Issuu on Google+

Scuola De Amicis I bambini della V A, V B e V C, primaria De Amicis, Ist. Compr. 2, raccontano la storia degli scavi archeologici effettuati nel luogo in cui ora sorge l’istituto scolastico. In collaborazione con la Soprintendenza per i beni archeologici di Sassari e Nuoro. Maestre L. Chessa, S. Scanu, M.T. Manunta, B. Deidda, A. Marginesu.

foto: ConfiniVisivi / Ass. Etnos / L’ibis / GSAS, Turris Bisleonis e archivi comunali - foto di copertina su gentile concessione MIBAC

CITTÀ DI PORTO TORRES

grafica: Daniele Pani Stampa: Arti Grafiche Pisano, Cagliari

monumentiaperti

sabato 31 maggio e domenica 1 giugno

18^ edizione

COSA HAI SOTTO I PIEDI ? Sala Capitolare Basilica di San Gavino Mostra di abiti e oggetti di vita quotidiana del Medioevo in Sardegna a cura di Giudicato di Torres.

sabato 31 maggio e domenica 1 giugno VIAGGIO NEL MEDIOEVO

Chiesa di Balai Vicino Concerto di brani di polifonia antica e contemporanea, dir. Antonio Sanna a cura dei “Cantori della Resurrezione”. Antiquarium Turritano Concerto del Coro Polifonico Turritano.

ORFEO ED EURIDICE

domenica 1 giugno, ore 18.00 (dopo la messa) CANTORI IN CHIESETTA

domenica 1 giugno, ore 12.00

POLIFONIA E FOLKLORE ALL’ANTIQUARIUM Chiesa della Consolata Concerto del “Lolek Vocal Ensemble”, dir. Barbara Agnello a cura dell’Ass.ne Musicando Insieme in collaborazione con la Scuola Civica di Musica “F. De Andrè”.

guida ai monumenti

L’Assessore al Turismo e alla Valorizzazione del Patrimonio Archeologico Alessandra Peloso

Il Sindaco Beniamino Scarpa

www.monumentiaperti.com

Porto Torres - Asinara

nostri Monumenti Aperti! una volta i visitatori alla scoperta della nostra città. Il nostro “grazie” va soprattutto a loro. Evviva i rappresentanti delle associazioni che grazie alla loro passione e al loro impegno porteranno ancora ricchezza dei nostri beni monumentali e archeologici. Saranno tantissimi i volontari, gli studenti e i bito attraverso questo importante progetto educativo, mirato a far crescere la consapevolezza sulla di una straordinaria bellezza. Una bellezza che le nuove generazioni imparano ad apprezzare da suocchi attenti i nostri tesori, anche quelli più nascosti, che spesso passano inosservati ma che sono turale, distribuito tra Porto Torres e l’isola dell’Asinara. Grazie alla manifestazione guardiamo con

ARCHEOTREK TRA STORIA E NATURA

MUSICANDO…PER LA CITTÀ

L’amministrazione comunale di Porto Torres aderisce per il quarto anno consecutivo a Monumenti

sabato 31 maggio e domenica 1 giugno

domenica 1 giugno, dalle ore 10.30

domenica 1 giugno, ore 19.00

Aperti, evento che ci consente di mettere in vetrina il nostro ingente e prezioso patrimonio cul-

31 maggio/1 giugno 2014 Porto Torres - Asinara

Domus di Orfeo (area archeologica presso Antiquarium Turritano) Il mito recitato dagli alunni della 5ª C, primaria Borgona, Ist. Compr. 1 Maestre M. Orrù, A.R. Salis, E. Demuru.

sabato 31 maggio, ore 17.00, domenica 1 giugno, ore 9.30 e ore 16.00 Torre Aragonese I cassintegrati raccontano la lotta per la difesa del lavoro

sabato 31 maggio e domenica 1 giugno LA FORTEZZA E LA LOTTA OPERAIA

Antiquarium Turritano e aree archeologiche annesse Visita con abiti romani della Colonia Iulia Turris Libisonis a cura della Soc.Coop. L’ibis a r.l. e degli studenti del Liceo Scientifico.

Da Cala Reale a Campu Perdu, Isola dell’Asinara Un suggestivo percorso di trekking curato dall’associazione A.T.eNA. in collaborazione con Gianpaolo Demartis, alla scoperta dei monumenti e delle peculiarità naturalistiche dell’Asinara.

