Page 67

A pagina 131, la facciata del Tremezzo Palace On page 131, the Tremezzo Palace facade

132

Immaginate di calarvi in una piscina coperta e riscaldata a 33 gradi, di aprire gli occhi e di vedere davanti a voi soltanto l’acqua del Lago di Como, in uno dei suoi punti più caratteristici. Un bagno con vista privilegiata su Villa Melzi, Bellagio e il suo promontorio. Sensazioni uniche al mondo e vivibili soltanto dalla Tspa del Tremezzo Palace. Alla sua prima stagione turistica, l’esclusiva area benessere del cinque stelle del centrolago è un mondo tutto da scoprire e offre agli ospiti internazionali dell’hotel un valore aggiunto molto ricercato. La spa strategist e spa manager Mariacristina Paris, autentica personalità nel settore del benessere, ci accompagna in quella che sarà un’esperienza indimenticabile. Due porte di cristallo si schiudono sotto uno dei terrazzi che salgono fino al corpo principale dell’hotel e, davanti a noi, circondato da pareti di onice originale, si apre un mondo di pietre, luci e suoni ovattati, come lo scorrere dell’acqua in un ruscello di montagna. Ogni cosa è studiata nei minimi particolari, con la classe e il gusto tipici del Tremezzo Palace. L’immersione in questo piccolo eden del benessere parte dagli spogliatoi ricercati e accoglienti e dalle ampie docce, con giochi d’acqua e colori. Tutto è stato progettato da Ruggero Venelli e Cecilia Kramer dello studio “Venelli & Kramer”. Una coppia di affermati architetti, lui comasco, lei di origine cilena. Prima di aprire un suo studio nel 1994, Venelli ha

collaborato con Renzo Piano a Genova e sir Norman Foster a Londra. Siamo pronti per l’ingresso nelle piscine. Due vasche parallele e collegate da un suggestivo passaggio sormontato da un arco. Una piscina direttamente fronte lago, l’altra ricavata in una sorta di caverna artificiale. Entrambe consentono sei diversi tipi di idromassaggio. Cascate d’acqua, a lama, per massaggiare la zona cervicale, getti d’acqua e bolle d’ossigeno che partono dal mosaico del fondo piscina per la sollecitazione plantare. Per gli sportivi anche la possibilità di fare del nuoto controcorrente, con la regolazione prescelta. Ma è l’effetto di “infinity pool” della vasca più esterna che sembra entrare direttamente nel lago a lasciare a bocca aperta. La direzione della Spa e la dinamica manager dell’hotel, Elena de Santis, stanno programmando anche la possibilità di sedute di “massaggio relax in acqua”, trattamenti che sarebbero un’esclusiva assoluta del Tremezzo Palace. Dopo un bagno attivo nell’infinity pool, un po’ di relax in lounge sui lettini per rendere ancora più rilassante il riposo. In una giornata di sole le vetrate che proteggono dal vento scompaiono e l’area fronte piscina diventa anche un esclusivo solarium. Gli operatori e le operatrici Tspa sono quindi a nostra disposizione per i trattamenti prescelti e ci accompagnano direttamente in cabina. I clienti possono scegliere tra i numerosi percorsi della linea

St. Barth e l’offerta ayurvedica. La linea St. Barth, nata ai Caraibi, nell’isola di Saint Barthélemy, ha prodotti esclusivi per le Spa di alto livello. Cosmetici unici che alla Tspa vengono miscelati con prodotti freschi, dalla papaya allo yogurt. I trattamenti vanno da un minimo di 20 minuti per il “Dream Bath” a un massimo di un’ora e mezzo per i trattamenti viso o corpo. Abbiamo provato il “St Barth Softness”, un impacco peeling con massaggio abbinato. Ingredienti tutti naturali: olio di cocco, papaya fresca, yogurt e sabbia dei Caraibi. L’operatrice porta i prodotti su un vassoio completo di una candela profumata e inizia con abili movimenti la preparazione del massaggio rigenerante per la pelle sotto i nostri occhi. All’applicazione del preparato il benessere è totale. L’altra linea di massaggi disponibili in Tspa riguarda i trattamenti ayurvedici, frutto dell’esperienza di una delle più antiche ed evolute culture di massaggio olistico. Un massaggiatore di formazione indiana miscela gli oli naturali e specifici con raffinate tecniche manuali per energizzare, rilassare ed espellere le tossine dal corpo come dalla mente. Per una pausa di benessere totale in completa privacy la direzione dell’hotel consiglia agli ospiti di scendere alla Tspa mezz’ora prima dell’appuntamento e di dividere l’attesa tra un quarto d’ora di idromassaggio nella piscina o nella Jacuzzi esterna e un quarto d’ora nell’area relax. Il lettino della luminosa zona con vista a lago è un

passaggio obbligato anche dopo il trattamento in una delle cabine. La Tspa del Grand Hotel Tremezzo Palace è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 20, I trattamenti sono prenotabili, in base alle disponibilità della struttura, anche a clienti non residenti. I bambini non sono ammessi, anche se accompagnati. Per i più esigenti una possibilità unica nel suo genere. Riservare la Tspa dopo l’orario di chiusura per una cena a due a bordo piscina. Ostriche, aragoste e champagne in un luogo e una dimensione unici. Alcuni superVip arrivati al Tremezzo Palace si sono scambiati qui la loro promessa di matrimonio. Un gesto d’amore indimenticabile dentro la piscina riscaldata, con davanti soltanto il lago, il cielo e le montagne.

Sopra e a sinistra, l’infinity pool e l’area relax della Tspa Above and left, Tspa infinity pool and relax area

133

Magic Lake summer 2008  

Magic Lake #10

Magic Lake summer 2008  

Magic Lake #10

Advertisement