore di punta, con conseguente congestione dei centri urbani. Il veicolo, inoltre, è estremamente sostenibile dal punto di vista ambientale: garantisce infatti un risparmio medio dei consumi del 18% e un potenziale abbattimento delle emissioni di CO2 fino al 92%, grazie all’utilizzo di HVO”. “Si tratta di un veicolo eccezionale”, ha evidenziato Sandro Mantella, General Manager di Lamberet Italia “pensato per la distribuzione eco-sostenibile in città che permette un trasporto merci non inquinante. Innovativa nel suo quadro posteriore rinforzato per la distribuzione intensiva, la cassa garantisce la massima sicurezza nelle manovre di accosto e di scarico intensive e senza danni. La cassa è dotata di un sistema intelligente di ferma carico interno e di elementi di fissaggio e di paracolpi di nuova tecnologia, che combinano al contempo massima resistenza agli agganci quotidiani ed elevata capacità di assorbimento d’energia. La parte anteriore comprende 2 roll-bar di sicurezza in acciaio fissati meccanicamente al tetto e al pianale. Questo consente di ottenere un’eccellente resistenza e di superare i crash-test più severi. Il risultato è una struttura rafforzata: +40% di resistenza alla deformazione”.

7 Dicembre 2017


FS INFORMA

I

l Gruppo Renault e Al-Futtaim annunciano di aver stipulato un contratto quadro relativo all’assemblaggio e alla distribuzione di veicoli Renault in Pakistan. «Il Gruppo Renault è felice di poter proseguire la sua espansione geografica entrando in Pakistan, un mercato in pieno sviluppo che vanta un tasso di crescita annuo del 10%. Associandosi a Al-Futtaim, un partner automobilistico di spicco, apprezzato per la sua professionalità, il Gruppo Renault intende diventare un player di rilievo in Pakistan. Oltre a proporre i nostri più recenti prodotti e la nostra tecnologia avanzata, intendiamo definire nuovi riferimenti in tema di sicurezza e di qualità sul mercato», ha dichiarato Fabrice Cambolive, Direttore delle operazioni Regione Africa- Medio OrienteIndia del Gruppo Renault. «Con una popolazione di

Mercedes-benz-classe-x il primo-pick-up-premium

L

a Mercedes-Benz Classe X è stata progettata in modo mirato per andare incontro ai mutamenti delle esigenze dei mercati internazionali di commercializzazione dei pick-up. La domanda di Midsize pick-up con caratteristiche ed equipaggiamenti per il comfort tipici delle vetture aumenta costantemente da anni. Contemporaneamente cresce la percentuale di pick-up utilizzati per uso privato che non vengono più visti come puri e semplici “cavalli da soma”. Mercedes-Benz è stato il primo Costruttore di fascia alta a tenere conto di questi cambiamenti, attingendo alla sua ampia esperienza e competenza nello sviluppo di veicoli industriali e fuoristrada per il “lavoro duro” come Unimog e Classe G, nonché di veicoli come Classe V e Vito, adatti sia per la professione che per il tempo libero, e di vetture che in tutto il mondo sono sinonimo in particolar modo di lusso moderno e piacere di guida elevato. Infatti la Classe X è rivolta a gruppi target estremamente variegati: proprietari terrieri come

8 

FREE SERVICES MAGAZINE

MONDO VAN Il gruppo Renault e Al-Futtaim siglano un contratto quadro per l’assemblaggio e la distribuzione di veicoli renault in Pakistan oltre 200 milioni di abitanti, un’economia in forte crescita e una classe media dinamica, il Pakistan rappresenta un mercato di crescita strategica essenziale per Al-Futtaim Automotive. Siamo lieti di rappresentare il Gruppo Renault, costruttore europeo di spicco, una delle più importanti marche automobilistiche al mondo a entrare in questo mercato. Ci impegneremo per offrire un autentico plusvalore al settore automobilistico e ai clienti pachistani, instaurando parallelamente un’organizzazione di livello mondiale in Pakistan. Al-Futtaim è lieta della prospettiva di una partnership duratura e di successo con il Gruppo Renault», ha dichiarato Len Hunt, Presidente di AlFuttaim Automotive. In base agli accordi stipulati, il Gruppo Renault conferirà i suoi più recenti modelli e il suo knowhow tecnologico, mentre Al-Futtaim, attraverso la nuova filiale Al-Futtaim Automotive Pakistan

(Private) Limited, creerà un nuovo impianto di produzione e assemblaggio e distribuirà in esclusiva i veicoli Renault, mettendo a frutto la sua perfetta conoscenza del mercato. Al-Futtaim ha acquisito un’eccellente reputazione, offrendo un’esperienza cliente qualitativa, attraverso le sue numerose Società, insediate in 29 Paesi. Le attività mondiali di Al-Futtaim nel settore automobilistico coprono 11 mercati in Medio Oriente, Africa e Asia meridionale. Il Pakistan rappresenta uno dei mercati più dinamici e attraenti di tali regioni, grazie, in particolare, alla nuova politica di sviluppo dell’automobile. Come di norma per programmi del genere, l’attuazione definitiva del progetto è soggetta alla realizzazione di alcune condizioni sospensive, tra cui il rilascio delle abituali autorizzazioni regolamentari da parte delle autorità pachistane. Mercedes-benz-classe-x-il-primo-pick-up-premium

ad esempio allevatori in Argentina, titolari di ditte come imprenditori edili in Australia, famiglie interessate alla qualità come ad esempio in Brasile, individualisti attenti alle tendenze in Sudafrica o Gran Bretagna e amanti dello sport e dell’avventura in Nuova Zelanda o Germania. Il posizionamento del prezzo del pick-up MercedesBenz nel segmento è interessante e in Germania parte da 37.294 EUR (incl. IVA al 19%). I prezzi specifici per gli altri mercati verranno resi noti successivamente. Come nessun altro veicolo della sua categoria, la nuova Classe X sa conciliare contraddizioni solo apparenti: design moderno e robustezza senza compromessi, impressionanti doti fuoristradistiche e dinamica di marcia elevata, comfort raffinato ed estrema funzionalità. offre doti di tenuta di strada e maneggevolezza in grado di soddisfare

molteplici esigenze, sia in termini di dinamica di marcia che di comfort di guida. Tutto ciò composto da telaio a longheroni e traverse, asse posteriore a bracci multipli con elemento rigido, sospensioni anteriori a ruote indipendenti e molle elicoidali su entrambi gli assi. La Classe X POWER è la versione di equipaggiamento high-end e si rivolge a chi mette in primo piano lo stile, le performance e il comfort. La Classe X POWER è il veicolo per il lifestyle che esce dalla massa, perfetta sia per gli spazi urbani che per le attività sportive e di svago lontano dalle strade asfaltate. Con il suo design e la sua ricca dotazione di equipaggiamenti riflette uno stile di vita indipendente e individualista.


MARITTIMA 210 MILA EURO DALL’UE PER POTENZIARE LE AUTOSTRADE DEL MARE E CANTIERISTICA

I

l Programma Italia-Croazia ha valutato e approvato i 22 progetti candidati al finanziamento nell’ambito del bando Standard Plus. Al territorio regionale veneto, rappresentato da enti pubblici, università, associazioni di categoria e soggetti privati che hanno preso parte a 13 dei 22 progetti finanziati, sono state assegnate risorse per quasi 3 milioni di Euro. Due sono i progetti approvati che coinvolgono anche l’Autorità di Sistema portuale del Adriatico Settentrionale: il progetto CHARGE (Asse 4 “Trasporto Marittimo”) e il progetto BEAT (Asse 1 “Innovazione”) per un totale di 220mila euro finanziati al 100%. Le attività progettuali saranno avviate in gennaio 2018 per concludersi entro i 18 mesi successivi. In particolare, il progetto CHARGE (Capitalization and Harmonization of the Adriatic Region Gate of Europe) con capofila Rete Autostrade Mediterranee (RAM Spa, società del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti) ha assegnato all’Autorità di Sistema 100mila euro con l’obiettivo di migliorare la cooperazione tra i porti di Italia e Croazia per sviluppare azioni a sostegno sviluppo traffici intra-Adriatici lungo le Autostrade del

Mare. Si tratterà quindi si individuare le azioni migliorative per eliminare i colli di bottiglia e i collegamenti mancanti per il trasporto merci in traghetto da e per Venezia, nonché realizzare un’analisi del mercato per sviluppare questa tipologia di traffici. Il progetto BEAT (Blue enhancement action for technology transfer) con coordinatore Unioncamere Veneto – Eurosportello del Veneto affida invece all’Autorità di Sistema Portuale 110mila euro (finanziati al 100%) per sviluppare la cooperazione tra imprese del settore della Blue Economy per lo sviluppo del settore della cantieristica di Venezia e Chioggia. ll progetto, aumentando la creazione di nuove opportunità di networking tra le imprese di Italia

TOTI, SERVE UN MINISTERO DEL MARE

S

erve un ministero del mare”. Lo ha detto il governatore ligure Giovanni Toti stamani a margine del convegno su portualità e infrastrutture in corso a Genova e al quale ha preso parte anche il ministro Graziano Delrio. Secondo Toti è “un errore accorpare tutto nelle

e Croazia e attivando specifiche sessioni di formazione e analisi comparative tra le migliori best practice, si pone l’obiettivo di migliorare e potenziare le capacità di innovazione delle PMI.

Infrastrutture. Credo che un Paese come l’Italia con 8000 chilometri di coste che ambisce a essere il terminale dei traffici della via cinese e competitivo con le grandi portualità del Nord debba avere un ministero dedicato a tutto quello che riguarda mare, trasporti, logistica, dry port, crociere, traghetti, autostrade del mare - ha detto ancora Toti -. E’ stato un errore impacchettare tutto dentro il ministero delle Infrastrutture che è diventato un gigante che si occupa di tutto”

9 Dicembre 2017


FS INFORMA Polo Mercitalia, nuove locomotive e carri per potenziare il trasporto merci in Italia ed in Europa

V

era e propria “cura del ferro” per il Polo Mercitalia che potenzia la propria flotta di locomotori elettrici e carri in Italia e in Europa. Saranno, infatti, acquistati fino a 125 nuovi locomotori elettrici TRAXX DC3/MS di ultima generazione, 50 carri tasca doppi “intelligenti” destinati al trasporto di semirimorchi mega e 200 carri “intelligenti” per il trasporto di coils. I 125 nuovi locomotori elettrici TRAXX DC3/MS, prodotti da Bombardier, saranno comprati da Mercitalia Rail e da TX Logistik. L’operazione – investimento complessivo circa 400 milioni di euro – è stata concretizzata al termine di un confronto competitivo molto serrato, durato circa otto mesi, che ha coinvolto i principali costruttori internazionali del settore. Le prime consegne dei nuovi locomotori sono previste per l’autunno del 2018. Saranno, invece, complessivamente 250 i nuovi carri scelti da CEMAT e Mercitalia Rail. Valore complessivo dell’operazione 27 milioni di euro. Mentre i 50 carri tasca doppi “intelligenti”, prodotti da Tatravagonka Poprad, saranno impiegati per potenziare il trasporto di semirimorchi mega ed entreranno in esercizio nei primi

C

aptrain Italia, l’Impresa Ferroviaria italiana del Gruppo SNCF, ha annunciato che chiuderà il 2017 con un incremento del fatturato del 10% e con un +13% dei treni*km. L’AD Mauro Pessano ha ringraziato clienti e partners per il risultato e fissato per il 2018 un traguardo di cresicta sugli stessi livelli. Di conseguenza, Captrain ha concluso con Bombardier un

10 

FREE SERVICES MAGAZINE

FERROVIARIA mesi del 2018, i 200 carri porta coils “intelligenti”, la cui produzione è stata assegnata alla società Greenbrier, verranno impiegati per sviluppare il trasporto di prodotti siderurgici ed entreranno in esercizio a partire dall’estate 2018. “Queste operazioni – ha dichiarato Marco Gosso, Amministratore Delegato di Mercitalia Logistics – rappresentano un tassello molto importante del Piano industriale 2017-2026 che prevede per il Polo Mercitalia 1,5 miliardi di euro di investimenti. Siamo in linea con quanto pianificato per il rilancio del settore merci del Gruppo FS Italiane, sia per i risultati che stiamo ottenendo sia per gli investimenti che stiamo effettuando. Il nostro obiettivo è utilizzare questi nuovi locomotori e questi nuovi carri per potenziare e migliorare i servizi merci in Italia, sui Corridoi transalpini e nei principali Paesi europei. In questo modo il Polo Mercitalia – ha proseguito – imprimerà un’ulteriore accelerazione al delicato processo di orientamento e attenzione al cliente recentemente avviato”. “Svolgiamo un’attività interamente a mercato – ha concluso Gosso – e al mercato, ovvero al mondo delle imprese e degli operatori della logistica e del trasporto merci, vogliamo presentarci sviluppando il concetto dell’‘interfaccia unica’ per i clienti, facendo in modo che possano beneficiare di tutti i servizi offerti dalle diverse società del Polo Mercitalia, senza però doversi preoccupare

di interagire con più soggetti diversi”. Le nuove locomotive TRAXX DC3/MS saranno tecnologicamente le più avanzate tra quelle disponibili sul mercato europeo e consentiranno al Polo Mercitalia di rinnovare, nei prossimi tre anni, oltre un terzo della flotta di proprietà e di disporre di un parco locomotori elettrici con un’età media fra le più basse in Europa. I nuovi locomotori elettrici avranno una potenza massima di trazione di 6,4 MW e una forza di trazione di 320 kN. Caratteristiche che permetteranno a Mercitalia Rail e a TX Logistik di far circolare treni merci con una maggiore capacità di carico rispetto agli attuali convogli. Inoltre, grazie a sistemi frenanti autogenerativi, sarà possibile ridurre significativamente i consumi energetici.

CAPTRAIN ITALIA: 2017 IN CRESCITA A 2 CIFRE, PER IL 2018 DIECI NUOVE LOCOMOTIVE E TRENI DA 2000 TON contratto per la fornitura di altre 10 nuove locomotive, del tipo

Traxx DC3, che entro un paio di anni diventeranno quindi una presenza numerosa sulla rete italiana nelle flotte degli operatori. Nel frattempo, anche Captrain Italia ha ottenuto l’autorizzazione da RFI ad effettuare test con i treni oltre 1.600 tonnellate, fino a 2.000 con procedura ordinaria, sulla base di una importante documentazione di verifica strutturale deglli elementi tecnici coinvolti, che ne agarantisce l’assoluta sicurezza di esercizio. L’autorizzazione è estesa anche a treni di composizione non omogenea. D’altra parte, SNCF efettua in Francia regolarmente, su alcune linee pianeggianti, treni fino a 3.200 ton di massa rimorchiata..


MERCATO

Torna un deciso segno positivo: +11,7%

ruolo importante è stato recitato dal Superammortamento. L’UNRAE - continua Crisci - esprime soddisfazione per il mantenimento anche nel 2018 di questo provvedimento per i veicoli commerciali

seppur depotenziato al 130%, e si augura, per la dimostrata efficacia, che questo possa essere esteso anche alle autovetture utilizzate come beni strumentali”.

D

opo la pesante flessione a doppia cifra di luglio e agosto e il modesto recupero di settembre, il mercato italiano degli autocarri, nel mese di ottobre, torna a registrare un solido incremento. Secondo i dati elaborati e diffusi dal Centro Studi e Statistiche dell’UNRAE – l’Associazione delle Case Automobilistiche Estere – infatti, le immatricolazioni di autocarri nel mese di ottobre sono aumentate dell’11,7%, grazie alle 21.050 vendite di quest’anno contro le 18.848 dell’ottobre 2016. Il cumulato dei primi 10 mesi 2017, quindi, recupera il trend delle vendite dello scorso anno, rispetto al quale registra una leggera crescita (+1,2%) con 151.382 unità contro le 149.524 del gennaio-ottobre 2016. Come già anticipato nei mesi scorsi, un forte impulso sta giungendo dalle registrazioni provenienti dal canale società, nel quale le autoimmatricolazioni stanno rappresentando una componente significativa rispetto ai risultati dello scorso anno. “In questo quadro di mercato sostanzialmente positivo - ha dichiarato Michele Crisci, Presidente dell’UNRAE, l’Associazione delle Case Automobilistiche Estere - un

11 Dicembre 2017


FS INFORMA | SCADENZE FISCALI

1 Dicembre Imposta di registro - Contratti di locazione

I titolari di contratti di locazione e affitto devono versare l’imposta di registro relativa a contratti nuovi o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 1° novembre. In caso di registrazione telematica, il pagamento è contestuale alla registrazione. 15 Dicembre Iva - Riepilogo fatture vendita

Ultimo giorno utile per effettuare l’annotazione in un unico documento riepilogativo delle fatture di impor to inferiore a 300 euro emesse nel mese di novembre. Sul documento vanno indicati i numeri delle fatture, l’imponibile complessivo e l’ammontare dell’Iva complessiva distinto per aliquota. Iva – Fatturazione differita

novembre dai contribuenti tenuti al versamento unitario di imposte e contributi. Sostituti d’imposta - Versamenti

I sostituti d’imposta devono versare le ritenute operate nel mese di novembre sui redditi di lavoro dipendente e assimilati, redditi di lavoro autonomo, provvigioni, redditi di capitale, redditi diversi, nonché le somme a saldo e in acconto trattenute sugli emolumenti Sostituti d’imposta - Imposte su premi di produttività

I sosti tuti d ’i m posta de vono versa re l ’i m posta sosti tuti v a dell ’I r pef e dell e a ddi zi ona li regi ona l e e c om una l e, ne l l a m i sura del 10%, sull e som m e eroga te, nel m ese di novem bre, a i di pendenti del settore pr i v a to i n rel a zi one a i nc rement i di produtti v i tà , reddi ti v i tà , qua l ità, efficienza e innovazione.

I contrib u e n t i I va d e vo n o p rov ve d e re a l l ’e mi s s i o n e e a l la re gistr azio n e d e lle fa t t u re di ffe r i te re lative a b e n i co n se gna t i o s p e di t i n e l me se d i n ove mb re, r is u l t an t i da do c ume n to d i tr asp o r to o da a l t ro do c u m e nto id o n e o a id e n tificare i soggetti contraenti.

Sostituti d’imposta - Versamento sostitutiva su Tfr

18 Dicembre

Contribuenti Iva - Acconto 2017

Contribuenti Iva - Adempimenti

I contribuenti Iva mensili devono versare l’imposta dovuta per il mese di novembre (per quelli che hanno affidato a terzi la tenuta della contabilità si tratta, invece, dell’imposta divenuta esigibile nel mese di ottobre) utilizzando il modello F24. Ravvedimento breve - Versamenti

Ultimo giorno utile per regolarizzare i versamenti di imposte e ritenute non effettuati (o effettuati in misura insufficiente) entro il 16

12 

FREE SERVICES MAGAZINE

I sostituti d’imposta devono versare l’acconto dell’imposta sostitutiva sulle rivalutazioni dei fondi per il trattamento di fine rappor to maturate nell’anno 2017. 27 Dicembre I contr i buenti I v a , soggetti a gl i obbl ighi di li qui da zi one si a m ensi le c he tr i m e stra l e, de vono prov vedere a l versa m ento del l ’a c c onto I v a rela ti vo a ll ’a nno 2017 uti l i zza ndo i l m odel l o Elenchi intrastat - Presentazione

Gli opera tor i i ntra c om uni ta r i c on ob bl i go mensi l e de vono presenta re i n v ia telem a ti c a gl i elenc hi r i epi loga ti v i del l e c essi oni e/o a c qui sti di beni e dell e pre sta zi oni di ser v i zi i ntra c om uni ta r i effettua ti nel m ese di novem bre.


MERCATO Rallenta ancora il mercato dei Veicoli Industriali: in ottobre +2,1%

S

ulla base dei dati di immatricolazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Centro Studi e Statistiche dell’UNRAE ha elaborato le stime dell’andamento di mercato per il mese di ottobre 2017, le quali indicano per i veicoli pesanti con massa totale a terra superiore alle 3,5 t un incremento del 2,1% nel mese di ottobre 2017 sullo stesso mese del 2016 (con 2.100 unità immatricolate contro 2.056). Per i primi dieci mesi del 2017 il dato cumulato porta un segno positivo

del 5,6% (con 19.075 unità immatricolate) sullo stesso periodo del 2016 (18.063 unità). Per quanto riguarda i veicoli pesanti con massa totale a terra uguale o superiore alle 16 t, l’andamento registrato ad ottobre 2017 indica un incremento del 13,5% sul mese di ottobre 2016 (1.725 unità contro 1.520). Nel periodo gennaio-ottobre 2017 le 15.262 unità complessivamente immatricolate indicano un incremento del 9,2% rispetto alle 13.977 dello stesso periodo del 2016. “I dati delle immatricolazioni di ottobre indicano - commenta Franco Fenoglio, presidente della Sezione Veicoli Industriali dell’UNRAE, l’Associazione delle Case Automobilistiche estere - la fondatezza delle nostre preoccupazioni circa l’importanza di mantenere alta la guardia nei confronti di un mercato condizionato dal sostegno agli investimenti destinati al rinnovo del parco. Si conferma quindi indispensabile che gli interventi in favore del mercato vengano rinnovati, sempre in attesa di una loro strutturazione”. “Siamo soddisfatti - continua Fenoglio - che nel disegno di Legge di Bilancio 2018 il Superammortamento sia stato mantenuto, per quanto ridotto dal 140 al 130%, sia per i veicoli industriali che per quelli commerciali e i rimorchi. L’UNRAE, insieme con altre associazioni che si occupano dei problemi del settore dell’autotrasporto, si è fortemente impegnata perché il Superammortamento non venisse cancellato per i veicoli destinati all’autotrasporto stesso, in un momento nel quale il sostegno al settore si fa sempre più strategicamente rilevante. Importante per il settore riteniamo poi che sia il rinnovo del cosiddetto Iperammortamento, che prevede la maggiorazione del 150% del valore

dell’investimento in nuove tecnologie. I sistemi di connessione e di controllo elettronico dei veicoli industriali di ultima generazione fanno ‘sì che questi veicoli possano essere candidati per eccellenza alla concessione di tale tipo di sostegno, a fronte di progetti operativi. Siamo infine d’accordo per la conferma del sostegno alla nuova Sabatini, definito in pratica fino al 2023. Ci aspettiamo ora che in sede di discussione parlamentare queste misure vengano valutate in tutta la loro importanza per l’autotrasporto e mantenute integralmente”. “Il rinnovo del parco dei veicoli industriali in Italia - continua Fenoglio - rimane uno degli argomenti cruciali per lo sviluppo sostenibile del nostro sistema economico. Basti pensare che di fronte ad una realtà che vede costante - secondo le elaborazioni del Centro Studi e Statistiche dell’UNRAE - l’incremento del parco circolante dei veicoli industriali, aumentato del 2,8% nel 2016 rispetto al 2015 e del 3% nei primi sei mesi di quest’anno rispetto allo stesso periodo del 2016, l’anzianità media non accenna diminuire, e nel giugno del 2017 era ancora di quasi 13 anni, ben al di sopra della media europea”. “Anche per ovviare a questa anomalia, sarebbe utile l’istituzione di un sistema di premialità che inducesse alla eliminazione effettiva dei veicoli più vecchi e alla loro sostituzione con quelli di ultima generazione, che possono contare su alimentazioni a basso o nullo impatto ambientale e su sistemi sofisticati di controllo dei consumi, in modo da garantire che l’immissione totale in atmosfera di gas nocivi venga realmente ridotta, almeno per quanto riguarda il settore del trasporto di merci, dove l’industria costruttrice ha fatto notevoli passi avanti per mettere a disposizione del mercato prodotti di assoluta avanguardia”.

