Page 1

93

CASE-HISTORY/CASE-HISTORY

MERCATI E STATISTICHE/MARKETS AND STATISTICS

THE GLOBAL VOICE OF THE NATURAL STONE SECTOR

Marmomacchine Servizi Srl - Corso Sempione 30 - Milano 20154 - ITALY - Trimestrale - Poste Italiane Spa - Sped. in A.P. D.L. 353/03 (conv. in L. 27.02.04, n° 46), art. 1, c. 1, - LO/MI - Aprile / Giugno 2016 - Anno 24°

NEWS SETTORIALI/SECTOR NEWS

www. s a g eva n m a r m i .co m


Waste water recycling SODQWVDQGȴOWHUSUHVVHV for the stone industry

Fraccaroli & Balzan Spa Via Ospedaletto, 113 - 37026 Pescantina (Verona) - Italy tel. +39 045 6767309 - fax +39 045 6767410

info@fraccarolibalzan.it www.fraccarolibalzan.it


igus the-chain ... Semplicemente energia in movimento ®

Lo specialista contro le polveri abrasive

... forte e sicura: catena portacavi con guarnizione integrata Leggera ed accessibile: catena portacavi E4.64L con 64 mm di altezza interna. La struttura con guarnizione integrata fa sì che la polvere anche sottile non si insinui tra i denti di fermo e blocchi il raggio di curvatura. I traversini sono apribili da entrambi i lati, garantendo un riempimento rapido e facile. Funzionamento continuo e di lunga durata nelle macchine per la lavorazione del marmo. Maggiori informazioni su igus.it/E4.64L

Da 25 anni cavi altamente flessibili per uso dinamico nelle più diverse applicazioni ... ®

3 anni di garanzia su tutti i cavi chainflex www.chainflex.it

Testati: cavi chainflex che durano altrimenti ti rimborsiamo! ®

Garanzia unica nel suo genere per tutti i cavi igus 36 mesi o 10 milioni di cicli (5 milioni per la gamma chainflex M). Durata prevedibile grazie al più ampio laboratorio in ambito industriale per cavi in posa mobile (2750 m ) - oltre 700 test in contemporanea con 2 miliardi di corse annue. Maggiori informazioni su igus.it/Garanzia ®

36

mesi di garanzia

plastics for longer life

®

®

2

igus Srl Via delle Rovedine, 4 23899 Robbiate (LC) Tel. 039-5906-1 igusitalia@igus.it ®

IT-1058+1074-E4 Marmor+CF 207x290 indd 1

30 03 16 10:11


BUCINE BLUESTONE速 PIETRA EXTRA DURA DEL BUCINE速 FROM TUSCANY

BERTI SISTO & C

represented in USA and CANADA by

12240 SW 53rd Street, Suite 507 - Fort Lauderdale, FL 33330 Ph: + 1 954 252 9989 - info@creativetilemarketing.com


www.groupdoc.ch


Boart & Wire, a company specialized in the production of diamond wire, was founded in 2005 by the collaboration with one of the leading manufacturers of multiwire machines. Nowadays it has been enabled hundreds of customers all over the world to benefit from unbeatable performance in a single solution. It has been specialized on all brands of multiwire machines and its diameter product range is: 8,5, 7,3 and 6,3 mm. Boart & Wire also offers a complete product range: single wire, quarry wire for marble and granite and concrete wire too. Boart & Wire provides an high quality product and a qualified technical staff able to follow the customers since the first phase of installation. In 2008, in relation with the South America growing market, was founded the Brazilian branch, Boart & Wire Brasil. Since 2012 it is also present in the Eastern Market with Boart & Wire India. Boart & Wire founded its last branches in Taiwan in 2014 and in Argentina in 2015.

Via Astico 40 - 36030 Fara Vicentino (VI) - ITALY Tel. +39 0445 1744139 - Fax +39 0445 1744237


PA A SANDRO FLY ALIS YING MA ARBLE


contents NOTIZIE ED EVENTI DAL MONDO DEL MARMO. NEWS AND EVENTS FROM THE WORLD OF STONE.

114 Carrarafiere Informa Carrarafiere News

Tutto pronto per la 33° edizione di CarraraMarmotec in programma dal 18 al 21 maggio. Everything in place for the 33rd edition of CarraraMarmotec due to take place from 18 to 21 May.

120 Organigramma Associativo Organization Chart Case-History

126 SIMEC

Riva Marmi conferma la scelta SIMEC. Riva Marmi conferma la scelta SIMEC.

APRILE-GIUGNO 2016

Marmomacchine International is published quarterly by Marmomacchine Servizi Srl Corso Sempione 30 - Milan 20154 - ITALY Tel. + 39 02 315360 - Fax + 39 02 315354 E-mail: info@assomarmomacchine.com Managing editor: Flavio Marabelli info@assomarmomacchine.com Editorial staff: Arch. Raimondo Lovati direzione@assomarmomacchine.com Pasqualino Pietropaolo info@assomarmomacchine.com Advertising coordinator: Donatella Alzetta alzetta@assomarmomacchine.com Accountancy office: Elisa Cavalmoretti amministrazione@assomarmomacchine.com English translation: Chama Armitage Rogate Graphic design and typesetting: Negro Stefano info@studio-grafico-negro-stefano.it Printing: Fotolito Star (Bergamo)

128 ODONE ANGELO

Odone Angelo s.r.l. con Vercarmodel Saro realizzano “la Ducati”. Odone Angelo s.r.l. with Vercarmodel Saro realize “the Ducati”.

130 PEDRINI

Pedrini – CS3: la combinazione vincente per primati mondiali. Pedrini– CS3: the winning deal for world records.

132 PRUSSIANI ENGINEERING

Gefest conferma la fiducia nelle macchine made in Italy di Prussiani Engineering. / Gefest confirms confidence in the machines made in Italy by Prussiani Engineering.

All rights for any form of reproduction or translation of content are reserved. The reproduction of an article or of part of it without the consent of the publisher is forbidden. Any manuscripts, photographs or other material received will not be returned even if published. The publisher assumes no responsibility for opinions expressed in editorial articles or advertisements. Articles in standard type / Advertising features in italics. Marmomacchine Servizi s.r.l. under Article 2 paragraph 2 of the Code of Ethics relating to the processing of personal data in the exercise of journalism, disclose the existence of a database of personal editorial use at headquarters in Milan, in Corso Sempione 30. Those interested can contact the owner of data processing at the above place to exercise the rights provided by Law No 675/96. Postage A.P. - 45% - art. 2 comma 20/b legge 662/96 - Milan Authorization n. 14, 16-01-93 High court of Milan National Press Register n. 2993 (9-1-1991) “Periodicals postage is paid at Rahway, N.J. MARMOMACCHINE INTERNATIONAL USPS No.: 017-157 is published in March, June, September, December by MARMOMACCHINE SERVIZI SRL Annual subscription rate: euro 5,00.

The Technical Scientific Editorial Committee Marmomacchine International is represented by the advisor committee of the Association CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE Albani Angelo - OMAG Alimonti Roberto - RASTONE Bauce Davide - BAUCE BRUNO Benetti Federico - BENETTI MACCHINE Bombana Igino - TENAX Campagnola Dorian - PELLEGRINI MECCANICA Caresia Simone - PORFIDO ED ARTE CONS. STAB. Caroselli Leali Mario - SASSOMECCANICA Caucci Mario - CAUCCI MARBLE Ciani Nicola - MARMILAME Compri Michele - ABRASIVI ADRIA De Angelis Marco - DE ANGELIS GIOVANNI Dossena Marino - DIAMOND SERVICE Fraccaroli Federico - FRACCAROLI & BALZAN Franzi Corradino - GMM Ghirardi Stefano - MARMI GHIRARDI Marabelli Flavio - GEMINI Marchetti Arianna - OFFICINE MARCHETTI Moncini Giovambattista - FRATELLI MONCINI Muzzolon Davide - MARMI BRUNO ZANET Pedrini Giambattista - PEDRINI Pettenon Francesco - FILA IND. CHIMICA Scalas Carmine - U.Sa.Di.2 Serafini Alessandro - MARMI SERAFINI Stangherlin Mirko - SIMEC Stocco Alessandro - CO.FI.PLAST Terzago Luca - T&D ROBOTICS Tonini Giancarlo - TONINI CAVE FANTISCRITTI Zerlia Carlo - MARINI QUARRIES GROUP The Members of the Technical Scientific Editorial Committee Representing the cultural and technical reference group of this Magazine, whose editorial contribute actively. Whatever their citation by other magazines without permission from Marmomacchine Servizi s.r.l. is to be considered arbitrary.

THE GLOBAL VOICE OF THE NATURAL STONE SECTOR

010 Newsbook

93

Marmomacchine Servizi Srl - Corso Sempione 30 - Milano 20154 - ITALY - Trimestrale - Poste Italiane Spa - Sped. in A.P. D.L. 353/03 (conv. in L. 27.02.04, n 46), art. 1, c. 1, - LO/MI - Aprile / Giugno 2016 - Anno 24

Front Cover: Franchiumbertomarmi è un’azienda dinamica, leader nel settore lapideo. Lo è per vocazione, storia e visione. Fra i valori aziendali troviamo la crescita, la creatività, il senso della collaborazione. / Franchiumbertomarmi is a dynamic company, an established leader in the stone sector. This high level of recognition has been achieved through vocation, a rich history and forward vision. Our company’s values include growth, cooperation and creativity.

FRANCHI UMBERTO MARMI via Del Bravo 14-16 - Carrara (MS) t. +39 0585 70057 - f. +39 0585 71574 fragroup@tin.it - www.franchigroup.it


134 BRETON

142 PRODIM

136 AL-NASR MARBLE

144 PROMETEC

PADO Natural Stone sceglie i 5 assi di Breton. PADO Natural Stone chooses Breton 5 axis.

Al-Nasr Al-Tyseer progetto Towers Hotel, La Mecca, Arabia Saudita. / Al–Nasr for Al–Tyseer Towers Hotel Project, Mecca, Saudi Arabia.

Misurazione e installazione di un piano da cucina in granito con il Proliner. / Measuring and installing a granite kitchen countertop with the Proliner.

Grandi produzioni e alta qualità. / Big production and high quality.

146 MKS

GÖLALAN MARBLE ha scelto l’innovativa linea per la lavorazione di marmo di MKS Machinery. / GÖLALAN MARBLE choose the innovative marble processing lines MKS Machinery.

138 BM

Tracciabilità e Origine Italiana . / Traceability and Italian Origin.

152 Convenzioni Confindustria 140 BARSANTI MACCHINE

Risparmiometro

I macchinari Barsanti Macchine sono ancora tra i più apprezzati nella Repubblica Islamica dell'Iran. Barsanti Macchine machineries are still among the most appreciated in the Islamic Republic of Iran.

158 Partecipazioni fieristiche Fairs participations

World Stone Fair Indobuildtech - Stone Industry - Iran Stone Exhibition - Saudi Stone-Tech - India Stonemart

170 Members

Elenco degli Aderenti a CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE. List of the Members of the CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE Association.

AL NASR MARBLE.............................8,9 ATAL ................................................111 ATLAS COPCO ..................................107 BARSANTI MACCHINE BY ISM ...........25 BAU ...................................................83 BELLINZONI .......................................77 BERTI SISTO ........................................1 BM ....................................................50 BOART AND WIRE.............................2, 3 BRETON .............................................61 CARRARA MARMOTEC .....................119 CAUCCI MARBLE................................27 CLASSIC MARBLE COMPANY .............71 C.M.S...............................................103 CO.FI.PLAST.......................................73 DIMPOMAR........................................95 DONATONI MACCHINE........................43 FILA...................................................21 FRACCAROLI & BALZAN.........RISG. ANT.

FRANCHI UMBERTO MARMI ............COV. GIMCO - SMILE STONETECH...............51 GMM.............................................17,19 IGUS ............................................II COV. INTEREXPO ......................................112 INTERMAC .........................................55 IRAN STONE EXHIBITION (IRSE) .........47 LANDI GROUP ..................................107 MARBLE FAIR ..................................100 MARINI QUARRIES GROUP .................13 MARMI BRUNO ZANET .....................103 MARMI GHIRARDI............................101 MARMI LAME ..................................113 MARMOMACC....................................41 MEDI STONE - ALKAN MARBLE ..........79 MKS MAKINA MERMER ...................149 NEW POLARIS LUX.............................49 ODONE MARMI ..................................33 O.M.G. - TOSCO MARMI.....................4,5

OFFICINE MARCHETTI ........................87 OFF. MECCANICHE GARRONE .............29 PALMERIO .........................................87 PEDRINI.............................................67 PELLEGRINI .......................................85 PRODIM.............................................95 PROMETEC .................................III COV. PRUSSIANI ......................................117 SA.GE.VAN..................................IV COV. SARDEGNA MARMI S.IM.IN..............182 SCHNEIDER ELECTRIC........................57 SIMEC...........................................35,37 STONE INDUSTRY FAIR ....................148 STONEMART ......................................97 TENAX ...............................................99 WINOA ITALIA ....................................63 XIAMEN STONE FAIR........................150

advertisers


NOTIZIE ED EVENTI DAL MONDO DEL MARMO NEWS AND EVENTS FROM THE WORLD OF STONE

10

a cura di Raimondo Lovati, Pasqualino Pietropaolo e Flavio Marabelli

INDUSTRIA: PRODUZIONE IN RECUPERO A MARZO, +0,8% PER L'ATTIVITÀ DEL 1° TRIMESTRE 2016

INDUSTRY: MARCH OUTPUT RISE, AN 0.8% INCREASE IN THE FIRST QUARTER OF 2016

Torna a crescere la produzione industriale italiana a marzo. Il Centro Studi di Confindustria ha infatti rilevato un aumento dell'attività dello 0,2% su febbraio, quando si era registrato un calo dello 0,6% su gennaio. Quanto al primo trimestre 2016, gli esperti di viale dell'Astronomia stimano un incremento dello 0,8% congiunturale (massimo dal quarto trimestre 2010), in accelerazione rispetto alla crescita nulla che si era avuta nel quarto del 2015. Gli indicatori qualitativi anticipatori - si legge nella nota del CSC - annunciano un trend positivo della produzione anche per i prossimi mesi. Secondo i direttori degli acquisti (indagine PMI Markit) gli ordini manifatturieri in marzo sono ancora cresciuti (per il 14° mese consecutivo), a un ritmo più veloce rispetto a quello rilevato in febbraio e sospinti specialmente dalla domanda interna. Migliore dinamica anche degli ordini esteri, grazie alle maggiori commesse provenienti da Regno Unito, Stati Uniti e Nord Europa.

Italian industrial production rose in March. In fact, the Confindustria Studies Center reported an upturn of 0.2% from February when there had been a 0.6% decline from January. As for the first quarter of 2016, Confindustria analysts estimate an increase of 0.8% overall (the highest since the last quarter of 2010), an acceleration from the zero growth seen in the same quarter in 2015. Anticipatory qualitative indicators – says the CSC report – announce an upturn in production for the coming months, too. According to purchase managers (in a PMI Markit survey), in March manufacturing orders increased again (for the 14th consecutive month) at a faster pace than in February and were driven mostly by domestic demand. There were also better dynamics in foreign orders, thanks to larger ones from the United Kingdom, United States and northern Europe.


ASSOCIAZIONISMO 4.0: ASSEMBLEA GENERALE CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, MILANO 10 GIUGNO

ASSOCIATIONISM 4.0: CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE GENERAL ASSEMBLY ON JUNE 10 IN MILAN

Come preannunciato il 10 giugno prossimo si svolgerà a Milano, nella cornice dell'Hotel Enterprise, l'Assemblea Generale Confindustria Marmomacchine Quest'anno l'appuntamento con gli stati generali dell'Associazione italiana di categoria del settore marmifero avrà come filo conduttore il tema "Associazionismo 4.0", sulla scorta di quella che è l'acclarata quarta rivoluzione industriale ormai alle porte. Nel manifatturiero molti avranno già sentito parlare di Industria 4.0, anche se pochi sanno esattamente cosa significhi, come dimostrano le parole di un manager di Audi il quale ha dichiarato che "anche se l'Industria 4.0 è uno degli argomenti più discussi in questi tempi, non saprei spiegare a mio figlio di che cosa si tratti davvero". Cercando di descriverlo in sintesi uno degli aspetti più tangibili della quarta rivoluzione industriale, il manifatturiero 4.0, è l’idea di un “design orientato ai servizi.” Il concetto può spaziare da consumatori che sfruttano i controlli di una fabbrica per produrre oggetti da soli, ad Aziende che fanno prodotti su misura per consumatori individuali, a linee di produzione teleguidate da un continente all'altro. Tradurre questo concetto in termini Associativi significa ripensare a un Associazionismo sempre più di servizio, di prodotto e di mercato, con le organizzazioni di rappresentanza che dovranno sempre più configurarsi come il "collaboratore in più" che alle Aziende manca, quello ultra-specializzato capace di seguire dossier complessi e fornire risposte puntuali sempre più su misura su ogni aspetto del comparto. Su questo gli Imprenditori che si riuniranno a Milano il prossimo 10 giugno proveranno a riflettere insieme a tutti gli invitati espressione del mondo istituzionale e non solo. Ma l'Assemblea 2016 di Confindustria Marmomacchine coinciderà anche con importanti passaggi organizzativi quali l'approvazione del nuovo statuto e l'elezione del Presidente per il biennio 2016/2018. La stesura di un nuovo statuto è stata la conseguente risposta alla necessità - comune a tutte le Associazioni del Sistema Confindustria - di allineare i testi statutari a quanto previsto dalla recente riforma Pesenti che ha individuato precisi requisiti cui sono tenute ad attenersi tutte le associazioni del Sistema Confederale. In termini di governance, l'Associazione è invece chiamata a eleggere il Presidente del prossimo biennio che la Giunta associativo ha designato lo scorso 18 marzo votando a larga maggioranza la riconferma del Presidente uscente, Stefano Ghirardi, che sarà così chiamato a svolgere un secondo mandato alla guida dell'Associazione di categoria di riferimento per il settore marmifero nazionale.

As announced, the Confindustria Marmomacchine General Assembly will be held on June 10 at the Hotel Enterprise in Milan. This year the Italian techno-stone association’s annual meeting will feature the theme “Associations 4.0” in the wake of what has been declared the fourth industrial revolution by now underway. In manufacturing many will have already heard the term Industry 4.0 even if few really know what it means, as shown by the words of an Audi manager who declared: “ even if Industry 4.0 is a hot topic right now I wouldn’t know how to tell my kid exactly what it is”. Attempting to briefly describe one of the most tangible aspects of the fourth industrial revolution, Manufacturing 4.0 is the idea of “service-oriented design”. The concept can range from consumers who take advantage of production plant control to make objects themselves to companies who tailor products to individual customers, to production lines run in remote from one continent to another. Translating this concept into association terms means rethinking an organization that is increasingly one of service, product and market, with representative organizations that must more and more be the “extra partner” that companies lack, the super-specialized one able to follow complex briefings and provide timely responses increasingly tailored to every aspect of the sector. This is what the business people meeting in Milan next June 10 will be thinking about together with all Confindustria Marmomacchine guests from inside and outside the sector. And the association’s 2016 general assembly will also include important organizational steps such as approving the new statute and electing the president for the 2016-2018 term. Writing a new statute was a response to the need – shared by all the associations in the Confindustria system – to align statute texts to what is foreseen by the recent Pesenti reform that pinpointed precise requisites to be followed by all Confindustria associations. In terms of governance, the association is called upon to elect as president for the next two years the person that the steering committee chose by a large majority on March 18: outgoing president Stefano Ghirardi who will thus serve a second term at the helm of the reference association for the Italian techno-stone sector..

11


12

STEFANO GHIRARDI DESIGNATO PRESIDENTE CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE 2016/2018

STEFANO GHIRARDI APPOINTED CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE PRESIDENT FOR 2016-2018

Stefano Ghirardi è stato designato Presidente Confindustria Marmomacchine per il biennio 2016/2018 durante la riunione di Giunta dell'Associazione svoltasi a Milano lo scorso 18 marzo. Il nome dell'imprenditore bresciano, CEO della Ghirardi Stone Group e Presidente uscente dell'Associazione, è emerso dalle consultazioni svolte in questi mesi dalla commissione di designazione, prevista dallo statuto, secondo la prassi di individuazione del candidato presidente designato prevista da Confindustria. La candidatura di Ghirardi sarà quindi presentata all'Assemblea Generale dell'Associazione in programma a Milano il prossimo 10 giugno in cui i Soci saranno chiamati a esprimersi sulla scelta della Giunta che propone il rinnovo della Presidenza Ghirardi per il secondo mandato di durata biennale e che vedrà Ghirardi, se eletto, svolgere la sua funzione sino al 2018. Insieme agli apprezzamenti per quanto svolto nel primo biennio di Presidenza, tra le indicazioni emerse dalla consultazione della base associativa quali stimoli per il prossimo mandato è emersa una forte sollecitazione a continuare sul tema dello sviluppo associativo, da abbinare ad una spinta ancora più marcata sul dossier internazionalizzazione soprattutto per quelle imprese ancora troppo ancorate al mercato domestico. Un accento infine è stato posto da molti Soci consultati sull’importanza del concetto di filiera e delle sinergie che si possono instaurare tra i vari segmenti produttivi rappresentati dall’Associazione.

Stefano Ghirardi was appointed president of Confindustria Marmomacchine for the 2016-2018 term during a meeting of the association’s steering committee on March 18. The name of the Brescian businessman, CEO of the Ghirardi Stone Group and outgoing president of the association, was chosen through recent consultations by the appointing committee, foreseen by statute, according to the practice of identifying the presidential candidate as foreseen by Confindustria. So Ghirardi’s candidature will be presented to the Confindustria Marmomacchine general assembly to be held on June 10, where members will decide on the steering committee’s decision to give Ghirardi a second two-year term; if elected he will serve until 2018. Along with appreciation of his performance during his first term, the consultations cited among reasons for re-appointing him the outgoing president's clear intentions to continue the association’s development during the next term, with an even greater thrust towards internationalization for companies still too anchored to the domestic market. Finally, many of the members consulted spoke of the importance of the production chain concept and the synergies that can be established between the various products segments the association represents.

PARTECIPAZIONE ITALIANA ALLA INDIA STONEMART 2017

ITALIAN PARTICIPATION AT INDIA STONEMART 2017

Anche per il 2017 CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE curerà la partecipazione delle Aziende italiane alla INDIA STONEMART, importate appuntamento fieristico biennale per il mercato indiano dei materiali lapidei e delle relative tecnologie ed attrezzature d'estrazione e lavorazione, in programma dal 2 al 5 febbraio presso l'Exhibition & Convention Centre di Jaipur, nello stato del Rajasthan. Nella sua passata edizione la manifestazione ha visto la partecipazione di oltre 400 espositori su una superficie di 15 mila mq, con più di 25 mila visitatori indiani ed internazionali. Per maggiori informazioni su costi e modalità di adesione alla manifestazione, le Imprese italiane del comparto lapideo e tecno-marmifero interessate possono contattare l’Ufficio Fiere di CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE.

Again for 2017 CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE will be handling Italian participation at INDIA STONEMART, the big biennial show for the Indian stone and stone-working technology market scheduled for February 2 to 5 at the Jaipur Exhibition & Convention Centre in the state of Rajasthan. In its earlier edition the event had more than 400 exhibitors on a display area of 15,000 square meters and was attended by more than 25,000 Indian and foreign visitors. For more info on participation methods and fees, Italian companies in the stone and stone technology sectors can write to the CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE Events Office.


Il partner ideale per le cave ed i cantieri di tutto il mondo A great partner for all over the world quarries and building yards

Tecnologia leader per la perforazione …Leader Technology for drilling ,… L’evoluzione del lavoro nelle cave di marmo e granito, dagli esordi dei ĨĂƟĐŽƐŝƉĞƌĨŽƌĂƚŽƌŝŵĂŶƵĂůŝĂůůĞŵŽĚĞƌŶĞƵŶŝƚăŵŽďŝůŝĚĂƉĞƌĨŽƌĂnjŝŽŶĞ ĂĚĂnjŝŽŶĂŵĞŶƚŽŝĚƌĂƵůŝĐŽ͕ğƉĂƌƚĞŝŶƚĞŐƌĂŶƚĞĚĞůůĂƐƚŽƌŝĂĚĞůůĂDĂƌŝŶŝ YƵĂƌƌŝĞƐ'ƌŽƵƉ͘hŶĂƐƚŽƌŝĂƐĐĂŶĚŝƚĂĚĂůůĂĐŽƐƚĂŶƚĞƌŝĐĞƌĐĂƚĞĐŶŽůŽŐŝĐĂ ĂĐĐŽŵƉĂŐŶĂƚĂ ĚĂ ǀĞƌŝĮĐŚĞ Ğ ƐƉĞƌŝŵĞŶƚĂnjŝŽŶŝ ƐƵů ĐĂŵƉŽ ĐŚĞ ŚĂŶŶŽ ƉƌŽĚŽƩŽĐŽŶƟŶƵŝƉƌŝŵĂƟŝŶƉƌŽĚƵƫǀŝƚă͕ƐŝĐƵƌĞnjnjĂ͕ĂĸĚĂďŝůŝƚăĞ ƋƵĂůŝƚăĚŝǀŝƚĂƉĞƌŐůŝŽƉĞƌĂƚŽƌŝĚŝĐĂǀĂ͘ dŚĞĞǀŽůƵƟŽŶŽĨǁŽƌŬŝŶŐĐŽŶĚŝƟŽŶƐŝŶďŽƚŚŵĂƌďůĞĂŶĚŐƌĂŶŝƚĞƋƵĂƌƌŝĞƐ͕ƐŝŶĐĞƚŚĞĞĂƌůLJŵĂŶƵĂů͕ƟƌŝŶŐĚƌŝůůƐƚŽƚŚĞŶĞǁĞƐƚŵŽďŝůĞ͕ŚLJĚƌĂƵůŝĐĂůůLJͲŽƉĞƌĂƚĞĚĚƌŝůůŝŶŐĞƋƵŝƉŵĞŶƚ͕ŚĂƐĂůǁĂLJƐƉůĂLJĞĚĂŵĂũŽƌƌŽůĞŝŶ ƚŚĞŚŝƐƚŽƌLJŽĨDĂƌŝŶŝYƵĂƌƌŝĞƐ'ƌŽƵƉ͘dŚĞĐŽŶƐƚĂŶƚŝŶǀĞƐƚŵĞŶƚŽĨƚŚĞ ŽŵƉĂŶLJŝŶƚŚĞƚĞĐŚŶŽůŽŐŝĐĂůƌĞƐĞĂƌĐŚ͕ũŽŝŶĞĚƚŽĐĂƌĞĨƵůŝŶƐƉĞĐƟŽŶƐ ĂŶĚ ƚƌŝĂůƐ ŝŶ ƚŚĞ ĮĞůĚ͕ ŚĂǀĞ ůĞĚ ƚŽ ŶƵŵďĞƌůĞƐƐ ƐƵĐĐĞƐƐĞƐ ŝŶ ƚĞƌŵƐ ŽĨ ƉƌŽĚƵĐƟǀŝƚLJ͕ƐĂĨĞƚLJ͕ƌĞůŝĂďŝůŝƚLJĂŶĚƋƵĂůŝƚLJŽĨůŝĨĞĨŽƌƋƵĂƌƌLJŽƉĞƌĂƚŽƌƐ͘

«SHULOWDJOLRD¿ORGLDPDQWDWR … and for the diamond wire cutting /ůŵĞƚŽĚŽĚŝƚĂŐůŝŽĐŽŶĮůŽĚŝĂŵĂŶƚĂƚŽƌĂƉƉƌĞƐĞŶƚĂůĂƌŝƐƉŽƐƚĂƚĞĐŶŽůŽŐŝĐĂŵĞŶƚĞƉŝƶĂǀĂŶnjĂƚĂĂůůĞĞƐŝŐĞŶnjĞĚŝƚĂŐůŝŽŶĞůůĞĐĂǀĞĚŝŵĂƌŵŽĞ ŐƌĂŶŝƚŽ͘ŽŶƐĞŶƚĞƵŶŽƐĨƌƵƩĂŵĞŶƚŽƌĂnjŝŽŶĂůĞĚĞůŐŝĂĐŝŵĞŶƚŽ͕ĚŝŽƫŵŝnjnjĂƌĞŝĐŽƐƟĚŝƉƌŽĚƵnjŝŽŶĞĞĚŝƌŝĚƵƌƌĞĚƌĂƐƟĐĂŵĞŶƚĞŝůŵĂƚĞƌŝĂůĞĚŝ ƐĐĂƌƚŽ͘^ƵĂůĐƵŶŝůŝƚŽƟƉŝ;ŵĂƌŵŝƉƌŝŶĐŝƉĂůŵĞŶƚĞͿğƉŽƐƐŝďŝůĞĞƐĞŐƵŝƌĞŝů ƚĂŐůŝŽ Ă ƐĞĐĐŽ͕ ƐĞŶnjĂ ŶĞĐĞƐƐŝƚă Ěŝ ƵƟůŝnjnjĂƌĞ ů͛ĂĐƋƵĂ ŶŽƌŵĂůŵĞŶƚĞ ŝŵƉŝĞŐĂƚĂƉĞƌŝůƌĂīƌĞĚĚĂŵĞŶƚŽĚĞůů͛ƵƚĞŶƐŝůĞĞƉĞƌůĂƌŝŵŽnjŝŽŶĞĚĞůŵĂƚĞƌŝĂůĞƉƌŽĚŽƩŽĚĂůůŽƐĨƌŝĚŽĚĞůƚĂŐůŝŽ͘/ĐŝĐůŝĚŝůĂǀŽƌŽƉŽƐƐŽŶŽĞƐƐĞƌĞ ĞƐĞŐƵŝƟŝŶĂƵƚŽŵĂƟĐŽĞŶĞĐĞƐƐŝƚĂŶŽĚŝƵŶĂǀĞƌŝĮĐĂƐĂůƚƵĂƌŝĂ͕ĚĂƉĂƌƚĞ ĚĞůů͛ŽƉĞƌĂƚŽƌĞ͕ƐŽůŽƉĞƌŝůĐŽŶƚƌŽůůŽĚŝĂůĐƵŶŝƉĂƌĂŵĞƚƌŝĨŽŶĚĂŵĞŶƚĂůŝ͘ dŚĞĐƵƫŶŐǁŝƚŚĚŝĂŵŽŶĚǁŝƌĞƌĞƉƌĞƐĞŶƚƐƚŚĞƐƚĂƚĞŽĨƚŚĞĂƌƚĨŽƌŵĂƌďůĞĂŶĚŐƌĂŶŝƚĞƋƵĂƌƌŝĞƐ͘/ƚĂůůŽǁƐƚŽĚĞǀĞůŽƉƉƌŽƉĞƌůLJƚŚĞĚĞƉŽƐŝƚ͕ƚŽ ŽƉƟŵŝnjĞ ƚŚĞ ƋƵĂƌƌLJŝŶŐ ĐŽƐƚƐ ĂŶĚ ƚŽ ŵŝŶŝŵŝnjĞ ƚŚĞ ǁĂƐƚĂŐĞ͘ ƵƫŶŐ ƐŽŵĞƐƚŽŶĞƐ;ŵĂŝŶůLJŵĂƌďůĞƐͿŝƚŝƐƉŽƐƐŝďůĞƚŽĐƵƚǁŝƚŚŽƵƚƵƐŝŶŐƚŚĞ ǁĂƚĞƌ;ĚƌLJͲĐƵƚͿǁŚŝĐŚŝƚŝƐƵƐƵĂůůLJƵƟůŝnjĞĚƚŽĐŽŽůƚŚĞďĞĂĚƐĂŶĚƚŽƌĞŵŽǀĞƚŚĞŵĂƚĞƌŝĂůƉƌŽĚƵĐĞĚĚƵƌŝŶŐƚŚĞĐƵƫŶŐ͘dŚĞǁŽƌŬŝŶŐƉŚĂƐĞƐ ĐĂŶďĞƉƌŽŐƌĂŵŵĞĚŝŶĂƵƚŽŵĂƟĐĂŶĚƚŚĞƉƌĞƐĞŶĐĞŽĨƚŚĞŽƉĞƌĂƚŽƌŝƐ ƌĞƋƵŝƌĞĚ͕ŽĐĐĂƐŝŽŶĂůůLJ͕ŽŶůLJƚŽǀĞƌŝĨLJƐŽŵĞĐƵƫŶŐƉĂƌĂŵĞƚĞƌƐ͘

8Q¶DVVLVWHQ]DHI¿FLHQWH $QHI¿FLHQWDIWHUVDOHVVHUYLFH ĂƐĞŵƉƌĞĂƩĞŶƚĂĂůůĞĞƐŝŐĞŶnjĞĚĞůŵĞƌĐĂƚŽ͕ůĂDĂƌŝŶŝYƵĂƌƌŝĞƐ'ƌŽƵƉ ƉŽŶĞƵŶĂƉĂƌƟĐŽůĂƌĞĂƩĞŶnjŝŽŶĞĂůů͛ĂƐƐŝƐƚĞŶnjĂƉŽƐƚͲǀĞŶĚŝƚĂ͕ĐŽŶƐĂƉĞǀŽůĞĐŚĞĐŝžƉƵžĐŽƐƟƚƵŝƌĞƵŶǀĂŶƚĂŐŐŝŽŶŽŶƐŽůŽƉĞƌŝůĐŽŶƐƵŵĂƚŽƌĞ ĮŶĂůĞ͕ŵĂĂŶĐŚĞƉĞƌů͛ĂnjŝĞŶĚĂƐƚĞƐƐĂ͘ ƩĞŶƟǀĞĂƐǁĞĂůǁĂLJƐĂƌĞƚŽƚŚĞŶĞĞĚƐŽĨƚŚĞŵĂƌŬĞƚ͕DĂƌŝŶŝYƵĂƌƌŝĞƐ 'ƌŽƵƉ ƉůĂĐĞƐ ƉĂƌƟĐƵůĂƌ ĞŵƉŚĂƐŝƐ ŽŶ ĂŌĞƌͲƐĂůĞƐ ƐĞƌǀŝĐĞ͕ ĂǁĂƌĞ ƚŚĂƚ ƚŚŝƐ ĐĂŶ ďĞ ĂŶ ĂĚǀĂŶƚĂŐĞ ŶŽƚ ŽŶůLJ ĨŽƌ ƚŚĞ ĞŶĚ ƵƐĞƌ ďƵƚ ĂůƐŽ ĨŽƌ ƚŚĞ ĐŽŵƉĂŶLJ͘

DƒÙ®Ä®YçƒÙÙ®›Ý'ÙÊçÖÝ͘Ù͘½͘ ϮϴϴϰϰsŝůůĂĚŽƐƐŽůĂ;sͿ/d>z dĞů͘нϯϵϬϯϮϰϱϳϱϭϬϲʹ&ĂdžнϯϵϬϯϮϰϱϰϬϵϲ ĞͲŵĂŝů͗ŵĂƌŝŶŝƋŐΛŵĂƌŝŶŝƋŐ͘ŝƚǁĞďƐŝƚĞ͗ǁǁǁ͘ŵĂƌŝŶŝƋŐ͘ŝƚ


14

STATISTICHE UFFICIALI COMPARTO LAPIDEO ITALIANO: NEL 2015 LE ESPORTAZIONI HANNO SUPERATO IL MURO DEI 2 MLD DI EURO (+7%)

OFFICIAL STATISTICS FOR THE ITALIAN STONE SECTOR: IN 2015 EXPORTS WERE ABOVE THE 2-BILLION-EURO MARK (UP 7%)

Con 2,008 miliardi di euro di esportazioni complessive tra materiali lavorati e grezzi, il comparto lapideo italiano chiude il 2015 con un nuovo record di vendite all'estero superati per la prima volta nella storia i due mila milioni facendo segnare un brillante +7% rispetto al 2014, quando il nostro export di marmi, graniti, travertini e pietre naturali in genere si era fermato a 1.877,2 milioni. È quanto emerge dal consuntivo 2015 relativo all’andamento del settore lapideo tricolore elaborato dal Centro Studi CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE. Nello specifico, sono le esportazioni di prodotti lavorati e semilavorati "made in Italy" - quelli a più alto valore aggiunto e che costituiscono circa l'80% del valore totale delle nostre esportazioni - a guidare l'ottima performance dell'industria lapidea nazionale, con vendite per 1.625,7 milioni di euro e una variazione del +7,8% rispetto al 2014, quando avevano raggiunto il valore di 1.508,8 milioni. In aumento, più contenuto, anche l'export di prodotti grezzi, passato da 368,4 a 382,4 milioni con un incremento del 3,8%. In crescita anche le importazioni, che nel 2015 hanno fatto segnare un +5,3%, per un controvalore complessivo di 409 milioni di euro (contro i 388,4 milioni del 2014). Di questi,

With 2.008 billion euros in total exports of raw and finished stone products, the Italian stone sector closed 2015 with a new record in foreign sales – for the first time surpassing the two-billion mark – and registered fine growth of 7% from 2014 when Italy’s exports of natural stone had revenue of 1,877.2 million euros. This was revealed by the final 2015 figures for the Italian stone industry processed by the CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE Studies Center. Specifically, driving this excellent performance were exports of Italian finished and semi-finished stone products – the ones with the highest added value and that account for about 80% of the worth of foreign sales – with revenue of 1,625.7 million euros and a 7.8% increase from 2014 when they reached worth of 1,508.8 million. Also increasing, although to a lesser extent, were exports of raw stone, rising from 368.4 million to 382.4 million, growth of 3.8%. Imports of stone rose, too, with growth of 5.3% in 2015 and worth of 409 million euros (against the 388.4 million in 2014). Raw materials accounted for 297.3 million in purchases (up 4.3%) and finished products for 112 million euros (up 8%). As for destination markets for Italian finished and semi-fin-

Export materiali lapidei lavorati e semilavorati italiani Classifica primi 10 Paesi Acquirenti - periodo Gennaio/Dicembre 2015 (dati in euro) Exports of Italian finished and semi-finished stone materials Top 10 buyers - January/December 2015 (data in euros) COUNTRY

TOTAL 2014

COUNTRY

TOTAL 2015

%

POS. 2015

POS. 2014

UNITED STATES

367.537.977

UNITED STATES

458.405.648

24,7

1

1

GERMANY

149.297.135

GERMANY

147.481.419

-1,2

2

2

SWITZERLAND

108.339.186

SWITZERLAND

109.628.605

1,2

3

3

UNITED ARAB EMIRATES

50.449.866

UNITED ARAB EMIRATES

77.161.121

52,9

4

8

SAUDI ARABIA

68.591.072

SAUDI ARABIA

71.991.411

5,0

5

4

UNITED KINGDOM

68.676.902

UNITED KINGDOM

71.927.101

4,7

6

5

FRANCE

66.038.888

FRANCE

61.049.596

-7,6

7

6

RUSSIA

50.621.327

RUSSIA

50.847.844

0,4

8

7

CANADA

40.405.076

CANADA

37.535.190

-7,1

9

9

10

12

MOROCCO

31.284.661

MOROCCO

36.271.875

15,9

OTHER COUNTRIES

507.534.750

OTHER COUNTRIES

503.440.162

-0,8

1.625.739.972

7,8

TOTAL

1.508.776.840

Source: CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE on ISTAT data

TOTAL


297,3 milioni sono costituiti da materiali grezzi (+4,3%) e 112 milioni da prodotti lavorati (+8%). Relativamente ai paesi di destinazione dei prodotti lavorati e semilavorati italiani, sono sempre gli Stati Uniti a spingere le nostre esportazioni - con la domanda, stimolata dalla forte ripresa dell'attività edilizia locale, che è cresciuta del 24,7% rispetto al già positivo 2014 - confermandosi anche per il 2015 quale mercato di riferimento per le nostre aziende con 458,4 milioni di euro di importazioni. Tra i paesi europei, rimangono stabili i nostri principali partner commerciali, ossia la Germania (2° mercato di destinazione con 147,5 milioni di euro, -1,2%) e la Svizzera (3a con 109,6 milioni, +1,2%), mentre cresce il Regno Unito (71,9 milioni, +4,7%) e arretra la Francia (71,9 milioni, -7,6%). Molto buone le indicazioni che provengono dal medio oriente, con gli Emirati Arabi che sono tornati ad essere la principale destinazione di marmi e graniti lavorati italiani in quest'importante area, con 77 milioni di euro di import (+52,9%), seguiti dall'Arabia Saudita, con 72 milioni (anch'essa in crescita, +5%). Si segnala - nonostante le tensioni internazionali e la svalutazione del rublo - la tenuta delle nostre esportazioni settoriali verso la Federazione Russa (50,8 milioni, +0,4%). Chiudono la top ten 2015 dei paesi acquirenti di prodotti lavorati e semilavorati "made in italy" il Canada, con 37,5 milioni di euro di import (in leggera flessione, -7,1%), e il Marocco, con ordini in aumento del 15,9% per un controvalore di 36,2 milioni. Per quanto riguarda l'export di materiali grezzi, la Cina rimane anche per il 2015 il nostro principale mercato, con 123,5 milioni di euro di importazioni di blocchi italiani (+4% rispetto al 2014), ma si segnala la forte crescita dell'India (+33,7%), secondo buyer con 81,2 milioni. Da questi numeri emerge chiaramente come i due giganti asiatici abbiano assorbito da soli più della metà delle nostre esportazioni di pietre ornamentali non lavorate.

ished stone products, the United States – with demand, stimulated by a heavy uptake in building, that grew 24.7% from 2014 – ranked first, with purchases worth 458.4 million euros. Among European countries there was general stability among Italy’s main trading partners, in other words Germany (2nd destination market with 147.5 million euros in imports, down 1.2%), Switzerland (3rd with 109.6 million, up 1.2%) while there was growth in the United Kingdom (71.9 million, +4.7%) and a backslide in France (71.9 million, - 7.6%). Very good signs were coming from the Middle East, with the United Arab Emirates again the main destination for Italy’s finished natural stone products in this important part of the world, with imports worth 77 million euros (up 52.9%), followed by Saudi Arabia with 72 million (+5%). We mention that – despite international tensions and the devaluation of the ruble – Italian stone exports continued to the Russian Federation and grew 0.4% (to value of 50.8 million euros). We conclude the 2015 top ten list of Italian finished and semi-finished stone product buyers with Canada (37.5 million euros in imports, down 7.1%) and Morocco, whose orders rose 15.9% for worth of 36.2 million. Where exports of raw materials were concerned, in 2015 China was still in the lead, spending 123.5 million euros on imports of Italian blocks (up 4% from 2014) and there was also heavy growth (33.7%) on the Indian market, the second-ranking buyer with imports worth 81.2 million. These figures clearly show that the two Asian giants together accounted for more than half of Italy’s exports of unworked ornamental stones.

15


16

ITALIA-GERMANIA: UN LEGAME COMMERCIALE SEMPRE PIÙ FORTE

ITALY-GERMANY: EVER-STRONGER COMMERCIAL TIES

Sui media e nelle chiacchere da bar sembra che italiani e tedeschi siano acerrimi rivali, ma la realtà dell’interscambio commerciale tra i due paesi racconta un’altra storia, una storia fatta di stima e rispetto reciproco e soprattutto di un business italo-tedesco in continua crescita. Negli anni della crisi infatti il nostro deficit commerciale nei confronti della Germania è diminuito di dieci punti percentuali, passando dal -18,1% del 2008 al -8,4 per cento dell’anno scorso. Secondo il consuntivo dell’Ufficio tedesco di statistica, nel 2015 l’Italia ha importato “Made in Deutschland” per 58,1 miliardi di euro e venduto a Berlino “Made in Italy” per 49 miliardi. Raggiungendo un interscambio – il volume complessivo tra importazioni ed esportazioni – di 107 miliardi di euro, che si riallinea ai livelli pre-crisi e promuove Roma a 6° acquirente di prodotti tedeschi (superando per la prima volta l’Austria). Una crescita degli interscambi particolarmente concentrata in Länder e settori specifici. In termini assoluti esportiamo in media 10 miliardi di euro, rispettivamente, in Baden Wuerttemberg, Baviera e Nordrhein Westfalen, cioè nella Germania manifatturiera e soprattutto “votata” alle 4 ruote. Ma a due cifre percentuali aumentiamo i flussi anche verso il Meclemburgo e la Renania (dove si è spostata parte della produzione automotive). Stando all’export settoriale nel 2015 la Germania si è attestata quale quinto buyer in termini assoluti di macchine e tecnologie italiane per la lavorazione delle pietre ornamentali, guadagnando una posizione rispetto al 2014 grazie ai suoi quasi 50 milioni di euro investiti in stone-technology made in Italy. E anche nel settore dell’acquisto di marmi e graniti semi-lavorati o lavorati in Italia la Germania si conferma secondo buyer mondiale dopo gli Stati Uniti, con acquisti per oltre 147 milioni di euro nel 2015. Un rapporto commerciale insomma quello italo-tedesco che è in crescita e solido come non mai, a prescindere dalla competizione “di facciata” che da sempre ci contrappone più per vezzo che per altro.

In the media and in chit-chat it would seem that Italians and Germans are fierce rivals but the reality of trade between the two countries tells another story, a story of reciprocal esteem and respect and above all of constantly increasing business between Italy and Germany. In fact, in the years of deepest recession Italy’s trade deficit with Germany decreased by 10%, going from minus 18.1% in 2008 to minus 8.4% last year. According to the final reckoning of the German statistics bureau, In 2015 Italy imported German-made goods worth 58.1 billion euros and sold Germany merchandise Made in Italy worth 49 billion. Arriving at trade – the overall volume of import and export – worth 107 billion euros, which realigns with pre-recession levels and makes Italy the 6th ranking buyer of German products (for the first time surpassing Austria). This growth in trade is especially concentrated in specific Länder and sectors. In absolute terms Italy exports goods worth an average of 10 billion euros to, respectively, Baden Wuerttemberg, Bavaria and Nordrhein Westfalen, that is, to manufacturing areas in Germany devoted above all to the automotive sector. But there were also double-digit percentage increases in exports to Mecklenburg and Rhineland (to where part of the automotive industry has moved). According to stone sector export figures, in 2015 Germany was the fifth biggest buyer of Italian machinery and technology for quarrying and working ornamental stones, up a rung from 2014 thanks to nearly 50 million euros of investments in Italian stone-working technology. And even in imports of Italian semi-finished or finished stone products, Germany took second place after the United States, with purchases worth more than 147 million euros in 2015. So in other words Italian-German business relations are growing and solider than ever, in spite of the apparent competition presumed more from habit than from fact.

MOZAMBICO: APERTURA DI UNO SHOWROOM ITALIA A MAPUTO

MOZAMBIQUE: AN ITALIAN SHOWROOM OPENS IN MAPUTO

L'ICE-Agenzia ha recentemente comunicatoi l'apertura di un Business Center/Showroom al centro della città di Maputo in Mozambico. Le aziende interessate avranno la possibilità di usufruire di spazi espositivi ed office desk all'interno di una struttura moderna e polifunzionale destinata a rappresentare la vetrina della produzione italiana in Mozambico. Per ulteriori dettagli sulle modalità e termini di partecipazione all'iniziativa si possono richiedere informazioni scrivendo agli uffici di Confindustria Marmomacchine: direzione@assomarmomacchine.com

ICE - the Italian Trade Agency – recently announced the opening of a business center/showroom in the heart of Maputo in Mozambique. The companies involved will have the chance to utilize display space and office desks inside a modern, multipurpose facility destined to be the showcase in Mozambique for the Italian-made. For more detailed information about the ways of and fees for participating in the project, write to Confindustria Marmomacchine offices at direzione@assomarmomacchine.com


accessiblequality

intra CN2

Numerical control work center with 5 interpolated axes equipped with centre water feed motor use with mill and router type tools. Large sawing machine, accurate and fast thanks to brushless motors and rotating elements guides, appropriate both for repetitive processing and for processing of single parts also with vertical or inclined cuts, parallel, orthogonal and oblique. It meets the production needs of small and large series, of complex shaping of profiles, contouring and of cuts of circumferences with blade. 370°

MAXIMUM VERTICAL BLADE DIAMETER 725 mm MAXIMUM VERTICAL TRAVEL OF THE BLADE (Z AXIS) 400 mm MAX ANGLE OF TILT HEAD (R AXIS) 0° ÷ 90° MAXIMUM BLADE ROTATION (W AXIS) 0° ÷ 370°

www.studiokey.it

90°

ISO 9001:2008 - Certificato N°IT234871

Gmm S.p.A. Via Nuova, 155 - 28883 Gravellona Toce (VB) Italy Tel. +39 0323 849711 - Fax +39 0323 864517 - e-mail:gmm@gmm.it - web site:www.gmm.it


SCONTO ESPOSITORI PER I SOCI CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE A MARMOMACC 2016

18

Anche quest'anno, nel quadro dell’accordo in corso tra CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE e Veronafiere, ad ogni Azienda del settore aderente all'Associazione tecno-marmifera italiana che si è iscritta alla manifestazione Marmomacc (Verona, 28 settembre/1 ottobre) in qualità di Espositore è stata riconosciuta una speciale scontistica dell’8% sulle tariffe ufficiali al mq, in base allo scaglione tariffario relativo all’area coperta e/o scoperta assegnata e in base alla data di perfezionamento dell’iscrizione. Al fine di usufruire dello sconto, per le Aziende Associate è stato necessario richiedere alla segreteria CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE uno specifico attestato di appartenenza all'Associazione. Al termine delle scadenze di iscrizione di Marmomacc 2016 sono state 135 le Aziende associate che hanno richiesto e ottenuto il regolare attestato di appartenenza per poter accedere allo “sconto Marmomacc 2016”: AATC MARMI E GRANITI - ABRA IRIDE - ABRASIVI ADRIA - ABRASIVI CIGIESSE - ACHILLI - ADI - AMS GROUP - ATAL ATLANTIDA ITALIA - ATLAS COPCO STONETEC - B-CHEM - BAGNARA NIKOLAUS - BENETTI MACCHINE - BERTI SISTO IND. PIETRA SERENA - BM - BOART AND WIRE - BV TECH - CASALE - CAVE GAMBA - CEL COMPONENTS CHIM-ITALIA GROUP - CO.FI.PLAST - COMANDULLI COSTR. MECC. - CO.ME.S. - CORAZZA - CUTURI GINO DELLAS - DENVER - DIAMANT-D - DIAMOND PAUBER DIAMOND SERVICE - DIATEX - DOMO GRANITI - DONATONI MACCHINE - DS TRADING - D.WIRE - ELANTAS EUROPE EUROMARMI - FANTINI SUD - FAVORITA - FERRARI & CIGARINI - FIBRA - FILA IND. CHIMICA - FILMS - FRACCAROLI & BALZAN - GASPARI MENOTTI - GDA MARMI E GRANITI - GHINES GROUP - GIACOMINI OFF. MECC. - GMM - GRANITAL SIENA - GRASSI PIETRE - GSV DIAMANT GUALTIERO CORSI - GV OROSEI MARBLES - HABASIT ITALIANA - IMAG - IMS - INDUSTRIA CHIMICA REGGIANA I.C.R. - ISEP - ILPA ADESIVI - ISM SRL by BARSANTI MACCHINE - ITALDIAMANT - ITALMARBLE POCAI - LAMETER LAVAGNOLI MARMI - LEATHER STONE - LG LAVORAZIONE GRAFITE - LIFT STYLE - LUNA ABRASIVI - LUPATO MECCANICA - MAEMA - MAPEI - MARCOLINI MARMI - MARGRAF - MARINI QUARRIES GROUP - MARMI E GRANITI D'ITALIA - MARMI E TRAVERTINI - MARMI GHIRARDI MARMI STRADA - MARMILAME - MARMO ELITE - MARMO MECCANICA - MARMOELETTROMECCANICA - MARTINI AEROIMPIANTI - MATEC - MBN NANOMATERALIA - MEDITERRANEAN STONE - MMG DI DIVITA GIUSEPPE - MOLLIFICIO APUANO - NAMCO CO - NEWTEC TONGIANI - NICOLA FONTANILI - NICOLAI DIAMANT - NUOVA MONDIAL MEC - OFFICINA MECCANICA GARRONE - OFFICINE FAEDO OFFICINE MARCHETTI - OLIFER-ACP - OMAG - OMAR

CRANE - PAL - PEDRINI - PELLEGRINI MACCHINE - PORFIDI PAGANELLA - PROMETEC - QUERCIOLAIE RINASCENTE - RED GRANITI - SALVINI MARMI - SAMPLA BELTING/MEGADYNE GROUP - SANTAFIORA PIETRE - SANTUCCI GROUP - SARDEGNA MARMI - SASSOMECCANICA - SD DIAMANT - SIMA - SO.F.I. - SOCOMAC - SORMA STEINEX - STELLA - STILMARMO - SUPERSELVA - T.C. TURRINI CLAUDIO - TABULARASA - TECNOIDEA IMPIANTI - TECNOPORRO - TENAX - TERRENI E COA - TERZAGO MACCHINE - TRAVERTINO CONVERSI - TRE EMME IMPORT EXORT - TYROLIT VINCENT - VEM.

EXHIBITOR DISCOUNT AT MARMOMACC 2016 FOR CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE MEMBERS This year, too, in the framework of the agreement between CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE and Veronafiere, every company belonging to the Italian techno-stone association that has registered as an exhibitor at the Marmomacc event (Verona, September 28/October 1) has been given an 8% discount on official rates per square meter on the basis of indoor and/or outdoor stand fees and the date of registration. In order to take advantage of the discount members companies had to get a membership certificate from CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE. By the end of registration for Marmomacc 2016 something like 150 companies had requested and received membership certificates entitling them to the “Marmomacchine 2016 discount” given exclusively to exhibitors belonging to CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE.


BEYOND EXCELLENCE www.studiokey.it

accessiblequality

Do you want...? Now you can!

gl3 gl5 AUTOMATIC CUTTING CENTER MACHINE FOR HIGH PRODUCTION WITH UP TO THIRTEEN AXES. MULTI BLADE CUTTING FOR DIMENSION FROM 140mm TO 2000mm, THE CENTRAL UNIT CAN PERFORM INCLINED CUT. VACUUM FOR MATERIAL SHIFTING. AUTOMATIC NESTING OF THE CUTTING PIECE. COMPACT CUTTING LINE SOLUTION WHEN EQUIPPED WITH AUTOMATIC LOADING DEVICE AND ROLLER BELT FEEDING SYSTEM. LARGE PRODUCTION RESULT UP TO 490 SQ/M IN 8 HOURS. Copyright © GMM S.p.A 2015 – All rights reserved

Gmm S.p.A. Via Nuova, 155 - 28883 Gravellona Toce (VB) Italy Tel. +39 0323 849711 - Fax +39 0323 864517 e-mail:gmm@gmm.it - web site:www.gmm.it Gmm International Ltd. Shuitou Office No.3C-1, Phase 2, Cathay Stone Mall, Shuitou Town, Nan’an City, Fujian, China 362342 e-mail: info@gmm.com.hk Mobile: +8618633003300 / +8618659013649 web site:www.gmm.it

ISO 9001:2008 - Certificato N°IT234871


ICE E CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE ALLA FIERA MARBLE 2016 DI IZMIR

20

Italia presente e protagonista a Izmir per la XXII^ edizione della fiera “Marble 2016” - evento di spessore internazionale e appuntamento cruciale per il settore stone nel mercato turco organizzato presso il centro espositivo Fuar Izmir. La manifestazione si è confermata un evento di riferimento per la filiera tecno-marmifera a livello globale, essendo riuscita ad accreditarsi nel tempo come ponte commerciale tra l’Europa e i Paesi del Medio Oriente per gli operatori del settore.A Marble 2016 presenza congiunta di ICEAgenzia e Confindustria Marmomacchine, con uno stand Istituzionale condiviso per fornire assistenza e supportare la presenza delle oltre 60 aziende italiane presenti in fiera, a dimostrazione dell’importanza del mercato turco e del fatto che le nostre aziende non si lasciano condizionare dalle contingenze, ma con determinazione perseguono i loro obiettivi commercial e di cooperazione internazionale. Il mercato turco accresce sempre di più la rilevanza strategica per l’export europeo ed italiano e - secondo le stime SACE - tra il 2014 e il 2018 l’export complessivo italiano verso la Turchia dovrebbe crescere di circa il 20%, fino a raggiungere o superare i 12 miliardi di euro, e anche secondo le statistiche settoriali elaborate da Confindustria Marmomacchine il paese si è confermato il terzo buyer assoluto a livello mondiale di macchine e attrezzature per la lavorazione delle pietre naturali con un import di oltre 65 milioni di euro. E l’obiettivo della Presenza Istituzionale alla XXII^ edizione della Fiera "Marble Izmir 2016" è stato proprio quello di rafforzare ed accrescere la conoscenza e la diffusione dell’eccellenza e dell’innovazione che caratterizza la tecnologia italiana per la lavorazione e la valorizzazione del marmo e della pietra naturale, oltre a contribuire al mantenimento del posizionamento competitivo su quest’area strategica, dove è sempre più forte la concorrenza internazionale. Lo stand istituzionale ICE/Confindustria Marmomacchine - un’area lounge di circa 40 mq all’interno della Hall D – è rimasto a disposizione delle aziende italiane partecipanti e dei loro clienti per tutta la durata della manifestazione, corredato di video istituzionali di promozione del Sistema Paese, i video delle aziende italiane del settore che hanno aderito all’iniziativa attraverso il supporto dell’Associazione di categoria. A tutti i visitatori allo stand è stato inoltre distribuito il flyer “Italy at XXII. Marble Fair” realizzato per l’occasione con i riferimenti delle aziende italiane presenti in Fiera.

ICE AND CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE AT THE MARBLE 2016 FAIR IN IZMIR

Italy present and a protagonist in Izmir for the XXII (2016) edition of Marble, the Turkish show of international breadth and a crucial appointment for the stone sector on the Turkish market, organization at the Fuar Izmir expo complex. The event is a reference one for the stone and allied technology sector worldwide and over sime has succeeded in accrediting itself as a commercial bridge between Middle Eastern countries and Europe for sector operators. At Marble 2016 the joint presence of the ICE Agency and Confindustria Marmomacchine, with an official joint stand to provide assistance and offer support to the more than 60 Italian companies exhibiting, demonstrated the importance of the Turkish market and the fact that Italian companies do not let themselves be influenced by circumstances but determinately pursue their goals of business and international cooperation. The Turkish market is increasingly strategic for European and Italian exports and – according to SACE estimates – from 2014 to 2018 Italy’s overall exports to the country should grow by 20% to reach or surpass worth of 12 billion euros. And, according to sector statistics processed by Confindustria Marmomacchine, Turkey is the third buyer in absolute worldwide of machinery and equipment to quarry and process natural stone, with imports worth more than 65 billion euros. The aim of Italy’s official presence at the XXII (2016) edition of Marble Izmir was precisely to reinforce and increase awareness of the excellence and innovation that characterizes Italian stoneworking technology, to valorize natural stone and to help maintain its competitive positioning in this strategic area where foreign rivalry is growing. The official ICE/Confindustria Marmomacchine stand – a lounge format of some 40 square meters inside Hall D – was available to participating Italian companies and their customers for the duration of the show and offered official videos promoting Italy, Inc. and the Italian companies exhibiting at the event with the support of the stone sector associatiom. All visitors to the stand were also given the flyer “Italy at the XXII Marble Fair” created for the occasion and providing the references of the Italian companies displaying their products at Izmir.


A S S I S T E NZ A I N T U T TO I L M O N D O

L I N E E D I P R O D O T TO CO M PATIB ILI

A N A LI S I E TE S T D I L AB OR ATOR IO

STU D IO APPRO FO N D ITO D E I MATE R IALI

Ricerca in team. Soluzioni in linea. FILATECH è la divisione FILA dedicata allo studio e all’applicazione di tecnologie innovative per il trattamento in linea dei materiali. Grazie a un team altamente TXDOL´FDWR),/$TECH è pronta a fornire sempre la migliore soluzione per proteggere OH VXSHU´FL ´Q GDOOD IDVH GL SURGX]LRQH SL GL 2 . 500 test VXL PDWHULDOL assistenza tecnica in linea e in cantiereLQWXWWRLOPRQGRHoltre 6.000 clienti retail. Sono questi i numeri per cui già oltre 200 tra i migliori brand internazionali UDFFRPDQGDQRFILA. FILATECH: ricerca, test e analisi di laboratorio, soluzioni per tutti i materiali e assistenza internazionale. S c aric a l ’AP P FI L A S olutions

3HUFRQWDW WDUHLOQRVWURWHDP VFULYLD´ODWHFK # ´ODVROXWLRQV FRP

A zienda con Cer tiďŹ cazione Ambientale ISO 14001:2004


L'ITALIA TORNA A CRESCERE: DOPO TRE ANNI DI RECESSIONE, +0,8% PER IL NOSTRO PIL NEL 2015

22

Nel 2015 il PIL italiano è cresciuto dello 0,8% rispetto al 2014, in rialzo rispetto alla stima provvisoria (+0,7%) diffusa dall’ISTAT ad inizio anno. Lo rende noto il Centro Studi Confindustria, che sottolinea come si tratti del primo incremento dopo tre cali annuali consecutivi (-4,8% cumulato). Il livello del PIL risulta essere di poco inferiore rispetto a quello toccato nel 2000. La crescita del PIL è stata determinata principalmente dalla domanda nazionale al netto delle scorte, con i consumi delle famiglie che hanno contribuito per lo 0,5% e gli investimenti per lo 0,1%. Molto positivo anche l'apporto delle scorte (0,5%). Negativi, invece, i contributi della spesa della PA (-0,1%) e della domanda estera netta (-0,3%). Nello specifico, la spesa delle famiglie è aumentata dello 0,9% (accelerando rispetto al +0,4% del 2014) e gli investimenti fissi lordi dello 0,8%, tornando in espansione per la prima volta dal 2007 (-30,4% cumulato). Tra le varie componenti, il recupero non ha riguardato tuttavia la spesa in costruzioni, che nel 2015 è scesa di un ulteriore 0,5%, dopo avere accumulato una contrazione del 35,4% tra il 2007 e il 2014. La spesa in macchinari invece è cresciuta dell’1,1% rispetto al 2014, per la prima volta dopo tre anni (-44,9% cumulato). A livello di interscambio generale con l'estero, il CSC ha rilevato nel 2015 un aumento delle esportazioni del 4,3% (dopo il +3,1% nel 2014), ma si è registrata anche una netta accelerazione delle importazioni, cresciute del 6,0% dopo il +3,2% nell’anno precedente. Per quanto concerne infine l’occupazione, i dati 2015 hanno fatto segnare un aumento dello 0,8% (+190 mila unità), con incrementi in tutti i settori di attività economica, tranne che nelle costruzioni (-1%, pari a 14,6 mila unità in meno rispetto all'anno precedente). Nel manifatturiero, in particolare, il numero di occupati è cresciuto dello 0,2% (+5,9 mila), mentre nei servizi l'incremento è stato dell’1% (+171 mila).

