Issuu on Google+

Anno XII - N째 131 - Marzo 2013 RAVANUSA Corso della Repubblica, 67 Tel. 0922.1981475 Cell. 328.0222019 e-mail: lupapanzicu@yahoo.it www.lupapanzicu.it Gemellato con Viavai (RM) e Resto di Sasso (BO)

Affiliato

Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in A.p./45% da DGB Agrigento

Ancora una volta.... Grillo e il suo Movimento 5 Stelle I sapori della nostra terra. Le nostre garanzie sono le nostre mani, le nostre esperienze, i nostri prodotti. Ravanusa - Piazza Crispi, 3 Tel. 0922.874414

Rinomata Specializzata Pasticceria Gelateria Rosticceria Fornitura di vasi Colonne Balaustre

di Falletta Vito & C.s.n.c.

LAVORAZIONE ARTISTICA DEL MARMO ARTE FUNERARIA SACRA PROFANA

Ravanusa - C.da Chianti Cell. Vito 328.2814351 - Cell. Lidio 320.1550074

TESTATA GIORNALISTICA con pluriennale presenza sul territorio e con nutrito pacchetto di sponsor e abbonati. INFORMAZIONI al 377 5277264 (Astenersi perditempo)


2

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

Nicotra Domenico s.r.l.

Ingrosso cereali e concimi RAVANUSA (AG) - Via Carnelutti, 12 Dep. C.da Piano D’Accardo Tel. e Fax: 0922.874826 nicotra-domenico@libero.it

Diamo il via allo spettacolo! di Rosalinda Nicotra

Si monta il palco, si apre il sipario e si da il via allo spettacolo! Di che genere di commedia si tratti staremo solo a vedere, cosa abbiamo visto fin'ora, si sa! Attori, ballerini, pupi e "pupiddri" si preparano per calcare la scena, la scena di chi meglio parla, di chi spara più cavolate e di chi si convince tale, ma tale non è, chi si veste da politico e inizia il carnevale, chi da faccia da c… e sostiene il "mascherato", e da una parte lo spettatore scettico ma ancora speranzoso che questa commedia diventi la realtà politica pulita del proprio palco, che è il paese, il nostro paese, Ravanusa. Alle porte dei nuovi provini, l'uditore si aspetta ormai lo stesso copione che va avanti da anni. Arringhe, opinioni, progetti, programmi, basta rispolverare le vecchie sceneggiature e via alla propaganda politica. Lo spettatore vicino alle elezioni può solo porre le sue speranze, stringendo le spalle e congiungendo le mani in segno di preghiera. Poi c'è lo spettatore che si distingue da quello che vuole che veramente le carenze a Ravanusa vengano eliminate, dallo spettatore che prega affinché la parte della scena venga data a chi gli ha promesso un posto nella commedia.

Lo spettatore onesto attende che si finisca di saziar la fame agli aspiranti ruffiani che senza titoli e competenze e capacità professionali assumono ruoli che nemmeno loro stessi credono di meritare, ridendo sotto ai baffi, spera in una nuova, e dico nuova, amministrazione, in una vera equipe onesta e capace, che possa migliorare la situazione in paese. Non dico che l'attuale amministrazione sia stata pessima, perché dobbiamo confermare, che si è rivelata una vera talent scout, perché di "talenti" nel nostro spettacolo amministrativo ne figurano tanti. Ma quanto durerà lo spettacolo di incompetenti presuntuosi che fin'ora hanno portato strumenti per governare la miseria, invece che progetti per reprimerla? Il ravanusano è ormai stanco di vedere gente che corre per il gettone di presenza, e che non riesce a distinguere lo sviluppo dal declino, non abbiamo bisogno di progetti velleitari. Monti ci offre la Tares al posto della Tarsu, nessuno sa chi l'ha proposta chi l'ha lanciata, ma sempre di monnezza si tratta. E ora finalmente si capisce perché è e sarà cosi elevata, perché nella maggiorazione

della stessa tassa paghiamo i disservizi e ancora più cari paghiamo, tutto incluso, le incapacità di chi dall'altra parte. Il redditometro? Fantastica proposta! Ottimo per beccare evasori incalliti, ma dovrebbero anche proporre il raccomandometro per captare ed eliminare tutti quelli che stanno all'interno del municipio di Ravanusa e occupano un posto che non gli spetta… perché superfluo per inettitudine e soprannumero! L'Auspicio vivo è sempre quello di non vedere amministratori e amministrati come nel recente passato. Ravanusa ha bisogno di essere ricostruita da enormi crepe come: mancanza di addetti competenti, controlli e inventari frequenti sulla cancelleria, visto l'uso improprio e privato che se ne fa; visite a sorpresa negli uffici; negligenza nel lasciar condizionatori e luci e pc accesi soprattutto il venerdì perché restano accesi per due giorni e mezzo; mancato accumulo di riserve di cassa per donazioni umanitarie verso associazioni o cittadini ravanusani bisognosi; fare una distribuzione equa per il cittadino sotto forma di diminuzione tasse, donazioni alle scuole per materiale didattico, visto che a sborsare sono i genitori. Necessita, quindi, gente al comando che abbia un lavoro e che non veda la politica come un mestiere, perché non lo è!


3

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

Agenzia generale del Dott. Gioachino Angelo Calà

Agenzia di Ravanusa (AG): Corso della Repubblica, 175 - Tel. e Fax: 0922.881147 Cell. 338.2758713 - E.mail: cala.assicurazioni@libero.it Agenzia di Canicattì (AG): Via Regina Elena, 28 Tel. 0922.738614 - E.mail: cala.assicurazioni11@libero.it

Www.ergoitalia.it Acqua: tra illegittimi rincari e disservizi

Decreto sulla trasparenza I Consiglieri locali obbligati a pubblicare i loro stipendi

di Salvatore Ferrara in qualche modo "sistemato" persiste ancora oggi a Ravanusa, l'aggravio in bolletta del canone fognario anche per i residenti in zone sprovviste di rete fognaria. Secondo noi, dovrebbero essere i Comuni, e non i cittadini, a dare le giuste coordinate al gestore dell'acqua, segnalando le u t e n z e esenti da tale pagamento, e questo senza cercare alibi. Questo però non succede e così molti cittadini ravanusani continuano a pagare questo "balzello. Ma non finisce qui perché ce ne sono moltissimi altri che sono costretti a pagare un'altra ulteriore tassa presente in bolletta sotto la voce "canone di depurazione". E questo anche se le strade in cui risiedono non sono allacciate a nessun depuratore.

Obbligo di trasparenza degli stipendi e dei rimborsi dei consiglieri locali pena una multa che può arrivare fino a diecimila euro. Lo prevede il Decreto attuativo della Legge anti-corruzione trasmesso dal governo alla Conferenza Stato-Regioni, dopo l'approvazione in Consiglio dei ministri dove dovrà tornare per il via libera definitivo dopo i pareri delle Camere. Tra le altre cose previste da tale provvedimento: On line stipendi e rimborsi consiglieri locali: non solo i parlamentari e i componenti del governo (per i

quali è già previsto) ma anche i consiglieri locali dovranno mettere on line stipendi e rimborsi. Dovrà andare sulla rete anche la loro situazione patrimoniale e quella dei loro parenti entro il secondo grado. La mancata pubblicazione comporta una multa dai 500 ai diecimila euro.

E' meglio ingannarsi sul conto dei propri amici, che ingannare i propri amici.

fa

o

Produzione Propria

La

Farmacia Dr.Costanza Pietro

di Rosalinda Nicotra

rm

iz i

Non ci sono più alibi: il risultato del referendum sull'acqua va rispettato e i rincari sulle bollette sono "illegittimi". Di conseguenza vanno rimborsate agli utenti le somme non dovute. Lo ha annunciato l'Autorità per l'energia, dopo che il Consiglio di Stato ha confermato il parere della Corte Costituzionale che aveva bocciato la remunerazione del capitale investito dai gestori privati, cioè il profitto garantito del 7% presente nelle bollette per il periodo dal 21 luglio al 31 dicembre 2011. La remunerazione del capitale investito dalle società private non va quindi calcolato in bolletta e vanno restituite ai cittadini le somme già pagate per tali aumenti. Questo vale anche per il periodo gennaio-dicembre 2012. Se il rincaro dell'acqua è stato

acia al tuo ser

Omeopatia Erboristeria Dermocosmesi Prodotti per l’infanzia

v

Specialità: Panettoni - Colombe Pane Casareccio Pasta Fresca

Su tutta la linea SOMATOLINE sconto del 15%

Si effettua consegna dei farmaci a domicilio Ravanusa - C.so della Repubblica 210 Tel. 0922874103

Panificio

Pasticceria

Tavola Calda

Via Cavour, 233 - Tel. O922.877271 CAMPOBELLIO DI LICATA


4

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

Il Sindaco è deciso: “Cimitero, avanti tutta” di Filippo Cassaro Le sorti del nuovo cimitero in tinuare a seppellire i loro cari Contrada San Vito a Ravanusa nella struttura di via Olimpica, sono ormai decise: SI FARA'! ultimamente abbellita esternaE' questo che apprendiamo da mente, l'amministrazione Savaun ultimo articolo pubblicato rino, ed in particolare l'area sui quotidiani dove il Sindaco tecnica guidata dall'ingegnere Armando Savacapo Antonio rino dichiara con Musso, vanno orgoglio e sodavanti non cudisfazione: "Sarandosi delle rà una casa ciproteste e del miteriale ampia fatto che l'area e spaziosa, si prescelta come potranno creasede del nuovo re loculi e capcimitero, ricada pelle gentilizie, nella “zona E” cosa che non si del vigente piapuò fare oggi nel no regolatore vecchio campogenerale. santo dove gli In una zona, spazi sono ridotquindi, interesti. L'affidamensata da vincoli di to al privato per natura idrogeoIl Sindaco Armando Savarino 25 anni consenlogica e di ritirà investispetto delle menti corposi sul fronte del- aree boschive. Poiché però il l'edilizia funeraria, trascorso il cimitero di via Olimpica è in via periodo temporale stabilito, il di saturazione e non è ulteriorproprietario sarà il Comune". E, mente ampliabile, l'opera sarà anche se questo progetto cozza portata a termine... con buona con il parere di tanti cittadini di pace di tutti. Ravanusa che vorrebbero con-

”Girgenti Acque”: protestano gli utenti di Miriam Messana Gli uffici della ”Girgenti Acque”, siti a pianterreno del Municipio, nei giorni scorsi sono stati letteralmente invasi dagli utenti che protestano contro il canone idrico 2012. L’ente gestore del servizio idrico infatti avrebbe erogato agli utenti delle bollette non congrue con importi molto esagerati e in molti casi falsati se rapportate ai consumi reali e quindi giudicate errate. Succede infatti che, in molti casi, la Girgenti Accque mette in conto anche l’importo di un depuratore non presente nella zona di utenza; in altri casi fa pagare il canone fognario in zone prive di tali allacci e in baltri casi ancora gli utenti si vedono aumentare il canone idrico perché l’utenza viene regolata come seconda casa sol perché il portone di casa è in una strada e l’allaccio del contatore idrico in un’altra dello stesso stabile. Se è vero che la Girgenti Acque è in possesso dell’elenco delle vie senza depuratore e di quelle senza allaccio fognario, è normale che i cittadini vengano vessati in questo modo e che l’amministrazione comunale non ponga un freno a questi abusi?