DE VESTITU ATQUE ORNATU

Benvenuti! Partecipano alla manifestazione

www.monumentiaperti.com

Soggetto organizzatore Comune di Porto Torres Assessorato alla Cultura e alla Valorizzazione del Patrimonio archeologico

Informazioni utili ORARI DELLA MANIFESTAZIONE I monumenti saranno visitabili sabato 31 maggio dalle ore 16.00 alle ore 20.00 (esclusa l’Asinara) e domenica 1 giugno dalle ore 9.00 alle ore 20.00. Gli orari di apertura di alcuni monumenti potrebbero non coincidere con quelli della manifestazione. All’interno della Basilica di San Gavino, della Chiesa di Balai e della Chiesa della Consolata le visite guidate verranno sospese durante le funzioni religiose. È facoltà dei responsabili e degli organizzatori della manifestazione limitare o sospendere, per la sicurezza dei beni o dei visitatori, in qualsiasi momento, le visite ai monumenti. Per garantire la sicurezza di operatori, guide e visitatori in alcuni siti potrebbe essere necessario rispettare dei tempi di attesa.

Segreteria organizzativa L’ibis, Soc. Coop. a r.l.; Turris Bisleonis, Soc. Coop. a r.l. Didattica con le scuole L’ibis, Soc. Coop. a r.l.; Turris Bisleonis, Soc. Coop. a r.l.; Shardana S.A.S. di Ruggiu Lida; Antiquarium Turritano Servizi Educativi; Asso. Ve.La. Porto Torres; GSAS Sassari; Dott.ssa Maria Bastiana Cocco; Sig. Nicola Troncone; Docenti delle scuole cittadine

Ufficio turistico di Porto Torres Piazza Garibaldi, 17 | 07046 - Porto Torres (SS) e-mail: monumentiaperti.pt@gmail.com www.comune.porto-torres.ss.it | www.monumentiaperti.com tel.: (+39) 079 5048008 - (+39) 392 8383254 (tutti i giorni, h. 9.00-12.00 e 15.00-18.00)

SI RINGRAZIA Servizio Comunicazione Comune di Porto Torres Ufficio Cultura Assessorato al Decoro Urbano Assessorato alle Manutenzioni Multiservizi Porto Torres SRL Ales SPA Polizia Locale di Porto Torres Scuola Civica di Musica di Porto Torres Soprintendenza per i beni archeologici delle province di Sassari e Nuoro e settore “servizi educativi” della sede operativa di Porto Torres e del museo archeologico nazionale “Antiquarium turritano” Ente Parco Nazionale dell’Asinara Ufficio Beni Culturali dell’Arcidiocesi di Sassari Parrocchia dei SS.MM. Gavino, Proto e Gianuario Parrocchia della B.V. della Consolata Comando Marittimo Nord La Spezia-Comando zona fari della Sardegna-Reggenza Porto Torres Syndial Delcomar

Bus turistico “Oreste” Sabato 31 maggio a partire dalle ore 16.00 e domenica 1 giugno a partire dalle ore 9.00 sarà attivo il servizio gratuito di trasporto nei siti, con partenza dalla Torre Aragonese. Gli orari saranno distribuiti a bordo. Isola dell’Asinara I monumenti dell’isola dell’Asinara inseriti in questa edizione si trovano nelle località di Cala Reale e Campu Perdu e saranno visitabili domenica 1 giugno. L’Asinara è raggiungibile da Porto Torres con il trasporto pubblico marittimo gestito dalla Compagnia Delcomar (www.delcomar.it), secondo i seguenti orari: tratta Porto Torres – Cala Reale, partenza dal porto commerciale ore 8.30 e ritorno alle ore 18. Biglietti: € 7.50 A/R per i residenti di Porto Torres; € 15 A/R per i non residenti. L’isola è raggiungibile anche da Stintino con compagnie di trasporto private: l’elenco è consultabile nel sito ufficiale del Parco Nazionale dell’Asinara (www.parcoasinara.org) nella sezione “VISITARE IL PARCO” > “Come e con chi visitare il Parco”. Servizi a pagamento. L’organizzazione non garantisce il trasporto marittimo in caso di condizioni meteo avverse. Sull’isola sono attivi i punti di ristoro di Cala Reale e Campo Perdu. Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Ufficio turistico di Porto Torres al numero di telefono 079 5048008 o al 392 8383254 (tutti i giorni, h. 9.00-12.00 e 15.00-18.00) e tramite la e-mail monumentiaperti.pt@gmail.com

