Lussino 62

Page 33

Quadrimestre 62 - Aprile 2020 - pagina 33

Ci hanno lasciato Giorgio Gerolimich nato a Trieste il 21 agosto 1934, deceduto a Parigi il 31 marzo 2020 per Coronavirus Arturo Cosulich nato a Monfalcone il 27 dicembre 1935, deceduto a Genova il 26 maggio 2019 Maria (Maricci) Stuparich nata a San Giacomo il 22 gennaio 1935, deceduta a Lussinpiccolo il 28 luglio 2019 Alberto Antonio Colombis nato a Torino nel 1931, scomparso a Treviso il 13 settembre 2019 Ferruccio Pfeifer nato a Lussinpiccolo, deceduto a Gorizia il 18 novembre 2019 Roberto Polonio nato a Lussinpiccolo il 18 settembre 1961, deceduto a Ossero il 18 dicembre 2019 Suor Pia Lovric, sorella di Ivo Lovric, Agnese e di Rosa Corsano nata a Novalia Nuova il 19 giugno 1924, deceduta a Castelletto il 24 dicembre 2019 Tullio Vallery nato a Zara nel 1923, deceduto a Venezia il 28 dicembre 2019 Adriana Stampalia Mersi nata a Neresine il 9 luglio 1944, deceduta a Trieste domenica 12 gennaio 2020 Ksenija Corsano nata il 14 febbraio 1934, deceduta a Lussinpiccolo, febbraio 2020

Commemorazioni Adriana Stampalia Mersi Domenica 12 gennaio 2020 ci ha lasciato per sempre Adriana Stampalia Mersi dopo breve incurabile malattia, combattuta con tutte le sue forze nonostante le grandi sofferenze. Adriana era nata a Neresine il 9 luglio 1944, è cresciuta a Trieste dove si è laureata in lettere ed ha svolto con passione e profonda competenza la professione di insegnante al Liceo Scientifico Galileo Galilei. Lascia il marito Sergio Mersi e i figli Maddalena e Federico.

Saluto di addio ad Adriana nel corso della cerimonia funebre tenuta il 17 gennaio 2020 Maria Stampalia Meneghetti Ciao Adriana, sorella mia! È questo il momento del distacco, un momento doloroso, che è arrivato troppo presto, perché i tuoi impegni ed i tuoi progetti di vita richiedevano ancora del tempo. Sei stata fiduciosa fino all’ultimo, sicura di farcela, ma il destino ha voluto diversamente. Cara Adriana, in tutti i campi in cui hai agito hai dimostrato volontà, costanza, intelligenza, correttezza, impegno, onestà. Sei stata una brava figlia: hai sostenuto con amore il papà e la mamma negli anni della vecchiaia, sempre presente, rispettosa e piena di attenzioni nei loro confronti e di ciò te ne sarò perennemente riconoscente.

Sei stata un’insegnante impegnata, colta, coscienziosa, meritandoti persino le lodi scritte e messe a protocollo dall’allora Preside del Liceo Scientifico Galileo Galilei prof. Forni, con l’apprezzamento anche di studenti, genitori e colleghi. Ti rivedo con i tuoi libri e gli elaborati da correggere un po’ dovunque: nel tuo studio, sotto i pini, in riva al