Issuu on Google+

Art in-Forma marzo 2010 - n. 11 Teleart S.r.l. - mensile d’informazione culturale

Pillole d’Arte pag. 2 Museo in Rilievo pag. 3 Eventi del Mese pag. 4 BoxOffice pag. 8 Punto di Vista pag. 10


Art in-Forma marzo 2010 - n. 11

Pillole d’Arte PASTPRESENTFUTURE Verona, Palazzo della Ragione 27/2 > 3/6 2010 www.artcollection.unicreditgroup.eu La mostra propone una continuità passato-presente-futuro attraverso quattro secoli di arte europea, presentando opere antiche e contemporanee riunite per temi. Lo spettatore è così stimolato a riflessioni sui temi classici della storia dell'arte: il rapporto dell’uomo con il mondo e la natura, la rappresentazione di sé, il corpo e gli oggetti. Info: 199.199.111 prenota online NOVE100. Arte, fotografia, architettura, moda, design Parma, Palazzo del Governatore 16/1 > 25/4 2010 www.palazzodelgovernatore.it Per la prima volta in assoluto sarà in mostra la collezione CSAC di Parma: più di 12 milioni di opere archiviate, il maggior fondo sul Novecento esistente in Italia nelle diverse discipline di espressione umana. Si tratta di una miniera immensa di saperi e di creatività, una raccolta in continuo divenire in un prestigioso spazio espositivo. Info: 199.199.111 prenota online JACOPO BASSANO E LO STUPENDO INGANNO DELL’OCCHIO Bassano del Grappa, Museo Civico 6/3 > 13/6 2010 www.museobassano.it La città di Bassano, insieme alla Regione Veneto, dà il via alla mostra che vede protagonista Jacopo Da Ponte, detto Jacopo Bassano, nell’ambito dei due intensi anni - da marzo 2010 fino alla fine del 2012 - che celebreranno l’artista, legatissimo alla città che immortalò in moltissime opere e da dove avviò la sua fiorente bottega. Info: 800 189 802 prenota online GLI ARAZZI DEI GONZAGA NEL RINASCIMENTO Mantova, Palazzo Te 14/3 > 27/6 2010 www.centropalazzote.it Nell’affascinante mostra primaverile sarà esposta una selezione significativa e rappresentativa della stupefacente collezione di arazzi appartenuta ai Gonzaga che nel Cinquecento ha raggiunto il suo apice attraverso il coinvolgimento, nei confronti di questa particolare e raffinatissima forma d’arte, dei tre figli di Isabella d’Este. Info: 199.199.111 prenota online FIORI. Natura e simbolo dal Seicento a Van Gogh www.mostrafiori.com Forlì, Musei di San Domenico 24/1 > 20/6 2010 Forlì si prepara ad ospitare una mostra tutta dedicata ai fiori. A partire dal dipinto della "Fiasca fiorita" ancora di dubbia attribuzione, verranno raccolte opere incentrate sul tema dei fiori di pittori illustri come Rembrandt, Cagnacci, Gentileschi, Dolci, Delacroix, Hayez, così come Monet, Manet, Cezanne, Renoir, fino a Van Gogh. Info: 199.199.111 prenota online COROT E L’ARTE MODERNA. Souvenirs et impressions Verona, Palazzo della Gran Guardia 27/11 2009 > 7/3 2010 www.corotverona.it Il Comune di Verona e il Museo del Louvre dedicano una grande rassegna nel Palazzo della Gran Guardia a Camille Corot, grande maestro della pittura francese. Un’esposizione di circa 100 dipinti che illustreranno il ruolo di Corot come ponte tra passato e futuro, tra tradizione e modernità. Info: 199.199.111 prenota online STEVE MC CURRY 1980-2008. SUD-EST Milano, Palazzo della Ragione 11/11 2009 > 21/03 2010 www.stevemccurrymilano.it Un'eccezionale raccolta di quasi 200 scatti in un racconto che si snoda in un percorso dove volti, colori, paesaggi e luci, pervasi da una magica atmosfera, segnano l'identità di paesi come l'Afghanistan, l'India, il Tibet, la Birmania, colti attraverso l'obiettivo di uno dei maestri del fotogiornalismo, Steve McCurry. Info: +39 02 43 35 35 22 prenota online IL LABORATORIO DI LEONARDO Vigevano, Castello 12/09 09 > 13/06 10 www.leonardoevigevano.it Grazie a tecnologie innovative il pubblico conoscerà i codici più importanti del grande Genio e inedite ricostruzioni fisiche e digitali di strumenti straordinari come la Macchina Volante, il Leone oltre a entrare in contatto con i disegni e i dipinti presentati con la tecnologia HyperView. Info: 02 43 35 35 22 prenota online

