Page 1

Teleart S.r.l. - Periodico d’informazione culturale - Reg. Tribunale di Venezia n. 7 del 21/06/2010

Pillole d’Arte pag. 2

Museo in Rilievo pag. 3

Eventi del Mese pag. 4

BoxOffice pag. 6

Punto di Vista pag. 10

Art in-Forma gennaio 2011 - n. 21


Art in-Forma gennaio 2011 - n. 21

Pillole d’Arte VINCENT VAN GOGH. CAMPAGNA SENZA TEMPO - CITTÀ MODERNA Roma, Complesso del Vittoriano

8/10 2010 > 6/2 2011 - PROROGATA AL 18/02

Il Complesso del Vittoriano di Roma riporta a Roma dopo ventidue anni il genio assoluto di Vincent van Gogh, che ha lasciato un segno indelebile nella storia dell’arte e nell’immaginario collettivo dell’uomo moderno. Il percorso scientifico dell’esposizione analizza per la prima volta le due inclinazioni contraddittorie che spesso guidarono il pittore nella scelta dei soggetti dei suoi dipinti: il suo amore per la campagna, come ambiente fisso e immutabile, e il suo legame con la città, centro della vita moderna e del suo rapido movimento. Saranno esposti settanta capolavori tra dipinti, acquarelli e opere su carta del maestro olandese e oltre trenta opere dei grandi artisti che gli furono di ispirazione – tra i quali Millet, Pissarro, Cézanne, Gauguin e Seurat. Info: 199.199.100

www.helloticket.it

2050: IL PIANETA HA BISOGNO DI TE Milano, Rotonda della Besana

9/11 2010 > 30/1 2011

Realizzata in partnership con il Science Museum di Londra, una delle più grandi istituzioni museali mondiali, intende sollecitare la necessità di una sempre maggiore conoscenza da parte di tutti, dai bambini ai decisori, dei temi legati alla nostra capacità di progettare uno sviluppo sostenibile, inserendosi nel piano organico di informazione sui temi del futuro della Terra in occasione dell’Anno Mondiale della Biodiversità delle Nazioni Unite.La mostra proporrà un’esplorazione di come si vive e si vivrà in un pianeta che sta cambiando: i visitatori verranno condotti, accompagnati da quattro “personaggi del 2050”, in un viaggio alla scoperta delle tecnologie applicate alle necessità quotidiane, dei diversi approcci alla sostenibilità e in una visita in una città del futuro. prenota online

www.2050ilpianetahabisognodite.it DENTRO L’ULTIMA CENA: IL TREDICESIMO TESTIMONE Vigevano, Scuderie Ducali del Castello

30/10 2010 > 1/5 2011

Il capolavoro vinciano sarà al centro di un'inedita rilettura che, attraverso strumenti e archivi interattivi e multimediali, offrirà al pubblico un viaggio imperdibile alla scoperta della storia e dei misteri di una delle opere simbolo dell'arte. Dopo i grandi successi espostivi dello scorso anno, Vigevano rinnova la sua offerta culturale con un evento che rafforza i legami tra la città e Leonardo da Vinci, affrontando in modo inedito e suggestivo la storia del suo capolavoro più conosciuto: L'Ultima Cena. Nel Castello di Vigevano sarà allestito un percorso che, grazie a sofisticati strumenti interattivi e digitali, offrirà al visitatore un'innovativa rilettura dell'Ultima Cena di Leonardo da Vinci, regalandogli il ruolo di spettatore privilegiato - quasi a fianco dei dodici apostoli - nella scoperta dei molteplici significati che quest'opera racchiude; da qui il titolo della mostra. www.leonardoevigevano.it

prenota online

Call Center Prenotazione Mostre ed Eventi lunedì - venerdì 9:00>18:00 / sabato 9:00>14:00 Chiuso nelle principali festività

2

Musei Statali - Venezia (Gallerie dell’Accademia, Ca’ d’Oro, Museo d’Arte Orientale, Palazzo Grimani) +39 041.52.00.345

Castello di Miramare - Trieste +39 041.277.04.70

Villa Pisani, Strà (VE) +39 041.27.19.019

Palazzo Te - Mantova +39 041.24.11.897

Musei Civici - Vicenza +39 041.27.19.044

Mostre Nazionali 199.199.111

Palazzo Ducale - Mantova +39 041.24.11.897

Vincent Van Gogh. Campagna senza tempo - Città moderna 199.199.100 BoxOffice Italia +39 041.27.19.090 Ufficio Gruppi We Will Rock You - The Musical 199.199.100


