Issuu on Google+


Si realizzano sempre le cose in cui credi realmente; e il credere in una cosa la rende possibile. (Frank Lloyd Wright)


DATI PERSONALI

Residente a Torino Nata a Torino il 21/05/1991 Nazionalità italiana cellulare 3466001481 E-mail marina.bascianelli@libero.it

ISTRUZIONE E FORMAZIONE - Laurea Magistrale in Architettura per il Progetto sostenibile presso Politecnico di Torino, Settembre 2016. Voto 106/110 Titolo tesi: Progetto di recupero e valorizzazione della Fondazione “Giacinto Pacchiotti”: dal rilievo alle nuove vocazioni funzionali. Relatori: De Filippi Francesca, Ostorero Carlo. Segnalazione su internet tra le tesi meritorie del Politecnico di Torino. - Laurea triennale in Architettura, presso Politecnico di Torino, 2013 voto 99/110. - Diploma di Maturità presso Istituto Tecnico per Geometri Sella-Aalto, sede via Braccini 11, Torino.


ESPERIENZA - Tirocinio marzo 2015 – maggio 2015 (3 mesi) Torino presso Studio Dedalo Architettura di Carlo Ostorero via Locana 14, Torino. - Collaborazioni studenti part-time Politecnico di Torino Settembre 2012 – Febbraio 2016 (3 anni 6 mesi) Da Ottobre 2015 a Febbraio 2016, presso Biblioteca Centrale di Architettura digitalizzazione libri. Da Giugno a Settembre 2015, presso Biblioteca Centrale di Architettura assistenza e accoglienza utenti, sistemazioni scaffali. Da Luglio a Settembre 2014, presso ufficio orientamento Politecnico di Torino: informazioni telefoniche e frontali per immatricolazioni studenti. Da Ottobre 2012 a Gennaio 2013, presso Biblioteca Centrale di Architettura assistenza e accoglienza utenti, sistemazioni scaffali. Da Luglio a Settembre 2012 presso ufficio orientamento Politecnico di Torino: informazioni telefoniche e frontali per immatricolazioni studenti. - Stage studentesco Giugno 2009 – Luglio 2009 (2 mesi), Torino. Studio tecnico e amministrativo geom.Costantino Scacchi


LINGUE - Italiano: padronanza della lingua scritta e parlata - Inglese: certificazione IELTS band 5, conseguita ad Aprile 2013

CONOSCENZE INFORMATICHE LIVELLO PRINCIPIANTE BUONO MOLTO BUONO Software Autocad 2D: Adobe Photoshop: Adobe Illustrator: Adobe Indesign:


Sketchup: Rhinoceros: V-Ray: Lumion: Ecotect: Dialux: RDF: 3DSmax: Piranesi: Adobe Premiere: Microsoft Office:


INDICE PROGETTI ACCADEMICI Tesi laurea magistrale Settembre 2016 Workshop earthships Aprile 2016 Atelier 3R: reduce, reuse and recycle (a.a. 2014-2015) Workshop il progetto illuminotecnico (a.a. 2013-2014) Atelier il progetto urbanistico (a.a. 2013-2014) Atelier compatibilitĂ  e sostenibilitĂ  del restauro architettonico (a.a. 2013-2014) Atelier il progetto sostenibile di architettura (a.a. 2013-2014)


La tesi illustra il lavoro svolto nell’ambito della proposta di RECUPERO e VALORIZZAZIONE del COMPLESSO scolastico Giacinto PACCHIOTTI a GIAVENO. L’istituto Pacchiotti è un edificio storico TUTELATO dalla SOPRINTENDENZA ed è un importante patrimonio nell’ambito Giavenese. La SITUAZIONE così ETEROGENEA e COMPLICATA in cui versa attualmente l’edificio è stata l’input che ha portato ad affrontare tale argomento come tema di tesi. Infatti, esso, presenta al suo interno una molteplicità di destinazioni d’uso e funzionalità completamente disorganizzate. L’analisi dell’area ha portato a una proposta progettuale che cerca di massimizzare il valore dell’edificio integrandosi con il contesto e allo stesso tempo rende ben distinguibile l’esistente dalle nuove realizzazioni aggiunte.

RILIEVO


TESI LAUREA MAGISTRALE Settembre 2016

PROGETTO DI RECUPERO E VALORIZZAZIONE DELLA FONDAZIONE “GIACINTO PACCHIOTTI”: DAL RILIEVO ALLE NUOVE VOCAZIONI FUNZIONALI. Relatori: De Filippi Francesca, Ostorero Carlo. Segnalazione su internet tra le tesi meritorie del Politecnico di Torino.


Il lavoro può essere riassunto in tre fasi: 1. La prima FASE è stata di tipo CONOSCITIVA del luogo e della storia, questo per capire come esso si sia relazionato con il contesto dal passato ad oggi. 2. Nella seconda fase si è eseguito il RILIEVO, in primis dell’intero edificio e successivamente dei fabbricati facenti parte del complesso. Il tutto è stato poi restituito attraverso disegni cad rappresentati in diverse scale. 3. Infine, la terza fase comprende la proposta di VALORIZZAZIONE e recupero: dall’istituto Pacchiotti, come nodo centrale, alle altre strutture ad esso legate. Si propone un progetto che prenda in considerazione tutta l’area, dando ad ogni elemento del complesso una propria funzione specifica che viva anche grazie alle differenti attività presenti, questo con l’intendo di rendere l’intero IMPIANTO

POLIFUNZIONALE

sempre attivo e sfruttare al meglio e in modo continuativo l’intera zona.

