Page 1

Visita guidata al Giardino Giapponese


Gli stili

L’edificio L’Istituto Giapponese di Cultura è un tipico esempio di Architettura giapponese moderna. Una costruzione a tre piani che, con il giardino, si estende su una superficie di 2.900 mq. Il progettista, l’architetto Yoshida Isaya, pur servendosi del cemento armato, ha mantenuto tutte le

caratteristiche dell’originale edificio in legno di stile Heian: i pilastri sporgenti dalle pareti esterne, la lunga gronda, il contrasto dei colori fra il bruno scuro dei pilastri e il bianco delle pareti, le finestre a grate chiamate hitomi, il peristilio ai lati esterni, la scalinata d’ingresso.

Stile di appropriazione del paesaggio: intende riproporre nel giardino gli elementi della natura in maniera fedele.

Stile di miniaturizzazione del paesaggio: riproduce in scala ridotta l’espressione di ampi spazi naturali. Stile simbolico: esprime scene della natura usando come simboli la pietra, il legno e la ghiaia livellata. Stile astratto: il giardino è situato in una struttura astratta nell’intento di ricreare forme esteticamente perfette. Stile per la Cerimonia del tè: protagonista di fortune alterne


Il Giardino Giapponese Il giardino è stato realizzato dal noto architetto Nakajima Ken, responsabile anche del progetto per l’area giapponese presso l’orto Botanico di Roma. Nel giardino compaiono tutti gli elementi essenziali e tradizionali del giardino in stile sen’en (giardino con laghetto):il laghetto, la cascata, le rocce, le piccole isole, il ponticello e la lampada di pietra. Tra le piante presenti si trovano: il ciliegio, il glicine, gli iris e i pini nani.


Nei giardini giapponesi gli alberi adulti vengono piantati in armonia con la veduta che l’architetto intende ottenere. A tal scopo si pone la dovuta attenzione alla direzione verso la quale è posto l’albero, alla sua inclinazione, al volume e all’intero effetto prodotto dagli elementi nel loro insieme. Le siepi di canne di bambù costituiscono un tema frequente nei giardini. In genere i fiori sono usati raramente e nei giardini del tè sono del tutto assenti. Tuttavia esistono alcuni giardini fioriti, sia con fiori coltivati che spontanei, ed altri che presentano esclusivamente muschi. La pietra costituisce ancora oggi un elemento fondante del giardino giapponese.

Le piante


Hanno partecipato: Marilù Elvira Serena Gaetano Michelangelo Lia. Un ringraziamento particolare all’Istituto Giapponese di Cultura per l’ospitalità. L’Istituto Giapponese di Cultura si trova in Via Antonio Gramsci 74 - http://www.jfroma.it/

ASSOCIAZIONE CULTURALE ANDAR PER ARTE Via Giovanni de' Calvi 73 - 00151 Roma Tel 340 3324511 (Marilù) info@andarperarte.com www.andarperarte.com

Grafica: Maria Luisa Garabelli - Fotografie: Gaetano Padricello - Serena - Marilù

Visita guidata al Giardino Giapponese  

Ecco il diario della visita guidata al Giardino Giapponese con l'Associazione Culturale ANDAR PER ARTE in data 13-10-2012.

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you