Issuu on Google+

Art in-Forma luglio 2009 - n. 3

Venezia, Galleria Franchetti alla Ca’ d’Oro dal 6 giugno al 22 novembre 2009

Pillole d’Arte pag. 2 Museo in Rilievo pag. 3 Eventi del Mese pag. 4 BoxOffice pag. 8 Punto di Vista pag. 10

Teleart S.r.l. - mensile d’informazione culturale

L’Editoriale Cari compagni di viaggio un po' speciali, Teleart si prepara a partecipare anche quest’anno all’8° edizione di Veneto for You - Workshop Internazionale del Turismo nel Veneto che si svolgerà il 2 luglio al Molino Stucky Hilton di Venezia, alla presenza di 180 buyer provenienti da tutto il mondo. Un’occasione per promuovere in ambito internazionale i prodotti turistici del Veneto e identificare nuove opportunità commerciali per gli operatori della regione. Protagonista in ambito di servizi culturali nel territorio veneto, Teleart riserva per quest’anno importanti e accattivanti novità per incrementare l’offerta turistica veneta e facilitarne, in modo interessante e divertente, l’esperienza di visita. È con questo obiettivo che Teleart si presenta al fianco di Log607 con il loro whaiwhai, antica parola maori che significa cercare; un libro, un gioco che permette al turista di diventare giocatore e al suo viaggio di assomigliare ad un’avventura emozionante. Una caccia al tesoro alla ricerca del Ruyi, lo scettro magico sottratto da Marco Polo all’imperatore Qubilai Khan. Un gioco nuovo e originale da fare da soli o in gruppo, per scoprire il lato più nascosto di Venezia. È questo il progetto e il libro che l’autore, Alberto Toso Fei, ha ideato per scoprire la città in modo inusuale, attraverso sms che conducono con domande puntali a scoprire angoli segreti della città, replicato nella forma anche a Verona, Firenze e Roma.


Art in-Forma luglio 2009 - n. 3

Pillole d’Arte MONET. IL TEMPO DELLE NINFEE Milano, Palazzo Reale 30/4 > 27/9 2009 www.mostramonet.it Il cuore del percorso espositivo è costituito da 20 capolavori di Claude Monet dipinti tra il 1900 e il 1923, mai usciti in questa quantità e qualità dal Museo Marmottan di Parigi. Un viaggio nel suo giardino guidati dalla sua arte fra i salici piangenti, le ninfee, i ponti giapponesi, i fiori di ciliegio e gli iris che lo popolano. Info: 199.199.111 (dall’estero +39 02 43 35 35 22) prenota online IL MITO - MARC QUINN Evento collaterale alla 53. Esposizione Internazionale d'Arte - La Biennale di Venezia www.palazzoforti.it Verona, Casa di Giulietta 23/5 > 27/9 2009 Marc Quinn, uno degli esponenti più originali della Young British Art, tra i maggiori artisti a livello mondiale, sarà presente a Verona lungo un percorso che coinvolge i principali siti storici della città con una completa selezione di opere in un evento espositivo che darà alla città una prestigiosa rilevanza internazionale. prenota online Info: 199.199.111 I CLASSICI DEL CONTEMPORANEO www.villapisani.beniculturali.it Strà, Villa Pisani 23/5 > 1/11 2009 In un costante dialogo tra Classico e Contemporaneo, il Museo Nazionale di Villa Pisani presenterà le installazioni di 10 tra i più grandi artisti contemporanei: da Kapoor a Long, da Kiefer a Paladino. Il meraviglioso giardino barocco della villa sarà parte integrante della mostra. Info: +39 041 27 19 019 LUCIANO GASPARI E IL VETRO www.museiciviciveneziani.it Murano, Museo del Vetro 23/5 > 24/11 2009 Questa mostra, la prima dedicata alla produzione vetraria di Gaspari in un museo, presenta oltre sessanta opere, datate dal 1958 al 1995 e provenienti per la maggior parte da tre grandi nuclei collezionistici: quello delle fornaci Salviati & C; quello dello Studio d’Arte Valmore di Vicenza; quello di Livio Seguso. prenota online Info: +39 041 52 09 070 DARWIN 1809 - 2009 www.darwin2009.it Milano, Rotonda della Besana 4/6 < 25/10 2009 A duecento anni esatti dalla nascita del grande scienziato e a centocinquanta dalla pubblicazione dell’Origine delle specie, la mostra Darwin 1809 - 2009 sarà inaugurata l’11 febbraio del 2009 a Roma nel Palazzo delle Esposizioni e successivamente si trasferirà a Milano nella prestigiosa sede espositiva della Rotonda della Besana. prenota online Info: 199.199.111 (dall’estero +39 02 43 35 35 22) L’ANIMA DELL’ACQUA - CONTEMPORARY ART www.artive.arti.beniculturali.it Venezia, Galleria Franchetti alla Ca’ d’Oro 6/6 > 22/11 2009 L’esposizione è un percorso nell’arte contemporanea, arricchita dalle inedite istallazioni dell’artista veneziano Fabrizio Plessi e le meravigliose video-istallazioni di Bill Viola per i quali l’acqua è un elemento ricco di significati e fondamentale nel percorso artistico e personale, come metafora di purificazione, vita, morte, rinascita. prenota online Info: +39 041 52 00 345 IN/FINITUM Venezia, Museo Fortuny 6/6 > 15/11 2009 www.museiciviciveneziani.it Organizzata dalla Fondazione Musei Civici di Venezia e dalla Vervoordt Foundation, In-finitum esplora la categoria dell’Infinito nelle sue diverse accezioni, dal non-finito all’illimitato, con un approccio multidisciplinare in cui arte, scienza e filosofia di ere e civiltà diverse si incontrano e si confrontano. Info: +39 041 52 09 070 prenota online MATRIX NATURA – MINIARTEXTIL THAT OBSCURE OBJECT OF ART Venezia, Palazzo Mocenigo 3/6 > 31/8 2009 Venezia, Ca’ Rezzonico 4/6 > 5/10 2009 La rassegna annuale di arte contemporanea La rassegna annuale di arte contemporanea dedicata al meglio della fiber art mondiale avrà dedicata al meglio della fiber art mondiale avrà come filo conduttore “matrix natura”. come filo conduttore “matrix natura”. prenota online www.museiciviciveneziani.it Info: +39 041 52 09 070 BERNARDÍ ROIG - SHADOWS MUST DANCE NON VOLTARTI ADESSO. 5/6 > 8/11 2009 7/6 > 4/10 2009 Venezia, Ca’ Pesaro Concepito dallo stesso artista, il progetto Negli spazi riaperti del secondo piano di uno espone quindici sue opere messe in relazioe degli spazi espositivi più prestigiosi di Venezia, con gli spazi e i capolavori del museo. una selezione di opere di dieci artisti italiani. prenota online Info: +39 041 52 09 070 www.museiciviciveneziani.it