Art in-Forma gennaio 2011 - n. 21

Museo in Rilievo passaggio aereo che lo collega al Un angolo nascosto di Venezia: l’oratorio dei Crociferi Palazzo degli Zen, nobile famiglia di Riccardo Musacco

Ci sono scorci, angoli nascosti, in molti luoghi di Venezia lontani dagli itinerari turistici classici, ignoti ai veneziani stessi, i quali, spesso, vi passano innanzi quasi senza conoscerne la storia e gli straordinari contenuti ivi conservati. Uno di questi è, senza dubbio, l’Oratorio dei Crociferi, situato in Campo dei Gesuiti, nel Sestiere di Cannaregio che, a parte per il simbolo della croce posto sulla sommità del portale d’ingresso, a prima vista pare essere un edificio in perfetta continuità di stile con molti altri presenti in città.

Venezia, Oratorio dei Crociferi Particolare del portale d’ingresso

Invece, qui, Storia e Arte si sono incontrate in un connubio che rende questo luogo estremamente interessante per tutti coloro che non si accontentano dei percorsi consigliati dalle guide turistiche. L’Oratorio fu fondato a metà del XII secolo dai frati Crociferi come luogo di ricovero e di ospitalità per crociati e pellegrini diretti in Terrasanta. Successivamente, divenne centro di accoglienza per donne indigenti. Dal punto di vista a rc h i t e t t o n i c o , p re s e n t a u n a semplice facciata gotica ed un

che lo beneficò nel XIII secolo con il doge Renier Zen che vi lasciò una cospicua eredità. Nel XVI secolo il doge Pasquale Cicogna ne promosse la ristrutturazione e la decorazione, fortemente voluta dai frati Crociferi e dai Procuratori di San Marco, realizzatasi in un ciclo di opere di Palma il Giovane che lo rendono un piccolo museo di inestimabile valore. Negli otto teleri che occupano tutte le pareti, l’artista veneziano narra, con forte realismo, le vicende legate alla storia dell'ospedale, il lascito Zen, l’elezione dogale di Pasquale Cicogna e dei frati Crociferi, nonché momenti della tradizione cristiana a cui costoro erano particolarmente devoti. Sul soffitto a cassettoni lignei, un coro di angeli musicanti circonda la Vergine Assunta, titolare della chiesa. Tutto il complesso rientra nel patrimonio di proprietà dell’IRE, l’Istituto veneziano di Ricovero e di Educazione, che ne conserva i beni e ne cura il restauro e la valorizzazione, al servizio di studiosi, appassionati e di tutta la collettività.

Venezia, Oratorio dei Crociferi Facciata dell’edificio

Informazioni di visita Oratorio dei Crociferi Venezia, Cannaregio 4905 Campo dei Gesuiti LʼOratorio dei Croficeri è aperto solo su prenotazioni. Le prenotazioni vanno effettuate con almeno 2 settimane di anticipo.

Jacopo Palma il Giovane Il doge Renier Zen ed il lascito ai Crociferi - 1858 (Venezia - Oratorio dei Crociferi)

Pillole d’arte Continua da pag. 10

...Perciò aperture giornaliere (non possiamo ancora prevedere quali e quanti giorni alla settimana) in orari prestabiliti, con un servizio di biglietteria e vendita cataloghi. Al pianoterra del palazzo, il locale che già veniva usato dalla cooperativa che gestiva le aperture, potrebbe essere allestito guardando ai servizi turistici (un locale di accoglienza, dove sedersi, consultare i cataloghi, magari anche un paio di postazioni PC, ecc.). Sono comunque solo ipotesi perché attualmente, in via di completamento dei lavori, si è nella fase di distribuzione degli spazi e delle loro specifiche funzioni”. Un altro pezzo pregiato verrà, quindi, presto, restituito alla cittadinanza e a quei visitatori da tutto il mondo sempre alla ricerca di nuove emozioni tra le calli e i campielli della città.

Prenotazioni email info@scalabovolo.org Prenotazioni telefoniche +39 041 27.19.012 Costo del servizio € 60,00 a gruppo

www.scalabovolo.org

3


Art in-Forma gennaio 2011 - n. 21

Eventi del mese informazioni WE WILL ROCK YOU The Musical by Queen and Ben Elton Prodotto da: Barley Arts Promotion www.barleyarts.com Punti vendita Ticketone, Ticketweb biglietterie dei teatri. per Roma: Helloticket per Rimini: Greenticket Ufficio Gruppi Tel. 199.199.100 ufficiogruppi@teleart.org

www.wewillrockyou-themusical.it

We Will Rock You - The Musical Martha Rossi (Scaramouche)