Vi aspettiamo su www.lupapanzicu.it

PATRONATO

Responsabile: Francesco Carletto

e-mail: epascampobello@alice.it

Via Michelangelo - CAMPOBELLO DI LICATA (AG) Tel/Fax 0922 883553 - Cell. 338 8752785

ere g l o v v a tevi Lascialla dolcezza da

di Cilia Salvatore

Via W. Churcill,31 - Campobello di Licata (AG) Tel. 0922 879978- Cell.339 3408416 email: salvatore.cilia@gmail.com - www.anticabiscotteriasiciliana.com

Piazza XX Settembre, 10-12 Campobello di Licata (AG) Tel. 0922878588 Cell. 3336117135-3275621111

Nuova Gestione


5

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

Elezioni in Sicilia per il rinnovo di Camera e Senato della Repubblica

La mia analisi del voto a Ravanusa di Lillo Massimiliano Musso

Davanti ai dati definitivi di quest'ultima tornata nazionale, è possibile ricavare una serie di dati importanti, utili per mapLa rivoluzione civile è rimasta solo un auspicio. Lo tsunami di pare il potere politico a Ravanusa, anche in relazione alle conGrillo… NO! La lista del pm palermitano Antonio Ingroia, infatti, sultazioni regionali dello scorso autunno. non ce l'ha fatta a entrare ne in Parlamento e neanche al Senato. Il Popolo della Libertà porta a casa poco piu' di 600 voti al Grillo e il suo Movimento 5 Stelle, invece sono diventati il 3° Senato e 750 alla Camera. Bottino misero per più padrini popartito in Italia e il 1° in Sicilia e a Ravanusa litici: Carmelo D'Angelo, Totò Pennica e altri. I FLOP ELETTORALI: Monti non ha sfondato. Per la sua lista civica Questa componente politica può formare una lista per le amsolo il 10%. Malissimo i suoi alleati: Casini è praticamente scomministrative ma rischia di restare a casa, a meno di improbabili parso e ha perso pezzi da 90 come Buttiglione e Cesa che non ricomposizioni con Armando Savarino; andranno in parlamento, come Fini la cui consistenza politica è L'MPA si ferma a 280 voti al Senato, addirittura 140 alla Caquasi nulla: per lui e per Bocchino niente parlamento. Fuori dal mera, nonostante una presenza ben organizzata attorno alparlamento pure Ingroia (e con lui i vari Diliberto, l'uscente consigliere comunale Gaetano CarFerrero, Ruotolo). Scompaiono così dal Parlamina e l'adesione di Armando Savarino, già ufmento la sinistra radicale e Di Pietro con la patficializzata per le regionali siciliane del 2012; tuglia, l'unica che si era salvata dalla mannaia Cantiere Popolare rosicchia 111 voti ed escludelle elezioni del 2008. Non pervenuti nemmeno de con ogni probabilità Emanuela Miceli dalla Pannella e la Bonino, così come Storace. La lista corsa alla carica di sindaco di Ravanusa; dei "trombati-vip" è lunghissima Il Partito Democratico delude ogni attesa con Ma veniamo ai risultati delle elezioni in Sicilia poco più di 900 voti al Senato e 1000 alla CaNella circoscrizione Camera in Sicilia 1 (Palermera (nel 2008 furono il doppio), nonostante la mo, Trapani, Agrigento, Caltanissetta) sarebbero discesa in campo di Giuseppe Lauricella, figlio così ripartiti: 6 al Pdl (Angelino Alfano, Saverio del mitico Totò, l'indimenticato Presidente del Romano, Dore Misuraca, Gabriella Giammanco, Partito Socialista Italiano. Lauricella junior apAlessandro Pagano, Riccardo Gallo Afflitto); 10 al proda alla Camera dei Deputati approfittando Pd (Pierluigi Bersani, Magda Culotta, Angelo del Porcellum e di una posizione favorevole nelCapodicasa, Luigi Taranto, Marco Causi, Davide la lista Sicilia Orientale, voluta da Anna FinocFaraone, Daniela Cardinale, Teresa Piccione, chiaro. Franco Ribaudo, Antonino Moscatt). Se Bersani Elezione che non cancella la grave crisi di un dovesse optare per un altro collegio salirebbe partito a vocazione maggioritaria e popolare, Maria Iacono; 1a Sel (Laura Boldrini. Primo dei ridotto a Ravanusa ad un partito personalistico, Il neo deputato Giuseppe non eletti Erasmo Palazzotto); 6 al MS (Riccardo incentrato sulla figura del prof. Giuseppe LauLauricella (PD) Nuti, Giulia Di Vita, Chiara Di Benedetto, Lorericella, e di minoranza residuale. dana Lupo, Azzurra Cancelleri, Claudia Mannino); La lista Crocetta non arriva a 200 voti al Se1 Scelta Civica (Gea Schirò); 1Udc (Giampiero nato, deludendo ogni aspettativa; D'Alia. Primo dei non eletti Ferdinando Adornato). Sinistra Ecologia e Libertà fa anche peggio e con 178 voti al Nella circoscrizione Camera Sicilia 2 (Catania, Messina, Siracusa, Senato, poco più di 200 alla Camera, svela la fine dell'era Ragusa, Enna) i seggi sarebbero così ripartiti: 7 al M5S (Grillo politica dei fratelli Avarello; Giulia, Curro' Tommaso, Marzana Maria, Lorefice Marialucia, D'uva Lista Monti e Ingroia deludo-no e danno un quadro dell'irriFrancesco, Rizzo Gianluca, Villarosa Alessio); 10 al PD (Piccoli levanza politica di tali soggetti a Ravanusa. Nardelli Flavia, Berretta Giuseppe, Genovese Francantonio, LauLa vittoria netta, assoluta, senza trucchi, è quella del Moviricella Giuseppe, Raciti Fausto, Zappulla Giuseppe, Greco Maria mento 5 Stelle di Beppe Grillo che conquista il 39,5% dei Gaetana, Albanella Luisella, Gullo Maria Tindara, Burtone Gioconsensi al Senato (con punte in alcune sezioni fino al 45%) e vanni); 6 al PDL (Martino Antonio, Prestigiacomo Stefania, Caben 1.840 voti; mentre alla Camera con 2.371, arriva al 45,71% stiglione Giuseppe, Minardo Antonino, Catanoso Genoese Franroba da partito a vocazione maggioritaria! Giuseppe Zagarrio cesco Detto Basilio, Garofalo Vincenzo) 1 a SEL Boldrini Laura; 1 non andrà alla Camera ma è fuor di dubbio che per le prossime Centro Democratico (Tabacci Bruno); 1 S.C. Monti (Vecchio Anamministrative occorrerà confrontarsi con il movimento dei drea) 1 UDC (Gianpiero D'Alia). grillini ravanusani e, considerando anche l'effetto domino che Senato: Questi i seggi e i candidati al Senato eletti in Sicilia: 4 al ha prodotto. Pd (Corradino Mineo, Pamela Orrù, Beniamina Venera Padua, Amedeo Bianco); 1 alla Lista Crocetta (Giuseppe Lumia); 14 al Pdl (Silvio Berlusconi, Renato Schifani, Simona Vicari, Giuseppe Marinello, Vicenzo Gibiino, Antonio D'Alì, Giuseppe Ruvolo, Antonio In occasione delle prosScavone, Mario Ferrara, Bruno Mancuso, Salvatore Torrisi, Francesco Scoma, Bruno Alicata, Giuseppe Pagano, (Marcello Gualsime elezioni amminidani, subentrante in caso di dimissioni da parte di Berlusconi); 6 al strative a Ravanusa, soM5S (Francesco Campanella, Mario Giarrusso, Vicenzo Santangeno a disposizione spazi lo, Nunzia Catalfo, Francesco Bocchino, Ornella Bertorotta).

a cura della Redazione

Elezioni Amministrative 2012

BUONA PASQUA

elettorali autogestiti a pagamento che possono essere prenotati: - Telefonando al 328. 0222019 - Presso la nostra redazione in Corso della Repubblica,67 (vicino Chiesa San Giuseppe)


6

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

Tra un'elezione e l'altra

Intervista all'avv. Lillo Massimiliano Musso, candidato a Sindaco di Filippo Cassaro Si avvicinano le comunali e l'u- mia forza non deriverà che nico, finora, candidato alla ca- dalla volontà dei ravanusani di rica di Sindaco è l'avv. Lillo Mas- avermi sindaco per rappresimiliano Musso al quale rivol- sentarli e difenderli con la degiamo tre domande secche. terminazione di un mastino e la purezza di un giglio. Da tempo gira il suo nome come candidato a sindaco. L'idea Quindi, esclude una possibile sembra piacere a tante per- alleanza con il Movimento 5 sone, ma alcune dubitano del- Stelle di Beppe Grillo? la sua possibilità di essere Il M5S non è un partito, è un moeletto perché "troppo rigido", vimento. Con i grillini di Ravacioè non disposto al compro- nusa siamo amici e c'è stima messo, alle alleanze con i par- reciproca, nonché condivisione titi. di fondo di idee e di valori. Con Chi dubita ha diloro mi confronritto di farlo. Di terò in consiglio certo a Ravanusa comunale, dopo si confronteranno le elezioni. Dico due modelli di ciò per rispetto intendere la poliloro, perché non tica. Quello di chi voglio imporre la agisce alla luce del mia candidatura. sole e quello di chi Con me troverebsi arricchisce alle bero la massima spalle della comuespressione della nità. Nella mia trasparenza e idea di amminidell'abbattimenstrazione, che to di spese inutili coincide con l'idea e di privilegi; e L'Avv. Lillo Massimiliano della maggioranza soprattutto idee Musso dei ravanusani, la chiare ed efficaci mediazione degli per il rilancio e la interessi si fa in consiglio co- crescita di Ravanusa. Ma è giumunale, non nelle private stan- sto che esprimano la loro linea ze delle segreterie di partito. ed eventualmente il loro candiChi ritiene debole la mia candi- dato. Ad ogni modo, sia chiaro, datura magari è davvero con- preferisco avere un sindaco vinto che il sistema di degrado grillino piuttosto che un sindadella politica è più forte di co di "partito". quanto possa io convincere i A proposito di avversari, chi cittadini a votarmi. Ad ogni teme dei cosiddetti papabili? modo, mi piace pensare di es- Nessuno. Secondo le mie presere debole, nel senso che la visioni Giuseppe Zagarrio sarà