13 Dicembre 2017


FS INFORMA

LOGISTICA

Nexive punta sul Cloud Computing di Aruba e lancia un progetto di trasformazione digitale da 3,5 milioni in 5 anni

A

ruba (www.aruba.it), tra le prime aziende al mondo per la crescita dei servizi di data center e cloud e leader nei servizi di web hosting, e-mail, PEC e registrazione domini e Nexive, primo operatore privato del mercato postale nazionale, annunciano la propria collaborazione: sarà il nuovo Global Cloud Data Center di Ponte San Pietro (Bergamo), il più grande data center campus d’Italia, ad ospitare i sistemi informativi Nexive. Nexive ha scelto infatti di puntare sempre più sul Cloud Computing e di migrare i propri processi core, che verranno erogati in modalità Infrastructure as a Service attraverso il Global Cloud Data Center di Aruba, con importanti garanzie in termini di flessibilità, sicurezza e business continuity. Una migrazione che per Nexive è parte di un progetto più ampio di rinnovamento della propria infrastruttura tecnologica che prevede investimenti per 3,5 milioni di euro su un orizzonte di 5 anni. Nell’ambito del campus di oltre 200.000 m² di Aruba, la struttura che ospita i servizi di Nexive è in particolare un edificio di 15.000 m² suddiviso in 10 sale dati in grado di ospitare oltre 3000 rack e adiacente al power center capace di erogare a regime 15MW di potenza con ridondanza 2N. Affidando i servizi a questa struttura dotata di tecnologie moderne e progettata con criteri ecologici, facendo leva su fonti rinnovabili e raffreddamento geotermico, Nexive potrà al con-

IL FLC PRESENTA IL QUADERNO 26: “LOCKERS, TECNOLOGIA, VEICOLI GREEN E COMUNICAZIONE PER COMBATTERE LA LOGISTICA DEL CAPRICCIO”

14 

FREE SERVICES MAGAZINE

tempo godere di performance ottimali e beneficiare di efficienza energetica, in linea con la propria attenzione alla sostenibilità economica e ambientale. Due i fattori chiave che hanno spinto Nexive ad affidarsi ad Aruba, ovvero la flessibilità e la sicurezza. Migrando i propri servizi front-end e il back-end delle proprie soluzioni per il recapito della posta e dell’eCommerce, Nexive può infatti rispondere in modo dinamico alle esigenze di business e ai picchi del mercato e scalare agilmente l’infrastruttura in linea con il proprio percorso di crescita Allo stesso tempo, il servizio è in linea con gli standard europei di sicurezza e privacy e offre importanti garanzie di business continuity, valori strategici nel mercato postale in cui si gestiscono informazioni sensibili e la continuità operativa si riflette sulla qualità e puntualità dei servizi. L’accordo tra Nexive e Aruba prevede, inoltre, un piano di Disaster Recovery che sfrutta il network italiano di data center di Aruba, proprio con l’obiettivo di assicurare regolare attività anche in caso di guasti o emergenze. “Siamo orgogliosi di collaborare con Aruba, per questo importante progetto di trasformazione digitale che vede protagonista quello che rappresenta il più grande data center campus d’Italia. Il Cloud Computing ci consente di crescere in modo flessibile, rispondendo agilmente alle esigenze del mercato e garantendo sicurezza alle nostre aziende clienti e ai

U

n piano nazionale dei lockers e dei punti di ritiro dei pacchi, regole standard per l’accesso ai centri urbani, più piazzole di sosta prenotabili dai corrieri. Puntare ad incentivare la diffusione di veicoli a basso impatto ambientale e l’uso delle tecnologie, ma soprattutto chiarire all’opinione pubblica che la consegna non è mai gratis, la logistica ha un costo che se non riconosciuto crea distorsioni a livello sociale, ambientale ed economico. Sono le indicazioni emerse dal Quaderno 26 sulla logistica ai tempi dell’e-Commerce presentato in anteprima oggi dal Freight Leaders Council durante il convegno “Il trasporto degli alimenti tra logistica e e-Commerce” organizzato dall’OITA (Osservatorio Interdisciplinare Trasporto Alimenti) a Roma. L’e-Commerce è un fenomeno rivoluzionario per la logistica. Infatti, mentre le informazioni sull’offerta e sull’acquisto, pagamento compreso, viaggiano in rete, le merci devono spostarsi per davvero. I movimenti di tutti questi pacchi hanno man mano aumentato sempre di più la loro velocità. “Siamo di fronte alla cosiddetta logistica del capriccio – spiega Antonio Malvestio, Presidente del Freight Leaders Council - che deve trovare il modo di ottimizzare la distribuzione fisica dei pacchi riducendo i costi. La competizione economica, scatenata a livello globale, ha avuto un impatto favorevole sui prezzi on-line spesso anche a causa dell’abbuono dei costi di consegna, gestiti nei modi più creativi”. Le conseguenze dirette di questo sistema si stanno riversando su tutta la supply chain, trasformandone ogni fase, incidendo sull’organizzazione dei magazzini,

cittadini. Il nostro obiettivo è cogliere le opportunità offerte dalle nuove tecnologie e far evolvere la nostra struttura e i nostri servizi al passo con i tempi per offrire soluzioni sempre più efficienti, che si tratti di recapito fisico, di formule ibride o di gestione documentale” – ha dichiarato Paolo Battarino, Chief Information Officer di Nexive. “Siamo felici di poter collaborare con Nexive, offrendo loro una soluzione che garantisca flessibilità ma anche resilienza: la soluzione a loro dedicata si avvale di due Data Center Rating 4 situati sul territorio italiano, Global Cloud Data Center IT3 di Ponte San Pietro (BG), con un piano di Disaster Recovery a 300 km di distanza garantito dal Data Center IT1 di Arezzo.” ha affermato Simone Braccagni, Direttore Commerciale del Gruppo Aruba. “Il nostro ambito di collaborazione con Nexive è trasversale, nasce in fase di progettazione iniziale della soluzione e poggia su una proposizione Cloud solida, per poter erogare servizi sul mercato italiano ed europeo.”

del trasporto e dei corrieri. Con impatti a volte molto negativi in termini di sostenibilità ambientale, economica e sociale. “Occorre uno sforzo culturale, tecnologico e di regolazione - continua Malvestio - che aiuti a trovare nuovi modelli di business, più sostenibili per l’ambiente, per le imprese e per i lavoratori. Le 10 proposte scaturite da questo quaderno, redatto con il supporto di moltissimi esperti del settore che ringrazio, tentano di dare una risposta correttiva, applicabile nel breve e medio periodo. L’evoluzione del fenomeno nel lungo periodo dipenderà in buona parte dal successo di queste misure”. L’Italia è fanalino di coda in Europa nella diffusione dei lockers e punti di ritiro, ovvero gli armadi elettronici o esercizi commerciali che prendono in consegna i pacchi. A fronte di 120 milioni di pacchi e-Commerce (pari a circa 2 per abitante), il nostro Paese dispone di 11.271 punti Click & Collect, di cui 10.706 Collect point e 565 Locker. A questi si aggiungono 12.800 uffici postali, un terzo rispetto alla Germania e al Regno Unito e meno della metà rispetto alla Francia. La spedizione a casa resta in Italia la modalità più utilizzata (circa l’84% delle spedizioni), seguita dal recapito nel luogo di lavoro o a un altro indirizzo (anche nel caso di acquisti per conto di terzi o regali). Secondo una recentissima indagine di Poste Italiane tra i luoghi proposti per poter accedere ai servizi di spedizione quello che suscita maggior interesse sono i lockers, box/chioschi automatici (in generale, citati dal 44% degli intervistati) e i punti di ritiro (31%), che rappresentano le opzioni preferite espresse in modo omogeneo tra il target di speditori e ricettori. Un’organizzazione che aiuterebbe ad ottimizzare i flussi logistici, impattando positivamente sui costi dei corrieri e sull’impatto ambientale nelle città.


INFRASTRUTTURE VIA LIBERA ALLA REALIZZAZIONE DI NUOVE OPERE INFRASTRUTTURALI

I

l Consiglio di Amministrazione di Anas, presieduto da Gianni Vittorio Armani, ha dato il via libera a sette progetti per la realizzazione di nuove opere infrastrutturali che riguardano Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Campania, Puglia e Sardegna per un investimento complessivo di 1.375 milioni di euro. In particolare, sono stati approvati: in Lombardia, il progetto di fattibilità tecnica ed economica dei lavori di costruzione della variante in galleria della strada statale 45bis “Gardesana Occidentale”, nel comune di Gargnano, in provincia di Brescia. L’importo complessivo dell’investimento è di oltre 89 milioni di euro. In Veneto, il progetto esecutivo del primo stralcio per l’intervento di completamento della tangenziale di Vicenza. L’importo complessivo dell’investimento è di oltre 86 milioni di euro. In Emilia Romagna il progetto definitivo del primo e secondo stralcio per il prolungamento della tangenziale Nord di Reggio Emilia tra San Prospero Strinati e Corte Tegge sulla

strada statale 9 “Via Emilia”. L’importo complessivo dell’investimento dei lavori è di quasi 191 milioni di euro. In Toscana, il progetto definitivo del lotto 9 dell’itinerario Internazionale E78-S.G.C. “GrossetoFano” per l’adeguamento a quattro corsie del tratto Grosseto–Siena della strada statale 223 “di Paganico” nei comuni di Sovicille, Murlo e Monticiano, in provincia di Siena. L’importo complessivo dell’investimento dei lavori è di quasi 162 milioni di euro. In Campania, nel beneventano, i progetti sia dei lavori di completamento sulla strada statale 212 “della Val Fortore”, dallo svincolo di S. Marco dei Cavoti a San Bar tolomeo in Galdo per la variante all’abitato di S. Marco dei Cavoti, sia dell’adeguamento a quattro corsie del tratto di strada statale 372 “Telesina” compreso tra il Km. 37,000 (svincolo di San Salvatore Telesino) al km 60,900 (svincolo di Benevento). Il valore dell’investimento dei due lotti è rispettivamente di 71,2 milioni di euro e di 460 milioni di euro. In Puglia, il progetto definitivo del primo lotto dell’itinerario Maglie-Leuca sulla strada statale 275 “di Maglie Leuca”, da Maglie fino alla zona industriale di Tricase, nel leccese, per un’estensione complessiva di 23 km per un impor to complessivo dell’investimento di oltre 244 milioni di euro. In Sardegna, il progetto definitivo e l’autorizzazione a redigere la progettazione esecutiva per la risoluzione dei

nodi critici e l’eliminazione degli incroci a raso della strada statale 131 “Carlo Felice”, tra il km 108,300 ed il km 158,000, nelle province di Oristano, Nuoro e Sassari. L’impor to complessivo dell’investimento è di oltre 79 milioni di euro. “Con l’approvazione del contratto di Programma – ha affermato il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani –, Anas dà il via a importanti investimenti per potenziare alcuni assi strategici del Paese. Gli interventi approvati dal CDA sono stati scelti sulla base di criteri e analisi costi-benefici, con l’obiettivo di migliorare la sicurezza ed il comfort di guida nonché di favorire la mobilità per il tessuto produttivo territoriale, creando le condizioni per un ulteriore sviluppo economico del Paese”

15 Dicembre 2017


FS INFORMA

G

iunta alla 9a edizione, Transport-CH è la fiera diriferimento per il trasporto e il sollevamento elvetico: dal 16 al 19 novembre, sono quindi numerosi gli operatori svizzeri di questi settori che si recano a Berna, la capitale della Confederazione Elvetica e dell’omonimo cantone, nei padiglioni del Berna Expo per conoscere le ultime novità. Tra queste, un posto di primo piano è certamente occupato dal debutto della nuova Fassi F395A xe-dynamic, che è esposta nello stand di 180 mq (hall 3.0, stand D014) allestito per l’occasione dalla Fassi Schweiz AG, distributore elvetico di Fassi Gru fin dal 1973. Transport-CH vede la presenza di oltre 100 espositori e, tra le novità di questa edizione, c’è una area dove poter provare alcuni veicoli esposti. Uno spazio particolare, organizzato in collaborazione con Swisse Automotive Aftermarket (ASA), è dedicato anche alle attività aftermarket. La nuova gru Fassi F395A xe-dynamic insieme al modello F395RA xe-dynamic, ampliano la gamma media di Fassi Gru completandola al top dell’offerta. Queste nuove gru sono proposte con rotazione su cremagliera (F395A) oppure su ralla (F395RA): la prima è meno ingombrante, la seconda consente una rotazione completa a 360°. Questi nuovi modelli hanno come

COMPONENTI dotazione di serie il collaudato sistema di controllo FX500, il distributore idraulico D850, il radiocomando Fassi RCH/RCS e il controllo di stabilità FSC-S o FSC-H. Sulla Fassi F395A xe-dynamic, la cremagliera ha i pattini in ghisa autocentranti che garantiscono un corretto e costante accoppiamento tra pignone e cremagliera stessa evitando l’usura dei denti. Il basamento e la parte inferiore della colonna sono in fusione d’acciaio per una ideale distribuzione delle sollecitazioni e una resistenza superiore; l’assenza di saldature conferisce alla gru migliori caratteristiche di durata alla fatica. Questa gru è offerta in diverse versioni fino a un massimo di otto sfili idraulici nella configurazione base e in due versioni con braccio secondario corto. Per aumentare ulteriormente l’area di lavoro sono previsti vari abbinamenti con jib per soddisfare ogni esigenza La Fassi F395RA xe-dynamic dispone invece di rotazione continua su

ralla a doppia circolazione di sfere con motoriduttore, ha un basamento con asole per il fissaggio con tiranti o per un controtelaio integrato che consente il contenimento dell’altezza di installazione. Su entrambe, i pattini di guida dei bracci sfilabili sono a montaggio “forzato” per ridurre i giochi verticali e laterali garantendo una maggiore durata; gli stabilizzatori a estensione idraulica sono proposti anche in versione XL ed è disponibile una versione “C” con braccio secondario più corto per una maggiore altezza di sollevamento sotto gancio. Anche per questo modello sono previste versioni fino a un massimo di otto sfili idraulici nella configurazione base, due versioni con braccio secondario corto e vari abbinamenti con jib. Il settore che maggiormente apprezzerà le caratteristiche delle nuove gru sarà certamente quello dell’edilizia, sempre alla ricerca di soluzioni compatte e leggere ma anche prestazionali.

MOTORI SCANIA PER I GIGANTI DELLA NEVE GIAPPONESI

I

n Giappone la neve deve essere trattata con delicatezza. Le piste da sci si trovano ad altitudini inferiori rispetto a quelle presenti in Europa o negli Stati Uniti e, in conseguenza di ciò, la neve risulta più umida e farinosa. La qualità dell’aria si mantiene pura grazie ad una legislazione sulle emissioni, varata nel 2015, fra le più stringenti al mondo. “Le nuove leggi giapponesi in materia ambientale hanno portato ad un innalzamento dell’asticella in materia di emissioni” afferma Minoru Baba, Assistente capo del reparto Vehicle Design della Ohara Corporation. “Abbiamo preso in considerazione numerosi produttori di motori. Abbiamo visto che i motori Scania rispettavano gli standard europei, molto simili a quelli in vigore in Giappone, e che erano in grado di lavorare nei climi invernali”. Si sono, quindi, svolti i test e, dopo aver provato i motori Scania sui veicoli utilizzati per le esplorazioni nell’Artico, la Ohara ha deciso di montarli sui suoi gatti delle nevi. In passato la Ohara aveva già utilizzato motori Scania su veicoli da esplorazione nell’Artico dove avevano dovuto affrontare condizioni climatiche estreme. Quindi più che soddisfatta delle prestazioni, la Ohara ha deciso di rimodellare i suoi gatti delle nevi di gamma media attorno al motore Scania 9 litri da 350 CV .

16 

FREE SERVICES MAGAZINE

“La passione mostrata da Scania per il nostro progetto ha reso molto facile lavorare assieme” così afferma Baba, durante una pausa nella fase di test dei nuovi veicoli, commercializzati poi a novembre. “Il disegno compatto del motore che non richiede un filtro del particolato, fa pensare anche ad una minore necessità di interventi di assistenza e manutenzione, un fattore chiave nelle vendite” afferma Baba. Dopo quasi due anni di stretta collaborazione, il risultato è una macchina meno rumorosa, più veloce e più stabile rispetto ai modelli precedenti. E’ più leggera rispetto ai modelli europei e ha una lamina posteriore che aiuta la salita lungo le strette piste giapponesi ed a spianare mucchi di ghiaccio. Al sorgere del sole, Baba rientra nella cabina a tre posti. A differenza di altre cabine, l’operatore si siede nel mezzo della cabina su un sedile ribassato che facilita l’uscita. Lavorare con uno spazzaneve è un lavoro duro. Gli operatori giapponesi lavorano fino a otto ore al giorno, iniziando spesso il turno alle due di notte. Loro hanno bisogno di un veicolo che sia facile e agile da manovrare, moderno ed affidabile. “Voglio realizzare il veicolo che vorrei guidare” afferma Baba. Ohara Corporation ha scelto un motore 9 litri da 350 CV poiché abbina una coppia elevata con basse emissioni gassose e sonore. I bassi costi di manutenzione sono un ulteriore elemento distintivo.


NORMATIVA

Costi di riferimento: il MIT pubblica quelli validi per i trasporti di novembre 2017

I

l Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha pubblicato sul proprio sito web l’aggiornamento del costo del gasolio per autotrazione al netto di Iva e/o dello sconto del maggior onere delle accise, relativo al mese di novembre 2017, basato sui dati di costo al consumo del gasolio nel mese di ottobre 2017. Il prezzo totale al consumo del gasolio a ottobre 2017 è stato rilevato, come sempre, dal MISE e risulta essere pari, per 1.000 litri, a €1.387,45. Il prezzo risulta in aumento rispetto a quello rilevato il mese precedente seppur, in generale, non rappresenta il più alto registrato da inizio 2017 Sulla base di tali variabili, il costo del trasporto - da calcolarsi per il mese di ottobre, risulta essere: • veicoli di massa complessiva a pieno carico fino a 7,5 ton.: € 1,137/litro, al netto dell’Iva; • veicoli di massa complessiva a pieno carico superiore a 7,5 ton.: € 0,923/litro, al netto dell’Iva e del rimborso parziale delle accise. Il prezzo finale del gasolio verificato ad ottobre 2017 è frutto della somma delle tre componenti che devono essere conside-

rate per tener conto del costo totale, delle quali una, le accise, non risulta essere variata: prezzo industriale - IVA - Accise - prezzo medio totale. € 519,86 - € 250,20 - € 617,40 - € 1.387,45 Il valore di riferimento del costo del gasolio per i servizi di trasporto effettuati nel mese di novembre 2017 è calcolato tenendo conto di alcune variabili che ricordiamo: Veicoli sotto le 7,5 tonnellate: non si tiene conto degli sconti degli eventuali maggiori oneri delle accise. Veicoli di massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate si deve tener conto anche degli sconti degli eventuali maggiori oneri delle accise. Poiché l’accisa, dal mese di Gennaio 2015, essendo pari a 617,40 euro per 1000 litri, è tornata (come risulta da nota prot. 147797 – RU del 31.12.2014 dell’Agenzia delle Dogane) al valore precedente di Febbraio 2014, ne consegue che lo sconto delle accise per litro torna ad essere pari a 0,21418609 euro per litro, come stabilito dalla Determinazione dell’Agenzia delle Dogane prot. RU-114075 del 27 settembre 2012. In allegato, la tabella del MIT con i valori

indicativi di riferimento dei costi di esercizio di un’impresa di autotrasporto merci in c/ to terzi. Ricordiamo che, a seguito delle note vicende conseguenti ai ricorsi avanzati da diverse associazioni della committenza ed alla decisione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, assunta a fine giugno scorso, per quanto riguarda le altre voci di costo, riportate nella pagina 1 della tabella a titolo esemplificativo rispetto ai veicoli di massa superiore a 26 ton, il ministero non provvede più a effettuare l’aggiornamento con cadenza annuale, ma fa riferimento unicamente alle fonti (come, ad esempio, per il costo del lavoro, il CCNL) o a criteri generali, lasciando ad ogni imprenditore la responsabilità di effet tuare autonomamente i propri calcoli.

Scoprite le nostre

PROPOSTE SPECIALIZZATE: www.stas.be

www.stas.be/ecostar

IMPORTATORE PER L’ITALIA REALTRAILER SRL Via Donella 2 · 46029 Suzzara MN www.realtrailer.it · info@realtrailer.it

17 Dicembre 2017


VIVAVOCE

DOCUMENTO UNICO DI CIRCOLAZIONE: LE NOVITA’ E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale nr. 264 di sabato 11 novembre 2017, il Decreto Ministero delle Infrastrutture e dei Traspor ti d’intesa con il Ministero di Giustizia del 23 ottobre 2017, che entra in vigore già dal giorno successivo la pubblicazione. Il decreto indica le modalità di annotazione, nel documento unico di circolazione e di proprietà di autoveicoli, e rimorchi, dei dati richiesti dall’ar ticolo 1, commi 2 e 3, del decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 98, che ha razionalizzato i processi di gestione dei dati di circolazione e di proprietà di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi, finalizzata al rilascio di un documento unico, ai sensi dell’ar t. 8, comma 1, lettera d), della legge 7 agosto 2015, n. 124. MODALITÀ TELEMATICHE Vengono fissate le modalità anche telematiche di annotazione, nella car ta di circolazione di cui al comma 1, denominata «documento unico», dei dati relativi alla sussistenza di privilegi e ipoteche, di provvedimenti amministrativi e giudiziari, annotati presso il pubblico registro automobilistico, che incidono sulla proprietà e sulla disponibilità di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi ricadenti nel regime dei beni mobili registrati, nonché di provvedimenti di fermo amministrativo DA LUGLIO 2018 Come noto il documento unico di circolazione verrà rilasciato dal 1. luglio 2018. Nel decreto appena pubblicato si evidenzia all’ar t. 3 che “i dati sono annotati nel primo riquadro inferiore del retro della car ta di circolazione, nel modello approvato dalla direttiva del Consiglio 29 aprile 1999, n. 1999/37/CE, recepita con decreto del Ministro dei traspor ti e della navigazione 14 febbraio 2000, pubblicato

nella Gazzetta Ufficiale n. 52 del 3 marzo 2000 e questi dati contengono altresì la specificazione della natura dell’atto, del gravame o del provvedimento da annotare e la relativa data di scadenza ovvero, in assenza, la relativa data di costituzione o adozione. Viene poi specificata una serie di adempimenti procedurali, al fine di consentire il rilascio del documento unico di circolazione e di proprietà a decorrere dal 1° luglio 2018, come prescritto dall’ar t. 1, comma 1, del decreto legislativo. Presso la Direzione Generale della Motorizzazione viene istituito un comitato tecnico esecutivo, cui par tecipano rappresentanti del CED e di ACI-PRA con ade guate competenze tecniche, con il compito di definire le specifiche di inter faccia necessarie per l’annotazione dei dati previsti dall’ar t. 1, di definire i requisiti di cooperazione applicativa tra il sistema informativo gestito dal CED e il sistema informativo gestito da ACI-PRA e di realizzare un idoneo ambiente di collaudo in grado di verificare tutte le predette caratteristiche. Le attività del Comitato tecnico esecutivo dovranno concludersi entro il 31 gennaio 2018, mentre il Dipar timento approverà un apposito disciplinare tecnico con le nuove procedure per l’annotazione sulla car ta di circolazione dei dati in argomento entro il 16 febbraio 2018 Il decreto è perciò una tappa fondamentale nell’introduzione del documento unico di circolazione che la prossima estate farà il suo esordio nel sistema giuridico-amministrativo stradale, con la speranza che ci siano benefici per gli automobilisti e per i controlli da par te degli organi di polizia stradale.

FONDAZIONE ASAPS ITALIA 18 

FREE SERVICES MAGAZINE


FIERE

19 Dicembre 2017


VIVAVOCE

INCIDENTI STRADALI: NON VI È RISARCIMENTO SE L’INSIDIA È NOTA La norma ATP prescrive i tipi di alimenti deperibili da trasportare in regime di temperatura controllata e le temperature alle quali devono essere effettuati i trasporti frigoriferi e refrigerati, questi limiti sono in sintonia con quelli fissati dal Ministero della Sanità, come normato dal D.P.R. n. 327/1980 e D.M. 12.10.81. CLASSIFICAZIONI Le principali classificazioni che può ottenere una carrozzeria isotermica o frigorifera sono le seguenti: IN = ISOTERMICO NORMALE per trasporti di alimenti deperibili a cui non necessita l’ausilio del frigo; si può montare un frigo omologato anche in un secondo momento classificando il veicolo FNA. FNA = FRIGORIFERO NORMALE classe A per trasporti di alimenti deperibili a cui necessita l’ausilio del frigo; il veicolo è omologato al trasporto di alimenti fino ad una temperatura di +0°C. IR = ISOTERMICO RINFORZATO per trasporti di alimenti deperibili a cui non necessita l’ausilio del frigo; si può montare un frigo omologato anche in un secondo momento e a seconda della sua potenza, classificando il veicolo FRA – FRB – FRC . FRA = FRIGORIFERO RINFORZATO classe A per trasporti di alimenti deperibili a cui necessita l’ausilio del frigo; il veicolo è omologato al trasporto di alimenti fino ad una temperatura di +0°C. FRB = FRIGORIFERO RINFORZATO classe B per trasporti di alimenti deperibili a cui necessita l’ausilio del frigo; il veicolo è omologato al trasporto di alimenti fino ad una temperatura di -10 °C. FRC = FRIGORIFERO RINFORZATO classe C per trasporti di alimenti deperibili a cui necessita l’ausilio del frigo; il veicolo è omologato al trasporto di alimenti fino ad una temperatura di -20 °C e oltre. RRC = REFRIGERATO RINFORZATO classe C denominato in gergo “ghiacciaia”, per trasporti di alimenti deperibili a cui necessita l’ausilio del frigo; il veicolo è omologato al trasporto di alimenti fino ad una temperatura di -20 °C e oltre. Il Ministero in questo ultimo periodo ha emanato per il settore dell’ATP delle nuove normative che si riportano per una più corretta lettura e applicazione.