www.facebook.com/wewillrockyou.themusical www.youtube.com/WeWillRockYouItaly www.twitter.com/wwryitaly www.friendfeed.com/wewillrockyou

l'unica forma musicale disponibile è quella che viene prodotta dalle software house e scaricabile da Lo show deve continuare... internet... A una musica relegata a semplice prodotto, di Riccardo Musacco realizzata grazie a gruppi di boy band tutte uguali a se Chissà come avrebbe reagito Freddy Mercury, a un stesse, quasi perfettamente intercambiabili fra loro, mondo futuribile in cui il rock è proibito, gli strumenti appiattite su un livello artistico insignificante e banditi assieme ad ogni altra espressione artistica e uniforme...

We Will Rock You

We Will Rock You - The Musical Il cast al completo, con Brian May e Roger Taylor

4


IL CAST Pop - Massimiliano Colonna Khashoggi - Salvo Bruno Galileo - Salvo Vinci We Will Rock You - The Musical Salvo Vinci (Galileo)

Questa, infatti, è l'ambientazione del musical, We Will Rock You, infarcito di canzoni dei Queen che hanno fatto la storia del rock, scritte per la maggior parte dal loro leader, il compianto Freddy, per l'appunto, di cui, quest'anno, ricorre il ventennale della morte. Di certo, pensiamo noi, il buon Freddy, si sarebbe messo a capo della Resistenza, i cosiddetti Bohemians del musical, che si oppongono al regime della perfida Killer Queen, nel tentativo di ritrovare la magnifica chitarra-ascia del grande Dio capelluto che, secondo la leggenda, giace sepolta nella roccia. Solo così i nostri eroi riusciranno a riportare sulla Terra (che ora si chiama Pianeta Mall), l'età dell'oro dove i musicisti possono essere liberi di formare le loro band e realizzare musica a loro piacimento. Ma, verrebbe da chiedersi, questa drammatica scenografia futuristica fotografata da questo spettacolo, è poi tanto diversa dall'attuale panorama musicale internazionale dove tutto è in mano alle major e le produzioni indipendenti fanno sempre più fatica ad imporsi?

Art in-Forma gennaio 2011 - n. 21

We Will Rock You - The Musical L’orchestra

Scaramouche - Martha Rossi Killer Queen - Valentina Ferrari Brit - Paolo Barillari Oz - Loredana Fadda Bohemians - Chiara Valli, Eleonora Barbacini, Valentina Corrao, Mary Dima, Arianna Sala, Luca Santamorena, Chiara Sarcinella Boonchaleaw, Alessandra Calamassi, Leonardo Di Minno, Antonella Condemi, Niño De Monteverde, Nadira Lisi, Andrea Cerchia, Pierpaolo “Pierre” Lisca L’orchestra - Roberto Zanaboni, Giovanni Maria Lori, Davide Magnabosco, Linda Pinelli, Andrea Cervetto, Marco Gerace, Alex Polifrone, Marco Scazzetta Regia: Maurizio Colombi Produzione: Claudio Trotta per Barley Arts Produzione esecutiva: Cristina Trotta Direttore di produzione: Giorgio Castagnera Direttore musicale: Roberto Zanaboni Direttore voci: Alex Procacci Coreografa: Chiara Valli Testi e traduzioni: Raffaella Rolla www.wewillrockyou-themusical.it

We Will Rock You - The Musical Loredana Fadda (Oz) e Paolo Barillari (Brit)