PROSSIMAMENTE: FUTURISMO 100 - Astrazioni Venezia, Museo Correr www.museiciviciveneziani.it

2

TELEMACO SIGNORINI e la pittura in Europa 4/9 >13/12 2009

Padova, Palazzo Zabarella www.palazzozabarella.it

19/9/2009 > 31/1/2010


Le Terrazze del Duomo di Ilaria Simeoni

Se volete godere di un panorama mozzafiato non potete non prendervi un po’ di tempo per visitare il Duomo di Milano dalle sue meravigliose terrazze e poter godere completamente di una straordinaria vista sul fitto ricamo delle guglie gotiche, degli archi rampanti (dove sono nascosti gli scarichi della acque piovane), pinnacoli e statue, nonché su tutta la città. Le Terrazze del Duomo hanno una superficie di 8000 mq coperta con lastre di marmo di Condoglia (particolare cava sul lago maggiore) in continua manutenzione. È un divertimento straordinario passeggiare sulle terrazze del Duomo, che lo differenziano dalle altre cattedrali gotiche europee per l’influsso della sensibilità e della tradizione culturale lombarda. La percorribilità delle terrazze, tra ampi spazi e lunghi corridoi perimetrali, offre ai visitatori un panorama continuamente mutevole che copre tutto il centro storico e si estende

Duomo di Milano Vista della facciata

Duomo di Milano Scorcio delle Terrazze

fino alle Alpi e lontano nella pianura lombarda. Chi desidera salire a piedi deve armarsi di pazienza: 201 gradini lo separano dalla vetta e dalla possibilità di godersi Milano dall'alto; accompagnano la visita gli archi rampanti, le falconature, le 135 guglie della cattedrale, le oltre 180 statue e soprattutto la pace che sovrasta l'operosa Milano. Attraverso l'ascensore contenuto nel contrafforte est del braccio nord del transetto si può accedere alle terrazze del Duomo in pochi minuti. Vicino all'ascensore si trova la guglia Carelli, la più antica del Duomo, che risale al 1397-1404 e fu costruita grazie al lascito di Marco Carelli. È decorata da statuette della prima metà del XV secolo che ricordano i modi borgognoni. La parte terminale è stata rifatta mentre la statua sulla s o m m i t à , r a f fi g u r a n t e G i a n Galeazzo Visconti è una copia dell'originale di Giorgio Solari, oggi conservata nel Museo del Duomo. Tra tutte le altre guglie solo sei risalgono al XV e XVI secolo e una decina sono del XVII e XVIII secolo. Il tiburio di Giovanni Antonio

Amadeo (1490-24 settembre 1500) è sormontato all'esterno da otto archi rovesci che sostengono la guglia maggiore, ultimata nel 1769 con una struttura marmorea, che è collegata a un'armatura di ferro del 1844. Attorno al tiburio si trovano quattro gugliotti, di progetto dell'Amadeo, che vide realizzato solo quello di nord-est (1507-1518), arricchito da statuaria coeva oggi in gran parte sostituita da copie. Quello di nord-ovest venne ultimato da Paolo Cesa Bianchi nel 1882-1887, quello di sud-ovest da Pietro Pestagalli nel 1844-1847 e quello di sud-est, che fa anche da torre campanaria, da Giuseppe Vandoni nel 1887-1892. Tra le statue sono singolari quelle nella parte sud della falconatura della facciata, risalenti al rifacimento del 1911-1935: raffigurano gli Sport e sono un inconsueto esempio di statuaria degli anni Trenta. Non dimentichiamo poi, che lassù, collocata sulla guglia più elevata del Duomo, vi è la famosissima Madonnina dorata che dall'alto protegge Milano, simbolo per antonomasia della città .

