Lussinpiccolo 64

Page 69

Quadrimestre 64 - Aprile 2021 - pagina 69

Relazione di bilancio 2020 Licia Giadrossi Gloria Il rendiconto economico 2020 mette in evidenza la continua riduzione degli introiti, questo non solo dovuto alla naturale diminuzione degli esuli di prima generazione ma anche e soprattutto all’influenza negativa della pandemia da CoronaVirus che ha annullato ogni nostra iniziativa e ogni nostra celebrazione: assemblea generale a Trieste nel maggio 2020, Festa di Artatore a luglio 2020, San Martino a novembre 2020, Sant’Antonio Abate a gennaio 2021, Madonna Annunziata a marzo 2021. Solo a ottobre 2020 abbiamo potuto approvare il bilancio 2019 e modificare lo statuto. Anche il Foglio Lussino è stato ridotto a due pubblicazioni, il N° 62 e il N° 63 più corposo con il calendario 2021. Questo per il problema delle spedizioni postali che arrivano con molto ritardo non solo all’estero ma anche in Italia, ad esempio a Milano. A tutto questo si aggiunge la crisi economica sempre più incombente. Uno stillicidio senza fine che si protrae da tempo e impedisce di vederci, di confrontarci, interrotto solo da telefonate, mail e internet. Ora abbiamo potuto solo incontrarci via webinar per visionare e approvare il rendiconto 2020 da cui emergono le solite spese: 2 numeri del Foglio Lussino 62 e 63 che sono costati 16.277,60 euro comprese le spese di spedizione, l’affitto della sede di via Belpoggio 25 per 4.212,00 euro che comprende 13 mensilità cioè anche gennaio 2021, invece di 12 per decisione di Montepaschi; a seguire l’acquisto di un cellulare iPhone 12 che va a sostituire il vecchio iPhone 4 ormai obsoleto con il contributo regionale gestito dal Centro Servizi Volontariato (1.170 euro). Le altre sono spese di ordinaria gestione, compreso il pagamento delle tombe nel cimitero di Lussinpiccolo.

Il parroco decano di Lussinpiccolo Mons. Roberto ha potuto celebrare le messe estive in italiano nel Duomo di Lussinpiccolo, durante i mesi di luglio e di agosto. L’avanzo di gestione 2020, frutto di grande attenzione parsimoniosa, servirà a finanziare le attività editoriali del 2021. La raccolta fondi per l’identificazione dei Marò di Ossero è stata di 7.270 euro nel mese di dicembre 2020; in seguito, nel 2021, per il Fondo Ossero è stato aperto un nuovo conto corrente in cui sono stati depositati gli euro dedicati. Però non tutto va male “ogni mal per qualche ben”! Rita Cramer Giovannini ha elaborato, fotocomposto e realizzato a tempo di record il bellissimo album fotografico: “Eventi e vita quotidiana a Lussino 1918-1945”. Si tratta di una ricerca nata parecchi anni fa ma che solo ora ha potuto essere realizzata grazie al contributo del Ministero per i Beni Culturali in base al progetto presentato nel 2018 da Rita all’Associazione delle Comunità Istriane. Chiaramente in questi anni i costi sono cambiati per cui il contributo non copre tutte le spese di stampa e la parte mancante deve essere addebitata alla nostra Comunità. Anche la “Cronologia dell’isola dei Lussini di Massimo Ivancich” trascritta da Rita Cramer Giovannini con la collaborazione di Sergio Petronio viene data alle stampe grazie anche al contributo dell’IRCI. A Lussinpiccolo è in fieri pure la traduzione in croato dell’opera di Massimo Ivancich a cura di Aldina Stuparich mentre il volume “I primi cinquant’anni di turismo a Lussino” di Rita Cramer Giovannini e Franko Neretich è stato tradotto da Giovanna Jerolimić e realizzato in versione croato-italiana con il contributo dell’Università Popolare di Trieste. Questo ultimo è già stato stampato e si attendono solo tempi migliori per la presentazione ufficiale, anche se le richieste sono state già molte e in parte evase.

Interventi edilizi ad Artatore

Corrispondenza tra la Comunità di Lussino di Trieste e il Comune di Lussinpiccolo Comunità di Lussino ODV - Trieste A Grad Mali Lošinj Riva lošinjskih kapetana 7 51550 Mali Lošinj Osservazioni a Prijedlogu Urbanističkog plana uređenja Artatore (UPU 5)

La Comunità di Lussino ETS ODV, associazione italiana dei Lussignani non più residenti nell’isola, alla quale aderiscono quasi duemila originari delle isole del Quarnero, ha appreso che è stato adottato un piano che consente una serie di nuovi interventi edilizi nelle frazioni di Artatore e Candia. Si è dell’opinione che la previsione di nuove costruzioni, in particolare di strutture alberghiere e di infrastrut-