Page 1

Anno IV. Numero 1/2012

stampato in proprio a cura di Mamma!

www.mamma.am | info@mamma.am Tel. 06916504826 – Cell. 3459717974 Tiratura: 1000 copie. | Costi vivi: 4 €/copia Compenso richiesto dagli autori: 0 €

Se ci leggi e' Giornalismo, se ci quereli e' Satira

Valore dei contenuti: 15 euro/copia Offerta consigliata: 8 €/copia

I Ricavi verranno reinvestiti nel progetto editoriale

Paura, eh?

Mazinga, Diossina, Viaggi, Clero, Islam, Alieni, Guerre, Finanza, Futuro e tutte le altre paure più in voga del momento, raccontate,

fumettate e smantellate da Ale Giorgini, Andrea Managò, Andy Ventura, Arnald, Assia Petricelli e Sergio Riccardi, Cani&Porci, Carlo Gubitosa, Carolina Cutolo, Claudio Gianvincenzi, Comedysubs, Demerzelev, Elena Ferrara, Ellekappa, Fabrizio Des Dorides, Flyfra, Frago, Gianluca Ferro, Gianluca Romano, Gianpiero Caldarella, Giuseppe Lo Bocchiaro, John Black, Kanjano, Katie West, Lelio Bonaccorso e Marco Rizzo, Lucio Villani, Malì Erotico, Marco Pinna, Mario Gaudio, Maurizio Boscarol, Mauro Biani, Mp5, Pseudonimo, Riccardo Orioles, Roberto Ugolini e Roberta Bosco, Sergio Nazzaro, Thierry Vissol, Toni Bruno, Verdana Manuzio, Vito Manolo Roma, Zerocalcare

all'interno lo speciale per ere bulli di quartiti e ragazzot smaliziati!


so' mario matite

penne

ZeroCalcare PARTIRE pag. 7

Lucio Villani 8 PER MILLE A MAZINGA pag. 11

Flyfra | Illustrato da Ale Giorgini PREVISIONI FINANZIARIE DEL CALENDARIO MAYA pag. 6 Riccardo Orioles | Illustrato da Kanjano I KLINGON pag. 10

Sergio Riccardi & Assia Petricelli VOCI DALLA TUNISIA pag. 16

John Black | Illustrato da Cani&Porci PAURA E DELIRIO A CASA TUA pag. 14

Toni Bruno NON TI SCORDAR DI ME pag. 19

Carolina Cutolo | Ill. da Gianluca Romano OGNI RIFERIMENTO pag. 18

Maurizio Boscarol DIFESA FRANCESE pag. 23

Roberto Ugolini & Roberta Bosco BOMBSHELL INTERVISTA AD ATAR OFEK pag. 20 Andrea Managò | Foto di Malì Erotico PAURA DI ABITARE pag. 26

Lelio Bonaccorso & Marco Rizzo QUANDO I MONDI SI SCONTRANO pag. 29 Gubi & Kanjano MORIRE D'INDUSTRIA pag. 32

ura

Gianpiero Caldarella | Ill. da Elena Ferrara CONTALI BENE pag. 28

MP5 FACEBOOK pag. 39

Thierry Vissol | Ill. da Mauro Biani HO PAURA pag. 34

Emmepi I RAMI DEGLI ALBERI pag. 37

Arnald | Musica di Giuseppe Lo Bocchiaro NIENTE PAURA pag. 36

Kanjano & Ferro IL VECCHIO MEDITERRANEO E LA PICCOLA LAMPEDUSA pag. 43 Mario Gaudio TI PREGO, DIO, UCCIDI LA MAESTRA pag. 45 Mauro Biani IL BUIO E POI pag. 46

Demerzelev | Ill. da Fabrizio Des Dorides PETER PADAN pag. 41 Claudio Gianvincenzi | Ill. da G. Romano

IL PETAURO CHE SOTTOVALUTO’ LA TOPONOMASTICA

pag. 42

La grafinchiesta è opera delle mani di Verdana Manuzio e delle sinapsi di Carlo Gubitosa

La Posta del duodeno spalmata tra le pagine di quest'orgia di paure è a cura di Pseudonimo.