Art in-Forma luglio 2009 - n. 3

Museo in Rilievo

Duomo di Milano La Madonnina

“O mia bela Madonina, che te brillet de lontan tuta d'ora e piscinina, ti te dominet Milan sota ti se viv la vita, se sta mai coi man in man canten tucc "lontan da Napoli se moeur "ma poi vegnen chi a Milan” Giovanni D'anzi

Informazioni di visita

I biglietti prenotati possono essere ritirati presso il :

Il biglietto dʼingresso consente la salita preferenziale alle Terrazze del Duomo con lʼascensore lato sud.

Duomo Info Point Via Arcivescovado 1, Milano (dietro lʼabside del Duomo) Info: +39 02 72.02.33.75

Intero 8,00 € - Gratuito 0,00 € (bambini fino a 5 anni) Prenotazioni: € 1,50 a persona

www.duomomilano.it

3


Art in-Forma luglio 2009 - n. 3

Eventi del mese Informazioni di visita In-finitum Museo Fortuny San Marco 3780 - Campo San Beneto, Venezia 6/6 > 15/11 2009 Aperto tutti i giorni 10.00 - 18.00 (chiusura biglietteria unʼora prima) Chiuso martedì Intero 9,00 € - Ridotto 6,00 € Visite guidate (in italiano, inglese, francese, fino a un massimo di 25 partecipanti con prenotazione obbligatoria 15 giorni prima della visita) Adulti 85,00 € Scuole 65,00 € Info e prenotazioni: +39 041 52.09.070 www.museiciviciveneziani.it

Lucio Fontana (1899-1968) Concetto spaziale. La fine di Dio, 1963

In-finitum

L’infinito nel labirintico Palazzo Fortuny di Ilaria Simeoni Palazzo Fortuny ben si presta ad una mostra cosi varia e magica come In-Finitum, si presta per architettura e per la connotazione storica soprattutto del suo ultimo inquilino, Mariano Fortuny y Mandrazo, eclettico personaggio che ne fece sua dimora e atelier dai primi del Novecento. Il palazzo fu donato al Comune da Henriette, vedova di Mariano, nel 1956. Le collezioni museali sono costituite da un ricco fondo di opere e materiali che ben rappresentano i diversi esiti della ricerca dell'artista, ordinati per grandi argomenti di particolare rilievo: la pittura, la luce, la fotografia, il tessile e i grandi abiti. Si indaga sull’infinito nei quattro piani del Palazzo (l’ultimo piano, il sottotetto, è stato aperto per l’occasione e regala una strabiliante vista a 360° sui tetti di Venezia) , di finito e infinito e di quella sottile linea che ne definisce il titolo, in fondo i negativi sono connotati tali anche grazie alla loro parte positiva, ed è qui il gioco di parole che sarà il leit motif che accompagnerà il visitatore alla ricerca del limite oltre il quale vive il pensiero solo, senza forma. “È inevitabile per colui che si occupa di fisica, studiare lʼinfinito, domandarsi se esiste e, se esiste, chiedersi cosa sia” Aristotele, Fisica.

4

“La scoperta del cosmo è una dimensione nuova, è lʼinfinito: allora io buco questa tela, che era alla base di tutte le arti e ho creato una dimensione infinita, una x che per me è alla base di tutta lʼarte contemporanea” Lucio Fontana

Organizzata dalla Fondazione Musei Civici di Venezia e dalla Vervoordt Foundation, In-finitum, visitabile dal 6 giugno al 15 novembre 2009, esplora la categoria dell’Infinito nelle sue diverse accezioni, dal n o n - fi n i t o a l l ’ i l l i m i t a t o , c o n u n a p p r o c c i o multidisciplinare in cui arte, scienza e filosofia di ere e civiltà diverse si incontrano e si confrontano. L’allestimento è stato volutamente pensato simile ad un labirinto, senza obblighi di percorso o cronologie, le opere infatti sono eterogenee per tempi e materiali, per intenti e correnti artistiche, ma legate tutte da un invisibile filo rosso a quell’ossessione che, in storia dell’arte, ha colpito e interessato intere generazioni di artisti: l’infinito. Si inizia al pianterreno, dove gli occhi devono abituarsi alla penombra per inoltrarsi nell’androne.