PROSSIMAMENTE Ottocento Veneziano, Veneziano Contemporaneo Strà, villa Pisani dal 28 marzo al 26 settembre 2010

2

Info e prenotazioni: 041 2719019 www.villapisani.beniculturali.it


Art in-Forma marzo 2010 - n. 11

Museo in Rilievo Il Museo d’Arte Orientale di Venezia Il Grand Tour d’Oriente e d’Occidente di Ilaria Simeoni

La raccolta del Museo d'Arte O r i e n t a l e d i Ve n e z i a s i p u ò considerare una delle maggiori collezioni di arte giapponese del periodo Edo (1600-1868) esistente in Europa anche se non mancano pezzi d'arte e d'antiquariato straordinari cinesi ed indonesiani. La storia della collezione ha origini Ottocentesche e come nella migliore tradizioni nasce da una sorta di Grand Tour organizzato dal Principe Enrico di Borbone e una ridotta schiera di amici suo seguito, fra i quali sua moglie ed il conte Alessandro Zilieri, che testimoniò tutta l'avventura nel suo diario di viaggio. Il viaggio compiuto dal principe ha inizio a Trieste nel 1887 e avrà il suo termine due anni più tardi a Southampton, il percorso era fra i più affascinanti ed esotici conosciuti al tempo, la rotta da Trieste portò l'equipaggio in Egitto, a Sumatra, toccarono Hong-Kong, la Cina, il Giappone, Honolulu, San Francisco e New York. L'interesse del principe e di sua moglie era certamente artistico, ma anche

sociale nel voler comprendere i vari modi di vita e gli usi e costumi delle civiltà e delle genti che interagivano con loro. Ne nasce una collezione più antropologica che meramente artistica e i trentamila oggetti portati dal viaggio consacrarono questa Wunderkammern come un tesoro dal valore inestimabile. Di questa quantità di straordinarie forme di cultura addirittura un terzo era giapponese, si passa dalle alabarde ai kimono di seta decorati, dagli elmi alle corazze alle lacche e ai mobili decorati, a pettini ornamentali per capelli. Il giovane conte Zilieri annotò nel suo diario ogni tratta, ogni osservazione sia geografica che comportamentale, che economica o di mercato, aggiungendo spesso dettagli e disegni esplicativi. Al ritorno dal viaggio l'importante collezione venne allestita all'interno di Palazzo Vendramin Calergi, nell'appartamento dove il Conte B a rd i a l l o g g i a v a p e r i b re v i soggiorni veneziani. L'improvvisa morte del principe Borbone lascia nello scompiglio la moglie e la sopravvivenza della collezione, che a cominciare dal 1906 verrà smembrata e venduta all'antiquario viennese Trau, ad interrompere la liquidazione della collezione intervengono la Guerra nel 1914 e il

Giappone, periodo Edo Kai, conchiglie per il gioco Kaiawase

Informazioni di visita Museo dʼArte Orientale Caʼ Pesaro Venezia, Sestriere Santa Croce 2076 da martedì a domenica dalle 10.00 alle 17.00 (chiusura biglietteria ore 16.00) chiuso lunedì, 25 dicembre, 1 gennaio, 1 maggio

Utagawa Toyokuni Nishiki-e

blocco dei beni del collezionista. Per la collezione si prospettano anni difficili fino al 1925 quando, grazie ad una Convenzione internazionale fra il Ministero della Pubblica Istruzione e il Comune di Venezia, la raccolta verrà sistemata all'interno dell'ultimo piano di Cà Pesaro, già sede del Museo di Arte Moderna e Contemporanea. Al Sovrintendente Nino Barbantini toccò il complicato lavoro di allestire e collocare la Collezione, secondo epoche, stili e provenienza, prediligendo le opere giapponesi dell'epoca Edo, e di presentare in bella mostra ogni piccolo oggetto che con grazia ed eleganza rappresenta l'arte orientale e la sua cultura. Tuttora la collezione è tra le più raffinate e conosciute in Europa, ampiamente studiata ed elogiata dai più grandi studiosi di arte orientale che la vedono come rappresentativa di un'epoca storica, artistica e letteraria ricchissima di poesia ed eleganza.

