Page 53

Quadrimestre 56 - Aprile 2018 - pagina 53

Marineria lussignana Bruno Sacella-Edoardo Nesi La mia ricerca sulla Società di Navigazione “Lussino S.A.” mi ha portato al simpatico incontro, per ora solo via e-mail, con il Capitano Edoardo Nesi di Lussino, che spero di vedere presto al Museo Marinaro di Camogli. Riporto integralmente le e- mail che ci siamo scambiati: «Sono un C.L.C. lussignano e, leggendo il nostro “Foglio”, ho trovato notizie che riguardano la sua ricerca sulla “Lussino S. A. di Navigazione”. Sono stato imbarcato in qualità di Secondo Ufficiale sulla M.U. Martinolich dal 22/03/58 al 7/01/59. Era una bella nave quasi nuova costruita nel cantiere di Trieste e fino alla data del mio imbarco ha sempre fatto viaggi Norfolk / Trieste imbarcando carbone. Da quella data non è più rientrata a Trieste. Io avevo cercato quell’imbarco esclusivamente per i viaggi che faceva. All’epoca risiedevo a Trieste come la mia fidanzata e attuale moglie. Mi sono sbarcato a Rotterdam, appunto, per sposarmi. Questa nave mi posta ricordi di viaggi e situazioni direi .... ... particolari. Uno per tutti: a caricare grano a Port Churchil, nella Baia di Hudson nel Giugno 1958, con “solo” la vecchia bussola magnetica, naturalmente, impazzita nei pressi del Nord Magnetico!!! Per... fortuna l’Armatore ci ha “regalato”, alla partenza dal Nord Europa, il RADAR che ci ha, almeno, fatto evitare l’impatto con banchisa e iceberg. Risiedo da quel lontano 1959 a Genova dove dopo la “luna di miele” ho conseguito anche la Patente C.L.C. Non ero a conoscenza del Museo Marinaro e mi riprometto di visitarlo soprattutto ora che sono a conoscenza del suo interesse per la marineria lussignana. Tutta la mia famiglia lavorava sul mare sia come Capitani che, mio nonno, come Armatore. Due delle navi di famiglia erano stata costruite in Liguria e si chiamavano Basilio ed Etruria. Ora mi limito a possedere una Nordship di nome TAO!» Cordiali saluti, TAO Edoardo Nesi

Bruno Sacella, Direttore del Museo Marinaro Gio Bono Ferrari di Camogli

Data: Thu, 2 Nov 2017 19:33:47 Oggetto: marineria lussignana Caro Comandante Nesi, mi fa veramente piacere che si sia in messo in contatto con me per aiutarmi nella mia ricerca di notizie sulla marineria lussignana.. Mia moglie è di Lussino - Anita Krainz - ma dice di non ricordarsi della sua famiglia. Io sono stato parecchie volte a Lussino, quando ero un po’ più

giovane; ora mi accontento di leggere il “Foglio” e raccogliere notizie attraverso il Museo Marinaro di Camogli che dirigo da oltre 12 anni. Come lei certamente saprà, dopo l’esodo, a Camogli si sono sistemate molte famiglie lussignane e noi abbiamo avuto per compagni di scuola, dalle medie al nautico molti amici di Lussino. Le sarei  grato se mi desse il nome esatto della nave Martinolich, in modo di permettermi la ricerca dei dati tecnici sul Lloyd Register o sul registro RINA. Non avrebbe per caso una vecchia foto di quella nave?. Complimenti per la Nordiship TAO. Può mandarmi una foto? Il mio nome è Bruno Sacella, sono nato a Camogli nel 1933, ho iniziati a navigare nel 1955 su un Liberty e dopo una carriera che mi ha portato al comando nel 1960 ho fatto un concorso con la Società Tirrenia del Gruppo Finmare per stare più vicino alla famiglia. Ho sposato Anita Krainz nel 1961. Ho navigato sino al 1985 con Tirrenia - da 3° Uff.le sino a Comandante - poi sono passato in direzione a Napoli dove ho raggiunto il grado di Direttore. Sono in pensione dal 1995. Se ha occasione di venire a Camogli passi dal Museo. I visitatori dicono che è molto bello. Grazie per il suo messaggio e cordiali saluti.

Edoardo Nesi

M. sta per Marco. Era un motonave quasi nuova quando mi sono imbarcato, costruita a Trieste credo nel 1956. Aveva le macchine a poppa ed il ponte di comando (con gli alloggi degli ufficiali di coperta) al centro nave. Ne ha parlato e pubblicato la foto (con la gemella) tempo fa nel Foglio “Lussino” il figlio del comandante, che è subentrato a Rizzi, cioè Sergio de Luyk. La foto non corrisponde all’anno indicato perché in quel anno non siamo stati nel Pacifico. Può scrivere, certamente, della nostra corrispondenza. Mi ripromettevo di scrivere, sul giornalino, delle specificazioni sul Comandante De Luyk col quale ci siamo, poi, rincontrati sulla Riviera Prima. Che per me è stata... "la ultima" perché ho smesso di “navigare” professionalmente. Conto, senz’altro di venire a trovarla dopo il rientro dagli USA. Contavo, anche, di consultare il Registro sulle barche di proprietà della mia famiglia. Erano motovelieri. I nomi: Primo, Mariagrazia, Esperia e Giuseppina (ex Basilio). Cordiali saluti assieme agli auguri di un Buon Natale e felice Anno Nuovo

Bruno Sacella

Il Capitano Edoardo Nesi mi ha anche gentilmente inviato una foto della sua “TAO” e del libretto di navigazione che riporta l’imbarco sulla M/N Marco U. Martinolich, che allego. Per completezza di informazione, riporto i dati tecnici della nave rilevati dal Registro RINA del 1958:

Lussino56  
Lussino56  
Advertisement