Chiesa della Consolata Visita guidata in inglese, spagnolo e turritano a cura degli alunni della 1°D, secondaria di via Brunelleschi, Ist. Compr. 1 prof.sse B. Forma, M.A. Congiatu.

sabato 31 maggio e domenica 1 giugno

CONSOLED, CONSOLADA, CONSURADDA Area Archeologica di Turris Libisonis Esposizione di eco-bigiotteria, coltelli, quadri e radio d’epoca a cura di Iride Sibiriu, Mario Fois, Olga Murgia, Marcella Masia e Franco Amoroso.

sabato 31 maggio e domenica 1 giugno ARTI E MESTIERI

Cortile della Scuola Elementare De Amicis Concerto della scuola media “A. Gramsci” di Ossi, dir. Vittorio Vargiu. Concerto dell’ensemble della Scuola Civica di Musica “F. De Andrè”, dir. Diego Salis a cura dell’Ass.ne Musicando Insieme in collaborazione con la Scuola Civica di Musica “F. De Andrè”.

sabato 31 maggio, ore 19.00 MUSICANDO…PER LA CITTÀ

Monumenti della città Balli itineranti a cura del gruppo folk Intragnas.

sabato 31 maggio, dalle 16 alle 20 BADDENDI DA UN MONUMENTU ANTIGU ALL’ASTHRU Giardino della Torre Aragonese Saluti dell’amministrazione comunale ai partecipanti, esibizione dei Tamburini Trombettieri Porto Torres e del gruppo folk Intragnas.

sabato 31 maggio, ore 15

CERIMONIA DI INAUGURAZIONE

Eventi collaterali

monumenti aperti sardegna

@monumentiaperti

monumentiaperti #maperti14

Punto ristoro Chiosco Asinara Campu Perdu Bar Ristorante di Cala Reale Dott. Gianpaolo Demartis Sig. Giuseppino Spina Tutti i volontari Scuole di Porto Torres con dirigenti, docenti e studenti Istituto Comprensivo n. 1 di Porto Torres (scuola primaria e secondaria di primo grado) Istituto Comprensivo n. 2 di Porto Torres (scuola primaria e secondaria di primo grado) Istituto di Istruzione Superiore “M. Paglietti” (scuola secondaria di secondo grado)Istituto Tecnico Nautico (I.T.N.) Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato (I.P.I.A.) Liceo Scientifico - Linguistico “Europa Unita” Associazioni e società partecipanti Asso.Ve.La Porto Torres Associazione culturale Etnos Associazione culturale Giudicato di Torres Associazione culturale Intragnas Associazione F.I.D.A.P.A., sezione Porto Torres Associazione La Lengua de Las Mariposas Associazione Musicando Insieme Associazione Tamburini Trombettieri Porto Torres Associazione Trekking A.T.eNA. Cantori della Resurrezione Coro Polifonico Turritano Gruppo Speleo Ambientale Sassari (GSAS) Lega Navale Italiana, sezione Golfo dell’Asinara, Porto Torres L’ibis, Soc. Coop. a r.l. SardegnAmbiente Shardana S.A.S. di Ruggiu Lida Turris Bisleonis, Soc. Coop. a r.l.

coordinamento della rete


Scuola De Amicis I bambini della V A, V B e V C, primaria De Amicis, Ist. Compr. 2, raccontano la storia degli scavi archeologici effettuati nel luogo in cui ora sorge l’istituto scolastico. In collaborazione con la Soprintendenza per i beni archeologici di Sassari e Nuoro. Maestre L. Chessa, S. Scanu, M.T. Manunta, B. Deidda, A. Marginesu.

Chiesa della Consolata Visita guidata in inglese, spagnolo e turritano a cura degli alunni della 1°D, secondaria di via Brunelleschi, Ist. Compr. 1 prof.sse B. Forma, M.A. Congiatu.

foto: ConfiniVisivi / Ass. Etnos / L’ibis / GSAS, Turris Bisleonis e archivi comunali - foto di copertina su gentile concessione MIBAC

CITTÀ DI PORTO TORRES

grafica: Daniele Pani Stampa: Arti Grafiche Pisano, Cagliari

monumentiaperti

sabato 31 maggio e domenica 1 giugno

sabato 31 maggio e domenica 1 giugno

CONSOLED, CONSOLADA, CONSURADDA Area Archeologica di Turris Libisonis Esposizione di eco-bigiotteria, coltelli, quadri e radio d’epoca a cura di Iride Sibiriu, Mario Fois, Olga Murgia, Marcella Masia e Franco Amoroso.