Mamma! numero 8 - Febbraio 2012

Direttore editoriale, Progetto grafico, Copertina: Kanjano (Giuliano Cangiano) Direttori irresponsabili: Carlo Gubitosa − Mauro Biani Sysadmin www.mamma.am: Francesco Iannuzzelli Grafinchiesta: Verdana Manuzio Tutti i presenti: Ale Giorgini, Andrea Managò, Andy Ventura, Arnald, Assia Petricelli e Sergio Riccardi, Cani&Porci, Carolina Cutolo, Claudio Gianvincenzi, Comedysubs, Demerzelev, Elena Ferrara, Ellekappa, Fabrizio Des Dorides, Flyfra, Frago, Gianluca Ferro, Gianluca Romano, Gianpiero Caldarella, Lo Bocchiaro, John Black, Katie West, Lelio Bonaccorso e Marco che laGiuseppe paura Rizzo, Lucio Villani, Malì Erotico, Marco Pinna, Mario Gaudio, Maurizio Boscaangoscia rol, Mp5, Pseudonimo, Riccardo Orioles, Roberto Ugolini e Roberta Bosco, Sergio Nazzaro, Thierry Vissol, Toni Bruno, Vito Manolo Roma, Zerocalcare. fuori

o

Ringraziamo Roberto "ReRosso" Ragone e ComedySubs.org per le traduzioni delle battute di comedians stranieri che trovate sparse per le pagine di questo numero.

dal finestrino

MAMMA! | n. 8 | Paura, eh?

Il numero 8 di Mamma! è stato stampato in proprio presso Me.Ca. - Recco (GE) e spedito grazie agli abbonamenti sottoscritti da Ferruccio G. (GE), Giovanni P. (TA), Stefano Z. (MI), Claudio L. (AO), Sara R. (CO), Carlo P. (TE), Michele D. (TA), Ettore A. (TO), Marilena N. (VI), Daniele M. (FE), Luca G. (PD), Matteo L. (RM), Pietro B. (GE), Roberta M. (BO), Giorgio B. (MI), Massimiliano B. (PD), Raffaele F. (PU), Giuseppe G. (CR), Roberta M. (BO), Gianluca D. (BO), Stefano C. (RM), Luciano M. (RM), Lorenzo M. (LU), Claudia P. (LT), Giancarlo C. (BG), Stefania D. (RM), Francesca M. (VA), Daniele G. (FI), Giuseppe T. (CZ), Luciano S. (MI), Michele I. (CA), Giulio P. (PR), Gino L. (AQ), Cosimo M. (FI), Francesco P. (TO), Matteo N. (MI), Stefano C. (MI), Roberto R. (BA), Nicola M. (PR), Giuseppe L. (PA), Giuseppe C. (RN), Roberto Z. (CT), Emanuele C. (ME), Bianca Maria B. (MI), Piergiorgio D. (RM), Alessandro C. (MI), Silla B. (RE), Mauro G. (PD), Salvatore R. (PA), Sara M. (RM), Claudio G. (RM), Francesco E. (LT), Patrizia M. (RM), Melania B. (VE), Agostino L. (RM), Marco C. (OR), Lorenzo G. (FI), Luca M. (BO), Corrado B. (CA), Thomas D. (Germania), Nicola M. (BS), Guido B. (NA), Matteo R. (TO), Edoardo L. (RM), Laura S. (BO), Pio C. (TA),Vincenzo O. (BG), Giuliano P. (MI), Massimiliano P. (TN), Andrea C. (Paesi Bassi), Domenico S. (MI), Luca U. (Germania) e altri valorosi che possono esserci sfuggiti nel marasma dell'impaginazione.

4


Molte persone hanno paura dell’altezza. Io no. Io ho paura della larghezza. Steven Wright

luchoboogiegraphic.blogspot.com

11

MAMMA! | n. 8 | Paura, eh?


sergioriccardi.blogspot.com

MAMMA! | n. 8 | Paura, eh?

assiapetricelli.blogspot.com

16


nuovi lettori ci bastano per combattere

meglio morti che venduti! questa è

C

i sono ancora in Italia trecento teste pensanti che vogliono ragionare sul mondo e abbandonare le verita' a buon mercato di guru, partiti, leader, capetti e santoni?

Per mantenere viva questa rivista senza padroni, pubblicità e preconcetti ci bastano 300 lettori per sopravvivere e continuare in questo progetto editoriale pieno di azzardi e libertà. Altrimenti non c'è problema, passiamo a fare altro.

N

ello spirito che animava Leonida alle Termopili, preferiamo combattere e morire che trascinarci come schiavi di un'editoria senz'anima.

Le formule di adesione che proponiamo sono le seguenti:

! ! ! !