Foto Jean-Pierre Gabriel Terzo piano - foto dell'allestimento


Qui sono ospitate opere di Kapoor, Miyajima, Ruff e i sette Concetto spaziale Natura di Lucio Fontana, che ci accompagnano ad esperire il senso cosmico dell’infinito e il prevalere della natura su tutto, come nel caso dell’installazione di Erik Dhont, Form meets Nature, tumuli di terra posti in una piccola corte scoperta, dove la vegetazione, nel corso dei mesi, avrà il sopravvento sull’opera. È una sorta di enorme camera delle meraviglie con la quale i curatori hanno giocato apposta per inserire opere contemporanee ed annullare il concetto di tempo, tra una Piazza di De Chirico e Bodies of light di Bill Viola. Corpi che perdono la loro materialità, come la Dame de Venise di Giacometti, che diventano pura luce o puro colore. Mente e corpo guadagnano la vetta con leggerezza, circondati da molti rimandi alla cultura orientale, fino ad arrivare ad una sorta di santa: è il “Santuario del

Silenzio” creato da Tatsuro Miki e Axel Vervoordt per l’esposizione. Tra quattromila piccoli aquiloni di seta e bambù di Hashimoto rifatta per in-finitum, sorge un’alcova sacra  tipica della tradizione architettonica giapponese; al suo interno, Picasso e Dubuffet, Rothko e Mirò dialogano con vasi giapponesi di argilla del Trecento e manufatti di artisti Gutai. Il vuoto, in giapponese KU, è parte essenziale dell’infinito ben rappresentato dal cerchio, simbolo di continua mutazione e ciclicità della natura e della vita di Yoshihara, esattamente come il nero, colore non colore, assenza o meglio compresenza di tutto, perfettamente rappresentato dal saggio di Paul Klee “Produire du noir” che aprì interessanti dialoghi soprattutto negli anni Cinquanta del novecento, e al quale è dedicata una stanza a Palazzo Fortuny, dove spiccano La fine di Dio di Lucio Fontana e Nero Cretto di Burri. La peculiarità di questa mostra è l’intensa capacità di stimolare l’intelletto e di coinvolgere l’emozione del visitatore che si sentirà attratto, a volte risucchiato dall’infinito. Lo sguardo si perde fra le opere antiche e moderne, contemporanee, orientali ed occidentali, il fisico viene colpito da una intensa suggestione che porta a pensare a farsi coinvolgere dalle magnetiche opere per l’innumerevole possibilità di interpretazione e relazione.

Art in-Forma luglio 2009 - n. 3

Eugène Delacroix (1798-1963) Studio di tessuto suliota, copertina del messale ... , 1822 (Parigi, J-Fr. Heim Gallery)

“Vedere il mondo in un granello di sabbia E il cielo in un fiore selvatico Tenere lʼinfinito nel palmo della mano E lʼeternità in unʼora” William Blake Le gènie visionnaire du Romanticisme anglais.

Mario Schifano (1934-1998) Ai Pittori di insigne, 1964 (New York, Sperone Westwater)

5


Art in-Forma luglio 2009 - n. 3 Alessandro Papetti Studi per salto (Trittico), 2007 (Milano, Courtesy Italian Factory)

L’Anima dell’Acqua

Plessi e Bill Viola alla Ca’ d’Oro a cura di Ilaria Simeoni L’arte contemporanea si posa leggera e fluttuante all’interno di uno dei più bei palazzi sul Canal Grande, Cà d’Oro, e decide di farlo con due artisti straordinari quali Fabrizio Plessi e Bill Viola. La mostra L’Anima dell’Acqua- Contemporary Art, è un percorso nell’arte contemporanea con opere inedite di Fabrizio Plessi e le suggestive videoinstallazioni di Bill Viola, visitabile nelle sale del museo fino al 22 novembre 2009. L’acqua è indispensabile alla vita e metafora della nostra esistenza. Filosofia, arte e religione – dai primordi ad oggi – hanno sempre affidato all’elemento liquido un ruolo fondante per ogni manifestazione spirituale. I miti e le simbologie che hanno accompagnato l’evoluzione dell’uomo fin dalle sue origini rappresentano l’acqua in una dimensione sacrale e comune a tutte le culture, la cui conoscenza può stimolare – nei contemporanei – una maggiore consapevolezza sulla necessità di tutelare l’acqua come bene primario. La mostra inoltre unisce arte e poesia grazie al contributo di alcuni poeti contemporanei che ripercorrono con le loro opere i temi della mostra, offrendo un panorama completo della suggestione che l’acqua imprime all’umanità nel suo aspetto espressivo collettivo ed individuale. L’esposizione ospita alcuni artisti contemporanei (Aikman, Andersen, Arrivabene, Buccella, Coltro, Costa, Damiani, Demetz, Ghibaudo, Gilardi, Inferrera, Papetti, Raffaelli, Robusti, Stoisa) i quali, nel loro percorso artistico, hanno affrontato il tema dell’acqua sposando il percorso scientifico della mostra.

6

Il percorso analizza otto temi: Pensiero liquido Il pensiero cosmologico greco nasce dall’acqua o, come ricorda Aristotele nella Metafisica, l’idea di un liquido primordiale-creatore ha origini così remote da essere sempre esistito nella mente dell’uomo. Omero, Talete ed Eraclito sono stati i più importanti filosofi dell’antichità che hanno espresso il valore spirituale dell’acqua, tanto da paragonarlo alla stessa anima dell’uomo. Maternità L’acqua espressa dal pensiero cosmologico - creatrice, notturna vischiosa inafferrabile - è in stretto contatto con l’unicità sacra femminile e il suo potere di generare la vita. L’acqua diventa il principio che evoca la vita nel grembo materno e con esso il calore del liquido amniotico e la dolcezza del latte.

