Page 63

7

Il doroteo, contrariamente agli altri attori del teatrino, ha del metodo in politica. Due sono le sue qualità principali: la flessibilità e la trasversalità. Entrambe queste stigmate fanno riferimento all’ingegno, cioè a caratteristiche umane, legate a doti innate e all’esperienza. Doti innate riconducibili alla genetica, integrate e rafforzate poi dall’educazione famigliare, dalla scuola, dal lavoro. In ogni caso si tratta di un ingegno legato all’arte di ingegnarsi affine, in certi casi, all’arrangiarsi seguendo metodi estremamente pragmatici e quindi altamente produttivi in termini materiali. Nulla a che vedere insomma con il sapere e con aspetti immateriali. Duttile, secondo il vocabolario Devoto-Oli significa ‘adattabile nei limiti della dignità e ragionevolezza, trattabile’. Ma vuol dire soprattutto ‘che si adegua con facilità e convenienza sul piano formale’. Il soggetto in questione capisce al volo le situazioni, ha una capacità mostruosa di adattamento e trova naturalmente le soluzioni convenienti per se stesso. Si tratta di una pratica che potremmo definire cinicamente umana. E che non lascia tracce di illegalità perché i favori sono 63

Muoia Sansone.indd 63

28/01/2013 21.03.44

muoia_sansone_ma_non_i_dorotei_in_stampa  
muoia_sansone_ma_non_i_dorotei_in_stampa