MACELLERIA - SALUMERIA

Ddal dal 1968

Iolanda F.lli Sanfilippo

Enoteca - Gastronomia

Via Catania, 48 - TEL. 0922 877932 - Campobello di Licata (Ag)

candidato per il M5S, Salvatore Grifasi per il gruppo di Armando Savarino, il PD non è in grado di fare una lista. I fratelli Avarello si aggrapperanno al primo che gli promette un assessorato. Carmelo D'Angelo si concentrerà sulle provinciali per non bruciarsi. Giuseppe Lauricella sarà beatamente a Roma, perché Ravanusa è troppo piccola per lui. Di altri girano nomi di persone che mi piacerebbe avere in squadra con me, persone di assoluta sensibilità e di grande

umanità, forti di un'esperienza concreta maturata nella vita con la dignità di persone che hanno camminato e camminano a testa alta. Il quadro politico mi è oggettivamente favorevole e spero che chiunque abbia idee buone e grinta si faccia avanti per infoltire il ben nutrito gruppo che via via si è costituito attorno alla mia candidatura. C'è spazio per tutti e possibilità per tutti per servire il bene comune di cui necessita Ravanusa.

Perché abbonarsi a Lu Papanzicu? 1) Per ricevere ogni mese, direttamente a casa tua il giornale; 2) Per accedere gratuitamente ai nostri servizi: annunci e auguri (anche con foto) strettamente personali; 3) Per contribuire a far crescere un organo di informazione indispensabile nella nostra comunità. Quanto costa abbonarsi? 20,00 Ä per i residenti a Ravanusa e Campobello di Licata; 30 Ä per le altre parti d’Italia; 80 Ä per i residenti all’estero. Come fare per abbonarsi? Si può sottoscrivere direttamente l’abbonamento in sede incaricando anche qualche parente o amico di farlo oppure inviando la somma tramite c/c postale n. 61128914 intestato a: Filippo Cassaro, Via del Saraceno, 2 - 92029 Ravanusa (AG).

Bar Sharon

Pizzeria Spaghetteria Gelateria Via Olimpica 92029 Ravanusa Cell.: 338 4668803 info@barsharon.it www.barsharon.it

di Rinallo Gaetano Agente: Paolo Romano

Agenzia Generale di Ravanusa

C.so della Repubblica, 190-Tel. 0922.874622

Campobello di Licata (AG) Via Giudici Falcone-Borsellino, snc


7

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

A San Valentino si va… di corsa di Filippo Cassaro

19 Marzo: Festa del PAPA’

A Ravanusa il San Valentino si festeggia di corsa, con il tradizionale appuntamento della Podistica di San Valentino. Una gara a coppie, organizzata dalla Pro Sport Ravanusa con la collaborazione della Provincia Re-gionale di Agrigento e dei comitati provinciali dell'ACSI e della FIDAL. Una quindicina di coppie si sono sfidate mano nella mano sulla distanza dei 2000 metri e a vincere è stata la coppia di Siculiana, tesserata per l'Atholon Ribera formata da Giuseppina Samperisi e Alfonso Sciarratta. Al secondo posto la coppia ravanusana formata da Maria Antonina Taibi e I vincitori (da sx): Giovanni Di Caro con Maria Antonina Giovanni Di Caro, mentre la terza po- Tabbì, Giuseppina Samperisi con Alfonso Sciarratta, sizione è andata ad Ausilia Aronica e Francesco Alauria con Ausilia Aronica. Francesco Alauria. CALENDARIO DONAZIONI IN SEDE: Sempre nell'ambito di questa iniziatiAnno 2013 va, successo per le gare giovanili ri17 marzo 18 agosto servate alle categorie esordienti, ragazzi e cadetti. 21 aprile 15 settembre Per i primi, vittoria sui 600 metri di 19 maggio 29 settembre Giampiero Borsellino, mentre per le 16 giugno 20 ottobre donne è stata Chiara Di Liberto ad avere la meglio. Nei 1000 metri ragaz30 giugno 17 novembre zi, vince Vincenzo Scarlata; tra i ca21 luglio 15 dicembre detti, invece, vince Emanuele Giarrana. Prima delle gare giovanili, spettacolo nelle gare riservati ai "diversabili" che hanno dato quel tocco di vera sportività alla manifestazione. Alla fine, premiazione per tutti i parGiancarlo La Greca con alcuni ragazzi partecipanti tecipanti con la presenza dell'Assessore provinciale Angelo Biondi che ha dichiarato: "Questo tipo di iniziative vanno sempre sostenute perché oltre a promuovere lo sport tra i giovani, promuovono sani stili di vita e, cosa ancora più importante, fungono da deterrente alle devianze giovanili". Tra i tanti ad essere presenti, va evidenziata l'unica ed ormai consueta nota stonata di questo evento annuale: la totale "latitanza" Campobello di Licata, Via G. Cascino, 20 delle autorità politiche locali, lontani anni luce da quelli che sono, a Ravanusa, i veri valori dello sport! tel. 0922 870.160

AUGURI!!!

Cartolibreria “ Don Bosco” di Caizza & C.

AUTOFFICINA

MARIO LIPARI

* Personale altamente specializzato al vostro servizio! * Prezzi scontati * Esecuzione imediata dei lavori * Riparazioni Marmitte * Vendita pneumatici * Ricarica Aria Condizionata Ravanusa - Via S. Di Giacomo, 6 (vicino Scuola Media) Tel. 320 2190562 - 0922 880291

SUPERMARKET di Anna Vizzì in Tedesco

Via Vitt. Veneto,48- Campobello di Licata (AG) Tel. 0922879320

Bar Minerva di Sferrazza & Burgio

Campobello di Licata (AG)- Piazza Marconi, 1


8

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

Pochi carri ma tanta allegria per la 27^ Edizione del Carnevale ravanusano di Ilaria Greco Anche quest'anno, come da tradizione, le strade e le piazze di Ravanusa si sono inondate di allegria e spensieratezza in occasione della ventisettesima edizione del Carnevale ravanusano a cura dell'amministrazione comunale. Come ogni anno dal sabato al martedì grasso le giornate sono state scandite da maschere, coriandoli, musica in piazza fino a tarda notte e carri allegorici realizzati con sapiente maestria ma soprattutto con tanta passione, quella che certamente non è mai mancata a Ravanusa! Perché se è vero che negli ultimi anni il carnevale non ha più raggiunto i livelli degli anni '80/ '90 che molti nostalgici ancora ricordano, è anche vero che non si è mai persa la voglia di divertirsi, lo spirito gioioso e burlesco del carnevale, che scorre nelle vene di ogni ravanusano! A distanza di 27 anni da quella prima edizione, quello di Ravanusa è diventato uno dei carnevali più belli tra quelli organizzati nei piccoli centri dell'agrigentino, occasione di divertimento per i paesani e per tutti quelli dell'hinterland ed anche un modo per non far uscire fuori i ragazzi del nostro paese evitando così che possano incorrere in incidenti. Quest'anno purtroppo, anche a causa della crisi, ci sono stati solo tre carri che hanno comunque rallegrato le vie del paese: il carro vincitore, "Super Gino", ha voluto sottolineare l'esigenza di valorizzare i prodotti artigianali, artistici e archeologici della nostra bella terra ironizzando sul fatto che, data la situazione attuale, solo un super eroe sarebbe in grado di dare una vera "ripulita": oltre al messaggio molto importante credo sia stata premiata anche la perizia di particolari e la cura che è stata posta nella realizzazione. Il secondo posto è stato assegnato invece al carro "L'Italia nel Paese dei Balocchi" mentre il terzo posto al carro "Trenitalia". Per quanto riguarda i gruppi in maschera ha ottenuto il secondo posto il gruppo "Super Gino" e il primo posto "L'Italia nel paese dei Balocchi". Ma oltre ai carri e ai gruppi in maschera, anche gio-

colieri, artisti di strada, mangiafuoco e maschere giganti di Walt Disney hanno intrattenuto piccoli e grandi creando davvero un'atmosfera quasi fuori dal tempo e dallo spazio. Anche i vari locali di Ravanusa si sono organizzati per rendere ancora più animate le serate dei giovani, organizzando varie feste con DjSet e vari gruppi dal vivo, non solo le quattro sere di carnevale ma anche i giorni precedenti, che hanno così creato una sorta di precarnevale preparando gli animi in un clima ascendente di emozioni e delirio. Purtroppo, come al solito, il 1° classificato "Super Gino" (foto Giovanni Di Caro) delirio ha portato a qualche bicchiere di troppo e alle solite risse, ma per fortuna non è successo niente di grave. L'ultima sera di carnevale, martedì 12, dopo l'ultima sfilata dei carri e la loro premiazione, la piazza I maggio è stata gremita per l'ultima volta dall'ultima "mega-discoteca" con i dj Mr. Raia, Dj Carlitos, Dj Daniele Tignino, e i vocalist Parisi, Riccardo Vangelista e Miriam Saieva, che hanno fatto ballare Ravanusa fino a tarda notte. Il mercoledì mattina, poi, il paese si è risve2° classificato " Italia, Paese dei balocchi” gliato nella "quiete dopo la (Foto Giuseppe Savarino) tempesta" che ha reso tutti un po' tristi di ritornare alla vita momenti difficili per l'Italia rappresenta di tutti i giorni, ma d'altronde il carnevale è valvola di sfogo e momento di evasione. Ed proprio questo: dimenticare per qualche è straordinario come ancora nel nostro giorno i pensieri quotidiani per lasciarsi paese, nonostante la crisi, nonostante le andare al divertimento, alla spensieratez- difficoltà e i pochi soldi a disposizione, si za, travestendosi in qualcosa che non si è riesce comunque ad organizzare un bel nella vita reale. Carnevale ogni anno. Una festa dalle radici antichissime ma ancora attuale e vitale, che proprio in questi

Discoteca in Piazza (foto Ilaria Greco)