PROCEDURA DIGITALE A seguito di tali adeguamenti è quindi possibile dare avvio alla fase operativa. Si stabilisce, pertanto, che terminerà la possibilità di effettuare prove sul sistema in data 04/07/2017 e che la procedura informatica per il rilascio di certificati ATP sarà attiva dal 11/07/2017, potendo inserire i primi verbali con la nuova procedura a partire dal 14/07/2017. A partire dalla data di avvio del sistema per la stampa dei certificati ATP ottenuti con la procedura informatica dovranno essere utilizzati esclusivamente i modelli TT815, già nella disponibilità degli uffici U.M.C. e C.P.A., presenti in allegato in pronta consultazione per gli organi di controllo in indirizzo. Solo in casi eccezionali, per le casistiche previste dal sistema, ed esclusivamente fino al 10/11/2017 (4), al fine di agevolare la fase di avvio della nuova procedura si fa presente che sarà possibile inserire i dati previsti per la stampa dell’attestato anche in assenza di verbali preinseriti nel sistema, da parte delle stazioni di prova 0 degli esperti, sulla base della già consueta documentazione. Per evitare disagi all’utenza sarà consentito anche il rilascio dell’attestato utilizzando la vecchia modalità, previa comunicazione all’utenza di provvedere comunque al ritiro del nuovo attestato non appena ultimato l’inserimento nel nuovo sistema, senza costi aggiuntivi. Nel caso in cui le stazioni di prova o l’esperto abbiano inserito i dati del verbale di prova nel sistema, il rilascio dell’attestato sarà possibile presso qualsiasi UMC, mentre nel caso di inserimento manuale dei dati o di produzione del certificato cartaceo secondo la vecchia procedura, sarà necessario rivolgersi esclusivamente all’UMC di competenza. PROROGA A FEBBRAIO Il MIT, ha deciso che al fine di garantire l’entrata in esercizio di ulteriori adeguamenti del nuovo sistema informatizzato la suddetta scadenza viene prorogata al 10/02/2018. Infine facendo seguito a richieste di chiarimenti circa l’applicazione dell’imposta di bollo sugli attestati ATP si richiama, così come previsto dal tariffario nazionale (D.P.R. 642 del 1972 (2) e s.m.i.), quanto riportato sul Portale dell’Automobilista. GIROLAMO SIMONATO Comandante Polizia Locale di Montagnana (PD)

20 

FREE SERVICES MAGAZINE


21 Dicembre 2017


SPECIALE VIVAVOCE

Caro Babbo Natale Quest’anno Babbo Natale potrebbe non ricevete le solite letterine. Oltre a quelle classiche, con i disegnini di casette con i camini fumanti, e lunghi elenchi dei giocattoli del momento, potrebbero esserci un po’ di richieste in più. A raccoglierle intanto, in attesa di sviluppi è un sito - Magic Blitzen - dal nome della renna che lavora come postina per Babbo Natale. Questa è la mia… LE LETTERA Caro Babbo Natale, Non sono proprio sicura che tu esista, a giudicare dai 25 dicembre che ricordo da bambina, magari esisti solo a certe condizioni e per certi strati sociali, ma voglio fare un atto di fede. Seguire il mio istinto. Così lasciati raccontare una storia… LA STORIA Ci sono molti ragazzi e ragazze che avrebbero un sogno in un cassetto: girare il mondo ( a chi non piace farlo?) a bordo di un camion. Seduti al posto di guida di un bisonte della strada. Ma il mondo non è d’accordo. (quando mai il dannato mondo è d’accordo coi sogni di un ragazzo/a?). E’ una scelta insensata dice il mondo all’entusiasmo dei ragazzi. La professione è faticosa, logorante, usurante e non ripaga: giorni e giorni lontani da casa, dormire in cabina dopo lunghe ore di guida nel traffico caotico, mangiare in qualche modo quasi sempre insano, lavarsi nei bagni degli autogrill. Il tutto per poche centinaia di euro al mese, poco più di un migliaio nei casi migliori. E’ una follia – strilla il mondo degli adulti ( quelli che sanno o forse pensano solo di sapere…) – ricordatevi che quelli ( i camion e

chi li guida ndr) fanno solo danni, intasano le strade, inquinano, rendono pericoloso circolare. Sono brutti, sporchi e cattivi. Per fortuna i ragazzi, anche oggi in questo mondo al collasso, non si arrendono e allora coltivano i loro sogni. Tenaci e incrollabili. Studiano, risparmiano, insistono, perseverano e alla fine convincono il mondo che hanno ragione loro. Fare l’imprenditore del trasporto ( si brutti, sporchi e cattivi sarete voi … noi siamo pionieri di un nuovo modello di impresa ndr) è una scelta da sostenere, favorire, alimentare, proteggere perché il paese e il mondo senza chi trasporta, gestisce e fa arrivare a destinazione le merci, ogni più piccolo tipo di merce, sarebbe perduto. PERCHÈ Perché ti ho raccontato questa storia ? Perché voglio credere che tu esista e chiederti di farmi un regalo: fai in modo che il Mondo abbandoni il suo cinismo per qualche momento e veda tutto il meraviglioso, logico, razionale entusiasmo di questi ragazzi e ragazze e lo alimenti come si fa con una fonte preziosa di energia. Fai in modo che il mondo li lasci diventare quello che desiderano essere , che li sostenga e li apprezzi. Vogliono fare impresa guidando un camion…! Hanno ragione loro…! Grazie…

SONIA PAMPURI Direttore Responsabile Free Services Magazine 2222     FREE FREESERVICES SERVICES MAGAZINE MAGAZINE


23 Dicembre 2017


ATTUALITA’

LO SVILUPPO DELL’ECONOMIA MONDIALE PUNTA AL GREEN Di Barbara Adriani

EUROPA, CINA E USA VERSO LA SFIDA DELL’ACCORDO DI PARIGI 24 

FREE SERVICES MAGAZINE


N

el 2016 per il terzo anno consecutivo le emissioni mondiali e la produzione di gas serra non sono aumentate, la capacità di generazione elettrica da rinnovabili è raddoppiata nei primi 15 anni del secolo, il green economy progress - indicatore dell’UNEP che valuta i progressi degli Stati in green economy - vede il 79% dei Paesi in avanzamento e il 21% in stallo tra cui la Cina. Se a livello mondiale i trend green cominciano a essere positivi, la situazione tra Paesi cambia. UN TREND MONDIALE Il tema centrale degli Stati Generali della Green Economy, svoltosi durante le giornate riminesi dell’edizione 2017 di Ecomondo “Europa, Cina, Usa: il futuro della green economy nei nuovi equilibri mondiali” ha passato in rassegna gli scenari della green economy nel mondo, in particolare nelle principali economie, e la possibilità di centrare gli obiettivi dell’Accodo di Parigi (contenimento della variazione climatica globale ben al di sotto dei 2°C). Ne hanno discusso l’economista USA e grande sostenitore della green economy Woodrow Clark, l’eurodeputata Monica Frassoni, Cao Jianye - consigliere scientifico dell’ambasciata cinese e gli esponenti delle principali imprese mondiali (Vestas, Arcadis,Zhidou Ev Car, Novamont, Enel Green Power). “La green economy - ha detto Edo Ronchi, Consiglio Nazionale della Green Economy sta andando avanti; regge in Europa e c’è in particolare una spinta interessante da parte della Francia, sta diventando un elemento di forza per la Cina e, nonostante la posizione del Presidente Trump, anche gli Stati Uniti puntano ancora sul green”. L’EUROPA: LO STATO DELL’ARTE L’Europa ha conseguito con anticipo gli obiettivi del pacchetto di misure per il clima al 2020, ma nel nuovo pacchetto al 2030 ha identificato target (27% di rinnovabili sul consumo finale lordo e 30% di riduzione del consumo tendenziale di energia) che difficilmente consentiranno di centrare l’obiettivo di riduzione dei gas serra del 40%. L’attuazione dell’Accordo di Parigi richiederà un miglioramento dei target europei al 2030. L’Europa è anche alla vigilia dell’approvazione di una nuova e importante direttiva sui rifiuti e sulla circular economy, che ha l’obiettivo ambizioso di rendere l’economia europea la più efficiente del mondo nell’utilizzo delle risorse, quindi insieme

più green e più competitiva. Cura crescente è dedicata dall’Europa ai diversi aspetti della tutela del capitale naturale visto che il 66% delle specie e il 77% degli habitat europei sono in un cattivo stato di conservazione, peggiorato dagli effetti del cambiamento climatico in atto. E LA CINA? La Cina ha puntato in passato su un modello di crescita accelerata, basato sulle esportazioni, di bassa qualità ed elevati impatti ambientali, con un enorme utilizzo di carbone come fonte di energia di gran lunga prevalente. Questo modello di crescita ha fatto diventare la Cina una potenza economica mondiale, ma anche il principale Paese emettitore di gas serra (con il 29% delle emissioni globali di CO2), con emissioni totali, che comunque non crescono dal 2014, superiori a quelle degli Stati Uniti ed emissioni pro-capite superiori a quelle europee. Il programma di misure per l’Accordo di Parigi presentato dalla Cina risulta insufficiente e prevede di continuare ad aumentare le emissioni fino al 2030. Tuttavia, si registra una svolta “green” da parte del Governo Cinese, segnalata anche da indicatori quali la crescita del fatturato di beni e servizi ambientali, l’aumento degli stock forestali, la riduzione del consumo di pesticidi e fertilizzanti e l’aumento degli edifici realizzati con criteri green, gli enormi investimenti in rinnovabili e la grande emissione di green bond. GLI USA DI TRUMP Per quanto riguarda gli Stati Uniti, per la green economy, oltre che per le politiche climatiche globali, è di grande importanza cominciare a valutare i possibili effetti della decisione del Presidente Trump di ritirare gli Stati Uniti dall’Accordo di Parigi per il clima. Gli esiti di questa decisione non sono affatto scontati: circa il 40% delle emissioni di gas serra degli USA proviene da Stati che hanno ufficialmente dichiarato che manterranno il loro impegno di riduzione di gas serra in attuazione dell’Accordo di Parigi. Proprio nel giugno del 2017, la conferenza dei Sindaci, in rappresentanza di 1.408 città superiori ai 30.000 abitanti, non solo ha sostenuto l’Accordo di Parigi, ma ha chiesto obiettivi più ambiziosi. Oltre agli impegni, sarà molto importante verificare alcuni indicatori chiave. Per ora gli investimenti nelle rinnovabili continuano a crescere: a marzo e ad aprile del

2017, solare ed eolico, per la prima volta, hanno superato il 10% della domanda elettrica. Gli Stati Uniti continuano a essere leader mondiale nella produzione di biocombustibili e nelle tecnologie per l’efficienza energetica. Le emissioni di green bond nel 2016 sono state 80 volte superiori a quelle del 2012, raggiungendo la cifra di 38,4 miliardi di dollari. Per ora sembra che le dichiarazioni di Trump sull’Accordo di Parigi non siano in grado di produrre effetti rilevanti sulle concrete misure economiche e tecnologiche per il clima, ormai avviate negli USA. “L’ economia mondiale - ha concluso Raimondo Orsini, Direttore della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile ha ormai intrapreso la strada green, anche se il presidente Trump non se ne è accorto: i numeri della green economy negli Usa sono infatti molto più alti di quelli della brown economy da lui difesa”.

“LA GREEN ECONOMY STA ANDANDO AVANTI; REGGE IN EUROPA E C’È IN PARTICOLARE UNA SPINTA INTERESSANTE DA PARTE DELLA FRANCIA, STA DIVENTANDO UN ELEMENTO DI FORZA PER LA CINA E, NONOSTANTE LA POSIZIONE DEL PRESIDENTE TRUMP, ANCHE GLI STATI UNITI PUNTANO ANCORA SUL GREEN”.

25 Dicembre 2017


ATTUALITA’

ECCO IL DECALOGO PER UNA TRANSIZIONE ALLA GREEN ECONOMY a cura della Redazione

PER FACILITARE QUESTO PERCORSO GREEN, PROPOSTO UN FONDO NAZIONALE PER LA TRANSIZIONE ENERGETICA ALIMENTATO CON MISURE DI CARBON PRICING, UN RAPIDO RECEPIMENTO DELLE DIRETTIVE CIRCULAR ECONOMY, LO SBLOCCO DEL MERCATO DEI PRODOTTI RICICLATI, UNO STOP AD AUTO DIESEL E BENZINA PER IL 2030

26 

FREE SERVICES MAGAZINE


G

li Stati Generali della Green Economy sono un’iniziativa che il Ministero dell’Ambiente sostiene e promuove dalla sua nascita – afferma il Ministro Gian Luca Galletti - perché rappresenta una grande occasione di confronto e una privilegiata sede di analisi e proposte per l’Italia del futuro. Qui cresce e trova alimento la cultura dell’ambiente come motore di sviluppo globale per la società italiana. Questa è anche la mia visione dell’Italia del domani, questa è la visione degli “Stati Generali”. Dialoghiamo su misure, progetti, programmi, interventi ma abbiamo tutti un obiettivo comune: sostenere e far crescere la green economy, e attraverso essa, far crescere il paese”. ECCO LE 10 PROPOSTE Inserire la transizione alla green economy fra le priorità dell’agenda parlamentare e di governo Una larga maggioranza di cittadini - il 58% - è abbastanza o molto informato sulla green economy e ben il 70% attribuisce importanza alle politiche pubbliche per l’attuazione delle misure di green economy. Fare della sfida climatica l’occasione per rinnovare il sistema energetico, rilanciando le rinnovabili e l’efficienza L’Italia deve definire un quadro strategico a medio e lungo termine chiaro e coerente, puntando a ridurre le emissioni di gas serra del 50% entro il 2030 e di oltre l’80% al 2050 rispetto al 1990 e raddoppiare il contributo delle rinnovabili al 2030 attraverso l’istituzione di un Fondo nazionale per la transizione energetica alimentato con misure di carbon pricing, compresa una carbon tax progressiva. Puntare sull’economia circolare per superare il modello lineare di spreco e alto consumo di risorse

Per ottenere questo risultato occorre recepire rapidamente il pacchetto economia circolare e rifiuti, incentivare la riduzione della produzione di rifiuti, migliorare la riciclabilità dei prodotti e svilupparne il mercato, rendere residuali incenerimento e discarica. Nel 2016 la raccolta differenziata dei rifiuti urbani ha raggiunto il 52,5%. Il riciclo è Attivare un Piano nazionale per la rigenerazione urbana, supportato con gli strumenti e gli indirizzi della green economy . Per raggiungere l’obiettivo, attivare percorsi diffusi di rigenerazione green delle città. Il Piano nazionale per la riqualificazione delle aree urbane degradate e il “bando periferie” hanno attivato progetti in 120 città per un importo totale di 2,1 miliardi. Far cambiare direzione alla mobilità urbana dando priorità nell’allocazione degli investimenti pubblici nelle infrastrutture in favore della mobilità urbana e prevedere divieto di immatricolazione per le auto diesel e benzina al 2030. Assicurare lo sviluppo di un’agricoltura sostenibile, di qualità e multifunzionale fermando il consumo di suolo agricolo e con misure di adattamento al cambiamento climatico e promuovendo e tutelando l’agricoltura italiana orientata alla qualità e alla sicurezza. Promuovere l’elevata qualità ecologica quale fattore decisivo per il successo delle imprese italiane attraverso una riforma della fiscalità in chiave green riallocando le agevolazioni dannose per l’ambiente, indirizzando meglio la digitalizzazione, al centro del Programma di Industria 4.0, per dare impulso allo sviluppo della green economy. Tutelare e valorizzare il capitale naturale e i servizi eco-sistemici come asset

DIALOGHIAMO SU MISURE, PROGETTI, PROGRAMMI, INTERVENTI MA ABBIAMO TUTTI UN OBIETTIVO COMUNE: SOSTENERE E FAR CRESCERE LA GREEN ECONOMY, E ATTRAVERSO ESSA, FAR CRESCERE IL PAESE per la qualità del benessere e il futuro dell’economia. Il consumo di suolo va fermato. Il sistema delle aree protette ha un’estensione di 9,5 milioni di ettari, il 21% della superficie terrestre. Investire nella gestione delle acque per assicurare una risorsa strategica, per eliminare gli sprechi e ridurre i rischi di alluvioni. Promuovere il riutilizzo. L’estate 2017 è stata la seconda più calda dal 1800 con 2,5° sopra media, con un ammanco di pioggia del 40% rispetto al periodo 1971-2000 (CNR-ISAC). Rendere più efficaci le politiche pubbliche. La transizione alla green economy richiede impegnative e coerenti riforme e maggiore impegno delle amministrazioni pubbliche che devono operare, a tutti i livelli, con maggiore celerità ed efficacia. Il settore pubblico deve diventare un riferimento per le buone pratiche, le migliori tecniche e i migliori standard.

27 Dicembre 2017


MONDO TRUCK

X-WAY… LO STRALIS CHE NON TI ASPETTI! di Barbara Adriani

NUOVO STRALIS X-WAY: LA GAMMA COMPLETAMENTE NUOVA PER SERVIZI URBANI E LOGISTICA EDILIZIA CHE UNISCE IL LEGGENDARIO TELAIO E LE CARATTERISTICHE OFF-ROAD DEL TRAKKER ALL’ECCEZIONALE CARICO UTILE, AL MASSIMO DELLE PRESTAZIONI SU STRADA E ALL’EFFICIENZA NEI CONSUMI 28 

FREE SERVICES MAGAZINE


29 Dicembre 2017


MONDO TRUCK

L

o Stralis X-Way è la nuova gamma di Iveco, progettata specificamente per missioni di logistica edilizia e professionale, in grado di fornire il perfetto equilibrio per applicazioni su strada che richiedono una capacità Off Road. Offre un eccezionale costo totale di esercizio con la migliore efficienza nei consumi e nelle tecnologie su strada, compresa la tecnologia Hi-SCR, che non richiede alcuna rigenerazione durante lo stazionamento. Questo veicolo è all’avanguardia grazie alla tara eccezionalmente ridotta della versione Super Loader, certificato UTAC, di appena 8.845 kg, che offre il carico utile più elevato del suo segmento. Infatti può trasportare 355 kg di carico in più rispetto al miglior veicolo certificato UTAC, con un guadagno fino a 23.500 euro all’anno. La modularità da record e il design orientato alla missione offrono una vasta line-up e la possibilità per i clienti di personalizzare il veicolo in base alle proprie esigenze specifiche, senza alcun compromesso. La versione Stralis X-Way Np, alimentata con l’innovativa tecnologia a gas naturale, offre ulteriori vantaggi ambientali, uniti ai benefici per il carico utile e le prestazioni della gamma: un vantaggio nelle operazioni di logistica edilizia nei centri urbani con limitazioni per i veicoli diesel e nei cantieri che lavorano 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 con vincoli di inquinamento acustico.

30 

FREE SERVICES MAGAZINE

HIGH LOAD MISSION Lo Stralis X-WAY è concepito per sfidare le missioni di logistica edilizia e le missioni urbane grazie al carico utile più elevato della sua categoria: la sua versione Super Loader su telaio 8x4, sviluppato per applicazioni con betoniera, pesa meno di 8.845 kg, aumentando ulteriormente il carico utile per i clienti. La nuova gamma spinge l’approccio modulare al massimo, grazie a una scelta di line-up personalizzabile per soddisfare con precisione i requisiti di ogni missione senza compromessi. Si tratta di un vantaggio fondamentale in un settore altamente professionale nel quale la trasformazione è la norma più che l’eccezione e i requisiti possono variare da paese a paese. Pierre Lahutte, IVECO Brand President, ha affermato: “Lo Stralis X-Way è il camion perfetto per i clienti che operano nei settori della logistica edilizia e dei servizi urbani. Si distingue sul mercato per essere specificamente progettato per questo settore, con una modularità da record che ci consente di soddisfare le esigenze di missione di ogni cliente, senza compromessi. L’eccezionale carico utile della versione Super Loader è la dimostrazione della capacità di questo veicolo di rispondere ai requisiti specifici di tutti i tipi di applicazione. Questa

assoluta flessibilità è unita all’eccezionale TCO che deriva dalla tecnologia all’avanguardia che abbiamo integrato nel nostro TCO2 Champion, lo STRALIS XP, insieme a caratteristiche vincenti come il sistema Hi-Traction per applicazioni off-road.” TARA CERTIFICATA DI 8.845 KG Nelle missioni in cui il peso rappresenta un fattore essenziale, come quelle che richiedono l’uso delle betoniere, dove la redditività del cliente dipende dal carico utile che il camion è in grado di trasportare, la tara è di importanza fondamentale. Lo Stralis X-Way alza la posta in gioco con la sua versione Super Loader, specificamente sviluppata per le applicazioni con betoniera, che consente il miglior carico utile del settore. Questo modello è stato testato dall’ente di certificazione indipendente UTAC su un telaio 8x4 in condizioni di esercizio e con la propulsione dei motori da 400 cv e 9 litri migliori della categoria; il risultato è stato una tara pari a 8.845 kg. Questa imbattibile tara è stata raggiunta grazie non solo all’adozione di molte soluzioni di design, come la riprogettazione delle sospensioni meccaniche posteriori, l’architettura del telaio e l’ottimizzazione delle traverse, ma anche al motore Cursor 9 da 400 cv, alle nuove 3 sospensioni anteriori “a 1 lama” e posteriori “a 2


LA NUOVA GAMMA SPINGE L’APPROCCIO MODULARE AL MASSIMO, GRAZIE A UNA SCELTA DI LINE-UP PERSONALIZZABILE PER SODDISFARE CON PRECISIONE I REQUISITI DI OGNI MISSIONE SENZA COMPROMESSI lame”, alla presa di forza da 800 Nm senza frizione e a cerchi e serbatoi d’aria in alluminio opzionali. ECCEZIONALE TCO Lo Stralis X-Way integra le tecnologie più avanzate per le missioni su strada con quelle per la riduzione dei consumi, che hanno già dimostrato un consumo di carburante ridotto dell’11,2% nel nuovo Stralis XP, come validato da TÜV SÜD, una delle più importanti organizzazioni di assistenza tecnica a livello mondiale. La catena cinematica completamente riprogettata ha portato a nuovi livelli di prestazione ed efficienza nei consumi. Il sistema brevettato di post-trattamento Hi-SCR raggiunge un livello di riduzione del NOx pari al 97% - il più alto disponibile sul mercato - e non richiede nessuna rigenerazione di stazionamento, con conseguente diminuzione dei costi di manutenzione e ottimizzazione dei pe-

riodi di attività su strada del veicolo. L’eccellente cambio automatizzato HiTronix è disponibile nelle versioni a 12 e a 16 velocità. L’architettura del sistema elettrico ed elettronico HI-MUX prevede tutte le funzionalità di risparmio di carburante e di sicurezza. Tra queste vi è l’avanzato sistema HI-CRUISE che integra le funzioni di assistenza alla guida come l’Ecoroll e le funzioni di selezione marce e cruise control di tipo predittivo.

sto al veicolo: il set-up On offre tutte le caratteristiche di migliore visibilità e accessibilità della cabina tipiche dello Stralis , ora disponibili anche nelle versioni multi-assale; il set-up Off consente tutte le prestazioni di elevata mobilità richieste per la completa omologazione off-road. On+ è il set-up intermedio per i clienti che richiedono la combinazione più vantaggiosa ed equilibrata tra on-road e off-road.

ASSETTI MULTIPLI E APPROCCIO MODULARE L’ampia line-up con modelli a 2 e 4 assali e uno con tridem 8x4; veicoli articolati e rigidi; una scelta ampia di motori, cambio e prese di forza Multipower, compresa la nuova PTO tipo “sandwich” con valori di coppia fino a 2,450 Nm; tre motori (Cursor 9, Cursor 11, nuovo sulle versioni 6x4 e 8x4, e Cursor 13) e tre cambi (manuale, automatico Allison e automatizzato ZF Hi-Tronix a 12 o 16 velocità), offrono un ampio spettro di possibilità. Lo Stralis X-Way è disponibile in tre diversi livelli di set-up, per soddisfare le esigenze di tutti i clienti, a seconda dell’utilizzo off-road richie-

ROBUSTEZZA PROVERBIALE DEL TELAIO E SISTEMA HI-TRACTION Lo Stralis X-Way riunisce la sua avanzata tecnologia su strada con il leggendario telaio dei veicoli off-road della casa torinese, divenuti parametro di riferimento per la robustezza nel settore. Questo camion affronta con facilità le tratte fuoristrada grazie a funzionalità come il nuovo sistema di trazione idrostatica HI-TRACTION, che fornisce un’ulteriore trazione idraulica anteriore se necessario, migliorando la stabilità del veicolo e la sicurezza dell’autista sui terreni difficili. L’approccio modulare dello Stralis X-Way riguarda anche la cabina, affinché i clienti possano scegliere quella che soddisfa al meglio i requisiti della loro missione, a seconda del tempo da trascorrere su strada: la cabina corta AD (Active Day) con tetto ribassato, la cabina lunga AT (Active Time) con tetto medio o ribassato e, per il massimo comfort, la cabina Hi-Way, vincitrice del riconoscimento Truck of the Year 2013 e progettata intorno all’autista per le missioni a lungo raggio. Gli autisti saranno sicuri e a loro agio sia nelle tratte su strada più lunghe sia nei percorsi fuoristrada più brevi, durante il ritiro o la consegna di un carico in un’area di lavoro.

31 Dicembre 2017


MONDO TRUCK

SCANIA, THE“GREEN”KING OF THE ROAD! a cura della redazione

IL NUOVO MOTORE A METANO SCANIA È PENSATO PER IL TRASPORTO LUNGO RAGGIO. LA SOLUZIONE LNG CON DOPPIO SERBATOIO GARANTISCE INFATTI UN’AUTONOMIA FINO A 1.100 KM

32 

FREE SERVICES MAGAZINE


C

on l’anteprima mondiale ad Ecomondo 2017, Scania amplia ulteriormente l’offerta di soluzioni a carburanti alternativi per la nuova generazione di veicoli, consolidando ulteriormente il proprio posizionamento quale azienda leader nel trasporto sostenibile. Il nuovo motore 13 litri, basato sulla piattaforma Scania da 13 litri, è un propulsore di nuova concezione alimentato a metano, a ciclo Otto, con candele di accensione e combustione stechiometrica.