Costo dei biglietti Intero € 5,50 - Ridotto € 3,00 Biglietto cumulativo 3 musei (Gallerie dellʼAccademia, Galleria Franchetti alla Caʼ dʼOro, Museo dʼArte Orientale) Intero € 11,00 - Ridotto € 5,50 Prenotazioni € 1,00 a persona - € 5,00 per gruppo (10-30 persone) - € 1,00 per scolaresca (10-30 persone) www.arteorientale.org

3


Art in-Forma marzo 2010 - n. 11

Eventi del mese

Raffaello e bottega La Pesca miracolosa (Città del Vaticano, Musei e Gallerie Pontificie)

Gli Arazzi dei Gonzaga nel Rinascimento L’arte del tessile a Mantova di Riccardo Musacco

A Mantova, dal 14 marzo al 27 giugno, presso le Sale dell'Ala Napoleonica e delle Fruttiere di Palazzo Te e al Museo Diocesano è di scena una forma d'arte forse meno conosciuta ma quanto mai suggestiva. Gli arazzi della famiglia Gonzaga sono protagonisti di una mostra che si articolerà in queste due sedi e ha come filo conduttore l'estremo interesse da parte dei Signori dell'epoca per questa espressione artistica i cui tessuti preziosi non si limitavano ad essere semplici coperture dal freddo e dalle intemperie, ma anche e soprattutto, una manifestazione di ricchezza e prestigio. Il titolo dell'esposizione è Gli arazzi dei Gonzaga nel Rinascimento, da Mantegna a Raffaello e Giulio Romano, curata da uno dei massimi esperti in materia, Guy Delmarcel con la collaborazioni di studiosi come Nello Forti Grazzini, Stefano L'Occaso e Lucia Meoni. Posta sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana e da S.M. Alberto II re del Belgio, la mostra presenta 34 opere provenienti da tutto il

4

mondo, raffiguranti scene campestri ma anche di carattere autocelebrativo dei committenti, oppure con riferimenti biblici. La maggior parte degli arazzi veniva prodotta nelle Fiandre, oppure, comunque da artigiani fiamminghi e venivano da lì esportati in tutta Europa. In particolar modo, nel Cinquecento, la produzione conobbe un forte incremento grazie all'interesse dimostrato dai tre figli di Francesco II Gonzaga e Isabella D'Este, Federico II, Ercole e Ferrante. Le loro collezioni raggiunsero un numero davvero notevole di esemplari, si parla di qualche centinaio, andati, per lo più, distrutti o consunti dall'uso; 58 in totale ne sono sopravvissuti e questa mostra ce ne presenta una parte importante. Lo studio degli arazzi ebbe inizio nel 1977 quando Delmarcel ricostruì la pertinenza di un importante esemplare acquisito dai Musei Reali di Arte e Storia di Bruxelles, chiamato Fructus Belli. Da qui, lo studioso riesce a scoprire il resto del ciclo, conservato in Inghilterra e Francia. Importante fu anche la scoperta, da parte del Museo del Louvre, di cartoni serviti ai tappezzieri di Bruxelles per la tessitura del suddetto ciclo.


Art in-Forma marzo 2010 - n. 11 Manifattura di Bruxelles Cefalo e Procri: la morte di Procri (Città del Vaticano, Musei e Gallerie Pontificie)

Fu Clifford Brown, professore ad Ottawa, a riordinare il tutto in uno studio del '96 che è la base della mostra mantovana. A Mantova, attualmente, sono presenti 18 arazzi tra cui i nove degli Atti degli Apostoli, i tre Millefiori e i sei episodi della Vita di Cristo, ma la mostra, presenta anche veri e propri capolavori provenienti dall'estero come L'Annunciazione di Chicago (1470-71 circa), oppure un arazzo del Ciclo Millefiori del Palazzo Vescovile di Mantova. Notevoli anche gli otto arazzi della Vita di Mosè, quattro provenienti dal Museo del Duomo di Milano e quattro da Chateaudun in Francia. Si prosegue con il ciclo Cefalo e Procri dei Musei Vaticani e di Ecouen, la Storia di Giasone conservato a Novellara fino all'Incontro di Enea e Didone, Venere appare ad Enea e la Vita di Alessandro Magno, provenienti rispettivamente da Milano, Madrid e Monselice. Al Museo Diocesano, invece, saranno esposti sei splendidi esemplari del ciclo Storie di Cristo e dei Santi mantovani, con cinque disegni preparatori, provenienti dalla Bibliotheque Naitionale di Parigi e dal Cabinet de dessins del Louvre. L'esposizione si presenta come un percorso emozionante tra seta e colori del Rinascimento in tutta Europa, fornendo al visitatore una visione nuova di questa particolare forma d'arte tutta da scoprire, in grado di fondere l'abilità degli artigiani con l'ispirazione artistica dei pittori.

