Page 1

Collezione 2018

TERRE DI RUSSIA

COLLEZIONE VIAGGI

DAL

1952

LONG WEEK-END, TOUR CULTURALI VIAGGI INDIVIDUALI E DI GRUPPO

www.malanviaggi.it

TERRE DI RUSSIA RUSSIA RUSSIA E ESTONIA RUSSIA E LETTONIA RUSSIA E FINLANDIA RUSSIA, FINLANDIA, ESTONIA E LETTONIA RUSSIA, SVEZIA, FINLANDIA, ESTONIA E LETTONA RUSSIA, MONGOLIA E CINA


TERRE DI RUSSIA

RUSSIA

2


Questo capitolo abbraccia l’immensa “Grande Russia” con i suoi più interessanti stati fratelli, uniti da comuni vicissitudini storiche antiche e recenti. Terre di monasteri, moschee, deserti e steppe, fertili vallate ed oasi fiabesche, spesso unite dalla Via della Seta. Un territorio che dal Mar Baltico si estende all’Oceano Pacifico, misurato dai 9 fusi orari che l’attraversano.

Metodo Un Motivo in Piu’

4 5

Mosca w/e Visite ed escursioni San Pietroburgo w/e Visite ed escursioni Mosca: il cuore della russia San PIetroburgo: splendori Mosca e san Pietroburgo

6 7 8 9 10-11 12-13 14-15 16-17 Russia: tra Passato e Presente 18-19 20-21 Russia Classica 22-23 24-25 L’Anello d’Oro 26-27 28-29 San Pietroburgo, Novgorod e Mosca 30-31 32-33 Città dell’Antica Russia 34-35 36-37 Crociera da Mosca a San Pietroburgo 38-39 Crociera da San Pietroburgo a Mosca 40-41 Crociera da Mosca a Astrakhan 42-43 Crociera da Astrakhan a Mosca 44-45 Helsinki e San Pietroburgo 46-47 Talllin e San Pietroburgo 48-49 Riga e San Pietroburgo 50-51 Da Mosca a Yerevan 52-53 Russia d’Autore 54 San Pietroburgo, Kizhi e le Solovesky 55 Baltico e Russia Gran Tour 56-57 Triangolo Baltico 58-59 Transiberiana da Mosca a Pechino 60-61 62-63 Transiberiana da Pechino a Mosca 64-65 66-67 Transiberiana da Mosca a Ulan Bator 68-69 70-71 Il meglio dell’Ucraina 72 Kiev Mosca e San Pietroburgo 73 Norme e Condizioni

74-75

TERRE DI RUSSIA: INDICE

TERRE DI RUSSIA: INDICE

3


METODO

METODO

4


IN

P IU ’

Linea diretta con Malan Viaggi Se per un qualsiasi motivo risultasse necessario durante il vostro viaggio un intervento urgente, una persona dello staff Malan Viaggi sarà disponibile al telefono 24 ore su 24 per aiutarVi. Dettagli saranno comunicati unitamente alla documentazione di viaggio. Passaparola le iniziative passaparola, segnalate nel sito www.malanviaggi.it, prevedono lo storno della Quota di Iscrizione e dell’Annullamento del Viaggio.

QUESTIONE DI METODO La Malan ViaggiTour Operator Vi propone un nuovo modo di progettare la vacanza suggerendo una nuova interpretazione “modulare” del viaggio. Il ”week-end”apre le porte della destinazione e si sviluppa, attraverso direttrici a raggiera, sino a completare differenti combinazioni di viaggio in forma semplice e chiara. Si ha così la possibilità di creare un itinerario personalizzato, controllando il budget di spesa.

Week-end: Un pacchetto essenziale che permette in pochi giorni un week-end appunto, di conoscere il meglio della città prescelta.

Soggiorni: I nostri alberghi selezionati con cura ed attenzione, scelti tra i tanti per la qualità del servizio, la dislocazione o il giusto rapporto qualità-prezzo.

Noleggio: La formula che consente la massima libertà: auto o camper a noleggio, per programmare il viaggio in base alle personali esigenze.

Circuito regolare: La località di partenza viene raggiunta individualmente, mentre il viaggio è svolto in gruppo e coordinato da una guida locale.

Itinerario individuale: Una proposta, una traccia per cogliere il meglio dei luoghi che desiderate visitare, con tappe che la nostra esperienza suggerisce.

Viaggio di gruppo: Un gruppo di persone che, come voi, condividono gli stessi interessi: itinerari curati nei particolari e coordinati da un qualificato accompagnatore per tutto il viaggio.

Crociera: La scoperta, la natura vista comodamente da una nave che effettua delle tappe ma non obbliga il viaggiatore a cambiare albergo durante il suo viaggio.

In Treno: Un viaggio in treno di lusso.

Contatta On.Line Uno striumento al servizio dei Clienti che permette di evitare inutili code telefoniche. Blocco Adeguamento Valutario Il cambio valutario (per i fornitori in valuta differente dall’euro) verrà ricalcolato al momento della conferma del viaggio e resterà immutato fino al momento della partenza, evitando così eventuali possibili ulteriori adeguamenti successivi. I viaggi in valuta sono segnalati su www.malanviaggi.it Specifiche in ogni singolo Viaggio. Disciplina Annullamento Atti di Terrorismo Compresi - la disciplina annullamento che ti permette di prenotare le tue vacanze e di cancellare la partenza anche senza giustificato motivo. Dettagli: www.malanviaggi.it Voli dall’Italia I viaggi di Gruppo in Esclusiva Malan Viaggi Tour Operator includo sempre i Voli dall’Italia “ dettagli nella quota comprende”. Blocca il prezzo con Go Dynamic Pack interviene su tutti i viaggi dove i voli non sono stati previsti e vengono proposti sempre al “netto”: provvediamo al momento della prenotazione ad offrire la migliore tariffa aerea disponibile e a procedere con la stampa dei biglietti. Go Dynamic Malan Viaggi Tour Operator si arricchisce della nuova piattaforma di booking on-line Go-Dynamic, dedicata appunto alla linea di prodotto Go “l’Atelier del Viaggio su misura”. Attraverso il nuovo sistema si potra’ combinare i tour programmati e proposti selezionando Compagnia Area, Aeroporto di partenza e di rientro ed avranno orari, costi e disponibilità aggiornate in tempo reale. Viaggia con Rebelt Malan Viaggi Tour Operator per la stagione 2017 ha scelto il Tuo Gadget: Ogni borsa Rebelt è una creazione unica e irripetibile, così come unico e irripetibile è il tuo Viaggio - mani sapienti di Artigiani li hanno confezionati per te. Realizzate con tessuti riciclati dalle auto sono un atto di amore verso il pianeta “alte emozioni _basse emissioni”, dall’anima libera, misteriosa ed attraente contro ogni forma di normalità. Condizioni in e/c.

UN MOTIVO IN PIU’ PER SCEGLIERE MALAN VIAGGI

U N M OTIVO

5


MOSCA: WEEK-END

MOSCA: WEEK-END

6

1° GIORNO: ITALIA - MOSCA

3° GIORNO: TEMPO LIBERO

Partenza con volo di linea dall’Italia per raggiungere Mosca, fondata nel 1147 dal principe Jurij Dolgorukij e da empre il cuore della vita politica, commerciale e religiosa di tutte le Russie. All’arrivo, trasferimento privato nell’albergo prescelto. Pernottamento.

Servizio di pernottamento e prima colazione. Intera giornata a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Suggeriamo la visita alla Galleria Tretjakovskaja: museo privato che raccoglie il meglio della scultura e pittura russe di tutti i tempi. Fra i 500 capolavori esposti spiccano la Vergine di Vladimir.

2° GIORNO: CREMLINO Pernottamento e prima colazione in albergo. In mattinata visita guidata al Cremlino, cuore pulsante della prestigiosa capitale di “tutte le Russie”. Pomeriggio libero: suggeriamo la visita al Palazzo dell’Armeria, che custodisce i preziosi tesori degli zar.

4° GIORNO: ESC. SERGEV POSAD Servizio di pernottamento e prima colazione. In mattinata partenza in auto privata e con guida per Sergev Posad: la cittadella bianca e blu del Monastero della Trinità di San Sergio; punto di riferimento spirituale tra i più

importanti della Russia e fino al 1988 sede del patriarcato. Nel pomeriggio rientro in città.

5° GIORNO: MOSCA - ITALIA Prima colazione in albergo. In giornata trasferimento con auto privata in aeroporto per il rientro in Italia.


VISITE ED ESCURSIONI

VISITE ED ESCURSIONI

7

Giro città con Novodevicij

Galleria Tretjakovskaja

Visita panoramica della città: il lungo Moskova, il quartiere Tverskaja con la piazza Teatralnaja e il Bolshoj, la Piazza Rossa, ove sorge il Cremlino e la belvedere della Collina dei Passeri. Ingresso al Monastero Novodevicij, conosciuto anche come “Monastero delle Vergini”; è il complesso monasteriale più bello di Mosca, legato alla memoria di importanti figure femminili, in esso rinchiuse.

Visita a questo museo privato che raccoglie il meglio della scultura e pittura russe di tutti i tempi. Fra i 500 capolavori esposti spiccano la Vergine di Vladimir (XII secolo) e le grandi icone del maestro Andrei Rublyov. La sua storia ha inizio nel 1856, quando il mercante moscovita Pavel Mikhailovich Tretykov iniziò ad acquistare olere d’arte da artisti russi dell’epoca.

Kolomenskoe Cremlino Cattedrali e Armeria Visita alla cittadella del Cremlino, sede istituzionale del presidente russo, alle tre imponenti cattedrali: della Dormizione, dell’Annunciazione e dell’Arcangelo Michele e al Palazzo dell’Armeria, che ospita uno dei più famosi musei di Arte Applicate.

Date di Partenza: su richiesta Quote: da quantificare

Kuskovo: Versailles

Visita al fastoso edificio dei conti Sheremetev, in legno stuccato, che domina il vasto Visita alla più grande collezione d’arte eu- parco alla francese. Oltre alla chiesa, visita ropea, dal XIII al XVIII sec., esistente in Rus- all’Orangerie, che accoglie il museo della sia. Il fondatore fu Tsvetaev che persuase ceramica. il giovane milionario Yury Nechaev Maltsov a creare un museo delle belle arti. Serghev Posad Visita alla cittadella bianca e blu del Monastero della Trinità di San Sergio, centro reliMetropolitana e Arbat Visita ad alcune tra le più belle stazioni gioso tra i più importanti della Russia e fino della storica metropolitana di Mosca. Estesa al 1988 sede del Patriarcato. per quasi tutta la capitale, è il secondo sistema di trasporto più frequentato al mondo. Passeggiata lungo l’Arbat, una delle poche isole pedonali della capitale.

Museo di Belle Arti Pushkin

Viaggio: Tracce di Viaggio

Monumentale parco-museo; custodisce la porta del Salvatore, la chiesa della Vergine di Kazan con le cupole a cipolla blu trapuntate di stelle, il Tesoro di Kolomenskoe e la casa in legno di Pietro il Grande.


SAN PIETROBURGO: WEEK-END

SAN PIETROBURGO: WEEK-END

8

1° GIORNO: ITALIA - SAN PIETROBURGO

3° GIORNO: TEMPO LIBERO

Partenza con volo di linea dall’Italia per raggiungere San Pietroburgo. All’arrivo, trasferimento con auto privata nell’albergo prescelto. Pernottamento.

Servizio di pernottamento e prima colazione. Intera giornata a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Suggeriamo di effettuare l’escursione alla residenza imperiale di Caterina a Pushkin.

2° GIORNO: MUSEO HERMITAGE Pernottamento e prima colazione in labergo. Mattinata dedicata alla visita al Museo Hermitage, ospitato all’interno delle sale del Palazzo d’Inverno, uno dei più ricchi al mondo. Raccoglie una collezione di capolavori delle maggiori scuole europee.

Pietro il Grande, che la volle più splendida di Versailles. Occupata dalle truppe tedesche durante la II Guerra Mondiale, la residenza è stata sottoposta ad un laborioso restauro. Il superbo parco è disposto su tre terrazze naturali collegate da scalinate e impreziosite da un trionfo di fontane e cascate.

4° GIORNO: ESC. PETRODVOREZ Servizio di pernottamento e prima colazione. In mattinata partenza in auto privata e con guida per raggiungere la più teatrale tra le residenze estive, Petrodvorez. Ubicata a 30 chilometri dalla città, fu la residenza estiva di

5° GIORNO: SAN PIETROBURGO - ITALIA Prima colazione in albergo. In giornata trasferimento con autista locale in aeroporto per il rientro in Italia.


VISITE ED ESCURSIONI

VISITE ED ESCURSIONI

9

N. 1 - Giro città e Fortezza Visita panoramica della città: il piazzale delle Colonne Rostrate, il Campo di Marte, la Piazza del Palazzo con la famosa Colonna di Granito e la piazza S. Isacco. Eleganti piazze e lussuosi palazzi, un dedalo di canali rendono la città unica. Ingresso alla Fortezza dei S.S. Pietro e Paolo, nucleo storico della città, con l’annessa cattedrale.

N. 2 - Museo Hermitage Visita delle sale più belle del Museo Hermitage, il più grande al mondo, ospitato nelle sale del Palazzo d’Inverno e in altri edifici attigui che, costituivano fino alla Rivoluzione d’Ottobre, la residenza della Corte Imperiale.

volle far costruire nella suggestiva tenuta di Carskoe Selo, a 25 Km da San Pietroburgo, opera dell’architetto Rastrelli. E’un vero gioiello dell’architettura barocca, le sue sale si affacciano su un parco particolarmente curato. Pavlovsk fu donato da Caterina II al figlio Pavel. Sorge su una tenuta di 600 ettari, sulle rive del fiume Slavjanka, a 2 km da Pushkin. Ricostruito nel 1803 dopo un incendio, restaurato dopo la guerra offre al turista tutta la sua bellezza, incorniciata dallo splendore del giardino all’inglese e dai suoi viali dai romantici nomi.

N. 6 - Petrodvorez

Progettato dall’architetto Quarenghi nel XVII secolo il palazzo, appartenuto ai principi Jusupov, è l’unico esempio di residenza non appartenente agli zar che si può visitare in città. Rievoca il torbido periodo dell’influente monaco siberiano Rasputin.

A 30 Km da San Pietroburgo, fu la residenza estiva di Pietro il Grande, che la volle più splendida di Versailles. Dopo l’invasione della II Guerra Mondiale, è stata sottoposta a un laborioso restauro. Impareggiabile lo splendore dei palazzi, padiglioni e il superbo parco disposto su tre terrazze naturali collegate da scalinate e impreziosite da fontane e cascate.

N. 4 - Museo Russo

N. 7 - Staraja Ladoga

Date di Partenza: su richiesta

Fondato dallo zar Aleassandro III, espone una ricca collezione d’arte russa, dal secolo XIII ai giorni nostri: dalle icone della scuola di Kiev, Novgorod e Mosca, all’avanguardia russa del Novecento, il museo ospita spesso anche interessanti mostre temporanee.

Quote: da quantificare

N. 5 - Pushkin e Pavlovsk

L'affascinante “Vecchia Ladoga” è situata a 125 Km da San Pietroburgo. Questa città - fortezza sorge lungo le rapide del fiume Volkhov, antico crocevia commerciale fra il Baltico e il Mar Caspio. Possiede 160 monumenti, fra cui antiche chiese e monasteri affrescati. Da non perdere la collezione artistica di 400 dipinti paesaggistici.

N. 3 - Palazzo Jusupov

Viaggio: Tracce di Viaggio

Pushkin è la residenza estiva che Caterina II


MOSCA: IL CUORE DELLA RUSSIA

MOSCA: IL CUORE DELLA RUSSIA

10

1° GIORNO: ITALIA - MOSCA Partenza dall’Italia con volo di linea per raggiungere Mosca, fondata nel 1147 dal principe Jurij Dolgorukij, è da sempre il cuore della vita politica, commerciale e religiosa di tutte le Russie. La Mosca di oggi è una moderna metropoli con più di nove milioni di abitanti e una cultura urbana cosmopolita, viva, in piena ebollizione politica, artistica economica e letterario. “Verità e immaginazione, realtà e mito si confrontano nel momento in cui il visitatore arriva a Mosca”. All’arrivo trasferimento nell’albergo della categoria prescelta. Cena e pernottamento.

2° GIORNO: CITTÀ - CREMLINO - ARMERIA Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a Mosca. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per effettuare la visita panoramica della città: le cupole d’oro, la via Tverskaya , il teatro Bolshoi, la collina dei Passeri con l’Università Lomonosov, il Belvedere sul Moscova e lo Stadio Olimpico. Sosta sulla Piazza Rossa, a ridosso delle mura del Cremlino, ove sorge l’imponente Mausoleo di Lenin (esternamente), che custodisce

le spoglie del grande statista e leader del comunismo, la cui salma imbalsamata riposa qui fin dal 1924. Visita esterna della Cattedrale di San Basilio, con le cupole a bulbo, quattro torri sovrastate da grandi cupole, un padiglione centrale ed altre quattro cupole minori, tutte dai differenti colori che rendono l’insieme un caleidoscopio unico al mondo ed infine la Cattedrale del Cristo Salvatore (esternamente). Pranzo libero che potrà essere individualmente consumato nei vicini Magazzini GUM. Sontuosi ed eleganti, con boutique delle migliori firme, negozi alla moda, ristoranti e self service eranodurante l’epoca del comunismo,i “magazzini di stato” dove venivano razionate le merci e distribuite alla popolazione, con lunghe file per ottenere quel poco di necessario per sopravvivere. Nel pomeriggio, sempre con guida, visita alla Cittadella del Cremlino (ingresso incluso). Il Cremlino è senza dubbio il simbolo di Mosca. Ex cittadella zarista, oggi è la residenza del presidente russo, completamente fortificata. Sono venti le torri che si ergono sopra le mura, la più alta con i suoi 80 metri è chiamata Troitskaja.Il Cremlino è il

complesso artistico e storico più significativo del Paese: il sito è incluso tra i beni patrimonio dell’Umanità protetti dall’Unesco e vanta al suo interno una lunga serie di siti ed edifici di grande valore. Tra questi si segnalano l’Arsenale del Cremlino – oggi sede del Reggimento del Cremlino – la Cattedrale dell’Assunzione realizzata nel 15esimo secolo alla cui lavorazione ha partecipato anche l’italiano Fieravanti, la Cattedrale dell’Arcangelo Michele e il Palazzo a punta di diamanti. Visita del complesso e delle tre imponenti cattedrali (ingresso incluso): della Dormizione, dell’Annunciazione e dell’Arcangelo Michele. Ultima tappa della giornata al Palazzo dell’Armeria (ingresso incluso), all’interno del quale è ospitato uno dei più ricchi e famosi musei di Arte Applicata di tutta la Russia, con i preziosi tesori degli zar.

3° GIORNO: ESCURSIONE SERGEV POSAD Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a Mosca. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano, per raggiungere SergevPosad (Zagorsk in epoca sovietica) a 75 Km. da Mosca. La sua enorme fama è do


vuta alla Lavra della Trinità di San Sergio (ingresso incluso): il più alto rango di monastero ortodosso, l’equivalente russo-ortodossa del Vaticano, composto da un complesso di edifici medievali che possono rivaleggiare con quelli del Cremlino.Il monastero prende il nome da San Sergio di Radonez, un monaco del 14° secolo che visse una vita ascetica come eremita nelle foreste intorno a Mosca, richiamando numerosi seguaci. Il monastero di legno costruito da Sergio e dai suoi seguaci fu raso al suolo dai Tartari poco dopo la sua morte, ma la sua tomba è sopravvissuta e, nel 1422, l’anno della sua canonizzazione, sono iniziati i lavori per la costruzione della Cattedrale della Trinità.Questo imponente edificio in pietra bianca, con insolite pareti inclinate e la cupola d’oro, è diventato una fonte d’ispirazione per l’architettura della chiesa russa. All’interno della Cattedrale vi è un reliquiario d’argento contenente le reliquie di San Sergio, e una iconostasi con molte opere di Andrei Rublev. Pranzo libero. Rientro in città ove, traffico permettendo, l’arrivo è previsto alle H. 15.00 circa. La restante parte del pomeriggio sarà a disposizione.

Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a Mosca. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per effettuare la visita alla Galleria Tretjakovskaja: (ingresso incluso)che, come nessun libro di testo potrebbe fare, racconta la storia russa. Questo museo privato ha inizio nel 1856, quando il mercante moscovita Pavel MikhailovichTretykov iniziò ad acquistare opere d’arte da artisti russi e raccoglie il meglio della scultura e pittura russe di tutti i tempi. Fra i 500 capolavori esposti spiccano la Vergine di Vladimir (XII sec.), le grandi icone del maestro Andrei Rublyov è l’enorme dipinto “I Bogatyr”, i cavalieri erranti, di Viktor Vaznetsov, raffigurante tre corpulenti cavalieri sui loro splendidi cavalli, resi ancor più imponenti dalle dimensioni della tela, 295,3 per 446 centimetri.Tenuto conto della feroce storia russa e del suo turbolento passato, un buon numero di artisti russi ha sempre dipinto scene di guerra, ma la galleria contiene anche quadri raffiguranti la vita nella Russia zarista, dai ritratti dell’élite a scene di pellegrinaggi e di tranquillità agreste.Pranzo libero. Pomeriggio dedicato alla visita, sempre con guida, alla storica Metropolitana di Mosca. Uno dei simboli incontrastati della città, la rete della metropolitana cittadina, oltre ad essere il mezzo di trasporto più comodo ed utilizzato dalla popolazione, rappresenta un vero e proprio monumento storico. Alcune delle stazioni possono essere considerate un gioiello architettonico.La linea circolare è quella che offre le stazioni più famose, tra cui si segnalano Komsomolskaya, dedicata agli eroi del passato, Belorusskaya, con eleganti mosaici e Barrikadnaya rivestita in marmo bianco e rosso. La giornata si conclude con una passeggiata lungo la Via Arbat, che si estende per oltre un chilometro offrendo ogni varietà di locali, intrattenimenti e ristoranti.I numerosi artisti di strada intrattengono i passanti con le più fantasiose performance, i pittori espongo le proprie creazioni mentre i negozi propongono merci griffate all’ultima moda.Via Arbat rappresenta anche un pezzo di storia della capitale, qui abitavano i dipendenti di corte.

5° GIORNO: MOSCA - ITALIA Prima colazione in albergo a Mosca. In tempo utile trasferimento in aeroporto per la partenza con volo di linea di rientro in Italia.

In relazione all’alta densità di traffico presente in città e in uscita dalla città si rende necessario partire dall’albergo con largo anticipo, che può sembrare esagerato, ma che invece si rende necessario per raggiungere l’aeroporto in tempo utile, in quanto non è possibile prevedere e programmare con buona approssimazione l’andamento della circolazione stradale..

Viaggio: Gruppo in Esclusiva Date di Partenza: di Venerdì da Aprile a Dicembre Quote: da 959 € aggiornamenti e partenze garantite: www.malanviaggi.it La Quota Comprende: Trasporto aereo con Voli di linea in classe economica • Trasporto in stiva di un bagaglio per persona • Trasferimenti da e per l’aeroporto di Mosca • Sistemazione in camera doppia standard nell’albergo indicato o di pari categoria • Servizio di mezza pensione • Visite ed escursioni dettagliate con guida parlante italiano • Gli ingressi necessari per le visite indicate • Assicurazione medico-bagaglio e Assistenza in Viaggio • Set di Viaggio. La Quota non comprende: le tasse aeroportuali; il visto consolare; la quota di iscrizione; l’annullamento del viaggio. I Pasti: I pasti inseriti nel nostro programma prevedono dei menù turistici con piatti di cucina locale e internazionale. Sono solitamente composti da un antipasto a base di verdure, un piatto principale di carne o pesce con contorno, un dolce, una bottiglietta d’acqua per persona, caffè o the e sono serviti al tavolo dal personale del ristorante. Cerchiamo sempre di avere pasti a buffet per permettere una scelta dei cibi, ma questo è prenotabile dall’Italia soltanto per gruppi di almeno 35 persone, oppure viene offerto dall’albergo se ha la presenza di almeno 35 persone a cena e quindi non può essere previsto anticipatamente.

MOSCA: IL CUORE DELLA RUSSIA

4° GIORNO: G TRETIAKOVSKAIA - METRO

11


SAN PIETROBURGO: SPLENDORI DELLA CITTÀ

SAN PIETROBURGO: SPLENDORI DELLA CITTÀ

1° GIORNO: ITALIA - SAN PIETROBURGO

12

Partenza dall’Italia con volo di linea per raggiungere San Pietroburgo, costruita a partire dal 1703 per volontà dello zar esterofilo Pietro il Grande, allo scopo di aprire alla Russia “una finestra sull’Europa”. Adagiata nel suggestivo delta della Neva, progettata nella sua omogenea veste architettonica da artisti italiani e stranieri, la città è il risultato di una sintesi armoniosa di stili architettonici diversi, dove spiccano sicuramente il Barocco di Bartolomeo Rastrelli e il neoclassico di Carlo Rossi: All’arrivo trasferimento nell’albergo della categoria prescelta. Cena e pernottamento.

2° GIORNO: CITTÀ E FORTEZZA S.S. P. P. Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per effettuare la visita panoramica della città: dal piazzale delle Colonne Rostrate, al Campo di Marte, alla Piazza del Palazzo con la famosissima Colonna di Granito, la Piazza Sant’ Isacco, l’Ammiragliato,via Carlo Rossi, la più bella della città e la Prospettiva Nevsky con i suoi edifici imponenti, la Corte dei Mercanti, i magazzini GostnyDvor e i palazzi in stile Art Nouveau.Visita alla Fortezza dei Santi Pietro e Paolo (ingresso incluso), primo nucleo storico della città. Fu Pietro il Grande a progettare la fortezza sull’isoletta del delta della Neva per difendere lo sbocco sul Baltico dalla potenza svedese. La costruzione del complesso militare nel 1703, segnò la nascita di San Pietroburgo. In verità, la fortezza non fu mai usata per scopi difensivi e fino al 1917 fu utilizzata invece, come prigione per gli oppositori del regime. Qui furono incarcerati Alksei, l’unico figlio di Pietro I, accusato di complotto e condannato a morte, Dostoevskij, il fratello maggiore di Lenin, Aleksandr, Gorkij, Bakunin e Trotskij. Nell’area della fortezza, a cui si accede attraverso la porta di Pietro fregiata della zarista aquila bicipite, oltre ad edifici militari (caserma, carceri, arsenale) furono costruiti anche una Zecca (in funzione dal 1724), e una cattedrale dedicata ai Santi Pietro e Paolo. Costruita da Domenico Trezzini nel 1712, la chiesa più antica della città, presenta una torre campanaria molto alta (122 m.) la cui guglia dorata è sormontata da un angelo che regge la croce. All’interno, in stile barocco, si trovano i sepolcri monumentali dei Romanov, da Pietro il Grande a Nicola II.Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Suggeriamo di effettuare l’escursione a Petrodvorez, a 30 Km. circa da San Pietroburgo, la residenza estiva di Pietro il Grande, che la volle più splendida di Versailles. Impareggiabile lo splendore dei palazzi, padiglioni e il superbo parco disposto su tre terrazze naturali collegate da scalinate e impreziosite da fontane e cascate.


Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per ef fettuare la visita al Museo dell’Hermitage (ingresso incluso): uno dei più grandi e famosi al mondo per la vastità e magnificenza delle sale e la raccolta di opere d’arte. Questo grande museo, vero fiore all’occhiello della “città di Pietro”, raccoglie una magnifica collezione di capolavori delle maggiori scuole europee, da Raffaello a Rubens, Rembrant, Picasso e altri artisti famosi. Il patrimonio del museo è distribuito in quattro edifici costruiti nel corso del XVIII E XIX secolo. Il più antico è il Palazzo D’Inverno al quale è annesso il Piccolo Hermitage costruito tra il 1838 e 1852 a pianta rettangolare e a due piani; presente sulla facciata centrale , il maestoso portico con figure di Atlante alte 5 mt e scolpite in blocchi di granito grigio. Si possono ammirare: i saloni dell’epoca zarista compresa la Sala di Pietro il Grande, la sala d’arte italiana con capolavori di Leonardo, Raffaello, Michelangiolo e Caravaggio, la sala della pittura fiamminga, la sala di pittura spagnola con opere di Murillo, Velasquez, Zurbaran, ed infine la sala d’arte francese dal 200 al 700 con smalti di Limoges, quadri di Simon Vouè , Poussin etc.La visita include anche l’ingresso al Palazzo dello Stato Maggiore (di fronte all’Hermitage), ove dal 1 Gennaio 2015 è stata spostata la ricchissima collezione di quadri degli Impressionisti e dei pittori di fine ‘800 e inizi ‘900 (Van Gogh, Picasso, Kandinsky, Malevich, Matisse e tanti altri). Si tratta di una esposizione unica al mondo, dove si potranno ammirare in sale molto ben fruibili dal punto di vista della visita i quadri che facevano parte delle favolose collezioni dei ricchi aristocratici russi Morosov e Schukin, i primi estimatori dei pittori impressionisti. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per visite individuali di particolare interesse, oppure possibilità di restare all’interno del museo per proseguire la visita individualmente.

terina è legata anche allo splendido parco (ingresso incluso) che si estende alle spalle del Gran Palazzo per quasi 600 ettari e ospita uno dei primi esempi di giardino all’inglese in Russia, arricchito da numerosi ponti, laghi, monumenti e padiglioni.Ingresso anche nella Sala d’Ambra,una stanza all’interno del palazzo a suo tempo adibita a studio, le cui pareti sono ricoperte con pannelli di mosaici d’ambra con sfumature diverse.Fu realizzata, su incarico di Elisabetta Petrovna, dall’architetto italiano Francesco Bartolomeo Rastrellinel 1755, dove rimase per quasi 200 anni, fino alla Seconda Guerra Mondiale.Nel 1941 Tsarskoye Selo fu occupata dai nazisti e la Camera d’Ambra fu trasportata dai tedeschi a Konigsberg (oggi la città si chiama Kaliningrado e appartiene alla Russia) dove rimase fino all’entrata dell’Armata Rossa nella città nel 1944. Da quel momento le tracce della Camera d’Ambra si sono perse.Nel 1979 il Governo sovietico prese la decisione di ricreare la Camera d’Ambra sul modello originale. Il progetto è stato realizzato e la Camera d’Ambra è stata aperta al pubblico nel 2003, in occasione del trecentesimo anniversario della fondazione della città di San Pietroburgo. Per portare a termine i lavori di ricostruzione e restauro furono necessari in totale: 24 anni di lavoro, 11 milioni di dollari e 6 tonnellate d’ambra.La Camera d’Ambra oggi ha di nuovo l’aspetto originale del capolavoro creato da Rastrelli.Pranzo libero. Rientro in città alle H. 15.00 circa. La restante parte del pomeriggio sarà a disposizione per visite individuali di particolare interesse.

5° GIORNO: SAN PIETROBURGO - ITALIA Prima colazione in albergo a San Pietroburgo. In tempo utile trasferimento in aeroporto per la partenza con volo di linea di rientro in Italia.

4° GIORNO: PUSHKIN E SALA D’AMBRA Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per raggiungere Pushkin, la residenza estiva che Caterina II volle far costruire nella suggestiva tenuta di Carskoe Selo, a 25 chilometri da San Pietroburgo. Opera dell’architetto Rastrelli, il palazzo (ingresso incluso)è un vero gioiello dell’architettura barocca. Gli interni sono sfarzosi ed accolgono opere d’arte di gran pregio. Tra le sale più famose vi sono il Grande Salone del Rastrelli, decorato con intagli in legno dorato ed enormi specchi in cu si svolgevano i balli di gala e la Sala da pranzo verde del Cameron con bassorilievi in stile pompeiano.La magia della Reggia di Ca-

In relazione all’alta densità di traffico presente in città e in uscita dalla città si rende necessario partire dall’albergo con largo anticipo, che può sembrare esagerato, ma che invece si rende necessario per raggiungere l’aeroporto in tempo utile, in quanto non è possibile prevedere e programmare con buona approssimazione l’andamento della circolazione stradale.

Viaggio: Gruppo in Esclusiva Date di Partenza: di Lunedì e Mercoledì da Aprile a Dicembre Quote: da 932 € aggiornamenti e partenze garantite: www.malanviaggi.it La Quota Comprende: Trasporto aereo con Voli di linea in classe economica • Trasporto in stiva di un bagaglio per persona • Trasferimenti da e per l’aeroporto di San Pietroburgo • Sistemazione in camera doppia standard nell’albergo indicato o di pari categoria • Servizio di mezza pensione • Visite ed escursioni dettagliate con guida parlante italiano • Gli ingressi necessari per le visite indicate • Assicurazione medico-bagaglio e Assistenza in Viaggio • Set di Viaggio. La Quota non comprende: le tasse aeroportuali; il visto consolare; la quota di iscrizione; l’annullamento del viaggio. I Pasti: I pasti inseriti nel nostro programma prevedono dei menù turistici con piatti di cucina locale e internazionale. Sono solitamente composti da un antipasto a base di verdure, un piatto principale di carne o pesce con contorno, un dolce, una bottiglietta d’acqua per persona, caffè o the e sono serviti al tavolo dal personale del ristorante. Cerchiamo sempre di avere pasti a buffet per permettere una scelta dei cibi, ma questo è prenotabile dall’Italia soltanto per gruppi di almeno 35 persone, oppure viene offerto dall’albergo se ha la presenza di almeno 35 persone a cena e quindi non può essere previsto anticipatamente.

SAN PIETROBURGO: SPLENDORI DELLA CITTÀ

3° GIORNO: MUSEO HERMITAGE

13


MOSCA E SAN PIETROBURGO

MOSCA E SAN PIETROBURGO

14


1° GIORNO: ITALIA - MOSCA

2° GIORNO: CITTÀ - CREMLINO - ARMERIA Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a Mosca. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per effettuare la visita panoramica della città: le cupole d’oro, la via Tverskaya , il teatro Bolshoi, la collina dei Passeri con l’Università Lomonosov, il Belvedere sul Moscova e lo Stadio Olimpico. Sosta sulla Piazza Rossa, a ridosso delle mura del Cremlino, ove sorge l’imponente Mausoleo di Lenin (esternamente), che custodisce le spoglie del grande statista e leader del comunismo,. Visita esterna della Cattedrale di San Basilio, con le cupole a bulbo, quattro torri sovrastate da grandi cupole, un padiglione centrale ed altre quattro cupole minori, tutte dai differenti colori che rendono l’insieme un caleidoscopio unico al mondo ed infine la Cattedrale del Cristo Salvatore (esternamente). Pranzo libero che potrà essere individualmente consumato nei vicini Magazzini GUM. Sontuosi ed eleganti, con boutique delle migliori firme, negozi alla moda, ristoranti e self service eranodurante l’epoca del comunismo,i “magazzini di stato” dove venivano razionate le merci e distribuite alla popolazione, con lunghe file per ottenere quel poco di necessario per sopravvivere. Nel pomeriggio, sempre con guida, visita alla Cittadella del Cremlino (ingresso incluso). Il Cremlino è senza dubbio il simbolo di Mosca. Ex cittadella zarista, oggi è la residenza del presidente russo, completamente fortificata. Sono venti le torri che si ergono sopra le mura, la più alta con i suoi 80 metri è chiamata Troitskaja.Il Cremlino è il complesso artistico e storico più significativo del Paese: il sito è incluso tra i beni patrimonio dell’Umanità protetti dall’Unesco e vanta al suo interno una lunga serie di siti ed edifici di grande valore. Tra questi si segnalano l’Arsenale del Cremlino – oggi sede del Reggimento del Cremlino – la Cattedrale dell’Assunzione realizzata nel 15esimo secolo alla cui lavorazione ha partecipato anche l’italiano Fieravanti, la Cattedrale dell’Arcangelo Michele e il Palazzo a punta di diamanti. Visita del complesso e delle tre cattedrali (ingresso incluso): della Dormizione, dell’Annunciazione e dell’Arcangelo Michele. Ultima tappa della giornata al Palazzo dell’Armeria (ingresso incluso), all’interno del quale è ospitato uno dei più ricchi e famosi musei di Arte Applicata di tutta la Russia, con i preziosi tesori degli zar.

MOSCA E SAN PIETROBURGO

Partenza dall’Italia con volo di linea per raggiungere Mosca, fondata nel 1147 dal principe Jurij Dolgorukij, è da sempre il cuore della vita politica, commerciale e religiosa di tutte le Russie. La Mosca di oggi è una moderna metropoli con più di nove milioni di abitanti e una cultura urbana cosmopolita, viva, in piena ebollizione politica, artistica economica e letterario. “Verità e immaginazione, realtà e mito si confrontano nel momento in cui il visitatore arriva a Mosca”. All’arrivo trasferimento nell’albergo della categoria prescelta. Cena e pernottamento.

15


MOSCA E SAN PIETROBURGO

3° GIORNO: ESCURSIONE SERGEV POSAD

16

Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a Mosca. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano, per raggiungere SergevPosad (Zagorsk in epoca sovietica) a 75 Km. da Mosca. La sua enorme fama è dovuta alla Lavra della Trinità di San Sergio (ingresso incluso): il più alto rango di monastero ortodosso, l’equivalente russo-ortodossa del Vaticano, composto da un complesso di edifici medievali che possono rivaleggiare con quelli del Cremlino.Il monastero prende il nome da San Sergio di Radonez, un monaco del 14° secolo che visse una vita ascetica come eremita nelle foreste intorno a Mosca, richiamando numerosi seguaci. Il monastero di legno costruito da Sergio e dai suoi seguaci fu raso al suolo dai Tartari poco dopo la sua morte, ma la sua tomba è sopravvissuta e, nel 1422, l’anno della sua canonizzazione, sono iniziati i lavori per la costruzione della Cattedrale della Trinità.Questo imponente edificio in pietra bianca, con insolite pareti inclinate e la cupola d’oro, è diventato una fonte d’ispirazione per l’architettura della chiesa russa. All’interno della Cattedrale vi è un reliquiario d’argento contenente le reliquie di San Sergio, e una iconostasi con molte opere di Andrei Rublev. Pranzo libero. Rientro in città ove, traffico permettendo, l’arrivo è previsto alle H. 15.00 circa. La restante parte del pomeriggio sarà a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Suggeriamo di effettuare la visita alla storica Metropolitana di Mosca, uno dei simboli incontrastati della città.

4° GIORNO: GALLERIA TRETIAKOVSKAIA Prima colazione in albergo a Mosca. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per effettuare la visita alla Galleria Tretjakovskaja: (ingresso incluso)che, come nessun libro di testo potrebbe fare, racconta la storia russa. Questo museo privato ha inizio nel 1856, quando il mercante moscovita Pavel MikhailovichTretykov iniziò ad acquistare opere d’arte da artisti russi e raccoglie il meglio della scultura e pittura russe di tutti i tempi. Fra i 500 capolavori esposti spiccano la Vergine di Vladimir (XII sec.), le grandi icone del maestro Andrei Rublyov è l’enorme dipinto “I Bogatyr”, i cavalieri erranti, di Viktor Vaznetsov, raffigurante tre corpulenti cavalieri sui loro splendidi cavalli, resi ancor più imponenti dalle dimensioni della tela, 295,3 per 446 centimetri.Tenuto conto della feroce storia russa e del suo turbolento passato, un buon numero di artisti russi ha sempre dipinto scene di guerra, ma la galleria contiene anche quadri raffiguranti la vita nella Russia zarista, dai ritratti dell’élite a scene di pellegrinaggi e di tranquillità agreste.Pranzo libero. Termine della visita alla stazione ferroviaria Mosca Leningradskiy per la partenza alle H. 13.30 – in posti a sedere di 2° classe – con treno veloce “SAPSAN” (in italiano “Falco”), messo in servizio nel dicembre dal 2009 dalle Ferrovie Russe. La sua velocità massima raggiunge i 250 chilometri all’ora e i .

e il treno risponde alle esigenze di confort moderno I sedili forniscono il giusto spazio per le gambe e un accesso Wi-Fi; la prenotazione del posto è obbligatoria e si può effettuare il check-in automatico come per i voli. Gli assistenti a bordo sono molto cordiali e a disposizione per qualsiasi necessità del passeggero. Per questo non ostante le quattro ore di viaggio, viene largamente preferito al viaggio aereo. Arrivo alle H. 17.30 alla stazioneferroviaria Moskovskiy diSan Pietroburgocostruita a partire dal 1703 per volontà dello zar esterofilo Pietro il Grande, allo scopo di aprire alla Russia “una finestra sull’Europa”. Adagiata nel suggestivo delta della Neva, progettata nella sua omogenea veste architettonica da artisti italiani e stranieri, la città è il risultato di una sintesi armoniosa di stili architettonici diversi, dove spiccano sicuramente il Barocco di Bartolomeo Rastrelli e il neoclassico di Carlo Rossi: All’arrivo incontro con la guida al binario del treno e trasferimento in autopullman nell’albergo della categoria prescelta. Cena e pernottamento.

5° GIORNO: CITTA’ - FORTEZZA Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per effettuare la visita panoramica della città: dal piazzale delle Colonne Rostrate, al Campo di Marte, alla Piazza del Palazzo con la famosissima Colonna di Granito, la Piazza Sant’ Isacco, l’Ammiragliato,via Carlo Rossi, la più bella della città e la Prospettiva Nevsky con i suoi edifici imponenti, la Corte dei Mercanti, i magazzini GostnyDvor e i palazzi in stile Art Nouveau.Visita alla Fortezza dei Santi Pietro e Paolo (ingresso incluso), primo nucleo storico della città. Fu Pietro il Grande a progettare la fortezza sull’isoletta del delta della Neva per difendere lo sbocco sul Baltico dalla potenza svedese. La costruzione del complesso militare nel 1703, segnò la nascita di San Pietroburgo. In verità, la fortezza non fu mai usata per scopi difensivi e fino al 1917 fu utilizzata invece, come prigione per gli oppositori del regime. Qui furono incarcerati Alksei, l’unico figlio di Pietro I, accusato di complotto e condannato a morte, Dostoevskij, il fratello maggiore di Lenin, Aleksandr, Gorkij, Bakunin e Trotskij. Nell’area della fortezza, a cui si accede attraverso la porta di Pietro fregiata della zarista aquila bicipite, oltre ad edifici militari (caserma, carceri, arsenale) furono costruiti anche una Zecca (in funzione dal 1724), e una cattedrale dedicata ai Santi Pietro e Paolo. Costruita da Domenico Trezzini nel 1712, la chiesa più antica della città, presenta una torre campanaria molto alta (122 m.) la cui guglia dorata è sormontata da un angelo che regge la croce. All’interno, in stile barocco, si trovano i sepolcri monumentali dei Romanov, da Pietro il Grande a Nicola II. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Suggeriamo di effettuare l’escursione a Petrodvorez, a 30 Km. circa da

San Pietroburgo, la residenza estiva di Pietro il Grande, che la volle più splendida di Versailles. Impareggiabile lo splendore dei palazzi, padiglioni e il superbo parco disposto su tre terrazze naturali collegate da scalinate e impreziosite da fontane e cascate.