LA TECNOLOGIA

I motori Scania a gas utilizzano la combustione stechiometrica. La miscelazione del combustibile con l’aria avviene all’ingresso dei cilindri e la combustione è provocata dalle candele di accensione, come nei motori a benzina. “Un obiettivo importante nella fase di sviluppo è stato quella di garantire la miglior guidabilità, per far sì che le prestazioni corrispondessero a quelle offerte da un moderno motore diesel”, ha evidenziato Folke Fritzson, Senior Engineer del reparto Ricerca e Sviluppo di Scania e parte del team che ha sviluppato i nuovi motori a metano. Il nuovo 13 litri è sempre combinato con lo Scania

Opticruise, il cambio automatizzato sviluppato in house da Scania. Esso rappresenta un elemento fondamentale per raggiungere livelli di comfort e guidabilità comparabili a quelli dei motori a diesel. UN ASPETTO DI PRIMARIA IMPORTANZA: I SERBATOI La tipologia di serbatoi è un aspetto

di primaria importanza nei motori a metano. Scania è in grado di fornire soluzioni sia con serbatoi LNG, per metano liquefatto, o CNG per metano compresso. Ad Ecomondo è stato presentato il veicolo a LNG. “Una volta nel motore, non importa come sia stato stoccato il metano, ci sono però differenza significative nella percorrenza”, ha evidenziato Folke Fritzson. “Con l’LNG, l’autonomia è di circa 1.100 km per un tipico trattore con semirimorchio che viaggia su una tipografia moderata. Un veicolo a CNG, invece, può solitamente raggiungere percorrenze di circa 500 km. Si tratta di una soluzione che soddisfa le esigenze di molti clienti, per esempio coloro che svolgono trasporti a livello regionale con rientro in azienda e possibilità di effettuare rifornimento quotidianamente. Ovviamente, il chilometraggio massimo che si può percorrere dipende anche dallo stile di guida, dal tipo di utilizzo e dal percorso effettuato”. Un aspetto importante che riguarda la sicurezza sta nel fatto che gli ingegneri Scania hanno ruotato le valvole del serbatoio all’indietro rispetto alla direzione di marcia. Si tratta di un accorgimento apparentemente semplice ma estremamente importante perché consente di ridurre il rischio di danneggiare le valvole a causa di urti con sassi o altri ostacoli. INTERVALLI DI MANUTENZIONE PIÙ LUNGHI

IL PROPULSORE

I motori a metano ciclo Otto hanno solitamente intervalli di manutenzione più brevi rispetto ai motori a diesel. Nonostante questo, gli ingegneri Scania hanno implementato una

I MOTORI SCANIA A GAS UTILIZZANO LA COMBUSTIONE STECHIOMETRICA. LA MISCELAZIONE DEL COMBUSTIBILE CON L’ARIA AVVIENE ALL’INGRESSO DEI CILINDRI E LA COMBUSTIONE È PROVOCATA DALLE CANDELE DI ACCENSIONE, COME NEI MOTORI A BENZINA serie di accorgimenti che consentono di estendere gli intervalli di manutenzione. “È evidente come in mercati quali l’Italia stiamo facendo notevoli passi avanti per quanto riguarda i veicoli a metano”, ha evidenziato Henrik Eng. “Oggi grazie alle nuove soluzioni Scania, nessuno dovrà più rinunciare a guidabilità e comfort. Al tempo stesso, vediamo che lo sviluppo dal punto di vista delle infrastrutture va di pari passo con il crescente interesse da parte di potenziali clienti nell’utilizzo delle soluzioni a metano in numerosi mercati europei”. I motori a metano sono più silenziosi dei motori diesel, per questo motivo sono una soluzione adatta per l’impiego in ambienti urbani. Il nuovo motore a metano Scania è certificato e soddisfa gli standard di rumorosità PIEK, che stabiliscono un livello sonoro inferiore a 72 dB(A). 33 Dicembre 2017


MONDO TRUCK

LA SCELTA DI VOLVO

34 

FREE SERVICES MAGAZINE


SOSTITUENDO IL DIESEL CON GAS NATURALE LIQUEFATTO O CON BIOGAS, È POSSIBILE RIDURRE DRASTICAMENTE LE EMISSIONI DI CO2 DEI MEZZI PESANTI. QUESTA È L’OPINIONE DI VOLVO TRUCKS, CHE STA INTENSIFICANDO LO SVILUPPO DI VEICOLI ALIMENTATI A GAS PER ATTIVITÀ DI TRASPORTO REGIONALE CON CARICO ECCEZIONALE E SU LUNGHE DISTANZE. a cura della redazione

L

a riduzione delle emissioni che contribuiscono al cambiamento climatico nell’ambito del traffico dei mezzi pesanti commerciali è una sfida che coinvolge politici, aziende di fornitura di trasporti, società di autotrasporti e produttori di veicoli. A maggio, l’UE ha presentato una direttiva che impone l’indicazione delle emissioni di CO2 dei mezzi pesanti a partire dal 2019, allo scopo di ridurle. LNG MOOD “Molti dei nostri clienti e dei clienti di questi ultimi stanno già contribuendo a ridurre il loro impatto ambientale. Questa normativa porterà alla riduzione delle emissioni e consideriamo l’aumento della quota di mercato di LNG come parte fondamentale della soluzione. Il nostro obiettivo è ridurre a zero le emissioni dei veicoli Volvo; tuttavia per raggiungere quest’obiettivo non vi è una sola soluzione, bensì occorre intraprendere varie misure parallele”, afferma Lars Mårtensson, Direttore Ambiente e innovazione di Volvo Trucks. DISPONIBILITÀ ECCELLENTE Il gas naturale è, come ben sappiamo, un combustibile fossile, ma è in grado di produrre il 20% in meno di emissioni di CO2 rispetto al diesel, mentre l’impiego del biogas consente di ridurre l’impatto sul clima del 100%. Utilizzando il metano allo stato liquido (LNG gas naturale liquefatto), è possibile trasportare quantità più elevate di carburante, assicurando così

l’autonomia operativa necessaria per trasporti di lungo raggio. Sia il gas naturale che il biogas sono costituiti prevalentemente da metano, un potente gas a effetto serra. Ciò lo rende particolarmente importante per ridurre al minimo il rischio di perdite di gas durante il trasporto, il rifornimento e le attività del veicolo. Mentre il biogas è quindi prodotto solo in quantità molto limitate, la disponibilità a lungo termine del gas naturale è eccellente nel quadro di una prospettiva globale. Questo è un requisito importante per un’espansione su larga scala, così come lo è il suo prezzo vantaggioso: in molti paesi europei, il gas naturale costa infatti meno del diesel. Anche il pacchetto di interventi della Commissione europea e degli stati membri, volto a garantire la fornitura energetica europea nel lungo termine, include una strategia per ampliare le infrastrutture di LNG. UNA SCELTA NECESSARIA “Nel quadro di queste premesse, il gas liquefatto è l’alternativa più valida e con maggiore disponibilità di mercato per ridurre l’impatto ambientale e climatico, sia per le attività di trasporto regionali con carico eccezionale che per quelle di lungo raggio.” Ciò di cui adesso abbiamo bisogno sono veicoli alimentati a gas in grado di competere con il diesel in termini di performance e di consumo di carburante da una parte e, al contempo, l’ampliamento continuo delle infrastrutture GNL. In entrambi gli ambiti sono stati compiuti grandi progressi”, spiega Lars Mårtensson.

35 Dicembre 2017


MONDO TRUCK

DAIMLER TRUCKS AD ECOMONDO 2017 a cura della redazione

DAIMLER TRUCKS È STATA ANCORA UNA VOLTA PROTAGONISTA AD ECOMONDO CON I BRAND MERCEDES-BENZ E FUSO: VEICOLI INDUSTRIALI SPINTI DA MOTORIZZAZIONI “GREEN” ALL’AVANGUARDIA DELLA SOSTENIBILITÀ E DELLA COMPATIBILITÀ AMBIENTALE. 36 

FREE SERVICES MAGAZINE


A

d Ecomondo 2017 scendono in campo ancora una volta i veicoli industriali Daimler che offrono sempre la soluzione giusta per gli specialisti del settore ecologia. Una gamma completa che si distingue per versatilità di impiego e motorizzazioni alternative, dall’ibrido elettrico-diesel fino al gas naturale, in grado di conciliare prestazioni, efficienza e compatibilità ambientale. FUSO PROTAGONISTA Grande rilievo quest’anno per il brand FUSO che avrà per la prima volta un’area completamente dedicata dove sarà esposta tutta la gamma Canter dalle 3 alle 9 tonnellate ed in particolare il 7C15 EcoHybrid, unico light-truck Ibrido elettriodiesel del mercato. Nello stand Mercedes-Benz saranno esposti come di consueto tutti i veicoli offerti dalla stella per il mondo del Recycling e delle municipalità: Unimog, Atego, Antos e ovviamente l’Econic, protagonista nei servizi pubblici in ambito urbano anche in versione NGT a Gas Naturale. HIGHLIGHTS DEI VEICOLI DAIMLER A ECOMONDO Fuso Canter, bestseller della gamma Daimler Trucks, si presenta ad Ecomondo con Eco Hybrid, il primo truck ibrido leggero di serie prodotto in Europa. Frutto di oltre 20 anni di know-how di FUSO e Daimler, rappresenta una pietra miliare nello sviluppo di nuovi sistemi di trazione a emissioni zero. Rispetto alla versione equipaggiata con motore endotermico, il Canter a trazione ibrida fa risparmiare fino al 23 percento di carburante. Questo autocarro preserva l’ambiente e, grazie alle sue caratteristiche, rappresenta la soluzione ideale per i servizi di distribuzione. UNIMOG Mercedes-Benz Unimog è il veicolo polivalente per eccellenza, con una tecnologia all’avanguardia che garantisce la massima versatilità di esercizio in totale sicurezza e grande semplicità. Questo si traduce in un’alta redditività che lo rende il partner

ideale per la propria attività. L’Unimog trova una perfetta applicazione nelle attività di manutenzione della rete stradale e viene, infatti, utilizzato in innumerevoli operazioni: dallo sgombero neve e per il traino di autocarri bloccati in inverno, a mezzo di primo intervento nelle operazioni antincendio, fino alla mansione di ‘lavatunnel’ e falciaerba nella stagione estiva. ATEGO Campione di vendite europeo MercedesBenz Atego è il punto di riferimento nel segmento della distribuzione da 6,5 a 16 t di PTT in fatto di qualità, affidabilità, costi di riparazione e manutenzione e longevità. Numerose le innovazioni introdotte sulla nuova generazione, dalla catena cinematica, al telaio, alla cabina di guida. Ad Ecomondo sarà presente la versione a telaio ribassato dell’Atego, 1221 LnR, ideale per gli impieghi municipali. ANTOS Mercedes-Benz ha portato ad Ecomondo anche veicoli industriali per il settore ecologia oltre i 18 ton: l’Antos e l’Econic. Con l’Antos la Casa della Stella ha introdotto sul mercato una classe nuova: l’Antos non è il frutto di un compromesso tra modelli leggeri e pesanti, al contrario è stato sviluppato precisamente per soddisfare le esigenze della distribuzione pesante. E poiché i requisiti da soddisfare in questo settore sono molteplici, per l’Antos sono disponibili diversi tipi di cabina, quattro motori a sei cilindri in linea (OM 936, 470, 471 e 473) che coprono complessivamente 16 livelli di potenza e, a richiesta, tutti i sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida esistenti. ECONIC Econic si conferma il veicolo perfetto per i servizi municipali in ambito urbano; completo di tutti gli accorgimenti utili a chi deve montare sul telaio attrezzature specifiche è la base ideale per realizzare ogni allestimento. Punto di forza sono la grande accessibilità grazie all’ingresso “lowentry” e la disponibilità della versione a Gas Naturale in esposizione ad Ecomondo.

37 Dicembre 2017


TEST DRIVE

VOLKSWAGEN CRAFTER… di Gabriele Bondioli

ABBIAMO MESSO ALLA PROVA NELLE CAOTICHE STRADE DEL CENTRO DI MILANO, IL NUOVO FURGONE DELLA CASA TEDESCA RICAVANDONE L’IMPRESSIONE CHE DAVVERO SIAMO DI FRONTE AD UN NUOVO CONCETTO DI VAN 38 

FREE SERVICES MAGAZINE


…A NEW IDEA OFVAN!

39 Dicembre 2017


MONDO VAN

N

on si può non apprezzare quello che è di fatto il Van of the year 2017 e noi a FreeServices Magazine non facciamo eccezione. Consideriamo il Crafter tra i migliori veicoli nel segmento di riferimento attualmente in circolazione ed è per questo che abbiamo voluto sederci al posto di guida e toccare con mano le sue molteplici qualità.

GUIDABILITÀ ASSOLUTA La ventata di aria nuova si avverte subito, salendo sui Crafter, e al di là di aspetti legati all’estetica rinnovata e più moderna, a rifiniture, dotazioni e allestimenti che fanno subito intravedere il buon lavoro, si può scendere dai Crafter dopo il test a vuoto e a pieno carico, e parlare anche di guidabilità

40 

FREE SERVICES MAGAZINE

simile a quella di una vettura, tra comfort (primo a offrire nel segmento C/D a richiesta i sedili con sigillo AGR per la salute della schiena in più versioni e impostazioni, anche con ammortizzazione ergoActive), dotazioni di assistenza, sicurezza e piacere di guida. Agile e maneggevole. PORTATA ELEVATA La rivoluzione Crafter ha permesso di arrivare a una portata più elevata, alla maggiore capacità di carico, a dimensioni ottimizzate, e a una ricca gamma di sistemi di trazione e di versioni derivate, con motori robusti, economici, di lunga durata e consumi ridotti. Insomma, alla fine si possono trovare soluzioni pratiche per tutte le esigenze di trasporto e per tutti i giorni, grazie anche

LA RIVOLUZIONE CRAFTER HA PERMESSO DI ARRIVARE A UNA PORTATA PIÙ ELEVATA, ALLA MAGGIORE CAPACITÀ DI CARICO, A DIMENSIONI OTTIMIZZATE, E A UNA RICCA GAMMA DI SISTEMI DI TRAZIONE E DI VERSIONI DERIVATE, CON MOTORI ROBUSTI, ECONOMICI, DI LUNGA DURATA


LAVORARE IN COMODITÀ SIGNIFICA ANCHE AVERE IL SUPPORTO DELLA SICUREZZA OLTRECHÉ DEL COMFORT al nuovo telaio che ha permesso di inserire tecnologie da… auto moderne, soprattutto sul piano del comfort e dell’assistenza che significa anche e soprattutto sicurezza, con varie comodità che si sono rivelate preziose nel caotico traffico di un sabato milanese, come il parcheggio assistito semi autonomo e la frenata automatica dopo aver avvistato ostacoli troppo improvvisi o non rilevati dal guidatore. TECNOLOGIE Lavorare in comodità significa anche avere il supporto della sicurezza oltreché del comfort (a richiesta è disponibile il sedile ergonomico a sospensione pneumatica, con supporto lombare regolabile e funzione massaggio) e dotazioni come Lane Assist, Park Assist e Trailer Assist, ma anche su richiesta dispositivi come il sistema di regolazione automatica della distanza, di frenata di emergenza, la frenata anti collisione multipla, l’assistenza con vento laterale, il rilevatore di stanchezza e la gestione degli abbaglianti “Light Assist”. Non manca la possibilità di avere la telecamera per la retromarcia, il Rear Traffic Alert e il Side Protection.

MOTORIZZAZIONI ADEGUATE Lunga durata e robustezza per garantire costi di manutenzione bassi e la massima efficienza. Così Crafter è proposto con propulsori in grado di consumare il 15% in meno. La gamma si avvale del nuovo 2.0 litri TDI EA 288 Nutz, ulteriormente sviluppato e disponibile con trazione anteriore e declinato in tre livelli di potenza, da 102, 140 Cv e da 177 Cv TDI biturbo.

LA GAMMA SI AVVALE DEL NUOVO 2.0 LITRI TDI EA 288 NUTZ, ULTERIORMENTE SVILUPPATO E DISPONIBILE CON TRAZIONE ANTERIORE

41 Dicembre 2017


MONDO VAN

PEUGEOT PUNTA

SU SOLUZIONI “ECO” a cura della Redazione

ATTORI DIVERSI MA CON COMUNI OBIETTIVI: EFFICIENZA ENERGETICA, SVILUPPO DI ENERGIE RINNOVABILI, PER COSTRUIRE CITTÀ SEMPRE PIÙ “ECO-SOSTENIBILI” 42 

FREE SERVICES MAGAZINE


S

ono gli stessi obiettivi che Peugeot si è data in tempi non sospetti e che hanno portato, ad esempio, allo sviluppo e all’applicazione all’intera gamma della innovativa tecnologia BlueHDi, che punta alla drastica riduzione delle emissioni di ossido d’azoto. Associando in modo innovativo la funzione Selective Catalytic Reduction (SCR) e il Filtro Antiparticolato , la tecnologia BlueHDi permette ai motori diesel di nuova generazione di ridurre gli NOx fino al 90%, di ottimizzare le emissioni di CO2 e i consumi, continuando a garantire l’eliminazione del particolato fino al 99,9%. TECNOLOGIA BLUEHDI La tecnologia BlueHDi offre due vantaggi decisivi: il catalizzatore SCR permette di ottimizzare la messa a punto del motore per favorire i consumi e le prestazioni, al contrario delle soluzioni di antinquinamento alla fonte e dei sistemi di intrappolamento degli NOx che penalizzano i consumi e le emissioni di CO2; il posizionamento della SCR a monte del FAP® con additivo permette un trattamento più rapido delle emissioni al momento della messa in moto del motore. La tecnologia BlueHDi, inoltre, presenta il potenziale migliore per rispettare le future norme

antinquinamento e la Nuova 308 è la prima Peugeot a portare al debutto nel settore delle autovetture i nuovi propulsori BlueHDi in grado di rispettare i futuri parametri che verranno introdotti nel 2020. La tecnologia BlueHDi è stata presente sui modelli proposti da Peugeot sul suo stand ad Ecomondo: Boxer L2 Lamierato con Sponda Caricatrice con motore BlueHDi 160; Boxer Doppia Cabina Ribaltabile L3 335 BlueHDi 130 SOLUZIONI INNOVATIVE Il Lamierato con Sponda Caricatrice ed il Doppia Cabina Ribaltabile sono due soluzioni innovative tra le oltre venti versioni di Boxer allestiti, interamente prodotti in Italia, nello stabilimento di Val di Sangro, e trasformati ad Alba da Onnicar, da sempre specializzata nella realizzazione di allestimenti interamente in lega leggera di alluminio. Rispetto a quelli tradizionali in ferro, questi allestimenti in lega leggera di alluminio garantiscono: minore peso, quindi tara ridotta, che significa maggiore portata utile, minore consumo di carburante, minore emissione di gas nocivi, minore rischio di sovraccarico, minore usura del veicolo; maggiore durata dell’allestimento che è inattaccabile dalla corrosione.

43 Dicembre 2017


MONDO VAN

CITROEN REGISTRA SEGNI SOLO POSITIVI!

L’ANDAMENTO COMMERCIALE DEI PRIMI 10 MESI È STATO MOLTO POSITIVO PER IL MARCHIO CITROËN IN ITALIA

N

ei primi dieci mesi del 2017 il mercato italiano ha registrato 1.692.047 immatricolazioni di nuove autovetture, con un incremento dell’8,9 % rispetto allo

44 

FREE SERVICES MAGAZINE

stesso periodo del 2016. In questo contesto favorevole, nel periodo gennaio - ottobre 2017, la progressione di Citroën in Italia rispetto allo stesso periodo del 2016 ha superato il 27,9%, progressione che è superiore al triplo della crescita del mercato stesso.

IMMATRICOLAZIONI ITALIA Le immatricolazioni di veicoli Citroën in Italia nei primi dieci mesi del 2017 hanno raggiunto le 66.925 unità, consentendo al Marchio di ottenere una quota di mercato pari al 3,96%. Nel ranking nazionale del mercato autovetture, anche nel mese di ottobre, Citroën in Italia mantiene la sua ottava posizione che occupa da inizio anno. In particolare, Citroën in Italia realizza un ottimo risultato nell’ambito delle immatricolazioni avvenute nel canale dei privati: sul cumulo dei 10 mesi registra una crescita superiore al 32% rispetto allo stesso periodo 2016 e sul singolo mese di ottobre totalizza volumi più che doppi rispetto a Ottobre 2016. Tutto questo in controtendenza rispetto al mercato che, nonostante una leggera crescita nel singolo mese di Ottobre, globalmente evidenzia una moderata flessione.


www.viasatfleet.com fleet@viasatonline.it

45 Dicembre 2017


COMPONENTI

A FACCIA FACCIA CON.. INIZIAMO LA SERIE DI INTERVISTE COI PROTAGONISTI DELLA FILIERA DEL NOSTRO DIRETTORE, CON GABRIELE INSARDÀ, MARKETING MANAGER COMMERCIAL, GOODYEAR DUNLOP TIRES ITALIA S.P.A Di Sonia Pampuri

F

acciamo un punto sulle novità e la direzione che il mercato italiano del pneumatico truck sta prendendo in questo scorcio finale del 2017? Nell’attuale mercato italiano del pneumatico truck sicuramente gli aspetti più importanti riguardano la digitalizzazione del trasporto merci in ottica di efficienza, tempi di consegna e connessione con i diversi operatori. L’Internet delle Cose sta entrando anche nel mondo dei veicoli commerciali e, di conseguenza, anche il pneumatico deve giocare il suo ruolo per raccogliere dati e dialogare con gli altri elementi del veicolo e con il Fleet Manager. Altri trend chiave riguardano l’ottimizzazione del carico, ricercata ad oggi attraverso l’utilizzo di pneumatici con profilo ribassato per aumentare i

46 

FREE SERVICES MAGAZINE

volumi o di pneumatici high load per incrementare la portata; la polivalenza di impiego dei pneumatici per potersi adattare a diverse tipologie di tratta; la crescente attenzione nei confronti degli aspetti ecologici, che richiedono equipaggiamenti specifici nell’ambito di una mobilità diversa come quella legata ai nuovi veicoli elettrici. In quest’ultimo caso, la vera sfida del settore è ridurre i consumi e allo tempo stesso aumentare la sicurezza a bordo, migliorare ulteriormente la resistenza al rotolamento e massimizzare le prestazioni complessive del pneumatico truck. Goodyear negli ultimi anni ha sempre di più trasformato l’acquisto di un treno di pneumatici nell’acquisto di un pacchetto complesso e completo di servizi in cui il prodotto pneumatico è solo

una delle componenti: intendete strategicamente proseguire per il 2018 in questa direzione e se sì per quale ragione? Assolutamente sì. Il mondo del trasporto sta cambiando e velocemente: oggi sempre di più le flotte non si accontentano di avere soltanto buoni pneumatici, ma hanno bisogno di soluzioni e servizi connessi che siano in grado di garantire agli operatori la gestione in tempo reale e in maniera flessibile di ogni aspetto relativo all’efficienza dei veicoli, per affrontare le sfide di un settore in continua evoluzione e per riuscire a soddisfare le esigenze delle aziende e dei clienti finali che richiedono un approccio ai servizi con tempistiche e velocità proprie del mondo digitale. Abbiamo iniziato a studiare diversi anni fa quella che allora era solo una tendenza


e oggi possiamo vantare una delle offerte più complete in termini di servizi alle flotte di qualsiasi dimensione e tipologia. Quali sono le proposte che avete messo a punto in modo particolare per le grandi flotte di veicoli industriali? Per la gestione delle flotte Goodyear propone Proactive Solutions, un innovativo pacchetto di soluzioni basate su telematica avanzata e tecnologia analitica predittiva che permette agli operatori delle flotte di monitorare i veicoli e i pneumatici in tempo reale, individuando e risolvendo potenziali problematiche prima che si verifichino. È un importante strumento in grado di aumentare l’efficienza e quindi la redditività delle flotte, e fornisce un importante vantaggio competitivo perché ad esempio riduce fino al 75% i guasti relativi ai pneumatici, diminuisce i costi operativi del carburante fino a 300 Euro al mese per veicolo e i costi di manutenzione fino al 70% e migliora del 10% l’impatto in termini di sostenibilità. L’offerta di Goodyear Proactive Solutions si divide in due famiglie: Proactive Tire, che comprende una vasta

PER LA GESTIONE DELLE FLOTTE GOODYEAR PROPONE PROACTIVE SOLUTIONS, UN INNOVATIVO PACCHETTO DI SOLUZIONI BASATE SU TELEMATICA AVANZATA E TECNOLOGIA ANALITICA PREDITTIVA

CHI E’ GABRIELE INSARDA’ Gabriele Insardà, Marketing Manager Commercial, Goodyear Dunlop Tires Italia S.p.A Nato nel 1978 è originario di Bologna. E’ in Goodyear dal 2005, dove è stato impegnato dapprima in ruoli commerciali e poi nel marketing, sempre nella Business Unit Commercial. Prima era stato impegnato nel settore auto, in Saab Automobile Italy e Peugeot Automobili Italia.

gamma di soluzioni connesse e completamente automatizzate, tra cui il monitoraggio della pressione, della temperatura e della profondità del battistrada dei pneumatici, che permettono alle flotte di massimizzare le prestazioni dei pneumatici e di programmare la loro manutenzione in modo proattivo; Proactive Fleet che prevede due opzioni: Driver Behavior, che trasmette i dati relativi alle prestazioni del conducente, permettendo alle flotte di supportarlo nel miglioramento dello stile di guida nell’ottica di migliorare i consumi di carburante e incrementare la durata dei pneumatici, e Track & Trace, che attraverso il GPS fornisce in tempo reale la posizione e il movimento dei veicoli per migliorare l’efficienza e il livello di servizio al cliente. Chiudiamo con una valutazione generale sulle potenzialità del mercato italiano del pneumatico:

credete che visto l’attuale livello del mercato ci siano reali possibilità di espansione ulteriore e se sì in qual direzione? Il mercato italiano del pneumatico presenta tutte le caratteristiche di un mercato maturo: nonostante ci si aspetti che segua la tendenza macroeconomica di attuale ripresa, difficilmente conoscerà picchi di crescita a doppia cifra. Il mondo del trasporto è direttamente collegato ai cicli economici, quindi laddove aumenterà il consumo aumenterà anche il trasporto e, di conseguenza, il mercato dei pneumatici. Sulla scia di altri settori legati alla mobilità e al trasporto la vera crescita nei prossimi anni sarà quella dell’offerta di servizi e tecnologie che ruotano attorno al pneumatico, per assecondare un cambiamento che va ben oltre la semplice crescita del numero di pneumatici venduti.