sabato 31 maggio e domenica 1 giugno

18^ edizione

COSA HAI SOTTO I PIEDI ? Sala Capitolare Basilica di San Gavino Mostra di abiti e oggetti di vita quotidiana del Medioevo in Sardegna a cura di Giudicato di Torres.

sabato 31 maggio e domenica 1 giugno VIAGGIO NEL MEDIOEVO

ARTI E MESTIERI Cortile della Scuola Elementare De Amicis Concerto della scuola media “A. Gramsci” di Ossi, dir. Vittorio Vargiu. Concerto dell’ensemble della Scuola Civica di Musica “F. De Andrè”, dir. Diego Salis a cura dell’Ass.ne Musicando Insieme in collaborazione con la Scuola Civica di Musica “F. De Andrè”.

sabato 31 maggio, ore 19.00

Domus di Orfeo (area archeologica presso Antiquarium Turritano) Il mito recitato dagli alunni della 5ª C, primaria Borgona, Ist. Compr. 1 Maestre M. Orrù, A.R. Salis, E. Demuru.

sabato 31 maggio, ore 17.00, domenica 1 giugno, ore 9.30 e ore 16.00 ORFEO ED EURIDICE Torre Aragonese I cassintegrati raccontano la lotta per la difesa del lavoro

MUSICANDO…PER LA CITTÀ Monumenti della città Balli itineranti a cura del gruppo folk Intragnas.

sabato 31 maggio, dalle 16 alle 20 BADDENDI DA UN MONUMENTU ANTIGU ALL’ASTHRU Giardino della Torre Aragonese Saluti dell’amministrazione comunale ai partecipanti, esibizione dei Tamburini Trombettieri Porto Torres e del gruppo folk Intragnas.

sabato 31 maggio, ore 15

CERIMONIA DI INAUGURAZIONE

sabato 31 maggio e domenica 1 giugno LA FORTEZZA E LA LOTTA OPERAIA

Antiquarium Turritano e aree archeologiche annesse Visita con abiti romani della Colonia Iulia Turris Libisonis a cura della Soc.Coop. L’ibis a r.l. e degli studenti del Liceo Scientifico.

sabato 31 maggio e domenica 1 giugno DE VESTITU ATQUE ORNATU

Eventi collaterali

Chiesa di Balai Vicino Concerto di brani di polifonia antica e contemporanea, dir. Antonio Sanna a cura dei “Cantori della Resurrezione”.

guida ai monumenti

domenica 1 giugno, ore 18.00 (dopo la messa) CANTORI IN CHIESETTA

L’Assessore al Turismo e alla Valorizzazione del Patrimonio Archeologico Alessandra Peloso

Antiquarium Turritano Concerto del Coro Polifonico Turritano.

domenica 1 giugno, ore 12.00

Porto Torres - Asinara

nostri Monumenti Aperti!

POLIFONIA E FOLKLORE ALL’ANTIQUARIUM Da Cala Reale a Campu Perdu, Isola dell’Asinara Un suggestivo percorso di trekking curato dall’associazione A.T.eNA. in collaborazione con Gianpaolo Demartis, alla scoperta dei monumenti e delle peculiarità naturalistiche dell’Asinara.

Il Sindaco Beniamino Scarpa

www.monumentiaperti.com

una volta i visitatori alla scoperta della nostra città. Il nostro “grazie” va soprattutto a loro. Evviva i rappresentanti delle associazioni che grazie alla loro passione e al loro impegno porteranno ancora ricchezza dei nostri beni monumentali e archeologici. Saranno tantissimi i volontari, gli studenti e i Chiesa della Consolata Concerto del “Lolek Vocal Ensemble”, dir. Barbara Agnello a cura dell’Ass.ne Musicando Insieme in collaborazione con la Scuola Civica di Musica “F. De Andrè”.

domenica 1 giugno, ore 19.00

domenica 1 giugno, dalle ore 10.30

MUSICANDO…PER LA CITTÀ

ARCHEOTREK TRA STORIA E NATURA

bito attraverso questo importante progetto educativo, mirato a far crescere la consapevolezza sulla di una straordinaria bellezza. Una bellezza che le nuove generazioni imparano ad apprezzare da suocchi attenti i nostri tesori, anche quelli più nascosti, che spesso passano inosservati ma che sono turale, distribuito tra Porto Torres e l’isola dell’Asinara. Grazie alla manifestazione guardiamo con Aperti, evento che ci consente di mettere in vetrina il nostro ingente e prezioso patrimonio culL’amministrazione comunale di Porto Torres aderisce per il quarto anno consecutivo a Monumenti

31 maggio/1 giugno 2014

Benvenuti!