6° GIORNO: VISITA MUSEO HERMITAGE Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per effettuare la visita al Museo dell’Hermitage (ingresso incluso): uno dei più grandi e famosi al mondo per la vastità e magnificenza delle sale e la raccolta di opere d’arte. Questo grande museo, vero fiore all’occhiello della “città di Pietro”, raccoglie una magnifica collezione di capolavori delle maggiori scuole europee, da Raffaello a Rubens, Rembrant, Picasso e altri artisti famosi. Il patrimonio del museo è distribuito in quattro edifici costruiti nel corso del XVIII E XIX secolo. Il più antico è il Palazzo D’Inverno al quale è annesso il Piccolo Hermitage costruito tra il 1838 e 1852 a pianta rettangolare e a due piani; presente sulla facciata centrale , il maestoso portico con figure di Atlante alte 5 mt e scolpite in blocchi di granito grigio. Si possono ammirare: i saloni dell’epoca zarista compresa la Sala di Pietro il Grande, la sala d’arte italiana con capolavori di Leonardo, Raffaello, Michelangiolo e Caravaggio, la sala della pittura fiamminga, la sala di pittura spagnola con opere di Murillo, Velasquez, Zurbaran, ed infine la sala d’arte francese dal 200 al 700 con smalti di Limoges, quadri di Simon Vouè , Poussin etc.La visita include anche l’ingresso al Palazzo dello Stato Maggiore (di fronte all’Hermitage), ove dal 1 Gennaio 2015 è stata spostata la ricchissima collezione di quadri degli Impressionisti e dei pittori di fine ‘800 e inizi ‘900 (Van Gogh, Picasso, Kandinsky, Malevich, Matisse e tanti altri). Si tratta di una esposizione unica al mondo, dove si potranno ammirare in sale molto ben fruibili dal punto di vista della visita i quadri che facevano parte delle favolose collezioni dei ricchi aristocratici russi Morosov e Schukin, i primi estimatori dei pittori impressionisti. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per visite individuali di particolare interesse, oppure possibilità di restare all’interno del museo per proseguire la visita individualmente.

7° GIORNO: PUSHKIN E SALA D’AMBRA Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per raggiungere Pushkin, la residenza estiva che Caterina II volle far costruire nella suggestiva tenuta di Carskoe Selo, a 25 chilometri da San Pietroburgo. Opera dell’architetto Rastrelli, il palazzo (ingresso incluso)è un vero gioiello dell’architettura barocca. Gli interni sono sfarzosi ed accolgono opere d’arte di gran pregio. Tra le sale più famose vi sono il Grande Salone del Rastrelli, decorato con intagli in legno dorato ed enormi specchi in cui


8° GIORNO: SAN PIETROBURGO - ITALIA Prima colazione in albergo a San Pietroburgo. In tempo utile trasferimento in aeroporto per la partenza con volo di linea di rientro in Italia.

Viaggio: Gruppo in Esclusiva Date di Partenza: di Venerdì da Aprile a Dicembre Quote: da 1.377 € aggiornamenti e partenze garantite: www.malanviaggi.it La Quota Comprende: Trasporto aereo con Voli di linea in classe economica • Trasporto in stiva di un bagaglio per persona • Trasporto in treno diurno Sapsan da Mosca a San Pietroburgo in posti a sedere di 2° classe • Trasferimenti da e per gli aeroporti e le stazioni ferrovierie a Mosca e San Pietroburgo • Sistemazione in camera doppia standard negli alberghi della categoria indicata • Servizio di mezza pensione • Visite ed escursioni dettagliate con guida parlante italiano • Gli ingressi necessari per le visite indicate • Assicurazione medico-bagaglio e Assistenza in Viaggio • Set di Viaggio. La Quota non comprende: le tasse aeroportuali; il visto consolare; la quota di iscrizione; l’annullamento del viaggio.

In relazione all’alta densità di traffico presente in città e in uscita dalla città si rende necessario partire dall’albergo con largo anticipo, che può sembrare esagerato, ma che invece si rende necessario per raggiungere l’aeroporto in tempo utile, in quanto non è possibile prevedere e programmare con buona approssimazione l’andamento della circolazione stradale.

I Pasti: I pasti inseriti nel nostro programma prevedono dei menù turistici con piatti di cucina locale e internazionale. Sono solitamente composti da un antipasto a base di verdure, un piatto principale di carne o pesce con contorno, un dolce, una bottiglietta d’acqua per persona, caffè o the e sono serviti al tavolo dal personale del ristorante. Cerchiamo sempre di avere pasti a buffet per permettere una scelta dei cibi, ma questo è prenotabile dall’Italia soltanto per gruppi di almeno 35 persone, oppure viene offerto dall’albergo se ha la presenza di almeno 35 persone a cena e quindi non può essere previsto anticipatamente.

MOSCA E SAN PIETROBURGO

si svolgevano i balli di gala e la Sala da pranzo verde del Cameron con bassorilievi in stile pompeiano.La magia della Reggia di Caterina è legata anche allo splendido parco (ingresso incluso) che si estende alle spalle del Gran Palazzo per quasi 600 ettari e ospita uno dei primi esempi di giardino all’inglese in Russia, arricchito da numerosi ponti, laghi, monumenti e padiglioni.Ingresso anche nella Sala d’Ambra,una stanza all’interno del palazzo a suo tempo adibita a studio, le cui pareti sono ricoperte con pannelli di mosaici d’ambra con sfumature diverse.Fu realizzata, su incarico di Elisabetta Petrovna, dall’architetto italiano Francesco Bartolomeo Rastrellinel 1755, dove rimase per quasi 200 anni, fino alla Seconda Guerra Mondiale.Nel 1941 Tsarskoye Selo fu occupata dai nazisti e la Camera d’Ambra fu trasportata dai tedeschi a Konigsberg (oggi la città si chiama Kaliningrado e appartiene alla Russia) dove rimase fino all’entrata dell’Armata Rossa nella città nel 1944. Da quel momento le tracce della Camera d’Ambra si sono perse.Nel 1979 il Governo sovietico prese la decisione di ricreare la Camera d’Ambra sul modello originale. Il progetto è stato realizzato e la Camera d’Ambra è stata aperta al pubblico nel 2003, in occasione del trecentesimo anniversario della fondazione della città di San Pietroburgo. Per portare a termine i lavori di ricostruzione e restauro furono necessari in totale: 24 anni di lavoro, 11 milioni di dollari e 6 tonnellate d’ambra.La Camera d’Ambra oggi ha di nuovo l’aspetto originale del capolavoro creato da Rastrelli.Pranzo libero. Rientro in città alle H. 15.00 circa. La restante parte del pomeriggio sarà a disposizione per visite individuali di particolare interesse.

17


RUSSIA: TRA PASSATO E PRESENTE

RUSSIA: TRA PASSATO E PRESENTE

18


Partenza dall’Italia con volo di linea per raggiungere Mosca, con i suoi 12 milioni di abitanti, è la città più popolosa d’Europa e la terza come estensione. Grazie ai suoi 1000 anni di storia le attrazioni da vedere sono veramente tante. All’arrivo, sbarco, ritiro dei bagagli e incontro con l’autista per il trasferimento all’ Hotel Novotel Center (cat. 4 stelle). Sistemazione nella camera riservata e pernottamento. Cena libera. Per chi ha scelto la formula “pensione completa” è prevista la cena in albergo.

2° GIORNO: LA MOSCA DEGLI ZAR Servizio di prima colazione e pernottamento in albergo a Mosca. Incontro con la guida parlante italiano e partenza alla scoperta della parte più antica della città. Visita del Cremlino: sede delle istituzioni governative nazionali e uno dei più importanti complessi artistici e storici di Russia. Ingresso alla Cattedrale dell’Arcangelo Gabriele e alla Cattedrale dell’Assunzione. Passeggiata attraverso i Giardini di Alessandro fino a raggiungere la famosa Piazza Rossa con il simbolo della città: la Cattedrale di San Basilio, costruita su ordine di Ivan il Terribile nel 1555. Pranzo in ristorante. Pomeriggio dedicato alla visita del suggestivo Monastero Novodevicij, conosciuto anche come “Monastero delle Vergini” e creato come alternativa a quello dell’Ascensione nel territorio del Cremlino. Si tratta del complesso monasteriale più bello di Mosca, legato alla memoria di importanti figure femminili, in esso rinchiuse. Splendida la cattedrale della Madonna di Smolensk, eretta nel più classico stile russo. Rientro in albergo. Per chi ha scelto la formula “pensione completa” è prevista la cena in albergo..

3° GIORNO: LA RUSSIA ORTODOSSA Servizio di prima colazione e pernottamento in albergo a Mosca. Incontro con la guida parlante italiano e partenza per raggiungere SergevPosad (Zagorsk in epoca sovietica) a 75 Km. da Mosca. La sua enorme fama è dovuta alla Lavra della Trinità di San Sergio: il più alto rango di monastero ortodosso, l’equivalente russo-ortodossa del Vaticano. Possiede un complesso di edifici medievali da far invidia a quelli del Cremlino.Il monastero prende il nome da San Sergio di Radonez, un monaco del 14° secolo che visse una vita ascetica come eremita nelle foreste intorno a Mosca, richiamando numerosi seguaci. Raso al suolo dai Tartari poco dopo la

4° GIORNO: LA MOSCA SOVIETICA Servizio di prima colazione e pernottamento in albergo a Mosca. Incontro con la guida parlante italiano e partenza per effettuare la visita panoramica della parte più importate durante l’epoca sovietica: la piazza Lubyanka con l’inconfondibile edificio del KGB, il parco della Vittoria, il complesso memoriale dedicato alla guerra e le colline di Lenin. Pranzo in ristorante. Pomeriggio dedicato alla visita guidata del Museo dei Cosmonauti: inaugurato il 10 aprile 1981 per commemorare il XX anniversario del giorno in cui Yuri Gagarin diventò il primo uomo a raggiungere lo spazio intorno alla Terra.Dedicato all’esplorazione spaziale, il museo ha al suo interno 85 mila oggetti che ogni anno vengono visti dai 300 mila visitatori. Le opere e le riproduzioni spiegano e raccontano la storia del volo e dell’esplorazione spaziale, dell’astronomia, della tecnologia legate al mondo dei pianeti e delle stelle. Prima il museo dei Cosmonauti di Mosca era focalizzato solo sul programma spaziale sovietico. Dopo tre anni di lavori per l’ampliamento della struttura, il centro fu riaperto nel 2009: e oggi ospita nuove sezioni dedicati ai programmi spaziali statunitensi, europei, cinesi e l’ISS. Rientro in albergo utilizzando la storica Metropolitana di Mosca. Uno dei simboli incontrastati della città, oltre ad essere il mezzo di trasporto più comodo ed utilizzato dalla popolazione, rappresenta un vero e proprio monumento storico. Visita ad alcune delle stazioni che possono essere considerate un vero gioiello architettonico.La linea circolare è quella che offre le stazioni più famose, tra cui si segnalano Komsomolskaya, dedicata agli eroi del passato, Belorusskaya, con eleganti mosaici e Barrikadnaya rivestita in marmo bianco e rosso. Per chi ha scelto la formula “pensione completa” è prevista la cena in albergo.

RUSSIA: TRA PASSATO E PRESENTE

1° GIORNO: ITALIA - MOSCA

sua morte, solo nel 1422, l’anno della sua canonizzazione, sono iniziati i lavori per la costruzione della Cattedrale della Trinità.Questo imponente edificio in pietra bianca, con insolite pareti inclinate e la cupola d’oro, è diventato una fonte d’ispirazione per l’architettura della chiesa russa. Nel 1458 una cappella in mattoni è stata aggiunta per ospitare la tomba del successore di Sergio, Nikon di Radonez. All’interno della Cattedrale vi è un reliquiario d’argento contenente le reliquie di San Sergio, e una iconostasi con molte opere di Andrei Rublev.Da quando San Sergio fondò il monastero nel 14° secolo, è stato una meta molto popolare per tutti i pellegrini, dallo zar ai pensionati sovietici. Pranzo in ristorante. Rientro in città e termine della giornata con una passeggiata lungo la Via Arbat, che si estende per oltre un chilometro offrendo ogni varietà di locali, intrattenimenti e ristoranti.I numerosi artisti di strada intrattengono i passanti con le più fantasiose performance, i pittori espongo le proprie creazioni mentre i negozi propongono merci griffate all’ultima moda.

19


RUSSIA: TRA PASSATO E PRESENTE

5° GIORNO: IN TRENO A SAN PIETROBURGO guida parlante italiano e partenza per rag-

20

Prima colazione in albergo. In prima mattinata trasferimento alla stazione ferroviaria per la partenza con treno veloce Sapsan per raggiungere San Pietroburgo: costruita nel Settecento per volere di Pietro il Grande. E’ uno stupefacente esempio di architettura pensata a tavolino, coi suoi eleganti palazzi allineanti sul fiume Neva e sui canali, le chiese imponenti, i teatri storici e lo spettacolare museo Hermitage. All’arrivo incontro con la guida parlante italiano e trasferimento in un tipico cafè per il pranzo. Pomeriggio dedicato alla visita guidata al Museo Hermitage, ospitato all’interno delle sale del Palazzo d’Inverno, composto da cinque costruzioni. Questo grande museo, vero fiore all’occhiello della “città di Pietro”, raccoglie una magnifica collezione di capolavori delle maggiori scuole europee, da Raffaello a Rubens, Rembrant, Picasso e altri artisti famosi. Trasferimento all’ Hotel Sokos Olympia Garden (cat. 4 stelle) e pernottamento. Per chi ha scelto la formula “pensione completa” è prevista la cena in albergo.

6° GIORNO: LA CITTÀ DI PIETRO IL GRANDE Servizio di prima colazione e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Incontro con la guida parlante italiano e partenza per effettuare la visita della città: il piazzale delle Colonne Rostrate, il Campo di Marte,la Piazza del Palazzo con la famosissima Colonna di Granito, la Piazza Sant’ Isacco e l’Ammiragliato. Eleganti piazze e lussuosi palazzi, un dedalo di canali la rendono unica. Sosta per ammirare la struttura più antica di San Pietroburgo. In un boschetto si scorge questo piccolo edificio di pietra che protegge un grazioso cottage di legno conosciuto come “Casetta di Pietro”. Fu costruita in soli 3 giorni nel 1703, per dare allo Zar un’abitazione provvisoria in cui vivere, mentre seguiva i lavori della costruzione della fortezza e della città. Più che un museo, questa casetta è una sorta di santuario, dal suo stile sobrio e senza pretese,è la dimostrazione dello stile di vita semplice di Pietro.Oggetti personali e domestici di proprietà e usati da Pietro sono ancora visibili all’interno. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita guidata alla Fortezza dei SS. Pietro e Paolo. Edificata come fortificazione sull’isola Zajcij tra il 1703 e il 1740 per difendere lo sbocco della città sul Mar Baltico, era destinata a non dover mai svolgere la propria funzione. Dal 1717 una parte del complesso fu utilizzata come prigione ed ogni giorno dal Bastione Narizkin a mezzogiorno veniva sparato un colpo di cannone (usanza mai interrotta dal XVIII sec.) L’area presenta oltre alla Cattedrale e alla Torre, la Porta di Pietro che mantiene tuttora l’aspetto originale, la Casa degli Ingegneri e il Deposito di Artiglieria. Rientro in albergo. Per chi ha scelto la formula “pensione completa” è prevista la cena in albergo.

7° GIORNO: LA VERSAILLES RUSSA: Servizio di prima colazione e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Incontro con la

giungere Petrodvorez: teatrale residenza estiva definita la “Versailles Russa” per maestosità e bellezza. Ubicata a 30 chilometri dalla città, fu la residenza estiva di Pietro il Grande, che la volle più splendida di Versailles. Peterhof è un magnifico complesso di palazzi, giardini, fontane, cascate e giochi d’acqua ideato da Pietro I il quale sognava una residenza imperiale fuori da San Pietroburgo a cui accedere via mare, somigliante alla reggia di Versailles. Il Grande Palazzo inaugurato nel 1723 e ampliato nel 1750 dall’architetto di corte di Bartolomeo Rastrelli durante il regno di Elisabetta era, in estate, il centro della vita dell’Impero degli zar. L’edificio si presenta maestoso ma sobrio ed elegante. L’interno invece, è molto più ricco e sfarzoso: decorazioni in oro, soffitti affrescati, porcellane, sete preziose, specchi. Tra le 27 sale, l’una più bella dell’altra (la dorata Sala da Ballo e la turchese Sala del Trono sono spettacolari), vi è anche lo Studio di Quercia dello zar dove sono esposti alcuni oggetti appartenuti a Pietro il Grande. Nell’area della “Versailles russa” sono presenti anche altre costruzioni. Sulle rive del Golfo di Finlandia sorge Monplaisir, il piccolo ma graziosissimo palazzo in stile coloniale olandese, rifugio prediletto di Pietro I nel quale accoglieva amici e consiglieri. Semplicità ed armonia caratterizzano il Capanno Marly, affascinate palazzetto barocco circondato dalle acque di uno stagno, voluto da Pietro come santuario personale. Vicino al mare si trova l’Hermitage, la deliziosa costruzione rosa a due piani concepita da Pietro il Grande come sala da pranzo per i suoi più stretti collaboratori. L’attrazione principale di Peterhof è però, il suo lussureggiante parco con 150 fontane e 4 cascate alimentate da una fonte posta a 22 km. di distanza grazie ad un complesso sistema idraulico progettato dall’ingegnere russo Tuvolkov (1720). La cascata più famosa è la Grande Cascata, proprio davanti al Palazzo, che fra statue dorate (ben 255) e getti d’acqua (138 per la precisione) dà origine al canale marittimo lungo 400 m. che congiunge il Palazzo al mare. Elemento principale della spettacolare composizione è la “Fontana di Sansone che lotta con il leone” dalle cui fauci si alza un getto d’acqua di 21 m., allegoria della vittoria russa (Sansone) sugli Svedesi (leone) a Poltava nel 1709. A Peterhof, l’apertura ufficiale delle fontane (fine maggio) è una vera e propria festa con tanto di musica, fuochi d’artificio e spettacoli. Vi consigliamo pertanto, di visitare la splendida tenuta suburbana d’estate per godere al meglio l’aspetto spettacolare di questo luogo. Pranzo in ristorante. Rientro in città. Per chi ha scelto la formula “pensione completa” è prevista la cena in albergo.

8° GIORNO: SAN PIETROBURGO - ITALIA Prima colazione in albergo a San Pietroburgo. In tempo utile trasferimento in aeroporto per la partenza con volo di linea di rientro in Italia.


Date di Partenza: 23/07 . 6-20/08 Quote: da 1.630 € aggiornamenti e partenze garantite: www.malanviaggi.it La Quota Comprende: Trasporto aereo con Voli di linea in classe economica • Trasporto in stiva di un bagaglio per persona • Trasporto in treno diurno Sapsan da Mosca a San Pietroburgo in posti a sedere di 2° classe • Trasferimenti da e per gli aeroporti e le stazioni ferrovierie a Mosca e San Pietroburgo • Sistemazione in camera doppia standard negli alberghi indicati • Servizio di mezza pensione / pensione completa • Visite ed escursioni dettagliate con guida parlante italiano • Gli ingressi necessari per le visite indicate • Assicurazione medicobagaglio e Assistenza in Viaggio • Set di Viaggio. La Quota non comprende: le tasse aeroportuali; il visto consolare; la quota di iscrizione; l’annullamento del viaggio. I Pasti: I pasti inseriti nel nostro programma prevedono dei menù turistici con piatti di cucina locale e internazionale. Sono solitamente composti da un antipasto a base di verdure, un piatto principale di carne o pesce con contorno, un dolce, una bottiglietta d’acqua per persona, caffè o the e sono serviti al tavolo dal personale del ristorante. Cerchiamo sempre di avere pasti a buffet per permettere una scelta dei cibi, ma questo è prenotabile dall’Italia soltanto per gruppi di almeno 35 persone, oppure viene offerto dall’albergo se ha la presenza di almeno 35 persone a cena e quindi non può essere previsto anticipatamente.

RUSSIA: TRA PASSATO E PRESENTE

Viaggio: Gruppo in Esclusiva

21


RUSSIA CLASSICA

RUSSIA CLASSICA: SAN PIETROBURGO, MOSCA E L’ANELLO D’ORO

22


1° GIORNO: ITALIA - SAN PIETROBURGO Partenza dall’Italia con volo di linea per raggiungere San Pietroburgo, costruita a partire dal 1703 per volontà dello zar esterofilo Pietro il Grande, allo scopo di aprire alla Russia “una finestra sull’Europa”. Adagiata nel suggestivo delta della Neva, progettata nella sua omogenea veste architettonica da artisti italiani e stranieri, la città è il risultato di una sintesi armoniosa di stili architettonici diversi, dove spiccano sicuramente il Barocco di Bartolomeo Rastrelli e il neoclassico di Carlo Rossi: All’arrivo trasferimento nell’albergo della categoria prescelta. Cena e pernottamento.

2° GIORNO: CITTÀ- FORTEZZA - HERMITAGE Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per effettuare la visita panoramica della città: dal piazzale delle Colonne Rostrate, al Campo di Marte, alla Piazza del Palazzo con la famosissima Colonna di Granito, la Piazza Sant’ Isacco, l’Ammiragliato,via Carlo Rossi, la più bella della città e la Prospettiva Nevsky con i suoi edifici imponenti, la Corte dei Mercanti, i magazzini GostnyDvor e i palazzi in stile Art Nouveau.Visita alla Fortezza dei Santi Pietro e Paolo (ingresso incluso), primo nucleo sto-

RUSSIA CLASSICA

rico della città. Fu Pietro il Grande a progettare la fortezza sull’isoletta del delta della Neva per difendere lo sbocco sul Baltico dalla potenza svedese. La costruzione del complesso militare nel 1703, segnò la nascita di San Pietroburgo. In verità, la fortezza non fu mai usata per scopi difensivi e fino al 1917 fu utilizzata invece, come prigione per gli oppositori del regime. Qui furono incarcerati Alksei, l’unico figlio di Pietro I, accusato di complotto e condannato a morte, Dostoevskij, il fratello maggiore di Lenin, Aleksandr, Gorkij, Bakunin e Trotskij. Nell’area della fortezza, a cui si accede attraverso la porta di Pietro fregiata della zarista aquila bicipite, oltre ad edifici militari (caserma, carceri, arsenale) furono costruiti anche una Zecca (in funzione dal 1724), e una cattedrale dedicata ai Santi Pietro e Paolo. Costruita da Domenico Trezzini nel 1712, la chiesa più antica della città, presenta una torre campanaria molto alta (122 m.) la cui guglia dorata è sormontata da un angelo che regge la croce. All’interno, in stile barocco, si trovano i sepolcri monumentali dei Romanov, da Pietro il Grande a Nicola II.Pranzo libero. Nel pomeriggio, sempre con guida parlante italiano visita al Museo dell’Hermitage (ingresso incluso): uno dei più grandi e famosi al mondo per la vastità e magnificenza delle sale e la raccolta di opere d’arte. Questo grande museo, vero fiore all’occhiello della “città di Pietro”, raccoglie una magnifica collezione di capolavori delle maggiori scuole europee, da Raffaello a Rubens, Rembrant, Picasso e altri artisti famosi. Il patrimonio del museo è distribuito in quattro edifici costruiti nel corso del XVIII E XIX secolo. Il più antico è il Palazzo D’Inverno al quale è annesso il Piccolo Hermitage costruito tra il 1838 e 1852 a pianta rettangolare e a due piani; presente sulla facciata centrale , il maestoso portico con figure di Atlante alte 5 mt e scolpite in blocchi di granito grigio. Si possono ammirare: i saloni dell’epoca zarista compresa la Sala di Pietro il Grande, la sala d’arte italiana con capolavori di Leonardo, Raffaello, Michelangiolo e Caravaggio, la sala della pittura fiamminga, la sala di pittura spagnola con opere di Murillo, Velasquez, Zurbaran, ed infine la sala d’arte francese dal 200 al 700 con smalti di Limoges, quadri di Simon Vouè , Poussin etc.La visita include anche l’ingresso al Palazzo dello Stato Maggiore (di fronte all’Hermitage), ove dal 1 Gennaio 2015 è stata spostata la ricchissima collezione di quadri degli Impressionisti e dei pittori di fine ‘800 e inizi ‘900 (Van Gogh, Picasso, Kandinsky, Malevich, Matisse e tanti altri). Si tratta di una esposizione unica al mondo, dove si potranno ammirare in sale molto ben fruibili dal punto di vista della visita i quadri che facevano parte delle favolose collezioni dei ricchi aristocratici russi Morosov e Schukin, i primi estimatori dei pittori impressionisti. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per visite individuali di particolare interesse, oppure possibilità di restare all’interno del museo per proseguire la visita individualmente..

23


RUSSIA CLASSICA

3° GIORNO: PUSHKIN E SALA D’AMBRA

24

Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per raggiungere Pushkin, la residenza estiva che Caterina II volle far costruire nella suggestiva tenuta di Carskoe Selo, a 25 chilometri da San Pietroburgo. Opera dell’architetto Rastrelli, il palazzo (ingresso incluso)è un vero gioiello dell’architettura barocca. Gli interni sono sfarzosi ed accolgono opere d’arte di gran pregio. Tra le sale più famose vi sono il Grande Salone del Rastrelli, decorato con intagli in legno dorato ed enormi specchi in cu si svolgevano i balli di gala e la Sala da pranzo verde del Cameron con bassorilievi in stile pompeiano.La magia della Reggia di Caterina è legata anche allo splendido parco (ingresso incluso) che si estende alle spalle del Gran Palazzo per quasi 600 ettari e ospita uno dei primi esempi di giardino all’inglese in Russia, arricchito da numerosi ponti, laghi, monumenti e padiglioni.Ingresso anche nella Sala d’Ambra,una stanza all’interno del palazzo a suo tempo adibita a studio, le cui pareti sono ricoperte con pannelli di mosaici d’ambra con sfumature diverse.Fu realizzata, su incarico di Elisabetta Petrovna, dall’architetto italiano Francesco Bartolomeo Rastrellinel 1755, dove rimase per quasi 200 anni, fino alla Seconda Guerra Mondiale.Nel 1941 Tsarskoye Selo fu occupata dai nazisti e la Camera d’Ambra fu trasportata dai tedeschi a Konigsberg (oggi la città si chiama Kaliningrado e appartiene alla Russia) dove rimase fino all’entrata dell’Armata Rossa nella città nel 1944. Da quel momento le tracce della Camera d’Ambra si sono perse.Nel 1979 il Governo sovietico prese la decisione di ricreare la Camera d’Ambra sul modello originale. Il progetto è stato realizzato e la Camera d’Ambra è stata aperta al pubblico nel 2003, in occasione del trecentesimo anniversario della fondazione della città di San Pietroburgo. Per portare a termine i lavori di ricostruzione e restauro furono necessari in totale: 24 anni di lavoro, 11 milioni di dollari e 6 tonnellate d’ambra.La Camera d’Ambra oggi ha di nuovo l’aspetto originale del capolavoro creato da Rastrelli. Pranzo libero. Rientro in città alle H. 15.00 circa. La restante parte del pomeriggio sarà a disposizione per visite individuali di particolare interesse.

4° GIORNO: CREMLINO - CATTEDRALI Prima colazione in albergo a San Pietroburgo. In primissima mattinata trasferimento alla stazione ferroviaria Moskovskiy per la partenza alle H. 07.00 – in posti a sedere di 2° classe – con treno veloce “SAPSAN” (in italiano “Falco”), messo in servizio nel dicembre dal 2009 dalle Ferrovie Russe. La sua velocità massima raggiunge i 250 chilometri all’ora e il treno risponde alle esigenze di confort moderno I sedili forniscono il giusto spazio per le gambe e un accesso Wi-Fi; la prenotazione del posto è obbligatoria e si può effettuare il check-in automatico come per i voli. Gli assistenti a bordo sono molto cordiali e a disposizione per qualsiasi necessità del

passeggero. Per questo non ostante le quattro ore di viaggio, viene largamente preferito al viaggio aereo. Arrivo alle H. 11.00alla stazione ferroviaria Mosca Leningradskiy. Incontro con la guida parlante italiano direttamente al binario del treno e immediata partenza per effettuare la visita alla Cittadella del Cremlino (ingresso incluso). Il Cremlino è senza dubbio il simbolo di Mosca. Ex cittadella zarista, oggi è la residenza del presidente russo, completamente fortificata. Sono venti le torri che si ergono sopra le mura, la più alta con i suoi 80 metri è chiamata Troitskaja.Il Cremlino è il complesso artistico e storico più significativo del Paese: il sito è incluso tra i beni patrimonio dell’Umanità protetti dall’Unesco e vanta al suo interno una lunga serie di siti ed edifici di grande valore. Tra questi si segnalano l’Arsenale del Cremlino – oggi sede del Reggimento del Cremlino – la Cattedrale dell’Assunzione realizzata nel 15esimo secolo alla cui lavorazione ha partecipato anche l’italiano Fieravanti, la Cattedrale dell’Arcangelo Michele e il Palazzo a punta di diamanti. Visita del complesso e delle tre imponenti cattedrali (ingresso incluso): della Dormizione, dell’Annunciazione e dell’Arcangelo Michele. Pranzo libero. Trasferimento nell’albergo della categoria prescelta, cena e pernottamento.

5° GIORNO: SERGEV POSAD - YAROSLAVL PPrima colazione in albergo a Mosca. Incontro con la guida parlante italiano e partenza in autopullman per effettuare il circuito dell’Anello d’Oro. Situato a nord-est tra Mosca e il Volga, si tratta di un insieme di antiche città, culla della civiltà e della storia russa. Con un glorioso passato e un grandissimo interesse storico e architettonico, ospitano i più antichi monasteri russi con i loro capolavori d’arte. Quando, nel medioevo, questi centri erano ricchi e potenti principati, baluardo della religione ortodossa contro le orde tartare, Mosca era poco più di un villaggio. La regione è anche uno spaccato di incomparabile bellezza paesaggistica e della genuina realtà della provincia russa. Prima tappa della giornata a SergevPosad: Zagorsk in epoca sovietica. La sua enorme fama è dovuta alla Lavra della Trinità di San Sergio (ingresso incluso): il più alto rango di monastero ortodosso, l’equivalente russo-ortodossa del Vaticano, composto da un complesso di edifici medievali che possono rivaleggiare con quelli del Cremlino.Il monastero prende il nome da San Sergio di Radonez, un monaco del 14° secolo che visse una vita ascetica come eremita nelle foreste intorno a Mosca, richiamando numerosi seguaci. Il monastero di legno costruito da Sergio e dai suoi seguaci fu raso al suolo dai Tartari poco dopo la sua morte, ma la sua tomba è sopravvissuta e, nel 1422, l’anno della sua canonizzazione, sono iniziati i lavori per la costruzione della Cattedrale della Trinità.Questo imponente edificio in pietra bianca, con insolite pareti inclinate e la cupola d’oro, è diventato una fonte d’ispirazione per l’architettura

della chiesa russa. All’interno della Cattedrale vi è un reliquiario d’argento contenente le reliquie di San Sergio, e una iconostasi con molte opere di Andrei Rublev. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio Nel pomeriggio partenza per raggiungere Yaroslavl’, fondata nel 1010, attraversata dallaFerrovia Transiberiana, vanta bellissimi edifici in stile barocco e neoclassico, chiese e monasteri. Cena e pernottamento in albergo(cat. 4 stelle).

6° GIORNO: YAROSLAVL KOSTROMA SUZDAL Prima colazione in albergo a Yaroslavl’. Mattinata dedicata alla visita guidata di Jaroslavl’, città di grande fascino che si estende per circa 30 chilometri su entrambi le rive del Volga, offrendo magnifiche vedute sul fiume. Fu fondata nell´XI sec. dal Principe Yaroslav il Saggio di Kiev, dal quale prende il nome. Elegante e aristocratica,ancora oggi conserva numerosi magnifici monumenti del suo splendente passato. Di particolare interesse sono l´imponente complesso del Monastero Spassky risalente al XIII sec., un gruppo di maestose cattedrali del XVII sec. e i resti di un antichissimo mercato commerciale. La più bella è la Chiesa di Elia il Profeta, situata nella piazza centrale della città. L´insieme di affreschi sui muri e sulla volta all´interno della chiesa costituisce una rispettabile collezione di antichi dipinti russi. Conosciuta anche per i suoi artigiani la città è oggi importante porto fluviale. Pranzo in ristornate. Partenza in autopullman per raggiungere Kostroma: la terza città appartenente all’ “Anello d’oro” di cui si possono ammirare da lontano le cupole dorate della Cattedrale della Trinità che sovrastano il Monastero di Ipat’ev (ingresso incluso),dove nacquero i Romanov. Fondata nel XIII sec, ebbe un ruolo importante nella storia russa. Distrutta dai mongoli e ricostruita, nel 1238 diventò capoluogo di un piccolo principato governato dal principe Vasiliy l´Ubriaco, fratello dell´eroe russo Alexander Nevsky. All´inizio del XVII secolo, un gruppo di boiari giunse il monastero Ipatievsky dove viveva il sedicenne Mihail Romanov per chiedergli di accettare la corona russa – così iniziò la storia della dinastia Romanov che mise fine al periodo dei torbidi. Da quel momento in poi, la famiglia Romanov ebbe sempre un legame speciale con la città che fu importante per il suo sviluppo. Kostroma veniva spesso visitata dai membri della famiglia Romanov, incluso l´ultimo zar russo Nicola II. Termine della mattinata con la visita della Cattedrale della Trinità (ingresso incluso). Proseguimento per Suzdalla piùcelebre tra le città-museo russe, decretata Patrimonio dell’ Umanità dall’Unesco. Cena e pernottamento in albergo (cat. 4 stelle).

7° GIORNO: SUZDAL VLADIMIR MOSCA Prima colazione in albergo a Suzdal. Mattinata dedicata alla visita di questa città affascinante per l’atmosfera silenziosa e mistica che si respira. Le sue chiese sono meta di pellegrinaggi ed i suoi monasteri sono luoghi di riposo e meditazione. Nel centro storico, oltre alle numerose chiese, sono conservate e tut


8° GIORNO: MOSCA - ITALIA Prima colazione in albergo a Mosca. In tempo utile trasferimento in aeroporto per la partenza con volo di linea di rientro in Italia.

Viaggio: Gruppo in Esclusiva Date di Partenza: di Lunedì da Marzo a Settembre Quote: da 1.733 € aggiornamenti e partenze garantite: www.malanviaggi.it La Quota Comprende: Trasporto aereo con Voli di linea in classe economica • Trasporto in stiva di un bagaglio per persona • Trasporto aereo con Voli di linea in classe economica da San Pietroburgo a Mosca • Trasferimenti da e per gli aeroporti • Sistemazione in camera doppia standard / izba negli alberghi indicati o similari di pari categoria • Servizio di pensione completa dalla cena del primo giorno alla prima colazione dell’ottavo giorno con l’esclusione di 3 pranzi • Visite ed escursioni dettagliate con guida parlante italiano • Gli ingressi necessari per le visite indicate • Assicurazione medico-bagaglio e Assistenza in Viaggio • Set di Viaggio. La Quota non comprende: le tasse aeroportuali; il visto consolare; la quota di iscrizione; l’annullamento del viaggio. I Pasti: I pasti inseriti nel nostro programma prevedono dei menù turistici con piatti di cucina locale e internazionale. Sono solitamente composti da un antipasto a base di verdure, un piatto principale di carne o pesce con contorno, un dolce, una bottiglietta d’acqua per persona, caffè o the e sono serviti al tavolo dal personale del ristorante. Cerchiamo sempre di avere pasti a buffet per permettere una scelta dei cibi, ma questo è prenotabile dall’Italia soltanto per gruppi di almeno 35 persone, oppure viene offerto dall’albergo se ha la presenza di almeno 35 persone a cena e quindi non può essere previsto anticipatamente.

In relazione all’alta densità di traffico presente in città e in uscita dalla città si rende necessario partire dall’albergo con largo anticipo, che può sembrare esagerato, ma che invece si rende necessario per raggiungere l’aeroporto in tempo utile, in quanto non è possibile prevedere e programmare con buona approssimazione l’andamento della circolazione stradale.

Hotels dell’Anello d’Oro: Questo viaggio permette di scoprire la Russia più vera, quella provinciale e autentica che Nikolaj Gogol descrisse in “Le anime morte”. Le città dell’Anello d’Oro, infatti conservano qualcosa di indicibile: l’anima russa nostalgica, intensa e piena di sentimenti, in bilico fra profonde tristezze e improvvisi picchi di euforia. Ma non bisogna dimenticare che proprio perché sorgono lontano dalle grandi città, spesso offrono sistemazioni alberghiere più semplici e un po’ retrò. Desideriamo pertanto informare che la classificazione alberghiera espressa – stabilita dalle autorità locali competenti – non sempre corrisponde per qualità agli standard internazionali.

RUSSIA CLASSICA

tora abitate le classiche dacie in legno in stile antico-russo, con le finestre decorate, il piccolo orto e la fontana, indispensabile perché spesso non c’è acqua corrente. Si potrà ammirare nella parte più antica: il Cremlino che risale al 1024 e che racchiude la Cattedrale della Natività con le sue meravigliose porte d’oro e il Palazzo Arcivescovile, capolavoro architettonico di grandiose dimensioni. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio partenza per Vladimir, una delle più antiche, fondata nel 1108 da Vladimiro il Monomaco; caposaldo dei confini nord-occidentali del regno. Visita panoramica della città con sosta alla imponente Porta d’Oro, una sorta di arco di trionfo, testimonianza delle antiche fortificazioni e i i“Monumenti Bianchi”: otto strutture costruite in pietra calcarea che sono Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Visita alla Cattedrale dell’Assunzione (ingresso incluso) e della Dormizione (ingresso incluso) veri gioielli architettonici del XII-XIII sec. Arrivo in serata a Mosca, cena e pernottamento nell’albergo della categoria prescelta.

25


L’ANELLO D’ORO

L’ANELLO D’ORO

26


1° GIORNO: ITALIA - MOSCA Partenza dall’Italia con volo di linea per raggiungere Mosca, fondata nel 1147 dal principe Jurij Dolgorukij, è da sempre il cuore della vita politica, commerciale e religiosa di tutte le Russie. La Mosca di oggi è una moderna metropoli con più di nove milioni di abitanti e una cultura urbana cosmopolita, viva, in piena ebollizione politica, artistica economica e letterario. “Verità e immaginazione, realtà e mito si confrontano nel momento in cui il visitatore arriva a Mosca”. All’arrivo trasferimento in albergo (cat. 4 stelle). Cena e pernottamento.. Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a Mosca. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per effettuare la visita panoramica della città: le cupole d’oro, la via Tverskaya , il teatro Bolshoi, la collina dei Passeri con l’Università Lomonosov, il Belvedere sul Moscova e lo Stadio Olimpico. Sosta sulla Piazza Rossa, a ridosso delle mura del Cremlino, ove sorge l’imponente Mausoleo di Lenin (esternamente), che custodisce le spoglie del grande statista e leader del comunismo, la cui salma imbalsamata riposa qui fin dal 1924. Visita esterna della Cattedrale di San Basilio, con le cupole a bulbo, quattro torri sovrastate da grandi cupole, un padiglione centrale ed altre quattro cupole minori, tutte dai differenti colori che rendono l’insieme un caleidoscopio unico al mondo ed infine la Cattedrale del Cristo Salvatore (esternamente). Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, sempre con guida, visita alla Cittadella del Cremlino (ingresso incluso). Il Cremlino è senza dubbio il simbolo di Mosca. Ex cittadella zarista, oggi è la residenza del presidente russo, completamente fortificata. Sono venti le torri che si ergono sopra le mura, la più alta con i suoi 80 metri è chiamata Troitskaja.Il Cremlino è il complesso artistico e storico più significativo del Paese: il sito è incluso tra i beni patrimonio dell’Umanità protetti dall’Unesco e vanta al suo interno una lunga serie di siti ed edifici di grande valore. Tra questi si segnalano l’Arsenale del Cremlino – oggi sede del Reggimento del Cremlino – la Cattedrale dell’Assunzione realizzata nel 15esimo secolo alla cui lavorazione ha partecipato anche l’italiano Fieravanti, la Cattedrale dell’Arcangelo Michele e il Palazzo a punta di diamanti. Visita del complesso e delle tre imponenti cattedrali (ingresso incluso): della Dormizione, dell’Annunciazione e dell’Arcangelo Michele. Ultima tappa della giornata al Palazzo dell’Armeria (ingresso incluso), all’interno del quale è ospitato uno dei più ricchi e famosi musei di Arte Applicata di tutta la Russia, con i preziosi tesori degli zar..

.....segue

L’ANELLO D’ORO

2° GIORNO: VISITA - CREMLINO - ARMERIA

27


L’ANELLO D’ORO

3° GIORNO: VLADIMIR - SUZDAL

28

Prima colazione in albergo a Mosca. Incontro con la guida parlante italiano e partenza in autopullman per effettuare il circuito dell’Anello d’Oro. Situato a nord-est tra Mosca e il Volga, si tratta di un insieme di antiche città, culla della civiltà e della storia russa. Con un glorioso passato e un grandissimo interesse storico e architettonico, ospitano i più antichi monasteri russi con i loro capolavori d’arte. Quando, nel medioevo, questi centri erano ricchi e potenti principati, baluardo della religione ortodossa contro le orde tartare, Mosca era poco più di un villaggio. La regione è anche uno spaccato di incomparabile bellezza paesaggistica e della genuina realtà della provincia russa.Prima tappa della giornata a Vladimir, una delle più antiche, fondata nel 1108 da Vladimiro il Monomaco; caposaldo dei confini nord-occidentali del regno. Visita panoramica della città con sosta alla imponente Porta d’Oro, una sorta di arco di trionfo, testimonianza delle antiche fortificazioni e i i“Monumenti Bianchi”: otto strutture costruite in pietra calcarea che sono Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Visita alla Cattedrale dell’Assunzione (ingresso incluso) e della Dormizione (ingresso incluso) veri gioielli architettonici del XII-XIII sec. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio proseguimento per raggiungere Suzdalla più celebre tra le città-museo russe, decretata Patrimonio dell’ Umanità dall’Unesco. Cena e pernottamento in albergo (cat. 4 stelle).

