Issuu on Google+

1


La visita del Governatore è il momento più importante per un club, non tanto perché con essa si ha il contatto diretto ed imprescindibile con il Distretto di appartenenza e quindi con gli altri club, ma per il significato formativo e per gli spunti di riflessione che immancabilmente ne derivano. Questo momento può trasformarsi da mera formalità di consuntivo e di relazione, a vero e proprio approfondimento dei valori rotariani ed umani di Servizio e di solidarietà verso il Prossimo, così come è accaduto anche quest’anno in occasione della visita del Governatore Marco Giuseppe Torsello e della Sua consorte Lucia Noi del Club ci siamo trovati a riflettere più del solito, ed in modo più coinvolgente, sui messaggi che ci sono stati rivolti quest’anno. In occasione poi della tradizionale conviviale, tenutasi all’Hotel L’Ottagono, Sede istituzionale del Club, dopo il saluto di benvenuto rivoltogli dal Presidente Saverio Pasculli , la parola è passata a Marco Torsello e subito lo spunto umano ha prevaricato quello formale invadendo molto spesso la sfera emozionale, soprattutto nel riportare il messaggio del Presidente Internazionale Ray Klinginsmith, teso a porre in evidenza i gravissimi problemi legati alla gestione delle acque, dell’alfabetizzazione, della salute e della fame nel mondo:vere emergenze umanitarie costellate da dati terrificanti sulla mortalità infantile. 2

Il Governatore Torsello ha richiamato lo stesso messaggio, sottolineando l’importanza del tema della Famiglia con l’invito a tutti a non trascurare gli individui che ne fanno parte. Ha sottolineato inoltre la coincidenza che vede, nel mese che il Rotary dedica alla famiglia, l’ufficializzazione del nuovo Club Rotaract Andria Castelli Svevi con i suoi giovani che quella sera entravano a far parte della grande famiglia rotariana. Sulla necessità del “rispetto delle regole” nel Rotary, Marco Torsello è stato categorico sull’importanza dell’ ossequio di ogni “norma” sia scritta che di quelle che appartengono all’etica dell’uomo; sostenendo, in sintesi, che una società per divenire “più libera” non può prescindere dal rispetto delle regole. Abbiamo bisogno di principi, ha ribadito il Governatore, per far sì che le sollecitazioni di Rotary, in un convivio di eccellenze professionali, che possono diventare poi amicali, si trasformino in energie positive e fattive nella lotta contro le ingiustizie. Perché è davvero ingiusto che da noi lo spreco dell’acqua sia all’ordine del giorno, mentre 4 bambini al minuto muoiano per la sua mancanza. La presenza nel Club del Governatore Distrettuale Marco Torsello – accompagnato dalla raffinata ed affabile consorte Lucia- ha avuto come cornice altri importanti e significativi momenti che scandiscono la vita di un Club e ne testimoniano la vigoria. E’ stata ufficializzata la cooptazione di


due nuove socie , la dott.sa Lilla Bruno ,Dirigente Scolastico , e la dott.sa Riccardina Cassetta , Dirigente Medico. presentate rispettivamente dai soci Vito Patruno e Sergio Sernia. L’ingresso ufficiale di un nuovo Socio nel Club è evento che va vissuto con particolare solennità sia perché rappresenta una occasione di riflessione su un evento significativo nella esistenza stessa del Club, ma, soprattutto, perché costituisce per il neo Socio l’unico e il più importante momento della sua esperienza rotariana nel quale è protagonista da solo. Una cerimonia di investitura simpatica, sentita e piena di affetto verso le due nuove amiche Lilla e Riccardina applaudite e coccolate a conferma di quanto gradito e atteso sia stato il loro inserimento nel Sodalizio. Il distintivo rotariano è stato appuntato a Lilla e Riccardina dallo stesso Governatore. Pioggia di riconoscimenti su Luigi La Rovere , past President, che si è visto assegnare dal suo Club l’alta onorificenza

3

rotariana Paul Harris fellow , come segno di riconoscenza per le attività svolte e l’impegno personale profuso nella conduzione del Club lo scorso anno. Motivazione esaltata dalla consegna a Luigi di altro riconoscimento, giunto direttamente dalla Presidenza del Rotary International con un attestato di gratitudine della Rotary Foundation. Il Governatore ha voluto premiare anche il socio Pasquale Lorusso distintosi per la sua preziosa disponibilità verso le evenienze del Club. Infine è arrivata la presentazione del ricostruito Rotaract al Club padrino, ovvero il Rotary Andria Castelli Svevi. Ben 22 sono i giovani che compongono questo nuovo Club. I neo rotaractiani sono stati singolarmente chiamati a riunirsi accanto al tavolo presidenziale, dove il Governatore,dopo averla firmata, ha consegnato ufficialmente “la Carta” costitutiva del Club al presidente Gianluca Grumo.


4


5


R.C. Andria 22 dicembre 2010 Festa degli auguri

6


R.C. Andria 22 dicembre 2010 Festa degli auguri

7


Bentornato Rotaract! A Gianluca & Co. auguriamo “ Buon lavoro ”

8


Le manca l’amigdala, per questo non conosce la paura

È una donna di 44 anni, abita nell'Iowa, Stati Uniti e non teme nulla. Vive del tutto ignara dei pericoli perché è priva dell'amigdala, l'area cerebrale dove si annidano le paure. A studiare l'insolito caso, oggi descritto sulle pagine della rivista Current Biology, è Justin Feinstein dell'università dell'Iowa. La paura in realtà è un nostro alleato «e la sua natura - spiega lo studioso - ci consente di sopravvivere evitando persone, situazioni o oggetti che possono mettere a repentaglio la nostra vita. La donna manca del tutto della capacità di individuare i 9

pericoli che sono al mondo ed è abbastanza singolare il fatto che sia ancora in vita». Gli studiosi guidati da Feinstein hanno registrato le reazioni della donna davanti a una serie di situazioni che solitamente incutono terrore. Tra le altre cose, hanno portato la donna nella casa "stregata" ritenuta la più spaventosa al mondo, l'hanno lasciata in un negozio di ragni e serpenti e lei li ha accarezzati, le hanno fatto guardare film dell'orrore. Il suo caso potrebbe aiutare gli studiosi a curare le persone che soffrono del disturbo opposto, l'eccesso di paura.


Ăˆ Natale

10


Notiziario n.11