Page 97

93

Rallenta le crescita dell’export italiano, +3% nel 2018

Growth in Italian exports slows: +3% in 2018

Anche nel 2018 le esportazioni italiane hanno continuato il loro percorso di crescita, ma a un ritmo più che dimezzato rispetto all'anno precedente. Lo rileva l'Istat, che per lo scorso anno ha registrato un'espansione delle nostre vendite all'estero "solo" del 3%, in decisa frenata rispetto al +7,6% del 2017. Se in valori assoluti il dato di export 2018 fa pertanto segnare un nuovo record (463 mld di euro, dai 449 mld del 2017) e per la prima volta le vendite extra-Ue superano la soglia simbolica dei 200 mld, in termini di trend si tratta purtroppo di un'inversione di tendenza che potrebbe proseguire anche nei primi mesi dell'anno in corso. Secondo l’Istituto nazionale di statistica il tasso di crescita dell'export nel 2018 è stato più sostenuto verso i Paesi Ue. In particolare l'aumento delle vendite è stato superiore alla media nazionale verso Francia e Germania - che rappresentano i primi paesi per contributo all'aumento delle esportazioni - mentre l'incremento verso il Regno Unito è stato positivo ma più contenuto. Ad abbassare le medie già non brillanti registrate nel corso dell'anno è stato in particolare il mese di dicembre, che presenta un calo del 2,3% rispetto a novembre e del 2,7% su base annua - quarto mese dell’anno in rosso in termini tendenziali - coinvolgendo sia l’area extra Ue (-5,1%) sia, in misura molto più contenuta, i paesi Ue (-0,3%). Nell'ultimo mese del 2018 si è ridotto anche il surplus commerciale, passato da +5.081 mln di euro di dicembre 2017 a +3.658 mln a dicembre 2018, con l'avanzo commerciale che per la prima volta dopo cinque anni è sceso al di sotto dei 40 mld (39, 8 mld), in decisa riduzione rispetto ai 47,6 mld del 2017.

Even in 2018 Italy’s exports continued to increase but at less than half the rate of the previous year. ISTAT announced this, citing a growth rate for Italian exports last year of “only” 3%, a considerable slowdown from the 7.6% of 2017. So while in absolute terms 2018 export data show a new record (463 million euros, up from the 449 billion in 2017) and for the first time sales outside the EU surpassed the symbolic 200 billion mark, in trend terms this was unfortunately a reversal that could continue in the early months of this year. According to the Italian statistics bureau, the growth rate for exports in 2018 was higher in sales to EU countries. In detail, the increase in sales was higher than the national average to France and Germany - the top buyer countries - while to the United Kingdom it was good but smaller. Lowering the already not brilliant averages seen last year was the month of December in particular, with a 2.3% decline from November and minus 2.7% on an annual basis - the fourth month of the year tending to negative - involving both the non-EU area (5.1%) and, to a lesser extent, the EU countries (-0.3%). In the last month of 2018 there was also a reduction in trade surplus, which for the first time in five years fell below 40 billion (to 39.8 billion), a definite loss from the 47.6 billion of 2017.

Profile for Marmo Macchine International

Marmo Macchine International n. 107  

Marzo/Aprile 2019

Marmo Macchine International n. 107  

Marzo/Aprile 2019