I premi in palio


9

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

Ecco ciò che resta del Carnevale ravanusano di Miriam Messana Bere, mangiare, ballare, bere, salutare, saltellare, bere, mangiare, gridare, cantare, bere, scatenare, bere l'ho già detto? Queste sono le parole con cui si può riassumere il carnevale 2013. E il sabato inizia la festa e si va a bere, e la domenica è primo giorno di travestimento e si va a bere, e il lunedì non c'è niente ma si va a bere, e il martedì è l'ultimo giorno e si DEVE bere. Diciamoci la verità: il carnevale è la festa più faticosa che ci sia; riuscire ad avere la forza di bere, ballare, bere, ballare e nuovamente bere, per 4 sere di seguito… è veramente faticoso! Proprio così: il carnevale è diventata una festa alcolizzata! Non c'è più il divertimento di una volta. Certo non sono qui a far la morale e/o la predica a grandi e piccoli. Del resto di quei tempi in cui il carnevale era una festa in cui vigeva divertimento, scherzi, allegria e felicità nel mascherarsi tutti, non posso parlarne perché "ahimè" sono giovane! Ma trovandomi per caso ad andare ad Acireale e vedere questa festa, qualcosa

posso dirla: ho avuto la sensazione di vivere un ricordo raccontato dalla nonna in cui il tutto NON ruotava intorno a ubriacarsi o restare tutto il giorno rinchiusi nei bar e poi andare a ballare, ma poter divertirsi con gli amici mascherandosi e rendere omaggio a coloro che si erano impegnati per la riuscita dei carri a dir poco meravigliosi. Colori, musica, luci, danze, carri e maschere bellissime e tanta ma tanta gente, sono stati elementi caratterizzanti di quella giornata. Grandi e piccoli erano a spasso nonostante il freddo sia per una passeggiata, sia per il carnevale vero e proprio. Una vera e propria cittadina in festa, che consiglio di andare caldamente a vedere specialmente a chi organizza il carnevale ravanusano. E' vero, il tempo passa e le cose cambiano, ma siamo arrivati al punto in cui teenagers e ventenni quasi quasi non hanno più nulla in comune, nemmeno il divertimento, e il nostro carnevale ne è il vero e proprio esempio.

Il Carro "Trenitalia" 3° classificato

Ma tornando a noi, alla nostra festa.. Cosa c'è da raccontare e da dire? Giovani e solo giovani (anzi ragazzinini)… hanno riempito la piazza (solo ed esclusivamente la piazza perché durante le sfilate dei carri il vuoto più assoluto) tutte e quattro le serate; bar strapieni di gente che ordinavano fino a tarda notte; musica che tutto era tranne che carnevalesca; carri due o tre ma tanto di cappello a tutti quelli che però si sono impegnati per la loro realizzazione e per l'impegno impiegato; e dopo tutto questo? ... solo puntini di sospensione! Qualcosina da sottolineare: 1) Partenza dei carri tardi con altrettanto arrivo in piazza in orario quasi notturno. 2) "Anno nuovo vita nuova".. ma non sapevo che il detto fosse valido anche per il percorso dai carri effettuato… non capisco, infatti, il motivo per cui non abbiano svoltato nel viale Lauricella al' incrocio con via De Gasperi. 3) La premiazione di martedì avvenuta in tarda serata, quasi all'1 di notte con i carri arrivati in Piazza 1° Maggio alle 0,30 mi è sembrata quasi uno spot pubblicitario per la fretta di 'iniziare subito dopo con la disco-

teca. 4) Premiati in contributo solo due carri allegorici quando invece in gara erano tre. 5) Mix di musiche, anzi di rumori frastornanti, quando i carri giungevano in piazza tanto da non riuscire a capire se stavo assistendo ad una gara di potenza di impianti musicali o di qualcos'altro. Ma un grazie particolare, anzi molto particolare, va agli "Artisti di strada" che ogni anno (già proprio ogni anno) ci vengono riproposti dall'assessore al ramo e ci raggiungono per esibirsi con i loro spettacoli che ormai…. Insomma... punti che più o meno quasi ogni anno vengono ripetuti e che puntualmente non sono mai presi in considerazione, anche perché questo nostro carnevale soddisfa il "palato" di quel tale assessore che, puntualmente, dichiara che il Carnevale è stato un grande successo solo perché la festa fa registrare ottimi incassi ai vari bar lungo il percorso dei carri e riempie di allegria e alcol gli animi di coloro che volenti o nolenti vi partecipano. Peccato che di anno in anno vada a regredire.

o Corredin e n i Scarp Via Garibaldi,6 Tel. 0922/877279 Campobello di Licata

Rag. Alberto Pirrera

Agenzia di Ravanusa C.so Garibaldi, 240 - tel. 0922.876870


10

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

Carnevale all'asilo nido di Stella Ferrara

Lunedì 11 febbraio scorso, presso l'Asilo Nido che si trova in c.da Monterosso, è stata organizzata una festa di Carnevale. Un appuntamento molto atteso anche dai più piccini che così hanno potuto far esplodere la loro vivacità poiché il Carnevale rappresenta un momento particolare di socializzazione dove al bambino viene offerta la possibilità di incontrare gli altri, adulti o coetanei con lo scopo di sviluppare le proprie capacità relazionali ed affettive. Non potevano mancare i dolci tipici del carnevale ravanusano: sfinge, totomè e chiacchiere, che sono stati graditissimi da tutti i presenti. Un appuntamento dove sia i più piccoli che le loro famiglie, hanno avuto un'occasione in più per vivere la festa e gustare quello che la tradizione propone perché l'asilo nido di Ravanusa non vuole essere solo un luogo di custodia, ma soprattutto un luogo dove i bambini vivono esperienze educative, stimolanti e adeguate alla loro età cronologica e cognitiva. L’asilo nido, quel giorno, appariva più incantato che mai… Grazie a tutti i travestimenti presenti. Infatti, come è giusto che sia, oltre ai bambini, anche le educatrici e le mamme si erano travestite per creare quell'atmosfera magica che solo il carnevale può infondere e hanno animato la giornata con giochi e balli. A sorpresa, anche i dipendenti comunali responsabili del servizio sono intervenuti per partecipare alla festa, ma... rigorosamente in costume!

Lu Papanzicu vi augura

FARMACIA

Dr.ssa Nadia Testasecca Si effettuano Liste Baby

Omeopatia - Dermocosmesi Profumi - Preparazioni Galeniche Alimenti per Celiaci Prodotti per l'infanzia Chicco l 20% sui Sconti de ia er l'infanz prodotti p o Chicc

Ravanusa C.so della Repubblica, 56 Tel. 0922874184

Segnalazioni danni alle colture E' visionabile presso il sito comunale di Ravanusa, il "modello" che gli agricoltori possono scaricare e utilizzare per la segnalazione agli organi competenti (Ufficio del Territorio, agenzia delle entrate e ispettorato Provinciale dell'Agricoltura) dei danni subiti dai propri terreni e dalle colture a seguito di eccezionali eventi atmosferici. Gli agricoltori hanno novanta giorni di tempo dall'evento atmosferico che ha colpito i propri terreni per effettuare la segnalazione ai competenti Organi. Alla stessa va allegata una copia di un documento di riconoscimento ed eventuali fotoimmagini dei danni subiti dall'azienda agricola.

Dott. Diego Pagliarello Psicologo - Psicoterapeuta

Ansia - Depressione - Insonnia - Attacchi di panico - Paure Pensieri ossessivi - Problemi dell’infanzia e dell’adolescenza

RICEVE PER APPUNTAMENTO tel. 0922.401778 - 330.692585

Campobello di Licata (AG) in Via Vitt. Emanuele,166 Agrigento in Via Empedocle,111


11

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

Fondato il Circolo enogastronomico “Il Saraceno” di Stella Terranova

Su iniziativa del Prof. Giovanni Argento, è stato costituito nella nostra cittadina il Circolo enogastronomico "Il Saraceno", già affiliato alla FICE (Federazione Italiana Circoli Enogastonomici). Il Prof. Argento ha voluto così continuare nella sua Ravanusa le proprie esperienze pregresse essendo stato socio del "Petronio" di Terracina (LT) e Presidente del "Cydonia" di Codogno (LO). Rientato per sempre nel nostro paese, ha riunito un gruppo di amici ai quali piace il convivio e ha dato vita a questa Associazione enogastronomica la cui sede, come è giusto che sia, è presso un ristorante, e precisamente presso "La Corrida", nella centralissima Piazza XXV Aprile. Scopo dell'Associazione è la tutela, la valorizzazione e la diffusione dei piatti, vini e prodotti della nostra zona, nonché la cono-

scenza di usi, costumi e tradizioni attinenti la civiltà conviviale. I soci, nella loro prima riunione hanno scelto non solo i colori dei loro "Paludamenti" e del "Medaglione", ma anche il loro logo che racchiude lo stemma di Ravanusa con lo sfondo del Monte Saraceno. Nello stesso incontro hanno eletto il Consiglio di Presidenza formato da: Prof. Giovanni Argento (Presidente), Prof. Giuseppe Picone (vice Presidente) e Geom. Mario Pitrola (Segr.-Tesoriere); il Collegio dei Revisori dei Conti formato da: Prof. Giovanni Scala (Presidente), l'ins. Giovanni Lentini e il Rag. Salvatore Ciotta (Revisori); infine, il Collegio dei Probiviri con l'Avv. Antonino Aronica (Presidente), il Dott. Calogero Brancato e il Rag. Diego Montaperto (Probiviri).

AVVISO... PER I NOSTRI ABBONATI ALL'ESTERO Ci dispiace comunicarvi che la spedizione del giornale al Vostro domicilio estero ha subito un'ulteriore rincaro da parte delle Poste italiane che ha portato, da già da 1° gennaio 2013, il costo di ogni singola spedizione a Ä 5,00. Pertanto si avvisano tutti coloro che desiderano rinnovare il loro abbonamento ancora per il prossimo anno, che il costo è di Ä 80,00.

Ci sono tre specie di ignoranza: sapere niente, sapere male, sapere quello che non vale


12

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

PREMIO DI POESIA

Il mensile “Lu Papanzicu” con il patrocinio di Avis - Comune di Firenze Pro Loco Saltino Vallombrosa in collaborazione con Lettere Animate Editore indice la 4^ edizione del Premio di Poesia

“L'altra metà del cielo” frequentata. Invio cartaceo: inviare a "Lu Papanzicu" Via del Saraceno 2 - 92029 Ravanusa (AG), scheda di adesione, 2 copie delle opere, di cui 1 anonima e 1 TEMA DEL CONCORSO: "La donna” completa di dati anagrafici (fototessera* nome, coSCADENZA ISCRIZIONI: 31 marzo 2013 gnome, indirizzo, recapito telefonico, e-mail delSEZIONE A: Poesia adulti: inviare da 1 a 3 poesie, l'autore) da allegare in busta chiusa, dattiloscritte o rigoro-samente inedite e mai premiate in altri redatte al pc. concorsi. Ogni poesia, pena l'esclusione, non deve Per le sezioni B e C indicare nei dati classe e Scuola frequentata. superare i 32 versi.

