Page 1

11 Guerra Spirituale

COME LIBERARSI dalle influenze di Satana di Don Basham Titolo originale: DELIVERANCE Traduzione: Anna Maria Peselli Indice Presentazione del Corso: Lezione 1: Regno di Dio contro Regno di Satana Lezione 2: Il ministero di liberazione di Gesù. Lezione 3: Esercitare oggi il ministero della liberazione. Lezione 4: Può un cristiano essere afflitto da uno spirito cattivo? Lezione 5: La contro-pentecoste di Satana. Lezione 6: Lezioni pratiche sul ministero di liberazione.

Breve Presentazione del corso 1. REGNO DI DIO CONTRO REGNO DI SATANA - Esamina la Scrittura per verificare la realtà della possente guerra spirituale tra i due regni: quello di Dio e quello del principe delle tenebre. Quando Satana fu cacciato dal cielo fu messo sulla terra, dove poi tentò Adamo ed Eva al peccato; essi persero così la loro autorità spirituale. Quindi Satana tentò Gesù nel deserto. E quando dichiarò che i regni di questo mondo erano suoi, non stava mentendo: Gesù non negò le sue rivendicazioni. Ma Gesù era venuto a predicare il regno di Dio. Così ci fu GUERRA aperta TRA I DUE REGNI. Secondo la Scrittura, OGNI PERSONA É IN UN REGNO O NELL'ALTRO. Non esiste un terreno neutrale, e questa guerra si spiega e si estende sempre più in termini soprannaturali. Mentre DIO effonde il Suo Spirito su tutta la terra, SATANA lo segue a ruota, effondendo attività diaboliche – (droga; stregoneria; occulto; fenomeni psichici; spiritismo; predizione, ecc.) - per vanificarne gli effetti e per bloccare la Pentecoste di Dio. 2. GESÚ E IL MINISTERO DI LIBERAZIONE - Considera Gesù e il Suo insegnamento, che devono essere il nostro modello. 3. ESERCITARE IL MINISTERO DELLA LIBERAZIONE - Tratta l’'esperienza nel ministero della liberazione, con diversi dettagli.


4. PUÒ UN CRISTIANO ESSERE INFLUENZATO DA UNO SPIRITO CATTIVO? - Studio delle basi teologiche del ministero della liberazione; infatti molti cristiani che devono affrontare questo argomento e ministero, hanno ricevuto un insegnamento teologico che li assicurava che, nella misura in cui erano cristiani, non potevano essere disturbati da uno spirito cattivo. Senza considerare quanti cristiani, anche tra le varie gerarchie ecclesiastiche, addirittura non credono all’esistenza del demonio e degli spiriti cattivi! Ma i fatti dimostrano che proprio i cristiani possono essere disturbati da uno spirito cattivo. E che i fatti concordino o meno con la nostra teologia, ciò non produce il cambiamento dei fatti. É la nostra teologia che deve cambiare! 5. LA CONTRO-PENTECOSTE DI SATANA - Inizia con uno studio della Scrittura e con avvertimenti sui rischi relativi ai fenomeni occulti e psichici, uno dei modi principali in cui la gente si apre al tormento diabolico. 6. LEZIONI PRATICHE SUL MINISTERO DELLA LIBERAZIONE - Come proteggere la nostra liberazione; i principi della liberazione; alcune delle lezioni apprese riguardo alle STRATEGIE DEL NEMICO. LEZIONE 1: •

Regno di Dio contro Regno di Satana

Uno dei modi in cui possiamo interpretare la vita cristiana - sebbene molti non lo vogliano considerare - è che si tratta di una guerra spirituale tra il Regno di DIO e quello di SATANA, con molte battaglie da combattere e molti aspetti della guerra, e in queste 6 lezioni considereremo diversi di questi aspetti.  Tale guerra si svolge anche intorno a noi, e dobbiamo rendercene conto. SIAMO IN GUERRA !! Tutto il mondo è impegnato in questa guerra spirituale tra due regni soprannaturali, e credo sia necessario che tutto il mondo cristiano si renda conto e capisca di trovarsi in mezzo ad un campo di battaglia.  A molti cristiani non piace pensare al diavolo, alla guerra e alle lotte, ma dalla Scrittura risulta chiaro che proprio questo è uno dei modi principali di considerare l'intera vita cristiana. Si parla infatti di GUERRA, di ARMATURA; di DIFESA. C’è un nemico personale da riconoscere e da combattere. E se riconosceremo di essere in guerra, tutto il nostro modo di pensare cambierà e penseremo in termini di vittoria, di disciplina, di sacrifici; e la guerra prenderà il primo posto e orienterà il nostro modo di pensare.  In realtà siamo in una guerra spirituale. SATANA in questo periodo sta liberando innumerevoli spiriti cattivi sulla terra. Un argomento da evitare? A volte se parlo di queste cose, qualcuno non le vuole sentire: vogliono solo sentir parlare di Gesù e di cose belle! Ma le istruzioni della Scrittura sono diverse. Essa infatti ci dice che:  Dobbiamo affrontare il nemico e vincerlo, non sfuggirlo o ignorarlo.  Quindi dobbiamo accostare di più il nostro modo di vedere a quello della Bibbia.  L'istruzione ricevuta dal mondo, la tecnologia, la scienza, il nostro modo psicologico di pensare, in questo ci sono di ostacolo e vanno regolati. Pensare al mondo in termini di Paradiso e Inferno, con Dio e Satana, angeli e spiriti cattivi, tenebre e luce, peccato e salvezza, è davvero difficile, perché dobbiamo affrontare grandi OPPOSIZIONI: 1. Influenze nella chiesa - il pensiero del mondo è penetrato nella chiesa, e anche  molti teologi e leader della chiesa non credono all' esistenza di un diavolo personale o di un Dio personale, o alla realtà di Cristo. 2. Una ostilità inspiegabile - Anch'io, come tutti, ho avuto le mie lotte.


 Ma ad un certo punto cominciarono ad accadere cose indipendenti da me:  Ostilità inspiegabili, appuntamenti mancati cominciarono a presentarsi con frequenza nella mia vita; e sapevo di non esserne il responsabile.  Ben presto mi resi conto che qualcuno che conosceva bene me, le mie debolezze e le mie forze, stava complottando contro di me: Avevo un avversario personale che mi era saltato addosso. Cominciavo a rendermene conto, anche se ci vollero mesi per imparare a gestire il problema. BASARSI SULLA SCRITTURA Fu necessario cambiare modo di pensare e la mia strategia spirituale:  In Seminario mi avevano insegnano che il diavolo non esiste, e quando Gesù ne parlava e lo cacciava, non faceva altro che adeguarsi alla mentalità dell'epoca. Chi aveva ragione? Gesú, o i professori del Seminario? Se studieremo la Scrittura e assumeremo il punto di vista di Gesù, capiremo che Egli era perfettamente consapevole di queste realtà, e a noi non resta che fare una scelta:  CREDERE a quanto dice la Scrittura su queste cose, oppure,  CREDERE a quanto dice la filosofia degli uomini? Io suggerisco di credere alla Scrittura. La Parola è vita - La storia della Chiesa dimostra che essa non ha mai prosperato se non quando ha creduto veramente ai principi della Scrittura e li ha messi in pratica. Ho fatto una scoperta:  Se accettiamo i principi del Nuovo Testamento, e poi applichiamo i metodi suggeriti, accadono cose meravigliose: e otteniamo i risultati promessi!  Non ho niente contro la medicina, la psicologia o la psichiatria. Solo che non erano i metodi più impiegati nel Nuovo Testamento! Pietro, di anatomia ne sapeva probabilmente meno di un ragazzino di 10 anni dei nostri giorni: non aveva alcuna istruzione in nessun campo. Ma quando pronunziava le parole della fede nel nome di Gesù, gli zoppi camminavano e i ciechi vedevano. Dobbiamo fare una scelta Possiamo scegliere tra i principi spirituali del Nuovo Testamento o le vie del mondo. Possiamo ringraziare Dio per i media, gli psicologi, gli psichiatri e per quanto essi fanno nei loro lunghi e costosi processi di guarigione.  Ma al di sopra e oltre queste cose c'è il ministero spirituale di Gesù, secondo il quale: 1. Se applichiamo i principi del Nuovo Testamento, 2. se ne accettiamo i concetti, e 3. se ne applichiamo i metodi, 4. otteniamo i risultati del Nuovo Testamento! LA GUERRA TRA I DUE REGNI - NELLA SCRITTURA La lotta di Gesú contro Satana: Luca 4, 1-13 (La tentazione di Gesù nel deserto). I regni terreni sono di Satana - La chiave di questo brano è racchiusa nei versetti 5-7, dove Satana portò Gesù sopra un monte e gli mostrò tutti i regni della terra, affermando che erano SUOI.  Gesù non lo negò, perché è una verità. Molti non capiscono o non vogliono capire che Satana è il governatore di tutti i regni di questo mondo; ma Gesù lo aveva capito.  Gesù infatti riconosce i due regni, quello di Satana e quello di Dio, e che vogliamo ammetterlo o meno, Siamo in un regno o nell'altro. E i due regni sono in guerra aperta e all'ultimo sangue. Gesú predica il regno di Dio Dopo il battesimo nel Giordano e le tentazioni nel deserto, Gesù cominciò a predicare, e una delle prime cose che annunziò fu la  Venuta del Regno di Dio. Gesù infatti ha predicato il vangelo del Regno.  Tutti i regni del mondo erano di Satana, e Gesù è stato inviato in territorio nemico a stabilire il regno di Dio in mezzo al regno di Satana.


Satana e la terra: - Dio aveva affidato ad Adamo ed Eva il dominio della terra e degli animali, ma dopo che essi ebbero ascoltato l'inganno del serpente - e quindi dopo aver disobbedito a Dio - quel dominio passò a SATANA, che ne diventò il re e governatore.  Satana in precedenza era un arcangelo; ha poteri, diritti e autorità per la sua precedente posizione.  Con la sua ribellione, infatti, non perse tutto.  Fu cacciato dal paradiso e fu il re della terra e del regno delle tenebre. Quando venne Gesù, gli mostrò i regni che erano suoi. In 1 Giovanni leggiamo: "Sappiamo che tutto il mondo è in mano al maligno". Il regno di Satana: estensione Satana è un nemico sconfitto. Fu sconfitto sulla croce e non ha potere legale su niente.  Ma è ancora in possesso di un terreno, anche se legalmente non gli appartiene più.  E finché i cristiani non gli strappano quel possesso, egli lo mantiene abusivamente. É quanto avviene riguardo alla SALVEZZA.  Con la morte e risurrezione di Gesù Cristo, Dio ha ottenuto la salvezza di tutti gli uomini, eppure  molti muoiono senza ottenerla perché rifiutano Cristo, e così non si appropriano della salvezza che Cristo offre loro.  Gesú ha colpito a morte il regno delle tenebre per mezzo della croce. Ma Satana e le sue forze angeliche e diaboliche hanno il controllo per lo meno di gran parte di quanto accade sulla terra;  questo perché i cristiani non hanno tolto quel dominio dalle mani di Satana. Un regno o l'altro Ognuno di noi si trova in un regno o nell'altro.  Chi non è nel Regno di Dio o nel corpo di Cristo, è automaticamente sotto le leggi del nemico.  La gente è colpita da questa dichiarazione: non vuol sentirsi dire che si trova sotto il dominio del maligno e che ne è influenzata. Dalle tenebre alla luce - Il solo modo per uscire dalle tenebre è entrare nella luce.  Per uscire dal regno di Satana dobbiamo entrare nel regno di Dio. Non ci sono vie di mezzo, campi neutrali, zone franche.  Questa è proprio una delle consapevolezze che ci deriva dalla presente, grandiosa effusione dello Spirito Santo:  Ci insegna ad accettare chi è di qua dal confine, e ad escludere chi ne è al di là. Non ci sono vie di mezzo. Molti se ne stanno seduti ai margini, ma ora non è più possibile non prendere una decisione:  Dobbiamo decidere per un regno - e sapere di esserci - o per l'altro regno, ed esserne a conoscenza. Altro aspetto della guerra Quando il diavolo mostrò a Gesù i regni della terra, non intendeva montagne, laghi e pianure, ma la gente, le nazioni.  Il campo di battaglia è la razza umana: voi ed io; e spesso noi prendiamo le parti del nemico perché non ci rendiamo conto di quanto sia cruciale questa battaglia. Necessità di riconoscere gli effetti del nemico  Satana è un nemico, un avversario personale; il nostro accusatore. Ed è alleato con moltissimi spiriti cattivi che lo aiutano a tormentare il popolo di Dio.  Satana ha il dominio sui regni del mondo, cioè su chi non appartiene al regno di Dio per scelta consapevole.  In 2 Corinzi 4,4 Paolo chiama Satana "il Dio di questo mondo, che acceca le menti (di chi non crede)". Sulla base della dottrina biblica dobbiamo riconoscere l'autorità che egli ha e il tipo di nemico che abbiamo in lui. Pretendere che Satana non esista, è il più alto segno di stupidità per un cristiano. Molti cristiani tuttavia preferiscono ignorare Satana, perché così pensano di essere lasciati in pace da lui. Ma non è così, ed è folle pensare che ignorando ciò che il diavolo sta facendo possiamo vivere al di sopra di lui. Da dove è saltato fuori il diavolo?


