Issuu on Google+

43

NOTIZIARIO DI INFORMAZIONE

Via Q. Mansuino 12 - Sanremo ( IM ) tel. 0184/510398  fax 0184/513955

08 NOVEMBRE 2013

UPA NEWS

L'UNIONE EUROPEA CHIUDE LA PROCEDURA DI INFRAZIONE NEI CONFRONTI DELL'ITALIA PER L'ESENZIONE DELL'ACCISA SUL GASOLIO DA RISCALDAMENTO DELLE SERRE CONFAGRICOLTURA: "UN GIUSTO RICONOSCIMENTO CHE LEGITTIMA LE SCELTE FATTE DALL'ITALIA" ADESSO VANNO RESE OPERATIVE LE AGEVOLAZIONI PREVISTE DAL DISEGNO LEGGE DEL FARE    

"La positiva chiusura del contenzioso con la Commissione Europea sull’esenzione dall’accisa per il gasolio utilizzato per il riscaldamento delle serre - commenta Sandra Santamaria, presidente di Confagricoltura Imperia - è una notizia importante che conferma la validità delle nostre scelte e chiude una vicenda annosa apertasi nel 2009, quando da Bruxelles era stata avviata una procedura d’infrazione nei confronti dell’Italia". Una decisione a cui deve far seguito in tempi brevi la predisposizione del decreto operativo da parte del ministero delle Politiche agricole, di concerto con quello dell’Economia, per rendere finalmente concrete le agevolazioni, sempre per le coltivazioni sotto serra, previste dal decreto legge “Del Fare” approvato nel giugno scorso. "Il comparto floricolo ligure - prosegue Sandra Santamaria - necessita di politiche di supporto nell'ottica di diminuire la forbice costi di produzione - ricavi che vede il costante aumento soprattutto dei costi energetici e, appunto, di quelli per il riscaldamento delle serre. Nella nostra provincia - prosegue la presidente di Confagricoltura Imperia - su oltre 7.000 aziende di cui, stante l'ultimo censimento generale dell'agricoltura, oltre l'80 % floricole, si calcola che siano circa 4.000 le serre riscaldate". "La chiusura della procedura di infrazione - conclude Santamaria - deve accelerare l'emanazione del provvedimento ministeriale per le agevolazioni previsto dal decreto legge 'Del Fare'". "Siamo preoccupati - aggiunge Andrea Mansuino, presidente regionale di Confagricoltura - per le difficoltà e il disorientamento che sta creando fra gli agricoltori, ma anche nelle amministrazioni interessate, la mancata emanazione di questo provvedimento". Confagricoltura Liguria ricorda che nelle settimane scorse, attraverso una lettera a firma congiunta dei vertici nazionali di Agrinsieme (Confagricoltura, Cia e Alleanza delle Cooperative agroalimentari), è stato sollecitato il ministero affinchè si proceda alla predisposizione del decreto, evidenziando che l’agevolazione sull’accisa per il gasolio (un’aliquota pari a 25 euro per mille litri) venga applicata a partire dal primo agosto scorso, come previsto dalla legge “Del Fare”. Solo così si renderebbe efficace una legge tesa a contribuire a ridurre i pesanti costi di un comparto in grave difficoltà. "Nel futuro PSR - ha concluso Mansuino - abbiamo suggerito di inserire un pacchetto di misure 'energetiche' che non solo agevolino la filiera bosco - energia in una Regione con il 77 % della sua superficie boscata, ma che permettano a tali produzioni di essere utilizzate per eliminare l'uso del gasolio per il riscaldamento, a vantaggio ! termiche di minor costo e di maggiore 'valore' ambientale’. di energie


NOTIZIARIO DI INFORMAZIONE

08 NOVEMBRE 2013

Nuova PAC e contratti di affitto Interessati i detentori di terreni olivati e seminativi L'approssimarsi della nuova PAC 2014-2020 vedrà la “fine” dei vecchi titoli PAC e l’assegnazione dei nuovi a partire dal 2015 quindi le modifiche che interverranno saranno sostanziali. In conseguenza di ciò è possibile che sorga l’esigenza di modificare o integrare le clausole dei contratti di affitto in considerazione della specificità dei singoli contratti inserendo le possibili variabili che tengano conto della nuova normativa e della diversa volontà delle parti. Invitiamo quindi tutti i soci ad interpellare i nostri uffici sia nel caso di stipula di nuovi contratti di affitto sia nel caso di contratti di affitto già in essere la cui durata vada oltre il 01/01/2015, al fine di verificare il contenuto dei contratti stessi per evitare problemi interpretativi ovvero attuativi della riforma che sarà varata e la disponibilità di entrambi i contraenti a ridiscutere eventualmente le condizioni contrattuali convenute. (referente Luigi)

!


NOTIZIARIO DI INFORMAZIONE

08 NOVEMBRE 2013

È LEGGE !!! L’ESONERO DALL’ISCRIZIONE ALL’ALBO DEI GESTORI AMBIENTALI PER LE IMPRESE AGRICOLE !!!

Legge 30 ottobre 2013,n. 125 Novità nello smaltimento dei rifiuti speciali prodotti da imprenditori agricoli L’articolo 11, comma 12 quinques del decreto del decreto legge 31 agosto 2013, n. 101 (Disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni), nel testo modificato a seguito della legge di conversione 30 ottobre 2013, n.125, prevede l’introduzione, all’articolo 212 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, del seguente comma 19 – bis: “Sono esclusi dall'obbligo di iscrizione all'Albo nazionale gestori ambientali gli imprenditori agricoli di cui all'articolo 2135 del codice civile, produttori iniziali di rifiuti, per il trasporto dei propri rifiuti effettuato all'interno del territorio provinciale o regionale dove ha sede l'impresa ai fini del conferimento degli stessi nell'ambito del circuito organizzato di raccolta del comma 1 dell'articolo 183". La norma risolve finalmente le problematiche conseguenti alla mancata chiarezza delle previsioni nazionali circa la differenza tra i trasporti in conto proprio effettuati a titolo professionale (per i quali la direttiva comunitaria in materia di rifiuti 2008/98/CE impone l’iscrizione all’Albo) rispetto ai trasporti non professionali (che non sono obbligati all’iscrizione). (referente Marcella )

!


Upanews 43