REGOLAMENTO

SEZIONE B: Poesia bambini: (riservata agli studenti delle Scuole Primarie e Scuole Secondarie di 1°) inviare 1 poesia rigorosamente inedita e mai premiata in altri concorsi. Ogni poesia, pena l'esclusione, non deve superare i 32 versi. SEZIONE C: Poesia ragazzi: (riservata agli studenti delle Scuole Secondarie di 2°) inviare 1 poesia rigorosamente inedita e mai premiata in altri concorsi. Ogni poesia, pena l'esclusione, non deve superare i 32 versi. QUOTA DI PARTECIPAZIONE: A parziale copertura delle spese organizzative i partecipanti si impegnano a versare: Sezione A: la somma di Ä 10 (dieci) - la somma di Ä 5 (cinque) per gli abbonati del giornale "Lu Papanzicu". Il versamento deve essere effettuato sul c/c postale n. 61128914 intestato a Cassaro Filippo - Via del Saraceno 2- 92029 Ravanusa (AG), indicando come causale "iscrizione Premio L'altra metà del cielo 4^ ed.". Sezione B e C: gratuito. SPEDIZIONE DEGLI ELABORATI: Invio elettronico: inviare a lupapanzicu@yahoo.it copia della ricevuta di pagamento, scheda di adesione, 2 copie delle opere, di cui 1 anonima e 1 completa di dati anagrafici (fototessera, nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico, e-mail dell'autore) in documento Word. (*Facoltativo). Per le sezioni B e C indicare nei dati classe e Scuola

NORME GENERALI # La partecipazione al Concorso implica l'accettazione incondizionata di questo regolamento. # Ai sensi del DLGS 196/2003 e della precedente Legge 675/1996 i partecipanti acconsentono al trattamento, diffusione ed utilizzazione dei dati personali da parte del-l'organizzazione o di terzi per lo svolgimento degli adempimenti inerenti al concorso. # Per le spedizioni tramite posta ordinaria farà fede il timbro postale. L'organizzazione non si fa carico dei danni per opere non pervenute o giunte in ritardo per disservizio postale. # In nessun caso sarà restituita la quota versata. # I componimenti inviati non saranno restituiti. # Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie opere. Saranno esclusi tutti i componimenti che conterranno parole o concetti volgari, violenti, razzisti, contro ogni re-ligione, i componenti fuori tema o che superano i limiti di lunghezza, quelli spediti oltre il termine stabilito o pervenuti senza la scheda di adesione compilata. Saranno altresì esclusi i partecipanti non in regola con il pagamento della quota. # I partecipanti che desiderano essere informati sull'arrivo degli elaborati, sull'esito finale del concorso, o che richiedono la spedizione degli attestati al proprio domicilio, dovranno allegare al plico postale n. 2 francobolli da Ä 0,60. # A tutti gli autori partecipanti al Premio presenti alla


13

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

“ L'ALTRA META' DEL CIELO”

cerimonia di premiazione sarà consegnato l'attestato di partecipazione. # Per ulteriori informazioni contattare: 328 02 22 019 - lupapanzicu@yahoo.it # Notizie periodiche saranno pubblicate su siti di informazione regionali e nazionali. # Regolamento e scheda di adesione sono scaricabili da: www. Lupapanzicu.it Tutte le informazioni relative al premio saranno inoltre consultabili ai link: Premio Letterario L'Altra metà del cielo: www.facebook.com/pages/Premio-di-Poesia-Laltramet%C3%A0-delcielo/240946349368236 LuPapanzicu: www.facebook.com/groups/24104650 5930306/ Filippo Cassaro: www.facebook.com/filippo.cassaro.9?ref=ts&fref=ts Virtual Coffee Bar: www.facebook.com/groups/virtua l.coffee.bar/?ref=ts&fref=ts Ufficio Stampa Lettere Animate: www.facebook.com/groups/369316459752200/ Blog Letteratura e Cultura: www.blogletteratura.com Euterpe Rivista di letteratura:

www.rivista-euterpe.blogspot.it/ PREMI Sezione A: 1° classificato: Abbonamento gratuito per 1 anno al mensile Lu Papanzicu - Proposta editoriale a cura di Lettere Animate Editore Targa in argento e pergamena - Diploma di merito; 2° e 3° classificato: Targa d'argento Pergamena Diploma di Merito; 4° e 5° classificato: Diploma di Merito. Sezione B: 1° classificato: Abbonamento gratuito per 1anno al mensile Lu Papanzicu, Targa in argento, Pergamena Diploma di merito; 2° e 3°classificato: Targa in argento -Pergamena Diploma di Merito; 4° e 5° classificato: Diploma di Merito. Sezione C: 1° classificato: Abbonamento gratuito per 1anno al mensile Lu Papanzicu, Targa in argento, Pergamena Diploma di merito; 2° e 3° classificato: Targa in argento - Pergamena Diploma di Merito; 4° e 5° classificato: Diploma di Merito. La Giuria potrà assegnare a discrezione ulteriori menzioni e premi. Le quindici poesie vincitrici e altre ritenute meritevoli dalla giuria saranno pubblicate nell'Antologia "La Donna L'altra metà del cielo" edita da Lettere Animate Editore, che sarà presentata in occasione della cerimonia di premiazione. Copie dell'antologia saranno spedite gratuitamente alle più importanti biblioteche. Gli autori premiati e/o segnalati saranno avvertiti telefonicamente almeno 15 giorni prima della data di premiazione. I vincitori sono tenuti a presenziare alla premiazione. Solo in caso di reale impedimento sarà consentito delegare un proprio rappresentante. I premi non ritirati potranno essere spediti al domicilio degli autori (a carico del destinatario, con modalità da concordare). La Commissione giudicante composta da personaggi della cultura e del giornalismo, il cui operato è insindacabile e inappellabile, sarà resa nota il giorno della premiazione. La cerimonia di premiazione si svolgerà a Firenze il 25 Maggio 2013, in sede e orari da stabilire. Tutti i partecipanti riceveranno in tempo utile la comunicazione e l'invito.

Referente Organizzatrice Regione Toscana Annamaria Pecoraro

Il Direttore de "Lu Papanzicu” Filippo Cassaro


14

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

Notizie da Campobello

Se è il Corpo è “Recitato, Raccontato, Sanato” di Rosalinda Nicotra

Sabato 9 febbraio scorso, ha avuto luogo presso la Sala "Giudici Saetta e Livatino" del Comune di Campobello di Licata, in Piazza XX Settembre, un incontro scientifico-culturale dal titolo "Corpo Recitato, Raccontato, Sanato” organizzato dal Gruppo di Studio di Riabilitazione Neurocognitiva in collaborazione del Lions Club Ravanusa-Campobello e con il Patrocinio del Comune di Campobello di Licata. Durante l'incontro, seguito da un folto e interessato pubblico e al quale hanno partecipato come relatori i dottori fisioterapisti Giancarlo Randazzo e Giovanni Di Stefano, si è discusso sull'evoluzione del concetto di Corpo e Movimento, e come queste conoscenze abbiano influenzato e continuano ad influenzarne il recupero. Il concetto di uomo che oggi prevale nella nostra società occidentale è che "L'uomo ha due dimensioni, da un lato c'è l'anima, la ragione, la "res cogitans", dall'altro c'è il corpo, la "res extensa". Da un lato, quindi, la mente che detta i comandi, dall'altro il corpo che ubbidisce a questi comandi. Tale visione dualistica dell'uomo ha radici nell'Antica Grecia, con Platone. Per gli antichi Greci il corpo era, infatti, soltanto un oggetto, aggregato di parti, pura materia. Tutto ciò ha influenzato la scienza e la medicina che ci consegnano un corpo visto e non vissuto, un corpo burattino, un "modello" di corpo, una "idea di corpo". Oggi, invece, la fenomenologia cerca di ridare dignità al corpo, riportandolo alla sua originaria "apertura al mondo". L’incontro moderato e introdotto dal fisioterapista dott. Giovanni Nigro, è stato trattato con molta chiarezza e dovizia di particolari dai due relatori e, mentre il dott. Randazzo “raccontava” il corpo e il dott. Di Stefano “sanava” il corpo, l’atmosfera era resa più suggestiva da "pezzi" recitati da Salvo Bona e accompagnati alla chitarra da Cesare Lo Leggio.

Fa la cosa giusta ... ABBONATI! Consegna a domicilio Pizzeria con forno a legna

Via Regina Elena, 100 - Campobello di Licata tel. 0922 878400 - cell. 339 4522118

CAMPOBELLO DI LICATA - Via Umberto, 137 Tel. e Fax 0922.879730 Cell. 338.3729272 e.mail: d.puleri@virgilio.it

Nei locali pubblici violati diritti d'autore su partite di calcio I carabinieri della locale Stazione hanno eseguito controlli presso bar, pub, ristoranti, pizzerie e centri ricreativi del luogo mirati a verificare la corretta applicazione della Normativa sui Diritti D'autore. In particolare i controlli sono stati eseguiti presso diversi esercizi pubblici durante gli incontri sportivi del campionato di calcio di serie A. A seguito degli accertamenti effettuati è stato rilevato che alcune attività commerciali permettevano la visione pubblica di eventi sportivi trasmessi in esclusiva da note emittenti televisive a pagamento nonostante fossero titolari esclusivamente di contratti familiari/residenziali. Ciò è chiaramente una violazione con delle norme sul diritto d'autore che vieta la diffusione a scopo di lucro di trasmissioni criptate se non in presenza di specifici contratti ad uso commerciale. Per tale ragione sono stati deferiti in Stato di Libertà alla competente Autorità Giudiziaria i gestori di tali locali pubblici che con il loro comportamento hanno causato danni per migliaia di euro alle TV a pagamento. Nel corso di tali controlli sono stati sequestrati: decoder e schede per pay tv.

Nuoto:

Nadia Giammanco recupera dopo l'intervento alla spalla di Elisa Cassaro

E' stato necessario un intervento alla spalla per Nadia Giammanco di Campobello di Licata eseguito a Roma dal Dott. Gianluca Camillieri, ortopedico della nazionale di nuoto, martedì scorso 5 febbraio. L'intervento è andato bene e il Dott. Camillieri ha rassicurato su una ripresa abbastanza veloce della funzionalità del braccio. Si spera, quindi, che entro un mesetto Nadia riprenda l'attività natatoria Nadia Giammanco e, anche se la prima parte della stagione è ormai compromessa, si spera in un suo veloce recupero in modo da affrontare nel modo migliore, i campionati estivi. Ricordiamo che le ultime gare di Nadia, sono state disputate a Caltanissetta il giorno 11 novembre 2012 durante il 1° Meeting Città di Caltanissetta. In tale occasione, sebbene dolorante, è riuscita a vincere un oro nei 50 delfino ed un argento nei 100 delfino, e poi ha dovuto rinunciare alle altre gare.