47 Dicembre 2017


REPORTAGE

Sulla rotta delle Ice Roads

48 

FREE SERVICES MAGAZINE


IL FASCINO DELLE STRADE GHIACCIATE NON HA LATITUDINE O CULTURA PREVALENTE: È TRASVERSALE. VE NE RACCONTIAMO IL FASCINO ASSOLUTO E VI RACCOMANDIAMO PRUDENZA SE VORRETE AVVENTURARVI SU DI ESSE CON IL VOSTRO CAMION Di Gabriele Bondioli

49 Dicembre 2017


REPORTAGE

U

na strada di ghiaccio è una strada invernale, o parte di essa, che scorre su una superficie di acqua ghiacciata (un fiume, un lago o una distesa di ghiaccio marino) nelle regioni fredde. Le strade ghiacciate consentono il trasporto temporaneo verso aree isolate senza accesso permanente alla strada. Riducono il costo di trasporto di materiali che altrimenti sarebbero spediti come costosi trasporti aerei e consentono il movimento di oggetti di grandi dimensioni o pesanti per i quali il trasporto aereo non è pratico. LE CARATTERISTICHE Le strade ghiacciate forniscono una superficie di guida piana e liscia, priva di alberi, rocce e altri ostacoli. Possono essere spazzaneve o possono comprendere una serie di brevi passaggi terrestri (i collegamenti terrestri tra i laghi). Simile alle strade ghiacciate, le piste di ghiaccio sono comuni nelle regioni polari e includono piste di ghiaccio blu come la pista Wilkins in Antartide o piste di ghiaccio sul lago come l’aerodromo di Doris nell’Artico. Il ghiaccio può anche essere utilizzato come superficie di atterraggio di emergenza. In generale, queste strade sono erette in aree in cui la costruzione di strade tutto l’anno è costosa a causa di terreni paludosi e muskeg e una serie di altri motivi. In inverno, questi ostacoli sono quindi più facili da attraversare. Le strade ghiacciate, come il tratto tra Inuvik e Tuktoyaktuk, Territori del Nord-Ovest, Canada, offrono una superficie di guida quasi livellata con poche deviazioni per diversi mesi all’anno. L’atto di eliminare la neve rende il ghiaccio più spesso esponendo la strada direttamente all’aria subfreezing (temperature fino a -50 ° C (-58 ° F)). PRUDENZA E ANCORA PRUDENZA Le strade di ghiaccio rappresentano un grave pericolo per chiunque le usi. Le velocità sono limitate a 25 km / h (16 mph) per evitare che il peso del carrello causi onde sotto la superficie. Queste onde possono danneggiare la strada o spostare il ghiaccio dalla battigia e creare un 50 

FREE SERVICES MAGAZINE

LE STRADE DI GHIACCIO RAPPRESENTANO UN GRAVE PERICOLO PER CHIUNQUE LE USI. LE VELOCITÀ SONO LIMITATE A 25 KM / H (16 MPH) PER EVITARE CHE IL PESO DEL CARRELLO CAUSI ONDE SOTTO LA SUPERFICIE pericolo. Un altro pericolo sui grandi laghi è la cresta di pressione, una rottura nel ghiaccio creata dall’espansione e dalla contrazione del ghiaccio superficiale a causa delle variazioni di temperatura. Le strade sono normalmente il dominio di camion di grandi dimensioni (ad esempio unità di rimorchi per trattori), sebbene si possano vedere veicoli più leggeri, come camioncini, anche piccole auto, come le motoslitte. L’uso del ghiaccio come materiale di costruzione principale consente tecniche di costruzione insolite: per fare una rampa per ottenere la strada su un gradino

come la riva di un lago, ad esempio, l’acqua del lago viene pompata e mescolata con la neve per fare una sorta di granita, modellata nella forma della rampa, e fatta congelare rapidamente nel freddo intenso. Le strade usurate e danneggiate vengono riparate inondando di acqua bassa che si congela in un nuovo strato superficiale. LA PIÙ FAMOSA La più conosciuta ed estesa Ice road è quella che collega proprio le isole Hiiuma al principale porto del Paese, il Rohukula. in Estonia. Sono strade particolari perché


I DIAMANTI DEL CANADA VIAGGIANO SUL GHIACCIO. DA YELLOWKNIFE ALLA MINIERA D’ORO DI LUPIN, PASSANDO DALLE MINIERE DI DIAMANTI DI DIAVIK ED EKATI PER UN TOTALE DI 568 CHILOMETRI, CON L’85% DEL PERCORSO CHE SI SVOLGE SULLA SUPERFICIE DI LAGHI GHIACCIATI create dalle rigide temperature che vanno a formare uno spesso strato di ghiaccio che supera i 20 centimetri. Dunque l’inverno diviene un grosso problema per il trasporto via nave ma al tempo stesso un’opportunità per la popolazione che può usufruire in tal modo di un collegamento via auto. Ci sono ovviamente limiti e restrizioni al fine di garantire la sicurezza durante il passaggio della tratta. Ad esempio, il limite del peso assoluto consentito, imposto ad ogni tipo di veicolo, non deve per nessuna ragione superare le due tonnellate. La distanza tra un veicolo e l’altro deve essere pari o superiore ai 250

metri, ed è monitorata grazie ad un sistema temporale a scaglioni, in cui viene autorizzato il passaggio di un veicolo a intervalli di tre minuti dal precedente. In base, poi, alle diverse caratteristiche del ghiaccio, di conseguenza, viene stabilita la velocità massima consentita: con questi parametri, si potrà viaggiare a una velocità al di sotto dei 25Km/h o tra i 40Km/h e i 70 km/h. Queste restrizioni, sono dovute agli studi che hanno dimostrato una rilevante correlazione tra il rischio di vibrazione dell’auto che potrebbe causare risonanza e di conseguenza andrebbe a rompere il manto ghiacciato e la velocità dell’inter-

vallo tra i 25 Km/h e i 40Km/h. Tra le regolazioni più insolite, perché ormai di universale valore, vi è il divieto assoluto e tassativo dell’allaccio delle cinture di sicurezza. Il motivo però è abbastanza chiaro. Infatti, sempre in relazione alle diverse caratteristiche della strada rispetto a quelle di uso comune, il pericolo maggiore, è rappresentato più che dallo scontro con un’altra vettura, dalla possibilità che il manto ghiacciato possa rompersi e la macchina possa affondare. In questo caso, bisogna essere liberi il più possibile, per poter lasciare repentinamente il veicolo. Divieto assoluto anche per quanto riguarda soste e fermate, il tutto sempre per ragioni di sicurezza, in quanto, con l’effettuazione della sosta o della fermata si potrebbero creare problemi ai mezzi che sopraggiungono e soprattutto, si andrebbe a sollecitare pesantemente lo strato di ghiaccio su cui si sta sostando.

DIVIETO ASSOLUTO ANCHE PER QUANTO RIGUARDA SOSTE E FERMATE, IL TUTTO SEMPRE PER RAGIONI DI SICUREZZA, IN QUANTO, CON L’EFFETTUAZIONE DELLA SOSTA O DELLA FERMATA SI POTREBBERO CREARE PROBLEMI AI MEZZI CHE SOPRAGGIUNGONO 51 Dicembre 2017


REPORTAGE

UNA STRADA GHIACCIATA PER I DIAMANTI I diamanti del Canada viaggiano sul ghiaccio. Da Yellowknife alla miniera d’oro di Lupin, passando dalle miniere di diamanti di Diavik ed Ekati per un totale di 568 chilometri, con l’85% del percorso che si svolge sulla superficie di laghi ghiacciati. La strada deve essere rifatta ogni anno e può essere aperta

GLI ADDETTI INIZIANO A CONTROLLARE IL LIVELLO GHIACCIATO GIÀ IN DICEMBRE. ALL’INIZIO DI GENNAIO SONO PRONTI A PREPARARE LA PISTA, MA QUEST’ANNO, SONO RIUSCITI A OPERARE SULLE SUPERFICI GHIACCIATE DEI LAGHI ANCHE PRIMA DEL 1° GENNAIO 52 

FREE SERVICES MAGAZINE

solo quando il gelo riesce a formare uno strato di ghiaccio sufficiente a sostenere il peso dei Tir, che impiegano dalle 15 alle 19 ore per percorre il tragitto. La pista è larga ben 50 metri, più di un’autostrada a quattro corsie. Gli addetti iniziano a controllare il livello ghiacciato già in dicembre. All’inizio di gennaio sono pronti a preparare la pista, ma quest’anno, grazie a un modifica

che è stata apportata alle macchine, sono riusciti a operare sulle superfici ghiacciate dei laghi anche prima del 1° gennaio con uno strato più sottile che una volta non avrebbe consentito il lavoro. LA STRADA DELLA VITA La Strada della Vita, (in russo: Дорога жизни? e in finlandese Laatokan elämänlinja), era una strada


ghiacciata che, durante la seconda guerra mondiale, metteva in comunicazione Leningrado, cinta d’assedio dalle truppe naziste e finlandesi che avevano invaso l’Unione Sovietica, con il lago Ladoga. Oltre ad essere utilizzata come via di rifornimento per la città di Leningrado, la Strada della Vita servì ad evacuare migliaia di persone dalla città assediata. Misurando 219 chilometri in lunghezza e 138 in larghezza, il lago Ladoga è uno dei laghi più grandi d’Europa. A causa della sua grandezza, molti erano convinti che la costruzione di una strada ghiacciata sarebbe stato impossibile. Sebbene i russi già avessero esperienza nel costruire strade di ghiaccio (una strada ferrata di ghiaccio fu costruita sul fiume Kola, vicino Murmansk durante la prima guerra mondiale, ed un’altra su una parte del lago Bajkal durante la costruzione della ferrovia Transiberiana), nessuno dei loro precedenti tentativi fu tanto complicato e tanto urgente come lo fu per la via di rifornimento del Ladoga. Durante l’inverno, i venti irregolari della regione erano in grado di alzare o abbassare il livello d’acqua del lago, fino ad un livello di quasi un metro solo in poche ore. Fu rapidamente costituita una squadra di ingegneri

per assicurare che i 48 chilometri della rotta di rifornimento, fossero effettivamente percorribili. Una volta che la stabilità della strada fu confermata e testata, furono utilizzati spazzaneve ed intagliatrici per rendere il ghiaccio adatto al trasporto con autocarri. Nel febbraio 1942, grandi banchi di neve furono trasformati in pareti di ghiaccio, le quali avevano il compito di proteggere i convogli dai rigidi venti del lago. Ad ogni chilometro, un vigile segnalava ai convogli di andare avanti, avvisando di eventuali ostacoli o incidenti più avanti. Nel mo-

mento in cui il ghiaccio si scioglieva in primavera, la strada di ghiaccio veniva rimpiazzata da un sistema di flottiglie che continuavano a rifornire Leningrado via mare. In totale la strada dei ghiacci fu utilizzata per trasportare rifornimenti per oltre 360.000 tonnellate, principalmente razioni di cibo e foraggio, verso Leningrado. Nel primo inverno dell’assedio, la strada dei ghiacci fu attiva fino al 23 aprile 1942. Dal novembre 1941 all’aprile 1942, la Strada della Vita aveva permesso il trasporto di più di 350.000 tonnellate di merci verso Leningrado, e di questo totale, più del 75% del carico era costituito da rifornimenti di cibo, usati per sfamare la popolazione della città che, lentamente, stava morendo di fame. Altri rifornimenti di vitale importanza includevano: benzina, lubrificante per motori e munizioni (usate per rifornire le poche unità militari ancora presenti nella città assediata). Circa 32.000 tonnellate di forniture militari e più di 37.000 tonnellate tra carburante e lubrificante, destinati alle truppe al fronte ed alla flotta militare, furono trasportate attraverso la Strada della Vita. Il 23 aprile 1942 tre carri che trasportavano cipolle, attraversarono la quasi disciolta strada dei ghiacci, consegnarono gli ultimi rifornimenti attraverso la stessa per quell’anno. Oggi il nome di Strada della Vita viene spesso associato all’autostrada Ryabovskoe, nella città di Vsevolozhsk.

53 Dicembre 2017


AEC CLASSIC

HISTORY!

ASSOCIATED EQUIPMENT COMPANY (AEC) ERA UN COSTRUTTORE DI VEICOLI BRITANNICO CHE COSTRUÌ AUTOBUS, MOTOCICLI E CAMION DAL 1912 FINO AL 1979. L’ABBREVIAZIONE STAVA PER “ASSOCIATED EQUIPMENT COMPANY”, MA QUESTO NOME NON VENIVA QUASI MAI USATO di Gabriele Bondioli

54 

FREE SERVICES MAGAZINE


S

ebbene sia famoso per gli autobus Routemaster AEC di Londra, AEC ha fornito veicoli commerciali a molte compagnie, sia a livello nazionale che in tutto il mondo. La London

General Omnibus Company , o LGOC, fu fondata nel 1855 per amalgamare e regolare i servizi omnibus trainati da cavalli che allora operavano a Londra. La società iniziò la produzione

di omnibus a motore per uso personale nel 1909 con il tipo X progettato dal suo capo ingegnere motorista, Frank Searle , nelle opere di Blackhorse Lane, Walthamstow , Londra. Il tipo X 55 Dicembre 2017


è stato seguito dal design di tipo B di Searle, considerato uno dei primi veicoli commerciali di serie NASCE LA AEC Nel 1912, la LGOC fu rilevata dal gruppo di società, che a quel tempo possedeva la maggior parte della metropolitana di Londra. Come parte della riorganizzazione in seguito all’operazione di acquisizione, era stata creata una linea separata per il montaggio degli autobus, ed era stata nominata Associated Equipment Company, meglio nota come AEC.

IL PRIMO VEICOLO COMMERCIALE DELL’AEC ERA UN CAMION BASATO SUL TELAIO DEL BUS X-TYPE

IL TIPO Y Il primo veicolo commerciale dell’AEC era un camion basato sul telaio del bus X-type. Con lo scoppio della prima guerra mondiale nel 1914, la capacità di AEC di produrre un gran numero di veicoli usando i metodi della catena di montaggio divenne importante nel rispondere alla

crescente necessità di camion militari. AEC ha iniziato la produzione su larga scala del camion di tipo Y da 3 tonnellate, nel 1916 e continuato oltre la fine della guerra. TRA LE DUE GUERRE Nel 1926, AEC e Daimler formarono la Associated Daimler Company (ADC), che fu sciolta due anni dopo. Nel 1927, AEC trasferì la sua produzione da Walthamstow a un nuovo stabilimento a Southall nel Middlesex. I NUOVI CAMION Dal 1929, AEC produsse nuovi modelli: i nomi dei camion iniziarono con “M” (Majestic, Mammoth, Mercury, e così via),

56 

FREE SERVICES MAGAZINE


badge , come il bus Crossley Regent (un esempio del quale può essere visto al North West Museum of Road Transport ).

e quelli degli autobus iniziarono con “R” (Regent, Regal, Renown, e così via). Questi “modelli M” originali rimasero in produzione fino alla fine della Seconda Guerra Mondiale. AEC introdusse i motori diesel su tutta la gamma a metà degli anni ‘30. SECONDA GUERRA MONDIALE La produzione non militare si fermò nel 1941, da allora fino al 1944 AEC produsse quasi 10.000 veicoli per lo sforzo bellico Durante la guerra, AEC produsse il trattore da 10 tonnellate Matador 4x4 (un adattamento del loro camion commerciale Matador 4x2 )Una versione 6x6 fu designata come AEC Marshall ma quasi sempre chiamata Matador. A questi fu aggiunto l’ AEC Carro Armato nel 1941. Altri usi del telaio Matador sono stati il Deacon autopropulsore di cannone anticarro, usato brevemente in Nord Africa; e il veicolo del Comando Corazzato AEC, popolarmente noto come il Dorchester.

motrici diesel. Nel 1948 AEC acquisì Crossley Motors e la Maudslay Motor Company e il 1 ° ottobre 1948 AEC fondò la Associated Commercial Vehicles (ACV) Ltd. come holding per le nuove aziende acquisite e la propria società di produzione, ribattezzata AEC Ltd. le iniziali “AEC” rimasero sui suoi veicoli, ad eccezione di alcune versioni progettate con

LA FINE Nel 1961 ACV acquisì Transport Equipment (Thornycroft) . Il nome di Thornycroft è scomparso da tutti i veicoli, tranne le offerte speciali per gli incidenti aeroportuali , come la Nubian e la motrice fuoristrada “Mighty” Antar Leyland Motors Ltd acquisì ACV nel 1962. I camion AEC ricevettero gli stessi taxi “Ergomatici” usati in diversi marchi di Leyland (incluso Albion ). Il nome AEC scomparve effettivamente dai veicoli commerciali nel 1977, ma la Leyland Marathon fu costruita nello stabilimento di Southall fino a British Leyland ( come la società madre è stata nominata da allora) ha chiuso nel 1979.

DOPOGUERRA Nel 1946 AEC e Leyland Motors formarono la British United Traction Ltd (BUT) come una joint venture per la produzione di filobus e attrezzature di trazione per auto-

57 Dicembre 2017


COMPONENTI

ZF LANCIA IL PRIMO FRENO DI STAZIONAMENTO ELETTRICO PER L’HEAVY-DUTY A cura della Redazione

PRIMO LANCIO SUL MERCATO NORDAMERICANO DI UN SISTEMA FRENANTE DI STAZIONAMENTO ELETTRICO PER AUTOCARRI LEGGERI DI GRANDI DIMENSIONI

le per gli autocarri leggeri di grandi dimensioni,” ha dichiarato Manfred Meyer, Senior Vice President Global Braking at ZF. “Rispetto ai tradizionali freni di stazionamento a tamburo, ad esempio, l’impiego di questa tecnologia può consentire una riduzione di peso fino a oltre 9kg, su furgoni, autocarri di grandi dimensioni e SUV. In questo modo, si on l’introduzione del può ridurre sia il consumo di primissimo freno di carburante sia la quantità di stazionamento elettrico emissioni di CO2 e, eliminando il (EPB) per l’heavy-duty sul mopedale o la leva del freno di stadello Ford F-150 del 2018, ZF zionamento, lo spazio a disposie Ford Motor Company hanno zione all’interno dell’abitacolo trasferito nel mercato degli auto- aumenta e il freno può essere carri leggeri di grandi dimensio- attivato premendo sempliceni i vantaggi di questo sistema mente un pulsante.” frenante, quali risparmio di carburante, maggior compattezza e VANTAGGI NOTEVOLI diverse altre funzionalità. “Il freno di stazionamento elettrico offre considerevoli e TECNOLOGIA VERSATILE potenziali vantaggi per la si“Il freno di stazionamento curezza e può contribuire alle elettrico è una tecnologia funzioni automatizzate di asestremamente versatile, idea- sistenza al conducente,” conti-

C

58 

FREE SERVICES MAGAZINE

nua Meyer. “Il sistema EPB può agire congiuntamente al controllo elettronico della stabilità per aiutare a frenare in caso di frenata di emergenza, oppure può ridurre l’affaticamento del conducente in caso di traffico intenso, mantenendo il veicolo fermo quando necessario e in moto quando la situazione stradale lo permette in sicurezza.” LEADER MONDIALE Nel 2001, ZF ha creato tramite TRW il pionieristico freno di stazionamento elettrico per i veicoli leggeri; oggi è il leader mondiale di questa tecnologia con oltre 100 milioni di unità installate su autovetture, autocarri leggeri, furgoni e SUV in circolazione sulle strade di tutto il mondo. Il freno di stazionamento elettrico opera come un tradizionale freno idraulico in caso di normale frenata e come freno elettrico per la frenata di stazionamento e di emergenza.


L’efficienza è la somma di tanti dettagli

Nata nel 1967 l’Officina Odierna è diventata negli anni punto di riferimento per la Campania e il Sud Italia. L’officina attrezzata con strumentazione all’avanguardia e sofisticati sistemi di diagnosi, si estende su 5.000 mq. di cui 2000 coperti comprende innumerevoli servizi di alto valore per l’assistenza di veicoli industriali e bus.

I servizi di assistenza offerti dall’Officina Odierna: • Officina mobile attrezzata con dispositivi elettronici di diagnosi su strada • Trattore con semirimorchio ribassato per recupero veicoli in avaria • Impianti ed attrezzature tecnologicamente avanzate • Dispositivo di diagnosi • Servizio tachigrafi digitali SIEMENS-VDO • Linea revisioni M.C.T.C. attrezzata per veicoli superiori a 35 q.li • Banco prova Potenza 2/WD - Prova Test consumi Gasolio • Revisione gruppi meccanici (motori, cambi, differenziali) • Iniezione Diesel/Metano e revisione pompe iniettori • Climatizzatori-Riscaldatori • Allineamenti e convergenza Autocarri e Bus con strumentazione Josam

ODIERNA ANDREA & Figli s.r.l. SERVICE

www.odierna.it SS. 367 - Variante Curti, San Valentino Torio (Sa) Tel. 081 95 66 63 - 081 518 90 66 officinaodierna@libero.it • a.odierna@odierna.it

Certificato N° IT08/0729

59 Dicembre 2017


LOGISTICA

CLS PER UNA LOGISTICA

SOSTENIBILE

A cura della Redazione

CLS S.P.A., AZIENDA ITALIANA DEDICATA AL NOLEGGIO, ALLA VENDITA E ALL’ASSISTENZA DI CARRELLI ELEVATORI E MEZZI E ATTREZZATURE PER LA LOGISTICA, È TATA PROTOGANISTO ANCORA UNA VOLTA DI ECOMONDO INSIEME AI PARTNER HSM E HYSTER 60 

FREE SERVICES MAGAZINE


I

n uno scenario di transizione verso l’economia circolare richiesto anche dalla Commissione Europea, l’efficienza dei processi e gli obiettivi di riciclo dei prodotti sono elementi di assoluta centralità” afferma Paolo Vivani, Amministratore Delegato di CLS. “Per questo per CLS è importante aver presentato ad Ecomondo il proprio modus operandi per l’industria della gestione dei rifiuti, che arricchisce le soluzioni green di compattamento e trasporto degli stessi con servizi volti ad ottimizzare l’operatività di questo settore, tenendo come punto cardine la sicurezza sul lavoro”. NUOVI SERVIZI All’interno del proprio stand CLS ha proposto le proprie innovazioni in movimento in cui le soluzioni ad alta produttività si coniugano con nuovi servizi legati a sicurezza, assistenza e consulenza. A tal proposito, i consulenti CLS affiancano i Clienti sin dalle fasi iniziali, per analizzare le esigenze e capire quali sono i migliori processi da adottare al fine di realizzare sistemi di gestione dei rifiuti personalizzati e ad alto rendimento. I tecnici CLS progettano insieme ai Clienti impianti modulari ed efficienti, che si contraddistinguono per un’elevata automazione. PRODUTTIVITÀ Al centro dei progetti viene posta la produttività, nella movimentazione e nella produzione: CLS fornisce soluzioni che producono balle ideali per una saturazione in volume e peso dei mezzi di trasporto (oltre 27T di PET su un bilico). Il loro consumo energetico per tonnellata prodotta così come i tempi di carico sono i minimi di categoria. SICUREZZA Altri due pilastri dell’innovazione CLS riguardano la sicurezza: efficienza e tranquillità sono condizioni imprescindibili per lavorare con macchine di grossa portata. L’offerta in mostra ad Ecomondo si concentra sui sistemi “anticrushing” a trasponder per i nastri di carico di impianti di selezione e di presse, e sul sistema di anticollisione per carrelli elevatori Blaxtair, specializzato nel riconoscimento di persone ed ostacoli tramite l’ausilio di una videocamera intelligente.

ASSISTENZA Le novità CLS prevedono anche la massima attenzione all’assistenza: di recente CLS ha collaudato i-TEC, il proprio sistema di gestione dell’assistenza tecnica 4.0 che consente una riduzione dei fermi produttivi, implementa piani manutentivi dedicati, garantisce ricambi in 24h oltre che una tracciabilità «paperless». I PRODOTTI ESPOSTI Presso lo stand sono stati esposti dei prodotti rappresentativi dell’innovazione in movimento per il riciclo. Innanzitutto si sono potute toccare con mano due tra le presse più interessanti del partner HSM, che consentono di compattare e distruggere ogni tipo di materiale di scarto. In particolare: · La pressa HSM VK 5512, una pressa imballatrice a canale che comprime i materiali e li lega in balle in modo completamente automatico. Adatta per compattare materiali quali cartone, carta, pellicole di plastica, PET, HDPE e LDPE, è studiata per lavorare a carico continuo. E’ una soluzione altamente versatile per compattare con elevate prestazioni in termini di produttività e di rendimento energetico; · La pressa verticale HSM V-Press 818 di dimensioni compatte consente di ridurre direttamente sul posto il volume del materiale da imballaggio fino al 95%. Caratterizzata da elevata flessibilità di applicazione e facilità di impiego è una pressa silenziosa ed innovativa, a basso consumo energetico e con elevata velocità di pressata; Anche per quanto riguarda i carrelli Hyster è stato esposto un modello studiato per ridurre l’impatto ambientale. Si tratta del carrello termico Hyster Fortens H3.0FT con pinza per balle Cascade, tra le varie caratteristiche, ha installata la modalità di risparmio carburante ECO-eLo, che lo rende tra i più efficienti del mercato in termini di consumo e rendimento del carburante. Inoltre l’impianto idraulico con tecnologia a rilevazione del carico “Load Sensing Hydraulic” (LSH), disponibile su richiesta, aumenta la produttività e limita il consumo di carburante, riducendo ulteriormente i costi complessivi di esercizio del carrello.

