Page 1

Open AniMates

Mini robots for playful learning


Il progetto Open AniMates è un progetto didattico che coinvolge bambini e docenti nella co-progettazione di esperienze ludico-didattiche con mini robot, sviluppate sfruttando la combinazione di tecnologie open-source e materiali tradizionali. I robot, protagonisti di storie e attività riconducibili al programma didattico curricolare, supportano la creazione di percorsi di apprendimento esperienziali multidisciplinari, potenziando il coinvolgimento degli studenti.

Shybo, il primo robot della serie, è curioso dell'ambiente che lo circonda e reagisce ai suoni illuminandosi in diversi colori. Se c'è rumore, si spaventa. Shybo, però, non ha memoria e ha bisogno dell'aiuto dei bambini per ricordare da dove proviene e tornare a casa. Gli studenti interagiscono intuitivamente con i robot “insegnandogli” a dare un senso all'ambiente in cui si trovano. Da questo spunto si sviluppa un percorso didattico multidisciplinare che toccando i temi di arte, musica, informatica, geografia e conoscenza del territorio consente ai bambini di aiutare il robot interagendoci.


Gli aspetti chiave Pensiero computazionale come strumento

Problem solving e pensiero laterale

Il bambino come protagonista

Un robot, molteplici attività

Soluzioni uniche ma aperte

Il pensiero computazionale ha funzione di strumento e di mediazione per potenziare la didattica tradizionale e introdurre nuove competenze. I piccoli robot supportano i processi di apprendimento assecondando la naturale inclinazione del bambino al gioco e stimolando l'interesse verso argomenti di studio quali arte, musica, informatica, geografia, conoscenza del territorio.

Con Open AniMates le conoscenze non vengono trasmesse, ma costruite insieme in modo creativo e partecipativo. Per questo le attività Open AniMates possono essere utili nel consolidamento delle competenze di problem solving e nello sviluppo del pensiero laterale.

Con gli Open AniMates il processo educativo viene sovvertito. Il bambino viene coinvolto in modo critico e creativo, per interpretare e determinare le dinamiche di gioco. Alcuni robot, inoltre, hanno bisogno di essere educati dai bambini per poter funzionare.

Con Open AniMates i mini robot diventano protagonisti di storie e avventure che consentono di costruire percorsi didattici unitari ma multidisciplinari, e di�ferenziati per fasce di età, per rispondere a di�ferenti esigenze di programmazione didattica. I contenuti possono essere co-progettati con gli insegnanti.

Le attività vengono sviluppate impiegando materiali tradizionali in combinazione con hardware e so�tware open source, proponendo soluzioni uniche ma riproducibili. Il progetto, infatti, si pone l'obiettivo di documentare e condividere i progetti dei robot e le attività sviluppate, in un'ottica di Open Education (licenze OER).


Come nasce il progetto Open AniMates nasce da un progetto di ricerca del Politecnico di Torino, in collaborazione con la Tsinghua University (Cina).

Shybo, introdotto in un'attività ludico-didattica di due ore, è già stato testato in una scuola primaria in Cina, con bambini e bambine di 6 e 7 anni.

Nell'ambito della ricerca è stato sviluppato Shybo, un piccolo robot che si ispira alle ricerche sugli animated toys e alle teorie del playful learning.

Durante l'attività, i bambini, divisi in gruppi, hanno dovuto riconoscere i suoni simili, associarli a dei colori e apprendere concetti riguardanti la teoria del colore.


Il team Maria Luce Lupetti

Annalisa Gallo

Lorenzo Romagnoli

DOTTORANDA E RICERCATRICE PRESSO UXD POLITO

REFERENTE DIDATTICO PROGETTO 10100PERCORSI

INTERACTION DESIGNER E CREATIVE TECHNOLOGIST

Dottoranda in Design per la Robotica di Servizio, presso il Politecnico di Torino, e parte del gruppo di ricerca UXD Polito. La sua ricerca, focalizzata sull'interazione robot-bambino, è supportata da TIM. Durante il dottorato è stata Publicity Chair del workshop HRI Pioneers 2017 e Visiting Scholar presso X-Studio, centro di ricerca dell'Accademia di Arte e Design della Tsinghua University, di Pechino, Cina.

Laureata in Lettere con indirizzo Beni Culturali. Da dieci anni opera nell'ambito dei Beni Culturali svolgendo visite guidate museali e laboratori per bambini e ragazzi in età scolare. Dal 2014 cura il progetto 10100percorsi che si rivolge alle scuole con proposte didattiche esperienziali e multidisciplinari a sostegno della qualità della cultura. Attraverso 10100percorsi promuove la curiosità come strumento di ricerca, per una formazione aperta e consapevole dell'individuo.

Interaction designer e creative technologist con esperienza su media digitali, physical computing e fabbricazione digitale. È stato membro del team fondatore del primo Fablab Italiano a Torino nel 2011. Nel 2015 collabora con il Team di Arduino a Torino e coordina Casa Jasmina: un progetto di ricerca riguardante il ruolo del so�tware e hardware open source nella progettazione di una casa connessa. Attualmente lavora come consulente, occupandosi della progettazione e prototipazione di prodotti e servizi innovativi.

http://uxdpolito.it

www.10100percorsi.com

http://lorenzoromagnoli.me

Profile for Maria Luce Lupetti

Open AniMates  

A project by Maria Luce Lupetti, Annalisa Gallo, Lorenzo Romagnoli

Open AniMates  

A project by Maria Luce Lupetti, Annalisa Gallo, Lorenzo Romagnoli

Advertisement