We Will Rock You - The Musical Massimiliano Colonna (Pop) e i Bohemians

5


Art in-Forma gennaio 2011 - n. 21

LA TRAMA We Willl Rock You – The Musical è ambientato nel futuro fra 300 anni, in un luogo una volta chiamato “Terra” e ora diventato “Pianeta Mall”, vittima della globalizzazione più totale, un pianeta dove il rock è bandito e i suoi seguaci vivono nascosti. La Global Soft capeggiata dalla spietata Killer Queen e dal suo assistente Khashoggi, cerca di stanare la “resistenza” di un gruppo di Bohemians che si nascondono nel sottosuolo e che, con l’aiuto dello stravagante bibliotecario Pop, tramandano ricordi sbiaditi del tempo glorioso nel quale il rock regnava sovrano sulla terra. Attendono l’arrivo degli eletti che restituiranno la musica al Pianeta, l’ingenuo Galileo e la volitiva Scaramouche, predestinati a ritrovare lo strumento che l’antico Dio della chitarra, ha nascosto in un luogo segreto. Siamo nel futuro in un luogo che veniva chiamato “Terra”. La globalizzazione è completa. Ovunque i ragazzi guardano gli stessi film, seguono la stessa moda e pensano allo stesso modo. È un mondo sicuro e felice, è il mondo Ga-Ga. “A meno che tu sia un ribelle. A meno che tu voglia fare del Rock” Sul Pianeta Mall, il rock‘n’roll è proibito ormai da secoli. Tutti gli strumenti musicali We Will Rock You - The Musical sono proibiti, così come gli strumenti per costruirli. Non c’è legno nè acciaio, nè Valentina Ferrari (Killer Queen) e Salvo budella per le corde, non c’è pelle per i tamburi. Tutte queste cose sono Bruno (Khashoggy) dimenticate da tempo. Le aziende di computer creano la musica ed i ragazzi la scaricano da internet. Nulla è lasciato al caso nell’inseguimento del profitto. Le canzoni di successo sono progettate molto in anticipo. Anche i balli sono rigidamente catalogati e imposti. “È questa la vera vita? O è solo fantasia?” È l’era delle Boy Band e delle Girl Band. Ragazzi e ragazze, quasi intercambiabili tra loro, messi insieme per creare un prodotto. È l’era di gruppi di artisti sintetici. Tutti elaborati e costruiti secondo le stesse regole, che danzano e cullano i ragazzi del mondo in un sonno che dura da secoli. “Intrappolato da una frana, non puoi fuggire dalla realtà” Ma la resistenza sta crescendo. Al di sotto dei bagliori delle città, nascosti negli strati più profondi, vivono i Bohemian. Ribelli che credono in un’antica età d’oro dove i ragazzi formavano le loro band e scrivevano le loro canzoni. I Bohemian sognano il giorno in cui queste canzoni perse si ascolteranno di nuovo. E chiamano questo giorno “La Rapsodia”. “Apri gli occhi, guarda in cielo, e vedi” Esiste una leggenda secondo la quale da qualche parte sul Pianeta Mall gli strumenti musicali esistono ancora. In qualche posto la magnifica chitarra-ascia del grande Dio capelluto della Chitarra giace sepolta nella roccia. È stata posta lì nell’età d’oro a sfida del tempo e per ispirare i ragazzi delle generazioni future. Ai Bohemian serve un eroe per trovarla. Un matto ribelle con un cuore di puro Rock, che estrarrà la chitarra dalla pietra e suonerà gli antichi inni. “È solo un povero ragazzo, da una famiglia povera” Ma i Bohemian devono trovare l’eroe prima che lo trovino le istituzioni del mondo Ga-Ga. Poiché se la polizia lo troverà per prima, lo trascinerà davanti alla Killer Queen, la “Regina Assassina”, che lo getterà nell’oblio attraverso i “Sette mari di Rhye”. Dov’è l’eroe della chitarra? Dove l’ha nascosta l’antico Dio? In quale luogo il Rock è ancora vivo? “Ovunque soffi il vento” www.wewillrockyou-themusical.it We Will Rock You. La Rapsodia è su di noi.

We Will Rock You - The Musical Valentina Ferrari (Killer Queen) con Brian May

6


“Il musical dei Queen è qualcosa di magico. È spettacolare. Magnifico.” The Sun, 15 Maggio 2002 – Hugh Davies E la scarsità generalizzata di idee innovative non sta già ora portando ad un preoccupante livellamento verso il basso della qualità di ciò che ascoltiamo tutti i giorni alla radio? Ma tant'è... Ad ogni modo, chi meglio di un personaggio come Freddy Mercury, di cui Galileo, il protagonista dello show è la reincarnazione ideale, potrebbe rappresentare la riscossa della buona musica sulla paccottiglia sonora imperante? Lui che, sin dagli anni '70, ad inizio carriera, ebbe il coraggio di rompere gli schemi del punk-rock in auge in quegli anni e dare un tocco di glamour sopra le righe ad un genere dalle sonorità forse

eccessivamente ruvide e metalliche. Tornando allo show che, da fine gennaio toccherà le principali città italiane, ricordiamo che, dal 2002 ad oggi, ha inanellato numeri da record in tutto il mondo, con oltre 10 milioni di biglietti venduti, di cui quasi 5 solo a Londra dove è in scena per il nono anno al Dominion Theatre ed è lo spettacolo che resiste da più tempo in tale teatro. I realizzatori delle scenografie sono anche artefici di alcuni fra i più importanti set dei proncipali concerti live di U2, Pink Floyd, Rolling Stones, Le Cirque du Soleil, e delle cerimonie di apertura e chiusura delle Olimpiadi di Pechino e, in oltre 2.700 repliche al Dominion Theatre lo spettacolo ha ricevuto sempre la standing ovation dal pubblico in sala. L a p ro g r a m m a z i o n e è i n

continuo aggiornamento, al momento sono previste repliche fino ad Aprile 2011. Che altro dire, lascerei la parola a Freddy e chiuderei con una mai più azzeccata citazione, The Show Must Go On...

