Page 100

96

107

Una nuova rete ferroviaria per i Paesi Baltici La Commissione europea a fine 2018 ha dato il via libera al progetto Rail Baltica, il collegamento ferroviario transfrontaliero - inserito nel più ampio Corridoio Mare del Nord-Mar Baltico - che unirà Varsavia, Vilnius, Riga, Tallin ed Helsinki per un totale di 870 km. I lavori prevedono l'adeguamento delle infrastrutture degli Stati Baltici - che ricorrono ancora a binari dell'età sovietica, con 1.520 mm di scartamento agli standard dei Paesi UE (1.435 mm), permettendone l'integrazione con la rete ferroviaria europea. All'interno di questo grande progetto è prevista anche la realizzazione di nuovi terminal per il trasferimento delle merci e dei passeggeri, con parcheggi, negozi, strutture ricettive e aree ricreative.

Cile: piano infrastrutturale per il rilancio del Paese Il Governo cileno intende realizzare importanti investimenti in infrastrutture, considerati necessari per superare il deficit del Paese in questo campo, dare impulso allo sviluppo nazionale e risollevare la crescita economica nel medio-lungo periodo. Il presidente Piñera ha infatti recentemente annunciato di voler realizzare un Piano di durata quarantennale per lo sviluppo delle infrastrutture, tramite un finanziamento di 2 mld di USD annui per la realizzazione di progetti in concessione. Il Ministero delle Opere Pubbliche ha presentato un primo pacchetto di interventi per il periodo 2019-2023 - per un valore totale di 14,6 mld di USD - riguardanti strade e autostrade, ospedali, aeroporti, tranvie e dighe.

A new railway network for the Baltic countries In late 2018 the European Commission approved the Baltic Rail project, the trans-border railway system included in the broader North Sea-Baltic Sea Corridor - that will connect Warsaw, Vilnius, Riga, Tallinn and Helsinki for a total of 870 kilometers. The project foresees adjusting the railway infrastructure of the Baltic States - still running on “Soviet” tracks that are 1520-mm gauge - to EU standards (1435-mm), permitting integration with the European network. This big infrastructure plan also includes building new passenger and cargo depots with parking lots, shops, hotels and recreational areas.

Chile: infrastructure plans to modernize the country The Chilean government intends to make big investments in the infrastructure needed to modernize, promote development nationwide and grow economically in the medium-long term. President Sebastian Piñera in fact recently announced his desire to create a 40-year plan for infrastructure development, with financing of $US 2 billion to realize projects in concession. The Public Works Ministry presented an initial work package for 2019-2023 - for investments worth $US 14.6 billion - regarding roads and highways, hospitals, airports, streetcar lines and dams.

Profile for Marmo Macchine International

Marmo Macchine International n. 107  

Marzo/Aprile 2019

Marmo Macchine International n. 107  

Marzo/Aprile 2019