Page 1

manufatto info INDICAZIONI PER LE AZIENDE

05

2019

APPALTI PUBBLICI


Dal 2015 ad oggi LEGGE PROVINCIALE 13.10.2015

Bozza di legge

04.12.2015

Approvazione Consiglio provinciale

22.12.2015

Pubblicazione

06.01.2016

Entrata in vigore legge n° 16/2015

26.07.2019

Modifiche di legge

Martin Haller Presidente lvh.apa

Gli esperti di lvh.apa si impegnano ormai da anni per presentare svariate proposte di legge nel campo degli appalti pubblici. Al contempo l’associazione ha presentato delle proposte di modifica atte a facilitare l’accesso agli incarichi per le PMI. Per le ditte artigiane la partecipazione agli incarichi pubblici è una grande opportunità, da sfruttare appieno.

Lvh.apa ha proposto emendamenti – tanti sono stati accolti

LEGGE STATALE 18.04.2019

D.lgs. n° 50/2016

Hubert Gruber Presidente del Gruppo Edilizia Diversi adeguamenti normativi Una corretta assegnazione degli incarichi pubblici è molto importante. Ad essere decisivo non deve essere il prezzo, bensì il rapporto qualità-prezzo. Nelle decisioni relative alla suddivisione degli incarichi dovrebbero venire considerati anche criteri come le via di trasporto più brevi e l’occupazione di apprendisti. 2

18.06.2019

Modifiche con il Decreto Sblocca Cantieri – alcune semplificazioni

Lvh.apa ha inviato proposte di emendamento alla Confartigianato di Roma, alcune modifiche sono state accolte.


Novità appalti pubblici Per le PMI la partecipazione agli appalti pubblici é molto importante e la continua evoluzione del quadro normativo impone un continuo aggiornamento sulla materia. L’obiettivo generale della normativa di riferimento é facilitare l’accesso delle PMI agli appalti pubblici per permettere a tutti gli operatori economici la partecipazione ad un bando di gara. Lvh.apa ha proposto alcuni emendamenti per la legge provinciale e statale sugli appalti pubblici in prima linea per facilitare l’accesso delle PMI. Tante proposte sono state accolte e sono entrate in vigore il 26 luglio 2019.

NOVITÁ PIÚ IMPORTANTI DELLA LEGGE PROVINCIALE

• Applicazione della suddivisione in lotti (quantitativi e qualitativi) per facilitare alle PMI la partecipazione a un bando di gara; • Appalti sotto soglia: costi della manodopera e del personale nonché gli oneri di sicurezza aziendale e i nominativi dei subappaltatori vengono richiesti solo all’aggiudicatario; • aggiornamento dell’elenco telematico degli operatori economici una volta all’anno (prima ogni 6 mesi); • in caso di mancata comprova dei requisiti di partecipazione la stazione appaltante esclude l’aggiudicatario, segnala il fatto alle autoritá competenti, escute la garanzia provvisoria o fa pagare un importo pari all’uno percento; • criteri ambientali minimi, con il deposito di ulteriori documenti e certificati, possono essere soggetti a deroga per ragioni tecniche o di mercato; • per gli affidamenti diretti di importo inferiore ai 40.000 € non è necessaria la garanzia per l’esecuzione del contratto (cauzione definitiva); • per i contratti pubblici di lavori di importo fino a un milione di € non viene operata sull’importo netto progressivo la ritenuta dello 0,50 per cento; • i pagamenti per stati di avanzamento avvengono mensilmente e vengono corrisposti in forma di acconto;

Ai fini della presente legge si intende per • lotto: parte di un’opera costituita da un insieme di lavori edilizi o di ingegneria civile, priva di propria autonomia funzionale; • lotto quantitativo: quella parte di un’opera la cui progettazione e realizzazione siano tali da assicurarne funzionalità, fruibilità e fattibilità indipendentemente dalla realizzazione delle altre parti; • lotto qualitativo: prestazione attribuibile ad una categoria o una lavorazione in base al sistema di qualificazione per l’esecuzione di lavori pubblici.