Fabrizio Plessi, L'Enigma degli addii Ca' D'Oro, 2009


LʼAnima dellʼAcqua - Contemporary Art Venezia, Galleria Giorgio Franchetti alla Caʼ dʼOro Cannaregio, 3932 (Strada Nuova) 6/6 > 22/11 2009 lunedì dalle 8.15 alle 14.00 da martedì a domenica dalle 8.15 alle 19.15 (chiusura biglietteria 30 minuti prima) Chiuso lunedì pomeriggio.

Acqua e femminilità Il profondo valore simbolico e ancestrale della maternità che imprime all’acqua un carattere profondamente femminile si sviluppa nel tema della fertilità e della natura rigogliosa: della donna amante. Anche se le due realtà liquide della donna madre e della donna amante (come le sirene) sono entrambe proiettate sulla natura, seguono spesso strade diverse che, tuttavia, affermano entrambe il sostanziale valore femminile dell’acqua. Viaggio Nella civiltà mediterranea l’eterno spazio in cui si intesse il dialogo tra l’uomo e l’anima dell’acqua è il mare. Una distesa in cui i miti si adattano ad una natura ostile, dove potenze opposte - le acque, i venti, la terra - trascinano l’uomo nelle paurose lotte per la sopravvivenza e ne modificano il destino.

Costo Biglietti Intero € 12,00 - Ridotto € 8,00 Prenotazioni Singoli e gruppi: € 1,00 a persona Scuole: € 5,00 a gruppo Info e prenotazioni: +39 041 52.00.345 www.artive.arti.beniculturali.it www.cadoro.org

L’acqua quindi diventa, attraverso il viaggio, un’esperienza che si traduce in pensiero, un simbolo che unifica in sé concetti contrapposti come l’immobilità e il fluire, la materia e l’ineffabile; una distesa in cui l’uomo può perdersi, ritrovare e ritrovarsi.

Art in-Forma luglio 2009 - n. 3

Informazioni di visita

Oblio Il tragico richiamo dell’acqua scura compagna del viaggio eterno è, in letteratura, il simbolo della morte femminile. Ofelia è la ninfa destinata a morire in acqua, simbolo della morte giovane, della dissoluzione della bellezza nella letteratura mitologica degli antichi. È l’acqua sognata, che avvolge gli esseri dormienti e in cui ci si abbandona in un lento oblio di sé. L’immagine di Ofelia offre un interessante collegamento con il mito di Narciso, altra giovane vittima onirica dell’acqua in cui tutto si dissolve, in cui tutto si fonde, trasformandosi in nulla. Trasformazioni A custodire il confine tra acqua del tempo e acqua senza tempo sono le creature del mare e delle acque; figure che conoscono il destino perché sono il presente e il futuro; esseri che ammaliano e distruggono, custodi benevoli dei riti di passaggio (matrimonio, adolescenza, parto, morte), ma anche orribili mostri e femmine infeconde (Scilla, Sirene, Idra, Gorgoni) posti a tutelare il trascendente dalla temerarietà della mente umana. Così il valore femminile delle acque cupe ritorna a far udire agli dei il suono del suo fluire uterino e rigeneratore. Purificazione e Rinascita Tra i riti collegati all’acqua delle religioni abramitiche, l’immersione del battesimo resta uno dei più simbolici ed evocativi. Esso conduce alla rigenerazione dell’uomo nuovo, rappresenta lo spazio al di là in cui reincontrarsi e riscrivere il proprio destino. Sete Messaggio ancestrale che terrorizza da sempre l’uomo, antico e moderno allo stesso tempo, è la paura della sete. Solo la mancanza d’acqua riesce a far conoscere pienamente il valore sacrale dell’elemento primordiale. Come non riflettere sull’importante monito di Emily Dickinson: “L’acqua è insegnata dalla sete”.

Enrico Robusti Piove la goccia blu, 2009 (Roma, Courtesy Galleria Chiari)

“Il migliore dei beni è lʼacqua” Pindaro

7


Art in-Forma luglio 2009 - n. 3 8

BoxOffice AFTERHOURS 04/07 21:00 Parcheggio Stadio Euganeo Padova (PD) AMON AMARTH 19/11 22:0 New Age Club - Roncade (VE) ANDREA BOCELLI 1/7 21:00 P.zza San Marco - Venezia (VE)

Piazza San Marco è pronta a fare da cornice inimitabile ad un ricco programma di concerti e spettacoli. Ranieri, Bocelli, Conte, Cohen, e gli spettacoli Creart by Swatch e Marco Polo presentato da Pierre Cardin. Inoltre sono attesi i Simple Minds che si esibiscono a favore di SMS, un progetto nato nel 2008 per raccogliere fondi per il restauro di alcuni degli edifici più caratteristici della città. Attesissimi anche i concerti all’Arena di Verona, con Gianna Nannini, Claudio Baglioni e Giovanni Allevi, e Laura Pausini che sarà sul palco di Piazzola sul Brenta.