PROGETTO


PROGETTO DI RECUPERO E VALORIZZAZIONE DELLA FONDAZIONE “GIACINTO PACCHIOTTI”: DAL RILIEVO ALLE NUOVE VOCAZIONI FUNZIONALI.


Workshop per un numero selezionato di studenti, un’esperienza applicativa dei principi di edilizia sostenibile non convenzionale, prendendo spunto dal concetto “EARTHSHIP”, formulato e sperimentato dall’architetto americano Michael Reynolds. - Reperimento selettivo di scarti da processi industriali e di consumo. -Progettazione costruzione di un sistema di compostaggio delle acque nere (clivus Multrum). -Realizzazione del

COMPOST TOILET con MATERIALI DI RIUSO e rinnovabili:

pneumatici, bottiglie, bambù e impasto in Adobe (sabbia, terra, acqua , paglia.


WORKSHOP EARTHSIP INSPIRE Aprile 2016


RIDURRE, RIUTILIZZARE E RICICLARE in

architettura per un approccio ecocompatibile al progetto. Studio e disegno di un insediamento per UFFICI. Punti focali del progetto: -Definizione e caratterizzazione delle componenti attraverso le quali quantificare il consumo di energia primaria di un edificio con particolare riferimento a EMBODIED

ENERGY

-Tecnologie costruttive attraverso le quali è possibile RIDURRE la produzione di RIFIUTI nelle fasi di costruzione e demolizione di un edificio. sistemi reversibili di assemblaggio degli elementi tecnici e modalità di connessione che facilitino la sostituzione dei materiali. - Componenti architettonici composti in MATERIALI

RICICLATI

-Valutzione sostenibilità economica del progetto tramite l’approcio del LIFE

CYCLE COSTING (LCC)


ATELIER 3R: REDUCE, REUSE AND RECYCLE

composizione architettonica-innovazione tecnologica-valutazione economica A.A.2014-2015


Workshop finalizzato alla progettazione dell’ILLUMINAZIONE artificiale di ESTERNI. Caso studio Villa della Regina a Torino. Temi affrontati: -verifica e progettazione ambienti in relazione ai requisiti prestazionali per il

COMFORT VISIVO E LA SICUREZZA. - ILLUMINAZIONE SCENOGRAFICA -SORGENTI di luce artificiale e

APPARECCHI di illuminazione per esterni -strumenti di calcolo automatico, DIALUX per la progettazione dell’illuminazione di ambienti esterni.


WORKSHOP IL PROGETTO ILLUMINOTECNICO A.A.2013-2014


Tema del corso è stato il recupero di BORGATE MONTANE che si sono notevolmente spopolate, svuotate e degradate, ma sono completamente

RECUPERABILI

per nuovi utilizzi quali: inserimenti di attività produttive, sviluppo di attività turistiche (agriturismi, alberghi diffusi), seconde case, ecc. Il caso studio è la borgata Rocco del comune di Coazze. Il modulo di Sociologia dell’ambiente dell’atelier ha definito un progetto urbanisco

SOCIALMENTE SOSTENIBILE

integrato con le dimensioni prettamente tecniche della progettazione urbanistica, sottolineando l’importanza della collaborazione tra le discipline.


ATELIER IL PROGETTO URBANISTICO urbanistica-sociologia dell’ambiente A.A.2013-2014


L’area d’intervento è situata a

RIVALTA DI TORINO (To), comune caratterizzato dalla presenza di un nucleo di antica formazione. Attraverso il coordinamento delle discipline del RESTAURO, del RILIEVO e della

RAPPRESENTAZIONE, Si è elaborato un progetto di restauro per la conservazione e la valorizzazione di una cascina,in stato di forte degrado, sviluppando le tematiche connesse alla CONSERVAZIONE, al CONSOLIDAMENTO, all’adeguamento normativo e alla progettazione di

NUOVE FUNZIONI

compatibili, con la riqualificazione del manufatto e con l’ambito urbano entro cui si colloca.


ATELIER COMPATIBILITÀ E SOSTENIBILITÀ DEL RESTAURO ARCHITETTONICO restauro-strumenti avanzati per il rilievo e la rappresentazione A.A.2013-2014


Il progetto prevede la valorizzazzione dell’area dalla scala di masterplan urbano fino all’approfondimento di un edificio residenziale. L’area d’intervento è Porta Nuova a TORINO (To), si prevede l’eliminazione della metà dei binari presenti e interramento dei restanti. Il masterplan di progetto prevede: un GRANDE PARCO, nella parte di interramento dei binari, e un area edificata con aree per la collettività, l’aggregazione e la residenza. Progettazione di un EDIFICIO

RESIDENZIALE SOSTENIBILE, secondo

i principi del risparmio energetico, dei requisiti illuminazione naturale(FLD) e acustici. Specifiche tecnologiche: sistema costruttivo in xlam, isolanti naturali, tetto verde, vetri basso emissivi.


ATELIER IL PROGETTO SOSTENIBILE DI ARCHITETTURA composizione architettonica-fisica dell’edificio-tecnologia A.A.2013-2014



Portfolio