Porto Torres - Asinara

Partecipano alla manifestazione

www.monumentiaperti.com

Soggetto organizzatore Comune di Porto Torres Assessorato alla Cultura e alla Valorizzazione del Patrimonio archeologico

Informazioni utili ORARI DELLA MANIFESTAZIONE I monumenti saranno visitabili sabato 31 maggio dalle ore 16.00 alle ore 20.00 (esclusa l’Asinara) e domenica 1 giugno dalle ore 9.00 alle ore 20.00. Gli orari di apertura di alcuni monumenti potrebbero non coincidere con quelli della manifestazione. All’interno della Basilica di San Gavino, della Chiesa di Balai e della Chiesa della Consolata le visite guidate verranno sospese durante le funzioni religiose. È facoltà dei responsabili e degli organizzatori della manifestazione limitare o sospendere, per la sicurezza dei beni o dei visitatori, in qualsiasi momento, le visite ai monumenti. Per garantire la sicurezza di operatori, guide e visitatori in alcuni siti potrebbe essere necessario rispettare dei tempi di attesa.

Segreteria organizzativa L’ibis, Soc. Coop. a r.l.; Turris Bisleonis, Soc. Coop. a r.l. Didattica con le scuole L’ibis, Soc. Coop. a r.l.; Turris Bisleonis, Soc. Coop. a r.l.; Shardana S.A.S. di Ruggiu Lida; Antiquarium Turritano Servizi Educativi; Asso. Ve.La. Porto Torres; GSAS Sassari; Dott.ssa Maria Bastiana Cocco; Sig. Nicola Troncone; Docenti delle scuole cittadine

Ufficio turistico di Porto Torres Piazza Garibaldi, 17 | 07046 - Porto Torres (SS) e-mail: monumentiaperti.pt@gmail.com www.comune.porto-torres.ss.it | www.monumentiaperti.com tel.: (+39) 079 5048008 - (+39) 392 8383254 (tutti i giorni, h. 9.00-12.00 e 15.00-18.00) Bus turistico “Oreste” Sabato 31 maggio a partire dalle ore 16.00 e domenica 1 giugno a partire dalle ore 9.00 sarà attivo il servizio gratuito di trasporto nei siti, con partenza dalla Torre Aragonese. Gli orari saranno distribuiti a bordo. Isola dell’Asinara I monumenti dell’isola dell’Asinara inseriti in questa edizione si trovano nelle località di Cala Reale e Campu Perdu e saranno visitabili domenica 1 giugno. L’Asinara è raggiungibile da Porto Torres con il trasporto pubblico marittimo gestito dalla Compagnia Delcomar (www.delcomar.it), secondo i seguenti orari: tratta Porto Torres – Cala Reale, partenza dal porto commerciale ore 8.30 e ritorno alle ore 18. Biglietti: € 7.50 A/R per i residenti di Porto Torres; € 15 A/R per i non residenti. L’isola è raggiungibile anche da Stintino con compagnie di trasporto private: l’elenco è consultabile nel sito ufficiale del Parco Nazionale dell’Asinara (www.parcoasinara.org) nella sezione “VISITARE IL PARCO” > “Come e con chi visitare il Parco”. Servizi a pagamento. L’organizzazione non garantisce il trasporto marittimo in caso di condizioni meteo avverse. Sull’isola sono attivi i punti di ristoro di Cala Reale e Campo Perdu. Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Ufficio turistico di Porto Torres al numero di telefono 079 5048008 o al 392 8383254 (tutti i giorni, h. 9.00-12.00 e 15.00-18.00) e tramite la e-mail monumentiaperti.pt@gmail.com

monumenti aperti sardegna

@monumentiaperti

monumentiaperti #maperti14

coordinamento della rete

SI RINGRAZIA Servizio Comunicazione Comune di Porto Torres Ufficio Cultura Assessorato al Decoro Urbano Assessorato alle Manutenzioni Multiservizi Porto Torres SRL Ales SPA Polizia Locale di Porto Torres Scuola Civica di Musica di Porto Torres Soprintendenza per i beni archeologici delle province di Sassari e Nuoro e settore “servizi educativi” della sede operativa di Porto Torres e del museo archeologico nazionale “Antiquarium turritano” Ente Parco Nazionale dell’Asinara Ufficio Beni Culturali dell’Arcidiocesi di Sassari Parrocchia dei SS.MM. Gavino, Proto e Gianuario Parrocchia della B.V. della Consolata Comando Marittimo Nord La Spezia-Comando zona fari della Sardegna-Reggenza Porto Torres Syndial Delcomar