• viene garantito il pagamento immediato e diretto dei subappaltatori, quest’ultimi possono decidere di essere pagati direttamente dalla stazione appaltante o dall’impresa comittente; • sul valore dei contratti viene calcolato l’importo dell’anticipazione del prezzo pari al 20 per cento per gli appalti di lavori, servizi e forniture ad esecuzione istantanea, dopo la costituzione di garanzia fideiussoria bancaria o assicurativa.

NOVITÀ CHE VENGONO APPLICATE A LIVELLO NAZIONALE

• aumento della soglia del subappalto a 40 percento dell’importo complessivo del contratto (sentenza UE, nessun limite); • non é più necessaria l‘indicazione della terna dei subappaltatori; • per il conseguimento della certificazione SOA viene cosiderato il periodo relativo ai quindici anni antecedenti (prima erano 10 anni antecedenti); • fino al 2020 i contratti di lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria possono essere affidati sulla base del progetto definitivo; • entro 180 giorni verrà pubblicata una legge di applicazione per il codice degli appalti. 3


Domande e risposte sugli appalti pubblici 1 Chi pubblica un appalto? Stazione appaltante – pubblica amministrazione: Una stazione appaltante indica una pubblica amministrazione aggiudicatrice o altro soggetto di diritto, che affida appalti pubblici di lavori, forniture o servizi oppure concessioni di lavori pubblici o di servizi. Stazioni appaltanti a livello lovale sono i comuni, comunità comprensoriali, altri enti pubblici.

Che incarichi vengono conferiti?

2

 Gli appalti pubblici di “lavori” sono appalti pubblici aventi per oggetto l’esecuzione o, congiuntamente, la progettazione esecutiva e l’esecuzione di un’opera rispondente alle esigenze specificate dalla stazione appaltante o dall’ente aggiudicatore. Le tipologie di lavori vengono indicate nei portali telematici con le categorie SOA – categorie generali e SIOS – categorie specialistiche e comprendono le attività di costruzione, demolizione, recupero, ristrutturazione, restauro e manutenzione di opere.  Gli appalti pubblici di “servizi” sono appalti pubblici che hanno ad oggetto la pre-

4

stazione dei servizi. Come appalti di servizi vengono pubblicati: Noleggio di macchinari e attrezzature per lavori edili e di genio civile con operatore, Servizi di riparazione e manutenzione, Servizi di trasporto, ecc.  Gli appalti pubblici di “forniture” sono appalti pubblici aventi per oggetto l’acquisto di prodotti. Per esempio acquisti di mobili, prefabbricati, macchinari, impianti, alimenti, ecc.


3 Come vengono pubblicati? Una “procedura aperta” è una procedura a evidenza pubblica. Possono partecipare tutte le aziende, purché abbiano i requisiti richiesti all’interno del bando di gara. Questi bandi di gara solo visibili a tutti nei portali telematici. La “procedura negoziata” prevede che i fornitori partecipanti alla gara siano selezionati sulla base della categoria merceologica e attività dell’impresa. Nel caso in cui la stazione appaltante ritenga qualificato un determinato fornitore, invita lo stesso (tramite Invito) fornendogli tutto il materiale necessario per la formulazione dell’offerta. Le procedure negoziate sono visibili solo per chi é stato invitato.

 “Dialogo competitivo” - Un’amministrazione aggiudicatrice può ricorrere alla procedura del dialogo competitivo nel caso di appalti particolarmente complessi, qualora non sia in grado di definire i mezzi atti a soddisfare le sue esigenze o di valutare le soluzioni tecniche e/o giuridico-finanziarie offerte dal mercato. Tutti gli operatori economici possono chiedere di essere invitati alla procedura.