Art in-Forma gennaio 2011 - n. 21

We Will Rock You - The Musical I Gaga Boys

LE DATE DEL TOUR Bergamo - Teatro Creberg Dal 20 al 23 gennaio 2011 Torino - Teatro Alfieri Dal 3 al 6 febbraio 2011 Milano- Teatro degli Arcimboldi Dall’11 al 20 febbraio 2011 Genova - 105 Stadium Dal 3 al 6 marzo 2011 Bologna - Paladozza Dal 10 al 13 marzo 2011 Trieste - Teatro Rossetti Dal 17 al 20 marzo 2011 Firenze - Mandela Forum Dal 24 al 27 marzo 2011 Roma - Gran Teatro Dal 31 marzo al 3 aprile 2011 Padova - Gran Teatro Geox Dal 7 al 10 aprile 2011 Rimini - 105 Stadium Dal 21 al 24 aprile 2011 Napoli - Teatro Palapartenope Dal 5 all’8 maggio 2011 Acireale (CT) - Palasport Dal 12 al 15 maggio 2011

We Will Rock You - The Musical Martha Rossi (Scaramouche) e Salvo Vinci (Galileo)

www.wewillrockyou-themusical.it

7


Art in-Forma gennaio 2011 - n. 21

BoxOffice ADLER’S APPETITE 04/02 22:00 New Age Club - Roncade

DEEP PURPLE 18/07 21:00 Arena - Verona

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA 11/03 21:00 Gran Teatro Geox - Padova 12/03 21:00 Gran Teatro Geox - Padova

DEVIL’S BRIGADE 29/04 22:00 New Age Club - Roncade

ALBERT LEE AND HOGAN’S HEROES 24/03 21:15 Teatro Accademia - Conegliano ALE & FRANZ 31/03 21:00 Teatro Comunale - Belluno 16/03 21:00 Gran Teatro Geox - Padova

I biglietti di tutti gli eventi BoxOffice Italia sono disponibili presso i nostri punti vendita. Nel gelido e umido inverno italiano, si scalda il clima all'interno dei palazzetti e dei teatri delle nostre città. Musical, concerti, spettacoli dei più famosi comici porteranno energia e momenti di serenità agli spettatori. Consigliamo vivamente le tre serate di Panariello a Padova e i Fichi D'India a Mestre ma anche Jesus Christ Superstar sempre a Padova, le intense sonorità di Max Gazzè a Belluno e la solidarietà portata sul palco da Red dei Pooh accompagnato da altri artisti famosi... Buon divertimento!

Info e prenotazioni:

+39 041.27.19.090 www.boxofficeitalia.it

ELIO IN GIAN BURRASCA 27/02 21:00 Teatro Comunale Mascherini Azzano Decimo

ALESSANDRA AMOROSO 13/03 19:00 Gran Teatro Geox - Padova 10/04 21:00 Zoppas Arena - Conegliano

ELISA 30/03 21:00 Teatro Goldoni - Venezia 31/03 21:00 Teatro Goldoni - Venezia

ALESSANDRO BERGONZONI 08/04 21:00 Teatro Toniolo - Mestre 09/04 21:00 Teatro Toniolo - Mestre

ENNIO MARCHETTO IN “A QUALCUNO PIACE CARTA” 28/01 21:00 Gran Teatro Geox - Padova

ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE 29/01 21:00 Gran Teatro Geox - Padova

ENRICO BERTOLINO 04/03 21:00 Gran Teatro Geox - Padova 05/03 21:00 12/02/11 21:00 Teatro Accademia - Conegliano

