Page 1

FEBBRAIO 2013 ANNO 3 N.1

RINGRAZIAMENTI Cari amici, soci e sostenitori, di seguito la lettera di p. Roberto dalla Guinea: Bissau 7-01-2013 Carissimi amici, Sono terminate le feste, abbiamo iniziato un nuovo anno; gli ospiti che ci hanno rallegrato in questo mese sono ripartiti. Con la visita dei miei genitori, ho ricevuto tante lettere, con molte notizie e diversi aggiornamenti. Vi ringrazio di cuore perché è stato come una boccata di ossigeno, un ricostituente per affrontare bene questo tempo di Natale e superare qualche fatica. Tra le tante lettere di auguri c’è un pensiero che mi ha molto colpito e che vorrei condividere con voi, come augurio o più semplicemente come una possibilità: La vita è fatta per esplodere, per andare lontano; se è costretta entro i suoi angusti limiti non può fiorire; se la conserviamo solo per noi stessi la si soffoca. La vita è radiosa dal momento in cui si incomincia a donarla. (P. Clemente Vismara) Non è solo una bella frase, ma piuttosto uno stile di vita che rende ragione della nostra fede quotidiana, della SPERANZA. Lo auguro a me stesso e a tutti voi! Un grazie grande e un abbraccio. CIAO p. Roby

NOTIZIE DALLA GUINEA VITA SOCIALE Un po’ di notizie sulla nostra vita: Alla fine di settembre abbiamo organizzato una settimana intensiva e residenziale di formazione per i nostri catechisti. La maggior parte sono adulti. A novembre sono ricominciate tutte le attività ordinarie nella comunità di Bubake, compresa la catechesi per l’iniziazione Cristiana. Abbiamo circa 200 giovani sopra i 15 anni, divisi in 9 anni. La maggior parte proviene dalle altre isole ma vive a Bubake per motivi di studio, visto che è qui l’unico liceo. Durante la festa della parrocchia, l’8 dicembre, 11 adulti della comunità hanno ricevuto il battesimo, dopo una lunga preparazione. Una festa molto bella, con tanto di vacca, a cui hanno partecipato anche i miei genitori appena arrivati.


Prima di Natale p. Davide è tornato in Guinea, dopo aver accompagnato la mamma nelle sue ultime settimane di malattia e sofferenza silenziosa. In questo periodo, oltre ai miei genitori, abbiamo avuto ospite Cristina, un’amica di Saronno, e 5 giovani di Buccinasco, amici della missione di Bubake da tanti anni. E poi gli ospiti del fine settimana non mancano mai, data la bellezza delle isole. Alla fine di novembre, mentre celebravo la Messa, ho avuto la visita di un ladro che ha rubato tutti i soldi della comunità, circa 2.000 euro. Il ladro è poi stato preso, ma dei soldi non è stata trovata traccia. IL LAVORO SULLE ISOLE Il lavoro sulle isole continua: io mi occupo delle isole di Canogo e Meneke, mentre padre Davide dei due villaggi sull’isola di Orango, dove dovremmo celebrare i primi battesimi di alcuni adulti nel prossimo mese di aprile. Queste isole distano circa due-tre ore di motoscafo dalla missione di Bubake. In questa stagione non è sempre facile andare per mare, a causa dei forti venti, ma per ora noi teniamo duro. Dopo la pausa del periodo di Natale, sono riprese tutte le attività e ci stiamo già preparando per un nuovo corso per i catechisti e per la Quaresima che comincerà il prossimo mese. SITUAZIONE POLITICA E SOCIALE Dopo il colpo di stato del 12 aprile scorso, non è facile fare un quadro chiaro della situazione. Esiste un governo di transizione, non riconosciuto da tutta la comunità internazionale. Negli ultimi mesi il traffico di cocaina dall’America latina è aumentato in maniera esponenziale. Traffico controllato dai militari e dai politici. In modo altrettanto esponenziale sono diminuiti e interrotti tutti i finanziamenti internazionali, soprattutto dall’Europa, creando grossi problemi per quanto riguarda il pagamento dei salari da parte dello Stato e quindi problemi per la vita economica del Paese. Certo è che droga, corruzione, impunità, mancanza di rispetto dei diritti umani, non aiutano la Guinea ad andare avanti. Tante persone cercano di aprire cammini di pace e di riconciliazione, ma fra tanta paura, data dalle esecuzioni sommarie contro qualsiasi opposizione. La diplomazia internazionale fa il suo lavoro, con i suoi tempi, però tutti sappiamo che è comunque legata alla politica e a grandi interessi economici, difficili da capire. Salute, istruzione e servizi statali funzionano a rilento, zoppicando, e la povera gente ne paga come sempre le conseguenze. Noi facciamo quello che possiamo, e soprattutto scegliamo ogni giorno di restare.