 “Affidamenti diretti” sono procedure più semplici che possono essere pubblicate solo fino a determinate soglie (esistono soglie diverse nella legge provinciale e statale). Per gli affidamenti diretti di lavori, servizi e forniture la stazione appaltante sceglie l’operatore economico dopo aver richiesto diversi preventivi o fatto una consultazione di mercato. Per “accordo quadro” si intende, quindi, un accordo tra una stazione appaltante e uno o più operatori economici - individuati con procedura di gara - in cui si definiscono le condizioni della fornitura (es. prezzi, qualità), rimandando a successivi “appalti specifici” l’approvvigionamento effettivo delle singole amministrazioni.

5


5

4 Chi può partecipare?

Quali requisiti servono per la partecipazione?

Operatori economici - termine che include l’imprenditore, il fornitore e il prestatore di servizi o un raggruppamento o consorzio di essi che partecipa a un appalto pubblico. La scelta dell’operatore economico per le procedure semplificate - negoziate e affidamenti diretti – deve avvenire nel rispetto dei principi di rotazione, libera concorrenza, correttezza, non discriminazione, trasparenza e proporzionalità.

6 Forme di partecipazione Rientrano nella definizione di operatori economici i seguenti soggetti: • gli imprenditori individuali (imprese singole, imprese artigiani, società, cooperative); • i raggruppamenti temporanei di concorrenti; • i consorzi • le aggregazioni tra le imprese aderenti al contratto di rete • gruppo europeo di interesse economico (GEIE) E’ fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario di concorrenti, ovvero di partecipare alla gara anche in forma individuale qualora abbia partecipato alla gara medesima in raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti.

6

Il singolo operatore economico può partecipare ad un appalto pubblico qualora é in possesso dei requisiti economici-finanziari e tecnico-professionale. Negli appalti di lavori, servizi e forniture possono essere indicati anche requisiti specifici (per esempio appalti di lavoricategorie SOA per gli importo sopra i 150.000,00 €) o requsiti necessari per la partecipazione (per esempio per gli appalti di servizi e forniture di aver già svolto servizi e forniture analoghi) Anche i subappaltatori devono avere le qualificazioni necessarie per eseguire l’appalto.

Informazioni sulle certificazioni SOA presso Attesta S.p.A. - 0471 323 343


Le diverse forme di partecipazione Imprenditore individuale

Contratto di rete

Partecipazione in nome del rappresentante legale dell’imprese singola, impresa artigiana, società o cooperativa.

Il contratto di rete è un istituto innovativo nel nostro sistema produttivo e realizza un modello di collaborazione tra imprese che consente, pur mantenendo la propria indipendenza, autonomia e specialità, di realizzare progetti ed obiettivi condivisi, incrementando la capacità innovativa e la competitività sul mercato. Esistono due tipologie di contratto di rete: La “rete soggetto”, nel caso in cui la rete di imprese sia dotata di un fondo patrimoniale, può decidere di acquisire soggettività giuridica; a tal fine si dovrà iscrivere il contratto di rete nella sezione ordinaria del registro delle imprese; Nella “rete contratto” gli atti posti in essere in esecuzione del programma di rete producono i loro effetti direttamente nelle sfere giuridiche dei partecipanti

Raggruppamenti/associazioni temporanee Per associazione temporanea di imprese, o raggruppamento temporaneo di imprese, spesso indicate con gli acronimi ATI o RTI, si intende una forma giuridica nella quale più imprese si uniscono per partecipare insieme alla realizzazione di un progetto specifico. Le ATI possono essere di tipo orizzontale, verticale o misto, la costituzione dipende dal tipo di appalto con una categoria o piu cateogorie. Tutte le imprese riunite rispondono in prima linea per il lavoro eseguito e sono responsabili in modo solidale nei confronti dell’amministrazione dell’esecuzione dell’intera opera. La costituzione avviene con atto pubblico o scrittura privata autenticata insieme al mandato ad una delle imprese (la capogruppo) che deve rappresentare in via esclusiva tutto il raggruppamento nei confronti della stazione appaltante.