4° GIORNO: VISITE - ESC. BOGOLJUBOVO Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a Suzdal. Mattinata dedicata alla visita di questa città affascinante per l’atmosfera silenziosa e mistica che si respira. Le sue chiese sono meta di pellegrinaggi ed i suoi monasteri sono luoghi di riposo e meditazione. Nel centro storico, oltre alle numerose chiese, sono conservate e tuttora abitate le classiche dacie in legno in stile antico-russo, con le finestre decorate, il piccolo orto e la fontana, indispensabile perché spesso non c’è acqua corrente.Si potrà ammirare nella parte più antica: il Cremlino che risale al 1024 e che racchiude la Cattedrale della Natività con le sue meravigliose porte d’oro e il Palazzo Arcivescovile, capolavoro architettonico di grandiose dimensioni. Pranzo in ristorante. Pomeriggio dedicato all’ escursione a Bogolijbovo, piccola città a pochi chilometri da Suzdal, che un tempo era la residenza del principe Andrei Bogolyubsky.Fu costruito tra il 1158 e il 1165 per ordine di Andrei Bogolyubsky alla foce del fiume Nerl. Andrei trascorse 17 anni del suo regno in Bogolyubovo prima di essere assassinato nel 1174. I cristiani ortodossi russi credono che Bogolyubovo fu fondato sul luogo dove Andrei Bogolyubsky ebbe una visione miracolosa della Vergine Maria la quale gli apparve in una visione onirica in possesso di un rotolo nella mano destra, e gli ordinò di costruire una chiesa e un monastero sul luogo della visione. In quel luogo fu costruita la Chiesa dell´Intercessione sul Nerl che oggigiorno è

nella lista del patrimonio mondiale dell´UNESCO.Nelle sue vie si possono ancora ammirare gli edifici risalenti al XII secolo. Rientro a Suzdal.

5° GIORNO: KOSTROMA - JAROSLAVL Prima colazione in albergo a Suzdal. Partenza in autopullman per raggiungere Kostroma: la terza città appartenente all’ “Anello d’oro” di cui si possono ammirare da lontano le cupole dorate della Cattedrale della Trinità che sovrastano il Monastero di Ipat’ev (ingresso incluso),dove nacquero i Romanov. Fondata nel XIII sec, ebbe un ruolo importante nella storia russa. Distrutta dai mongoli e ricostruita, nel 1238 diventò capoluogo di un piccolo principato governato dal principe Vasiliy l´Ubriaco, fratello dell´eroe russo Alexander Nevsky. All´inizio del XVII secolo, un gruppo di boiari giunse il monastero Ipatievsky dove viveva il sedicenne Mihail Romanov per chiedergli di accettare la corona russa – così iniziò la storia della dinastia Romanov che mise fine al periodo dei torbidi. Da quel momento in poi, la famiglia Romanov ebbe sempre un legame speciale con la città che fu importante per il suo sviluppo. Kostroma veniva spesso visitata dai membri della famiglia Romanov, incluso l´ultimo zar russo Nicola II.Termine della mattinata con la visita della Cattedrale della Trinità (ingresso incluso). Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio partenza per raggiungere Yaroslavl’, fondata nel 1010, attraversata dallaFerrovia Transiberiana, vanta bellissimi edifici in stile barocco e neoclassico, chiese e monasteri. Cena e pernottamento in albergo (cat. 4 stelle).

6° GIORNO: JAROSLAV' - VISITE Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a Yaroslavl’. Mattinata dedicata alla visita guidata di Jaroslavl’, città di grande fascino che si estende per circa 30 chilometri su entrambi le rive del Volga, offrendo magnifiche vedute sul fiume. Fu fondata nell´XI sec. dal Principe Yaroslav il Saggio di Kiev, dal quale prende il nome.Elegante e aristocratica,ancora oggi conserva numerosi magnifici monumenti del suo splendente passato. Di particolare interesse sono l´imponente complesso del Monastero Spassky risalente al XIII sec., un gruppo di maestose cattedrali del XVII sec. e i resti di un antichissimo mercato commerciale. La più bella è la Chiesa di Elia il Profeta, situata nella piazza centrale della città. L´insieme di affreschi sui muri e sulla volta all´interno della chiesa costituisce una rispettabile collezione di antichi dipinti russi. Conosciuta anche per i suoi artigiani la città è oggi importante porto fluviale. Pranzo in ristornate. Pomeriggio a disposizione per visite individuali di particolare interesse.

Rostov è sempre stata una città di estrema importanza per la Chiesa Ortodossa. Visita della città e del suo Cremlino (ingresso incluso),considerato uno dei più pregevoli di Russia, secondo solo a quello moscovita. Protetto da alte mura; comprende 11 torri e si compone di tre parti: Piazza della Cattedrale, Corte del Vescovo e Giardino del Metropolita. Nella piazza sorge la maestosa Cattedrale dell’Assunzione, costruita fra il XII e il XVI secolo e il cui campanile è il più famoso di Russia. Ciascuna delle 15 campane vanta un proprio nome; la più grande pesa 32 tonnellate e ha richiesto una seconda torre parallela per supportarne il peso. Proseguimento quindi per SergevPosad: Zagorsk in epoca sovietica. Pranzo in ristorante. La sua enorme fama è dovuta alla Lavra della Trinità di San Sergio (ingresso incluso): il più alto rango di monastero ortodosso, l’equivalente russo-ortodossa del Vaticano, composto da un complesso di edifici medievali che possono rivaleggiare con quelli del Cremlino.Il monastero prende il nome da San Sergio di Radonez, un monaco del 14° secolo che visse una vita ascetica come eremita nelle foreste intorno a Mosca, richiamando numerosi seguaci. Il monastero di legno costruito da Sergio e dai suoi seguaci fu raso al suolo dai Tartari poco dopo la sua morte, ma la sua tomba è sopravvissuta e, nel 1422, l’anno della sua canonizzazione, sono iniziati i lavori per la costruzione della Cattedrale della Trinità.Questo imponente edificio in pietra bianca, con insolite pareti inclinate e la cupola d’oro, è diventato una fonte d’ispirazione per l’architettura della chiesa russa. All’interno della Cattedrale vi è un reliquiario d’argento contenente le reliquie di San Sergio, e una iconostasi con molte opere di Andrei Rublev. Al termine della visita, partenza per raggiungere Mosca. Cena e pernottamento in albergo.

8° GIORNO: MOSCA - ITALIA Prima colazione in albergo a Mosca. In tempo utile trasferimento in aeroporto per la partenza con volo di linea di rientro in Italia.

In relazione all’alta densità di traffico presente in città e in uscita dalla città si rende necessario partire dall’albergo con largo an7° GIORNO: SERGEV POSAD - MOSCA Prima colazione in albergo a Yaroslavl’. Par- ticipo, che può sembrare esagerato, ma che tenza in autopullman per raggiungere Rostov invece si rende necessario per raggiungere Veliky (Rostov il Grande), sulle rive del lago l’aeroporto in tempo utile, in quanto non è Nero, una delle più antiche città russe poiché possibile prevedere e programmare con la sua esistenza è già documentata dalle buona approssimazione l’andamento della “Cronache dei tempi passati” nell’anno 862. circolazione stradale.


Viaggio: Gruppo in Esclusiva Date di Partenza: di Sabato da Aprile a Settembre Quote: da 1.658 €

La Quota Comprende: Trasporto aereo con Voli di linea in classe economica • Trasporto in stiva di un bagaglio per persona • Trasferimenti da e per l’aeroporto di Mosca • Sistemazione in camera doppia standard con servizi privati negli alberghi della categoria indicata • Servizio di pensione completa • Visite ed escursioni dettagliate con guida parlante italiano • Ingressi necessari per le visite indicate • Assicurazione medico-bagaglio e Assistenza in Viaggio • Set di Viaggio. La Quota non comprende: le tasse aeroportuali; il visto consolare; la quota di iscrizione; l’annullamento del viaggio. I Pasti: I pasti inseriti nel nostro programma prevedono dei menù turistici con piatti di cucina locale e internazionale. Sono solitamente composti da un antipasto a base di verdure, un piatto principale di carne o pesce con contorno, un dolce, una bottiglietta d’acqua per persona, caffè o the e sono serviti al tavolo dal personale del ristorante. Cerchiamo sempre di avere pasti a buffet per permettere una scelta dei cibi, ma questo è prenotabile dall’Italia soltanto per gruppi di almeno 35 persone, oppure viene offerto dall’albergo se ha la presenza di almeno 35 persone a cena e quindi non può essere previsto anticipatamente. Hotels dell’Anello d’Oro: Questo viaggio permette di scoprire la Russia più vera, quella provinciale e autentica che Nikolaj Gogol descrisse in “Le anime morte”. Le città dell’Anello d’Oro, infatti conservano qualcosa di indicibile: l’anima russa nostalgica, intensa e piena di sentimenti, in bilico fra profonde tristezze e improvvisi picchi di euforia. Ma non bisogna dimenticare che proprio perché sorgono lontano dalle grandi città, spesso offrono sistemazioni alberghiere più semplici e un po’ retrò. Desideriamo pertanto informare che la classificazione alberghiera espressa – stabilita dalle autorità locali competenti – non sempre corrisponde per qualità agli standard internazionali.

L’ANELLO D’ORO

aggiornamenti e partenze garantite: www.malanviaggi.it

29


SAN PIETROBURGO, NOVGOROD E MOSCA

SAN PIETROBURGO, NOVGOROD E MOSCA

30


Partenza dall’Italia con volo di linea per raggiungere San Pietroburgo, costruita a partire dal 1703 per volontà dello zar esterofilo Pietro il Grande, allo scopo di aprire alla Russia “una finestra sull’Europa”. Adagiata nel delta della Neva, progettata nella sua omogenea veste architettonica da artisti italiani e stranieri, la città è il risultato di una sintesi armoniosa di stili architettonici diversi, dove spiccano sicuramente il Barocco di Bartolomeo Rastrelli e il neoclassico di Carlo Rossi: All’arrivo trasferimento nell’albergo della categoria prescelta. Cena e pernottamento.

2° GIORNO: VISITA- FORTEZZA - HERMITAGE Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per effettuare la visita panoramica della città: dal piazzale delle Colonne Rostrate, al Campo di Marte, alla Piazza del Palazzo con la famosissima Colonna di Granito, la Piazza Sant’ Isacco, l’Ammiragliato,via Carlo Rossi, la più bella della città e la Prospettiva Nevsky con i suoi edifici imponenti, la Corte dei Mercanti, i magazzini GostnyDvor e i palazzi in stile Art Nouveau.Visita alla Fortezza dei Santi Pietro e Paolo (ingresso incluso), primo nucleo storico della città. Fu Pietro il Grande a progettare la fortezza sull’isoletta del delta della Neva per difendere lo sbocco sul Baltico dalla potenza svedese. La costruzione del complesso militare nel 1703, segnò la nascita di San Pietroburgo. In verità, la fortezza non fu mai usata per scopi difensivi e fino al 1917 fu utilizzata invece, come prigione per gli oppositori del regime. Qui furono incarcerati Alksei, l’unico figlio di Pietro I, accusato di complotto e condannato a morte, Dostoevskij, il fratello maggiore di Lenin, Aleksandr, Gorkij, Bakunin e Trotskij. Nell’area della fortezza, a cui si accede attraverso la porta di Pietro fregiata della zarista aquila bicipite, oltre ad edifici militari (caserma, carceri, arsenale) furono costruiti anche una Zecca (in funzione dal 1724), e una cattedrale dedicata

ai Santi Pietro e Paolo. Costruita da Domenico Trezzini nel 1712, la chiesa più antica della città, presenta una torre campanaria molto alta (122 m.) la cui guglia dorata è sormontata da un angelo che regge la croce. All’interno, in stile barocco, si trovano i sepolcri monumentali dei Romanov, da Pietro il Grande a Nicola II. Pranzo libero. Pomeriggio dedicato alla visita al Museo dell’Hermitage (ingresso incluso): uno dei più grandi e famosi al mondo per la vastità e magnificenza delle sale e la raccolta di opere d’arte. Questo grande museo, vero fiore all’occhiello della “città di Pietro”, raccoglie una magnifica collezione di capolavori delle maggiori scuole europee, da Raffaello a Rubens, Rembrant, Picasso e altri artisti famosi. Il patrimonio del museo è distribuito in quattro edifici costruiti nel corso del XVIII E XIX secolo. Il più antico è il Palazzo D’Inverno al quale è annesso il Piccolo Hermitage costruito tra il 1838 e 1852 a pianta rettangolare e a due piani; presente sulla facciata centrale , il maestoso portico con figure di Atlante alte 5 mt e scolpite in blocchi di granito grigio. Si possono ammirare: i saloni dell’epoca zarista compresa la Sala di Pietro il Grande, la sala d’arte italiana con capolavori di Leonardo, Raffaello, Michelangiolo e Caravaggio, la sala della pittura fiamminga, la sala di pittura spagnola con opere di Murillo, Velasquez, Zurbaran, ed infine la sala d’arte francese dal 200 al 700 con smalti di Limoges, quadri di Simon Vouè , Poussin etc.La visita include anche l’ingresso al Palazzo dello Stato Maggiore (di fronte all’Hermitage), ove dal 1 Gennaio 2015 è stata spostata la ricchissima collezione di quadri degli Impressionisti e dei pittori di fine ‘800 e inizi ‘900 (Van Gogh, Picasso, Kandinsky, Malevich, Matisse e tanti altri). Si tratta di una esposizione unica al mondo, dove si potranno ammirare in sale molto ben fruibili dal punto di vista della visita i quadri che facevano parte delle favolose collezioni dei ricchi aristocratici russi Morosov e Schukin, i primi estimatori dei pittori impressionisti.

SAN PIETROBURGO, NOVGOROD E MOSCA

1° GIORNO: ITALIA - SAN PIETROBURGO

31


SAN PIETROBURGO, NOVGOROD E MOSCA 32

3° GIORNO: RESIDENZA DI PETRODVORETZ

4° GIORNO: PUSHKIN - NOVGOROD

5° GIORNO: IN TRENO A MOSCA

Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per raggiungere Petrodvorez: teatrale residenza estiva definita la “Versailles Russa” per maestosità e bellezza. Ubicata a 30 chilometri dalla città, fu la residenza estiva di Pietro il Grande, che la volle più splendida di Versailles. Peterhof è un magnifico complesso di palazzi, giardini, fontane, cascate e giochi d’acqua ideato da Pietro I il quale sognava una residenza imperiale fuori da San Pietroburgo a cui accedere via mare, somigliante alla reggia di Versailles. Il Grande Palazzo inaugurato nel 1723 e ampliato nel 1750 dall’architetto di corte di Bartolomeo Rastrelli durante il regno di Elisabetta era, in estate, il centro della vita dell’Impero degli zar. L’edificio si presenta maestoso ma sobrio ed elegante. L’interno invece, è molto più ricco e sfarzoso: decorazioni in oro, soffitti affrescati, porcellane, sete preziose, specchi. Tra le 27 sale, l’una più bella dell’altra (la dorata Sala da Ballo e la turchese Sala del Trono sono spettacolari), vi è anche lo Studio di Quercia dello zar dove sono esposti alcuni oggetti appartenuti a Pietro il Grande. Nell’area della “Versailles russa” sono presenti anche altre costruzioni.Sulle rive del Golfo di Finlandia sorge Monplaisir, il piccolo ma graziosissimo palazzo in stile coloniale olandese, rifugio prediletto di Pietro I nel quale accoglieva amici e consiglieri. Semplicità ed armonia caratterizzano il Capanno Marly, affascinate palazzetto barocco circondato dalle acque di uno stagno, voluto da Pietro come santuario personale. Vicino al mare si trova l’Hermitage, la deliziosa costruzione rosa a due piani concepita da Pietro il Grande come sala da pranzo per i suoi più stretti collaboratori.L’attrazione principale di Peterhof è però, il suo lussureggiante parco con 150 fontane e 4 cascate alimentate da una fonte posta a 22 km. di distanza grazie ad un complesso sistema idraulico progettato dall’ingegnere russo Tuvolkov (1720). La cascata più famosa è la Grande Cascata, proprio davanti al Palazzo, che fra statue dorate (ben 255) e getti d’acqua (138 per la precisione) dà origine al canale marittimo lungo 400 m. che congiunge il Palazzo al mare. Elemento principale della spettacolare composizione è la “Fontana di Sansone che lotta con il leone” dalle cui fauci si alza un getto d’acqua di 21 m., allegoria della vittoria russa (Sansone) sugli Svedesi (leone) a Poltava nel 1709. A Peterhof, l’apertura ufficiale delle fontane (fine maggio) è una vera e propria festa con tanto di musica, fuochi d’artificio e spettacoli. Vi consigliamo pertanto, di visitare la splendida tenuta suburbana d’estate per godere al meglio l’aspetto spettacolare di questo luogo. Rientro in città alle H. 15.00 circa. La restante parte del pomeriggio sarà a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Pranzo libero.

Prima colazione in albergo a San Pietroburgo. Caricati i bagagli, partenza in autopullman e con guida parlante italiano per raggiungere Pushkin, la residenza estiva che Caterina II volle far costruire nella suggestiva tenuta di Carskoe Selo. Opera dell’architetto Rastrelli, il palazzo (ingresso incluso)è un vero gioiello dell’architettura barocca. Gli interni sono sfarzosi ed accolgono opere d’arte di gran pregio. Tra le sale più famose vi sono il Grande Salone del Rastrelli, decorato con intagli in legno dorato ed enormi specchi in cu si svolgevano i balli di gala e la Sala da pranzo verde del Cameron con bassorilievi in stile pompeiano.La magia della Reggia di Caterina è legata anche allo splendido parco (ingresso incluso) che si estende alle spalle del Gran Palazzo per quasi 600 ettari e ospita uno dei primi esempi di giardino all’inglese in Russia, arricchito da numerosi ponti, laghi, monumenti e padiglioni.Ingresso anche nella Sala d’Ambra,una stanza all’interno del palazzo a suo tempo adibita a studio, le cui pareti sono ricoperte con pannelli di mosaici d’ambra con sfumature diverse.Fu realizzata, su incarico di Elisabetta Petrovna, dall’architetto italiano Francesco Bartolomeo Rastrellinel 1755, dove rimase per quasi 200 anni, fino alla Seconda Guerra Mondiale.Nel 1941 Tsarskoye Selo fu occupata dai nazisti e la Camera d’Ambra fu trasportata dai tedeschi a Konigsberg (oggi la città si chiama Kaliningrado e appartiene alla Russia) dove rimase fino all’entrata dell’Armata Rossa nella città nel 1944. Da quel momento le tracce della Camera d’Ambra si sono perse.Nel 1979 il Governo sovietico prese la decisione di ricreare la Camera d’Ambra sul modello originale. Il progetto è stato realizzato e la Camera d’Ambra è stata aperta al pubblico nel 2003, in occasione del trecentesimo anniversario della fondazione della città di San Pietroburgo. Per portare a termine i lavori di ricostruzione e restauro furono necessari in totale: 24 anni di lavoro, 11 milioni di dollari e 6 tonnellate d’ambra.La Camera d’Ambra oggi ha di nuovo l’aspetto originale del capolavoro creato da Rastrelli.Pranzo presso il suggestivo Ristorante Podvorye: unacostruzione in legno che ricorda una“izba”: la tipica dimora del contadino russo. Inaugurato nel 1993, offre un ricco menù con una varietà di piatti di carne e pesce, selvaggina, zuppe classiche russe e un assortimento di sottaceti. Fedeli alla tradizione russa viene servita vodka, estratto di bocciolo di betulla, succhi di rafano, mirtillo, solo per citarne alcuni, tutti realizzati appositamente per il Podvorye. Nel 2000 proprio in questo ristorante Putin ha festeggiato il suo compleanno!. Nel pomeriggio partenza sempre con guida per raggiungere in serata Veliky Novgorod, una delle città più antiche della Russia. Fondata nel XII sec. divenne nel Medioevo un potente principato, tanto da contendere la supremazia alla potente Mosca. Cena e pernottamento in albergo (cat. 4 stelle).

Prima colazione in albergo a Novgorod. Giornata dedicata alla visita di questa affascinante città medievale che ha visto svilupparsi la storia, l’identità e la spiritualità della Russia e che, ancora oggi, rimane testimone di un glorioso passato. Qui si dice che sia nato il primo nucleo dello stato russo, qui è iniziata la divulgazione del russo scritto e, sempre qui, si sono poste le basi per la religione ortodossa.Ingresso al Cremlino di Novgorod: una cittadella fortificata che racchiudeva il cuore aristocratico e spirituale dell’antica Russia. Le sue lunghe mura rosse intervallate dalle torri sono l’immagine più famosa di Novgorod. La struttura difensiva risale al 1044, ma venne consolidata successivamente (1302). Ciò che si può vedere oggi è la fortezza costruita alla fine del 1400 e voluta da Ivan III il Grande.All’interno del Cremlino si trova la cattedrale di Santa Sofia, costruita in pietra nel 1050 dove già sorgeva un luogo di culto in legno. Le sue cinque cupole sono il secondo segno distintivo di Novgorod. Pranzo libero. Cena in ristorante e trasferimento alla stazione ferroviaria per la partenza con treno notturno alle H. 22.05 per raggiungere Mosca, ove l’arrivo è previsto il giorno seguente. Pernottamento a bordo con sistemazione in cabine a due posti di 1° classe.

6° GIORNO: MOSCA - METRO - ARBAT Alle H. 06.25 arrivo a Mosca,fondata nel 1147 dal principe Jurij Dolgorukij, è da sempre il cuore della vita politica, commerciale e religiosa di tutte le Russie. La Mosca di oggi è una moderna metropoli con più di nove milioni di abitanti e una cultura urbana cosmopolita, viva, in piena ebollizione politica, artistica economica e letterario. “Verità e immaginazione, realtà e mito si confrontano nel momento in cui il visitatore arriva a Mosca”.Incontro con la guida al binario del treno e trasferimento in albergo della categoria prescelta, per lasciare i bagagli in deposito e consumare la prima colazione. Partenza in autopullman per effettuare la visita panoramica della città: le cupole d’oro, la via Tverskaya , il teatro Bolshoi, la collina dei Passeri con l’Università Lomonosov, il Belvedere sul Moscova e lo Stadio Olimpico. Sosta sulla Piazza Rossa, a ridosso delle mura del Cremlino, ove sorge l’imponente Mausoleo di Lenin (esternamente), che custodisce le spoglie del grande statista e leader del comunismo, la cui salma imbalsamata riposa qui fin dal 1924. Visita esterna della Cattedrale di San Basilio, con le cupole a bulbo, quattro torri sovrastate da grandi cupole, un padiglione centrale ed altre quattro cupole minori, tutte dai differenti colori che rendono l’insieme un caleidoscopio unico al mondo. Termine della mattinata con l’ ingresso alla cattedrale del Cristo Salvatore: nuovissima e immensa domina il lungofiume della Moscova ed offre una bella vista sul Cremlino. La nuova cattedrale risale al 1997 e fu edificata nel tempo record di soli due anni, per


Suggeriamo di effettuare la visita al prestigioso Museo Pushkin, ospitato all’interno di un magnifico edificio, decorato con colonne ioniche. Al suo interno si possono ammirare: la collezione di arte europea dal 1600, in particolare la grande raccolta di capolavori degli impressionisti francesi e dei post-impressionisti, che si avvicina a quella del Musée d’Orsay, il Tesoro di Troia di Schliemann, una piccola collezione dall’antico Egitto; importanti sculture che vanno dall’epoca ellenistica fino al Rinascimento; la collezione completa di tutti i periodi di Pablo Picasso (unico museo al mondo a possederla).

8° GIORNO: MOSCA - ITALIA Prima colazione in albergo a Mosca. In tempo utile trasferimento in aeroporto per la partenza con volo di linea di rientro in Italia.

7° GIORNO: CREMLINO - ARMERIA Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a Mosca. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per effettuare la visita alla Cittadella del Cremlino (ingresso incluso). Il Cremlino è senza dubbio il simbolo di Mosca. Ex cittadella zarista, oggi è la residenza del presidente russo, completamente fortificata. Sono venti le torri che si ergono sopra le mura, la più alta con i suoi 80 metri è chiamata Troitskaja.Il Cremlino è il complesso artistico e storico più significativo del Paese: il sito è incluso tra i beni patrimonio dell’Umanità protetti dall’Unesco e vanta al suo interno una lunga serie di siti ed edifici di grande valore. Tra questi si segnalano l’Arsenale del Cremlino – oggi sede del Reggimento del Cremlino – la Cattedrale dell’Assunzione realizzata nel 15esimo sec. alla cui lavorazione ha partecipato anche l’italiano Fieravanti, la Cattedrale dell’Arcangelo Michele e il Palazzo a punta di diamanti. Visita del complesso e delle tre imponenti cattedrali (ingresso incluso): della Dormizione, dell’Annunciazione e dell’Arcangelo Michele. Ultima tappa della giornata al Palazzo dell’Armeria (ingresso incluso), all’interno del quale è ospitato uno dei più ricchi e famosi musei di Arte Applicata di tutta la Russia, con i preziosi tesori degli zar.Pranzo libero che potrà essere individualmente consumato nei vicini Magazzini GUM. Sontuosi ed eleganti, con boutique delle migliori firme, negozi alla moda, ristoranti e self service erano durante l’epoca del comunismo,i “magazzini di stato” dove venivano razionate le merci e distribuite alla popolazione, con lunghe file per ottenere quel poco di necessario per sopravvivere.Pomeriggio a disposizione per visite individuali di particolare interesse.

Viaggio: Gruppo in Esclusiva Date di Partenza: di Venerdi’ da Aprile a Settembre Quote: da 1.576 € aggiornamenti e partenze garantite: www.malanviaggi.it La Quota Comprende: Trasporto aereo con Voli di linea in classe economica • Trasporto in stiva di un bagaglio per persona • Traporto in treno notturno – scompartimento a due posti di 2° classe – da Veliky Novgorod a Mosca • Sistemazione in camera doppia standard negli alberghi indicati o similari di pari categoria • Servizio di mezza pensione • 1 pranzo in ristorante tipico Podvorie • Visite ed escursioni dettagliate con guida parlante italiano • Gli ingressi necessari per le visite indicate • Assicurazione medicobagaglio e Assistenza in Viaggio • Set di Viaggio. La Quota non comprende: le tasse aeroportuali; il visto consolare; la quota di iscrizione; l’annullamento del viaggio. I Pasti: I pasti inseriti nel nostro programma prevedono dei menù turistici con piatti di cucina locale e internazionale. Sono solitamente composti da un antipasto a base di verdure, un piatto principale di carne o pesce con contorno, un dolce, una bottiglietta d’acqua per persona, caffè o the e sono serviti al tavolo dal personale del ristorante. Cerchiamo sempre di avere pasti a buffet per permettere una scelta dei cibi, ma questo è prenotabile dall’Italia soltanto per gruppi di almeno 35 persone, oppure viene offerto dall’albergo se ha la presenza di almeno 35 persone a cena e quindi non può essere previsto anticipatamente.

In relazione all’alta densità di traffico presente in città e in uscita dalla città si rende necessario partire dall’albergo con largo anticipo, che può sembrare esagerato, ma che invece si rende necessario per raggiungere l’aeroporto in tempo utile, in quanto non è possibile prevedere e programmare con buona approssimazione l’andamento della circolazione stradale.

Hotels dell’Anello d’Oro: Questo viaggio permette di scoprire la Russia più vera, quella provinciale e autentica che Nikolaj Gogol descrisse in “Le anime morte”. Le città dell’Anello d’Oro, infatti conservano qualcosa di indicibile: l’anima russa nostalgica, intensa e piena di sentimenti, in bilico fra profonde tristezze e improvvisi picchi di euforia. Ma non bisogna dimenticare che proprio perché sorgono lontano dalle grandi città, spesso offrono sistemazioni alberghiere più semplici e un po’ retrò. Desideriamo pertanto informare che la classificazione alberghiera espressa – stabilita dalle autorità locali competenti – non sempre corrisponde per qualità agli standard internazionali.

SAN PIETROBURGO, NOVGOROD E MOSCA

l’anniversario della fondazione di Mosca. Gli interni lasciano senza fiato per la loro eleganza ed immensità. Rientro in albergo e pranzo libero. Pomeriggio dedicato alla visita, sempre con guida, alla storica Metropolitana di Mosca. Uno dei simboli incontrastati della città, la rete della metropolitana cittadina, oltre ad essere il mezzo di trasporto più comodo ed utilizzato dalla popolazione, rappresenta un vero e proprio monumento storico. Alcune delle stazioni possono essere considerate un gioiello architettonico.La linea circolare è quella che offre le stazioni più famose, tra cui si segnalano Komsomolskaya, dedicata agli eroi del passato, Belorusskaya, con eleganti mosaici e Barrikadnaya rivestita in marmo bianco e rosso. La giornata si conclude con una passeggiata lungo la Via Arbat, che si estende per oltre un chilometro offrendo ogni varietà di locali, intrattenimenti e ristoranti.I numerosi artisti di strada intrattengono i passanti con le più fantasiose performance, i pittori espongo le proprie creazioni mentre i negozi propongono merci griffate all’ultima moda.Via Arbat rappresenta anche un pezzo di storia della capitale, qui abitavano i dipendenti di corte. Cena e pernottamento.

33


CITTÀ DELL’ANTICA RUSSIA

CITTÀ DELL’ANTICA RUSSIA

34


1° GIORNO: ITALIA - MOSCA

3° GIORNO: SERGEV POSAD - YAROSLAVL

Prima colazione in albergo a Mosca. Incontro con la guida parlante italiano e partenza in autopullman per effettuare il circuito dell’Anello d’Oro. Situato a nord-est tra Mosca e il Volga, si tratta di un insieme di antiche città, culla della civiltà e della storia russa. Con un glorioso passato e un grandissimo interesse storico e architettonico, ospitano i più antichi monasteri russi con i loro capolavori d’arte. Quando, nel medioevo, questi centri erano ricchi e potenti principati, baluardo della religione ortodossa contro le orde tartare, Mosca era poco più di un villaggio. La regione è anche uno spaccato di incompara2° GIORNO: VISITA - CREMLINO - ARMERIA bile bellezza paesaggistica e della genuina Prima colazione, cena e pernottamento in al- realtà della provincia russa. Prima tappa della bergo a Mosca. Partenza in autopullman e giornata a SergevPosad: Zagorsk in epoca socon guida parlante italiano per effettuare la vietica. La sua enorme fama è dovuta alla visita panoramica della città: le cupole d’oro, Lavra della Trinità di San Sergio (ingresso inla via Tverskaya , il teatro Bolshoi, la collina cluso): il più alto rango di monastero ortodei Passeri con l’Università Lomonosov, il dosso, l’equivalente russo-ortodossa del Belvedere sul Moscova e lo Stadio Olimpico. Vaticano, composto da un complesso di ediSosta sulla Piazza Rossa, a ridosso delle fici medievali che possono rivaleggiare con mura del Cremlino, ove sorge l’imponente quelli del Cremlino.Il monastero prende il Mausoleo di Lenin (esternamente), che cu- nome da San Sergio di Radonez, un monaco stodisce le spoglie del grande statista e lea- del 14° secolo che visse una vita ascetica der del comunismo, la cui salma imbalsamata come eremita nelle foreste intorno a Mosca, riposa qui fin dal 1924. Visita esterna della richiamando numerosi seguaci. Il monastero Cattedrale di San Basilio, con le cupole a di legno costruito da Sergio e dai suoi sebulbo, quattro torri sovrastate da grandi cu- guaci fu raso al suolo dai Tartari poco dopo pole, un padiglione centrale ed altre quattro la sua morte, ma la sua tomba è sopravviscupole minori, tutte dai differenti colori che suta e, nel 1422, l’anno della sua canonizzarendono l’insieme un caleidoscopio unico al zione, sono iniziati i lavori per la costruzione mondo ed infine la Cattedrale del Cristo Sal- della Cattedrale della Trinità.Questo impovatore (esternamente). Pranzo libero che nente edificio in pietra bianca, con insolite potrà essere individualmente consumato nei pareti inclinate e la cupola d’oro, è diventato vicini Magazzini GUM. Sontuosi ed eleganti, una fonte d’ispirazione per l’architettura con boutique delle migliori firme, negozi alla della chiesa russa. All’interno della Cattedrale moda, ristoranti e self service eranodurante vi è un reliquiario d’argento contenente le rel’epoca del comunismo,i “magazzini di liquie di San Sergio, e una iconostasi con stato” dove venivano razionate le merci e di- molte opere di Andrei Rublev. Pranzo in ristostribuite alla popolazione, con lunghe file per rante. Nel pomeriggio Nel pomeriggio parottenere quel poco di necessario per soprav- tenza per raggiungere Yaroslavl’, fondata nel vivere. Nel pomeriggio, sempre con guida, vi- 1010, attraversata dallaFerrovia Transibesita alla Cittadella del Cremlino (ingresso riana, vanta bellissimi edifici in stile barocco incluso). Il Cremlino è senza dubbio il sim- e neoclassico, chiese e monasteri. Cena e bolo di Mosca. Ex cittadella zarista, oggi è la pernottamento in albergo(cat. 4 stelle). residenza del presidente russo, completamente fortificata. Sono venti le torri che si er- 4° GIORNO: VISITE - KOSTROMA gono sopra le mura, la più alta con i suoi 80 Prima colazione, cena e pernottamento in almetri è chiamata Troitskaja.Il Cremlino è il bergo a Yaroslavl’. Mattinata dedicata alla vicomplesso artistico e storico più significativo sita guidata di Jaroslavl’, città di grande del Paese: il sito è incluso tra i beni patrimo- fascino che si estende per circa 30 chilometri nio dell’Umanità protetti dall’Unesco e vanta su entrambi le rive del Volga, offrendo maal suo interno una lunga serie di siti ed edifici gnifiche vedute sul fiume. Fu fondata nell´XI di grande valore. Tra questi si segnalano l’Ar- sec. dal Principe Yaroslav il Saggio di Kiev, dal senale del Cremlino – oggi sede del Reggi- quale prende il nome. Elegante e aristocramento del Cremlino – la Cattedrale tica,ancora oggi conserva numerosi magnifici dell’Assunzione, alla cui lavorazione ha par- monumenti del suo splendente passato. Di tecipato anche l’italiano Fieravanti, la Catte- particolare interesse sono l´imponente comdrale dell’Arcangelo Michele e il Palazzo a plesso del Monastero Spassky risalente al XIII punta di diamanti. Visita del complesso e sec., un gruppo di maestose cattedrali del delle tre imponenti cattedrali (ingresso in- XVII sec. e i resti di un antichissimo mercato cluso): della Dormizione, dell’Annunciazione commerciale. La più bella è la Chiesa di Elia e dell’Arcangelo Michele. Ultima tappa al Pa- il Profeta, situata nella piazza centrale della lazzo dell’Armeria (ingresso incluso), all’in- città. L´insieme di affreschi sui muri e sulla terno del quale è ospitato uno dei più ricchi volta all´interno della chiesa costituisce una e famosi musei di Arte Applicata di tutta la rispettabile collezione di antichi dipinti russi. Conosciuta anche per i suoi artigiani la città Russia, con i preziosi tesori degli zar.

è oggi importante porto fluviale. Pranzo in ristornate. Pomeriggio dedicato all’escursione a Kostroma: la terza città appartenente all’ “Anello d’oro” di cui si possono ammirare da lontano le cupole dorate della Cattedrale della Trinità che sovrastano il Monastero di Ipat’ev (ingresso incluso),dove nacquero i Romanov. Fondata nel XIII sec, ebbe un ruolo importante nella storia russa. Distrutta dai mongoli e ricostruita, nel 1238 diventò capoluogo di un piccolo principato governato dal principe Vasiliy l´Ubriaco, fratello dell´eroe russo Alexander Nevsky. All´inizio del XVII secolo, un gruppo di boiari giunse il monastero Ipatievsky dove viveva il sedicenne Mihail Romanov per chiedergli di accettare la corona russa – così iniziò la storia della dinastia Romanov che mise fine al periodo dei torbidi. Da quel momento in poi, la famiglia Romanov ebbe sempre un legame speciale con la città che fu importante per il suo sviluppo. Kostroma veniva spesso visitata dai membri della famiglia Romanov, incluso l´ultimo zar russo Nicola II. Termine della mattinata con la visita della Cattedrale della Trinità (ingresso incluso). Rientro a Yaroslavl’

5° GIORNO: SUZDAL’ Prima colazione in albergo a Yaroslavlì. Partenza per raggiungere Suzdalla più celebre tra le città-museo russe, decretata Patrimonio dell’ Umanità dall’Unesco. All’arrivo, pranzo in ristorante. Pomeriggio dedicato alla visita di questa città affascinante per l’atmosfera silenziosa e mistica che si respira. Le sue chiese sono meta di pellegrinaggi ed i suoi monasteri sono luoghi di riposo e meditazione. Nel centro storico, oltre alle numerose chiese, sono conservate e tuttora abitate le classiche dacie in legno in stile antico-russo, con le finestre decorate, il piccolo orto e la fontana, indispensabile perché spesso non c’è acqua corrente. Si potrà ammirare nella parte più antica: il Cremlino che risale al 1024 e che racchiude la Cattedrale della Natività con le sue meravigliose porte d’oro e il Palazzo Arcivescovile, capolavoro architettonico di grandiose dimensioni. Cena e pernottamento in albergo (cat. 4 stelle).

CITTÀ DELL’ANTICA RUSSIA

Partenza dall’Italia con volo di linea per raggiungere Mosca, fondata nel 1147 dal principe Jurij Dolgorukij, è da sempre il cuore della vita politica, commerciale e religiosa di tutte le Russie. La Mosca di oggi è una moderna metropoli con più di nove milioni di abitanti e una cultura urbana cosmopolita, viva, in piena ebollizione politica, artistica economica e letterario. “Verità e immaginazione, realtà e mito si confrontano nel momento in cui il visitatore arriva a Mosca”. All’arrivo trasferimento in albergo (cat. 4 stelle). Cena e pernottamento.

35


CITTÀ DELL’ANTICA RUSSIA

6° GIORNO: VLADIMIR - MOSCA

36

Prima colazione in albergo a Suzdal. Prima tappa della giornata a Bogolijbovo, piccola città a pochi chilometri da Suzdal, che un tempo era la residenza del principe Andrei Bogolyubsky. Fu costruito tra il 1158 e il 1165 per ordine di Andrei Bogolyubsky alla foce del fiume Nerl. Andrei trascorse 17 anni del suo regno in Bogolyubovo prima di essere assassinato nel 1174. I cristiani ortodossi russi credono che Bogolyubovo fu fondato sul luogo dove Andrei Bogolyubsky ebbe una visione miracolosa della Vergine Maria la quale gli apparve in una visione onirica in possesso di un rotolo nella mano destra, e gli ordinò di costruire una chiesa e un monastero sul luogo della visione. In quel luogo fu costruita la Chiesa dell´Intercessione sul Nerl che oggi giorno è nella lista del patrimonio mondiale dell´UNESCO.Nelle sue vie si possono ancora ammirare gli edifici risalenti al XII secolo. Al termine della visita partenza per Vladimir, pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita della città, una delle più antiche, fondata nel 1108 da Vladimiro il Monomaco; caposaldo dei confini nord-occidentali del regno. Sosta alla imponente Porta d’Oro, una sorta di arco di trionfo, testimonianza delle antiche fortificazioni e i i“Monumenti Bianchi”: otto strutture costruite in pietra calcarea che sono Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Visita alla Cattedrale dell’Assunzione (ingresso incluso) e della Dormizione (ingresso incluso) veri gioielli architettonici del XII-XIII sec. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio proseguimento per raggiungere Suzdalla più celebre tra le città-museo russe, decretata Patrimonio dell’ Umanità dall’Unesco. Proseguimento per raggiungere in serata Mosca Cena e pernottamento in albergo (cat. 4 stelle).

7° GIORNO: METRO - SAN PIETROBURGO Prima colazione in albergo a Mosca.Mattinata dedicata alla visita, con guida parlante italiano, alla storica Metropolitana di Mosca. Uno dei simboli incontrastati della città, la rete della metropolitana cittadina, oltre ad essere il mezzo di trasporto più comodo ed utilizzato dalla popolazione, rappresenta un vero e proprio monumento storico. Alcune delle stazioni possono essere considerate un gioiello architettonico.La linea circolare è quella che offre le stazioni più famose, tra cui si segnalano Komsomolskaya, dedicata agli eroi del passato, Belorusskaya, con eleganti mosaici e Barrikadnaya rivestita in marmo bianco e rosso. La giornata si conclude con una passeggiata lungo la Via Arbat, che si estende per oltre un chilometro offrendo ogni varietà di locali, intrattenimenti e ristoranti.I numerosi artisti di strada intrattengono i passanti con le più fantasiose performance, i pittori espongo le proprie creazioni mentre i negozi propongono merci griffate all’ultima moda.Via Arbat rappresenta anche un pezzo di storia della capitale, qui abitavano i dipendenti di corte.Pranzo libero. Termine della visita alla stazione ferroviaria Mosca Leningradskiy per la partenza alle H. 13.30 –

in posti a sedere di 2° classe – con treno veloce “SAPSAN” (in italiano “Falco”), messo in servizio nel dicembre dal 2009 dalle Ferrovie Russe. La sua velocità massima raggiunge i 250 chilometri all’ora e il treno risponde alle esigenze di confort moderno I sedili forniscono il giusto spazio per le gambe e un accesso Wi-Fi; la prenotazione del posto è obbligatoria e si può effettuare il check-in automatico come per i voli. Gli assistenti a bordo sono molto cordiali e a disposizione per qualsiasi necessità del passeggero. Per questo non ostante le quattro ore di viaggio, viene largamente preferito al viaggio aereo. Arrivo alle H. 17.30 alla stazioneferroviaria Moskovskiy diSan Pietroburgocostruita a partire dal 1703 per volontà dello zar esterofilo Pietro il Grande, allo scopo di aprire alla Russia “una finestra sull’Europa”. Adagiata neuggestivo delta della Neva, progettatal nella sua omogenea veste architettonica da artisti italiani e stranieri, la città è il risultato di una sintesi armoniosa di stili architettonici diversi, dove spiccano sicuramente il Barocco di Bartolomeo Rastrelli e il neoclassico di Carlo Rossi: All’arrivo incontro con la guida parlante italiano al binario del treno e trasferimento in autopullman in albergo (cat. 4 stelle).Cena e pernottamento.