O si cresce o si muore. Se nel 2012 troveremo almeno 300 lettori intenzionati a sostenerci con un abbonamento, continueremo a sfidare il mercato editoriale dominato dai grandi colossi. Se invece ci verrà fatto capire che non c'è bisogno di giornalismo a fumetti e che per saziare la vostra curiosità vi bastano la stampa di partito, i fogli repubblicani, i servizi pubblici dei privati e le società per azioni che raccontano fatti quotidiani, allora non c'è problema: prendiamo atto di quel che vuole il pubblico e chiuderemo a testa alta questa rivista e ci inventeremo qualcosa di nuovo e di diverso per continuare a dire quel che ci pare, come ci pare e dove ci pare. Noi la nostra parte l'abbiamo fatta, mettendo in piedi senza un centesimo di fondi pubblici o privati una rivista apprezzata da chiunque la legga, un validissimo gruppo redazionale, un piano editoriale che non ha eguali nella stampa periodica, una essenziale struttura organizzativa per la gestione della stampa e della spedizione. Più di questo non si poteva fare lavorando gratis: adesso sta a voi lettori decidere se farci crescere o farci chiudere.

"Socio" - 15 euri/anno Tessera dell'associazione e rivista in formato elettronico    "Abbonato" - 25 euri/anno Come il "Socio" Più microabbonamento a tutte le uscite 2012 della rivista Mamma! "Sostenitore" - 35 euri/anno Come l'"Abbonato" Più un libro a scelta tra quelli pubblicati nel corso del 2012 "Eroe" - 100 euri/anno Come il "Sostenitore" Più un disegno originale di un autore di Mamma! e TUTTI I LIBRI pubblicati nel corso del 2012 spediti a casa man mano che escono.

- Scegli la modalità di pagamento che preferisci Bollettino postale c/c postale 6972234 intestato a Associazione Altrinformazione - Bologna, specificando nella causale di versamento “Mamma!”. Bonifico bancario Codice IBAN: IT07 K076 0102 4000 0000 6972 234,  Codice SWIFT per bonifici dall'estero: BPPIITRR, Conto intestato a Associazione Altrinformazione - 40128 Bologna. Scrivere a info@mamma.am segnalando l’invio del bonifico e il proprio INDIRIZZO POSTALE COMPRENSIVO DI CAP. Pagamento online Tutte le istruzioni sono su www.mamma.am/300

31

MAMMA! | n. 8 | Paura, eh?


Il fotografo Simon al fronte, 1915. Morirà a Verdun l’anno seguente.

LouisVissol e i suoi compagni tedeschi di ginnastica acrobatica,aprile 1915.

Le trincee della prima guerra mondiale. Dal febbraio al dicembre 1916, i 300 giorni della "battaglia di Verdun" hanno lasciato su un campo di 20 km quadrati 230.000 caduti tra francesi e tedeschi, Il conteggio arriva a 700.000 aggiungendo feriti e dispersi.

paure galliche

Il cielo non ci cadrà in testa, ma forse le stelle dell'Europa sì di Thierry Vissol

S

*

Consigliere Speciale Media & Communicazione, Rappresentanza in Italia della Commissione europea

ha ono Gallo, ma da più di trent’anni non vivo più nel mio Spagna è stato arrestato dalla polizia spagnola di Franco. paese, non parlo quasi più la mia lingua. Sono in giro per passato nove mesi nel campo di concentramento di Miranda l’Europa, parlando una delle cinque lingue che mastico e de Ebro, dove perse 30 chili e fu liberato dagli americani per mi dedico, con i colleghi e altre migliaia di cittadini europei, un sacco di grano.Altro che Erasmus! a costruire un mondo diverso da quello dei miei genitori e nonni. Ogni tanto, anche se sembra un po’ “vieux jeu”, vale la "borrinage" belga, dove si trova uno spazio molto commovente dedicato ai minori italiani, polacchi ecc., "prestati" dal loro gov pena di ricordare altri tempi, non così lontani. Mio nonno paterno ha lavorato in Germania dal gennaio erno per estrarre il carbone necessario alla ricostruzione del 1913 al giugno 1914. Il 29 luglio 1914 riceveva dal suo amico tedesco Meinolf, compagno di ginnastica acrobatica, una let - sou" o dalle malattie polmonari. Oggi il primo ministro belga si chiama Elio di Rupo. Fino al 1992, passare una frontiera era tera che terminava con:“Caro Louis, spero che ci rivedremo presto”. Forse si sono intravisti e anche sparati, nel fango san- un’avventura. Adesso per noi europei non ci sono più. Si può guinoso delle trincee di Verdun… Quando il Piave era rosso viaggiare, lavorare, amare e anche divorziare senza frontiere. del sangue degli italiani e degli austriaci è andato a dare una Nel 1900, la popolazione europea era di circa 300 milioni, quella mano… e una parte della sua coscia. Mi piacciono di più i degli USA di 76,3,dell’India 234 milioni,della Cina 400,dell’Africa baci tra la Merkel e Monti, o la foto di h elmut Köhl e di 133 milioni. C'era un europeo per ogni 2,8 non europei. EraFrançois Mitterrand, mano nella mano davanti all'ossario di vamo i padroni del mondo! Nel 2011, siamo 500 milioni nell’UE. Douaumont a Verdun. Nel luglio 1940, mio padre è scappato Gli americani sono 300 milioni, gli indiani 1,2 miliardi, i cinesi 1,3 dalla Francia per ritrovare le truppe del generale De Gaulle. miliardi, gli africani 1 miliardo, ecc. Cioè 14 non europei per ogni Ritornato in Francia nel 1942 è scappato di nuovo, a piedi, europeo. E senza di loro, non ce la faremo. attraversando i Pirenei, ricercato dalla Gestapo. Passato in Nella nostra società basata sul consumo energetico, la MAMMA! | n. 8 | Paura, eh?