Non è stato creato da Dio, perché Dio crea solo cose buone. Nella creazione c'erano angeli, principati e potenze per governare i cieli, oltre alla razza umana.  Tra le creature angeliche Dio creò tre arcangeli che governavano: Gabriele, Michele e Lucifero. Lucifero si ribellò, si mise contro Dio; fu cacciato dal paradiso coi suoi angeli ribelli e fu gettato sulla terra. La caduta di Satana sulla Scrittura La caduta di Satana è descritta in due passi: Isaia 14 e Ezechiele 28. Isaia 14, 12-14: - "Come sei caduto dal cielo, Lucifero, figlio dell' aurora? Come mai sei stato steso a terra, signore dei popoli? Eppure tu pensavi: 'Salirò in cielo, sulle stelle di Dio innalzerò il mio trono (aveva già un trono), dimorerò sul monte dell'assemblea, nelle parti più remote del settentrione. Salirò sulle regioni superiori delle nubi, mi farò uguale all'Altissimo". L'ORGOGLIO, ovvero: LA MIA VOLONTA' AL DI SOPRA DI QUELLA DI DIO L'origine del problema fu l'orgoglio - Fu l’orgoglio la causa della ribellione di Satana. L’orgoglio portò anche Eva a prendere il frutto proibito.  L'orgoglio esalta noi stessi e la nostra volontà contro quella di Dio. Questa natura dell'orgoglio fu la causa della caduta di Satana - che per voler essere esaltato al di sopra di Dio fu cacciato dal paradiso. In Ezechiele 28,11-17 troviamo un'altra descrizione della caduta di Satana. Qui Dio fa profetizzare Ezechiele contro il re di Tiro e gli fa dire chiaramente quale regno e quale potenza si muovono dietro di lui. Vi ritroviamo la descrizione della caduta di Satana.  Dio non ha creato Satana, ma un arcangelo; lo creò con una tale potenza e splendore che egli, Lucifero, si attribuì la gloria e volle prendere il posto di Dio. Così fu cacciato dal cielo.  In Luca 10,18 si parla ancora di Satana. Dopo la missione dei discepoli, portata a termine con successo, Gesù li accoglie con gioia e dice di aver "visto Satana precipitare dal cielo come una folgore". Gesù fu testimone di questa ribellione. Quando Satana fu cacciato dal cielo, fu mandato sulla terra in forma di serpente; ed era già lì quando Dio creò Adamo ed Eva e li mise nell'Eden. ORIGINE DELLA RIBELLIONE La ribellione ebbe luogo prima della creazione dell'uomo, ma la Scrittura è piuttosto oscura sull'argomento. Accostando due punti della Scrittura possiamo dedurre gli effetti della ribellione di Satana, quando fu cacciato sulla terra. Creazione e caos Genesi 1, 1-2: "In principio Dio creò il cielo e la terra. Ora la terra era informe e deserta (greco = CAOS) e le tenebre ricoprivano l'abisso, e lo Spirito di Dio aleggiava sulle acque". La parola CAOS significa qualcosa che è stato distrutto e rovinato. Ma il primo versetto dice che Dio creò il cielo e la terra, e Dio all'inizio ha creato tutto bene.  Poi c'è stato il CAOS. Molti studiosi della Bibbia chiamano l'intervallo tra i versetti 1 e 2 di Genesi 1 "il grande intervallo".  Per capire meglio cosa avvenne tra la creazione e il caos, a questi due versetti possiamo aggiungere Isaia 45,18: "Poiché così dice il Signore, che ha creato i cieli; Egli, il Dio che ha plasmato e fatto la terra, l'ha resa stabile, e l'ha creata non come orrida regione, ma l'ha plasmata perché fosse ABITATA..." In altre parole, Dio non ha creato il caos, ma una terra perfetta. La conclusione degli studiosi della Bibbia è che Dio creò cielo e terra perfetti, ma quando scoppiò la guerra in cielo per la ribellione di Satana, e lui e i suoi angeli furono espulsi e cacciati sulla terra,  sulla faccia della terra ci fu come l'esplosione di una bomba, e sotto il dominio di Satana la terra diventò CAOS. La terra ricreata Poi Dio creò il Giardino dell'Eden. Fu l'indicazione di una creazione nuova, il rimettere a posto qualcosa di incolto e di selvaggio, il rimedio a qualcosa che era stato distrutto.  Dio riportò l'ordine nel caos provocato da Satana. La terra quindi era in stato di Caos quando Dio creò il Giardino dell'Eden e vi mise Adamo ed Eva, e Satana era già presente in forma di serpente.  Da Dio essi ebbero il dominio della terra e di quanto conteneva,


ma quando credettero al serpente e disobbedirono a Dio, essi persero quel dominio, che ricadde nelle mani di Satana. Attuali poteri di Satana - la guerra Dopo esser stato cacciato dal cielo, Satana non ha perso tutti i diritti di accesso al trono di Dio, e può ancora comparire davanti a Lui in speciali occasioni - come leggiamo in Giobbe - con Gabriele, Michele e altre creature celesti. Da LUCIFERO cambiò il nome in SATANA (= accusatore) e Diavolo (il Maligno), e la sua opera è quella di accusare i figli di Dio.  Dio gli ha lasciato poteri terribili, e la Scrittura lo riconosce come Principe, Governatore o re di questa epoca.  Satana domina il regno delle tenebre su questa terra, e tutto ciò che in esso rientra.  Dio invece è il DIO DELLA LUCE, e il regno di Dio è stato stabilito sulla terra e nel cuore degli uomini.  Ma proprio qui ha luogo la guerra, e voi ed io siamo in un campo di battaglia. É una GUERRA SOPRANNATURALE - perché Dio e Satana sono esseri soprannaturali - e si svolge in termini soprannaturali. Le armi della guerra (Efesini 6, 10-18). Paolo ci incita a rivestirci delle armi spirituali, perché "non dobbiamo lottare contro creature umane (carne e sangue), ma contro spiriti maligni del mondo invisibile, contro autorità e potenze, contro i dominatori di questo mondo tenebroso" (v. 12). Le armi elencate da Paolo difendono il corpo davanti. Non c'è niente per il dietro. Satana, infatti, va affrontato; non si deve fuggire da lui.  La Scrittura ci avverte sempre di affrontare e vincere Satana - e sarà lui a fuggire. Importanza della Parola di Dio In diverse parti del mondo c'è molta fame della Parola di Dio.  La Chiesa per tanto tempo non ha dato alla Parola il posto che le spetta, e molte Chiese sono lontane dal credere nell’ispirazione divina della Scrittura.  Ma chi si muove con lo Spirito, si convince sempre più della realtà della Parola. Io credo sempre più alla autorità della Parola. Le sue apparenti contraddizioni non mi disturbano, e le attribuisco alla nostra limitata capacità di capire la Parola. Ciò che mi ha maggiormente portato a credere nella Scrittura è quanto ho sperimentato dopo essere entrato nel ministero della liberazione.  Quando i demoni si manifestavano nella gente, se venivamo in contatto con loro, vedevamo che corrompevano e controllavano la vita della gente, e in molte occasioni ho potuto constatare la paura terribile che i demoni hanno della Parola di Dio: sanno bene quanto sia VERA. Ma se molti cristiani non lo capiranno o non ci credono, i diavoli lo sanno bene. Leggere e ricordare la Scrittura Una delle forme più comuni di tormento diabolico, frequente nelle persone che hanno avuto contatti con l'occulto, è la loro incapacità a leggere o a ricordare la Scrittura.  Moltissime persone verso cui ho esercitato il ministero della liberazione, quando ho letto loro la Bibbia si sono addormentate.  Anche una cristiana battezzata nello Spirito, se leggeva la Bibbia si addormentava. Quando provò a leggergliela il marito, lei cadde in trance. Poteva leggere tutto, fuorché la Bibbia. Altri possono leggere e studiare tutto, ma se leggono la Bibbia sono disturbati da ogni tipo di pensieri cattivi e bestemmie. I diavoli hanno terrore della Scrittura, perché proprio la Scrittura è la fonte della loro sconfitta. Nei Seminari spesso la Parola di Dio è messa in dubbio. La letteratura cristiana molte volte non aiuta la gente a capire l'importanza della Parola di Dio, e può anzi collaborare a mettere il dubbio nella gente.  Quindi Satana opera anche attraverso la letteratura.  Si cerca di dare una spiegazione naturale ad ogni fatto eccezionale della Bibbia ... - I miracoli non ci sono; Mosè in realtà non ha attraversato il Mar Rosso; Gesù non è nato proprio da una Vergine. Satana vuol distruggere la PAROLA DI DIO perché essa registra la sua sconfitta.  Il dubbio sulla parola di Dio è una sua strategia.


È una GUERRA SOPRANNATURALE.  Ora tutta la nazione rigurgita di stregoneria, fenomeni psichici, magia, spiritismo, astrologia, oroscopi, ecc., e tutte queste cose spalancano le porte a Satana.  Negli ultimi decenni si è aggiunta la droga, e più Dio effonde poteri soprannaturali, più Satana libera i suoi poteri negativi.  Anche SATANA FA MIRACOLI, ma con effetti negativi che chiudono il rapporto dell'uomo con Dio. E poi, Dio è più grande. Nella Sua Parola Dio ci ha dato il potere di mettere in fuga il nemico. Sia lode a Dio! Preghiera finale Padre celeste, ti ringraziamo per la Parola di Dio che ci conduce alla Verità. Ti ringraziamo per l'autorità che abbiamo in Gesú Cristo;  Ti ringraziamo perché Satana è un nemico sconfitto, e noi abbiamo ogni potere sul potere del nemico. E Ti preghiamo, Signore, perché per fede possiamo esercitare questo potere e ottenere la vittoria nella nostra vita e in quella di coloro che amiamo - per la grazia del nostro Signore Gesù Cristo, nel nome del quale Ti preghiamo. Amen. LEZIONE 2: •

Gesù e il ministero della liberazione

Gesù è venuto sulla terra per rivendicare il REGNO DI DIO, perché la terra, dopo la caduta di Adamo ed Eva, era diventata il REGNO DI SATANA.  Tra questi due regni è in corso una guerra spirituale, alla quale tutti partecipiamo. Ma dobbiamo scegliere di stare con Dio e di lottare con i Suoi metodi.  Gesù é il nostro modello - e dobbiamo imparare da Lui come svolgere i ministeri affidatici da Dio.  In questa lezione esamineremo il modo in cui Gesù ha svolto il ministero della liberazione. Se, infatti, ci allontaniamo dal Suo esempio, ci ritroveremo in enormi difficoltà. Osservazioni sul ministero di Gesú Gesù iniziò il Suo ministero sulla terra con delle presupposizioni di base. Egli, infatti, presupponeva che: 1. Tutti credessero in Dio - e non ha mai cercato di convincere qualcuno che DIO É; e che la gente sapesse BENE CHE DIO É.  Ed è questo ciò che dovremmo fare oggi.  É assai dannoso ed inutile cercare di impegnare un agnostico o un ateo.  Molti sanno che Dio esiste e vogliono sapere come entrare in contatto con Lui. Questo tipo di persone è talmente numeroso che non è necessario perdere tempo dietro a chi vuol discutere sull'esistenza di Dio. Dobbiamo basare il nostro ministero presupponendo che le persone credano in Dio, e non sprecare tempo con gli agnostici. 2. Che la gente credesse alla realtà spirituale del paradiso e dell'inferno. Lo Stesso Gesù veniva dal cielo; insegnava queste cose alla gente e presupponeva che ci credessero.  Seguendo questo esempio, io mi sono trovato bene.  Non andate a discutere i principi spirituali esposti nella Scrittura. Accettateli per fede e chiedete di capirli. Semi di ribellione Le DOMANDE: "Perché?" - "Perché Dio lo ha fatto?.... Perché quest'altra cosa?"... Perché?" Nella maggior parte della gente sono il SEME DELLA RIBELLIONE.  Il fatto di voler interrogare Dio, infatti, significa che avete uno spirito che non si sottomette. Gli aspetti principali del ministero di Gesú I quattro aspetti principali del ministero di Gesù sono: 1. La salvezza 2. La guarigione 3. Il Battesimo nello Spirito Santo 4. La liberazione.


Gesù è venuto come Salvatore, Guaritore, battezzatore nello Spirito e Liberatore. Tutte cose che possiamo trarre da quanto Gesù dice di Se Stesso nella Scrittura.  Vediamo come lo Stesso Gesù Si esprime in Luca 4,16:  Dopo i 40 giorni nel deserto, Gesù torna al paese natio, e il sabato va alla sinagoga e legge il brano del profeta Isaia che gli viene dato: "Lo Spirito del Signore è sopra di Me; per questo Mi ha consacrato con l'unzione e Mi ha mandato ... ad ANNUNZIARE ai poveri il lieto messaggio (salvezza); a PROCLAMARE ai prigionieri la liberazione (dai demoni); ... e ai CIECHI la VISTA (guarigione); a rimettere in LIBERTÁ gli OPPRESSI (potenza = battesimo nello Spirito Santo) e a PREDICARE un anno di grazia del Signore. Così Gesù, leggendo il brano di un profeta scritto 600 anni prima, fece una dichiarazione pubblica dell'inizio del Suo ministero messianico.  E alla fine aggiunse: "SONO IO quell'UOMO". E aggiunse anche la dichiarazione pubblica dei Suoi quattro ministeri principali. Gesú trasmette il Suo ministero ai Suoi discepoli (Marco 16, 15-18) 1. Salvezza: "Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura. Chi crederà e sarà battezzato, sarà salvo. Ma chi non crede sarà condannato. E questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: 2. Liberazione: Nel mio nome scacceranno i demoni; 3. Potenza: parleranno lingue nuove; (Battesimo nello Spirito Santo) 4. Guarigione: Prenderanno in mano i serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno; imporranno le mani sui malati, e questi guariranno". Il brano termina con queste stupende parole: "Il Signore operava insieme con loro e confermava la parola con i prodigi che l'accompagnavano". Bere veleni: Su questo punto molti pongono interrogativi:  Si intende bere inavvertitamente veleni, non intenzionalmente e per sfida. E vi sono molti casi in cui la gente è stata risparmiata dalla morte che i veleni avrebbero provocato. Prendere in mano i serpenti: Spesso si riferisce alle forze del nemico (Luca 10, 19-20).  Qui parla di autorità su serpenti e demoni - della vittoria che Gesù ci ha dato in Lui.  Due dei quattro ministeri non poterono esser compiuti completamente fin dopo la morte e risurrezione di Gesù: la salvezza e il battesimo nello Spirito Santo. Negli Atti degli Apostoli furono portati avanti tutti e quattro, ma poi questi ministeri sono scomparsi dalla chiesa, ad eccezione di UNO. La Chiesa e i quattro ministeri di Gesú I quattro ministeri commissionati da Gesù alla Sua Chiesa, col passare degli anni sono caduti in disuso.  È rimasto solo quello fondamentale della SALVEZZA, sul quale è fondata la Chiesa stessa. Ma ORA vediamo che tutti i ministeri sono stati restaurati nel corpo di Cristo. In cosa crede la Chiesa? 1. SALVEZZA: Presumiamo pure che tutte le chiese credano nella salvezza, sebbene alcune chiese istituzionali non credano neppure a questa. 2. Guarigione: Ma quando passiamo al secondo ministero, perdiamo circa la metà delle chiese. In altre parole, metà della gente che crede in Gesù come Salvatore, non crede ai Suoi miracoli e alla guarigione. 3. Battesimo nello Spirito: Se passiamo poi al ministero della potenza, la gente è nuovamente dimezzata: Molti che credono alla salvezza e alla guarigione, impallidiscono al pensiero di parlare in lingue. 4. Liberazione: La stessa divisione avviene ancora tra coloro che credono e usano questi 3 ministeri, quando si comincia a parlare del ministero della liberazione e dei demoni. L'audience si dimezzerà ancora e si avranno lo stesso tipo di reazioni, di scetticismo, di paura. Opposizione e cecità Testimonianza - Questo cammino l'ho sperimentato personalmente.  Dopo la guarigione di un amico, io e mia moglie abbiamo creduto alla guarigione e abbiamo cominciato a predicarla.  Ma gli amici ci avvertivano di non diventare dei fanatici.