Bottega di Nicolas Karcher Mosè: l’innalzamento del serpente di bronzo (Milano, Museo del Duomo)

Informazioni di visita Gli Arazzi dei Gonzaga nel Rinascimento Da Mantegna a Raffaello e Giulio Romano Mantova 14/03 > 27/06 2010 Palazzo Te lunedì: 13-18, martedì-domenica: 9-18 (chiusura biglietteria ore 17:30) Museo Diocesano Francesco Gonzaga lunedì: 15-17:30, martedì-domenica: 9:30-12; 15-17:30 Museo di Palazzo Ducale martedì-domenica: 8:30-19 Costo dei biglietti Palazzo Te (consente la visita anche del Museo della Città di Palazzo San Sebastiano e al Museo Diocesano Francesco Gonzaga) + Mostra Intero € 10,00 - Ridotto € 8,00 - Ridotto speciale € 2,50 Cumulativo (comprende anche la visita al Museo di Palazzo Ducale) € 13,00 Museo di Palazzo Ducale Intero € 6,50 - Ridotto € 3,25 Prenotazioni Singoli e Gruppi € 1,50 a persona Studenti € 0,50 a persona Info e prenotazioni: 199 199 111 www.centropalazzote.it

5


Art in-Forma marzo 2010 - n. 11 Jacopo Bassano Ecce Homo, 1553 ca. (Collezione privata)

Jacopo Bassano Sant’Orsola tra i Santi Valentino e Giuseppe, 1542-1543 (Bassano del Grappa, Museo Civico)

Jacopo Bassano e lo stupendo inganno ingannarono anche la vista di un attento osservatore come Annibale Carracci. dell’occhio Bassano da Vedere di Riccardo Musacco

Nella sua Bassano, che non volle mai abbandonare nemmeno quando venne chiamato a Praga come pittore di Corte da Rodolfo II, si apre un omaggio al pittore che ha reso la città famosa in tutto il mondo, Jacopo da Ponte, detto, per l'appunto, il Bassano, in occasione dei 500 anni dalla nascita. Jacopo Bassano e lo stupendo inganno dell'occhio (6 Marzo-13 Giugno 2010 presso il Museo Civico di Bassano, patrocinata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Ministero degli Esteri e Provincia di Vicenza con un importante contributo della Regione Veneto) è il titolo, che si spiega con la capacità del pittore di evidenziare frammenti di racconto dipinto e staccarli dal contesto con estrema fisicità e che

Jacopo Bassano Fuga in Egitto, 1534 (Bassano del Grappa, Museo Civico)

6

I curatori della mostra sono Giuliana Ericani e Alessandro Ballarin, i quali hanno composto un percorso di 37 dipinti più un disegno dell'autore attentamente studiato e che si snoda tra i vari periodi della sua storia artistica fino agli anni '60 con alcune incursioni nei '70 e '80; 15 di essi provengono da importanti istituzioni museali italiane ma anche europee ed extraeuropee, alcuni dei quali mai concessi in prestito. Opere provenienti da Londra, Parigi, Budapest, Berlino fino da Houston e l'Havana, inserite nel contesto dapontiano del Museo Civico bassanese ci aiutano a vedere l'opera dell'artista sotto una luce nuova, un iter pittorico che inizia con un naturalismo sperimentale, basato sull'amore per la sua terra, passando per un manierismo esasperato fino a giungere ad un linguaggio basato su un uso particolare di colore e luce.


Jacopo Bassano e lo stupendo inganno dellʼocchio Bassano del Grappa, Museo Civico Piazza Garibaldi 12 06/03 > 13/06 2010 tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00 (chiusura biglietteria ore 18.00) Info e prenotazioni: (+39) 02 43.35.35.22 www.bassano500.it

L'esposizione si apre con un inedito assoluto, La cacciata dei mercanti dal Tempio, proveniente da una collezione privata, affiancato dalla Fuga in Egitto, di proprietà del Museo Civico che ci permettono di cogliere il tentativo di Bassano di percorrere una strada alternativa ai pittori dell'epoca, rimanendo profondamente legato alla quotidianità. Sempre alla sua fase giovanile appartiene la singolare Adorazione dei Magi, rinvenuta di recente a Roma e mai esposta, con l'introduzione all'interno della scena, anche di animali esotici come il dromedario e l'elefante. La nuova fase più manieristica che già si intravede in opere come Il Martirio di Santa Caterina o nella Andata al Calvario, esplode in tutta la sua prorompente vitalità in una serie di prestiti come Il riposo durante la fuga in Egitto della Pinacoteca di Brera o i Due bracchi legati al tronco di un albero del Louvre, dove colpisce l'estrema puntualità dei dettagli anatomici; in questa fase, Bassano, non esita ad inserire immagini fantastiche all'interno di scenari classici dove trovano spazio aspetti meno ortodossi della realtà, ma quanto mai efficaci. Il percorso prosegue con delle vere e proprie prime visioni per gli appassionati d'arte italiani, un'adorazione dei Magi proveniente da Birmingham e l'Ecce Homo, da una collezione privata, fino all'intenso Ritratto di senatore veneziano da Berlino, il Ritratto di cardinale da Budapest e al San Cristoforo dell'Havana. Proprio