ALVISE BORTOLINI 15/04 21:00 Teatro Comunale - Belluno ANGELA FINOCCHIARO 10/02 21:00 Teatro Toniolo - Mestre 11/02 21:00 Teatro Toniolo - Mestre ARTURO BRACHETTI 01/04 21:00 PalaTrieste - Trieste 02/04 21:00 PalaTrieste - Trieste BEPPE GRILLO 27/01 21:00 Palasport Campagnola - Schio 04/02 21:00 Palazzetto dello Sport - Verona 05/02 21:30 Zoppas Arena - Conegliano 06/02 21:00 Gran Teatro Geox - Padova 08/02 21:00 Palazzetto dello sport - Ferrara BLINK182 27/06 21:30 Mediolanum Forum - Assago BLACKFIELD FEAT. STEVE WILSON AND AVIV GEFFEN 21/04 22:00 New Age Club - Roncade CADENZA VAGABUNDOS VENEZIA 26/02 21:00 Isola del Tronchetto Dock 107 Venezia CESARE PICCO - EAST WEST 02/02 21:00 Teatro Camploy - Verona CAPAREZZA 19/03 21:00 Gran Teatro Geox - Padova 15/04 21:30 Palasport Carnera - Udine DALLA - DE GREGORI 26/03 21:30 Zoppas Arena - Conegliano 16/04 21:00 Gran Teatro Geox - Padova DAVIDE VAN DE SFROOS 09/04 21:00 Teatro Comunale - Belluno

8

DIVINO TANGO 17/02 21:00 Teatro Corso - Mestre 19/02 21:00 Teatro Accademia - Conegliano

EUGENIO FINARDI 04/03 22:00 New Age Club - Roncade FABRI FIBRA 11/02 21:30 Palasport Carnera - Udine 12/02 21:15 Palacover - Villafranca 18/03 21:00 Arena Concerti Eurobaita al Lago - Castelfranco V.to FLASHDANCE 23/02 21:00 Gran Teatro Geox - Padova 24/02 16:00 Gran Teatro Geox - Padova 24/02 21:00 Gran Teatro Geox - Padova FRAN HEALY 25/02 22:00 New Age Club - Roncade FUJIYA AND MIYAGI 08/04 22:00 New Age Club - Roncade GEGÈ TELESFORO “SO COLL 5TET” 18/03 21:15 Teatro Giardino - San Giorgio delle Pertiche GIANLUCA GRIGNANI 23/02 21:00 Teatro Toniolo - Mestre GIANNA NANNINI 20/05 21:00 Arena - Verona 24/05 21:00 Palaverde - Villorba GINO PAOLI 07/02 21:00 Teatro Filarmonico - Verona GIORGIO PANARIELLO 09/02 21:00 Palasport Carnera - Udine GIOVANNI ALLEVI 04/03 21:00 Palasport Forum - Pordenone 05/03 21:00 Gran Teatro Geox - Padova 21/03 21:00 Teatro Camploy - Verona


GIUSEPPE GIACOBAZZI 03/03 21:00 Palasport Carnera - Udine GORAN BREGOVIC 11/02 21:00 Gran Teatro Geox - Padova I FICHI D’INDIA 28/01 21:00 Teatro Corso - Mestre 11/02 21:00 Palasport - Bussolengo

MODA’ 21/01 21:00 Palacover - Villafranca MORGAN PIANO SOLO 13/02 21:00 Palatenda - Bussolengo NATHALIE 15/04 21:00 Gran Teatro Geox - Padova NESLI 09/04 22:00 New Age Club - Roncade NILE + GUEST 28/01 22:00 New Age Club - Roncade

IL LIBRO DELLA GIUNGLA 13/02 16:30 Gran Teatro Geox - Padova 14/02 17:00 Palatenda - Bussolengo

NOMADI 18/03 21:00 Palasport Forum - Pordenone

JON BON JOVI 17/07 21:15 Stadio Friuli - Udine

NON VOGLIO CHE CLARA 24/02 21:00 Teatro Comunale - Belluno

JOVANOTTI 19/04 21:30 Zoppas Arena - Conegliano 20/04 21:30 Zoppas Arena - Conegliano

PAOLO BENVEGNU’ 11/03 22:00 New Age Club - Roncade

KLEDI KADIU 04/02 21:00 Gran Teatro Geox - Padova LE FUGGITIVE 18/02 21:00 Teatro Mascherini - Azzano X LUDOVICO EINAUDI 23/03 21:00 Teatro Filarmonico - Verona MANAO - DRUMS OF CHINA 24/03 21:00 Palasport Carnera - Udine MARRACHASH 05/02 22:00 New Age Club - Roncade MASSIMO LOPEZ 28/01 21:00 Teatro Toniolo - Mestre 29/01 21:00 Teatro Toniolo - Mestre MAX GAZZE’ 28/01 21:00 Teatro Comunale - Belluno MELEVISIONE 27/02 15:30 12/02/11 21:00 Teatro Accademia - Conegliano 27/02 18:00 12/02/11 21:00 Teatro Accademia - Conegliano MICHELLE HUNZIKER 18/05 21:00 Gran Teatro Geox - Padova MILLE ANNI ANCORA - TRIBUTO A FABRIZIO DE ANDRÈ 12/02 21:00 Padiglione Ex-filanda - Santa Lucia di Piave