Gruppo europeo di interesse economico Si tratta di una figura giuridica proposta dall’Unione europea con lo scopo di unire le conoscenze e le risorse di attori economici di almeno due paesi appartenenti all’Unione. Lo scopo é di permettere a piccole e medie imprese di poter partecipare a progetti più grandi di quanto le loro dimensioni permetterebbero.

Consorzi I consorzi sono formati da più imprenditori che abbiano stabilito di operare in modo congiunto per eseguire appalti di lavori, servizi e forniture per un periodo di tempo. I consorzi devono essere iscritti nella camera di commercio. Per la partecipazione a un appalto i consorzi e consorzi stabili devono comprovare i requisiti di partecipazione. Alcuni requisiti, qualora in possesso di una delle consorziate, possono essere computati cumulativamente in capo al consorzio. Tutti i consorziati rispondono im modo solidale nei confronti della stazione appaltante.

7


Registrazione portale provinciale appalti pubblici Aggiornamento della registrazione nell’indirizzario e iscrizione nell’elenco telematico per gli operatori economici. Portale provinciale per gli appalti pubblici www.bandi-altoadige.it

1

AGGIORNAMENTO DELLA REGISTRAZIONE NELL’INDIRIZZARIO • Accesso con Username e Password poi gestione profilo • controllare i dati anagrafici dell’operatore economico • aggiornare tutti i dati (attenzione dati di nascita nazione-città) • compilare i campi obbligatori nuovi (indirizzo PEC di INPS-INAIL-Cassa Edile e dettagli impresa Mail aziendale, PEC aziendale, Telefono aziendale) • aggiornare le categorie merceologiche • compilare la pagina nuova con i comuni e le comunità comprensoriali • dopo il riepilogo dei dati inseriti cliccare procedi

2

ISCRIZIONE E AGGIORNAMENTO ELENCO TELEMATICO DEGLI OPERATORI ECONOMICI • Per invia la richiesta - cliccare gestione profilo registrazione elenco telematico degli operatori economici a destra invia iscrizione • Per aggiornare la domanda d’iscrizione cliccare a destra visualizza poi si apre una nuova pagina con scritto a destra in blue azioni aggiorna

8


Passo 1: Compila domanda di iscrizione

• Art. 45 - Il soggetto dichiara di essere selezionare nel campo a destra se l’impresa si iscrive come impresa (impresa singola/artigiana, società o società cooperative) o consorzio, impresa con sede all’estero o cooperativa sociale. Se l’impresa é un consorzio deve indicare tutti i membri associati con le rispettive qualifiche; • Iscrizione in un albo o ordine professionale i liberi professionisti devono indicare le iscrizioni negli albi o ordini professionali indicazione SI o NO; • ONLUS indicare di essere o non essere una ONLUS un’organizzazione non lucrativa di utilità sociale • Cliccare Salva e procedi al passo 3

Passo 2: Dichiarazione servizi architettura e ingeneria – solo i liberi professionisti Architetti e Ingenieri devono compilare questo passo

9


Passo 3: Conferma e invio

• Domanda di iscrizione il sistema genera un documento con i dati dell’impresa (Submission xxx.pdf), salvare il documento sul PC, firmare con la firma digitale e caricare il documento nel sistema- carica documento; • Documentazione aggiuntiva l’impresa ha la possibilità di allegare certificazioni o altri documenti; • A destra cliccare invio iscrizione

La registrazione ha una validità di 180 giorni poi deve essere aggiornata. Prima controllare sempre i dati anagrafici nella registrazione dell’indirizzario.