COLDPLAY THE VIVA LA VIDA TOUR 31/8 21:00 Stadio Friuli - Udine (UD) CROOKERS + BLOOKY BEETROOTS 1/8 17:00 Spiaggia Kursaal - Lignano (UD) DEEP PURPLE 11/12 21:00 P.zo del Turismo - Jesolo (VE)

BALLETTO ROSSO 9/7 21:00 Teatro Magnolia - Abano (PD)

EMIR KUSTURIKA 3/7 21:00 Parcheggio Stadio Euganeo Padova (PD)

BIAGIO ANTONACCI 08/7 21:00 Anfiteatro Castello - Este (PD)

EROL ALKAN + VARI 10/7 20:00 Baita al Lago - Castelfranco (TV)

BILLY COBHAM 17/07 21:00 Aquaestate - Noale (VE)

EROS RAMAZZOTTI 19/12 21:00 Fiera Padiglione 7 - Padova (PD) 23/2 21:00 Palaonda - Bolzano (BZ)

BLOC PARTY + WHITE LIES 15/7 20:00 Pzza Castello - Ferrara (FE) BRIAN AUGER + NEW OBLIVION 15/07 21:00 Parco Gemme - Spinea (VE) BRUCE SPRINGSTEEN 23/7 20:30 Stadio Friuli - Udine (UD)

ESPERANZA SPALDING 30/7 21:00 Villa Errera - Mirano (VE) FATBOY SLIM 25/7 18:00 Spiaggia Kursaal - Lignano (UD) FESTIVAL RADIO COMPANY 6/8 21:00 Parco S. Elena - Battaglia Terme (PD)

CALEXICO 16/7 21:00 P.zza Castello - Sesto al Reghena (PN) FRANCO BATTIATO 5/7 21:00 P.zzale Camerini - Piazzola Brenta CARLOS SANTANA (PD) 14/7 21:00 P.zza Unità d’Italia - Trieste (TS) FRANZ FERDINAND CARMEN 8/12 21:00 Palazzo del Turismo - Jesolo (VE) 6/8 21:00 Teatro Magnolia - Abano (PD) GEORGE BENSON CHEMICAL BROTHERS DJ SET 19/7 21:00 Castello Scaligero - Villafranca 2/8 14:00 Arenile Zona Faro - Jesolo (VE) (VR) CHICKEN FOOT 5/7 21:00 Arena Alpe Adria - Lignano (UD)

GIANNA NANNINI 13/9 21:00 Arena di Verona (VR)

CINEMA BIZARRE 27/9 22:00 New Age Club - Roncade (VE)

GIGI D’ALESSIO 27/11 21:00 Zoppas Arena - Conegliano (TV)

CLAUDIO BAGLIONI 11/7 21:00 Esedra Palazzo Te - Mantova 4/9 21:00 Villa Manin - Passariano Codroipo (UD) 14/9 21:00 Arena di Verona (VR)

GIOVANNI ALLEVI e All Stars Orchestra 1/9 21:00 Arena di Verona (VR)

CORRADO GUZZANTI 8/7 21:00 Parcheggio Stadio Euganeo Padova (PD)

GIULIANO PALMA + Bluebeaters 18/7 21:00 Parcheggio Stadio Euganeo Padova (PD)

GIOVANNI HIDALGO+H.HERNANDEZ 1/7 21:00 Parco Veritas - Scorzè (VE)


MADONNA 16/7 20:00 Stadio Friuli - Udine (UD)

HIROMI 4TET 17/7 21:00 Castello degli Ezzelini - Bassano (VI)

MARCO CARTA 4/7 21:00 P.zzale Camerini Piazzola Brenta (PD)

IL LAGO DEI CIGNI 23/7 21:00 Teatro Magnolia Abano (PD)

MARCO POLO 12/7 21:00 P.zza San Marco Venezia (VE)

J AX 14/8 22:00 Parco S. Elena Battaglia Terme (PD)

MARCO TRAVAGLIO 14/7 21:00 P.zzale Camerini Piazzola Brenta (PD)

JAMES TAYLOR 15/7 21:00 Piazzale Camerini Piazzale sul Brenta (PD)

MOBY 6/7 21:00 P.zzale Camerini Piazzola Brenta (PD)

JOHN FOGERTY 28/7 21:00 P.zzale Camerini Piazzola Brenta (PD)

MOMIX: Bothanica 13/7 21:00 Villa Manin Passariano di Codroipo (UD)

KATAKLO: PLAY 19/7 21:00 Piazzale Camerini Piazzola sul Brenta (PD)

MOTORHEAD + SPECIAL GUEST 17/7 20:00 P.zzale Camerini Piazzola sul Brenta (PD)

KEITH JARRETT trio 16/7 21:00 Esadra Palazzo Te Mantova (MN) LARRY CARLTON 3/7 21:00 Parco di Villa Varda Brugnera (PN) LAURA PAUSINI 1/7 21:00 Piazzale Camerini Piazzola Brenta (PD) LEGENDS OF CHAOS FEST 09 7/7 19:00 P.zzale Camerini Piazzola sul Brenta (PD) LENNY KRAVITZ 29/7 21:00 P.zza Unità d’Italia Tarvisio (UD) LEONARD COHEN 3/8 21:00 P.zza San Marco Venezia (VE) LOST+VALERIO SCANU 10/8 22:00 Parco S. Elena Battaglia Terme (PD) LUDOVICO EINAUDI 9/7 21:00 P.zza C. Alberto Valeggio sul Mincio (VR)