15

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

Notizie da Campobello

Festeggiati i 100 anni di Mons. Melchiorre Muratore di Giovanni Blanda Grande festa, per un sacerdote della comunità ecDa parte loro i cattolici campobellesi hanno aggiunto: clesiale di Campobello di Licata. Don Melchiorre "Come comunità ecclesiale, abbiamo voluto unirci Muratore che ha compiuto 100 anni il 22 febbraio attorno al sacerdote per elevare al Signore inni di scorso e li ha festeggiati il 26 febbraio, con una santa grazie e di lode per la sua presenza e il suo ministero messa concelebrata nella Chiesa Madre "San Giovanni prezioso in mezzo a noi". Battista". Monsignore Muratore è il sacerdote più longevo delAd officiarla, insieme ad altri, l'Arcivescovo di Agril'arcidiocesi di Agrigento. Don Melchiorre è stato ingento Mons. Francesco Montenegro e quello di Nifatti ordinato sacerdote nel giugno del 1937. Ha inicosia, Mons. Salvatore Muratore, che è di origini ziato il suo ministero sacerdotale nella Chiesa Madre campobellesi. Erano presenti anche il sindaco Giodi Casteltermini. Per 35 anni è stato parroco e anche vanni Picone e la sua giunta municipale. "Nel giorno fondatore e rettore della chiesa di Gesù e Maria, per del suo compleanno - afferma la chiesa cattolica poi passare, una volta nominato arciprete, alla Chiesa Mons. M. Muratore vogliamo elevare al Signore il nostro grazie per il Madre dedicata a San Giovanni Battista, patrono di dono donatoci dalla sua presenza in mezzo a noi con il Campobello. Dopo le dimissioni da arciprete per rasuo esempio di Pastore e per la premura verso i fragioni di età, ha continuato a svolgere il suo ministero telli con la carità. Anche noi ci sentiamoci a lui vicini e gli nella chiesa del "Purgatorio" e nella cappella dell'ospizio maschile. dimostriamo il nostro particolare affetto". Da diversi anni si dedica al Movimento Pro Sancitatate.

cell. 3394803241


16

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

Notizie da Campobello

Un Carnevale "riciclato" e solidale di Rosalinda Nicotra

Si è svolta l'8 febbraio scorso a Campobello di Licata la prima edizione della sfilata "riciclata" di Carnevale che ha avuto luogo per le vie cittadine. Presenti ben 41 classi di alunni delle scuole cittadine che, con l'aiuto docile delle mamme, hanno realizzato dei bellissimi e particolarissimi vestiti di carnevale molto originali sia nei modelli che nel materiale utilizzato, rigorosamente riciclato o da riutilizzare poi per altri scopi. Inoltre, l’associazione "Gruppo scout" in collaborazione con la Ipab "Casa di ospitalità S. Teresa "ha organizzato sabato 9 febbraio, una festa di carnevale rivolta a tutti gli over 60 e non che si è svolta presso la struttura della Ipab S.Teresa che si trova nel viale A. Lauricella, nei pressi del centro polivalente. Una serata riuscitissima durante la quale gli ospiti si sono dilettati in balli di ogni genere, gustando i dolci tipici di carnevale. Durante la serata ha avuto luogo anche il contributo al progetto di solidarietà "vecchia e nuova povertà" consistente nel donare un alimento a scelta, depositato nelle apposite ceste distribuite nel locale. Fra gli ospiti gli amministratori. Per finire, lunedì 11 Febbraio alle ore 18.30 sempre presso tale struttura, l'associazione "Gruppo scout" e la Caritas hanno organizzato l'evento "frittelle, amore e fantasia", festa di carnevale per tutte le persone che fanno parte del progetto "vecchia e nuova povertà". Durante la serata, tanta musica e divertimento per tutti contornati da una grandissima dose di amore, di fantasia e di frittelle alla presenza dei volontari del progetto e l'amministrazione comunale. Che dire… proprio una bella idea questa del Carnevale nel rispetto per l'ambiente e solidarietà. Un carnevale veramente colorato con poco: materiale riciclato, frittelle, amore, creatività e tanto altruismo… che non guasta mai!

Conclusi i lavori alla “Gesù e Maria” di Giovanni Blanda Si sono conclusi i lavori di ristrutturazione della chiesa "Gesù e Maria" la più antica della nostra cittadina. Lavori sono stati diretti dall'ingegnere Catalano, eseguiti da una ditta di Messina e sono stati finanziati dalla Protezione civile. La chiesa di Gesù e Maria è il tempio religioso più antico di Campobello di Licata. Per circa tre anni le funzioni religiose si sono celebrate in un garage. Il tempio religioso era in precarie condizioni strutturali e necessitava di una sistemazione immediata. Sul primo edificio religioso del paese si hanno poche ed incerte notizie tanto da non potere stabilire, con precisione, l'anno di costruzione collocato intorno alla metà del XII secolo, prima della fondazione del paese. La prima costruzione

scavata nella roccia collinosa, con l'ingresso a Nord, ora via Montalbo, opposto a quello attuale, costituisce la cripta dell'edificio odierno. Nel 1969 la chiesa è stata restaurata e, purtroppo, deturpata per l'eliminazione di tutti gli altari di legno con doratura e per il rifacimento del soffitto sulla cui volta originaria era un pannello ad olio raffigurante "L'istituzione dell'Eucarestia". Sull'altare di marmo, completamente rifatto, rimane il quadro ad olio dell'epoca raffigurante Gesù e Maria, attribuito a Domenico Provenzani. Si spera che tempio religioso torni al suo antico splendore. La chiesa è da qualche giorno curata da don Angelo Burgio, succeduto a don Salvatore Paternò.

Disservizi Girgenti Acque: riapre lo “Sportello Amico” L'Amministrazione comunale comunica a tutti i cittadini che, a proposito delle numerose bollette che la Girgenti Acque ha erroneamente classificata come "Non Residente”, dopo un incontro avuto con la Girgenti Acque, quest'ultima si è resa disponibile a rettificare in tempi brevi tutte quelle fatture classificate erroneamente "Non Residente". Questo avverrà dietro presentazione di un modello di autocertificazione attestante la corrispondenza tra indirizzo di residenza ed utenza idrica, la fotocopia della fattura e la fotocopia del documento di identità. Tale documentazione può essere inviata a Girgenti Acque tramite posta al seguente indirizzo: all'indirizzo Viale Mediterraneo 92021 ARAGONA (AG), tramite fax al n. 0922/62406; tramite e-mail all'indirizzo dichiarazioniutenti@girgentiacque. com o in alternativa, può essere consegnata al Comune presso lo Sportello Amico che si trova al piano terra degli uffici comunali in Piazza XX Settembre. Qui è anche possibile ritirare il modello di autocertificazione. L’Amministrazione comunica, inoltre, che ogni lunedì a partire dall’11 febbraio, presso i locali del centro polivalente, riaprirà lo sportello Girgenti Acque, dove i cittadini dalle ore 09:00 alle ore 13:00 possono chiedere chiarimenti e informazioni sulle fatture, le volture, le richieste di rateizzazioni e quant'altro connesso al servizio idrico.


17

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

Notizie da Campobello

All'Istas, un Carnevale da ricordare di Giovanna Muratore

Una ventata di allegria ha invaso lunedi' 11 febbraio la casa di riposo Coop.I.S.T.A.S che si trova in via Allende a Campobello di licata. Il carnevale, infatti, è arrivato anche tra i nostri "nonnini"che con maschere, cappelli, trombette e balli hanno trascorso una serata all'insegna della gioia e della spensieratezza, ricordando i tempi belli della loro giovinezza. Ad animare la serata sono stati gli operatori della struttura che travestiti da coccinelle e topolini, ballando tarantelle, polke, mazurche e balli di gruppo, hanno fatto loro trascorrere delle ore in piacevole compagnia. A conclusione della serata, per rendere dolci i palati sono stati serviti i tipici dolci di carnevale: frittelle, chiacchere, cicirieddri, totamè che per tale occasione erano stati preparati dalla cuoca della Casa di riposo Istas con l'ausilio di tutti coloro che lavorano all'interno della struttura.

...e che il rispetto non duri soltanto un giorno... 8 Marzo Festa della donna

106.00 Mhz

Campobello di Licata (Ag) *** Via L. Giglia, 151 Tel. 0922 870071

Via Edison, 126 Campobello di Licata (AG) Tel. 0922 877286 Cell. 339 8107412

Tel. 0922 892824 – sms line 333/2498304


16 18

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

Buona sanità: "Così hanno salvato mia moglie” da Canicattìweb Una volta tanto, invece di parlare di "mala sanità", grazie alla testimonianza di un uomo di Canicattì, si scrive in positivo del servizio ospedaliero pubblico. Il reparto di oncologia dell'ospedale Barone Lombardo di Canicattì è uno dei fiori all'occhiello della struttura sanitaria di contrada Giarre e dell'intera provincia di Agrigento. A segnalarlo e a volerlo renderlo pubblico è stato un pensionato Telecom che per la moglie è stato costretto a confrontarsi ogni giorno con quelli che potevano essere casi di cattiva sanità e problemi di ordinaria burocrazia. Così invece non è stato. "A mia moglie nello scorso mese di luglio - dichiara l'uomo hanno diagnosticato una lesione pancreatica provocata da un tumore. Da quel momento,

con mia grande sorpresa, mi sono trovato accanto il servizio di Oncologia guidato dal dottor Antonino Savarino ed i suoi collaboratori, dai 4 medici al personale paramedico". L'uomo vuole che si sappia che "anche in provincia e nello specifico a Ca-nicattì nel reparto di Oncologia ci sono professionalità e prove di cortesia ed umanità che si pensano esistenti solo altrove, nelle eccellenze del Nord. Ho potuto constatare che non è così". Franco, questo il nome dell'uomo, parla anche della disponibilità manifestata dai dottori Antonino Savarino e Tommaso Pizzo per risolvere le piccole difficoltà quotidiane o definibili "normali". "Tutti mi hanno consigliato ed incoraggiato nell'affrontare l'iter per gli esami e per i con-

trolli - ha detto l'uomo senza mai venire meno al loro ruolo; il tutto con massima gentilezza ed estrema professionalità". Adesso resta da effettuare l'ultimo ciclo di cure e dopo la moglie di Franco potrà sottoporsi al delicato intervento per asportare la massa tumorale che grazie alla nuova terapia praticata a Canicattì, e solo da altri tre medici nel resto d'Italia, si è ridotta in maniera notevole agevolando l'intervento decisivo. Questi i nomi del personale che lavora all'interno del reparto di oncologia dell'ospedale canicattinese: Antonino Savarino (dirigente Medico Responsabile), Tommaso