8° GIORNO: FORTEZZA - HERMITAGE Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per effettuare la visita panoramica della città: dal piazzale delle Colonne Rostrate, al Campo di Marte, alla Piazza del Palazzo con la famosissima Colonna di Granito, la Piazza Sant’ Isacco, l’Ammiragliato,via Carlo Rossi, la più bella della città e la Prospettiva Nevsky con i suoi edifici imponenti, la Corte dei Mercanti, i magazzini GostnyDvor e i palazzi in stile Art Nouveau.Visita alla Fortezza dei Santi Pietro e Paolo (ingresso incluso), primo nucleo storico della città. Fu Pietro il Grande a progettare la fortezza sull’isoletta del delta della Neva per difendere lo sbocco sul Baltico dalla potenza svedese. La costruzione del complesso militare nel 1703, segnò la nascita di San Pietroburgo. In verità, la fortezza non fu mai usata per scopi difensivi e fino al 1917 fu utilizzata invece, come prigione per gli oppositori del regime. Qui furono incarcerati Alksei, l’unico figlio di Pietro I, accusato di complotto e condannato a morte, Dostoevskij, il fratello maggiore di Lenin, Aleksandr, Gorkij, Bakunin e Trotskij. Nell’area della fortezza, a cui si accede attraverso la porta di Pietro fregiata della zarista aquila bicipite, oltre ad edifici militari (caserma, carceri, arsenale) furono costruiti anche una Zecca (in funzione dal 1724), e una cattedrale dedicata ai Santi Pietro e Paolo. Costruita da Domenico Trezzini nel 1712, la chiesa più antica della città, presenta una torre campanaria molto alta (122 m.) la cui guglia dorata è sormontata da un angelo che regge la croce. All’interno, in stile barocco, si trovano i sepolcri monumentali dei Romanov, da Pietro il Grande a Nicola II. Pranzo libero. Pomerig-

gio dedicato alla visita al Museo dell’Hermitage (ingresso incluso): uno dei più grandi e famosi al mondo per la vastità e magnificenza delle sale e la raccolta di opere d’arte. Questo grande museo, vero fiore all’occhiello della “città di Pietro”, raccoglie una magnifica collezione di capolavori delle maggiori scuole europee, da Raffaello a Rubens, Rembrant, Picasso e altri artisti famosi. Il patrimonio del museo è distribuito in quattro edifici costruiti nel corso del XVIII E XIX secolo. Il più antico è il Palazzo D’Inverno al quale è annesso il Piccolo Hermitage costruito tra il 1838 e 1852 a pianta rettangolare e a due piani; presente sulla facciata centrale , il maestoso portico con figure di Atlante alte 5 mt e scolpite in blocchi di granito grigio. Si possono ammirare: i saloni dell’epoca zarista compresa la Sala di Pietro il Grande, la sala d’arte italiana con capolavori di Leonardo, Raffaello, Michelangiolo e Caravaggio, la sala della pittura fiamminga, la sala di pittura spagnola con opere di Murillo, Velasquez, Zurbaran, ed infine la sala d’arte francese dal 200 al 700 con smalti di Limoges, quadri di Simon Vouè , Poussin etc.La visita include anche l’ingresso al Palazzo dello Stato Maggiore (di fronte all’Hermitage), ove dal 1 Gennaio 2015 è stata spostata la ricchissima collezione di quadri degli Impressionisti e dei pittori di fine ‘800 e inizi ‘900 (Van Gogh, Picasso, Kandinsky, Malevich, Matisse e tanti altri). Si tratta di una esposizione unica al mondo, dove si potranno ammirare in sale molto ben fruibili dal punto di vista della visita i quadri che facevano parte delle favolose collezioni dei ricchi aristocratici russi Morosov e Schukin, i primi estimatori dei pittori impressionisti.

9° GIORNO: PUSHKIN E PAVLOVSK Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per raggiungere Pushkin, la residenza estiva che Caterina II volle far costruire nella suggestiva tenuta di Carskoe Selo, a 25 chilometri da San Pietroburgo. Opera dell’architetto Rastrelli, il palazzo (ingresso incluso)è un vero gioiello dell’architettura barocca. Gli interni sono sfarzosi ed accolgono opere d’arte di gran pregio. Tra le sale più famose vi sono il Grande Salone del Rastrelli, decorato con intagli in legno dorato ed enormi specchi in cu si svolgevano i balli di gala e la Sala da pranzo verde del Cameron con bassorilievi in stile pompeiano.La magia della Reggia di Caterina è legata anche allo splendido parco (ingresso incluso) che si estende alle spalle del Gran Palazzo per quasi 600 ettari e ospita uno dei primi esempi di giardino all’inglese in Russia, arricchito da numerosi ponti, laghi, monumenti e padiglioni.Ingresso anche nella Sala d’Ambra,una stanza all’interno del palazzo a suo tempo adibita a studio, le cui pareti sono ricoperte con pannelli di mosaici d’ambra con sfumature diverse.Fu realizzata, su incarico di Elisabetta Petrovna, dall’architetto italiano Francesco Bartolomeo Rastrellinel 1755, dove rimase per quasi 200 anni, f


10° GIORNO: RESIDENZA DI PETRODVOREZ Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per raggiungerePetrodvorez: teatrale residenza estiva definita la “Versailles Russa” per maestosità e bellezza. Ubicata a 30 chilometri dalla città, fu la residenza estiva di Pietro il Grande, che la volle più splendida di Versailles. Peterhof è un magnifico complesso di palazzi, giardini, fontane, cascate e giochi d’acqua ideato da Pietro I il quale sognava una residenza imperiale fuori da San Pietroburgo a cui accedere via mare, somigliante alla reggia di Versailles. Il Grande Palazzo inaugurato nel 1723 e ampliato nel 1750 dall’architetto di corte di Bartolomeo Rastrelli durante il regno di Elisabetta era, in estate, il centro della vita dell’Impero degli zar. L’edificio si presenta maestoso ma sobrio ed elegante. L’interno invece, è molto più ricco e sfarzoso: decorazioni in oro, soffitti affrescati, porcellane, sete preziose, specchi. Tra le 27 sale, l’una più bella dell’altra (la dorata Sala

da Ballo e la turchese Sala del Trono sono spettacolari), vi è anche lo Studio di Quercia dello zar dove sono esposti alcuni oggetti appartenuti a Pietro il Grande. Nell’area della “Versailles russa” sono presenti anche altre costruzioni.Sulle rive del Golfo di Finlandia sorge Monplaisir, il piccolo ma graziosissimo palazzo in stile coloniale olandese, rifugio prediletto di Pietro I nel quale accoglieva amici e consiglieri. Semplicità ed armonia caratterizzano il Capanno Marly, affascinate palazzetto barocco circondato dalle acque di uno stagno, voluto da Pietro come santuario personale. Vicino al mare si trova l’Hermitage, la deliziosa costruzione rosa a due piani concepita da Pietro il Grande come sala da pranzo per i suoi più stretti collaboratori.L’attrazione principale di Peterhof è però, il suo lussureggiante parco con 150 fontane e 4 cascate alimentate da una fonte posta a 22 km. di distanza grazie ad un complesso sistema idraulico progettato dall’ingegnere russo Tuvolkov (1720). La cascata più famosa è la Grande Cascata, proprio davanti al Palazzo, che fra statue dorate (ben 255) e getti d’acqua (138 per la precisione) dà origine al canale marittimo lungo 400 m. che congiunge il Palazzo al mare. Elemento principale della spettacolare composizione è la “Fontana di Sansone che lotta con il leone” dalle cui fauci si alza un getto d’acqua di 21 m., allegoria della vittoria russa (Sansone) sugli Svedesi (leone) a Poltava nel 1709. A Peterhof, l’apertura ufficiale delle fontane (fine maggio) è una vera e propria festa con tanto di musica, fuochi d’artificio e spettacoli. Vi consigliamo pertanto, di visitare la splendida tenuta suburbana d’estate per godere al meglio l’aspetto spettacolare di questo luogo.Rientro in città alle H. 15.00 circa. La restante parte del pomeriggio sarà a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Pranzo libero.

11° GIORNO: SAN PIETROBURGO - ITALIA Prima colazione in albergo a San Pietroburgo. In tempo utile trasferimento in aeroporto per la partenza con volo di linea di rientro in Italia.

In relazione all’alta densità di traffico presente in città e in uscita dalla città si rende necessario partire dall’albergo con largo anticipo, che può sembrare esagerato, ma che invece si rende necessario per raggiungere l’aeroporto in tempo utile, in quanto non è possibile prevedere e programmare con buona approssimazione l’andamento della circolazione stradale.

Viaggio: Gruppo in Esclusiva Date di Partenza: di Sabato da Maggio a Settembre Quote: da 1.966 € aggiornamenti e partenze garantite: www.malanviaggi.it La Quota Comprende: Trasporto aereo con Voli di linea in classe economica • Trasporto in stiva di un bagaglio per persona • Trasporto in treno diurno Sapsan da Mosca a San Pietroburgo in posti a sedere di 2° classe • Trasferimenti da e per gli aeroporti e le stazioni ferroviarie a Mosca e San Pietroburgo • Sistemazione in camera doppia standard negli alberghi indicati o similari di pari categoria • Servizio di pensione completa con l’esclusione di 5 pranzi, come indicato in programma • Visite ed escursioni dettagliate con guida parlante italiano • Ingressi necessari • Assicurazione medico-bagaglio e Assistenza in Viaggio • Set di Viaggio. La Quota non comprende: le tasse aeroportuali; il visto consolare; la quota di iscrizione; l’annullamento del viaggio. I Pasti: I pasti inseriti nel nostro programma prevedono dei menù turistici con piatti di cucina locale e internazionale. Sono solitamente composti da un antipasto a base di verdure, un piatto principale di carne o pesce con contorno, un dolce, una bottiglietta d’acqua per persona, caffè o the e sono serviti al tavolo dal personale del ristorante. Cerchiamo sempre di avere pasti a buffet per permettere una scelta dei cibi, ma questo è prenotabile dall’Italia soltanto per gruppi di almeno 35 persone, oppure viene offerto dall’albergo se ha la presenza di almeno 35 persone a cena e quindi non può essere previsto anticipatamente. Hotels dell’Anello d’Oro: Questo viaggio permette di scoprire la Russia più vera, quella provinciale e autentica che Nikolaj Gogol descrisse in “Le anime morte”. Le città dell’Anello d’Oro, infatti conservano qualcosa di indicibile: l’anima russa nostalgica, intensa e piena di sentimenti, in bilico fra profonde tristezze e improvvisi picchi di euforia. Ma non bisogna dimenticare che proprio perché sorgono lontano dalle grandi città, spesso offrono sistemazioni alberghiere più semplici e un po’ retrò. Desideriamo pertanto informare che la classificazione alberghiera espressa – stabilita dalle autorità locali competenti – non sempre corrisponde per qualità agli standard internazionali.

CITTÀ DELL’ANTICA RUSSIA

ino alla Seconda Guerra Mondiale.Nel 1941 Tsarskoye Selo fu occupata dai nazisti e la Camera d’Ambra fu trasportata dai tedeschi a Konigsberg (oggi la città si chiama Kaliningrado e appartiene alla Russia) dove rimase fino all’entrata dell’Armata Rossa nella città nel 1944. Da quel momento le tracce della Camera d’Ambra si sono perse.Nel 1979 il Governo sovietico prese la decisione di ricreare la Camera d’Ambra sul modello originale. Il progetto è stato realizzato e la Camera d’Ambra è stata aperta al pubblico nel 2003, in occasione del trecentesimo anniversario della fondazione della città di San Pietroburgo. Per portare a termine i lavori di ricostruzione e restauro furono necessari in totale: 24 anni di lavoro, 11 milioni di dollari e 6 tonnellate d’ambra.La Camera d’Ambra oggi ha di nuovo l’aspetto originale del capolavoro creato da Rastrelli.Proseguimento quindi per Pavlovsk (ingressi palazzo e parco): la più giovane delle grandi tenute imperiali vicino a San Pietroburgo. Chiamato così in onore dello zar Pavel, questo bel palazzo neoclassico e i suoi vasti giardini rispecchiano il suo gusto e ancor più con quello di sua moglie, la tedesca Maria Feodorovna. Anche se non c’era grande amore tra Pavel e sua madre, Caterina la Grande, era lei che inizialmente gli ha regalato i 607 ettari di terreno intorno al fiume Slavyanskaya. Sebbene il Parco di Pavlovsk non possiede la ricchezza architettonica che può essere riscontrata a Pushkin o Peterhof, è uno degli spazi verdi più affascinanti ed estesi vicino a San Pietroburgo, e uno dei più grandi giardini del mondo. Il disegno del parco, progettato da Charles Cameron e Vincenzo Brenna, prende pieno vantaggio dalla campagna ondulata intorno la valle del fiume Slavyanka per creare deliziosi panorami di boschi cedui, dolci pendii, torrenti tortuosi.Rientro in città alle H. 15.00 circa. La restante parte del pomeriggio sarà a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Pranzo libero.

37


CROCIERA DA MOSCA A SAN PIETROBURGO

CROCIERA DA MOSCA A SAN PIETROBURGO

38

1° GIORNO: ITALIA - MOSCA Partenza dall’Italia con volo di linea per raggiungere Mosca. Fondata nel 1147, cittàguida, come testimoniato dagrandiose orchestrazioni urbanistico architettonico quali i fastosi monasteri. Trasferimento libero al porto, imbarco esistemazione nella cabina prescelta. Cena e pernottamento a bordo.

2° GIORNO: CREMLINO - CATTEDRALI Prima colazione, cena e pernottamento a bordo.Mattinata dedicata alla visita panoramica di Mosca: la città dalle cupole d’oro, punto di approdo di tutte le Russie”, la via Tverskaya , il teatro Bolshoi, la Piazza Rossa o “piazza bella” con la cattedrale di S. Basilio, simbolo di Mosca con le sue cupole colorate; la collina dei Passeri con l’Università Lomonosov, il Belvedere sul Moscova e lo Stadio Olimpico. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio ingresso nel territorio del Cremlino. Situato a circa quaranta metri dalla sponda del Moscova è un complesso architettonico straordinario per la quantità di opere d’arte e peso storico. Si tratta di un’autentica città fortificata a struttura triangolare con una cinta di mura merlate in mattoni rossi, con una lunghezza complessiva di 2 chilometri, un’altezza di 15 metri e uno spessore di 5 metri. Sono cadenzate da 20 torri rosse rette tra il 1485 ed il 1495 che si specchiano su un’ansa del fiume ed introducono il visitatore agli edifici interni, circondati dai Giardini di Alessandro.Una teoria di palazzi si succe-

dono lungo i bastioni: il Gran Palazzo dalle delicate sfumature cremisi e panna, il Palazzo Terem, residenza del Presidente e l’Armeria, che conserva parte del tesoro degli Zar. Termine della visita sulla Piazza delle Cattedrali, considerata la più antica e bella di Mosca. Ingresso ad una delle tre cattedrali: quella dell’Arcangelo Michele di Alvise Lamberti; quella dell’Annunciazione, coronata da nove cupole dorate, la più piccola ma vero capolavoro straordinario per gli affreschi e le icone di Rublev e di Teofane il Greco; quella dell’Assunzione eretta nel 1475, ove venivano incoronati principi e zar. Rientro a bordo.

3° GIORNO: MOSCA Pensione completa. Intera giornata a disposizione per visitare individualmente Mosca, oppure per effettuare una delle escursioni che sono proposte dalla nave. Nel tardo pomeriggio la nave salpa per Uglich.

4° GIORNO: UGLICH Pensione completa. Arrivo nella cittadina storica di Uglich, sede di un principato rivale a Mosca durante il XIII secolo. La città, luogo di pellegrinaggio per gli Ortodossi russi, si caratterizza per la sua atmosfera rilassata, perfetta per unavisita a piedi, con le sue cattedrali che si ergono isolate. Sulle rovine del vecchio Cremlino, si visteranno le Cattedrali della Trasfigurazione e la Chiesa si San Dimitri sopra il Sangue. Quest’ultima soprat-

tutto, riveste un’importanza fondamentale nella storia del Paese in quanto è stata cosi battezzata per commemorare il martirio dell’ultimo figlio di Ivan il Terribile, momento culminante delle lotte per l’unificazione della Russia. Rientro sulla nave.

5° GIORNO: YAROSLAV - ESCURSIONE Pensione completa. Arrivo a Yaroslavl, immediata visita panoramica del centro storico che si estende lungo le rive del Volga e dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Tempo a disposizione per la visita al locale mercato tra le bancarelle dei venditori che rappresentano un importante momento di scambio tra i contadini di tutta la provincia e ci riportano all’atmosfera della Russia più autentica e rurale. Visita quindi della Chiesa del Profeta Elia, riccamente decorata all’esterno e con stupendi affreschi al suo interno, considerati tra i più belli dell’Anello d’Oro. Proseguimento con la Chiesa di San Nicola il Miracoloso, in stile barocco, una delle prime chiese in pietra della città e dell’antico e il Palazzo del Governatore, ora museo dell’arte moderna russa. Rientro sulla nave.

6° GIORNO: GORITCY Pensione completa. Arrivo a Goritsy, villaggio della Russia centrale, nel quale izbe tradizionali si affacciano sul Lago Bianco. La principale attrattiva del luogo è rappresentata dabellissimo Monastero di San Cirillo, il più grande d’Europa, in posizione panoramica


7° GIORNO: KIZHI - LA CARELIA Pensione completa. Sosta per una delle tappe più suggestive della crociera: la visita all’isola di Kizhi ed alle sue Chiese di Legno, dichiarate Patrimonio dell’ Umanità dall’Unesco nel 1990. Il museo all’aria aperta sorge al largo del Lago Onega, incorniciato dalla tundra della Repubblica di Carelia, ai confini settentrionali del Paese. Izbe, villaggi di pescatori e chiese in legno scuro erette a partire dalla fine del ‘400 costellano quest’isola, tanto da farla sembrare uscita da un libro di fiabe, completamente fuori dal tempo. Visita dell’isola e dei monumenti più significativi tra cui la KizhiPogost, una selva di guglie e cupole in abete scuro, che sormontano la parrocchiale, alta 37 metri. Degne di nota sono anche il villaggi di Vasilyevo, con le sue tipiche fattorie, la Chiesa dei Tre Santi, quella dell’Arcangelo Michele e la Cappella della Grazia. Termine dell’escursione con la visita al museo che racconta la storia della comunità attraverso oggetti d’arte provenienti dalle chiese, ma anche utensili e oggetti d’uso quotidiano degli abitanti del lago. Rientro sulla nave.

8° GIORNO: MANDROGUI Pensione completa. Arrivo al villaggio di VerchnieMandrogui, nella Russia settentrionale: un borgo artigiano di 2700 persone, adagiato in un meandro del fiume Svir. Dopo lo sbarco, giornata a disposizione per esplorare un angolo autentico della Russia profonda, in cui antiche tradizioni artigianali convivono con la modernità. Passeggiando tra le izbe color pastello si potranno vedere gli artigiani nei loro tradizionali costumi dedicarsi ai loro manufatti come fanno da secoli, e visitare il locale museo della vodka, ospitato in una antica distilleria. Pranzo nel centro storico a base dello shaslik, la tradizionale carne russa marinata e cotta allo spiedo. Rientro sulla nave.

9° GIORNO: SAN PIETROBURGO Pensione completa. Arrivo a San Pietroburgo: la Venezia del Nord, così denominata per i numerosi canali che si insinuano tra stupendi palazzi in stile Rococò. Costruita nel 1703 sul delta della Neva da Pietro il Grande, che ne voleva fare il centro del rinnovamento del Paese, lontano dal tradizionalismo moscovita, fu anche la prima città ad aprirsi all’Occidente dopo la dissoluzione dell’Unione Sovietica. Oggi rappresenta il centro economico e culturale del Paese. Una prima visita pano-

ramica permetterà di orientarsi e farsi un’idea del patrimonio architettonico cittadino. Si potranno ammirare: il piazzale delle Colonne Rostrate, il Campo di Marte, la Piazza del Palazzo con la famosissima Colonna di Granito, la Piazza Sant’.Isacco, l’Ammiragliato, eleganti piazze e lussuosi palazzi ed infine il dedalo di canali che la rendono unica: Visita interna alla Fortezza dei S.S. Pietro e Paolo considerata il simbolo della città, in quanto la sua costruzione coincide con la nascita di San Pietroburgo. Nel pomeriggio proseguimento con la visita interna al Museo Hermitage ospitato all’interno delle sale del Palazzo d’Inverno, composto da cinque costruzioni. Questo grande museo, vero fiore all’occhiello della “città di Pietro”, raccoglie magnifiche collezioni, per un totale di oltre 2.700.000 pezzi, di capolavori delle maggiori scuole europee, fra questi, Leonardo, Raffaello, Rembrandt, Rubens, Rodin e capolavori degli impressionisti francesi, da Matisse a Picasso. Rientro sulla nave.

CROCIERA DA MOSCA A SAN PIETROBURGO

proprio sulle rive del lago. Rinomato centro religioso, costruito nel 1397, fu luogo di ritiro e meditazione degli Zar; trasformato in museo durante l’era sovietica è oggi riconsacrato da un ordine di suore ortodosse. Visita al complesso monastico e l’ala dedicata al Museo delle Icone Russe, uno scrigno che conserva al suo interno autentici capolavori d’arte devozionale, dall’epoca della Cristianizzazione della Russia fino al XIX sec. Rientro sulla nave e proseguimento della navigazione verso il Lago Onega.

10° GIORNO: PETRODVOREZ Pensione completa. Mattinata dedicata all’escursione a Petrodvorez:teatrale residenza estiva definita la “Versailles Russa” per maestosità e bellezza.(incluso ingresso al parco basso). Ubicata a 30 chilometri dalla città, fu la residenza estiva di Pietro il Grande, che la volle più splendida di Versailles. Peterhof è un magnifico complesso di palazzi, giardini, fontane, cascate e giochi d’acqua ideato da Pietro I il quale sognava una residenza imperiale fuori da San Pietroburgo a cui accedere via mare, somigliante alla reggia di Versailles.Il Grande Palazzo inaugurato nel 1723 e ampliato nel 1750 dall’architetto di corte di Bartolomeo Rastrelli durante il regno di Elisabetta era, in estate, il centro della vita dell’Impero degli zar. L’attrazione principale di Peterhof è però, il suo lussureggiante parco con 150 fontane e 4 cascate alimentate da una fonte posta a 22 km. di distanza grazie ad un complesso sistema idraulico progettato dall’ingegnere russo Tuvolkov (1720). La cascata più famosa è la Grande Cascata, proprio davanti al Palazzo, che fra statue dorate (ben 255) e getti d’acqua (138 per la precisione) dà origine al canale marittimo lungo 400 m. che congiunge il Palazzo al mare. Rientro sulla nave e pomeriggio a disposizione per visite individuali di particolare interesse oppure per effettuare una delle escursioni che sono proposte dalla nave.

39

Viaggio: Crociera in Condivisione Date di Partenza e Navi: www.malanviaggi.it Quote: da 1.236 €

11° GIORNO: SAN PIETROBURGO

La Quota Comprende: Sistemazione in cabina doppia con servizi privati al ponte prescelto • Servizio di pensione completa a bordo dalla cena del 1° giorno alla prima colazione del 12° giorno • Visite ed escursioni dettagliate in programma con guida parlante Italiano • Intrattenimenti a bordo con cocktail di benvenuto e cena di commiato del comandante • Intrattenimenti serali • Ingressi dettagliati • Assicurazione medico-bagaglio e Assistenza in Viaggio • Set di Viaggio.

Pensione completa. Intera giornata a disposizione per visitare individualmente San Pietroburgo, oppure per effettuare una delle escursioni che sono proposte dalla nave.

La Quota non comprende: I voli dall’Italia; le tasse aeroportuali; il visto consolare; la quota di iscrizione; l’annullamento del viaggio.

12° GIORNO: SAN PIETROBURGO - ITALIA

Dettagli Tecnici: 3 - 4 - 5 stelle

Dopo la prima colazione, sbarco e trasferimento libero in aeroporto per il rientro in Italia.

BOAT DECK “Ponte Lance” MIDDLE DECK “Ponte Superiore” MAIN DECK “Ponte Principale”


CROCIERA DA SAN PIETROBURGO A MOSCA

CROCIERA DA SAN PIETROBURGO A MOSCA

40

ramica permetterà di orientarsi e farsi un’idea Partenza dall’Italia con volo di linea per rag- del patrimonio architettonico cittadino. Si pogiungere San Pietroburgo:costruita nel Set- tranno ammirare: il piazzale delle Colonne tecento per volere di Pietro il Grande, è uno Rostrate, il Campo di Marte, la Piazza del Pastupefacente esempio di architettura pensata lazzo con la famosissima Colonna di Granito, a tavolino, coi suoi eleganti palazzi allineanti la Piazza Sant’.Isacco, l’Ammiragliato, elesul fiume Neva e sui canali, le chiese impo- ganti piazze e lussuosi palazzi ed infine il denenti, i teatri storici e lo spettacolare museo dalo di canali che la rendono unica: Visita Hermitage. Trasferimento libero al porto, im- interna alla Fortezza dei S.S. Pietro e Paolo barco esistemazione nella cabina prescelta. considerata il simbolo della città, in quanto la sua costruzione coincide con la nascita di Cena e pernottamento a bordo. San Pietroburgo. Nel pomeriggio proseguimento con la visita 2° GIORNO: FORTEZZA - HERMITAGE Pensione completa. Arrivo a San Pietroburgo: interna al Museo Hermitage ospitato all’inla Venezia del Nord, così denominata per i terno delle sale del Palazzo d’Inverno, comnumerosi canali che si insinuano tra stupendi posto da cinque costruzioni. Questo grande palazzi in stile Rococò. Costruita nel 1703 sul museo, vero fiore all’occhiello della “città di delta della Neva da Pietro il Grande, che ne Pietro”, raccoglie magnifiche collezioni, per voleva fare il centro del rinnovamento del un totale di oltre 2.700.000 pezzi, di capoPaese, lontano dal tradizionalismo moscovita, lavori delle maggiori scuole europee, fra quefu anche la prima città ad aprirsi all’Occi- sti, Leonardo, Raffaello, Rembrandt, Rubens, dente dopo la dissoluzione dell’Unione So- Rodin e capolavori degli impressionisti franvietica. Oggi rappresenta il centro economico cesi, da Matisse a Picasso. e culturale del Paese. Una prima visita pano- Rientro sulla nave.

1° GIORNO: ITALIA - SAN PIETROBURGO

3° GIORNO: SAN PIETROBURGO Pensione completa. Intera giornata a disposizione per visitare individualmente San Pietroburgo, oppure per effettuare una delle escursioni che sono proposte dalla nave. In serata la nave salpa per raggiungere Mandrogui.

4° GIORNO: MANDROGUI Pensione completa. Arrivo al villaggio di VerchnieMandrogui, nella Russia settentrionale: un borgo artigiano di 2700 persone, adagiato in un meandro del fiume Svir. Dopo lo sbarco, giornata a disposizione per esplorare un angolo autentico della Russia profonda, in cui antiche tradizioni artigianali convivono con la modernità. Passeggiando tra le izbe color pastello si potranno vedere gli artigiani nei loro tradizionali costumi dedicarsi ai loro manufatti come fanno da secoli, e visitare il locale museo della vodka, ospitato in una antica distilleria. Pranzo nel centro storico a base dello shaslik, la tradizionale carne russa. Rientro sulla nave.


5° GIORNO: KIZHI - LA CARELIA

6° GIORNO: GORITCY Pensione completa. Arrivo a Goritsy, villaggio della Russia centrale, nel quale izbe tradizionali si affacciano sul Lago Bianco. La principale attrattiva del luogo è rappresentata dal bellissimo Monastero di San Cirillo, il più grande d’Europa, in posizione panoramica proprio sulle rive del lago. Rinomato centro religioso, costruito nel 1397, fu luogo di ritiro e meditazione degli Zar; trasformato in museo durante l’era sovietica è oggi riconsacrato da un ordine di suore ortodosse. Visita al complesso monastico e l’ala dedicata al Museo delle Icone Russe, uno scrigno che conserva al suo interno autentici capolavori d’arte devozionale, dall’epoca della Cristianizzazione della Russia fino al XIX sec. Rientro sulla nave.

di pellegrinaggio per gli Ortodossi russi, si caratterizza per la sua atmosfera rilassata, perfetta per unavisita a piedi, con le sue cattedrali che si ergono isolate. Sulle rovine del vecchio Cremlino, si visteranno le Cattedrali della Trasfigurazione e la Chiesa si San Dimitri sopra il Sangue. Quest’ultima soprattutto, riveste un’importanza fondamentale nella storia del Paese in quanto è stata cosi battezzata per commemorare il martirio dell’ultimo figlio di Ivan il Terribile, momento culminante delle lotte per l’unificazione della Russia. Rientro sulla nave.

9° GIORNO: MOSCA Pensione completa. Proseguimento della navigazione per giungere a Mosca: fondata nel 1147, città-guida, come testimoniato dagrandiose orchestrazioni urbanistico architettonico quali i fastosi monasteri. Pomeriggio dedicato alla visita panoramica: la città dalle cupole d’oro, punto di approdo di tutte le Russie”, la via Tverskaya , il teatro Bolshoi, la Piazza Rossa o “piazza bella” con la cattedrale di S. Basilio, simbolo di Mosca con le sue cupole colorate; la collina dei Passeri con l’Università Lomonosov, il Belvedere sul Moscova e lo Stadio Olimpico. Rientro sulla nave.

41

10° GIORNO: MOSCA

Pensione completa. Arrivo a Yaroslavl, immediata visita panoramica del centro storico che si estende lungo le rive del Volga e dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Tempo a disposizione per la visita al locale mercato tra le bancarelle dei venditori che rappresentano un importante momento di scambio tra i contadini di tutta la provincia e ci riportano all’atmosfera della Russia più autentica e rurale. Visita quindi della Chiesa del Profeta Elia, riccamente decorata all’esterno e con stupendi affreschi al suo interno, considerati tra i più belli dell’Anello d’Oro. Proseguimento con la Chiesa di San Nicola il Miracoloso, in stile barocco, una delle prime chiese in pietra della città e dell’antico e il Palazzo del Governatore, ora museo dell’arte moderna russa. Rientro sulla nave.

Pensione completa. Mattinata dedicata alla visita (ingresso incluso) nel territorio del Cremlino. Situato a circa quaranta metri dalla sponda del Moscova è un complesso architettonico straordinario per la quantità di opere d’arte e peso storico. Si tratta di un’autentica città fortificata a struttura triangolare con una cinta di mura merlate in mattoni rossi, con una lunghezza complessiva di 2 chilometri, un’altezza di 15 metri e uno spessore di 5 metri. Sono cadenzate da 20 torri rosse rette tra il 1485 ed il 1495 che si specchiano su un’ansa del fiume ed introducono il visitatore agli edifici interni, circondati dai Giardini di Alessandro.Una teoria di palazzi si succedono lungo i bastioni: il Gran Palazzo dalle delicate sfumature cremisi e panna, il Palazzo Terem, residenza del Presidente e l’Armeria, che conserva parte del tesoro degli Zar. Termine della visita sulla Piazza delle Cattedrali, considerata la più antica e bella di Mosca. Ingresso ad una delle tre cattedrali: quella dell’Arcangelo Michele di Alvise Lamberti; quella dell’Annunciazione, coronata da nove cupole dorate, la più piccola ma vero capolavoro straordinario per gli affreschi e le icone di Rublev e di Teofane il Greco; quella dell’Assunzione eretta nel 1475, ove venivano incoronati principi e zar. Rientro a bordo. Pomeriggio a disposizione per visitare individualmente Mosca, oppure per effettuare una delle escursioni che sono proposte dalla nave.

8° GIORNO: UGLICH

11° GIORNO: MOSCA - ITALIA

Pensione completa. Arrivo nella cittadina storica di Uglich, sede di un principato rivale a Mosca durante il XIII secolo. La città, luogo

Dopo la prima colazione, sbarco e trasferimento libero in aeroporto per il rientro in Italia.

7° GIORNO: YAROSLAVL

CROCIERA DA SAN PIETROBURGO A MOSCA

Pensione completa. Sosta per una delle tappe più suggestive della crociera: la visita all’isola di Kizhi ed alle sue Chiese di Legno, dichiarate Patrimonio dell’ Umanità dall’Unesco nel 1990. Il museo all’aria aperta sorge al largo del Lago Onega, incorniciato dalla tundra della Repubblica di Carelia, ai confini settentrionali del Paese. Izbe, villaggi di pescatori e chiese in legno scuro erette a partire dalla fine del ‘400 costellano quest’isola, tanto da farla sembrare uscita da un libro di fiabe, completamente fuori dal tempo. Visita dell’isola e dei monumenti più significativi tra cui la KizhiPogost, una selva di guglie e cupole in abete scuro, che sormontano la parrocchiale, alta 37 metri. Degne di nota sono anche il villaggi di Vasilyevo, con le sue tipiche fattorie, la Chiesa dei Tre Santi, quella dell’Arcangelo Michele e la Cappella della Grazia. Termine dell’escursione con la visita al museo che racconta la storia della comunità attraverso oggetti d’arte provenienti dalle chiese, ma anche utensili e oggetti d’uso quotidiano degli abitanti del lago. Rientro sulla nave.

Viaggio: Crociera in Condivisione Date di Partenza e Navi: www.malanviaggi.it Quote: da 1.236 € La Quota Comprende: Sistemazione in cabina doppia con servizi privati al ponte prescelto • Servizio di pensione completa a bordo dalla cena del 1° giorno alla prima colazione del 11° giorno • Visite ed escursioni dettagliate in programma con guida parlante Italiano • Intrattenimenti a bordo con cocktail di benvenuto e cena di commiato del comandante • Intrattenimenti serali • Ingressi dettagliati • Assicurazione medico-bagaglio e Assistenza in Viaggio • Set di Viaggio. La Quota non comprende: I voli dall’Italia; le tasse aeroportuali; il visto consolare; la quota di iscrizione; l’annullamento del viaggio. Dettagli Tecnici: 3 - 4 - 5 stelle BOAT DECK “Ponte Lance” MIDDLE DECK “Ponte Superiore” MAIN DECK “Ponte Principale”


CROCIERA DA MOSCA A ASTRAKHAN sioni della tela, 295,3 per 446 centimetrie le grandi icone del maestro Andrei Rublyov. Pomeriggio a disposizione per visitare individualmente Mosca, oppure per effettuare una delle escursioni che sono proposte dalla nave. Nel tardo pomeriggio la nave salpa per Uglich.

4° GIORNO: UGLICH

CROCIERA DA MOSCA A ASTRAKHAN

Pensione completa. Arrivo nella cittadina storica di Uglich, sede di un principato rivale a Mosca durante il XIII secolo. La città, luogo di pellegrinaggio per gli Ortodossi russi, si caratterizza per la sua atmosfera rilassata, perfetta per unavisita a piedi, con le sue cattedrali che si ergono isolate. Sulle rovine del vecchio Cremlino, si visteranno le Cattedrali della Trasfigurazione e la Chiesa si San Dimitri sopra il Sangue. Quest’ultima soprattutto, riveste un’importanza fondamentale nella storia del Paese in quanto è stata cosi battezzata per commemorare il martirio dell’ultimo figlio di Ivan il Terribile, momento culminante delle lotte per l’unificazione della Russia. Rientro sulla nave.

5° GIORNO: YAROSLAV - ESCURSIONE

42

1° GIORNO: ITALIA - MOSCA Partenza dall’Italia con volo di linea per raggiungere Mosca. Fondata nel 1147, cittàguida, come testimoniato dagrandiose orchestrazioni urbanistico architettonico quali i fastosi monasteri. Trasferimento libero al porto, imbarco esistemazione nella cabina prescelta. Cena e pernottamento a bordo.

2° GIORNO: CREMLINO - CATTEDRALI Prima colazione, cena e pernottamento a bordo.Mattinata dedicata alla visita panoramica di Mosca: la città dalle cupole d’oro, punto di approdo di tutte le Russie”, la via Tverskaya , il teatro Bolshoi, la Piazza Rossa o “piazza bella” con la cattedrale di S. Basilio, simbolo di Mosca con le sue cupole colorate; la collina dei Passeri con l’Università Lomonosov, il Belvedere sul Moscova e lo Stadio Olimpico. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio ingresso nel territorio del Cremlino. Situato a circa quaranta metri dalla sponda del Moscova è un complesso architettonico straordinario per la quantità di opere d’arte e peso storico. Si tratta di un’autentica città fortificata a struttura triangolare con una cinta di mura merlate in mattoni rossi, con una lunghezza complessiva di 2 chilometri, un’altezza di 15 metri e uno spessore di 5 metri. Sono cadenzate da 20 torri rosse rette tra il 1485 ed il 1495 che si specchiano su

un’ansa del fiume ed introducono il visitatore agli edifici interni, circondati dai Giardini di Alessandro.Una teoria di palazzi si succedono lungo i bastioni: il Gran Palazzo dalle delicate sfumature cremisi e panna, il Palazzo Terem, residenza del Presidente e l’Armeria, che conserva parte del tesoro degli Zar. Termine della visita sulla Piazza delle Cattedrali, considerata la più antica e bella di Mosca. Ingresso ad una delle tre cattedrali: quella dell’Arcangelo Michele di Alvise Lamberti; quella dell’Annunciazione, coronata da nove cupole dorate, la più piccola ma vero capolavoro straordinario per gli affreschi e le icone di Rublev e di Teofane il Greco; quella dell’Assunzione eretta nel 1475, ove venivano incoronati principi e zar. Rientro a bordo.

3° GIORNO: MOSCA Pensione completa. In mattinata visita alla Galleria Tretjakovskaja che racconta la storia russa come nessuno libro di testo di storia potrebbe fare. Si tratta di un museo privato che raccoglie il meglio della scultura e pittura russe di tutti i tempi. Fra i 500 capolavori esposti spiccano la Vergine di Vladimir (XII secolo), l’enorme dipinto “I Bogatyr”, i cavalieri erranti, di Viktor Vaznetsov, raffigurante tre corpulenti cavalieri sui loro splendidi cavalli, resi ancor più imponenti dalle dimen-

Pensione completa. Arrivo a Yaroslavl, mattinata dedicata alla visita panoramica del centro storico che si estende lungo le rive del Volga e dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Tempo a disposizione per la visita al locale mercato tra le bancarelle dei venditori che rappresentano un importante momento di scambio tra i contadini di tutta la provincia e ci riportano all’atmosfera della Russia più autentica e rurale. Visita quindi della Chiesa del Profeta Elia, riccamente decorata all’esterno e con stupendi affreschi al suo interno, considerati tra i più belli dell’Anello d’Oro. Proseguimento con la Chiesa di San Nicola il Miracoloso, in stile barocco, una delle prime chiese in pietra della città e dell’antico e il Palazzo del Governatore, ora museo dell’arte moderna russa. Nel poeriggio proseguimento per Kostroma, situata alla confluenza dei fiumi Volga e Kostroma, è la più settentrionale città fra quelle appartenenti all’Anello d’Oro. Fondata nel 1152 dal principe Jurij Dolgorukij, fondatore della stessa Mosca, è stata occupata e rasa al suolo più volte, per mano di Mongoli, Tatari e pirati fluviali che arrivavano da Novgorod. Visita panoramica della città di cui si possono ammirare da lontano le cupole dorate della Cattedrale della Trinità che sovrastano il Monastero di Ipat’ev,dove nacquero i Romanov. Quest’ultimo è un monastero maschile fondato nel 1330 che venne abbandonato durante il periodo della rivoluzione e adibito a museo. Dopo il restauro è stato restituito alla chiesa Ortodossa. I primi insediamenti risalgono al 1213 e la città fu distrutta da un incendio nel 1773. Rientro sulla nave.

6° GIORNO: NIZHNY NOVGOROD Pensione completa. Arrivo a Nizhny Novgorod, quinta città più grande del Paese con una popolazione di circa 1,26 milioni di persone. Visita panoramica della città con le sue


7° GIORNO: CHEBOKSARY Pensione completa. Arrivo a Cheboksary, capoluogo della Ciuvascia, terra nata dalla commistione di Unni, Suvari e Bulgari, è oggi un importante porto commerciale. Visita panoramica della città: un tuffo nel clima, nella società e nelle architetture dei primi del ‘900.La vicina centrale idroelettrica sul Volga ha dotato la città di un lago artificiale piuttosto esteso (2000 km.). Rientro sulla nave..

8° GIORNO: KAZAN Pensione completa. Arrivo a Kazan, capitale della Repubblica del Tatarstan, città simbolo di tolleranza tra etnie e fedi. Visita panoramica della città, la cui parte più antica è posta sulla riva sinistra del Lago Kaban e incanta per i tetti, le caratteristiche case ed i minareti dell’antico insediamento tataro. Visita del Cremlino, nel cuore della città, la sua prima pietra fu posta nel XII sec., alla fondazione di Kazan. All’interno, il tempio più antico, la Cattedrale Blagoveschensky (dell’Annunciazione), convive con una delle più grandi e belle moschee della Russia, la Kul Sharif, ricostruita nel 2005. L’antica moschea del kanato di Kazan venne infatti distrutta nel 1552 durante l’assedio delle truppe di Ivan il Terribile. Il Cremlino di Kazan è nella lista del Patrimonio mondiale dell’Umanità dell’Unesco. Rientro sulla nave.