PIERDAVIDE CARONE 19/03 21:00 Teatro Toniolo - Mestre PIL 08/07 21:15 Area Palaverde - Azzano Decimo POOH 19/02 21:00 Gran Teatro Geox - Padova RAPHAEL GUALAZZI 09/03 21:00 Teatro Camploy - Verona 11/03 21:15 BHR Treviso Hotel - Quinto RICHARD GALLIANO IN FRENCH TOUCH TRIO 11/03 21:00 Teatro Comunale Mascherini Azzano Decimo ROBERTO CACCIAPAGLIA 23/03 21:00 Teatro Camploy - Verona SABATON 15/03 22:00 New Age Club - Roncade SAX FOUR FUN & JAVIER GIROTTO 28/01 21:00 Teatro dei Frari - Venezia SAXON + SPECIAL GUEST 24/05 22:00 New Age Club - Roncade

STEFANO BOLLANI IN SHEIK YER ZAPPA 27/03 21:00 Teatro Comunale Mascherini Azzano Decimo SLAVA’S SNOWSHOW 30/03 21:00 Gran Teatro Geox - Padova 31/03 21:00 Gran Teatro Geox - Padova 01/04 21:00 Gran Teatro Geox - Padova 02/04 16:30 Gran Teatro Geox - Padova 02/04 21:00 Gran Teatro Geox - Padova 03/04 16:30 Gran Teatro Geox - Padova 03/04 21:00 Gran Teatro Geox - Padova STEREO TOTAL 25/03 22:00 New Age Club - Roncade STREET DOGS + DEVIL’S BRIGADE + FLATFOOT 56 18/02 22:00 New Age Club - Roncade SUBSONICA 31/03 21:00 Palasport - Pordenone 01/04 21:00 Palasport - Verona

Art in-Forma gennaio 2011 - n. 21

GIOVANNI VERNIA 12/02 21:00 Teatro Comunale - Belluno 18/03 21:00 Teatro Corso - Mestre

SUOCERI SULL’ORLO DI UNA CRISI DI NERVI 05/03 21:00 Teatro Comunale Mascherini Azzano Decimo TERESA MANNINO 12/02 21:00 Teatro Accademia - Conegliano 04/03 21:00 Teatro Toniolo - Mestre 05/03 21:00 Teatro Toniolo - Mestre 14/05 21:00 Teatro Comunale - Belluno THE AUSTRALIAN PINK FLOYD SHOW 15/04 21:00 Palasport Forum - Pordenone TIGRAN HAMASYAN 15/04 21:00 Teatro Camploy - Verona TOTO 17/07 21:30 Castello Scaligero - Villafranca VERONA RIDENS 04/03 21:00 Palazzetto dello Sport - Verona WE WILL ROCK YOU 07/04 21:00 Gran Teatro Geox - Padova 08/04 21:00 Gran Teatro Geox - Padova 09/04 16:00 Gran Teatro Geox - Padova 09/04 21:00 Gran Teatro Geox - Padova 10/04 16:00 Gran Teatro Geox - Padova

SIMONE CRISTICCHI Z-STAR 11/02 21:00 Auditorium San Nicolò - Chioggia 26/03 21:15 BHR Treviso Hotel - Quinto 12/02 21:15 BHR Treviso Hotel - Quinto ZUZZURRO E GASPARE STEFANO BOLLANI 20/04 21:00 Teatro Toniolo - Mestre 14/03 21:00 Teatro Filarmonico - Verona 21/04 21:00 Teatro Toniolo - Mestre

MOBY 09/07 21:15 Area Palaverde - Azzano Decimo

I nostri punti vendita: Mantova (MN), Belluno (BL), Feltre (BL), Abano Terme (PD), Este (PD), Padova (PD), Badia Polesine (RO), Porto Viro (RO), Castelfranco Veneto (TV), Conegliano (TV), Montebelluna (TV), Oderzo (TV), Roncade (TV), Treviso (TV), Valdobbiadene (TV), Vittorio Veneto (TV) Cavarzere (VE), Jesolo (VE), Mestre (VE), San Donà di Piave (VE), Scorzè (VE), Venezia (VE), Arzignano (VI), Marostica (VI), Valdagno (VI), Vicenza (VI), Bovolone (VR), Cerea (VR), Legnago (VR), Soave (VR), Verona (VR), Modena (MO), Ronchi dei Legionari (GO), Pordenone (PN), Sacile (PN), San Vito al Tagliamento (PN), Trieste (TS), Gemona del Friuli (UD)