Costo dei biglietti Intero € 9,00 - Ridotto € 7,50 - Ridotto gruppi € 7,50 Cumulativo (comprensivo di visita a Palazzo Sturm, Palazzo Bonaguro, Torre Civica) Intero € 12,00 - Ridotto € 9,00 Prenotazioni Singoli e Gruppi € 1,00 a persona Scolaresche e gratuità € 0,50 a persona Visite guidate Gruppi € 90,00 - Scuole € 3,50 a studente Scuole + laboratorio € 5,00 a studente

da quest'ultimo, assieme al San Giovanni Battista nel deserto, la Madonna col bambino e il San Giovannino, si apre l'ultima fase manieristica pittorica di Jacopo, siamo attorno agli anni '50 ed è il periodo delle prime sue “pastorali”. È il momento in cui lo stile del Parmigianino e del Salviati si fondono in Bassano con l'attenzione per la natura in una ricerca maggiormente espressiva della luce. Altre straordinarie opere presenti in mostra sono L'Annuncio dei Pastori, per la prima volta in Italia, da una collezione inglese e l'Adorazione dei pastori, dal Museum of Fine arts di Houston, autentico capolavoro in eccezionale stato di conservazione. Da qui inizia la stagione più matura di Jacopo, in cui, in rappresentazioni estremamente realistiche, riesce a trovare la sintesi tra il genere di pala d'altare e quello pastorale classico. È l'ultima serie delle sue opere, con capolavori come la Circoncisione, il Battesimo di Santa Lucilla e l'Orazione di Gesù nell'Orto. Siamo ormai alle soglie degli anni '60 e Jacopo viene affiancato anche dai figli e dai giovani di bottega, ma la sua produzione sarà comunque ricca di opere molto richieste in tutta Europa. Il programma delle celebrazioni seguirà un percorso triennale che si concluderà nel dicembre 2012 quando si prenderanno in esame anche altri aspetti legati alla sua scuola e ai suoi successori che si inserirono nella sua linea, ma questa è un'altra storia.

Art in-Forma marzo 2010 - n. 11

Informazioni di visita

Jacopo Bassano Due bracchi legati al tronco di un albero, 1549 ca. (Parigi, Musée du Louvre, Départment des peintures)

7


Art in-Forma marzo 2010 - n. 11

BoxOffice AC/DC 19/05/10 19:15 Stadio Friuli - Udine (UD) AFTERHOURS 26/03/10 21:00 Gran Teatro - Padova (PD) ALESSANDRA AMOROSO 10/03/10 21:30 Auditorium Santa Chiara Trento 13/03/10 21:00 Palasport - Padova (PD)

ELISA 014/04/10 21:30 Zoppas Arena Conegliano (TV) 07/05/10 21:30 Palasport - Padova (PD)

ELISIR FEAT WALTER CALLONI PERE E CIOCCOLATO TOUR ALEX BRITTI 26/03/10 21:15 Teatro Comunale - Mirano 31/03/10 21:00 Gran Teatro - Padova (PD) (VE)

I biglietti di tutti gli eventi BoxOffice Italia sono disponibili presso i nostri punti vendita. Info e prenotazioni: +39 041.27.19.090 www.boxofficeitalia.it

I nostri punti vendita:

Darfo Boario Terme (BS), Mantova (MN), Quistello (MN), Viadana (MN), Belluno (BL), Feltre (BL), Abano Terme (PD), Este (PD), Padova (PD), Piove di Sacco (PD), Ponte di Brenta (PD), Adria (RO), Badia Polesine (RO), Porto Viro (RO), Castelfranco Veneto (TV), Conegliano (TV), Montebelluna (TV), Roncade (TV), Tre v i s o ( T V ) , Valdobbiadene (TV), Vittorio Veneto (TV) Cavarzere (VE), Jesolo (VE), Mestre (VE), Mira (VE), San Donà di Piave (VE), Scorzè (VE), Venezia (VE), Arzignano (VI), Marostica (VI), Schio (VI), Bosco Chiesanuova (VR), Bovolone (VR), Cerea (VR), Legnago (VR), San Giovanni Lupatoto (VR), San Floriano (VR), Soave (VR), Verona (VR), Modena (MO), Maniago (PN), Pordenone (PN), Sacile (PN), San Vito al Tagliamento (PN), Trieste (TS), Gemona del Friuli (UD)