ITALY ON THE REBOUND: AFTER THREE YEARS OF RECESSION, GDP UP 0.8% IN 2015

In 2014 Italy’s GDP grew by 0.8% from 2014, more than the provisional estimate (0.7%) ISTAT gave at the start of the year. This was announced by the Confindustria Studies Center, which emphasized that this was the first increase after three consecutive annual drops (minus 4.8% as a whole). The GDP level is just under that reached in 2000. Growth in GDP was mainly determined by domestic demand exclusive of stock, with household purchases contributing 0.5% and investments 0.1%. There was also a very good stock ratio (0.5%). On the other hand, the contributions from government spending (-0.1%) and net foreign demand (-0.3%) were negative. Specifically, household spending grew by 0.9% (speeding up from the 0.4% of 2014) and gross fixed investments by 0.8%, expanding again for the first time since 2007 (30.4% cumulative). However, among the various components the rebound did not include construction spending, which in 2015 slid a further 0.5% after accumulating a 35.4% decrease from 2007 to 2014. On the other hand, machinery purchases grew by 1.1% from 2014, for the first time in three years (-44.9% cumulative). Where foreign trade was concerned, the CSC revealed that 2015 exports were up by 4.3% (after the +3.1% in 2014) and there was also a net increase in imports, up 6% after the 3.2% rise the year before. As for employment, 2015 data showed an increase of 0.8% (+ 90,000 jobs) with increases in all business sectors except building (down 1%, or 14,600 fewer jobs than in the previous year). In manufacturing in particular the number of employees grew by 0.2% (+5,900) while in services jobs increased by 1% (+171,000).


DIECI NUOVE AZIENDE ASSOCIATE CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE NEI PRIMI MESI DEL 2016

TEN MORE COMPANIES JOINED CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE IN EARLY 2016

Prosegue anche nel 2016 il buon trend di crescita della base associativa di CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE. Dopo che nel 2015 sono state ben 25 le Aziende che hanno scelto di aderire all'Associazione Confindustriale di riferimento per il comparto italiano dei produttori di materiali lapidei e dei costruttori di macchine e attrezzature complementari, nei soli primi quattro mesi di quest'anno sono infatti già 10 le nuove Imprese associate: • ADRIATICA MACCHINE di Rimini • AMS GROUP di Curnasco di Treviolo (BG) • CASALE di Apricena (FG) • ELANTAS EUROPE di Collecchio (PR) • NEWTEC TONGIANI di Massa (MS) • ODONE ANGELO di Vercelli • PORFIDI PAGANELLA di Fornace (TN) • QDESIGN di Bientina (PI) • SANTORO MARMI di Custonaci (TP) • SERPENTINO E GRANITI di Chiuro (SO) L'adesione di nuove Aziende, oltre a costituire un riscontro importante in termini di rappresentanza del settore per CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE - che attualmente conta oltre 320 Soci - attesta altresì un costante processo di identificazione dell’Associazione quale valido strumento a supporto degli interessi della filiera marmifera nazionale. L'elenco integrale dei soci CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, con scheda completa di recapito, logo e descrizione della produzione aziendale, è disponibile online nell'Area "Associati" del sito web associativo www.assomarmomacchine.com, oltre che nella sezione "Members" presente su questa rivista e sul DIRECTORY Associativo 2016, sia nella versione cartacea che sul relativo supporto multimediale Usb.

Again this year the good growth trend in CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE membership continues. In 2015 a good 25 companies chose to join the Confindustria reference association for the Italian stone and stone-working technology sector, and another 10 opted for membership in the first quarter of 2016 along. The new entries are: • ADRIATICA MACCHINE, Rimini • AMS GROUP, Curnasco di Treviolo (BG) • CASALE, Apricena (FG) • ELANTAS EUROPE, Collecchio (PR) • NEWTEC TONGIANI, Massa (MS) • ODONE ANGELO, Vercelli • PORFIDI PAGANELLA, Fornace (TN) • QDESIGN, Bientina (PI) • SANTORO MARMI, Custonaci (TP) • SERPENTINO E GRANITI, Chiuro (SO) These new members h i p s n o t o n l y s t r e n g t h e n sector representativeness for CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE – which now has more than 320 members – but also testify to a constant process of viewing the association as a valid tool in support of Italian techno-stone sector interests as a whole. The full list of CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE member companies, with files containing addresses, logos and descriptions of company products, is available online in the Members (“Associati”) section of the association’s website (www.assomarmomacchine.com) as well as in the Members section of this magazine and 2016 Directory, in the print version and on the USB pen drive accompanying it.

23


24

BCE: ITALIA SEMPRE SOTTO OSSERVAZIONE

THE ECB: ITALY STILL UNDER OBSERVATION

In uno dei suoi recenti bollettini economici la Banca Centrale Europea (BCE) presieduta dall’italiano Mario Draghi ha sottolineato come la ripresa economica nell'area dell'euro stia proseguendo, anche se a ritmi inferiori a quelli attesi agli inizi dell'anno sulla scia dell'indebolimento del contesto esterno. In prospettiva la ripresa economica secondo la BCE dovrebbe procedere a un ritmo moderato e la domanda interna dovrebbe essere ulteriormente sorretta dalle misure di politica monetaria varata da Francoforte. Tra i paesi ancora vulnerabili in questo quadro di incertezza, soprattutto finanziari, risiede stabilmente l’Italia, in quanto – sempre secondo gli analisti BCE - i paesi con alti livelli di indebitamento sono particolarmente vulnerabili a un rialzo dell'instabilità nei mercati finanziari, per il nesso ancora forte tra conti pubblici e settore finanziario. Le analisi BCE sono supportati dal recente Fiscal Sustainability Report 2015 (rapporto sulla sostenibilità delle finanze pubbliche del 2015) della Commissione Europea che ha rilevato come, oltre all’Italia, altri sette paesi dell'area dell'euro (Belgio, Irlanda, Spagna, Francia, Portogallo, Slovenia e Finlandia) sono esposti a rischi elevati per la sostenibilità del bilancio pubblico nel medio periodo, dovuti soprattutto agli alti livelli del debito e/o a cospicue passività implicite. L’Italia dunque non è l’unica sorvegliata speciale da parte di BCE e Commissione Europea ma in questo caso il motto “mal comune mezzo gaudio” non vale, in quanto per l'Italia vi sarebbe quest'anno il rischio di un significativo scostamento dai requisiti del bilancio preventivo, anche qualora si decidesse in primavera di accordare maggiore flessibilità al Paese. Le previsioni di inverno dell'Esecutivo europeo, ricorda la Bce, indicano per l'Italia una differenza di 0,8 punti percentuali tra il pil per il 2016 e il percorso di aggiustamento richiesto. Rispetto alle previsioni dello scorso autunno, il divario si è ampliato a causa delle spese aggiuntive inserite nella legge di stabilità per il 2016, che hanno aumentato l'obiettivo di disavanzo di 0,2 punti percentuali al 2,4% del pil. Un quadro poco confortante cui si aggiunge il macigno della disoccupazione ancora troppo elevata nell’area euro, oltre il 10% (11,5% in Italia), con un aspetto preoccupante di solito poco considerato, ovvero quello delle ore lavorate. Infatti, anche se l'occupazione è costantemente aumentata dal 2013 e l'occupazione complessiva nell'area dell'euro è salita di oltre due milioni di unità nel terzo trimestre del 2015, tuttavia dalla crisi si è osservata una divergenza tra il numero di occupati e le ore lavorate totali, principalmente per effetto di una flessione ciclica delle ore lavorative degli occupati a tempo pieno e di un incremento nell'utilizzo di occupati part-time, principalmente nel settore dei servizi. Pertanto, con circa sette milioni di persone (5 per cento delle forze di lavoro) che lavorano attualmente a tempo parziale involontario per mancanza di un'occupazione a tempo pieno e con oltre sei milioni di lavoratori scoraggiati (coloro che hanno rinunciato a cercare un'occupazione e si sono ritirati dal mercato del lavoro), il mercato del lavoro nell'area dell'euro presenta probabilmente un eccesso di offerta di lavoro superiore a quanto indicato dal solo tasso di disoccupazione.

In one of its recent economic bulletins the European Central Bank (ECB) headed by Italy’s Mario Draghi underscored how the economic uptake in the Eurozone is forging ahead, although at speeds inferior to those expected at the start of the year due to the weakening of the external context. In perspective, according to the ECB the economic rebound should proceed at a moderate pace and internal demand will be further sustained by the monetary policy measures launched by Frankfurt. Among the countries still vulnerable in this picture of uncertainly, especially financial, Italy is a stable fixture because – again according to ECB analysts – the countries with the highest levels of debt are particularly vulnerable to greater instability on financial markets due to the still strong connection between public accounts and the financial sector. The ECB’s findings are supported by the recent Fiscal Sustainability Report 2015 from the European Commission which revealed that, in addition to Italy, another seven countries in the Eurozone (Belgium, Ireland, Spain, France, Portugal, Slovenia and Finland) are exposed to high risks for fiscal sustainability in the medium term due primarily to their high levels of debt and/or considerable implicit liabilities. So Italy is not the only country under special observation by the ECB and the European Commission but this is no case for schadenfreude because this year Italy may run the risk of a significant divergence from budget requisites even if this spring it is decided to grant the country greater flexibility. The winter forecasts from the European executive - cites the ECB - indicate a 0.8% difference between 2016 GDP and the adjustment route needed. Compared to autumn predictions, the gap has widened due to additional expenditures included in the 2016 Stability Law (state budget) that have increased the deficit by 0.2% to 2.4% of GDP. An uncomforting picture, to which is added the heavy weight of still too high unemployment in the Eurozone, more than 10% (11.5% in Italy) with a worrying aspect usually overlooked: the number of hours worked. In fact, while employment has constantly risen since 2013 and overall employment in the Eurozone rose by more than two million jobs in the third quarter of 2015, nonetheless since the recession there has been a divergence between the number of people working and total work hours, primarily due to a cyclical downturn in the work hours of those employed full-time and an increase in part-time jobs, mainly in the services sector. Broader measurements of a surplus of job offers, which also take into account segments of the population involuntarily working part-time or that have withdrawn from the job market, remain high. Therefore, with about seven million people (5% of the work force) currently involuntarily working part-time for lack of full-time employment, and with more than six million potential workers discouraged (having given up on seeking a job and withdrawn from the market), the job market in the Eurozone probably has an offer surplus superior to what is indicated by the unemployment rate alone.


26

FRANCIA EDILIZIA: RIPRESA DELLE NUOVE COSTRUZIONI

FRANCE: UPTAKE IN NEW HOUSING CONSTRUCTION

Secondo le statistiche del Ministero francese dell’edilizia riportate da ICE Parigi le aperture di cantieri per la costruzione di nuovi alloggi sono risultate in aumento del 2,5% negli ultimi dodici mesi e del 3,6% nel trimestre dicembre 2015/febbraio 2016 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’aumento è concentrato sugli alloggi collettivi (+6,6%) e diversamente ripartito geograficamente: su base annua è l’Ile de France che registra il più forte aumento (+21,2% vs 2014), mentre l’Alsazia risulta in coda con aperture di cantiere in diminuzione del 7,3%. Anche le vendite di alloggi nuovi registrano un miglioramento con 122.781 alloggi nuovi venduti nel 2015, in aumento del +13,6% rispetto al 2014, livello in netta ripresa, ma che rimane inferiore a quello del 2010 (134.520) secondo i dati della FPI (Federazione dei Promotori Immobiliari). Tra le ragioni possibili citate, il livello basso dei tassi di interesse e una fiscalità favorevole agli alloggi nuovi. La metà degli acquisti è stata effettuata da privati (53%).

According to figures from the French Housing Ministry as reported by the Paris ICE office, construction sites opening for new housing have increased by 2.5% in the past twelve months and by 3.6% in the three from December 2015 to February 2016 compared to the same period a year ago. The increase is concentrated in apartment houses (+6.6%) and differs geographically: Ile de France saw the sharpest increase (+21.2% from 2014) while Alsace was last, with worksite openings down 7.3%. Sales of new homes also improved, with 122,781 units sold in 2015, up 13.6% from 2014; a good rebound but still fewer than were sold in 2010 (134,520 units) according to the property developers’ federation. Among the possible reasons for the uptake cited were low interest rates and tax facilitations for new housing. Half of the purchases (53%) were made by private individuals.

ARCHIVIATO IL PATTO DI STABILITÀ: RIPARTONO GLI INVESTIMENTI?

THE STABILITY PACT ENDED: WILL INVESTMENTS RESUME?

Il famigerato patto di stabilità appartiene definitivamente al passato. Già abolito per il 2016, il provvedimento voluto dal Governo Monti nel 2012 per centrare gli obiettivi del fiscal compact è stato cancellato definitivamente con un provvedimento del Consigli dei Ministri italiano lo scorso marzo, che ha modificato la legge 243 con cui si era introdotto questo pesante vincolo alla possibilità di spesa dei Comuni. L'eliminazione del patto di stabilità dovrebbe tradursi in una rinnovata capacità di spesa da parte degli enti locali, con un incremento degli investimenti comunali che il Governo stima in due miliardi di euro per il 2016, mentre le proiezioni dell'Anci sono ancora più ottimistiche e attestano a tre miliardi di euro le prospettive di spesa dei Comuni. Dal 2011 al 2015 i tagli di spesa imposti ai Comuni dal patto di stabilità sono stati pari a 8,3 miliardi di euro, la sua eliminazione potrebbe perciò tradursi in nuove disponibilità di investimento che impatteranno anche sul rilancio delle opere locali che tanta importanza hanno per tutto un segmento di imprese attive soprattutto sul mercato nazionale, all'insegna del motto "quand le bâtiment va, tout va".

The famous Stability Pact appears definitely a thing of the past. Already abolished for 2016, the measure desired by the Monti government in 2012 to achieve the goals of the fiscal compact was definitively annulled with an Italian cabinet decision last March that modified Law 243 which had introduced this heavy constraint on municipal spending. Elimination of the Stability Pact should translate into renewed spending power for local boards, with an increase in municipal investments that the government estimates as two billion euros for 2016, while ANCI projections are even more optimistic and foresee three billion euros as prospective outlays. From 2011 to 2015 the spending cuts imposed on municipalities by the pact amounted to 8.3 billion euros so its elimination could provide new investment resources that will also have an impact on the local projects that are so important to a segment of companies working mainly on the domestic market, as per the adage “a rising tide lifts all boats”.


28

VOGLIA DI RETE

THE DESIRE TO NETWORK

Secondo un recente studio prodotto dal Centro Studi di Confindustria insieme a ISTAT e Retimpresa, le reti di imprese attive in Italia sono oggi 2.700 e coinvolgono all'incirca 13.500 aziende per un fatturato complessivo di 86 miliardi di euro. A livello di distribuzione territoriale la maggiore densità di Reti si trova in Lombardia ed Emilia Romagna, seguite dalla Toscana, mentre con uno sprint nel 2015 il Lazio ha superato il Veneto. Interessante notare anche come il 75 per cento dei contratti di Rete siano stati siglati fra aziende della stessa regione, mentre uno su due sono i contratti sottoscritti tra imprese della stessa provincia, a riprova di come la prossimità territoriale sia uno dei fattori privilegiati nella scelta dei partner di Rete. La forma di aggregazione di gran lunga preferita è la Srl. Tra i settori più attenti a questa forma di aggregazione vi è la meccanica, seguita dai servizi tecnologici e dal settore costruzioni. Da Confindustria emerge una richiesta forte rivolta al l'esecutivo di detassazione degli utili reinvestiti nel programma di Rete, al fine di dare ulteriore impulso a una forma di aggregazione che si è dimostrata particolarmente efficace nell'aumentare la produttività individuale per addetto.

According to a recent study conducted by the Confindustria Studies Center together with ISTAT and Retimpresa, there are now 2,700 active business networks in Italy and they involve something like 13,500 companies for total revenue of 86 billion euros. Where territorial distribution is concerned, most of the networks are in Lombardy and Emilia Romagna, followed by Tuscany, while with a sprint in 2015 Lazio overtook Veneto. It is also interesting to note that 75% of network contracts were stipulated between companies in the same region, while one in two were contracts between companies in the same province, showing how territorial proximity is a prime factor in choosing network partners, By far the aggregation of choice is between limited liability companies (Srl). Among the sectors most attentive to this type of grouping is mechanics, followed by technological services and the building sector. Confindustria reveals a heavy demand from management to exempt from taxation the profits reinvested in network programs in order to give further impulse to a type of aggregation that has proven especially efficacious in increasing individual productivity per employee.

CINA: AMPLIAMENTO AEROPORTO DI SHANGHAI PUDONG

CHINA: ENLARGEMENT OF THE SHANGHAI PUDONG AIPORT

Pare confermato il piano di espansione dell’aeroporto internazionale di Shanghai Pudong con la costruzione di un nuovo terminal satellite. Il nuovo terminal – che una volta completato avrà 100 nuovi gate e circa 120 nuovi parking stand per gli aeromobili (attualmente l’aeroporto dispone di 135 gate e 70 parking stand) – sarà collegato agli esistenti Terminal 1 e 2 grazie a sistemi APM (Automated People Movers). Il progetto, dal valore complessivo dichiarato di oltre 20 miliardi di CNY, è stato assegnato alla ditta statunitense Corgan in partnership con la cinese IPPR e verrà completato indicativamente nel 2020. Per maggiori info http://www.corgan.com

Apparently confirmed are plans to enlarge the Shanghai Pudong international airport by building a satellite terminal. The new terminal – which once completed will have 100 new gates and some 120 new parkling slots for aircraft (the airport currently has 135 gates and 70 aircraft slots) – will be connected to the existent terminals 1 and 2 by means of APM (Automated People Mover) systems. The project, with declared costs of more than 20 billion CNY, has been awarded to an American firm, Corgan, in partnership with China’s IPPR and estimated completion is for 2020. For more info: http://www.corgan.com


www.ernestomarina.it

Segatrici a Catena dal 1970

Chain Saws since 1970

GARRONE OFFICINA MECCANICA

GARRONE OFFICINA MECCANICA sas Via Statale, 37 Fraz. S. Pietro di Sturla 16042 CARASCO (GENOVA) Italy Tel. +390185 350161 Fax +390185 352249 E-mail: garrone@garrone.com

www.garrone.com


ITALY’S STONE-WORKING TECHNOLOGY EXPORTS SOAR: UP 19% IN 2015, REACHING WORTH OF 1,195 MILLION

30

Secondo le rilevazioni ufficiali elaborate dal Centro Studi di CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, nel 2015 i costruttori italiani hanno esportato macchine e attrezzature per l'estrazione e la lavorazione delle pietre ornamentali per un valore complessivo pari a 1.195 milioni di Euro, facendo registrare un incremento del 19% rispetto ai 1.004 milioni del 2014. I dati positivi sull'aumento delle vendite all'estero - che rappresentano oltre l'80% del fatturato complessivo del settore - relativi al 2015 confermano lo stato di salute del settore, che continua a dimostrare una straordinaria dinamicità sui mercati esteri, dove le nostre Aziende hanno saputo reagire molto bene alla forte concorrenza internazionale confermandosi indiscusse leader di mercato. Come da diversi anni a questa parte, sono i mercati extra UE a trainare le vendite oltreconfine. Al primo posto tra i mercati di destinazione per le produzioni tecno-lapidee italiane troviamo infatti ancora gli Stati Uniti, con 141,8 milioni di euro di import e un incremento-record del 41% rispetto al 2014 (che segue un altrettanto notevole +76,4 del 2014 sul 2013). Ancora positiva, nonostante le criticità del Paese, la performance del Brasile (+22,9%), che sale al secondo posto tra i buyer settoriali con 87,1 milioni di euro. Rallenta e arretra invece al terzo posto la Turchia (65,4 milioni, -18,4%), dopo i grandi volumi di import di tecnologie italiane degli anni precedenti. Tra i nuovi mercati sale l'Algeria (+70,2% l'incremento rispetto all'anno precedente), che ha importato macchine e attrezzature dal nostro paese per complessivi 51,6 milioni. Primo mercato europeo - e quinto a livello generale - rimane la solida Germania, dove sono state vendute tecnologie "made in Italy" per 49,4 milioni di euro (+3%). Sempre sul vecchio continente, segnali molto confortanti arrivano anche dal Regno Unito, sesto con 43,9 milioni (+72,6%), seguito dalla Spagna in forte crescita (+105,7%) a quota 43,5 milioni. In lieve flessione invece il nostro principale mercato del medio-oriente, l'Arabia Saudita, ottava con 42,6 milioni (-11,8%) di import. In arretramento anche le nostre esportazioni in India (33,4%, per un valore di 38,6 milioni), mentre sale al decimo posto il Vietnam, con importazioni per 28,1 milioni. Per una panoramica più ampia delle statistiche settoriali, nella tabella della pagina a fianco è riportata la classifica dettagliata dei primi 50 mercati di destinazione delle nostre esportazioni di macchine e attrezzature per l'estrazione e la lavorazione dei materiali lapidei.

According to official statistics processed by the CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE Studies Center, in 2015 Italian makers of machinery and equipment for quarrying and processing ornamental stones exported goods worth a total of 1,195 million euros, registering a19% increase from the 1,004 million in 2014. This increase in foreign sales – which account for more than 80% of total sector revenue – in 2015 confirms the good health of the sector, which continues to be extremely dynamic on foreign markets where Italian companies have reacted excellently to heavy international competition and remained undisputed market leaders. As in the past several years it was the markets outside the EU that drove foreign sales. In fact, again in first place among destination countries for Italian stone-working technology was the United States, with 141.8 million euros worth of imports and a record increase of 41% from 2014 (on the heels of an equally outstanding increase of 76.4% from 2013 to 2014). Despite its many problems Brazil also had good performance (up 22.9%) and rose to second place among purchasers with imports worth 87.1 million euros. Turkey, on the other hand, slid to third place (65.4 million, down 18.4%) after big orders for Italian stone technology in previous years. Among new markets there was good growth in Algeria (up 70.2% from the previous year), with imports from Italy worth a total of 51.6 million euros. The top market in Europe – and fifth generally – was once again Germany with imports of Italian stone technology amounting to 49.3 million euros (+3%). Other good signs on the European front came from the United Kingdom, sixth with imports worth 43.9 million euros (+ 72.6%) followed by Spain, upswinging (+105.7%) to 43.5 million. On the other hand there were losses on Italy’s main Middle Eastern market, Saudi Arabia, eighth with 42,6 million (down 11.8%) and in India (down 33.4% with purchases worth 38.6 million euros) while Vietnam rose to tenth place with imports worth 28.2 million. For a broader picture of sector statistics see the table alongside with a detailed ranking of the first 50 destination countries for Italian exports of stone-working machinery and equipment.


Export macchine e attrezzature italiane per la lavorazione delle pietre ornamentali Classifica primi 50 Paesi Acquirenti - periodo Gennaio/Dicembre 2015 (dati in euro) Exports of Italian stone-working machinery and equipment Top 50 buyers - January/December 2015 (data in euros) COUNTRY

TOTAL 2014

COUNTRY

TOTAL 2015

%

POS. 2015

POS. 2014

UNITED STATES

100.538.844

UNITED STATES

141.788.588

41,0

1

1

BRAZIL

70.932.943

BRAZIL

87.153.530

22,9

2

3 2

TURKEY

80.144.551

TURKEY

65.437.786

-18,4

3

ALGERIA

30.312.162

ALGERIA

51.585.364

70,2

4

9

GERMANY

47.986.546

GERMANY

49.411.111

3,0

5

6

UNITED KINGDOM

25.462.670

UNITED KINGDOM

43.952.751

72,6

6

10

SPAIN

21.161.236

SPAIN

43.530.409

105,7

7

14

SAUDI ARABIA

48.331.794

SAUDI ARABIA

42.636.721

-11,8

8

5

INDIA

57.967.004

INDIA

38.600.178

-33,4

9

4

VIETNAM

13.409.552

VIETNAM

28.162.008

110,0

10

26

EGYPT

15.828.397

EGYPT

27.688.291

74,9

11

20

POLAND

34.366.386

POLAND

26.808.483

-22,0

12

8

FRANCE

24.047.469

FRANCE

25.097.998

4,4

13

11

CHINA

39.414.324

CHINA

24.866.814

-36,9

14

7

IRAN

23.890.729

IRAN

24.301.006

1,7

15

12

OMAN

15.700.292

OMAN

21.052.035

34,1

16

21

MEXICO

6.911.335

MEXICO

19.897.709

187,9

17

34

NIGERIA

4.523.849

NIGERIA

19.221.499

324,9

18

40

AUSTRALIA

15.040.520

AUSTRALIA

18.775.372

24,8

19

22

INDONESIA

16.189.836

INDONESIA

18.180.216

12,3

20

19

BELGIUM

17.127.642

BELGIUM

16.852.375

-1,6

21

18

PORTUGAL

17.500.609

PORTUGAL

16.822.263

-3,9

22

16

TAIWAN

8.870.492

TAIWAN

16.455.334

85,5

23

30

ARGENTINA

9.721.208

ARGENTINA

15.817.003

62,7

24

27

CANADA

17.211.469

CANADA

15.143.146

-12,0

25

17

RUSSIA

21.926.881

RUSSIA

14.850.807

-32,3

26

13

ISRAEL

18.511.284

ISRAEL

14.460.762

-21,9

27

15

UNITED ARAB EMIRATES

8.266.513

UNITED ARAB EMIRATES

14.041.503

69,9

28

32

ROMANIA

9.312.421

ROMANIA

11.338.464

21,8

29

28

SOUTH AFRICA

5.336.486

SOUTH AFRICA

11.151.137

109,0

30

37

BANGLADESH

4.583.402

BANGLADESH

10.716.092

133,8

31

39

ETHIOPIA

1.062.426

ETHIOPIA

10.240.317

863,9

32

67

TUNISIA

9.178.797

TUNISIA

7.799.863

-15,0

33

29

ANGOLA

2.566.747

ANGOLA

7.774.048

202,9

34

52

MOROCCO

5.505.779

MOROCCO

6.969.714

26,6

35

35

SOUTH KOREA

5.342.025

SOUTH KOREA

6.897.699

29,1

36

36

SWITZERLAND

7.802.950

SWITZERLAND

6.438.175

-17,5

37

33

SWEDEN

3.066.900

SWEDEN

6.014.297

96,1

38

50

CZECH REPUBLIC

4.254.308

CZECH REPUBLIC

5.333.512

25,4

39

42

GREECE

8.728.213

GREECE

5.002.049

-42,7

40

31

AUSTRIA

4.054.697

AUSTRIA

4.648.261

14,6

41

44

THAILAND

14.739.968

THAILAND

4.574.749

-69,0

42

23

SLOVENIA

4.691.551

SLOVENIA

4.452.214

-5,1

43

38

CROATIA

4.350.468

CROATIA

4.418.030

1,6

44

41

NEW ZEALAND

1.480.634

NEW ZEALAND

4.396.199

196,9

45

60

NETHERLANDS

2.621.184

NETHERLANDS

4.347.061

65,8

46

51

KAZAKHSTAN

3.942.784

391,5

47

76

KAZAKHSTAN

802.174

MALAYSIA

1.061.589

MALAYSIA

3.912.788

268,6

48

68

NORWAY

4.176.677

NORWAY

3.772.040

-9,7

49

43

PERU

2.235.262

PERU

3.725.527

66,7

50

55

OTHER COUNTRIES

86.320.087

OTHER COUNTRIES

115.061.473

33,3

1.195.517.558

19,0

TOTAL

1.004.571.282

Source: CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE on ISTAT data

TOTAL

31


EAU: A PALM JUMEIRAH PRENDONO FORMA LE SERENIA RESIDENCES La società Palma Development ha annunciato che la zattera di fondazione del progetto residenziale esclusivo Serenia Residences ha raggiunto il completamento del 25% dei lavori. Il complesso immobiliare in fase di realizzazione sarà l'unico a destinazione d'uso residenza dell'isola artificiale, con appartamenti e penthouse d'eccellenza che andranno a costituire il più prestigioso insediamento abitativo fronte mare di Palm Jumeirah's Crescent. Il progetto, disegnato dal noto architetto Hazel Wong è affidato alla gestione del main contractor Khansaheb, coprirà un'area di 850.000 square feed comprensiva di 250 unità immobiliari di varie dimensioni

SVILUPPO URBANO NEL CENTRO DI TOKYO Un settore delle costruzioni in pieno boom a Tokyo. Decine di nuovi grattacieli, sedi di uffici o edifici commerciali, saranno infatti inaugurati nel centro della capitale giapponese negli anni che precedono i Giochi Olimpici e Paralimpici del 2020. Le aspettative di crescita economica e normative meno severe hanno INFATTI alimentato un vero e proprio boom edilizio. La società Seibu Holdings Inc. prevede di aprire in luglio il “Tokyo Garden Terrace Kioicho” nel sito che ospitava in precedenza il Grand Prince Hotel Akasaka. L'edificio di 36 piani includerà, oltre agli uffici, anche un hotel di lusso nonché appartamenti che saranno ceduti in affitto in una struttura separata. Yahoo! Japan Corp. trasferirà i propri uffici in un edificio alto 180 metri, mentre nel quartiere di Roppongi, Sumitomo Realty & Development Co. prevede di aprire, il prossimo autunno, un complesso composto da tre edifici di cui uno di 40 piani (250 metri circa di altezza). 51 edifici di almeno 20 piani dovrebbero essere infine completati nelle 23 circoscrizioni in cui è suddivisa Tokyo entro il 2020. Ciò creerebbe un totale di 2,85 milioni di mq di spazi per uffici e alcuni analisti stanno iniziando a preoccuparsi di un eccesso di offerta e una potenziale bolla immobiliare.

EAU: SERENIA RESIDENCES TAKE SHAPE 32

Palma Development has announced that its premier residential complex, Serenia Residences, has made progress with 25 per cent of its raft casting already completed. Khansaheb has been assigned as the main contractor for its exclusive Serenia Residences, the sole residential-only community to take up space on Palm Jumeirah's Crescent. Serenia Residences is a premium community development that features residential apartments and penthouses close to the water's edge. Serenia Residences' prime location and its wealth of high level amenities will see it as the most exclusive beachfront residence in the city. Designed by famous architect Hazel Wong, the Serenia Residences project is one that is exclusively residential and features contemporary architecture and layouts unique to the Palm Jumeirah. The 850,000 sq. ft. development comprises 250 units, with apartments ranging from one to four-bedrooms and penthouse suites.

URBAN DEVELOPMENT IN THE HEART OF TOKYO A booming building sector in Tokyo. Dozens of new skyscrapers housing offices or businesses will, in fact, be inaugurated in the heart of the Japanese capital in the years prior to the 2020 Olympic and Para-Olympic Games. Expectations of economic growth and less rigid laws have fed a true building boom. Seibu Holdings, Inc. foresees a July opening of the “Tokyo Garden Terrace Kiocho” on the site that was previously occupied by the Grand Prince Hotel Akasaka. The 36-floor building will include, aside from offices, a luxury hotel as well as apartments that will be rented by a separate organization. Yahoo Japan Corp. will move its offices to a 180-meter high-rise, while in the Roppongi district the Sumitomo Realty & Development Co. foresees an autumn opening of a complex consisting of three buildings, one of forty floors (250 meters high). Fifty-one buildings of at least 20 floors should be completed in Tokyo’s 23 prefectures by 2020. This will create a total of 2.85 million square meters of office space and, according to some analysts, worry is beginning about an excess of offer and a potential real estate bubble.


Siamo specializzati nella lavorazione di marmi e graniti con moderni macchinari a CN 5 assi e waterjet 6DRODBH@KHYDHMSGDOQNBDRRHMFNEL@QAKD@MCFQ@MHSDVHSGLNCDQML@BGHMDQXSN"-ĆĽUD @WHR@MCV@SDQIDS

Odone Angelo s.r.l. Strada Trino 103, 13100 Vercelli - Italy (+39) 0161.294919 (+39) 0161.391113 Fax (+39) 0161.391819 info@odonemarmi.it www.odonemarmi.it


34

ITALIA-EGITTO: RELAZIONI SEMPRE PIÙ COMPLICATE

ITALY-EGYPT: INCREASINGLY COMPLICATED RELATIONS

Non c'è solo il caso Regeni a incrinare la tradizionale amicizia italo-egiziana, ma anche provvedimenti governativi dallo sgradevole sapore protezionista che impattano pesantemente anche sul settore marmifero e sul l'interscambio di comparto. È il caso di due decreti recentemente varati dal l'esecutivo di Al Sisi e in vigore dal 16 marzo 2016, ovvero il Decreto 992/2015 e in particolare il Decreto 43/2016, con cui è stato introdotto l’obbligo, per le imprese esportatrici verso il paese di determinati prodotti tra cui i prodotti lavorati in marmo, granito e pietra naturale in genere, di registrarsi presso la General Organization for Export and Import Control. E che i Decreti citati riguardino anche la merceologia “dimensional stone” è stato confermato a Confindustria Marmomacchine dai responsabili del Consolato Egiziano a Milano, recentemente incontrati presso la Sede Associativa in un incontro durante il quale è stato loro espresso il forte disappunto associativo per un provvedimento che introduce complicazioni e appesantimenti gestionali all'export italiano di prodotti lapidei verso l'Egitto. La registrazione delle imprese richiesta dalle autorità locali potrà avvenire telematicamente sul sito web del Ministero egiziano del Commercio e dell’Industria (al link: http://www.goeic.gov.eg/en/serviceindex.asp?type=1 ) presentando alcuni documenti che attestino, tra l'altro, la proprietà del marchio e alcune certificazioni di compliance dell'azienda a standard ambientali e del lavoro internazionali. I settori interessati da tale provvedimento sono in sintesi: agroalimentare, cosmetica, materie plastiche e lavorati, carta, materiali da costruzione, prodotti lapidei, prodotti ceramici, vetro, ferro e acciaio, apparecchiature elettriche e macchinari, arredamento, cicli e motocicli, orologeria, apparecchi per l’illuminazione, giocattoli, tessile abbigliamento, calzature. Confindustria Marmomacchine al fine di fornire tutta l'assistenza necessaria ai propri Associati ha inserito nell’area privata del sito associativo www.assomarmomacchine.com un'esauriente documentazione comprensiva di copia del documento con FAQ predisposto dal Consolato d’Egitto a Milano; il Decreto 43/2016 (contenente lista dei beni ricompresi nelle disposizioni) e la Lista Documenti necessari per la registrazione. L'Associazione ha inoltre invitato le Imprese a segnalare eventuali criticità già riscontrate a seguito di tale Decreto è a richiedere alla Segreteria Generale (direzione@assomarmomacchine.com) i riferimenti dell’Ufficio ICE de Il Cairo che - su richiesta di Confindustria - si è reso disponibile ad assistere gratuitamente le imprese Associate al Sistema in questa procedura. Sempre presso la Segreteria Generale sono a disposizione anche i riferimenti del Consolato d’Egitto a Milano.

It isn’t just the Regeni murder case that’s damaging the longstanding friendship between Italy and Egypt but also Egypt’s governmental measures with a protectionist flavor that have heavy impact on stone sector business. Such as the two decrees recently issued by the Al-Sisi executive and in force since March 16, 2016: Decree 992/2015 and especially Decree 43/2016 that obliges companies importing certain products – including finished products in marble, granite and other natural stones – to register with Egypt’s General Organization for Export and Import Control. That these decrees also regard dimensional stone was confirmed to Confindustria Marmomacchine by officials of the Egyptian consulate in Milan in a recent meeting at association headquarters where Confindustria Marmomacchine expressed its great disappointment with a measure that complicates and puts a heavy burden on exports of Italian stone to Egypt. The company registration required by Egyptian authorities can be effected via computer on the website of the Egyptian Commerce and Industry Ministry (http://www.goeic.gov.eg/en/serviceindex.asp?type=1), presenting certain documents that among other things attest to brand ownership, plus certification that the company complies with environmental and international labor standards. The sectors involved in the measure are, briefly: food and produce, cosmetics, plastic and worked materials, paper, building materials, stone products, ceramic products, glass, iron and steel, electrical and mechanical equipment, furnishings, bicycles and motorcycles, clocks and watches, lighting fixtures, toys, textiles, clothing and footwear. In order to give its members all the assistance necessary, in the private area of its website (www.assomarmomacchine.com) Confindustria Marmomacchine offers exhaustive documentation including a copy of the documents with FAQ provided by the Egyptian consulate in Milan: Decree 43/2016 (containing a list of the goods covered by the decree) and the list of documents needed for registration. The association also asks its members to inform it of any problems already encountered due to the decree and to write to direzione@assomarmomacchine.com to get the references for the ICE office in Cairo which – as requested by Confindustria – is willing to offer system member companies free of charge assistance with registration procedures. The association will also provide references for the Egyptian consulate in Milan.


The HPM 2200 RX polishing machine is the result of Simec’s great experience in the stone polishing field. This is why it seems that the HPM machines polish marble with an easiness and quality that you cannot find elsewhere, because they were born with the aim to be the best as in the tradition of Simec.

Marble Gangsaws

Monowire machines

Block Cutters

The widest range of products you can imagine... ...the highest quality you can expect Creating competitive machines with high performance, never losing sight of the reliability of every single detail, is the industrial philosophy we apply in the development of all our products, from the largest installations to the smallest machines, ensuring a Quality that has by now become a regular reference for the market. For this reason, whether you have to purchase a small milling machine or an enormous automatic plant, you can rely on SIMEC every time, with the certainty that you are making the best possible choice. You know that every design decision was made in your interest, that all the materials and every part were selected and assembled with care to guarantee a product ready to work tirelessly for you. It is thanks to the Quality of the details that SIMEC has kept growing without pause for over forty years. It is thanks to the Quality of the whole that thousands of clients of SIMEC plants, for marble or granite, grow every day with us.

Via E. Fermi, 4 - 31030 Castello di Godego (TV) ITALY Tel. 0423/7351- Fax 0423/735256 - info@simec.it


FRANCIA: NUOVI PROGETTI IMMOBILIARI

FRANCE: NEW REAL ESTATE PROJECTS

In occasione della recente edizione di MIPIM, la piattaforma dedicata al mercato internazionale dei professionisti dell’immobiliare, sono state numerose le presentazioni di nuovi progetti id sviluppo edilizio in Francia, come ad esempio un grattacielo di 135 metri a Lilla previsto entro il 2023, che sorgerà all’interno del quartiere Metropolitan Square nei pressi di EuraLille; e le torri Duo che saranno costruite nel 13° arrondissement di Parigi entro il 2020, progettate da Jean Nouvel, che avranno 27 e 39 piani e saranno eco compatibili. Tra i progetti realizzati premiati ai MIPIM Awards, l’Italia sale sul podio con il progetto del JW Marriott Venice Resort & Spa, nella categoria Best Hotel & Tourism Resort, e con il migliore progetto votato dal pubblico, la Oxygen Eco Tower dello studio italiano Progetto Cmr che sorgerà a Jakarta in Indonesia. Tra i progetti francesi si è imposto, a livello urbanistico, il progetto del nuovo waterfront di Marsiglia, che sarà dotato di aree-svago, negozi e attività che dinamizzeranno l’intera città; il miglior progetto innovativo è risultato invece la Città della Musica di Boulogne-Billancourt.

During the latest edition of MIPIM (the event devoted to the international market for property developers) there were numerous presentations of new building projects in France, for example a 135-meter tower in Lille expected to be completed by 2023 that will be built in the Metropolitan Square district near EuroLille; and the Duo towers that will be built in the 13th arrondissment in Paris by 2020, designed by Jean Nouvel, which will rise 27 and 39 stories and be eco-compatible. Among the projects receiving MIPIM Awards, Italy was on the podium with the JW Marriott Venice Resort & Spa in the Best Hotel & Tourism Resort category and, in the project best liked by the public, with the Oxygen Eco Tower designed by Italy’s Progetto Cmr firm, which will be built in Jakarta, Indonesia. Among the French projects were the design for the new Marseilles waterfront, which will have recreational areas, shops and businesses that will make the whole city more dynamic; the most innovative was the Music City in Boulogne-Billancourt.

RALLENTAMENTO CINESE E OPPORTUNITÀ PER L’EXPORT ITALIANO

CHINA’S SLOWDOWN AND OPPORTUNITIES FOR ITALIAN EXPORTS

In un’interessante focus di approfondimento SACE ha letto il rallentamento della Cina (Pil a +6,9% nel 2015) nell’ottica di un riequilibrio della struttura economica interna, in prospettiva maggiormente orientata sui consumi e meno su export e investimenti. Questa modifica a medio termine del DNA economico cinese avrà sicuramente un impatto importante sullo scenario dei mercati globali, con effetti tuttavia non uguali per tutti: il ribilanciamento cinese può rappresentare un vantaggio per i paesi esportatori di quei prodotti in la cui domanda proveniente dal mercato cinese è prevista in accelerazione. Tra i beneficiari vi potrebbe essere anche l’Italia, con le imprese tricolori che potranno cogliere questa opportunità di un mercato potenzialmente enorme e in futuro maggiormente concentrato verso i propri consumi di qualità incrementale che verso le esportazioni massicce del recente passato.

In an interesting focus study SACE reads China’s slowdown (GDP at +6.9% in 2015) as a rebalancing of the country’s internal economic structure, prospectively oriented more towards consumption and less towards exports and investments. This medium-term change in the DNA of the Chinese economy will certainly have a big impact on the global market scenario, but with effects not the same for all everyone: China’s rebalancing could be an advantage for countries exporting the products for which demand from the Chinese market is expected to accelerate. Italy could be among the beneficiary countries, with its companies able to reap opportunities on a potentially enormous market in future concentrated more on its own increasingly high-quality purchases rather than the massive exports of the recent past.

36


Featuring the possibility to work both as a saw and a contouring machine, the EXCEL CNe is made in the version with disc of 1000 mm. in diameter and is equipped with a 36 kW motor. The possibility to rotate from 0째 to +370째 and incline the disc from 0째 to 185째 automatically, high gh ppow ower er, en enab a le ttoo make very ccomplex processingg accuratelyy and qquickly. y together with the outstanding precision of movement and hi power, enable

HPM 2200 RX high performance polishing machine for marble slabs

Diamond Wire Gangsaws up to 82 wires

Restoring Plants

The widest range of products you can imagine... ...the highest quality you can expect Creating competitive machines with high performance, never losing sight of the reliability of every single detail, is the industrial philosophy we apply in the development of all our products, from the largest installations to the smallest machines, ensuring a Quality that has by now become a regular reference for the market. For this reason, whether you have to purchase a small milling machine or an enormous automatic plant, you can rely on SIMEC every time, with the certainty that you are making the best possible choice. You know that every design decision was made in your interest, that all the materials and every part were selected and assembled with care to guarantee a product ready to work tirelessly for you. It is thanks to the Quality of the details that SIMEC has kept growing without pause for over forty years. It is thanks to the Quality of the whole that thousands of clients of SIMEC plants, for marble or granite, grow every day with us.

Via E. Fermi, 4 - 31030 Castello di Godego (TV) ITALY Tel. 0423/7351- Fax 0423/735256 - info@simec.it


38

FOCUS RUSSIA: NEL 2015 SETTORE DELLE COSTRUZIONI IN DIFFICOLTÀ, MA TIENE L'EDILIZIA RESIDENZIALE (+3,4%)

FOCUS RUSSIA: THE BUILDING SECTOR IN DIFFICULTY IN 2015 BUT HOUSING CONSTRUCTION FARED WELL (+3.4%)

L'economia russa sta attraversando uno dei periodi più difficili degli ultimi anni, sebbene dopo un 2015 estremamente turbolento (3,7% per il PIL) la situazione stia lentamente migliorando. Secondo le previsioni della Banca Mondiale nel 2016 è prevista un'ulteriore contrazione del PIL della Federazione Russa (circa -1,9%) ma a partire dal 2017 torneranno i primi segnali di ripresa(+1,5%). Il contesto macroeconomico generale ha ovviamente influito anche sull'industria delle costruzioni che ha continuato a contrarsi per tutto il 2015, proseguendo un trend negativo iniziato a dicembre 2013. Secondo i dati preliminari rilasciati in gennaio da Rosstat (Istituto Nazionale Russo di Statistica), nel 2015 la produzione edilizia russa ha subito una diminuzione reale su base annua del 7%, in peggioramento rispetto al -2,3% del 2014. In termini di valore, si è passati dai 6.125,2 miliardi di rubli del 2014 ai 5.945,5 miliardi del 2015 (-2,9%). A pesare sullo stato di salute del settore è intervenuta anche la svalutazione del rublo che ha comportato un sensibile aumento dei prezzi delle materie prime e dei macchinari. Secondo Rosstat tra gennaio e settembre 2015 l'indice composito dei prezzi per l'industria delle costruzioni è cresciuto dell'8% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente; nello specifico, il costo dei macchinari è cresciuto del 13%, mentre i prezzi al consumo dei materiali da costruzione sono saliti del 10%. In un mercato in forte contrazione, l’edilizia residenziale russa ha tuttavia continuato a crescere anche nel 2015, sebbene con un ritmo inferiore rispetto all’anno precedente. I dati Rosstat aggiornati a novembre 2015 indicano infatti un aumento dell'attività edilizia del 3,4% rispetto ai primi 11 mesi dell'anno precedente. La città che nel 2015 ha fatto registrare le migliori perfomance in campo di edilizia residenziale è stata la capitale Mosca, con una superficie di nuove abitazioni completate lo scorso anno pari a 3,8 milioni di mq (+14,4% rispetto al 2014). Segnali positivi dalla Russia anche per il comparto marmifero italiano: nel 2015 le nostre esportazioni di marmi, graniti e pietre lavorate e cut-to-size destinate al mercato russo si sono mantenute sui buoni livelli dell'anno precedente, per complessivi 50,8 milioni di euro - che fanno della Federazione il nostro 8° mercato di destinazione - e con una crescita del +0,4% (dati Centro Studi CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE).

The Russian economy is undergoing one of the hardest periods in recent years although after a very turbulent 2015 (with GDP down 3.7%) the situation is slowly improving. According to World Bank forecasts for 2016 the Russian Federation’s GDP should continue to decline (about -1.9%) but in 2017 should show the first signs of a rebound (up 1.5%). The overall macroeconomic context obviously influenced the building sector, which continued to decline throughout 2015 in the negative trend begun in December 2013. According to preliminary data issued in January by Rosstat (the Russian statistics institute) in 2015 the building sector saw a downturn of 7%, much worse than the minus 2.3% in 2014. In value terms it dropped from 6,125.2 billion rubles in 2014 to 5,945.5 billion in 2015 (-2.9%). Also weighing on sector performance was devaluation of the ruble, which led to a considerable increase in prices for raw materials and machinery. According to Rosstat, in the first three quarters of 2015 the composite price index for the building industry grew by 8% from the same period the previous year; specifically, the cost of machinery rose 13% while purchase prices for building materials rose 10%. However, in this heavily contracting market Russia’s housing construction continued to grow in 2015, although not as much as the year before. In fact, Rosstat figures updated to November 2015 show an increase in residential building of 3.4% from the first eleven months of the previous year. The city with the best building performance in 2015 was the capital, Moscow, with 3.8 million square meters of new housing built (+14.4% from 2014). There were also good signals from Russia for the Italian stone sector: in 2015 Italy’s exports to Russia of finished and cut-to-size natural stone products remained on the good levels of the previous year, with overall revenue of 50.8 million euros – making the Russian Federation the eighth-ranking buyer – and growth of +0.4% (CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE Studies Center data).


WORLDSTONE FAIR-INDOBUILDTECH 2016: COLLETTIVA ICE/CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE ALLA NUOVA MANIFESTAZIONE INDONESIANA DEDICATA ALL'INDUSTRIA MARMIFERA Si svolgerà a Jakarta dal 25 al 29 maggio la WORLDSTONE INDONESIA 2016, nuovo salone indonesiano dedicato all'industria della pietra naturale e delle relative tecnologie d'estrazione e lavorazione organizzato nel quadro di INDOBUILDTECH, manifestazione di riferimento per il comparto dell'edilizia nell’area del Sud-Est Asiatico. CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE e ICE-Agenzia hanno promosso e coordinato la partecipazione delle Aziende italiane del settore tecnomarmifero a questa nuova importante piattaforma fieristica attraverso l'allestimento di un'Area istituzionale Italiana che comprenderà 15 aziende espositrici in rappresentanza delle migliori produzioni nazionali. Ricordiamo che grazie al contributo pubblico previsto per il comparto tecno-lapideo nel Piano Promozionale 2016, la partecipazione all'interno della collettiva italiana a Jakarta ha permesso una significativa riduzione della quota di adesione per le aziende.

WORLDSTONE FAIR-INDOBUILDTECH 2016: ICE/CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE COLLECTIVE AT THE NEW INDONESIAN STONE SHOW In Jakarta May 25 to 29 are the dates for WORLDSTONE INDONESIA 2016, the new event devoted to natural stone and stone-working technology organized in the framework of I INDOBUILDTECH, a reference show for the building sector in the Southeast Asian region. CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE and ICE, the Italian Trade Agency, promoted and coordinated the participation of Italian techno-stone companies at this important new tradeshow, creating an official Italian area that will host 15 companies representing the finest Italian brands. We remind readers that thanks to the government funding foreseen in the 2016 Promotional Plan, companies exhibiting at the Italian collective in Jakarta enjoyed a considerable discount on stand fees.

OCSE: IN ITALIA TASSE SUL LAVORO IN AUMENTO ANCHE NEL 2015, CUNEO FISCALE AL 49% Il cuneo fiscale in Italia è salito dello 0,76% tra il 2014 e il 2015, attestandosi al 48,96% per un lavoratore medio single senza figli. È quanto si legge nel rapporto 'Taxing Wages' recentemente diffuso dall'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico. Si tratta del quinto cuneo fiscale più alto tra i 34 paesi dell'area Ocse, dopo il Belgio (55,3%, 0,28%), l'Austria (49,5%, +0,09%), la Germania (49,4%, +0,18%) e l'Ungheria (49,03%, nessuna variazione). La media dell'area Ocse nell'ultimo anno è rimasta invariata al 35,7%, dopo un rialzo complessivo dello 0,9% tra il 2010 e il 2014 e un calo dal 36% al 35% tra 2007 e il 2010. Il rapporto indaga anche su quanto pesino le tasse sulle famiglie. Nel caso di una famiglia con due figli il cuneo fiscale in Italia è cresciuto dello 0,93% e si è attestato al 39,9%, valore che ci colloca al terzo posto dietro la Francia (40,5%, -0,04%) e il Belgio (40,4%, -0,22%).

OECD: ITALY’S EMPLOYMENT TAXES INCREASED AGAIN IN 2015. THE TAX BURDEN AT 49% The tax burden in Italy rose 0.76% from 2014 to 2015, arriving at 48.96% for the average unmarried and childless employee. This was revealed in the “Taxing Wages” report recently published by the Organization for Economic Cooperation and Development (OECD). This means that Italy has the fifth highest tax burden of the 34 countries in the OECD area, surpassed only by Belgium (55.3%, -0.28%), Austria (49.5%, +0.09%), Germany (49.4%, - 0.18%) and Hungary (49.03%, no variation). The average in the OECD area remained unchanged last year at 35.7% after an overall rise of 0.9% between 2010 and 2014 and a drop of 36% between 2007 and 2010. The report also examines the household tax burden. In the case of a family with two children it rose by 0.93% in Italy to 39.9%, an amount putting the country in third place behind France (40.5%, - 0.04%) and Belgium (40.4%, 0.22%).

39


40

BRASILE: 2015 NEGATIVO PER IL COMPARTO LAPIDEO, EXPORT IN CALO DEL 5,3%

BRAZIL: 2015 A BAD YEAR FOR THE STONE SECTOR. EXPORTS DOWN 5.3%

Nel 2015 le esportazioni brasiliane di pietre ornamentali – comprendendo sia i materiali grezzi che i lavorati – hanno fatto segnare un significativo arretramento rispetto all'anno precedente, con un calo del 5,3% per i valori (per complessivi 1.029 milioni di US$) e dell'8,8% per i volumi (pari a 2,32 milioni di tonnellate). Per quanto riguarda la composizione, i materiali lavorati e semilavorati sono saliti all'81,7% del totale del valore dell’export, mentre nel 2014 rappresentavano il 79,31%. È quanto emerge dal report annuale stilato dall’associazione settoriale nazionale Abirochas, dove si sottolinea come sia in calo anche il consumo interno, passato da 4,1 a 3,8 milioni di tonnellate (-7%). A livello di destinazioni, stabili le vendite verso gli Stati Uniti, che con 792,2 milioni di US$ di import (+0,32%) si confermano il primo mercato per i materiali lapidei brasiliani, mentre per il secondo anno di seguito sono diminuite sensibilmente le esportazioni verso la Cina, scese a 104,4 milioni US$ (-27,7%). Nonostante il momento di difficoltà del settore lapideo verde-oro, sono risultate tuttavia in aumento anche per il 2015 le importazioni di macchine e attrezzature per l’estrazione e la lavorazione delle pietre ornamentali dall’Italia, che nel 2015 hanno raggiunto gli 87 milioni di Euro (+22,9% rispetto al 2014), valore che colloca il Brasile al secondo posto nella classifica dei buyers di tecnologie lapidee "made in Italy" (dati Centro Studi CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE).

In 2015 Brazil’s exports of ornamental stones – both raw materials and finished products – backslid quite a bit with a 5.3% decline in value (for a total of $US 1.029 million) and of 8.8% in volume (2.32 million tons). In regard to commodities, finished and semi-finished products rose to 81.7% of the total value of exports, while in 2014 they had accounted for 79.31%. This was revealed in the annual report published by Abirochas, the Brazilian stone association, which emphasized that there was also a drop in domestic stone use, from 4.1 to 3.8 million tons (-7%). As for export destinations, sales were stable to the United States, which with purchases worth $US 792.2 million (up 0.32%) remained Brazil’s top market for stone materials, while for the second consecutive year there was a considerable drop in exports to China, down 27.7% to worth of $US 104.4 million. However, in spite of this hard time for the Brazilian stone sector, in 2015 there was an upturn in its purchases of Italian stone-working machinery and equipment for a total of 87 million euros in value (up 22.9% from 2014), putting Brazil in second place among buyers of Italian stone technology (data from the CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE Studies Center).

FMI: LA DISOCCUPAZIONE IN ITALIA SCENDERÀ ALL'11,4% NEL 2016 E AL 10,9% NEL 2017

THE IMF: UNEMPLOYMENT IN ITALY WILL DROP TO 11.4% THIS YEAR AND TO 10.9% IN 2017

Secondo le previsioni contenute nel World Economic Outlook, il rapporto sull'economia globale dell'Fmi presentato lo scorso aprile, il tasso di disoccupazione in Italia per il biennio 20162017 resterà alto - e sempre a doppia cifra - ma farà registrare importanti segnali di miglioramento. Il Fondo Monetario Internazionale stima infatti una disoccupazione per quest'anno all'11,4% e nel 2017 al 10,9%, una diminuzione direttamente connesso alla leggera crescita del Pil del nostro paese (dopo il +0,8% del 2015, +1% nel 2016 e +1,1% nel 2017, secondo le ultime previsioni). Nel 2015 l'Italia aveva registrato un tasso di disoccupazione pari all'11,9%, ricorda l'Fmi.

According to the forecasts in the World Economic Outlook, the annual report that the IMF presented this April in Washington, DC, the unemployment rate in Italy for 2016-2017 will remain high – still double-digit – but improve. In fact, the International Monetary Fund estimates an unemployment rate of 11.4% for this year and of 10.9% in 2017, an improvement tied directly to slight growth in Italy’s GDP (after a rate of 0.8% in 2015, 1% this year and 1.1% in 2017 according to the latest projections). In 2015 Italy’s unemployment rate was 11.9%, the IMF stated.


WITH WI TH STO O E ON ONE YOU O

ORGANIZED D BY Y

2 8 TH S E P T E M B E R / 1 ST O C TO B E R 2 0 1 6 VERO NA , ITALY marmomacc.com

IN COLLABORATION WITH


42

VIAGGI INTERNAZIONALI: CATHAY RIPRISTINA IL GIORNALIERO ROMA-HONG KONG

INTERNATIONAL TRAVEL: CATHAY REACTIVATES DAILY ROME-HONG KONG FLIGHTS

Cathay Pacific com’è noto collega Milano e Roma direttamente ad Hong Kong da dove è possibile raggiungere oltre 90 destinazioni sia in Cina Continentale che Asia e Oceania. Cathay Pacific ha reso altresì noto che dal 1 giugno il volo Roma - Hong Kong aggiungerà ulteriori frequenze tornando a frequenza giornaliera, facilitando così le partenze per i viaggi d’affari. Ricordiamo che in virtù della convenzione vigente tra Confindustria e Cathay Pacific, tutti i Soci Confindustria Marmomacchine possono ottenere tariffe particolarmente convenienti e flessibili, un servizio attento alle esigenze dei Soci passeggeri, insieme ad una linea telefonica ed emai dedicata.

Cathay Pacific is known for connecting Milan and Rome with direct flights to Hong Kong, from which you can travel to more than 90 destinations in continental China, Asia and Oceania. And Cathay Pacific has announced that as of July 1 the Rome-Hong Kong flight will again be on a daily basis, thus facilitating business trip departures. We remind readers that, thanks to the agreement between Confindustria and Cathay Pacific, all Confindustria Marmomacchine members can get very economical and flexible rates, special treatment as passengers plus a dedicated phone line and e-mail service.

CARO CLIMA: LE RICADUTE DELL'ACCORDO DI PARIGI SULLE IMPRESE

COSTLY CLIMATE: THE PARIS ACCORD’S FALLOUT ON ENTERPRISE

Entra nel vivo il negoziato europeo tra gli Stati Membri sulla riforma della Direttiva UE sullo scambio di quote di emissione di CO2 (Emissions Trading), che dovrebbe consentire all'UE di conseguire l'obiettivo vincolante di riduzione delle emissioni del 40% entro il 2030 rispetto ai livelli del 1990, come contributo all'Accordo di Parigi sul Clima. Si tratta di una normativa strategica per circa 1.300 delle nostre imprese, che dovranno ridurre le emissioni di CO2 del 43% rispetto ai livelli del 2005. Nella sfida tecnologica verso una maggiore efficienza dei processi produttivi, le imprese italiane ed europee si trovano ad affrontare la concorrenza dei Paesi extra-UE che non hanno imposto gli stessi vincoli ambientali alle proprie industrie. Per questo, Confindustria è fortemente impegnata affinché la normativa assicuri misure efficaci di protezione dal rischio di delocalizzazione (carbon leakage) per le imprese esposte alla competitività internazionale. Allo stesso tempo, la nuova Direttiva dovrà eliminare le distorsioni del mercato interno, che hanno penalizzato l'industria italiana nel periodo 2010-2020. La posizione di Confindustria, condivisa da BusinessEurope, è stata resa nota sia in Consiglio, nel quale il dibattito è già avanzato, che in Parlamento Europeo, che inizierà ufficialmente i lavori a maggio con uno scambio di opinioni in Commissione Industria (ITRE). Confindustria si impegnerà per fare in modo che nel negoziato interistituzionale sia definito un pacchetto di misure efficaci per contrastare il rischio di delocalizzazione delle imprese. Le misure dovranno evitare alle imprese più efficienti di sostenere costi non dovuti, assicurare una copertura sufficiente a tutti i nostri settori manifatturieri esposti al rischio e garantire il pieno rispetto delle regole del mercato interno.

Now underway are European negotiations between member states concerning reform of the EU Directive on emissions trading, which should enable to EU to reach the binding objective of 40% emissions reduction (from 1990 levels) by 2013 as a contribution to the Paris Climate Agreement. This is a strategic directive for something like 1,300 of our companies, which will have to reduce CO2 emissions by 43% compared to the levels of 2005. In the technological challenge to greater efficiency in production processes, Italian and European companies are faced with competition from non-EU countries that have not imposed the same environmental constraints on their industries. Confindustria is heavily committed to making sure that the directive ensures effective measures preventing the risk of delocalization (carbon leakage) for the companies exposed to international competition. At the same time, the new directive should eliminate the distortions on the internal market that have penalized Italian industry in the 20102020 period. Confindustria’s position, shared by BusinessEurope, was made known both to the Italian cabinet (where discussion is already underway) and to the European Parliament, which will officially begin work in May with an exchange of opinions in the Industry Commission (ITRE). Confindustria will work to ensure that inter-institutional negotiations define a package of efficacious measures preventing the risk of company delocalization. The measures will have to guarantee that the most efficient companies will not be burdened with undue costs, ensure sufficient coverage for all our manufacturing sectors exposed to the risk, and ensure full respect for domestic market regulations.


Highest quality for your skill

SX-3

BESTANCE M P E R FO R & FAST

SX-3 | Centro di taglio CNC multi-mandrino con ponte porta mandrini girevole Multi-blade on rotating bridge cutting center

NUMERI CHE FANNO GIRARE LE TESTE

NUMBERS THAT MAKE HEADS TURN

11 assi controllati da CN di cui 7 interpolati 3 gruppi di taglio 17 kw-S6 /c.d.u. di potenza motore 400 mm il diametro dei dischi

11 NC axes which 7 interpolated 3 cutting spindles 17 kw-S6 of power for each spindle 400 mm blade diameter

www.donatonimacchine.eu


44

FMI PRESENTA IL WORLD ECONOMIC OUTLOOK: MONITI ALL’ITALIA

THE IMF PRESENTS ITS WORLD ECONOMIC OUTLOOK: WARNINGS FOR ITALY

Il Fondo Monetario Internazionale ha recentemente presentato a Washington, nell'ambito degli Spring Meetings il proprio dossier annuale World Economic Outlook che fotografa l’andamento dell’economia mondiale con focus sulle singole congiunture nazionali. Inevitabile un approfondimento sulla situazione italiana con Gian Maria Milesi-Ferretti, vice direttore del dipartimento di Ricerca del Fondo, che dialogando con i giornalisti a margine della presentazione ha detto chiaramente che l'Italia dovrebbe abbassare il cuneo fiscale. Rispondendo infatti a una precisa domanda se il governo italiano debba ridurre il cuneo fiscale per stimolare la crescita, Milesi-Ferretti ha dichiarato che "Questa è da sempre una delle strade da seguire per aiutare la crescita quando non si ha spazio o ha uno spazio molto limitato per la politica fiscale tradizionale". Sempre secondo l'esperto, "bisogna cercare di avere una composizione della politica fiscale più favorevole possibile alla crescita. Chiaramente c'è un limite ad abbassare le tasse, ma (occorre) abbassare quelle tasse che sono particolarmente distorsive". Inoltre, ha aggiunto l'economista sempre riferendosi al nostro paese, “la dipendenza delle imprese italiane dal finanziamento bancario è un problema serio. La dipendenza dell'Italia, del sistema produttivo italiano, dal finanziamento delle banche implica che problemi per le banche abbiano effetti più significativi di quelli che possono avere altri Paesi dove le imprese si finanziano più sul mercato".