Pizzo (dirigente Medico), Oriana Maiorana (dirigente Medico), Enza Fabiano (specialista ambulatoriale). Ed inoltre gli infermieri professionali: Vincenzo Corbo Femminino, Anna Ricotta Anna, Calogero Avarello, Rita Omodei e l'Oss Antonio Matina. Completa lo staff la psicologa Fabiola Di Franco.

di Santamaria Christian

Vuoi pubblicare un articolo su Lu Papanzicu? Ecco cosa devi sapere... Il giornale è aperto alla collaborazione di tutti e gli eventuali articoli vanno consegnati in redazione o spediti alla nostra e-mail lupapanzicu@yahoo.it entro il 25 di ogni mese. Gli articoli o le segnalazioni devono riportare il nome e il recapito postale e telefonico dell'autore. Se è il caso devono essere corredati anche da foto. GLI ARTICOLI PIU' LUNGHI DI 2.500 BATTUTE SARANNO TAGLIATI A DISCREZIONE DELLA REDAZIONE OPPURE NON SARANNO PRESI IN CONSIDERAZIONE. Articoli proposti da uomini e partiti poli-

tici, si pubblicano solo a pagamento in spazi autogestiti. Lo stesso vale per gli articoli “pubblicitari” inviati da associazioni e scuole. A pagamento sono anche eventuali articoli o quant'altro da noi non espressamente richiesto. Si avverte che il semplice fatto di aver inviato materiale non costituisce garanzia alcuna di pubblicazione. Nessuna giustificazione è dovuta per la mancata pubblicazione. Gli spazi Lutti e Notizie liete sono gratuiti per gli abbonati, ma solo per i loro eventi strettamente familiari.

Auguri Donna! Si affitta elegante Location per tutte le ricorrenze con servizio Catering

A e c l rte o D

di Seggio Bar - Gelateria Pasticceria Tavola Calda

Via Edison,114 Campobello di Licata (AG) tel. 327/6706955-0922/877194 - e.mail:dolcearteseggio@virgilio.it www.pasticceriadolcearteseggio.it

Calzature per bambini Campobello di Licata (AG) Corso Vitt. Emanuele, 206

RAVANUSA

AUTODEMOLIZIONI

Ti aspettiamo in via Cavallotti a Ravanusa ogni 2° domenica del mese Centro Autodemolizioni Commercio Rottami Ferrosi e non Ferrosi Ricambi Usati

CAMPOBELLO DI LICATA Via Marconi, 103 Tel. e Fax: 0922.879592 SOCCORSO STRADALE 24 h Cell. 338.7061711 Wwww.autodemolizionilamattina.i ee-mail: trasportilamattina@alice.it


19

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

7° Congresso Provinciale ACSI: Giuseppe Balsano rieletto presidente del comitato provinciale

Varie

"Un nuovo impegno verso il nuovo quadriennio 2013-2016" è stato il titolo del settimo congresso provinciale del comitato Acsi di Agrigento che si è svolto, sabato 16 febbraio, a Siculiana Marina. In questa occasione i delegati delle associazioni affiliate hanno riconfermato il presidente uscente Giuseppe Balsano che guiderà il comitato nei prossimi quattro anni ed eletto il nuovo consiglio direttivo che è formato da Salvatore Balsano, Giancarlo La Greca, Vito Salvaggio, Claudio Calè, Giuseppina Mira e Patrizia Iacono. Nel corso dell'intero congresso è stato sottolineato l'impegno dell'Acsi nella diffusione della pratica sportiva, nel promuovere manifestazioni anche di carattere culturale e sociale, animando il tempo libero, creando motivi di incontro e sviluppando i rapporti umani. Durante l'assemblea, presieduta da Vito Salvaggio, sono intervenuti: il presidente regionale Acsi Sicilia, Salvatore Balsano, il vice sindaco di Siculiana, Giuseppe Zambito, Graziella Fazzi, dirigente scolastico dell'Istituto Comprensivo "Luigi Capuana di Siculiana", Accascio Santina, Assessore alla Famiglia e alle Politiche Sociali del Comune di Campobello di Licata, Lillo Ciotta, presidente provinciale e componente del direttivo regionale dell'Unione Italiana Libero Teatro, la poetessa Giuseppina Mira che ha letto una sua poesia dedicata all'Acsi. Durante l'assemblea Giuseppe Balsano ha messo in evidenza gli ottimi risultati ottenuti nel quadriennio concluso e la crescita esponenziale del numero di associazioni e di tesserati al comitato provinciale. Per l'Acsi Comitato provinciale Agrigento Giuseppina Pilato

(da sx) Mariella Sciortino, Patrizia Iacono, Giancarlo La Greca, Giuseppina Mira, Giuseppe Balsano, Claudio Calè, Vito Salvaggio, Salvatore Balsano

P.zza Indipendenza, 14 Canicattì (Ag) Tel. e Fax 0922 85 41 99 s.m.s. 388 8951694

Podismo: Si riaccende la macchina organizzativa della Corsa a Tappe dell'Isola di Pantelleria di Mimmo Piombo Palermo: L'ASD Sport Nuovi Eventi Sicilia, tra le associazioni sportive siciliane e tra le più attente a legare l'attività podistica alla vacanza sportiva, al divertimento e relativa promozione del territorio. Per il secondo anno consecutivo è pronta a ripetere l'evento che la scorsa stagione si è aggiudicata la terza posizione tra le gare più spettacolari organizzate in Sicilia: il Giro Podistico a Tappe dell'Isola di Pantelleria. Il Comitato organizzatore è riuscito anche per la prossima edizione in programma dal 22 al 29 giugno p.v. ad avere importanti e vantaggiose combinazioni alberghiere per cercare di portare a Pantelleria il maggior numero di atleti e rispettivi familiari, che trascorreranno una settimana in terra sicula baciati dal sole e bagnati dalle acque del Mar Mediterraneo.

Quattro le tappe previste nel cuore della perla nera del Mediterraneo, attraverso caratteristiche strade ed incantevoli sentieri ricavati tra le rocce vulcaniche, costeggiando insenature e scogliere a picco sul mare che faranno conoscere l'isola in maniera unica ed affascinante. Fiore all'occhiello dell'evento pantesco la tappa in programma lungo il periplo del lago di Venere che per le sua bellezza e tipicità è considerato uno dei spettacoli naturali più belli al mondo. Altra importante novità l'inserimento come prova ufficiale nel partecipato circuito regionale BioRaceGrand Prix Fidal Uisp che accresce ancora di più il valore dell'iniziativa pantesca. Info su: www.siciliarunning.it w w w. s i c i l i a p o d i s t i c a . i t www.universitaspalermo.com www.uisp.it


20

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

Novità sul codice della strada Con il nuovo anno cambiano le sanzioni e cambiano le norme, del "Nuovo Codice della strada" che è la guida indispensabile per automobilisti ed operatori del settore. Il testo del Codice è stato aggiornato con delle modifiche pensate per ridurre le possibilità di frode, come la validità amministrativa limitata delle nuove patenti per garantire la libera circolazione dei cittadini e contribuire ad una maggiore sicurezza stradale. L'attuale Codice della strada è nato con il Decreto Legislativo approvato il 30 Aprile 1992, N. 285 composto da 245 articoli successivamente seguito da un Regolamento di attuazione che comprende altri 408 articoli e 19 appendici, il tutto ha dato vita al Codice della strada entrato in vigore il 1° Gennaio 1993. Le novità di quest'anno sono sostanzialmente queste: # aumento delle sanzioni amministrative: comunemente chiamate "multe" aumentano del 5,70% e di conseguenza anche le spese di notifica. Le multe che superano l'ammontare di euro 200,00 potranno essere rateizzate, qualora si abbia un reddito imponibile che non superi euro 10628,00. # obbligo degli automobilisti di prestare soccorso e assistenza agli animali feriti in sinistri

stradali, chiamando, se necessario, il dovuto soccorso alla stregua di un essere umano rivolgendosi ai servizi di vigilanza zoofila o alle autoambulanze per il trasporto dell'animale ferito. # obbligo di pneumatici invernali in stabilite ipotesi dal 15 Novembre al 15 Aprile, ma è rimesso tutto agli enti locali che dovranno emettere relativa ordinanza per il loro uso o meno in determinati tratti stradali. # nuove categorie di patente ed introduzione della patente europea a partire dal 19 Gennaio 2013: la patente A per la guida delle moto ora ha, oltre alla sottocategoria A1, anche l'A2; mentre la B (per le auto), la C (per i camion) e la D (per gli autobus) ora avranno anche la B1, la C1 e la D1. Per passare da una sottocategoria a quella subito sopra si dovrà sostenere un esame solo pratico. Ma la grande novità sta nella nascita della patente AM, che si può conseguire all'età di 14 anni, che sostituisce i certificati d'idoneità alla guida per i motorini introdotti nel 2003. La patente AM non potrà più essere conseguita con i corsi scolastici ma solamente con esami da privati presso le Motorizzazioni o tramite autoscuole. Tutte le nuove patenti verranno rilasciate direttamente dal Ministero dei Trasporti di Roma e

non più dalle Motorizzazioni zonali. La patente di categoria B assorbe sempre solo la AM mentre abilita a guidare i veicoli della A1 e i tricicli oltre i 15 Kw e solo in Italia. Le new entry: C1 e D1 si possono conseguire rispettivamente a 18 e 21 anni mentre la C e la D "piene" diventano conseguibili solo a 21 e 24 anni. Patente europea: Dal 19 Gennaio 2013, data in cui sono entrate in vigore queste modiche al Codice della strada, è stata anche istituita la patente di guida europea, concepita con le finalità d'incrementare la libertà di circolazione, contrastare il fenomeno delle frodi, migliorare la sicurezza stradale e pensata anche per fermare il fenomeno criminale del cosiddetto "turismo delle patenti". Le patenti che saranno emesse dall'Ue avranno un formato standard, grandi quanto una carta di credito, dotate di un microchip e, cosa più importante, saranno collegate ad un

database che consentirà uno scambio d'informazioni da un Paese membro all'altro anche in tempo reale. Dette patenti avranno l'obbligo del rinnovo ogni 10 o 15 anni a seconda dello Stato membro di appartenenza del titolare. Da pochi giorni quindi queste innovazioni sono andate ad integrare il Codice della strada, che annualmente viene modificato ed integrato con articoli vari, speriamo che queste novità serviranno principalmente ad una maggiore sicurezza degli automobilisti e a migliorare lo svolgimento del lavoro di noi operatori che svolgiamo il nostro servizio con questo "utensile": il codice della strada, che anche quest' anno si è rifatto il look. Deni Maria Rita (Ispettore di Polizia municipale di Porto Empedocle (AG))