 Poi scoprimmo il battesimo nello Spirito, e anche qui gli amici ci avvertivano di stare attenti al fanatismo.  La stessa cosa successe col ministero della liberazione. Il tipo di cecità e di opposizione spirituale che troviamo a tutti questi ministeri è simile in ogni caso. L’opera del Nemico É il nemico stesso che ci vuole accecare a tutto ciò che Dio sta facendo. Di Satana Paolo dice che è "il dio di questo mondo che acceca le menti dei credenti". É Satana a bloccare la gente dal credere al Vangelo.  Quando una persona accetta Cristo, Satana cerca di accecarla alla realtà della potenza della guarigione, del battesimo nello Spirito e della liberazione.  Questo perché la potenza dello Spirito Santo porta una dimensione di potenza incredibile nella vita del cristiano, e gli dà il potere di SCONFIGGERE lo stesso Nemico. In ogni caso, lo scetticismo e l' incredulità, la mancata apertura, ossia la chiusura dello spirito umano all'insegnamento, la resistenza, hanno tutte la stessa origine e cercano di accecarci alla verità. Tutta la verità É una cosa umiliante, e mi chiedo se ci siano altre cose che io non vedo e non credo e che invece sono vere. Credo vi siano altri misteri nella Scrittura che mi spaventano e a cui ancora credo con difficoltà, perché sono ancora accecato dal dio di questo mondo.  So di non essere arrivato alla verità piena. Oggi insegno cose che 5 anni fa non capivo e nelle quali non credevo.  Dio sta restaurando la verità completa nella Sua Chiesa. Ma ad ogni nuovo passo, abbiamo un nemico attivo che si oppone alla verità - per questo molti non riescono a capire pienamente questi ministeri. Dio permette la tentazione Gesù e la tentazione - In Luca 4 vediamo che,  dopo il Battesimo nello Spirito, Gesù fu portato dallo Spirito Santo (non da Satana) a questo incontro con Satana nel deserto, per imparare a vincere il nemico nel Suo ministero. É DIO a permettere questo incontro, per il nostro bene. Nulla accade senza che Dio lo permetta,  e Dio permette gli attacchi di Satana non perché ne usciamo sconfitti, ma perché giungiamo alla vittoria.  Talvolta lo fa per mostrarci i nostri punti vulnerabili, e uno dei nostri problemi è il volerci liberare subito del nemico senza imparare la lezione che Dio voleva mostrarci, né capire la debolezza della nostra armatura che ha permesso quell'attacco.  Non ci accade nulla senza che Dio lo permetta, e anche gli attacchi di Satana ci sono utili, perché hanno lo scopo di insegnarci delle lezioni.  Non stiamo dicendo che li dobbiamo accettare passivamente o che dobbiamo rassegnarci, NO .... Dobbiamo solo arrivare a capire quando siamo sotto un attacco che Dio permette e dal quale dobbiamo imparare, non solo ad abbattere l'attaccante, ma ad esser meglio preparati in difesa la volta prossima. La vita cristiana non é un letto di rose o un cammino rilassante, come molti cristiani pensano:  Vi salvate, e tutti i problemi sono risolti: avete la guarigione, ricevete il Battesimo nello Spirito, o la liberazione, e i problemi sono finiti. Ma non é così!  Dio infatti permetterà che siamo attaccati di continuo per portarci a conoscere sempre più l'autorità che ci ha dato, e chi siamo in Gesú Cristo,  e l'unico modo per imparare a esercitare l'autorità che ci è stata data è che questa sia sfidata. Altrimenti non viviamo nel regno che Dio vuole per noi.  Se non corriamo qualche rischio nella vita per amore di Gesú, se non procediamo in modo che il nemico possa ogni tanto attaccarci, stiamo giocando troppo sul sicuro e andiamo avanti con cose che sono solo protezione superficiale. Chi vive veramente in Dio sarà soggetto ad attacchi, e da questi imparerà una autorità maggiore che egli ha in Gesù Cristo. Gesú - Liberatore


Dopo la tentazione nel deserto, la lotta spirituale di Gesù nel Suo ministero pubblico non fu tanto contro Satana personalmente, quanto contro i suoi mezzi, i demoni.  E lo stesso è per voi e per me. Se dietro ad ogni attacco diabolico sta il principe delle tenebre, la lotta di ogni giorno è contro gli spiriti cattivi. Avversari personali – Proprio questo sono Satana e i suoi spiriti cattivi. Sanno dove trovare le nostre debolezze e aspettano il momento giusto per colpire.  Hanno una personalità che li separa dal regno animale; hanno aspetti simili ai nostri: Noi abbiamo la consapevolezza di noi stessi; la mente per pensare, per decidere; sappiamo di essere persone che sentono, che pensano, che decidono. E la stessa cosa è per i demoni. Guardiamo cosa dice la Scrittura (Luca 4, 31-37; 40-41)  Questo brano dimostra come i demoni abbiano una mente. Al versetto 34 lo spirito cattivo che era nel malato disse a Gesù: "Perché ti interessi a noi, Gesù di Nazareth? Vuoi forse mandarci in rovina? Io so bene chi Tu sei: sei il santo di Dio". E al versetto 40: "Molti spiriti maligni uscivano dagli ammalati e gridavano: 'Tu sei il Figlio di Dio!" In entrambi i casi Gesù ordinò loro di tacere. Ma erano entità personali che sapevano e a cui ci si poteva rivolgere come persone. Passiamo a Matteo 16. Pietro aveva riconosciuto che Gesù è il Cristo. Dopo due anni di vita accanto a Lui, aveva ricevuto la rivelazione divina di Chi Egli era.  Ma i demoni lo hanno saputo dalla prima settimana del Suo ministero! Discutevano con Gesù e facevano delle scelte: "Mandaci in quel branco di porci piuttosto che all'inferno!" Il ritorno dei demoni - In Matteo 12, 43-45 Gesù insegna come uno spirito cattivo, quando è uscito da un uomo, cerca un altro posto per abitare.  E non trovandolo, torna da quell'uomo e se trova la porta aperta e la casa pulita, chiama altri sette spiriti ad abitare con lui; tanto che l'uomo sarà in condizioni peggiori di prima. Qual è l’insegnamento di questo brano? - Che dobbiamo difendere la liberazione avvenuta! Inizio del ministero personale di liberazione[i] Un esempio pratico - Una volta fui invitato da una Chiesa come esperto nella liberazione, mentre ero ancora agli inizi del ministero. Alla fine della spiegazione e della preghiera avevano preparato una persona che doveva essere liberata.  Dallo studio della Scrittura avevo visto che Gesù Si faceva dire il loro nome dai diavoli, e poi li cacciava (una tecnica che uso sempre ed è utilissima: spirito di incontinenza; di impurità; di sordità; spiriti muti; legioni [2000 demoni] - Tanti demoni possono occupare una personalità umana fisicamente così piccola).  Così, ricordandomi di dover usare autorità, gridai a quel giovane: "Nel nome di Gesù, dimmi il tuo nome!" E il giovane mi disse come si chiamava lui. Ma poi gli dissi che mi stavo rivolgendomi al demonio, e ripetei la domanda. Con sorpresa lui rispose: "Dimenticanza". Allora gli comandai di uscire! Alla terza volta il ragazzo cambiò espressione, poi cominciò a citare interi brani della Scrittura che non era mai riuscito ad imparare: era stato liberato! Questo fu l'inizio del mio ministero. Da allora sono accadute tante cose! Ma io mi confrontavo sempre con la Scrittura, e sempre più vedevo che nel mio ministero accadevano le stesse cose del Nuovo Testamento. Ripetiamo i principi fondamentali: Scopriamo sempre più che: Se accettiamo i principi e i concetti del Nuovo Testamento, E applichiamo i metodi e i principi del Nuovo Testamento, Otteniamo i risultati del Nuovo Testamento Ed è proprio quanto accade nel ministero della liberazione.  Se vi entriamo agendo come se nella gente vi fossero dei demoni, entrate in contatto con loro e scoprite che quella è una realtà;  E scopriremo che in 6 - 8 casi su 10 accadrà ciò che accadeva nel Nuovo Testamento e cioè:


 Quando lo spirito cattivo è pressato da qualcuno pieno di Spirito Santo, accade ciò che accadde nella Sinagoga a Cafarnao: l'uomo che non si era reso conto del suo problema, si trovò a veder salire in superficie la personalità negativa che lo disturbava. E parlò: ma era il nemico a parlare. Gesù rispose al demonio, non all'uomo o alla congregazione. E gli ordinò di uscire dall'uomo. I demoni parlano con la bocca della persona che li ospita Se vi addentrate in questo ministero, vedrete spesso che il demonio vi parlerà con le labbra e la voce della persona da liberare.  I demoni pensano che il corpo umano sia una casa.  Un giorno, mentre ordinavo agli spiriti cattivi in una donna di rivelarmi il loro nome, dall'altro lato della sala una giovane rispose dicendo che non avrebbe detto chi era. Il potere Quando lo Spirito Santo é all'opera, spesso non sappiamo cosa ne risulterà.  Così quel demonio fu messo allo scoperto, e fu possibile liberare la giovane che aveva gridato,  E quel demonio ... uscì con un fortissimo grido, e la ragazza fu libera. Come si rivelano - I demoni si rivelano attraverso la potenza dello Spirito Santo, e si manifestano per quello che sono: tormentano la personalità umana;  quando parlano e si rivelano, porteranno molti a credere. Applicando il metodo di Gesú - che riteneva i demoni delle "personalità" - otteniamo con sempre maggior frequenza i Suoi risultati.  L'autorità e la potenza non sono in me, in noi, ma nel nome di Gesú. É questo che i demoni temono. Preghiera Signore Gesù, Ti ringraziamo per tutti gli esempi che ci hai dati del Tuo ministero mentre eri sulla terra. Ti ringraziamo per esser venuto come Salvatore, Guaritore, Battezzatore, Liberatore, e Ti ringraziamo Signore, perché lo stesso Spirito Santo che ha dato potenza a Te, la darà anche a noi; Tu sei venuto a liberare i prigionieri, e per la stessa Tua autorità e potenza, anche noi vediamo accadere le stesse cose. Per questo Ti siamo grati, e lodiamo il Tuo santo nome. Grazie, Gesù. Amen.

[i] Don Basham ha scritto un libro sulla sua esperienza nel ministero della liberazione,”Deliver Us from Evil”, che anche Padre Tardif riteneva il migliore in commercio. Il libro è stato pubblicato in italiano dalla Editrice Uomini Nuovi, (E.U.N.), di cui troverete tutte le indicazioni alla voce “Contatti” di questo Sito Internet. Si consiglia di leggere il libro. LEZIONE 3: •

Il ministero della liberazione oggi

Svolgere il ministero della liberazione 1. Cos'é il ministero della liberazione? É quel ministero nel quale, per mezzo dell'autorità di Gesù Cristo, prendiamo autorità sugli spiriti cattivi che tormentano la gente e comandiamo loro di uscire nel nome di Gesú, e poi vediamo la gente liberata. Nella Sua chiesa Dio sta restaurando tutti i ministeri della Chiesa Primitiv a, incluso il ministero della LIBERAZIONE. In molte parti del mondo oggi i demoni vengono cacciati nel nome di Gesù. E la gente è liberata! 2. Gesù ha incaricato i Suoi discepoli della liberazione. La Scrittura parla in diversi punti di questo ministero: Matteo 10,1: "Chiamati a Sé i dodici discepoli, diede loro il potere di scacciare gli spiriti immondi e di guarire ogni sorta di malattia e infermità". Qui c'è da rilevare che: Il primo incarico dato ai discepoli é proprio quello di cacciare demoni. Marco 16, 14-18. Dopo la sua morte e risurrezione, prima di ascendere al cielo, Gesù incaricò i discepoli di portare avanti la Sua opera. Poi aggiunse che chi crede avrà segni miracolosi, e cioè:


"cacceranno i demoni invocando il Mio nome (anche qui la liberazione al primo posto); parleranno in lingue nuove; prenderanno in mano i serpenti e berranno veleni senza averne alcun male; imporranno le mani sui malati e li guariranno. 3. Il ministero della liberazione incontra molte obiezioni. Si tratta di un ministero nuovo, ed è necessario rispondere alle domande ed obiezioni della gente. Ma dobbiamo anche considerare che il Vangelo attribuisce grande valore, importanza e significato a questo ministero. Molti studiosi della Bibbia affermano che 1/4, se non addirittura 1/3 del ministero di Gesù in terra è stato speso in questo ministero, e tuttavia per molti anni esso é sparito dalla Chiesa. Ma oggi sta tornando nella sua vita e nel suo insegnamento. Ed è sempre più seguito. Come si conduce il ministero della liberazione 1. Un nemico personale - Fin dai primi tempi del sacerdozio mi ero reso conto della esistenza di un nemico personale. Il primo incontro diretto lo feci nella mia chiesa con una donna bisognosa di liberazione: mi ritrovai davanti ad una persona tormentata da spiriti diabolici, ed ero del tutto impotente, non sapevo cosa fare. Allora capii che esisteva una dimensione a me sconosciuta del ministero sacerdotale, che dovevo scoprire e studiare sulla Scrittura. Quindi provai a esercitare quel ministero con un uomo disturbato nella memoria, e mi resi conto che si trattava di qualcosa di diabolico. Ordinai a quella cosa di uscire da lui, e l'uomo guarì. 2. Realtà del ministero della liberazione – Voglio illustrarvi la realtà di questo ministero. Abbiamo già spiegato che se: Accettiamo i principi e i concetti del Nuovo Testamento, E applichiamo fedelmente i metodi del Nuovo Testamento, Spesso otterremo i risultati del Nuovo Testamento. E più procedo secondo l'esempio lasciatoci da Gesù, più vedo i Suoi risultati. a) Non é un ministero raffinato - A volte i demoni escono gridando a squarciagola; a volte la gente cade al suolo in convulsioni. b) Talvolta i demoni - che sono personalità con un pensiero, una mente e una volontà - prendono temporaneamente il controllo della voce e del corpo della persona e parlano al Signore e ai discepoli tramite lei, rivelandosi per quello che sono. Questo può accadere spesso tra la gente che ha bisogno di liberazione. 3. Esempio di ministero. Una ragazza proveniente da una casa divisa aveva un forte esaurimento: era stata persino ricoverata in ospedale, dove le avevano fatto l'elettroshock. Alcuni suoi amici cristiani, sospettando che parte dei suoi problemi fossero di origine diabolica, e non avendo la capacità di pregare per la sua liberazione, la portarono da me. Non appena dissi che al termine dell'incontro di preghiera avremmo pregato sulle persone, quella ragazza si alzò, uscì di corsa dalla stanza e cominciò a gridare. Comandai allo spirito di identificarsi - I demoni hanno nomi a seconda del tormento che provocano la Bibbia parla di spirito sordo, muto, di infermità, di gelosia. Hanno il nome del fastidio che producono. LEGIONE è pure uno dei nomi dei diavoli, e significava un gruppo da 2000 a 6000 soldati. Chi ha una legione ha almeno 2000 spiriti cattivi in sé.  La ragazza diceva che non avrebbe parlato, ma alla terza volta disse: "Libidine", uno spirito piuttosto comune che porta la gente a pensieri e ad azioni cattive: "Mi chiamo Libidine e non uscirò. Altri ci hanno provato senza riuscirvi". E teneva duro. La rinuncia allo spirito cattivo È necessaria la rinuncia da parte della persona “affitta.” A quel punto dissi alla ragazza che era necessario che rinunciasse allo spirito di libidine. Doveva dire:  "Nel nome di Gesú, rinunzio allo spirito di libidine". Lei voleva farlo, ma restava come soffocata e non riusciva a pronunziare il nome di Gesù. Con grande fatica e lotta, infine riuscì a pronunziare la preghiera.  Poi comandai allo spirito di uscire. Questi rispose: "L'ha detto, ma non lo intende". Ma dopo lei gridò, e fu guarita.