In the context of its spring meetings in Washington, DC, the International Monetary Fund recently presented its annual World Economic Outlook that photographs global economic progress and focuses on the situations in individual countries. And naturally there was a close look at Italy by Gian Maria Milesi-Ferretti, the Fund’s vice-director of research, who, speaking to journalists after the presentation, clearly stated that Italy should lower its tax burden. In fact, replying to a specific question about whether the Italian government should lower taxes to stimulate growth, Milesi-Ferretti declared: “this is always one of the roads to take to boost growth when there is no room, or very little room for traditional fiscal policy”. And he added: “the make-up of fiscal policy should be as favorable as possible to growth. Clearly, there is a limit to lowering taxes, but [it is necessary] to lower the taxes that are particularly distorting”. In addition, the economist added, again in reference to Italy, “the dependence of Italian companies on bank loans is a serious problem. The dependence of Italy, of the Italian production system, on bank financing means that problems for banks have much more influence than in other countries where companies self-finance more on the stock market”.

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE URBANA A TEL AVIV

URBAN RENEWAL PROJECT IN TEL AVIV

La società israeliana Aura Investments Ltd. si è aggiudicato il progetto di rinnovamento urbano di Ahimeir Street, una delle principali vie del quartiere di lusso di Ramat Aviv Gimmel nella zona nord di Tel Aviv, nelle cui vicinanze sorge anche il centro commerciale Schuster. Il progetto, che prevede investimenti per 370 milioni di shekel (circa 85 milioni di euro), prevede la riqualificazione dell'area attraverso l'abbattimento e la ricostruzione di edifici residenziali e pubblici. In particolare, i vecchi palazzi costruiti negli anni '70 faranno posto a 3 nuove torri di 18 piani ciascuna, per un totale di 290 appartamenti costruiti secondo i migliori standard, completi di strutture di sicurezza e superfici più ampie, oltre che dotati di parcheggi sotterranei e aree pubbliche con piscine e centri fitness.

Israel’s Aura Investments Ltd. has been commissioned with the urban renewal project for Ahimeir Street, one of the main streets in the upscale district of Romat Aviv Gimmel in the northern zone of Tel Aviv neat the Schuster mall. The project, which foresees investments of 370 million shekels (about 85 million euros), will entail upgrading the area by demolishing and rebuilding residential and public buildings. In particular, the buildings dating from the 1970s will be replaced by 3 new towers, each 18 stories high, for a total of 290 apartments built to the highest standards, complete with security structures and greater space; the towers will also have underground parking and public areas with swimming pools and fitness centers.


IL FONDO ATLANTE NON CONVINCE GLI ANALISTI

THE ATLAS FUND DOES NOT CONVINCE ANALYSTS

È stato varato dal governo lo scorso 11 aprile il Fondo Atlante, il cosiddetto fondo “salva-banche”, che sarà destinato a intervenire per le ricapitalizzazioni e la gestione delle sofferenze. Un varo che tuttavia non ha convinto Borsa e analisti. Infatti il giorno successivo all’annuncio del Governo Borsa Milano ha pian piano perso fiato e sul finale di seduta l’accelerazione al ribasso si è accentuata con vigore. L’euforia per il piano del governo di sostegno al settore bancario si è perciò spento in fretta e a perdere maggiormente terreno sono state proprio due delle big del comparto, Unicredit e Intesa Sanpaolo, che hanno ceduto dai quattro ai cinque punti percentuali. In particolare i trader citano incertezze sulla capacità del fondo ad offrire delle garanzie sufficienti per risolvere l’annoso problema delle sofferenze delle banche. Il fondo Atlante è nato, come specificato sopra, per aiutare il settore bancario italiano e per gestire le operazioni di aumento di capitale e le 260 miliardi di euro di sofferenze lorde, anche detti non-performing loans (npl). A finanziare il fondo, per cui si prevede una dotazione di 57 miliardi saranno le stesse banche e gli operatori del mondo finanziario, in modo che lo Stato non venga coinvolto e l’operazione non assuma i contorni di un aiuto pubblico alle banche italiane, un’opzione che non sarebbe ammessa da Bruxelles. "In assenza di un intervento di sistema vi sarebbe un rischio concreto che, ad esempio, le operazioni di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca non trovino pieno riscontro sul mercato, portando, in caso di mancato intervento dei consorzi di garanzia, all'assoggettamento delle banche interessate a una proceduta regolamentare di resolution e conseguente bail-in'', dichiarano i promotori del fondo Atlante nella bozza preliminare del progetto. Tuttavia a giudicare dalle prime reazioni del mercato la “questione banche” pare rimanga un preoccupante rischio sistemico peril nostro Paese.

On April 11 the Italian government launched the Fondo Atlante (Atlas Fund), the so-called bank-saving fund that will be used to re-capitalize and handle outstanding debt. But the bourse and analysts are not convinced. In fact, the day after the government announced the fund transactions on the Milan Bourse gradually lost steam and by the end of the day the downward trend was heavy. So the euphoria over the government’s plan to aid the banking sector was short-lived and the most terrain was lost by the two banking bigs, Unicredit and Intesa Sanpaolo, which dropped four to five points. In particular, traders cited uncertainties about the fund’s ability to offer sufficient guarantees to solve the knotty problem of bank insolvency. As stated, the Atlas Fund was created to help the Italian banking sector, handling capital-raising operations and dealing with the 260 billion euro shortfall in non-performing loans (NPL). Financing the fund, whose expected endowment will be of 5 to 7 billion euros, will be the banks themselves and financial operators so that the state is not involved and the operation doesn’t look like a government bailout, something that Brussels would not permit. “Without intervening on the system there would be a concrete risk that, for example, Banca Popolare di Vicenza and Veneto Banca stocks would not list at their real worth, leading - without the intervention of guarantee consortiums, - to subjecting these banks to a regulated resolution procedure and consequent bail-in” declared Atlas Fund promoters in the projects’ preliminary draft. However, judging by the stock market’s initial reactions, the “bank question” seems to remain a disturbing, systemic danger for Italy.

COMMERCIO MONDIALE: STIME 2016

WORLD TRADE: 2016 ESTIMATES

L’Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC) ha pubblicato le nuove stime e previsioni sul commercio mondiale. Per il 2016 l’OMC si attende una crescita del 2,8% (quinto anno consecutivo sotto al 3%), in linea con il 2015, grazie alla ripresa della domanda nelle economie asiatiche. Nonostante sia attesa un’accelerazione per il 2017 (+3,6%), gli scambi internazionali rimarranno ben al di sotto del 5% registrato in media dal 1990 fino alla crisi internazionale del 2008. La dinamica negativa dei prezzi ha comportato una forte contrazione nel 2015 degli scambi in valore risultati pari a 16,5 mila miliardi USD, equivalenti al -13%.

The World Trade Organization (WTO) has published new estimates and forecasts for world trade. For 2016 the WTO expects growth of 2.8% (the fifth consecutive year below 3%), in line with 2015 thanks to an uptake in demand from Asian economies. Although a higher rate (3.6%) is foreseen for 2017 international trade will remain well below the average of 5% registered from 1990 until the global recession hit in 2008. A downturn in prices in 2015 led to a heavy contraction in the value of trade, which amounted to $US 16.5 trillion, or a drop of 13%.

45


46

NORMATIVA QUADRI ELETTRICI NORD AMERICA

NORTH AMERICAN ELECTRIC COMMAND PANEL STANDARDS

Lo scorso 6 aprile presso la sede di Confindustria Marmomacchine si è svolto un seminario di approfondimento tecnico organizzato dall'Associazione in collaborazione con Schneider Electric e UL Italia dedicato alle normative che regolano la sicurezza dei quadri elettrici di comando delle macchine sui mercati Nord Americano e Canadese. Grazie agli interventi dei relatori è stato possibile apprendere le novità legislative su questo tema oltre che approfondire le dinamiche di sorveglianza e controllo su due mercati molto importanti per le esportazioni di macchine lavorazione marmo "made in Italy". In particolare gli Stati Uniti nel 2015 si sono confermati il primo mercato di destinazione delle tecnologie lapidee italiane con oltre 141 milioni di euro di import complessivo dall'Italia. Anche il Canada, tuttavia, con oltre di 25 milioni di euro spesi per l'acquisto di beni strumentali per la trasformazione delle pietre ornamentali prodotti in Italia si è collocato saldamente tra i primi trenta mercati di approdo delle nostre aziende costruttrici. Complessivamente il Nord America nel 2015 è risultato pari al 13% dell'intero mercato mondiale estero delle tecnologie lapidee italiane, in crescita del 34% rispetto al 2014. Numeri che fanno comprendere l'importanza di conoscere a fondo tutte le sfaccettature normative di un tema delicato come quello della conformità dei quadri elettrici, un argomento sensibile che può influire in modo determinante sulla possibilità di esportare un bene strumentale negli USA e in Canada, con diversi casi di blocco in dogana o in fase di installazione delle macchine in caso di riscontrati scostamenti dalla normativa da parte dell'autorità locale di controllo. Al partecipato seminario del 6 aprile u.s. hanno partecipato i responsabili tecnici delle Aziende Associate: ACHILLI, BIESSE SPA – INTERMAC, COMANDULLI COSTRUZIONI MECCANICHE, DENVER, GIACOMINI OFFICINE MECCANICHE, GMM, OMAG, PEDRINI, SASSOMECCANICA, SOCOMAC.

On April 6 Confindustria Marmomacchine headquarters hosted a technical seminar the association organized in cooperation with Schneider Electric and UL Italia devoted to the standards regulating the safety of electric command panels for machines on the American and Canadian markets. Thanks to what the speakers said it was possible to learn about the new laws in regard to these panels as well as about the oversight and control mechanisms on two markets very important to exports of stone-working machinery Made in Italy. In particular, in 2015 the United States was confirmed the number-one market for Italian stone technology, with imports of these goods worth more than 141 million euros. And Canada, although it spent only a little over 25 million on purchases of Italian stone-working machinery and equipment, is solidly ranked among the top thirty buyers of these products. As a whole, in 2015 North America accounted for 13% of all Italy’s foreign sales of stone technology, up 34% from 2014. Figures that make one understand the importance of having in-depth knowledge of the legal aspects of a delicate topic like the conformity of electric panels, a sensitive subject that can have a determinant influence on the possibility of exporting an instrumental good to the US and Canada, with different cases of halts in customs clearance or machinery installation should discrepancies be found from the standards imposed by local authorities. Attending the April 6 seminars were the technical managers of member companies: ACHILLI, BIESSE SPA – INTERMAC, COMANDULLI COSTRUZIONI MECCANICHE, DENVER, GIACOMINI OFFICINE MECCANICHE, GMM, OMAG, PEDRINI, SASSOMECCANICA, SOCOMAC.


48

CHI È OGGI L'IMPRENDITORE: UN IDENTIKIT TARGATO CONFINDUSTRIA

WHO IS TODAY’S BUSINESSPERSON? A CONFINDUSTRIA INDENTIKIT

Una riflessione sulla figura dell'imprenditore e sul suo ruolo nella società attuale è stata al centro della due giorni di studio organizzata da Confindustria a Parma gli scorsi 8 e 9 aprile. Tra i documenti e le presentazioni illustrate durante il convegno, particolarmente interessante è risultata quella elaborata dal Prof. Daniele Marini dell'Università di Padova, il quale ha delineato nella propria ricerca i tratti essenziali di chi è l'imprenditore oggi. Si parte innanzitutto dall'estrazione dell'imprenditore italiano che oggi - stando ai numeri presentati da Marini - è nel 47,6% dei casi un imprenditore "da sempre", ovvero proveniente da una famiglia di imprenditori, mentre nel 52,4% dei casi si tratta di un neo-imprenditore, o meglio di un imprenditore di prima generazione. Un dato interessante questo, soprattutto in un paese accusato di scarsa mobilità sociale. Questa percentuale di maggioranza dei neo imprenditori rispetto agli imprenditori da sempre, raggiunge addirittura il 63,2% nel settore servizi, mentre nel segmento industria la parità è pressochè perfetta con gli "imprenditori da sempre" al 50,1% e i "neo-imprenditori" al 49,9%. A livello regionale la spinta più forte all'avventura imprenditoriale è quella del Nord Est, dove la percentuale dei neo-imprenditori sul totale è del 59%. Un'altra slide molto interessante della ricerca del Prof. Marini dimostra come con la crisi del 2008 sia mutata presso gli imprenditori la percezione di quale sia la qualità più importante da possedere. Se prima del 2008 infatti quasi il 30% degli imprenditori riteneva che la qualità decisiva del fare impresa fosse la "capacità di rischiare", dopo il 2008 la qualità più importante per il 37,5% degli intervistati è diventata la capacità di innovare. Particolarmente significativo inoltre come dopo il 2008 il "saper comandare" sia ritenuto un'abilità da possedere solo per il 3,7% degli imprenditori mentre era al 13,3% ante crisi. E venendo alle motivazioni cosa spinge un imprenditore a diventare tale? Secondo la ricerca targata università di Padova la cosiddetta vocazione è il driver primario per il 52,3% degli intervistati mentre il professionismo guida il restante 47,7%. Interessante notare come l'aspetto vocazionale come motore principale dell'essere imprenditore sale al 58,1% per chi ha più di 65 anni d'età e scende al 48,3% per chi a meno di 49 anni. Infine la vocazione è motivazione maggioritaria per gli "imprenditori da sempre" mentre il professionismo prevale come scintilla tra i "neo-imprenditori". In sintesi la figura dell'imprenditore oggi è sempre più "laica" e di nuova estrazione, soprattutto trai giovani. Le slide complete della ricerca citata in questa news sono disponibili presso la segreteria di Confindustria Marmomacchine scrivendo a direzione@assomarmomacchine.com

Thinking about the businessperson and his/her role in current society was the focus of two Confindustria study days in Parma on April 8 and 9. Among the documents and illustrated presentations during the conference, of particular interest was the one offered by Prof. Daniele Marini of Padua University who devoted his research to the salient features of the businessperson today. Beginning first of all with the background of today’s Italian businessperson who – according to Marini’s figures – in 47.6% of cases has always been “in business”, in other words belongs to a family of businesspersons, while in 52.4% of cases is a neophyte, or better a first-generation businessperson. This is an interesting fact, especially in a country accused of having little social mobility. This higher percentage of neophytes compared to those coming from business families reaches even 63.2% in the services sector, while in industry the parity is nearly perfect: 50.1% for the latter and 49.9% for the former. On the regional level the heaviest thrust to starting up a business is in the northeast, where the percentage of newcomers out of the total is 59%. Another interesting slide in Prof. Marini’s presentation showed how the crisis in 2008 changed business peoples’ perception of the most important quality to possess. In fact, while prior to 2008 nearly 30% felt that the decisive trait in running a business was the “ability to take risks”, after that date the most important quality according to those interviewed as the ability to innovate. Also very significant was the fact that after 2008 “knowing how to command” was important for only 3.7% of business people, whereas it had been so for 13.3% before the recession hit. And as for motivations, what spurs a person to go into business? According to the Padua University research, socalled vocation is the main driver for 52.3% of those interviewed, while professionalism guides the other 47.7%. It is interesting to note that the vocational aspect as main driver to enter into business rises to 58.1% for those over 64 and descends to 48.3% for those under 49. Finally, vocation is the greatest motivation for those with a business tradition, while professionalism prevails as a spark for the new entries. In brief, today’s businessperson is increasingly “laic” and a newcomer to the work, especially among young people. The entire set of slides for the research cited here is available from Confindustria Marmomacchine by writing to direzione@assomarmomacchine.com.


P em Pre mium Quality

www.newpolarislux.it

The new quality in n abrasive’ss world

NE EW POLARIS LUX company con ntinued his journey into the abrasiive world. Th he remarkable success collected on n international and italian market peermitted to develop and concentraate our production activity in n other new divisions. In nfact our production of 5 EXTRA and a RESIN BOND has greatly inccreased. Ou ur customer service department leet us to monitor and fully meet anyy need of our cliients. Th he procurement, the control and selection process of raw materials, guided by ou ur technicians, guarantee a constant quality of our products. Alll these improvements brought our brand NEW POLARIS LUX to rrise prestigio ous as “ PREMIUM QUALITY “ in the world.

• marble • granite • terrazzo • agglomerates and quartz • ceramic i • polishing li hi stones • resin i b bond d • accessories i ffor polishing, li hi S Satin i and d anticate i fi finishing i hi •

Carrara Marmotec 2016

Hall - Stand 1108

Neew Polaris Lux S.r.l. Via Longobarda (Zona Industriale) - Massa (MS), Italy 54100 Teel. +39 0585 834553 – Fax +39 0585 837004 poolarisabrasivi@newpolarislux.it


With a strong presence in India, GiMCO is backed with a strong team striving triving towards a 100% customer er satisfaction. At GiMCO we believe in offffeering the highest quality products with latest technology coupled with unmatched support services and earning a customer for life. We achieved this by anticipating customer needs, provide innovative solution and thereby matching our customer expectations. Our strong association with our Principal companies give a wider perspective of the range of products and services which we can offer to our customer's e2e solutions.

www.goGimco.com

Hyderabad

Bangallore

Udaipur

Nellore


52

CARRARAMARMOTEC 2016: CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE PRESENTE CON UN MEETING-POINT ISTITUZIONALE

CARRARAMARMOTEC 2016: CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE PRESENT WITH AN OFFICIAL MEETING POINT

Anche per l’edizione 2016 di CARRARAMARMOTEC (18-21 maggio) CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE sarà presente all'interno del complesso fieristico di Marina di Carrara con un proprio stand istituzionale aperto a tutte le Aziende Associate quale meeting-point dove poter organizzare appuntamenti e usufruire dei servizi di assistenza e supporto riservati ai Soci. A questo riguardo, ricordiamo che quest’anno, grazie ad una Convenzione stipulata tra CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE e gli organizzatori della manifestazione, le Aziende del settore aderenti all'Associazione tecno-marmifera Italiana hanno potuto usufruire di uno sconto del 15% sul prezzo d’acquisto dell’area espositiva per CARRARAMARMOTEC 2016.

Again for the 2016 edition of CARRARAMARMOTEC (May 18-21) CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE will have its own official stand in the Marina dI Carrara expo complex open to all member companies as a meeting point for organizing business appointments and utilizing the assistance and support services provided to members. In this regard, we remind readers that this year, thanks to an agreement CARRARAMARMOTEC stipulated with event organizers, companies belonging to the Italian techno-stone association were given a15% discount on stand rentals at CARRARAMARMOTEC 2016.

INIZIATIATIVE FORMATIVE CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE/ICE/ISIM A CARRARA

CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE/ICE/ISIM EDUCATIONAL COURSE IN CARRARA

In tema di iniziative formative, in occasione di questa edizione di CARRARAMARMOTEC CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, in collaborazione con ICE-Agenzia per il Commercio Estero e ISIM – Istituto Internazionale del Marmo, l’organismo di alta formazione professionale dell’Associazione – organizzerà un Master di Alta Formazione Professionale per operatori esteri incentrato sullo studio approfondito del comparto italiano delle tecnologie di estrazione e lavorazione delle pietre ornamentali. Per quanto concerne il settore Materiali Lapidei, l’Associazione, ICE e ISIM coordineranno inoltre una missione-incoming rivolta a buyer e architetti stranieri, che nel corso della fiera avranno l’occasione di conoscere direttamente le produzioni d'eccellenza del comparto marmifero italiano.

For this edition of CARRARAMARMOTEC, CARRARAMARMOTEC, in cooperation with ICE, the Italian Trade Agency and ISIM – the International Marble Institute, the association’s higher education branch – will be offering a further education course for foreign operators providing in-depth information on Italian technologies for quarrying and working ornamental stones. And where stone materials are concerned, the three organizations will also coordinate an incoming mission for foreign buyers and architects who during the tradeshow will have the occasion to get firsthand knowledge of Italy’s excellent stone products. .


DEF 2016: CAUTELA E RIFORME

DEF 2016: CAUTION AND REFORMS

Il Consiglio dei Ministri italiano ha approvato l’aprile scorso il Documento di Economia e Finanza (DEF) per il 2016. In linea generale, per il biennio 2016-17 il DEF varato dal governo abbassa le ambizioni sulla crescita tenendo conto del clima di maggiore incertezza e dei dati inferiori alle attese emersi dai rilievi statistici. Benché il quadro sembra essersi stabilizzato, si è ancora in presenza di grande incertezza ed alta volatilità. L'obiettivo di 1,2% di crescita 2016 resta tuttavia ambizioso, poiché rispetto alle previsioni del Centro Studi Confindustria del dicembre scorso, nello scenario economico sono aumentati i rischi al ribasso. In questo contesto, Confindustria ritiene coerente e corretta l'impostazione di politica di bilancio indicata nel DEF, con un profilo di rientro del deficit pubblico più graduale. Il pareggio di bilancio viene fatto slittare di un anno e i maggiori interventi correttivi rinviati al 2018, e soprattutto al '19. Ciò per non introdurre un rischio ulteriore di deragliamento della già fragile risalita in corso. Sulle riforme, il PNR allegato al DEF conferma l'obiettivo di creare un “business climate” più favorevole agli investimenti. I principali ostacoli da affrontare rimangono la lentezza della giustizia e delle procedure burocratiche, l'accesso al credito e l'elevato livello della tassazione. Per questo, il Governo intende continuare nello sforzo riformatore intrapreso attraverso un corposo pacchetto di misure, che vanno dall'assetto istituzionale della PA all'apertura dei mercati dei servizi, dalla giustizia all'istruzione e al mercato del lavoro, dalla revisione della spesa alla finanza per la crescita.

In April the Italian cabinet approved the 2016 DEF (Economy and Finance Document). In general, for 2016-2017 the DEF launched by the government will lower growth ambitions, taking into account the climate of greater uncertainty and figures lower than expected drawn from statistical surveys. Although the economic picture seems to have stabilized there is still great uncertainty and high volatility. The goal of 1.2% growth in 2016 remains ambitious because compared to Confindustria Studies Center predictions last December, the economic scenario is at greater risk of downturns. In this context Confindustria considers coherent and correct the budget policy indicated in the DEF, with a more gradual decrease of public debt. Budget balancing will be postponed for a year and bigger corrective interventions to 2018 and especially 2019 so as not to create the risk of further derailing the already fragile rebound underway. In regard to reforms the PNR attached to the DEF confirms the aim of creating a business climate more favorable to investments. The main obstacles still needing to be faced are the slowness of the legal system and bureaucratic procedures, the credit crunch and the high level of taxation. And so the government intends to continue the efforts at reform it has undertaken with a hefty package of measures that range from streamlining public administration to opening to the services market, improving the legal and educational systems, boosting the job market, revising expenditure and financing growth.

ROMANIA: SETTORE DELLE COSTRUZIONI IN CRESCITA NEL 2015

ROMANIA: THE BUILDING SECTOR GREW IN 2015

La Romania ha fatto segnare a dicembre 2015 rispetto al mese precedente la crescita più significativa nel settore dei lavori di costruzione (+5,8%) tra tutti gli stati membri dell'Unione Europea. Lo riferisce l'ufficio statistico Eurostat. Nel periodo di riferimento, a livello dell’UE, i lavori edilizi sono diminuiti dello 0,1%, mentre nella zona Euro sono diminuiti dello 0,6%. La Romania si colloca inoltre tra gli Stati membri con la crescita annuale più alta del settore dei lavori di costruzione (+13,9% l'incremento nel 2015 rispetto all'anno precedente), superata solo dalla Slovacchia (+24,9%) e dalla Svezia (+15,2%).

In December 2015 Romania had greater growth in the construction sector (+5.8%) from the previous month than any other member of the European Union, according to the Eurostat statistics bureau. In that month on the EU level building work slid by 0.1% and in the Eurozone by 0.6%. In addition, Romania was among the member states with the highest annual growth in the building sector (+13.9% in 2015), surpassed only by Slovakia (+24.9%) and Sweden (+15.2%).

53


FORTE CRESCITA DEL SETTORE ALBERGHIERO IN AFRICA SUB-SAHARIANA L’Africa sub-sahariana sta trainando l’industria alberghiera dell’intero continente, che nell’ultimo anno ha fatto registrare un aumento significativo delle camere disponibili pari a circa 64.000 unità in 365 strutture, con la ricettività della regione sub-sahariana che è salita del 42,1% nel 2015 contro il 7,5% in Africa settentrionale. L’indagine realizzata dalla società di consulenza W Hospitality Group mette in evidenza l’evoluzione dal 2009: da quell’anno il numero delle catene alberghiere presenti in Africa è passato da 19 a 36, e il numero degli hotel è salito da 144 a 365. L’Angola occupa il primo posto nella crescita del settore, grazie all’accordo firmato con il gruppo francese Accor per la costruzione e la gestione di 50 alberghi con 6200 camere. Di tendenza opposta è invece l’evoluzione del settore in Nord-Africa, dove la crescita è fortemente rallentata a causa delle guerre e delle crisi politiche che hanno caratterizzato l’area, in particolare in Egitto e in Libia. Superfluo sottolineare come quasi tutti i grandi nomi del settore hospitality hanno messo un piede in Africa sub-sahariana: nel lungo elenco figurano le statunitensi Hilton, Marriott e Starwood (in procinto di una fusione), Radisson e Wyndham, i francesi Accor e Onomo, la svizzera Kempiski o la canadese Four Seasons.

54

ESPORTAZIONI ITALIANE IN AUMENTO A FEBBRAIO (+2,9%) Le rilevazioni del CSC di aprile forniscono incoraggianti dati sull'andamento del nostro export. A febbraio le vendite di prodotti e servizi italiani all'estero sono infatti aumentate, a prezzi costanti, del 2,9% rispetto a gennaio, quando erano diminuite dell’1,8% su dicembre. In ripresa le esportazioni verso i paesi extra-Ue (+4%), dopo il -5,9% nel mese precedente, mentre continua il buon trend di crescita del mercato Ue (+1,8%, dopo +1,4% di gennaio). In espansione l’export in tutti i comparti (beni di consumo, strumentali, intermedi), ad eccezione di quello energetico (-6,6%). A inizio 2016 sono diminuite le vendite negli Stati Uniti (che avevano fatto registrare forti aumenti nel 2015) e nei paesi produttori di petrolio, mentre sono aumentate, in particolare, quelle verso Spagna e Giappone. È proseguita anche la crescita delle importazioni (+0,9% in febbraio, dopo +1,1% in gennaio). Nel complesso, l'attivo commerciale degli scambi con l'estero nei primi due mesi dell'anno è stato pari a +3,9 miliardi, in aumento rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (+3,6 miliardi).

HEAVY HOTEL SECTOR GROWTH IN SUB-SAHARAN SFRICA Sub-Saharan Africa is driving the hotel industry on the entire continent, which in the last year had a significant increase in the number of rooms available (some 64,000 units in 365 facilities) and in sub-Saharan Africa there was a 42.1% increase in 2015 versus an increase of 7.5% in northern Africa. A survey conducted by W Hospitality Group, a consultancy firm, traced hotel sector development since 2009: since then the number of chains operating in Africa has risen from 19 to 36 and the number of hotels from 144 to 365. Angola is the fastest growing country, thanks to an agreement signed with France’s Accor group to build and run 50 hotels offering a total of 6200 rooms. On the other hand there is a big slowdown in North Africa due to the wars and political upheavals ongoing in the area, especially in Egypt and Libya. Needless to say, almost all the big names in the hotel field have set foot in sub-Saharan Africa: featured in the long list are America’s Hilton, Marriott and Starwood ( a b o u t t o m e r g e ), Radisson and Wyndham, France’s Accor and Onomo, Switzerland’s Kempiski and Canada’s Four Seasons.

ITALY’S EXPORTS GREW 2.9% IN FEBRUARY The April CSC survey showed encouraging figures for Italian exports. In February the foreign sales of Italian products and services in fact increased, at constant prices, by 2.9% from January, when they had declined by 1.8% from December. On an upturn were exports to non-EU countries (+4%) after the minus 5.9% of the previous month, while an upward trend continues in the EU market (+1.8% after +1.4% in January). Exports from all sectors (consumer, instrumental and intermediate goods) were rising except for the energy sector (down 6.6%). In early 2016 exports were fewer to the United States (which had had big increases in 2015) and to the oil producing countries, while they increased to Spain and Japan. Also continuing was growth in imports (+0.9% in February after +1.1% in January). On the whole, the foreign trade balance in the first two months of the year amounted to +3.9 billion euros, an increase from the same period in 2015 (+3.6 billion).


Together for excellence Intermac and Donatoni, leading companies in their business and complementary to each other, decided to join their excellences to create a successful synergy and impose its presence into the market as global suppliers, giving rise to an all-italian collaboration born to satisfy the customer at 360째.

intermac.com donatonimacchine.eu


56

RAPPORTO CONFINDUSTRIA-CERVED: SEGNALI POSITIVI DALLE PMI DEL SUD

MEXICO: PALLADIUM HOTELS INVESTS IN THE RIVIERA MAYA

Secondo il rapporto PMI Mezzogiorno 2016 curato da Confindustria e Cerved "sia pure con ritmi più bassi della media nazionale, le Pmi meridionali dovrebbero veder crescere, nel 2016, sia il proprio fatturato (+2,8%) sia il proprio valore aggiunto (+4,1%)". In aumento, secondo lo studio, anche i margini (margine operativo lordo a +6,7%) e la redditività del capitale investito (ROE a 6,4% dal 5,6% del 2013). Più contenuto risulterebbe invece il miglioramento per i debiti finanziari rispetto al capitale netto: "segno che la partita della crescita per le Pmi meridionali continua a giocarsi proprio sul versante finanziario". Quello che emerge dal rapporto è un tessuto imprenditoriale in fase di transizione ma più robusto che in passato, anche grazie alla "selezione" operata dalla crisi nel nostro mezzogiorno, che ha portato all’uscita dal mercato le imprese economicamente e finanziariamente più deboli. "Il clima economico è più sereno, ma alcune criticità, interne ed esterne, ne possono offuscare l’orizzonte. I livelli pre-crisi sono ancora lontani, ma la ripartenza sembra avviata".

According to the 2016 report on SME in southern Italy edited by Confindustria and Cerved, “while at a slower pace than the national average, southern SME should see growth in 2016, both in revenue (+2.8%) and in added value (+4.1%). Also improving, according to the study, are margins (operative gross margin +6.7%) and returns on invested capital (ROE at 6.4% from 5.6% in 2013). On the other hand there will be less improvement in financial debt versus net capital: “a sign that for southern SME growth continues to depend on financing”. What the report reveals is a business weave in the transition stage but sturdier than in the past, thanks also to the “weeding out” the recession caused in southern Italy, with the economically and financially weaker companies withdrawing from the market. “ The economic climate is more serene but a number of critical points, internally and externally, can cloud the horizon. Pre-recession levels are still far from being regained but a rebound seems to have begun”.

DISTRETTO LAPIDEO APUO-VERSILIESE: NEL 2015 ESPORTATI MATERIALI PER 734,6 MILIONI (+9,5%)

APUAN-VERSILIAN STONE DISTRICT: EXPORTS WORTH 734.6 MILLION IN 2015 (+9.5%)

Grazie a vendite oltreconfine per 734,6 milioni di euro - considerando sia i materiali grezzi che i lavorati - il distretto marmifero apuo-versiliese (Massa-Carrara, Lucca e La Spezia) nel 2015 ha visto crescere il valore del proprio export di circa 9,5 punti percentuali rispetto all'anno precedente (dati Istat). Si tratta di un dato superiore a quello della media complessiva dei distretti toscani, cresciuti "solo" del 4,7%, ed italiani (+3,7%). Il buon andamento delle vendite all'estero delle Aziende del comprensorio lapideo toscano è riconducibile soprattutto alla performance delle esportazioni di marmi e graniti lavorati e semilavorati, che con un incremento dell'11,4% rispetto al 2014 hanno raggiunto i 536 milioni di euro, pari a circa il 73% del valore dell'export totale del distretto.

Thanks to foreign sales worth 734.6 million euros – covering both raw and finished products – in 2015 the Apuan-Versilian stone district (Massa-Carrara, Lucca and La Spezia) had growth in exports of around 9.5% from the previous year (ISTAT figures). This was higher than the overall average for Tuscan districts, which grew by “only” 4.7%, and the Italian as a whole (+3.7%). The good export performance by the Tuscan stone district’s companies was mainly due to foreign sales of finished and semi-finished marble and granite products, which with an 11.4% increase from 2014 rose to worth of 536 million euros or 73% of the district’s total exports.


58

LE AZIENDE ITALIANE PROTAGONISTE ALLA XIAMEN STONE FAIR 2016

ITALIAN COMPANIES STARS AT THE 2016 XIAMEN STONE FAIR

Con oltre 2.000 aziende espositrici - delle quali il 30% estere - su di una superficie espositiva di 180 mila metri quadrati e 148 mila visitatori complessivi (29 mila gli stranieri, secondo i dati degli organizzatori), anche per l'edizione 2016 la XIAMEN STONE FAIR (Xiamen, 6-9 marzo) si è confermata tra le principali manifestazioni fieristiche a livello mondiale per il comparto dei materiali lapidei e delle relative tecnologie d'estrazione e lavorazione. CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE – tramite Marmomacchine Servizi Srl – ha promosso e coordinato anche quest'anno la partecipazione ufficiale delle Aziende italiane all'appuntamento fieristico settoriale cinese attraverso l’allestimento di un'Area ITALIA situata al centro del padiglione internazionale dello Xiamen International Exhibition Center che ha occupato una superficie di oltre 1.200 metri quadri. L’area dedicata al "made in Italy" lapideo e tecno-marmifero a Xiamen ha visto quest'anno la partecipazione di 46 Imprese: ATLANTIDA ITALIA, BAGNARA NIKOLAUS, BASALTINA, C&C MARMI, CEL COMPONENTS, COMANDULLI COSTRUZIONI MECCANICHE, CONSORZIO CARRARA EXPORT, CONSORZIO ITALIANO PORFIDO DEL TRENTINO, DELLAS, DIAMOND SERVICE, DONATONI MACCHINE, F.LLI POGGI, FAVORITA, FRACCAROLI & BALZAN, FRANCHI UMBERTO MARMI, G.B. BASALTITE, G.D.A., G.M.P., GIACOMINI OFFICINE MECCANICHE, GMM, GRASSI PIETRE, GV OROSEI MARBLES, INTERMAC DIVISIONE VETRO E MARMO-BIESSE,

With more than 2,000 exhibitors (30% of them foreign) displaying on an area of 180,000 square meters and a total of 148,000 visitors (29,000 of them foreign, according to organizer figures) the 2016 edition of the XIAMEN STONE FAIR was once again one of the top stone events


ISM, ITALMARBLE POCAI, KLINDEX, LA QUADRIFOGLIO MARMI E GRANITI, LONGINOTTI GROUP, MARINI QUARRIES GROUP, MARMI BRUNO ZANET, MARMI E TRAVERTINI, MEC, OFFICINE MARCHETTI, OMAG, PEDRINI, PELLEGRINI MECCANICA, PROMETEC, QDESIGN, SANTUCCI GROUP, SARDEGNA MARMI, SASSOMECCANICA, SIMEC, SOCOMAC, T&D ROBOTICS, TENAX, TRE EMME IMPORT-EXPORT.

worldwide for the techno-stone sector. Through its services company, Marmomacchine Servizi Srl, CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE again promoted and coordinated official Italian participation in the Chinese event, setting up an Italia Area in the middle of the international pavilion at the Xiamen International Exhibition Center that covered more than 1,200 square meters.

MEETING-POINT ITALIA/CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE A XIAMEN

MEETING POINT ITALIA/CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE AT THE XIAMEN SHOW

Oltre che in qualità di organizzatrice dell'Area ufficiale italiana, CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE è stata direttamente presente alla XIAMEN STONE FAIR con una lounge istituzionale/Meeting Point Italia aperta ai Soci e agli Espositori della collettiva tricolore con gli annessi servizi di accoglienza e supporto. Presso lo stand Associativo, come sempre improntato allo spirito della migliore ospitalità "made in Italy", le Aziende italiane e i loro ospiti hanno potuto trovare anche un pizza-corner che ha offerto un apprezzato servizio di catering. Presso il meeting point Associativo i visitatori italiani e internazionali hanno potuto ottenere informazioni dettagliate sul comparto lapideo italiano e sulle attività dell'Associazione per l'anno in corso, ed è stato possibile trovare in distribuzione il nuovo Directory 2016 CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, unitamente alla contestuale pen-drive, oltre che l’ultimo numero dell’houseorgan associativo MARMOMACCHINE INTERNATIONAL, entrambe contenenti i recapiti completi di tutte le Aziende Associate.

In addition to organizing the official Italian area at the event, CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE was directly on hand at the Xiamen Stone Fair with an official lounge/Meeting Point Italia open to members and exhibitors in the tricolor collective, offering welcome and support services. At the association’s stand – as always imprinted with the spirit of the finest Italian hospitality – Italian companies and their guests could take advantage of an efficient pizza corner providing an appreciated catering service. At the association’s meeting point Italian and international visitors were given detailed information about the Italian techno-stone sector and about CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE’s endeavors for the current year. They were also given copies of the new 2016 CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE Directory complete with pen drive, as well as the latest issue of the association’s house organ, MARMOMACCHINE INTERNATIONAL. Both publications contain the full names and addresses of member companies.

59


BATIMAT RUSSIA 2016: L’INDUSTRIA MARMIFERA E TECNO-LAPIDEA ITALIANA IN EVIDENZA A MOSCA

60

Nel quadro degli interventi a favore della promozione internazionale della filiera tecno-marmifera italiana, l’ICEAgenzia in collaborazione con CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE anche quest'anno ha partecipato alla fiera BATIMAT RUSSIA - svoltasi a Mosca, presso il centro espositivo Crocus Expo, dal 5 al’8 aprile 2016 - con una partecipazione collettiva di Aziende del settore. BATIMAT RUSSIA è la principale manifestazione internazionale russa dedicata al mondo dell’edilizia, con particolare riferimento a materiali e tecnologie per il mondo dell’architettura e delle costruzioni, pavimentazioni, finiture per interni, arredo bagno e complementi di design. Quello russo, malgrado la contrazione rispetto agli anni precedenti, continua a rappresentare uno dei più importanti mercati per l'export tecno-lapideo italiano: nel 2015 la Federazione Russa ha infatti importato dall'Italia oltre 50 milioni di euro di prodotti lapidei lavorati e semilavorati e circa 22 milioni di tecnologie complementari (dati Centro Studi CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE). All’interno del Padiglione Italiano - che ha occupato un’area espositiva di oltre 200 mq - sono state ospitate nove Aziende in rappresentanza delle migliori produzioni lapidee e tecno-marmifere "made in Italy": LOMBARDA GRANITI, MARMI STRADA, PIETRA MARROCCO PI.MAR., LUNA ABRASIVI, SATORI, STONEST, TECNEMA, TYROLIT VINCENT e SOC. COOP. LAGOMARSINI. ICE-Agenzia e CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE sono state inoltre direttamente presenti in fiera con uno stand istituzionale, che ha fornito assistenza alle Imprese italiane partecipanti e predisposto servizi di interpretariato e wi-fi, e dove i visitatori hanno potuto trovare in distribuzione un flyer con i riferimenti delle aziende presenti ospitate nella collettiva e richiedere informazioni sul settore e sulle nostre produzioni nazionali.

BATIMAT RUSSIA 2016: THE ITALIAN TECHNO-STONE INDUSTRY IN THE SPOTLIGHT IN MOSCOW

Inthe framework of work to internationally promote the Italian techno-stone sector, ICE, the Italian Trade Agency, in cooperation with Confindustria Marmomacchine, once again exhibited at BATIMAT RUSSIA – held at the Crocus Expo center in Moscow from April 5 to 8 this year – with a group display of sector companies. BATIMAT RUSSIA is Russia’s main international event devoted to the building world, with particular reference to materials and technologies for architecture and construction, paving and flooring, fixtures for interiors, bathroom furnishings and objects of design. Despite having downsized from previous years, the Russian market is still one of the most important for Italy’s techno-stone exports: in fact, in 2015 the Russian Federation bought more than 50 million euros worth of finished and semi-finished stone products from Italy and spent about 22 million on Italian stone-working machinery and equipment (data from the Confindustria Marmomacchine Studies Center). Inside the Italian area – which covered more than 200 square meters – nine companies represented the finest Italian brands: LOMBARDA, MARMI STRADA, PIETRA MARROCCO PI.MAR., LUNA ABRASIVI, SATORI, STONEST, TECNEMA, TYROLIT VINCENT e SOC. COOP. LAGOMARSINI. In addition, ICE and Confindustria Marmomacchine were directly on hand with an official stand that offered assistance to participating Italian companies as well as interpreter and Wi-Fi services. Here visitors were given flyers with references for the exhibiting companies and could get information about the Italian techno-stone sector and its products.


ITALIA-VIETNAM: RAPPORTI IN CRESCITA Il Vietnam è in forte crescita sotto il profilo delle importazioni di macchine e attrezzature italiane per la lavorazione delle pietre ornamentali. Nel 2015 infatti il mercato si vietnamita si è collocato in decima posizione assoluta nella classifica dei maggiori paesi importatori di tecnologie lapidee italiane, entrando così nella top-ten dei principali buyers internazionali grazie agli oltre 28 milioni di euro investiti in acquisti di macchine italiane, con una notevole percentuale di crescita rispetto all’anno precedente. In questo favorevole contesto economico dell’interscambio settoriale si è inquadrata la visita del Consigliere Economico e Commerciale dell'Ambasciata del Viet Nam in Italia, Bui Vuong Anh, presso la Sede CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE. Il Consigliere Bui Vuong Anh è stato ricevuto dal Presidente On. con Delega ai Rapporti Istituzionali, Flavio Marabelli, e dal Segretario Generale, Raimondo Lovati. Tra i temi dell’incontro le possibili azioni per intensificare i rapporti tra l’Associazione, che è l’Organizzazione datoriale di riferimento del settore a livello nazionale, e l'Ambasciata del Viet Nam in Italia, al fine di strutturare possibili azioni comuni per supportare e incrementare i rapporti istituzionali e commerciali di settore tra Italia e Vietnam. Al Consigliere Ahn è stato inoltre consegnato il Directory Associativo 2016, testo settoriale tra i più autorevoli e conosciuti a livello nazionale e internazionale.

DISTRETTI, NEL 2015 A NORDEST AUMENTO DEL 6,2% PER L'EXPORT. BENE IL MARMO VERONESE (+10,8%) Nel 2015 le esportazioni del sistema distrettuale del Triveneto hanno fatto segnare un aumento tendenziale del 6,2% rispetto al 2014 - superiore all’incremento medio dei distretti italiani (+3,7%) - per un valore complessivo di 27 miliardi di euro. Lo rileva il Monitor dei distretti industriali del Triveneto curato dalla direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo e aggiornato al quarto trimestre 2015. Buona la performance del distretto del marmo di Verona/Valpolicella, che ha fatto registrare un incremento del 10,8% rispetto all'anno precedente, raggiungendo il valore di 433 milioni di euro. Per quanto riguarda le destinazioni delle produzioni del cluster lapideo scaligero, i principali mercati sono risultati Stati Uniti, Regno Unito, Messico e Francia.

ITALY-VIETNAM: RELATIONS ON THE RISE 62

Vietnam is experiencing heavy growth in its imports of Italian machinery and equipment for quarrying and processing ornamental stones. In 2015, in fact, the Vietnamese market took tenth place among the major importers of Italian stone-working technology, thus entering the top ten of the main international buyers thanks to more than 28 million euros worth of investments in Italian equipment, with considerable growth from the previous year. This favorable picture for stone sector trade was the background for the visit that Bul Vuong Anh, the economics and trade attaché at the Vietnamese embassy to Italy, made to Confindustria Marmomacchine headquarters in Milan. Mr. Anh was received by the association’s Honorary President in charge of official relations, Flavio Marabelli, and by its Secretary-General, Raimondo Lovati. Among the topics discussed at the meeting were possible efforts to make to strengthen relations between the association (the management reference for the Italian techno-stone industry) and the Vietnamese embassy to Italy in order to organize possible joint work to support and increase the sector’s official and commercial relations with Vietnam. Mr. Anh was presented with Confindustria Marmomacchine’s 2016 Directory, one of the most authoritative and well-known stone publications, in Italy and worldwide.

DISTRICTS: IN 2015 THE NORTHEAST’S EXPORTS ROSE BY 6,2% AND VERONA’S STONE BY 10.8% In 2015 exports from the Triveneto region’s districts had growth of 6.2% from 2014 – superior to the average increase for Italian districts (3.7%) – for total value of 27 billion euros. This was reported by the Triveneto industrial district monitor published by Intesa Sanpaolo’s studies and research department. Performance was good in the Verona/Valpolicella stone district, with growth of 10.8% from the previous year taking revenue to 433 million euros. Main destinations for the district’s stone materials were the United States, United Kingdom, Mexico and France.


The most complete range of solutions to optimize your stone cutting operations.

W Abrasives has developed a complete range of products, services and technology to optimize the stone cutting operation of its clients. The FINE GRIT Collection is a

The WA COST Technology has

The FINE GRIT Collection

range of high quality products

been developed to calculate

combined with the WA COST

dedicated to gangsaw stone

and optimize the overall

Technology is the best way

cutting. The FINE GRITS are

cutting cost based on the

to reduce your global

available in 3 sizes : WG18,

various parameters of

cutting cost.

WG25, and WG40.

each client.

To learn more about our solutions and optimize your cutting operations, contact your local sales team on wabrasives.com/contact/ wabrasives.com

WINOA S.A. WINOA Iberica S.A. WINOA Italia S.p.a.


BENE STRUMENTALE ITALIANO: ANALISI DEI BILANCI FEDERMACCHINE 2012-2014

64

Il Centro Studi Federmacchine ha recentemente diffuso i risultati dell'annuale analisi del bilancio aggregato del comparto del bene strumentale italiano. L’analisi - che ha preso a riferimento il triennio 2012-2014 - è stata condotta su un campione di 1.023 imprese, facenti parte di dieci associazioni federate (tra le quali CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, in rappresentanza del settore "macchine lavorazione marmo"). Si tratta di imprese localizzate per il 48% in Lombardia, seguite, a distanza, da quelle del Triveneto (19%), Emilia Romagna (12%), Piemonte (9%) e quote minori per le altre regioni (complessivamente al 12%). Per l’elaborazione dello studio è stata utilizzata la banca dati AIDA. Nel periodo 2012-2014 il campione, a livello complessivo, ha registrato un risultato positivo dei ricavi. La crescita media annua è stata del 4,1%; sia il 2013 che il 2014 sono stati anni di crescita, con tassi, rispettivamente, del 3,2% e del 5%. Anche l’incidenza degli utili sul fatturato ha registrato a livello complessivo un graduale miglioramento, passando dal 2,2% del 2012 al 3,1% del 2014. Durante il triennio esaminato i costi per acquisti (materie prime, ecc.), per servizi e del lavoro hanno registrato un incremento significativo. A livello complessivo, nel periodo 2012-2014, sono stati i costi per acquisti ad aver subito l’incremento maggiore (+10%), seguiti dai costi del lavoro (+8,8%) e dai costi per servizi (+3,8%). Nel periodo preso in analisi anche i margini di redditività del campione Federmacchine sono migliorati, passando dal 9,2% del 2012 al 9,8% del 2014, così come il loro ROI, che ha registrato un miglioramento graduale dell’indicatore tra il 2012 e il 2014, passato dal 3,5% al 4,9%, e il ROE, cresciuto dal 2,2% al 4%.

ITALIAN INSTRUMENTAL GOODS: ANALYSIS OF 2012-2014 FEDERMACCHINE BALANCE SHEETS

The Federmacchine Studies Center recently published the results of its yearly analysis of the overall balance sheet for the Italian instrumental goods sector. The survey – which covered the three years from 2012 to 2014 – was conducted on a sampling of 1,023 companies belonging to the ten federated associations (including Confindustria Marmomacchine in representation of the stone-working machinery sector). The companies are mainly located (48%) in Lombardy, trailed by the Triveneto area (19%), Emilia-Romagna (12%), Piedmont (9%) and minor shares for the other regions (12% all together). From 2012 to 2014, as a whole the sampling had good revenue. Average annual growth was of 4.1%; both 2013 and 2014 were years of growth, at rates of, respectively, 3.2% and 5%. Even the incidence of profits on revenue gradually improved, rising from 2.2% in 2012 to 3.1% in 2014. During the three-year period examined the costs of purchases (raw materials, etc.), for services and for labor increased. Overall, from 2012 to 2014 purchase costs rose the most (10%) followed by labor (+8.8%) and services (+3.8%). During the period analyzed profit margins also grew in the Federmacchine sampling, rising from 9.2% in 2012 to 9.8%, as did ROI, which gradually grew from 2012 to 2014 from 3.5% to 4.9%, and ROE, rising from 2.2% to 4%.


ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE MEMBER

ARTIGIANA MARMI

A

B

ESCAVAZIONE E LAVORAZIONE MARMO

BRECCIA AURORA

D.G.A.

EMMEZETA F.LLI VENTURA DI PAOLO

F.LLI FUCINA FG MARMI

GSV - DIAMANT S.R.L.

GEOM. ALFREDO ARNABOLDI

IMAG S.R.L.

LOMBARDA MARMI S.r.l.

MARMI BUSI

LOMBARDI

M.B.

LUMINI ANGELO

MARMI CLASSIC BOTTICINO

MARMI E GRANITI BONAZZOLI

MARMI MAZZARDI

s.p.a.

MARMI SENCO

QR

PORRO GIACOMO

PREMOLI LUIGI

prometec Leading Innovation in Stone

S.M.A.S.

RUPEAL

BYMEGADYNE

SO.LA.MA. STONEAG S.R.L.

SOR.MARMI

TONINI CAVE FANTISCRITTI

STUDIO NOVARIO


DOSSIER CONFINDUSTRIA SUI CREDITI D'IMPOSTA PER INVESTIMENTI IN RICERCA E SVILUPPO

66

CONFINDUSTRIA REPORT ON TAX CREDITS FOR R&D INVESTMENTS

Confindustria ha realizzato un interessante dossier di approfondimento dal titolo “Il credito di imposta per gli investimenti in attività di ricerca e sviluppo”. Il documento analizza nel dettaglio la una nuova agevolazione introdotta dalla Legge 23 dicembre 2014, n. 190, (cd. Legge di Stabilità 2015) nella forma d credito d’imposta utilizzabile esclusivamente in compensazione, a favore delle imprese che effettuano investimenti in attività di ricerca e sviluppo. Il nuovo credito d'imposta si differenzia, rispetto alla sua precedente versione, principalmente, per il suo carattere di misura generale non selettiva (e, dunque, aperta anche alle grandi imprese), per il finanziamento diretto con risorse statali e, soprattutto, per la sua trasformazione da incentivo soggetto a controllo (anche) preventivo a “incentivo automatico”, vale a dire sottoposto a valutazioni solo ex post da parte dell'ente erogante e, dunque, immediatamente efficace e disponibile per la generalità delle imprese. Le Aziende Associate interessate al documento possono farne richiesta alla Segreteria Associativa.

Confindustria has published an interesting report on tax credits for investments in research and development. The document offers a detailed analysis of the new facilitations introduced by Law 190 approved on December 23, 2014 (the 2015 Stability Law) consisting of tax credits – usable solely as compensation for expenditures – for companies investing in R&D work. The new tax credits differ from the preceding mainly for their general, and not selective, nature (and so are available to large companies, too) for direct financing with state funds and, above all, because they have been transformed from an incentive subject to (even) prior control to an “automatic incentive”, in other words evaluated only afterwards by the credit-issuing board and therefore immediately effective and available to most companies eligible for them. Members may request the document from the association’s secretarial office.

BUDAPEST: GARA PER LA PROGETTAZIONE DEL MUSEO ETNOGRAFICO

BUDAPEST: COMPETITION FOR DESIGN OF THE ETHNOGRAPHIC MUSEUM

Secondo quanto comunicato da Városliget Zrt, società che gestisce il Parco municipale di Budapest, sono 15 gli studi di architettura selezionati che parteciperanno alla gara d’appalto internazionale per la progettazione del Museo Etnografico. La lista degli studi è la seguente: Zaha Hadid, Gmp Architekten, Architecture Studio, MVRDV, BIG-Bjarke Ingels Group, Bernard Tschumi Architects, Dominique Perrault Architecture, Sauerbruch Hutton, Coop Himmelblau Architects, Emre Arolat Architects, OMA, Közti Zrt., Balázs Mihály e gli architetti della BME Napur Architect, Bánáti+Studio di architettura Hartvig. I progetti saranno valutati dalla giuria composta da 11 esperti architettonici di livello nazionale ed internazionale. L’annuncio del vincitore della gara è previsto a maggio 2016, mentre l'apertura al pubblico del museo è attesa per la primavera 2019.

According to a communication from Városliget Zrt, the company that runs the Budapest municipal park, 15 architecture firms have been selected to compete for a commission to design the Ethnographic Museum. They are: Zaha Hadid, Gmp Architekten, Architecture Studio, MVRDV, BIG-Bjarke Ingels Group, Bernard Tschumi Architects, Dominique Perrault Architecture, Sauerbruch Hutton, Coop Himmelblau Architects, Emre Arolat Architects, OMA, Közti Zrt., Balázs Mihály and the archtects of BME Napur Architect, Bánáti+Hartvig. A panel of 11 Hungarian and international architecture experts will evaluate the designs. The winner of the competition will be announced in May 2016, while the museum is expected to open to the public in the spring of 2019.


Cleearly ahead, GHğQLWHO\WKHEHVW

GA GALAXY ALAXY B220 7KHVODEVSROLVKLQJPDFKLQH OHDYLQJQRVKDGRZV Polishing Supremacy. The best in performance, quality and reliability.

HIGH SPEED

| EXCLUSIVE TECHNOLOGIES | MINIMUM MAINTENANCE

Pedrini S.p.A. ad Unico Socio - Via delle Fusine, 1 - 24060 Carobbio degli Angeli - Bergamo - Italy - Teel. +39 035 4259111 - info@pedrini.it


68

AREA ITALIA ALLA STONE INDUSTRY 2016 DI MOSCA

ITALIAN AREA AT THE 2016 STONE INDUSTRY SHOW IN MOSCOW

Dal 21 al 24 giugno gli operatori del comparto lapideo russo e delle aree dell'ex Unione Sovietica si daranno appuntamento a Mosca, presso il quartiere espositivo VDNKh, per la fiera STONE INDUSTRY 2016 (nuovo denominazione dello storico brand EXPOSTONE), salone internazionale dedicato a marmi, graniti, pietre ornamentali e alle macchine e attrezzature per l'estrazione e la lavorazione dei materiali lapidei. Le Aziende italiane del settore marmifero e tecno-lapideo - che rappresentano la presenza estera più numerosa della STONE INDUSTRY - anche per il 2016 prenderanno parte alla manifestazione russa all'Interno della Area Istituzionale Italiana coordinata da CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, che sarà inoltre direttamente presente in fiera con i propri funzionari e uno Stand istituzionale/meeting point Italia.

From June 21 to 24 stone industry operators in Russia and the former Soviet Union area will be gathering in Moscow at the VDNKh expo complex for the 2016 STONE INDUSTRY show (the new name for the former EXPOSTONE event), an international tradeshow devoted to ornamental stones and the machinery and equipment used to quarry and process them. Again this year Italian techno-stone companies – the largest foreign presence at STONE INDUSTRY – will be exhibiting at the official Italian area coordinated by CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, which will also be on hand with its own staff and official stand/Meeting Point Italia.

CONVEZIONE CONFINDUSTRIA PER LA VISUALIZZAZIONE DELLE NORME TECNICHE UNI

CONFINDUSTRIA AGREEMENT FOR CONSULTING UNI TECHNICAL STANDARDS

CONFINDUSTRIA ha recentemente siglato una convenzione con l’Ente Italiano di Normazione UNI per l’abbonamento alla consultazione della raccolta completa delle norme UNI da parte delle aziende aderenti al sistema. Nel riconoscere il ruolo svolto dalla normazione tecnica volontaria a supporto della competitività e dell’innovazione delle imprese, CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE ha a sua volta sottoscritto il patto di adesione alla convenzione che permette ai propri Associati di acquistare l’abbonamento alla consultazione on-line dei testi integrali di tutte le norme tecniche nazionali, i recepimenti di quelle europee EN e le adozioni di quelle internazionali ISO, a condizioni particolarmente vantaggiose. In via sperimentale per l’anno in corso, gli Associati CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE potranno infatti visualizzare i testi integrali delle norme UNI (nella modalità di sola consultazione on-line - senza scarico del documento - da qualsiasi postazione e/o dispositivo connesso alla rete) fino al 31 dicembre 2016 al prezzo forfettario di 25,00 € (+ IVA) al mese. Le Aziende associate interessate a ricevere maggiori informazioni in merito a questa convenzione possono contattare la Segreteria Associativa.

CONFINDUSTRIA recently signed an agreement with UNI, the Italian standardization board, so that CONFINDUSTRIA member companies could have subscriptions permitting them to consult the full collection of UNI norms. In recognition of the role played by voluntary technical standardization in supporting the competitiveness and innovation of companies, CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE also signed the agreement so that its members can subscribe to online consultation of the complete texts of all Italian technical standards, those adopting European EN standards and those adopting the international ISO, at particularly advantageous subscription fees. In fact, in experimental fashion for the current year CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE members can view the full texts of UNI standards (solely in the read-online mode, without being able to download them, but from any device) until December 31, 2016 at the forfeit fee of €25 (+VAT) per month. Members wishing more information about this agreement can contact the association’s secretarial office.


PASSAGGIO GENERAZIONALE E TABÙ

GENERATIONAL TURNOVER AND TABOOS

Pochi giovani e molti over 70: è questo il preoccupante quadro stilato da una recente ricerca di Infocamere sull'età degli imprenditori italiani. Anche da questo punto di vista, quindi, l'Italia si conferma un paese bloccato, ma il fattore che più preoccupa per il benessere dell'economia nostrana è che il divario tra gli under-30 e gli anziani si sta allargando sempre più. Questo trend ha portato quindi ad una percentuale di imprenditori under 30 che oggi si attesta sul 7%: signifca che su 100 imprenditori solo 7 sono in realtà giovani. Di contro sono aumentati gli imprenditori over 70, passati dall'8,5% del 2005 agli 8,8% attuali. Questi dati spiegano, almeno in parte, anche la difficile evoluzione tecnologia dei servizi del paese e la gestione economica delle attività con mentalità vetuste e poco orientate al futuro. Di certo, non aiuta il passaggio generazionale e il ricambio al vertice delle aziende neanche il momento storico-economico che l'Italia sta attraversando, che rende ancora più difficile per i giovani i rapporti con le burocrazie e la sopportazione della pressione fiscale. Così, chi vuole investire sul proprio futuro trova spesso un percorso fatto di ostacoli. Confindustria Marmomacchine ha organizzato in questi mesi - il collaborazione con l'avvocato Francesco Frigieri - un paio di incontri sul tema del passaggio generazionale e sulla gestione di questo delicato momento all'interno della vita di un impresa, al fine di offrire ai propri Associati un supporto altamente qualificato anche su questo tema.

Few young people and many over 70: this is the worrisome picture drawn by a recent Infocamere survey of the ages of Italian business people. And so from this standpoint, too, Italy is a blocked country but what is even more of a problem for the Italian economy is that the gap between the under-30 and the elderly is widening. This trend has therefore led to a percentage of business people under 30 that is currently 7%: meaning that out of a hundred only seven are actually young people. On the other hand there has been an increase in business people over 70, rising from 8.5% in 2005 to 8.8% now. These figures at least partly explain the lagging technological evolution of the country’s services and businesses run by minds that are musty and not very futureoriented. Of course, not helping generational and managerial turnover is the historical-economic period that Italy is going through, making it even tougher for young people to tolerate excessive bureaucracy and tax pressure. And so whoever wants to invest in his/her future often runs into obstacles. Recently Confindustria Marmomacchine – in cooperation with attorney Francesco Frigieri – organized a couple of meetings devoted to generational turnover and how to deal with this delicate moment in the life of a company, providing its members with highly qualified support in this area, too.

EL SALVADOR: PROGETTO PER UNA “MINI-CITTÀ” AD USO MISTO

EL SALVADOR: PROJECT FOR A MIXED-USED “MINI-CITY”

La società salvadoregna Limitada-Urbánica Desarrollos Inmobiliaria ha annunciato un mega-progetto per la costruzione nei prossimi anni di una "mini città" ad uso misto, che includerà spazi residenziali, commerciali ed istituzionali, oltre a chiese e scuole. Il progetto si chiamerà Valle El Ángel, occuperà una superficie di 490 ettari nella municipalità di Apopa e godrà di investimenti per complessivi 500 milioni di US$.

The Salvadorian company Limitada-Urbánica Desarrollos Inmobiliaria has announced a mega-project for building a mixed-use “mini-city” that will include residential, commercial and institutional areas as well as churches and schools. The project will be called Valle El Ángel, will occupy an area of 490 hectares (1225 acres) in the municipality of Apopa and require overall investments of $US 500 million.

69


70

GIAPPONE: AUMENTO DEL COEFFICIENTE DI SUPERFICIE EDIFICABILE AMMESSO PER GLI HOTEL

PERÙ: CENTRI COMMERCIALI, HOTEL E SCUOLE TRAINANO L'ATTIVITÀ EDILIZIA

Il Ministero del Territorio, delle Infrastrutture, dei Trasporti e del Turismo giapponese ha annunciato un aumento del coefficiente di superficie edificabile, in modo che su siti di pari area possano essere costruiti alberghi di dimensioni superiori che in passato - con un maggior numero di piani e camere per gli ospiti -, sia che si tratti di edifici di nuova costruzione che di edifici sottoposti a ristrutturazione. Data la carenza di strutture ricettive nelle grandi città del paese, dovuta al rapido aumento del numero di turisti stranieri, la misura è intesa a incoraggiare la costruzione e le opere di ampliamento degli hotel. Nel 2015 il numero di visitatori in Giappone ha raggiunto il record di 19,73 milioni e i tassi di occupazione degli hotel nelle zone centrali di grandi centri come Tokyo e Osaka spesso hanno superato il 90%. Secondo una stima del Mizuho Research Institute, il numero di turisti in Giappone nel 2020, anno delle Olimpiadi di Tokyo, raggiungerà i 25 milioni, e si prevede che saranno necessarie 40.000 nuove unità abitative.