9


La Scala del Bovolo e il suo restauro di Riccardo Musacco È, indubbiamente, uno dei palazzi veneziani in assoluto più particolari e suggestivi, tanto che ci si trova in difficoltà a racchiuderlo in schemi architettonici troppo schematici. Parliamo di Palazzo Contarini del Bovolo, con la sua caratteristica scala a chiocciola, bovolo, per l'appunto, in veneziano, il quale, pur racchiuso tra le calli del centro urbano tra Rialto e San Marco, con la sua maestosità stupisce il visitatore e domina dall'alto la città regalando una vista panoramica a 360 gradi dal suo belvedere a cupola. Fu Pietro Contarini ad aggiungere al suo palazzo tardo gotico di S. Paternian un nuovo corpo di fabbrica verso il cortile interno, probabilmente opera di Giovanni Candi, caratterizzato da una serie di logge aperte con archi a tutto sesto o ribassati. L'adiacente torre dà accesso alle logge e ne continua lo stile aereo nei cinque ordini di archi rampanti su colonne. Il linguaggio adottato è di ispirazione rinascimentale, ma si inserisce in una struttura che ricorda le torri scalari bizantine, mentre nello spirito è ancora gotica per l'indifferenza verso la modularità e la simmetria classiche e per il ricordo delle facciate colonnari aperte dei palazzi di fine Quattrocento. La struttura rientra nelle proprietà dell'IRE, L'Ente veneziano di ricovero ed educazione che ne cura anche il restauro e la valorizzazione. Per l'appunto, il palazzo, da qualche anno è in fase di ristrutturazione e, pertanto, abbiamo chiesto alla Dott.ssa Agata Brusegan, referente IRE per la conservazione del patrimonio storico-artistico di dirci qualcosa di più sull'argomento. Quali sono, più o meno, i tempi per la riapertura della Scala? “Il restauro del Palazzo è previsto che venga portato a termine nei primi mesi del 2012. È una data che credo sarà rispettata: il palazzo è destinato a futura sede degli uffici amministrativi dell'IRE, oltre che sede di qualche ufficio del Comune. La Scala del Bovolo, che non è stata interessata dal restauro, ma che è stata chiusa in quanto parte integrante del palazzo e perciò divenuta anch'essa area di cantiere, sarà nuovamente aperta al pubblico entro l'anno 2012”. Con quali criteri si sta effettuando il restauro? “I criteri, dettati anche dalla competente Soprintendenza che segue con molta attenzione l'intervento, sono di massimo rispetto dell'impianto originario del Palazzo, per quanto possibile, avendo l'edificio subito notevoli trasformazioni nell'800. Sono state riaperte logge ed arcate interne che erano state tamponate, vi è stato un recupero dei resti di affreschi anche cinquecenteschi, alcuni locali del piano nobile, opportunamente restaurati, adiacenti la Scala, si pensa potrebbero essere aperti al pubblico e visitabili, ma questo è ancora tutto da predisporre. Essendo un palazzo che verrà adibito ad uffici amministrativi di enti pubblici (IRE e Comune di Venezia) potrebbe essere possibile, previ accordi e prenotazioni, organizzare delle visite guidate del palazzo unitamente alla visita della Scala”. Al momento della riapertura, come si svolgeranno le visite all'interno? “Verrà ripristinato il servizio turistico per le visite alla scala del Bovolo analogamente a quanto si faceva in passato, prima della chiusura.... ...continua a pag. 3

ART in-Forma Newsletter d’informazione culturale di Teleart S.r.l. Reg. Tribunale di Venezia n. 7 del 21/06/2010 - Iscrizione al ROC n. 20360

Anno 2 Numero 21 Gennaio 2011 DIRETTORE RESPONSABILE Sabrina Cazzulo CAPOREDATTORE Riccardo Musacco

Art in-Forma gennaio 2011 - n. 21

Il Punto di Vista

PROGETTO GRAFICO E IMPAGINAZIONE Chiara Perulli HANNO COLLABORATO A QUESTO NUMERO: Riccardo Musacco, Chiara Perulli,

SEDE DI REDAZIONE Teleart S.r.l. Vega - Parco Tecnologico e Scientifico del Veneto Via delle Industrie, 17/a 30175 Marghera (VE) Tel. +39 041-2719027 Fax. +39 041-2770747 redazione@artinforma.it www.artinforma.it www.teleart.org In copertina: We Will Rock You - The Musical La redazione non è responsabile di eventuali variazioni delle programmazioni annunciate

10

Art in-Forma Gennaio 2011  

Newletter Teleart Gennaio 2011