Punto ristoro Chiosco Asinara Campu Perdu Bar Ristorante di Cala Reale Dott. Gianpaolo Demartis Sig. Giuseppino Spina Tutti i volontari Scuole di Porto Torres con dirigenti, docenti e studenti Istituto Comprensivo n. 1 di Porto Torres (scuola primaria e secondaria di primo grado) Istituto Comprensivo n. 2 di Porto Torres (scuola primaria e secondaria di primo grado) Istituto di Istruzione Superiore “M. Paglietti” (scuola secondaria di secondo grado)Istituto Tecnico Nautico (I.T.N.) Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato (I.P.I.A.) Liceo Scientifico - Linguistico “Europa Unita” Associazioni e società partecipanti Asso.Ve.La Porto Torres Associazione culturale Etnos Associazione culturale Giudicato di Torres Associazione culturale Intragnas Associazione F.I.D.A.P.A., sezione Porto Torres Associazione La Lengua de Las Mariposas Associazione Musicando Insieme Associazione Tamburini Trombettieri Porto Torres Associazione Trekking A.T.eNA. Cantori della Resurrezione Coro Polifonico Turritano Gruppo Speleo Ambientale Sassari (GSAS) Lega Navale Italiana, sezione Golfo dell’Asinara, Porto Torres L’ibis, Soc. Coop. a r.l. SardegnAmbiente Shardana S.A.S. di Ruggiu Lida Turris Bisleonis, Soc. Coop. a r.l.


6

Piazza Cristoforo Colombo

Fatta costruire nel 1325 dall’ammiraglio aragonese Francesco Carroz, venne impiegata per la difesa e l’avvistamento. In calcare e trachite, ha forma ottagonale e si articola su tre livelli. Sede doganale e fiscale, nel XVI sec. fu inserita nel sistema di difesa costiero sardo. Nel Novecento venne utilizzata come faro.

Chiesa della Consolata

Porto Torres - Asinara

1/2 giugno 201331 Maggio/1 Giugno 2014

www.monumentiaperti.com monumentiaperti

www.monumentiaperti.com monumenti aperti sardegna

@monumentiaperti

@monumentiaperti

monumentiaperti

isola dell’Asinara

24 25 26 27

7

#maperti14

Mappa Porto Torres/Asinara: Visus e L’ibis (contributo Comune di Porto Torres)

Torre Aragonese

Piazza della Consolata

Fu costruita nel XIX secolo per volontà dell’arcivescovo di Sassari Arnosio. È in stile neoclassico e fu progettata dall’architetto Giuseppe Cominotti. Non ha campanile. La chiesa ha forma rettangolare con una sola navata e abside semicircolare dove è collocato l’altare.

Palazzo del Marchese Basilica e cripta di San Gavino

tour gratuito della città

6 14 12

9

11 13

22

23

8

Atrio Metropoli

Eretta nell’XI sec. sul colle Monte Agellu rappresenta una delle massime espressioni del Romanico in Sardegna ed è unica per la sua pianta a due absidi affrontate. E’ la più grande dell’Isola (oltre 58 m di lunghezza) e la sua cripta seicentesca custodisce le reliquie dei martiri turritani Gavino, Proto e Gianuario.

16

18

15

7

10

27

8

20

Corso Vittorio Emanuele II, 65

1

4

25

26

24

19 21

Il Palazzo del Marchese è così chiamato perché si suppone appartenesse alla famiglia Quesada. Il palazzo ha impianto neoclassico e si sviluppa su due piani con una scansione simmetrica degli spazi. Fu costruito intorno alla prima metà del 1800 e, dopo alterne vicissitudini, è diventato sede del Comune di Porto Torres.

3 1

2

5

Atrio Metropoli

Asinara. Cappella austroungarica

I due piazzali ai lati della basilica, l’Atrio Metropoli a sud e l’Atrio Comita a nord, sono stati oggetto di recenti scavi archeologici che hanno restituito parti della necropoli pagana e cristiana di Turris Libisonis oltre a resti di edifici di culto databili a partire dalla fine del IV sec. ed a un portico monumentale.

Il monumento, edificato nel 1916 dai soldati austroungarici durante il periodo di prigionia sull’isola dell’Asinara, è composto di un unico ambiente in blocchi di cemento. Quattro colonnine sostengono la parte superiore della facciata.