9° GIORNO: SAMARA Pensione completa. Arrivo a Samara, costruita sulle rive del fiume Volga. E’ una città moderna, con una grande storia come capitale in seconda durante la Seconda Guerra Mondiale e centro dell’industria aerospaziale russa. Visita orientativa della città: le belle case in legno della vecchia Russia, le casemuseo di Lenin e di Tolstoj e il parco Strukovsky. Visita al Museo dell’Arte ospitato in un imponente edificio neoclassico del XIX secolo, si estende in un antico palazzo in via Venzeka e in due residenze storiche di artisti nel villaggio di Shiryaevo. Nella sua collezione comprende più di 16.000 opere d’arte dal XVII al XX secolo. Tra questi spicca la col-

lezione di tesori dell’avanguardia russa. Rientro sulla nave.

10° GIORNO: SARATOV Pensione completa. Arrivo a Saratov, fondata nel 1590 dal russo zar Ivan il Terribile, è la casa d’infanzia di Yuri Gagarin, il primo cosmonauta del mondo. Visita panoramica della città: la Cattedrale del 17° secolo, costruita in stile barocco, il verde “Lime Tree Park”, dove una via è stata riservata per i ragazzi e l’altra per le ragazze, la calma strada pedonale Kirov, fiancheggiata da olmi. Una città di circa 900.000 abitanti, Saratov è molto vivace e l’atmosfera è allegra. Rientro sulla nave.

CROCIERA DA MOSCA A ASTRAKHAN

variopinte cupole a forma di cipolla della Chiesa della Natività di Nostra Signora, l’edificio più bello della città. Le cupole ricordano quelle della Cattedrale di San Basilio a Mosca mentre il suo campanile inclinato viene spesso paragonato dai visitatori alla Torre di Pisa. Visita del suo unico Cremlino che risale al 1221 e rappresenta il centro storico della metropoli. Inizialmente costruito in legno, è posizionato nel punto in cui si incontrano il fiume Oka e il Volga, e nel corso dei secoli fu più volte soggetto a lavori e restauri. Uno dei più importanti architetti ad averci lavorato è stato l’italiano Pietro Francesco, a cui si deve l’attuale muraglia in pietra. Al suo interno vi erano in origine anche numerose chiese ortodosse, mentre oggi l’unica rimasta è la Cattedrale dell’Arcangelo Michele, famosa in tutta la Russia perché custodisce le reliquie dell’eroe nazionale Kuz’ma Minin. Rientro sulla nave.

11° GIORNO: VOLGOGRAD Pensione completa. Arrivo a Volgograd, l’antica Stalingrado. Distrutta nella celebre battaglia durante la II Guerra Mondiale, è una rappresentazione di perfetta città staliniana. Visita panoramica della città con sosta per la visita della Mamayev Kurgan: una statua di 52 metri raffigurante la Grande Madre Russia. Eretta nel 1967 per celebrare gli eroi della battaglia di Stalingrado. Poco prima di arrivare alla statua si entra all’interno dell’imponente sacrario dei caduti: e si incontra il monumento della madre che piange il figlio caduto, chiaramente ispirato alla pietà di Michelangelo.Tutt’intorno ci sono ancora le trincee scavate dalle truppe sovietiche durante l’assedio, che tendono a ricordare al turista l’asprezza degli scontri. Rientro sulla nave.

43

12° GIORNO: IN NAVIGAZIONE Pensione completa. Intera giornata di navigazione. A bordo verranno organizzati intrattenimenti.

13° GIORNO: ASTRAKHAN Pensione completa. Arrivo a Astrakhan, il più grande porto fluviale nel bacino Volga-Caspio. La città si sviluppa su 11 isole collegate tra loro da ponti; fufondata nel 13° secolo dai Tartari, ora è una città multietnica abitata da: russi (70% della popolazione), calmucchi, tartari e cosacchi che felicemente convivono. Visita panoramica della città, ove al di là di essa il fiume Volga si divide in 800 ramificazioni che sfociano nel Mar Caspio in uno fra i delta più grandi del mondo, ricco di flora e fauna locale. Visita del Cremlino, vero e proprio simbolo della città, racchiude al suo interno un complesso di edifici, che datano XVI e XVII secolo. Caratteristica è la pietra color bianco neve, con cui sono realizzati, e spettacolari appaiono le sette torri, unite da mura merlate di mattoni. Punto di riferimento significativo è la Torre Campanaria della Chiesa dell’Assunzione, che svetta con i suoi 80 metri di altezza. Rientro sulla nave.

14° GIORNO: ASTRAKHAN - ITALIA Dopo la prima colazione, sbarco e trasferimento libero in aeroporto per il rientro in Italia.

Viaggio: Crociera in Condivisione Date di Partenza e Navi: www.malanviaggi.it Quote: da 2.270 € La Quota Comprende: Sistemazione in cabina doppia con servizi privati al ponte prescelto • Servizio di pensione completa a bordo dalla cena del 1° giorno alla prima colazione del 14° giorno • Visite ed escursioni dettagliate in programma con guida parlante Italiano • Intrattenimenti a bordo con cocktail di benvenuto e cena di commiato del comandante • Intrattenimenti serali • Ingressi dettagliati • Assicurazione medico-bagaglio e Assistenza in Viaggio • Set di Viaggio. La Quota non comprende: I voli dall’Italia; le tasse aeroportuali; il visto consolare; la quota di iscrizione; l’annullamento del viaggio. Dettagli Tecnici: 3 - 4 - 5 stelle BOAT DECK “Ponte Lance” MIDDLE DECK “Ponte Superiore” MAIN DECK “Ponte Principale”


CROCIERA DA ASTRAKHAN A MOSCA

CROCIERA DA ASTRAKHAN A MOSCA

case in legno della vecchia Russia, le casemuseo di Lenin e di Tolstoj e il parco Strukovsky. Visita al Museo dell’Arte ospitato in un imponente edificio neoclassico del XIX secolo, si estende in un antico palazzo in via Venzeka e in due residenze storiche di artisti nel villaggio di Shiryaevo. Nella sua collezione comprende più di 16.000 opere d’arte dal XVII al XX secolo. Tra questi spicca la collezione di tesori dell’avanguardia russa. Rientro sulla nave.

7° GIORNO: KAZAN Pensione completa. Arrivo a Kazan, capitale della Repubblica del Tatarstan, città simbolo di tolleranza tra etnie e fedi. Visita panoramica della città, la cui parte più antica è posta sulla riva sinistra del Lago Kaban e incanta per i tetti, le caratteristiche case ed i minareti dell’antico insediamento tataro. Visita del Cremlino, nel cuore della città, la sua prima pietra fu posta nel XII sec., alla fondazione di Kazan. All’interno, il tempio più antico, la Cattedrale Blagoveschensky (dell’Annunciazione), convive con una delle più grandi e belle moschee della Russia, la Kul Sharif, ricostruita nel 2005. L’antica moschea del kanato di Kazan venne infatti distrutta nel 1552 durante l’assedio delle truppe di Ivan il Terribile. Il Cremlino di Kazan è nella lista del Patrimonio mondiale dell’Umanità dell’Unesco. Rientro sulla nave.

44 1° GIORNO: ITALIA - ASTRAKHAN Partenza dall’Italia con volo di linea per raggiungere Astrakhan, il più grande porto fluviale nel bacino Volga-Caspio,che si sviluppa su 11 isole collegate tra loro da ponti. Trasferimento libero al porto, imbarco esistemazione nella cabina prescelta. Cena e pernottamento a bordo.

2° GIORNO: ASTRAKHAN Pensione completa. Visita panoramica della città, fondata nel 13° secolo dai Tartari, ora città multietnica abitata da: russi (70% della popolazione), calmucchi, tartari e cosacchi che felicemente convivono. Al di là di essa il fiume Volga si divide in 800 ramificazioni che sfociano nel Mar Caspio in uno fra i delta più grandi del mondo, ricco di flora e fauna locale. Visita del Cremlino, vero e proprio simbolo della città, racchiude al suo interno un complesso di edifici, che datano XVI e XVII secolo. Caratteristica è la pietra color bianco neve, con cui sono realizzati, e spettacolari appaiono le sette torri, unite da mura merlate di mattoni. Punto di riferimento significativo è la Torre Campanaria della Chiesa dell’Assunzione, che svetta con i suoi 80 metri di altezza. Rientro sulla nave.

3° GIORNO: IN NAVIGAZIONE Pensione completa. Intera giornata di navigazione. A bordo verranno organizzati intrattenimenti.

4° GIORNO: VOLGOGRAD Pensione completa. Arrivo a Volgograd, l’antica Stalingrado. Distrutta nella celebre bat-

taglia durante la II Guerra Mondiale, è una rappresentazione di perfetta città staliniana. Visita panoramica della città con sosta per la visita della Mamayev Kurgan: una statua di 52 metri raffigurante la Grande Madre Russia. Eretta nel 1967 per celebrare gli eroi della battaglia di Stalingrado. Poco prima di arrivare alla statua si entra all’interno dell’imponente sacrario dei caduti: e si incontra il monumento della madre che piange il figlio caduto, chiaramente ispirato alla pietà di Michelangelo.Tutt’intorno ci sono ancora le trincee scavate dalle truppe sovietiche durante l’assedio, che tendono a ricordare al turista l’asprezza degli scontri. Rientro sulla nave.

5° GIORNO: SARATOV Pensione completa. Arrivo a Saratov, fondata nel 1590 dal russo zar Ivan il Terribile, è la casa d’infanzia di Yuri Gagarin, il primo cosmonauta del mondo. Visita panoramica della città: la Cattedrale del 17° secolo, costruita in stile barocco, il verde “Lime Tree Park”, dove una via è stata riservata per i ragazzi e l’altra per le ragazze, la calma strada pedonale Kirov, fiancheggiata da olmi. Una città di circa 900.000 abitanti, Saratov è molto vivace e l’atmosfera è allegra. Rientro sulla nave.

6° GIORNO: SAMARA Pensione completa. Arrivo a Samara, costruita sulle rive del fiume Volga. E’ una città moderna, con una grande storia come capitale in seconda durante la Seconda Guerra Mondiale e centro dell’industria aerospaziale russa. Visita orientativa della città: le belle

8° GIORNO: CHEBOKSARY Pensione completa. Arrivo a Cheboksary, capoluogo della Ciuvascia, terra nata dalla commistione di Unni, Suvari e Bulgari, è oggi un importante porto commerciale. Visita panoramica della città: un tuffo nel clima, nella società e nelle architetture dei primi del ‘900.La vicina centrale idroelettrica sul Volga ha dotato la città di un lago artificiale piuttosto esteso (2000 km.). Rientro sulla nave.

9° GIORNO: NIZHNY - NOVGOROD Pensione completa. Arrivo a Nizhny Novgorod, quinta città più grande del Paese con una popolazione di circa 1,26 milioni di persone. Visita panoramica della città con le sue variopinte cupole a forma di cipolla della Chiesa della Natività di Nostra Signora, l’edificio più bello della città. Le cupole ricordano quelle della Cattedrale di San Basilio a Mosca mentre il suo campanile inclinato viene spesso paragonato dai visitatori alla Torre di Pisa. Visita del suo unico Cremlino che risale al 1221 e rappresenta il centro storico della metropoli. Inizialmente costruito in legno, è posizionato nel punto in cui si incontrano il fiume Oka e il Volga, e nel corso dei secoli fu più volte soggetto a lavori e restauri. Uno dei più importanti architetti ad averci lavorato è stato l’italiano Pietro Francesco, a cui si deve l’attuale muraglia in pietra. Al suo interno vi erano in origine anche numerose chiese ortodosse, mentre oggi l’unica rimasta è la Cattedrale dell’Arcangelo Michele, famosa in tutta la Russia perché custodisce le reliquie dell’eroe nazionale Kuz’maMinin. Rientro sulla nave.


10° GIORNO: KOSTROMA E YAROSLAVL

11° GIORNO: UGLICH Pensione completa. Arrivo nella cittadina storica di Uglich, sede di un principato rivale a Mosca durante il XIII secolo. La città, luogo di pellegrinaggio per gli Ortodossi russi, si caratterizza per la sua atmosfera rilassata, perfetta per unavisita a piedi, con le sue cattedrali che si ergono isolate. Sulle rovine del vecchio Cremlino, si visteranno le Cattedrali della Trasfigurazione e la Chiesa si San Dimitri sopra il Sangue. Quest’ultima soprattutto, riveste un’importanza fondamentale nella storia del Paese in quanto è stata cosi battezzata per commemorare il martirio dell’ultimo figlio di Ivan il Terribile, momento culminante delle lotte per l’unificazione della Russia. Rientro sulla nave.

12° GIORNO: MOSCA Pensione completa. Arrivo a Mosca. Mattinata dedicata alla visita panoramica di Mosca: la città dalle cupole d’oro, punto di approdo di tutte le Russie”, la via Tverskaya , il teatro Bolshoi, la Piazza Rossa o “piazza bella” con la cattedrale di S. Basilio, simbolo di Mosca con le sue cupole colorate; la collina dei Passeri con l’Università Lomonosov, il Belvedere sul Moscova e lo Stadio Olimpico. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio ingresso nel territorio del Cremlino. Situato a circa quaranta metri dalla sponda del Mo-

scova è un complesso architettonico straordinario per la quantità di opere d’arte e peso storico. Si tratta di un’autentica città fortificata a struttura triangolare con una cinta di mura merlate in mattoni rossi, con una lunghezza complessiva di 2 chilometri, un’altezza di 15 metri e uno spessore di 5 metri. Sono cadenzate da 20 torri rosse rette tra il 1485 ed il 1495 che si specchiano su un’ansa del fiume ed introducono il visitatore agli edifici interni, circondati dai Giardini di Alessandro.Una teoria di palazzi si succedono lungo i bastioni: il Gran Palazzo dalle delicate sfumature cremisi e panna, il Palazzo Terem, residenza del Presidente e l’Armeria, che conserva parte del tesoro degli Zar. Termine della visita sulla Piazza delle Cattedrali, considerata la più antica e bella di Mosca. Ingresso ad una delle tre cattedrali: quella dell’Arcangelo Michele di Alvise Lamberti; quella dell’Annunciazione, coronata da nove cupole dorate, la più piccola ma vero capolavoro straordinario per gli affreschi e le icone di Rublev e di Teofane il Greco; quella dell’Assunzione eretta nel 1475, ove venivano incoronati principi e zar. Rientro a bordo.

CROCIERA DA ASTRAKHAN A MOSCA

Pensione completa. Arrivo a Kostroma, situata alla confluenza dei fiumi Volga e Kostroma, è la più settentrionale città fra quelle appartenenti all’Anello d’Oro. Fondata nel 1152 dal principe Jurij Dolgorukij, fondatore della stessa Mosca, è stata occupata e rasa al suolo più volte, per mano di Mongoli, Tatari e pirati fluviali che arrivavano da Novgorod. Visita panoramica della città di cui si possono ammirare da lontano le cupole dorate della Cattedrale della Trinità che sovrastano il Monastero di Ipat’ev,dove nacquero i Romanov. Quest’ultimo è un monastero maschile fondato nel 1330 che venne abbandonato durante il periodo della rivoluzione e adibito a museo. Dopo il restauro è stato restituito alla chiesa Ortodossa. I primi insediamenti risalgono al 1213 e la città fu distrutta da un incendio nel 1773. Nel pomeriggio proseguimento per Yaroslavl e immediata visita panoramica del centro storico che si estende lungo le rive del Volga e dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Tempo a disposizione per la visita al locale mercato tra le bancarelle dei venditori che rappresentano un importante momento di scambio tra i contadini di tutta la provincia e ci riportano all’atmosfera della Russia più autentica e rurale. Visita quindi della Chiesa del Profeta Elia, riccamente decorata all’esterno e con stupendi affreschi al suo interno, considerati tra i più belli dell’Anello d’Oro. Proseguimento con la Chiesa di San Nicola il Miracoloso, in stile barocco, una delle prime chiese in pietra della città e dell’antico e il Palazzo del Governatore, ora museo dell’arte moderna russa. Rientro sulla nave.

13° GIORNO: MOSCA Pensione completa. In mattinata visita alla Galleria Tretjakovskaja che racconta la storia russa come nessuno libro di testo di storia potrebbe fare. Si tratta di un museo privato che raccoglie il meglio della scultura e pittura russe di tutti i tempi. Fra i 500 capolavori esposti spiccano la Vergine di Vladimir (XII secolo), l’enorme dipinto “IBogatyr”, i cavalieri erranti, di Viktor Vaznetsov, raffigurante tre corpulenti cavalieri sui loro splendidi cavalli, resi ancor più imponenti dalle dimensioni della tela, 295,3 per 446 centimetrie le grandi icone del maestro Andrei Rublyov. Pomeriggio a disposizione per visitare individualmente Mosca, oppure per effettuare una delle escursioni che sono proposte dalla nave.

14° GIORNO: MOSCA - ITALIA Dopo la prima colazione, sbarco e trasferimento libero in aeroporto per il rientro in Italia.

45

Viaggio: Crociera in Condivisione Date di Partenza e Navi: www.malanviaggi.it Quote: da 2.074 € La Quota Comprende: Sistemazione in cabina doppia con servizi privati al ponte prescelto • Servizio di pensione completa a bordo dalla cena del 1° giorno alla prima colazione del 13° giorno • Visite ed escursioni dettagliate in programma con guida parlante Italiano • Intrattenimenti a bordo con cocktail di benvenuto e cena di commiato del comandante • Intrattenimenti serali • Ingressi dettagliati • Assicurazione medico-bagaglio e Assistenza in Viaggio • Set di Viaggio. La Quota non comprende: I voli dall’Italia; le tasse aeroportuali; il visto consolare; la quota di iscrizione; l’annullamento del viaggio. Dettagli Tecnici: 3 - 4 - 5 stelle BOAT DECK “Ponte Lance” MIDDLE DECK “Ponte Superiore” MAIN DECK “Ponte Principale”


HELSINKI E SAN PIETROBURGO

HELSINKI E SAN PIETROBURGO

Russe (I treni della Carelia) utilizza una versione avanzata di “unità multiple elettriche” di Alstom, ossia ogni carrozza ha la sua locomozione e quindi la potenza combinata consente di viaggiare velocemente, accelerando e frenando in modo molto sicuro. Arrivo alle H. 19.30 alla stazione ferroviaria Finlyandskiy di San Pietroburgo costruita a partire dal 1703 per volontà dello zar esterofilo Pietro il Grande, allo scopo di aprire alla Russia “una finestra sull’Europa”. Adagiata nel suggestivo delta della Neva, progettata nella sua omogenea veste architettonica da artisti italiani e stranieri, la città è il risultato di una sintesi armoniosa di stili architettonici diversi, dove spiccano sicuramente il Barocco di Bartolomeo Rastrelli e il neoclassico di Carlo Rossi: All’arrivo trasferimento nell’albergo della categoria prescelta. Cena e pernottamento.

4° GIORNO: CITTÀ E FORTEZZA

46

1° GIORNO: ITALIA - HELSINKI Partenza dall’Italia con volo di linea per raggiungere Helsinki: capitale della Finlandia, vibrante città di mare, con il suo stupendo arcipelago, tanti parchi e aree verdi. E’ conosciuta come la “città bianca del Nord” per il colore chiaro di molti edifici. All’arrivo trasferimento in città utilizzando il moderno treno che la collega con l’aeroporto. Pernottamento nell’albergo della categoria prescelta. Pernottamento. Cena libera.

2° GIORNO: HELSINKI - VISITE Servizio di prima colazione e pernottamento in albergo a Helsinki. Incontro con la guida parlante italiano in albergo per effettuare in mattinata la visita del centro storico di questa moderna città, che si affaccia sul golfo di Finlandia. Influenzata dal classicismo e ammodernata dal funzionalismo, Helsinki è nota in tutto il mondo anche per la sua architettura in stile Art Nouveau. Sosta nella parte orientale della città, alla scoperta del vivace quartiere di Kallio, e a Punavuori. Un tempo

abitati dalla classe operaia, entrambi i quartieri sono oggi costellati da numerosi bar, negozi d’antiquariato, boutique e gallerie. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Suggeriamo di effettuare l’escursione al villaggio medievale di Porvoo, a circa 50 chilometri dalla capitale, raggiungibile in estate in battello a vapore. Da non perdere la visita alla cattedrale, uno degli edifici più celebri, realizzata all’inizio del XIV sec. Dopo due anni di restauri, la Cattedrale è stata finalmente riaperta al pubblico nel 2008. Pasti liberi.

3° GIORNO: IN TRENO A S. PIETROBURGO Prima colazione in albergo a Helsinki. Mattinata ancora a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Pranzo libero. Nel primo pomeriggio trasferimento libero alla stazione ferroviaria centrale per la partenza alle H. 15.00, in posti a sedere di 2° classe, con il moderno treno ad alta velocità Alegro. Gestito da un impresa creata dall’unione delle Ferrovie Statali Finlandesi e

Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per effettuare la visita panoramica della città: dal piazzale delle Colonne Rostrate, al Campo di Marte, alla Piazza del Palazzo con la famosissima Colonna di Granito, la Piazza Sant’ Isacco, l’Ammiragliato, via Carlo Rossi, la più bella della città e la Prospettiva Nevsky con i suoi edifici imponenti, la Corte dei Mercanti, i magazzini GostnyDvor e i palazzi in stile Art Nouveau. Visita alla Fortezza dei Santi Pietro e Paolo (ingresso incluso), primo nucleo storico della città. Fu Pietro il Grande a progettare la fortezza sull’isoletta del delta della Neva per difendere lo sbocco sul Baltico dalla potenza svedese. La costruzione del complesso militare nel 1703, segnò la nascita di San Pietroburgo. In verità, la fortezza non fu mai usata per scopi difensivi e fino al 1917 fu utilizzata invece, come prigione per gli oppositori del regime. Qui furono incarcerati Alksei, l’unico figlio di Pietro I, accusato di complotto e condannato a morte, Dostoevskij, il fratello maggiore di Lenin, Aleksandr, Gorkij, Bakunin e Trotskij. Nell’area della fortezza, a cui si accede attraverso la porta di Pietro fregiata della zarista aquila bicipite, oltre ad edifici militari (caserma, carceri, arsenale) furono costruiti anche una Zecca (in funzione dal 1724), e una cattedrale dedicata ai Santi Pietro e Paolo. Costruita da Domenico Trezzini nel 1712, la chiesa più antica della città, presenta una torre campanaria molto alta (122 m.) la cui guglia dorata è sormontata da un angelo che regge la croce. All’interno, in stile barocco, si trovano i sepolcri monumentali dei Romanov, da Pietro il Grande a Nicola II. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Suggeriamo di effettuare l’escursione a Petrodvorez, a 30 Km. circa da San Pietroburgo, la residenza estiva di Pietro il Grande, che la volle più splendida di Versailles. Impareggiabile lo splendore dei palazzi, padiglioni e il superbo parco disposto su tre terrazze naturali collegate da scalinate e impreziosite da fontane e cascate.


Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per effettuare la visita al Museo dell’Hermitage (ingresso incluso): uno dei più grandi e famosi al mondo per la vastità e magnificenza delle sale e la raccolta di opere d’arte. Questo grande museo, vero fiore all’occhiello della “città di Pietro”, raccoglie una magnifica collezione di capolavori delle maggiori scuole europee, da Raffaello a Rubens, Rembrant, Picasso e altri artisti famosi. Il patrimonio del museo è distribuito in quattro edifici costruiti nel corso del XVIII E XIX secolo. Il più antico è il Palazzo D’Inverno al quale è annesso il Piccolo Hermitage costruito tra il 1838 e 1852 a pianta rettangolare e a due piani; presente sulla facciata centrale , il maestoso portico con figure di Atlante alte 5 mt e scolpite in blocchi di granito grigio. Si possono ammirare: i saloni dell’epoca zarista compresa la Sala di Pietro il Grande, la sala d’arte italiana con capolavori di Leonardo, Raffaello, Michelangiolo e Caravaggio, la sala della pittura fiamminga, la sala di pittura spagnola con opere di Murillo, Velasquez, Zurbaran, ed infine la sala d’arte francese dal 200 al 700 con smalti di Limoges, quadri di Simon Vouè , Poussin etc. La visita include anche l’ingresso al Palazzo dello Stato Maggiore (di fronte all’Hermitage), ove dal 1 Gennaio 2015 è stata spostata la ricchissima collezione di quadri degli Impressionisti e dei pittori di fine ‘800 e inizi ‘900 (Van Gogh, Picasso, Kandinsky, Malevich, Matisse e tanti altri). Si tratta di una esposizione unica al mondo, dove si potranno ammirare in sale molto ben fruibili dal punto di vista della visita i quadri che facevano parte delle favolose collezioni dei ricchi aristocratici russi Morosov e Schukin, i primi estimatori dei pittori impressionisti. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per visite individuali di particolare interesse, oppure possibilità di restare all’interno del museo per proseguire la visita individualmente.

6° GIORNO: PUSHKIN E SALA D’AMBRA Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per raggiungere Pushkin, la residenza estiva che Caterina II volle far costruire nella suggestiva tenuta di Carskoe Selo, a 25 chilometri da San Pietroburgo. Opera dell’architetto Rastrelli, il palazzo (ingresso incluso) è un vero gioiello dell’architettura barocca. Gli interni sono sfarzosi ed accolgono opere d’arte di gran pregio. Tra le sale più famose vi sono il Grande Salone del Rastrelli, decorato con intagli in legno dorato ed enormi specchi in cu si svolgevano i balli di gala e la Sala da pranzo verde del Cameron con bassorilievi in stile pompeiano. La magia della Reggia di Caterina è legata anche allo splendido parco (ingresso incluso) che si estende alle spalle del Gran Palazzo per quasi 600 ettari e ospita uno dei primi esempi di giardino all’inglese in Russia, arricchito da numerosi ponti, laghi,

monumenti e padiglioni. Ingresso anche nella Sala d’Ambra, una stanza all’interno del palazzo a suo tempo adibita a studio, le cui pareti sono ricoperte con pannelli di mosaici d’ambra con sfumature diverse. Fu realizzata, su incarico di Elisabetta Petrovna, dall’architetto italiano Francesco Bartolomeo Rastrelli nel 1755, dove rimase per quasi 200 anni, fino alla Seconda Guerra Mondiale. Nel 1941 Tsarskoye Selo fu occupata dai nazisti e la Camera d’Ambra fu trasportata dai tedeschi a Konigsberg (oggi la città si chiama Kaliningrado e appartiene alla Russia) dove rimase fino all’entrata dell’Armata Rossa nella città nel 1944. Da quel momento le tracce della Camera d’Ambra si sono perse. Nel 1979 il Governo sovietico prese la decisione di ricreare la Camera d’Ambra sul modello originale. Il progetto è stato realizzato e la Camera d’Ambra è stata aperta al pubblico nel 2003, in occasione del trecentesimo anniversario della fondazione della città di San Pietroburgo. Per portare a termine i lavori di ricostruzione e restauro furono necessari in totale: 24 anni di lavoro, 11 milioni di dollari e 6 tonnellate d’ambra. La Camera d’Ambra oggi ha di nuovo l’aspetto originale del capolavoro creato da Rastrelli. Pranzo libero. Rientro in città alle H. 15.00 circa. La restante parte del pomeriggio sarà a disposizione per visite individuali di particolare interesse.

7° GIORNO: SAN PIETROBURGO - ITALIA Prima colazione in albergo a San Pietroburgo. In tempo utile trasferimento in aeroporto per la partenza con volo di linea di rientro in Italia.

In relazione all’alta densità di traffico presente in città e in uscita dalla città si rende necessario partire dall’albergo con largo anticipo, che può sembrare esagerato, ma che invece si rende necessario per raggiungere l’aeroporto in tempo utile, in quanto non è possibile prevedere e programmare con buona approssimazione l’andamento della circolazione stradale.lia.

Viaggio: Gruppo in Esclusiva Date di Partenza: di Lunedì e Sabato da Aprile a Ottobre Quote: da 1.348 € aggiornamenti e partenze garantite: www.malanviaggi.it La Quota Comprende: Trasporto aereo con Voli di linea in classe economica • Trasporto in stiva di un bagaglio per persona • Trasporto in treno veloce Alegro da Helsinki a San Pietroburgo in posti a sedere di 2° classe • Trasferimenti dalla stazione all’hotel e dall’hotel all’aeroporto a San Pietroburgo • Sistemazione in camera doppia standard con servizi privati negli alberghi indicati o di pari categoria • Servizio di pernottamento e prima colazione a Tallin e di mezza pensione a San Pietroburgo • Visite ed escursioni dettagliate con guida parlante italiano • Ingressi necessari per le visite indicate • Assicurazione medico-bagaglio e Assistenza in Viaggio • Set di Viaggio. La Quota non comprende: le tasse aeroportuali; il visto consolare; la quota di iscrizione; l’annullamento del viaggio. I Pasti: I pasti inseriti nel nostro programma prevedono dei menù turistici con piatti di cucina locale e internazionale. Sono solitamente composti da un antipasto a base di verdure, un piatto principale di carne o pesce con contorno, un dolce, una bottiglietta d’acqua per persona, caffè o the e sono serviti al tavolo dal personale del ristorante. Cerchiamo sempre di avere pasti a buffet per permettere una scelta dei cibi, ma questo è prenotabile dall’Italia soltanto per gruppi di almeno 35 persone, oppure viene offerto dall’albergo se ha la presenza di almeno 35 persone a cena e quindi non può essere previsto anticipatamente.

HELSINKI E SAN PIETROBURGO

5° GIORNO: MUSEO HERMITAGE

47


TALLIN E SAN PIETROBURGO 3° GIORNO: IN BUS A S. PIETROBURGO

TALLIN E SAN PIETROBURGO IN TRENO

Prima colazione in albergo a Tallin. Mattinata ancora a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Nel primo pomeriggio trasferimento libero alla stazione degli autopullman per la partenza alle H. 14.30 per raggiungere alle H. 22.20 San Pietroburgo, costruita a partire dal 1703 per volontà dello zar esterofilo Pietro il Grande, allo scopo di aprire alla Russia “una finestra sull’Europa”. Adagiata nel suggestivo delta della Neva, progettata nella sua omogenea veste architettonica da artisti italiani e stranieri, la città è il risultato di una sintesi armoniosa di stili architettonici diversi, dove spiccano sicuramente il Barocco di Bartolomeo Rastrelli e il neoclassico di Carlo Rossi: All’arrivo trasferimento nell’albergo della categoria prescelta. Cena e pernottamento.

4° GIORNO: CITTÀ E FORTEZZA

48

1° GIORNO: ITALIA - TALLIN Partenza dall’Italia con volo di linea per raggiungere Tallin capitale dell’Estonia; fondata dai danesi conserva l’antico borgo fortificato di epoca medievale che risulta essere uno dei meglio conservati del Nord Europa. All’arrivo trasferimento nell’albergo della categoria prescelta. Pernottamento. Cena libera.

2° GIORNO: TALLIN - VISITE Servizio di prima colazione e pernottamento in albergo a Tallin. Incontro con la guida parlante italiano in albergo per raggiungere la Piazza Viru, da cui prende inizio la passeggiata nella città vecchia: cuore della Tallinn medievale, nominata nelle cronache dal 1154 con la Piazza del Municipio, con soste fotografiche alla Chiesa di S. Nicola, di S. Olaf, S. Giovanni, il palazzo Di Toompea e la Chiesa di S. Alexandr Nevskij per giungere al punto d’osservazione privilegiato: la terrazza panoramica della cittadella di Toompea, circondata da mura e torri. Altre chiese si incontreranno lungo il cammino verso la città

bassa, quella del Santo Spirito e il Duomo. Proseguimento quindi per l’area verde della città: qui la veduta spazia dal Palazzo di Kadriorg, oggi una pinacoteca, l’anfiteatro del Parco di Pirita, dove si svolgono i più importanti festival del folk del paese oltre agli spettacoli di musica e canto in generale (l’acustica eccezionale e l’ampio spazio verde consentono spettacoli suggestivi), l’area di Pirita , che si apre sul bellissimo lungomare. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Suggeriamo di effettuare la visita dell’area residenziale di Kadriorg presso la quale, oltre al bel parco, si trovano i resti del chiostro di Pirita, il convento di Santa Brigida e il fantastico anfiteatro naturale in cui si svolgono i maggiori festival della canzone folk e corale del paese. Il Palazzo e il Parco di Kadriorg furono commissionati da Pietro il Grande all’architetto italiano Nicolò Michettiper la moglie Caterina, “Kadriorg” in lingua estone. Cena tipica medievale in ristorante.

Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per effettuare la visita panoramica della città: dal piazzale delle Colonne Rostrate, al Campo di Marte, alla Piazza del Palazzo con la famosissima Colonna di Granito, la Piazza Sant’ Isacco, l’Ammiragliato,via Carlo Rossi, la più bella della città e la Prospettiva Nevsky con i suoi edifici imponenti, la Corte dei Mercanti, i magazzini GostnyDvor e i palazzi in stile Art Nouveau.Visita alla Fortezza dei Santi Pietro e Paolo (ingresso incluso), primo nucleo storico della città. Fu Pietro il Grande a progettare la fortezza sull’isoletta del delta della Neva per difendere lo sbocco sul Baltico dalla potenza svedese. La costruzione del complesso militare nel 1703, segnò la nascita di San Pietroburgo. In verità, la fortezza non fu mai usata per scopi difensivi e fino al 1917 fu utilizzata invece, come prigione per gli oppositori del regime. Qui furono incarcerati Alksei, l’unico figlio di Pietro I, accusato di complotto e condannato a morte, Dostoevskij, il fratello maggiore di Lenin, Aleksandr, Gorkij, Bakunin e Trotskij. Nell’area della fortezza, a cui si accede attraverso la porta di Pietro fregiata della zarista aquila bicipite, oltre ad edifici militari (caserma, carceri, arsenale) furono costruiti anche una Zecca (in funzione dal 1724), e una cattedrale dedicata ai Santi Pietro e Paolo. Costruita da Domenico Trezzini nel 1712, la chiesa più antica della città, presenta una torre campanaria molto alta (122 m.) la cui guglia dorata è sormontata da un angelo che regge la croce. All’interno, in stile barocco, si trovano i sepolcri monumentali dei Romanov, da Pietro il Grande a Nicola II.Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Suggeriamo di effettuare l’escursione a Petrodvorez, a 30 Km. circa da San Pietroburgo, la residenza estiva di Pietro il Grande, che la volle più splendida di Versailles. Impareggiabile lo splendore dei palazzi, padiglioni e il superbo parco disposto su tre terrazze naturali collegate da scalinate e impreziosite da fontane e cascate.


Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per effettuare la visita al Museo dell’Hermitage (ingresso incluso): uno dei più grandi e famosi al mondo per la vastità e magnificenza delle sale e la raccolta di opere d’arte. Questo grande museo, vero fiore all’occhiello della “città di Pietro”, raccoglie una magnifica collezione di capolavori delle maggiori scuole europee, da Raffaello a Rubens, Rembrant, Picasso e altri artisti famosi. Il patrimonio del museo è distribuito in quattro edifici costruiti nel corso del XVIII E XIX secolo. Il più antico è il Palazzo D’Inverno al quale è annesso il Piccolo Hermitage costruito tra il 1838 e 1852 a pianta rettangolare e a due piani; presente sulla facciata centrale , il maestoso portico con figure di Atlante alte 5 mt e scolpite in blocchi di granito grigio. Si possono ammirare: i saloni dell’epoca zarista compresa la Sala di Pietro il Grande, la sala d’arte italiana con capolavori di Leonardo, Raffaello, Michelangiolo e Caravaggio, la sala della pittura fiamminga, la sala di pittura spagnola con opere di Murillo, Velasquez, Zurbaran, ed infine la sala d’arte francese dal 200 al 700 con smalti di Limoges, quadri di Simon Vouè , Poussin etc. La visita include anche l’ingresso al Palazzo dello Stato Maggiore (di fronte all’Hermitage), ove dal 1 Gennaio 2015 è stata spostata la ricchissima collezione di quadri degli Impressionisti e dei pittori di fine ‘800 e inizi ‘900 (Van Gogh, Picasso, Kandinsky, Malevich, Matisse e tanti altri). Si tratta di una esposizione unica al mondo, dove si potranno ammirare in sale molto ben fruibili dal punto di vista della visita i quadri che facevano parte delle favolose collezioni dei ricchi aristocratici russi Morosov e Schukin, i primi estimatori dei pittori impressionisti. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per visite individuali di particolare interesse, oppure possibilità di restare all’interno del museo per proseguire la visita individualmente.

6° GIORNO: PUSHKIN E SALA D’AMBRA Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Partenza in autopullman e con guida parlante italiano per raggiungere Pushkin, la residenza estiva che Caterina II volle far costruire nella suggestiva tenuta di Carskoe Selo, a 25 chilometri da San Pietroburgo. Opera dell’architetto Rastrelli, il palazzo (ingresso incluso) è un vero gioiello dell’architettura barocca. Gli interni sono sfarzosi ed accolgono opere d’arte di gran pregio. Tra le sale più famose vi sono il Grande Salone del Rastrelli, decorato con intagli in legno dorato ed enormi specchi in cu si svolgevano i balli di gala e la Sala da pranzo verde del Cameron con bassorilievi in stile pompeiano. La magia della Reggia di Caterina è legata anche allo splendido parco (ingresso incluso) che si estende alle spalle del Gran Palazzo per quasi 600 ettari e ospita uno dei primi esempi di giardino all’inglese

in Russia, arricchito da numerosi ponti, laghi, monumenti e padiglioni. Ingresso anche nella Sala d’Ambra, una stanza all’interno del palazzo a suo tempo adibita a studio, le cui pareti sono ricoperte con pannelli di mosaici d’ambra con sfumature diverse. Fu realizzata, su incarico di Elisabetta Petrovna, dall’architetto italiano Francesco Bartolomeo Rastrelli nel 1755, dove rimase per quasi 200 anni, fino alla Seconda Guerra Mondiale. Nel 1941 Tsarskoye Selo fu occupata dai nazisti e la Camera d’Ambra fu trasportata dai tedeschi a Konigsberg (oggi la città si chiama Kaliningrado e appartiene alla Russia) dove rimase fino all’entrata dell’Armata Rossa nella città nel 1944. Da quel momento le tracce della Camera d’Ambra si sono perse. Nel 1979 il Governo sovietico prese la decisione di ricreare la Camera d’Ambra sul modello originale. Il progetto è stato realizzato e la Camera d’Ambra è stata aperta al pubblico nel 2003, in occasione del trecentesimo anniversario della fondazione della città di San Pietroburgo. Per portare a termine i lavori di ricostruzione e restauro furono necessari in totale: 24 anni di lavoro, 11 milioni di dollari e 6 tonnellate d’ambra. La Camera d’Ambra oggi ha di nuovo l’aspetto originale del capolavoro creato da Rastrelli. Pranzo libero. Rientro in città alle H. 15.00 circa. La restante parte del pomeriggio sarà a disposizione per visite individuali di particolare interesse.

7° GIORNO: SAN PIETROBURGO - ITALIA Prima colazione in albergo a San Pietroburgo. In tempo utile trasferimento in aeroporto per la partenza con volo di linea di rientro in Italia.

In relazione all’alta densità di traffico presente in città e in uscita dalla città si rende necessario partire dall’albergo con largo anticipo, che può sembrare esagerato, ma che invece si rende necessario per raggiungere l’aeroporto in tempo utile, in quanto non è possibile prevedere e programmare con buona approssimazione l’andamento della circolazione stradale.lia.

Viaggio: Gruppo in Esclusiva Date di Partenza: di Lunedì e Sabato da Aprile a Ottobre Quote: da 1.241 € aggiornamenti e partenze garantite: www.malanviaggi.it La Quota Comprende: Trasporto aereo con Voli di linea in classe economica • Trasporto in treno da Tallin a San Pietroburgo in posti a sedere di 2° classe • Trasferimenti dalla stazione all’hotel e dall’hotel all’aeroporto a San Pietroburgo • Sistemazione in camera doppia standard con servizi privati negli alberghi indicati o di pari categoria • Servizio di pernottamento e prima colazione a Tallin e di mezza pensione dal pernottamento del 3° giorno a San Pietroburgo • Visite ed escursioni dettagliate con guida parlante italiano • Ingressi necessari per le visite indicate• Assicurazione medicobagaglio e Assistenza in Viaggio • Set di Viaggio. La Quota non comprende: le tasse aeroportuali; il visto consolare; la quota di iscrizione; l’annullamento del viaggio. I Pasti: I pasti inseriti nel nostro programma prevedono dei menù turistici con piatti di cucina locale e internazionale. Sono solitamente composti da un antipasto a base di verdure, un piatto principale di carne o pesce con contorno, un dolce, una bottiglietta d’acqua per persona, caffè o the e sono serviti al tavolo dal personale del ristorante. Cerchiamo sempre di avere pasti a buffet per permettere una scelta dei cibi, ma questo è prenotabile dall’Italia soltanto per gruppi di almeno 35 persone, oppure viene offerto dall’albergo se ha la presenza di almeno 35 persone a cena e quindi non può essere previsto anticipatamente.

TALLIN E SAN PIETROBURGO IN TRENO

5° GIORNO: MUSEO HERMITAGE

49


RIGA E SAN PIETROBURGO IN TRENO

RIGA E SAN PIETROBURGO IN TRENO

50


Partenza dall’Italia con volo di linea per raggiungere Riga da sempre importante crocevia commerciale dei viaggiatori provenienti dall’Europa e diretti in Asia e in Grecia. All’arrivo trasferimento libero in albergo (cat. 4 stelle). Pernottamento.

circa da San Pietroburgo, la residenza estiva di Pietro il Grande, che la volle più splendida di Versailles. Impareggiabile lo splendore dei palazzi, padiglioni e il superbo parco disposto su tre terrazze naturali collegate da scalinate e impreziosite da fontane e cascate.

2° GIORNO: RIGA - VISITE

6° GIORNO: MUSEO HERMITAGE

Servizio di prima colazione e pernottamento in albergo a Riga. Mattinata dedicata alla visita a piedi del centro storico di questa affascinante città; fondata grazie agli insediamenti dei primi commercianti giunti dai paesi limitrofi, considerata il mercato più antico d’Europa pur vantando una popolazione assolutamente cosmopolita. Si ammireranno la chiesa di San Pietro, l’antico Palazzo delle Corporazioni, la Porta Svedese, il complesso architettonico dei Tre Fratelli, il Parlamento, il Duomo ed infine l’antico quartiere che raccoglie gli edifici in stile “ Jugendstill”. Pomeriggio a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Suggeriamo di effettuare la visita al Museo Etnografico all’aperto, ricostruzione espositiva della vita rurale del XVIII secolo in Lettonia.Pasti liberi.

Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Mattinata dedicata alla visita al Museo Hermitage, ospitato all’interno delle sale del Palazzo d’Inverno, composto da cinque costruzioni. Questo grande museo, vero fiore all’occhiello della “città di Pietro”, raccoglie una magnifica collezione di capolavori delle maggiori scuole europee, da Raffaello a Rubens, Rembrant, Picasso e altri artisti famosi. La visita include anche l’ingresso al Palazzo dello Stato Maggiore (di fronte all’Hermitage), ove dal 1 Gennaio 2015 è stata spostata la collezione degli Impressionisti. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per visite individuali di particolare interesse, oppure possibilità di restare all’interno del museo per proseguire la visita individualmente.

3° GIORNO: ESCURSIONE A RUNDALE

Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo.Partenza, con guida parlante italiano, per raggiungere Pushkin, la residenza estiva che Caterina II volle far costruire nella suggestiva tenuta di Carskoe Selo, a 25 chilometri da San Pietroburgo. Opera dell’architetto Rastrelli, il palazzo è un vero gioiello dell’architettura barocca. Gli interni sono sfarzosi ed accolgono opere d’arte di gran pregio. Tra le sale più famose vi sono il Grande Salone del Rastrelli, decorato con intagli in legno dorato ed enormi specchi in cu si svolgevano i balli di gala e la Sala da pranzo verde del Cameron con bassorilievi in stile pompeiano. Ingresso nella Sala d’Ambra, rivestita da pannelli d’ambra purissima raffiguranti scene ottenute con la tecnica del mosaico fiorentino.Ma la magia della Reggia di Caterina a Pushkin è legata anche allo splendido parco che si estende alle spalle del Gran Palazzo per quasi 600 ettari. Il parco ospita uno dei primi esempi di giardino all’inglese in Russia, ed è arricchito da numerosi ponti, laghi, monumenti e padiglioni. Pranzo libero. Rientro in città.

Servizio di prima colazione e pernottamento in albergo a Riga. Mattinata dedicata all’ escursione aRundale, situata a circa 66 chilometri da Riga. Visita al suo meraviglioso castello in stile barocco, spesso definito “Piccola Versailles”. L’edificio fu costruito nel XVIII sec. dall’architetto italiano Bartolomeo Rastrelli, lo stesso che progettò molti degli edifici più belli di San Pietroburgo. Il castello di Rundale dispone di 138 locali ed è circondato da uno scenografico parco. Rientro in città e tempo libero. Cena in ristorante tipico.

4° GIORNO: IN VOLO A SAN PIETROBURGO Prima colazione in albergo a Riga. Trasferimento libero in aeroporto per la partenza con volo di linea per raggiungere San Pietroburgo: costruita nel Settecento per volere di Pietro il Grande, è uno stupefacente esempio di architettura pensata a tavolino, coi suoi eleganti palazzi allineanti sul fiume Neva e sui canali, le chiese imponenti, i teatri storici e lo spettacolare museo Hermitage. All’arrivo trasferimento in albergo (cat. 4 stelle). Cena e pernottamento. Pranzo libero.

5° GIORNO: CITTÀ E FORTEZZA Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Mattinata dedicata alla visita panoramica della città: il piazzale delle Colonne Rostrate, il Campo di Marte, la Piazza del Palazzo con la famosa Colonna di Granito e la piazza S. Isacco. Eleganti piazze e lussuosi palazzi, un dedalo di canali rendono la città unica. Ingresso alla Fortezza dei S.S. Pietro e Paolo, nucleo storico della città, con l’annessa cattedrale. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Suggeriamo di effettuare l’escursione a Petrodvorez, a 30 Km.

7° GIORNO: PUSHKIN E SALA D’AMBRA

8° GIORNO: SAN PIETROBURGO - ITALIA Prima colazione in albergo a San Pietroburgo. In tempo utile trasferimento in aeroporto per la partenza con volo di linea di rientro in Italia.

Viaggio: Tracce di Viaggio Date di Partenza: su richiesta Quote: da quantificare

RIGA E SAN PIETROBURGO IN TRENO

1° GIORNO: ITALIA - RIGA

51


DA

MOSCA A YEREVAN

DA MOSCA A YEREVAN

52


1° GIORNO: ITALIA - MOSCA Partenza con volo di linea dall'Italia per raggiungere Mosca. All'arrivo, trasferimento in albergo (cat.4 stelle). Pernottamento.

2° GIORNO: (VISITE) Pernottamento e prima colazione in albergo. In mattinata visita guidata della città e del Cremlino con il Palazzo dell'Armeria che conserva i preziosi tesori degli zar. Pomeriggio libero.

3° GIORNO: ESC. SERGEV POSAD

MOSCA A YEREVAN

Pernottamento e prima colazione in albergo. Giornata dedicata all’escursione a Sergev Posad, con l’ingresso al Monastero della Trinità di San Sergio, punto di riferimento spirituale di tutto il Paese.

4° GIORNO: MOSCA - YEREVAN

DA

Prima colazione in albergo. In mattinata, raggiunto l’aeroporto partenza con volo per Yerevan, capitale dell’Armenia, costruita lungo le pendici del monte Ararat. Incontro con la guida e visita panoramica della città con termine all’hotel Metropole (cat. 4 stelle). Cena e pernottamento.

5° GIORNO: ESC REGIONE ARMAVIR Mezza pensione in albergo. Giornata dedicata alla regione di Armavir, a circa 20 Km dalla città. Visita alle antiche chiese dedicate alle due vergini cristiane martirizzate alla fine del III sec.: Gayane e Hripsime e al tempio di Zvartnots, crollato a causa di un terremoto tra il 930 e il 1000. Proseguimento per la cattedrale di Echmiadzin, importante centro spirituale della chiesa armena-apostolica dove risiede il “Catholicos”, capo della chiesa armena. Al termine della giornata rientro a Yerevan.

53

6° GIORNO: ESC. ASHTARAK Mezza pensione in albergo. Partenza per Ashtarak e visita al complesso monastico medievale di Saghmosavank e alla fortezza di Hamberd sul pendio del monte Aragats, risalente al VII sec., chiamata “fortezza tra le nuvole” per la sua collocazione a circa 2200 mt sopra il livello del mare. Dopo la sosta al villaggio di Dzorap-Aghtsq e al mausoleo reale rientro a Yerevan.

7° GIORNO: ESC. GARNI - GEGHARD Pernottamento e prima colazione in albergo. Partenza per raggiungere Garni, unico esempio della cultura ellenistica in Armenia, per ammirare all’interno della cittadella il tempio pagano. Superate le gole del fiume Azat arrivo al monastero di Geghard, per metà scavato nella roccia in uno spettacolare canyon e inserito nel Patrimonio dell’Unesco. Rientro a Yerevan. Cena di commiato in ristorante tipico con spettacolo folcloristico.

8° GIORNO: YEREVAN - ITALIA

Viaggio: Tracce di Viaggio

Prima colazione in albergo. Mattinata ancora a disposizione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo per l’Italia.

Quote: da quantificare

Date di Partenza: su richiesta


RUSSIA D’AUTORE

RUSSIA D’AUTORE

54 1° GIORNO: ITALIA - MOSCA

5° GIORNO: (VISITE)

Partenza dall’Italia con volo di linea per Mosca, cuore pulsante della Grande Russia. All’arrivo, trasferimento in albergo (cat. 4 stelle). Pernottamento.

Pernottamento e prima colazione in albergo. Giornata dedicata alla scoperta di questa affascinante e romantica città. Visita al Cremlino, alla Cattedrale della Natività, al Monastero Spaso Efimovskij, al Museo di architettura all'Aperto e al Museo delle Icone.

Inizio con la visita del territorio del Cremlino. Le tre imponenti cattedrali e il Museo dell’Armeria che conserva i preziosi tesori degli zar. Nel pomeriggio visita del Museo Rubljov presso il Monastero Andronikov e visita del Monastero Danilovsky.

2° GIORNO: (VISITE) - JAROSLAVL Prima colazione in albergo. Partenza perpercorrere lo storico “Anello d’Oro”. Prima tappa Sergev Posad per la visita al Monastero o Lavra di San Sergio. A seguire: Perslavl Zalevskkij, la città di Aleksandr Nevskij, visita del Monastero. Ultima sosta a Rostov Velikij per ammirare il più bel Cremlino di tutta la Russia. Pernottamento a Jarosvlavl’ in albergo (cat. 4 stelle).

6° GIORNO: VLADIMIR - MOSCA

10° GIORNO: MOSCA - ITALIA

Prima colazione in albergo. Sosta a Bogoljubovo, per ammirare la Chiesa dell’Intercessione, un monumento unico nella storia dell’architettura russa. Arrivo a Vladimir’, sede del principato di Kiev. Visita della Chiesa dell’Assunzione. Nel tardo pomeriggio arrivo a Mosca. Pernottamento in albergo (cat. 4 stelle). .

Prima colazione in albergo. Trasferimento in aeroporto per il rientro in Italia.

3° GIORNO: (VISITE)

7° GIORNO: TOL’STOJ - BULGAKOV

Pernottamento e prima colazione in albergo. Mattinata dedicata alla visita di questa elegante città: il Monastero della Trasfigurazione del Salvatore, l’antico Cremlino, i palazzi barocchi e neoclassici, la Chiesa del Profeta Elia. Pomeriggio libero.

Pernottamento e prima colazione in albergo. In mattinata sosta per la visita al Cimitero Monumentale e al Monastero Novodevicij, capolavoro del barocco moscovita. Il pomeriggio alla scoperta delle affascinanti casemuseo di due importanti scrittori russi: Tol’stoj e Bulgakov.

4° GIORNO: KOSTROMA - SUZDAL

8° GIORNO: ESC. JASNAJA POLJANA

Prima colazione in albergo. Arrivo a Kostroma e visita della suggestiva città medievale e del Monastero Ipatevskij, dove nacquero i Romanov e della Cattedrale della Trinità. Nel pomeriggio proseguimento per Suzdal: la più celebre tra le città-museo russe, decretate patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Pernottamento in albergo (cat. 4 stelle).

Pernottamento e prima colazione in albergo. Partenza per raggiungere Jasnaja Poljana (240 km) per la visita alla tenuta-museo di Lev Tol’stoj. Rientro a Mosca in tardo pomeriggio.

9° GIORNO: DANILOVSKYJ Pernottamento e prima colazione in albergo.

Viaggio: Tracce di Viaggio Date di Partenza: su richiesta Quote: da quantificare


SAN PIETROBURGO; KIZHI E LE ISOLE SOLOVSKY 1° GIORNO: ITALIA - SAN PIETROBURGO Partenza con volo di linea dall'Italia per raggiungere San Pietroburgo. All'arrivo, trasferimento in albergo (cat. 4 stelle). Pernottamento.

SAN PIETROBURGO, KIZHI E LE ISOLE SOLOVSKY

2° GIORNO: (VISITE) - PETROZAVODSK Prima colazione in albergo. Mattinata dedicata alla scoperta delle sontuose piazze, vie e dei preziosi edifici storici. Ingresso alla Fortezza dei SS. Pietro e Paolo, nucleo storico della città. Pranzo in ristorante. Pomeriggio libero. In serata, trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza alle H. 22.02 con treno notturno per raggiungere Petrozavodsk, capitale della Carelia. Cena con cestino da viaggio e pernottamento a bordo.

3° GIORNO: L’ISOLA DI KIZHI Arrivo alle H. 06.50 circa, incontro con la guida locale. Raggiunto il centro, prima coalzione in ristorante e immediata visita di questa città, fondata su ordine di Pietro il Grande nel 1703, capitale dell’affascinante Karelia. Al termine partenza in battello ( circa 1,5 ore) per l’isola di Kizhi, sul Lago Onega. Definita la “perla della Carelia” e patrimonio dell’Umanità, è un museo di architettura all’aperto dove spicca la spettacolare Chiesa della Trasfigurazione con le sue 22 cupole e l’iconostasi in stile barocco e la Chiesa dell’Intercessione. Pranzo in ristorante. Visita al museo dell’architettura in legno e termine alla Guesthouse Kizhskaya Blagodat, cena e pernottamento.

55

4° GIORNO: PETROZAVODSK - KEM Prima colazione in guesthouse. Escursione ad alcuni villaggi, pranzo in ristorante, e partenza in battello per il rientro a Petrozavodsk. Escursione alle Cascate Kivatch, le seconde per importanza in Europa, con un’altezza massima di circa 11 metri. Dopo la cena in ristorante, trasferimento alla stazione ferroviaria per la partenza alle H. 00-56 con treno notturno per raggiungere Kem. Pernottamento a bordo.

5° GIORNO: ISOLE SOLOVKY Prima colazione con cestino da viaggio. Alle H. 09.00 arrivo a Kem. Partenza in battello per le Isole Solovki, nella baia del fiume Onega, a 250 Km. dalla Finlandia e ben 1.200 Km. da Mosca. Dal 1974 sono riserva naturale e nel 1992 sono state inserite nel Patrimonio dell’Umanità quale esempio di insediamento monastico insediatosi nel tardo medioevo in queste regioni inospitali. All’arrivo trasferimento all’ hotel Priyut, cena e pernottamento. Pomeriggio dedicato alla visita del monastero, con pranzo in ristorante.

6° GIORNO: KEM - SAN PIETROBURGO Prima colazione in albergo. Mattinata dedicata all’escursione all’eremo di Sekira, il punto più alto dell’arcipelago, con il faro più alto del mar Bianco. Pranzo in ristorante e partenza in battello per Kem, storica città della Camelia. Cena in ristorante. Trasferimento alla stazione ferroviaria per la par-

tenza alle H. 20.25 con treno notturno per raggiungere San Pietroburgo. Pernottamento a bordo.

7° GIORNO: VISITE Prima colazione libera in treno. Arrivo a San Pietroburgo alle H. 12.11 circa. Sbarco e trasferimento in città per il pranzo in ristorante. Nel pomeriggio trasferimento in albergo (cat. 4 stelle), cena e pernottamento. Pomeriggio dedicato alla visita del museo russo.

8° GIORNO: SAN PIETROBURGO - ITALIA Prima colazione in albergo. Trasferimento privato in aeroporto e partenza per il rientro in Italia.

Viaggio: Tracce di Viaggio Date di Partenza: su richiesta Quote: da quantificare


BALTICO E RUSSIA GRAN TOUR grandi viali alberati, le costruzioni di granito bianco. Pomeriggio a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Suggeriamo di effettuare l’escursione al villaggio medievale di Porvoo, a circa 50 chilometri dalla capitale, raggiungibile in estate in battello a vapore. Da non perdere la visita alla cattedrale, uno degli edifici più celebri,realizzata all’inizio del XIV sec. Dopo due anni di restauri, la Cattedrale è stata finalmente riaperta al pubblico nel 2008. Pasti liberi.

5° GIORNO: IN TRENO A SAN PIETROBURGO

BALTICO E RUSSIA GRAN TOUR

Prima colazione in albergo a Helsinki. Mattinata ancora a disposizione per visite individuali di particolare interesse.Pranzo libero. Nel primo pomeriggio trasferimento libero alla stazione ferroviaria per la partenza con treno veloce Alegro – posti a sedere di 2° classe – alle H. 15.00 per raggiungere alle H. 19.30 a San Pietroburgo: costruita nel Settecento per volere di Pietro il Grande, è uno stupefacente esempio di architettura pensata a tavolino, coi suoi eleganti palazzi allineanti sul fiume Neva e sui canali, le chiese imponenti, i teatri storici e lo spettacolare museo Hermitage. All’arrivo trasferimento in albergo (cat. 4 stelle). Cena e pernottamento.

6° GIORNO: CITTÀ FORTEZZA HERMITAGE

il Parco di Kadriorg furono commissionati da Pietro il Grande all’architetto italiano Nicolò Michetti per la moglie Caterina, “Kadriorg” in lingua estone .Pasti liberi.

Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Mattinata dedicata alla visita panoramica della città: il piazzale delle Colonne Rostrate, il Campo di Marte, la Piazza del Palazzo con la famosa Colonna di Granito e la piazza S. Isacco. Eleganti piazze e lussuosi palazzi, un dedalo di canali rendono la città unica. Ingresso alla Fortezza dei S.S. Pietro e Paolo, nucleo storico della città, con l’annessa cattedrale. Pranzo libero. Pomeriggiodedicato alla visita al Museo Hermitage, ospitato all’interno delle sale del Palazzo d’Inverno, composto da cinque costruzioni. Questo grande museo, vero fiore all’occhiello della “città di Pietro”, raccoglie una magnifica collezione di capolavori delle maggiori scuole europee, da Raffaello a Rubens, Rembrant, Picasso e altri artisti famosi.

3° GIORNO: IN TRAGHETTO A HELSINKI

7° GIORNO: PUSHKIN E SALA D’AMBRA

Prima colazione in albergo a Tallin. Mattinata ancora a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Nel primo pomeriggio trasferimento libero al porto per la partenza con la motonave della compagnia TallinkSilja Line alle H. 16.30 per raggiungere alle H. 18.30 la vicina Helsinki conosciuta come la “città bianca del Nord” per il colore chiaro di molti edifici. All’arrivo trasferimento libero in albergo (cat. 4 stelle). Pernottamento. Pasti liberi.

Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo.Partenza, con guida parlante italiano, per raggiungere Pushkin, la residenza estiva che Caterina II volle far costruire nella suggestiva tenuta di Carskoe Selo, a 25 chilometri da San Pietroburgo. Opera dell’architetto Rastrelli, il palazzo è un vero gioiello dell’architettura barocca. Gli interni sono sfarzosi ed accolgono opere d’arte di gran pregio. Tra le sale più famose vi sono il Grande Salone del Rastrelli, decorato con intagli in legno dorato ed enormi specchi in cu si svolgevano i balli di gala e la Sala da pranzo verde del Cameron con bassorilievi in stile pompeiano. Ingresso nella Sala d’Ambra, rivestita da pannelli d’ambra purissima raffiguranti scene ottenute con la tecnica del mosaico fiorentino.Ma la magia della Reggia di Caterina a Pushkin è legata anche allo splendido parco che si estende alle spalle del

56

1° GIORNO: ITALIA - TALLIN Partenza dall’Italia con volo di linea per raggiungere Tallin capitale dell’Estonia; fondata dai danesi conserva l’antico borgo fortificato di epoca medievale che risulta essere uno dei meglio conservati del Nord Europa. All’arrivo trasferimento libero in albergo (cat. 4 stelle). Pernottamento.

2° GIORNO: TALLIN - VISITE Servizio di prima colazione e pernottamento in albergo a Tallin. Mattinata dedicata alla visita a piedi del centro storico: la Collina di Toompea, il Duomo protestante (esternamente) in stile gotico, la cattedrale ortodossa di Alexander Nevsky, la rinascimentale Piazza del Municipio con la chiesa di S. Nicola. Possibilità di prenotare facoltativamente una cena tipica medievale in ristorante. Pomeriggio a disposizione. Suggeriamo di effettuare la visita dell’area residenziale di Kadriorg presso la quale, oltre al bel parco, si trovano i resti del chiostro di Pirita, il convento di Santa Brigida e il fantastico anfiteatro naturale in cui si svolgono i maggiori festival della canzone folk e corale del paese. Il Palazzo e

4° GIORNO: HELSINKI - VISITE Servizio di prima colazione e pernottamento in albergo a Helsinki. Mattinata dedicata alla visita guidata a piedi del centro storico di questa moderna città, che si affaccia sul golfo di Finlandia, attorniata da una miriade di isolette, da un’impressione di estremo lindore, con le numerosissime aree verdi, i


8° GIORNO: RESIDENZA DI PETRODVOREZ Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Partenza per effettuare Una delle attrazioni turistiche più famose e popolari di San Pietroburgo: il palazzo e il parco di Peterhof (noto anche come Petrodvorets), spesso indicato come “la Versailles russa”. Versailles fu, in effetti, l’ispirazione per Pietro il Grande che ebbe il desiderio di costruire un palazzo imperiale nella periferia della sua nuova città e, dopo un tentativo fallito a Strelna, Peterhof, che significa “Corte di Pietro” in tedesco, è diventato il luogo per la costruzione del Palazzo Monplaisir, e successivamente del Grand Palace. L’imperatrice Elisabetta ordinò di ampliare il Grand Palace sia il parco che il famoso sistema di fontane, tra cui la spettacolare GrandCascade.Il lavoro fu interrotto dopo la morte di Pietro nel 1725, e Petrhof fu quasi abbandonato fino a quando la figlia di Pietro, Elisabetta, salì al trono nel 1740. Elisabetta commissionò il lavoro a Bartolomeo Rastrelli, che aveva già completato il Palazzo d’Estate a San Pietroburgo, per costruire un palazzo veramente regale. Rastrelli ha scelto di mantenere l’edificio originale nel suo disegno. Il risultato fu estremamente elegante e sorprendentemente sobrio, gli elementi in stile barocco cedettero il posto a quelli neoclassici. Il palazzo è maestoso, senza essere però opprimente.Le fontane di Peterhof sono una delle attrazioni turistiche più famose della Russia. Il più famoso complesso di fontane, la GrandCascade, che va dalla facciata nord del Grand Palace fino al Canale Marino, comprende 64 diverse fontane e oltre 200 statue bronzee, bassorilievi, e altre decorazioni. Al centro si erge la statua spettacolare di Rastrelli di Sansone che blocca le fauci di un leone. La grotta dietro la GrandCascade, che un tempo era utilizzata per piccole feste, contiene gli enormi tubi, originariamente in legno, che alimentano le fontane.Pranzo libero. Rientro nel pomeriggio in città.

le attrazioni da vedere sono veramente tante. All’arrivo trasferimento in albergo (cat. 4 stelle). Cena e pernottamento.

grafico all’aperto, ricostruzione espositiva della vita rurale del XVIII secolo in Lettonia. Pasti liberi.

10° GIORNO: CITTÀ -CREMLINO - ARMERIA 14° GIORNO: ESCURSIONE A RUNDALE Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a Mosca. Partenza, con guida parlante italiano, per raggiungere la Cittadella del Cremlino, sede istituzionale del presidente russo, visita del complesso e delle tre imponenti cattedrali: della Dormizione, dell’Annunciazione e dell’Arcangelo Michele. Proseguimento con la visita del Palazzo dell’Armeria, all’interno del quale è ospitato uno dei più ricchi e famosi musei di Arte Applicata di tutta la Russia, con i preziosi tesori degli zar. Nel pomeriggio visita panoramica della città: il lungo Moskova, il quartiere Tverskaja con la piazza Teatralnaja e il Bolshoj, la Piazza Rossa, ove sorge il Cremlino e la belvedere della Collina dei Passeri. Rientro in albergo. Pranzo libero.

Servizio di prima colazione e pernottamento in albergo a Riga. Mattinata dedicata all’ escursione aRundale, situata a circa 66 chilometri da Riga. Visita al suo meraviglioso castello in stile barocco, spesso definito “Piccola Versailles”. L’edificio fu costruito nel XVIII sec. dall’architetto italiano Bartolomeo Rastrelli, lo stesso che progettò molti degli edifici più belli di San Pietroburgo. Il castello di Rundale dispone di 138 locali ed è circondato da uno scenografico parco.Pranzo libero. Rientro in città e tempo libero. Cena in ristorante tipico.

15° GIORNO: RIGA - ITALIA Prima colazione in albergo a Riga. Trasferimento libero in aeroporto per la partenza con volo di linea di rientro in Italia.

11° GIORNO: SERGEV POSAD Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a Mosca. Partenza, con guida parlante italiano, per effettuare l’escursione a SerghievPosad, città santa ortodossa e sede del celebre Monastero (ingresso incluso) centro della vita religiosa dei Russi. Si trova a 74 km da Mosca; ebbe un ruolo fondamentale nella storia di Mosca e dello stato russo come difesa dagli invasori. Fu fondato da San Sergio di Rodonez del XIV sec. Rientro in città. Pranzo libero.

57

12° GIORNO: ARBAT - IN VOLO A RIGA Prima colazione in albergo a Mosca. Mattinata dedicata alla visita ad alcune tra le più belle stazioni della storica metropolitana di Mosca. Estesa per quasi tutta la capitale, è il secondo sistema di trasporto più frequentato al mondo. Passeggiata lungo l’Arbat, una delle poche isole pedonali della capitale russa. In tempo utile trasferimento in aeroporto per la partenza con volo di linea diretto alle H. 15.25 per raggiungere alle H. 17.10 Riga da sempre importante crocevia commerciale dei viaggiatori provenienti dall’Europa e diretti in Asia e in Grecia. All’arrivo trasferimento libero in albergo (cat. 4 stelle). Pernottamento. Pasti liberi.

9° GIORNO: IN TRENO A MOSCA

13° GIORNO: RIGA - VISITE

Prima colazione in albergo a San Pietroburgo. Mattinata a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Suggeriamo di effettuare una suggestiva mini-crociera lungo i canali per ammirare la città, definita la Venezia del Nord, da un’insolita prospettiva. Rientrando negli stretti canali, le viste più indimenticabili sono quelle che ci regalano la Chiesa del Sangue Versato e l’imponente cupola dorata della Cattedrale di Sant’Isacco. Pranzo libero. Trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza con treno veloce Sapsanalle H.13.00 per raggiungere alle H. 17.30 Mosca con i suoi 12 milioni di abitanti, è la città più popolosa d’Europa e la terza come estensione. Grazie ai suoi 1000 anni di storia

Servizio di prima colazione e pernottamento in albergo a Riga. Mattinata dedicata alla visita a piedi del centro storico di questa affascinante città; fondata grazie agli insediamenti dei primi commercianti giunti dai paesi limitrofi, considerata il mercato più antico d’Europa pur vantando una popolazione assolutamente cosmopolita. Si ammireranno la chiesa di San Pietro, l’antico Palazzo delle Corporazioni, la Porta Svedese, il complesso architettonico dei Tre Fratelli, il Parlamento, il Duomo ed infine l’antico quartiere che raccoglie gli edifici in stile “ Jugendstill”. Pomeriggio a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Suggeriamo di effettuare la visita al Museo Etno-

BALTICO E RUSSIA GRAN TOUR

Gran Palazzo per quasi 600 ettari. Il parco ospita uno dei primi esempi di giardino all’inglese in Russia, ed è arricchito da numerosi ponti, laghi, monumenti e padiglioni. Pranzo libero. Rientro in città.

Viaggio: Tracce di Viaggio Date di Partenza: su richiesta Quote: da quantificare


TRAINGOLO BALTICO

TRIANGOLO BALTICO

58

1° GIORNO: ITALIA - STOCCOLMA Partenza dall’Italia con volo di linea per raggiungere Stoccolma, centro di riferimento economico e culturale della Svezia. La città si sviluppa su quattordici isole che affiorano nel punto ove il lago Malaren incontra il Mar Baltico, creando uno scenario assolutamente affascinante. Proprio per queste sue caratteristiche è stata soprannominata la “Venezia del Nord”. All’arrivo trasferimento in albergo (cat. 4 stelle). Pernottamento. Cena libera.

2° GIORNO: STOCCOLMA - VISITE Servizio di prima colazione a buffet e pernottamento in albergo a Stoccolma. Incontro con l’ accompagnatore ed inizio della visita della città con guida locale in italiano: si inizierà dal Fjällgaatan per godere della magnifica vista della città di Stoccolma, costruita su 14 isole. Potrete ammirare la città vecchia con i suoi affascinanti vicoletti lastricati di ciottoli, il palazzo reale, la cattedrale, il Palazzo del Municipio che ospita annualmente la serata di gala per i Premi Nobel. Pomeriggio a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Pasti liberi.

3° GIORNO: IN NAVE A HELSINKI Prima colazione a buffet in albergo. Mattinata a disposizione con l’accompagnatore per shopping o per ulteriori visite. Sugge-

riamo una visita al Museo Vasa che contiene l’unica nave del 1600 ancora intatta ai giorni nostri; l’escursione al Castello di Drottningholm che si raggiunge in battello attraverso il Lago Malaren. Pranzo libero. Nel pomeriggio trasferimento in autopullman al porto di Stoccolma ed imbarco sulla motonave Tallink Silja Line per raggiungere Helsinki. Cena a buffet a bordo. Pernottamento.

meglio conservati del Nord Europa. Sbarco e trasferimento in albergo (cat. 4 stelle), pernottamento. Nel pomeriggio visita a piedi con guida locale parlante italiano: la Collina di Toompea, il Duomo protestante (esternamente) in stile gotico, la cattedrale ortodossa di Alexander Nevsky, la rinascimentale Piazza del Municipio con la chiesa di S. Nicola.

4° GIORNO: HELSINKI - VISITE

6° GIORNO: PARNU - RIGA - VISITE

Prima colazione a bordo. Sbarco e immediata visita, con guida locale parlante italiano, di Helsinki conosciuta come la “città bianca del Nord” per il colore chiaro di molti edifici. La città, che si affaccia sul golfo di Finlandia, attorniata da una miriade di isolette, da un’impressione di estremo lindore, con le numerosissime aree verdi, i grandi viali alberati, le costruzioni di granito bianco. Termine della vista in albergo (cat. 4 stelle). Pernottamento. Pomeriggio a disposizione per visite di particolare interesse con l’assistenza dell’accompagnatore. Pasti liberi.

Prima colazione a buffet in albergo. Partenza in autopullman per raggiungere Parnu, breve sosta in questa tradizionale località di villeggiatura e di cure termali nel sud dell’Estonia. Proseguimento per raggiungere Riga, in passato importante crocevia commerciale dei viaggiatori provenienti dall’Europa e diretti in Asia e in Grecia. Pranzo libero. Incontro con la guida locale parlante italiano per effettuare la visita di questa affascinante città; fondata grazie agli insediamenti dei primi commercianti giunti dai paesi limitrofi, considerata il mercato più antico d’Europa pur vantando una popolazione assolutamente cosmopolita. Si ammireranno la chiesa di San Pietro, l’antico Palazzo delle Corporazioni, la Porta Svedese, il complesso architettonico dei Tre Fratelli, il Parlamento, il Duomo ed infine l’antico quartiere che raccoglie gli edifici in stile “ Jugendstill”. Cena e pernottamento in albergo (cat. 4 stelle).

5° GIORNO: IN NAVE A TALLIN - VISITE Prima colazione a buffet in albergo. Trasferimento in autopullman al porto per l’imbarco sulla motonave della Silja Line per raggiungere Tallin: capitale dell’Estonia; fondata dai danesi conserva l’antico borgo fortificato di epoca medievale che risulta essere uno dei


duali di particolare interesse. Suggeriamo di effettuare l’escursione a Petrodvorez, a 30 Km. circa da San Pietroburgo, la residenza estiva di Pietro il Grande, che la volle più splendida di Versailles. Impareggiabile lo splendore dei palazzi, padiglioni e il superbo parco disposto su tre terrazze naturali collegate da scalinate e impreziosite da fontane e cascate.

7° GIORNO: IN VOLO A SAN PIETROBURGO Prima colazione in albergo a Riga. Intera giornata ancora a disposizione per visite individuali di particolare interesse. Suggeriamo di effettuare la visita al Museo Art Nuveau, costruito all’interno dell’antico quartiere che raccoglie gli edifici in stile “ Jugendstill”. Nel pomeriggio trasferimento libero in aeroproto per la partenza con volo di linea diretto per raggiungere San Pietroburgo: costruita nel Settecento per volere di Pietro il Grande, è uno stupefacente esempio di architettura pensata a tavolino, coi suoi eleganti palazzi allineanti sul fiume Neva e sui canali, le chiese imponenti, i teatri storici e lo spettacolare museo Hermitage. All’arrivo trasferimento in albergo (cat. 4 stelle). Cena e pernottamento.

Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Mattinata dedicata alla visita al Museo Hermitage, ospitato all’interno delle sale del Palazzo d’Inverno, composto da cinque costruzioni. Questo grande museo, vero fiore all’occhiello della “città di Pietro”, raccoglie una magnifica collezione di capolavori delle maggiori scuole europee, da Raffaello a Rubens, Rembrant, Picasso e altri artisti famosi. La visita include anche l’ingresso al Palazzo dello Stato Maggiore (di fronte all’Hermitage), ove dal 1 Gennaio 2015 è stata spostata la collezione degli Impressionisti. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per visite individuali di particolare interesse, oppure possibilità di restare all’interno del museo per proseguire la visita individualmente.

TRAINGOLO BALTICO

9° GIORNO: MUSEO HERMITAGE

10° GIORNO: PUSHKIN E SALA D’AMBRA

59

Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Partenza, con guida parlante italiano, per raggiungere Pushkin, la residenza estiva che Caterina II volle far costruire nella suggestiva tenuta di Carskoe Selo, a 25 chilometri da San Pietroburgo. Opera dell’architetto Rastrelli, il palazzo è un vero gioiello dell’architettura barocca. Gli interni sono sfarzosi ed accolgono opere d’arte di gran pregio. Tra le sale più famose vi sono il Grande Salone del Rastrelli, decorato con intagli in legno dorato ed enormi specchi in cu si svolgevano i balli di gala e la Sala da pranzo verde del Cameron con bassorilievi in stile pompeiano. Ingresso nella Sala d’Ambra, rivestita da pannelli d’ambra purissima raffiguranti scene ottenute con la tecnica del mosaico fiorentino. Ma la magia della Reggia di Caterina a Pushkin è legata anche allo splendido parco che si estende alle spalle del Gran Palazzo per quasi 600 ettari. Il parco ospita uno dei primi esempi di giardino all’inglese in Russia, ed è arricchito da numerosi ponti, laghi, monumenti e padiglioni. Pranzo libero. Rientro in città.

11° GIORNO: SAN PIETROBURGO - ITALIA 8° GIORNO: CITTÀ E FORTEZZA Prima colazione, cena e pernottamento in albergo a San Pietroburgo. Mattinata dedicata alla visita panoramica della città: il piazzale delle Colonne Rostrate, il Campo di Marte, la Piazza del Palazzo con la famosa Colonna di Granito e la piazza S. Isacco. Eleganti piazze e lussuosi palazzi, un dedalo di canali rendono la città unica. Ingresso alla Fortezza dei S.S. Pietro e Paolo, nucleo storico della città, con l’annessa cattedrale. Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per visite indivi-

Prima colazione in albergo a San Pietroburgo. In tempo utile trasferimento in aeroporto per la partenza con volo di linea di rientro in Italia.

Viaggio: Tracce di Viaggio Date di Partenza: su richiesta Quote: da quantificare


TRANSIBERIANA: DA MOSCA A PECHINO

TRANSIBERIANA: DA MOSCA A PECHINO

60


Partenza dall’Italia con volo di linea per raggiungere Mosca, fondata nel 1147 dal principe Jurij Dolgorukij, è da sempre il cuore della vita politica, commerciale e religiosa di tutte le Russie. La Mosca di oggi è una moderna metropoli con più di nove milioni di abitanti e una cultura urbana cosmopolita, viva, in piena ebollizione politica, artistica economica e letterario. “Verità e immaginazione, realtà e mito si confrontano nel momento in cui il visitatore arriva a Mosca”. All’arrivo incontro con l’assistente locale e trasferimento in albergo (cat. 5 stelle). Cena e pernottamento.

2° GIORNO: MOSCA - VISITE -

IN TRENO

Prima colazione in albergo a Mosca. Partenza per effettuare la visita guidata panoramica della città: le cupole d’oro, la via Tverskaya , il teatro Bolshoi, la collina dei Passeri con l’Università Lomonosov, il Belvedere sul Moscova e lo Stadio Olimpico. Sosta sulla Piazza Rossa, a ridosso delle mura del Cremlino, ove sorge l’imponente Mausoleo di Lenin (esternamente), che custodisce le spoglie del grande statista e leader del comunismo, la cui salma imbalsamata riposa qui fin dal 1924. Visita esterna della Cattedrale di San Basilio, con le cupole a bulbo, quattro torri sovrastate da grandi cupole, un padiglione centrale ed altre quattro cupole minori, tutte dai differenti colori che rendono l’insieme un caleidoscopio unico al mondo ed infine la Cattedrale del Cristo Salvatore (esternamente). Pranzo in ristorante. Continuazione con la visita guidata alla Cittadella del Cremlino. Il Cremlino è senza dubbio il simbolo di Mosca. Ex cittadella zarista, oggi è la residenza del presidente russo, completamente fortificata. Sono venti le torri che si ergono sopra le mura, la più alta con i suoi 80 metri è chiamata Troitskaja.Il Cremlino è il complesso artistico e storico più significativo del Paese: il sito è incluso tra i beni patrimonio dell’Umanità protetti dall’Unesco e vanta al suo interno una lunga serie di siti ed edifici di grande valore. Tra questi si segnalano l’Arsenale del Cremlino – oggi sede del Reggimento del Cremlino – la Cattedrale dell’Assunzione realizzata nel 15esimo secolo alla cui lavorazione ha partecipato anche l’italiano Fieravanti, la Cattedrale dell’Arcangelo Michele e il Palazzo a punta di diamanti. Trasferimento alla stazione ferroviaria e imbarco sul treno privato speciale “Grand Trans-Siberian Express”. Sistemazione nella cabina della categoria prescelta. Cena di benvenuto e pernottamento in treno.

TRANSIBERIANA: DA MOSCA A PECHINO

1° GIORNO: ITALIA - MOSCA

61


TRANSIBERIANA: DA MOSCA A PECHINO

3° GIORNO: IN VIAGGIO PER EKATERINBURG fiume Ob per ammirare la città dall’acqua e sitare alcune case tipiche in legno. Pic-nic

62

Servizio di pensione completa. Giornata di viaggio in treno. Attraverso paesaggi infiniti di boschi, laghi e piccoli paeselli e anche i Monti Urali. Arrivo in serata a Ekaterinburg: capitale amministrativa ed economica della regione degli Urali, che tracciano il confine naturale tra Asia ed Europa. Sino agli inizi degli anni ’90 Ekaterinburg era chiusa agli stranieri a causa della sua importanza militare. All’arrivo trasferimento in albergo (cat. 4 stelle) e pernottamento.

4° GIORNO: EKATERINBURG -

IN TRENO

Servizio di pensione completa. Giornata dedicata alla visita guidata di Ekaterinburg. Fondata nel 1723 dallo zar Pietro I come città industriale, all’inizio del XX secolo era già uno dei centri più grandi ed importanti della Siberia per finanza, industria e cultura. Ekaterinburg in realtà si chiama ufficialmente Sverdlosk, in onore del braccio destro di Lenin che fu corresponsabile dell’uccisione dei Romanov nel 1918 e che contribuì al passaggio dallo zarismo alla dittatura del proletariato. E’ conosciuta infatti come luogo di esilio ed esecuzione dell’ultimo zar Nicola II e della sua famiglia. La città vanta un bel centro storico ove si potrà ammirare la Cattedrale sul Sangue, costruita nel luogo dove lo zar vanta un bel centro storico ove si potrà ammirare l’Obelisco che segna il confine virtuale tra Europa e Asia e la Cattedrale sul Sangue, costruita nel luogo dove gli zar vennero uccisi. Rientro a bordo e partenza alle H. 20.00. Pernottamento in treno.

5° GIORNO: NOVOSIBIRSK Servizio di pensione completa. Giornata di viaggio in treno attraverso le pianure della Siberia che, benchè significhi letteralmente “Terra che dorme”, appare nelle sue grandi città sorprendentemente densa di vita, di progresso e di impulso verso il futuro. Arrivo alle H. 17.00 a Novosibirsk, che con 1,5 milioni di abitanti risulta la terza città della Russia e la più importante della regione. È stata fondata, quasi dal nulla, nel 1893 perché qui fu edificato dallo zar Alessandro il primo ponte della ferrovia Transiberiana sul fiume Ob, diventato ora un monumento. All’arrivo trasferimento in albergo (cat. 4 stelle) e pernottamento.

6° GIORNO: NOVOSIBIRSK -

IN TRENO

Servizio di pensione completa. Mattinata dedicata alla visita guidata di Novosibirsk. Tra i monumenti più importanti si potranno ammirare: il Teatro dell’opera e del balletto che sorge nella piazza centrale ed uno dei più importanti teatri russi; la cattedrale ortodossa Alexander Nevsky costruita in stile neo-bizantino tra il 1896 e il 1899, la cui progettazione fu influenzata dalla chiesa Nostra Signora Misericordiosa di San Pietroburgo, costruita pochi anni prima; la Cappella di San Nicola con la sua bellissima cupola d’oro; la Piazza Lenin attorno alla quale la città venne fondata. Nel pomeriggio mini-crociera sul

avvicinare il grande ponte che lo attraversa su cui passa proprio la Transiberiana. Rientro a bordo e partenza alle H. 18.00. Pernottamento in treno.

7° GIORNO: KRASNOYARSK -

IN TRENO

Servizio di pensione completa. Alle H. 09.00 arrivo a Krasnoyarsk che sorge nella Siberia orientale, sulle rive del fiume Yenisey, uno dei maggiori bacini fluviali con sbocco nell’Oceano Glaciale Artico. Krasnojarsk ha prestato alla banconota russa da dieci rubli l’immagine del suo famoso ponte e della diga idroelettrica di Divnogorsk. Sbarco e immediata visita panoramica della città, conosciuta soprattutto per la Riserva Naturale Stolby: parco nazionale dal 1925 e vero paradiso degli arrampicatori. Rientro a bordo e partenza alle H. 14.00. Pernottamento in treno.

8° GIORNO: IRKUTSK - VISITA Servizio di pensione completa. Alle H. 09.00 arrivo a Irkutsk: antica città siberiana, a circa 6000 chilometri da Mosca, situata sulle rive del fiume Angara, che alla fine del XVII secolo, era un’importante punto di incontro per i viaggiatori che dalla Russia proseguivano per la Cina e la Mongolia. Sbarco e immediato inizio della visita panoramica di Irkutsk, giustamente considerata città-museo. Lungo le sue strade principali, Via Karl Marx e Via Lenin, l’originale architettura in legno, distrutta da un incendio nel 1879, è stata sostituita da imponenti edifici in pietra; si potranno ammirare: la chiesa Ortodossa, la Cattedrale, la torre cittadina, da dove si gode di una splendida vista sulla città, l’antico centro cittadino dove ancora oggi, si trovano le antiche case in legno, il museo di Decembristi. Al termine della visita si assisterà ad un concerto di musica classica organizzato all’interno di un edificio storico della città. Pernottamento in albergo (cat. 4 stelle) a Irkutsk.