8

EDDIE GOMEZ TRIO 09/04/10 21:15 Teatro Giardino - San Giorgio delle Pertiche (PD)

ALICE IN CHAINS + SPECIAL GUEST 11/06/10 20:00 Gran Teatro - Padova (PD)

ENNIO MORRICONE PER IL CINEMA 11/09/10 21:00 Arena di Verona (VR)

ALICIA KEYS 02/05/10 21:00 Arena - Verona (VR)

ENRICO BRIGNANO 13/03/10 21:00 Gran Teatro - Padova (PD) 14/03/10 17:00 Gran Teatro - Padova (PD)

ANDREA COLLOREDO E ELENA TAVELLA ENRICO RUGGERI 19/03/10 21:00 Teatro Mascherini - Azzano 19/03/10 21:00 Gran Teatro - Padova (PD) Decimo (PN) 08/04/1021:00 Teatro Commerciale Belluno (BL) ARMANDO BATTISTON E MONICA SARONNI FIORELLO 07/05/10 21:00 Teatro Mascherini - Azzano 28/03/10 21:00 Palasport - Padova (PD) Decimo (PN) 29/03/10 21:00 Palasport - Padova (PD) BAZ MARCO BAZZONI 10/04/10 21:00 Teatro Astra - Schio (VI) 29/04/10 21:00 Teatro J. Da Ponte Bassano del Grappa (VI) 15/05/10 21:00 Cinema Teatro Corso Mestre (VE) 0 22:00 New Age Club - Roncade (TV) BIRELI LAGRENE 12/03/10 21:15 Teatro Accademia Conegliano (TV) CALIBRO 35 31/03/10 21:00 Teatro Camploy - Verona (VR) CARMEN CONSOLI 10/03/10 21:00 Teatro Comunale - Belluno 10/04/10 21:00 Gran Teatro - Padova (PD) 16/04/10 22:00 New Age Club - Roncade (TV) CATS 23/03/10 21:00 Gran Teatro - Padova (PD) 24/03/10 21:00 Gran Teatro - Padova (PD) CESARE PICCO Pianopiano Tour 19/03/10 21:15 -Teatro Comunale - Mirano (VE) DANIEL JOHNSTON 11/05/10 21:30 Sala Estense - Ferrara (FE) 2/10 21:00 Gran Teatro - Padova (PD) EDDA + SPECIAL GUEST 09/03/10 21:00 Teatro Camploy - Verona (VR)

ENZO IACCHETTI E WITZ ORCHESTRA 12/03/10 21:00 Teatro Mascherini - Azzano Decimo (PN) FIORELLA MANNOIA 21/05/10 21:00 Gran Teatro - Padova (PD) 24/05/10 21:00 Teatro Filarmonico - Verona (VR) FRANCESCO GUCCINI 12/03/10 21:00 Palatrieste - Trieste (TS) FRANCESCO RENGA 11/04/10 21:00 Gran Teatro - Padova (PD) GARY GO 30/04/10 21:00 Gran Teatro - Padova (PD) GIANLUCA GRIGNANI 02/05/10 21:00 Gran Teatro - Padova (PD) GIUSEPPE GIACOBAZZI 20/03/10 21:00 Teatro Astra - Schio (VI) 24/04/10 21:00 Teatro Toniolo - Mestre (VE) 28/05/10 21:00 Teatro Filarmonico - Verona (VR) GIULIO CASALE 17/03/10 21:00 Teatro Toniolo - Mestre (VE) HELLO KITTY - THE SHOW 07/05/10 21:00 Gran Teatro - Padova (PD) 08/05/10 15:00 Gran Teatro - Padova (PD) 08/05/10 18:00 Gran Teatro - Padova (PD) 09/05/10 15:00 Gran Teatro - Padova (PD)


MASSIMO LOPEZ 09/04/10 21:00 Gran Teatro - Padova (PD) MASSIMO RANIERI 25/04/10 21:00 Gran Teatro - Padova (PD)