Poco dopo, tuttavia, la stessa giovane ebbe altre manifestazioni, e un altro diavolo affiorò. Fu una liberazione lunga: uscirono 30 spiriti diversi e richiese 4 ore e mezzo. Varie esigenze del ministero di liberazione Vi sono cose che è necessario sapere e dobbiamo chiederle ai diavoli: "Come ti chiami? - Da quanto tempo sei lì? – In quanti siete? - Come sei entrato?" perché questo può aiutarci a capire come farli uscire. A titolo indicativo cito alcuni nomi di spiriti cattivi:  Libidine, omicidio, odio, dolore, vergogna, colpa, condanna, solitudine, miseria, pazzia – questo spirito è molto più comune di quanto si pensi - è il peggiore e sta in molti cristiani. Inoltre suicidio, depressione. Quando un diavolo o due entrano nell'individuo, poi ne invitano altri. Solitudine : questo demonio non voleva uscire perché diceva di essere lì sin dalla nascita. Ed era vero.  Si può nascere già con degli spiriti cattivi, proprio come con un difetto fisico.  Se il bambino non é desiderato, nascerà con lo spirito di repulsione che gli condizionerà tutta la vita emotiva. Egli sarà incapace di dare e ricevere amore.  Talvolta lo spirito si chiama mancanza d'amore ed è diabolico. Ma alla fine la ragazza fu totalmente liberata. Come entrano i diavoli? 1. Possono esser presenti dalla nascita (Repulsione, adulterio, se nato da un adulterio); 2. Provenire da shock o malattie, quando le normali difese della personalità di screpolano o si spezzano: malattia grave, incidente, spavento improvviso. 3. Provenire dall’indulgenza deliberata al peccato: Golosità (chi mangia troppo), ecc. Se riuscite a controllare questi eccessi con la disciplina cristiana, allora si trattava solo di un problema della "carne". Ma l'indulgere prima o poi produce la perdita del controllo, perché subentrerà uno spirito di golosità, e da quel momento sarete sotto il suo controllo. Lo spirito di paura: Io stesso ne sono stato liberato dopo 3 anni che esercitavo il ministero della liberazione per gli altri. Se un bambino si spaventa, entra lo spirito di paura, che poi provocherà altri problemi. Si deve stare attenti ad usare la disciplina coi bambini. É cosa veramente necessaria, ma non dobbiamo strafare e trasmettere le nostre emozioni negative. Esistono anche lo spirito del ridicolo, del risentimento, e tanti altri. Le condizioni per la liberazione La liberazione non avviene automaticamente, ed esistono due campi primari che di solito vanno risolti prima che una persona possa godere della liberazione.  Talvolta la liberazione può essere spontanea, e in quel caso le condizioni vengono scavalcate.  E come esistono vari modi per entrare nel tormento, così ci sono le condizioni per uscirne. 1. La confessione di ogni peccato conosciuto; 2. La rinunzia - La necessità di rinunciare ad ogni contatto con l'occulto, oggi assai comune in Italia. Se la nostra vita è stata toccata dall'occulto, dobbiamo rinunciarvi, confessarlo e chiuderci a quel regno.  L'esperienza ha dimostrato che altrimenti, anche se cacciate i demoni, questi escono dalla porta e rientrano da dietro, e subito!  Se lasciate la porta aperta é naturale: dovete chiudere la porta! Matteo 12 insegna come gli spiriti cacciati via cerchino di tornare nella casa di prima portando con sé altri spiriti più forti. Ciò avviene quando trovano la porta aperta e la stanza vuota, quando cioè la persona non si é riempita di Gesú dopo la liberazione. L'OCCULTO attacca praticamente tutti. L'85% dei giornali ha l'oroscopo, e basta leggerlo per entrare in contatto con l'occulto! 3. Il perdono - I demoni possono risiedere agevolmente in quella parte della personalità dei cristiani che ospita l'amarezza, il risentimento, l'ostilità. Non mi ero mai reso conto di quanta parte di queste cose fosse nel popolo di Dio!  Troviamo odio in famiglia, nella Chiesa, negli uffici, nelle fabbriche! E in superficie tutto sembra bello!


 Non si può dire che mariti e mogli non si amino, ma non amano alcuni aspetti dell'altro, e si riempiono di risentimento, perché non si piacciono – ed è questo il problema! Se ad esempio lui lascia sempre i panni sporchi sul pavimento e voi non sopportate questo dettaglio, in voi cresce un risentimento incredibile verso di lui. Quindi si forma in voi una pressione, anche quando lo amate Da parte loro, i mariti possono provare la stessa cosa verso le mogli, magari perché parlano troppo! Ciò avviene tra persone che hanno relazioni intime. Ma queste cose vanno portate alla luce, confessate e perdonate, nel nome di Gesù. É una LEGGE SPIRITUALE, e se non lo fate vi escludete da Dio.  Lo dice il Padre nostro: "Perdona le nostre mancanze come noi perdoniamo chi ci offende". E aggiunge:  "Se non perdonate chi vi fa dei torti, neppure il Padre vostro vi perdonerà".  Se vi tagliate fuori da Dio non perdonando i fratelli,Dio non potrà perdonare voi!! E lo stesso dicasi per la guarigione e la liberazione, proprio come per il perdono dei peccati. È una preparazione alla liberazione Dopo aver affrontato queste tre condizioni 1) confessione; 2) rinuncia all'occulto; 3) perdono, siete pronti ad essere perdonati e preparati al ministero della liberazione. Dopo aver condotto la gente verso questa preghiera, prendiamo autorità sugli spiriti cattivi - e molti fratelli saranno liberati. Non dobbiamo aver fretta Non ci dobbiamo precipitare subito nella preghiera di liberazione.  Prima dobbiamo badare di far fronte alle condizioni, e non cacciare i diavoli sui due piedi! Se qualcuno obietta che Gesù non trovava tante obiezioni e difficoltà, rispondiamo che è vero.  MA Gesú guariva la gente sull'istante, noi invece assai di rado ci possiamo misurare col Suo ministero.  Gesù è il nostro esempio, la nostra mèta, ma ora procediamo secondo il nostro modo di capire LUI e gli insegnamenti della Scrittura.  É un progresso continuo, e vediamo una efficacia sempre maggiore nei risultati, mentre cerchiamo di essere obbedienti nelle cose che conosciamo. Dall'esperienza impariamo sempre più che  Se sottovalutiamo o trascuriamo il perdono o la rinuncia dell'occulto,  anche se riusciremo a provocare qualche disturbo ai demoni, le persone non saranno liberate ed essi non usciranno. Come sapere se abbiamo bisogno di liberazione? Alcuni principi: Nella quarta lezione: "Può un cristiano essere influenzato da uno spirito cattivo?" tratteremo più a lungo l'argomento. Ora esporrò solo in breve questi principi: L'uomo nella vita ha due problemi radicali: 1) La natura carnale - è il problema più grande per tutti noi. La Bibbia lo chiama anche il vecchio "io", l'uomo vecchio, la carne. Purtroppo molti pensano che questo sia il SOLO problema, e che tutto ciò che a noi va storto sia da attribuire alla “carne”, oltre che alle influenze dall'esterno.  Il rimedio indicato dalla Scrittura è la crocifissione della carne. Paolo dice che "Sappiamo che l'uomo vecchio è stato crocifisso sulla croce, perciò dobbiamo considerarci morti".  Ciò avviene tramite la preghiera, la lettura della Scrittura, la crocifissione e la disciplina dell'EGO.  Se il problema è nella carne - una parte della nostra vecchia natura - e se abbiamo successo, con questi metodi, mettiamo a morte l'uomo vecchio e ne usciamo vittoriosi. Tutti abbiamo riportato questo tipo di vittorie nella vita, perché diventando cristiani cambiamo le nostre abitudini e i nostri interessi. Per la grazia di Dio. 2) Gli spiriti cattivi sono l'altro grande problema. L'uomo vecchio muore - Ma che farne delle cose che non muoiono?


 Che fare dei peccati segreti, degli appetiti più forti di noi, delle paure senza nome, di quegli strani impulsi che non riusciamo a controllare?  Tutti conosciamo persone meravigliose che hanno di questi ostacoli: alcuni hanno un carattere irascibile; altri hanno attrazioni sessuali incontrollate, e magari commettono adulterio in segreto: servono onestamente Dio per la maggior parte del tempo, ma sono vinti da qualcosa che non riescono a controllare.  Preghiera e digiuno, non servono. Ed abbiamo imparato che è così quando i problemi derivano da un demonio. Allora la persona è costretta, è PRIGIONIERA in quell' aspetto della personalità. E questi problemi non guariscono con la preghiera. Gli effetti dell'azione diabolica Sono cose che in particolare cambiano, sconfiggono o tormentano la personalità.  Perché il DIAVOLO è un tormentatore, un accusatore. Vi fa fare cose delle quali poi vi vergognate, eppure non riuscite a vincervi.  Quando poi fate una sciocchezza che non avreste voluto, lui subito vi salta addosso accusandovi di non essere cristiani, altrimenti non l’avreste fatto. E sarete sotto il torchio della condanna e della vergogna finché non vi pentirete e andrete avanti. Ma dopo settimane, o mesi, il problema si ripresenterà, ricadrete nella stessa situazione, e moltissimi cristiani vivono in queste sconfitte. La preghiera è insufficiente? Perché questi impulsi incontrollabili non vanno via con la preghiera?  Perché non è quello il ministero che Gesù ci ha dato per questi casi. Qui l'imposizione delle mani non funziona. Il ministero affidatoci da Gesù: Gesù ci ha detto: "...predicate il vangelo, guarite i malati e… CACCIATE i DEMONI...  Se pregate per la crocifissione della natura vecchia, ci sarà la vittoria,  ma se il problema é diabolico, ci vuole la liberazione. Abbiamo visto moltissima gente liberata all'istante da tormenti che li disturbavano da anni. Avevano provato di tutto, finché hanno scoperto la realtà del ministero della liberazione. Una liberazione possibile La stupenda scoperta che abbiamo fatto da poco è che, con i dovuti accorgimenti, potete liberarvi da soli!  Anche se esistono persone col dono particolare di liberare gli oppressi. La scoperta di questo ministero - Ecco come ho scoperto che il ministero della liberazione può essere per tutti: avvenne accidentalmente.  Dopo aver parlato per diverse sezioni sulla liberazione in una chiesa, una mattina venne da me una coppia anziana dicendomi di esser venuti all'incontro della sera precedente; erano eccitatissimi perché era successo loro qualcosa di incredibile.  Erano rimasti talmente scioccati da quanto avevano sentito, che non erano rimasti neppure per la preghiera finale, e tornarono a casa.  La moglie, guardandosi allo specchio in bagno, vide nei suoi occhi qualcosa che non le piacque, che la guardava. Pensò che fosse qualcosa di cui io avevo parlato, così prese autorità su quella cosa, e le ordinò di uscire da lei. Ma intervenne il marito: Udì un tonfo in bagno, e la moglie era distesa a terra: si contorceva e fischiava come un serpente. "Se non avessi sentito dire da lei come fanno i diavoli, l'avrei portata all'ospedale con la camicia di forza". Invece disse: "Nel nome di Gesù, spirito, dimmi come ti chiami!" E la donna rispose: "Orgoglio". Allora il marito prese autorità su quella cosa, le ordinò di uscire, e la moglie fu liberata. Al mattino erano radiosi. Avevano utilizzato quanto io avevo predicato e lo avevano messo in pratica. Così abbiamo imparato che la gente può anche liberarsi da sola, alleluia!" [i] Definizione dei passi per la liberazione Come applicare le “condizioni” Abbiamo parlato delle condizioni per la liberazione. Ora parliamo di come applicarle.


1. La preghiera di RINUNZIA ad ogni cosa che appartenga all'OCCULTO è la prima cosa da fare - e potete farla voi stessi.  Confessate a Dio ogni contatto avuto in passato col regno dell'occulto: Indovini, carte, astrologia, lettura della mano, stregoneria, sedute spiritiche, ecc. Confessateli come peccati chiamando ogni cosa per nome, e rinunziatevi per sempre: " Nel nome di Gesú, rinuncio all’ astrologia, ecc. ... “ “Signore, Ti chiedo di perdonarmi e chiudo la mia vita ad ogni contatto col regno delle tenebre, nel nome di Gesù". 2. La preghiera di PERDONO deve essere fatta subito dopo.  Perdonate, nel nome di Gesù, ogni nome che stride nella vostra memoria quando parliamo del perdono. Può darsi che qualcuno sia anche morto, ma se il loro nome disturba, deve essere perdonato. Perdonateli per nome - E Dio ci mostrerà chi dobbiamo perdonare. Il perdono non é un sentimento ma una decisione Il perdono non é una emozione, ma un atto della volontà. Se la suocera vuole rovinare il vostro matrimonio, potete decidere di perdonarla. Non importa che lo sentiate.  Potete provare ancora amarezza verso di lei, ma decidete di perdonarla, nel nome di Gesú, e la cosa meravigliosa è che Dio si baserà sulla vostra decisione!  Se non volete perdonare, é ancora un atto della decisione. Ma potete sempre cambiare decisione e decidere di perdonare. “Digrignando i denti, perdonò suo marito anche se “non sentiva” di farlo, la donna che diceva di non volerlo perdonare". Ma poi Dio la liberò dai suoi problemi. L'orgoglio L'esperienza ci ha insegnato che se la gente non perdona, non ci sarà liberazione.  Sono stato in incontri dove c'era gente orgogliosa che non confessava molto. Quando giungemmo alla preghiera di perdono, aspettai che mettessero i nomi, ma non successe nulla. Capii che ci sarebbe stata poca liberazione, e così è stato.  L'orgoglio lo impediva. Ma se la gente confessa apertamente i propri risentimenti, perdona e chiede perdono, si avverte la gioia nell' ambiente e sappiamo che ci sarà la liberazione. Ho visto gente liberata DURANTE la preghiera del PERDONO, perché quello era l'unico appiglio, l'unico diritto che i demoni avevano: il diritto sul mancato perdono. Quando non perdoniamo, siamo noi stessi a metterci nelle loro mani.  Una volta dato il perdono, il demonio deve scappare. La preghiera di perdono Fate una preghiera semplice, anche quando siete da soli. Innanzitutto è necessaria la 1. Rinunzia all'occulto e poi la 2. Preghiera di perdono. Quindi dobbiamo 3. Confessare la nostra fede in Cristo e dichiarare, davanti ai diavoli, chi siamo: "Sono un FIGLIO DI DIO, salvato dalla grazia di GESÚ, nato dal Suo SPIRITO, e Mi sono impegnato con Lui per la vita". Quindi il passo successivo. Dobbiamo: 4. Rinunciare alle OPERE DEL DIAVOLO. A questo punto, mentre procedete con la preghiera, suggerisco di aggiungere una 5. Preghiera di protezione del SANGUE DI CRISTO. Quindi è il momento di: 6. Conoscere il NOME DELLO SPIRITO, se ancora non sappiamo cos'è. Se invece lo sapete, chiamatelo per nome, rinunciate a lui nel nome di Gesù e comandategli di andare. Altrimenti comandate allo spirito di dirvi chi é, nel nome di Gesù. E vedrete cosa vi viene in mente. Non sorprendetevi, perché se avevate problemi che non si risolvevano, può darsi che diversi siano provocati da qualche spirito cattivo che vi tormenta.  Potreste avere un problema con la nicotina - e se parlate a ciò che sta dietro di voi, qualcosa può rispondere. Ma non sempre la manifestazione del fumo rivela quello spirito.