MEPA Portale statale per gli appalti pubblici Il Portale MEPA può essere uttilizzato per tutti gli appalti sotto soglia 1.000.000 € di lavori e 221.000 € di forniture e servizi. Alcuni enti pubblici sono obbligati di usare il portale Mepa (Commisariato del Governo, Militari, Carabinieri, ecc.) La registrazione nel MEPA si svolge in due fasi – una registrazione base e l’abilitazione a uno o più bandi del Mercato elettronico (ca. 15-45 giorni). La registrazione deve essere aggiornata una volta all’anno.

10

Dopo la registrazione si può partecipare a: • ODA – Ordine diretto d’aquistotramite catalogo, • TD trattativa diretta – affidamenti diretti, • RDO Richiesta di offerta: • Procedura aperta – visibile per tutti • Procedura ristretta – visibile sono dopo l’invito


Linee guida per la partecipazione Portale provinciale per gli appalti pubblici www.bandi-altoadige.it

Accesso con Username e Password Controllare la registrazione anagrafica nell’indirizzario – elenco telematico Gestione Profilo- controllare ed aggiornare l’iscrizione. Attenzione ai campi nuovi: luogo di nascita – Stato, Email, PEC Impresa, Dati INPS-INAIL- Cassa edile) Partecipazione • Cercare il bando di gara: • procedure aperte – prima pagina Home • affidamenti diretti e procedure negoziate - si ricevono su invito via Email e il bando di gara si trova salvato nel campo: e-procurement – Inviti ricevuti e gare di interesse • leggere bene tutti i dettagli del diciplinare di gare e della documentazione tecnica • verificare i requisiti richiesti per la partecipazione • leggere tutti i chiarimenti inviati (infondo alla pagina) • attenzione alla data di fine ricezione offerte • per avviare la procedura cliccare a destra presenta offerta • iniziare con la procedura di partecipazione con 3 passi necessari Passo 1: Definire la forma di partecipazione partecipazione come operatore economico, consorzio o altre forme di cooperazione cliccare su modifica solo in caso di modifica Utente, altrimenti il sistema riprende tutti i dati dall’indirizzario se ci sono più lotti, cliccare il lotto interessato cliccare salva e procedi

Passo 2: carica documentazione gestione documentazione Amministrativa, Documentazione technica e Offerta economica – in caso di affidamento diretto é necessaria solo l’offerta economica fare attenzione a: • inviare la documentazione obbligatoria • firmare con la firma digitale • chi deve compilare il documento (Impresa capogruppo, associati, subappaltatori o imprese ausiliari) • serve la cauzione provvisoria (istituti bancari ci mettono ca. 1 settimana) • deve essere caricato il documento per il pagamento ANAC (vedi disciplinare di gara) documentazione obbligatoria per le procedura negoziate (salvo affidamenti direttiserve solo l’offerta economica): • documentazione di partecipazione allegato A1 • dati anagrafici allegato A – documento viene generato nel sistema • offerta economica – se necessaria anche la marca da bollo • se necessario – allegato C1 – indicazione dei lavori con prezzi unitari Passo 3: invio offerta controllare tutti i documenti, sono stati caricati nel posto giusto? controllare la firma digitale invio offerta

11


Appalti pubblici a tutto tondo L’Ufficio di Competenza Edilizia ed Installazione di lvh.apa lvh.apa Confartigianato Imprese offre informazioni, consulenza e assistenza nell’ambito degli appalti pubblici.

registrazione nel portale provinciale degli appalti pubblici

iscrizione in altre piattaforme con bandi elettronici

partecipazione a una gara pubblica

redazione della giustificazione a sostegno di un’offerta anomala

preparazione della documentazione successiva all’aggiudicazione

predisposizione di moduli, dichiarazioni e contratti

consulenza legale nell’ambito edile

Workshop appalti pubblici

Contatto e info L’Ufficio di Competenza Edilizia ed Installazione Tel. 0471 323 233 | edilizia@lvh.it

Profile for Margareth Bernard

manufatto info, ottobre 2019  

manufatto info, ottobre 2019  

Profile for lvh-apa
Advertisement