HJF 2010 GREEN DAY - THIRTY SECONDS TO MARS - RISE AGAINST MIKA 04/07/10 15:00 Parco San Giuliano - Mestre 07/07/10 21:00 Villa Manin - Codroipo (UD) (VE) MISFITS HJF 2010 THE BLACK EYED PEAS 18/04/10 21:00 New Age Club - Roncade (TV) 05/07/10 15:00 Parco San Giuliano - Mestre (VE) MODENA CITY RAMBLERS 19/03/10 22:00 New Age Club - Roncade (TV) HJF 2010 PEARL JAM - BEN HARPER AND RELENTLESS MOMIX IN BOTHANICA 06/07/10 15:00 Parco San Giuliano - Mestre 16/04/10 21:00 Gran Teatro - Padova (VE) 17/04/10 16:30 Gran Teatro - Padova 17/04/10 21:00 Gran Teatro - Padova IGGY POP AND THE STOOGES 16/07/10 21:15 Area Palaverde - Azzano MOTEL CONNECTION Decimo (PN) 23/04/10 22:00 New Age Club - Roncade (TV) IL TEATRO DEGLI ORRORI 27/03/10 21:00 Deposito Giordani Pordenone (PN) IAN PAICE E TOLO MARTON 08/04/10 21:00 Gran Teatro - Padova (PD)

MUSE 08/06/10 21:15 Stadio Meazza - S. Siro (MI) NESLI 27/03/10 22:00 Zion Rock Club - Conegliano (TV)

KARAN KASEY NERI MARCORÈ E LUCA BARBAROSSA 14/03/10 21:00 Teatro Camploy - Verona (VR) 21/04/10 21:00 Gran Teatro - Padova (PD)

RAMMSTEIN + Special Guest 01/07/10 20:00 Castello Scaligero Villafranca (VR) RENZO ARBORE E L’ORCHESTRA ITALIANA 20/03/10 21:00 Gran Teatro - Padova ROD STEWART 21/06/10 21:00 Arena - Verona

Art in-Forma marzo 2010 - n. 11

HJF 2010 AEROSMITH - THE CRANBERRIES 03/07/10 15:00 Parco San Giuliano - Mestre (VE)

SAMUELE BERSANI 29/04/10 21:00 Teatro Toniolo - Mestre (VE) SERGIO CAMMARIERE 12/03/10 21:00 Gran Teatro - Padova SETTEPUNTODUE 31/10/10 21:00 Palafabris - Padova (PD) SKA-P PLUS GOGOL BODELLO 14/07/10 20:00 Sherwood Festival Parcheggio Stadio Euganeo - Padova (PD) READING DI C. GODANO E R. TESIO 22/05/10 21:00 Teatro Camploy - Verona (VR) TOKIO HOTEL 26/03/10 19:00 Palasport - Padova TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI 09/04/10 22:00 New Age Club - Roncade (TV)

KATAKLÒ in PLAY 21/03/10 17:00 Palamazzalovo Montebelluna (TV)

OBITUARY + GUESTS VACCA LIVE + CYBERPUNKERS DJ SET 18/03/10 22:00 New Age Club - Roncade (TV) 30/04/10 20:00 Arena Jamila - Bassano del Grappa (VI) PAOLO POLI LA DIVINA COMMEDIA 19/03/10 21:00 Teatro Toniolo - Mestre (VE) WOODY ALLEN E HIS NEW ORLEANS 28/05/10 21:00 Palazzo del Turismo - Jesolo 20/03/10 21:00 Teatro Toniolo - Mestre (VE) JAZZ BAND (VE) 21/03/10 16:30 Teatro Toniolo - Mestre (VE) 30/03/10 21:00 Teatro La Fenice - Venezia (VE) LE VIBRAZIONI PAOLO NUTINI 26/03/10 22:00 New Age Club - Roncade (TV) 16/07/10 21:30 Piazza Castello - Udine (UD) ZEN CIRCUS 17/07/10 21:00 Piazza Castello - Ferrara (FE) 30/03/10 23:00 Shindy Club - Bassano del LES CLAYPOOL Grappa (VI) 13/03/10 22:00 New Age Club - Roncade (TV) PAOLO BENVEGNÙ 21/04/10 21:00 Teatro Camploy - Verona (VR) LIBERATION REGGAE FESTIVAL 24/04/10 21:00 Gran Teatro - Padova (PD) PETRA MAGONI E FERRUCCIO SPINETTI 28/03/10 21:00 Teatro Mascherini - Azzano LINEA 77 Decimo (PN) 17/04/10 22:00 New Age Club - Roncade (TV) 18/04/10 21:00 Teatro Toniolo - Mestre (VE) MARCO TRAVAGLIO 09/06/10 21:00 Piazza Castello - Ferrara (FE)

PLACEBO 03/09/10 21:00 Villa Manin - Codroipo (UD)

MARIO BIONDI 14/05/10 21:00 Gran Teatro - Padova (PD)

PRODIGY DJ SET W/LEEROY THORNHILL 30/04/10 22:00 Zion Rock Club - Conegliano (TV)