61 Dicembre 2017


TRUCK COUNSELING

COSA GENERA IL 142 CDS di Marco Scala

QUESTO MESE LA NUOVA VERSIONE DEL NOSTRO TRUCK COUSELLING VI PROPONE DI APPROFONDIRE LA CONOSCENZA DELLA NORMATIVA RELATIVA AI LIMITI DI VELOCITÀ

L

’art 142 del CDS per i veicoli dotati di tachigrafo è un vero problema perché di fatto riesce ad identificare o il mal funzionamento o l’alterazione del dispositivo di limitazione di cui è dotato il tachigrafo. Per tanto quando la velocità rilevata è superiore al limite stabilito dal limitatore (89 km/h), aldilà della sanzione come da tabella, si possono generare gravi conseguenze:

Il verbale può essere elevato sia su strada, dalle rilevazioni tachigrafiche analogiche o digitali, sia con apparecchiature elettroniche. In entrambi i casi la procedura prevede la notifica del verbale all’obbligato in solido, con la differenza che in caso di rilevazione dell’infrazione da un’apparecchiatura elettronica, c’è l’obbligo di comunicare il trasgressore. UN PRIMO ESEMPIO Come nel seguente caso

62 

FREE SERVICES MAGAZINE


UN SECONDO CASO Quando la velocita supera, come abbiamo detto il limite imposto dal limitatore (89km/h), il titolare di licenza di trasposto sarà raggiunto da un secondo verbale che sanziona il limitatore di velocità non funzionante, come esempio seguente. UN TERZO CASO Inoltre nel caso in cui l’autista non sia dotato di prescrizioni specifiche del viaggio come da DLG. 286/05 artt. 4-6 , l’azienda può essere raggiunta da un terzo verbale come nell’esempio seguente:

GRUPPI DI INFRAZIONI È ovvio che l’infrazione ai fini del regolamento UE 403 è valutata solo se si supera la velocità di cui il limitatore, come tabella seguente

CALCOLO REG UE 403/2016

Il numero di infrazioni per conducente per anno rappresenta un valore medio calcolato dividendo il numero totale di tutte le infrazioni dello stesso livello di gravità (IG o IMG) per il numero medio di conducenti occupati durante l’anno.

OBBLIGO DI COMUNICAZIONE Nel caso in cui non si ottempera all’obbligo di comunicare i dati del trasgressore, il proprietario del veicolo potrebbe essere raggiunto da un quarto verbale, come immagine seguente:

63 Dicembre 2017


CULT

LO STADIO ANTONIO LANDIERI DI SCAMPIA RINASCE INAUGURATO IL NUOVO CAMPO DA GIOCO IN ERBA SINTETICA CONTENENTE OLTRE 77.000 KG DI GOMMA RICICLATA DA PFU E DONATO ALLA CITTÀ GRAZIE AL “PROTOCOLLO CONTRO L’ABBANDONO DEI PNEUMATICI NELLA TERRA DEI FUOCHI” A cura della redazione

A

Scampia, i calciatori di domani potranno sognare in grande grazie anche al nuovo campo in erba sintetica di ultima generazione donato alla città grazie al “Protocollo contro l’abbandono dei pneumatici nella Terra dei fuochi”, siglato nel 2013 da Ministero dell’Ambiente, Incaricato per il contrasto

64 

FREE SERVICES MAGAZINE

ai roghi in Campania, Prefetture e Comuni di Napoli e Caserta ed Ecopneus. IL PROTOCOLLO Il Protocollo ha già permesso di togliere dalle strade di 41 Comuni del territorio oltre 16.500 tonnellate di Pneumatici Fuori Uso e l’inaugurazione di oggi a Scampia rappresenta l’ideale chiusura del ciclo di recupero di questi materiali: da potenziale disastro ambientale se incendiati e utilizzati come combustibile per i roghi di rifiuti, a materiale prezioso, sicuro e dalle eccezionali prestazioni se correttamente riciclato. A fianco delle attività operative di intervento sul territorio, il Protocollo si sta affermando come valido strumento di sensibilizzazione sui temi dell’ambiente e della legalità, grazie anche ai tanti interventi con la gomma riciclata che negli anni hanno lasciato un concreto segno sul territorio: aree gioco, spazi di aggregazione, campi sportivi. UNO STADIO ECOLOGICO Anche il nuovo campo dello Stadio Antonio Landieri di Scampia contiene, infatti, oltre 77.000 kg di gomma riciclata da Pneuma-

tici Fuori Uso, una tecnologia ai massimi standard internazionali che sta riscuotendo sempre maggior apprezzamento anche dalle squadre di calcio di serie A. I lavori di realizzazione sono iniziati a luglio e, complice anche la pausa nel mese di agosto, sono terminati ad ottobre. ECOPNEUS Ad oggi, grazie al Protocollo sono già stati tolti dalle strade di 41 Comuni delle Province di Napoli e Caserta e correttamente recuperati quasi 2.000 tonnellate di PFU. A queste si aggiungono le 8.483 tonnellate di PFU prelevate dallo stock storico di Scisciano (NA), dove giacevano abbandonate nel sito da oltre 20 anni, e le 6.136 tonnellate di PFU rimosse da un deposito illegale nel centro abitato di Napoli, in zona Gianturco. La raccolta dei PFU prevista dal Protocollo procede parallelamente alle quotidiane attività di raccolta di Ecopneus in Campania come nel resto d’Italia. Solo nelle Province di Napoli e Caserta lo scorso anno Ecopneus ha raccolto rispettivamente 8.700 e 3.400 tonnellate di Pneumatici Fuori Uso riciclandoli per ottenere gomma riciclata come quella utilizzata nel nuovo Stadio di Scampia.


CATALOGO GENERALE DEI PRODOTTI

ABBIGLIAMENTO

PAG. 64

CARROZZERIA

PAG. 81

PNEUMATICI

PAG. 100

ACCESSORI

PAG. 66

COMPONENTI ELETTRICI

PAG. 87

PRODOTTI CHIMICI

PAG. 103

ADR

PAG. 77

LAVAGGIO

PAG. 94

PRODOTTI OFFICINA

PAG. 104

ANTINFORTUNISTICA

PAG. 79

LUBRIFICANTI

PAG. 96

PRODOTTI UFFICIO

PAG. 108

TRUCK IN SUD PAG. 110

Show Room

Ravenna Via Dismano 113/C | Responsabile vendite: Mario Trofin | T. 0544. 471070 | M. 348. 2146772 | mario.trofin@freeservices.it Pastorano(Ce) Uscita A1 Capua | Responsabile vendite: Vincenzo Lignelli | T. 0823. 883355 | M. 347. 8639688 | vincenzo.lignelli@freeservices.it

www.consorziofreeservices.it I prezzi e gli articoli indicati sono in vigore fino ad esaurimento delle scorte. I prezzi esposti si intendono iva esclusa. Le fotografie hanno un valore puramnente illustrativo. L’ufficio vendite si riserva la facoltà di stabilire un limite massimo per l’acquisto di ogni singolo prodotto. Spese di spedizione gratuite per ordini non inferiori a 500,00 euro.

65 Dicembre 2017


ABBIGLIAMENTO Polo Galaxy

Polo Reglan

3 PEZZI 10 €

Euro 4,99/cad. Gilet Blu Star

Euro 9,99

Euro 4,99/cad. Giubbotto Husky

3 PEZZI 10 €

Euro 4,99/cad. Gilet

c/cappuccio

Euro 9,99

Euro 9,99

Pantaloncini

Pantalone blu

Euro 9,99

Euro 9,99

Pile mezza Zip

Pile full Zip

Pile full Zip

BOX 10 PZ. XS - S - M L - XL - XXL 3XL

BOX 10 PZ. XS - S - M L - XL - XXL 3XL

BOX 10 PZ. XS - S - M L - XL - XXL 3XL

Jeans

Euro 9,99 Blu Royal

Euro 14,99 Giubbotto imbottito con cappuccio Blu Royal

BOX 20 PZ. S-M L - XL - XXL

Euro 24,99 66 

3 PEZZI 10 €

Polo Boston

FREE SERVICES MAGAZINE

Blu / Nero

Blu Navy

Euro 14,99

c/cappuccio Blu Navy

Euro 19,99

Giubbotto Antares

Giubbotto Super Marte

BOX 10 PZ. XS - S - M L - XL - XXL 3XL

BOX 10 PZ. M -L XL - XXL

Blu Navy

Euro 24,99 INFO: 347 8639688

Blu Navy

Euro 24,99 I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


ABBIGLIAMENTO Gilet MARTE

Gilet EASY BLU

Gilet MOBY, blu navy

BOX 10 PZ. XS - S (SOLO BIANCO) M - L - XL - XXL

BOX 10 PZ. M - L - XL - XXL

BOX 10 PZ. S-M-L XL - XXL - 3XL

Euro 14,99

Euro 14,99

Gilet STAR

Gilet WAVE

BOX 10 PZ. S - M - L - XL - XXL - 3XL

BOX 10 PZ.

Gilet AMBURGO

Con cappuccio

TAGLIA L BOX 10 PZ.

XS - 3XL

Euro 7,99 Pantalone blu

Euro 14,99

Euro 14,99 Pantalone eclisse

Jeans Multitasche

Euro 14,99 Pantalone Trivalente

Pantalone New Etna Colore: Nero / Blu

BOX 10 PZ. S-M-L XL - XXL - 3XL

Euro 9,99

Euro 19,99

Euro 9,99

Euro 19,99

Euro 14,99

Tuta Aria

Tuta Spazio

Pettorina STORM

Tuta Eclisse

BOX 10 PZ. S - M - L - XL - XXL - 3XL

BOX 10 PZ. S - M - L - XL - XXL - 3XL

BOX 10 PZ. S - M - L - XL - XXL - 3XL

BOX 10 PZ. S-M-L XL - XXL - 3XL

Euro 29,99 Scarpa squash alta Categoria: S1P TAGLIA 39/47

Euro 24,99

Euro 34,99

Euro 29,99 Scarpa squash bassa

Euro 29,99 Scarpa bassa rafting

Categoria: S1P

Categoria: S1P

TAGLIA 39/47

TAGLIA 39/47

tutti19,99 i prezzi si intendono iva esclusa Euro

SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

Euro 19,99 67 Dicembre 2017


ACCESSORI Veicolo ecologico

Adesivo

Euro 0,99 Camion Euro 5 Adesivo

Euro 0,99 Veicolo ecologico Adesivo

Euro 0,99 Rifiuti pieghevole

Euro 11,99 Trasporto pesante

Euro 0,99 68 

FREE SERVICES MAGAZINE

Veicolo

A bassissima emissione

Camion Euro 3 Adesivo

Camion Euro 4

Adesivo

Euro 0,99

Euro 0,99

Euro 0,99

Veicolo silenzioso

Veicolo silenzioso

Adesivo

Adesivo

Euro 0,99

Euro 0,99

Agricoli

Deperibile

Euro 2,99

Euro 2,99

Adesivo

Rifiuti

Adesivo

Euro 3,99 Pannello TIR Piano

Euro 4,99 INFO: 347 8639688

Adesivo

Trasporto con percorso predefinito

Euro 2,99 Euro 0,99 Pannello TIR pieghevole

Euro 9,99 I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


ACCESSORI Dischi posteriori limite di velocitĂ

Striscia contrassegno conto proprio

Euro 2,49 Rotolo catarifrangente Per superfici rigide 50 mt

conto terzi

12 x 30,7 cm

Euro 1,49

Euro 1,99

Coppia tabella catarifrangente

giallo/rosso/bianco/grigio

Rigida

Adesiva

Euro 79,99

Euro 12,99

Euro 14,99

tratteggiato per superfici telonate

conto proprio

15,5 x 24,5 cm

per semirimorchio

Rotolo catarifrangente

Coppia strisce

Dischi cronotachigrafo Kienzle - conf. 100 pz

conto terzi

Coppia tabella catarifrangente

per motrice

Euro 9,99 Rullino tachigrafo digitale

140-24km 50 mt

180-24km

125-24km

Euro Euro99,99 1,99 Porta targa Inox con cerniera

EuroEuro 4,99 1,99 EuroEuro 4,99 1,99

EuroEuro 3,49 1,99

Targa ripetitrice

Lettera per targa ripetitrice

conf. 3 pz.

Euro Euro4,99 1,99 Porta targa inox a molla

530 x 120 mm

Euro 14,99 Porta documenti cilindrico

Euro 11,99

Euro 5,99

Euro 0,99

Euro 3,99

Porta documenti

Porta documenti

in polietilene bianco

in PVC - 210x297mm

Euro 26,99

SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

Euro 19,99 69 Dicembre 2017


ACCESSORI Perno lamiera zincata

Perno Tir Leggero zincato

Cerniera Tir Pesante zincata

L 120 mm H 48 mm Ø12 mm

L 92 mm H 35 mm Ø12 mm

L 120 mm H 16 mm Ø16 mm

Euro 1,49

Euro 1,99

Euro 2,49

Perno Tir Pesante

Chiusura carro botte

L 120 mm H 20 mm Ø16 mm

Euro 2,99

Coppiglia a scatto

L 120 mm H 42 mm Ø15 mm

L 140 mm H 41 mm Ø 18mm

L 180 mm H 38 mm Ø 20 mm

Ø45mm

Euro 3,99

Euro 9,99

Euro 14,99

Euro 1,49 Euro 2,49

Tampone Laterale Tampone Laterale Tampone Laterale Paraincastri Universale Paraincastri Universale Paraincastri DAILY 09

L 100 x H 230 mm

Euro 4,99

L105 x H 234 mm

Euro 9,99

Cavallotto zincato

L 48 H 61 Ø15 mm

Euro 0,99

Euro 1,49

Anello fermacarico zincato

Cavallotto fermacavo

L 70 x 175 mm

Ø8 mm

Euro 5,99

Euro 1,49

Tendifune medio

H 16 / H 20

Ø50 mm

Gancio molla zincato per cordino

Tendifune pesante

L 72 H 76 Ø17 mm

Euro 2,99 Euro 1,99 Pedana salita retrattile

L 145 H 100 mm

Euro 3,49 70 

FREE SERVICES MAGAZINE

Euro 0,99 INFO: 347 8639688

Euro 9,99 I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


ACCESSORI Carta gommata

Nastro biadesivo

Nastro riparatore Nastro riparatore per tubi autocarro teloni

24x50 conf. 9 pezzi

Euro 13,50 30x50 conf. 8 pezzi

48x50 conf. 6 pezzi

Euro12,50

Euro 15,00

Nastro imballaggio

Tendi nastro

Euro 2,99

Euro 8,99

Euro 59,99 Manichetta

per film estensibile

3Kg spessore 23 my

conf. 6 pezzi

Euro 9,99

bianca

Ø 50 x H 500

Ø 50 x H 500

Euro 7,49

Euro 7,49

Euro 4,99 Gancio cobra piccolo bianco

Cavo tir acciaio

Corda elastica per centinatura

con capicorda ricoperto 33 mt x 6 mm

rosso, blu, grigia, verde, gialla, bianca, azzurra

Ø 8 mm Rotolo mt 200

50 mt x 100 mm

Film estensibile trasparente

Euro 6,99

25 mt x 50 mm

mt 50

Euro 115,00 Euro 24,99 Filtro sfiato motore

Euro 19,99 Pre filtro gasolio

Euro 0,99 Pre filtro gasolio ad innesto rapido

Filtro essiccatore

guarnizioni

Euro 3,99 Ø 8 mm

Euro 24,99

Euro 2,99

Ø 10 mm

i prezzi si intendono iva esclusa Euro 14,99 Eurotutti6,00 Euro 6,99

Ancoraggio per bisarca

Cinghia di ancoraggio 9,5 mt con cricchetto con gancio sponda

con gancio unito

OFFERTISSIMA

Euro 9,99/cad SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

3 punti con guaina

Euro 14,99 71 Dicembre 2017


ACCESSORI Cricchetto a gancio unito

Cricchetto con gancio sponda

Cinghia di ancoraggio Cinghia di ancoraggio con cricchetto

per semirimorchi frigo

6,5 mt x 35 mm

Euro 7,50 Cinghia di ancoraggio ergonomico 9 mt

Euro 7,50

Euro 6,99

Tirante doppio strato

Euro 14,99 Tirante doppio strato

Tirante doppio strato

Lun.: 3mt Larg.: 120mm PT: 4Tn

Lun.: 4mt Larg.: 120mm PT: 4Tn

Lun.: 1mt Larg.: 120mm PT: 3Tn

Euro 29,99

Euro 9,99

Euro 1,99

gancio uncino + cricchetto

Euro 14,99 Cinghia di ancoraggio Con gancio unito senza cricchetto

9,5 mt

Euro 6,50 Tampone Paracolpi in Gomma 2 Fori

100 mt - larghezza 5 cm

12 mt

Euro 64,99

Euro 9,99

Tampone Paracolpi in Gomma 3 Fori

H 105 mm

Euro 9,99

Euro 14,99 Euro 14,99

H 70 mm L 400 mm

Euro 19,99 FREE SERVICES MAGAZINE

Battisponda

per cinghia di ancoraggio

Euro 1,99 Tampone paracolpi in Gomma 2 Fori

H 69 mm

H 60 mm L 150 mm

Euro 9,99

Tampone paracolpi

Tampone paracolpi

a rullo

conico

Ø 30 mm H 13 mm

Euro 1,99

Protezione angolare

Nastro libero

H 80 mm L 200 mm

Tampone Paracolpi in Gomma 4 Fori

72 

Rotolo cinghia ancoraggio

Ø 75 mm H 75 mm

Euro 19,99

INFO: 347 8639688

Euro 4,99 I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


ACCESSORI

Cassetta termoplastica rotazionale L 40 x H 35 x P 37 cm

L 60 x H 40 x P 47 cm

Euro 54,99

Euro 69,99

L 50 x H 30 x P 30 cm

L 80 x H 50 x P 50 cm

Euro 49,99

Euro 104,99

L 50 x H 40 x P 37 cm

Euro 64,99 Cassetta termoplastica rotazionale L 100 x H 40 x P 49 cm

L 100 x H 50 x P 50 cm

Euro 159,99

Euro 129,99

L 120 x H 40 x P 48 cm

L 120 x H 48 x P 50 cm

Euro 189,99

Euro 179,99

Cassetta termoplastica ad iniezione

L 50 X H 35 X P 30 cm

Euro 34,99 L 50 x H 35 x P 40 cm

Euro 39,99

L 80 x H 48 x P 48 cm

L 64 x H 53 x P 47 cm

Euro 64,99

Euro 59,99 L 60 X H 40 X P 47 cm

Euro 59,99 Cassetta termoplastica economica

Cassetta termoplastica ad iniezione

L 100 x H 50 x P 50 cm

Euro 89,99

Cassetta termoplastica trailer box ad iniezione

L 35 x H 35 X P 35 cm

L 50 x H 30 x P 43 cm

L 63 x H 49 x P 35 cm

Euro 24,99

Euro 34,99

Euro 54,99

L 40 x H 30 x P 30 cm

Euro 79,99

Cassetta inox fiorettata

L 50 x H 30 x P 40 cm

L 40 x H 30 x P 47 cm

Euro 84,99 L 50 x H 30 x P 30 cm

Euro 84,99

Euro 84,99

L 60 x H 40 x P 40 cm

L 50 x H 40 x P 50 cm

Euro 99,99

Euro 89,99

L 60 x H 40 x P 50 cm

L 60 x H 30 x P 30 cm

Euro 99,99

Euro 89,99

L 35 x H 35 x P 35 cm

L 60 x H 30 x P 40 cm

Euro 79,99

Euro 94,99

SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

73 Dicembre 2017


ACCESSORI L 80 x H 50 x P 50 cm

Euro 139,99 L 80 x H 50 x P 60 cm

L 80 x H 60 x P 50 cm

Cassetta inox fiorettata

Euro 204,99

DOPPIA CHIUSURA

L 80 x H 60 x P 60 cm

Euro 184,99

Euro 214,99

L 100 x H 50 x P 50 cm

L 100 x H 50 x P 60 cm

Euro 214,99

Euro 219,99

L 120 x H 60 x P 60 cm

L 100 x H 60 x P 50 cm

Euro 314,99

Euro 219,99

L 80 x H 40 x P40 cm

L 120 x H 60 x P 60 cm

Euro 139,99

Euro 309,99

Cassetta zincata

L 40 x H 30 x P 30 cm

L 35 x H 35 x P 35 cm

Euro 24,99

Euro 24,99

L 40 x H 30 x P 18,5 cm

L 40 x H 30 x P 47 cm

Euro 29,99

L 80 x H 50 x P 50 cm

Euro 79,99

L 50 x H 30 x P 30 cm

Euro 24,99

Euro 29,99

L 100 x H 50 x P 50 cm

Euro 109,99

L 50 x H 40 x P 50 cm

L 60 x H 40 x P 50 cm

Euro 59,99

Euro 34,99

L 80 x H 60 x P 60 cm

L 60 x H 30 x P 30 cm

L 60 x H 40 x P 30 cm

Euro 39,99

Euro 84,99

Euro 34,99

L 100 x H 60 x P 60 cm

L 60 x H 30 x P 40 cm

Euro 109,99

Euro 34,99

Cassetta inox EKO

Doppia chiusura con tanica acqua 11 lt

L 40 x H 30 x P 30 cm

Euro 89,99

L 80 x H 40 x P 40 cm

L 60 x H 40 x P 40 cm

Euro 149,99

Euro 109,99

Serratura Inox ad incasso

Serratura Inox per cassetta Inox

Anello fermacarico con molla

Chiusura a leva zincata

L 108 x H 140 mm

L 120 x H 130 mm

L 102 x H 96 mm

L 86 x H 23 mm

Euro 19,99

Euro 19,99

Euro 2,50

Euro 4,99

Serratura PVC per cassetta

74 

Euro 69,99

Doppia chiusura

Euro 24,99

L 50 x H 30 x P 40 cm

Cassetta zincata

L 80 x H 40 x P 40 cm

Cassetta zincata

Serratura PVC per cassetta in termoplastica

Serratura Inox ad incasso

L 120 x H 105 mm

L 83 x H 42 mm

L 120 x H 95 mm

Euro 19,99

Euro 14,99

Euro 14,99

FREE SERVICES MAGAZINE

INFO: 347 8639688

I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


ACCESSORI

Scala telescopica

7 passi/2,6mt

13 passi/3,8mt

Euro 89,99

Euro 109,99

Scala 12 pioli

Scala multi posizione

Euro 60,00

Euro 99,99

Scala alluminio

Scala doppia slide

Scala doppia slide

8 gradini

3x9 gradini

4x4

Euro 69,99

6 gradini

Euro 34,99

Euro 84,99

Euro 84,99

Barra Telescopica Registrabile Zincata

Euro 29,99 Barra Fermacarico Verticale a scatto con Tamponi Tondi

Tampone in gomma

Euro 3,99 SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

Euro 29,99 75 Dicembre 2017


ACCESSORI Barra Fermacarico Verticale a scatto con Tamponi Rettangolari

Euro 34,99 Barra Fermacarico Alluminio Telescopica con pinze

Pinza di ricambio

Euro 14,99

Euro 44,99

Barra Fermacarico Zincata Telescopica con pinze

Euro 29,99 Rotaia Fermacarico c/attacco tondo 3 mt

Euro 24,99 Rotaia Fermacarico Orizzontale 3 mt

Euro 19,99 76 

FREE SERVICES MAGAZINE

INFO: 347 8639688

I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


ACCESSORI Porta sapone universale

Porta sapone INOX

Ferma porta sotto telaio a molla L 528 x H 270 Ø 16 mm

Euro 6,99

Euro 34,99

Coppia staffe in lamiera zincata L 45 x H 350 mm

Zincato

Inox

Euro 14,99

Euro 49,99

Ferma porta a molla L 35 x H 35 Ø 12,5 mm

Euro 21,99 L 500 x H 400 mm

Euro 24,99

Coppia staffa universale

L 600 x H 600 mm

Zincato

Inox

Euro 29,99

Euro 4,99

Euro 6,99

Coppia staffa supporto tanica zincate

Calice 4 fori zincato

L 455 x H 155 mm

L 50 x H 50 x P 55 mm

Ø 42 mm

Euro 19,99

Euro 19,99

Euro 8,99

Coppia staffe per cassette zincate

Pannello posteriore Trasporto eccezionale

L 350 x H 350 mm

L 500 x H 500 mm

Euro 22,99

Euro 24,99

L 600 x H 600 mm

L 700 x H 700 mm

Euro 34,99

Euro 39,99

Pannello carichi sporgenti Fori antitaglio e angoli arrotondati

Pannello per delimitazione

L 1200 x H 150 x P 150 mm

Euro 14,99 L 600 x H 150 x P 150 mm

L 500 x H 500 mm

L 1423 x H 282 mm

Euro 9,99

Euro 19,99

Euro 24,99

SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

77 Dicembre 2017


ACCESSORI Tanica Inox fiore 6 lt

Tanica inox fiore12 lt

con piedini

L 170 x H 180 x P 250 mm

L 175 x H 220 x P 450 mm

L 175 x H 220 x P 450 mm

Euro 64,99

Euro 64,99

Euro 74,99

Tanica inox fiore 25 litri

Tanica inox fiore 25 litri

Tanica inox fiore 25 litri

con piedini

L 285 x H 295 x P 420 mm

L 175 x H 400 x P 450 mm

L 175 x H 400 x P 450 mm

Euro 59,99

Euro 74,99

Euro 89,99

Tanica in PVC 30 litri Colore bianco/nero

Tanica 25 litri in termoplastica

L 490 x H 390 x P 500 mm

L 300 x H 306 x P 500 mm

Euro 34,99

Euro 29,99

Tanica acqua in plastica 25 litri con supporto zincato

Tanica acqua da 25 litri

L 225 x H 450 x P 600 mm

L 215 x H 340 x P 480 mm

Euro 29,99

Euro 17,99

Tanica acqua da 10 litri con supporto zincato

L 180 x H 380 x P 480 mm

Euro 24,99 78 

Tanica inox fiore 12 litri

FREE SERVICES MAGAZINE

Tanica acqua 10 litri

Tanica rubinetto 30 litri

Euro 2,99 Supporto zincato per tanica acqua 25 litri

Euro 19,99 Supporto zincato per tanica acqua 10 litri

L165 x H 245 x P 370 mm

Euro 13,99 INFO: 347 8639688

Euro 17,99 I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


ADR

BORSONE ADR

Classe 1 PREZZO EURO 130,00

Classe 2 PREZZO EURO 175,00

Classe 3 PREZZO EURO 165,00

Composizione: 1 borsa, 1 cuneo di plastica, 2 triangoli CE, una soluzione lava occhi, un gilet alta visibilità, una torcia anti deflagrante, un paio di guanti anticalore, un paio di occhiali a mascherina, una semimaschera antigas con due filtri, una cassetta pronto soccorso

Composizione: 1 borsa, 1 gilet alta visibilità, 2 soluzioni lavaocchi, 1 torcia antideflagrante, guanto NBR, semimaschera, filtro semimaschera gas polvere in confezione da 2 pezzi, 2 triangoli CE,1 paio di occhiali, 1 badile pieghevole, 1 tappeto copritombino, 1 cassetta prontosoccorso

Classe 8 PREZZO EURO 180,00

Classe 9 PREZZO EURO 199,00

Composizione: come classe 3 + guanti antiacido e tuta antiacido TWEK

Composizione: 2 triangoli CE, 1 gilet alta visibilità, 1 torcia anti deflagrante, 1 paio guanti anticalore, 1 paio occhiali a mascherina, 1 cassetta prontosoccorso,

Composizione: come classe 3 + guanti anticalore

SOLO BORSONE

Euro 9,99 Valigetta pronto soccorso due persone

Armadietto con contenuto maggiorato

Cono segnaletico B/R cat.

