Page 1

Kapitulli 18 Commesso: Signori, avete intenzione di comprare qualcosa? T2: Ah, ci scusi. Prendiamo il materasso e anche la rete delle rivelazioni. T2 e T1 escono dal negozio e si addentrano verso il labirinto del bosco affianco al lago artificiale. T1: Che cosa stavi per dire prima che ti interrompessi? Hai menzionato concetti che mi sfuggivano. T2: Ah, gia’. Mi riferivo al concetto della crescita. Al percorso. Tu ti ossessioni sui due punti ma ignori il fatto che la retta che gli unisce e’ composta da altri centinaia di migliaia. Ignori il percorso perche’ pensi che il modo di liberarti dal controllo sia il raggiungimento di un traguardo – il raggiungimento di un punto. Quando la vera cosa che e’ stata negata dalla dittatura e’ la crescita. Per vincere questa battaglia non devi vincere la battaglia. L’atto stesso del fare il passo, del movimento nella direzione scelta, e’ un atto democratico. Nell’istante dell’esercitazione dei tuoi diritti, e del tuo volere, la dittatura e’ stata sconfitta. Se ci fai caso, la propaganda si basa solo su storie di drammi e tragedie. Estremi su estremi, ostacoli su ostacoli, traumi su traumi, il nemico sempre in agguato che cospira, il mondo contro, le icone, la salvezza racchiusa nelle mani di un uomo, il salvatore, gli atti eroici contro ogni avversita’, i sacrifici a nome di non si capisce quale ideale, le odissee… Tutta una messa in scena sproporzionata. Niente di tutto questo corrisponde alla realta’, corrisponde solo ad un’opera teatrale. La vita e’ molto semplice. E quando riconosci la sua semplicita’, e la separi dal teatro, puoi accedere alla sua complessita’. Anche il tuo enigma fa parte dello stesso teatro. L’unica cosa che ti separa dalla sua chiave e’ il dramma con il quale l’hai avvolto. E come hai detto tu quando hai parlato di dati: Abbiamo tanti dati e per questo crediamo di averne abbastanza. Ma non ne abbiamo abbastanza perche’ li abbiamo ricavati dal posto sbagliato. Piu’ concretamente, aggiungerei io, dal teatro. La stessa cosa vale a livello di importanza. Solo perche’ hai dato tutta l’importanza all’enigma non vuol dire che gliene hai dato abbastanza. Non gli hai dato l’importanza giusta. Non era necessario che tu ti annullassi. Che ti negassi il diritto di vivere la tua eta in modo spensierato. La verita’ non ti chiederebbe mai una cosa simile - una vita contro natura. La verita’ ti chiede solo un piccolo passo naturale nella sua direzione.

Kapitulli 18  
Kapitulli 18  
Advertisement