9° GIORNO: LAGO BAIKAL -

IN TRENO

Servizio di pensione completa. Intera giornata dedicata all’escursione al Lago Baikal. Vanta diversi primati e numeri interessanti: è il lago più profondo al mondo, di 1637 metri, e per percorrere le sue coste, in una superficie di ben 31,722 km2, ci vorrebbero più di tre mesi. Il primato continua con le sue origini, datate pensate 25 milioni di anni e con il fatto che costituisce il 20% dell’acqua dolce dell’intero pianeta. Nessuno di questi record prepara alla bellezza del suo splendido paesaggio, un luogo predominato da un intenso colore blu, quello delle sue acque poste all’orizzonte del cielo siberiano. Il treno andrà a bassa velocità lungo la panoramica Ferrovia Circumbalkalica fra Sludianka e Porto Baikal, un tempo parte integrante della ferrovia transiberiana, oggi solo meta di treni turistici. Prima sosta in un piccolo paesino per scattare belle foto, avvicinare l’acqua limpida e fredda del lago e vi-

sulle rive del lago e, raggiunto Port Baikal, imbarco per una mini-crociera fino a Listvianka. Sosta in questa cittadina per ammirare la chiesa ortodossa di San Nicola, ricostruita nel 1990. Pranzo tipico siberiano con assaggio di “omul”, pesce tipico del lago Baikal. Rientro quindi a bordo del treno e partenza alle H. 15.30. Pernottamento in treno.

10° GIORNO: ULAN UDE -

IN TRENO

Servizio di pensione completa. Alle H. 09.00 arrivo a Ulan Ude capitale della Repubblica del Buryat, situata alla congiunzione dei fiumi Selenga e Uda. L’area è caratterizzata da una natura incontaminata, ed è un susseguirsi di templi buddisti e accampamenti nomadi. Ulan Ude la prima città lungo il percorso ad avere un aspetto un po’ meno russo e un po’ più asiatico. Al di là del centro, dove si susseguono edifici stalinisti e dove si può ammirare la testa di Lenin più grande del mondo, l’atmosfera che si respira non è propriamente russa. Lo dimostra il fatto che la maggioranza dei Buriati, una popolazione di origine mongola, vive nei dintorni della città. O, ancora, che il più grande complesso buddhista della Russia si trova a pochi chilometri da qui. Sbarco e immediata visita panoramica della città e ad piccolo villaggio chiamato: dei “Vecchi Credenti” che ha mantenuto intatto lo stile di vita dei suoi antenati e dove si potrà gustare un tipico pranzo russo preparato in casa. Rientro a bordo del treno e partenza alle H. 15.00. Il Grand Trans-Siberian Express passerà dalla linea transiberiana principale alla linea transmongolica per procedere nel suo viaggio verso Ulaanbaatar. Arrivo in serata alla frontiera con la Mongolia. Senza dover scendere dal treno, verranno espletate le formalità doganali di ingresso per poter proseguire in territorio mongolo. Pernottamento in treno.

11° GIORNO: ULAN BATOR - VISITE Servizio di pensione completa. Arrivo alle H. 10.00 a Ulan Bator, la capitale e principale città della Mongolia, situata nella parte centro-settentrionale del paese. Il suo nome, attribuito dal 1924, significa “Eroe Rosso”. Sbarco e immediata visita della città:, la piazza centrale di Sukhabaatar, il Museo di Bogd Khan utilizzato in passato come residenza d’inverno del khan, il monumento di Zaisan ubicato su un belvedere che si eleva sopra la città, da cui si gode uno suggestivo panorama. Visita al famoso Monastero di Ghandan che all’inizio del XIX sec. era una vera e propria città nella città e contava 50.000 abitanti e un centinaio di templi. Nel 1937 gran parte dei templi vennero distrutti e solo nel 1990 sono riprese le normali cerimonie buddiste; attualmente nel complesso si contano 600 monaci. Partecipazione ad uno spettacolo di musica e balli folcloristici. In serata cena tradizionale mongola in tipico stile Hot Pot. Pernottamento in albergo (cat. 4 stelle).stelle).


Servizio di pensione completa. Pernottamento in albergo a Ulan Bator. Intera giornata dedicata alla indimenticabile escursione al Parco Nazionale di Terelj, a circa 50 chilometri dalla capitale, posto a 1600 metri di altitudine. Oltre alla bellezza del paesaggio sosta per ammirare la spettacolare Roccia della Tartaruga. Sosta presso una famiglia di nomadi per scoprire il fascino di vivere in una “urta” tipica abitazione del luogo. Rientro a Ulan Bator per assistere ad uno spettacolo organizzato per i partecipanti del treno che proporrà due discipline, lotta e tiro con l’arco, del famoso Festival Nazionale di Nadam che si tiene tutti gli anni in Luglio ed ha origine molto antiche.

13° GIORNO: MUSEO NAZIONALE PECHINO Servizio di pensione completa. Mattinata dedicata alla visita del Museo Storico di Ulan Bator che narra la lunga storia dei mongoli dai tempi di Genghis Khan fino ad oggi. Nel pomeriggio visita ad un laboratorio ove viene lavorato e confezionato il cachemire. In serata trasferimento all’aeroporto e partenza con volo (di circa 2 ore) per raggiungere Pechino: capitale della Repubblica Popolare Cinese, è il centro politico, culturale e di scambio internazionale del paese. Ha la giurisdizione di 18 distretti su un’area di 17.000 chilometri quadrati e una popolazione di 11,68 milioni di persone. Situata nella parte settentrionale delle pianure della Cina del nord, ha un clima semi-umido e le quattro stagioni distinte, con autunni e primavere brevi e lunghe estati e inverni. Pechino è famosa nel mondo per la sua cultura e la sua lunga storia. Circa 700.000 anni fa, l’Homo Pekinensis, uomo primitivo dell’era pleistocene, visse a Zhoukoudian, situata nei pressi della capitale. Nel 938 d.C la città fu capitale della dinastia Liao (907-1125); in seguito fu capitale delle dinastie Im (1115-1234), Yuan (1279-1368), Ming (1368- 1644) e infine Qing (1644- 1911), per un totale di oltre 800 anni. All’arrivo trasferimento in albergo (cat. 5 stelle) e pernottamento.

14° GIORNO: PECHINO - VISITE Servizio di prima colazione e pernottamento in albergo a Pechino. Mattinata dedicata alla visita della Grande Muraglia con i suoi tortuosi muri in pietra e le torri di avvistamento si estende da est a ovest in tutta la Cina. La sua lunghezza (quasi 6500 chilometri) è maggiore della metà del diametro terrestre e 4 volte la larghezza degli Stati Uniti d’America. Ideata nel terzo secolo AC per difendere il regno dell’imperatore Qin Shi Huang (lo stesso che fece creare l’esercito di terracotta di Xian) dalle invasioni dei barbari, fu portata a termine solo durante la dinastia Ming (1368-1644) e riconsolidata nei punti dove ormai era sgretolata dalla dinastia successiva, la dinastia Qing. Da allora i lavori di ricostruzione furono interrotti fino al 1955 quando la Repubblica Popolare Cinese ricostruì la sezione di Badaling per aprirla al pub-

blico nel 1957. Da allora molte altre sezioni vennero ricostruite o restaurate e oggi si possono osservare con la stessa maestosità che dovevano avere in passato. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita del Palazzo Imperiale: la Città Proibita. Situata nel cuore vero e proprio di Pechino, ospitò 24 imperatori delle dinastie Ming (1368–1644) e Qing (1644–1911). La costruzione del grande palazzo cominciò durante il quarto anno di reggenza dell’imperatore Yongle della dinastia Ming (1406), e terminò nel 1420. Nei tempi antichi, l’imperatore dichiarò di essere il figlio del Cielo, e quindi la forza suprema del Cielo fu conferita a lui. La residenza degli imperatori sulla Terra fu costruita come riproduzione del Palazzo Viola dove si riteneva che Dio risiedesse in Paradiso. Un luogo così divino era senza dubbio proibito alla gente comune ed è per questo che venne chiamata Città Proibita. La Città Proibita copre un’area di circa 72 ettari con una superficie totale di circa 150.000 metri quadrati. E’ costituita da 90 palazzi e cortili, 980 edifici e 8.704 stanze. Per rappresentare la forza suprema dell’imperatore conferitagli da Dio, e che il luogo in cui viveva era il centro del mondo, tutti gli ingressi, i palazzi e le altre strutture della Città Proibita furono disposti secondo l’asse centrale nord-sud di Pechino. Per sicurezza la Città Proibita è recintata da 10 metri di alta cinta muraria, che ha una circonferenza di 3.430 metri. Ad ogni angolo della Città Proibita, vi sono magnifiche torri dell’orologio, che in passato erano rigidamente sorvegliate. Attorno alla città c’è un fossato come prima linea di difesa. Cena di commiato in uno dei famosi ristoranti della capitale a base di anatra laccata.

15° GIORNO: PECHINO - ITALIA Prima colazione in albergo a Pechino. Trasferimento in tempo utile in albergo per la partenza con volo di linea di rientro in Italia.

19/05 . 21/07 . 11/08 .1/09

TRANSIBERIANA: DA MOSCA A PECHINO

12° GIORNO: ULAN BATOR - TERELJ

Quote: da 5.117 €

63

Viaggio: Treno . In Condivizsione Date di Partenza:

aggiornamenti : www.malanviaggi.it La Quota Comprende: Trasporto aereo con Voli di linea in classe economica • Trasporto in stiva di un bagaglio per persona • Trasporto aereo in classe turistica su voli di linea Mongolian Airlines da Ulaanbaatar a Pechino • Trasferimenti con servizio navetta aeroporto- albergo a Mosca ed a Pechino il 1° e il 15° giorno • 6 pernottamenti a bordo del Grande Espresso Transiberiano Mosca-Ulaanbaatar nella cabina della categoria prescelta • 8 pernottamenti negli alberghi indicati o similari di pari categoria in camera doppia standard con servizi privati • Servizio di pensione completa dalla cena del primo giorno alla prima colazione del quindicesimo giorno • Uso della doccia in albergo a Krasnoyarsk e Ulan Ude per i passeggeri che viaggiano nelle cabine di categoria Standard Economy e Standard Plus • Escursioni e visite dettagliate in programma a Mosca, Ekaterinburg, Novosibirsk, Krasnoyarsk, Irkutsk, Lago Baikal, Ulan Ude, Ulaanbaatar, Pechino • Conferenze a bordo, corso introduttivo di lingua russa, degustazione di vodka • Concerto classico privato ad Irkutsk • Eventi culturali secondo il programma • Guida parlante italianocome da scheda “in date di partenza”• Assicurazione medicobagaglio e Assistenza in Viaggio • Set di Viaggio. La Quota non comprende: le tasse aeroportuali; il visto consolare; la quota di iscrizione; l’annullamento del viaggio.


TRANSIBERIANA: DA PECHINO A MOSCA

TRANSIBERIANA: DA PECHINO A MOSCA

64


Partenza dall’Italia con volo di linea per raggiungere Pechino. Pernottamento a bordo.

2° GIORNO: PECHINO All’arrivo, trasferimento in albergo (cat. 5 stelle) cena e pernottamento. La camera sarà a disposizione a partire dalle H. 14.00. Intera giornata libera per relax o per scoprire individualmente la capitale della Repubblica Popolare Cinese: centro politico, culturale e di scambio internazionale del paese. Ha la giurisdizione di 18 distretti su un’area di 17.000 chilometri quadrati e una popolazione di 11,68 milioni di persone. Situata nella parte settentrionale delle pianure della Cina del nord, ha un clima semi-umido e le quattro stagioni distinte, con autunni e primavere brevi e lunghe estati e inverni. Pechino è famosa nel mondo per la sua cultura e la sua lunga storia. Circa 700.000 anni fa, l’Homo Pekinensis, uomo primitivo dell’era pleistocene, visse a Zhoukoudian, situata nei pressi della capitale. Nel 938 d.C la città fu capitale della dinastia Liao (907-1125); in seguito fu capitale delle dinastie Im (1115-1234), Yuan (1279-1368), Ming (1368- 1644) e infine Qing (1644- 1911), per un totale di oltre 800 anni.

3° GIORNO: LA GRANDE MURAGLIA Servizio di prima colazione e pernottamento in albergo a Pechino. Mattinata dedicata alla visita della Grande Muraglia con i suoi tortuosi muri in pietra e le torri di avvistamento si estende da est a ovest in tutta la Cina. La sua lunghezza (quasi 6500 chilometri) è maggiore della metà del diametro terrestre e 4 volte la larghezza degli Stati Uniti d’America. Ideata nel terzo secolo AC per difendere il regno dell’imperatore Qin Shi Huang (lo

stesso che fece creare l’esercito di terracotta di Xian) dalle invasioni dei barbari, fu portata a termine solo durante la dinastia Ming (1368-1644) e riconsolidata nei punti dove ormai era sgretolata dalla dinastia successiva, la dinastia Qing. Da allora i lavori di ricostruzione furono interrotti fino al 1955 quando la Repubblica Popolare Cinese ricostruì la sezione di Badaling per aprirla al pubblico nel 1957. Da allora molte altre sezioni vennero ricostruite o restaurate e oggi si possono osservare con la stessa maestosità che dovevano avere in passato. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita al Palazzo d’Estate, a nord-ovest della zona centrale di Pechino, definito il giardino imperiale meglio conservato al mondo e il più grande nel suo genere ancora esistente nella Cina moderna. Durante le caldi estati la famiglia imperiale preferiva i bei giardini e i padiglioni all’aperto del Palazzo d’Estate alle mura della Città Proibita. L’imperatrice vedova si trasferì a vivere qui per un po’ ti tempo, dando origine ad alcuni storie meravigliose di stravaganze ed eccessi. L’estate è il periodo migliore per visitare il Palazzo d’Estate. Il parco si estende attraverso le basse colline, compresa la Collina della Longevità, attorno al Lago Kunming, ed è diviso in tre zone principali (amministrazione, abitazione e relax). I meravigliosi edifici, le camminate, i cortili si perdono accanto al lago, lungo i corsi d’acqua e si arrampicano sui leggeri pendii delle colline. I ponti arcuati, le graziose passeggiate, i “corridoi” e i passaggi coperti decorati, il tutto accompagna i visitatori attraverso un continuo cambiare di scenari e paesaggi. Non a caso l’UNESCO nel 1998 ha aggiunto questo sito di 300 ettari alla Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Cena in ristorante a base di anatra laccata.

TRANSIBERIANA: DA PECHINO A MOSCA

1° GIORNO: ITALIA - PECHINO

65


TRANSIBERIANA: DA PECHINO A MOSCA

4° GIORNO: IN VOLO A ULAN BATOR

66

Servizio di pensione completa. Mattinata dedicata alla visita del Palazzo Imperiale: la Città Proibita. Situata nel cuore vero e proprio di Pechino, ospitò 24 imperatori delle dinastie Ming (1368–1644) e Qing (1644–1911). La costruzione del grande palazzo cominciò durante il quarto anno di reggenza dell’imperatore Yongle della dinastia Ming (1406), e terminò nel 1420. Nei tempi antichi, l’imperatore dichiarò di essere il figlio del Cielo, e quindi la forza suprema del Cielo fu conferita a lui. La residenza degli imperatori sulla Terra fu costruita come riproduzione del Palazzo Viola dove si riteneva che Dio risiedesse in Paradiso. Un luogo così divino era senza dubbio proibito alla gente comune ed è per questo che venne chiamata Città Proibita. La Città Proibita copre un’area di circa 72 ettari con una superficie totale di circa 150.000 metri quadrati. E’ costituita da 90 palazzi e cortili, 980 edifici e 8.704 stanze. Per rappresentare la forza suprema dell’imperatore conferitagli da Dio, e che il luogo in cui viveva era il centro del mondo, tutti gli ingressi, i palazzi e le altre strutture della Città Proibita furono disposti secondo l’asse centrale nord-sud di Pechino. Per sicurezza la Città Proibita è recintata da 10 metri di alta cinta muraria, che ha una circonferenza di 3.430 metri. Ad ogni angolo della Città Proibita, vi sono magnifiche torri dell’orologio, che in passato erano rigidamente sorvegliate. Attorno alla città c’è un fossato come prima linea di difesa. Pomeriggio dedicato alla visita del Tempio del Cielo, considerato come il più sacro dei templi imperiali di Pechino Era il luogo dove l’imperatore si recava ogni solstizio d’inverno per adorare il Cielo e a pregare solennemente per ottenere un buon raccolto. Da quando il suo dominio fu legittimato dal mandato ricevuto dal Cielo, un cattivo raccolto sarebbe potuto essere interpretato come la perdita del favore del Cielo e la minaccia della stabilità del suo regno. Quindi non era del tutto privo di interesse personale il fatto che l’imperatore pregasse fervidamente per un buon raccolto. Il design del complesso del Tempio del Cielo, fedele al suo scopo sacro, riflette le leggi cosmiche mistiche secondo le quali il tempio si trovava al centro dell’universo. Per cui, le complesse permutazioni numerologiche agiscono all’interno del suo design. In tempo utile trasferimento in aeroporto per la partenza con volo per raggiungere Ulan Bator: la capitale e principale città della Mongolia, situata nella parte centro-settentrionale del paese. Il suo nome, attribuito dal 1924, significa “Eroe Rosso”. All’arrivo trasferimento in albergo (cat. 4 stelle) e pernottamento.

5° GIORNO: ESCURSIONE A TERELJ Servizio di pensione completa. Pernottamento in albergo a Ulan Bator. Intera giornata dedicata alla indimenticabile escursione al Parco Nazionale di Terelj, a circa 50 chilometri dalla capitale, posto a 1600 metri di altitudine. Oltre alla bellezza del paesaggio sosta per ammirare la spettacolare Roccia

della Tartaruga. Sosta presso una famiglia di nomadi per scoprire il fascino di vivere in una “urta” tipica abitazione del luogo. Rientro a Ulan Bator per assistere ad uno spettacolo organizzato per i partecipanti del treno che proporrà due discipline, lotta e tiro con l’arco, del famoso Festival Nazionale di Nadam che si tiene tutti gli anni in Luglio ed ha origine molto antiche.

6° GIORNO: ULAN BATOR Servizio di pensione completa. Mattinata dedicata alla visita della città:, la piazza centrale di Sukhabaatar, il Museo di Bogd Khan utilizzato in passato come residenza d’inverno del khan, il monumento di Zaisan ubicato su un belvedere che si eleva sopra la città, da cui si gode uno suggestivo panorama. Visita al famoso Monastero di Ghandan che all’inizio del XIX sec. era una vera e propria città nella città e contava 50.000 abitanti e un centinaio di templi. Nel 1937 gran parte dei templi vennero distrutti e solo nel 1990 sono riprese le normali cerimonie buddiste; attualmente nel complesso si contano 600 monaci. Nel pomeriggio tasferimento alla stazione ferroviaria e imbarco sul treno privato speciale “Grand Trans-Siberian Express”. Sistemazione nella cabina della categoria prescelta e alle H. 16.00 circa partenza. Cena di benvenuto e pernottamento in treno.

7° GIORNO: ULAN UDE Servizio di pensione completa. Alle H. 09.00 arrivo a Ulan Ude capitale della Repubblica del Buryat, situata alla congiunzione dei fiumi Selenga e Uda. L’area è caratterizzata da una natura incontaminata, ed è un susseguirsi di templi buddisti e accampamenti nomadi. Ulan Ude la prima città lungo il percorso ad avere un aspetto un po’ meno russo e un po’ più asiatico. Al di là del centro, dove si susseguono edifici stalinisti e dove si può ammirare la testa di Lenin più grande del mondo, l’atmosfera che si respira non è propriamente russa. Lo dimostra il fatto che la maggioranza dei Buriati, una popolazione di origine mongola, vive nei dintorni della città. O, ancora, che il più grande complesso buddhista della Russia si trova a pochi chilometri da qui. Sbarco e immediata visita panoramica della città e ad piccolo villaggio chiamato: dei “Vecchi Credenti” che ha mantenuto intatto lo stile di vita dei suoi antenati e dove si potrà gustare un tipico pranzo russo preparato in casa. Rientro a bordo del treno e partenza alle H. 18.00. Pernottamento in treno .

8° GIORNO: LAGO BAIKAL - IRKUTSK Servizio di pensione completa. Alle H. 14.00 arrivo al Lago Baikal. Pomeriggio dedicato alla scoperta del lago, che vanta diversi primati e numeri interessanti: è il lago più profondo al mondo, di 1637 metri, e per percorrere le sue coste, in una superficie di ben 31,722 km2, ci vorrebbero più di tre mesi. Il primato continua con le sue origini, datate pensate 25 milioni di anni e con il fatto che costituisce il 20% dell’acqua dolce dell’intero pianeta. Nessuno di questi record

prepara alla bellezza del suo splendido paesaggio, un luogo predominato da un intenso colore blu, quello delle sue acque poste all’orizzonte del cielo siberiano. Il treno andrà a bassa velocità lungo la panoramica Ferrovia Circumbalkalica fra Sludianka e Porto Baikal, un tempo parte integrante della ferrovia transiberiana, oggi solo meta di treni turistici. Prima sosta in un piccolo paesino per scattare belle foto, avvicinare l’acqua limpida e fredda del lago e visitare alcune case tipiche in legno. Pic-nic sulle rive del lago e, raggiunto Port Baikal, imbarco per una mini-crociera fino a Listvianka. Sosta in questa cittadina per ammirare la chiesa ortodossa di San Nicola, ricostruita nel 1990. Pranzo tipico siberiano con assaggio di “omul”, pesce tipico del lago Baikal. Termine dell’escursione a Irkutsk: antica città siberiana, a circa 6000 chilometri da Mosca, situata sulle rive del fiume Angara, che alla fine del XVII secolo, era un’importante punto di incontro per i viaggiatori che dalla Russia proseguivano per la Cina e la Mongolia. Pernottamento in albergo (cat. 4 stelle).

9° GIORNO: IRKUTSK Servizio di pensione completa. Mattinata dedicata alla visita panoramica di Irkutsk, giustamente considerata città-museo. Lungo le sue strade principali, Via Karl Marx e Via Lenin, l’originale architettura in legno, distrutta da un incendio nel 1879, è stata sostituita da imponenti edifici in pietra; si potranno ammirare: la chiesa Ortodossa, la Cattedrale, la torre cittadina, da dove si gode di una splendida vista sulla città, l’antico centro cittadino dove ancora oggi, si trovano le antiche case in legno, il museo di Decembristi. Al termine della visita si assisterà ad un concerto di musica classica organizzato all’interno di un edificio storico della città. Rientro a bordo e partenza alle H. 18.00. Pernottamento in treno.

10° GIORNO: KRASNOYARSK Servizio di pensione completa. Alle H. 09.00 arrivo a Krasnoyarsk che sorge nella Siberia orientale, sulle rive del fiume Yenisey, uno dei maggiori bacini fluviali con sbocco nell’Oceano Glaciale Artico. Krasnojarsk ha prestato alla banconota russa da dieci rubli l’immagine del suo famoso ponte e della diga idroelettrica di Divnogorsk. Sbarco e immediata visita panoramica della città, conosciuta soprattutto per la Riserva Naturale Stolby: parco nazionale dal 1925 e vero paradiso degli arrampicatori. Nel pomeriggio mini-crociera sul fiume Yenisey. Rientro a bordo e partenza alle H. 18.00. Pernottamento in treno.

11° GIORNO: NOVOSIBIRSK Servizio di pensione completa. Alle H. 09.00 arrivo a Novosibirsk, che con 1,5 milioni di abitanti risulta la terza città della Russia e la più importante della regione. È stata fondata, quasi dal nulla, nel 1893 perché qui fu edificato dallo zar Alessandro il primo ponte della


28/05 . 2/07 . 13/08 .10/09

TRANSIBERIANA: DA PECHINO A MOSCA

ferrovia Transiberiana sul fiume Ob, diventato ora un monumento. Mattinata dedicata alla visita guidata di Novosibirsk. Tra i monumenti più importanti si potranno ammirare: il Teatro dell’opera e del balletto che sorge nella piazza centrale ed uno dei più importanti teatri russi; la cattedrale ortodossa Alexander Nevsky costruita in stile neo-bizantino tra il 1896 e il 1899, la cui progettazione fu influenzata dalla chiesa Nostra Signora Misericordiosa di San Pietroburgo, costruita pochi anni prima; la Cappella di San Nicola con la sua bellissima cupola d’oro; la Piazza Lenin attorno alla quale la città venne fondata. Nel pomeriggio mini-crociera sul fiume Ob per ammirare la città dall’acqua e avvicinare il grande ponte che lo attraversa su cui passa proprio la Transiberiana. Rientro a bordo e partenza alle H. 16.00. Pernottamento in treno.

Quote: da 4.658 €

67

12° GIORNO: EKATERINBURG Servizio di pensione completa. Alle H. 12.00 arrivo a Ekaterinburg: capitale amministrativa ed economica della regione degli Urali, che tracciano il confine naturale tra Asia ed Europa. Sino agli inizi degli anni ’90 Ekaterinburg era chiusa agli stranieri a causa della sua importanza militare. All’arrivo sbarco e visita guidata della città. Fondata nel 1723 dallo zar Pietro I come città industriale, all’inizio del XX secolo era già uno dei centri più grandi ed importanti della Siberia per finanza, industria e cultura. Ekaterinburg in realtà si chiama ufficialmente Sverdlosk, in onore del braccio destro di Lenin che fu corresponsabile dell’uccisione dei Romanov nel 1918 e che contribuì al passaggio dallo zarismo alla dittatura del proletariato. E’ conosciuta infatti come luogo di esilio ed esecuzione dell’ultimo zar Nicola II e della sua famiglia. La città vanta un bel centro storico ove si potrà ammirare la Cattedrale sul Sangue, costruita nel luogo dove lo zar vanta un bel centro storico ove si potrà ammirare l’Obelisco che segna il confine virtuale tra Europa e Asia e la Cattedrale sul Sangue, costruita nel luogo dove gli zar vennero uccisi. Pernottamento in albergo (cat. 4 stelle).

13° GIORNO: MOSCA Servizio di pensione completa. Ripreso posto sul treno, partenza alle H. 09.00 per un’intera giornata di viaggio in treno attraverso paesaggi infiniti di boschi, laghi e piccoli paeselli sullo sfondo dei Monti Urali. Pernottamento in treno.

14° GIORNO: MOSCA Servizio di pensione completa. Arrivo alle H. 11.00 a Mosca Mosca, fondata nel 1147 dal principe Jurij Dolgorukij, è da sempre il cuore della vita politica, commerciale e religiosa di tutte le Russie. La Mosca di oggi è una moderna metropoli con più di nove milioni di abitanti e una cultura urbana cosmopolita, viva, in piena ebollizione politica, artistica economica e letterario. “Verità e immaginazione, realtà e mito si confrontano nel mo-

mento in cui il visitatore arriva a Mosca”. All’arrivo immediata visita guidata alla Cittadella del Cremlino. Il Cremlino è senza dubbio il simbolo di Mosca. Ex cittadella zarista, oggi è la residenza del presidente russo, completamente fortificata. Sono venti le torri che si ergono sopra le mura, la più alta con i suoi 80 metri è chiamata Troitskaja.Il Cremlino è il complesso artistico e storico più significativo del Paese: il sito è incluso tra i beni patrimonio dell’Umanità protetti dall’Unesco e vanta al suo interno una lunga serie di siti ed edifici di grande valore. Tra questi si segnalano l’Arsenale del Cremlino – oggi sede del Reggimento del Cremlino – la Cattedrale dell’Assunzione realizzata nel 15esimo secolo alla cui lavorazione ha partecipato anche l’italiano Fieravanti, la Cattedrale dell’Arcangelo Michele e il Palazzo a punta di diamanti. Termine della giornata con la visita guidata panoramica della città: le cupole d’oro, la via Tverskaya , il teatro Bolshoi, la collina dei Passeri con l’Università Lomonosov, il Belvedere sul Moscova e lo Stadio Olimpico. Sosta sulla Piazza Rossa, a ridosso delle mura del Cremlino, ove sorge l’imponente Mausoleo di Lenin (esternamente), che custodisce le spoglie del grande statista e leader del comunismo, la cui salma imbalsamata riposa qui fin dal 1924. Visita esterna della Cattedrale di San Basilio, con le cupole a bulbo, quattro torri sovrastate da grandi cupole, un padiglione centrale ed altre quattro cupole minori, tutte dai differenti colori che rendono l’insieme un caleidoscopio unico al mondo ed infine la Cattedrale del Cristo Salvatore (esternamente). Pernottamento in albergo (cat. 5 stelle).

15° GIORNO: MOSCA - ITALIA Prima colazione in albergo a Mosca. Trasferimento in tempo utile in albergo per la partenza con volo di linea di rientro in Italia.

Viaggio: Treno . In Condivizsione Date di Partenza:

aggiornamenti : www.malanviaggi.it La Quota Comprende: Trasporto aereo con Voli di linea in classe economica • Trasporto in stiva di un bagaglio per persona • Trasporto aereo in classe turistica su volo di linea da Pechino a Ulan Bator • Trasferimenti dall’aeroporto all’albergo a Pechino il 1° giorno e dall’ albergo all’aeroporto a Mosca il 15° giorno • 6 pernottamenti a bordo del Grande Espresso Transiberiano Mosca-Ulaanbaatar nella cabina della categoria prescelta • 7 pernottamenti negli alberghi indicati o similari di pari categoria in camera doppia standard con servizi privati • Servizio di pensione completa dalla cena del primo giorno alla prima colazione del quindicesimo giorno • Uso della doccia in albergo a Krasnoyarsk e Ulan Ude per i passeggeri che viaggiano nelle cabine di categoria Standard Economy e Standard Plus • Escursioni e visite dettagliate in programma a Mosca, Ekaterinburg, Novosibirsk, Krasnoyarsk, Irkutsk, Lago Baikal, Ulan Ude, Ulaanbaatar, Pechino • Conferenze a bordo, corso introduttivo di lingua russa, degustazione di vodka • Concerto classico privato ad Irkutsk • Eventi culturali secondo il programma • Guida parlante italianocome da scheda “in date di partenza”• Assicurazione medicobagaglio e Assistenza in Viaggio • Set di Viaggio. La Quota non comprende: le tasse aeroportuali; il visto consolare; la quota di iscrizione; l’annullamento del viaggio.


TRANSIBERIANA: DA MOSCA AULAN BATOR

TRANSIBERIANA: DA MOSCA A ULAN BATOR

68


Partenza dall’Italia con volo di linea per raggiungere Mosca, fondata nel 1147 dal principe Jurij Dolgorukij, è da sempre il cuore della vita politica, commerciale e religiosa di tutte le Russie. La Mosca di oggi è una moderna metropoli con più di nove milioni di abitanti e una cultura urbana cosmopolita, viva, in piena ebollizione politica, artistica economica e letterario. “Verità e immaginazione, realtà e mito si confrontano nel momento in cui il visitatore arriva a Mosca”. All’arrivo incontro con l’assistente locale e trasferimento in albergo (cat. 5 stelle). Cena e pernottamento.

2° GIORNO: MOSCA - VISITE -

IN TRENO

Prima colazione in albergo a Mosca. Partenza per effettuare la visita guidata panoramica della città: le cupole d’oro, la via Tverskaya , il teatro Bolshoi, la collina dei Passeri con l’Università Lomonosov, il Belvedere sul Moscova e lo Stadio Olimpico. Sosta sulla Piazza Rossa, a ridosso delle mura del Cremlino, ove sorge l’imponente Mausoleo di Lenin (esternamente), che custodisce le spoglie del grande statista e leader del comunismo, la cui salma imbalsamata riposa qui fin dal 1924. Visita esterna della Cattedrale di San Basilio, con le cupole a bulbo, quattro torri sovrastate da grandi cupole, un padiglione centrale ed altre quattro cupole minori, tutte dai differenti colori che rendono l’insieme un caleidoscopio unico al mondo ed infine la Cattedrale del Cristo Salvatore (esternamente). Pranzo in ristorante. Continuazione con la visita guidata alla Cittadella del Cremlino. Il Cremlino è senza dubbio il simbolo di Mosca. Ex cittadella zarista, oggi è la residenza del presidente russo, completamente fortificata. Sono venti le torri che si ergono sopra le mura, la più alta con i suoi 80 metri è chiamata Troitskaja.Il Cremlino è il complesso artistico e storico più significativo del Paese: il sito è incluso tra i beni patrimonio dell’Umanità protetti dall’Unesco e vanta al suo interno una lunga serie di siti ed edifici di grande valore. Tra questi si segnalano l’Arsenale del Cremlino – oggi sede del Reggimento del Cremlino – la Cattedrale dell’Assunzione realizzata nel 15esimo secolo alla cui lavorazione ha partecipato anche l’italiano Fieravanti, la Cattedrale dell’Arcangelo Michele e il Palazzo a punta di diamanti. Trasferimento alla stazione ferroviaria e imbarco sul treno privato speciale “Grand Trans-Siberian Express”. Sistemazione nella cabina della categoria prescelta. Cena di benvenuto e pernottamento in treno.

TRANSIBERIANA: DA MOSCA A ULAN BATOR

1° GIORNO: ITALIA - MOSCA

69


TRANSIBERIANA: DA MOSCA A ULAN BATOR

3° GIORNO: IN VIAGGIO PER EKATERINBURG avvicinare il grande ponte che lo attraversa ciera fino a Listvianka. Sosta in questa citta-

70

Servizio di pensione completa. Giornata di viaggio in treno. Attraverso paesaggi infiniti di boschi, laghi e piccoli paeselli e anche i Monti Urali. Arrivo in serata a Ekaterinburg: capitale amministrativa della regione degli Urali, che tracciano il confine naturale tra Asia ed Europa. Sino agli inizi degli anni ’90 Ekaterinburg era chiusa agli stranieri a causa sua importanza militare. della All’arrivo trasferimento in albergo (cat. 4 stelle) e pernottamento.

4° GIORNO: EKATERINBURG -

IN TRENO

Servizio di pensione completa. Giornata dedicata alla visita guidata di Ekaterinburg. Fondata nel 1723 dallo zar Pietro I come città industriale, all’inizio del XX secolo era già uno dei centri più grandi ed importanti della Siberia per finanza, industria e cultura. Ekaterinburg in realtà si chiama ufficialmente Sverdlosk, in onore del braccio destro di Lenin che fu corresponsabile dell’uccisione dei Romanov nel 1918 e che contribuì al passaggio dallo zarismo alla dittatura del proletariato. E’ conosciuta infatti come luogo di esilio ed esecuzione dell’ultimo zar Nicola II e della sua famiglia. La città vanta un bel centro storico ove si potrà ammirare la Cattedrale sul Sangue, costruita nel luogo dove lo zar vanta un bel centro storico ove si potrà ammirare l’Obelisco che segna il confine virtuale tra Europa e Asia e la Cattedrale sul Sangue, costruita nel luogo dove gli zar vennero uccisi. Rientro a bordo e partenza alle H. 20.00. Pernottamento in treno.

5° GIORNO: NOVOSIBIRSK Servizio di pensione completa. Giornata di viaggio in treno attraverso le pianure della Siberia che, benchè significhi letteralmente “Terra che dorme”, appare nelle sue grandi città sorprendentemente densa di vita, di progresso e di impulso verso il futuro. Arrivo alle H. 17.00 a Novosibirsk, che con 1,5 milioni di abitanti risulta la terza città della Russia e la più importante della regione. È stata fondata, quasi dal nulla, nel 1893 perché qui fu edificato dallo zar Alessandro il primo ponte della ferrovia Transiberiana sul fiume Ob, diventato ora un monumento. All’arrivo trasferimento in albergo (cat. 4 stelle) e pernottamento.

6° GIORNO: NOVOSIBIRSK -

IN TRENO

Servizio di pensione completa. Mattinata dedicata alla visita guidata di Novosibirsk. Tra i monumenti più importanti si potranno ammirare: il Teatro dell’opera e del balletto che sorge nella piazza centrale ed uno dei più importanti teatri russi; la cattedrale ortodossa Alexander Nevsky costruita in stile neo-bizantino tra il 1896 e il 1899, la cui progettazione fu influenzata dalla chiesa Nostra Signora Misericordiosa di San Pietroburgo, costruita pochi anni prima; la Cappella di San Nicola con la sua bellissima cupola d’oro; la Piazza Lenin attorno alla quale la città venne fondata. Nel pomeriggio mini-crociera sul fiume Ob per ammirare la città dall’acqua e

su cui passa proprio la Transiberiana. Rientro a bordo e partenza alle H. 18.00. Pernottamento in treno.

7° GIORNO: KRASNOYARSK -

IN TRENO

Servizio di pensione completa. Alle H. 09.00 arrivo a Krasnoyarsk che sorge nella Siberia orientale, sulle rive del fiume Yenisey, uno dei maggiori bacini fluviali con sbocco nell’Oceano Glaciale Artico. Krasnojarsk ha prestato alla banconota russa da dieci rubli l’immagine del suo famoso ponte e della diga idroelettrica di Divnogorsk. Sbarco e immediata visita panoramica della città, conosciuta soprattutto per la Riserva Naturale Stolby: parco nazionale dal 1925 e vero paradiso degli arrampicatori. Rientro a bordo e partenza alle H. 14.00. Pernottamento in treno.

8° GIORNO: IRKUTSK - VISITA Servizio di pensione completa. Alle H. 09.00 arrivo a Irkutsk: antica città siberiana, a circa 6000 chilometri da Mosca, situata sulle rive del fiume Angara, che alla fine del XVII secolo, era un’importante punto di incontro per i viaggiatori che dalla Russia proseguivano per la Cina e la Mongolia. Sbarco e immediato inizio della visita panoramica di Irkutsk, giustamente considerata città-museo. Lungo le sue strade principali, Via Karl Marx e Via Lenin, l’originale architettura in legno, distrutta da un incendio nel 1879, è stata sostituita da imponenti edifici in pietra; si potranno ammirare: la chiesa Ortodossa, la Cattedrale, la torre cittadina, da dove si gode di una splendida vista sulla città, l’antico centro cittadino dove ancora oggi, si trovano le antiche case in legno, il museo di Decembristi. Al termine della visita si assisterà ad un concerto di musica classica organizzato all’interno di un edificio storico della città. Pernottamento in albergo (cat. 4 stelle) a Irkutsk.

9° GIORNO: LAGO BAIKAL -

IN TRENO

Servizio di pensione completa. Intera giornata dedicata all’escursione al Lago Baikal. Vanta diversi primati e numeri interessanti: è il lago più profondo al mondo, di 1637 metri, e per percorrere le sue coste, in una superficie di ben 31,722 km2, ci vorrebbero più di tre mesi. Il primato continua con le sue origini, datate pensate 25 milioni di anni e con il fatto che costituisce il 20% dell’acqua dolce dell’intero pianeta. Nessuno di questi record prepara alla bellezza del suo splendido paesaggio, un luogo predominato da un intenso colore blu, quello delle sue acque poste all’orizzonte del cielo siberiano. Il treno andrà a bassa velocità lungo la panoramica Ferrovia Circumbalkalica fra Sludianka e Porto Baikal, un tempo parte integrante della ferrovia transiberiana, oggi solo meta di treni turistici. Prima sosta in un piccolo paesino per scattare belle foto, avvicinare l’acqua limpida e fredda del lago e visitare alcune case tipiche in legno. Pic-nic sulle rive del lago e, raggiunto Port Baikal, imbarco per una mini-cro-

dina per ammirare la chiesa ortodossa di San Nicola, ricostruita nel 1990. Pranzo tipico siberiano con assaggio di “omul”, pesce tipico del lago Baikal. Rientro quindi a bordo del treno e partenza alle H. 15.30. Pernottamento in treno.

10° GIORNO: ULAN UDE -

IN TRENO

Servizio di pensione completa. Alle H. 09.00 arrivo a Ulan Ude capitale della Repubblica del Buryat, situata alla congiunzione dei fiumi Selenga e Uda. L’area è caratterizzata da una natura incontaminata, ed è un susseguirsi di templi buddisti e accampamenti nomadi. Ulan Ude la prima città lungo il percorso ad avere un aspetto un po’ meno russo e un po’ più asiatico. Al di là del centro, dove si susseguono edifici stalinisti e dove si può ammirare la testa di Lenin più grande del mondo, l’atmosfera che si respira non è propriamente russa. Lo dimostra il fatto che la maggioranza dei Buriati, una popolazione di origine mongola, vive nei dintorni della città. O, ancora, che il più grande complesso buddhista della Russia si trova a pochi chilometri da qui. Sbarco e immediata visita panoramica della città e ad piccolo villaggio chiamato: dei “Vecchi Credenti” che ha mantenuto intatto lo stile di vita dei suoi antenati e dove si potrà gustare un tipico pranzo russo preparato in casa. Rientro a bordo del treno e partenza alle H. 15.00. Il Grand Trans-Siberian Express passerà dalla linea transiberiana principale alla linea transmongolica per procedere nel suo viaggio verso Ulaanbaatar. Arrivo in serata alla frontiera con la Mongolia. Senza dover scendere dal treno, verranno espletate le formalità doganali di ingresso per poter proseguire in territorio mongolo. Pernottamento in treno.

11° GIORNO: ULAN BATOR - VISITE Servizio di pensione completa. Arrivo alle H. 10.00 a Ulan Bator, la capitale e principale città della Mongolia, situata nella parte centro-settentrionale del paese. Il suo nome, attribuito dal 1924, significa “Eroe Rosso”. Sbarco e immediata visita della città:, la piazza centrale di Sukhabaatar, il Museo di Bogd Khan utilizzato in passato come residenza d’inverno del khan, il monumento di Zaisan ubicato su un belvedere che si eleva sopra la città, da cui si gode uno suggestivo panorama. Visita al famoso Monastero di Ghandan che all’inizio del XIX sec. era una vera e propria città nella città e contava 50.000 abitanti e un centinaio di templi. Nel 1937 gran parte dei templi vennero distrutti e solo nel 1990 sono riprese le normali cerimonie buddiste; attualmente nel complesso si contano 600 monaci. Partecipazione ad uno spettacolo di musica e balli folcloristici. In serata cena tradizionale mongola in tipico stile Hot Pot. Pernottamento in albergo (cat. 4 stelle).