Stando ai dati forniti da PMS Desarrollo Inmobiliario, sono i lavori legati alla costruzione di centri commerciali, hotel e scuole a stimolare la crescita dell'edilizia peruviana (+13% l'incremento medio dell'attività negli ultimi 3 anni), principalmente nelle province e nei distretti emergenti di Lima, dove si registra un alto potenziale per il loro ulteriore sviluppo. Per quanto riguarda in particolare i centri commerciali, il segmento ha registrato nel 2015 un aumento dell'attività del 20% rispetto all'anno precedente e si prevede che lo stesso risultato sarà raggiunto nel 2016. L'alta domanda per università e istituti superiori, infine, ha fatto registrare nel 2015 per questa componente un incremento del 10% rispetto al 2014 e ci si attende che anche l'anno in corso farà segnare una crescita analoga.

JAPAN: AN INCREASE IN FOOTAGE ADMISSIBLE FOR HOTELS The Japanese Ministry of Territory, Infrastructure, Transportation and Tourism foresees an increase in the amount of surface footage that can be utilized to accommodate hotels larger than in the past – taller, and with more rooms – whether the buildings are new or being restructured. Given the dearth of hotels in Japan’s major cities, and given the rapid growth of tourism, this measure is intended to encourage the construction and enlargement of hotels to meet demand. In 2015 a record 19.73 million people visited Japan and hotel occupancy rates in metropolises like Tokyo and Osaka was often more than 90%. According to an estimate made by the Mizuho Research Institute, in 2020 – the year of the summer Olympics – there will be 25 million visitors, requiring 40,000 new accommodations.

PERU: MALLS, HOTELS AND SCHOOLS DRIVE THE BUILDING SECTOR According to data provided by PMS Desarrollo Inmobiliario, the construction of shopping malls, hotels and schools are the stimulus behind growth in the Peruvian building sector (+13% on average in the past 3 years), mainly in the provinces and developing districts of Lima, where there is high potential for further development. As regards malls in particular, in 2015 the sector grew by 20% from the previous year and it is expected that this will be repeated for 2016. Finally, a great demand for university and secondary school construction led to a 10% increase in building from 2014 and growth this year should be similar.


VINCENZO BOCCIA PRESIDENTE DESIGNATO CONFINDUSTRIA 2016/2020

72

Vincenzo Boccia è stato designato presidente di Confindustri per il quadriennio 2016/2020. Per l’elezione definitiva si dovrà attendere il voto dell’assemblea privata di Confindustria il prossimo 25 maggio. Ad eleggerlo come successore di Giorgio Squinzi, in carica dal 2012, è stato il Consiglio generale di Viale dell’Astronomia. Su 198 aventi diritti al voto, e 192 votanti, l’industriale salernitano è stato designato con 100 voti battendo di 9 votiil “rivale”, l’industriale bolognese Alberto Vacchi, che ha avuto 91 delle preferenze espresse dal consiglio generale di via dell’Astronomia. “La nostra ambizione e la nostra responsabilità - si legge nel programma con cui Vincenzo Boccia si è presentato al Consiglio Generale di Confindustria - sono di offrire a tutte le imprese la possibilità di mantenere la leadership del cambiamento, quella capacità di mutare pelle che dobbiamo mantenere viva anche con il nostro impegno associativo, costante e generoso. La nostra sarà una ossessione per la crescita del Paese e delle nostre imprese: le piccole imprese devono diventare medie, le medie devono diventare grandi, le grandi devono diventare multinazionali. La nostra sarà la sfida della crescita. Dobbiamo lavorare sui tre pilastri fondamentali del nostro sistema: identità, rappresentanza e servizi. L’identità industriale è il patrimonio di valori e di saperi da cui ripartire: il primo capitale sociale del nostro Paese. Spetta a noi ribadire con forza la centralità dell’industria come principale antidoto alla stagnazione e alla bassa crescita, dall’industria manifatturiera - nostro caposaldo -, all’industria delle costruzioni, all’industria dei servizi, a quella del turismo e della cultura. Sempre nel proprio manifesto programmatico Boccia ha dichiarato che “le nostre Associazioni devono essere parte di un grande progetto, i luoghi della innovazione, dei servizi alle imprese, in un sano benchmark porteremo l’intero sistema a livello di alto profilo. Dobbiamo diventare i luoghi della innovazione e aperti al nuovo, la vita associativa deve essere parte della crescita, delle relazioni e dei confronti tra i nostri imprenditori. La nostra deve essere una grande stagione di partecipazione, Associazioni aperte e luoghi in cui si progetta il futuro”.approfondimenti si veda anche il sito: http://www.eurasianbusinnessdispatch.com/

VINCENZO BOCCI APPOINTED CONFINDUSTRIA PRESIDENT FOR 2016-2020

Vincenzo Bocci has been appointed president of Confindustria for the four-year 2016-2020 term. Definitive election will be up to voters in the private meeting of Confindustria on May 25. Choosing Bocci as successor to Giorgio Squinzi, serving since 2012, was the Confindustria general council. Out of 198 council members having the right to vote, and 192 voting, the Salerno businessman was chosen by a total of 100 votes, beating by 9 ballots Bologna businessman Alberto Vacchi, whom 91 members preferred. “Our ambition and responsibility” stated the plan Vincenzo Bocci presented to the general council, “is to offer all companies the chance to maintain leadership of change, the ability to change that we have to keep alive also with our associative commitment, constant and generous. Ours will be an obsession for the growth of the country and our enterprises: small companies must become medium-sized and the big ones multinationals. Our goal is to grow. We have to work on three fundamental pillars of our system: identity, representation and services. Industrial identity is the legacy of values and know-how on which to re-start growth – our country’s primary social capital. It is up to us to forcefully reiterate the centrality of industry as the main antidote to stagnation and low growth, from the manufacturing industry – our mainstay – to the building industry and those of services, tourism and culture”. In his plan Bocci also declared that “our associations must be part of a great project, places of innovation, of services to enterprise, that will give the entire system a high profile, We must become sites of innovation and openness to the new, associative life must be part of growth, of relations and discussions with our enterprises. Ours must be a time of true participation. Associations that are open and in which the future is planned”.


74

5 MILIARDI DI INVESTIMENTI RUSSI IN IRAN

RUSSIA WILL LEND AROUND $5 BILLION TO THE IRAN

Organi di informazione di stato hanno confermato che la Russia investirà a titolo di prestito circa cinque miliardi di dollari per sostenere progetti di sviluppo in Iran in stretta sinergia con il Governo di Teheran. Mentre sembra ormai irreversibile l'uscita dell'Iran dal regime delle sanzioni internazionali, la Russia è stata, insieme all'Italia, uno dei primi paesi a convergere su Teheran che si trova in un grande fabbisogno di investimenti per la costruzione di nuove ferrovie, autostrade e porti. L'Iran inoltre è diventato uno dei focus dell'industria delle costruzioni del Medio Oriente anche a causa della caduta del prezzo del petrolio. L'esposizione economica russa in Iran è un follow-up dei colloqui tra il Presidente Putin e il Presidente Rohuani svoltisi a fine 2015.

State media in Russia has confirmed President Putin will lend around $5 billion to the Iranian government to back "promising projects" in the country.As Iran emerges from sanctions, Russia has been one of the first to move on the country, which needs billions of dollars to build new railways, roads and marine ports. Iran has become a focus for the construction industry in the Middle East following a slowdown caused by falling oil prices. Russian Energy Minister Alexander Novak confirmed the loan this week and said it followed talks between President Vladimir Putin and Iranian President Hassan Rouhani at the end of 2015.

FONDO ARCO AD ALTO RATING SOCIO-AMBIENTALE

HIGH SOCIO-ENVIRONMENTAL RATING FOR THE FONDO ARCO

Il consiglio di amministrazione del fondo pensione Arco ha recentemente svolto un’analisi sociale ed ambientale dei portafogli al 31 dicembre 2015, per valutare il livello di responsabilità sociale delle risorse finanziarie investite, con il supporto di un soggetto terzo specializzato, nello specifico l’agenzia di rating extrafinanziario VigeoEiris. Dallo studio è emerso che il punteggio medio complessivo degli investimenti del fondo pensione è risultato superiore alla media dei benchmark utilizzati dalla società Vigeo evidenziando quindi l’attenzione del fondo agli aspetti sociali e ambientali. La valutazione ha riguardato tutti i titoli di Paesi e imprese presenti nei comparti di investimento del fondo. Ricordiamo che Arco è il fondo nazionale che consente di costruirsi una pensione complementare ai lavoratori a tempo indeterminato (a tempo pieno o parziale) e a tempo determinato (la cui attività lavorativa abbia durata non inferiore a 3 mesi) dei settori Legno, sughero, mobile, arredamento e Boschivi/forestali, Laterizi e manufatti in cemento, Lapidei, Maniglie. Possono aderire ad Arco anche i dipendenti delle organizzazioni sindacali e delle associazioni Imprenditoriali firmatarie degli accordi istitutivi del fondo tra le quali Confindustria Marmomacchine. Stando agli ultimi dati messi a disposizione dal fondo, al 31 dicembre 2015 Arco aveva 31.355 lavoratori associati, suddivisi su 3.261 aziende, un patrimonio in gestione di 544,063 milioni di euro.

The board of directors of the Arco pension fund recently conducted a social and environmental analysis of its portfolio as of December 31, 2015, to assess the social responsibility level of its financial investments, aided by an expert third party, the ESG rating agency Vigeo Eiris. The study revealed that average overall ratings for the pension fund’s investments are superior to the benchmarks averages that Vigeo uses, which points out that the fund pays great attention to social and environmental factors. The appraisal concerned all the shares in the countries and companies in the fund’s investment segments. We remind readers that Arco is the nationwide fund making it possible for certain employees with contracts (full-time or part-time) of undefined length or those with fixed-term contracts lasting not less than 3 months to build up supplementary pensions. These employees work in the wood, cork, furniture, furnishings, forestry, brick and cement manufactures, stone and handle sectors. Eligible to belong to Arco are also employees of unions and management associations that are signatories of the agreements instituting the fund, including Confindustria Marmomacchine. According to the latest data the fund made available, on December 31, 2015 Arco had 31,355 members from 3,261 companies and managed assets of 544,063 million euros.


INTERNAZIONALIZZAZIONE: PROGRAMMA FIERISTICO 2016/2017 CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE

INTERNATIONALIZATION: CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE EVENT CALENDAR FOR 2016/17

Nell'ambito del suo programma promozionale a sostegno dell'internazionalizzazione delle Imprese del comparto lapideo e delle tecnologie complementari, CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE continua anche per la seconda metà del 2016 la sua intensa attività di organizzazione e gestione delle partecipazioni aziendali alle principali manifestazioni fieristiche internazionali di interesse per il settore, attraverso il presidio delle principali piattaforme espositive nazionali ed estere e un servizio “chiavi in mano”, che consente una partecipazione efficace ad aziende di ogni dimensione e tipologia merceologica. Il programma degli eventi fieristici settoriali che vedranno l’Associazione protagonista al fianco delle Imprese con una propria Area Collettiva MARMOMACCHINE o attraverso uno stand Istituzionale/meeeting-point Italia prevede per i prossimi mesi i seguenti appuntamenti: • MIDDLE EAST STONE - Dubai, Emirati Arabi Uniti - 23/26 maggio 2016 • WORLD STONE FAIR INDOBUILDTECH - Jakarta, Indonesia 25/29 maggio 2016 • STONE INDUSTRY - Mosca, Russia - 21/24 giugno 2016 • IRSE - Teheran, Iran - 18/21 luglio 2016 • MARMOMACC - Verona, Italia - 28 settembre/1 ottobre 2016 • SAUDI STONE TECH - Riyadh, Arabia Saudita - 17/20 ottobre 2016 • INDIA STONEMART - Jaipur, India - 2/5 febbraio 2017 • XIAMEN STONE FAIR - Xiamen, Cina - 6/9 marzo 2017 • MARBLE - Izmir, Turchia - 22/25 marzo 2017 Per maggiori informazioni su costi e modalità di partecipazione agli eventi in cui CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE organizza una collettiva di Imprese possono essere richiesti all'Ufficio Fiere dell'Associazione (segreteria@assomarmomacchine.com).

As part of its promotional work to support the internationalization of Italy’s stone and stone technology companies, in the second half of 2016 CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE continues its organization and management of member company participation in the tradeshows of most interest to the sector, displaying at them itself and offering “keys in hand” service enabling companies of all sizes and types of production to have effective exhibits. The calendar of events where the association will be exhibiting along with Italian companies in its own Marmomacchine area or official stand/Meeting Point Italia is as follows for the coming months: • MIDDLE EAST STONE - Dubai, United Arab Emirates May 23/26, 2016 • WORLD STONE FAIR INDOBUILDTECH - Jakarta, Indonesia - May 25/29, 2016 • STONE INDUSTRY - Moscow, Russia - June 21/24, 2016 • IRSE - Teheran, Iran - July 18/21, 2016 • MARMOMACC - Verona, Italy - September 28/October 1, 2016 • SAUDI STONE TECH - Riyadh, Saudi Arabia - October 17/20, 2016 • INDIA STONEMART - Jaipur, India - February 2/5, 2017 • XIAMEN STONE FAIR - Xiamen, China - March 6/9. 2017 • MARBLE - Izmir, Turkey - March 22/25, 2017 For more information about fees and ways of participating in the events for which CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE has organized a group display, contact the association at segreteria@assomarmomacchine.com.

75


76

IL GIUBILEO DELL’IMPRESA: IL SISTEMA CONFINDUSTRIA INCONTRA PAPA FRANCESCO

THE ENTERPRISE JUBILEE: THE CONFINDUSTRIA SYSTEM MEETS POPE FRANCIS

Si è svolto il 26 e 27 febbraio scorsi quello che è stato definito il “Giubileo dell’Impresa”, una due giorni all’insegna della riflessione sui temi del fare impresa articolatasi in un seminario di approfondimento intitolato “Fare insieme - Sviluppo istruzione e lavoro” e da un’udienza con Papa Francesco in Sala Nervi cui hanno partecipato oltre settemila imprenditori espressione degli organi direttivi delle Associazioni appartenenti al Sistema Confindustria. Nel suo saluto agli Imprenditori presenti, il Santo Padre ha voluto sottolineare come chi ha responsabilità d’impresa detiene “una nobile vocazione orientata a produrre ricchezza e a migliorare il mondo per tutti» (Lett. enc. Laudato si’, 129)” e proprio gli Imprenditori sono perciò chiamati a “essere costruttori del bene comune e artefici di un nuovo ‘umanesimo del lavoro’, a tutelare la professionalità, e al tempo stesso a prestare attenzione alle condizioni in cui il lavoro si attua, perché non abbiano a verificarsi incidenti e situazioni di disagio”. “La vostra via maestra – continuato Papa Francesco parlando ai presenti – “sia sempre la giustizia, che rifiuta le scorciatoie delle raccomandazioni e dei favoritismi, e le deviazioni pericolose della disonestà e dei facili compromessi. La legge suprema sia in tutto l’attenzione alla dignità dell’altro, valore assoluto e indisponibile. Sia questo orizzonte di altruismo a contraddistinguere il vostro impegno: esso vi porterà a rifiutare categoricamente che la dignità della persona venga calpestata in nome di esigenze produttive, che mascherano miopie individualistiche, tristi egoismi e sete di guadagno”.

On February 26 and 27 took place what was called the “Enterprise Jubilee”, two days of thinking about doing business at a seminar called “Working Together – Development, Education and Jobs” and at an audience with Pope Francis in the Nervi Room attended by more than seven thousand executives of companies and associations belonging to the Confindustria system. In his greetings to them the Holy Father stressed that managers of businesses have “a noble vocation oriented towards creating wealth and improving the world for everyone” (Encyclical Letter Laudato sí, 129) and therefore they are precisely the ones called upon to “be constructors of the common good and creators of a new ‘humanism of work’, to defend professionalism and at the same time pay attention to the conditions in which work is carried out to prevent accidents and hardship situations. Your guide”, Pope Francis said to his audience, “should always be justice, which refuses the shortcuts of recommendations and favoritisms, and the dangerous detours of dishonesty and easy compromise. The supreme law must be full attention to the dignity of others, a value that is absolute and indispensable. Let this horizon of altruism distinguish your commitment: it will lead you to categorically refuse to let people’s dignity be trampled in the name of production demands, behind which are hidden individualistic shortsightedness, pitiful egoisms and thirst for gain”.

LE AZIENDE NON “FALLIRANNO” PIÙ

COMPANIES WON’T “GO BANKRUPT” ANYMORE

Le pmi italiane non “falliranno” più. Almeno a parole. Si manda infatti in pensione il termine “fallimento” per passare a “liquidazione giudiziale”. Assieme alla riforma del credito presentata la scorsa settimana, il consiglio dei ministri ha approvato, su proposta del ministro della Giustizia Andrea Orlando, un disegno di legge delega che rivoluzionerà il campo del diritto fallimentare. Il termine chiave è prevenzione: individuare il prima possibile la presenza di un’azienda in difficoltà per scongiurare il rischio di insolvenza. Al “vecchio fallimento” subentrerà invece una procedura semplificata di liquidazione giudiziale dei beni, all’interno della quale potrà prendere forma una possibile soluzione concordataria.

Italian SME won’t “go bankrupt” anymore. At least in words. In fact, being sent to the attic is the term “bankruptcy” in favor of “judicial liquidation”. Together with the credit reform presented last week, the Italian cabinet approved, as proposed by Minister of Justice Andrea Orlando, a law bill that will revolutionize the field of bankruptcy law. The key term is prevention: pinpointing as early as possible a company doing badly to ward off the risk of insolvency. The old “bankruptcy” will be replaced by a simplified procedure of judicial liquidation of assets, within which may take form a possible scheme of arrangement with creditors.


37 • 2017 19

80 years

b e lli n z o n

since 1937,

Moving Elements PROTECTIVES ı POLISHERS ı MASTICS ı CLEANERS

Prodotti per il trattamento e la protezione del marmo, granito, pietra, ceramica Products for treatment & protection for marble, granite, stones, ceramics www.bellinzoni.com

i


78

UGANDA, PIANO DI INVESTIMENTI DA 55 MLD DI US$ IN INFRASTRUTTURE

UGANDA: PLANS TO INVEST $US 55 BILLION IN INFRASTRUCTURE

In base alle stime del governo di Kampala la spesa complessiva per la realizzazione di nuove infrastrutture prevista nel secondo Piano di sviluppo nazionale (NDP-II) che copre il periodo fino all'anno fiscale 2019/20 ammonterà a 55 miliardi di US$. I fondi provenienti dal governo saranno pari a 30 miliardi, ha dichiarato il ministro delle Finanze ugandese Matia Kasaija. La restante parte di 25 miliardi necessaria per finanziare nei prossimi cinque anni lo sviluppo di nuovi progetti infrastrutturali nel paese africano è invece previsto che arrivi dal settore privato, attraverso dei partenariati pubblico-privati con il governo.

On the basis of the Kampala government’s estimates, the overall cost of building new infrastructure as foreseen in Uganda’s second national development plan (NDP-II) covering the period up to fiscal year 2019/20, will be $US 55 billion. The government will be allocating 30 billion, Matia Kasaija, Uganda’s Finance Minister, stated. The remaining 25 billion needed over the next five years to finance new infrastructure work in the African country is expected to come from the private sector through public-private partnerships with the government.

L’EXPORT SPINGE I RICAVI DELLA MECCANICA E DEL SISTEMA CASA

EXPORTS DRIVE REVENUES OF MECHANICS AND HOME FURNISHINGS

Come ha recentemente rendicontato un articolo del Sole24Ore, fino al 2017 il manifatturiero vede migliorare le proprie prospettive sul fronte degli investimenti, previsti in crescita del 6,8%, e della sostenibilità del debito, con il rapporto tra debiti finanziari e Mol (margine operativo lordo) che dovrebbe ridursi da 4,73 a 4,65. A indagare le prospettive dei settori industriali italiani è stato il Cerved Industry Forecast, un’analisi a cadenza semestrale con le previsioni economico finanziarie e sul rischio di credito di oltre 200 settori per valutare come l’economia italiana sta evolvendo. “Trainano la ripresa – rivela Gianandrea De Bernardis , amministratore delegato di Cerved –, spinti dall’export e in parte dalla domanda interna, settori di punta del made in Italy come il sistema moda, il sistema casa e la meccanica”. Complessivamente si nota anche un graduale miglioramento dei conti economici delle imprese e si prevedono, dopo anni di stagnazione, una marcata ripresa degli investimenti, favorita dai bassi tassi di interesse, dagli incentivi fiscali e dall’esigenza di molte aziende di effettuare adeguamenti sulla capacità produttiva spesso rimandati negli ultimi anni.

As recently reported by an article in Il Sole 24Ore, until 2017 Italian manufacturing can expect better prospects on the investment front, predicted to grow by 6.8%, and debt sustainability, with a ratio between financial debt and gross operative margin that should lessen from 4.73 to 4.65. Investigating the prospects for Italy’s industrial sectors was the Cerved Industry Forecast, a biannual survey with predictions about business, finance and the credit risks for more than 200 sectors to evaluate how the Italian economy is doing. “Driving the uptake”, stated Gianandrea De Bernardi, Cerved CEO, “ and pushed partly by exports and partly by domestic demand, are top Italian sectors like fashion, home furnishings and mechanics”. On the whole there will be a gradual improvement of company accounts and, after years of stagnation, a marked upswing in investments helped by low interest rates, tax incentives and many companies’ needs to make the production capacity adjustments postponed for years..


Medi Stone e-mail: medi@medistone.it website: www.medistone.it

Alkan Marble e-mail: info@alkanmermer.com phone: +90 216 593 07 07 website: www.alkanmermer.com


80

TOKYO: MORI BUILDING COSTRUIRÀ TRE GRATTACIELI ADIACENTI A TORANOMON HILLS

TOKYO: MORI BUILDING WILL CONSTRUCT THREE SKYSCRAPERS ADJACENT TO TORANOMON HILLS

Lo sviluppatore immobiliare Mori Building Co., Ltd. ha reso noto che costruirà tre grattacieli nel quartiere di Toranomon, nel centro di Tokyo, per un investimento complessivo di 400 miliardi di yen. Uno dei tre edifici, il cui nome provvisorio è “Toranomon Hills Business Tower”, avrà un’elevazione di 36 piani in superficie e servirà come “porta di accesso” ai Giochi Olimpici e Paralimpici che si terranno nel 2020 nella capitale giapponese. Il piano terra dell’edificio sarà, infatti, dotato di un terminal per gli autobus che porteranno al nuovo Stadio Nazionale, la sede principale degli eventi sportivi olimpici, ed in altre location sedi dei Giochi.

The property developer Mori Building Co. Ltd. has announced that it will build three skyscrapers in the Toranomon district in the heart of Tokyo for overall investments of 400 billion yen. One of the three buildings, provisionally called the “Toranomon Hills Business Tower” will rise 36 floors and serve as “gateway” to the Olympic and Paralympic games to be held in Tokyo in 2020. The ground floor of the building will, in fact, serve as a terminal for the buses taking passengers to the new National Stadium – the main venue for the Olympics events – and to other sites of the Games.

ALLARME DALLE CONFINDUSTRIE DEL NORD EST: CHIUSURA DEL BRENNERO DANNO ENORME

ALARM SOUNDED BY CONFINDUSTRIAS IN ITALY’S NORTHEAST: HUGE DAMAGE FROM CLOSING THE BRENNER PASS

Il blocco ventilato dalle autorità austriache al confine del Brennero desta enorme preoccupazione in tutta Europa per gli impatti che avrebbe sulla tenuta del sistema Schenghen, ma preoccupa soprattutto il vasto sistema imprenditoriale che con il valico del Brennero lavora ogni giorno. “Siamo molto preoccupati per le ipotesi che si stanno delineando per affrontare la questione del flusso dei migranti verso l'Austria. In particolare la chiusura del Brennero comporterebbe un danno enorme per la nostra economia, export e turismo" hanno infatti dichiarato Roberto Zuccato, presidente di Confindustria Veneto, Giuseppe Bono, di presidente Confindustria Friuli Venezia Giulia, e Stefano Pan, presidente di Confindustria Trentino-Alto Adige. "I danni – hanno aggiunto i tre presidenti - toccherebbero soprattutto quelle imprese del Nord Est, e italiane, che lavorano con consegne giornaliere just in time verso i Paesi del nord Europa e che a causa di ritardi di consegna rischierebbero di pagare penali e perdere le commesse. La chiusura del Brennero prefigura uno scenario fortemente penalizzante per le nostre esportazioni, così come per il flusso turistico verso le nostre regioni, che potrebbe compromettere una ripresa già di per se' timida". "L'Europa non ha bisogno di nuove barriere, fisiche e mentali - ribadiscono Zuccato, Bono e Pan - Quelle barriere che oggi dividono e mettono a rischio un progetto unico nel suo genere, che ha portato il nostro continente a diventare l'area più avanzata e quella con le migliori prestazioni sociali a livello mondiale. Superare gli interessi individuali di singoli Stati per individuare soluzioni comuni e concrete a vantaggio di tutti è stata la forza dell'Europa in passato e questa dovrà essere la forza della nuova Europa di cui abbiamo bisogno". Nel frattempo il governo austriaco sembra determinato a portare avanti il proprio progetto divisivo.

The closure of the Brenner Pass threatened by the Austrian government is a source of great worry all over Europe for the impact it could have on maintenance of the Schengen accord, but it is especially worrisome for the companies that use the pass every day. “We are very worried about the proposal being made to stem the flow of migrants into Austria. In particular, closing the Brenner Pass would provoke enormous harm to our economy, exports and tourism,” declared Roberto Zuccato, president of Confindustria Veneto, Giuseppe Bono, president of Confindustria Friuli Venezia Giulia and Stefano Pan, president of Confindustria Trentino-Alto Adige. “The damage”, the three presidents added, “ would be inflicted above all on the companies in Italy’s northeast who work with daily just in time deliveries to northern European countries and, due to delays in consignment, would risk paying penalties and losing orders. Closure of the Brenner Pass prefigures a highly penalizing scenario for our exports as well as for tourist flows into our regions that could compromise a rebound that is already timid”. “Europe has no need for new barriers, physical or mental”, declared Zuccato, Bono and Pan. “The barriers that today divide and put at risk a project unique of its kind, which has taken our continent to being the most progressive area with the finest social services anywhere in the world. Going beyond the individual interests of individual states to find common and concrete solutions that benefit everyone has been the strength of Europe in the past and should be the strength of the new Europe we need”. In the meantime the Austrian government seems determined to go ahead with its divisive plan.


OBBLIGO DEL CERTIFICATO DI CONFORMITÀ PER CHI ESPORTA IN GABON

CONFORMITY CERTIFICATES COMPULSORY FOR EXPORTS TO GABON

Anche esportare in Gabon diventerà più complicato. Dallo scorso 1 gennaio risulta infatti essere vigente una nuova procedura per le merci in importazione, comportante l'obbligo di ottenere un Certificato di Conformità da parte di una delle società internazionali di controllo e verifica qui riconosciute (SGS, Bureau Veritas, Intertek), pena l'impossibilità di ottenere lo sdoganamento delle merci spedite verso questo Paese. Il rilascio da parte di tali società del Certificato di Conformità è solo l’ultimo atto di una procedura (Programme Gabonais d'Evaluation de la Conformite' PROGEC) che comprende la richiesta da parte dell'esportatore alla società di controllo/verifica di un'ispezione della merce pronta per la spedizione, successivamente alla quale la società medesima provvederà, se del caso, al rilascio del Certificato di Conformità, che andrà presentato insieme agli altri documenti di spedizione alle competenti autorità gabonesi al momento dello sdoganamento della merce importata. Già operante in altri Paesi, questa procedura dovrà essere applicata a tutte le importazioni di macchinari ed attrezzature meccaniche in genere, prodotti elettrici ed elettronici, materiali da costruzione, prodotti chimici, dispositivi medicali, prodotti farmaceutici e cosmetici, giocattoli. Le autorità locali segnalano che, a partire dal prossimo 20 maggio 2016, tutte le merci che giungeranno in Gabon non accompagnate dal Certificato di Conformità verranno respinte e assoggettate al pagamento di penalità. Il modello di Certificato di Conformità adottato dalle società internazionali di verifica/controllo dovrà essere stato approvato dall'Agence Gabonaise de Normalisation (AGANOR).

Even exporting to Gabon will get more complicated. In fact, in effect since January 1 is a new procedure for incoming goods that makes it compulsory for exporters to obtain a conformity certificate from one of the authorized international oversight organizations (SGS, Bureau Veritas, Intertek), without which goods shipped to Gabon will not clear customs. Issue of conformity certificates by these organizations is only the latest step in a procedure (Programme Gabonais d'Evaluation de la Conformite' PROGEC) that includes having the exporter request the oversight organization to inspect the goods ready for shipment, after which the organization will issue the required conformity certificate to be presented with other shipping documents to the pertinent Gabon authorities when the goods go through customs. Already in force in other countries, this procedure must be applied to all Gabon’s imports of machinery and mechanical equipment in general, electrical and electronic products, construction materials, chemical products, medical devices, pharmaceutical and cosmetic products and toys. Gabon authorities have stated that, as of May 20, 2016, all the goods arriving in the country without a conformity certificate will be refused and the exporter charged a fine. The type of conformity certificate used by the oversight organizations must have prior approval from the Agence Gabonaise de Normalisation (AGANOR).

RIPARTE IL SETTORE IMMOBILIARE A DUBAI

DUBAI PROPERTY MARKET: FIRST SIGNS OF RECOVERY

Il settore immobiliare di Dubai mostra i primi segni di recupero, stando alle valutazioni della società di consulenza immobiliare ValuStrat. Il mercato nel 2015 ha subito un calo con una contrazione dei prezzi di vendita che è stata pari al 13% per gli appartamenti e all'11% per le Ville. Il valore medio al metro quadro si è assestato nel mese di marzo a 14.198 AED per gli appartamenti e sui 14.650 per le ville. L'indice ValuStrat. Price Index (VPI) ha registrato la prima crescita da due anni a questa parte nel passaggio di rilevazioni da febbraio a marzo. Nel primo quarto dell'anno sono stati lanciati otto nuovi progetti di sviluppo immobiliare che incrementeranno da qui al 2021 di 2.000 unità la ricettività residenziale di Dubai.

The Dubai property market is showing the first signs of recovery in almost two years, according to the real estate consulting firm ValuStrat. The market witnessed subdued sales activity in 2015, with Dubai apartment prices falling by 13 percent, and villas down 11 percent. The median apartment value in March was AED 14,198 per sq m (AED 1,319 per sq ft) and for villas was AED 14,650 per sq m (AED 1,361 per sq ft). The ValuStrat Price Index (VPI) – which monitors property prices across 16 apartment and 10 villa locations in Dubai – edged up to 98.0 index points in February and March, from 97.9% in January, marking the first sign of improvement in almost two years, ValuStrat said. Eight off-plan residential projects were launched in the first quarter, adding more than 2,000 units to the residential pipeline by 2021.

81


82

CONFINDUSTRIA: PUNTARE SULLA MANIFATTURA PER FAR RIPARTIRE LA CRESCITA

CONFINDUSTRIA: BET ON MANUFACTURING TO REBOOT GROWTH

Secondo le analisi svolte dal Centro Studi di Confindustria l’economia italiana è faticosamente avviata sulla strada della risalita, dopo una doppia recessione che, dal 2008, ha fatto calare il PIL del 9,1%. Circa la metà di questa diminuzione ha purtroppo assunto un carattere persistente e non ciclico, frutto della distruzione di capacità produttiva. Per questo, sottolinea con forza Confindustria, se non si ricostituisce il tessuto manifatturiero del Paese, che ha visto crollare il valore aggiunto del 17,0% tra il 2007 e il 2014 (-660 mila occupati), le prospettive di crescita dell’intera economia nazionale resteranno modeste anche negli anni a venire, schiacciate da una bassa dinamica della produttività. Dall’industria di trasformazione, infatti, originano gran parte degli sforzi innovativi del sistema produttivo italiano (il 72,1% del totale speso in R&S proviene dalla manifattura), da cui originano guadagni di efficienza a beneficio dell’intero sistema economico. Dal manifatturiero, poi, provengono la quasi totalità dei beni esportabili (l’82,3%) che servono a pagare le bollette energetiche e, in generale, a finanziare le importazioni di un paese povero di risorse naturali come l’Italia. L’importanza della manifattura per l’intera economia italiana appare ancora sottostimata se valutata solo in termini del suo peso diretto sul PIL. La manifattura è infatti il cuore nevralgico della rete degli scambi intersettoriali, acquistando, più di qualunque altro comparto produttivo, beni e servizi dal resto dell’economia. Per questo motivo, un euro attivato dalla manifattura genera un effetto moltiplicatore quasi doppio sull’output dell’intera economia italiana (1,83 euro), superiore anche a quello delle costruzioni (1,76). La politica industriale è perciò indispensabile in questo contesto per spingere l’Italia verso nuove frontiere tecnologiche e guidarla su percorsi di sviluppo a più elevato potenziale, accelerando il recupero del terreno perso negli ultimi anni. Secondo il think tank Confindustriale occorre con urgenza favorire anche la creazione di un sistema forte di relazioni tra imprese, università ed enti di ricerca, capace di generare nuove conoscenze e nuove competenze, attrarre forza lavoro qualificata e porre le basi di una crescita più elevata e sostenibile.

According to analyses conducted by the Confindustria Studies Center, the Italian economy is creeping along an upward path after a double recession that since 2008 lowered GDP by 9.1%. Something like half of this decrease has unfortunately assumed a persistent rather than cyclical character as a result of the destruction of production capacity. This is why, Confindustria declares emphatically, if Italy’s manufacturing system (which saw added value plummet 17% between 2007 and 2014 and a loss of 660,000 jobs) is not rebuilt the growth prospects for the country’s entire economy will be modest even in the years to come, crushed by low productivity. In fact, the manufacturing industry generates most of the innovative efforts of Italy’s production system (72% of the total spent in R&D originates there) from which come gains in efficiency benefitting the whole economic system. And from manufacturing come almost all of exportable goods (82.3%), which serve to pay energy bills and in general finance the imports of a country like Italy that is poor in natural resources. The importance of manufacturing for the whole Italian economy is even further underestimated when assessed solely in terms of its direct weight on GDP. Manufacturing is, in fact, the nerve center of networks of inter-sector trade, acquiring more goods and services from the rest of the economy than any other production sector. This is why a euro coming from manufacture generates a multiplying effect nearly double (1.83 euro) that of the output of the whole economy and superior even to the building sector (1.76). So in this context industrial policy is indispensable in pushing Italy towards new technological frontiers and guiding the country along development routes with greater potential, accelerating recoup of the ground lost in recent years. According to Confindustria’s think tanks, what is urgently needed is to create a strong system of interrelations between enterprise, universities and research institutes that is capable of generating new knowledge and new skills, of attracting a qualified workforce and of laying the basis for higher and more sustainable growth.


Connecting Global Competence

The future of building

Monacofiere 路 info@monacofiere.com Tel. +39 02 4070 8301 路 Fax +39 02 8736 9039


INDAGINE SUL PARCO MACCHINE UTENSILI E SISTEMI DI PRODUZIONE INSTALLATI NELL’INDUSTRIA ITALIANA

84

Sono stati recentemente presentati i risultati della ricerca "Il Parco macchine utensili e sistemi di produzione dell’industria italiana", realizzata da UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE con il contributo di Ministero dello Sviluppo Economico e ICE. L’indagine, effettuata con cadenza decennale e giunta alla quinta edizione, è stata condotto su un campione rappresentativo di oltre 2.500 imprese con più di 20 addetti. Lo studio fornisce il quadro su: età media, grado di automazione/integrazione, composizione e distribuzione (per settore, dimensione di impresa, aree territoriali) del parco macchine utensili e sistemi di produzione dell’industria del paese al 31 dicembre 2014. Dalla ricerca emerge come il parco macchine installato nell’industria italiana risulti oggi molto più vecchio di quello di dieci anni fa. In particolare, nel 2014, l’età media dei macchinari di produzione presenti nelle imprese metalmeccaniche del paese (pari a 12 anni e 8 mesi, nel 2005 era di 10 anni e 5 mesi) è risultata la più alta mai registrata da 40 anni a questa parte. Anche il grado di innovazione degli impianti è cresciuto con un tasso di sviluppo inferiore rispetto al passato. Per la prima volta, da oltre 20 anni, si è inoltre ridotta la quota di parco macchine installata nelle piccole imprese rispetto al totale. Passando all’analisi dei dati ripartiti per settore, si segnala che la metà del parco complessivo (49,8%) è installata presso stabilimenti che realizzano prodotti in metallo (fonderie, stampaggio, carpenterie,ecc). Il secondo settore per quantità di macchine installate (25,4%) è quello dei costruttori di macchinari e materiale meccanico (tra i quali i produttori di macchine lavorazione marmo). Segue quello dei mezzi di trasporto (13,9%) che comprende tra gli altri, automotive e aerospace. Riguardo la distribuzione geografica del parco macchine, la Lombardia è, ancora una volta, la regione con il maggior numero di macchine installate (29,7%), con una quota superiore a quella registrata nel 2005 (28,4%). Segue il Triveneto, che riduce il suo peso, dal 19,5% al 17,6%. Prosegue il trend positivo dell’Emilia Romagna il cui peso passa dal 13,3% al 14,5%. Arretra ulteriormente il Piemonte nel quale risiede solo il 12,9% del parco macchine.

SURVEY OF THE MACHINE TOOLS AND PRODUCTION SYSTEMS INSTALLED IN ITALIAN INDUSTRY Recently presented were results of the research on “Machine tools and production systems installed in Italian industry” conducted by UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE with funds from the Italian Economic Development Ministry and ICE. The Italian Trade Agency. The survey, conducted every ten years and now in its fifth edition, involved a representative sampling of more than 2,500 companies having more than 20 employees. The study provides a picture of: average age, degree of automation/integration, composition and distribution (by sector, size of company, territorial area) of the machine tools and production system in Italian industry as of December 31, 2014. The survey shows that the machinery and equipment used in Italian industry is much older than was the case ten years ago. In detail, in 2014 the average age of production machinery in the country’s metal and mechanical engineering companies (12 years and 8 months versus the 10 years and 5 months of 2005) was the oldest ever registered in the past 40 years. And the degree of installation innovation grew at a slower rate than in the past. For the first time in more than 20 years there were fewer machines installed in small companies compared to the total. Looking at the survey by sector, the figures show that half of machinery and equipment as awhole (49.8%) is installed at plants making products in metal (foundries, die producers, metal framework makers, etc.). The second sector in terms of installed machinery (25.4%) was makers of machines and mechanical equipment (including makers of stone-working machinery).The third (13.9%) was makers of means of transport, which includes the automotive and aerospace industries. With regard to the geographical distribution of machinery and equipment, Lombardy was once again the region with the highest amount installed (29.7%) and a share superior to what was registered in 2005 (28.4%). The Triveneto area came next, with a share reduced from 19.5% to 17.6%. There was a growth trend in Emilia Romagna (now 14.5% from 13.3%) and a further backslide in Piedmont, which possessed only 12.9% of all machinery and equipment used in industry.


PENTAWIRE 5 A.T. Con cinque fili può tagliare tutta la gamma di spessori compresi tra 2 e 12 cm, è anche possibile tagliare contemporaneamente cinque lastre diverse tra loro. La variazione dei singoli spessori è meccanizzata e richiede solo pochi minuti. Using five wires is possible to cut all the thicknesses range between 2 and 12 cm, it’s also possible cut in the same shot five different slabs. Only few minutes are necessary to change thicknesses, thanks to a special mechanized device.

POLYWIRE 9/9 ROBOT L’unico multifilo che permette, grazie ad uno speciale software, di tagliare contemporaneamente 9 archi di uguale raggio nel campo di spessori compreso tra 2 e 7cm; naturalmente nello stesso campo è anche possibile tagliare 9 lastre piane con spessori uguali o diversi tra loro. The only multiwire able, thanks to a special software, to cut on the same time 9 arcs with equal radius, having thickness between 2 to 7 cm. It’s obviously possible to cut on the a.m. range flat slabs, even with different thicknesses on the same shot.


CONFERENZA INTERNAZIONALE STONECHANGE 2016 - “STONE SECTOR AND CHANGING TRENDS”

ITALIA-USA, IL NOSTRO EXPORT A QUOTA 44 MILIARDI DI US$ NEL 2015

È in programma per le giornate del 16 e17 giugno a Marina di Carrara - presso il polo fieristico di Carrarafiere - la Conferenza Internazionale STONECHANGE 2016 - “Stone sector and changing trends”, organizzata con il patrocinio tra gli altri di CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE. Attraverso il coinvolgimento dei diversi attori del settore (Imprese, Associazioni, Istituzioni nazionali e internazionali, Studiosi), STONECHANGE 2016 - “Stone sector and changing trends” e il connesso Corso di Formazione sul "Mineral Standard Reporting", vogliono proporsi quale punto d'incontro per discutere delle opportunità, dello stato dell'arte delle tecnologie esistenti e delle azioni da avviare per promuovere lo sviluppo sostenibile del settore marmifero europeo e mondiale, una riflessione indispensabile per creare un futuro duraturo per l'industria di settore e per soddisfare la crescente domanda mondiale di materiali lapidei. Per maggiori informazioni: http://www.stonechange2016.com/

I dati diffusi dal Dipartimento del Commercio USA relativi all'interscambio tra Italia e Stati Uniti confermano anche per il 2015 la vitalità delle nostre esportazioni nel mercato statunitense. Per il settimo anno consecutivo chiudiamo infatti in crescita (+4,5%), superando i 44 miliardi di US$ di export verso il mercato statunitense, con una quota di mercato pari al 2% ed un surplus a nostro favore di 27,8 miliardi (+3 miliardi rispetto al 2014). In calo del 4,2% invece le esportazioni USA verso l'Italia, che si attestano a 16,2 miliardi. Grazie a questa buona performance, l'Italia diventa il decimo fornitore degli USA (guadagnando una posizione rispetto al 2014), di fatto alla pari dell'India (44,7 mld di export) e a ridosso della Francia (47,6 mld). Relativamente al comparto lapideo - come evidenziato negli articoli relativi alle nostre esportazioni settoriali - gli Stati Uniti anche nel 2015 si sono confermati nostro primo mercato di destinazione sia per i materiali lapidei lavorati (458,4 milioni, +24,7% rispetto al 2014) che per le relative tecnologie d'estrazione e lavorazione (141,8 milioni, +41%).

ITALY-USA: EXPORT WORTH $US 44 BILLION IN 2015

86

INTERNATIONAL STONECHANGE CONFERENCE 2016: “STONE SECTOR AND CHANGING TRENDS” Scheduled for June 16 and 17 in Massa di Carrara – at the Carrafiere expo complex – is the 2016 International STONECHANGE conference on the “Stone Sector and Changing Trends” organized under the sponsorship of Confindustria Marmomacchine, among others. By involving different stone sector actors (companies, associations, Italian and international organizations, academics), STONECHANGE 2016 and its collateral educational course on Mineral Standard Reporting is intended to be a forum for discussing opportunities, the current status of technologies and the work to be done to promote the sustainable development of the stone sector, in Europe and the world. Indispensable discussion to create a lasting future for the stone industry and meet growing global demand for stone materials. For more info: www.stonechange2016.com

Figures issued by the US Department of Commerce regarding trade between Italy and the United States in 2015 again confirmed the popularity of Italian products on the American market. For the seventh consecutive year, in fact, these exports continued to grow (+4.5% in 2015), surpassing worth of $US 44 billon, holding a market share of 2% and giving Italy a trade surplus of $US27.8 billion, up nearly 3 billion from 2014. Dropping instead (down 4.2%) were America’s exports to Italy, amounting to $US 16.2 billion. Thanks to the performance of its exports Italy became the tenth-ranking supplier of the USA (up a rung from 2014), on a par with India ($US 44.7 billion) and a step behind France ($US 47.6 billion). Where the stone sector is concerned, as shown in the articles on Italy’s exports, in 2015 the United States was again the top market for Italian finished products in ornamental stones (458.4 million, up 24.7% from 2014) and for Italian stone-working technology (141.8 million, up 41%).


AXCO

transforms stones into master pieces

Contouring & milling machine with 5 or more interpolated axis for complex architectural stone jobs. The sturdiness of its structural parts guarantee high precision and long life performances even with hard stone.

view AXCO at Marmomacc Verona 30 Sept. - 01 Oct. 2015 Hall 2, Booth B9

www.marchettigroup.it

Since 1983 The Italian point of reference Distanziali, Molle, Pressatori, Giunzioni, Cavi di Acciaio, Banchi montaggio, Presse idrauliche, Presse manuali, Cesoie, Cunei spaccaroccia, Cuscini, Pompe, Volani, Gomme, Corone, Placchette.

Spacers, Springs, Crimps, Joints, Wire Ropes, Assembling desks, Hydraulic presses, Hand presses, Shears cutters, Splitting wedges, Hydrobags airbags, Flywheels, Rubbers, Drilling crowns, Inserts.

Utensili ed accessori per ďŹ lo diamantato Tool and accessories for diamond wire saw

www.palmerio.com - info@palmerio.com


88

ITALIA-PAKISTAN: OBIETTIVO DUE MILIARDI DI INTERSCAMBIO IN TRE ANNI

ITALY-PAKISTAN: A GOAL OF TWO BILLION IN TRADE IN THE NEXT THREE YEARS

Il Pakistan punta a raddoppiare, nel giro di due o tre anni, fino a due miliardi di dollari, il suo interscambio con l'Italia, "partner privilegiato" del Paese asiatico ma soprattutto "partner complementare" per intraprendere insieme una strada di sviluppo. Parola di Miftah Ismail, consigliere speciale del premier Nawaz Sharif e presidente del Board of Investment che ha recentemente svolto una missione di promozione degli scambi tra i due paesi a Roma. Nella capitale Ismail ha partecipato al Forum sulle opportunità di commercio e investimento in Pakistan inaugurato dal ministro degli Esteri Paolo Gentiloni. L'Italia, con un export intorno ai cinquecento milioni di dollari, è tra i primi dieci partner commerciali del Pakistan e il terzo nell'Unione Europea, dopo la Germania e il Regno Unito.

Pakistan is hoping in the next two or three years to double its trade (up to $US 2 billion) with Italy, a “favored partner” of the Asian country but above all a “complementary partner” with whom to undertake the road to development. So said Miftah Ismail, special advisor to Prime Minister Nawaz Sharif and president of the Board of Investment, who recently came to Rome on a mission promoting trade between the two countries. In the Italian capital Ismail participated in the forum on business and investment opportunities in Pakistan inaugurated by Italian Foreign Minister Paolo Gentiloni. Italy, with exports worth around $US 500 million to Pakistan, is among the country’s prime trading partners and the third in the European Union after Germany and the United Kingdom.

ALLEANZA ITALO-CINESE ALL'INSEGNA DELLA TUTELA DEI BREVETTI

ITALIAN-CHINESE ALLIANCE FOR PATENT PROTECTION

Italia e Cina hanno definito un piano d'azione allo scopo di rafforzare la collaborazione tra i due Paesi nel diffondere la cultura dell'innovazione attraverso il miglioramento e il potenziamento dei rispettivi sistemi nazionali di tutela della proprietà industriale. L'intesa è stata raggiunta dal sottosegretario del ministero dello Sviluppo economico, Antonio Gentile, e il vice commissario dell'Ufficio Statale della Proprietà Intellettuale della Repubblica Popolare di Cina (Sipo), He Zhimin. In base all'intesa i due uffici nazionali preposti, la Direzione Generale Lotta alla Contraffazione-Ufficio Italiano Brevetti e Marchi del Mise e Sipo, si impegnano a diffondere, alle imprese e ai cittadini, nei rispettivi territori di riferimento, la consapevolezza circa il fenomeno della contraffazione e gli strumenti adeguati di difesa, ad attivare sevizi per l'utenza e per le Pmi, a trasferire le reciproche conoscenze sui più recenti sviluppi in materia di proprietà industriale e di lotta alla contraffazione.

Italy and China have defined a plan of action to reinforce cooperation between the two countries in disseminating innovation culture by improving and strengthening their respective national systems protecting industrial property rights. The agreement was reached by the undersecretary of the Italian Economic Development Ministry, Antonio Gentile, and the vice-commissioner of the State Intellectual Property Office (SIPO) of the People’s Republic of China, He Zhimin. On the basis of the understanding the two pertinent national bureaus, Italy’s Anti-Counterfeiting-Patents and Trademarks office of the Ministry of Economic Development, and China’s SIPO, undertake to make companies and citizens in their respective countries aware of the counterfeiting phenomenon and the right tools to prevent it, to activate services for end users and SME, to exchange their reciprocal knowledge about the latest developments regarding industrial property and to combat counterfeiting.


NUOVE NORME IMO: RISCHIO BLOCCO CONTAINER IN ITALIA

NEW IMO STANDARDS: RISK OF A CONTAINER BLOCK IN ITALY

L'Organizzazione marittima internazionale (IMO) ha recentemente modificato la Convenzione SOLAS (Salvaguardia della vita in mare) richiedendo, come condizione per il caricamento di un container, che il container abbia un peso verificato. Il responsabile della verifica del peso del container confezionato è lo spedizioniere. Tale requisito avrà efficacia legale dal 1 ° luglio 2016. Alle convenzioni si aggiungono le norme, generalmente più restrittive, che ogni Paese ritiene opportuno imporre alle proprie navi. Dal luglio 2016 sarà perciò obbligatorio pesare i container prima di caricarli a bordo delle navi. Molti operatori coinvolti sono contrari a questa misura per i risvolti che può generare. L’idea di pesare tutti i container non va bene, spiegano gli addetti ai lavori, basterebbe introdurre una dichiarazione all’origine per conoscere il peso effettivo di ciascun contenitore. Gli agenti marittimi hanno invece chiesto chiarimenti all’Imo circa la definizione di shipper, che compare più volte nel testo. Il titolare della merce indicato nella polizza non è necessariamente anche il soggetto che prenoterà o pagherà il trasporto. In molti casi quindi lo shipper potrebbe non essere in grado di verificare il peso del container, se questo viene comprato con particolari tipi di accordo come ad esempio l’EXW, il Fob (free on board) o il Cif (cost, insurance freight) oppure il CFR (Cost and freight). A tutto questo si aggiunge il problema dei costi che potrebbero incidere negativamente sui bilanci delle società che gestiscono i terminal, molte delle quali non sono attualmente dotate delle attrezzature necessarie alla pesa. In aggiunta alle perplessità espresse sulle nuove norme Solas, si evidenzia che, nell’applicare una norma marittima internazionale, l’Italia rischia di creare un blocco nella catena logistica dell’export dei container e quindi di gran parte delle nostre esportazioni. Ogni nazione, infatti, sta affrontando il problema per adeguarsi alla legge, ma mentre altri Paesi Ue (Uk e Danimarca in primis) hanno affrontato la questione con pragmatismo, dando il via libera ai sistemi di pesatura dinamici, consentendo ampie tolleranze (fino a una tonnellata) e tempi anche lunghi (un anno) per le certificazioni, il Ministero dello Sviluppo economico italiano, rifacendosi a una serie di leggi nazionali sugli strumenti per pesare (tra i quali un regio decreto del 1902), ha reso noto - almeno nel momento in cui scriviamo - che i container da noi devono essere pesati con pese a raso e con una tolleranza massima di 20 chili. Questo rappresenterà inevitabilmente un ulteriore aggravio e disparità di trattamento nei vari paesi europei. Il timore di molti operatori, imprese che si occupano di operazioni con l’estero, è che tale aggravio di procedura nell’applicazione della Convenzione SOLAS rappresenterà un inevitabile freno laddove invece si stanno facendo sforzi per rendere più scorrevole il traffico attraverso i porti: ad esempio da poco nei porti di Genova e La Spezia è stato introdotto il pre-clearing, mentre si lavora all’avvio dello sportello unico doganale.

The International Maritime Organization (IMO) recently changed the SOLAS (Safety of Life at Sea) Convention, requiring, as a condition for on-loading a container, that the container have a verified weight. The person responsible for verifying packed container weight is the shipper. This requisite will take legal effect on July 1, 2016. To the convention are added the standards, generally more restrictive, that each country deems opportune to apply to its ships. So from July this year it will be compulsory to weigh containers prior to loading them on ships. Many operators involved are against this measure for the consequences it can have. The idea of weighing all containers, those involved in the work explain, is not necessary: it would be sufficient to introduce a declaration of origin to know the effective weight of each one. Shipping agents have instead asked for clarifications from the IMO regarding the definition of shipper, a term that appears several times in the text. The owner of the cargo indicated in the policy is not necessarily the person who will book or pay for transport. In many cases the shipper might not be able to verify the weight of the container if it is purchased under particular types of agreement such as FOB (Free On Board), CIF (Cost, Insurance, Freight) or CFR (Cost and Freight). To all this is added the problem of the costs that could have a negative impact on the companies managing the terminals, many of which are not currently endowed with the equipment needed for weighing. Along with the questions raised by the new SOLAS regulations, there is also the fact that, in applying an international maritime standard, Italy risks creating a block in the logistical chain of exporting containers and thus for most of Italy’s exports. In fact, every nation is dealing with the problem in order to adjust to the law, but while other EU countries (Denmark in the forefront) have faced the issue with pragmatism, starting up a system of dynamic weighing that provides ample tolerances (up to a ton) and longer times (a year) for certifications, the Italian Economic Development Ministry, citing a set of national laws on weighing instruments (including a royal decree of 1902), has announced – at least at the time we write – that in Italy containers must be weighed with truck scales and with a maximum tolerance of 20 kilos. This would inevitably be a further burden and disparity of treatment in various European countries. The fear of many operators – companies shipping abroad – is that this extra procedure in applying the SOLAS Convention will put an inevitable brake on efforts being made to have port traffic run more smoothly: for example, pre-clearing has recently been introduced in the ports of Genoa and La Spezia, and work is in progress to open a single customs-clearance counter.

89


90

IL MARMO PARLA ITALIANO A DUBAI - PADIGLIONE ITALIA ALLA MIDDLE EAST STONE 2016

STONE SPEAKS ITALIAN IN DUBAI – AN ITALIAN AREA AT MIDDLE EAST STONE 2016

Anche per la seconda edizione della MIDDLE EAST STONE di Dubai - unica fiera degli Emirati dedicata esclusivamente al comparto pietre ornamentali e relative tecnologie d'estrazione e lavorazione, in programma a Dubai dal 23 al 26 maggio CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE ha coordinato la partecipazione delle aziende italiane del settore organizzando un padiglione "Italian Experience" di oltre 250 mq con alcune tra le migliori produzioni nazionali. BAGATTINI, BAGNARA NIKOLAUS, CO.FI.PLAST, DIATEX, FILA INDUSTRIA CHIMICA, G.D.A MARMI E GRANITI, ILPA, INTERMAC DIVISIONE VETRO E MARMOBIESSE, ISM, MARCOLINI MARMI, NICOLA FONTANILI, PEDRINI, TENAX, TOGNETTI MARMI e TRE EMME IMPORT EXPORT saranno i brand presenti all'interno dell'area tricolore alla MIDDLE EAST STONE 2016. La manifestazione - che si svolgerà in contemporanea con Index e Middle East Covering - si propone come un'importante palcoscenico sul dinamico mercato emiratino, che nel 2015 ha importato dall'Italia marmi, graniti e pietre lavorate per un valore di oltre 77 milioni di euro (quarto mercato di destinazione per il settore) e tecnologie complementari per circa 14 milioni.

For the second edition of MIDDLE EAST STONE in Dubai – the only event in the Emirates devoted exclusively to ornamental stones and the technology to quarry and process them, held in Dubai from May 23 to 26 – CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE again coordinated the participation of Italian techno-stone companies, organizing an “Italian Experience” area of more than 250 square meters featuring some of Italy’s finest brands. BAGATTINI, BAGNARA NIKOLAUS, CO.FI.PLAST, DIATEX, FILA INDUSTRIA CHIMICA, G.D.A MARMI E GRANITI, ILPA, INTERMAC DIVISIONE VETRO E MARMO-BIESSE, ISM, MARCOLINI MARMI, NICOLA FONTANILI, PEDRINI, TENAX, TOGNETTI MARMI and TRE EMME IMPORT EXPORT are the companies exhibiting in the Italian area at the Middle East Stone show this year. The event – held at the same time as the Index and Middle East Covering shows – will be an important showcase on the dynamic Emirates market that in 2015 imported finished ornamental stone products from Italy worth more than 77 million euros (making it the sector’s fourth biggest buyer) and stone-working technology worth some 14 million.

NEL 2015 CRESCITA DEL 4,5% PER L'ECONOMIA MAROCCHINA

IN 2015 THE MOROCCAN ECONOMY GREW BY 4.5%

Nel 2015 l'economica del Marocco ha fatto segnare una crescita del 4,5%, più alta di 0,2 punti percentuali rispetto alla precedente previsione del 4,3%. Lo ha recentemente annunciato l'Haut-commissariat au plan marocchino (HCP, l’organismo di pianificazione del paese). Secondo le stime del FMI il buon trend di crescita del paese continuerà anche nel prossimo biennio, con il Pil in aumento del 2,3% nel 2016 e del 4,1% l'anno prossimo. Relativamente all' interscambio ItaliaMarocco, nel 2015 il flusso complessivo di merci tra i due Paesi è aumentato del 6,6% rispetto all'anno precedente. Nello specifico, le esportazioni italiane, pari a 1,47 miliardi di euro, sono cresciute del 3,9%. Tra i settori in evidenza, si segnala quello delle pietre ornamentali, che ha esportato verso il paese del maghreb - che rappresenta il nostro decimo mercato di destinazione - prodotti lavorati e semilavorati per circa 36,2 milioni di euro, in aumento del 15,9% rispetto al 2014.

In 2015 Morocco’s economy grew by 4.5%, 0.2% more than the predicted 4.3%, as recently announced by the country’s High Planning Commission (HCP). According to IMF estimates Morocco’s growth will continue over the next two years, with GDP increasing by 2.3% this year and by 4.1% in 2017. In regard to trade between Italy and Morocco, in 2015 the total flow of goods between the two countries rose by 6.6% from the previous year. In detail, Italy’s exports to Morocco increased 3.9% to 1.47 billion euros in value. One of the outstanding export sectors was that of ornamental stone, with Italy selling Morocco (its tenth buyer market) finished and semi-finished products worth 36.2 million euros, an increase of 15.9% from the previous year.


92

THE ITALIAN STONE THEATRE: SI RINNOVA LA SINERGIA DEL SISTEMA MADE IN ITALY

THE ITALIAN STONE THEATRE: THE RETURN OF MADE-IN-ITALY SYNERGY

Anche nel 2016 si rinnoca la sinergia istituzionale che vede protagonisti Confindustria Marmomacchine, ICEAgenzia per il commercio estero e l’Ente Autonomo Fiere di Verona nel quadro dei fondi straordinari messi a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico per la promozione dei principali comparti del made in Italy attraverso le loro piattaforme fieristiche di riferimento. Una sinergia che nella cornice di Marmomacc 2016 si concretizzerà tra l'altro nella realizzazione della seconda edizione de "THE ITALIAN STONE THEATRE". Affidato alla curatela dell'architetto Vincenzo Pavan e del designer industriale Raffaello Galiotto, anche in questo 2016 la Hall 1 del quartiere fieristico di Veronafiere durante le giornate di Marmomacc 2016 (29 settembre/2 ottobre) si trasformerà in una spettacolare mostra delle eccellenze della filiera tecno-marmifera nazionale attraverso la "messa in scena” di realizzazioni extra-ordinarie in marmo, granito e pietra. Il tutto reso possibile grazie a un'esperienza di sperimentazione "spinta" dei più avanzati livelli di produzione delle tecnologie e delle automazioni italiane per la lavorazione delle pietre ornamentali che rendono oggi possibile la realizzazione di incredibili stereometrie. Con il plateatico del padiglione 1 idealmente diviso in diverse aree tematiche, THE ITALIAN STONE THEATRE realizzerä una grande mostra scenografica di lavorati/pezzi speciali in marmo, granito e pietre, quelle che nella precedente edizione è stato definito un vero e proprio "Teatro Italiano della Pietra e della Meccanica”, attraverso il fascino degli di manufatti straordinari in pietra autenticamente naturale esibiti in un format altamente scenografico con il dichiarato obiettivo di stupire il visitatore professionale ma anche il pubblico dei non addetti ai lavori. Nel momento in cui scriviamo sono già numerose le Aziende che hanno scelto di aderire all'iniziativa: A.A.T.C. AND CO., ADI TOOLS, ANTOLINI, BAGNARA NIKOLAUS, BUDRI, BUNDLES, CAVE GAMBA, CERESER, CONSORZIO TUTELA PIETRA DELLA LESSINIA, DDX, DE.SCA.T, DECORMARMI, DONATONI MACCHINE, EURO PORFIDI, FILA INDUSTRIA CHIMICA, FRATELLI LIZZIO, G.M.C., GDA MARMI E GRANITI, GMM, GRASSI PIETRE, HELIOS AUTOMAZIONI, INTERMAC - BIESSE, LA QUADRIFOGLIO MARMI E GRANITI, LABORATORIO MORSELETTO, LICOM SYSTEMS, MARGRAF, MARINI MARMI, MARMI STRADA, MARMO ZANDOBBIO, MEC, MENCHINI GUIDO E F.LLI, MGI - MARMI E GRANITI D'ITALIA SICILMARMI, ODONE MARMI, OMAG, PEDRINI, PELLEGRINI MECCANICA, PI.MAR, PIBA MARMI, PIERO ZANELLA, PIETRE SANTAFIORA, PRUSSIANI ENGINEERING, REMUZZI CAMILLO E FIGLIO DEI F.LLI REMUZZI, RETE TRAVERTINO PICENO, SORMA, T&D ROBOTICS, TENAX.

