Page 164

Qual è il valore aggiunto che Montresor porterà nella famiglia Intermac/Donatoni Macchine? PM - Riteniamo che sarà un contributo notevole. Dalla fine degli anni ‘60 la Montresor & C. - forte dell’esperienza acquisita precedentemente nel settore meccanico - si è occupata esclusivamente della produzione di macchine lucidacoste, diversificando la produzione attraverso una continua ricerca tecnologica per venire sempre più incontro alle esigenze degli operatori del settore lapideo. Il nostro è un prodotto di nicchia che Intermac e Donatoni potranno sfruttare al meglio col loro grande network internazionale di filiali e dealer per una distribuzione capillare del prodotto e fornendo assistenza in loco.

160

Intermac, Montresor e Donatoni Macchine sono tre realtà imprenditoriali conosciute a livello mondiale, ognuna con una specifica identità. Come pensate di integrarvi tra di voi? GC - Credo che i vantaggi che contraddistinguono una grande Azienda come Intermac si integrino perfettamente con le caratteristiche di grande flessibilità e adattabilità al mercato che oggi rendono Montresor unica nel panorama dei costruttori di lucidacoste, il tutto sulla scorta della consolidata collaborazione con Donatoni. Tre realtà perfettamente compatibili, che posson generare sul mercato una grande sinergia. PM - Secondo noi non ci sarà alcuna difficoltà, in quanto i prodotti di ciascuna realtà sono facilmente integrabili tra loro e concorrono a completare un pacchetto completo di macchine per i laboratori, a tutto vantaggio dei Clienti. GD - L’integrazione tra queste tre realtà sarà possibile grazie all’unificazione della forza vendita e al mantenimento di una produzione distinta e specializzata, operazioni che permetteranno di sfruttare e valorizzare le specificità delle singole aziende, massimizzando allo stesso tempo il know-how tecnico e commerciale. Con questa operazione Intermac rafforza ulteriormente la sua offerta di soluzioni 4.0 ready. A livello tecnologico cosa c’è nel futuro di questa acquisizione di Montresor all’interno della partnership con Donatoni? GC - Per Intermac il concetto di industry 4.0 è una sfida quotidiana: è fondamentale fornire tecnologie intelligenti e connesse tra loro che permettano ai nostri Clienti di ricevere dati puntuali su output, costi e ritorno dell’investimento. Questa è la direzione che abbiamo intrapreso e che porteremo avanti in futuro, con l’intenzione di offrire soluzioni sempre più automatizzate e altamente personalizzate. GD - Montresor a livello tecnologico è già di per sé un’Azienda all’avanguardia, e grazie al supporto e al know-how di Donatoni e Intermac, leader nella produzione di macchine a controllo numerico, saranno apportate innovazioni che consentiranno una gestione sempre più semplice ed intuitiva delle macchine.

What is the added value that Montresor will bring to the Intermac/Donatoni Macchine family? PM: We believe it will make a noteworthy contribution. Since the late 1960s Montresor & C. – strong in its previous experience in the mechanics sector – was concerned exclusively with making edge-polishing machines, diversifying production through continuous technological research to better meet the needs of stone-sector operators. Ours is a niche product that Intermac and Donatoni Macchine can take the best advantage of through their great international network of branches and dealers, for close-knit distribution and onsite assistance. Intermac, Montresor and Donatoni Macchine are three companies renowned worldwide, each with its own identity. How do you plan you integrate them? GC: I think that the advantages that distinguish a big company like Intermac integrate perfectly with the great flexibility and market adaptability that today make Montresor unique in the field of edge-polisher makers. All in the wake of consolidated cooperation with Donatoni. Three perfectly compatible companies that can generate great market synergy. PM: We feel there won’t be any problems because each company’s products can easily integrate with each other and comprise a complete package of stone-working machines, to the full benefit of the customer. GD: Integrating the three companies will be possible thanks to unification of the sales force and retention of distinctive and specialized production, which will enable us to take advantage of and valorize the specific features of each company, at the same time maximizing their technical and business expertise. With this acquisition Intermac further strengthens its 4.0ready offer. On the technological level what does acquiring Montresor mean for its partnership with Donatoni? GC: For Intermac the Industry 4.0 concept is a daily challenge: it is fundamental to supply smart, interconnected technologies that enable our customers to receive real-time data on output, costs and returns on investments. This is the direction we have chosen and will take forward, with the intention of offering increasingly automated and customized solutions. GD: On the technological level Montresor is already a vanguard company, and thanks to support and know-how from Donatoni and Intermac – leaders in producing numerical control machines – innovations will be made to make machine running ever simpler and more intuitive.

www.intermac.com - www.donatonimacchine.eu www.montresor.net

Marmo Macchine International n. 98  

Luglio / Settembre 2017

Marmo Macchine International n. 98  

Luglio / Settembre 2017