12° GIORNO: TERELJ Servizio di pensione completa. Pernottamento in albergo a Ulan Bator. Intera gior


19/05 . 21/07 . 11/08 .1/09

TRANSIBERIANA: DA MOSCA A ULAN BATOR

Quote: da 4.329 €

71

Viaggio: Treno . In Condivizsione Date di Partenza:

aggiornamenti : www.malanviaggi.it

nata dedicata alla indimenticabile escursione al Parco Nazionale di Terelj, a circa 50 chilometri dalla capitale, posto a 1600 metri di altitudine. Oltre alla bellezza del paesaggio sosta per ammirare la spettacolare Roccia della Tartaruga. Sosta presso una famiglia di nomadi per scoprire il fascino di vivere in una “urta” tipica abitazione del luogo. Rientro a Ulan Bator per assistere ad uno spettacolo organizzato per i partecipanti del treno che roporrà due discipline, lotta e tiro con l’arco, del famoso Festival Nazionale di Nadam che si tiene tutti gli anni in Luglio ed ha origine molto antiche.

13° GIORNO: ULAN BATOR - ITALIA Prima colazione in albergo a Ulan Bator. In tempo utile trasferimento in aeroporto per la partenza con volo di rientro in Italia.do dei Monti Urali. Pernottamento in treno.

La Quota Comprende: La Quota Comprende: Trasporto aereo con Voli di linea in classe economica • Trasporto in stiva di un bagaglio per persona • Trasferimenti dall’aeroporto all’albergo a Mosca il 1° giorno e dall’ albergo all’aeroporto a Ulan bator il 13° giorno • 6 pernottamenti a bordo del Grande Espresso Transiberiano Mosca-Ulaanbaatar nella cabina della categoria prescelta • 6 pernottamenti negli alberghi indicati o similari di pari categoria in camera doppia standard con servizi privati • Servizio di pensione completa dalla cena del primo giorno alla prima colazione del tredicesimo giorno • Uso della doccia in albergo a Krasnoyarsk e Ulan Ude per i passeggeri che viaggiano nelle cabine di categoria Standard Economy e Standard Plus • Escursioni e visite dettagliate in programma a Mosca, Ekaterinburg, Novosibirsk, Krasnoyarsk, Irkutsk, Lago Baikal, Ulan Ude, Ulaanbaatar • Conferenze a bordo, corso introduttivo di lingua russa, degustazione di vodka • Concerto classico privato ad Irkutsk • Eventi culturali secondo il programma • Guida parlante italianocome da scheda “in date di partenza”• Assicurazione medico-bagaglio e Assistenza in Viaggio • Set di Viaggio. La Quota non comprende: le tasse aeroportuali; il visto consolare; la quota di iscrizione; l’annullamento del viaggio.


IL MEGLIO DELL’UCRAINA

IL MEGLIO DELL’UCRAINA

72

1° GIORNO: ITALIA - KIEV Partenza dall’Italia con voli di linea per Kiev, grande città, ricca di verde e di ampi spazi urbani: la capitale della Repubblica Autonoma di Ucraina. All’arrivo, trasferimento nell’albergo della categoria prescelta. Cena e pernottamento.

2° GIORNO: SIMFEROPOLI - YALTA Prima colazione in albergo. Mattinata dedicata alla visita guidata di Kiev: la città antica con le Porte d’Oro, la Cattedrale di Santa Sofia, la più antica dell’Impero Russo, la Lavra delle Grotte, meta di pellegrinaggio di tutto il mondo ortodosso, la “Corte dei Mercanti”, il cuore della vita commerciale sin dall’antichità. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo nel primo pomeriggio per Simferopoli, città di mare ed una delle più note località dell’Ucraina. All’arrivo incontro con la guida e immediata visita panoramica della capitale della Crimea. Proseguimento per Yalta (85 Km. circa). Cena e pernottamento nell’albergo della categoria prescelta.

3° GIORNO: SEBASTOPOLI - RAY Mezza pensione in albergo a Yalta. Partenza per Sebastopoli (80 Km. circa), centro strategico di difesa durante la guerra in Crimea. Visita panoramica di questa città affacciata sul Mar Nero e fondata dai Greci con il nome di “Cherson”. Nel pomeriggio arrivo a Bakchci-

saray (50 Km. circa) per la visita al Palazzo del Kan: monumentale architettura del XVI sec. nel cui interno si trova la “Fontana delle Lacrime” di pushkiniana memoria.

4° GIORNO: ODESSA Prima colazione in albergo. Partenza per una lunga tappa (550 Km. circa) che ci condurrà a Odessa, anch’essa in eccellente posizione sul Mar Nero, soprannominata “La finestra del sud dell’Europa”. Importante centro commerciale. Nel 1905 fu luogo della rivolta operaia resa famosa dal film di Eisenstejn “La Corazzata Potemkin”. Liberta dalle truppe naziste dall’Armata Rossa nel 1944, la città divenne parte dell’Ucraina solo nel 1991, dopo la caduta del Muro di Berlino. Centro termale e principale porto del Mar Nero, è visitata spesso dai croceristi di tutto il mondo. Cena e pernottamento nell’albergo della categoria prescelta.

5° GIORNO: (VISITE) - ITALIA Prima colazione in albergo. Mattinata dedicata alla visita di questa città, che conserva una moltitudine di monumenti e magnifici insiemi architettonici. Termine della visita direttamente in aeroporto e partenza per il rientro in Italia.

Viaggio: Tracce di Viaggio Date di Partenza: su richiesta Quote: da quantificare


KIEV, MOSCA E SAN PIETROBURGO

KIEV, MOSCA E SAN PIETROBURGO

73

1° GIORNO: ITALIA - KIEV Partenza dall’Italia con voli di linea per raggiungere Kiev, capitale dell’Ucraina e maggiore città del Paese, fondata nel V secolo. Trasferimento in albergo (cat. 4 stelle). Pernottamento.

2° GIORNO: (VISITE) Pernottamento e prima colazione in albergo. Visita guidata di questa città, fondata nel V sec., importante snodo tra Costantinopoli e la Scandinavia, madre di tutti i popoli di origine slava. Ingresso alla Cattedrale di Santa Sofia e alla Chiesa di Sant’Andrea, progettata dall’italiano Rastrelli, come cappella privata dell’imperatrice Elisabetta.

3° GIORNO: IN TRENO A MOSCA Prima colazione in albergo. In mattinata visita guidata al Monastero Pedherskaya Lavra e alle sue grotte. Costituito da circa 80 strutture tra chiese, musei, grotte-sepolcri rappresenta un’importante monumento architettonico. Trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza in treno alle H. 19.30 circa per Mosca. Pernottamento in treno.

4° GIORNO: (VISITE) Arrivo alle ore 06.30 circa, trasferimento in città, prima colazione e incontro con la guida parlante italiano per effettuare la visita pa-

noramica della città e di alcunetra le piu’ belle stazioni della storica Metropolitana. Trasferimento in albergo (cat. 4 stelle). Pomeriggio libero.

8° GIORNO: GIORNATA LIBERA

Pernottamento e prima colazione in albergo. Intera giornata a disposizione. Suggeriamo: visita alla Galleria Tretjakovskaja, che raccoglie il meglio della scultura e pittura russe di tutti i tempi; visita al Museo delle Belle Arti di Pushkin.

Servizio di pernottamento e prima colazione in albergo. Intere giornate libere. Suggeriamo: visita al Museo Hermitage, uno dei più ricchi e famosi al mondo che raccoglie capolavori delle maggiori scuole europee; visita a Palazzo Yusupov, una delle più prestigiose dimore dell’aristocrazia pietroburghese, luogo dove fu assassinato Rasputin;escursione a Petrodvorez, la residenza di Pietro il grande alle porte della città; escursione a Pushkin, residenza estiva di Caterina.

6° GIORNO: IN TRENO A S. PIETROBURGO

9° GIORNO: SAN PIETROBURGO - ITALIA

Prima colazione in albergo. Mattinata libera. Suggeriamo una passeggiata lungo la storica via Arbat. Nel pomeriggio trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza con treno diurno per raggiungere San Pietroburgo, definita da Dostoevskij: “la città più astratta e premeditata del mondo”. All’arrivo trasferimento in auto privata in albergo (cat. 4 stelle). Pernottamento.

Prima colazione in albergo. Trasferimento in auto privata in aeroporto per il volo di rientro in Italia.

5° GIORNO: GIORNATA LIBERA

7° GIORNO: (VISITE) Servizio di pernottamento e prima colazione. Mattinata dedicata alla visita guidata di questa elegante città, progettata da numerosi architetti Italiani. Ingrasso alla Fortezza dei S.S Pietro e Paolo, primo nucluo storico. Pomeriggio libero.

Viaggio: Tracce di Viaggio Date di Partenza: su richiesta Quote: da quantificare


Norme e Condizioni Condizioni Generali CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO VENDITA PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI

Ai sensi dell’art.85 del d.lgs. 206/05 (Codice del Consumo) i clienti hanno diritto di ricevere copia del contratto di compravendita del pacchetto turistico.

74

1) PREMESSA. NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO Ai sensi dell’art.84 d.lgs.206/05, i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi , le vacanze ed i circuiti “tutto compreso”, risultanti dalla prefissata combinazione di almeno due degli elementi di seguito indicati, venduti od offerti in vendita ad un prezzo forfetario, e di durata superiore alle 24 ore ovvero comprendente almeno una notte: a) trasporto; b) alloggio; c) servizi turistici non accessori al trasporto o all’alloggio, di cui all’art. 86, lettere i) e o), che costituiscano parte significativa del “pacchetto turistico”. 2) FONTI LEGISLATIVE Il contratto di compravendita di pacchetto turistico, e’ regolato, oltre che dalle presenti condizioni generali, anche dalle clausole indicate nella documentazione di viaggio consegnata al consumatore. Detto contratto, sia che abbia ad oggetto servizi da fornire in territorio nazionale che estero, sarà altresi’ disciplinato dalle disposizioni – in quanto applicabili – della L. 27/12/1977 N. 1084 di ratifica ed esecuzione della Convenzione Internazionale relativa al contratto di viaggio (CCV) firmata a Bruxelles il 23/4/1970, nonche’ dal sopra citato decreto legislativo 206/05 (Codice del Consumo). 3) INFORMAZIONE OBBLIGATORIA – SCHEDA TECNICA L’organizzatore ha l’obbligo di realizzare in catalogo o nel programma fuori catalogo una scheda tecnica. Gli elementi obbligatori da inserire nella scheda tecnica del catalogo o del programma fuori catalogo sono: estremi dell’autorizzazione amministrativa o, se applicabile, la D.I.A. dell’organizzatore; estremi della polizza assicurativa di Responsabilità Civile; periodo di validità del catalogo o del programma fuori catalogo; modalità e condizioni di sostituzione del viaggiatore (art. 89 Cod.Cons.) parametri e criteri di adeguamento del prezzo del viaggio (art. 90 Cod.Cons.)L’organizzatore, inoltre, informerà i passeggeri circa l’identità del/i vettore/i effettivo/i nei tempi e con le modalità previste dall’art. 11 del Reg. CE 2111/2005. 4) PRENOTAZIONI La domanda di prenotazione dovrà essere redatta su apposito modulo contrattuale, se del caso elettronico, compilato in ogni sua parte e sottoscritto dal cliente che ne riceverà una copia. L’accettazione delle prenotazioni si intende perfezionata, con conseguente conclusione del contratto, solo nel momento in cui l’organizzatore invierà relativa conferma, anche a mezzo sistema telematico, al cliente presso l’agenzia di viaggio venditrice. Le indicazioni relative al pacchetto turistico non contenute nei documenti contrattuali, negli opuscoli ovvero in altri mezzi di comunicazione scritta, saranno fornite dall’organizzatore in regolare adempimento degli obblighi previsti a proprio carico dall’art.87, comma 2 Cod. Cons. prima dell’inizio del viaggio. 5) QUOTA ISCRIZIONE E DISCIPLINA ANNULLAMENTO DEL VIAGGIO Al momento della sottoscrizione della prenotazione verranno richieste due quote di euro 50,00 per ciascun partecipante, che dovranno essere versate contestualmente al primo acconto di cui al successivo punto 6). Detti importi che costituiscono la “quota d’iscrizione” e la disciplina “annullamento del viaggio” non costituiscono parte del complessivo prezzo del pacchetto turistico e non sono in ogni caso rimborsabili. 6) PAGAMENTI La misura dell’acconto fino ad massimo del 30% del prezzo del pacchetto turistico da versare all’atto della prenotazione ovvero all’atto della richiesta impegnativa e la data entro cui prima della partenza dovrà essere effettuato il saldo ( i deroga quanto specificato in etsratto conto di conferma) , che risultano dal catalogo, opuscolo o quanto altro. Oltre a quanto sopra indicato, per i pacchetti comprensivi di biglietto aereo la cui tariffa può essere garantita solo con l’emissione immediata, è richiesto il pagamento dell’importo totale di tale tariffa e delle relative tasse aeroportuali. Le penalità previste in caso di variazione o di annullamento della biglietteria emessa, sono calcolate in base alle regole indicate dalla compagnia aerea. Per i pacchetti turistici comprensivi di noleggio camper e per i singoli noleggi camper, le penali di cancellazione variano in base ai diversi fornitori/località di noleggio; le condizioni di cancellazione vengono indicate nel preventivo e nella relativa scheda di conferma. Il mancato pagamento delle somme di cui sopra alle scadenze stabilite in estratto conto costituisce clausola risolutiva espressa tale da determinare, da parte dell’agenzia intermediaria e/ o dell’ organizzatore la risoluzione di diritto con l’addebito delle penali. 7) PREZZO Il prezzo del pacchetto turistico e’ determinato nel contratto, con riferimento a quanto indicato in catalogo o programma fuori catalogo ed agli eventuali aggiornamenti degli stessi cataloghi o programmi fuori catalogo successivamente intervenuti. Esso potrà essere variato fino a 21 giorni precedenti la partenza e soltanto in conseguenza alle variazioni di : costi di trasporto, incluso il costo del carburante; diritti e tasse su alcune tipologie di servizi turistici quali imposte, tasse di atterraggio, di sbarco e imbarco nei porti e negli aeroporti; tassi di cambio applicati al pacchetto in questione. Per tali variazioni si farà riferimento al corso dei cambi e ai costi di cui sopra in vigore alla data di pubblicazione del programma come ivi riportata in catalogo ovvero alla data riportata negli eventuali aggiornamenti di cui sopra in vigore alla data di pubblicazione del programma come ivi riportata in catalogo ovvero alla data riportata negli eventuali aggiornamenti di cui sopra. Le oscillazioni incideranno sul prezzo forfetario del pacchetto turistico nella percentuale espressamente indicata in catalogo o programma fuori catalogo. 8) RECESSO Il consumatore può recedere dal contratto, senza pagare penali, nelle seguenti ipotesi: aumento del prezzo di cui al precedente articolo 7 in misura eccedente il 10%; modifica in modo significativo di uno o più elementi del contratto oggettivamente configurabili come fondamentali ai fini della fruizione del pacchetto turistico complessivamente considerato e proposto dall’organizzatore dopo la conclusione del contratto stesso prima della partenza e non accettata dal consumatore. Nei casi di cui sopra, il consumatore ha alternativamente diritto: ad usufruire di un pacchetto turistico alternativo, senza supplemento di prezzo o con la restituzione dell’eccedenza di prezzo qualora il secondo pacchetto turistico abbia valore inferiore al primo; alla restituzione della sola parte di prezzo già corrisposta. Tale restituzione dovrà essere effettuata entro 30 giorni lavorativi dal momento del ricevimento della richiesta

di rimborso. Il consumatore dovrà dare comunicazione della propria decisione (di accettare la modifica o di recedere) entro e non oltre 2 giorni lavorativi dal momento in cui ha ricevuto l’avviso di aumento o di modifica. In difetto di espressa comunicazione entro il termine suddetto, la proposta formulata dell’organizzatore si intende accettata. 8 Bis) DISCIPLINA ANNULLAMENTO DEL VIAGGIO - Atti di Terrorismo Compresi Validità: 1 Gennaio – 31 Dicembre 2017 Al consumatore che recede dal contratto prima della partenza, fatta eccezione per i casi elencati nell’art. 8) e indipendentemente dal pagamento dell’acconto previsto dall’ art. 6 e tranne ove diversamente specificato e/ o in fase di conferma dei servizi, è data altresì facoltà di recedere dal presente contratto per qualsiasi causa. In tal caso Get Over Srl – Malan Viaggi rimborserà, al ricevimento di comunicazione scritta (da inviarsi mediante raccomandata a/r presso Get Over Srl – Piazza Vittorio Emanuele II. 3 – 10024 – Moncalieri – Torino) l’intera quota di partecipazione, ad esclusione della “quota di iscrizione”, della quota disciplina “annullamento del viaggio” e del “visto consolare” oltre ad un contributo spese forfetario pari a: - 10% fino a 30 giorni di calendario antecedenti alla data di partenza; - 15% da 29 a 10 giorni di calendario antecedenti alla data di partenza; - 20% da 9 a 3 giorni di calendario antecedenti alla data di partenza; - 30% da 2 giorni di calendario antecedenti alla data di partenza alla data della partenza; L’annullamento del Viaggio da parte di un partecipante con sistemazione in camera doppia comporterà il pagamento del supplemento singola per l’atro partecipante. Nel caso di gruppi precostituiti suddette somme verranno indicate di volta in volta alla firma del contratto. Si ricorda che nel calcolo dei giorni non è incluso quello in cui viene data la comunicazione del recesso. Sono sempre esclusi e quindi non rimborsabili: il costo del biglietti aerei emessi a tariffe speciali e le relative tasse aeroportuali. 9) MODIFICA O ANNULLAMENTO DEL PACCHETTO TURISTICO PRIMA DELLA PARTENZA Nell’ipotesi in cui, prima della partenza l’organizzatore comunichi per iscritto la propria impossibilità di fornire uno o piu’ dei servizi oggetto del pacchetto turistico, proponendo una soluzione alternativa il consumatore potrà esercitare alternativamente il diritto di riacquisire la somma già pagata o di godere dell’offerta di un pacchetto turistico sostitutivo proposto (ai sensi del 2° e 3° comma del precedente articolo 7) Il consumatore può esercitare i diritti sopra previsti anche quando l’annullamento dipenda dal mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti previsto nel catalogo o nel programma fuori catalogo, o da casi di forza maggiore e caso fortuito, relativi al pacchetto turistico acquistato. Per gli annullamenti diversi da quelli causati da forza maggiore, da caso fortuito e da mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, nonché per quelli diversi dalla mancata accettazione da parte del consumatore del pacchetto turistico alternativo offerto (ai sensi del precedente art. 7), l’organizzatore che annulla (ex. Art.33 lett. e) Cod.Cons.), restituirà al consumatore il doppio di quanto dallo stesso pagato e incassato dall’organizzatore, tramite l’agente di viaggio. La somma oggetto della restituzione non sarà mai superiore al doppio degli importi di cui al consumatore sarebbe in pari data debitore secondo quanto previsto dal precedente art. 7, 4° comma qualora fosse egli ad annullare. 10) MODIFICHE DOPO LA PARTENZA L’organizzatore, qualora dopo la partenza si trovi nell’impossibilità di fornire per qualsiasi ragione, tranne che per un fatto proprio del consumatore, una parte essenziale dei servizi contemplati in contratto, dovrà predisporre soluzioni alternative, senza supplementi di prezzo a carico del contraente e qualora le prestazioni fornite siano di valore inferiore rispetto a quelle previste, rimborsarlo in misura pari a tale differenza. Qualora non risulti possibile alcuna soluzione alternativa, ovvero la soluzione predisposta dall’organizzatore venga rifiutata dal consumatore per seri e giustificati motivi, l’organizzatore fornirà senza supplemento di prezzo, un mezzo di trasporto equivalente a quello originario previsto per il ritorno al luogo di partenza o al diverso luogo eventualmente pattuito, compatibilmente alle disponibilità del mezzo e di posti e lo rimborserà nella misura della differenza tra il costo delle prestazioni previste e quello delle prestazioni effettuate fino al momento del rientro anticipato. 11) SOSTITUZIONI Il cliente rinunciatario può farsi sostituire da altra persona sempre che: a) l’organizzatore ne sia informato per iscritto almeno 4 giorni lavorativi prima della data fissata per la partenza, ricevendo contestualmente comunicazione circa le generalità del cessionario . b) il sostituto soddisfi tutte le condizioni per la fruizione del servizio (ex. Art. 89 Cod. Cons.) ed in particolare ai requisiti relativi al passaporto, ai visti, ai certificati sanitari; c) i servizi medesimi o altri servizi in sostituzione possano essere erogati a seguito della sostituzione; d) il soggetto subentrante rimborsi all’organizzatore tutte le spese sostenute per procedere alla sostituzione nella misura che gli verrà quantificata prima della cessione. Il cedente ed il cessionario sono inoltre solidamente responsabile per il pagamento del saldo del prezzo nonchè degli importi di cui alla lettera d) del presente articolo. In relazione ad alcune tipologie di servizi, può verificarsi che un terzo fornitore di servizi non accetti la modifica del nominativo del cessionario, anche se effettuata entro il termine di cui al precedente punto A. L’organizzatore non sarà pertanto responsabile dell’eventuale mancata accettazione della modifica da parte dei terzi fornitori di servizi. Tale mancata accettazione sarà tempestivamente comunicata dall’organizzatore alle parti interessate prima della partenza. 12) OBBLIGHI DEI PARTECIPANTI I partecipanti dovranno essere muniti di passaporto individuale o di altro documento valido per tutti i Paesi toccati dall’itinerario, nonché dei visti di soggiorno e di transito e dei certificati sanitari che fossero eventualmente richiesti. Essi inoltre dovranno attenersi all’osservanza delle regole di normale prudenza e diligenza ed a quelle specifiche nei paesi destinazione del viaggio, a tutte le informazioni fornite dall’organizzatore, nonchè ai regolamenti ed alle disposizioni amministrative o legislative relative al pacchetto turistico. I partecipanti saranno chiamati a rispondere di tutti i danni che l’organizzatore dovesse subire a causa della loro inadempienza alle sopra esaminate obbligazioni. Il consumatore è tenuto a fornire all’organizzatore tutti i documenti, le informazioni e gli elementi in suo possesso utili per l’esercizio di diritto di surroga di quest’ultimo nei confronti dei terzi responsabili del danno ed è responsabile verso l’organizzatore del pregiudizio arrecato al diritto di surrogazione. Il cliente comunicherà altresì per iscritto all’organizzatore, all’atto della prenotazione, le particolari richieste personali che potranno formare oggetto di accordi specifici sulle modalità del viaggio, sempre che ne risulti possibile l’attuazione. Il consumatore è sempre tenuto ad informare l’organizzatore di eventuali sue esigenze o condizioni particolari (gravidanza, intolleranze alimentari, disabilità, etc..) e a specificare esplicitamente la richiesta di relativi servizi personalizzati.

13) CLASSIFICAZIONE ALBERGHIERA La classificazione ufficiale delle strutture alberghiere viene fornita in catalogo od in altro materiale informativo soltanto in base alle espresse e formali indicazioni delle competenti autorità del Paese in cui il servizio è erogato. In assenza di classificazioni ufficiali riconosciute dalle competenti Pubbliche Autorità dei Paesi anche membri della UE cui il servizio si riferisce, l’organizzatore si riserva di fornire in catalogo o depliant una propria descrizione della struttura ricettiva, tale da permettere una valutazione e conseguente accettazione della stessa da parte del consumatore. 14) REGIME DI RESPONSABILITA' L’organizzatore risponde dei danni arrecati al consumatore a motivo dell’inadempimento totale o parziale delle prestazioni contrattualmente dovute sia che le stesse vengano effettuate da lui personalmente che da terzi fornitori dei servizi, a meno che provi che l’evento è derivato da fatto del consumatore (ivi comprese iniziative autonomamente assunte da quest’ultimo nel corso dell’esecuzione dei servizi turistici) o da circostanze estranee alla fornitura delle prestazioni previste in contratto, da cosa fortuito, da forza maggiore, ovvero da circostanze che lo stesso organizzatore non poteva, secondo la diligenza professionale ragionevolmente prevedere o risolvere. Il venditore presso il quale sia stata effettuata la prenotazione del pacchetto turistico non risponde in alcun caso delle obbligazioni nascenti dall’organizzatore del viaggio, ma è responsabile esclusivamente delle obbligazioni nascenti dalla sua qualità di intermediario e comunque nei limiti previsti per tale responsabilità previsti dalle leggi o convenzioni sopra citate. 15) LIMITI DEL RISARCIMENTO Il risarcimento dovuto dall’organizzatore per danni alla persona non può in ogni caso essere superiore alle indennità risarcitorie previste dagli artt. 94 e 95 del Codice del Consumo e dalle convenzioni internazionali in riferimento alle prestazioni il cui inadempimento ne ha determinato la responsabilità. In particolare, il limite risarcitorio non potrà superare in alcun caso l’importo di 50.000 franchi oro Germinal per danni alle persone, l’importo di 2.000 franchi oro Germinal per danno alle cose, l’importo di 5000 franchi oro Germinal per qualsiasi ulteriore danno (art. 13, n.2, CCV) e per quelli stabiliti dall’art. 1783 cod.civ. 16) OBBLIGO DI ASSISTENZA L’organizzatore è tenuto a prestare le misure di assistenza al consumatore imposte dal criterio di diligenza professionale esclusivamente in riferimento agli obblighi a proprio carico per disposizione di legge o di contratto. L’organizzatore e il venditore sono esonerati dalle rispettive responsabilità (artt.13 e 14 delle presenti Condizioni Generali), quando la mancata o inattesa esecuzione del contratto è imputabile al consumatore o è dipesa dal fatto di un terzo a carattere imprevedibile o inevitabile, ovvero da un caso fortuito o di forza maggiore. 17) RECLAMI E DENUNCE Ogni mancanza nell’esecuzione del contratto deve essere contestata dal consumatore senza ritardo affinché l’organizzatore, il suo rappresentante locale o l’accompagnatore vi pongano tempestivamente rimedio. In caso contrario non potrà essere contestato l’inadempimento contrattuale. Il consumatore può altresì, a pena di decadenza, sporgere reclamo mediante l’invio di una raccomandata, con avviso di ricevimento, all’organizzatore o al venditore, entro e non oltre 10 giorni lavorativi dalla data del rientro presso la località di partenza. 19) CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE - POLIZZA AXA ASSISTENCE (MEDICA RUSSIA) - INTERMUNDIAL (ANNULLAMENTO + MEDICA PAESI DIVERSI DALLA RUSSIA) Normatriva - specifiche: www.malanviaggi.it A) DISPOSIZIONI E NORMATIVE I contratti aventi ad oggetto l’offerta del solo servizio di trasporto, di soggiorno, ovvero di qualunque altro separato servizio turistico, non potendosi configurare come fattispecie negoziale di organizzazione di viaggio ovvero di pacchetto turistico, sono disciplinati dalle seguenti disposizioni della CCV: art. 1, n. 3 e n. 6; artt. da 17 a 23; artt. da 24 a 31, per quanto concerne le previsioni diverse da quelle relative al contratto di organizzazione nonche’ dalle altre pattuizioni specificatamente riferite alla vendita del singolo servizio oggetto di contratto. B) CONDIZIONI DI CONTRATTO A tali contratti sono altresì applicabili le seguenti clausole delle condizioni generali di contratto di vendita di pacchetti turistici sopra riportati:art. 4 1° comma; art 5; art. 7; art. 8; art. 9; art. 10 1° comma; art. 11; art. 15; art. 17. L’applicazione di dette clausole non determina assolutamente la configurazione dei relativi contratti come fattispecie di pacchetto turistico. La terminologia delle citate clausole relativa al contratto di pacchetto turistico (organizzatore, viaggio, ecc.) va pertanto intesa con riferimento alle corrispondenti figure del contratto di vendite di singoli servizi turistici (venditore, soggiorno, ecc.). AVVERTENZA IMPORTANTE COMUNICAZIONE OBBLIGATORIA AI SENSI DELL’ART.17 DELLA L.38/2006 La legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla prostituzione e alla pornografia minorile anche se gli stessi sono commessi all’estero. “Dal 17 ottobre 1998 i soli vettori comunitari sono illimitatamente responsabili per danni da morte, ferite e lesioni al passeggero ai sensi dei regolamenti CE nr. 2027/97 e nr. 889/02, che stabilisce anche la responsabilità oggettiva (ossia senza colpa) del vettore per danni fino all’ammontare di euro 100.000,00 Diritti Speciali di Prelievo, equivalenti a $ 75.187,00 (al 31 Dicembre 2010). La responsabilità del Tour Operator nei confronti del passeggero resta disciplinata dal D. lgs. 206/05 e dalle Condizioni Generali di Contratto ASTOI pubblicate dal presente catalogo”.


Distribuzione: Gennaio 2018 Validità dei Cataloghi Generali: 1 Gennaio 2018 al 31 Dicembre 2018 IImmagini: Archivio storico Malan Viaggi & Fotolia Quota di iscrizione, per persona: € 50 Disciplina Annullamento del Viaggio: € 50 Tasse aeroportuali, per persona: da € 70 a € 500 non incluse nei pacchetti verranno comunicate al momento della prenotazione in relazione alla compagnia utilizzata e all’instradamento prescelto.

ASSICURAZIONE MEDICA E DISCIPLINA ANNULLAMENTO DEL VIAGGIO INTERMUNDIAL Condizioni Generali di Assicurazione: 1 Gennaio - 31 Dicembre 2018 iMPORTANTE: Tutti i partecipanti ai nostri programmi di viaggio sono assicurati da polizza che prevede le seguenti Coperture Base: SINTESI DI COPERTURA E DEI LIMITI DI INDENNIZZO Assistenza Assistenza medica e sanitaria: Mondo fino a € 150.000 fino a € 50.000 Europa Italia fino a € 5.000 Spese mediche dentali: fino a € 120 Trasferimento di un familiare in caso di ricovero ospedaliero superiore a 5 giorni. € 1.000.000 Spese di soggiorno (€80 x 10 giorni): fino a € 800 Convalescenza in albergo (€80 x 10 giorni): fino a € 800 Rimpatrio o trasporto sanitario di feriti o malati. € 1.000.000 Rimpatrio o trasporto dell’Assicurato defunto. € 1.000.000 Rimpatrio o trasporto di accompagnatori. € 1.000.000 Rimpatrio o trasporto di minori o disabili. € 1.000.000 Servizio di interprete: incluso Invio di medicinali all’estero: incluso Anticipo di fondi monetari all’estero: fino a € 3.000 Trasmissione di messaggi urgenti: incluso Perdita delle chiavi della propria residenza: € 75 Annullamento delle carte di credito: incluso Spese di sequestro: € 3.500 Bagagli Furto con violenza, perdita e danni materiali ai bagagli (in caso di furto, il limite massimo di indennizzo è di € 500): Mondo: Fino a € 1.500 Europa: Fino a € 1.000 Italia: Fino a € 600 Ritardo nella consegna dei bagagli fatturati: Mondo: Fino a € 250 Europa: Fino a € 200 Italia: Fino a € 150 Ricerca, localizzazione e spedizione dei bagagli persi: Incluso Invio di oggetti dimenticati o rubati durante il viaggio: Fino a € 125 Spese di gestione per perdita o furto di documenti di viaggio: Fino a € 250 Annullamento del Viaggio (polizza sempre obbligatoria - inserita in e/c sotto la voce Annullamento del viaggio) Spese di annullamento del viaggio (per qualsiasi delle 40 cause garantite): Mondo: Fino a € 3.500 Europa: Fino a € 2.50 Italia: Fino a € 1.500 Rimborso di vacanze per soggiorno non utilizzato (per qualsiasi delle 40 cause garantite e descritte di seguito): Mondo: Fino a € 2.000 Europa: Fino a € 1.500 Italia: Fino a € 750 Riassunto delle Cause Garantite per Annullamento Malattia grave, infortunio grave o decesso: Dell’Assicurato, coniuge e famigliari fino al terzo grado di parentela o di affinità, genitori, figli, fratelli, nonni, nipoti da parte dei nonni, cognati, nuore, suoceri, zii, nipoti da parte degli zii, bisnonni e pronipoti. Di un accompagnatore dell’Assicurato, registrato nella stessa prenotazione e Assicurato in polizza. Di un sostituto professionale dell’Assicurato. Della persona incaricata, durante il viaggio e/o il soggiorno, della cura e custodia dei figli minori o disabili. Gravi danni a causa di furti, incendi o altri pregiudizi che interessano: La dimora abituale e/o secondaria dell’Assicurato. I locali professionali in cui l’Assicurato svolge una libera professione o sia il gestore diretto (manager). Che comportino necessariamente la presenza dell’Assicurato. Licenziamento, non per ragioni disciplinari, dell’Assicurato, quando al momento della stipula dell’assicurazione non esisteva la comunicazione verbale o scritta. Assunzione in un nuovo posto di lavoro dell’Assicurato in una società diversa, con un contratto di lavoro e, a condizione che l’assunzione si verifichi dopo la stipula dell’assicurazione, per cui non se ne era a conoscenza alla data in cui è stata effettuata la prenotazione. La chiamata dell’Assicurato come parte, testimone o giurato in un tribunale civile, penale, del lavoro. Sono esclusi i casi in cui l’Assicurato sia chiamato come imputato per processi iniziati prima dell’acquisto del viaggio e dell’assicurazione. Per le altre comparizioni la citazione deve essere successiva alla stipula del viaggio e dell’assicurazione. Chiamata come membro di un seggio elettorale. Presentazione a esami per concorsi con chiamata da parte di organismi pubblici successivamente alla sottoscrizione dell’assicurazione. Cancellazione da parte dell’accompagnatore dell’Assicurato, registrato durante lo stesso viaggio e Assicurato in questa stessa polizza, a condizione che la cancellazione dipenda da una delle cause elencate in questa garanzia, e per tale ragione l’Assicurato debba viaggiare da solo. Atti di pirateria aerea, terrestre e navale che impediscano all’Assicurato di iniziare o proseguire il viaggio. Sono esclusi atti terroristici. Furto con violenza di documenti o bagagli che impediscano all’Assicurato di iniziare il viaggio. Conoscenza, dopo la prenotazione, dell’obbligo tributario di depositare una integrativa alla dichiarazione dei redditi, che preveda un pagamento superiore a € 600. La mancata concessione dei visti per motivi ingiustificati. È espressamente esclusa la mancata concessione del visto qualora l’Assicurato non avesse preso per tempo le misure necessarie per ottenerlo. Il trasferimento forzato della sede di lavoro per un periodo superiore a 3 mesi. La chiamata inaspettata per un intervento chirurgico: Dell’Assicurato, o di un familiare. Dell’accompagnatore dell’Assicurato, registrato nella stessa prenotazione e Assicurato. Del sostituto professionale dell’Assicurato. Del responsabile della custodia dei minori o dei bambini disabili, durante il viaggio e/o soggiorno. Complicazioni della gravidanza o di un aborto spontaneo, che richiedono il parere di un medico e il riposo a letto. Le complicazioni della gravidanza e del parto sono escluse dal settimo mese di gravidanza.

La dichiarazione ufficiale di “zona disastrata” nel luogo di residenza dell’Assicurato o nel luogo di destinazione. Inoltre è coperta da questa garanzia la dichiarazione ufficiale di zona disastrata nel luogo di transito verso la destinazione, a condizione che sia l’unico modo per arrivare a destinazione. Indipendentemente dal numero di persone colpite è stabilito un cumulo massimo di risarcimento di €30.000. Conseguimento di un viaggio e/o soggiorno assegnato a titolo gratuito in un sorteggio pubblico e davanti a un notaio. Il fermo della polizia per motivi non penali. La consegna di un bambino in adozione. La citazione per una causa di divorzio. La proroga del contratto di lavoro. La concessione di borse di studio ufficiali che impediscano la realizzazione del viaggio. Una chiamata imprevista per il trapianto di organi de: L’assicurato o un familiare. L’accompagnatore dell’Assicurato, registrato nella stessa prenotazione e a sua volta anch’egli Assicurato. La firma di documenti ufficiali nelle date del viaggio, esclusivamente davanti alla pubblica amministrazione. Qualsiasi malattia dei bambini sotto i 48 mesi che siano assicurati da questa polizza. Una dichiarazione giudiziaria di fallimento di una società che impedisca all’Assicurato lo sviluppo della sua attività professionale. L’avaria del veicolo di proprietà dall’Assicurato che ne impedisca il viaggio. Il guasto deve comportare una riparazione di oltre 8 ore o importo superiore a € 600, in entrambi i casi secondo la tabella del produttore. Le spese per la cessione del viaggio dell’Assicurato ad un’altra persona per una delle cause garantite. Annullamento della cerimonia di nozze, a condizione che il viaggio sia il viaggio di nozze / luna di miele. L’abbandono del viaggio per un ritardo superiore a 24 ore del mezzo di trasporto dovuti alla sparizione dell’oggetto del viaggio. Le spese di annullamento saranno compensate a meno che non siano state precedentemente versate dal vettore. Indipendentemente dal numero di persone interessate il cumulo massimo di indennizzo stabilito per un unico sinistro è di € 100.000. Furto, morte, malattia o incidente grave dell’animale da compagnia. Sará garantito il rimborso dei costi per annullamento del viaggio. Presentazione di documento che accerti che l’Assicurato si trovi in situazione di cassa integrazione/mobilità e per questo motivo soffra una riduzione totale o parziale della giornata lavorativa. Questa circostanza deve avvenire con posteriorità rispetto alla data di acquisto della polizza assicurativa. Una chiamata urgente e inevitabile da parte delle forze armate, della polizia o dei vigili del fuoco. A condizione che la chiamata si verifichi dopo la stipula dell’assicurazione e non se ne fosse a conoscenza al momento della prenotazione. Il fatto di venire a conoscenza, dopo la prenotazione, di una Sanzione del Codice della Strada superiore a 600 euro, considerando che tale infrazione sia stata commessa dopo la data di prenotazione. Malattia grave o incidente grave o morte del superiore diretto dell’Assicurato, verificatosi posteriormente alla data di contrattazione dell’assicurazione e sempre e quando questa circostanza impedisca all’Assicurato la realizzazione del viaggio per esigenze dell’Azienda in cui é impiegato. Convocazioni per prove mediche dell’Assicurato o di familiari di primo grado, emesse dalla Sanitá Pubblica con carattere urgente, sempre e quando coincidano con le date del viaggio e siano giustificate dalla gravitá del caso. Parto prematuro, anteriore alle 29 settimane di gestazione, dell’Assicurata. Sinistro nella residenza dell’Assicurato, verificatosi con posterioritá alla contrattazione dell’assicurazione, per danni superiori a €600 e che non siano coperti dalla sua polizza assicurativa per la casa. Furto del veicolo di proprietá dell’Assicurato che impedisca l’inizio o la continuitá del viaggio. Conseguenze di vaccinazioni necessarie per un viaggio, sempre e quando le stesse producano una malattia grave che impedisca viaggiare. Perdita dei Servizi Overbooking o cambio di servizi inizialmente contrattati: Per la partenza di un mezzo di trasporto alternativo non previsto (fino a €50 per giorno): € 300 Per cambio di hotel/appartamento (fino a € 50 per giorno): € 500 Rientro anticipato per il decesso o ricovero ospedaliero di un familiare (per un periodo minimo di 5 giorni): € 1.000.000 Rientro anticipato per grave sinistro nella casa o locale professionale dell’Assicurato: € 1.000.000 Prolungamento obbligato del viaggio (€75 per giorno): € 300 Perdita di coincidenze (minimo 4 ore di ritardo): € 600 Ritardi Ritardo nella partenza del mezzo di trasporto (€50 ogni 6 ore): € 300 Infortuni Infortuni personali dovuti a incidente in viaggio 24 ore: Morte: Fino a € 75.000 Invalidità: Fino a € 75.000 Responsabilità Civile Responsabilità Civile Privata (Franchigia €100): €200.000 Fallimento di Fornitori Spese per la cancellazione, l’interruzione, il rimpatrio e la perdita e sostituzione di qualunque servizio: € 3.000 Forza Maggiore Spese dovute a motivi di Forza Maggiore: Cancellazione prima della data di partenza: € 3.000 Trasporto nel luogo di partenza del viaggio: € 1.000 Spese per prolungamento del viaggio: » Spese di alloggio (€ 100 per giorno): € 700 » Spese di vitto (€ 20 per giorno): € 140 * L'estratto completo è contenuto nel Certificato di Assicurazione che verrà consegnato a tutti i Clienti unitamente ai documenti di viaggio. * Il Fascicolo Informativo, contenente il testo completo delle Condizioni di assicurazione è disponibile presso il Malan Tour Operator.

ASSICURAZIONI E DISCIPLINA ANNULLAMENTO

SCHEDA TECNICA ex. Art. 3 delle Condizioni Generali di Partecipazione: Organizzazione Tecnica; MALAN TOUR OPERATOR Srl – M.T.O SRL Garanzia Assicurativa Responsabilità Civile Professionale per Agenti di Viaggio e Tour Operartor: ( ARISCOM SPA * Polizza N. 65582 ) I nostri programmi sono basati sugli orari, sui cambi, sulle tariffe dei trasporti, sulle tasse aeroportuali, su eventuali tasse di soggiorno e sul costo dei servizi a terra in vigore al 31/12/2017 e sono garantite sino ad un valore massimo del dollaro USA pari a $ 1.20. La quota del prezzo soggetta a variazioni di cambio e’ mediamente pari al 70% e, comunque, non eccede l’80% tranne nel caso di quote riferite unicamente a servizi a terra nel qual caso la succitata percentuale è del 90%.

75


MALAN TOUR OPERATOR

Progetto e realizzazione grafica: G ris co designer

TERRE D’ASIA TERRE DEL VICINO ORIENTE TERRE DEL NORD TERRE DELL’EST TERRE D’AFRICA

Collezione Viaggi Russia 2018  

Collezione Viaggi Russia 2018

Collezione Viaggi Russia 2018  

Collezione Viaggi Russia 2018

Advertisement