Page 96

SPORT

SPORT

Joe Fly Italian Champion in the Melges 24

Un altro trofeo da mettere in bacheca per il Joe Fly Sailing Team dell’armatore comasco Giovanni Maspero. Dopo una sfida a suon di appassionanti regate, è Joe Fly il vincitore del titolo italiano di Melges 24 per il 2008. Un campionato molto combattuto, rimasto aperto fino all’arrivo dell’ultima prova. Alla vigilia dell’undicesima e ultima regata del campionato Joe Fly si trovava al comando della classifica generale con 4 punti di vantaggio su Uka Uka Racing, sua diretta avversaria. Le due imbarcazioni sono partite entrambe non lontane dalla barca Comitato, Joe Fly sopra vento e Uka Uka cinque lunghezze sottovento. Lo scafo di Maspero, timonato da Gabrio Zandonà, si presenta alla prima boa di bolina in terza posizione, mentre Uka Uka è quinta e per aggiudicarsi il titolo dovrebbe mettere tre barche tra sé e Joe Fly. Nel corso della poppa le posizioni rimangono pressoché invariate. Nella seconda bolina Uka Uka cerca la separazione e si dirige sulla sinistra del campo di regata, mentre Joe Fly crede ancora nella destra. A tre quarti della bolina l’incrocio, ultima speranza per Uka Uka per passare lo scafo avversario e aggiudicarsi il titolo. Ma è ancora l’equipaggio di Maspero a incrociare avanti e virando sulla prua del team di Santini lo controlla sino alla boa non lasciandogli nessuna via di uscita. Una vittoria che ha attenuato l’amarezza dell’imprenditore comasco per quanto avvenuto invece nel Campionato del Mondo Farr40. Mondiale vinto da Mascalzone Latino per il terzo anno consecutivo, una vittoria arrivata però non alla fine delle regate in mare, bensì

188

a seguito di una protesta che lo stesso Mascalzone Latino ha sporto e vinto contro il team Joe Fly. «Tutto questo, secondo me, fa solo parte del gioco – aveva dichiarato Maspero - L’anomalia, invece, è quella per cui la giuria che deve decidere si trova in pieno conflitto di interesse con uno dei team coinvolti nel giudizio. È noto a tutti, infatti, che Tom Ehman, presidente della giuria, lavora per il sindacato del team statunitense di Bmw Oracle Racing, così come Richard Slater, anche lui nella giuria Mondiali Farr40 2008. Un altro giudice presente, Henry Menin, ha lavorato per il Team Oracle nel 2000. D’altra parte, John Kostecki, tattico di Mascalzone Latino a Miami, che ha formalizzato e discusso la protesta contro Joe Fly, è alle dipendenze anch’esso di BMW Oracle Racing. Tutti conoscono inoltre gli stretti rapporti esistenti tra Mascalzone Latino e BMW Oracle Racing. QuestI sono fatti molto gravi che non possono non essere evidenziati. Per fare un parallelo, è come se nel calcio il vice presidente vicario e amministratore delegato Galliani dell’A.C. Milan fosse anche presidente della classe arbitrale e si trovasse a giudicare un proprio giocatore, contro un giocatore di una squadra avversaria... Sarebbe come se Galliani venisse chiamato a squalificare Kakà». Pochi giorni dopo l’amarezza della squalifica, la vittoria nella classe Melges 24. Le vele di Joe Fly continuano a gonfiarsi sui campi di regata di tutto il mondo e sulle bianche tele i loghi di Amici di Como e di “Magic Lake” accompagnano il team in ogni avventura.

Class Como fitter-out Giovanni Maspero’s Joe Fly Sailing Team has yet another trophy to put up on the shelf. After a thrill-packed regatta challenge the 2008 Italian Melges 24 winner is Joe Fly. It was a hard-fought championship and anyone’s right up to the very end. So on the eve of the 11th and final regatta of the Championship Joe Fly was the overall leader with a 4-point advantage over direct rivals Uka Uka Racing. The two craft both started off quite near the Committe boat, Joe Fly upwind and Uka Uka five lengths downwind. Maspero’s boat with Gabrio Zandonà at the helm turned up at the first upwind buoy in third place, whereas Uka Uka was in fifth; to clinch the title it would have had to have three boats between it and Joe Fly. Over the downwind stretch things remained much the same. At the second buoy Uka Uka attempted to make a break by heading for the left-hand side of the regatta course, whereas Joe Fly stuck to the right. Three quarters up to the crossover buoy Uka Uka’s last chance would have been to pass its rival craft and claim the title. But once more the Maspero crew crossed in front and by tacking onto the Santini team’s bow side controlled it up to the buoy boxing them in. This victory partly made up for the Como businessman’s disappointment with what happened on the other hand at the World Farr40 Championships, which were won for the third time round by Mascalzone Latino; a victory however not connected with regatta performance but which was the result of a protest lodged and won by that very team against that of Joe Fly. “As far as I’m concered it’s all in the game,” was Maspero’s comment. “What doesn’t square up though is the fact that the Jury making the decisions has a blatant conflict of interests with one of the teams being judged. It is in fact common knowledge that Tom Ehman the foreman of the jury is a member of the U.S. BMW Oracle Racing Team’s union, as is Richard Slater another member of the 2008 World Farr40 Championships’ jury. Another judge there Henry Menin worked for the Team Oracle in 2000. Moreover, John Kostecki Mascalzone Latino’s Miami tactician who lodged and articulated the protest against Joe Fly also works for BMW Oracle Racing. And then everybody knows how close Mascalzone Latino’s relationship is with BMW oracle Racing. The facts are too serious to be ignored. In football it would be on a par with A.C. Milan’s deputy chairman and chief executive Galliani being the chairman of an arbitration board and having to pass judgement on one of his own payers, against a player from a rival team... a bit like Galliani being called upon to disqualify Kakà!” A few days after the bitterness of disqualification came the victory in the Melges 24 class. The wind continues to fill Joe Fly’s sails on regatta courses all over the world and on those white sheets the logos of Amici di Como and Magic Lake accompany the team on all their adventures.

Amici

da corsa

189

Magic Lake summer 2008  
Magic Lake summer 2008  

Magic Lake #10

Advertisement