Returning in 2016 is the official synergy between Confindustria Marmomacchine, ICE (the Italian Trade Agency) and the autonomous Verona Fair Board (Veronafiere) in the framework of the special funds the Italian Economic Development Ministry has allocated for promotion of Italy’s premier sectors through their tradeshows. A synergy that at Marmomacc 2016 will take concrete form also in creation of the second edition of THE ITALIAN STONE THEATRE. Curated by architect Vincenzo Pavan and industrial designer Raffaello Galiotto, again this year during Marmomacc (September 29-October 2) Hall 1 of the Verona expo complex will be transformed into a spectacular display of the finest production of the Italian techno-stone sector through a “staging” of extraordinary creations in marble, granite and other ornamental stones. All made possible by bold experimentation at the highest production levels of Italian stone-working technology and automation that now makes it possible to create incredible three-dimensional pieces. With the stage setting of Hall 1 divided into different thematic areas, THE ITALIAN STONE THEATRE will be a huge showcase for finished and special pieces in ornamental stones, an exhibit that in its previous edition was called “The Italian Theatre of Stone and Mechanics”, featuring fascinating objects in authentically natural stone in a high-impact display that is sure to amaze not only professional visitors but also the public at large. As we write the list of participating companies to date is: A.A.T.C. AND CO., ADI TOOLS, ANTOLINI, BAGNARA NIKOLAUS, BUDRI, BUNDLES, CAVE GAMBA, CERESER, CONSORZIO TUTELA PIETRA DELLA LESSINIA, DDX, DE.SCA.T, DECORMARMI, DONATONI MACCHINE, EURO PORFIDI, FILA INDUSTRIA CHIMICA, FRATELLI LIZZIO, G.M.C., GDA MARMI E GRANITI, GMM, GRASSI PIETRE, HELIOS AUTOMAZIONI, INTERMAC - BIESSE, LA QUADRIFOGLIO MARMI E GRANITI, LABORATORIO MORSELETTO, LICOM SYSTEMS, MARGRAF, MARINI MARMI, MARMI STRADA, MARMO ZANDOBBIO, MEC, MENCHINI GUIDO E F.LLI, MGI - MARMI E GRANITI D'ITALIA SICILMARMI, ODONE MARMI, OMAG, PEDRINI, PELLEGRINI MECCANICA, PI.MAR, PIBA MARMI, PIERO ZANELLA, PIETRE SANTAFIORA, PRUSSIANI ENGINEERING, REMUZZI CAMILLO E FIGLIO DEI F.LLI REMUZZI, RETE TRAVERTINO PICENO, SORMA, T&D ROBOTICS, TENAX.


UNA GUIDA DEL MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO SULLE AGEVOLAZIONI PER LE IMPRESE

AN ECONOMIC DEVELOPMENT MINISTRY GUIDE TO FACILITATIONS FOR COMPANIES

Per dare linfa al tessuto industriale, negli ultimi anni il MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ha aumentato nettamente gli stanziamenti a disposizione delle aziende italiane e puntato su un quadro istituzionale che fornisce i giusti incentivi a sostegno di innovazione, investimenti produttivi e accesso al credito. A questo riguardo, il Mise ha recentemente redatto un interessante guida in formato elettronico in cui sono elencate tutte le agevolazioni adottate dal dicastero e attualmente fruibili dalle imprese. Il documento raccoglie tutte le misure di incentivo attualmente in vigore, suddivise in 4 macro-aree di intervento (sostegno alla competitività; sostegno all’innovazione; efficienza energetica; internazionalizzazione) e un focus speciale sulle startup e PMI innovative. Per ognuna delle agevolazioni, il manuale prevede una scheda con l’indicazione dei beneficiari, dell’entità del contributo, modalità di richiesta e relative scadenze. Le Aziende aderenti a CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE possono richiedere l'handbook del Mise alla segreteria Associativa.

To spur enterprise in recent years the ITALIAN ECONOMIC DEVELOPMENT MINISTRY has increased the amount of funds available to companies and aimed at an institutional framework that provides the right incentives to support innovation, production investments and access to credit. In this regard the Ministry recently published an interesting digital guide listing all the facilitations currently available to companies. The document contains all the incentives currently in effect, divided into 4 macro-areas of intervention (support for competitiveness, for innovation, for energy efficiency and for internationalization), with a special focus on startups and innovative SME. For each facilitation the guide provides a file indicating beneficiaries, the amount of the funding, application forms and expiration dates. CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE members can request the Ministry’s guide from the association’s secretarial office.

UNA NUOVO GRATTACIELO A TEL AVIV

A NEW SKYSCRAPER IN TEL AVIV

Il Comitato per la pianificazione e l'edilizia del Distretto di Tel Aviv ha depositato un progetto di ampliamento del complesso delle tre Azrieli Towers. Secondo il piano, l'Azrieli Center si doterà di un quarto grattacielo da costruire su una superficie di 10 acri. Il programma di espansione prevede che la nuova torre raggiunga l'altezza di 85 piani con uno sviluppo della superficie di 112.000 metri quadri. L'edificio comprenderà spazi commerciali, 40 piani dedicati ad uffici e circa 500 appartamenti. Il progetto sarà firmato dall'Architetto Moshe Zur.

The Tel Aviv Planning and Building Committee has submitted a project for enlarging the three Azrieli Towers complex. According to this plan the Azriell Center will be given a fourth tower to be built on a 10-acre lot. The expansion program foresees that the fourth skyscraper will have 85 floors and footage of 112,000 square meters. It will have commercial space, 40 floors of offices and around 500 apartments. Architect Moshe Zur will design the project.

93


CSC: GLI IMPRENDITORI PROTAGONISTI DELLA DUE GIORNI DI PARMA Il convegno Biennale del Centro Studi Confindustria (CSC) svoltosi a Parma lo scorso aprile è stato dedicato alla figura dell’imprenditore in Italia e al suo ruolo nella società. Per la prima volta Confindustria ha realizzato un’analisi sugli “industriali”, non solo economica ma anche qualitativa, sondando anche la percezione degli italiani. Il quadro che ne è emerso è quello di un Paese con un alto tasso di imprenditori sugli occupati (24,9% di lavoratori indipendenti sul totale degli occupati, cifra più alta della media UE e doppia rispetto a Francia e Germania), seppure si registrano alcuni segnali di inversione di rotta (tasso di natalità delle imprese sceso, in Italia, dal 12,5% del 2006 all’8,1% del 2014). Conforta l’immagine positiva che l’opinione pubblica (53% degli intervistati) ha dell’impresa, anche se rispetto al passato è peggiorata per il 45,5% dei rispondenti. La ricerca svolta da Confindustria ha rappresentato un'ulteriore testimonianza di quanto il tema della diffusione della cultura d'impresa sia centrale, e le Associazioni avranno sempre di più il compito di costruire nell’opinione pubblica l’immagine "di un’industria come sistema di intelligenze, vero e proprio punto di riferimento insostituibile". A tal proposito, le risultanze dell’indagine svolta dal CSC sono da considerarsi un punto di partenza sul quale costruire una parte della strategia di sviluppo del Sistema Confindustria nei prossimi anni, mettendo al centro la cultura d’impresa e il valore di essere imprenditori in un mondo che cambia rapidamente.

BOSNIA: PROGETTI PER NUOVE STRUTTURE RICETTIVE È prevista per la fine del 2016 il completamento dei lavori di costruzione a Mostar dell’hotel a 5 stelle "Ruza". Il complesso sarà composto da 200 camere, una sala congressi per 800 persone, una sala da ballo e numerose sale minori per seminari, un centro spa e wellness, e all’ultimo piano vi sarà una piscina all’aperto, oltre a due ristoranti di alta categoria. Il costo dei lavori si aggira intorno ai 40 milioni di euro. Un altro progetto di rilievo in Bosnia riguarda la realizzazione di un nuovo grande complesso turistico alle porte di Sarajevo, nel comune di Ilidza, denominato "Hills", che prevede la realizzazione di un hotel a 5 stelle con 270 camere, un centro congressi, ristoranti, un centro wellness e spa. Il complesso sorgerà nei pressi del centro termale/balneare “Termalna Rivijera” e si estenderà su una superficie di 30.000 mq.

CSC: BUSINESS PEOPLE IN THE SPOTLIGHT FOR TWO DAYS IN PARMA 94

The biennial Confindustria Studies Center (CSC) conference held in Parma in April was dedicated to the businessperson in Italy and his/her role in society. For the first time Confindustria conducted an analysis of “industrialists” that was not just economic but also qualitative, probing the perceptions of Italians. The picture emerging is that of a country with a high ratio of entrepreneurs to employees (24.9% of all job holders are self-employed, a figure higher than average for the EU and double that of France and Germany) and yet there are some signs of a trend reversal (the birth rate of companies in Italy dropped from 12.5% in 2006 to 8.1% in 2014). What is comforting is the good image that public opinion (53% of interviewees) has of enterprise, although 45.5% of those questioned feel it is not as good as in the past. Confindustria’s research was a further testimony to how disseminating an enterprise mentality is central, and associations will increasingly be tasked with building in public opinion an image of “industry as a system of intelligence, an authentic an indispensable point of reference”. And apropos of this, the results of the CSC survey should be considered a departure point on which to build a part of Confindustria development strategy in coming years, focusing on the enterprising mentality and the worth of being business people in a quickly changing world.

BOSNIA: PROJECTS FOR NEW HOTELS AND RESORTS Slated for the end of 2016 is completion in Mostar of the 5-star “Ruza” hotel. Itwill have 200 rooms, a conference room seating 800, a ballroom and numerous smaller rooms for seminars, plus a spa and wellness center; there will be an outdoor swimming pool on the roof and two upscale restaurants. The construction work will cost around 40 million euros. Another important project in Bosnia is creation of a big resort just outside Sarajevo, in the Ilidza community, called Hills. It will have a 5-star hotel with 270 rooms, a congress center, restaurants, a wellness center and spa. The Hills complex will be built near the hot springs/seaside location of “Termalna rivijera” and cover an area of 30,000 square meters.


The easiest way of digizing countertops, backsplashes, stairs, handmade templates and more on-site!

WWW.PRODIM-SYSTEMS.COM Professional Dimensioning

Prodim International BV Phone: +31 492 579050 Lagedijk 26, 5705 BZ Helmond, The Netherlands Prodim USA Phone: 888-229-3328 7454 Commercial Cir. Fort Pierce, FL 34951, USA info@prodim-systems.com

a product of


96

LAVORI PER L'AMPLIAMENTO DELLA METRO DI CITTÀ DEL MESSICO

ENLARGEMENT OF THE MEXICO CITY METRO

Lo scorso 18 marzo i rappresentanti della Secretaría de Hacienda y Crédito Público (SHCP) e dell'esecutivo di Città del Messico hanno annunciato lo stanziamento di un fondo di circa 800 milioni di pesos per l'avvio delle operazioni di ampliamento della Línea A della Metro di Città del Messico, a cui si aggiungeranno almeno 200 milioni per realizzare gli studi finanziari e tecnici del progetto. La prima fase dei lavori riguarderà lo sviluppo della linea da Pantitlán a Chalco, con sette o otto nuove stazioni.

On March 18 representatives of the Secretaría de Hacienda y Crédito Público (SHCP) and Mexico City board of directors announced allocation of some 800 million pesos for a fund to commence enlargement of Line A of Mexico City’s metro network. At least another 200 million will be spent on financial and technical studies for the project. The first stage of the work concerns extending the line from Pantitlán to Chalco, with the addition of seven or eight new stops.

MACCHINARI IMBULLONATI UFFICIALMENTE FUORI DAL CALCOLO IMU

BOLTED-DOWN MACHINERY OFFICIALLY EXEMPT FROM PROPERTY TAX CALCULATIONS

Per le Aziende l'appuntamento con il fisco del 16 giugno arriverà come sempre inesorabile ma quest'anno sarà più leggero. Le Imprese infatti dovranno saldare la prima rata di Imu e Tasi entro la metà del mese di giugno, ma senza vedersi tassare i cosiddetti "macchinari imbullonati" ovvero le macchine e le attrezzature di produzione ancorate a terra. Dopo una lunga battaglia portata avanti da Confindustria, la legge di Stabilità 2016 ha finalmente messo fine a quella che Andrea Bolla, Presidente del Comitato Fisco di Confindustria, ha più volte definito "un'anomalia solo italiana: in nessun altro Paese al mondo si sono mai viste tassare con una patrimoniale di fatto le attrezzature produttive". Per capire l'impatto di questo provvedimento basti citare che saranno finalmente definitivamente esclusi dal calcolo della rendita catastale per l'applicazione dell'Imu all'immobile produttivo, ad esempio, i carriponte. Più nel dettaglio la legge di Stabilità afferma che vanno esclusi dal calcolo della rendita catastale "macchinari, congegni, attrezzature e altri impianti funzionali allo specifico processo produttivo". Con questo attesto provvedimento le Aziende italiane si troveranno a risparmiare circa 530 milioni di euro. Le Aziende colpite dalle "cartelle pazze" hanno tempo fino al 15 giugno per chiedere un aggiornamento della propria rendita catastale. Quelle che si sono attivate per tempo potranno già beneficiare dell'esclusione degli imbullonati con la prima rata di Imu e Tasi mentre le altre potranno comunque chiedere un conguaglio all'atto del pagamento della seconda rata di dicembre.

For companies property tax day (June 16) will arrive inexorably as always but this year will be sunnier. In fact, companies will have to pay the first installment on property and indispensable services taxes by mid-June but without paying taxes on so-called “bolted-down machines”, the production machinery and equipment anchored to foundations. After a lengthy battle led by Confindustria, the 2016 Stability Law finally put a stop to what Andrea Bolla, president of the Confindustria fiscal committee several times called “a solely Italian anomaly: nowhere else in the world is there a property tax that includes production equipment”. To understand the impact of this new measure suffice it to say that finally excluded from physical asset calculations for property tax purposes will be, for example, bridge cranes. More in detail, the Stability Law states that exclusions cover “machinery, apparatus, equipment and other installations serving the specific production process”. With this long-awaited measure Italian companies will be able to save a total of around 530 million euros. Companies hit with “crazy appraisals” have until June 15 to demand an update of their property assessments. Those that have already done so will immediately receive tax exemptions for bolted-down machinery and the others can request a refund when the second tax installment is due in December.


98

SACE/MARMOMACCHINE DAY

SACE/MARMOMACCHINE DAY

CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE in collaborazione con SACE e con l’intervento di SIMEST, ha organizzato in data 27 aprile il primo SACE/MARMOMACCHINE Day presso la Sede CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE di Milano. La giornata è stata finalizzata ad approfondire con le Aziende Associate le recenti evoluzioni degli strumenti SACE a supporto dell’export e in particolare si è focalizzata sui temi del passaggio dal concetto di assicurazione del credito al Trade Finance, sulle nuove polizze assicurative di breve termine e sulla nuova Country Risk MAP di SACE con un focus sulle principali geografie export settoriali. La partecipazione di SIMEST è stata poi l’occasione per approfondire anche gli strumenti a disposizione di SIMEST stessa per l’internazionalizzazione delle imprese. All’evento oltre a diverse aziende associate hanno partecipato Giammarco Boccia (Responsabile Nord-Ovest SACE SpA), Flavio Pelassa (Senior Account Manager e Referente SACE di settore), Roberto Allara (Direttore Commerciale SACE BT SpA), Ernesto Maria Galimberti (Responsabile Trade Finance SACE FCT SpA), Luca Moneta (Ufficio Studi SACE) e Marco Rosati (Responsabile Desk Italia – SIMEST)

Confindustria Marmomacchine, in cooperation with SACE and with a speech by SIMEST, on April 27 organized the first SACE/MARMOMACCINE Day at Confindustria Marmomacchine headquarters in Milan. The purpose of the event was to examine, with member companies, the recent developments in SACE tools aiding exports, and in particular focused on the passage from the concept of credit insurance to trade finance, on the new short-term insurance policies and on SACE’s new country risk map, with attention to the main areas to which the stone sector exports. SIMEST’s participation was an occasion to examine the tools it provides to internationalize Italian companies, Attending the event, in addition to various member companies, were Giammarco Boccia (head of northwest Italy for SACE Spa), Flavio Pelassa (Senior Account Manager and sector reference for SACE), Roberto Allala (Business Manager, SACE BT Spa), Ernesto Maria Galimberti (Trade Finance Manager, SACE FCT Spa), Luca Moneta (SACE Studies Office) and Marco Rosati (Manager of SIMEST’s Italian Desk).

ARGENTINA: INVESTIMENTI PER LA MODERNIZZAZIONE DEI PRINCIPALI AEROPORTI

ARGENTINA: INVESTMENTS TO MODERNIZE THE MAIN AIRPORTS

Il governo di Mauricio Macri intende investire un totale di oltre 13 miliardi di pesos per la modernizzazione di 14 aeroporti in tutto il paese. Il governo punta a raddoppiare il numero dei passeggeri in transito negli scali nazionali aggiungendo nuovi operatori. Le principali opere previste prevedono l'allargamento di parcheggi e terminal, la ristrutturazione di centri e servizi commerciali, nuove torri di controllo, piattaforme di stazionamento e lavori sulle piste per aumentare la sicurezza e le aree di manovra dei velivoli. Nei prossimi quattro anni i lavori interesseranno gli aeroporti di Ezeiza, Aeroparque, San Fernando, Córdoba, Mendoza, San Juan, Neuquén (San Martín de los Andes), Salta, Tucumán, Jujuy, Misiones (a Posadas e Iguazú) e Chubut (a Trelew e Puerto Madryn).

President Mauricio Macri’s administration intends to invest more than 13 billion pesos in modernizing 14 airports across the country. The government aims at doubling the number of passengers flying to and from the country’s airports by adding new carriers. The principal work includes enlarging parking lots and terminals, restructuring shopping centers and services, building new control towers and plane docking stations and working on runways to make them safer and give aircraft more room to maneuver. Over the next four years the work will involve the following airports: Ezeiza, Aeroparque, San Fernando, Córdoba, Mendoza, San Juan, Neuquén (San Martín de los Andes), Salta, Tucumán, Jujuy, Misiones (in Posadas and Iguazú) and Chubut (in Trelew and Puerto Madryn).


BANDI E LAVORI PUBBLICI: NEL 2015 CRESCITA DEL 14,6%

IN MONGOLIA C’È VOGLIA DI MADE IN ITALY

Nel 2015, secondo il monitoraggio Ance-Infoplus di cui ha dato conto il portale Edilio sono stati pubblicati 18.039 bandi di gara per lavori pubblici per un controvalore di 20,7 miliardi di euro, il 14,6% in più in termini di numero (circa 2.300 gare) e il 3,9% (+774 milioni di euro) in valore rispetto al 2014. La crescita registrata nel 2015 non risulta tuttavia generalizzata a tutte le classi di importo ma è in gran parte imputabile alla crescita dei bandi per lavori di taglio ridotto (inferiori al milione di euro) e soprattutto delle gare di importo più elevato (superiore ai 100 milioni di euro). Segnano, invece, una riduzione, le fasce medie di importo comprese tra 1 e 15 milioni di euro e tra 25 e 75 milioni di euro. La crescita dei bandi di gara per lavori nel 2015 coinvolge, a livello territoriale, soprattutto il Nord Italia (+32,6% in numero e +27,5% in valore rispetto al 2014), il Centro (rispettivamente +44,9% e +5,6%), mentre segna il passo il Sud dove si riduce l’importo posto in gara (-16,4%) dopo il forte aumento registrato nel 2014 (+37,1%, legato soprattutto alla necessità di accelerare la spesa dei fondi strutturali europei prossimi alla scadenza).

Minerario, edilizia, infrastrutture e agroalimentare sono i settori al centro dei “desiderata” del mercato mongolo: è quello che emerge da una recentissima guida sul paese coordinata da ICE Pechino, ufficio diretto da Amedeo Scarpa, che traccia una fotografia precisa delle potenzialità del mercato mongolo per le merci e le produzioni “made in Italy”. Tra i settori di particolare interesse per il settore marmifero va segnalato senz’altro quello dell’edilizia e delle infrastrutture, grazie al boom che nelle costruzioni sta vivendo la capitale Ulaanbaatar, con la popolazione negli ultimi sette anni, è passata da 450mila a 1.400.000 di abitanti. Secondo la ricerca l’Italia è oggi quinta tra i Paesi destinatari dell’export della Mongolia, con una quota di mercato dell’1,3%; come fornitore si attesta invece al 12° posto, con la meccanica strumentale che è la voce principale dell'export italiano nel Paese, seguita dalla moda e dai prodotti metallurgici.

CONTRACT TENDERS AND PUBLIC WORKS: GROWTH OF 14.6% IN 2015 102

In 2015, according to Ance-Infoplus monitoring and as reported by the Edilio website, there were 18,039 announcements of bidding on public works for worth of 20.7 billion euros, 14.6% more in numeric terms (an increase of something like 2,300 contracts) and 3.9% in value (+774 million euros) from 2014. However, the growth seen in 2015 was not generalized but largely attributable to tenders for small-scale works (costing less than a million euros). And there was a reduction in the average range of investments in public works, between 1 and 15 million euros and between 25 and 75 million. Nationwide, growth in building contract bids in 2015 mostly concerned northern Italy (+32.6% in numbers and +27.5% in value from 2014) and central Italy (up respectively 44.9% and 5.6%) while the south was backsliding (down 16.4%) after a heavy increase in 2014 (+37.1%, tied mainly to the need to speed up the spending of European structural funds about to expire).

IN MONGOLIA A DESIRE FOR THE MADE IN ITALY Mining, building, infrastructure and food & produce are the sectors at the center of the “needs” of the Mongolian market: this was revealed by a very recent guide to the country coordinated by ICE’s Beijing office (headed by Amedeo Scarpa), which traces a precise picture of the potential on the Mongolian market for Italian-made products. Among the sectors of particular interest for the stone industry mention should certainly be made of construction and infrastructure due to the boom that construction is undergoing in the capital, Ulan Bator, whose population has risen from 450,000 to 1,400,000 in the past seven years. According to the study Italy is currently the fifth market for Mongolian exports, with a market share of 1.3%. As a supplier Italy ranks twelfth, with instrumental mechanics being its top seller in Mongolia, followed by fashion and metallurgic products.


SPECIAL OUTCOMES ONLY Y RISE FROM SPECIAL MACHINES: OURS

5/6 axes CNC machining centres

5 axes CNC bridge sawing machines

Waterjet cutting machines

CM MS Brembana’s technological commitment generates machines for top quality results in marble, granite, natural and composite stone crreations. Outstanding systems, designed to bring added value in multifarious application fields. CMS is the ideal partner, rich in solutions tailored to the customer’s specific needs and aimed at process optimization.

www.cmsind dustries.it

! r e k c o t s r u o my

Ia

PRODUCTION CAPACITY The continuous search for new materials combined with the most modern block extraction techniques and the most technological plant for the production of the slabs make Marmi Bruno Zanet an ideal partner for the development of any type of project.

MARMI BRUNO ZANET

29130 VIANA - VITORIA (E.S.) - BRAZIL Rod. BR 262 km. 12,5 Tel. +55 (0) 27 21218888 - Fax +55 (0) 27 21218800 zanet@zanet.com.br 37020 VOLARGNE - VERONA - ITALY Via Paganella, 79 Tel. +39 045 6833444 - Fax +39 045 6860055 zanet@brunozanet.com www.brunozanet.com


104

CREDITO D'IMPOSTA PER GLI INVESTIMENTI AL SUD

TAX CREDITS FOR INVESTMENTS IN SOUTHERN ITALY

L’Agenzia delle Entrate ha approvato il modello di comunicazione per la fruizione del credito d’imposta per gli investimenti nel mezzogiorno, istituito dalla legge di stabilità 2016. L’incentivo spetta alle imprese che effettuano l’acquisto di beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive situate nelle seguenti regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Il credito d’imposta è attribuito in relazione agli investimenti realizzati a decorrere dal 1° gennaio 2016 e fino al 31 dicembre 2019, connessi ad un progetto di investimento relativo all'acquisto - effettuato anche mediante contratti di locazione finanziaria - di macchinari, impianti e attrezzature varie destinati a strutture produttive già esistenti o che vengono impiantate nel territorio. La comunicazione deve essere presentata all’Agenzia delle Entrate esclusivamente in via telematica - il modello è già disponibile sul sito www.agenziaentrate.gov.it - a partire dal 30 giugno 2016 e fino al 31 dicembre 2019.

Italy’s internal revenue service has approved the application form to use to take advantage of the tax credit for investments in southern Italy introduced by the 2016 Stability Law. This incentive is devoted to companies purchasing new instrumental goods for production plants located in Abruzzo, Apulia, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Sardinia and Sicily. The tax credit is applied in relation to investments made after January 1, 2016 and until December 31, 2019 and connected to an investment project regarding purchase – even through leasing contracts – of machinery, installations and equipment destined for existent or new production plants in these regions. The application form must be sent to the internal revenue service via computer – the form is already available at www.agenziaentrate.gov.it - no earlier than June 30, 2016 and no later than December 31, 2019.

SAUDI STONE-TECH 2016 - DAL 17 AL 20 OTTOBRE A RIYADH LA PIATTAFORMA FIERISTICA DI RIFERIMENTO PER IL MERCATO SAUDITA

SAUDI STONE-TECH 2016 FROM OCTOBER 17 TO 20 RIYADH WILL HOST THE BIG STONE EVENT FOR THE SAUDI MARKET

CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE e Veronafiere/Marmomacc, in collaborazione con la società Riyahd Exhibtion Co Ltd. (REC), organizzeranno anche per il 2016 l'evento saudita rivolo al settore pietre ornamentali e relative tecnologie d’estrazione e lavorazione, SAUDI STONE-TECH (Riyadh, 17-20 ottobre), che si svolgerà in concomitanza di SAUDI BUILD, principale manifestazione fieristica della penisola araba dedicata al settore delle costruzioni. Con quasi 900 espositori provenienti da 21 paesi e oltre 16 mila espositori (dati dell'edizione 2015) SAUDI BUILD/STONE-TECH rappresenta un’importante piattaforma promozionale per le produzioni italiane su di un mercato che nel solo 2015 ha importato dal nostro paese 72 milioni di materiali lapidei lavorati e semilavorati (5° mercato di destinazione) e 42,6 milioni di macchine e attrezzature complementari (8° buyer assoluto). Per informazioni e costi di partecipazione è possibile contattare l'Ufficio Fiere di CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE.

Confindustria Marmomacchine and Veronafiere/Marmomacc, in cooperation with the Riyadh Exhibition Co. Ltd. (REC) will be organizing the 2016 of the Saudi Arabian techno-stone sector event, SAUDI STONE-TECH (Riyadh, October 17-20), which will be held at the same time as SAUDI BUILD, the Arabian peninsula’s premier building show. With nearly 900 exhibitors from 21 countries and more than 16,000 visitors at the 2015 edition, SAUDI BUILD/STONE-TECH is a top promotional platform for Italian stone products and technologies on a market that in 2015 alone purchased 72 million euros worth of finished and semi-finished stone products from Italy (making it the country’s fifth-ranking buyer market) and spent 42.6 million on Italian stone-working machinery and equipment (8th buyer in absolute). For information and registration fees contact the CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE Events Office.


L'ECONOMIA INDIANA TORNA A CORRERRE, PREVISIONI DI CRESCITA DEL 7,4% NEL 2016

THE INDIAN ECONOMY SPEEDING UP AGAIN. PREDICTIONS OF 7.4% GROWTH IN 2016

Secondo le ultime stime realizzate dall'OCSE l'India nel medio termine avrà una posizione di assoluto primato nel contesto dell'economia globale, e sarà l'unica tra le grandi economie a vantare ritmi di crescita in netta controtendenza rispetto al panorama generale. Se i dati relativi alla Cina infatti sembrano indicare una crescita "ferma" al 6,5% anche nel 2016 e quella mondiale si ipotizza non supererà il 3% (con stime per il 2017 intorno al 3,3%), le previsioni per l'India, secondo l'OCSE, preannunciano un aumento del PIL del 7,4%. Anche l'agenzia di rating Moody's nel suo Global Macro Outlook sottolinea come il grande paese asiatico manterrà stabile per il prossimo biennio la crescita del proprio PIL annuale al 7,5%, grazie ad una sensibile riduzione del prezzo delle principali commodities ed alla accresciuta domanda per esportazioni in settori strategici come i servizi di Information Technology. Il Governo Modi in questi mesi ha presentato un ambizioso programma di investimenti - come "Make in India", destinato a potenziare la produzione industriale, e "Digital India", per il settore informatico - e ha annunciato anche un massiccio piano d'intervento teso a sostenere progetti infrastrutturali in tutto il paese, I dati più recenti relativi all'interscambio italo-indiano nel comparto lapideo e tecno-marmifero confermano la rilevanza strategica del subcontinente quale mercato di sbocco per i materiali e le relative tecnologie complementari "made in Italy". Secondo i dati elaborati dal Centro Studi CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE nel 2015 le esportazioni italiane di pietre ornamentali in blocchi verso l'India sono cresciute del 33,7%, attestatesi sugli 81,2 milioni di euro (valore che lo collocano al secondo posto tra i buyer settoriali dopo la Cina). Bene anche le nostre vendite di macchine e attrezzature per l'estrazione e la lavorazione dei materiali lapidei destinate al mercato indiano, che - sebbene in lieve frenata rispetto agli anni precedenti hanno raggiunto il ragguardevole valore di 38,6 milioni di euro.

According to the latest OECD estimates, in the medium term India will take a leading position in the global economy and will be the only major economy able to boast of growth rates clearly in a countertrend to the overall panorama. In fact, if data for China seem to indicate growth “halted” at 6,5% even this year, and global figures will probably not surpass 3% (with 2017 estimates of around 3.3%), OECD growth predictions for India are of 7.4%. Even the Moody’s rating agency in its Global Macro Outlook emphasizes that this huge Asian country will maintain a stable annual growth rate of 7.5% for the next two years thanks to a considerable reduction in price for its main commodities and increased demand for exports in strategic sectors like Information Technology services. The Modi government recently presented an ambitious investment program – including “Make in India” to boost industrial output and “Digital India” for the IT sector – and also announced a massive intervention plan aimed at supporting interstate infrastructure projects nationwide. The latest figures on trade between Italy and India in the techno-stone sector confirm the strategic importance of India as a market for Italian stone materials and stone-working technology. According to the data processed by the CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE Studies Center, in 2015 Italy’s exports of raw ornamental stones to the subcontinent grew by 33.7% to worth of 81.2 million euros (an amount that puts India in second place among buyers, after China). Also doing well were exports of Italian stone-working machinery and equipment to India, which – although somewhat less than in recent years – reached worth of 38.6 million euros.

105


106

BREXIT: BUSINESSEUROPE DA CAMERON

BREXIT: BUSINESSEUROPE MEETS WITH CAMERON

La preoccupazione per un'ipotetica uscita della Gran Bretagna dall'Ue, condivisa con il vertice della Confederazione degli industriali del Regno Unito (Cbi), ha fatto da sfondo a un incontro svoltosi nelle settimane scorse a Londra fra una delegazione guidata da Emma Marcegaglia, in veste di numero uno di BusinessEurope (l'organizzazione europea del mondo dell'impresa), e il primo ministro David Cameron. Della delegazione, oltre alla Presidente Marcegaglia, hanno fatto parte i direttori generali delle associazioni confindustriali di Germania, Francia, Spagna e Olanda. "L'Europa non è perfetta e tutte le questioni sollevate dai nostri amici britannici sono fondate, ma nessun singolo Paese e' in grado di affrontare da solo gli eventi drammatici che abbiamo di fronte", ha dichiarato Michel Guilbaud, direttore generale della Confindustria francese, parlando al Financial Times alla vigilia ed elogiando la posizione filo-Ue sostenuta da buona parte del grande business del Regno Unito e dallo stesso Cameron in vista del referendum sulla Brexit del 23 giugno. "Abbiamo bisogno - ha insistito - della Gran Bretagna per costruire un'Europa migliore per noi stessi, per le nostre aziende, per i nostri cittadini". Sulla medesima lunghezza d'onda le parole di Markus Kerber, direttore generale della confederazione della Germania (Bdi), il quale ha aggiunto che in caso di Brexit gli investitori tedeschi (da cui dipende il 9% totale degli investimenti diretti sul mercato britannico) diventerebbero inevitabilmente piu' cauti. BusinessEurope ha perciò invitato il governo UK a parlare ad alta voce per convincere gli indecisi, fra cui spiccano le donne, spiegando all'elettorato i vantaggi della permanenza del Regno Unito nell'Ue e delle incognite (in primo luogo sulle esportazioni dall'isola) d'una possibile Brexit. "L'argomento piu' forte" dal mondo dell'industria europea - ha sottolineato Emma Marcegaglia - "è che tutti investiamo nel Regno Unito perchè è un Paese competitivo e con un mercato del lavoro flessibile, ma anche e soprattutto perchè fa parte del mercato unico. Se fosse fuori dall'Ue, andrebbero fatti dei ripensamenti". Del resto, ha insistito l'attuale presidente dell'Eni, i britannici sono "grandi esportatori" anche in forza degli accordi commerciali che l'Ue ha "con 53 Paesi, dalla Cina, al Brasile, a molti altri". In base a studi commissionati dalla stessa Cbi, ha quindi notato Marcegaglia, i costi reali dell'adesione della Gran Bretagna nell'Unione ammontano a 9,8 miliardi di sterline, mentre i vantaggi sono calcolati in 90 miliardi.

Worries about Great Britain’s possible exit from the EU, shared by directors of the Confederation of British Industrialists (CBI), was the basis for a recent meeting in London between a delegation led by Emma Marcegaglia as head of BusinessEurope and Prime Minister David Cameron. In addition to President Marcegaglia the delegation included general directors of the German, French, Spanish and Dutch industrial confederations. “Europe is not perfect and all the questions raised by our British friends have a sound basis, but no single country is able to individually face the dramatic events we are dealing with”, declared Michel Guibaud, general director of France’s industrial confederation, speaking to the Financial Times on the eve of the meeting and praising the pro-EU position taken by most of big business in the United Kingdom and by Cameron himself in view of the Brexit referendum to be held on June 23. “We need Great Britain”, he insisted, “ to build a better Europe for ourselves, our companies, our citizens”. On the same wavelength were the words of Markus Kleber, general director of Germany’s industrial confederation, who added that in the case of Britain’s exit German investors (on whom depend 9% of all direct investments on the British market) would inevitably become more cautious. BusinessEurope therefore invited the UK to speak loudly to convince the undecided, outstanding among them women, explaining to the electorate the advantages of remaining in the EU and the unknowns (in the forefront regarding the country’s exports) of a possible Brexit. “The strongest argument” from the European industrial world, stressed Emma Marcegaglia, “ is that we all invest in the United Kingdom because it is a competitive country with a flexible job market, but also and above all because it is part of the single market. If it left the EU, a lot of rethinking would have to be done”. And in addition, insisted the current president of Eni, the British are “great exporters” thanks also to the trade agreements that the EU has “with 53 countries, from China to Brazil to many others”. On the basis of studies commissioned by the CBI itself, noted Marcegaglia, the real costs of Great Britain’s membership in the EU amount to 9.8 billion pounds sterling, while the advantages of staying have been calculated as worth 90 billion.


REACH FOR PRODUCTIVIT R TY SpeedROC 2F is the all new DS SI drill rig from Atlas Copco. Visit atlascopco.c com for more information.

There’s a lot of work behind Beauty.

Via Emilia, 830 Int. I 55047 Seravezza(Lu) Italy treemme@treemmesrl.eu

Via Tognocchi, 338 55047 Querceta di Seravezza (Lu) Italy landigroup@landi-group.com

TWO COMPANIES, SAME APPROACH: TO GUARANTEE HIGH QUALITY PRODUCTS, FAST DELIVERY AND EXCELLENT CUSTOMER SERVICE.

www.landimarble.it


108

COMMERCIO INTERNAZIONALE: IN RIPRESA L'EXPORT ITALIANO EXTRA-UE

INTERNATIONAL TRADE: GROWTH IN ITALIAN EXPORTS OUTSIDE THE EU

Secondo le ultime stime del CSC, in febbraio l’export italiano destinato verso i paesi extra-Ue è tornato a crescere. Le nostre esportazioni sono infatti aumentate in valore del 3,3% rispetto a gennaio. Sono risultate in espansione le vendite di tutte le tipologie di beni (di consumo, strumentali, intermedi) ad eccezione degli energetici; al netto di questa componente, la crescita è stata del 4,4%. A livello di Paesi di destinazione, sono aumentate le vendite verso Cina, Giappone e area Asean. Resta molto debole invece la domanda di beni italiani nei principali paesi produttori di commodity (Russia e Brasile). Diminuiscono invece le esportazioni verso gli Stati Uniti, che nel 2015 erano risultati uno dei mercati più dinamici per il "made in Italy". Per quanto concerne invece le importazioni, gli acquisti italiani dai paesi extra-Ue sono rimaste sostanzialmente stazionarie: +0,1% l'incremento registrato a febbraio su gennaio (+1% al netto della componente energetica).

According to CSC estimates, in February Italy’s exports to countries outside the EU were growing again. In fact Italian exports increased by 3.3% in value from January. Expanding were sales of all types of goods (consumer, instrumental, intermediate) except for energy: excluding the latter, growth was of 4.4%. In terms of destination countries, sales grew to China, Japan and the ASEAN nations. Remaining weak was demand for Italian products in the main commoditycountries producing (Russia and Brazil). Also decreasing were exports to the United States, which in 2015 was one of the best markets for the Made in Italy. Where Italy’s imports from countries not part of the EU were concerned, they were basically stable: a 0.1% increase in February from January (+1% excluding energy).

MESSICO: IL GRUPPO VIDANTA INVESTE NEL TURISMO DI LUSSO

MEXICO: THE VIDANTA GROUP INVESTS IN LUXURY TOURISM

Il gruppo messicano Vidanta - che controlla numerose strutture ricettive di alta gamma con i marchi Grand Luxxe, The Grand Bliss, Mayan Palace e The Grand Mayan - scommette sulla crescente domanda turistica di lusso nel paese centroamericano e nel 2016 si prepara ad investire circa 17,5 miliardi di pesos nei servizi alberghieri e nell'intrattenimento. Il programma di investimenti sarà focalizzato ad aumentare la capacità ricettiva nei complessi di Nuevo Vallarta, Riviera Maya, Acapulco, Los Cabos, Puerto Peñasco, Puerto Vallarta e Mazatlán. Il gruppo Vidanta é inoltre impegnato nella costruzione dello scalo aeroportuale internazionale Mar de Cortés e di un parco tematico a Nayarit.

Mexico’s Vidanta group – which controls numerous upscale hotels and resorts, some with golf courses, with its Grande Luxxe, The Grand Bliss, Mayan Palace and the Grand Mayan brands – is betting on growing demand for luxury tourism in the Central American country and in 2016 is preparing to invest about 17.5 million pesos in hotel and entertainment services. The investment program will focus on increasing guest capacity in complexes in Nuevo Vallarta, Rivera Maya, Acapulco, Los Cabos, Puerto Peñasco, Puerto Vallarta and Mazatlán. The Vidanta group is also involved in building the Mar de Cortés international airport and a theme park in Nayarit.


IRAN STONE EXHIBITION 2016: IL "MADE IN ITALY" TECNO-LAPIDEO IN PRIMA FILA A TEHERAN

IRAN STONE EXHIBITION 2016: THE ITALIAN TECHNO-STONE SECTOR UP FRONT IN TEHRAN

Dal 18 al 21 luglio avrà luogo presso il Tehran Permanent Fairground l’8a edizione della Iran Stone Exhibition (IRSE 2016), fiera specializzata dedicata al settore delle pietre naturali e della relativa filiera delle macchine e attrezzature complementari. CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE e ICEAgenzia coordineranno la partecipazione collettiva delle Aziende italiane su di un'Area che occuperà circa 600 mq di superficie espositiva e conterà circa 40 tra i più importanti brand del "made in Italy" tecnolapideo, con l'obiettivo di sostenere e promuovere la presenza delle nostre Imprese su questo strategico mercato. Nel 2015 il paese del Golfo ha importato oltre 24 milioni di euro di macchine e attrezzature dall'Italia, che si è confermato primo fornitore per il settore marmifero Iraniano.

From July 18 to 21 the Tehran Permanent Fairground will host the 8th edition of the Iran Stone Exhibition (IRSE 2016), the tradeshow devoted to natural stones and the machinery and equipment to quarry and process them. CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE and ICE, t h e I t a l i a n Tr a d e Agency, will coordinate a group exhibit of Italian companies on an area that will occupy some 600 square meters with around 40 leading Italian brands on display. The aim is to support and promote the presence of Italian companies on this strategic market. In 2015 the Persian Gulf country imported more than 24 million euros worth of stone-working machinery and equipment from Italy, making it the number-one supplier of the Iranian stone industry.

CONVENZIONI CONFINDUSTRIALI 2016: "LA RETE CHE DÀ SOLO BUONI FRUTTI"

CONFINDUSTRIA’S 2016 AGREEMENTS: “THE NETWORK BEARING GOOD FRUIT ONLY”

Attraverso le convenzioni e agli accordi stipulati anche quest'anno attraverso il circuito RetIndustria, CONFINDUSTRIA garantisce una rete di partner che può supportare le aziende associate al sistema – e quindi anche tutte le aziende Associate a CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE – a migliorare il proprio business con centinaia di offerte dedicate ed esclusive. È questa "la rete che dà solo buoni frutti" - come recita lo slogan scelto per la campagna di lancio 2016 delle Convenzioni -, con oltre 30 società leader nei principali settori d'interesse che possono supportare le aziende associate al Sistema a gestire al meglio la proprio attività d’impresa grazie ai rilevanti risparmi sull’acquisto di prodotti e servizi in convenzione. Le Aziende italiane del comparto lapideo e tecno-marmifero interessate alle Convenzioni Confindustria - ottenibili attraverso l’adesione a CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE - possono richiedere maggiori informazioni alla segreteria dell'Associazione.

Through the agreements stipulated this year, too, by means of the Retindustria circuit, CONFINDUSTRIA provides a network of partners that can help its member companies – including all those belonging to CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE – improve their businesses with hundreds of dedicated and exclusive offers. This is “the network bearing good fruit only” as states the claim chosen for the campaign launching the 2016 agreements: 30 leading companies in the main areas of interest that can help CONFINDUSTRIA member companies manage their businesses better thanks to significant savings on purchase of the products and services covered by the agreements. Italian stone and techno-stone companies interested in the CONFINDUSTRIA agreements – accessible by joining CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE – can request further information from the association’s secretarial office.

109


NUOVE REGOLE BANCHE: IL BAIL-IN FRENERÀ LA CRESCITA?

110

Secondo un dossier prodotto dal Centro Studi di Confindustria, il bail-in aumenterà i costi potenziali per i contribuenti rispetto ai tradizionali salvataggi bancari. Il limite all'acquisto di titoli pubblici da parte delle banche farebbe inoltre salire il costo del credito e aumenterebbe i divari nella UE. Per questo, secondo il "pensatoio" di Confindustria alcune regole per le banche adottate di recente in Europa e altre che sono in discussione, tutte in teoria mirate a rafforzare il sistema bancario e ridurre i rischi per l'economia, sono in realtà controproducenti. Non solo per le economie dei paesi periferici, dove oggi si registrano le maggiori difficoltà, ma anche per quelle dei paesi core, che più di altri hanno ispirato quelle regole. La proposta di porre un limite all’acquisto di titoli di Stato domestici da parte delle banche non spezza infatti il legame tra debito bancario e debito sovrano. I sistemi bancari restano “nazionali” perché in ogni paese il rendimento dei titoli di stato guida i tassi di mediolungo termine, in particolare il costo della raccolta bancaria. Inoltre, quel limite non farà fluire più credito all’economia, anzi lo ridurrà. Le nuove regole per i salvataggi bancari (bail-in), che impongono perdite ad azionisti, obbligazionisti e correntisti sopra i 100mila euro degli istituti in crisi, sono volte a tutelare il contribuente; in realtà, a fronte di difficoltà sistemiche, quadruplicano i costi per i contribuenti. La grande mole di crediti deteriorati nei bilanci bancari è stata causata dalla lunga e profonda recessione, non da una erogazione di prestiti poco accorta. Un insieme di interventi per liberare subito i bilanci bancari, tra cui la creazione di più società veicolo in cui trasferire le sofferenze, la diluizione delle eventuali perdite in più esercizi e l accelerazione dei tempi di escussione delle garanzie, è indispensabile per rilanciare il credito e l'economia, ma alcune misure sono ostacolate dalle nuove norme europee. "Le garanzie statali a prezzi di mercato non risolvono il problema" è perciò il lapidario giudizio del Centro Studi della Confederazione.

NEW BANKING REGULATIONS: WILL THE BAIL-IN HAMPER GROWTH? According to a report written by the Confindustria Studies Center, the bank bail-in will be more expensive for taxpayers than traditional bank rescues. In addition, limitations to banks’ purchases of state bonds would raise the cost of credit and increase the spreads within the EU. This is why, according to the Confindustria think tank, a number of banking regulations recently adopted in Europe and others under discussion – all theoretically aimed at strengthening the banking system and reducing risks for the economy – are counterproductive. Not just for the economies in the peripheral countries, now in the greatest difficulty, but also for the core nations that more than others have inspired these rules. The proposal to set a limit on bank purchases of domestic treasury bonds does not, in fact, break the tie between bank debt and sovereign debt. Banking systems remain “national” because in every country yield on government bonds guides rates in the medium-long term, in particular the cost of debt collection. In addition, that limit will not make credit flow into the economy but instead reduce it. The new bail-in rules that impose losses on shareholders, bond holders and holders of accounts of more than 100,000 euros at banks in crisis are intended to defend taxpayers; in reality, faced with systemic difficulties, they quadruple the costs for taxpayers. Most of the bad debt in bank balances was caused by the long, deep recession and not by carelessly granting loans. A series of interventions to immediately free bank balances – including creating more vehicle companies to which to transfer bad loans, paying eventual losses over time and speeding up guarantee examination times – is indispensable to re-launching credit and the economy, but certain measures are blocked by the new European regulations. “State guarantees at market prices do not solve the problem” is the solemn judgment of the Confindustria Studies Center..


Il logo per tutti i produttori e trasformatori italiani di materiali lapidei autenticamente naturali. Hanno già scelto PIETRA AUTENTICA:

ARDESIA MANGINI • B-STONE DI LUIGI BUZZETTI • BERTI SISTO & C. INDUSTRIA PIETRA SERENA • CALUBINI • CAPPELLINI ALFREDO • CAVE GAMBA • CAVE MARMI VALLESTRONA • CONS. PROD. MARMO BOTTICINO CLASSICO • COOP. OPERAI CAVATORI DEL BOTTICINO • CRAGLIA MARMI VERONA • DANSK • DAVIL TRAVERTINI • DOMO GRANITI • DURIUM • ELLE MARMI • FRATELLI MONCINI • FENT MARMI • FIBRA • G.B. BASALTITE • GRANITAL SIENA • GRANITMARMI • G.V. OROSEI MARBLE • IDM INDUSTRIA DEL MARMO • INDUSTRIA MARMI ALBERTI • INTERNATIONAL SLATE COMPANY • LA QUADRIFOGLIO MARMI E GRANITI • LANDI GROUP • LAVAGNOLI MARMI • LCM • M.M.G. MARMI MARIOTTI GRANITI • MARCO POLO STONE GROUP • MARMI BRUNO ZANET • MARMI COLOMBARE • MARMI E GRANITI D’ITALIA • MARMI E GRANITI VEZZOLI CARLO • MARMI GHIRARDI • MARMI GRANITI BRESSAN • MARMI PAGANESSI EMILIO • MASTROPASQUA VINCENZO • MAZZOLENI ALBERTO DI GIOVANNI • NAMCO CO. • NIKOLAUS BAGNARA • ODONE ANGELO • OCCHIPINTI&CORALLO • PETRA DESIGN • PICCINI MARMI PREGIATI • PIETRE SANTAFIORA • PINZONI ITALO • QUERCIOLAIE RINASCENTE • RANIERI PIETRA LAVICA • RASTONE • RT CAVE • S.I.L.MAR. • S.I.T.E.M. • SALVINI MARMI • SARDEGNA MARMI • SCHENATTI • SOC. COOP. VALVERDE • UBERTI MARMI • VIZA CANOVA GROUP • VUILLERMIN GUALTIERO • WORLD GRANITE Le Aziende interessate all’ottenimento del marchio possono richiedere il modulo d’adesione all’indirizzo: direzione@assomarmomacchine.com; info@assomarmomacchine.com


Tutto pronto per la 33° edizione di CarraraMarmotec in programma dal 18 al 21 maggio A Marmotec 2016 incoming di qualità, formazione, design, sostenibilità e start-up per favorire incontri e trattative fra buyer e aziende partecipanti.

114

Everything in place for the 33rd edition of CarraraMarmotec due to take place from 18 to 21 May Professional visitors, training, design, sustainability and start-ups to facilitate meetings and negotiations between buyers and participating companies at Marmotec 2016.

P

er rispondere con efficacia alle richieste di internazionalizzazione avanzate dalle imprese di settore ed offrire loro concrete opportunità di business, IMM ha avviato rapporti di stretta collaborazione con il Ministero per lo Sviluppo Economico e con ICE Roma, oltre che con i numerosi Uffici ICE nel mondo, che sotto il costante coordina-

T

o respond effectively to requests from firms for advanced internationalisation and offer them real business opportunities, the IMM has initiated close working relations with the Ministry of Economic Development and the ICE in Rome as well as the many ICE offices worldwide. Under the constant coordination of ICE Rome and the supervision of Con-


mento di ICE Roma e la supervisione di Confindustria MarmoMacchine, hanno selezionato un importante gruppo di buyer e contractor internazionali all’interno dei vertici delle maggiori aziende internazionali attive nell’industria lapidea, per l’organizzazione degli incontri bilaterali con gli Espositori di CarraraMarmotec 2016, a calendario dal 18 al 21 maggio. Con questa operazione IMM intende affermare con decisione un cambiamento di strategia che valorizzi anzitutto il livello qualitativo della fiera quale evento business di risonanza internazionale. Sono stati invitati 120 compratori con ampio potere decisionale, sia per il settore materiali che tecnologie, provenienti dai seguenti paesi: per i materiali Kazakistan, USA, Russia, Quasar, Danimarca, Paesi Scandinavi, Estonia, Canada; per le tecnologie Algeria, Arabia Saudita ,Egitto, Estonia, Etiopia, Germania, Iran, Iraq, Giordania, Libano, Macedonia, Montenegro, Norvegia, Palestina, Polonia, Regno Unito, Romania, Russia, Serbia, Svezia. I delegati esteri sono stati accuratamente profilati nei due mesi antecedenti la manifestazione, allo scopo di arricchire Marmotec attraverso un’agenda di incontri B2B pianificata prima dell’evento, per favorire la conoscenza e lo sviluppo di trattative commerciali tra gli operatori e i buyer internazionali in visita alla manifestazione. Per la prima volta i rappresentanti di domanda e offerta potranno concorrere, attraverso un innovativo sistema di matching, basato su evoluti sistemi in cloud ed aree riservate, a definire le proprie preferenze sugli incontri. In aggiunta al significativo lavoro svolto insieme ad ICE e Confindustria Marmomacchine, IMM ha sviluppato ulteriori rapporti internazionali con Paesi

findustria Marmomacchine, an important group of international buyers and contractors from the management of the top international companies active in the stone industry have been selected for the organisation of bilateral meetings with exhibitors at CarraraMarmotec 2016 due to take place from 18 to 21 May. The IMM intends to firmly assert a change of strategy to promote above all the quality of the trade fair as an international business event. 120 buyers with full decision-making powers have been invited, both for materials and technology, from the following countries: for materials: Kazakhstan, USA, Russia, Quasar, Denmark, Scandinavia, Estonia and Canada; for technology: Algeria, Saudi Arabia, Egypt, Estonia, Ethiopia, Germany, Iran, Iraq, Jordan, Lebanon, Macedonia, Montenegro, Norway, Palestine, Poland, United Kingdom, Romania, Russia, Serbia and Sweden. The foreign delegates have been carefully profiled and B2B meetings set up in the last two months. Hence, Marmotec will be enhanced by a full agenda of B2B meetings to promote knowledge and the development of trade negotiations between operators and international buyers visiting the exhibition. For the first time, representatives from supply and demand have been able to contribute, through an innovative matching system based on advanced systems in clouds and reserved areas, to defining their preferences for the meetings. In addition to the significant work done together with the ICE and Confindustria Marmomacchine, the IMM has developed further international relations with countries of strategic interest to the industry, bringing another 80 high profile operators to Carrara from both the marble and the technology sectors in America, Argentina, Tunisia, Morocco, England, Turkey and Russia to take

115


116

di interesse strategico per il settore, portando a Carrara altri 80 operatori di qualità sia per il settore marmo che tecnologie provenienti da America, Argentina, Tunisia, Marocco, Inghilterra, Turchia e Russia per prendere parte al programma di incontri con gli Espositori della fiera. Molto importante, nel solco della tradizione di Marmotec, anche il nutrito programma di eventi collaterali riservati ad Architetti, Progettisti e Designer con iniziative specifiche, formazione e simposi tecnici volti a favorire la conoscenza e il miglior utilizzo dei materiali lapidei. Oltre alla presentazione dei vincitori del premio internazionale di architettura Marble Architectural Award (MAA) si parlerà di tecniche d’uso dei materiali lapidei, test di laboratorio, degrado a causa di fattori inquinanti e restauro, tecniche di ancoraggio, materiali lapidei colorati italiani, ma anche di distretti lapidei, sicurezza e normative, tecnologie innovative al servizio del design del marmo. Grazie, inoltre, ad un’importante collaborazione con ADI, la nota Associazione per il Design Industriale, nell’ambito della manifestazione si svolgerà una giornata gratuita di formazione professionale facente parte del ciclo di corsi denominati “Design for Enterprises” organizzati dalla Commissione Europea per mostrare alle aziende come l’innovazione guidata dal design può diventare la chiave per migliorare la competitività, l’efficienza e la sostenibilità delle PMI europee. In programma il 20 maggio anche il convegno a cura di ANIM (Associazione Nazionale Ingegneri Minerari) “L’attività

part in the programme of meetings with exhibitors at the trade fair. Another important feature in the tradition of Marmotec is the rich programme of events reser ved for architects, planners and designers with specific initiatives, training and technical symposiums aimed at encouraging awareness and the better use of stone materials. Besides the presentation of the international architecture award winners of the Marble Architectural Awards (MAA), discussions will cover techniques for the use of stone materials, lab tests, degradation due to pollutants and renovation, anchoring techniques, stone materials, coloured Italian stone materials, stone districts, safety and regulations and innovative technology at the service of design of marble. Thanks to an important partnership with ADI, the wellknown Association for Industrial Design, during the event there will be a free day of training as part of the cycle of courses called “Design for Enterprises” organised by the European Commission to show companies how designdriven innovation can become the key to improving the competitiveness, efficiency and sustainability of European SMEs. On 20 May, there will also be the Conference held by the ANIM (National Association of Mining Engineers) “Quarrying and safety: guidelines and good practice” and on 18 May, as usual, the presentation of the stone industry statistics publication by the IMM Research Department “Stone Sector 2016”. The new theme at Marmotec 2016 is the sustainable


INSPIRED BY YO OU

P TINO PLAT PLA Wo orking center with 4 interp polated axes

A FULL L RANGE OF NUMER RICAL CONTROL MA ACHINES FOR STON NE INDUSTRY Autom matic bridge saws 5 axess milling machines Waterjjets Workin ng centers Lathess Polishing machines Cut & Jet

www w.pr . russiani.com info@prrussiani.com

Prussiani Engine eering - 24061 - Albano Sant’Alessandro - Bergamo - IT TAL ALY te el. +39 035 581444 - fax +39 035 4528235


118

estrattiva e la sicurezza: linee guida e buone pratiche” e il 18 maggio, come da tradizione, la presentazione del volume di analisi statistiche settoriali curate dall’Ufficio Studi di IMM “Stone Sector 2016”. Nuovo tema a Marmotec 2016 è quello della filiera sostenibile: il programma convegnistico approfondisce questa tematica con una conferenza internazionale dal titolo “1st International Sustainable Stone Conference” in programma il 20 maggio, un simposio formativo che illustrerà come l’innovazione tecnologica può consentire una significativa riduzione dell’impatto ambientale nelle diverse fasi del ciclo produttivo, dal recupero degli scarti fino al risparmio di acqua ed energia nel corso del processo di lavorazione. Altra novità di Marmotec è la realizzazione di un’area Start-up collocata attorno a uno spazio chiamato ARENA dove gli inventori/innovatori selezionati presenteranno la propria attività e svolgeranno attività dimostrative. Particolare attenzione sarà riservata alle nuove aziende che hanno introdotto sul mercato innovazioni di prodotto o di processo volte a favorire la transizione del settore della pietra naturale verso un’economia circolare. In questo ambito verrà attribuito alla start-up più innovativa il premio “Sustainable Stone - Best Innovation 2016” .

CarraraMarmotec è organizzata da CarraraFiere e promossa da IMM Internazionale Marmi e Macchine Carrara Spa, con il supporto e il patrocinio di Ice Agenzia Italia, Ministero dello Sviluppo Economico, Confindustria Marmomacchine, Regione Toscana, Assindustria Massa-Carrara, ADI. Uff. Comunicazione, Promozione e Marketing CarraraFiere Responsabile Laura Malavolta (l.malavolta @carrarafiere.it)

supply chain: the Conference programme explores this theme with an international conference entitled “1st International Sustainable Stone Conference” scheduled for 20 May, a training symposium that will illustrate how technological innovation can lead to a significant reduction of the environmental impact during the different phases of the production cycle, from the reuse of waste materials to saving water and energy during the production process. Another new feature of Marmotec is the creation of a Start-ups Area located in the ARENA where selected inventors/innovators will present their work and carry out demonstrations. Particular attention will be paid to new companies that have introduced product or process innovations on the market aimed at promoting the transition of the natural stone industry towards a circular economy. The most innovative start-up will be awarded the “Sustainable StoneBest Innovation 2016”.

CarraraMarmotec is organised by CarraraFiere and promoted by the IMM Internazionale Marmi e Macchine Carrara Spa, with the support and patronage of the Ice Italy, the Ministry of Economic Development, Confindustria Marmomacchine, the Tuscan Regional Government, Assindustria Massa-Carrara and ADI. CarraraFiere Communication, Promotion and Marketing office Office manager Laura Malavolta (l.malavolta @carrarafiere.it)

* Pagine a cura di / By:


ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

PRESIDENTE PRESIDENT

S. Ghirardi

VICE PRESIDENTI VICE PRESIDENT

M. De Angelis

C. Franzi

PRESIDENTE ONORARIO HONORARY PRESIDENT

D. Muzzolon

M. Stangherlin

F. Marabelli

CONSIGLIERI EXECUTIVE BOARD MEMBERS

A. Albani

R. Alimonti

D. Bauce

F. Benetti

I. Bombana

D. Campagnola

M. Caroselli Leali

M. Caucci

N. Ciani

M. Compri

F. Fraccaroli

A. Marchetti

G. Moncini

G. Pedrini

F. Pettenon

C. Scalas

A. Stocco

L. Terzago

G. Tonini

C. Zerlia


ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

GIUNTA ASSOCIATIVA STEERING COMMITTEE

A. Albani

R. Alimonti

D. Bauce

F. Benetti

I. Bombana

D. Campagnola

S. Caresia

M. Caroselli Leali

M. Caucci

N. Ciani

M. Compri

M. De Angelis

M. Dossena

F. Fraccaroli

C. Franzi

S. Ghirardi

F. Marabelli

A. Marchetti

G. Moncini

D. Muzzolon

G. Pedrini

F. Pettenon

C. Scalas

A. Serafini

M. Stangherlin

A. Stocco

L. Terzago

G. Tonini

C. Zerlia

E. Pozzi

G. P. Trois

COLLEGIO DEI PROBIVIRI BOARD OF ARBITERS

F. Ghirardi

E. Novario

B. Pettenon


LEGENDA ORGANIGRAMMA ORGANIZATION CHART LEGEND

Organo Sovrano Governing body

Cariche Elettive Elected offices

ORGANIGRAMMA ASSOCIATIVO ORGANIZATION CHART ASSEMBLEA DEI SOCI / GENERAL ASSEMBLY PRESIDENTE ONORARIO / HONORARY PRESIDENT MARABELLI Flavio

PRESIDENTE / PRESIDENT GHIRARDI Stefano

GIUNTA / STEERING COMMITTEE

COMITATO DI PRESIDENZA PRESIDENTIAL COMMITTEE

ALBANI Angelo - Omag ALIMONTI Roberto - Rastone BAUCE Davide - Bauce Bruno BENETTI Federico - Benetti Macchine BOMBANA Igino - Tenax CAMPAGNOLA Dorian - Pellegrini Meccanica CARESIA Simone - Porfido ed Arte Consorzio Stabile CAROSELLI LEALI Mario - Sassomeccanica CAUCCI Mario - Caucci Marble CIANI Nicola - Marmilame COMPRI Michele - Abrasivi Adria DE ANGELIS Marco - De Angelis Giovanni (Vice President) DOSSENA Marino - Diamond Service FRACCAROLI Federico - Fraccaroli & Balzan FRANZI Corradino - GMM (Vice President) GHIRARDI Stefano - Marmi Ghirardi (President) MARABELLI Flavio - Gemini (Former President) MARCHETTI Arianna - Officine Marchetti MONCINI Giovambattista - Fratelli Moncini MUZZOLON Davide - Marmi Bruno Zanet (Vice President) PEDRINI Giambattista - Pedrini PETTENON Francesco - Fila Industria Chimica SCALAS Carmine - U.Sa.Di.2 SERAFINI Alessandro - Marmi Serafini STANGHERLIN Mirko - Simec (Vice President) STOCCO Alessandro - Co.Fi.Plast TERZAGO Luca - T&D Robotics TONINI Giancarlo - Tonini Cave Fantiscritti ZERLIA Carlo - Marini Quarries Group (Immediate Past President)

COLLEGIO PROBIVIRI / BOARD OF ARBITERS GHIRARDI Franco NOVARIO Eugenio PETTENON Beniamino POZZI Eugenio TROIS Gianpaolo

COLLEGIO REVISORI CONTABILI BOARD OF AUDITORS BALDASSARRE Elio MARTINI Giorgio PATELLI Marco

DE ANGELIS Marco - De Angelis Giovanni FRANZI Corradino - GMM GHIRARDI Stefano - Marmi Ghirardi MUZZOLON Davide - Marmi Bruno Zanet STANGHERLIN Mirko - Simec

CONSIGLIO DIRETTIVO EXECUTIVE BOARD ALBANI Angelo - Omag ALIMONTI Roberto - Rastone BAUCE Davide - Bauce Bruno BENETTI Federico - Benetti Macchine BOMBANA Igino - Tenax CAMPAGNOLA Dorian - Pellegrini Meccanica CAROSELLI LEALI Mario - Sassomeccanica CAUCCI Mario - Caucci Marble CIANI Nicola - Marmilame COMPRI Michele - Abrasivi Adria DE ANGELIS Marco - De Angelis Giovanni (Vice President) FRACCAROLI Federico - Fraccaroli & Balzan FRANZI Corradino - GMM (Vice President) GHIRARDI Stefano - Marmi Ghirardi (President) MARABELLI Flavio - Gemini (Former President) MARCHETTI Arianna - Officine Marchetti MONCINI Giovambattista - Fratelli Moncini MUZZOLON Davide - Marmi Bruno Zanet (Vice President) PEDRINI Giambattista - Pedrini PETTENON Francesco - Fila Industria Chimica SCALAS Carmine - U.Sa.Di.2 STANGHERLIN Mirko - Simec (Vice President) STOCCO Alessandro - Co.Fi.Plast TERZAGO Luca - T&D Robotics TONINI Giancarlo - Tonini Cave Fantiscritti ZERLIA Carlo - Marini Quarries Group (Immediate Past President)


A nomina della Giunta Steering C. Appointments

Controllate Subsidiaries

Tecno-Struttura Technical organization

ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

COMITATO ESECUTIVO TECNOLOGIA TECHNOLOGY EXECUTIVE COMMITTEE ALBANI Angelo - Omag BENETTI Federico - Benetti Macchine BELLINZONI Riccardo - Assofom BOMBANA Igino - Tenax CAMPAGNOLA Dorian - Pellegrini Meccanica CAMPO Salvatore - Atlas Copco Stonetec CAROSELLI LEALI Mario - Sassomeccanica CIANI Nicola - Marmilame COMPRI Michele - Abrasivi Adria DOSSENA Marino - Diamond Service FRACCAROLI Federico - Fraccaroli & Balzan FRANZI Corrado - GMM (Executive Vice President) GASPARI Ciro - Gaspari Menotti MARABELLI Flavio - Gemini MARCHETTI Arianna - Officine Marchetti MONTANARI Christian - Emmedue Division/Industrie Montanari PEDRINI Giambattista - Pedrini SCALAS Carmine - U.Sa.Di.2 STANGHERLIN Mirko - Simec STOCCO Alessandro - Co.Fi.Plast TERZAGO Luca - T&D Robotics ZERLIA Carlo - Marini Quarries Group

MARMOMACCHINE SERVIZI Srl

Marmomacchine International HOUSE-ORGAN

Segreteria Generale Secretary-General

Marketing/Fiere Marketing/Tradeshow

COMITATO ESECUTIVO MARMO STONE EXECUTIVE COMMITTEE ALIMONTI Roberto - Rastone ANTOLINI Sergio - Antolini Ing. Sergio ANZILOTTI Vittorio - Anzilotti Natale e Figli ARNABOLDI Alfredo - Asomarmisti Lombardia BAUCE Davide - Bauce Bruno CARESIA Simone - Porfido ed Arte Consorzio Stabile CAUCCI Mario - Caucci Marble EL JADIDI De Vicente Maya - Namco Co DE ANGELIS Marco - De Angelis Giovanni GHIRARDI Stefano - Marmi Ghirardi MARABELLI Flavio - Gemini MONCINI Giovanbattista - Fratelli Moncini MUZZOLON Davide - Marmi Bruno Zanet (Executive Vice President) PEDRETTI Ettore - Porfido F.lli Pedretti PETTENON Francesco - Fila Industria Chimica ROSSI Mario - Coop. Cavatori Botticino Classico SERAFINI Alessandro - Marmi Serafini TONINI Giancarlo - Tonini Cave Fantiscritti

Amministrazione Administration

Centro Studi/Ufficio Stampa Studies Center/Press Office

Marketing Marmomacchine International Marketing/House Organ


THE GLOBAL VOICE OF THE NATURAL STONE SECTOR News on the stone sector, market trend analysis to enforce you prospective.