PROGETTI Nelle prossime settimane andremo a Bissau con una canoa per caricare tutto quello che è arrivato nel container. GRAZIE MILLEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! PROGETTO BORSE DI STUDIO Grazie al vostro aiuto sono riuscito a sostenere 6 giovani nello studio universitario per questo anno scolastico, nella speranza che un domani tornino a lavorare nelle nostre scuole e per le nostre attività. PROGETTO RINNOVO DELLA MISSIONE Per quanto riguarda le strutture, il gruppo batterie da 1.500 ampere ha tirato l’ultimo respiro: ormai dopo 15 anni di vita a uno a uno si stanno rompendo i diversi elementi. Alla fine di ottobre è arrivato un amico ad installare un nuovo impianto solare per le suore. Molto funzionale e di nuova concezione rispetto a quello che abbiamo fatto a Katiò qualche anno fa. La tecnologia galoppa in materia. Abbiamo chiesto suggerimenti a questo tecnico, Daniele, che da anni lavora nel campo. Lui dovrebbe tornare nei prossimi mesi per fare una installazione in un’altra casa delle suore e sarebbe disposto ad installare anche il nostro impianto. Rimarrebbero comunque altri lavori da fare, come la sistemazione dell’impianto esistente, l’allacciamento del generatore, l’eliminazione dell’impianto a 24 volt, l’eliminazione delle luci al neon, ecc...... Una cosa per noi è certa, dobbiamo cercare di risolvere il problema prima della stagione delle piogge. COMUNICATO Cari amici, alcune persone sono già al corrente della cosa, ma per chiarezza vi comunico che nel mese di maggio sarò in Italia per partecipare all’Assemblea Generale del PIME, a Roma. Sicuramente ne approfitterò per fare qualche settimana a casa, in giugno, così avremo anche modo di vederci. Sentiamoci presto, Un abbraccio p. Roby


VITA DELL’ASSOCIAZIONE Domenica 21 ottobre, complice il bel tempo, abbiamo passato una bellissima giornata all’insegna delle BUROLLE. Le castagne sono letteralmente andate a ruba. Erano buonissime. Grazie a tutti per il contributo dato. Sabato 26 e Domenica 27 gennaio è stata effettuata a S. Giovanni la vendita torte. Le persone si sono dimostrate come sempre molto generose e sensibili alla situazione di padre Roberto in Guinea Bissau. Ricordiamo a quanti volessero dare la loro disponibilità per partecipare alle prossime manifestazioni di contattare Giorgio al n. 335-7568597 (per gli over 28) e Sara al n. 3319819838 (per gli under 28) oppure scrivere a: info.tagme@alice.it

COSA ABBIAMO IN CANTIERE

TORNEO DI BURRACO 23 febbraio 2013 Salottone arcobaleno ore 20.45 Per iscrizioni telefonare a: Antonella 335-6648674 Mariella 339-1038938 Lorenza 329-0974750 Oltre ai premi ai vincitori del torneo, ci sarà un pensiero per tutti i partecipanti.

BISTRO’ TAGME 13 Maggio – 1 Giugno 2013 Tutti invitati al Bistrò Tagme Panini, salamelle, patatine e bibite

CENA DI PRIMAVERA 20 APRILE 2013 Salottone Arcobaleno – S. Giovanni Siete tutti invitati a partecipare all’annuale cena per la raccolta fondi. Per iscrizioni (max 250 posti) telefonare entro il 15 aprile a: Giorgio: 335 7568597 Mauro: 335 6069967 Ambrogio: 0341 499951 oppure inviare una e-mail a: info.tagme@alice.it

Aiutaci a sostenere i progetti con un’offerta su: TAGME – DIAMOCI DA FARE CREDITO VALTELLINESE IBAN: IT39T 05216 51000 0000 0000 5454

ASSOCIAZIONE “TAGME - DIAMOCI DA FARE” cf: 92054290132 - Via Montebello n.56 - 23900 Lecco (LC) mail: info.tagme@alice.it - tel: 335.7568597 Visita il nostro sito!!! http://tagmediamocidafare.jimdo.com è sempre aggiornato!

Tagme News  

Il giornalino informativo dell'associazione Tagme