34

* L'autore si esprime a titolo personale. Le sue opinioni non coincidono necessariamente con quelle della Commissione Europea.


dipendenza europea dell’estero, che era del 65% nel 2010, sarà dell'83%. Dipendiamo al 90% dal resto del mondo anche per le "terre rare", minerali indispensabili per le tecnologie moderne, senza le quali saremmo impotenti. Meno male che con l’euro noi europei paghiamo il 30% in meno degli americani e di tutti coloro che pagano le materie prime in dollari (cioè tutti gli altri). Ma se vogliamo sviluppare le energie alternative, eolica e solare, avremo bisogno di sviluppare delle reti di distribuzione attraverso tutta l’Europa per collegare i vari campi eolici e solari ed evitare un black-out: un investimento di circa 1.000 miliardi di euro prima del 2020. Adesso l'età media degli europei è di 40 anni, sarà di 47 anni nel 2060 (io sarò morto da un bel po'!) Ciò significa che l’UE passerà da un rapporto di quattro persone in età lavorativa per ogni persona oltre 65 anni (16% della popolazione) ad un rapporto di solo due a uno (con il 30% di over 65). Di sicuro non saranno i cinesi a pagare le vostre pensioni, né i debiti accumulati per comprare le loro merci. Sì, è vero, c’è la crisi detta dell’euro. Sì, la disoccupazione giovanile in Europa supera il 20%. Sì, siamo pieni di debiti (anche se meno

di altri paesi, come il Giappone o gli Stati Uniti). Ma è tutta colpa dell’euro? O piuttosto dei nostri governi, che con il beneTarghetta messa sui feriti evacuati dal placito dei cittadini, non hanno fronte durante la I guerra mondiale. voluto rispettare i patti e hanno speso soldi che non avevano, scaricando i problemi sulle generazioni future? Non si scherza più. Le riforme sono necessarie. Dire quali sono le migliori è questione di dibattito democratico, non di demagogia, non di ritorno ai nazionalismi, ai campanilismi, all’isolazionismo, al rifiuto dello straniero. C’è bisogno di più Europa e di più partecipazione democratica da parte di cittadini informati e consapevoli delle sfide del mondo intorno a noi e della virtù della solidarietà. Io sono Gallo. I miei antenati avevano paura che il cielo cadesse sulla loro testa. Io no. Ma sono anche europeo, e ho paura che le stelle della bandiera europea mi cadano addosso seppellendomi nel blu dello spazio infinito.

Segnalazioni gratuite di siti amici. Nessun annuncio a pagamento è presente nella rivista

35

MAMMA! | n. 8 | Paura, eh?


puoi richiedere i volumi su www.mamma.am/libri Rokuro HAKU

Gli autori di SCARICABILE

MP

KANJANO & Carlo GUBITOSA

no alla guerra, The Holy Bile no al nucleare

Nicola.

La mia terra la difendo

R–esistenza precaria

kanjano & gubi

LA MIA TERRA

LA DIFENDO

U

n libro per scoprire che non esiste un “nucleare civile” senza applicazioni militari derivate, non esiste “energia atomica pulita” senza rischi inaccettabili, non esistono “armi sicure” all’uranio impoverito senza vittime di guerra. Il figlio di una sopravvissuta alle radiazioni di Nagasaki ha trasformato in una appassionata denuncia a fumetti la cronaca degli incidenti alle centrali nucleari giapponesi e statunitensi, che sono stati nascosti da un velo di silenzio. Nana Kobato, studentessa delle medie, si affaccia sul “lato oscuro del nucleare”, e scopre i pericoli delle centrali atomiche, gli effetti dei proiettili all’uranio impoverito, le devastazioni ambientali che uccidono adulti e bambini. In un racconto a fumetti chiaro e documentato, Rokuro Haku descrive gli effetti delle guerre moderne sull’uomo e sull’ambiente, e mette a nudo i poteri occulti che sostengono l’energia nucleare.