Una volta una donna che fumava rivelò il nome di omosessualità - e fu liberata sia dal fumo che dalla omosessualità. Era felicemente sposata, ma si sentiva a disagio nel parlare di problemi matrimoniali con altre donne. Torniamo a ripetere i passi del punto 6: A. Chiedete il nome dello spirito e non sorprendetevi se è qualcosa di brutto e di cattivo che non avete fatto mai: omicidio, rapina, o qualcosa di simile, perché si chiamano per quello che sono. Poi B. Rinunciate a quella cosa nel nome di Gesú. Una rinuncia per ogni spirito cattivo identificato: "Nel nome di Gesù rinuncio alla libidine" (allo spirito del furto, ecc.). Quindi, C. Comandate allo spirito di uscire. A questo punto spesso si cominciano ad avvertire dei sintomi fisici: Nausea, scossoni, urti di vomito, tosse. Perché la cosa comincia ad agitarsi dentro. Si possono avvertire dei disagi fisici o un senso di vertigine. É tipico. D. Ma quando avete comandato alla "cosa" di uscire, dopo non parlategli più. Aprite solo la bocca per lasciar uscire lo spirito. Sospirate e gettate via il fiato come il fumo delle sigarette, e accadrà il necessario. Poi avrete un senso di rilassamento. Ma potete farlo anche da soli, e questa è la cosa meravigliosa. Per riassumere: Potete fare anche da soli la vostra liberazione, ripetendo con calma il procedimento.[ii] 1. Rinuncia all'occulto 2. Preghiera di perdono 3. Confessione della fede - Rinuncia alle opere del diavolo 4. Ordinate allo spirito di identificarsi (di dire il nome suo nome) 5. Rinunciate allo spirito 6. Comandategli di uscire. E, sia lode a Dio, potete ottenere la libertà. Preghiera Signore Gesù, Ti ringraziamo per questo ministero; Ti ringraziamo per la Tua bontà verso di noi e perché sei venuto a liberare i prigionieri. Speriamo che i presenti e chi ascolterà o leggerà questo messaggio possa applicare le parole e le cose che sono state dette in questa lezione, e che queste persone possano ottenere la propria liberazione, a gloria di Dio, e nel nome di Gesù. AMEN.

[i] Questo tipo di liberazione viene praticato dai fratelli separati. Tuttavia Don Basham, autore di questo Corso e del libro “Deliver Us from Evil”- ( “Liberaci dal Male” – Tradotto e pubblicato anche in italiano: Ed. E.U.N., 21030 Marchirolo, Varese, Italia – Vedi alla Vice Contatti di questo Sito). è stato per anni tra i leader del Ministero di Crescita del Rinnovamento Carismatico Ecumenico Internazionale, riconosciuto da tutti come un’autorità nel campo della liberazione. Padre Tardif, che pure praticava il ministero della liberazione - oltre a quello della guarigione - affermava che il libro di Don Basham era tra i migliori – se non addirittura il migliore – esistente all’epoca. Ma si tratta solo di pochi anni fa! [ii] Idem. LEZIONE 4:

Può un cristiano essere influenzato da uno spirito cattivo? •

Il problema teologico In questa lezione affronteremo l'argomento di come possa un cristiano, dal punto di vista teologico, subire l'influenza di uno spirito cattivo o demonio.


 Non credo di aver mai parlato ad un gruppo di una certa dimensione sull'argomento liberazione senza che qualcuno, quanto mai preoccupato, obiettasse per mettere in questione la validità di questo ministero, Su questa base:  Com'é possibile che un cristiano sia influenzato da un demonio?  Come possono lo Spirito Santo e uno spirito immondo convivere nella stessa persona? Infatti, diverse chiese negano che questo possa accadere. All'inizio del movimento pentecostale, (1910 – 1920), questo ministero era molto impiegato. Ma col passare degli anni andò sempre più a diminuire,  per essere sostituito da una teologia che affermava che:  se un uomo é nato di nuovo nello Spirito Santo, e ancor più se è battezzato nello Spirito Santo, non può aver bisogno della liberazione, né avere un demonio che lo influenzi. E questa è un'idea ancor oggi molto in voga.  Sull’argomento ho scritto un libro: "Può un Cristiano essere influenzato da uno spirito cattivo?", e vi invito a leggerlo. È davvero impossibile? Perché la gente dice che i cristiani non possono avere spiriti cattivi?  Più che su questioni teologiche, spesso alcune domande si basano su altri fattori: economici, sociologici o filosofici.  E allora abbiamo le cosiddette "differenze teologiche", ed è assai diverso il fatto che si tratti di questione della Scrittura o di questione teologica. Vi sono sfumature emotive da considerare. Perché la gente reagisce con violenza contro questo ministero e lo considera un "peso enorme"?  É una paura psicologica sull'intero argomento. Il diavolo, infatti, non è un argomento piacevole: é meschino, cattivo, e così sono gli spiriti cattivi. Sono sporchi e crudeli, e il solo dover considerare queste cose disturba i cristiani "belli", che non vogliono perder tempo su cose spiacevoli. Ma il problema é che Cristo ci comanda di entrare in questo ministero,  e non potrete esercitarlo se non studiate le tattiche e le procedure usate dal nemico, se non le imparate, e se non conoscete la sua personalità e il suo modo d'agire. Riconoscere di essere in guerra Tutti dovremmo sapere che quando siamo impegnati in una guerra, uno dei maggiori problemi è imparare come pensa di fare il nemico.  Voler ignorare le strategie e il pensiero del nemico significa mettersi in uno stato svantaggio terribile nel cercare di combattere contro di lui. La stessa cosa vale per questo ministero.  Se abbiamo delle paure psicologiche, dobbiamo metterle in disparte ed entrare ad esplorare questo ministero. Scoprirete che non è poi così spaventoso. Quelli che non ammettono l'argomento - A volte, mentre nei gruppi parlavo di questo ministero, sono stato interrotto da persone che non volevano sentir parlare di queste cose: "Se ne parlerai in questo modo me ne andrò". E diversi se ne sono andati davvero.  Volevano sentir parlare solo di Gesù.  Ma questo non è un segno molto buono. Il terrore che provano denota che in loro qualcosa si rivela, e che c'è bisogno di liberazione. I motivi delle obiezioni 1. La paura psicologica e il peso psicologico - Queste persone non vogliono né parlare, né pensare al diavolo, ma solo a Gesù. E posso capire cosa accade loro. Capisco come si sentono, e certo la maggior parte del nostro tempo va dedicata a cose positive.  Gesú tuttavia ha detto: "Andate, predicate il vangelo, guarite i malati, cacciate i demoni ..."  E in molti altri punti la Scrittura ci rende consapevoli della necessità di conoscere il nemico e ciò che egli sta facendo. Paolo ha detto che non dobbiamo ignorare le astuzie di Satana, e Pietro dice che Satana va in giro "come un leone ruggente, cercando chi divorare". Quindi ci incita a resistergli.  Ma per resistergli e per combatterlo è necessario conoscerlo.


Anch'io ho avuto paura a entrare in questo ministero, e gli ho fatto una notevole resistenza: non volevo intraprenderlo.  Uno dei motivi principali era che io stesso avevo bisogno di liberazione. E sono stato nel ministero per 3 anni prima di essere liberato dallo spirito di paura. Respingere il ministero, e così non affrontare le nostre paure, é più facile! Ma la realtà è proprio l'opposto! 2. La mancata comprensione del ritorno del ministero del Signore. - Molti cristiani dicono che l'epoca dei miracoli è passata, e si chiudono a questa possibilità - e quindi anche a questo ministero, che è un miracolo.  Niente guarigioni, niente battesimo nello Spirito, né doni, niente profezia, e quindi niente liberazione dai demoni. 3. La confusione sui termini "battezzato" nello Spirito e "pieno di Spirito". Molti dicono che un cristiano pieno di Spirito Santo non può avere demoni.  Alcuni leader del Rinnovamento Carismatico sono convinti che il ministero della liberazione sia falso, e che io ipnotizzo la gente, la faccio entrare in trance. Alcuni hanno problemi in questo campo, che non vogliono affrontare; così respingono il ministero. Cristiani “influenzati” da demoni? Com’è possibile che un cristiano pieno di Spirito Santo abbia in sé un demonio?  Se davvero è pieno di Spirito Santo, non c'è posto per altro. Ma noi abbiamo abusato del termine "pieno" (Vedi "Face up with a Miracle", libro di Don Basham).  Essere "battezzati nello Spirito Santo" è diverso dall’essere "pieni di Spirito Santo".  Il "battesimo" nello Spirito Santo ci dà la potenza. Ma non sempre poi siamo pieni di Spirito Santo. Paolo in Efesini 6 dice: "Siate pieni di Spirito Santo, non ubriachi di vino" - il verbo qui significa "pieni di continuo".  Ma non in tutti i momenti noi siamo pieni di Spirito Santo!  Se davvero siamo pieni di qualcosa, questo fuoriesce. E se qualcuno ci offende o ci fa del male, usciranno da noi le cose di Dio: amore, pace, tolleranza... Ma se fuoriescono ira, risentimento, ecc., non siete pieni di Spirito Santo!  In realtà, se uno fosse davvero pieno di Spirito Santo, non dovrebbe esserci posto per i demoni. Ma io non conosco nessuno che sia completamente pieno di Spirito Santo. Chi infatti, a volte non lascia spazio al peccato? o si ammala? Abuso del termine: pieno di Spirito Santo Quando la gente, con tono di auto/esaltazione e vantandosene, afferma di essere piena di Spirito Santo, dà al mondo l'impressione sbagliata.  Se poi si mette a giudicare tutto quello che il predicatore dice, e assume un atteggiamento da "santo", a quel punto gli altri decideranno di non volere il Battesimo nello Spirito. Pienezza dello Spirito Santo - e demoni Pienezza: Teoria Pratica Un bicchiere pieno di acqua, non può contenere niente Ma se già c'erano dentro delle sostanze, quelle altro restano. Quindi: Potete esse pieno di Spirito Santo nella misura in cui vi siete arresi a Cristo.  Nelle altre zone dove non vi siete arresi, lo Spirito non può entrare. Nella misura in cui siete vuoti, potrete essere riempiti. Vuoti di tutte quelle cose che intralciano il cammino verso Dio.  Perciò: se un cristiano fosse davvero pieno di Spirito Santo, non potrebbe avere o essere influenzato da un demonio. Ma si può essere battezzati nello Spirito Santo, camminare con i doni, e avere ancora problemi e punti sospesi nella vita, per i quali è necessaria la liberazione.  In realtà il 99% delle persone per la cui liberazione ho pregato erano cristiani; lo Spirito Santo, anzi, mette in luce i problemi diabolici che prima restavano coperti. Una guerra dentro di noi


Alla luce dello Spirito si vedono "ragni, scorpioni, serpi," e vi rendete conto che c'è una guerra in corso, proprio nella vostra personalità. Ciò che prima poteva starsene nascosto ora affiora, e comincia la guerra. Possessione diabolica? Questa definizione è davvero infelice.  I cristiani "nati di nuovo" sono posseduti da Cristo. Ciò tuttavia non significa che in ogni campo della vita essi siano liberi dalle influenze del diavolo. La parola greca tradotta col termine "possessione diabolica" significa "demonizzato", cioè "influenzato, di quando in quando, dai demoni".  Negli esempi della Scrittura, chi aveva dei demoni poteva avere infermità o impedimenti: ciechi, sordi, muti, ma per il resto erano persone normali.  Anche gli indemoniati che gridavano, prima erano persone normali. Solo l'indemoniato dei porci pareva trovarsi sotto il completo controllo di Satana.  Si può dire tormentato o afflitto dai demoni, non posseduto. Un cristiano non può essere “posseduto” dai demoni - Perché ciò significherebbe che in lui non c'è posto per niente altro, e che Satana avrebbe in mano la sua vita; il che sarebbe una contraddizione. Conoscenza intellettuale senza esperienza? In parte è lo stesso problema che incontriamo quando cerchiamo di parlare dello Spirito Santo alla gente che non ci crede.  Si centra sulla differenza tra una teologia accademica e teorica, e una teologia esperienziale. 1. Chi scrive sulla Scrittura o conosce la Bibbia può scrivere da 1 o 2 punti di vista: Se non hanno avuto l'esperienza, scrivono su quanto hanno letto, basandosi sulle proprie teorie o su quanto altri hanno detto; L'altra categoria di persone legge la Scrittura e vi vede descritta la propria esperienza. E giungerà a conclusioni diverse dai teologi. Chi legge la Bibbia senza l'esperienza dello Spirito Santo, giunge a conclusioni sbagliate. Con l'esperienza, tutto viene alla luce. 2. Ciò accade in ogni altro aspetto delle verità spirituali. Senza l'esperienza, non si può capire. E se sono chiusi, non potete cambiarli. E non vorranno vedere. Lo stesso accade nel ministero della liberazione. Troviamo molta gente chiusa perché non ha avuto l'esperienza. Se psicologicamente respingete l'argomento, nessuno potrà farci niente. Solo lo Spirito Santo. Se la vostra esperienza non corrisponde a quanto dice la Scrittura, potete respingere quella parte della Scrittura. Ma se corrisponde, dite che è valida perché è quanto accade a voi. Allo stesso modo, chi non è mai stato guarito dalla potenza di Dio non crede alla guarigione, e dice che non è per oggi. Ma se uno è stato guarito, ci crede e dice: "É successo anche a me!" Se ha la mente chiusa a questo, c'è poco da fare. Cosa dice la Scrittura? Se qualcuno vi chiede di dimostrare con la Scrittura che un cristiano può essere posseduto da uno spirito cattivo, potete rispondere che  siano loro a dimostrare dove dice che non può esserlo. La Scrittura non afferma né l'uno né l'altro caso.  Risulta tuttavia evidente che i cristiani possono avere demoni.  Il ministero esiste sin dagli inizi del cristianesimo, e quando Gesù incaricò i discepoli di esercitarlo, non disse che poteva essere svolto solo presso i non credenti.  In realtà disse: "Questi saranno i segni che seguiranno quelli che credono". E il primo di quei segni è che cacceranno i demoni; poi parleranno in lingue nuove e guariranno i malati. Ciò vale per i credenti e per i non credenti: lingue e guarigione; cioè per chi già crede e per chi si è appena convertito. Luca 8,2: Parla di Maria Maddalena, dalla quale furono cacciati 7 demoni. Fu liberata prima o dopo essere discepola? Potrebbe essere entrambi. Atti 8: Filippo predica in Samaria. Dal versetto 5 a 8 Filippo predicò il vangelo e operò miracoli e guarigioni, e la predicazione era seguita da miracoli e liberazioni.  Guarigioni e liberazioni si verificavano non "prima" della predicazione del Vangelo, ma dopo.