MOTEL CONNECTION 10/7 21:00 Parcheggio Stadio Euganeo - Padova (PD) 7/8 21:00 P.zza Castello - Sesto al Reghena (PN) MUDHONEY 21/10 22:00 New Age Club Roncade (TV) MUSE 21/11 21:00 Futurshow Station Casalecchio di Reno (BO) NEGRITA 11/7 21:00 Parcheggio Stadio Euganeo - Padova (PD) 24/7 21:00 Castello Scaligero Villafranca (VR)

NOMADI 1/7 21:00 Oasi Campagnola Mareno Piave (TV) 18/7 21:00 Stadio Scirea Trebaseleghe (PD)

ROKIA TRAORE’ 26/7 21:00 Villa Venier Sommacampagna (VR) SIMONE CRISTICCHI 31/7 21:00 Castello di Zelio (VR)

OASIS + THE KOOKS + KASABIAN 30/8 18:00 Arena Concerti Fiera Milano Rho (MI)

SKA-J 10/7 21:00 Aquaestate - Noale (VE)

OFFSPRING+BROADWAY CALLS 25/7 20:00 Alcatraz - Milano (MI)

SKA-P+ELVIS JACKSON 1/7 20:00 Parco del Rivellino Osoppo (UD)

P. MAGONI E F. SPINETTI 25/7 21:00 Piazza Castello Sesto al Reghena (PN)

SONOHRA 26/7 21:00 Castello Scaligero Villafranca (VR)

PAOLO CONTE 31/7 21:00 P.zza San Marco Venezia (VE)

STEELY DAN 8/7 21:00 P.zzale Camerini Piazzola Brenta (PD)

PATRICK WOLF + CRANES 8/8 21:00 P.zza Castello - Sesto al Reghena (PD)

STEFANO BOLLANI 24/7 21:00 Rocca dei Tempesta Noale (VE)

PFM CANTA DE ANDRE’ 10/7 21:00 Esadra Palazzo Te Mantova (MN)

STEFANO CISCO BELLOTTI 15/7 21:00 Castello di Montorio (VR)

PLACEBO 18/7 21:00 Castello Scaligero Villafranca (VR)

SUBSONICA 17/7 21:00 Parcheggio Stadio Euganeo - Padova (PD)

POOH 22/7 21:00 Castello Scaligero Villafranca (VR) 25/7 21:00 P.zzale Camerini Piazzola Brenta (PD) 26/9 21:00 Palaverde - Villorba (TV) 30/7 21:00 Villa Manin Passariano Codroipo (UD)

THE NIGHT OF ROCK LEGENDS 26/7 21:00 P.zzale Camerini Piazzale sul Brenta (PD)

NEW TROLLS LA LEGGENDA 3/7 21:00 Piazza Scacchi Marostica (VI)

PUNTO ZELIG 25/7 21:00 Castello Scaligero Villafranca (VR) 3/8 21:00 Castello di Este (PD) 4/8 21:00 Piazza Unità d’Italia (TS) 5/8 21:00 Festival di Majano (UD)

NICOLA PIOVANI 5TET 1/8 21:00 P.zza Castello - Sesto al Reghena (PD)

RENATO ZERO 4/12 21:00 Fiera Padiglione 7 Padova (PD)

NOA 25/7 21:00 Vittoriale - Gardone Riviera (BS)

ROBERTO BOLLE AND FRIENDS 1/8 21:00 Villa Manin Passariano di Codroipo (UD)

I nostri punti vendita: Darfo Boario Terme (BS), Mantova (MN), Belluno (BL), Feltre (BL), Abano Terme (PD), Este (PD), Padova (PD), Piove di Sacco (PD), Ponte di Brenta (PD), Adria (RO), Badia Polesine (RO), Porto Viro (RO), Castelfranco Veneto (TV), Conegliano (TV), Montebelluna (TV), Oderzo (TV), Treviso (TV), Valdobbiadene (TV), Vittorio Veneto (TV) Cavarzere (VE), Jesolo (VE), Mestre (VE), Mira (VE), San Donà di Piave (VE), Scorzè (VE), Venezia, Arzignano (VI9, Marostica (VI), Vicenza, Bosco Chiesanuova (VR), Legnago (VR), San Floriano (VR), Valeggio sul Mincio (VR), Verona (VR), Modena (MO), Maniago (PN), Pordenone (PN), Sacile (PN), San Vito al Tagliamento (PN), Trieste (TS), Gemona del Friuli (UD), Tolmezzo (UD), Udine (UD), Imer di Primiero (TN)

Art in-Forma luglio 2009 - n. 3

GREASE 24/7 21:00 P.zzale Camerini Piazzola Brenta(PD)