Atrii Metropoli e Comita

Cumbessias, Sala capitolare ed edifici annessi

2

Nell’Atrio Comita sorgono le costruzioni chiamate cumbessias (termine che in sardo indica le case dei pellegrini), abitazioni che ospitavano i fedeli giunti in città in occasione della festa dei Santi Martiri Turritani ed il cui impianto attuale risale ai secoli XVI-XVII.

Chiesa di Balai Vicino e ipogei

località La Reale, Asinara

17

Asinara. Ossario

3

Presso Basilica di San Gavino

4

via Balai, ultimo tratto presso l’omonima spiaggia

Area archeologica. Palazzo di Re Barbaro e Domus di Orfeo

9

località Campu Perdu, Asinara

Antiquarium Turritano

14

via Ponte Romano, 99

ingresso dall’Antiquarium Turritano, via Ponte Romano, 99

I grandiosi resti monumentali del Palazzo di Re Barbaro appartengono ad un complesso termale a carattere pubblico. Durante gli scavi di un terrapieno sono emersi i resti di un’ abitazione privata riccamente decorata con pavimenti musivi, denominata Domus di Orfeo per la presenza di un mosaico raffigurante il personaggio mitologico.

La chiesa di San Gavino a Mare o di Balai Vicino poggia le sue fondamenta su una scogliera a picco sul mare nei pressi della spiaggia di Balai. Fu eretta in questo luogo poiché, secondo la tradizione, negli ipogei adiacenti vennero sepolti i martiri Gavino, Proto e Gianuario dopo la loro decapitazione decisa nel 303 d.C.

L’Antiquarium Turritano, Museo archeologico nazionale inaugurato nel 1984, ospita una raccolta di materiali archeologici che documentano le diverse fasi di vita della Colonia Iulia Turris Libisonis, probabilmente voluta da Giulio Cesare nel 46 a.C.

Area archeologica. Terme Pallottino

19

via Lungomare, adiacente al condominio di fronte a Piazza della Renaredda

Corso V. Emanuele II, 144 (presso Scuola Elementare De Amicis)

L’ipogeo con 32 sepolture di età romana in arcosoli e nel pavimento è composto da una camera rettangolare scavata nel calcare con soffitto sostenuto da due pilastri. Nella stessa area si trova un singolare colombario di forma cilindrica per la collocazione di urne cinerarie.

Al di sotto della Scuola Elementare De Amicis si apre uno dei rifugi antiaerei più conosciuti in città, spesso fruibile come spazio espositivo in occasione di mostre temporanee. I rifugi urbani di Porto Torres furono utilizzati durante la Seconda Guerra Mondiale per proteggere i civili nelle zone più popolate,

10

Area archeologica. Domus dei Mosaici marini

11

ingresso dall’Antiquarium Turritano, via Ponte Romano, 99

Questa casa privata è particolare per la distribuzione degli ambienti, per l’impianto di riscaldamento e per i mosaici che raffigurano diverse specie di pesci. L’edificio si sviluppa su due livelli e poggia sulle pareti rocciose della collina.

incrocio tra via Ponte Romano e via Fontana Vecchia

Il ponte, costruito in età giulio-claudia, faceva parte della rete stradale che collegava la città con l’entroterra fertile e con le miniere della Nurra, ad ovest del Riu Mannu. È la più maestosa tra le opere di ingegneria pubblica romana realizzate sull’isola. Poggia su sette arcate e ha la lunghezza di 135 m e la larghezza di 8,50 m.

Corso Vittorio Emanuele II, 142

La scuola prende il nome dal celebre scrittore E. De Amicis. Iniziati nel 1910, i lavori di costruzione durarono quasi due anni. Ha una struttura ad unico piano fuori terra con cortile centrale per attività ricreative e didattiche.

Nuraghe Nieddu

22

Tombe ad arcosolio del Nautico

15

via Principessa Giovanna, retro palestra dell’Istituto Tecnico Nautico

Le tombe ad arcosolio del Nautico fanno parte di un complesso sepolcrale di età romana scavato nella parete calcarea e costituito da quattro ambienti con arcosoli (tombe in nicchia sormontate da archi a tutto sesto) e cinquanta sepolture tra sarcofagi e tombe nel pavimento.

26

località Campu Perdu, Asinara

La necropoli preistorica di domus de janas si trova su una collina calcarea di circa due ettari e comprende ventidue sepolture ipogeiche. Le tombe furono costruite dalle popolazioni della Cultura di Ozieri durante il Neolitico Recente e riutilizzate fino all’Età del Bronzo Antico.