MARK KNOPFLER 09/07/10 21:30 Piazzale Camerini - Piazzola sul Brenta (PD)

QUEENMANIA FEAT CRISTINA SCABBIA 10/04/10 22:00 New Age Club - Roncade (TV)

9


Il clarinetto di Woody Allen sbarca in laguna di Riccardo Musacco Wo o d y A l l e n s b a r c a nuovamente a Venezia e dedica una data del suo tour con la New Orleans Jazz Band alla città da lui più amata e al teatro di cui contribuì attivamente alla ricostruzione dopo il devastante incendio del '96, La Fenice. Il cineasta newyorkese è passato in laguna più volte, in questi anni, per lavoro, come ad esempio in occasione del film Tutti dicono I love you, oppure per godersi “il tempo melanconico, le emozioni del paesaggio, la gioia irrazionale che mi derivava dall'esserci, cose che mi hanno fatto amare questa città”. Il 30 marzo si esibirà, clarinetto alla mano, sul palco di uno dei più famosi Teatri Lirici del mondo non senza qualche timore reverenziale, ma sempre carico dell'ironia che l'ha sempre contraddistinto. “Emozionato dalla Fenice? Non sono così intelligente” ha dichiarato il regista americano ma dentro di lui, ne siamo certi, un pizzico di emozione non mancherà di manifestarsi. “Quando nel 1996 seppi del rogo, la notizia mi spezzò il cuore. Mi capita di pensare al fatto che suonerò alla Fenice e capisco che è uno dei concerti a cui tengo di più” così si è espresso in un'intervista al Corriere della Sera. Parlando invece più nello specifico del Jazz, Allen lo considera un tipo di musica molto simile alla sua espressione artistica sul set, in quanto ha un forte fondamento sull'improvvisazione, caratteristica basilare anche per un attore di cabaret com'era Allen stesso all'inizio della sua carriera. Il Jazz che verrà proposto dalla Band di Allen è quello tipico della patria di questo genere musicale, New Orleans, e ha la caratteristica di essere molto coinvolgente nei confronti del pubblico che, ovunque ci si trovi, segue e supporta con passione i musicisti sul palco. Il tour proseguirà, poi, con date a Roma, Amburgo, Berlino, Vienna, Ginevra e Barcellona e con queste premesse ci sarà da divertirsi. Salutiamo Ilaria Simeoni ringraziandola per il lavoro svolto come Direttore di Art in-Forma e diamo il nostro Benvenuto al nuovo Direttore Riccardo Musacco augurandogli un sincero in bocca al lupo! La Redazione Art in-Forma

Call Center Prenotazione Mostre ed Eventi lunedì - venerdì 9:00>18:00 / sabato 9:00>14:00 Chiuso nelle principali festività

ART in-Forma Newsletter mensile d’informazione culturale di Teleart S.r.l.

Anno 1 Numero 11 Marzo 2010

Art in-Forma marzo 2010 - n. 11

Il Punto di Vista

DIRETTORE RESPONSABILE Riccardo Musacco

CONDIRETTORE Andrea Casadei

HANNO COLLABORATO A QUESTO NUMERO: Riccardo Musacco, Chiara Perulli, Ilaria Simeoni

PROGETTO GRAFICO E IMPAGINAZIONE Chiara Perulli

SEDE DI REDAZIONE Teleart S.r.l. Vega - Parco Tecnologico e Scientifico del Veneto Via delle Industrie, 17/a 30175 Marghera (VE) Tel. +39 041-2719027 Fax. +39 041-2770747

Musei Statali - Venezia (Gallerie dell’Accademia, Ca’ d’Oro, Museo d’Arte Orientale, Palazzo Grimani) +39 041.52.00.345

Palazzo Te - Mantova +39 041.24.11.897 Musei Civici - Vicenza +39 041.27.19.044

www.teleart.org

Castello di Miramare - Trieste +39 041.277.04.70

BoxOffice Italia +39 041.27.19.090

Palazzo Zabarella - Padova 199.199.100

Mostre Nazionali 199.199.111

Villa Pisani, Strà (VE) +39 041.27.19.019

In copertina: Bottega di Willem de Pannemaker Puttini: La lepre Trissino (Vicenza) Fondazione Progetto Marzotto

Crociera Zeppelin Venezia +39 041 27.19.009

Palazzo Ducale - Mantova +39 041.24.11.897

Jacopo Bassano 500 anni numero verde 800.189.802

redazione@teleart.org

La redazione non è responsabile di eventuali variazioni delle programmazioni annunciate

10


Teleart Art in-Forma Marzo 2010