➸ Delivered all over the world by post mail ➸ Distributed in the mayor international fair ➸ Web versione available on www.assomarmomacchine.com ➸ Forwarded by e-mail directly into your client mail box

We help you to reach your goal! For advertisement please contact: MARMOMACCHINE SERVIZI SRL C.so Sempione, 30 - 20154 Milano - Tel. +39 02 315360 - Fax. +39 02 315354 - Mob. +39 333/9853958 E-mail: alzetta@assomarmomacchine.com


File

Case-History Sezione dedicata alle migliori forniture realizzate dai nostri inserzionisti

Le pagine che seguono sono riservate alle Aziende inserzioniste di Marmomacchine International per raccontare “non” i propri prodotti o le proprie attività ma per informare il settore delle proprie vendite più importanti nonché delle forniture più significative. Ogni Azienda Inserzionista ha a disposizione 2 pagine gratuite che potrà utilizzare secondo le seguenti caratteristiche: • comunicare in tempo utile alla redazione della Rivista Marmomacchine International che intenderà utilizzare le citate pagine divulgative in qualità di Azienda inserzionista; • fornire entro i tempi stabiliti dalla redazione della Rivista Marmomacchine International un proprio testo riguardante le vendite o le forniture più significative compiute recentemente dalla stessa Azienda preferibilmente all’estero; • fornire un testo non dovrà superare le 2.400 battute totali da intendersi quali comprensive di spazi e punteggiatura; Col testo dovranno essere fornite dalle 2 alle 4 immagini in formato digitale (.jpeg .tif, vettoriale etc.); Nel testo dovrà preferibilmente essere citato il Cliente presso il quale è avvenuta la vendita o la fornitura, previa autorizzazione scritta ottenuta dallo stesso Cliente. L’autorizzazione dovrà essere inviata alla redazione della Marmomacchine International contestualmente al testo e alle foto.

Per ogni chiarimento o informazione aggiuntiva: alzetta@assomarmomacchine.com

THE GLOBAL VOICE OF THE NATURAL STONE SECTOR

Sezione

Case-History

Section dedicated to the best supplies provided by our advertisers The following pages are reserved to companies advertising in Marmomacchine International to talk not about their products or businesses but to inform the sector of their most important or significant sales or orders. Every advertiser is allowed 2 free pages, to be utilized as follows: • Previously notifying magazine staff of its intent to use these informational pages as an advertiser company: • Supplying the magazine staff, within set times, with a text concerning the companies most significant recent sales or orders, preferably procured abroad; • Supplying a text of not more than 2,400 characters, total, including spaces and punctuation; The text must be accompanied by 2 to 4 photos in digital format (.JPEG, .TIF, vector, etc.). The text should preferably cite the customer concerned in the sale or order, with prior authorization from them. The authorization must be sent to the staff of Marmomacchine International along with the text and photos.

For additional clarification or information, contact: alzetta@assomarmomacchine.com


SIMEC Riva Marmi conferma la scelta SIMEC Riva Marmi confirms its choice to SIMEC 126

È

A

Il nuovo impianto dispone di una calibratrice-lucidatrice combinata modello LM 1000 RX /43 che, equipaggiata con 4 mandrini calibratori e 3 mandrini lucidanti, esegue il lavoro di levigatura del materiale in ingresso. A seguire, sono collocati un sistema automatico di distribuzione della resina e un forno

The new plant is composed of a combined calibrating-polishing machine model LM 1000 RX /43 that, equipped with 4 calibrating spindles and 3 polishing spindles, performs the dressing of the material at the entrance. The line continues with an automatic system for distributing and spreading resin and a UV oven for the

entrata in funzione presso Riva Marmi di Domegliara (VR) una nuova linea SIMEC per la produzione di tiles di marmo. La rinomata azienda veneta, che da anni esegue sia lavorazioni in proprio che conto terzi per alcuni tra i clienti più importanti ed esigenti dell’area veronese, ha scelto di sostituire una precedente linea SIMEC, installata nel 2001, con una di più recente generazione.

Particolare della calibratice-lucidatrice combinata mod. LM 1000 RX /43. Detail of the combined calibrating-polishing machine mod. LM 1000 RX /43.

new line of SIMEC for the production of marble tiles has started working at Riva Marmi in Domegliara (VR). The well-known Venetian company which for years has been processing material on its own as well as for the most important and demanding customers from the area in Verona, has chosen to replace a line of Simec installed in 2001 with a new generation one.

Da destra: resinatrice automatica, forno UV e lucidatrice LM 1000 RX /12. From the right: automatic resining machine, UV oven and polishing machine LM 1000 RX /012.


Vista generale dell’impianto installato presso Riva Marmi di Domegliara (VR). / Overview of the plant installed at Riva Marmi in Domegliara (VR).

127

UV per la catalisi, con lampade ad alta potenza. Le filagne o le mattonelle in lavorazione vengono a questo punto lucidate per mezzo di una LM 1000 RX /012, una macchina equipaggiata con 12 mandrini, capace di produrre un eccellente livello di finitura del materiale. Per ragioni di spazio del capannone, il materiale transita su un deviatore ad “U” per raggiungere una tagliatrice multidisco 210 INT a 6 mandrini di taglio sequenziali. In uscita, l’impianto è dotato anche di bisellatrice, gruppo finitura e banco scelta. L’investimento, eseguito dopo 15 anni di ininterrotto lavoro del precedente impianto SIMEC, dimostra quanto Riva Marmi apprezzi i prodotti della stella d’oro e la loro indiscutibile qualità. Basti pensare che le vecchie macchine non sono state smantellate ma vendute perché ancora in grado di continuare a produrre.

catalysis with high-power lamps. Strips and tiles are then polished by means of a LM 1000 RX /012 polishing machine, equipped with 12 spindles and capable of achieving an excellent finishing level of the material. For reasons of space inside the building, the material goes through a “U” deviator to reach the multi-disc cutting machine 210 INT with 6 sequential cutting spindles. At the exit, the plant is equipped with a chamfering machine, a finishing unit and a selection table. This investment, done after 15 years of uninterrupted work from the previous plant of SIMEC, proves how Riva Marmi appreciates the gold star products and their indisputable quality. As a matter of fact, the old machines have not been dismantled but sold because they still can keep on working. Simec, the Quality Star For more information www.simec.it

Simec, la Stella della Qualità Per ulteriori informazioni www.simec.it

A cura di / By:


ODONE ANGELO Odone Angelo s.r.l. con Vercarmodel Saro realizzano “la Ducati” Odone Angelo s.r.l. with Vercarmodel Saro realize “the Ducati” 128

O

done Angelo srl, presente nel settore lapideo da oltre 70 anni ha acquisito in questo lasso di tempo una grande esperienza nella lavorazione delle pietre naturali grazie a nuovi investimenti. Curiosa di sperimentare nuove tecnologie e sempre pronta ad affrontare nuove sfide, si è impegnata in un interessante progetto commisionato dalla Vercarmodel Saro, azienda specializzata nella modellazione, progettazione e prototipazione finale, con materiali completamente differenti dal marmo. Ecco la nascita della collaborazione delle due aziende piemontesi che devono realizzare una moto “Ducati”, disegnata da Gianandrea Fabbro responsabile creativo del Centro Stile Ducati, ispirata ai

O

done Angelo srl, present in the stone industry for over 70 years has acquired in this period of time a great experience in processing natural stone thanks to new investments. Curious to experiment with new technologies and always ready to face new challenges, it has engaged itself on an interesting project commissioned by Vercarmodel Saro, a company specializing in modeling, design and final prototyping, with completely different materials from marble. Here the birth of the collaboration of the two Piedmont companies that must create a motor-cycle "Ducati", designed by Gianandrea Fabbro Creative Director of the Ducati Style Centre, inspired by the aesthetics canons of the Panigale whose own Fabbro is its designers.


canoni estetici della Panigale di cui proprio Fabbro ne è il designer. Nasce così una scultura unica al mondo realizzata in Marmo Bianco P che dimostra come il marmo possa essere duttile e intramontabile al tempo stesso; la tecnologia a CN della Odone Angelo srl ne ha permesso la realizzazione attraverso l’ abbinamento di utensili diamantati e frese sinterizzate, ma il tocco finale e soprattutto la grande artigianalità si deve alle sapienti mani dell’ uomo. Il risultato è stato eclatante, un connubio di leggerezza e stile che portano il marmo ad essere reinterpretato in ogni sua forma. Michelangelo diceva: ”tu vedi un blocco, pensa all’ immagine: l’ immagine è dentro basta solo spogliarla”. Odone Angelo srl ci prova costantemente ed è aperta sempre a nuove ed interessanti sfide.

In this way it born a unique sculpture in the world made of White Marble P that shows as marble can be ductile and timeless at the same time; the CN technology of the Odone Angelo srl has allowed the realization through the matching of sintered diamond tools and drills, but the final touch, and above all the great craftsmanship is due to the wise hands of man. The result was striking, a blend of lightness and style that bring the marble to be reinterpreted in all its forms. Michelangelo said: “you see a block, thinks to the image: the image is inside you just undress”. Odone Angelo srl it constantly tests and is always open to new and interesting challenges.

A cura di / By:


PEDRINI Pedrini – CS3: la combinazione vincente per primati mondiali Pedrini– CS3: the winning deal for world records

C

130

C

S3 Mármores e Granitos do Brasil di Castelo (ES) in Brasile, azienda di proprietà dei fratelli Samuel e Sergio Fossan specializzata nella produzione di lastre di granito, che quest’anno festeggia il 10° anno di attività, è diventata un importante riferimento nel mercato brasiliano grazie alla vasta gamma dei materiali proposti.

S3 Mármores e Granitos do Brasil located in Castelo (ES) – Brazil, a company specialized in the granite slabs production owned by brothers Samuel and Sergio Fossan, which is celebrating its 10th year of activity, has become an important reference in the Brazilian market thanks to the wide range of the offered materials.

Con l’obiettivo di crescere in termini di competitività anche sul mercato internazionale e in particolar modo su quello americano, i fratelli Fossan, negli ultimi anni, hanno scelto di fare un ulteriore salto di qualità con costanti investimenti in attrezzature di avanzata tecnologia.

With the aim of a growth in terms of competitiveness even on the international market and specifically on the US market, brothers Fossan, in the last years, have decided to make a further qualitative leap with constant investments in state-of-the-art equipment.

Per soddisfare l’esigenza del mercato americano CS3 ha acquistato

To meet the US market requirements CS3 purchased a Pedrini polishing line for granite slabs able to ensure high production and ex-


una linea Pedrini per la lucidatura di lastre di granito in grado di garantire alte produzioni ed ottima qualità. La linea, composta principalmente dalla lucidatrice Galaxy B220 con 20 teste esclusive a 7 settori, caricatore automatico B415, ceratrice M424LD, scanner M257SC, distributore di sostanza antigraffio M247LD e scarico automatico doppio Butterfly B416 per permettere lo scarico diretto nei due capannoni di stoccaggio, è stata installata ed avviata nel mese di marzo del 2014. Dopo un solo anno di lavoro la linea aveva registrato una produzione di 1.000.000 m²/anno di lastre di granito, produttività eccezionale che, stante i risultati ad oggi, è stata confermata anche nel secondo anno di lavoro. La forte volontà dell’azienda brasiliana unita alla tecnologia dei macchinari Pedrini ha portato CS3 ad essere riconosciuta come una delle imprese più dinamiche e innovative del panorama brasiliano, grazie al significativo incremento della capacità produttiva e della qualità del prodotto finale. Pedrini - CS3, due grandi aziende guidate da giovani imprenditori che, prestando sempre attenzione alle esigenze dei propri clienti, hanno saputo costruire un business vincente.

131 cellent quality. The line, installed and started up on March, 2014, is mainly composed of the polishing machine Galaxy B220 with 20 heads equipped with the exclusive 7 abrasive holders, automatic loader B415, waxing machine M242LD, scanner M257SC, automatic distributor of anti-scratch substance M247LD and double automatic unloader Butterfly B416 to directly unload the material on the two storage factories. Just after one working year the line had registered a production of 1.000.000 sqm/year of granite slabs, establishing an outstanding production capacity that, since the performance given to date, has been confirmed even for the second working year. The strong willing of the Brazilian company combined with the technology of Pedrini machinery has led CS3 to be acknowledged as one of the most dynamic and innovative companies in the Brazilian stone field, thanks to the remarkable increase of the production capacity and quality of the final product. Pedrini– CS3, two great companies managed by young entrepreneurs who, always paying attention to their customers’ needs, have been able to build a winning business.

A cura di / By:


PRUSSIANI ENGINEERING Gefest conferma la fiducia nelle macchine made in Italy di Prussiani Engineering Gefest confirms confidence in the machines made in Italy by Prussiani Engineering 132 Mosca si trova il nuovo stabilimento della Gefest, importante azienda specializzata nella realizzazione di prodotti in marmo, travertino, granito, onice, dolomite e scisto. Fondata nel 1992 dalla famiglia Kotanov, l’azienda è cresciuta negli ultimi anni grazie alla costruzione di caminetti, lastre per pavimenti, scale, colonne, davanzali, e tante altre lavorazioni. Ha contribuito alla realizzazione di importanti opere, soprattutto in Russia: il Palazzo della Federazione Russa; l’Agenzia federale per le imposte e le tasse; il com-

A

I

n Moscow there is the new establishment of Gefest, an important company specialized in the production of marble, travertine, granite, onyx, dolomite and shale. The company, founded in 1992 by Kotanov family, has grown in recent years thanks to the construction of fireplaces, slabs for floors, stairs, columns, windowsills and many other workings. The company has contributed to the realization of important works, especially in Russia: the Palace of the Russian Federation; the federal agency for taxes and fees; the Rublevo complex of the Mini-


plesso Rublevo del ministero delle ferrovie; il complesso dell’ambasciata britannica; lavori vari per le compagnie petrolifere Rosnef e Lukoil, per numerose banche, centri commerciali e hotel. Per raggiungere questi traguardi, l’azienda si è fornita delle più moderne macchine a controllo numerico presenti sul mercato, ed ha trovato nell’azienda italiana Prussiani Engineering il suo fornitore di fiducia da cui ha acquistato dal 2005 diverse macchine. Nel 2015 sono state acquistate le ultime due: una waterjet New Rio 3 Infinity a tre assi interpolati, che grazie al suo getto d’acqua ad alta pressione è perfetta per il taglio dei materiali lapidei, ma anche del vetro, della gomma, della plastica, dell’acciaio, dell’alluminio, dell’ottone, della ceramica, del legno e della pelle. La seconda macchina è una fresatrice New Champion Plus 700 a cinque assi interpolati: robusta, veloce e precisa, ideale per la lavorazione di opere in marmo, granito e pietra. E’ inoltre provvista di una tavola di lavoro ribaltabile con ripiano in duralluminio scanalato e piano superiore in gomma dura, e dal sistema brevettato da Prussiani chiamato Cut & Move, che permette di tagliare e spostare in maniera totalmente automatica le lastre. “Siamo contenti delle macchine e dell’assistenza. Per questo, se ci serve una nuova macchina, non chiediamo offerte ad altre ditte. Non serve cercare quando sei contento del fornitore”, sostiene Semion Kotanov, uno dei titolari dell’azienda. Questa fiducia è la dimostrazione che anche in Russia le aziende e i cittadini non sono attratti soltanto dalle calzature, dai prodotti alimentari, dall’arredamento e dalla moda italiana, ma anche dalla qualità della meccanica, e Prussiani Engineering ha fatto del Made in Italy uno dei punti di forza nei suoi 25 anni di attività.

stry of Railways; the British embassy complex; various jobs for Rosnef and Lukoil oil companies, for many banks, shopping centers and hotels. To achieve these aims, the company is equipped with the most modern numerical control machines on the market, and it has found in the Italian company Prussiani Engineering his trusted supplier from whom have acquired since 2005 different machines. The last two machines has been purchased in the 2015: a waterjet New Rio 3 Infinity with three interpolated axes, which thanks to its high-pressure water jet is perfect for cutting stone materials, but also glass, rubber, plastics, steel, aluminum, brass, ceramic, wood and leather. The second machine is a milling machine New Champion Plus 700 with five interpolated axes: robust, fast and accurate, ideal for machining works in marble, granite and stone. It’s also equipped with a tilting working table with duralumin slotted shelf and with the upper floor made of hard rubber, and with Cut & Move system European Patent Prussiani Engineering, which allows you to cut and move slabs in a fully automatic way. “We are pleased with the machines and assistance. Therefore, if we need a new machine, we do not ask offers to other companies. It’s no need to look for when you’re happy with the supplier,” says Semion Kotanov, one of the company owners. This trust is proof that even in Russia, companies and citizens are not only attracted by the shoes, the food, the decor and by the Italian fashion, but also by the quality of the mechanics, and the Prussiani Engineering has turned the Made in Italy one of the strong points in his 25 years of activity.

A cura di / By:

133


BRETON PADO Natural Stone sceglie i 5 assi di Breton PADO Natural Stone chooses Breton 5 axis

P

C

La società vietnamita con sede a Saigon, pioniera della tecnologia applicata alla pietra naturale sin dal 2006, anno della sua fondazione, ha puntato tutto su prestigio, classe e qualità. Importando selezionatissime pietre da Spagna, Italia, Turchia, Egitto, India e Brasile, la PADO Natural Stone si è affermata nel mercato vietnamita con prodotti ad alto valore estetico. Elementi d’architettura dalla grande complessità, statue, ma soprattutto produzione di interni pregiati per hotel, centri commerciali e lussuose ville: pavimenti, camini, colonne e bassorilievi.

A pioneer in technology applied to natural stone since its incorporation in 2006, the Saigon-based Vietnamese company places prestige, class and quality at the very core of its operations. Importing meticulously selected stone from Spain, Italy, Turkey, Egypt and Brazil, PADO Natural Stone has consolidated its presence on the Vietnamese market for products of high aesthetic value. The company produces exquisitely complex architectural elements and statues and, most notably, refined interiors for hotels, shopping centres and luxury villas: floors, fireplaces, pillars and works in bas-relief.

ADO Natural Stone, sempre più in leading position nel mercato vietnamita delle opere di prestigio in marmo naturale si affida ancora a Breton per aumentare la sua capacità produttiva.

134

Nei 20.000 metri quadrati dei suoi stabilimenti produttivi, il posto d'onore è riservato alla Breton

onsolidating its leadership on the Vietnamese market for high prestige natural marble products, PADO Natural Stone has turned to Breton once again in the drive to boost its production output.


Pride of place in the company's 20,000 m 2 production facilities is awarded to the Breton Contourfive NC 700, the machining centre with milling tools, saw blade and 5 interpolated axes that's perfect for complex shaping, contouring, cutting, and turning operations.

Contourfive NC 700, il centro di lavoro cnc a 5 assi interpolati ideale per svolgere complesse lavorazioni di sagomatura, contornatura, taglio, tornitura, con utensili o disco. Molto soddisfatta di questo investimento realizzato alcuni anni fa, ora la PADO Natural Stone raddoppia con l'acquisto di un secondo centro di lavoro a 5 assi interpolati, ancora pi첫 grande, la Breton Shapemill 1600 e di una macchina Waterjet prodotta in collaborazione fra la Waterjet Italia e la Breton. Con questi nuovi investimenti la PADO Natural Stone si appresta a realizzare una nuova grande e prestigiosa commessa di marmo naturale, unica nel suo genere in Vietnam e sicuramente di riferimento per l'architettura a livello internazionale, che include lavorazioni complesse a 5 assi di grandi dimensioni.

Fully satisfied with the results of this investment of several years ago, PADO Natural Stone is now doubling its potential by purchasing a second and even bigger 5 interpolated axes machining centre in the form of the Breton Shapemill 1600, plus a waterjet machine co-manufactured by Waterjet Italia and Breton. With these new investments PADO Natural Stone is preparing for a new contract that calls for complex 5-axis machining of large size parts to be incorporated in a highprofile project in natural marble that will be the only one of its kind in Vietnam and promises to become a point of reference in architecture on the international stage.

A cura di / By:

135


AL-NASR MARBLE Al-Nasr Al-Tyseer progetto Towers Hotel, La Mecca, Arabia Saudita Al–Nasr for Al–Tyseer Towers Hotel Project, Mecca, Saudi Arabia

I

136

l progetto del Al-Tyseer Tower hotel è uno degli indirizzi più prestigiosi e preferiti nella città della Mecca. òj òlkj òj òlj òlj La realizzazione di un progetto così sofisticato, è stato intrapreso e sviluppato dalla società committente ABC Company. Situato a La Mecca, Al Tayseer Towers Hotel dispone di circa 2.000 camere arredate. Tutte le unità sono fornite di una TV a schermo piatto, aria condizionata e una zona salotto, doccia, bagno privato con asciugacapelli e set di cortesia. È dotato di connessione Wi-Fi in tutte le aree e Masjid Al Haram si trova a 10 minuti di auto.

T

he Al–Tyseer Towesr Hotel Project is one of the most prestigious and preferred addresses in the city of Makkah. This mixed development Project, is undertaken and established by property developer ABC Company. Located in Mecca, Al Tayseer Towers Hotel offers around 2000 furnished rooms. All units will provide you with a flat-screen TV, air-conditioning and a seating area. Featuring a shower, private bathrooms also come with a hairdryer and free toiletries. It features free Wi-Fi in all areas and Masjid Al Haram is a 10minute drive away. At Al Tyseer Towers Hotel you will find a 24-


Al Tyseer Towers Hotel dispone di una reception aperta 24 ore su 24 e svariati ristoranti. Tra gli altri servizi offerti sono inclusi il deposito bagagli e il parcheggio gratuito in loco. Al Hijaz Mall e Al Diyafah Mall distano solo 15 minuti di auto dal Tyseer Towers Hotel, mentre l'aeroporto internazionale di Jeddah si trova a 60 minuti di auto. Per la strategica posizione di questo rinnovato hotel, la sua popolarità e il prestigio che gli viene riconosciuto, la nostra azienda AlNasr marmo è orgogliosa di aver avuto l'onore di essere parte del progetto come uno dei principali fornitori di marmo impiegati nella struttura e nel dettaglio di 1 milione di m2 di Desert Bloom, Deserto Mist, Petra e altri materiali che sono stati utilizzati per tutti i soggiorni, le sale e le zone bagno. Al Nasr per questa imponente fornitura ha provveduto a preparare marmette di diversi materiali e con diverse finiture per l’installazione in loco. Al Nasr Marble Group è cresciuta diventando una’azienda con una gestione professionale all’avanguardia nella produzione; un’azienda di 250.000 mq con macchinari di terza generazione che producono lastre e piastrelle di marmi omaniti di varie cave funzionanti. Al Nasr ha installato 25 linee di telai per la produzione di lastre di marmo per una capacità produttiva di 10.000 mq e 65 taglia blocchi che raggiungono al giorno una produzione di 15.000 mq di piastrelle. Questi macchinari sono tutti importati dall’Italia. I materiali di Al Nasr come fiore nel deserto, deserto Mist, Desert Beige, Petra e altri sono utilizzati in molti grandi progetti in tutto il mondo soprattutto in Estremo Oriente. Al-Nasr è veramente entusiasta di essere stata scelta da rinomati studi di architettura di architettura, come una delle aziende più affidabili per la fornitura dei rivestimenti di marmo impiegati in questo prestigioso progetto, avendo così anche lapossibilità di posare i suoi eleganti e raffinati materiali in questo contesto ricercato.

hour front desk and many restaurants. Other facilities offered include luggage storage and a free parking on site .Al Hijaz Mall and Al Diyafah Mall are a 15-minute drive away from the Tyseer Towers Hotel, while Jeddah International Airport is 60 minutes away by car. For the strategic position of this renewed hotel, its popularity and the prestige that is recognized to it, Al-Nasr Marble is proud to had the honour to be part of the project as one of the principal supplier of marble material involved and in the details of 1 Million m2 of Desert Bloom, Desert Mist, Petra and other materials that have been used to all the Living / Dining floor / Bathroom area . Al Nasr for this massive supply prepared cut to size of different finished material ready to install at site. Al Nasr has grown into a top manufacturing professionally managed company, the factory of 250,000 Sqm with Third Generation machinery producing Omani Marble Slabs & Tiles with number of quarries functioning. Al Nasr installed 25 Gang saw lines for the production of Marble Slabs reaching its daily production capacity to 10,000 m2. & 65 Nos of Block Cutters reaching its daily tiles production capacity of 15,000 m2. These machineries are all imported from Italy. Al Nasr materials like Desert Bloom, Desert Mist, Desert Beige, Petra and others are used for many big projects around the wolrd especially in Far East. Al- Nasr is really enthusiastic to have been chosen by a well know architectural firms as one of the reliable marble supply company in this prestigious project, having the possibility to place its elegant and refined materials in this sought contest.

A cura di / By:

137


BM Tracciabilità e Origine Italiana Traceability and Italian Origin

“M

armi Fioretta Snc.” è un’importante azienda con sede in Volargne (Verona – Italia) che effettua la segagione e la lavorazione di blocchi di marmo. L’azienda ha scelto la produzione BM e in particolare il consolidato telaio monolama modello “BM SUPER/800” a una lama diamantata, che si aggiunge al primo modello di monolama BM.

138

Il nuovo telaio monolama modello “BM SUPER/800” raddoppia la corsa della lama rispetto al modello precedente, infatti da una corsa di 420 millimetri si è passati a una corsa di 800 millimetri. Grazie all’aumento della corsa, la velocità di taglio e quindi la produzione sono aumen-

“M

armi Fioretta Snc.” is an important company established in Volargne (Verona – Italy) which cuts, polishes and works the

marble blocks. The company has invested on the production of BM, specifically the consolidated model with one diamond blade the “BM SUPER/800”, installed next to the first model of single blade machine BM. The new single blade machine model “BM SUPER /800” doubles the stroke of the blade of the previous model, the linear movement has been increased from 420 to 800 mm. Thank’s to the increase of the stroke, the cutting speed (downfeed) and the production are increased.


tate. In questo modo si possono abbattere i costi dovuti alla produzione, poiché il telaio corsa “800” consuma la stessa quantità di energia elettrica del modello precedente, installa infatti gli stessi motori.

139

La BM garantisce l’origine italiana della propria produzione, certificata anche dal “MARMO MACCHINE MARK” acquisito nel 2009. La BM garantisce inoltre la tracciabilità della propria produzione. Il telaio è stato fornito con il un nuovo software di taglio automatico. Si tratta di un programmatore automatico di taglio che consente di effettuare il taglio di lastre di diversi spessori, ognuno ripetibile se necessario, senza la presenza dell’operatore. Una volta impostati i valori nell’ampio touch screen a colori, collegato al plc nel pannello di controllo, la macchina effettuerà i tagli programmati in completa autonomia.

So the production cost have been cut down (energy consumption) because the motor installed on the new BM SUPER/800 are the same of the previous model BM SUPER 420. BM guarantees the Italian origin of the production, certified also by the “MARMO MACCHINE MARK” gained in the 2009. BM guarantees also the traceability of the production. The machine has been supplied with the new automatic cut software. It is an automatic program for the independent cut of the big thickness slabs of various thickness, each one is repeatable if necessary. When the values are set on the touch screen, (directly linked to the plc control system), the machine will cut in automatic without any operator. A cura di / By:


BARSANTI MACCHINE I macchinari Barsanti Macchine sono ancora tra i più apprezzati nella Repubblica Islamica dell'Iran Barsanti Macchine machineries are still among the most appreciated in the Islamic Republic of Iran 140

I

I

SM ha recentemente terminato l’installazione e messa in funzione di un grande impianto per la lavorazione del marmo presso la società SANGESTAN MAHALLAT CO. , Mahallat – IRAN. Questa società, con grande esperienza nell’estrazione di blocchi, è la più grande proprietaria di cave di marmo, in particolare di travertino, nella città di Mahallat ed è tra le più importanti per la trasformazione delle pietre naturali. A seguito dell’ampliamento della sede storica e dell’investimento in tecnologia italiana a marchio Barsanti Macchine, questo è attualmente tra i più grandi e produttivi impianti di trasformazione del marmo presente a Mahallat.

SM recently completed the installation and commissioning of a big marble processing plant at SANGESTAN MAHALLAT CO., in Mahallat - Iran. This company, with great experience in the block extraction, is the largest owner of marble quarries, especially of travertine, in Mahallat city and it is one of the most important factories for natural stone processing. As result of the extension of the historical factory and of the investment in the Italian state-of-the-art technology, Barsanti Macchine brand, this is currently one of the largest and more performing marble processing plant in Mahallat.

Essendo la progettazione meccanica ed elettronica nostro know-how aziendale, è stato realizzato un impianto chiavi in mano per la trasformazione d e l blocco di

Being the mechanical and electronic solutions our own know-how, it was produced a complete turnkey plant for the transformation of marble blocks into finished products as polished slabs, tiles and strips. The plant is composed by: _ a block-cutting department mainly thanks to gang saws with 80 blades and wire machines. _ a grinding line with machines model GoodStar Plus with high performances,


marmo in prodotto finito quali lastre lucide, mattonelle e filagne. L’impianto si compone di: _ una reparto per il taglio dei blocchi grezzi, principalmente telai ad 80 lame e macchine a filo, _ della linea di levigatura con macchine modello GoodStar Plus altamente performanti. _ un reparto di trattamento lastre con resine poliestere, macchine tipo ITL, _ di un reparto di resinatura per il risanamento delle lastre con resine epossidiche, _ una linea di lucidatura con macchine modello GoodStar Plus altamente performanti, _ un reparto di taglio per l’ottenimento di lastre perfettamente squadrate ed o il taglio a misura di filagne e mattonelle, grazie alla macchina rifilatrice automatica RF220-7 SIM e all’attestatrice ortogonale TAO200-7. L’impianto è completo di tutti gli accessori che permettono un processo di lavorazione ad alta automazione quali i sistemi di carico e scarico automatico tra cui il robot a macchina aperta e il robot tipo CCL. Per ulteriori informazioni visitare il sito www.ism.it

_ a marble slabs treatment department with polyester resins, machines type ITL, _a resin department for the slabs reinforcing with epoxy resins, _a polishing line with machines model GoodStar Plus with high performances, _ a cutting department to obtain perfectly squared slabs and or cut to size of strips and tiles, thanks to the automatic multi disc trimming machine RF220-7 SIM and to the automatic multi disc cross cutter TAO 200-7. The plant is completed with all the required accessories, which allow a high automation working process such as the automatic loading and unloading devices including the arm robot for the slabs arrangement "polished against polished" or “open book" and the robot type CCL. Please visit our web site ww.ism.it.

A cura di / By:


PRODIM Misurazione e installazione di un piano da cucina in granito con il Proliner Measuring and installing a granite kitchen countertop with the Proliner 142

I

piani in granito sono disponibili in numerosi modelli e colori e sono praticamente esenti da manutenzione. Dato che sono anche relativamente costosi, è essenziale determinare con precisione le dimensioni al fine di evitare errori costosi. La società Washington Marble & Granite Co. ha recentemente preso in carico la misurazione e l'installazione di un top per una cucina con isola, da realizzarsi in quarzite Monte Bello lucidata, con un design classico ma con dettagli particolari che lo hanno reso un progetto particolare. Nel corso dello stesso, la Washington Marble & Granite Co. ha messo alla prova sia la macchina di misurazione Proliner (equipaggiato con il pacchetto StoneCT) che il plotter ProCutter, fornito anch’esso da Prodim. Sagomatura digitale con il Proliner Joey Ganassa, Project Manager: "Le misurazioni devono essere esatte e complete per far sì che il prodotto finale sia funzionale e

G

ranites countertops are available in numerous patterns and colors and are virtually maintenance-free. They are also relatively expensive, so accurately determining the dimensions is essential to prevent costly mistakes. The company Washington Marble & Granite, Co got assigned to the measurement and installation of a Monte Bello Polished quartzite stone countertop for a kitchen island, with a special classical design. During this project Marble & Granite, Co put the Proliner (upgraded with the stone package) and ProCutter by Prodim to the test. Digital templating with the Proliner Joey Ganassa, Project Manager: “Digital measurements must be exact for the installation to look professional, for a kitchen to function and also to avoid expensive waste. With this measurement we had to take extra special consideration into the size of the arc between


bello da vedersi per il cliente, ma anche affinché il taglio sia preciso e l'installazione facile ed efficiente, evitando costosi sprechi di tempo o di materiale all’installatore. Questa misurazione presentava una particolare sfida, vista la forma irregolare e la presenza di beccatelli sugli angoli del mobile. L’adetto alle misurazioni (Chris) ha tracciato la forma del mobile con il Proliner, inclusi i complessi beccatelli sugli angoli, creando immediatamente un sagoma digitale. Grazie allo schermo touchscreen ed al programma StoneCT integrato sulla macchina, Chris ha potuto facilmente verificare, modificare e finalizzare le misurazioni in loco. Senza il Proliner, la misurazione di questa cucina e dell’isola sarebbe stata impresa incredibilmente difficile, che avrebbe richiesto molto tempo e l’uso di complesso sagome in legno. Abbiamo guadagnato moltissimo tempo sia in loco che in ufficio cosi come la sicurezza di una lavoro preciso." Creazione di una dima e l'installazione del piano cucina "Dopo aver preso le misure, la sagoma digitale creata dal Proliner e’ stata trasferita sul nostro computer, dove è stata nuovamente controllata tramite programma CAD. Successivamente, abbiamo creato un modello reale del piano cucina in plastica (vinile) utilizzando il Prodim ProCutter: un’operazione che è risultata facile e veloce. La dima in plastica è stata molto utile per mostrare ai nostri clienti il design finale del piano cucina e per ottenere la conferma del disegno prima di procedere al taglio della pietra naturale. ", dice Joey Ganassa. Dopo che il progetto è stato approvato, abbiamo trasferito il file Proliner alla produzione. Lavorare la quarzite Monte Bello lucidata si è rivelata un’operazione molto difficile, dato che si tratta di una materiale estremamente duro. Allineare la laminatura Ogee con quella a Naso-Di-Toro ha richiesto fatica e molta attenzione per evitare errori ed assicurare un risultato perfetto. Joey Ganassa si e’ detto molto soddisfatto del risultato finale: "Il risultato finale si è dimostrato un’oggetto di particolare bellezza e gusto, dalle lavorazioni sofisticate ma perfette. In tutta onestà, senza il Proliner il prodotto non sarebbe mai potuto essere così preciso e di qualità. L’obbietto principale di Washington Marble & Granite Co e’ la soddisfazione del cliente. In questo caso, obbiettivo completamente raggiunto, visto che il cliente è stato veramente entusiasta di questo bellissimo e speciale piano-cucina." Il valore del Proliner Questa sarebbe stata un’isola da cucina incredibilmente difficile da misurare, se non fosse stato per il Proliner. Un aspetto fondamentale del Proliner in questo progetto, è stata la precisione dimostrata dalla macchina. Il livello di accuratezza non sarebbe mai stato possibile con una misurazione manuale o con l’utilizzo di altri dispositivi di misura di misurazione digitale non dotati della speciale tecnologia a filo e della penna toucher. Non è stato necessario perdere tempo posizionando alcun target e sono state evitate imprecisioni angolari o di puntamento, potendo misurare qualsiasi tipo su superficie (materiale e colore) senza problemi di sorta. Nella nostra esperienza: la misurazione con il Proliner funziona. È veloce e precisa e fa risparmiare tempo e denaro.

the corbels to fit within the space of the kitchen. Our measurer Chris traced the island, including the corbels, with the Proliner. Thanks to the big touchscreen we could easily check, edit and finish our measurements on site. This would have been an incredibly difficult kitchen island to measure with other tools. We gained a huge time advantage.” Creating a physical template and installing the kitchen countertop “After taking the measurements we exported the file on the Proliner and designed the shape per the customer’s specifications using the CAD software on our computer. We then plotted a physical template using the Prodim Procutter. We sent the CAD file to the Procutter and it started plotting, it was quick and easy. The physical template was very useful in showing our customers how the countertop would look like and to get the design confirmed before cutting the natural stone.” says Joey Ganassa. After the design was confirmed we started to cut the Monte Bello Polished quartzite stone. This stone proved very difficult to work with, given it is a quartzite and extremely hard. Lining up the laminated Large Ogee over Full Bullnose and making sure our cuts were perfect took precision and care. Joey Ganassa was very happy with the end result: “Everything turned out beautifully and had perfect overhangs. In all honesty, without the Proliner the output could never have been this precise. The customer loved their special made countertop, which is always our main goal. ” The value of the Proliner This would have been an incredibly difficult kitchen island to measure, if it had not been for the Proliner. A fundamental aspect of the Proliner, during this project, was the precision of the digital measurement device. The level of accuracy would never been possible when measuring manually or when using digital measuring devices without a touch pen. No target positioning or aiming inaccuracies, you can measure any kind of surfaces and without reflections problems. In our experience: measuring with the Proliner works fast and precise, saving time and money.

A cura di / By:

143


PROMETEC Grandi produzioni e alta qualità Big production and high quality

L 144

a ditta Bruno Lucchetti Srl è da sempre sinonimo di qualità in tutto il mondo. lllll lllll lllll llll llll llll llll llllll Dal suo stabilimento in Massa Carrara, ogni anno graniti e marmi di grande pregio raggiungono tutti i mercati mondiali ed in particolare quello americano, ben noto per la esigente clientela. Nel suo continuo investire verso l’ottenimento di una qualità sempre superiore e di una efficienza che la rendesse maggiormente competitiva, non poteva non incontrare Prometec, un’azienda che ha fatto della qualità e della tecnologia al servizio dell’efficienza e della produttività, il suo marchio distintivo. Due erano le necessità del Dott. Erich Lucchetti, proprietario e CEO della società: • coniugare l’esigenza di una grande produzione su larga scala con la necessità di processare lastre di notevole difficoltà realizzativa e quindi lunghi tempi di preparazione e resinatura; • semplificare la movimentazione delle lastre dopo il processo di resinatura, nel raggiungimento della successiva operazione di prelevigatura. …..ovviamente il tutto in uno spazio ben determinato e, come al solito, il più ridotto possibile per non diminuire la zona di stoccaggio e presentazione delle lastre. La soluzione proposta da Prometec è stata quella di abbinare due distinte linee di produzione, perfettamente integrate e geniali nel risolvere le problematiche del cliente.

T

he company Bruno Lucchetti Srl has always been synonymous with quality throughout the world. Every year, quality granite and marble varieties leave the factory in Massa Carrara destined for markets all over the world and in particular the US market, well known for its demanding customers. In its continuous efforts to achieve increasingly higher quality and efficiency and become more and more competitive, the company inevitably met Prometec, a company that has made quality and technology at the service of efficiency and productivity its trade mark. Erich Lucchetti, owner and CEO of the company, had two requirements: • To combine the need for large-scale production with the need to process very difficult slabs requiring long preparation and resin treatment times. • To simplify the handling of slabs after the resin treatment, ready for the subsequent prehoning process. …. Obviously all in a well-defined and, as usual, the smallest possible space so as not to reduce the slab storage and showroom area. The solution put forward by Prometec involved the combination of two separate production lines, perfectly integrated and proficient in meeting the customer’s requirements.


Un impianto Leonardo a 30 posizioni con stazione di accuuno spazio a disposizione molto ridotto, alla richiesta di una accessibilità semplificata a tutti i punti della lastra e di un tempo di penetrazione dopo trattamento che consentisse una qualità del prodotto finale rispondente agli standard del nostro cliente. Una soluzione perfetta per quei prodotti molto difficili e da lavorare “fuori linea”, ma comunque in uno spazio perfettamente organizzato, funzionale ed efficiente. Per la linea di grande produzione è stata invece scelta la tecnologia con forni ciclici caratterizzati da un tempo teorico di movimentazione molto basso e capace di raggiungere una produzione massima di 60 lastre all’ora. Il dimensionamento dei forni, 60 lastre in asciugatura e 100 in catalisi, è stato fatto analizzando insieme al cliente la tipologia di materiali da processare, la conseguente scelta dei tempi di asciugatura richiesti ed il tempo di catalisi delle resine da utilizzarsi, il tutto ovviamente correlato alla produzione di 40 lastre/ora richiesta. Il sistema è stato poi completato da una zona di resinatura con doppia stazione di lavoro, una zona di penetrazione resina costituita da un accumulatore di lastre a 10 posti e tre banchi di “ritocco”. Il generoso dimensionamento delle zone di lavoro è stato fatto in considerazione dell’elevata produzione richiesta, abbinata ad una tipologia di lastre da processare in ogni caso complessa anche per i materiali più semplici, e soprattutto della elevata richiesta di qualità Bruno Lucchetti Srl. Fiore all’occhiello di questo impianto è poi costituito dal Robot Galileo, posizionato nella prima zona di resinatura dopo asciugatura completo di applicazione automatica della rete. “Solo questa tecnologia avrebbe potuto convincermi a sostituire l’uomo con una macchina” sono state le parole del Dott. Erich Lucchetti e questa è la migliore sintesi di tutte le qualità di questa soluzione ed il miglior riconoscimento per Prometec. Lo scarico delle lastre avviene su supporti lastre motorizzati dotati di batteria di accumulo, quindi privi di cavi elettrici nella zona di movimentazione, che raggiungono direttamente la linea di levigatura dove un Robot Match provvede al loro carico. Anche in questa caso Prometec è riuscita a trovare una soluzione assolutamente “tailor made” che permettesse al cliente, come da sua specifica esigenza, di mantenere il vecchio Robot e quindi di avere due punti distinti e perfettamente equivalenti di carico. Ancora una volta la qualità, la tecnologia e la capacità di dare soluzioni personalizzate hanno permesso a Prometec di diventare partner di una azienda di riferimento del settore della lavorazione della pietra.

A 30-floors Leonardo plant with a storage station for 4 slabs was an excellent solution for a very limited space, the requirement of simplified access to all the points of the slab and the penetration time after the treatment to achieve the quality of the end product according to our customer’s standards. A perfect solution for very difficult products to be processed “off” the production line but in a well-organised, functional and efficient space. For the large-scale production line, on the other hand, technology with cyclic ovens was chosen with a very low theoretical handling time able to reach the maximum production of 60 slabs per hour. The ovens were sized, for the drying of 60 and the catalysis of 100 slabs, by analysing the type of materials to be processed together with the customer, the consequent choice of drying times required and the catalysis time for the resins to be used, all of course linked to the required production of 40 slabs/hour. The system was then completed with a resin treatment area with a double work station, a resin penetration area composed of a 10slab stackers and three “retouch” benches. The good size of the work areas was based on the high production required, combined with the type of slabs to be processed that is anyway complicated even with simpler materials and especially in view of Bruno Lucchetti Srl’s high quality requirements. The flagship of this system is the Galileo robot, positioned in the first resin treatment area after drying and complete with an automatic net dispenser. “Only this technology could convince me to replace man with a machine” is what Erich Lucchetti said and this is the best synthesis of all the qualities of this solution and the best recognition for Prometec. The slabs are unloaded on motorised slab supports equipped with accumulators, hence no electrical cables in the handling area, that connect directly to the honing line where a Match Robot loads them. Here again, Prometec managed to find a totally “tailor made” solution enabling the customer, as per his specific needs, to keep the old Robot and have two separate yet equivalent loading points. Once again, the quality, technology and ability to provide personalised solutions have enabled Prometec to become the partner of a company of reference in the stone processing sector.

A cura di / By:

prometec Leading Innovation in Stone

145


MKS GÖLALAN MARBLE ha scelto l’innovativa linea per la lavorazione del marmo di MKS Machinery GÖLALAN MARBLE choose the innovative marble processing lines MKS Machinery 146

G

olalan Marble Co. Ltd è un’azienda fondata nel 1997, situata nella città di Elazig, nella regione Turca dell’Anatolia orientale dove si trova il distretto di Alacakaya da cui proviene la quasi totalità della produzione di Marmo Rosso Levanto, famoso in tutto il mondo. Con le sue cave e la capacità produttiva infatti, questa zona serve da anni - e continua a servire – nel mercato mondiale e principalmente Cina, USA, Italia, Canada e Russia la più alta qualità di Marmo Rosso Levanto. Golalan Marble, una delle aziende estrattrici e produttrici di

G

olalan Marble Co. Ltd is a company founded in 1997, located in the city of Elazig, in the eastern Turkish region of Anatolia, where there is Alacakaya district, from which almost all of the production of marble Rosso Levanto, famous throughout the world, come from. With its quarries and production capacity, this area supplied for years - and continues to supply - in the world market, mainly China, USA, Italy, Canada and Russia the highest quality of Marble Rosso Levanto. Golalan Marble, one of the extractors and producers of Marble


147

Marmo Rosso Levanto, ha registrato un’importante crescita negli ultimi 15 anni che l’ha portata nel gennaio 2016 ad aprire una nuova fabbrica sempre nella zona di Elazig. In questa nuova realtà, Golalan Marble Co. ha scelto per la fornitura e l’installazione dell’intera linea di macchinari per la lavorazione di marmo la nostra società MKS Makina. Dal 1978 MKS Machinery opera nel settore a livello nazionale ed internazionale, orgogliosa di fornire macchinari di alta qualità che sempre hanno trovato la soddisfazione del cliente come Golalan Marble Co. In questa grande fornitura sono stati installati: Telaio MKS 80(con 80 lame), l’impianto di resinatura Safir 40, lucida lastre a 16 teste OPCM, sistema di carrelli di trasferimento, Segatrice a ponte KKM 725, impianti robotizzati di carico e scarico a 3/4/5 assi. Golalan Marble Co. ha iniziato a lavorare con la linea di produzione automatica MKS a marzo 2016.

Rosso Levanto, had significant growth over the last 15 years which led them in January 2016 to open a new factory in Elazig area. In this new reality, Golalan Marble Co. choose to purchase and install the entire line of machinery for processing marble by MKS Makina. Since 1978 MKS Makina works in the sector at national and international level, prides itself on providing high quality machines that have always found the customer satisfaction as Golalan Marble Co. In this huge investment MKS machinery installed: MKS 80 Gangsaw (with 80 blades) , Safir 40 Resin Treatment Lines, OPCM 16 heads Slab Polishing Machines, Trolley transferring systems, KKM 725 Bridge Cutting Machines , 3 / 4 / 5 Axes Loading / Unloading Full Automatic Robot systems. Golalan Marble started to work with full Automatic Production Lines by MKS until March 2016.

A cura di / By:


Associazione Italiana Produttori e Utilizzatori di macchine, utensili e attrezzature varie per l’estrazione e la lavorazione delle pietre naturali Italian association of makers and users of machinery, tools and various kinds of equipment for extracting and working natural stones


Sei un’azienda associata? Scopri tutti i vantaggi e le opportunità a te dedicati da oltre 30 partners con centinaia di offerte in esclusiva su servizi e prodotti per il tuo business. Visita il sito www.confindustria.it entra nella sezione “Convenzioni” registra la tua azienda

RETINDUSTRIA LA RETE CHE DÀ SOLO BUONI FRUTTI


Risparmiometro Azienda

Prodotto / Servizio 1 notte presso l'hotel MGallery La Gare Milano, 4 stelle, in Camera Deluxe, letto matrimoniale per una persona Sala virtuale per 5 connessioni in videoconferenza da apparati, PC, tablet e smartphone. Abbonamento per 36 mesi con in omaggio un apparato di videoconferenza Full HD Aver 130 corredato di Monitor TV LED Samsung 55". Carnet Italia 12 biglietti 99 euro di sconto più 12 crediti di ristorno sul conto Bluebiz. Carta aziendale Verde gratuita per tutta la durata del contratto; Carta aziendale Oro gratuita per il primo anno, quota ridotta del 50% dal secondo anno. Creazione gratuita di una memoria di traduzione centralizzata (database dei contenuti tradotti), eseguendo un allineamento dello storico tradotto, già in possesso dell’associato, per ottenere recuperi e conseguente risparmio sulle nuove richieste di traduzione. Il vantaggio dipende dal volume di storico disponibile presso l'associato stesso. Formula "Personal" con servizi di informazioni commerciali, recupero crediti e marketing evoluto, in Italia e all’estero. Analisi del testo da tradurre mediante Cat Tools e creazione gratuita di una Translation Memory dedicata all’azienda cliente. Esempio: traduzione di un testo composto da 22.000 parole. La memoria di traduzione permette l’individuazione dei segmenti di testo ripetuti che verranno conteggiate al 70% del prezzo di listino: supponiamo, in questo caso, la presenza del 30% di ripetizioni. Quota annua gratuita per sempre nei confronti di Presidente - Direttore Generale e Ammistratore delle aziende associate. Volo andata e ritorno Milano - Pechino, tariffa in Business Class in classe I, in vigore dal 01 aprile 2016. Le tariffe sono comprensive di tasse aeroportuali e tassa carburante per un totale complessivo di euro 75 (tasse calcolate alla data 18/1/16 e soggette a variazione). Servizi di Business Information, Rating, Markting Solutions, Credit Management. Esempio su costo medio per limite di credito per un contratto di assicurazione dei crediti con un fatturato assicurato di circa 6 mnl di euro nel settore tessile, l’azienda ha richiesto 236 limiti di credito tradizionali e 57 @rating. Report Estero Gruppo 1 (Andorra, Belgio, Francia, Germania, Irlanda, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Spagna): - D&B European Report. Servizio sostitutivo di mensa mediante l'utilizzo di Buoni Pasto Day del valore unitario di 5 euro: azienda 10 dipendenti per 12 mesi con pagamento medio BB30GG. Volo Milano - Parigi tariffa dinamica FLEXI (classe W) comprendente: numero illimitato di cambi di data (1 settimana prima e 3 dopo la data originale del volo), cambio rotta (saldando eventuale differenza tariffaria), bagaglio in stiva da 20kg, secondo bagaglio a mano, fast track aeroportuale, speedy boarding, posto assegnato a bordo in file up-front. Offerta Multicard - azienda tipo con un consumo annuo di 50.000 lt di gasolio (5 auto e/o furgoni) che acquista in modaltà “servito” per il 57% dell’erogato (media nazionale Confindustria) con uno sconto di 0,023 €/lt. Prezzo medio nazionale listino eni rilevato da Quotidiano energia 25 gennaio 2016 di €/lt. 1,310. Il rimanente 43% acquistato in “modalità Iperself” (media nazionale Confindustria) con una differenza rispetto al prezzo esposto in modalità servito di 0,123 €/lt. Su tutto l'erogato viene inoltre liquidato un premio al raggiungimento dell'obiettivo (€/lt. 0,00516). Kit cancelleria così composto: 1 cf. da 5 risme carta A4 g75, 1 mouse optical USB 2.0, 1 memoria Flash Drive 8 gb, 1 ciabatta universale 4 prese con limitatore di tensione ed interruttore, 1 cf. da 4 pile stilo, 1 cf. da 4 pile mini stilo, 1 cf. da 50 buste a foratura universale finitura liscia, 1 cf. da 50 buste a foratura universale finitura buccia d'arancia, 1 cf. da 25 cartelline Bristol senza lembi, 1 cf. da 25 cartelline Bristol con lembi, 1 cf. da 12 Post-It 76x76 mm, 1 cf. da 10 blocchi notes A4, 1 cf. da 10 blocchi notes A5, 5 raccoglitori a due anelli con custodia dorso 5 cm, 5 raccoglitori a due anelli con custodia dorso 8 cm, 1 valigetta pronto soccorso con coperchio trasparente, 1 cf. da 10 evidenziatori Fila Tratto Video, 1 cf. da 10 buste imbottite per spedizioni 24x33 cm.


Costo € Normale In convenzione

Risparmio €

%

225

203

23

10

14.450

7.950

6.500

45

1.188

1.089

99

8,3

62

0

62

100

1.800

0

1.800

100

5.800

4.250

1.550

27

2.420

1.872

548

15

52

0

52

100

2.494

2.325

169

7

5.000

4.000

1.000

20

26.266

22.741

3.525

13

196

98

98

50

12.600

10.937

1.663

13,3

144

133

11

5

65.500

61.942

3.558

5,4

341

163

178

52,1

Scegli le offerte di tuo interesse


Azienda

Prodotto / Servizio Garanzia di assistenza e rimborso spese mediche nominativa Business Pass Forfait, assicura le missioni effettuate da titolari-amministratori-dipendenti della azienda; durata massima della missione 90 gg., quotazione per una azienda con150 dipendenti, 3.000 giornate di missione, massimale rimborso spese mediche euro 250.000 + assistenza + bagaglio 3.000 euro. Attenzione Europ Assistance è l’unica compagnia che assicura le malattie preesistenti! Noleggio mensile gruppo C (es. Fiat Punto Lounge 1.2) a euro 760 (oneri e IVA esclusi). Non sono previste nella tariffa pubblica speciali franchigie danni e furto, guida aggiuntiva gratuita e chilometraggio illimitato (ma solo 3.000 Km). Contratto da 36 mesi per 5 postazioni di lavoro avanzate con monitor da 21" e 5 notebook di fascia media. Ordinativo comprendente: 1 cf. 100 CD-R 700 MB; 2 cf. 50 DVD+R 4,7 GB; 4 cartucce Epson; 4 toner Samsung; 1 cf. da 1.600 etichette multiuso; 1 cf. da 4.000 etichette per indirizzi; 1 cf. da 5 risme carta A4; 1 cf. da 5 risme carta A3; 1 cf. 500 buste strip autoadesivo 110x230; 1 cf. 12 blocchetti foglietti riposizionabili 76x76; 1 cf. 12 blocchetti post-it 3M 76x76; 1 cf. 12 blocchetti post-it 3M 76x126; 1 cf. 12 correttori Roller Pritt; 1 cf. 12 matite Staedler; 1 cf. 10 evidenziatori Tratto Video gialli; 1 cf. 12 marcatori indelebili neri; 1 cf. 50 buste antiriflesso; 1 cf. 24 bottiglie Levissima 0,5 lt; 1 cf. 24 bottiglie Levissima frizzante 0,5 lt; 1 cf. 10 blocchi A4 Pigna a quadretti; 1 cf. 50 penne Bic cristal nere; 1 cf. 12 stick colla Pritt; 1 cf. 30 rotoli carta igienica Lotus. Abbonamento Mediaset Premium: sconto ulteriore di 4,9 euro al mese per 10 mesi oltre allo sconto più forte presente sul mercato su listino smartcam, serie A, calcio, champions league, sport, cinema, serie, doc, infinity. Price list dedicata su Sistema Espresso; servizio di recapito pacchi in tutta Italia, in 24/48h (prezzo IVA esclusa per scaglione di peso fino ad 1kg, i prezzi di listino sono soggetti a revisione nel corso dell'anno). Selezione, somministrazione, formazione 4 ore sicurezza generale in e-learning e gestione amministrativa di 1 risorsa per un periodo di 12 mesi, 2° livello del metalmeccanico piccola industria, costo lavoratore comprensivo di mark up Orienta. Copertura Vita Piu' Valore per 2 soci: uno di 40 anni e uno di 50. Capitale assicurato = 200.000 euro. Azienda con 10 auto e un consumo annuo di 30.000 lt di gasolio che acquista in modalità “servito” per il 30% e in modalità “self” per il 70%. Sconto in fattura di 0.02 €/lt. più un bonus di fine anno pari a 0.005 €/lt; nessuna fee, carta o portale web. Camera dus Superior a Milano presso lo Starhotels Echo per notte. TotalErg Cards per chi ha esigenze di viaggiare anche all'estero; il miglior Prezzo assicura un vantaggio alle flotte. Azienda con 60.000 litri di consumo annuo di gasolio, con 25 vetture e 3 furgoni che acquista in modalità “servito” per il 25% e il rimanente in promozione sulle isole Self-Service o Area Più di TotalErg, più bonus annuo sui consumi. Volume di acquisto di 5.000 euro annui con biglietti di 2^ classe (sconto del 5%) più benefit Cartafreccia Oro gratuita (valore euro 3.000). Fatturato medio azienda per la somministrazione di una persona per un anno - payroll. UnipolSai- Prodotto Responsabilità Civile dell'Impresa - es. attività di carpenteria a Varese: massimale retribuzioni euro 500.000; Garanzia RCT/RCO/RCI euro 1.000.000 con franchigia euro 500; Garanzia R.C. Prodotti, fatturato euro 2.200.000, massimale euro 1.000.000; Estensione USA, Canada, Messico: fatturato euro 10.000, massimale euro 1.000.000; Tutela Giudiziaria: fatturato euro 2.210.000 massimale euro 20.000. Copertura Sanitaria: ricovero, alta specializzazione, visite ed accertamenti, trattamenti fisioterapici da infortunio, protesi/ausili acustici ed ortopedici, prevenzione odontoiatrica, odontoiatria/ortodonzia, interventi chirurgici odontoiatrici, prevenzione, prestazioni a tariffe agevolate, Stati di non autosufficenza, servizi di consulenza. Noleggio a lungo termine 48 mesi-25.000 km/anno; Passat Variant 1.6 TDI Businessline BlueMotion Technology 120 CV. Equipaggiamento: cerchi in lega da 17", sensori parcheggio anteriori e posteriori, inserti cromati sui vetri laterali, fari fendinebbia, spechietti retrovisori esterni ripiegabili elettricamente, Car Net online, interfaccia Bluetooth, Navigatore “Discover Media” con display touchscreen da 6,5", light pack, front assist, Adaptive Cruise Control, Volante Multifunzione in pelle (previa approvazione di Volkswagen Financial Services; per tutti i dettagli note informative a pagina 54). Buoni Regalo&Incentive MyVoucher destinati a dipendenti dell’impresa. Esempio: volume d’acquisto per euro 25.000 di valore nominale (commissione standard nazionale 10%; commissio e Retindustria 6,5%).


Costo € Normale In convenzione

Risparmio €

%

13.530

10.824

2.706

20

760

508

252

33

14.760

13.284

1.476

10

763

407

357

46,8

573

431

142

25

3,90

3,70

0,20

5

36.400

33.827

2.573

30 (sul mark up Orienta)

821

565

256

30

46.141

44.311

1.830

4

180

171

9

5

92.820

85.440

7.380

8

8.000

4.750

3.250

40,6

37.747

35.043

2.704

30 (sul mark up Umana)

9.016

7.032

1.984

22

550

470

80

15

490

469

21

4,3

2.500

1.625

875

35

Scegli le offerte di tuo interesse

11,6

MEDIA

CALCOLA IL TUO RISPARMIO


SECTOR Exhibition

Nel mondo con noi! Partecipazioni fieristiche internazionali Confindustria Marmomacchine

Worldwide with us! International fair participations of Confindustria Marmomacchine 2016 STONA - Bangalore, India

3-6 febbraio

VITORIA STONE FAIR - Vitoria, Brasile

16-19 febbraio

XIAMEN STONE FAIR - Xiamen, Cina

6-9 marzo

MARBLE - Izmir, Turchia

23-26 marzo

BATIMAT RUSSIA - Mosca, Russia

5-8 aprile

CARRARA MARMOTEC - Carrara, Italia

18-21 maggio

MIDDLE EAST STONE - Dubai, Emirati Arabi Uniti

23-26 maggio

WORLD STONE FAIR INDOBUILTECH - Jakarta, Indonesia

25-29 maggio

STONE INDUSTRY - Mosca, Russia

21-24 giugno

IRSE - Teheran, Iran

18-21 luglio

MARMOMACC - Verona, Italia

28 settembre - 1 ottobre

SAUDI STONE TECH - Riyadh, Arabia Saudita

17-20 ottobre

2017 INDIA STONEMART - Jaipur, India

2-5 febbraio

2018 STONE+TEC - Norimberga, Germania

Per info: segreteria@assomarmomacchine.com

13-16 giugno


PROGRAMMA COLLETTIVE 2016 FIERE INTERNAZIONALI SETTORE MARMO E TECNOLOGIE

ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE


World Stone Fair Indobuildtech

UN NUOVO BUSINESS HUB PER IL SETTORE A JAKARTA Nuovissimo evento dedicato al settore marmo e tecnologie collegate organizzato nel quadro di Indobuildtech, dal 25 al 29 maggio 2016 World Stone Fair si propone fin dalla prima edizione come evento chiave per l’industria lapidea indonesiana e quale meeting-point imperdibile per tutti gli operatori specializzati a livello internazionale per intercettare le enormi potenzialità del mercato indonesiano, hub imprescindibile per tutta l’area del sud-est asiatico. World Stone Fair sarà organizzata da ITE, organizzatore fieristico leader dell’area, con il patrocinio di Confindustria Marmomacchine nel nuovissimo quartiere fieristico Indonesian Convention Exhibition (ICE), un quartiere progettato per garantire tutte le facilities più adeguate alle aziende espositrici oltre ad essere attualmente la venue espositiva più grande e attrezzato dell’intera Indonesia, collocato nel cuore di BSD City.

