Lussino 62

Page 48

pagina 48 - Quadrimestre 62 - Aprile 2020

Borsa di Studio Fondazione Bracco - Comunità di Lussinpiccolo

Progetto LUSSINROCK Mappatura del patrimonio in pietra a secco dell’isola di Lussino Michela Trevisan

Abstract del Progetto di ricerca

Proponente

Il progetto di ricerca legato ad una tesi di laurea magistrale in Archeologia presso l’Università di Padova si propone di condurre a termine una mappatura dettagliata del patrimonio di muri in pietra a secco esistenti nell’arcipelago del Quarnaro, con particolare riferimento all’isola di Lussino, ai fini di una sua valorizzazione come paesaggio agropastorale di grande valore produttivo, ecosistemico, turisticoculturale. Il recente riconoscimento (2018) della tecnica di costruzione dei muri in pietra a secco come Patrimonio immateriale dell’Umanità da parte dell’UNESCO ha portato ad una riscoperta del ruolo dei muri a secco e dei paesaggi terrazzati come patrimonio culturale e al tempo stesso ecologico, nonché come potenziale attrattiva turistica in qualità di paesaggio rurale storico. La documentazione cartografica ufficiale della Croazia, così come in altre realtà europee, risulta particolarmente carente nella documentazione di questo patrimonio, che appare sottostimato e sostanzialmente ancora privo di attenzione politica. La disponibilità di foto aeree di alta qualità risalenti agli anni Sessanta consente di colmare questa carenza documentale mediante accurata analisi aerofotogrammetrica in ambiente GIS, in modo da giungere ad una quantificazione reale del patrimonio di muri esistenti, primo passo per una analisi accurata della loro distribuzione, una prima classificazione tipologica e valutazione sul loro stato d’uso e conservazione attuali. Si tratta di operazioni conoscitive necessarie e propedeutiche ad interventi più efficaci in termini di gestione, manutenzione, valorizzazione. Il lavoro di ricerca si inserisce all’interno di un più ampio progetto di ricerca di dottorato in corso all’Università di Padova (dottoranda Tanja Kremenic, originaria di Cherso) riguardante la valorizzazione del patrimonio dei muri in pietra a secco dell’arcipelago di Cherso e Lussino. Gli esiti della ricerca potranno essere valorizzati in occasione del prossimo incontro mondiale dell’International Terraced Landscapes Alliance (in programma in Buthan nel 2022) e dei convegni internazionali della Societé de la Pierre Seche. Il progetto sarà condotto sotto la supervisione scientifica dei proff. Mauro Varotto (mauro.varotto@unipd.it), docente di Geografia, e Silvia Piovan (silvia.piovan@unipd.it), docente di Cartografia e GIS, del Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell’Antichità dell’Università di Padova.

Studentessa Michela Trevisan (michela.trevisan2@ studenti.unipd.it; 348.6041612), laureanda in Archeologia, con esperienza già acquisita di mappatura in ambiente GIS.

Allegato Breve nota metodologica (in inglese) con stima del lavoro necessario per raggiungere i diversi obiettivi di mappatura del progetto, che potrebbe concludersi con la discussione della tesi entro dicembre 2020.

LUSSINROCK Project Dry Stone Walls Mapping project The administrative unit of the Town of Mali Losinj/ Lussinpiccolo covers an area of 223 kmq, encompassing the southern part of the island of Cres/Cherso, from the Koromacno and Ustrine bays, and the island of Losinj/ Lussino and a group of smaller islands: Unije/Unie, Ilovik/Asinello, Susak/Sansego, Male Srakane/Canidole Picola, Vele Srakane/Canidole Grande and a number of uninhabited islets. • Minus Susak/ Sansego Minore 3.77 km2 • Minus Ilovik/ Asinello Minore (5.5 km2) i Sveti Petar/San Pietro dei Nembi (0.956 km2) 212 kmq – mapping remainder of the Mali Losinj/ Lussinpiccolo administrative unit; 1) From scratch • 8 hrs approximately for 5.51 kmq and 299.179 km of walls + 1 hour of corrections + 1-day fieldwork 212 km2 / 5.5 km2 = 38.5 working days = 8 weeks of working 8 hours on mapping 2) Merging with CROTIS layer Cres-Lošinj archipelago comprises an area of about 514 kmq (Cres/Cherso 291 kmq + Mali Lošinj/Lussinpiccolo 223 kmq). Current CROTIS layer covers 4.453,3 kilometres of dry stone walls on the entire Cres-Lošinj/ Cherso e Lussino archipelago. Considering available numbers, it is already noticed that the area is densely covered with dry stone walls: