Lussinpiccolo 64

Page 16

pagina 16 - Quadrimestre 64 - Aprile 2021

Oscar Cosulich tra le famiglie Ragusin e Budinich Livia Martinoli Santini Oscar Cosulich, discendente da antica e nota famiglia lussignana, nacque a Lussinpiccolo il 16 novembre 1880, sesto dei venti figli di Callisto e di Maria Elisabetta Zar. Si trasferì con la famiglia a Trieste dove nel 1898 conseguì la maturità classica. Si imbarcò poi su un veliero alla volta dell’America dove rimase un anno. In seguito si iscrisse alla facoltà di Legge dell’Università di Vienna, ma non concluse gli studi perché fu richiamato dal padre a Trieste per collaborare all’ampliamento della Società di navigazione di famiglia e alla costituzione del Cantiere Navale Triestino di Monfalcone. Da allora si affermò come importante protagonista dello sviluppo della Società che divenne sempre più prestigiosa anche a livello europeo e internazionale. In seguito agli ingenti danni provocati dalla prima guerra mondiale, Oscar si adoperò per la ricostruzione del complesso cantieristico e armatoriale della Società Cosulich che era stata costituita da Callisto, suo padre, e da Alberto Cosulich, suo zio. Oscar si distinse in particolare per le sue notevoli capacità imprendi-

Alla memoria di Oscar Cosulich, Trieste, 1927

toriali nelle trattative con il governo italiano e con il mondo finanziario e bancario. Inoltre incrementò notevolmente le numerose attività della Società che spaziavano dalle officine navali a quelle ferroviarie, Spilla con lo stemma della Cosulich elettromeccaniche e aeronautiche, fino alle vaste iniziative alberghiere, edili e consortili. Divenne infine autorevole punto di riferimento della marina mercantile giuliana, ricoprendo anche numerosi incarichi presso enti, banche e associazioni.