PERCHÉ ESPORRE • L’Indonesia è attualmente la sedicesima economia mondiale per grandezza; • L’Indonesia è il quarto paese più popolato al mondo e produce il 33% dell’intero PIL dell’Area ASEAN; • L’Indonesia ha richiesta annua di 800.000 residenze; • Entro il 2030 si prevede che l’Indonesia diventi la settima economia mondiale per grandezza; • In Indonesia vi sono almeno 135 milioni di consumatori appartenenti alla middle-class.

Jakarta, Indonesia Luogo: Indonesian Convention Exhibition (ICE) Data: 25.05.2016 - 29.05.2016 Scadenza adesioni: 30.04.2016 Siti Utili: www.assomarmomacchine.com www.middleeaststone.com


Jakarta, Indonesia

25/29 maggio

MODALITÀ DI ADESIONE CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE—tramite la controllata Marmomacchine Servizi Srl e in collaborazione con ICE Agenzia—organizzerà per questa edizione la partecipazione ufficiale italiana attraverso la realizzazione di un’Area ITALIA dedicata espressamente al “made in Italy” aperta a tutte le aziende del settore. Le aziende interessate a partecipare possono contattare l’Ufficio Fiere di CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE ai riferimenti riportati a lato in questa pagina.

CONTATTI: MARMOMACCHINE SERVIZI S.R.L. Sede: Milano - Corso Sempione, 30 20154 Milano - Tel 02 315360 Fax 02 315354 RIFERIMENTI: Marketing & Sales Dept.: Paola Bianchi tel/fax 0331 735449 E-Mail: segreteria @assomarmomacchine.com Skype: Paola Bianchi Assomarmomacchine


Stone Industry 2016

TORNA STONE INDUSTRY! L’EVENTO “CHIAVE” DEL MERCATO SETTORIALE RUSSO Si svolgerà dal 21 al 24 giugno 2016 la 17ma edizione di STONE INDUSTRY (già Expostone), primaria Fiera specializzata del settore lapideo russo. La manifestazione avrà luogo al VDNKh International Exhibition Centre MosExpo di Mosca, dotato di tutte le facilities degne dei più moderni quartieri fieristici.

PERCHÉ PARTECIPARE La scorsa edizione EXPOSTONE ha registrato la presenza di oltre 300 Aziende locali ed estere con partecipazioni internazionali provenienti da 22 nazioni nel mondo. Tra le partecipazioni più rappresentative vanno ricordate, oltre a quella russa, quella Italiana, presente con oltre 50 aziende tra dirette e rappresentate. Buona anche l’affluenza di pubblico affluito a Mosca per verificare l’andamento del settore pietre naturali e lo stato dell’arte delle relative tecnologie e attrezzature per la loro lavorazione. CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, da anni attenta alle dinamiche del mercato russo, attraverso la propria Società Marmomacchine Servizi Srl ha prenotato buona parte dell’area espositiva da riservare alle Aziende Italiane ed estere (con esclusione della Germania).

Mosca, Russia Luogo: VDNKh International Exhibition Centre MosExpo Data: 21.06.2016 - 24.06.2016 Scadenza adesioni: 30.04.2016 Siti Utili: www.assomarmomacchine.com


Mosca, Russia

21/24 giugno CONTATTI: MARMOMACCHINE SERVIZI S.R.L. Sede: Milano - Corso Sempione, 30 20154 Milano - Tel 02 315360 Fax 02 315354 RIFERIMENTI: Marketing & Sales Dept.: Paola Bianchi tel/fax 0331 735449 E-Mail: segreteria @assomarmomacchine.com Skype: Paola Bianchi Assomarmomacchine

MODALITÀ DI ADESIONE CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE—tramite la controllata Marmomacchine Servizi Srl—organizzerà per questa edizione la partecipazione ufficiale italiana attraverso la realizzazione di un’Area ITALIA dedicata espressamente al “made in Italy” aperta a tutte le aziende del settore. Le aziende interessate a partecipare possono contattare l’Ufficio Fiere di CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE ai riferimenti riportati a lato in questa pagina.


Iran Stone Exhibition 2016

“IRAN….. a key region is looking forward to welcoming you !” Dal 18 al 21 luglio 2016 avrà luogo presso il Tehran Permanent Fairground l’8° edizione di Iran Stone Exhibition (IRSE 2016), la fiera internazionale specializzata del settore delle pietre naturali, delle miniere, delle macchine ed attrezzature per l’estrazione e lavorazione. Tehran è situata al centro-nord del Paese, quale capitale dell’Iran, la città, con i suoi 14 milioni di abitanti, è il centro culturale, economico e sociale dell’intera nazione. Il quartiere fieristico è accessibile mediante una rete di collegamenti stradali e offre uno spazio espositivo max di 120.000 mq coperti e 45.000 mq esterni e ospita 20 fiere internazionali all’anno.

PERCHÈ PARTECIPARE L’Iran offre eccellenti opportunità di mercato in considerazione della forte domanda di abitazioni, di sviluppo delle infrastrutture e di modernizzazione nonché di espansione industriale. L’Iran è un Paese ricco di riserve di pietre naturali e di cave. La produzione di pietra è per il 90% assorbita dal mercato interno. Grande è, quindi, l’interesse ad acquisire know-how per migliorare la qualità del prodotto. Nel 2013, l’Italia ha esportato tecnologia lapidea per un valore di 15 milioni di Euro, nel 2014 l’export ha registrato un aumento del 60% raggiungendo i 24 milioni di Euro, mentre, nei primi nove mesi del 2015, le aziende Italiane hanno esportato tecnologia per un valore di 20 milioni di Euro, con una previsione di chiusura dell’anno 2015 di circa 27 milioni di Euro di export. IRSE è la fiera specializzata nel settore delle pietre naturali e di tutta la filiera tecnologica, dalle macchine per l’estrazione a quelle per la lavorazione fino alla creazione dei prodotti finiti, senza contare tutto il comparto dei consumabili e delle attrezzature supplementari.

Luogo: Tehran, Iran Tehran Permanent Fairground Data: 18.07.2016 - 21.07. 2016


Iran, Tehran

18/21 luglio

OFFERTA DI PARTECIPAZIONE L’offerta comprende: acquisizione dell’area, grafica stand – logo/ragione sociale, tavolo con sedie, piccolo mobiletto chiudibile, porta brochure, cestino e appendiabiti, allacci elettrici, inserimento nel catalogo ufficiale della fiera. Rimangono a carico degli espositori le spese relative all’assicurazione, al trasporto e alla movimentazione del proprio campionario, le spese di viaggio e alloggio del proprio personale presente in fiera ed ogni altro servizio non compreso nel programma.

CONTATTI PER ESPOSITORI INTERNAZIONALI E AGENTI LOCALI

CONTACT FOR INTERNATIONAL EXHIBITORS AND LOCAL AGENTS: promo@gm-expo.eu


Saudi Stone-Tech 2016

BUSINESS OPPORTUNITIES SOLID AS ROCK Con riferimento all’accordo quadro tra CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE e Veronafiere per lo sviluppo di sinergie volte a supportare le aziende del settore lapideo e relative tecnologie, CONFNDUSTRIA MARMOMACCHINE - attraverso Marmomacchine Servizi Srl - e Veronafiere proseguono anche per il 2016 l’importante collaborazione con la società Riyahd Exhibtion Co Ltd. (REC) per l’organizzazione della SAUDI STONE-TECH che si terrà congiuntamente a Saudi Build nel moderno quartiere fieristico di Riyadh. Marmomacchine Servizi e Veronafiere saranno congiuntamente i riferimenti organizzativi per l’Italia, l’India, Brasile, Croazia, Slovenia, Serbia, Macedonia e Montenegro.

PERCHÉ PARTECIPARE Oltre 22.000 visitatori totali hanno visitato la scorsa manifestazione (Saudi Build + Saudi Stone-Tech) che ha visto la partecipazione di circa 700 espositori — di cui oltre 100 per SAUDI STONE-TECH — provenienti da 34 Paesi e su un superficie espositiva totale di 22.000 mq. SAUDI STONE-TECH 2014 rappresenta un’importante piattaforma promozionale per l’Italia che nel 2014 si conferma ancora una volta leader nella lavorazione e commercializzazione dei prodotti lapidei in tutta l’area Mediorientale. Inoltre, dai dati elaborati dal Centro Studi di CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, nel 2013, le aziende Italiane costruttrici di tecnologia hanno esportato beni strumentali per un valore di circa 47 milioni di Euro, ponendo l’Arabia Saudita al 6° posto nella classifica dei Paesi maggiori importatori di tecnologia Italiana.

Riyadh, Arabia Saudita Luogo: Riyadh International Convention & Exhibition Centre Data: 17.10.2016 - 20.10.2016 Scadenza adesioni: 30.06.2016 Siti Utili: www.assomarmomacchine.com


Riyadh, Arabia Saudita 17/20 ottobre CONTATTI: MARMOMACCHINE SERVIZI S.R.L. Società a Socio Unico Sede: Milano - Corso Sempione, 30 20154 Milano - Tel 02 315360 Fax 02 315354 RIFERIMENTI: Marketing & Sales Dept.: Paola Bianchi tel/fax 0331 735449 E-Mail: segreteria @assomarmomacchine.com Skype: Paola Bianchi Assomarmomacchine

MODALITÀ DI ADESIONE CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE—tramite la controllata Marmomacchine Servizi Srl—organizzerà per questa edizione la partecipazione ufficiale italiana attraverso la realizzazione di un’Area ITALIA dedicata espressamente al “made in Italy” aperta a tutte le aziende del settore. Le aziende interessate a partecipare possono contattare l’Ufficio Fiere di CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE ai riferimenti riportati a lato in questa pagina.


India Stonemart 2017

INDIA STONEMART 2017: “India’s biggest stone industry expo” INDIA STONEMART 2017 è una delle due grandi fiere settoriali di riferimento in India, in cui è rappresentato l’intero settore lapideo: dalla tecnologia per l’estrazione e lavorazione delle pietre ornamentali, alle attrezzature e accessori e soprattutto alla grandissima varietà di pietre naturali, grezze, semi-lavorate e prodotti finiti. La manifestazione a carattere biennale avrà luogo a Jaipur nel Rajasthan dal 2 al 5 febbraio 2017 presso Jaipur Exhibition & Convention Centre (IECC), Sitapura. La mostra è organizzata da CDOS con FICCI come co-organizzatore, sostenuto dal governo e sponsorizzato da grandi nomi del settore provenienti dall’India e da altri Paesi: il Rajasthan State Industrial Development Investment Corporation Ltd. è inoltre lo sponsor principale.

PERCHÉ PARTECIPARE Jaipur, India - Luogo: Jaipur Exhibition & Convention Centre (IECC), Sitapura Data: 02.02.2017 - 05.02.2017 Scadenza adesioni: 30.12.2016 Siti Utili: www.assomarmomacchine.com

Il Rajasthan è lo stato più grande dell’India e uno dei maggiori produttori di materiali lapideo. L’India possiede giacimenti di una vastissima gamma di pietre naturali: graniti, marmi, arenarie, calcaree, ardesie e quarziti, occupando il 27% della quota mondiale di produzione di materiale lapideo. L’India è anche il terzo esportatore di pietre nel mondo (11% della quota totale mondiale) ma è anche tra i più grandi consumatori di pietre e prodotti in pietra. Nel solo 2015 le importazioni indiane di materiali lapidei grezzi dall'Italia hanno raggiunto gli 81,2 milioni (+33,7% rispetto al 2014), valore che la pone al secondo posto tra i nostri buyer settoriali dopo la Cina. Anche per quanto riguarda il comparto tecnologico, l’India è tra i primi mercati di sbocco per le macchine a attrezzature "made in Italy" per l’estrazione e lavorazione delle pietre ornamentali. Nel 2015 il Subcontinente ha infatti importato tecnologie italiane per un valore di quasi 29 milioni di Euro.


Jaipur, India

2/5 febbraio

MODALITÀ DI ADESIONE CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE - tramite la controllata Marmomacchine Servizi Srl - organizzerà per questa edizione la partecipazione ufficiale italiana attraverso la realizzazione di un’Area ITALIA dedicata espressamente al “made in Italy” aperta a tutte le aziende del settore. Le aziende interessate a partecipare possono contattare l’Ufficio Fiere di CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE ai riferimenti riportati a lato in questa pagina.

CONTATTI: MARMOMACCHINE SERVIZI S.R.L. Sede: Milano - Corso Sempione, 30 20154 Milano - Tel 02 315360 Fax 02 315354 RIFERIMENTI: Marketing & Sales Dept.: Paola Bianchi tel/fax 0331 735449 E-Mail: segreteria @assomarmomacchine.com Skype: Paola Bianchi Assomarmomacchine


E LENCO A DERENTI / M EMBERS

OF

/ M ITGLIEDER

VON

ASSOCIAZIONI E CONSORZI TRADE ASSOCIATIONS AND CONSORTIA VERBÄNDE UND KONSORTIEN ASSOCIAZIONE MARMISTI DELLA REGIONE LOMBARDIA

Galleria Gandhi, 15 20017 RHO (MI) Tel. 02/93900750/40 Fax 02/93900740 info@assomarmistilombardia.it www.assomarmistilombardia.it

Associazione di settore Settorial association

ASSOFOM ASSOCIAZIONE ITALIANA PRODUTTORI FORNITURE PER MARMISTI

Galleria Ghandi, 15 20017 RHO (MI) Tel. 02/93900750 Fax 02/93900740 info@assofom.it www.assofom.it

Associazione Italiana produttori forniture per marmisti Italian association of marble furnishing producers

CONSORZIO CARRARA EXPORT

Viale XX Settembre, 207-209 54033 CARRARA (MS) Tel. 0585/856649 Fax 0585/53449 info@carraraexport.com www.carraraexport.com

Consorzio di imprese del comprensorio apuano del settore lapideo / meccanico Consortium of companies in the Apuan district working in the stone/mechanics sector

CONSORZIO ITALIANO PORFIDO DEL TRENTINO SOC. CONS. COOP.

Via G. Di Vittorio, 21 38015 LAVIS (TN) Tel. 0461/829835 Fax 0461/829835 info@italporphyry.eu www.italporphyry.eu

Commercio porfido e pietre naturali Commercialization stone porphyry

CONSORZIO MARMISTI BRESCIANI

Via Zanardelli, 7/B 25080 VIRLE TREPONTI (BS) Tel. 030/2594506 Fax 030/2595670 info@consorziomarmisti.org www.consorziomarmisti.org

Consulenza alle ditte associate e promozione dell’area bresciana Consultant for the associated firms and promotion of the area of Brescia

CONSORZIO MARMISTI CHIAMPO

Piazza G. Zanella, 18/C 36072 CHIAMPO (VI) Tel./Fax. 0444/625435 info@consorziomarmistichiampo.com www.consorziomarmistichiampo.com

Il CMC, costituito nel 2005, raggruppa 25 aziende che presentano un ciclo produttivo completo nella pietra naturale per interni ed esterni The CMC, founded in 2005, counts 25 companies that have a complete production cycle in the natural stone for indoor and outdoor

CONSORZIO PRODUTTORI MARMO BOTTICINO CLASSICO

Via Tito Speri 52/a 25082 BOTTICINO (BS) Tel. 030/2190627 Fax 030/2190637 consorzio@marmo-botticino.it www.marmo-botticino.it

Cave proprie di marmo Botticino Classico Botticino Classic marble own quarries

CONSORZIO PROMEX

Via Dorsale, 13 54100 MASSA (MS) Tel. 0585/792562 Fax 0585/792567 cores@bicnet.it www.prom-ex.it

Servizi all’export alle aziende del settore lapideo e macchinari in esso impiegati Export services for stone sector and allied machinery companies

Commercio di materie prime, semilavorati, prodotti finiti in marmo, pietra, granito, travertino, semipreziosi e onici Trade of marble, granite, limestone, travertine, onyx, travertine, semiprecious jobs

ALIMONTI S.R.L.

Viale Del Lavoro, 13 24058 ROMANO DI LOMBARDIA (BG) Tel. 0363/903372 Fax 0363/901939 commerciale@alimonti.eu www.alimonti.eu

Arredo urbano e giardini, lavorati per edilizia Urban and garden fitments, finished partes for building

Blocchi e lastre in marmo, granito, botticino e travertino Blocks and slabs in marble, granite, Botticino marble and travertine

ANZILOTTI NATALE E FIGLI S.R.L.

Via Sismondi, 52 51017 PESCIA (PT) Tel. 0572/476506 Fax 0572/476293 info@anzilottipavimenti.it www.anzilottipavimenti.it

Lavorati speciali in marmo di Carrara per l'edilizia e l'architettura d'alta gamma Special works in Carrara marble for high-range building and architecture

ARTIGIANA MARMI

Via G. Galilei Trav. 2° 22 25010 SAN ZENO NAVIGLIO (BS) Tel. 030/2667041 Fax 030/2667041 artigianamarmi@lombardiacom.it

Lastre Botticino, lavorati, marmi e graniti per edilizia e arredamenti Botticino slabs, marble and granite manufacturing for building and forniture

Via S. Giuseppe Vecchio, 51b 54100 MASSA (MS) Tel. 0585/783001 Fax 0585/783001 info@axsgroup.net www.axsstone.com

Commercio e lavorazione di marmi e affini Processing and trade of marble and stone products

PIETRE NATURALI DIMENSIONAL STONE NATURWERKSTEINE A.A.T.C. AND CO. S.R.L. MARMI E GRANITI

ANTOLINI ING. SERGIO S.R.L.

Via Napoleone, 8 37015 SANT'AMBROGIO DI VALPOLICELLA (VR) Tel. 045/6861627 Fax 045/6861057 info@aatc.it www.aatc.it

Via dell'Industria, 4 37015 S. AMBROGIO DI VALPOLICELLA (VR) Tel. 045 6862500 Fax 045 6862510 sergio.antolini@antolinimarmi.it www.antolinimarmi.it

ARIETE MARMI S.R.L.

Via Soniga, 27 25080 NUVOLENTO (BS) Tel. 030/6919502 Fax 030/6898475 arietemarmi@tiscali.it www.paginegialle.it/arietemarmi

Marmo, pavimenti e rivestimenti Marble, flooring and cladding

ATLANTIDA ITALIA

Via Felice Cavallotti, 10 54037 MARINA DI CARRARA (MS) Tel. 0585/50288 Fax 0585/774357 atlantidait@yahoo.it

Import-export di blocchi di pietra Import-export of stone blocks

AXS S.R.L.

BAGNARA NIKOLAUS S.P.A.

Via Madonna del Riposo, 34 39057 APPIANO (BZ) Tel. 0471 662109 Fax 0471 664704 info@bagnara.net www.bagnara.net

Produzione e lavorazione di blocchi, lastre e lavorati di marmo e granito Production and and processing of blocks, slabs and finished products in marble and granite

BAUCE BRUNO E C. S.R.L.

B&B DI R. BIAGETTI & C. S.N.C.

Via M.U. Traiano, 54 20149 MILANO Tel. 02/39266551 Fax 02/39214218 biagettimarmi@fastwebnet.it www.biagettimarmi.it

Beole e pietre, lastre di botticino, granite e marmo, lavorati per edilizia, mosaici, pavimenti e rivestimenti, piani per arredo, travertine, zoccolini Various stone types, botticino, granite and marble slabs, finished partes for building, mosaics, floors and cladding, decorative layers, travertine, skirting boards

BELLOMI MARMI di Sala Geom. Edoardo

ARTIGIANA MARMI

Via dell'Industria, 49 37015 S. AMBROGIO DI VALPOLICELLA (VR) Tel 045/6862420 Fax 045/6862398 info@baucebruno.com www.baucebruno.com

Via E. Fermi, 6 26837 MULAZZANO (LO) Tel. 02/98875094 Fax 02/98875803 salaedoa@bellomimarmi.191.it www.granito.it

Zoccolini, spaccatello o rustico, cornici, decori, zoccolino sagomato, zoccolino igienico, modul parquet, in marmo e granito Skirtings, split face, moldings, elite skirting, cove base, modul parquet in marble and granite

Lavorati per edilizia, pavimenti e rivestimenti, piani per arredamento Finished partes for building, floors and cladding, decorative layers

PER ULTERIORI INFORMAZIONI: CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, CORSO SEMPIONE, 30 - 20154 MILANO - TEL. +39 02 315 360 - FAX +39 02 315 354 - info@marmomacchine.com


MEMBERS

ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

B

A

BERTI SISTO & C. INDUSTRIA PIETRA SERENA S.R.L.

Via Cornacchiaia-Alberaccio, 1009 50033 FIRENZUOLA (FI) Tel. 055 8198901 Fax 055 8199542 info@bertisisto.it www.bertisisto.com

Estrazione dalle proprie cave, taglio e lavorazione di Pietra Serena e Pietra Serena Extra Dura; vendita di blocchi, lastre e lavorati di questa pietra per edilizia, pavimenti e rivestimenti per interni ed esterni e per arredi urbani. Quarrying from company-owned quarries, cutting and processing of Pietra Serena and Pietra Serena Extra Dura (grey italian sandstone) Sale of blocks, slabs, cut-to-size of this stone for construction, paving and cladding for internal and external use and for urban furniture

BIANCO CAVE S.R.L.

S.S. 16, km 978 73020 MELPIGNANO (LE) Tel. 0836/471227 Fax 0836/471227 biancocave@biancocave.it www.biancocave.it

Blocchi, lastre rivestimenti balaustre, cornici in Pietra Leccese e Pietra Carparo Blocks, slabs, coverings, balaustrades and cornices in Pietra Leccese and Pietra Carparo

B.M.A. S.R.L.

Via F.lli Rosselli, 82 54100 MASSA (MS) Tel. 0585 841127 Fax 0585 846379 info@bma-srl.com

Escavazione e lavorazione di blocchi e lastre di marmo Quarryng and processing of marble blocks and slabs.

BRB MARMI S.R.L.

Via Campi Grandi, 25 25080 PREVALLE (BS) Tel. 030/6801364 Fax 030/6807014 direzione@brbmarmi.it www.brbmarmi.it

Produzione di marmo Botticino Classico in blocchi, lastre lucide e pavimenti grandi dimensioni Production of classic Botticino marble blocks, polished slabs and floor large

BRECCIA AURORA S.R.L.

Via S. Croce, 49 25013 CARPENEDOLO (BS) Tel. 030/9966011 Fax 030/9965428 brecciaaurora@ghirardi.it www.ghirardi.it

Blocchi di breccia aurora, estratti dalle cave di proprietà Blocks of Breccia Aurora, extracted from its own quarries

B-STONE S.N.C. di Luigi Buzzetti

Via Progresso, 9 29010 MONTICELLI D’ONGINA (PC) Tel. 0523/820308 Fax 0523/815533 damiano.buzzetti@b-stone.it www.b-stone.it

Lavorazione marmo, granito e pietre per arredamento ed edilizia Marble, granite and stone working for forniture and building

CALDERA MARMI S.R.L.

Via Treponti, 57 25086 REZZATO (BS) Tel. 030/2594132 Fax 030/2594024 info@calderamarmi.it www.calderamarmi.it

Marmi e graniti per l’edilizia e l’arredamento Marbles, and granits for any use

CAPPELLINI S.R.L.

Via Brendibusio, 2 25040 BRAONE (BS) Tel. 0364/434029 Fax 0364/434545 info@cappellinimarmi.it www.cappellinimarmi.com

Lavorati edilizia - Arredamento - Funeraria Manufacturing for building - Forniture - Funerary

CASALE S.R.L.

Strada Provinciale Apricena-Poggio Imperiale Km 3 71011 APRICENA (FG) Tel. 0882/99742 Fax 0882/996257 dellerba.paolo@libero.it

Blocchi di Pietra di Apricena Marble blocks

CASONE VERONA STONE S.R.L.

Via Toscana, 114 40035 CASTIGLIONE DEI PEPOLI (BO) Tel. 055/819331 Fax 055/8199006 info@ilcasone.it www.ilcasone.it

Pietra e Marmi Stone and marbles

CAUCCI MARBLE S.R.L.

Via dell'Industria Centro, 21 37010 RIVOLI VERONESE (VR) Tel 045/6269389 Fax 045/6269389 info@cauccimarble.it www.cauccimarble.it

Estrazione, lavorazione e commercializzazione Travertino Romano Roman travertine extraction, processing and trading

CAVE GAMBA S.A.S.

Via T. Tasso, 24 24014 PIAZZA BREMBANA (BG) Tel. 0345/82638 Fax 0345/82516 info@cavegamba.it www.cavegamba.it

Blocchi e lastre di Marmo Arabescato Orobico Blocks and slabs of Arabescato Orobico marble.

C.I.M.E.P. S.R.L.

Via Bassano del Grappa, 4 00195 ROMA Tel. 0774/529271 Fax 0774/325131 info@cimep.it www.cimep.it

Estrazione e lavorazione travertino romano Roman travertine extraction and processing

CITTADINI MARMI S.A.S.

Via Gardesana, 31 25086 REZZATO LOC. VIRLE TREPONTI (BS) Tel. 030/2791538 Fax 030/2592435 cittadinimarmisas@virgilio.it

Rivestimenti in pietra rustica Rustic wall facings

CMC di Aragona Nino

Via A. Diaz, 67 22071 CADORAGO (CO) Tel. 031/903880 Fax 031/904679 info@cmcaragona.it

Accessori, macchinari ed attrezzature per la lavorazione ed la manutenzione del marmo e della pietra naturale, lastre di granite, marmo e botticino, pavimenti e rivestimenti, travertine, zoccolini Accessories, machinery and equipments for marble and natural stone working and manteinance, granite, marble and botticino slabs, floors and cladding, travertine, skirting boards

COLOMBO & C. S.R.L.

Viale dell'Industria 14 37010 CAVAION VERONESE (VR) Tel. 045 6261309 Fax 045 2372217 laura@serizzocolombo.com www.serizzocolombo.com

Marmo, granito Marble, granite

COOPERATIVA OPERAI CAVATORI DEL BOTTICINO SOC. COOP.

Via Molini, 41 25080 BOTTICINO MATTINA (BS) Tel. 030/2190108 Fax 030/2190320 info@cavatoribotticino.it www.cavatoribotticino.it

Estrazione e lavorazione di Marmo Botticino - Blocchi, lastre, lavorati per edilizia Marbles Botticino: quarrying and working - blocks, slabs, building sector

COOPERATIVA VALVERDE ESCAVAZIONE MARMO BOTTICINO

Via Molini, 1/3 25080 BOTTICINO (BS) Tel. 030/2190525-2190526 Fax 030/2691371 fabio.bonardi@coopvalverde.it www.coopvalverde.it

Blocchi, marmette, lastre in Botticino Classico Blocks, slabs and tiles in Botticino Classico

CRAGLIA MARMI VERONA S.R.L.

Via della Croce , 87 00187 ROMA (RM) Tel. 045/6770444 Fax 0172/6770035 verona@cragliamarmi.it www.cragliamarmi.it

Blocchi, lastre, semilavorati - Marmi, graniti, travertini Blocks, slabs, cut-to-size - Marbles, granites, travertines

DE ANGELIS GIOVANNI S.R.L.

Via Bassa Tambura, 125 54100 CANEVARA (MS) Tel. 0585/834268 Fax 0585/830877 info@gdamarmi.com www.gdamarmi.com

Marmo bianco Carrara: blocchi e lastre White Carrara marble: blocks and slabs

DE FRANCESCHI S.R.L.

Via T dal Molin, 116 36072 CHIAMPO (VI) Tel. 0444/623178 Fax 0444/420488 info@defranceschimarmi.com www.defranceschimarmi.com

Blocchi e lastre di marmo – cava propria di marmo Botticino – lavorati per l’edilizia Blocks and slabs of marble – our own quarry of Botticino – finished partes for building.

DEV STONE S.R.L.

V.le Isabella Morra, 102 85037 SANT'ARCANGELO (PZ) Tel. 0973/612124 Fax 0973/612936

Pietra grigia Lucana - tipo Gorgoglione - estrazione e trasformazione Quarring and processing of grey stone Lucana - Gorgoglione type

D.G.A. S.R.L.

Via Casa Bianca, 133 25040 SPICCA DI ESINE (BS) Tel. 0364/361229 Fax 0364/361229 dga_srl@tiscali.it

Lavorazione Marmo Processing Marble

DI NUNZIO GIUSEPPE S.R.L.

Via Vittorio Veneto, 10 71010 POGGIO IMPERIALE (FG) Tel. 0882/994084 Fax 0882/999070 info@dinunziomarmi.com www.dinunziomarmi.com

Blocchi di Biancone, Bronzetto e Serpeggiante Blocks of Biancone, Bronzetto and Serpeggiante

DOMO GRANITI S.P.A.

Via Leonardo Da Vinci, 36 28859 TRONTANO (VB) Tel. 0324249096 Fax 0324241327 info@domograniti.it www.domograniti.it

Blocchi e lastre di beola e serizzo Blocks and slabs of beola and serizzo

D.S. TRADING

V.le G. Galilei, 36 54033 CARRARA (MS) Tel. 338/7109654 Fax 0585/854725 info@dstrading.it www.dstrading.it

Trasformazione e vendita di marmi, pietre, graniti, travertini e onici Processing and sales of marbles, stones, granites, travertines and onyxes

ELLE MARMI S.R.L.

Viale Zaccagna, 6 P.O. BOX 215 54033 AVENZA CARRARA (MS) Tel. 0585/841563 - 54963 Fax 0585/55006 info@ellemarmi.com www.ellemarmi.com

Produzione e commercializzazione marmi, graniti, lavorati Worked marble and granite production and trade

EMMEZETA DI ZANONI MASSIMO

Via Molino Vecchio, 178/C 25010 BORGOSATOLLO (BS) Tel. 030/2501590 Fax 030/2501590 zanoni.massimo@libero.it

Lavorazione marmo e granito per edilizia e arredamento Processing marble and granite for house building and furnishing

ESCAVAZIONE E LAVORAZIONE MARMO

BRECCIA AURORA S.R.L.

D.G.A. S.R.L.

ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

EMMEZETA DI ZANONI MASSIMO

PER ULTERIORI INFORMAZIONI: CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, CORSO SEMPIONE, 30 - 20154 MILANO - TEL. +39 02 315 360 - FAX +39 02 315 354 - info@marmomacchine.com


MEMBERS

ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

EREDI MARTINELLI DIVISIONE CAVE SRL

FG MARMI DI FRANZONI GIORDANO & C. S.N.C.

F.LLI FUCINA S.N.C.

IMAG S.R.L.

ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

Blocchi marmo, cave, lastre marmo Marble blocks, quarries, marble slabs

EREDI MARTINELLI MARMI E GRANITI S.P.A.

Via Industriale, 5 25086 Rezzato (BS) Tel. 030/2594141 030/2592892 Fax 030/2590612 030/2590332 info@eredimartinelli.it www.eredimartinelli.it

Cave proprie: Botticino classico e Fiorito, Breccia Oniciata Own quarries: Botticino classic and Fiorito, Breccia Oniciata

Loc. Forluso Area PIP 84020 SAN GREGORIO MAGNO (SA) Tel. 0828/955125-224 Fax: 0828/753742 info@euromarmi.com www.euromarmi.com

Rifiniture opere in marmo, pietra e granito Marble, stone and granite finishing

FAVORITA S.P.A.

Via Fossacan, 10/A 36045 LONIGO (VI) Tel. 0444/436311 Fax 0444/436471 favorita@granitifavorita.com www.granitifavorita.com

Marmi, graniti, onici, quarziti, semipreziosi Marble, granite, onyx, quarzite, semipreciou

FG MARMI DI FRANZONI GIORDANO & C. S.N.C.

Via Cereto, 11/13 25080 VALLIO TERME (BS) Tel. 0365/370442 Fax 0365/370442 fg-marmi@libero.it

Segagione lavorazione marmo e ardesie Working and manufacturing of Marble and Slate

FIBRA S.R.L.

Via XXIV Maggio, 1 bis 54031 Avenza Carrara (MS) Tel. 0585/857638 - 857821 Fax 0585/55145 fibra@fibra.it www.fibra.it

Lastre, blocchi, lavorati, in marmo e granito Slabs, blocks, finished products in marble and granite

F.LLI FUCINA S.N.C.

Via Roma, 169 25080 VALLIO TERME (BS) Tel. 0365/370156 Fax. 0365/370298 info@fratellifucina.it fratellifucina.it

Perlato Royal, marmi, travertini, lastre, pavimenti, gradini, rivestimenti, arredo urbano edile Perlato Royal, marble, travertine, slabs, tiles, steps, coverings, vanity tops, thresholds and sills

F.LLI POGGI S.R.L.

Via Tiburtina, 271 00011 TIVOLI TERME (RM) Tel. 0774/371358 Fax 0774/356088 info@romantravertine.com www.romantravertine.com

Blocchi, lastre e lavorati di travertino Roman travertine blocks, slabs and tirished products

FRATELLI MONCINI S.R.L.

Via Bagarotti, 5 20152 MILANO (MI) Tel. 02/48913784 Fax 02/47994915 info@moncini.it www.moncini.it

Lavorazione delle pietre naturali, produzione di pavimenti sopraelevati e manufatti in pietra per arredo urbano Processing of natural stones, production of raised floors and stone products for landscaping

F.LLI VENTURA DI PAOLO S.N.C.

Via Treponti, 25 25086 REZZATO (BS) Tel. 030/2791533 Fax 030/2596343

Lavorazione, segheria, commercio marmi Processing, cutting and trade of marble

FORMIGARI GROUP S.R.L.

Via Archimede, 8 37010 AFFI (VR) Tel. 045/6266811 Fax 045/6266814 ornella.grigoli@formigarigroup.it www.formigarigroup.com

Fornitura di lavorati in marmo, granito e pietre naturali in generale italiane e internazionali per il settore Contract e Grandi progetti Supplying of processed marble granite and natural italian and international stone for Contract and Big project

FRANCHI UMBERTO MARMI SRL

Via del Bravo, 14 54033 CARRARA (MS) Tel. 0585/70057 Fax 0585/71574 fragroup@tin.it mail@franchigroup.it www.franchigroup.it

Produzione e commercio marmo Marble production and trade

G.M. MARMI S.N.C. DI GOBBINI G. & C.

Via R. Vantini, 11 25039 TRAVAGLIATO (BS) Tel. 030/660322 Fax 030/660322 gm-marmi@libero.it

Lavorati per l’edilizia Manufacturing for building

GRANITAL SIENA S.R.L.

Via Don Minzoni, 16 53034 COLLE DI VAL D'ELSA (SI) Tel. 0577/920890 Fax 0577/922945 gran.amm@granitalsiena.com www.granitalsiena.com

Blocchi marmo Giallo Siena Yellow Siena marble blocks

GRANITMARMI S.N.C. DI BRESCIANI & C.

Via XXIV MAGGIO, 7 25075 NAVE (BS) Tel. 030/2530051 Fax 030/2534685 info@granitmarmi.it www.granitmarmi.it

Lavorazione marmo e granito in genere per edilizia ed arredamento Processing of marble and granite in general for building and forniture

GRASSI PIETRE S.R.L.

Via Madonnetta, 2 36024 NANTO (VI) Tel. 0444/639092 - Fax 0444/730071 info@grassipietre.it www.grassipietre.it

Pietra e marmo giallo dorato, bianco avorio, grigio argento Limestone and marble giallo dorato, bianco avorio, grigio argento

GREIN ITALIA S.R.L.

Via Pitagora, 4 37010 AFFI (VR) Tel 045/6208311 Fax 045/6208333 info@grein.com www.grein.com

Lastre, lavorati Slabs, cut-to-size

GUALTIERO CORSI S.R.L.

Via San Martino, 1 54033 CARRARA (MS) Tel. 0585/72348 Fax 0585/70130 info@gualtierocorsi.it www.gualtierocorsi.it

Bianco Gioia

GV OROSEI MARBLES S.R.L.

SS 125 KM 220/300 08028 OROSEI (NU) Tel. 0784 998119 Fax 0784 997240 direzione@gvoroseimarbles.com www.gvoroseimarbles.com

Blocchi di marmo Blocks of marble

I.E.M. S.R.L.

Via Gardesana, 20 25080 NUVOLERA (BS) Tel. 030/691306 Fax 030/6919634 info@iem-srl.it

Blocchi e lastre marmo e granito Granite and marble blocks and slabs

IMAG S.R.L.

Corso Europa, 29 88024 GIRIFALCO (CZ) Tel. 0968/741900 Fax 0968/741803 imag@imagsrl.com www.imagsrl.com

Lastre di marmo e granito Slabs of marble and granite

INDUSTRIA MARMI ALBERTI S.R.L.

Corso Trento, 2 38061 ALA (TN) Tel. 0464/671118 - Fax 0464/671590 ima@albertimarmi.it www.albertimarmi.it

Blocchi granito, blocchi marmo, lastre marmo e granito, pavimenti e rivestimenti, travertino, onice Block granite and marmor, slabs marmor, granite, travertin, onix, floor and covering

INNOVA STONE S.R.L.

Via Adige, 94 37015 DOMEGLIARA (VR) Tel. 335/7049786 info@innovastone.it www.innovastone.it

Onici e lavorati lapidei standard e speciali per l'architettura, il contract e l'interior design Onyxes and standard and special finished stone products for architecture, the contract sector and interior design

INTERNAZIONALE GRANITI S.P.A.

Loc. Colonia Solare, 23 28855 MASERA (VB) Tel. 0324/242152 243100 - 249264 Fax 0324/46265 igm@igmasera.com www.igmasera.com

Blocchi in granito, lastre in marmo e granito, lavorati in genere per edilizia ed arredamento Granite blocks, marble and granite slabs, finished pieces in general for building and interior decoration

ITALMARBLE POCAI S.R.L.

Via Martiri di Cefalonia 54100 MASSA (MS) Tel. 0585/855353 Fax 0585/855055 info@pocai.com

Lavorazione e commercio marmo e granito Processing and trade of marble and granite

LA CIMA S.N.C. di Bresciani Rodolfo e figli

Via Aldo Moro, 1 25080 PAITONE (BS) Tel. 030/691732 Fax 030/6898041 bfgroup@tin.it

Lastre marmo, cave Marble slabs, quarries

LA SAN GIORGIO dei f.lli Pecis S.R.L.

Via Selva, 38 24060 ZANDOBBIO (BG) Tel. 035/940246 Fax 035/944276 info@lasangiorgio.com www.lasangiorgio.com

Cave, granulate, lastre di marmo, lavorati per edilizia, pavimenti e rivestimenti, zoccolini. Own quarry, marble slabs, finished partes for building, floors and cladding, skirting boards

LANDI GROUP S.R.L.

Via Tognocchi, 338 - Pozzi 55046 QUERCETA (LU) Tel. 0584/769072 Fax 0584/769432 landigroup@landi-group.com www.landimarble.it

Commercio e lavorazione marmi e graniti - Import export Deals in and works marble and granite - Import export

EREDI MARTINELLI DIVISIONE CAVE S.R.L.

Località Menga 25080 BOTTICINO (BS) Tel. 030/2594141 Fax 030/2590332 info@eredimartinelli.it www.eredimartinelli.it

EUROMARMI S.R.L.

F.LLI VENTURA DI PAOLO S.N.C.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI: CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, CORSO SEMPIONE, 30 - 20154 MILANO - TEL. +39 02 315 360 - FAX +39 02 315 354 - info@marmomacchine.com


ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

LAZZARINI ANGIOLINO & C. S.N.C.

LOMBARDA MARMI S.r.l.

LUMINI ANGELO

MARMI E GRANITI BONAZZOLI F.LLI S.N.C.

MEMBERS

ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

LAVAGNOLI MARMI S.R.L. SOC. UNIPERSONALE

Via Rivis di Mies, 10 33050 RONCHIS (UD) Tel. 0431 56349 Fax 0431 56637 info@lavagnolimarmi.com www.lavagnolimarmi.com

Tornitura e lavorazioni speciali in marmo, pietra e granito Lathing and special workmanship in marble, stones and granite

LAZZARINI GIUSEPPE S.R.L. Società Unipersonale

Via Cereto, 28 25080 Vallio Terme (BS) Tel.-Fax 030/6898020 info@lazzariniangiolinosrl.191.it

Blocchi e pavimenti in botticino Marble blocks and Botticino flooring

LAZZARINI ANGIOLINO & C. S.N.C.

Via Cereto, 46 25080 Vallio Terme (BS) Tel. 333/3971613 Fax 0365/370106 roby_nina@libero.it

Pavimenti in Botticino, commercio marmi e pietre della Croazia Botticino flooring, trade of marble and Croatia stone

LEATHER STONE S.R.L.

Via Pietro Niselli, 91 37035 SAN GIOVANNI ILARIONE (VR) Tel. 045/6550963 Fax 045/6550963 info@leatherstone.it www.leatherstone.it

Pietre naturali per pavimenti e rivestimenti Natural stones for flooring and cladding

LOMBARDA MARMI S.R.L.

Via Papa Giovanni XXIII , 23 25086 REZZATO (BS) Tel. 030/2791551 Fax 030/2792279 info@lombardamarmi.it www.lombardamarmi.it

Blocchi marmo, cave, lastre marmo Marble blocks, quarries, marble slabs

LOMBARDI S.R.L.

SEDE LEGALE: Via Durini, 26 20122 MILANO SEDE OPERATIVA: Via Cave, 194 - 25081 BOTTICINO (BS) Tel. 030/2191572 Fax 030/2193644 lombardimarmi@tin.it www.lombardimarmi.com

Marmo Botticino: lastre e lavorati per l’edilizia Botticino marble: slabs and finished products for building

LUMINI ANGELO

Via Mattei , 17 25060 RODENGO SAIANO (BS) Tel. 030/6810370 Fax 030/6810370

Lavorazione marmo Processing marble

MARBO S.R.L.

Via Molini,3 25082 BOTTICINO (BS) info@marbo.net www.marbo.net

Estrazione e lavorazione Marmo Botticino Classico Marble Botticino Classico quarrying and working

M.M.G. MARMI MARIOTTI GRANITI S.R.L.

Via Sforza, 18 54031 AVENZA CARRARA (MS) Tel. 0585/857333-857934857303 Fax 0585/857965 info@marmimariotti.it www.marmimariotti.it

Industria e commercio di marmi e graniti Production and trade of marble and granite

MACCABONI LUIGI MARMI

Via Fleming, 6 25086 REZZATO (BS) Tel. 030/2590961 Fax 030/2792208 maccabonimarmi@libero.it

Tornitura marmi, colonne, balaustre, fontane, lavorati in massello, taglio con idrogetto Marble Turning, columns, balaustrade, fountain, manufacturing in block, water-jet edge.

MARCO S.N.C. di Butturini Remo e F.lli

Via Delle Gere, 9 25080 PAITONE (BS) Tel. 030/691712 Fax 030/691712 info@marcosnc.it www.marcosnc.it

Blocchi marmo, lastre, cave, marmo botticino Marble blocks, slabs, quarries, Botticino marble

MARCOLINI MARMI S.P.A.

Via Carrara, 24 37023 GREZZANA (VR) Tel. 045/8650150 Fax 045/8650444 marcolini@marcolini.it www.marcolini.it

Marmo granito Marble and granite

MARGRAF S.P.A.

Via Marmi, 3 36072 CHIAMPO (VI) Tel. 0444/475900 Fax 0444/475947 info@margraf.it alice@margraf.it www.margraf.it

Vendita e lavorazione marmi (blocchi, Lastre, lavorati, modulmarmo) Processing and trade of marble (blocks, slabs, finished products, modulmarmo)

MARINI MARMI S.R.L.

Via Gré, 1 24063 CASTRO (BG) Tel. 035/980033 Fax 035/986656 info@marinimarmi.com www.marinimarmi.com

Cave proprie e lavorazione ceppo di grè, aggloceppo Own quarry and factory of ceppo di grè

MARMI BACCI S.R.L.

Sede operativa: Via Aurelia Km. 367, 9/11 55045 PIETRASANTA (LU) Tel. 0584/791270 Fax. 0584/790805 info@bacci.it www.bacci.it

Commercio di marmi e graniti, blocchi semilavorati e lavorati Trade of marble and granite, blocks, semi-finished and finished products

MARMI BARDELLONI DI Bardelloni Fernando S.N.C.

Via S. Lorenzo, 5 25076 ODOLO (BS) Tel. 0365/860493 Fax. 0365/860493

Marmi e graniti lavorati Processed marble and granite

MARMI BRUNO ZANET S.R.L.

Via Paganella, 79 37020 VOLARGNE (VR) Tel. 0456833444 Fax. 0458860055 davide@brunozanet.com www.brunozanet.com

Blocchi, lastre e lavorati in marmo, granito e pietra naturale in genere Blocks, slabs and manifacture in marble, granite and natural stone

MARMI BUSI DI BUSI SILVIO & C. S.N.C.

Via Dei Marmi, 98 25080 NUVOLERA (BS) Tel. 030/6898162 Fax 030/6916196 marmibusi@marmibusi.it www.marmibusi.it

Colonne, camini, fontane, vasi, balaustre, monumenti, sculture, lavorati per edilizia, portali Columns, chimneys, fountains, balustrades, monuments, sculptures, manufacturing for building, Portals

MARMI CARRARA S.R.L.

Via Provinciale, 158 54031 AVENZA-CARRARA (MS) Tel. 0585/54337 Fax 0585/504633 info@marmicarrara.it www.marmicarrara.it

Blocchi e lastre marmo bianco White marble blocks and slabs

MARMI CLASSIC BOTTICINO S.R.L.

Via A. Inganni, 8 25121 BRESCIA (BS) Tel. 030/2691541 Fax 030/2595084 marmiclassic@sceltasystem.it

Estrazione e commercio minerali da cava Quarring and trading of quarry minerals

MARMI DAINO REAL S.R.L.

Via Sonnino, 174 09127 CAGLIARI (CA) Tel. 0774/325178 Fax 0774/325169 cesare@grupporatti.it www.grupporatti.it

Produzione di marmo (Daino Reale e Travertino Romano) Marble production

MARMI & GRANITI 4A S.R.L.

Loc. Vanzelle 37010 RIVOLI VERONESE (VR) Tel. 045/7280299 Fax 045/6288133 marmi4a@marmi4a.com www.marmi4a.com

Vendita e segagione granito (pavimenti, blocchi, lastre) Sale and cutting of granite tiles, slabs, blocks

MARMI E GRANITI BONAZZOLI F.LLI S.N.C.

Via Brescia, 32 25020 GAMBARA (BS) Tel. 030/956172 Fax 030/9956272 info@marmiegranitibonazzoli.it

Pavimenti e rivestimenti, piani per arredamento Flooring and cladding, forniture

MARMI E GRANITI D'ITALIA S.R.L.

Via Aurelia Ovest, 271 54100 MASSA (MS) Tel. 0585/831921 Fax 0585/831925 info@marmiegraniti.it www.marmiegraniti.it

Produzione di lastre, marmette, progetti amisura, blocchi Production of slabs, marble tiles, cut to size projects, blocks

MARMI E GRANITI VEZZOLI CARLO S.R.L.

Via Papa Giovanni XXIII, 175 24050 PALOSCO (BG) Tel. 035/845401 Fax 035/846580 info@vezzoli.info www.vezzoli.info

Colonne, lavorati per edilizia, monumenti, pavimenti e rivestimenti, piani per arredo Columns, finished partes for building, monuments, floors and cladding, decorative layers

MARMI E TRAVERTINI S.R.L.

Via Pegrosse, 421/b 37020 VOLARGNE DI DOLCÉ (VR) Tel. 045 6860933 Fax 045 6860491 direzione@marmietravertini.com www.marmietravertini.com

Blocchi, lastre, pavimenti e lavorati Blocks, slabs, flooring and finished products.

MARMI EMME S.R.L.

Via Gardesana, 80 25080 NUVOLERA (BS) Tel. e Fax 030 6919007 marmiemme@libero.it www.marmiemme.it

Lavorazione marmi e graniti per edilizia e arredamento Processing of marble and granite for building and forniture

MARMI FAEDO S.P.A.

Via Monte cimone, 13 36073 CORNEDO VICENTINO (VI) Tel. 0445/953034 - 953081 Fax 0445/952889 info@marmifaedo.com www.marmifaedo.com

Escavazione e lavorazione marmo Quarrying and processing of marble

LOMBARDI S.R.L.

MARMI BUSI DI BUSI SILVIO & C. S.N.C.

MARMI CLASSIC BOTTICINO S.R.L.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI: CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, CORSO SEMPIONE, 30 - 20154 MILANO - TEL. +39 02 315 360 - FAX +39 02 315 354 - info@marmomacchine.com


ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

s.p.a.

MARMI MAZZARDI S.N.C. DI MAZZARDI DAVIDE, FLAVIO &C

QR S.R.L. UNIPERSONALE

RUPEAL DI PIOVANELLI F.LLI S.N.C.

MEMBERS

ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

MARMI GHIRARDI S.R.L.

Via Santa Croce, 49 25013 CARPENEDOLO (BS) Tel. 030/9966011 r.a. Fax 030/9965428 www.ghirardi.it info@ghirardi.it

Lastre in marmo, pavimenti, rivestimenti, arredo urbano, lavorati per edilizia Marble slabs, flooring, cladding, building elements

MARMI MARCHINA MASSIMO

Via C. Colombo, 13/15 25080 NUVOLERA (BS) Tel. 030/6897226 Fax 030/6897226 marchinamassimo@excite.it www.paginegialle.it/marchinamarmi

Colonne - Vasi - Balaustre - Fontane - Capitelli Columns - Vases - Balaustrade - Fontains - Capitals

MARMI MAZZARDI S.N.C. di Mazzardi Davide, Flavio & C

Via del Marinaio, 10 25077 ROÈ VOLCIANO (BS) Tel. 0365/556212 Fax 0365/556211

Lavorati in marmo e granito per edilizia, arredamento, funeraria Manufactures in marble and granite for building, forniture and funerary

MARMIRES S.R.L.

23013 COSIO VALTELLINO (SO) Tel. 0342 635029 Fax 0342 636348 marmires@marmires.it www.marmires.it

Marmi e graniti Marbles and granites

MARMI RIELLO S.N.C. di Riello G & C.

Via Boccaccio, 10/12 25080 MOLINETTO DI MAZZANO (BS) Tel. 030/2620256 Fax 030/2120926 rielloec@libero.it

Arredo urbano e giardini, lavorati per edilizia Street forniture and garden, manufacturing for building

MARMI SENCO S.N.C.

Via Manzoni, 8 25086 REZZATO (BS) Tel. 030/2791448 Fax 030/2595994 marmisenco@libero.it

Lastre marmo, pavimenti e rivestimenti Marble slabs, flooring and cladding

MARMI SERAFINI S.A.S.

Via Castiglione, 5 36072 CHIAMPO (VI) Tel. 0444/688771 Fax 0444/426056 alessandro@marmiserafini.it www.marmiserafini.it

Lavorazione del marmo applicata all'ambito del design e dell'architettura Processing of marble for design and architecture

MARMI STRADA S.R.L.

Via Prov. per Grottaglie, 1 72029 VILLA CASTELLI (BR) Tel. 0831/867115 Fax 0831/867191 marmi-strada@libero.it www.marmistrada.it

Vendita e lavorazione di marmi, graniti e materiali lapidei Stone, marble and granite working and sales

MARMOLUX S.P.A.

Via Scaiola, 50 25080 NUVOLERA (BS) Tel. 030/6897504 r.a. Fax 030/6897396 info@marmolux.it www.marmolux.it

Blocchi, lastre, marmette, modulmarmo e lavorati finiti in Botticino classico, semiclassico e fiorito, Breccia Aurora da cave proprie Blocks, slabs, modular tiles and finished pieces in classic, semi-classic and flowery Botticino and Breccia Aurora from our own quarries

MEDITERRANEAN STONE S.R.L.

Via Provinciale, 127 55045 PIETRASANTA (LU) Tel. 0584/283186 Fax 0584/792831 info@medstone.it www.medstone.it

Blocchi e lastre di pietre di marmo e di onice Stone - marble and onyx blocks and slabs

MONOTILE S.R.L.

Via Parma, 114 46041 ASOLA (MN) Tel. 0376/718911 Fax 0376/7189215 amministrazione@monotile.com www.monotile.com

Pavimento sopraelevato mod. Teknica brevettato Teknica raised access floor patented

NAMCO CO. S.R.L.

Via S. Colombano, 40 54100 MASSA (MS) Tel. 0585/834380 Fax 0585/834382 info@namcoco.it www.namcoco.com

Marmi, graniti, onici, pietre Marble, granite, onyx, stones

NICOLA FONTANILI

Viale Galileo Galilei, 32 54033 AVENZA CARRARA (MS) Tel. 0585/51361 Fax 0585/505001 info@nicolafontanili.com www.nicolafontanili.com

Marmo, granito, travertino, onice Marble, granite, travertine, onyx

ODONE ANGELO S.R.L.

Strada Trino, 103 13100 VERCELLI (VC) Tel. 0161/294919 Fax 0161/391819 info@odonemarmi.it www.odonemarmi.it

Commercio e lavorazione marmi, pietre, graniti e semipreziosi Deals in and works marbles, stones, granite and semiprecious

ODORIZZI SOLUZIONI IN PIETRA S.R.L.

Via del Brennero, 43 38122 TRENTO Tel. 0461/687701 Fax 0461/687774 odorizzi.soluzioni@gmail.com www.odorizzisoluzioni.it

Estrazione, lavorazione e commercio di porfido Quarrying, processing and trade of porphyry

PICCINELLI MARMI

Via Tartaglia, 3 25086 REZZATO (BS) Tel. 030/2590412 Fax 030/2791036 info@piccinellimarmi.com www.piccinellimarmi.com

Lavorazione marmi, graniti, pavimenti, rivestimenti, arredamento Processing of marble and granite, flooring, cladding and fornirure

PIETRA MARROCCO PI.MAR. S.R.L.

Via Manzoni, 32 73020 CURSI (LE) Tel. 0836/483285 - 426555 Fax 0836/429926 info@pietraleccese.com www.pietraleccese.com

Produzione e lavorazione della pietra leccese e del Carparo. Progetti per architettura, arredamenti per giardino, design d’interni Production and processing of Lecce Stone and Carparo. Projects for architecture, garden fitments, interior design

PIETRE SANTAFIORA S.R.L.

P.le Caduti della Montagnola, 72 00142 ROMA - Sede Operativa: S.S. Ortana Km. 8.200 01030 VITORCHIANO (VT) info@santafiorapietre.com www.santafiorapietre.com – Tel. 0761/370909 Fax 0761/370043

Pietra Santafiora - lavagrigia - lavarosa - peperino grigio - grigio perla in blocchi, lastre, semilavorati, pavimenti, rivestimenti, lavorati artistici ecc. Santafiora Stone - gray lava - pink lava - gray, pearl-gray peperino in blocks, slabs, semi-finished pieces, flooring/paving, facing/cladding, artistic work, etc.

PORFIDI PAGANELLA S.R.L.

Loc. Valle, 13 38040 FORNACE (TN) Tel. 0461/689715 Fax 0461/687473 info@porfidipaganella.it www.porfidipaganella.it

Porfido e pietre naturali - fornitura e posa Supplying and installation of porphyry and natural stones

PORFIDO ED ARTE CONSORZIO STABILE

Via S. Antonio, 96 38041 ALBIANO (TN) Tel. 0461/689269 Fax 0461/689269 info@porfidoedarte.it www.porfidoedarte.it

Porfido e pietre naturali: fornitura e posa Supplying and installation of porphyry and natural stones

PORFIDO F.LLI PEDRETTI S.P.A.

Via Manzoni, 160 25040 ESINE (BS) Tel. 0364/45178 - 360605 Fax 0364/45193 info@porfidopedretti.com www.porfidopedretti.com

Lavorazione porfido Valcamonica e graniti “Valcamonica” porphyry and granite working

PREMOLI LUIGI S.N.C. di Squassina Lucia & C.

Via Almici, 91 25086 REZZATO (BS) Tel. 030/2792210 Fax 030/2590704

Lastre marmo grezze, lucide, patinate, bocciardate. Spessori marmo, masselli marmo a misura, blocchi marmo Naturally marble slabs, polished marble slabs, old fashioned marble slabs, sand-blasted marble slabs. Marble to thickesses, small marble blocks to measure, blocks of marble

QR S.R.L. unipersonale

Via Cave, 156 25080 BOTTICINO MATTINA (BS) Tel. 030/2691395 Fax 030/2691395 quecchiabattista@libero.it www.marmo-botticino.it/quecchia

Blocchi marmo Botticino Classico, semiblocchi, informi, spessori, masselli Blocks of Botticino Classico marble, semi-blocks, shapeless blocks, thick slabs, cubic pieces

QUERCIOLAIE RINASCENTE Società cooperativa

Via delle Cave - Fraz. Serre 53040 RAPOLANO TERME (SI) Tel. 0577/704145 (6 linee) Fax 0577/704519 info@querciolaierinascente.com www.querciolaierinascente.com

Escavazione e lavorazione del travertino Quarrying and processing of travertine

RASTONE S.R.L.

Via L. Da Vinci 762 24040 BARBATA (BG) Tel. 0363/914902 Fax 0363/905320 amministrazione@rastone.com www.rastone.com

Lavorati in marmo, granito e pietre naturali Marble, granite and natural stone works

R.E.D. GRANITI S.P.A.

Via Dorsale, 12 54100 MASSA (MS) Tel. 0585/88471 Fax 0585/884848 info@redgraniti.com www.redgraniti.com

Blocchi grezzi di marmo e granito. Rough marble & granite blocks.

RUPEAL DI PIOVANELLI F.LLI S.N.C.

Via Italia, 44/B 25080 PAITONE (BS) Tel. 030/691345 Fax 030/691345 rupealsnc@virgilio.it

Lavorati per edilizia Manufacturing for building

SALVINI MARMI S.P.A.

Via Industriale, 36 25080 PREVALLE (BS) Tel. 030/6801286 Fax 030/6801292 info@salvinimarmi.com www.salvinimarmi.com

Piastrelle, lastre e lavorati in Botticino e braccia oniciata Tiles, slabs and cut to size in Botticino and Breccia Oniciata

MARMI SENCO S.N.C.

PREMOLI LUIGI S.N.C. DI SQUASSINA LUCIA & C.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI: CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, CORSO SEMPIONE, 30 - 20154 MILANO - TEL. +39 02 315 360 - FAX +39 02 315 354 - info@marmomacchine.com


ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

SANTORO MARMI S.R.L.

Via Pirreri, 21 91015 CUSTONACI (TP) Tel 0923/971259 Fax 0923/971441 info@santoromarmi.it www.santoromarmi.it

SARDEGNA MARMI S.IM.IN

Head Office&Admin. - Via Po, 41 09122 CAGLIARI Tel. 070/281906/07 - Fax 070/280919 info@sardegnamarmi.com www.sardegnamarmi.com Quarries&Factory - Loc. Canale Longu. ss125 Orosei (NU) - Tel. 0784/999062 Fax 0784/998262

SENINI STONE S.R.L.

Via E. Montale, 33 25018 MONTICHIARI (BS) Tel. 030/9650223 Fax 030/9650639 info@seninistone.it www.seninistone.it

SIGMA S.A.S. di Arcaro Bruno & C.

Via Figino, 40 20016 PERO (MI) Tel. 02/38100126 Fax 02/33910219 info@marmisigma.it www.marmisigma.it

SIMA S.R.L.

S.M.A.S. S.R.L.

SOR. MARMI S.R.L. DI SORSOLI LUIGI & C.

TONINI CAVE FANTISCRITTI S.R.L.

MEMBERS

Via P. Giovanni XXIII, 9 24060 GORLAGO (BG) Tel. 035/951759 Fax 035/19967911 info@marmozandobbio.it www.marmozandobbio.it

ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

SANTUCCI ARMANDO S.R.L.

Via Piave, 32 54033 CARRARA (MS) Tel. 0585/840227 Fax 0585/843413 santucci@santucci.it www.santucci.it

Marmi e graniti lavorati Marble and granite cut-to-size

SAVIO DOMENICO

Via N. Castellini, 10 25123 BRESCIA (BS) Tel. 030/3774508 Fax 030/3774508 savio.domenico@marmo-botticino.it www.botticino-classico.it

Estrattori di marmo Botticino Classico Extractors of Botticino Classico marble

Pavimenti e rivestimenti in marmo anticato Antique marble coverings and flooring

SERPENTINO E GRANITI S.R.L.

Via Nazionale, 31 23030 CHIURO (SO) Tel. 0342/482057 Fax 0342/489612 info@serpentino.com www.serpentino.com

Estrazione e lavorazione di pietre ornamentali - Inserti per stufe, elementi per pavimenti e rivestimenti interni ed esterni, lastre per copertura tetti, scale, davanzali, complementi d’arredo (fioriere, tavoli, piani cucina e bagno, fontane), sculture, lapidi sepolcrali e piastre di cottura / Quarrying and processing of ornamental stones - stoves cover, tiles for external and internal flooring and covering, stairs, windowsills, roof tilies, furniture (bench, planter, fountain, table, bathroom, kitchen top) sculptures, barbecue cooking plates and tombstones

Lavorazione e commercio prodotti lapidei Processing and trade of stone products

S.I.L. MAR. S.R.L.

Via Italia, 65 25080 PAITONE (BS) Tel. 030/691216 Fax 030/691497 info@silmarsrl.com www.silmarsrl.com

Piastrelle, pavimenti e rivestimenti in marmo lucido e anticato Antique and polished marble tiles, flooring and cladding

Marmo di Zandobbio - blocchi, lastre, pavimenti, rivestimenti e manufatti Zandobbio marble - blocks, slabs, floors and cladding

S.I.M.G. S.R.L. (SARDO ITALIANA MARMI E GRANITI)

S.S. 129 km 4,600 08028 OROSEI (NU) Tel. 0784/98619 Fax 0784/998034 marmi.scancella@tiscali.it www.simg-marmi.com

Blocchi di marmo, cave, lastre granito e marmo, lavorati per edilizia, pavimenti e rivestimenti, piani di arredamento, sculture, zoccolini Quarries, marble blocks, granite and marble slabs, finished pieces for building, flooring and facing, tops and counters, sculpture and skirting

Via Salaria Inferiore, 27/b 63100 ASCOLI PICENO (AP) Tel. 0736/402819 Fax 0736/228037 info@sitemitalia.net www.sitemitalia.net

Pavimenti e rivestimenti in travertino - mattonelle, lastre, scale, lavorati Travertine flooring and cladding - tiles, slabs, stairways, cut-tosize

Marmette - Lastre e lavorati di marmo Tiles - Slabs and marble

Cave di Daino Imperiale, Nero Tamara e Cristallino di Nuxis. Specializzati nell’estrazione, lavorazione e commercializzazione di blocchi di marmo, lastre, pavimenti, filagne, zoccolino, cut to size Daino Imperiale, Nero Tamara and Cristallino of Nuxis Quarries. Specialized in quarryng, processing and trading of marble blocks, slabs, flooring, strips, socles, cut to size

SIMPLON MARMI & GRANITI S.R.L.