Così la gente ASCOLTAVA, Rispondeva alla predicazione accettando il vangelo, riceveva la grazia di Cristo nella loro vita ed era guarita e liberata. Se un uomo soggetto ad attacchi d'ira accetta Cristo, e rimane con la sua terribile ira, significa che è afflitto da un demonio dell'ira. E ne conosciamo molti. A rigor di logica, la causa dell'ira è la stessa di prima.  Dobbiamo ammettere che senza il ministero della liberazione nella Chiesa, molte cose che il Signore voleva fare non sono state fatte, e  le persone che entrano nel cristianesimo senza questo ministero, portano i loro problemi nel corpo di Cristo. Così la gente non può guarire.  Ma non appena sente parlare del ministero della guarigione, poi viene guarita. Molti tuttavia restano ammalati e muoiono perché non hanno mai conosciuto il ministero della guarigione. Una cosa risulta chiara dalla Scrittura: Prima si deve predicare, e dopo esercitare il ministero della liberazione. Atti 16: Parla della schiava con lo spirito di divinazione. Ella si unì al gruppo che seguiva la predicazione di Paolo a Filippi e ascoltava Paolo.  Intervenne dicendo che la via di Paolo portava alla salvezza. Paolo la sopportò per molti giorni, ma alla fine cacciò via da lei lo spirito di divinazione.  Quella giovane era cristiana, perché da giorni seguiva la predicazione di Paolo. Desiderava stare con loro. Inoltre diceva che Paolo "ci mostra la salvezza" ed includeva se stessa. Portava anche altra gente. Paolo la sopportò per vari giorni, e solo dopo capì, e cacciò via lo spirito. Conosco gente che prima era coinvolta in fenomeni psichici. Dopo essersi convertita, aver ricevuto il Battesimo nello Spirito e usato i doni dello Spirito, era ancora tormentata dallo spirito di divinazione.  Conosco una donna con un forte spirito di divinazione, e se ne serve. Ma è un falso profeta. É una cattolica devota. Una volta andò in una città, e i cristiani di quel luogo legarono lo spirito di divinazione in lei. In quel luogo ella non poté fare niente, e i giornali ne parlarono. I fenomeni psichici - Chi ha avuto a che fare con questi fenomeni e poi amministra i doni dello Spirito, amministra un miscuglio e può passare a 'indovinare', perché i demoni non sono ancora legati.  Anch'io sono stato coinvolto in sedute spiritiche, e finché non ho saputo che era male ho fatto queste cose. Ma poi mi sono amministrato la liberazione da solo:  Dopo aver ordinato agli spiriti che si identificassero, comandai loro di andarsene: "Spirito dello spiritismo ….”  Prima volevo tollerare questo tipo di cose: volevo accettare i doni dello Spirito e i fenomeni psichici, perché volevo credere anche in questi. Ma quando dalla Scrittura ho capito come Dio considera queste cose, ho cominciato a odiarle come Dio le odia. Dobbiamo odiare con un odio perfetto ogni forma di fenomeni psichici. Scrittura e cristiani tormentati da demoni Dove nella Scrittura si dimostra che un cristiano può avere un demonio:  1 Timoteo 4,1: "Alcuni abbandoneranno la fede e seguiranno maestri di inganno e dottrine diaboliche". Non potete abbandonare la fede se non eravate credenti.  Con inganno e violenza vi porteranno in ogni tipo di eresia e di immoralità, ecc. Quindi i cristiani possono essere, e sono, invasi da spiriti cattivi, e Gesù ci ha dato un ministero per vincerli. Il dono del discernimento degli spiriti rientra fra i 9 doni dello Spirito Santo (1 Corinzi 12). Sono doni fatti alla Chiesa per la Chiesa, e sono nove.  Tra i doni è elencato il "discernimento". Non si dice che i doni sono 8 più un dono per i non credenti.  Se non ci fossero stati spiriti cattivi da discernere, non ci sarebbe stato bisogno del dono del discernimento degli spiriti, che spesso opera in questo ministero di liberazione.


 Potete anche avere una teologia che affermi che i cristiani non possono avere demoni, ma se i fatti non concordano con la vostra teologia e la contraddicono, i fatti non cambiano: è la vostra teologia che dovrebbe adeguarsi. Se mettiamo insieme scrittura, fatti e esperienza reale, vediamo che oggi accade ciò che accadeva allora. Se questo ministero è unito alla Scrittura e ai fatti, vedremo accadere oggi ciò che accadde ai tempi di Gesù e del Nuovo Testamento: I demoni se ne vanno via OGGI come 2000 anni fa. La liberazione è una cosa che accade tra i cristiani, perché sono loro a cercare l'aiuto di Dio. Infatti, conoscete qualche non cristiano che voglia liberarsi dal demonio? Loro sono felici così: mangiano, bevono, fumano si divertono, seguono i loro desideri.  Non si sono convertiti al Signore né si sono arresi a Lui.  Ho scoperto che é difficilissimo esercitare il ministero della liberazione verso chi non é cristiano. E loro non lo chiedono. Nei luoghi dove ho trovato questo ministero, è ovvio che i cristiani possano essere disturbati da spiriti cattivi. E grazie a Dio, possiamo essere liberati. Credere alla liberazione? Sta a noi scegliere in cosa credere. Per questo l'incredulità è un peccato.  Sei tu a scegliere se crederai a Cristo; se crederai al Vangelo; se crederai o no ai miracoli; a scegliere se crederai alla verità.  Il pastore della chiesa dove fu liberata una diaconessa che prima era stata anche battezzata nello Spirito, di fronte all'evidenza scelse di credere all'esistenza del demonio nei cristiani, e che questi ne possono essere influenzati.  In questo tipo di cose, se non volete crederci non ci credete La gente in tutto il paese comincia a credere sempre più a questo ministero. E viene liberata! Tormento e malattia Qualcuno può dire che se un cristiano può avere un demonio, l'opera di Gesù non è completa. Ma poiché invece é completa, è impossibile che i cristiani siano tormentati dai diavoli.  Ma lo stesso discorso allora vale per la malattia: è evidente che i cristiani si ammalano: Eppure Gesù si è preso tutte le nostre malattie e infermità.  Sulla croce Gesú ha preso su di sé le malattie, coi peccati e i dolori degli uomini. L'immolazione di Gesù Cristo vale per la liberazione e per la guarigione, quanto per la salvezza e il peccato. La croce: un'opera incompleta? No di certo! L'opera della croce é completa, ma dobbiamo farla nostra. Gesù ha redento tutti. Ma molti si perdono perché rinnegano la Sua opera, e non se ne sono appropriati. La liberazione nei gruppi - Può accadere che durante gli incontri di preghiera qualcuno cada a terra, gridi e manifesti così la presenza del demonio. A noi è successo e succede. Allora ci inginocchiamo, preghiamo e cacciamo lo spirito cattivo.  Negli incontri di preghiera il diavolo non può fare a meno di manifestarsi, perché in essi opera la potenza di Dio. Ma viene gettato fuori a calci! Insegnamento Non andate in giro a dire a tutti che il loro problema è un demonio! Non si deve parlare di questo argomento senza prima aver insegnato cosa dice la Scrittura in proposito! Preghiera Signore Gesù, Ti ringrazio per l'unzione del Tuo Spirito su questo messaggio. Ti preghiamo di accrescere la nostra capacità di capire cosa stai facendo in quest'epoca.  Fa' che possiamo essere pienamente docili al Tuo Spirito, mentre operiamo in questo ministero che Tu vuoi che esercitiamo.  Ti ringraziamo Signore, perché Tu sei il liberatore, e Satana sulla croce fu sconfitto. Poi Tu hai incaricato noi di andare a predicare il Vangelo, e a liberare i prigionieri. Grazie, Gesù, per il ministero della liberazione. Amen!


LEZIONE 5: •

La falsa pentecoste di Satana

Le pratiche psichiche ed occulte Questa lezione riguarda ogni pratica psichica ed occulta proibita nella Scrittura.  Quella delle pratiche occulte è una delle vie principali attraverso le quali la gente è poi tormentata dagli spiriti cattivi. Cosa dice la Scrittura? Atti 19, 11-20: Dopo aver comunicato lo Spirito Santo ai cittadini cristiani di Efeso, Paolo continua il suo ministero e vede molti segni miracolosi.  I malati guarivano anche solo con un fazzoletto toccato da Paolo. (E spesso gli spiriti maligni uscivano dai malati!).  Qui alcuni Ebrei che cacciavano demoni, pensarono di servirsi del ministero di Paolo per scacciare i diavoli: "nel nome di quel Gesú che Paolo predica …".  Una volta lo spirito maligno rispose di conoscere sia Gesù che Paolo. "Ma voi chi siete?" chiese loro, e si scagliò contro di loro e li malmenò. Tutti vennero a sapere queste cose, e il nome di Gesù ne fu glorificato.  "Molti di quelli che erano diventati cristiani venivano e riconoscevano (i loro) peccati davanti a tutti, e il male che avevano fatto". (v. 18)  "Altri che avevano praticato la magia, portarono i loro libri e li bruciarono davanti a tutti. (Il valore di quei libri era immenso per quei tempi!). E la parola di Dio si diffondeva e si rafforzava sempre più". (v. 1920) Reazione dei primi cristiani davanti al soprannaturale Quando i primi cristiani furono messi a confronto col terribile dramma della natura soprannaturale del ministero di Paolo, reagirono così:  Presero tutti i loro libri su fenomeni psichici, stregoneria, spiritismo, ipnotismo, ecc., li portarono fuori e li bruciarono!!  Il risultato di quella rinuncia e dell'aver bruciato i libri fu che la Parola di Dio si diffuse con potenza e prevalse in ogni luogo del paese.  Fino a quel momento fra quei cristiani c'era stato un miscuglio, perché in quelle pratiche proibite essi aveva trattato anche con l'occulto. Ma il ministero della liberazione portò il problema alla luce e ne permise la soluzione. Gli esorcisti "Esorcista" significa una persona che cerca di esercitare autorità sugli spiriti cattivi. Ed esistono esorcisti in tutte le religioni.  Cercano di farlo servendosi di "amuleti, magia, e di certi sacrifici" per esercitare influenza sugli spiriti cattivi, per farli andar via o farli piegare. Questa pratica si chiama "esorcismo". Anche la religione ebraica aveva i suoi esorcisti, e quei 7 giovani preti erano appunto esorcisti di quella tradizione. Il problema Il problema tuttavia è quello di sempre quando NON vi muovete nella potenza di Dio:  Si ottengono risultati assai limitati. E quegli esorcisti non avevano molto successo nel loro ministero.  Ma vedendo l'efficacia del ministero di Paolo - i demoni che fuggivano all'istante nel nome di Gesù, - essi pensarono che si trattasse di una specie di formula segreta e magica, e vollero provarci anche loro. Così, anche noi conosciamo cosa accade se usiamo il nome di Gesù senza conoscerLo personalmente.  Il successo di Paolo, in contrasto col fallimento dei 7 Ebrei, attirò a Cristo tutta la comunità.  In questo modo tutti coloro che prima si erano occupati dell' occulto, videro l'aspetto negativo della loro via, confessarono i loro peccati, portarono i loro libri e li bruciarono - mettendosi a posto con Dio. Quelli che si erano occupati dell'occulto erano cristiani. E furono i credenti a confessare le loro azioni: andare dagli indovini, giocare con le apposite carte, praticare la magia e tutte quelle cose che ancor oggi vediamo.


Chiesa e fenomeni psichici Gran parte della Chiesa di Gesù Cristo è coinvolta in fenomeni psichici. Conosco Chiese che hanno servizi regolari in cui cercano di entrare in contatto con gli spiriti dei morti.  So di un evangelista che porta regolarmente messaggi da parte dei parenti morti alle persone dell'uditorio; ed è sconcertato perché le autorità della sua chiesa non riconoscono il suo ministero come da Dio.  Conosco un'altra chiesa dove per attirare i giovani, il sabato sera si facevano sedute spiritiche.  Ci hanno riferito di sacerdoti che approvano la magia bianca, che fanno uso del “pendolino” e che credono che il fenomeno della scrittura automatica sia da Dio. In molti cristiani vi è un interesse pericoloso per lo psichico e l'occulto. In realtà buona parte del paese è come presa da un fascino per l'occulto. Danni della stregoneria nei governi Il danno più grosso nel mondo, dice Derek Prince, non è un partito o una ideologia politica, ma la stregoneria. E sono d'accordo, perché  persone con ruoli di leadership al governo, consultano regolarmente spiritisti, streghe, maghi, medium, ecc., che attingono le loro informazioni dal regno delle tenebre. Nel corpo di Cristo il ministero della liberazione sta cominciando a rivelare queste cose per quello che sono. Le pratiche proibite da Dio Menzioniamo le più comuni- Tutte queste cose ci introducono in un affascinante regno soprannaturale, che però produrrà su di noi conseguenze nefaste: -

Stregoneria Carte Spiritismo Medium ESP Indovini Maghi, Stregoni, Streghe

-

Malefici Chiaroveggenti Psichici Astrologia Oroscopi La Tavola Weagy Negromanzia, ecc

Dio aborrisce ognuna di queste pratiche, e la Scrittura le proibisce. Severità di Dio contro l'occulto e le cose psichiche Prima di interessarmi al ministero della liberazione ho provato anch'io interesse per l'occulto.  Quando poi ho visto come Dio agiva in questo campo, ho voluto studiare bene cosa insegnava la Scrittura in proposito. E sono rimasto colpito da cosa Dio dice al riguardo. Nella denuncia di queste cose Dio è più severo che di quasi ogni altra cosa.  Milioni di cristiani si interessano a oroscopi, indovini, astrologia, e pensano che non sia pericoloso. Non capiscono che ciò è abominio agli occhi del Signore. Si tratta infatti di un vero e proprio adulterio spirituale.  Nel Vecchio Testamento la punizione per la stregoneria era la morte, e chi si consultava con una strega doveva morire. Dio considera: Abominio, ogni tipo di fenomeni psichici; sono idolatria nella sua forma più grave. Ripetiamo, è un adulterio spirituale - é tradire Dio e andare da altri dei.  Tutti questi sono crimini più orrendi dell'adulterio fisico.  Per un cristiano nato di nuovo, agli occhi di Dio andare da un indovino o da un astrologo è molto peggio che avere una relazione extra-coniugale. La gente rimane colpita dall'immoralità fisica, ma sorridiamo se sentiamo parlare di quei milioni di persone che vanno sempre dagli indovini, che leggono gli oroscopi, che si fanno fare le carte, ecc. GLI INSEGNAMENTI della Scrittura Il Vecchio Testamento (Qui troviamo molti insegnamenti)


 Esodo 20,3: "Non avrai altri dèi fuori di Me". Esistono altri dèi, ed ogni volta che facciamo le cose dette sopra, li adoriamo. La prostituzione spirituale Dietro queste pratiche ritualistiche e psichiche ci sono dèi cattivi, FORZE DIABOLICHE.  Esodo 22,18: "Non permetterai a una strega di vivere". Per le streghe nel Vecchio Testamento c'era la pena di morte.  Levitico 19,26: "Non userete incantesimi ... né amuleti"  Levitico 19,31: "Non rivolgetevi né ai negromanti né agli indovini ... per non essere ingannati da loro".  Levitico 20,6: C'è la condanna a morte per i negromanti (che consultano gli spiriti dei morti).  Deuteronomio 18, 9-20: "Non imparerai a commettere gli abomini delle nazioni che vi abitano ... Non si trovi in mezzo a te ... chi esercita la divinazione (predizione del destino), il sortilegio (usare amuleti), l'augurio (astrologia) o streghe, chi fa incantesimi, o chi consulta i medium, o maghi, negromanti (chi comunica con i morti), perché: Chi fa queste cose é abominio al Signore ..." Qual è il nostro atteggiamento verso l’occulto? L'85% dei giornali porta l'oroscopo.  Nelle chiese moltissimi si fanno leggere la mano o leggono gli oroscopi, senza sapere di fare dispiacere a Dio. Ma queste cose ci aprono a ogni tipo di problema diabolico.  La gente va dagli indovini, poi subentra una forte depressione, e arrivano le tendenze suicide.  Quando la gente viene a consultarmi, una delle prima cose che chiedo è se è stata da un indovino. E magari anni prima, qualche volta c'è stata. E sempre si ripete il fatto che la depressione é iniziata dopo la visita dall'indovino. Raccogliete lo spirito di depressione , e poi quello del suicidio. É ciò che successe al Re Saul dopo la sua disobbedienza a Dio: cercò il potere soprannaturale da altre parti e poi si suicidò (1 Cronache 10, 13-14). Aveva consultato un medium. Isaia 47: anche qui si condannano queste cose. Il Nuovo Testamento: Matteo 7,15; 7, 21-23; Atti 16 (la ragazza indovina); Galati 5.  Dio non ci avrebbe avvertiti contro queste cose se non fossero pericolose per noi. E la Scrittura contiene moltissimi avvertimenti contro di esse.  Il paese è pieno di questo tipo di problemi, e il ministero della liberazione giunge proprio in tempo per liberarci. Una guerra in corso Non tutto il soprannaturale é buono, mentre per molto tempo avevamo presunto proprio il contrario.  Molte persone non hanno gradito sentir parlare del diavolo e degli spiriti cattivi: li hanno esclusi dai loro discorsi e hanno deciso di non credere alla loro esistenza.  Di conseguenza, ogni cosa soprannaturale doveva essere buona, e se ciò che l'indovina ha detto si avvera, lo attribuiscono a Dio.  Ma lo sapevate che anche il diavolo può predire il futuro?  Il diavolo é un nemico soprannaturale, e gran parte del soprannaturale che accade oggi nel mondo non viene da Dio. Da dove verrà, allora? É questa la guerra in cui siamo immersi. Anche Satana opera miracoli Leggete i miracoli operati da Dio tramite Mosè in Esodo, quando doveva portare il suo popolo nella terra promessa - e quelli dei maghi.  Per i primi 3 o 4 miracoli coi loro trucchi riuscirono a operare miracoli simili a Mosè. Poi fu Dio a vincere. Satana tuttavia FA MIRACOLI, e anche chi è con lui. Queste cose tuttavia a noi sono proibite. Cosa la Scrittura proibisce Ogni promessa di aiuto soprannaturale che non sia in relazione diretta col nome di Gesú Cristo (e col potere dello Spirito Santo), é proibita dalla Scrittura.  Quindi, ogni volta che andate dagli indovini, leggete l'oroscopo, o fate qualcosa del genere cercando aiuto e guida da una fonte diversa da Dio, vi aprite a Satana e al tormento diabolico.