DL GS81

H 500 mm

Euro 19,99 Copritombino in gomma

Euro 14,99 Pila crepuscolare

Euro 5,99

Euro 69,99

Euro 9,99

Badile antiscintille

Liquido per lavaggio oculare

Euro 24,99

Euro 9,99

Lampada gialla crepuscolare intermittente

Lampeggiatore luce fissa rossa

Euro 14,99

Euro 9,99

SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

79 Dicembre 2017


ADR Guanti antiacido

Kit di emergenza

Torcia antideflagrante

Triangolo di emergenza

lunghezza 35 mm

Euro 4,99

Euro 34,99

Pannello neutro con linea nera

Euro 7,99 Pannello neutro

L 300 H 120 x 0,8 mm

Euro 5,99

Euro 4,99

Euro 6,99 Porta cartelli zincati 2 asole

Tuta antiacido

supporto in lamiera

L 400 x H 300 mm

Buste in nylon per numeri ADR

Euro 9,99

Euro 15,99

Piastrina numerica ADR in lamierino

Tabella porta targhe ADR

Guida porta numeri ADR

L 93 x H 135 mm

L 300 x H 400 mm

L 300 x H 40 0mm

Euro 1,99

Euro 19,99

Euro 19,99

Tabella ADR

Tabella ADR

pieghevole in alluminio

Adesivo ADR

L100 x H 100 mm

Euro 14,99 300 x 300 mm

L 300 x H 400 mm

Euro 14,99

Euro 14 ,99

Rombi ADR in lamierino

L 400 x H 300 mm

Euro19,99

Porta estintore

L 300 x H 300 mm

Euro 1,50 Estintore a polvere KG 1: Euro 19,99 KG 2: Euro 21,99 KG 6: Euro 24,99 KG 9: Euro 34,99

300 x 300 mm

Euro 6,99 cad. 80 

FREE SERVICES MAGAZINE

6 Kg

9/12 Kg

Euro 29,99

Euro 44,99

INFO: 347 8639688

KG 12: Euro 44,99

I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


ANTINFORTUNISTICA Gilet catarifrangente Imbracatura aggancio Imbracatura ancoraggio Corda a trefoli dorsale dorsale+cintura 100% poliestere

Lung. 1 mt

Euro 1,99 Cordino regolabile

Euro 34,99

Euro 14,99

Moschettone

Inserto auricolare

Euro 19,99 Moschettone In alluminio

In acciaio

Lung. max 2 mt

Euro 24,99 Guanti fiore bovino

con elastico sul dorso

Euro 10,99

Euro 5,99

Guanti crosta bovino

Euro 2,49 Guanti monouso taglia S-M-L-XL

conf. 12 pa.

conf. 12 pa.

conf. 100 pa.

Euro 2,59/pa.

Euro 1,99/pa.

Euro 5,99

Guanto NBR

Guanti NBR

Guanti in nylon

dorso areato

Interamente rivestiti

conf. 12 pa.

conf. 12 pa.

conf. 12 pa.

Euro 9,99

Euro 1,29/pa.

Euro 1,50 /pa.

Guanti tela

Nastro segnaletico B/R 200 mt

Tuta monouso in polipropilene

conf. 12 pa.

Euro 9,99

Euro 2,49

SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

Euro 1,49 81 Dicembre 2017


ANTINFORTUNISTICA Stivale sicurezza

Stivale sicurezza PVC

Tronchetto PVC

Giallo / Verde Cat. S5

Bianco

Cat. E

Cat. S4

TAGLIE: 37/48

TAGLIE: 37/47

TAGLIE: 38/47

Euro 14,99

Euro 14,99 Semimaschera bifacciale

Filtri per semimaschera

Euro 19,99

Euro 9,99

Elmetto in polietilene

Euro 14,99 Maschera pienofacciale monofiltro

Filtro in plastica per maschera monofiltro

Euro 92,99

Euro 19,99

Cuffia antirumore

Calotta con bardatura

Inserto auricolare monouso

regolabile

conf. 200 pa.

con visiera

Euro 3,50 Euro 15,99 Mascherina antipolvere

Euro 24,99 Mascherina con valvola

conf. 50 pezzi

conf. 12 pezzi

Euro 5,00

Euro 9,99

Scarpa New Atlas Bassa

Euro 14,99 82 

FREE SERVICES MAGAZINE

Euro 9,99 Occhiali a mascherina

Euro 29,99 Occhiali a mascherina in PVC

Euro 1,99

Scarpa New Atlas Alta

Euro 19,99 INFO: 347 8639688

Euro 1,99 Scarpa alta Roller Cat. S3

Euro 19,99 I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


CARROZZERIA Mezzo parafango inox fiore

Parafango inox fiore

Parafango Doppio Asse inox fiore

50 x 60 cm

120 x 60 x 190 cm

274 x 65 x 350 cm

Euro 67,99

Euro 127,99

Euro 264,99

Mezzo parafango inox fiore bordo gomma

Parafango inox fiore bordo gomma

50 x 60 cm

120 x 60 x 190 cm

Euro 44,99

Euro 110,99

Staffa completa di alette regolabili in termoplastica

Staffa completa di alette regolabili in termoplastica

Parafango inox fiore doppio asse bordo gomma

274 x 65 x 350 cm

Euro 219,99 Staffa completa di alette zincata

Ø 42 x L 600 mm

Ø 54 x L 760 mm

Ø 42 x L 600 mm

Euro 19,99

Euro 19,99

Euro 9,99

Staffa completa alette inox fiore

Aletta zincata per supporto parafango

Aletta inox fiore per supporto parafango

Ø 42 x L 600 mm

Ø 42

Ø 42

Euro 29,99

Euro 3,99

Euro 9,99

Chiusura porte incasso zincata

Riscontro chiusura porta incasso zincata

Chiusura a laccio zincata

Riscontro L 40 x H 65 mm

L 268 x H 120 mm

L 90 x H 65 mm

L 86 x H 43 mm

Euro 19,99

Euro 2,99

Euro 2,50 cad. Euro 0,50

SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

83 Dicembre 2017


CARROZZERIA Parafango termoplastico ruota singola

Parafango termoplastico ruota singola

190 x 130x 45 cm

210 x 130 x 45 cm

210 x 66 x 134 cm

Euro 19,99

Euro 24,99

Euro 29,99

Mezzo parafango termoplastico

Mezzo parafango termoplastico con alette

Mezzo parafango premontato con alette regolabili

65 x 70 cm

45 x 80 cm

45 x 80 x 20 cm

Euro 19,99

Euro 24,99

Euro 34,99

Tappo PVC nero

Calotta parafango

Ø 42 mm

Euro 1,50 Parafango spigolato singolo

Parafango premontato c/paraspruzzo

100 x 50 x 165 cm i prezzi si intendono iva esclusa Eurotutti29,99

Parafango Spigolato doppio asse

Euro 49,99 Parafango Termoplastico

140 x 65 x 38 cm

274 x 65 cm

88 x 27 x 145 cm

Euro 74,99

Euro 79,99

Euro 24,99

Mezzo parafango zincato bordo gomma

84 

Parafango doppio asse

Parafango zincato bordo gomma

Parafango doppio asse Zinco gomma

50 x 70 cm

120 x 65 x 190’ cm

274 x 65 x 350 cm

Euro 20,99

Euro 34,99

Euro 54,99

FREE SERVICES MAGAZINE

INFO: 347 8639688

I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


CARROZZERIA Aletta regolabile nera

Kit viti alette acciaio

Aletta fissa PVC

Aletta regolabile

PVC

Ø 42 mm

Euro 4,99 Tubo dritto attacco chassis

Euro 1,50

ZINCATA

Ø 42 mm

Ø 42 mm

Euro 4,99

Euro 6,99

Tubo curvo attacco chassis

Euro 4,99

Tubo supporto parafango dritto Ø 42 mm

Euro 9,99 c/ attacco triangolare

Ø 42 mm

Ø 42 mm

Ø 42 mm

Euro 9,99

Euro 14,99

Euro 14,99

Portapallets 36 pedane aperto e chiuso zincato

Paracicli completo

Angolare Completo di tappi

L 275 x H 64 x P 242 cm

L 10 x H 3 x Lung. Barra 600 cm

L 10 x H 3,45 x Lung. Barra 40 cm

Euro 880,00

Euro 109,99

Euro 14,99

Tappo Profilo per paracicli

L 10 x H 3 cm

Euro 2,99 Maniglia sponda zincata con molla

Tappo PVC Angolare per paracicli

L 17 x H 3,5 cm

Euro 2,99 Maniglia di salita in PVC

Supporto Paracicli Registrabile

L 5 x H 57,5 x P 11 cm

Euro 19,99 Perno a molla zincata

L 8,6 x H 4,5 cm

L 25,4 x H 5,7 cm

L 16 x H 3,4 Ø 12 cm

Euro 2,99

Euro 2,99

Euro 2,50

SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

85 Dicembre 2017


CARROZZERIA Coppia paraspruzzi

Paraspruzzo anteriore

freccia/divieto

Coppia paraspruzzi antispray freccia/divieto

435 x 750 mm

450 x 350 mm

Euro 24,99

Euro 5,99

500 x 750 mm

Euro 34,99

530 x 370 mm

550 x 750 mm

Euro 34,99

Euro 6,99

600 x 750 mm

620 x 400 mm

Euro 7,99

620x170 mm

Euro 34,99

Euro 4,99

650 x 750 mm

Euro 34,99

Paraspruzzo

Paraspruzzo posteriore

240 x 35 mm

450x350 mm

620x400 mm

Euro 29,99

Euro 4,99

Euro 9,99

Antifurti serbatoio

Antifurto gasolio con valvola Ø

Antifurto serbatoio SCANIA

80 mm

Euro 89,99 Ø 85 mm

Euro 89,99 Ø 105 mm / H 190

Ø 80 mm / H 203

Euro 19,99

Euro 24,99

Antifurto serbatoio

Ø 105 mm

Euro 99,99

Antifurto serbatoio Spazzola tergicristallo

Ø 60 mm / H 166

Euro 24,99 Spazzola tergicristallo

In gomma

L 550 mm

Euro 12,99 H 180 mm Ø105 mm

H 185 mm Ø60 mm

L 330 mm

L 650 mm

Euro 14,99

Euro 14,99

Euro 9,99

Euro 12,99 14,99

Tappo serbatoio a baionetta c/chiave

Ø 80 mm

Euro 24,99 86 

FREE SERVICES MAGAZINE

Tappo serbatoio filettato c/chiave

Ø 80 mm

Euro 19,99

Tappo serbatoio scania con chiave

Ø 60 mm

Euro 14,99 INFO: 347 8639688

L 700 mm

Tappo serbatoio a baionetta c/chiave

Ø 60 mm

Euro 19,99 I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


CARROZZERIA Barra paraincastro bianca con alzata

Euro 99,99 Barra paraincastro verniciata lungh. 2000 completa di due fanali targa e due fanali Europoint prima serie

Barra paraincastro

Euro 39,99

Euro 120,00 Barra paraincastro verniciata lungh. 2000 completa di due fanali targa e due fanali DAF NISSAN RENAULT

Barra paraincastro

Euro 39,99

Euro 139,99 Barra paraincastri lungh. 1900 per Daily completa di due fanali targa, due fanali 5 funzioni IVECO

Barra paraincastro

Euro 44,99

Euro 14,99 Euro 129,99

Barra paraincastri zincata AGRI. Lungh. 1500 completa di due fanali targa e due fanali rimorchio

Barra zincata

agricola

Euro 39,99

Euro 99,99 SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

87 Dicembre 2017


CARROZZERIA Barra paraincastro zincata

210/220/230/240 cm

Euro 39,99 Barra paraincastro inox fiore completa di fanaleria

composto da: paraurti inox fiore, due fanali europoint 2 serie, 2 fanali targa nero

Euro 224,99 Barra paraincastro Inox Fiore Completa

composto da: 1 paraurto inox fiorettato,2 fanali 7 funzioni, 2 fanali targa rosso

Paraurti inox/fiore

230/240 cm

Euro 129,99

Euro 89,99

Barra paraincastro Inox Fiore con Alzata Completa

composto da: 1 paraurto inox smussato , 2 fanali Europoint 1 serie, 2 fanali targa, coppia tabelle cat. per semirimorchio

240 cm

Euro 189,99

Paraurti inox/fiore

Euro 119,99

Barra paraincastro alta inox fiore completa

composto da: 1 paraurto inox smussato, 2 fanali europoint 2 serie, 2 fanali targa neri, coppia tabelle cat, per semirimorchio da 240 cm

Euro 249,99 Paraurti smussato inox

Euro 119,99 88 

FREE SERVICES MAGAZINE

INFO: 347 8639688

I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


COMPONENTI ELETTRICI Fanali targa rosso

Fanali targa nero Fanale posteriore 5 funzioni

Fanale

Euro 7,99

Euro 7,99

Fanale Posteriore Mercedes

Gemma

Euro 9,99 Euro 3,99 Fanale Europoint prima serie

Fanale posteriore

7 funzioni dx / sx con luce targa

Fanale

Gemma

Euro 19,99

Euro 6,99

Fanale Europoint seconda serie

c/ luce targa

Fanale

Euro 39,99 Fanale Europoint

seconda serie con cornetto

Euro 39,99 Ingombro laterale 45°

Euro 9,99

Fanale

Gemma

Euro 29,99 Euro 7,99

Euro 49,99 Euro 34,99

Fanale Europoint

Fanale Rimorchio Drop

terza serie

Euro 69,99 Fanale Posteriore Daf/Nissan/Renault

Gemma

Euro 74,99 Fanale Daily 2009

Euro 59,99 Fanale Ecopoint c/ triangolo

Euro 34,99

Euro 34,99

Ingombro laterale 90°

Euro 9,99

SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

Fanale Universale rimorchi

Euro 84,99 Superpoint corto dritto B/R

i prezzi si intendono iva esclusa Eurotutti9,99

89 Dicembre 2017


COMPONENTI ELETTRICI Ingombro laterale a led 90 °

Euro 24,99 Superpoint corto dritto a led

Euro 19,99 Luce ingombro a 2 led

Ingombro laterale a led 45 °

Euro 24,99 Ingombro laterale 60° bianco/rosso/arancio

Euro 22,99 Luce ingombro a 2 led

Cornetto dritto a led

Euro 19,99 Luce ingombro a led B/R con cavo 50cm

Euro 19,99 Luce ingombro a led

60 ° Flex / Bianco / Rosso

Diritta corta / Bianco / Rosso

bianco/rosso

Euro14,99

Euro 9,99

Euro 12,99

Fanale terzo stop 12/24 V adesivo e a vite:

15 mm

Euro19,99 Luce ingombro rosso a led Aspock 12/24 c/cavo

Fanale laterale a 2 led adesivo

Fanale laterale a 2 led a vite

140x25 mm

140x25 mm

Euro 11,99

Euro 14,99

Ingombro rosso a led

Fanale laterale a led

12/24

115x43 mm

Euro 11,99 90 

FREE SERVICES MAGAZINE

Euro 9,99 INFO: 347 8639688

Euro 8,99 I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


COMPONENTI ELETTRICI Luce ingombro 12/24 a Led

Fanale laterale a led

Fanale ingombro aspock

bianco

Euro 14,99 arancio

Euro 9,99 rosso

140x25 mm

95x30 mm

Euro 14,99

Euro 10,00

Euro 11,99

Fanale laterale led arancio

Ingombro laterale arancio c/viti

arancio/ bianco /rosso

115 x 43 mm

110 x 40 mm

Euro 7,99

Euro 3,99

Ingombro bianco a led

Ingombro bianco a led Aspock

12/24 V

Ingombro laterale a 6 led

12/24 c/cavo

Euro 8,50 Segnalatore ingombro 1 Led bianco 12/24 V

con cavo da 50 cm Cobo

Euro 9,99

Euro 11,99

Euro 9,99

Plafoniera 8 led

Plafoniera 8 led

Fanale laterale a 4 led

adesiva

a vite

adesivo e a vite: 140 x 25 mm

140x25 mm

140 x25 mm

Euro 22,99

Euro 22,99

bianco

rosso

Euro 14,99

Euro 12,99

Plafoniera multiled

Coppia Superpoint

Ingombro laterale

12/24 V

con cavo

arancio , rosso e bianco a 5 led

Euro 34,99

Euro 59,99

SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

Euro 6,99 91 Dicembre 2017


COMPONENTI ELETTRICI Catadriotto forato arancio per parte laterale Ø 60 mm

Catadriotto forato bianco per parte anteriore Ø 60 mm

per parte posteriore Ø 61 mm

con adesivo

con adesivo

con adesivo

Euro 1,99

Euro 1,99

Euro 1,99

Adesivo rifrangente bianco

Rifrangente arancio con adesivo

Adesivo rifrangente rosso

Ø 61 mm

Ø 61 mm

Ø 61

Euro 1,49 Catarifrangente rettangolare 90 x 40 mm

Euro 1,49 Catarifrangente rettangolare 90 x 40 mm

Euro 1,49

Catarifrangente rettangolare 90 x 40 mm

parte laterale

parte anteriore

parte posteriore

Euro 1,99

Euro 1,99

Euro 1,99

Faro prox. prof. bianco

Euro 13,99 Faro lavoro rettangolare

Faro lavoro di profondità

Faro lavoro 2000

Euro 19,99

Euro 39,99

Faro lavoro 1200 con fascia luce estesa

178x86

Euro Euro2,99 19,99 Euro 1,50 92 

Catadriotto forato rosso

FREE SERVICES MAGAZINE

Euro 34,99Euro 2,99

con fascia luce estesa

Triangolo rifrangente posteriore rosso L 160 x H 160mm

Euro 1,49 Fanale laterale c/viti 110 x 40 mm

Faro lavoro quadrato

Euro 1,50 Euro 19,99

INFO: 347 8639688

Euro 4,99 Faro lavoro rotondo con griglia

EuroEuro 3,49/cad 19,99 I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


COMPONENTI ELETTRICI LAMPADA PY21W

LAMPADA P21W

gialla 24V

LAMPADA P21/5W

1 filamento goccia zoccolo BA15s potenza nominale W21 24V conf. 10 pz.

conf. 10 pz.

24 V

Euro 1,49/cad.

Euro 2,89

LAMPADA W3W

2 filamenti zoccolo BAY 15dpotenza nominale. conf. 10 pz. W21/5

12 V

Euro 2,50

LAMPADA W5W

tuttovetro

24 V

12 V

Euro 2,99

Euro 2,99

LAMPADA W5/1,2W

zoccolo W2,1x9,5d potenza nominale W5 24V conf. 10 pz.

zoccolo W2x4,6d potenza nominale W1,2 24V

12 V

conf. 10 pz.

24 V

Euro 2,53

Euro 2,29

LAMPADA T4W

LAMPADA R10W

conf. 10 pz.

conf. 10 pz.

24 V

12 V

Euro 2,29

Euro 2,99

Euro 2,49

Euro 2,20

LAMPADA B8,5d

LAMPADA H21W

LAMPADA H1

zoccolo BA9s Potenza nominale W4 24V

zoccolo B8,5d

Euro 2,29

1 filamento sfera zoccolo BAY 15s potenza nominale W10 24V

1 filamento sfera Zoccolo BA 15S potenza nominale W5 conf. 10 pz.

zoccolo P14,5s potenza nominale W70

conf. 10 pz.

Euro 3,99/cad

LAMPADA H3

LAMPADA H4

zoccolo PK22s potenza nominale W70

24 V

Euro 2,10

Euro 1,50

24 V

12 V

Euro 2,49

Euro 1,50

LAMPADA H5

zoccolo p43 t-38 potenza nominale W75/70 24V 12 V

Euro 2,19 LAMPADA R5W

zoccolo BAY9s potenza nominale W21 24V

Euro 4,59

conf. 10 pz.

zoccolo P45t potenza nominale W75/70 24V

24 V

12 V

Euro 2,99

Euro 1,50

SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

Euro 3,49 93 Dicembre 2017


COMPONENTI ELETTRICI LAMPADA C5W siluro

LAMPADA H7

zoccolo SV 8,5 potenza nominale W5 24V.

zoccolo PX 26d 24 V

conf. 10 pz.

24 V

12 V

Euro 2,99

Euro 3,49

Euro 2,99

Batteria

70 Ah

120Ah

Euro 74,99

Euro 119,99

100Ah

Cavi batteria 12/24

Euro 24,99

90 Lt

270 Lt

Euro 310,00

Euro 810,00

110Ah

220Ah

Euro 109,99

Euro 169,99

Coppia Morsetti batteria

Saldatrice

Euro 289,99

Roll light

Portalampada portatile

Euro 124,99

Euro 29,99

lunghezza 10 mt alimentazione 230 V

FREE SERVICES MAGAZINE

Avviatore portatile 12/24 V

180Ah

Euro 3,49 /cad

Compressore Fini

Euro 115,00

Euro 139,99

Euro 99,99

94 

Start-go

INFO: 347 8639688

Euro 259,99 Coppia Pinza batteria

Euro 5,99 Kit Saldatrice

Euro 54,99 Lampada magnetica con batterie

Euro 45,99 I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


COMPONENTI ELETTRICI Testa di accoppiamento

Impugnatura Air Brake Rosso / Giallo

Euro 4,99

Raccordo per spirali

Spirale aria rossa - gialla

Euro 5,99

M18 x 1,5mm /M22 x 1,5mm

Euro 0,99

Euro 11,99

Spirale elettrica 7 poli 3,5 mt

Spirale 7 poli EBS

ISO 3731

ISO 1185

Euro 17,99

Euro 34,99

Connettore 15 poli EBS

Spirale 15 poli

Spirale 15 poli

3,5 mt

sdoppiata 24N/25S

3 mt

Euro 29,99 Adattatore da 15 a 7 poli

Euro 34,99

Euro 39,99 Presa a 13 poli

Euro 16,99

Euro 49,99 Spina ABS 5 poli

Euro 19,99

Presa in plastica 7 poli Presa luci parcheggio Presa ABS 5 poli luci parcheggio

Euro 4,99

Spina a 13 poli

Euro 19,99 Spina multi funzione

da 13 e 15 poli

Euro 7,99

Euro 16,99

SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

Euro 39,99 95 Dicembre 2017


LAVAGGIO HAND SOAP

Detergente per superfici vetrose

Neutralizza i cattivi odori, donando una profumazione fresca

Sapone lava mani

flacone 1 kg

flacone 1 kg

c/ spruzzino

Euro 2,99

Pasta lavamani

Crystal

Deo san

c/ spruzzino

Euro 2,49

Bobina carta 800 strappi

Euro 1,99

con tubo aspirale 5mt

Igienizzante per condiz. 150 ml

Pulivetro professionale

per bobine di carta

Euro 19,99 Spazzola idrobrush setola morbida

Euro 14,99

Euro 9,99

Supporto a cavalletto

Pistola soffiaggio

Euro 6,99

fino a 260 cm

5 Kg

Euro 1,99 Euro 5,99

Euro 1,49

in pura cellulosa 2 rotoli

Asta allungabile

5 Kg

1 Kg

Euro 10,99 Detergente vetri 400 ml

Euro 10,99

Euro 19,99 Spazzolone idrocar sintetico

Spatola Asta per spazzola idrocar asciugavetro misura 180 cm

Euro 9,99 Detergente tessuti 400 ml

Euro 2,99

Euro 9,99 Detergente catrame

Lucida cruscotto 600 ml

200 ml

Euro 2,49 Pelle Sintetica universale

Euro 3,49 96 

FREE SERVICES MAGAZINE

Pelle semi Sintetica

Pelle Microfibra

Euro 4,99

Euro 12,99

INFO: 347 8639688

Euro 2,49

Euro 2,49

Euro 2,99

Euro 2,99

Panni micro fibra confezione 3 pz.