Museo del Porto

Asinara. Carcere di Campu Perdu

17

località Su Crucifissu Mannu (vecchia S.S. 131, direz. SS-PT, km224,100)

13

21

È eretto su un’altura in località Nuragaddu. In massi trachitici, presenta attualmente una torre con scala, nicchia d’andito e camera marginata da tre nicchie disposte a croce rispetto all’ingresso, volto a Sud Est.

Necropoli di Su Crucifissu Mannu

Ponte romano

Scuola Elementare De Amicis

25

Voluto dal Governo Austriaco, l’ossario fu costruito nel 1936 per garantire nuova sepoltura ai numerosi prigionieri austroungarici che trovarono la morte sull’isola durante il primo conflitto mondiale, poiché affetti da colera e tifo. La struttura, dall’austera architettura, è composta da un unico ambiente. All’interno è presente un piccolo altare sovrastato da un quadro e da due medaglioni ceramici.

località Nuragaddu, area industriale di Porto Torres

Questa area prende il nome dell’archeologo che ha effettuato gli scavi negli anni ’40 del Novecento. Si tratta di un impianto termale pubblico con ambienti absidati che si affacciavano anticamente sul mare.

L’area prende il nome dall’ archeologo che negli anni ‘60 del Novecento promosse i primi interventi di scavo e restauro in questo complesso. Si tratta di un impianto termale pubblico che si sovrappone ad un quartiere privato del periodo augusteo, in cui sono stati scavati alcuni ambienti della Domus del Satiro.

Sorge sulla roccia che, secondo la tradizione, fu il luogo della decapitazione dei tre Martiri Turritani. Costruita con pietra calcarea, ha volta a botte e, forse, è il frutto della ricostruzione di un edificio ad essa precedente. La chiesetta si apre al culto il 25 aprile e il 25 ottobre.

Rifugio antiaereo De Amicis

come il mercato e le scuole.

via Ponte Romano, 99

strada litoranea per Castelsardo (SP 81)

16

12

ingresso dall’Antiquarium Turritano,

5

Ipogeo e Colombario di Tanca Borgona

ingresso dall’Antiquarium Turritano, via Ponte Romano, 99

Area archeologica. Terme Maetzke

Chiesetta di Balai Lontano

24

18

via Azuni, angolo via Bassu

Lo stabile del Museo del Porto nasce come ufficio spedizioni e magazzino per merci non deperibili, destinate quindi “alla piccola velocità”. Caratterizzato dall’architettura tipica degli edifici industriali novecenteschi, oggi conserva immagini, filmati e testimonianze riguardanti la Porto Torres del Novecento.

Faro di Porto Torres

20

via Paglietti, 17

Il faro di Porto Torres è uno dei 161 presenti oggi in Italia e uno dei 62 presidiati. Edificato nel 1966, si erge su una collina che domina la zona occidentale della città di fronte al porto. Il segnalamento marittimo era collocato precedentemente sulla Torre Aragonese a pianta ottagonale situata presso l’area portuale.

Fornaci e area Ferromin

23

località Ponte Romano

Le cosiddette fornaci di Porto Torres furono utilizzate per la cottura del minerale ferroso estratto a Canaglia, miniera attiva dal principio della Prima Guerra Mondiale e chiusa definitivamente negli anni ’60. Il materiale estratto giungeva nello stabilimento di “Ponte romano” tramite una ferrovia a scartamento ridotto. Con una teleferica il prodotto veniva successivamente inviato al pontile di imbarco per essere infine caricato su piroscafi diretti alle fonderie della penisola.

La diramazione agricola di Campu Perdu, situata nella località omonima, fa parte della Colonia Penale Agricola istituita sull’Isola il 28 giugno 1885. La struttura, costruita dopo la Prima Guerra Mondiale, ospitava detenuti impegnati in varie attività nella vasta area pianeggiante limitrofa.

Asinara. Domus de janas di Campu Perdu

27

località Campu Perdu, Asinara

Risalente al periodo preistorico dell’Età Neolitica, l’ipogeo funerario di Campu Perdu è la più antica testimonianza della presenza umana sull’Isola dell’Asinara. La grotticella artificiale è composta da un vano centrale sul quale si aprono cinque ambienti secondari destinati alla sepoltura dei defunti. Due croci incise al di sopra del portello di ingresso risalgono ad epoca storica.


Porto Torres Monumenti Aperti 2014