In ogni servizio di liberazione compaiono il demonio dell' astrologia, degli oroscopi, della stregoneria.  Queste cose possono entrare in noi anche mediante la lettura di libri su astrologia, stregoneria, ecc. Ora c'è tanta cattiva letteratura in giro! Esiste persino la bibbia di Satana! Insegnamento pratico: come essere liberati Prima di poter ricevere la LIBERAZIONE sono necessari diversi passi: 1. Rinunzia ad ogni associazione con l'occulto 2. Preghiera di perdono 3. Conferma della vostra fede 4. Comandare agli spiriti cattivi di dire il loro nome 5. Comandare agli spiriti di andarsene. Prenderò autorità su tutte le cose negative che si manifestano e comanderò loro di andarsene, di uscire nel nome di Gesú;  A questo punto molti dei presenti cominceranno ad essere liberati, e la potenza di Dio comincerà ad agire.  Questo messaggio verrà anche inciso su nastri: sia video che audio, e sarà anche trascritto. Avevo già registrato questi messaggi su audio e la gente è stata liberata anche per mezzo del semplice ascolto dell' insegnamento.  Ma sperimenterete una liberazione assai maggiore se potrete pregare anche voi e prendere possesso della cosa. Quando i genitori si sono occupati di stregoneria; i figli possono riportarne gravi conseguenze  Se la lettura della Bibbia ci fa addormentare, abbiamo problemi nel campo del nemico.  Una bella ragazza, sposa felice e madre di due figli, cristiana e da anni battezzata nello Spirito Santo, è stata schiava per anni di un demonio della tavola weagy. Non riusciva ad essere la moglie e la madre che avrebbe voluto.  Ma dopo il ministero della liberazione è stata un'altra donna, finalmente libera!  Ci sono milioni di cristiani in quelle condizioni. Ma è possibile godere della liberazione di Cristo! Un'altra persona, in seguito a contatti con la stregoneria tramite un indovino, fu assalita da forti tendenze suicide.  Un demonio del suicidio era entrato in lei. Fu liberata con la preghiera di liberazione. Ma con la liberazione dal suicidio non si vincono tutte le battaglie. Ce ne sono altre da combattere, e Gesù dice che il diavolo va in giro per uccidere, rubare e distruggere. Preghiera di rinuncia É bene affrontare questo tipo di preghiera con un certo timore, per poterci rendere conto di quanto essa sia una cosa seria. Entreremo in un tempo di liberazione, e vi accederemo per mezzo di queste preghiere; io vi guiderò, parola per parola. 1. Prima verrà una rinuncia dell'occulto; 2. Quindi una preghiera di perdono; 3. Poi farete una conferma della vostra fede, e io vi dirò cosa aspettarvi quando entrerete nel ministero della liberazione. Prima della fine della preghiera, prenderò autorità su ogni cosa negativa che si trovi nella sala, presso chi vede la registrazione su videocassetta, o la ascolta su audio, e comanderò loro di andarsene. In quel comando ci sarà l'autorità di Gesú, e vi garantisco che avrà effetto su di voi e sulla gente che lo vedrà la videocassetta o ascolterà l’audio. Vi prego quindi di ripetere con me questa preghiera ORA.  Ripetetela come bambini. Io vi guiderò nella preghiera e voi ripeterete dopo di me. E non badate se non siete sicuri che la vostra vita sia stata toccata da alcune di queste cose.  RINUNCIATE COMUNQUE. E può darsi che abbiate fatto qualcosa che io non ho menzionato: farvi leggere la mano o altro. Rinunziate tranquillamente a quelle cose, dopo averle riconosciute e confessate a Dio; rinunziatevi nel nome di Gesù.


Preghiera da ripetere ad alta voce Caro Signore Gesù, ho da farTi una confessione. 1. La mia vita è stata toccata da cose psichiche; 2. e ho cercato una esperienza soprannaturale che non veniva da Te. 3. Ora vedo, Signore, che ciò è peccato; e che é proibito nella Tua Parola. E lo confesso a Te come peccato, 4. Voglio chiudere la mia vita a tutte queste cose. 5. Voglio rinunziare ad esse, e Ti chiedo di aiutarmi. 1. Preghiera di rinunzia all'occulto. Nel Nome di Gesú: 1 Rinuncio all'ipnotismo e allo spiritismo; 2. Nel Nome di Gesù rinuncio alla stregoneria e agli indovini; 3. Nel Nome di Gesù rinuncio all'astrologia e agli oroscopi; 4. Nel Nome di Gesù rinuncio all'ESP e alla reincarnazione; 5. Nel Nome di Gesù rinuncio ad ogni pratica psichica; 6. Nel Nome di Gesù rinuncio ad ogni rituale occulto; Nel Nome di Gesù rinunzio a tutte queste cose, e invoco e chiamo il Signore perché mi liberi, nel Nome di Gesù. Amen. 2. Preghiera di perdono Introduzione - Da ricordare a proposito del perdono: Il perdono non é un’emozione, ma un atto della volontà. Non é un sentimento, ma una decisione. Potete decidere di perdonare qualcuno, non importa cosa abbia fatto. Potete sentirvi ancora a disagio, possono avervi fatto qualcosa di veramente cattivo, anche anni addietro, e potete provare un risentimento profondo verso di loro. Tuttavia vi chiedo di nominarli uno a uno nella preghiera di perdono attraverso cui vi guiderò. Condizione per la liberazione a) É assolutamente necessario fare questa preghiera di perdono. Perché senza questa farete, non sarete liberati. b) Amarezza, risentimento e mancato perdono nel nostro cuore sono il terreno su cui il demonio ha diritto di vivere. Sono questi i motivi a cui i diavoli si aggrappano. La preghiera di perdono elimina questo appiglio. c) L'esperienza ha dimostrato che i diavoli possono essere disturbati, ma non usciranno se la gente ha in sé amarezze e risentimenti. Possono gridare, manifestare rabbia, ma si vanteranno e diranno: "Non devo uscire!" - Perché? Quando la persona non ha perdonato qualcuno, i diavoli hanno diritto di permanenza. È così che abbiamo imparato l'importanza della rinuncia all'occulto e del perdono. d) É di estrema importanza ricordare che: il perdono non é una emozione, ma un atto della volontà; non é un sentimento, ma una decisione. "Chi devo perdonare?" - Ogni nome che stride, che vi viene alla mente e che vi fa sentire a disagio. Può trattarsi di qualcosa accaduto molto tempo fa: un nonno che vi ha fatto qualcosa di cattivo quando eravate piccolo; un marito o una moglie precedenti, i bambini che vi provocano guai; o qualcuno già morto. Lo saprete da come vi sentirete pensando a loro.  Ogni persona il cui pensiero vi provoca disagio, deve essere perdonata.  Più spesso sono proprio le persone che ci vivono accanto che vanno perdonate: mariti, mogli, figli, parenti, vicini di casa.  Non importa cosa avete fatto o cosa hanno fatto loro: se la relazione è tesa, perdonateli nel nome di Gesú.  Dio considererà il perdono sulla base della vostra decisione. Non avete da "sentirvi bene" al riguardo.


Disponetevi al perdono - E pronunciate ad alta voce i nomi delle persone da perdonare. Se la moglie dice: "Ti perdono, Giovanni", non è perché non ama il marito, ma avverte qualcosa contro di lui. E capirete. Preghiera di perdono Caro Signore Gesù, ho un'altra confessione da fare: Ho odiato e provato risentimento verso certe persone, e mi dispiace, Signore. Voglio che Tu mi aiuti a perdonarle. Ora io decido di perdonarle. Nel nome di Gesù perdono ... (pronunziare ad alta voce i nomi, uno a uno). Gesù, Ti chiedo di portarmi alla mente i nomi di chi devo perdonare (e li pronunzieremo ad alta voce) (Potrete fare questo passo più dettagliatamente, e con calma, in seguito, continuando da soli). Nel Nome di Gesú perdono tutti quelli che posso aver odiato. Nel nome di Gesù perdono ogni persona verso cui ho provato risentimento. E, Signore, Ti chiedo di perdonare me, come io ho perdonato loro. E nel nome di Gesù perdono me stesso, e mi rivolgo al Signore perché mi liberi. Conferma della fede "Sono figlio di Dio, salvato dalla grazia di Gesù Cristo". So che Gesù è morto sulla croce per me, Ha versato il Suo sangue per il mio peccato. É il mio Signore e Salvatore, e ho impegnato e dedicato a Lui la mia vita. Ora rinunzio a tutte le opere di Satana. Rinunzio ad ogni spirito cattivo che mi lega o mi tormenta, nel Nome di Gesù rinunzio a tutti loro, E mi rivolgo al Signore perché mi liberi, nel nome di Gesú. Amen! Inizio della liberazione vera e propria Ora siamo quasi pronti a cominciare, a poter comandare a questi esseri di uscire. Vi dico brevemente cosa potete aspettarvi:  Non si tratta di un ministero "raffinato", e spesso i demoni escono con qualche resistenza; ciò risulta evidente anche dalla Scrittura: “I diavoli uscivano gridando ad alta voce.” E possono accadere cose drammatiche. Spesso, anzi quasi sempre, quando un diavolo esce ci sono delle manifestazioni fisiche. Lo spirito esce dalla BOCCA, di solito con suoni e rumori. Potrà trattarsi di un sospiro, di un lamento, di colpi di tosse; ma spesso ci saranno grida, boati, eccetera.  Potrete spaventarvi un po' se non siete preparati e non sapete cosa sta accadendo, ma è solo il diavolo che si manifesta.  Talvolta la gente si contorce, e potrebbe anche cadere al suolo. Queste cose accadevano nella Scrittura, e possono accadere ancora.  Ma se accade, restate calmi e sappiate che siete nel processo di liberazione. Per far uscire lo spirito, dovete permettergli di venir fuori.  Quando comincerò a prendere autorità su di loro, può darsi che cominciate a sentire qualcosa: Come uno scalciare dentro di voi; un dolore; una costrizione nel torace o alla gola.  Può darsi sia necessario doverlo espellere, o espirare dalla bocca, come fumo di sigaretta. Oppure potete tossire o altro. Ma non preoccupatevi della vostra dignità. Potete scegliere tra dignità e liberazione, e vi suggerisco la seconda! La dignità la riprenderete alla fine dell'incontro!  Non spaventatevi se si manifesta qualcosa. É solo il panico di Satana! E Dio è in procinto di liberarvi. Collaborare con Dio Così, quando date questo comando e cominciate a prendere autorità sugli spiriti cattivi, collaborate con Dio.  Se in voi cominciate ad avvertire qualcosa, aprite la bocca, espirate, lasciatelo andare!


 Se dovete gridare, tossire, sputare, muggire, fatelo pure e non trattenetevi! Non combattete contro lo Spirito Santo, ma fatelo con semplicità, e non preoccupatevi se somiglia ad una lotta. Nomineremo i vari spiriti e comanderemo loro di uscire Se nella vostra vita vi sono altre cose di questo genere dovrete: 1. Identificarle; 2. Rinunziare ad esse, e 3. Comandare loro di uscire! Così avrà inizio la liberazione, che continuerà col ritorno a casa. Potrà durare ore, o giorni, via via che altre cose salgono alla superficie e si manifestano.  Perciò restate calmi. Riconoscete il nome della cosa, rinunciatevi e comandatele di uscire.  Non preoccupatevi di nulla, e ricordatevi di collaborare con la vostra liberazione. Ora prenderò autorità su qualsiasi cosa disturbi le persone qui presenti, e voi collaborate con la vostra liberazione personale.  Io ordinerò agli spiriti di uscire, e voi aprirete la bocca per lasciarli venir fuori. La liberazione "Satana, ti parlo nella qualità di servo del Dio Altissimo, e vengo contro ogni spirito che lega la gente in questo luogo o nelle loro case, e  Ti comando di lasciare libero il popolo di Dio!  Ogni spirito di incredulità, di paura, di tormento, di sessualità, gli spiriti dell'occulto, della droga, della dipendenza dalla droga, a voi tutti io comando di uscire, nel nome di Gesú!  Invoco il sangue di Cristo contro te, Satana, e ti comando di lasciar andare libero il popolo di Dio!"  Chi avverte qualche costrizione o pressione apra la bocca ed espiri, faccia uscire la cosa!  "Nel nome di Gesú, voi demoni, uscite dal popolo di Dio!"  “Lode a Te, Signore. Grazie Gesù, per aver liberato il Tuo popolo. Contro di te, Satana, invochiamo il sangue di Cristo. Sei sconfitto e devi uscire, nel nome di Gesú! Amen, ALLELUIA!!! LEZIONE 6:

Lezioni pratiche sul ministero di liberazione •

Torniamo ad elencare gli argomenti delle altre 5 lezioni di questo Corso sulla Guerra Spirituale: 1. Regno di Dio contro Regno di Satana - Abbiamo esaminato nella Scrittura la guerra esistente tra i due regni spirituali: il Regno di Dio e il Regno di Satana. E abbiamo visto che: “mondo” = regno di Satana.  Dalla Scrittura risulta che Satana è il principe o dominatore di questo mondo. Paolo lo chiama il "dio di questa epoca".  Gesù non ha negato l'affermazione di Satana quando, nella tentazione nel deserto, asserì che "Tutti i regni del mondo sono miei", perché era vera. Gesú = porta il Regno di Dio sulla terra. - Gesù è venuto a predicare il Regno di Dio. É questo il centro del Suo messaggio.  Il vangelo é la proclamazione del Regno di Dio, la Buona Novella di Gesù Salvatore. Così l'uomo è uscito dalle tenebre per entrare in quel regno di luce. Una guerra in corso  In tutto il mondo la gente o è in un regno, o nell'altro: sotto l'influenza di Satana o sotto quella di Cristo. La Scrittura dice che non esiste una via di mezzo: Si é in un regno o nell'altro.  Gran parte della guerra spirituale consiste nel combattere contro gli spiriti cattivi che provocano tormento agli uomini - e che sono al servizio di Satana per fare del male e distruggere il popolo di Dio.