Euro 4,99 I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


LAVAGGIO Shampoo Brillo

Shampoo + cera Brillo lux

Cleantes Detergente per tappezzeria

1 Kg

5 Kg

Euro 2,99

5 Kg

Euro 3,99

5 Kg

Euro 9,99

Euro 9,99 10 Kg

10 Kg

25 Kg

Euro 6,99

Euro 14,99

Euro 19,99

10 Kg

25 Kg

Euro 19,99

Euro 36,99

25 Kg

Free wash Super Clean

Free wash II Clean B2

Sgrassante bicomponente

Euro 36,99

Nero gomme Lucidante per pneumatici

Bicomponente concentrato ad elevato potere sgrassante

concentrato

5 Kg

5 Kg

1 Kg

Euro 5,99

Euro 9,99

Euro 2,99

10 Kg

25 Kg

10 Kg

25 Kg

5 Kg

Euro 9,99

Euro 24,99

Euro 14,99

Euro29,99

Euro 8,99 Euro 14,99

Free cem Decrost

Free sponde

disincrostante per la pulizia di acciao - inox e superfici in alluminio

decementante concentrato ad azione rapida

Euro 9,99

Euro 7,99 Euro 12,99

prestazioni professionali

Nebulizzatore per detergente

5 Kg

5 Kg 10 Kg

Super sgrassante concentrato

10 Kg

25 Kg

Euro 24,99

Guanto lavaggio

10 Kg

25 Kg

5 Kg

Euro 19,99

Euro 44,99

Euro 19,99

Spugna poro largo

Spugna

21,5x12x6 cm

16x10 cm

Euro 4,99

Euro 1,99

Euro 0,99

Lancia idropulitrice

Lancia nebulizzatore

Tubo alta pressione

completa di pistola e ugello

per idropulitrice da 400 bar da 10 mt

Euro 114,99 da 25 Lt. Euro 169,99 da 50 Lt. Euro 349,99 da 100 Lt.

Nebulizzatore carrellato 24 Lt. RAASM

Euro 49,99 da 15 mt

Euro 69,99 120 cm

170 cm

Euro 39,99 Euro 54,99

60 cm

90 cm

Euro 16,99 Euro 19,99

da 20 mt

Euro 89,99

SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

tutti i prezzi si intendono iva esclusa Euro 139,99

97 Dicembre 2017


LUBRIFICANTI Eni Sigma Monograde 10W20

SUPER OFFERTA ENI OSO GF 32/46/68 20 lt

205lt

1000 lt

20 lt

205/1000 lt

Euro 2,80/lt

Euro 2,15/lt

Euro 1,99/lt

Euro 3,35 lt

Euro 2,50/lt

Eni Sigma Top

SUPER OFFERTA

10W40 E4/E7

Eni performance 10W40 E4

20 lt

Euro 4,10/lt

20 lt

208lt

1000 lt

Euro 3,45/lt

Euro 3,05/lt

Euro 2,90/lt

Eni performance

Eni performance 15W40 E7

15W40 E3

1000 lt

Euro 3,45/ lt

Euro 3,30/lt

Eni Sigma Top 5W30 E4/E5/E7

20 lt

20 lt

20 lt

Euro 3,15/lt

Euro 3,35/lt

Euro 4,65/lt

205lt

1000 lt

205lt

1000 lt

208lt

1000 lt

Euro 2,65/ lt

Euro 2,50/lt

Euro 2,85/ lt

Euro 2,70/lt

Euro 4,20/ lt

Euro 4,10/lt

Eni Sigma Top MS 15W40 E7/E9

98 

208lt

Eni Sigma Top MS

10W40 E6/E7/E9

Eni Sigma Top MS 5W30 E7/E5/E4

20 lt

20 lt

20 lt

Euro 3,80/lt

Euro 4,40/lt

Euro 5,15/lt

205lt

1000 lt

208lt

1000 lt

208lt

1000 lt

Euro 3,15/ lt

Euro 3,00/lt

Euro 3,75/ lt

Euro 3,60/lt

Euro 4,50/ lt

Euro 4,35/lt

Mobil Delvac XHP Ultra LE

Mobil Delvac MX

Mobil Delvac XHP ESP

5W30 E9

15W40 E7

10W40 E4 E7

20 lt

208/1000 lt

20 lt

208/1000 lt

20 lt

208/1000 lt

Euro 5,10/ lt

Euro 4,45 /lt

Euro 3,95/ lt

Euro 3,45 /lt

Euro 4,35/ lt

Euro 3,95 /lt

FREE SERVICES MAGAZINE

INFO: 347 8639688

I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


LUBRIFICANTI Eni Rotra 85W 140 20 lt

Euro 3,60/lt

Eni Rotra 80W 90 GL5

Eni Rotra ATF II D

20 lt

20 lt

Euro 3,60/lt

Euro 3,65/lt

208lt

1000 lt

208lt

1000 lt

208lt

1000 lt

Euro 3,20/ lt

Euro 3,05/lt

Euro 3,20/ lt

Euro 3,05/lt

Euro 3,10/ lt

Euro 2,95/lt

Eni Rotra 75W 80

Eni Rotra LSX 75W 90

Mobilube 1 SHC 75W90

20 lt

20 lt

Euro 4,95/lt

Euro 6,95/lt

208lt

1000 lt

208lt

1000 lt

208 lt

Euro 4,35/ lt

Euro 4,20/lt

Euro 6,00/ lt

Euro 5,85/lt

Euro 6,95/lt

Repsol Speed Turbo Diesel 15w40

Repsol Speed 15w40 Benzina Diesel

Repsol Premium Tech 5w30

1 lt

1 lt

1 lt

Euro 5,10

Euro 5,50

Euro 6,30

Speed Synth 10w40

Repsol MIX 2T

1 lt

1 lt

5lt

Euro 5,55

Euro 4,50

Euro 4,99

Repsol Blu

Dot 4 liquido freni

1 lt

1 KG

1 lt

Euro 3,45/ lt

Euro 3,15 Euro 14,99

Repsol Premium Tech 5w40

Repsol Extra rosso

5 KG

SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

Euro 4,15 99 Dicembre 2017


LUBRIFICANTI Repsol Cartago Feld 75w80

Repsol Cartago Cajas 75w90

1 lt

1 lt

1 lt

Euro 6,35

Euro 7,85

Euro 6,35

Repsol Cartago 80w90

Repsol Cartago 85w140

Repsol Matic ATF II

1 lt

1 lt

1 lt

Euro 5,00

Euro 5,00

Euro 5,50

Repsol Hidraulico 32/46/68

Repsol Cartago 80w90

Repsol Cartago 85w140

5 lt

5 lt

5 lt

Euro 4,15/lt

Euro 4,95/lt

Euro 4,95/lt

Repsol Matic ATF II

Mobilube 1SHC 75w90

Mobilube HD 80w90

5 lt

1 lt

1 lt

Euro 5,45/lt

Euro 9,99

Euro 9,99

Mobil X1 10w40

Mobil ATF 220

Mobil XE 5W30

1 lt

Euro 7,99 100 

Repsol Cartago Feld 75w90

FREE SERVICES MAGAZINE

1 lt

1 lt

Euro 6,49 INFO: 347 8639688

Euro 6,99 I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


LUBRIFICANTI ENI MP Grease

Ingrassatore per cartucce

Cartuccia 600 gr

400 gr

Euro 19,99

Cartuccia a 400 gr

Euro 6,99

Grasso per cuscinetti

20 Kg

5 Kg

Euro 110,00

49,99

Grasso multiuso 400ml

Repsol grasa Litica

Euro 4,99 Grasso per ralla EP2

Repsol Grasa litica MP2

18 Kg

Euro 4,45/Kg

Euro 3,49 Grasso Spray

Grasso Blitz

400 ml

per cuscinetti

18/45 Kg

Euro 3,80/ Kg 50 Kg

20 Kg

180 Kg

Euro 99,99/cad

barile da 16 Kg, completo di tubo flessibile, rubinetto e tubetto rigido

Euro 49,99 Chiave svitafiltro

Euro 3,50/ Kg

Euro 2,99

Pompa per grasso

Euro 3,80/ Kg

Ingrassatore a barile

Pompa olio

16 Kg

12 Kg

Euro 79,99 Chiave svitafiltro

Euro 64,99 Chiave S/filtro professionale

a catena

a cinghia

a catena

Euro 6,99

Euro 6,99

Euro 6,99

SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

Pompa travaso olio portata 30 lt/min.

Euro 29,99 101 Dicembre 2017


PNEUMATICI

315/80 R 22.5 FW01 EURO 350,00 315/80 R 22.5 TW01 EURO 355,00 315/80 R 22.5 FH01 EURO 330,00 315/80 R 22.5 TH01 EURO 335,00 315/70 R 22.5 FH01 EURO 330,00 315/70 R 22.5 TH01 EURO 330,00

315/80 R 22.5 KMAXS 315/80 R 22.5 KMAXD 315/80 R 22.5 FUELMAX S 315/80 R 22.5 FUELMAX D

Euro 355,00 Euro 360,00 Euro 355,00 Euro 360,00

385/65 R 22.5 KMAXT

Euro 345,00

315/80 R 22.5 X Line EnergyZ 315/80 R 22.5 X Line EnergyD 315/80 R 22.5 X Multyway 3DXZE 315/80 R 22.5 X Multyway 3DXDE 385/65 R 22.5 X Line Energy T 385/65 R 22.5 X MultiT 385/55 R 22.5 XFA2 Energy Z

385/55 R 22.5 ST01 EURO 350,00 385/65 R22.5 ST 01 EURO 300,00 13 R 22.5 FG01 TG01 EURO 345,00

Euro 430,00 Euro 430,00 Euro 430,00 Euro 430,00 Euro 430,00 Euro 430,00 Euro 460,00 Pneumatici ricostruiti a freddo 315/80 R22.5 anteriore - posteriore con carcassa

Euro 165,00

385/65 R 22.5 CARGO C4

Euro 250,00

385/65 R22.5 con carcassa

315/80 R 22.5 ORJACK 04

Euro 155,00

Euro 255,00

SCONTO EURO 15,00 PER RESO CARCASSA

Cingolo da neve

315/80 R 22.5 R249 315/80 R 22.5 M749 385/65 R 22.5 R168 385/65 R 22.5 R249 102 

FREE SERVICES MAGAZINE

Euro 330,00 Euro 330,00 Euro 330,00 Euro 345,00

315/80 R 22.5 Ant. 315/80 R 22.5 Post. 385/65 R 22.5

Euro 180,00 Euro 195,00 Euro 215,00

13 R 22.5 Ant. 13 R 22.5 Post.

Euro 205,00 Euro 205,00

Coppia cavalletti

6 tonnellate

Euro 20,00 cad INFO: 347 8639688

Euro 39,99 I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


PNEUMATICI Set copribulloni acciaio inox 10 pz. Ø 32 /33mm

Euro 14,99 Copribullone in acciaio testa tonda 10 pz.

Set copribulloni in plastica 10 pz Ø 32/33 mm

Set copribulloni in plastica 10 pz Ø 32/33 mm

Euro 9,99

Euro 14,99

Copribullone in acciaio inox lucidato 10 pz.

Copribulloni in acciaio inox 40 pz.

idoneo per cerchi in lega

Ø 32 /33mm

Ø 32/33 mm

Ø 32/33 mm

Euro 19,99

Euro 19,99

Euro 34,99

Disco coprimozzo 24 Disco coprimozzo 32 Copri colonnette mozzi Chiave a croce ruote 10 pz. Ø 32/33 mm

Euro 44,99 Bead Booster

Euro 84,99 Pinza leva copribullone

Euro 49,99

Euro 3,99

Gonfia pneumatici con manometro

Euro 24,99 Kit Pulitura cerchi Alcoa No Dura-Bright

Pistola gonfiaggio

Euro 19,99 Kit Dura Bright

Spazzola + detergente

Ø 32/33 mm

Euro 4,99

Euro 7,99

Euro 59,99

SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

Euro 24,99 103 Dicembre 2017


PNEUMATICI Grasso per pneumatici

5 Kg

Euro 14,99

Prolunga in gomma

Prolunga in plastica

conf. 50 pezzi

conf. 20 pezzi

Euro 50,00

Euro 14,99

Moltiplicatore di forza 7 bussole

Moltiplicatore di forza 1.68

Euro 39,99

Euro 2,49 Kit riparazione autocarri

Euro 49,99

Euro 79,99

Cricco a carrello 3 tn

Svita valvola

Cricco a carrello ribassato 2 tn

Sollevatore pneumatico idraulico

20 tn

Euro 209,99

Euro 144,99

Cerchio Alcoa

Euro 79,99

Cerchio Alcoa

9.00x22.5

Dura-Bright EVO

Euro 400,00

Dura-Bright EVO

Euro 430,00

26mm 32mm

Spazzolato

26mm 32mm

Spazzolato

Euro 280,00 Portaruota di scorta univ.

11.75x22.5 | ET 120 ET 0

Euro 330,00

26mm 32mm

Sollevatore idraulico a bottiglia

26mm 32mm

Cerchi in ferro compreso valvola

11.75 R22.5

Euro 75,00 Euro 99,99 104 

FREE SERVICES MAGAZINE

15 tn

20 tn

9 R22.5

Euro29,99

Euro 39,99

Euro 70,00

INFO: 347 8639688

I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


PRODOTTI CHIMICI

AdBlue

Acqua demineralizzata

cubo a rendere

Euro 0,25/ lt 6.000 lt.

Euro 0,28/ lt

Euro 0,25/Kg

3.000 lt

Kit erogazione AdBlue

Euro 0,30/ lt

pistola+raccordo+tubo 5 metri

1.000 lt.

Euro 0,60/ lt 210 lt.

Euro 0,68/ lt 10/25 lt.

Euro 59,99 Pistola manuale Ad Blue

Euro 29,99

Attacco IBC Ad Blue

Tubo per Ad Blue

Euro 8,99

Euro 4,99/mt.

Antigelo

Antigelo cubo a rendere

cubo a rendere Blu -20°

Rosso

5 Kg Euro 2,60/Kg

5 Kg Euro 2,60/Kg

25 Kg Euro 2,50/Kg

25 Kg Euro 2,30/Kg

230 Kg Euro 1,85/Kg

230 Kg Euro 1,70/Kg

1000Kg Euro 1,50/Kg

1000Kg Euro 1,35/Kg

Motorsil D rosso gr 60

Euro 5,49

Motorblack gr 60

Euro 5,49

Sistem protettivo motore 400 ml

Euro 6,49

SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

Antislittante per cinghia 400 ml

Euro 6,99 105 Dicembre 2017


PRODOTTI OFFICINA Pistola incollatrice BOSCH GKP 200 CE

Euro 99,99

Seghetto alternativo BOSCH GST 150 CE

Avvitatore pneumatico nano

Euro 169,99

Euro 110,00

Avvitatore Bosch GSR

Trapano Avvitatore Bosch GSB 10,8-2-LI

Euro 139,99 KIT accessori 32 pezzi

Euro 14,99

Carrello 7 cassetti

completo di 39 accessori

Euro 134,99 Sdraiotto rigido

Euro 14,99

Sdraiotto

completo di 231 utensili

Euro 650,00 Pistola aria canna corta

Euro 6,99 Cassetta portatile 6 scomparti

Euro 29,99

Euro 29,99

Kit accessori pneumatici 5 pezzi

Cassetta bussole

Euro 29,99

Cassetta attrezzi

219 pezzi

186 pezzi

Euro 94,99

Euro 99,99

Valigetta portautensili Valigetta professionale Cassetta portautensili

in alluminio

Euro 79,99 106 

FREE SERVICES MAGAZINE

Euro 20,00

Euro 30,00 INFO: 347 8639688

Euro 19,99 I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


PRODOTTI OFFICINA Detergente per contatti 400 ml

Euro 7,99

Svitol spray 400 ml

Euro 6,99

Set 12 cacciaviti con manico in magnesio

Help silicone spray 400 ml

Euro 2,49

Set chiavi a bussola 100 pezzi USAG

Set bussole 108 pezzi

Sbloccante e lubrificante da 400 ml

Euro 2,49/cad Set chiavi da 6 a 32 25 pezzi

6-32 mm

Euro 19,99 Serie chiavi USAG 280 LTS/S9

Euro 24,99 Serie chiavi USAG 285 DE/S9

Euro 54,99 Pinza semiautomatica USAG 180B 250

Euro 29,99

Euro 69,99

Euro 69,99 Serie giraviti 092 USAG SH8

Euro 44,99

Borsa avvolgibile Pinza regolabile USAG USAG 630 180C250

Euro 104,99

Valigetta giraviti USAG 322 SH10

Euro 34,99

Euro 34,99

Valigetta giraviti USAG 322 SH7

Euro 24,99 Cassetta EXPERT 764 1/4

Euro 89,99

SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

Euro 24,99 Kit 3 pinze USAG 150A/SE

Euro 54,99 Cassetta bussola 606 1/2 A1

Euro 184,99 107 Dicembre 2017


PRODOTTI OFFICINA Trapano BOSCH GSB 13

Trapano BOSCH GSB 16

Euro 74,99 Smerigliatrice angolare 800 W

Euro 64,99 Trapano Avvitatore Bosch GSR 18-2-LI PLUS 2x2,0 AH

Trapano BOSCH GSB 19

Euro 114,99 Smerigliatrice BOSCH

Euro 149,99 Smerigliatrice BOSCH

Smerigliatrice

GWS 850

GWS 22-230 LVI Professional

GWS 700

Euro 54,99

Euro 79,99

Multicutter Bosch GOP 2000 CE

Euro 99,99 Termosoffiatore Bosch

completo di accessori

Euro 225,00

Euro 139,99

Disco Ima TF

Disco Ima TF

Euro 0,99/cad.

Euro 1,99/cad.

115X3,2X22,23A30RBF

Disco lamellare ALN 115 - gr 40/60/80

Euro 1,79/cad. 108 

FREE SERVICES MAGAZINE

Euro 69,99 Disco lma SF

230x3,2 A30 RBF

115x6,5x22,23A24PBF

Euro 1,19/cad.

Disco Ima Gold TF 115x1,6X22,23 A46RBF

Euro 0,99/cad. INFO: 347 8639688

Disco Ima SF

230x6.5x22,23A24PBF

Euro 2,49/cad. Disco Ima Gold TF 230x2x22,23 A46SBF

Euro 1,99/cad. I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


PRODOTTI OFFICINA Carrello 5 cassetti

Carrello 7 Cassetti Vuoto

Euro 120,00

Euro 349,99 Set 14 chiavi a pipa 8/21mm

Set 7 chiavi snodate a “T�

Euro 550,00

Fascette in nylon bianche/nere bianca 4,8x300

Euro 3,99 bianca 7,6x292

Euro 5,99 bianca 7,6x370

Euro 34,99

Carrello 7 cassetti 196 utensili

Euro 59,99

Lampada Mini led Cob

Euro 8,99 Confezione 100 pz.

Lampada penna led Cob

nera 4,8x250

Euro 3,49

Faretto led ricarica a litio

nera 4,8x300

Euro 4,99 nera 4,8x370

Euro 5,99 nera 7,6x292

Euro 7,50 nera 7,6x370

Euro 59,99

Euro 9,99

Schiuma espansa

Nastro isolante

Da 750 ml

Euro 4,99 Set 46 bussole 1/4

Euro 24,99 Sgabello portautensili

Euro 24,99

Euro 4,99

Euro 3,49

Euro 1,39

Set 108 bussole 1/4 - 1/2

Set 13 chiavi fisse cricchetto

Chiavi TORX IMARCO

Euro 69,99

Euro 10,00

Euro 64,99

8/32mm

9 pezzi

Piattaforma mobile

Carrello portapacchi

Transpallet birullo

1000 kg

200 kg

22 q.li

Euro 34,99

Euro 39,99

SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

Euro 249,99 109 Dicembre 2017


PRODOTTI UFFICIO Carta formato A4 80gr

Carta formato A3 80gr

risma da 500 fogli

risma da 500 fogli

conf. 5 risme

Euro 2,49/cad Punti zenith mis. 6/4

conf. 5 risme

Buste portalistino Tempera matite

pezzi 100

Euro 5,99/cad

Euro 3,99

Cucitrice a pinza punti 24/6-8 26/6-8

Euro 0,39

Levapunti zenith 580

Gomma da cancellare

conf. 10 pz.

Euro 6,99 Correttore

coprex mini roller

Euro 5,99

Euro 5,99

Fermagli gr.50

N3 - N5 - N6

conf. 20 pz

Euro 0,99/cad Calcolatrice da tavolo

Euro 0,79

Evidenziatori tratto Pennarello Marker rosso-nero-blu video

conf. 20 pz.

Euro 0,39/cad

Euro 0,49/cad

Cartelle tre lembi

JL - 285

Euro 0,49

Raccoglitore Oxford G 85

Cartella archivio

rosso-verde blu

12 cifre

conf. da 50 pezzi

conf. 6 pz.

dorso 10-15

Euro 5,99

Euro 6,99

Euro 2,99/cad

Euro 0,99

Matite staedtler HB2

Documento di trasporto

dorso 20

Euro 1,49

Buoni consegna duplice copia

triplice copia

110 

conf. 12 pz.

15 x 21,5 cm

Euro 4,99

Euro 2,49

FREE SERVICES MAGAZINE

INFO: 347 8639688

16,5 x 11,5 cm tutti i prezzi si intendono iva esclusa Euro 1,49

I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


PRODOTTI UFFICIO Rotolo termico

conf. 5 pezzi

Euro 0,59/cad Elastici gialli Ø150

Buste per CD

Elastici gialli Ø50

conf. 100 pezzi

Euro 1,50 Calcolatrice Olivetti Summa 914T

Euro 3,99 Nastro Adesivo 19X66 LC

conf. 8 pezzi

Euro 3,99 Buoni consegna 3 copie

Euro 69,99 Blocchi ricevute d’affitto

Euro 0,59/cad Schede D/A/S 100pz

21 x 29,7 cm

Euro 0,99 Timbro polinomio in gomma

Euro 2,49 Evidenziatori tratto video gialli

conf. 12 pezzi

Euro 0,49/cad

Euro 0,99 Inchiostro timbri Pelikan 4k ble

Euro 4,49/cad Pennarelli Marker

conf. 12 pezzi

Euro 6,99

SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

Euro 6,99 Perforatore Eagle

Euro 5,99 Penne Bic Cristal

conf. 50 pezzi

Euro 9,99 111 Dicembre 2017


TRUCK IN SUD Giacca antivento

Felpa con zip/cappuccio

Euro 10,00 Felpa donna

Colori

Euro 30,00

Polo

Felpa con zip

Euro 20,00 T-shirt Uomo

Colori

Euro 18,00 Euro 20,00 T-shirt donna

Euro 8,00 Polo donna

Colori

Euro 18,00

Euro 8,00 Giacca antivento bimbo

Felpa bimbo

T-shirt bimbo

Colori

Vari colori

Euro 10,00 Cappellino

Euro 5,00 112 

FREE SERVICES MAGAZINE

Euro 9,00

Euro 5,00

Tracolla Vintage

Tracolla

Euro 25,00 INFO: 347 8639688

Euro 5,00 I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


TRUCK IN SUD Borsa frigo

Euro10,00 Zaino cabina

Euro 30,00 Shopper cotone

Euro 3,00

Travel bag

Euro 10,00 Ombrello grande colorato

Euro 9,00

Sacca Naylon

Euro 5,00 Borsone con sacca termica

Borsone palestra

Euro 15,00 Sacca

Euro 12,00

Euro 25,00 Borsa porta computer

Euro 10,00 Kit manicure

Euro 5,00 Ombrello bianco

Euro 10,00

SHOW ROOM: Ravenna Via Dismano 113/C T. 0544. 471070 - Pastorano (Ce) Uscita A1 Capua T. 0823 883355

Beauty case

Euro 5,00 Orologio

Euro 10,00 Ombrello nero

Euro 9,00 113 Dicembre 2017


TRUCK IN SUD Accendino XXL

Accendino

Set attrezzi

Euro 1,00

Euro 15,00

Euro 1,50 Coltello Multifunzioni

Euro 6,00 Ferro da viaggio

Euro 10,00 Astuccio

Euro 5,00 Valigetta colori

Euro 12,00 114 

FREE SERVICES MAGAZINE

4 pezzi in metallo

Metro

Tazza

Euro 5,00

Euro 5,00

Power bank

Caraffa

Euro 5,00

Portachiavi

Taccuino

Euro 3,00

Euro 12,00 Matita

Righello

Euro 2,00

Euro 4,00 Shopper colorabile

Euro 3,50

Set da disegno

Euro 10,00

Set 6 mini matite

Euro 3,00

INFO: 347 8639688

Euro 5,00 Set 12 pastelli

Euro4,00

Set 6 mini pastelli

Euro 2,00 I PREZZI SI INTENDONO IVA ESCLUSA


115 Dicembre 2017


116 

FREE SERVICES MAGAZINE

Edizione Dicembre 2017 - Free Services Magazine  

Mensile di Informazione per il Settore dei Trasporti

Advertisement