THE PRODIGY 15/7 21:00 Parcheggio Stadio Euganeo - Padova (PD TIZIANO FERRO 14/7 21:00 Spiaggia Diga Sottomarina (VE) TRIBUTO A ZUCCHERO 9/8 22:00 Parco S.Elena BattagliaTerme(PD) TV ON THE RADIO + ANIMAL COLLECTIVE 21/7 20:00 Piazza Castello Ferrara (FE) XFACTOR LIVE TOUR 2009 8/8 21:00 Festival di Majano (UD)

I biglietti di tutti gli eventi BoxOffice Italia sono disponibili presso i nostri punti vendita. Info e prenotazioni: +39 041.27.19.090 www.boxofficeitalia.it 9


Grandi Eventi in Piazza San Marco a Venezia. Ti offriamo il migliore dei Palcoscenici di Ilaria Simeoni Piazza San Marco illuminata in una notte d’estate è uno degli spettacoli più romantici e inimitabili del mondo intero. Anche questa estate 2009 sarà ricca di eventi, spettacoli e concerti imperdibili, per poter ammirare la Piazza, trasformata per l’occasione in meraviglioso salotto, e, godendo di ottima musica, sognare con luci ed emozioni sonore. Il programma inizia il 27 giugno con Massimo Ranieri che cantando, recitando e ballando interpreterà la sua lunga carriera di artista; canterà non solo i suoi pezzi più famosi, ma anche i capolavori della musica leggera italiana, quali “La Cura” di Franco Battiato e “Almeno tu nell’universo” di Mia Martini. Si prosegue il 30 giugno con un evento organizzato da Swatch che si compone di esibizioni live e acoustic set; il 1° luglio il pubblico sarà incantato dalla stupenda voce di Andrea Bocelli, mentre il 12 e il 13 luglio toccherà a Pierre Cardin presenta Marco Polo, spettacolo affascinante che fonde perfettamente canto, hip hop, danza moderna e classica, che si fondono nella perfezione dei gesti e l’energia dei corpi che vestiranno la Piazza di spumeggianti emozioni. Gli strepitosi anni Ottanta fatti rivivere da una delle band più famose e acclamate: i Simple Minds, che per festeggiare il loro trentennale presenteranno il nuovo album “Graffiti Soul” insieme ai suoi grandi successi. Un’occasione storica, i 30 anni del gruppo, ed uno scopo nobile: aiutare la raccolta di fondi destinati al restauro di alcuni tra i più importanti monumenti veneziani. Dall’unione di questi due eventi prende forma l’idea del concerto dei Simple Minds, i cui proventi verranno devoluti interamente al progetto Sms Venice 2009. Venerdì 31 luglio è una data da segnare per tutti gli amanti di Paolo Conte; l’evento si inserisce nell’ambito di Venezia Jazz Festival, in programma dal 27 luglio al 2 agosto e che vede in scena i migliori artisti del panorama internazionale, ospitati nelle sedi più prestigiose della città. La chiusura dei concerti in Piazza verrà affidata ad un grande interprete della musica internazionale, un poeta che da sempre ha tradotto in musica e ballate pensieri profondi e impegnativi, Leonard Cohen a Venezia, lunedì 3 agosto. Cohen è un artista dalla classe inimitabile che incanterà il pubblico riproponendo i brani più famosi della sua ultra quarantennale carriera, nel corso della quale ha venduto oltre 21 milioni di dischi in tutto il mondo. Che altro dire, dopo questi appuntamenti incredibili l’unico altro consiglio che vi possiamo dare è quello di stare comodamente seduti in platea e di assaporare con un brivido ogni momento che in questa location magica sarà indimenticabile...

Call Center Prenotazione Mostre ed Eventi lunedì - venerdì 9:00>18:00 / sabato 9:00>14:00 Chiuso nelle principali festività Musei Civici (VE) +39 041.52.09.070 Musei Statali (VE) +39 041.52.00.345 Cenacolo Vinciano (MI) +39 02.89.42.11.46 Pinacoteca di Brera (MI) +39 02.89.42.11.46 Castello di Miramare (TS) +39 041.277.04.70 Palazzo Zabarella (PD) 199.199.100

Villa Pisani, Strà (VE) +39 041.27.19.019 Palazzo Ducale (MN) +39 041.24.11.897 Palazzo Te (MN) +39 041.24.11.897 Musei Civici (VI) +39 041.27.19.044 BoxOffice Italia +39 041.27.19.090 Mostre Nazionali 199.199.111

ART in-Forma Newsletter mensile d’informazione culturale di Teleart S.r.l.

Anno 0 Numero 3 Luglio 2009

Art in-Forma luglio 2009 - n. 3

Il Punto di Vista

DIRETTORE RESPONSABILE Ilaria Simeoni

CONDIRETTORE Andrea Casadei

HANNO COLLABORATO A QUESTO NUMERO: Andrea Casadei, Chiara Perulli, Ilaria Simeoni

FOTOGRAFIE Ilaria Simeoni

PROGETTO GRAFICO E IMPAGINAZIONE Chiara Perulli

SEDE DI REDAZIONE Teleart S.r.l. Santa Croce, 510 30135 Venezia (VE) Tel. +39 041-2719027 Fax. +39 041-2770747

redazione@teleart.org www.teleart.org

La redazione non è responsabile di eventuali variazioni delle programmazioni annunciate

10


Art in-Forma - luglio 2009