I

C

L

l libro degli autori di ScaricaBile, il “pdf satirico di cattivo gusto” che ha ridefinito su internet la soglia dell’indecenza con 32 numeri di puro genio e follia, centinaia di pagine maleducate, migliaia di lettori incoscienti. Da oggi lo spirito del magazine più scorretto d’Italia rivive nel libro “The Holy Bile”, una raccolta differenziata di scritti e fumetti inediti su qualunquismo, castità, religione e sondini terapeutici. Un concentrato purissimo di anticlericalismo, blasfemia, coprofagia, incesto, morte, pedofilia, prostituzione, sessismo, sodomia, violenza e volgarità gratuite. In breve, uno specchio perfetto dell’Italia moderna, per chi non ha paura di guardare in faccia la realtà con le lenti deformanti della satira. Testi e disegni di Daniele Fabbri, Pietro Errante, Jonathan Grass, Tabagista, MelissaP2,Vladimir Stepanovic Bakunin, Eddie Settembrini, Blicero, G., Ste, Perrotta, Marco Tonus, Mario Gaudio, Flaviano Armentaro, Maurizio Boscarol, Mario Natangelo, Alessio Spataro, Andy Ventura.

erti fumetti non possono farli i radical chic col culo parato o gli intellettuali da salotto. Ci voleva un lavoratore emigrato come Marco “MP” Pinna, che si è bruciato due settimane di ferie per partorire la saga di Nicola, l’antieroe in tuta blu del terzo millennio. Un mondo precario dove Nicola lotta per salvare la sua fabbrica dalla chiusura, e scopre i trucchi più loschi con cui i padroni fregano le classi medio–basse. Più spericolato di Batman, più sfigato di Fantozzi, più ribelle di Spartacus e più solo di Ulisse: Nicola è il simbolo della nostra voglia di resistere alle ingiustizie. Contro di lui un padrone senza scrupoli e una famiglia senza vergogna, incarognita dalle mode più devastanti del momento. Uno spietato “reality show” a fumetti, un micromanuale di economia finanziaria, un prontuario di autodifesa sindacale ma soprattutto lo sfogo di satira rabbiosa di un “artista–operaio”. Ottanta pagine di sopravvivenza proletaria: astenersi perditempo.

a storia di Giuseppe Gatì, 22 anni, pastore per vocazione, produttore di formaggi per mestiere, attivista antimafia per passione. Il suo volto è salito agli onori delle cronache nel dicembre 2008 per la contestazione al “pregiudicato Vittorio Sgarbi”, che ha scosso la città di Agrigento al grido di “Viva Caselli! Viva il pool antimafia!” Con l’aiuto degli amici e dei familiari di Giuseppe, Gubi e Kanjano hanno scoperto gli scritti, le esperienze e il grande amore per la terra di Sicilia di questo ragazzo, che ha lasciato una eredità culturale preziosa prima di morire a 22 anni per un banale incidente sul lavoro. Un racconto a fumetti che non cede alle tentazioni del sentimentalismo e della commemorazione, per restituire al lettore tutta la bellezza di una intensa storia di vita.

www.mamma.am/nonuke

www.mamma.am/bile

www.mamma.am/nicola

www.mamma.am/giuseppe

ISBN 9788897194002

ISBN 9788897194026

ISBN 9788897194019

ISBN 9788897194033

48 pagine di incredibile godimento.

l a nuova rivista di satir a internazionalista

Da febbraio in libreria. In abbonamento su: www.antitempo.it Segnalazioni gratuite di siti amici. Nessun annuncio a pagamento è presente nella rivista

47

MAMMA! | n. 8 | Paura, eh?

Mamma! n. 8 - Anteprima  

Un assaggio del numero 8 di Mamma! Mazinga, diossina, viaggi, clero, islam, alieni, guerre, finanza, futuro e tutte le altre paure più in v...

Mamma! n. 8 - Anteprima  

Un assaggio del numero 8 di Mamma! Mazinga, diossina, viaggi, clero, islam, alieni, guerre, finanza, futuro e tutte le altre paure più in v...