Via San Francesco, 6 37024 NEGRAR (VR) Tel. 045/6888694 Fax 045/6887215 u.anchieri@simplonmarmi.it www.simplonmarmi.it

Estrazione beola, commercio di marmi e graniti Extraction of stone, dealing of marble and granite

SITEM S.R.L.

S.M.A.S. S.R.L.

Via Traversa Fornace, 4 25080 PAITONE (BS) Tel. 030/691411 Fax 030/691272 s.m.a.s.nicolai@libero.it

Blocchi, lastre in marmo Marble blocks and slabs

S.T.C. GRANITI MARMI E PIETRE S.R.L.

Corso Pavia, 73 27029 VIGEVANO (PV) Tel. 02 90360772 Fax 02 9027573 info@stcmarmi.it www.stcmarmi.it

SOCIETÀ APUANA MARMI S.R.L.

Via Provinciale, 158 54031 AVENZA-CARRARA (MS) Tel. 0585/855900 Fax 0585/505368 info@samcarrara.it www.marmicarrara.it

Blocchi marmo bianco White marble blocks

SO.LA.MA S.N.C. di Tagliani, Cocca & C.

Via Borzina, 25/A 25085 GAVARDO (BS) Tel. 0365/31198 Fax 0365/31198 solama@libero.it

Lavorazione marmo e granito per l’edilizia Processing of marble and granite for building

SOR. MARMI S.R.L. di Sorsoli Luigi & C.

Via Di Vittorio, 1/3 25080 MAZZANO (BS) Tel. 030/2590419 Fax 030/2590697 sormar02@sormarmi.191.it

Blocchi marmo e granito Marble and granite blocks.

STELLA DEL NORD S.R.L.

Via Campi Grandi, 25 25080 PREVALLE (BS) Tel. 030/6801364 Fax 030/6807014 direzione@stelladelnordsrl.it

Produzione di marmo Botticino Classico in blocchi, lastre lucide e pavimenti grandi dimensioni Production of classic Botticino marble blocks, polished slabs and floor large

STIFANO GROUP S.N.C.

Via Badia, snc 84078 VALLO DELLA LUCANIA (SA) Tel. 0974/75850 Fax 0974/719219 info@stifanogroup.com www.stifanogroup.com

Lavorazione marmi, graniti e pietre Processing of marble, granite and stones for building, forniture and funerary

STILMARMO S.R.L.

Via Thaon de Revel, 34 71011 APRICENA (FG) Tel. 0882/645452 Fax 0882/646170 direzione@stilmarmo.it www.stilmarmo.it

Blocchi, lastre, pavimenti, semilavorati e arredo urbano in pietra di Apricena Blocks, slabs, floorings, semi-finished products, street fornitures.

STIL ONIX S.N.C. di Tazzoli Francesco & C.

Via Tezzole, 7 46040 CERESARA (MN) Tel. 0376/87257 Fax 0376/87608 info@stilonix.it www.stilonix.it

Greche intarsiate e listelli sagomati per arredo bagno, ad intarsio su pavimenti con 3 impianti Marble for bathroom forniture and flooring

STONEAG S.R.L.

Piazza G. Menconi, 13 54033 CARRARA (MS) info@stoneag.it

Blocchi e lastre di marmo e granito Blocks and slabs of marble and granite

STONEST S.R.L.

Via Campo d’Appio, 144 54033 CARRARA (MS) Tel. 0585/855263 Fax 0585/854624 stonest@stonest.net www.stonest.net

Sviluppo e realizzazione progetti su misura con marmi ed altre pietre naturali. Lavori “chiavi in mano”. Vendita lastre Customized design development and creation using marbles and other natural stones. "Keys-in-hand" projects. Sale of slabs

SUD MARMI S.P.A.

C.da Piano Alastri 91015 CUSTONACI (TP) Tel. 0923 971178 Fax 0923 973391 vito@sudmarmi.it www.sudmarmi.it

Estrazione e lavorazione Perlato Sicilia e Perlatino Quarryng and processing of Perlato di Sicilia and Perlatino marbles

TERRENI E COA S.R.L. gruppo BRESCIANA MARMI E GRANITI S.P.A.

Sede legale: Via Camprelle, 11 Sede amministrativa: Via A. De Gasperi, 24 25080 NUVOLENTO (BS) Tel. 030/6896713 Fax 030/6916625 alberti@terreniecoa.it

Escavazione Botticino Classico, Semiclassico, Fiorito e Breccia Aurora Quarries Botticino Classico, Semiclassico, Fiorito and Breccia Aurora

TOMASIL DI TOMASI LIVIO

Via A. Gelpi, 63 25048 EDOLO (BS) Tel. 0364/72089 Fax 0364/72089 info@tomasil.it www.tomasil.it

Lavorazione marmi Marble works

TONINI CAVE FANTISCRITTI S.R.L.

Via B. Partigiane, 24 54033 AVENZA-CARRARA (MS) Tel. 0585/842707 Fax 0585/845817 tonini_Donnini@tin.it

Cave proprie di Bianco Carrara e Bardiglio, lastre e lavorati. Marmi colorati, Calacata e Statuario Proprietary quarries of Bianco Carrara and Bardiglio marbles in slabs and finished products. Colored, Calacata and Statuario marbles

TONOLI MARMI E GRANITI & C. S.N.C.

Via Trieste, 34 25080 CARZAGO (BS) Tel. 030/6800036 Fax 030/6800910 tonoli@tonolimarmi.it www.tonolimarmi.it

Lastre per edilizia, pavimenti e rivestimenti Slabs for building, flooring and cladding

SO.LA.MA S.N.C. DI TAGLIANI, COCCA & C.

STONEAG S.R.L.

Produzione, commercio e posa in opera di materiali lapidei Production, sales and installations of stone materials.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI: CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, CORSO SEMPIONE, 30 - 20154 MILANO - TEL. +39 02 315 360 - FAX +39 02 315 354 - info@marmomacchine.com


MEMBERS

ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

TORCHIO S.R.L.

Corso Regio Parco, 81/A 10154 TORINO Tel 011/2482961 Fax 011/2487307 info@torchiomarmi.com www.torchiomarmi.com

TRE EMME IMPORTEXPORT S.R.L.

Via Emilia, 830 int. I 55047 SERAVEZZA (LU) Tel. 0584/743440 - 743441 Fax 0584/743442 treemme@treemmesrl.eu www.landimarble.it

UNIONPORFIDI S.R.L.

Via Pianacci, 2 38040 FORNACE (TN) Tel. 0461/849300 Fax 0461/849406 info@unionporfidi.it www.unionporfidi.it

VUILLERMIN GUALTIERO S.R.L. società unipersonale

ZAGROSS MARMI S.R.L.

ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

TRAVERTINO CONVERSI S.R.L.

Via della Campanella, 16 00012 GUIDONIA (ROMA) Tel. 0774/325733-529283 Fax 0774/528646 amministrazione@travertinoconversi.it

Blocchi e lastre di Travertino Romano Blocks and slabs of Roman Travertine

TUFITALIA S.R.L.

Via IV Giornate di Napoli, 29 01033 CIVITA CASTELLANA (VT) Tel. 0761/516406-517615 Fax 0761/516924 tufitalia@tufitalia.it www.tufitalia.it

Blocchi di tufo e pietre naturali di tutte le dimensioni Blocks of tuff or natural stones in all sizes

Porfido trentino e altre pietre a spacco Italian porphyry and other split stones

VIZA CANOVA GROUP S.N.C. DI VICENTINI MARTINO E C.

Via Canova, 11/A 37023 STALLAVENA (VR) Tel 045/907092 Fax 045/908735 info@vizacanovagroup.com www.vizacanovagroup.com

Lavorazione e commercio di pietre, marmi e graniti Processing and trade of stones, marble and granite

Via Circonvallazione, 82 11029 VERRES (AO) Tel. 0125/929060 Fax 0125/920428 vuillermin@vuillermin.com www.vuillermin.com

Industria commercio, lavorazione, segheria, laboratorio, cave proprie di granito verde argento e pietra verde di courtil Stone working and sales, own quarries of “Verde Argento” granite, green Courtil stone

ZAFRA MARMI S.R.L.

Via Lithos, 4 25086 REZZATO (BS) Tel. 030/2792674 r.a. Fax 030/2590193 zafra.marmi@tin.it www.zaframarmi.it

Pavimenti - lastre - marmo - lavorati per edilizia Flooring and slabs of marble - manufacturing for building

Via Aurelia Sud, 22/a 55045 PIETRASANTA (LU) Tel. 0584 790712 Fax 0584 790712 info@zagrossmarmi.com www.zagrossmarmi.com

Distributore esclusivo autorizzato per l’Italia di “Bianco Impeccabile” Authorized exclusive distributor for Italy of “Bianco Impeccabile” marble.

ZICHE DIVISIONE MARMI S.R.L.

Via Pieve, 8 25080 NUVOLENTO (BS) Tel. 030/6897852 Fax 030/6897853 ziche@ziche.com www.ziche.com

Arte funeraria, lavorati per edilizia e arredamento, sculture, restauri, incisioni Funeral arts, manufacturing for building and forniture, sculptures, restoration, engravings

Import-Export blocchi di granito, blocchi di marmo, colonne, lastre di botticino, lastre di granito, lastre di marmo, lavorati per l’edilizia, travertini, zoccolini Imports/exports of blocks of granites and marble, columns, blocks of botticino, slabs of granite and marble, finished pieces for building, travertine, skirting

Escavazione marmo in cave proprie di Botticino classico, semiclassico, fiorito - Produzione blocchi; lastre grezze, impregnate in sottovuoto e lucide; pavimenti e rivestimenti. Quarrying of marble in own quarries of Botticino Classico, Semiclassico, Fiorito. Production of blocks; rough, airtight impregnated, polished slabs; flooring & facing

MACCHINE E IMPIANTI MACHINERY AND PLANTS MASCHINEN UND ANLAGEN ACHILLI S.R.L.

Via Montescudo, 148 47900 RIMINI Tel. 0541/387066 (r.a.) Fax 0541/389058 info@achilli.com www.achilli.com

Segatrici a ponte e multifunzionali, levigatrici per pavimenti e taglierine portatili Bridge and mulit-purpose sawing machines, smoothing machines for floors, portable cutters

ADRIATICA MACCHINE S.R.L.

Via M.Goja, 4 47924 - RIMINI (RN) Tel. 0541/383019 Fax 0541/388258 info@adriaticamacchine.it www.adriaticamacchine.it

Levigatrici per pavimenti, taglierine Polishing machines, cutters.

AMS GROUP S.R.L. Unipersonale

Via Gandhi, 18 24048 CURNASCO DI TREVIOLO (BG) Tel. 035/200195 Fax 035/203128 info@amsgroupnet.com www.amsgroupnet.com

Macchine usate per marmo e granito Used machinery for marble/granite

APUANIA CORSI S.R.L.

Via Del Ferro, 10 54033 CARRARA (MS) Tel. 0585/858776 Fax 0585/53329 www.apuaniacorsi.com acorsims@tin.it

Aquastone, scolpitrice Luigi 92 - 96, ribaltatore blocchi, macchine a filo diamantato Water finisch machines, Aquastone, carving machine Luigi 92-96, blocks dumper, diamond wire machines

ATLAS COPCO STONETEC S.R.L.

Via Marghera, 1 12031 BAGNOLO PIEMONTE (CN) Tel. 0175/392090 Fax 0175/392967 Marketing.stonetec.mr@it.atlascopco.com www.atlascopco.com

Impianti di perforazione Drilling equipment

BENETTI MACCHINE S.P.A.

Via Provinciale Nazzano, 20 54033 CARRARA (MS) Tel. 0585/844347 Fax 0585/842667 benetti@benettigroup.com www.benettigroup.com

Macchine e attrezzature per l’estrazione delle pietre naturali Machines and equipment for stone quarrying

B.M. OFF. MECC. S.R.L.

Via IV Novembre, 37 36050 MONTORSO Vic. (VI) Tel. 0444/485000 Fax 0444/485085 bmofficine@bmofficine.it www.bmofficine.it

Telai monolama e multilama per marmo e granito Monoblade and pluriblades diamond gangsaws for marble and granite

BRETON S.P.A.

Via Garibaldi, 27 31030 CASTELLO DI GODEGO (TV) Tel. 0423/7691 Fax 0423/769600 info@breton.it www.breton.it

Progettazione, costruzione, montaggio e commercio di macchine, impianti, apparecchiature e componenti accessori per la lavorazione della pietra naturale e composita; progettazione, costruzione, montaggio e commercio di macchine utensili di precisione ad alta velocità / Design, construction, assembling and marketing of machinery, plant systems and accessory components/equipment for natural/compound stone working; design, construction, assembling and marketing of precision high-speed machine tools

BV-TECH S.R.L. UNIPERSONALE

Sede Legale: Via G. Gronchi, 12 Sede Commerciale e Produttiva: Via Tavigliana, 2 37023 GREZZANA (VR) Tel 045/8650303 Fax 045 8650100 info@bombieriventuri.it www.bombieriventuri.it

Macchine per la lavorazione del marmo e del granito Machines for the processing of marble and granite

CAMA S.R.L.

Via Risorgimento, 132 97015 MODICA (RG) Tel. 0932/903613 Fax 0932/453649 camamacchine@tin.it www.camasnc.it

Costruzione di macchine per marmo e granito Machines construction for marble and granite

C.M.S. S.P.A.

Via Caravaggi, sn 24040 LEVATE (BG) Tel. 035/2057155 Fax 035/2057154 stone@cms.it www.cms.it

Centri di lavoro a controllo numerico per marmi e graniti C.N.C. working centres for marble and granite

CO.B.A.L.M. S.R.L.

Sede Legale: Via Pomposa, 43/A 47924 RIMINI - Sede Amm. e Prod.: Via I. Silone, 3 47039 SAVIGNANO S.R. (FO) Tel. 0541/942228 Fax 0541/942238 info@cobalm.com www.cobalm.com

Frese a ponte tradizionali e CNC, Pantografi, Centri di lavoro CNC, Idrogetti, Banchi aspiranti, Insaccafanghi Traditional and CNC bridge saws, Pantographs, CNC work centres, Waterjets, Dust-collecting benches, Sudge baggers

COMANDULLI COSTR. MECC. S.R.L.

Via Medaglie D’Argento, 20 26012 CASTELLEONE (CR) Tel. 0374/56161 Fax 0374/57888 info@comandulli.it www.comandulli.it

Costruzioni di macchine lucidacoste, bisellatrici e sagomatrici di profili toroidali, foratrici, macchinari per la lavorazione della pietra naturale Production of side polishers, chamfering and toroidal shaping machines, drilling machines, machines for natural stone processing

CO.ME.S. S.R.L.

Via Dante Alighieri, 43/45/47 56012 FORNACETTE (PI) Tel. 0587/423311 Fax 0587/422186 info@comesitaly.com www.comesitaly.com

Teste lucidatrici per granito e ceramica; riduttori e variatori di velocità Polishing heads for granite and ceramic; speed reducers and variators

CONTROLS S.R.L.

Via Aosta, 6 20063 CERNUSCO SUL NAVIGLIO (MI) Tel. 02/921841 Fax 02/92103333 controls@controls.it www.controls-group.com

Attrezzature per prove sui materiali da costruzione Testing machines for the construction industry

COPMA S.R.L.

Via San Giuseppe, 7/9 24060 COSTA DI MEZZATE (BG) Tel. 035676056 Fax 035676056 info@copmasrl.it www.copmasrl.it

Macchine e attrezzature speciali per marmo, granito e ceramica. Assistenza tecnica macchinari per la lavorazione delle pietre naturali Machinery and special complement machines for marble, granite and ceramic. Techinical assistance marble processing machinery

PER ULTERIORI INFORMAZIONI: CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, CORSO SEMPIONE, 30 - 20154 MILANO - TEL. +39 02 315 360 - FAX +39 02 315 354 - info@marmomacchine.com


MEMBERS

ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

CORAZZA S.R.L.

Via Calderozze, 26 31018 GAIARINE (TV) Tel. 0434/75097 Fax 0434/758649 info@corazzabenne.com www.corazzabenne.com

Benne e forche sollevamento blocchi, attrezzature per cave "Corazza Srl offer a vast range of accessories to be used in the marble quarries that may be applied to the wheel loaders or excavators The range of products include accessories for the Earth Moving Sector, Marble Quarries, Demolition/Crushing and Timber Grapples."

CUTURI GINO S.R.L.

Via degli Oliveti, 15 C. P. 32 54100 MASSA Tel. 0585/831232 Fax 0585/831231 www.cuturi.com

Produzione martelli pneumatici brevettati e utensili widia Production of patented pneumatic hammers and widia tools

DAL FORNO S.R.L.

Via Oliveti, 111 54100 MASSA (MS) Tel. 0585/793343 Fax 0585/253534 info@dalforno.com www.dalforno.com

Impianti di sollevamento Lifting and handling equipments

DENVER S.P.A.

Strada del lavoro, 87 47892 GUALDICCIOLO Rep. di San Marino Tel. +(378) 0549 999688 Fax +(378) 0549 999651 info@denver.sm www.denver.sm

Macchine per la lavorazione di marmo e granito: centri di lavoro a controllo numerico, fresatrici a ponte monostruttura, tradizionali e CNC, lucidacoste, levigatrici, lucidatrici automatiche Machines for processing marble and granite: CNC machines, monobloc, traditional and CNC bridge sawing machines, smoothing machines, smoothing and polishing machines.

DONATONI MACCHINE S.R.L.

Via Napoleone, 14 37015 DOMEGLIARA (VR) Tel. 045/6862548 Fax 045/6884347 info@donatonimacchine.eu www.donatonimacchine.eu

Centri di lavoro a controllo numerico, cicli automatici, fresatrici a banco e a ponte, segatrici diamantate C.N.C. operated working centres, automatic plants, table and bridge sawing machines, diamond sawing machines

EMMEDUE DIVISION INDUSTRIE MONTANARI SRL

Via Fondo Ausa 23 47891 DOGANA REP. DI SAN MARINO Tel. 0549/908926 Fax 0549/908875 emmedue@industriemontanari.sm www.emmedue.sm

Macchine per la lavorazione di marmo, granito e pietra naturale: frese a ponte tradizionali e CNC, centri di lavoro a controllo numerico, taglierine Machines for processing marble, granite and natural stone: traditional and CNC bridge saws, CNC machines, job site saws

FANTINI SUD S.P.A.

Strada Provinciale Casilina per Sgurgola, 52 03012 ANAGNI (FR) Tel. 0775/77491 Fax 0775/769640 faninfo@iol.it www.fantinispa.it

Macchine per la lavorazione di marmi e graniti Marble and granite working machines

FERRARI & CIGARINI S.R.L.

Via Ascari, 21/23 41053 MARANELLO (MO) Tel. 0536/941510 - Fax 0536/943637 marketing@ferrariecigarini.com administration@ferrariecigarini.com www.ferrariecigarini.com

Costruzione macchine da taglio, lucidacoste e zoccolini, scapezzatrice, picchettatrici, scoppiatrici, profilatrici, bisellatrici, incollatrici e anticatura su marmo e pietre naturali, automazioni su misura e robotizzate / Manufacture of cutting machines, polishing machines and small plinth, lapping machines, pecking machines, blowing machines, profiling machines, bevelling machines, glueing machines and olding on marble and natural stones, robotized and measures automations

FRACCAROLI & BALZAN S.P.A.

Via Ospedaletto, 113 37026 PESCANTINA (VR) Tel. 045/6767309 Fax 045/6767410 info@fraccarolibalzan.it www.fraccarolibalzan.it

Trattamento acque e disidratazione fanghi. Macchine per segherie, scoppiatrici e sezionatrici Water treatment and mud dehydration. Sawmill machines, Break list machines

F.S.E. S.R.L.

P.zza Borgo Serio, 29 26012 CASTELLEONE (CR) Tel. 0374/58625 Cell. 335/8312804 Fax 0374/57339 saragni@tin.it www.fsesrl.com

Tutti i macchinari usati inerenti alla lavorazione di marmi, graniti e pietre All second-hand machines for marble, granite and stone processing

GASPARI MENOTTI S.P.A.

Viale Zaccagna, 18/F 54033 CARRARA (MS) Tel. 0585/64551 Fax 0585/645555 gaspari@gasparimenotti.com www.gasparimenotti.com

Macchinari lavorazione marmi e graniti Machines to process marble and granite

GHINES GROUP S.R.L.

Via Marecchiese, 364 P.O. Box 456 47923 RIMINI tel. 0541 751080 fax 0541 751074 info@ghines.com www.ghines.com

Centri di lavoro multifunzione, sagomatrici e lucidatrici portatili, dischi diamantati flessibili, utensili e mole diamantate, mole lucidanti, separatori di fango, banchi e pareti aspiranti con abbattimento della polvere ad acqua ed a secco, impianti centralizzati di abbattimento polvere personalizzati e modulari / Multifunctional workstations, portable shape-polishing machines, flexible diamond discs, diamond tools and wheels, polishing wheels, mud separators, suction benches and walls with wet and dry dust exhaustion, centralized, modular and customized dust suction systems

GIACOMINI OFF. MECC. S.R.L.

Via A. Cirla, 25 28883 GRAVELLONA TOCE (VB) Tel. 0323/848474/5 Fax 0323/864895 infogiacomini@giacominiom.com www.giacominiom.com

Derricks - Gru a ponte - Gru a cavalletto - Pompe per segherie - tendilame - argani Derricks - gantry crane and over head - pumps for gangsaw seats turnbuckle for frame cutting blades - winches treuils

GMM S.P.A.

Via Nuova, 155 28883 GRAVELLONA TOCE (VB) Tel. 0323/849711 Fax 0323/864517 gmm@gmm.it www.gmm.it

Fresatrici, macchine da taglio con dischi diamantati per la lavorazione di marmi e graniti, tagliablocchi, segatrici giganti Sawing machines, diamond circular saw-machines for marble and granite processing, blockcutters, jumbo saws

HABASIT ITALIANA S.P.A.

Via De Nicola, 16 20090 CESANO BOSCONE (MI) Tel. 02 4588881 Fax 02 45861903 ugo.passadore@habasit.com www.habasit.it

Nastri trasportatori e cinghie di trasmissione Power transmission and conveyor belts

INTERMAC DIVISIONE VETRO E MARMO BIESSE S.P.A.

Via dell’Economia, sn 61100 PESARO (PU) Tel. 0721/483100 Fax 0721/482148 intermac.sales@intermac.com www.intermac.com

Macchine a controllo numerico per la lavorazione delle lastre di marmo e granito C.N.C. machines for the processing of marble and granite slabs

ISM S.R.L.

Sede: Parco Prod.vo Apuania Lotto 34 - 54100 MASSA Tel. 0585/6081- Fax 0585/66608901 Uff. amm.: Via Dorsale, 23/B 54100 MASSA Tel. 0585/6071 - Fax 0585/607901 info@barsantimacchinesrl.it www.barsantimacchine.it

Macchine multifilo, telai, tagliablocchi, linee di lucidatura, linee di taglio automatiche, calibratrici, bisellatrici, fresatrici, macchine speciali e impianti completi Multiwire machines, gangsaws, block cutters, polishing lines, automatic cutting lines, gauging machines, chamfering machines, milling machines, CNC machines and complete turn key plant

LAMETER S.R.L.

Via al Santuario di N.S. della Guardia, 56 b-c-d 16162 GENOVA Tel. 010/71641301 (accesso primario) Fax 010/71641355 info@lameter.it www.lameter.it

Produzione attrezzature macchine movimento terra Maker of equipment for earth-moving machines

LIFTSTYLE S.R.L.

Via Enrico Fermi, 26 37026 SETTIMO DI PESCANTINA (VR) Tel. 045/6450860 Fax 045/6450297 simonetta.fontana@manzelli.it www.manzelli.net

Impianti di sollevamento: ventose, pinze, gru a bandiera. Cabine e banchi aspiranti per la purificazione dell'aria Lifting equipment: vacuum lifter, clamps, jib crane. Cabins and suction bench for the purification of the air

MAEMA S.R.L.

Viale Del Lavoro, 9 37069 VILLAFRANCA VERONESE (VR) Tel. 045/6305781 - 6309179 info@maemasrl.it www.maemasrl.it

Macchinari per il trattamento superficiale di marmo, granito e pietra naturale Rough surfacing finishing machines for marble, granite and natural stone

MARINI QUARRIES GROUP S.R.L. unipersonale

Via Beura, 44 28844 VILLADOSSOLA (VB) Tel. 0324/575106 - 575202 Fax 0324/54096 mariniQG@MariniQG.it www.mariniqg.it

Attrezzature per cava Equipment and services for quarry

MARMILAME S.R.L.

Via Dorsale, 54 54100 MASSA Tel. 0585/792792 (r.a.) Fax 0585/252466 info@marmilame.com www.marmilame.com

Lame da sega - graniglia metallica - additivi e impianti Saw blades - metal abrasives - additives and plants

MARMOELETTROMECCANICA S.R.L.

Via Flaminia km. 41,400 00068 RIGNANO FLAMINIO (ROMA) Tel. 0761/5051 Fax 0761/508388 info@marmoelettro.it www.marmoelettro.it

Costruzione macchine e utensili diamantati per la lavorazione del marmo e del granito Production of diamond machines and tools for the processing of marble and granite

MARMO MECCANICA S.P.A.

Via Sant’Ubaldo, 20 60030 MONSANO (AN) Tel. 0731/60999 Fax 0731/605244 info@marmomeccanica.com www.marmomeccanica.comì

Costruzione di macchine per la lavorazione di marmo, pietre, graniti Machinery production for the processing of marble, stone and granite

MARTINI AEROIMPIANTI S.R.L.

Via Ca’ Brusà, 20 37014 CASTELNUOVO DEL GARDA (VR) Tel. 045/7575363 - 7575344 Fax 045/7575025 info@martiniaeroimpianti.it www.martiniaeroimpianti.it

Banchi aspiranti, depuratori d’acqua, filtropresse, disidratatori per fanghi Aspirating benches, water purifiers, filter presses, mud dehydrators

MATEC S.R.L. machinery technology

Via S. Colombano, 13 54100 MASSA Tel. 0585/831034 Fax 0585/835598 info@matecitalia.com www.matecitalia.com

Progettazione, costruzione macchine e impianti per depurazione acquee, filtro presse, silos decantatori, impianti dosaggio Design and construction of depuration plants, filter press, silos decanter, dosing plants

MEC S.R.L.

Località Lagarine, 4 38050 SCURELLE (TN) Tel. 0461 - 780166 Fax 0461 - 780164 info@mecs.it www.mecs.it

Macchine e impianti per lo spacco e la frantumazione della pietra e del cemento Machines and plants for splitting and crushing stones and concrete

MMG DI DIVITA GIUSEPPE

Via E. Berlinguer, 128 97013 COMISO (RG) Tel. 0932/922903 Fax 0932/922903 info@mmgservice.it www.mmgservice.it

Centro ricondizionamento macchinari Used reconditioned stone working machinery

PER ULTERIORI INFORMAZIONI: CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, CORSO SEMPIONE, 30 - 20154 MILANO - TEL. +39 02 315 360 - FAX +39 02 315 354 - info@marmomacchine.com


ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

BYMEGADYNE

MEMBERS Via La Pastora, 82 47852 CERASOLO AUSA DI CORIANO (RN) Tel. 0541/759688 Fax 0541/756238 m.ballarini@nuovamondialmec.com www.nuovamondialmec.com

ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

NEWTEC TONGIANI S.R.L.

Via Acquale, 16 54100 MASSA (MS) Tel. 0585/833430 Fax 0585/833388 info@newtecitaly.com www.newtecitaly.com

Cuscini sbancatori e macchinari per la lavorazione di marmi, pietre e graniti Steel hydro cushions e pneumatic cushions, machines for marble, stone and granite processing

NUOVA MONDIAL MEC S.R.L.

OCMA S.R.L.

Via dei Tretti, 39/41 36014 SANTORSO (VI) Tel. 0445/641010 Fax 0445/540488 info@ocma.it www.ocma.it

Impianti di sollevamento - gru a cavalletto (traliccio) e gru a ponte bitrave, monotrave e bicicletta, gru automatica, argani Power lifting cranes - gantry, twin travelling, bridge, wall travelling, jib, single girder, hoist, automatic cranes

OFFICINA FAEDO S.R.L.

OFFICINA MECCANICA GARRONE S.A.S. di Marco Garrone & C.

Via Statale, 37 16042 CARASCO (GE) Tel. 0185/350161 Fax 0185/352249 garrone@garrone.com www.garrone.com

Segatrici a catena Chain saws

OFFICINE MARCHETTI S.P.A.

Via Del Ferro, 40/C 54033 CARRARA (MS) Tel. 0585/857206 - 51975 info@officinemarchetti.com www.officinemarchetti.com www.marchettigroup.it

Tenditori idraulici, tiranti, centraline, macchine a controllo numerico per marmo e granito Idraulic turnbackle, stay-bars for marble and granite, C.N.C. operated working machines for marble and granite

OLIFER - ACP S.P.A.

Via G. Marconi, 4 25076 odolo (bs) Tel. 0365/826088 (r.a.) Fax 0365/860727 www.olifer.com olifer@mail.olifer.com

Laminazione profilati in acciaio a caldo e fabbricazione di lame scanalate per graniti Heat-lamination of steel sections and production of grooved blades for granite

OMAG S.P.A.

Via Stezzano, 31 24050 ZANICA (BG) Tel. 035/670070 Fax 035/670259 info@omagspa.it www.omagspa.it

Costruzione macchine per marmo, pietre e granito Construction of machines for marbles, stone and granite

OMAR CRANE S.R.L.

Via del Ferro, 5 54033 CARRARA (MS) Tel. 0585 857455 Fax 0585 52293 omarcrane@hotmail.com www.omargru.it

Autogrù Mobile crane

OMA SYSTEM S.R.L.

Via delle Scienze, 5 04011 APRILIA (LT) Tel. 06/9280075 Fax 06/9281373 omasystem@omasystem.it www.omasystem.it

Produzione e commercializzazione di utensili diamantati, sinterizzati, elettrodeposti per macchine manuali e C.N.C. e lucidanti in gomma Production and sale about diamond, syntherised, electroplated tools for manual machines and C.N.C. and rubber polishing wheels

PEDRINI S.P.A. ad unico socio

Via Delle Fusine, 1 24060 CAROBBIO DEGLI ANGELI (BG) Tel. 035/4259111 Fax 035/4259286 info@pedrini.it www.pedrini.it

Produzione di macchinari per la lavorazione di marmo, granito e gres porcellanato Production of machinery for processing of marble, granite and granito ceramic tiles

PELLEGRINI MECCANICA S.P.A.

Viale delle Nazioni, 8 37135 VERONA Tel. 045/8203666 Fax 045/8203633 info@pellegrini.net www.pellegrini.net

Impianti completi per cave di marmo, granito e pietre ornamentali. Impianti a filo diamantato, sagomatrici automatiche. Perforazione automatica e idraulica Complete plants for marble, granite and dimensional stone quarries. Diamond wire plants, automatic contouring machines. Automatic and hydraulic drilling systems

PERISSINOTTO S.P.A.

Via Pascoli, 17 20090 VIMODRONE (MI) Tel. 02/250731 Fax 02-2500371 peris@pemo.com www.pemo.com

Pompe centrifughe Centrifugal pumps

PRUSSIANI ENGINEERING S.R.L.

Via Luigi Galvani, 16 24061 - ALBANO SANT’ALESSANDRO (BG) Tel. 035/581444 Fax 035/4528235 info@prussiani.com www.prussiani.com

Costruzione frese e centri di lavoro a controllo numerico per la lavorazione di marmi e graniti Numerical control bridge saws and work centres for marble and granite

QDESIGN S.R.L.

Via E. Fermi, 19/21 56031 BIENTINA (PI) Tel. 0587/489794 Fax 0587/486742 info@qdrobotics.com www.qdrobotics.com

SAMPLA BELTING S.R.L. A MEGADYNE GROUP CO

Via delle Industrie, 6/12 20041 AGRATE BRIANZA (MI) Tel. 039/689601 Fax 039/650846-6057428 info@samplabelting.it www.samplabelting.it

Nastri trasportatori e cinghie di trasmissione per l’industria del marmo e granito Conveyor belts-driving belts

SASSOMECCANICA S.R.L.

Via val Tiberina, 73 63037 Porto d’Ascoli (Ap) Tel. 0735/650988 Fax 0735/657741 info@sassomeccanica.it www.sassomeccanica.it

Lucidacoste, frese a ponte, lucidatrici continue Edge polishers, bridge saws, continuous polishers

SIMEC S.P.A.

Via Enrico Fermi, 4 31030 CASTELLO DI GODEGO (TV) Tel. 0423/7351 Fax 0423/735256 info@simec.it www.simec.it

Gamma completa di macchine ed impianti ad alte prestazioni per la lavorazione del marmo, del granito e delle pietre agglomerate e artificiali Complete range of high performance machines and plants for processing marble, granite and agglomerate and artificial stones

SOCOMAC S.R.L.

Via G. Galilei, 11 Zona Artigianale Catena 37023 GREZZANA (VR) Tel. 045/8650200 Fax 045/8650202 info@socomac.it www.socomac.it

Costruzione e vendita di macchine per la lavorazione del marmo Production and selling of marble machinery

SO.F.I. S.R.L.

Via Canicarao, 42 97013 COMISO (RG) Tel. 0932/967511 - 968220 Fax 0932/968220 commerciale@sofisrl.com www.sofisrl.com

Attrezzature nuove e usate per la lavorazione del marmo e del granito (pompe - teste leviganti macchine usate ecc.), lame diamantate, dischi diamantati, mole e foretti diamantati, assistenza e consulenza tecnica / New and used equipment for marble and granite working (pumps, smoothing heads, used machinery, etc.), diamond-coated blades, disks, grinders and rock drills, technical assistance and consultancy

STEINEX S.R.L.

Viale Venezia, 86 38056 LEVICO TERME (TN) Tel. 0461/710500 Fax 0461/701049 info@steinex.com www@steinex.com

Macchine e impianti per la lavorazione a spacco di pietre Reliable machines and equipment to split all kind of stones

TABULARASA S.R.L.

V.le Scalo San Lorenzo, 40 00185 ROMA (RM) Tel. 06/45420272 Fax 06/45420511 info@tabularasa.com www.tabvlarasa.com

Utensili per la scultura, mosaico ed intarsio Stone carving tools, inlay and mosaic tools

T.C. TURRINI CLAUDIO S.R.L.

T&D ROBOTICS S.R.L.

Viale D. Zaccagna, 47 54033 - Marina di Carrara (MS) Tel. 0585/780917 Fax 0585/648927 info@tdrobotics.com www.tdrobotics.com

Linee di impianti robotizzati per la lavorazione dei materiali lapidei Robot-automated stone-working lines

TECNOIDEA IMPIANTI S.R.L.

Via Beato Angelico, 15 20052 MONZA (MI) Tel. 039/2020265 (r.a.) Fax 039/2023570 info@tecnoidea.it www.tecnoidea.it

Impianti depurazione acqua - trattamento fanghi Purify equipments

TECNOPORRO DI PORRO MICHELE & CO. S.A.S.

Via Catullo, Ang. Tang. Lotto 3 76123 ANDRIA (BA) Tel. 0883/262338 Fax 0883/262338 info@tecnoporro.com www.tecnoporro.com

Filtro pressa, filtro a sacchi, sistemi di aspirazione polveri, frantumatore e separatore Filter press, bags filter, dust sucking systems, crusher and separation system

TERZAGO MACCHINE S.R.L.

Via S. Rocco, 1 24060 SOLTO COLLINA (BG) Tel. 035/986717/705 Fax 035/980048 - 986600 terzagocommerciale@terzago.it www.terzago.it

Fresa a ponte CNC, tagliablocchi, lucidatrici per marmo, segatrici, bisellatrici, ricambi per gli stessi NC bridge sawing machines, block-cutters, marble polishing machines, sawing machines, chamfering machines and spare parts

prometec Leading Innovation in Stone

PROMETEC S.R.L.

Via Arzignano 10/16 36072 CHIAMPO (VI) Tel. 0444/623144 0444/427266 Fax 0444/426582 commerciale@faedogru.it www.faedogru.it

Via Dorsale, 13 54100 MASSA (MS) Tel. 0585/79681 Fax 0585/796868 info@prometec.it www.prometec.it

Via Francia, 4 37069 VILLAFRANCA DI VERONA (VR) Tel. 045/6302744 Fax: 045/6303435 info@tcturrini.com www.tcturrini.com

Produzione levigatrici per pavimenti e taglierine per marmo e granito Production of floor polishing machines and shearing machines for marble and granite

Costruttori di gru a cavalletto, gru a carroponte e gru a bandiera, impianti di sollevamento Producers of bridge, overhead and gantry cranes, lifting systems

Impianti per la resinatura di lastre e blocchi, sistemi automatici di movimentazione lastre e filagne, macchine speciali per la lavorazione di marmo e granito Vacuum resin-treating plants for marble and granite blocks and slabs, automatic handling system, production of marble and granite specialized machines

Sistemi robotici per la fresatura Robotic systems for milling

Impianti di depurazione, filtropressa, macchine di aspirazione polveri Waste water reclycing plants, filter press, dust suction machines.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI: CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, CORSO SEMPIONE, 30 - 20154 MILANO - TEL. +39 02 315 360 - FAX +39 02 315 354 - info@marmomacchine.com


MEMBERS

ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

VEM S.P.A.

Via Lago di Levico, 14 36015 SCHIO (VI) Tel. 0445/575955 Fax 0445/576357 vem@vem.it www.vem.it

Teste per levigatrici, teste per calibratrici, segatrici, pantografi Heads for polishing machines, heads for sizing machines, sawing machines, pantographs

ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

WIRES ENGINEERING S.R.L.

Via Mario Franza, 1 10010 LESSOLO (TO) Tel. 0125/58783 - 58850 Fax 0125/58410 ammin@cofiplast.it www.cofiplast.it

Impianti per il taglio di graniti, marmi e pietre con filo diamantato Installations for cutting granite, marble and sotnes with diamond wire

Grafite lavorazione e trasformazione Graphite working and processing

UTENSILI DIAMANTATI DIAMOND TOOLS DIAMANTWERKZEUGE

GSV - DIAMANT S.R.L.

ADI S.P.A.

V.le Dell’Economia 12/16 36016 THIENE (VI) Tel. 0445/360244 (r.a.) Fax 0445/366862 info@aditools.com www.aditools.com

Utensili diamantati per marmo e granito, rulli calibratori, foretti diamantati Marble and granite diamond tools, gauging rollers, diamondtipper sinker drills

ATAL S.R.L.

Via Libero Grassi, 3/5/7 20056 TREZZO SULL'ADDA (MI) Tel. 02/90964116 Fax 02/90964096 info@atalgrafiti.com www.atalgrafiti.com

BOART & WIRE S.R.L.

Via Concordia, 1 36024 NANTO (VI) Tel. 0445/1744139 Fax 0445/1744237 boartandwire@boartandwire.com www.boartandwire.com

Fili diamantati per marmo e granito Diamond wires for marble and granite

CO.FI.PLAST. S.R.L.

Via m. Franza, 1 10010 LESSOLO (TO) Tel. 0125/58783 - 58791 58654 Fax 0125/58410 ammin@cofiplast.it www.cofiplast.it

Fili diamantati per marmo e granito Marble and granite diamond wire

CIDIAM GROUP S.R.L.

Via Dante Alighieri, 7/B 29012 Caorso (Piacenza) Tel. 0523/822744 Fax 0523/822433 info@cidiam.com www.cidiam.com Produzione di utensili

Produzione di utensili diamantati per la lavorazione dei marmi, graniti, pietre e gres Production of diamond tools for the processing of marble, granite, stone and gres

DELLAS S.P.A.

Via Pernisa, 12 37023 LUGO DI GREZZANA (VR) Tel. 045/8801522 (r.a.) Tel. 045/8801212 Fax 045/8801302 info@dellas.it www.dellas.it

Utensili diamantati Diamond tools

DIAMACCH S.A.S.

V.le Furio Camillo, 87/89 00181 ROMA Tel. 06/7843345 Fax 06/7851798 diamacch@tiscali.it www.diamacch.it

Utensili diamantati - macchine per la lavorazione di marmi - abrasivi Diamond tools - marble working machinery - abrasives

DIAMANT BOART

HUSQVARNA ITALIA S.P.A. Sede: Via Santa Vecchia, 15 23868 VALMADRENA (LC) Uff. amm.: Via Remato, 18 25017 MAGUZZANO DI LONATO (BS) Tel. 030/99171 - Fax 030/9917241 claudio.coletto@it.husqvarna.com www.diamant-boart.com

Fabbricazione prodotti abrasivi e utensili diamantati (lame, dischi, mole, foretti, fili diamantati) Production of abrasives and diamond tools (blades, discs, grinding wheels, drills, diamond wires)

DIAMANT-D S.P.A.

Via Palladio, 28/30 35010 S. GIORGIO IN BOSCO (PD) Tel. 049/5996755 (r.a.) Fax 049/5996401 diamant.d@interbussiness.it www.diamant-d.com

Costruzioni utensili diamantati Production of diamond tools

DIAMOND PAUBER S.R.L.

Via Aprilia, 5 54100 MASSA Tel. 0585/830425/26 Fax 0585/830000 info@diamondpauber.it www.diamondpauber.it

Produzione - montaggio - commercio di utensili diamantati Production - mounting - trade of diamond tools

DIAMOND SERVICE S.R.L.

Via G. Ungaretti, 2/A 29012 CAORSO (PC) Tel. 0523/822447 (r.a.) 821534 Fax 0523/822630 diamondservice@agonet.it www.diamondservice.it

Produzione utensili diamantati Production of diamond tools

DIATEX S.P.A.

Via Firenze, 4 36030 VILLAVERLA (VI) Tel. 0445/350338 (r.a.) Fax 0445/856542 info@diatex.it www.diatex.it

Utensili diamantati Diamond tools

D.WIRE S.R.L.

Via Dorsale, 13 54100 MASSA (MS) Tel. 0585/600307 Fax 0585/600308 info@dwire.it primo@dwire.it www.dwire.it

Filo diamantato Diamond-wire

FILMS S.P.A.

Via Megolo, 49 28877 ANZOLA D'OSSOLA (VB) Tel. 0323/836386 Fax 0323/83089 info.films@omcd.it www.thebead.it

Perle diamantate (sinterizzate e hippate), fili diamantati gommati plastificati e montati a molle, inserti e punte fondo foro, filo plastificato per multifilo Sintered and isostatic diamond beads, plasticized and rubberised diamond wire, spring wire, inserts and down the hole hammer, plasticized wire for multiwire

GSV - DIAMANT S.R.L.

Viale XX Settembre, 177/d 54033 AVENZA CARRARA (MS) Tel. 0585/759228 Fax 0585/600315 info@filodiam.it

Filo diamantato Diamond-wire

IMS S.A.S.

Via Vittorio Emanuele, 103 12048 SOMMARIVA BOSCO (CN) Tel. 0172/54015 Fax 0172/54014 ims@ims.sh www.ims.sh

Porta utensili Tool holders

ITALDIAMANT S.P.A.

Via Montello, 34 - P.O. BOX 53 36034 MALO (VI) Uffici: Tel. 0445/580750 4 linee r.a. Fax 0445/580755 2 linee r.a. info@italdiamant.com www.italdiamant.com

Abrasivi diamantati, lame diamantate, dischi diamantati, frese, foretti, rulli Diamond -coated abrasives, blades and disks, cutters, rock drills, rollers

L.G. LAVORAZIONI GRAFITE S.R.L.

Via C. Battisti, 53 26842 CASELLE LANDI (LO) Tel. 0377/69021 Fax 0377/69351 amministrazione@lgonweb.com

Stampi ed elettrodi in grafite per la sinterizzazione - impianti ed accessori per il montaggio degli stampi in grafite Graphite moulds and electrodes for the sintering process - accessories and equipments for the assembling of graphite moulds

LUPATO MECCANICA S.R.L.

Via delle Arti e Mestieri, 3 33080 ROVEREDO IN PIANO (PN) Tel. 0434/924404 Fax 0434/592217 info@lupatomeccanica.com www.lupatomeccanica.com

Utensili per finiture grezze su marmi, pietre, graniti e cementi Tools for rough finishes on marble, stones

MBN NANOMATERIALIA S.P.A.

Via G. Bortolan, 42 31050 VASCON DI CARBONERA (TV) Tel. 0422/447311 Fax 0422/447318 rolli@mbn.it www.mbn.it

Leganti metallici in polvere per utensili diamantati Metal bond powders for diamond tools

MOLLIFICIO APUANO S.R.L.

Via Tinelli, 55 54100 MASSA (MS) Tel. 0585 834383 Fax 0585 834470 info@mollificioapuano.com www.mollificioapuano.com

Accessori per filo diamantato e attrezzature da cava Accesories for diamond wire and tools for quarry

NICOLAI DIAMANT S.R.L.

Via Dorsale, 13 Area Ex-Dalmine, Lotto 6B 54100 MASSA CARRARA (MS) Tel. 0585/ 79971 Fax 0585/799799 www.nicolaidiamant.com mail@nicolaidiamant.com

Produzione di utensili diamantati per la lavorazione di marmi, graniti, pietre, gres e vetro Production of diamond tools for the processing of marble, granite, stone, gres and glass

Accessori ed utensili per filo diamantato Diamond wire accessories and tools

S.D. DIAMANT

Via E. Cernuschi, 16 R 16161 GENOVA (GE) Tel. 010/7457000-011 R.A. Fax 010/7457178 sddiamant@sddiamant.it www.sddiamant.it

Utensili diamantati Diamond tools

PALMERIO - PAL S.R.L.

Via Catagnina, 4 54100 MASSA CARRARA (MS) Tel. 0585/831336 Fax 0585/834216 info@palmerio.com www.palmerio.com

PER ULTERIORI INFORMAZIONI: CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, CORSO SEMPIONE, 30 - 20154 MILANO - TEL. +39 02 315 360 - FAX +39 02 315 354 - info@marmomacchine.com


MEMBERS

ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

SINDIAM S.R.L.

Zona Mercato, 12 85038 SENISE (PZ) Tel. 0973 584874 Fax 0973 584874 sindiam@tiscali.it www.sindiam.com

Filo Diamantato Diamond-wire

SORMA S.P.A.

Via Don F. Tosatto, 8 30174 MESTRE (VE) Tel. 041/959179 - 959616 Fax 041/952071 info@sorma.net www.sorma.net

Produzione di utensili diamantati Production of diamond tools

STELLA S.R.L.

Via Marconi, 26 21041 ALBIZZATE (VA) Tel. 0331/985787 Fax 0331/985803 info@stella-welding.com www.stella-welding.com

Leghe brasanti e disossidanti per la produzione di utensili per il taglio/lavorazione di marmo, pietra, cemento, asfalto e per la produzione di utensili da scavo, da trivellazione, da miniera Brazing alloys and fluxes for marble, stone, concrete, asphalt cutting/machining tools and for excavation, drilling and mining tools

TECI - DIV. REDAELLI TECNA S.P.A.

Via A. Volta, 16 20093 COLOGNO MONZESE (MI) Tel. 02/25307420 Fax 02/25307305 info@teci.it www.redaellitc.it www.teci.it

Funi speciali calibrate per fili diamantati per il taglio del marmo granito cemento armato Special calibrated ropes for Diamond Wires for Stone Industry

T.R.E.D. S.R.L.

P.zza Amenduni, 13/14 Z.I. 70037 RUVO DI PUGLIA (BA) Tel. 080/3601675 Fax 080/3612800 info.tred@tin.it www.tre-d.it

Utensili diamantati elettrodepositati per macchine manuali e CNC Electroplated diamond tools for manual and CNC machines

TYROLIT VINCENT S.R.L.

Via Dell’Elettronica, 6 Z.I. 36016 THIENE (VI) Tel. 0445/359911 Fax 0445/370842 info.it@tyrolit.com www.tyrolit.com

Dischi e lame diamantate, filo diamantato, utensili per la levigatura e lucidatura del marmo, granito e agglomerati Diamond linear and circular blades, diamond wire, diamond tools for grinding and polishing marble, granite and agglomerated stone

U.SA.DI. 2 S.R.L. UTENSIL SARDA DIAMANT TOOLS

V.le Monastir Km 10 Trav. Via “SA Cantonera” 09028 SESTU (CA) Tel. 070/22166 - Fax 070/7323396 usadi@tiscali.it www.usadi.com

Produzione utensili diamantati Production of diamond tools manufacture

WINOA ITALIA S.P.A.

Via Como n. 1 20834 NOVA M.SE (MB) Tel. 039/2200913 Fax 039/2200963 winoaitalia@wabrasives.com www.wabrasives.com/it/

Graniglie metalliche per segagione granito Steel grit for granit cutting

ABRASIVI, LUCIDANTI, MASTICI& ACCESSORI LAPIDEI ABRASIVES POLISHING, MATERIALS ADHESIVES & ACCESSORIES SCHLEIFMITTEL POLIERMITTEL, FUGENDICHTSTOFFE & ZUBEHÖR ABRA IRIDE S.R.L.

Via E. Minato, 28 31039 RIESE PIO X (TV) Tel. 0423/453737 Fax 0423/453745 info@abrairide.com www.abrairide.com

Abrasivi per la levigatura e la lucidatura del marmo e marmo agglomerato Abrasives for grinding and polishing of marble and agglomerated marble

ABRASIVI ADRIA S.R.L.

Via dell’Industria, 63 37010 S. Ambrogio V.LLA (VR) Tel. 045/6861311 - 6860324 Fax 045/6860323 info@abrasiviadria.com www.abrasiviadria.com

Abrasivi e lucidanti per marmi, graniti, agglomerati - Taglierine e levigatrici Production of abrasives and polishing stones for marble, granite, agglomerated - Polishing and shearing machines

B-CHEM S.N.C. di Bernardi Maurizio & C. S.N.C.

Via Enzo Ferrari, 25 62012 CIVITANOVA MARCHE (MC) Tel. +39.0733.801444 Fax +39.0733.801062 info@b-chem.net www.b-chem.net

Produzioni mastici, resine, cere, lucidanti, protettivi ed abrasivi Production of mastics, glues, abrasives, polishing, waxes protectives for marble, stone, granite, concrete and agglomerated-marble

C. BESATI & C. S.R.L.

Via Paracelso, 26 20041 AGRATE BRIANZA (MB) Tel. 039/6058065 Fax 039/6058081 carlobesati@besati.it www.besati.it

Carburo di silicio - Graniglia metallica per taglio blocchi granito - Mole diamantate Silicon carbide - Steel grit for marble cut - Diamond wheels

CHIM-ITALIA GROUP S.R.L.

Via Colletta, n. 14 42124 REGGIO EMILIA (RE) Tel. 0522/927218 Fax 0522/272791 info@chim-italiagroup.eu www.chim-italiagroup.eu

Mastici per marmo e affini Mastics for marble

CIGIESSE S.R.L.

Contrada Fiorano, 6/B 63065 RIPATRANSONE (AP) Tel. 0735/90655 Fax 0735/907228 info@abrasivicigiesse.it www.abrasivicigiesse.it

Mole abrasive a tazza Grinding cup wheels

DUNA CORRADINI S.P.A.

Via Carpi – Modena 388 41019 SOLIERA (MO) Tel. 059/893964 Fax 059/565403 marta.brozzi@dunagroup.com www.dunagroup.com

Resine epossisiche per marmi e graniti Marble and granite resins

ELANTAS EUROPE S.R.L.

Str. Antolini, 1 43044 COLLECCHIO (PR) Tel. 0521/304777 Fax 0521/804410 em.elantas.europe@altana.com www.elantas.comt

Formulazione resine sintetiche Formulating syntetic resins

FABER CHIMICA S.R.L.

Loc. Campo d’Olmo 60044 FABRIANO (AN) Tel. 0732/627178 (r.a.) Fax 0732/22935 www.faberchimica.com info@faberchimica.com

Prodotti per la cura delle pietre naturali e di altri materiali Products for the care of stone and other materials

FEDERCHEMICALS S.R.L.

Via G. Borsi, 2 25128 BRESCIA (BS) Tel. 030/3385578 Fax 030/3385580 info@federchemicals.it www.federchemicals.it

Prodotti per il mantenimento, la conservazione ed il trattamento di superfici in cotto, pietra, legno, gres porcellanato Products for the maintenance, conservation and treatment of furfaces in terracotta, stOne, wood, porcelainized gress

FILA INDUSTRIA CHIMICA S.P.A.

Via Garibaldi, 58 35018 SAN MARTINO DI LUPARI (PD) Tel. 049/9467300 Fax 049/9460753 fila@filachim.it www.filachim.com

Cere, detergenti, protettivi per il trattamento e la manutenzione di tutte le superfici Waxes, cleaning agents, protectives for all the surface treatments

ILPA ADESIVI S.R.L.

Via G. Ferorelli, 4 z.i. 70123 BARI Tel. 080/5383837 Fax 080/5377807 ilpasrl@ilpa.it www.ilpa.it

Produzione di mastice per marmo e di prodotti professionali per la lucidatura, la pulizia e la cura dei materiali lapide e litoidi Production of mastic for marble, professional products for polishing, clearing, care of stone anf granite

INDUSTRIA CHIMICA GENERAL S.R.L.

Via Repubblica S. Marino, 8 Zona Ind. Nord 41100 MODENA Tel. 059/450991-450978 Fax 059/450615 mail@generalchemical.it www.generalchemical.it

Mastici, abrasivi, lucidanti, dischi diamantati, protettivi e sigillanti, cere etc. Mastics, abrasives, polishing agents, diamond circular saws, protectives and sealings products, waxes, etc.

INDUSTRIA CHIMICA REGGIANA I.C.R. S.P.A.

Via Mario Gasparini, 7 42124 REGGIO EMILIA Tel. 0522 517803 Fax 0522 514384 icr@icrsprint.it www.icrsprint.it

Stucco, mastice, prodotti per trattamento superficiale Putty, mastic, surface treatment products

ISEP S.R.L.

Via Della Liberazione, 848 41018 SAN CESARIO SUL PANARO (MO) Tel. 059/936373 Fax 059/930838 info@isep.it www.isep.it

Mastici, prodotti chimici, prodotti chimici per il restauro, protettivi Epoxy and polyurethans systems for marble and granite

LUNA ABRASIVI S.R.L.

Via Pratolino loc. Boettola 19020 VEZZANO LIGURE – LA SPEZIA Tel. 0187997506 – 07 Fax 0187997344 – 997508 lunabra@tin.it www.lunabrasivi.it

Produzione abrasivi e utensili diamantati per marmo, granito e ceramica Abrasives and diamond tolls production for marble, granite and ceramic

MAPEI S.P.A.

Via Cafiero, 22 20158 MILANO (MI) Tel. 02/376731 Fax 02/37673214 mapei@mapei.it www.mapei.com

Adesivi, sigillanti, prodotti chimici per edilizia Adhesives, sealers, chemical products for the building industry

MATTHEWS INTERNATIONAL S.P.A.

Via Martiri della Libertà, 71 43052 COLORNO (PR) Tel. 0521/815801 Fax 0521/816777 b.pizzetti@caggiati.it www.caggiati.it

Fonderia d’arte Art castings

PER ULTERIORI INFORMAZIONI: CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, CORSO SEMPIONE, 30 - 20154 MILANO - TEL. +39 02 315 360 - FAX +39 02 315 354 - info@marmomacchine.com


ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

MEMBERS

ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

NEW POLARIS LUX S.R.L.

Via C. Fiorillo, 5 54033 CARRARA (MS) Tel. 0585/834553 Fax 0585/837004 polarisabrasivi@newpolarislux.it www.newpolarislux.it

Abrasivii Abrasives

NUOVA BIGGI ABRASIVI S.R.L.

Via G. Sempreverdi, 15/A 42123 RIVALTA (RE) Tel. 0522/560260 Fax 0522/569887 info@biggiabrasivi.com www.biggiabrasivi.com

Abrasivi sintetici - Mole diamantate per coste/smussi Synthetic abrasives - Diamond grindstones

PAG ABRASIVES S.R.L.

Via Conturli, 51/a 16042 CARASCO (GE) Tel. 0185 350741 Fax 0185 350102 info@pagabrasives.com www.pagabrasives.com

Abrasivi e lucidanti per marmo. Abrasives & polishing stones for marble.

SUPER SELVA S.R.L.

Via Trento, 27 37030 SELVA DI PROGNO (VR) Tel. 045/7847122 Fax 045/7847032 info@superselva.it www.superselva.it

Produzione abrasivi ed affini Production of abrasives

STEP S.R.L.

Via Monte Tomba, 2 b 37142 VERONA (VR) Tel. 045/8989661 Fax 045/8701350 info@stepservizi.com www.stepservizi.com

Levigatura e lucidatura pareti verticali ed orizzontali, marmo, granito, cemento Smoothing and polishing vertical and horizontal surfaces in marble, granite and cement.

TENAX S.P.A.

Via I Maggio, 226 37020 VOLARGNE (VR) Tel. 045/6887593 Fax 045/6862456 www.tenax.it tenax@tenax.it

Abrasivi, mastici, lucidanti Abrasives, mastics, polishing agents

VEZZANI S.P.A.

Via Maresciallo Tito, 3 42020 MONTECAVOLO DI QUATTROCASTELLA (RE) Tel. 0522/880844 Fax 0522/880544 vezzani@vezzani.it

Fusioni d’arte e produzione accessori lapidei in acciaio, bronzo, porcellana Art - castings and production of steel, bronze and porcelain accessories

CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE

C.so Sempione, 30 20154 MILANO info@assomarmomacchine.com www.assomarmomacchine.com

Associazione italiana Costruttori e Utilizzatori di macchine e attrezzature varie per la lavorazione delle pietre naturali Italian Association of manufacturers and users of machinery and other equipment for natural stone processing

ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

CONSULENZA TECNICA E SERVIZI CONSULTANTS AND SERVICES TECHNISCHE BERATUNG DIENSTLAISTUNGEN

STUDIO NOVARIO

ABET LAMINATI S.P.A.

Viale Industria, 21 12042 BRA (CN) Tel. 0172/419581 Fax 0172/431571 danilo.bignante@abet-laminati.it www.abet-laminati.it

Produzione laminati plastici decorativi Production of decorative laminates

CEL COMPONENTS S.R.L.

Via Cà dell'Orbo Sud, 4 40055 CASTENASO (BO) Tel 051/782505 Fax 051/782477 info@cel.eu www.cel.eu

Alluminio alveolare e pannelli sandwich Aluminium honeycomb and sandwich panels

GEMINI S.R.L.

Via Cenisio, 50 20154 Milano gemini.sede@gmail.com

Servizi integrati per le imprese Integrated services for businesses

MARMOMACCHINE SERVIZI S.R.L. Società a Socio Unico

C.so Sempione, 30 20154 MILANO info@assomarmomacchine.com www.assomarmomacchine.com

Servizi per le imprese Services for businesses

RENOSA ITALIA S.R.L. UNIPERSONALE

V.le G. Galilei, 2 37010 CAVAION VERONESE (VR) Tel. 045/6201183 Fax 045-6201194 info@renosaitalia.com www.renosaitalia.com

Trattamento antiscivolo laser "SAFESTONE" Non-slip laser "SAFESTONE" treatment

STUDIO DI CONSULENZA LEGALE E TRIBUTARIA AVV. EUGENIO NOVARIO

B.do Quintino Sella, 22 20100 NOVARA Tel. 0321 32324 Fax 0321 399328 novariolegal@tin.it

Consulenza legale e tributaria Legal and tributary advice

GEOM. ALFREDO ARNABOLDI

PORRO GIACOMO

ASSOCIAZIONE ITALIANA MARMOMACCHINE

ADERMA S.R.L.

Via Dante, 66 20078 TURATE (CO) Tel 02/96480721 Fax 02/9682795 info@adermasrl.it gl@gllocatelli.it www.adermalocatelli.it

Facciate ventilate Ventilated façades

CET SERVIZI S.R.L. Ricerca e Sviluppo

Via Secchiello, 7 38060 ISERA (TN) Tel. 0464/486344 Fax 0464/400168 info@cet-servizi.it www.cet-servizi.it

Servizi, prove materiali Service, material test

GEOM. ALFREDO ARNABOLDI

Via Adige, 14 20813 BOVISIO MASCIAGO (MB) alfredo.arnaboldi@geopec.it

Assistenza tecnica, consulenze, perizie, servizi per l’industria del marmo Consultants and services for stone industry

PORRO GIACOMO

Via Marchese Pagani, 14 22070 ROVELLO PORRO (CO) Tel. 02/96750185 giacomo.porro@libero.it giacomo.porro@alice.it www.exploitingstone.com

Studi geologici e minerari per minerali industriali e materiali lapidei Geological and mining surveys for industrial minerals and dimensional stones

SCHNEIDER ELECTRIC S.P.A.

Via Circonvallazione Est, 1 24040 STEZZANO (BG) Tel. 049/8062866 Fax 035/4061411 alessandro.vallini@schneiderelectric.com www.schneider-electric.it

Prodotti di distribuzione elettrica e di automazione industriale Products for electric power distribution and industrial automation

CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE

C.so Sempione, 30 20154 MILANO info@assomarmomacchine.com www.assomarmomacchine.com

Associazione italiana Costruttori e Utilizzatori di macchine e attrezzature varie per la lavorazione delle pietre naturali Italian Association of manufacturers and users of machinery and other equipment for natural stone processing

MARMOMACCHINE INTERNATIONAL APP THE WORLD OF STONE AT YOUR FINGERTIPS PER ULTERIORI INFORMAZIONI: CONFINDUSTRIA MARMOMACCHINE, CORSO SEMPIONE, 30 - 20154 MILANO - TEL. +39 02 315 360 - FAX +39 02 315 354 - info@marmomacchine.com


prometec Leading Innovation in Stone


www. s a g eva n m a r m i .co m

Marmo Macchine International n. 93  

Aprile/Giugno 2016

Marmo Macchine International n. 93  

Aprile/Giugno 2016