 Il ministero che stiamo svolgendo si chiama ministero di liberazione, ed è uno dei ministeri di Gesú: Gesú infatti è: 1) Salvatore; 2) Guaritore; 3) Battezzatore nello Spirito Santo; 4) Liberatore. 2. Gesù e il ministero di liberazione - Gesù poi incaricò i Suoi discepoli di proseguire i Suoi ministeri, compreso quello della liberazione. Qui si fa riferimento al ministero di liberazione praticato da Gesù e al Suo modo di riconoscere i diavoli. Il nostro ministero può, e dovrebbe, essere modellato sul Suo. 3. Svolgere il ministero della liberazione Questa lezione parla del ministero della liberazione ai nostri giorni e cosa accade quando lo si esercita. 4. Può un cristiano essere influenzato da uno spirito cattivo? Tratta il problema teologico della possibilità per un cristiano di essere influenzato da un demonio. Dalla Scrittura risulta che questo ministero è per i cristiani.  Prima si predicava il vangelo, poi c'erano guarigioni, miracoli e liberazioni. 5. La falsa pentecoste di Satana – abbiamo visto che comprende tutto l'occulto e i fenomeni psichici.  Ogni volta che cerchiamo un aiuto soprannaturale da una fonte diversa da Dio, diversa da Gesú, entriamo in territorio nemico. Entriamo in contatto con delle realtà spirituali, ma non provenienti da Dio, bensì dal regno delle TENEBRE. 6. Lezioni pratiche sul ministero di liberazione A questo punto passiamo a presentare questa lezione, che includerà quanto finora non è stato letto e che invece è importante nel ministero della liberazione. Inizieremo con delle Ammonizioni e precauzioni 1. Non dovete arrivare a preoccuparvi troppo di questo argomento Ma dobbiamo occuparcene quando impariamo - dargli la giusta enfasi. Non è cosa da ignorare; Dio sta restaurando questo ministero nella Sua Chiesa. Due atteggiamenti sbagliati: 1. Ignorare la liberazione - Far finta che il diavolo non esista e pensare solo al positivo, ignorando l'esistenza del diavolo. Alcuni ci hanno provato, ma non funziona. 2. Essere consapevoli dell'esistenza dei demoni - Dopo aver visto queste cose potete acquistarne la consapevolezza e occuparvi del problema. Ma potreste arrivare a vedere un diavolo far capolino dietro ogni cespuglio, e ogni volta che uno si lamenta date la colpa a un diavolo. In questo modo vi orientate sui diavoli, anziché su Cristo. Questi sono due atteggiamenti da evitare. La liberazione va considerata dalla giusta prospettiva. 2. I quattro ministeri di Gesù servono a far fronte ai nostri problemi: Abbiamo bisogno della SALVEZZA perché siamo perduti; Abbiamo bisogno della GUARIGIONE perché ci ammaliamo; Abbiamo bisogno del BATTESIMO NELLO SPIRITO SANTO, perché siamo deboli e abbiamo bisogno della potenza e della vita di Dio in noi; E talvolta abbiamo bisogno della LIBERAZIONE, perché alcuni dei tormenti e dei problemi contro i quali dobbiamo combattere sono provocati da spiriti cattivi, che vanno scacciati nel nome di Gesù. Un unico ministero non risolve tutti questi problemi, e ognuno ha un posto valido e legittimo.  Molti dei problemi da risolvere non hanno niente a che fare coi demoni.  Diversi sono dovute solo alla nostra natura carnale ed egoista (la carne) che la Bibbia dice deve essere messa a morte e crocifissa.  In realtà è stata crocifissa quando abbiamo accettato Cristo, ma ora è questione di auto-disciplina, per mantenerla morta. Il ministero della liberazione è quindi solo un'arma nell' arsenale delle armi spirituali che DIO ci ha dato.  É un'arma importante, che fa qualcosa di unico tra i vari ministeri di Gesù, non risolto dagli altri. Ma non farà tutto. Quale efficacia può avere Talvolta chi ascolta questi insegnamenti viene trasformato e risolve diversi problemi in una volta sola.


 Ma potreste voler semplificare eccessivamente tutto, raccogliere tutti i problemi e attribuirli in blocco ad un grosso diavolo, e quindi scacciare quel diavolo. Magari per diventare santo sui due piedi. Ma non funzionerà in quel modo.  Questo ministero infatti non funziona contro la natura carnale o contro molte altre cose che richiedono una lotta personale ed attiva da parte nostra.  Una volta venne da me un cristiano e mi disse: "Voglio essere liberato dall'IO". Sarebbe bello se fosse possibile! Ma proprio questo è il punto di contrasto: tra natura umana e problemi provocati dal diavolo. Natura carnale / spiriti cattivi In passato c’era il problema che attribuivamo tutto alla natura carnale. Ma cercare di sconfiggerla in alcuni di questi appetiti incontrollabili non funzionava!  Per lo stesso motivo, non possiamo cacciar via ciò che é parte di noi stessi: la natura carnale.  Si tratta di due problemi diversi che richiedono RIMEDI diversi. 1. La natura carnale, è una parte intrinseca di noi, e possiamo solo metterla a morte. - L'unico rimedio fornitoci da Dio: è la MORTE. 2. Gli spiriti diabolici d'altra parte sono entità che hanno invaso la personalità e che si sono stabiliti in essa. Hanno una loro vita. Non possono venir crocifissi, ma solo cacciati. Se quindi il problema è nella natura carnale: Il rimedio é la crocifissione, e cioè: preghiera, disciplina, digiuno; E anche l’ impiego di tutti gli altri mezzi datici da Dio per tenere morto l'uomo vecchio. Ma se il problema è diabolico, Il demonio va scacciato. Il ministero della liberazione funziona solo quando il problema è originato da uno spirito cattivo. Non deve diventare una preoccupazione Non preoccupatevi di questo ministero, e non pensate che possa risolvere tutto. Non pensate che dietro ogni problema ci sia un diavolo, perché in quel caso sareste orientati verso il diavolo!  É possibile darsi tanto da fare nelle opere del Signore da dimenticare il Signore delle opere. Non fatelo! Qualunque sia il vostro ministero, esso è in primo luogo rivolto a Gesù Cristo. Perché non funziona sempre? Può capitare che qualcuno che pensi di essere influenzato da molti diavoli, venga da voi con un lungo elenco per la liberazione, e poi non veda accadere niente.  Mentre magari uno che vuole eliminare ogni ostacolo che lo blocca nel servire il Signore, cade a terra, grida e sperimenta una forte liberazione. La risposta? La gente con gravi problemi può NON essere tormentata da spiriti cattivi. Potrebbero essere problemi di natura carnale, che la persona non è riuscita a mettere a morte come si deve. Problemi come: egoismo, egocentrismo, immaturità, volontà debole, mancanza di disciplina - non possono esser cacciati via. vanno risolti con la confessione e la morte. Molte infatti sono tentazioni della carne. Molte persone battezzate nello Spirito Santo possono non accorgersi di avere ancora bisogno di liberazione. Perché  lo Spirito Santo, quando viene su di noi in potenza, ci porta in una nuova dimensione, e con la potenza dello Spirito Santo possiamo vivere al di sopra dei problemi. Anche dei problemi diabolici.  Ma vivere al di sopra dei problemi non è lo stesso che esserne liberati. E alcune di queste cose vanno cacciate perché sono diaboliche. Non sempre i sintomi indicano il tipo di demonio che opprime. Dalla preghiera di liberazione può rivelarsi qualcosa di inatteso. Uno dei motivi dell'impotenza della Chiesa (intesa come corpo di Cristo) è che essa non sapeva cosa stava trattando.  Attribuendo tutto alla carne, non otteneva risultati quando di carne non si trattava, perché era necessaria la LIBERAZIONE.  La giusta diagnosi deve precedere il giusto rimedio. Quando impariamo ad usare questo ministero, la gente viene liberata!


Gli spiriti cattivi possono tornare? - Sappiamo che è possibile, come espone Matteo 12, 40-45. Quando lo spirito torna dalla sua ex-vittima, trovando la casa pulita e accogliente, porta con sé altri 7 spiriti.  Se possono tornare, perché scacciarli?  Il fatto di scacciarli è il meno: l'importante è imparare a tenerli fuori! Chi vi aiuta a cacciare i diavoli, non può anche aiutarvi a tenerli fuori: dovete imparare voi. E in realtà potete imparare anche a cacciarli voi, da soli!  Questo è infatti uno dei motivi di queste lezioni, e se avete la forza e il coraggio di farlo da soli, l'autorità che esercitate nel cacciarli vi aiuterà anche a tenerli fuori! Ma come proteggere ciò che abbiamo ricevuto da Dio? Proteggere la liberazione ricevuta Una volta ottenuta la liberazione, dobbiamo fare qualcosa per mantenerla. Dobbiamo nutrire la nostra vita spirituale del cibo giusto che la fortifichi e la renda sempre più vittoriosa. I passi indispensabili per questo scopo comprendono: 1) Preghiera personale; 2) lettura della Bibbia; 3) incontri di preghiera; 4) disciplina per la parte che ci riguarda; ecc. Altrimenti sarebbe come tenere la porta aperta e invitare gli spiriti a tornare!  Il diavolo vi assalirà e cercherà di togliervi tutto: dal battesimo nello Spirito alla guarigione e alla liberazione.  Se non proteggerete queste cose, le perderete . - Per questo abbiamo imparato a mettere questo peso sulle spalle della persona interessata. Le liberazioni non durature sono dovute al fatto che le persone che le ottengono non vogliono dare al Signore ciò che dovrebbero. Chi esercita il ministero deve imparare due cose: 1. Non disperare se la persona non è interessata al ministero, e se non vuole rinunziare a ciò che ne risulta (fumo, alcool, ecc). 2. Non permettete al diavolo di scegliere il momento e il luogo della battaglia. Una volta entrati nel ministero della liberazione, il diavolo vi manderà gente di continuo, e resterete spossati, se diceste di sì ad ognuno. Dovete imparare a PROTEGGERE VOI STESSI, la vostra forza e integrità. Dovete capire che non siete voi la risposta per ognuno. Mantenere la liberazione ricevuta Una delle condizioni per mantenere la liberazione è essere sottomessi alle persone che sono in autorità spirituale nel luogo in cui viviamo. E anche in famiglia:  Le mogli ai mariti; i figli ai genitori.  Se c'è ribellione, la liberazione non durerà a lungo. Per RIBELLIONE si intende anche verso le autorità spirituali. Consigliamo di esaminare il libro "Autorità Spirituale" di Watchman Nee[ii], importantissimo per come dà luce su questo argomento quasi del tutto ignorato.  Se non sapete chi è in autorità spirituale su di voi, e verso chi dovete rispondere nel Signore, allora siete in ribellione contro Dio - perché siete in ribellione verso le Sue autorità costituite: la vostra chiesa; i vostri pastori, o anziani; la gente del gruppo di preghiera. Non serve dire: "Io sono sotto Dio, e nessun altro", perché Dio opera tramite l'autorità e la responsabilità delegata. I diavoli possono andarsene spontaneamente? - Sì  Fin qui abbiamo trattato con dei principi. La loro applicazione può variare di volta in volta.  I diavoli sono delle personalità e possono prendere decisioni. Talvolta escono dalla persona quando questa è salvata e trasformata. Le persone possono smettere di bere e di fumare, ecc., e i diavoli se ne sono andati spontaneamente.  La persona può non sapere che sarà liberata, ma il diavolo lo sa e può suggerire con forza: "Se andrai là, morirai!" Il regno spirituale


Una volta ad un incontro fra amici, io pregavo per la liberazione di una ragazzina ed altri per la liberazione di una sua amica, che si trovava nel lato opposto della stanza.  D'un tratto il diavolo della ragazza che era con me gridò all'altro: "Non rivelare il tuo nome, o ti cacceranno!"  E l'altro inferocito: "Chi ti credi di essere per dirmi cosa devo o non devo fare?" E ci fu una battaglia tra i due diavoli, alla quale assistemmo attoniti. Allora il Signore mi parlò con chiarezza:  "Vedi, figlio, questo è ciò che succede di continuo nel mondo: tra nazioni, famiglie, individui. Pensano di essere loro, ma non è così. É il nemico, come tu lo hai visto qui. Quando vedete la violenza nella politica, le rivoluzioni, le guerre, la gente che si uccide... è questo il motivo.  Perché la gente si trova nel regno delle tenebre, ed è costretta ad agire così. Gesù è venuto a predicare il Vangelo per toglierci da questa situazione. Ma quando la gente è nelle tenebre, la situazione non può cambiare.  Chi è nella luce invece, HA SCELTO DI CAMBIARE REGNO. Il lato comico Una volta vinta la paura degli spiriti cattivi, c'è davvero gioia in questo ministero. E non dobbiamo aver paura di loro!  Ricordo una volta: nella liberazione di una donna uscirono molti spiriti, tra i quali quello della vanità, e perfino quello dell'abbronzatura!  Alla fine l'ultimo spirito cominciò a lamentarsi di non poter fare tutto il lavoro da solo. Sapete come si chiamava? pigrizia! E uscì anche lui! Ma si tratta di una guerra, e i demoni cercano di distruggere le persone. La chiave del ministero - Una donna, mentre pregavo per lei, vide Gesù dietro di me che la guardava con amore e compassione.  É Gesú il Liberatore, ed è essenziale ricordarlo.  Noi esercitiamo con l'autorità che è nel Suo Nome, ed è Lui ad averci delegato quella autorità, proprio come quella di predicare il Vangelo. Gesù è venuto a distruggere le opere del diavolo. É venuto a liberare i prigionieri, e Si serve di voi e di me per esercitare autorità sul nemico e liberare la gente. Preghiera Grazie, Signore Gesù, per tutto quello che hai fatto e che farai. E per la Tua grazia e bontà nella nostra vita, noi Ti lodiamo per sempre. Amen. [i] LIBRI USCITI SULLA LIBERAZIONE in America – “The Challenging counterfight” - Full Gospel Business (spiriti diabolici che sembravano buoni e che impersonavano i parenti morti); Can a Christian have a Demon? - D. Basham; Expelling Demons - D. Prince; Deliver us from Evil - Don Basham. (uscito anche in Italiano: “Liberaci dal male” – Ed. EUN, vedi alla voce “Contatti di questo SITO) [ii] “Autorità Spirituale” – T.S. (Watchman) Nee – Editrice VIDA Publishers, Miami, Florida – U

Guerra spirituale 11 don basham come liberarsi dalle influenze di satana