CONFEDERAZIONE ITALIANA AGRICOLTORI RAVANUSA- Corso Garibaldi, 298 - Tel. e fax: 0922.874840

Sezione di Campobello di Licata (AG) - Via Napoli, 22 Tel. 0922878251 - Cell. 3356234026 Responsabile: Calogero Romano e-mail: ciacampobello@tiscali.it

CORRERE SALTARE LANCIARE

Scuola di Atletica leggera

Alle ore 18,00 di ogni Lunedì e Giovedì presso lo Stadio comunale di Ravanusa

Per info 338 3024593


21

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

Buon anniversario...Eva di Filippo Cassaro Angela e Luciana Giussani saranno sempre ricordate soprattutto per aver ideatonel 1962. Diabolik, il personaggio più noto e celebrato del fumetto italiano. Ma il loro secondo colpo di genio, per certi versi ancora più originale e ricco di potenziali sviluppi del primo, data marzo 1963 e si chiama Eva Kant. Una donna come solo due donne potevano inventare, diversa da tutte le eroine che l'avevano preceduta e da tutte quelle che tenteranno, invano, di imitarne il fascino. Nessun altro personaggio ha rappresentato così puntualmente i sogni degli italiani e le aspirazioni delle italiane. Bionda, bellissima, occhi verdi, la compagna del Re del Terrore appare per la prima volta nell ' e p i s o d i o L ' A R R E S TO D I DIABOLIK. Lady Kant è vedova di tale Lord Anthony Kant, amba-

sciatore del Sudafrica morto in circostanze misteriose e sospette. Ma si mormora che, in realtà, sia stato vittima la moglie. E lei, al suo primo incontro con Diabolik, dichiara, quasi vantandosene, di essere una donna pericolosa, con trascorsi di avventuriera e spia industriale. E già nel primo episodio in cui appare nel marzo del 1963 dimostra immediatamente una freddezza e una determinazione pari a quella di Diabolik, salvandolo in extremis dalla ghigliottina. Per qualche anno Eva accetta un ruolo di spalla, subordinata alle decisioni di Diabolik. Ma poi comincerà un percorso di crescita che la porterà a essere sempre più autonoma, indipendente, libera. Non solo. Nel tempo ammorbidisce la propria immagine con una sensualità raffinata e misteriosa, antitetica a ogni volgarità, costru-

endo un rapporto di coppia solidissimo e basato sulla condivisione dello stesso stile di vita. E lui che capisce quanto abbia bisogno di lei, e quanto rispetto le debba le lascia sempre più spazio. Oggi Eva Kant riesce a brillare di luce propria, anche a fianco di Diabolik. E, ogni tanto, perfino da sola. Sempre più spesso Eva è stata il personaggio principale di significativi episodi della serie regolare (uno per tutti: L'OMBRA DELLA MORTE del 1994, in cui Diabolik è fuori causa per 100 pagine su 120) ed è diventata il testimonial privilegiato anche di campagne pubblicitarie (Renault Twingo), videoclip musicali (Tiromancino) e mille altre iniziative. Ma la consacrazione del successo è stata la conquista di una "vera" testata: nel 2003 è apparso in edicola, e con grande successo, l'albo speciale EVA KANT - QUANDO DIABOLIK NON C'ERA.

Ci sono voluti decenni, ma alla fine Eva l'ha spuntata. Perché è ambiziosa, testarda, pragmatica e determinata. Proprio come Diabolik.

8

Vende a Ravanusa (AG) - Viale Lauricella, splendido' stabile, accanto Viale Lauricella con garage grezzo alto m.3,50. La superficie è di mq 130 per piano per complessivi 520 mq. Appartamenti pieni di luce, scala rifinita. Vendo per motivo di trasferimento di lavoro. Trattativa in agenzia Ä.500 al mq Affarone

STUCCHIFICIO - ART. D’ARREDAMENTO GIARDINO E DA REGALO

GPS

di GATTUSO M. & C. S.n.c. L'Agenzia comunica di avere a Ravanusa e a Campobello di Licata diverse attività commerciali in vendita a prezzo affare. Cosa aspettate...TELEFONATECI

92029 RAVANUSA (AG)

Via Olimpia, 48 - Tel. 0922 881077 - Fax 0922 880080 www.gpsgattuso.it info@gpsgattuso.it


22

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

Sapori del Mediterraneo

Rubrica di cucina a cura di Dulcinea Annamaria Pecoraro

La Pastiera E' uno dei capisaldi della cucina napoletana, tipico del periodo pasquale. La leggenda che vuole la sirena Partenope creatrice di questa delizia o legata al culto di Cerere in primavera, in cui sacerdotesse portavano in processione l'uovo, simbolo di rinascita, che passò nella tradizione cristiana. La ricetta attuale fu perfezionata proprio nei conventi e divennero celebri quelle delle suore del convento di San Gregorio Armeno. Ingredienti per il ripieno: 250 g grano cotto - 350 g (Totali) ricotta di pecora e di mucca 350 g di zucchero - 2 uova intere + 2 tuorli - 1 bustina vanillina - 50 g cedro candito - 1 cucchiaino di cannella - la scorza grattugiata di 1 limone - 30 g burro - 25 g di acqua di fiori d'arancio - 50 g di arance candite - 200 g di latte. Ingredienti per la pasta frolla del peso di 550 gr circa: 250 g di farina - 125 g di burro - 100 g di zucchero - 1 uovo intero e 1 tuorlo - 1 bustina di vanillina.

Preparazione: # Per prima cosa preparate la pasta frolla: mettendo la farina, un pizzico di sale ed il burro appena tolto dal frigo, quindi ancora freddo, nel mixer. Frullate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Ora, aggiungete lo zucchero e formate con il composto, la classica fontana, nel cui centro verserete l'essenza di vaniglia e i tuorli. Amalgamate velocemente il tutto fino ad ottenere un impasto compatto ed abbastanza elastico. Avvolgete la palla, con della pellicola trasparente e mettete il tutto a rassodare in frigorifero per circa 40 minuti. Nel frattempo preparate la crema di grano. Versate in una pentola il grano precotto, il latte, il burro e la buccia grattugiata del limone. Fate bollire il tutto a fuoco dolce, mescolando fino a che non avrete ottenuto una crema densa. Versate il composto in una ciotola capiente e lasciate intiepidire. Intanto, in un mixer, frullate le uova insieme

allo zucchero, alla ricotta, all'acqua di fiori d'arancio, alla vanillina e alla cannella, per ottenere una crema piuttosto fluida e senza grumi. Stendete quindi la pasta frolla, (avendo l'accortezza di tenerne una piccola quantità da parte per preparare le strisce che serviranno per la decorazione). Foderate con il disco di pasta frolla una teglia tonda di 28 cm di diametro, precedentemente imburrata. Una volta che la crema di grano si sarà intiepidita unite la crema di ricotta e amalgamate; aggiungete il cedro e l'arancia candita e ancora una volta mescolate. Versate il ripieno nella teglia. # Con la pasta tenuta da parte, ricavate delle strisce di frolla della larghezza di 1,5-2 cm, che otterrete utilizzando una rotella tagliapasta con lama dentellata. Spennellate delicatamente le striscioline con un uovo sbattuto e infornate la pastiera a 200°; dopo un'ora

circa, quando la superficie si sarà dorata, estraetela e lasciatela raffreddare nella tortiera stessa. Una volta fredda, spolverizzatela con dello zucchero a velo prima di servirla. Consigli: La pastiera è ancora più buona se mangiata qualche giorno dopo. Per questo motivo nella tradizione napoletana in genere si prepara già il venerdì santo o anche il giovedì, con tutti i sapori ben amalgamati. Può essere conservata in frigo anche per 4-5 giorni. Vino consigliato: Gocce d'Ambra o Liquore limoncello di origine campana.

Buono a Sapersi

Viagra: a giugno scade il suo brevetto La sua storia: Era stato studiato come un farmaco per prevenire l'infarto, si è invece rivelato un formidabile meccanismo per favorire l'erezione e salvare la vita sessuale di decine di milioni di persone in tutto il mondo. Ma oggi il Via-gra, o meglio il citrato di sildenafil, nome del principio attivo, ha i mesi contati: a giugno scadrà il brevetto che ha rimpinguato le casse dell'azienda produttrice, la Pfizer (la pillola blu rende qualcosa come due miliardi di dollari l'anno), il che significa che da quest'estate qualsiasi casa farmaceutica, utilizzando lo stesso principio attivo, potrà produrre una "pillola dell'amore" generica e low cost. Quando un farmaco perde il brevetto, e diventa generico, solitamente si verifica una riduzione del prezzo anche fino al 40%. Per un prodotto che oggi costa quasi 54 euro per quattro compresse, dunque, il risparmio potrebbe aggirarsi attorno ai 20-25 euro a

confezione. E di certo si scatenerà una battaglia tra i produttori di generici per produrre la pillola blu, una vera miniera d'oro: solo in Italia, in dieci anni ne sono state vendute 60 milioni. E, col più che probabile calo dei costi, questa cifra potrebbe aumentare esponenzialmente. Come è nato: Una storia da romanzo quella del Viagra, che inizia nel 1986 nei laboratori del Pfizer Central Research di Sandwich, in Inghilterra, dove alcuni ricercatori scoprono che l'inibizione di un enzima (PDE5) presente nella muscolatura liscia dei vasi sanguigni diminuisce la resistenza vascolare e riduce l'aggregabilità delle piastrine, gli elementi del sangue che svolgono un compito fondamentale nel processo di coagulazione ma il cui ammassarsi all'interno di vene e arterie ne può procurare l'occlusione, parziale o totale. Gli studiosi pensano ai possibili, benefici

effetti di un farmaco capace di inibire l'enzima PDE5 nell'angina pectoris, impedendo così la chiusura delle arterie coronarie, la causa dell'infarto del miocardio. Tre anni di lavori e nel 1991 la sperimentazione non soddisfa anche se gli studiosi assistono ad un fatto sorprendente. Cosa era successo: Alcuni uomini coinvolti nella ricerca riferiscono di un effetto collaterale inaspettato e non sgradito: l'aumento della tendenza all'erezione. Si scopre che il sildenafil studiato dalla Pfizer in cardiologia come calcio-antagonista e somministrato per via orale, è in grado in una larga percentuale di casi (70-80%) di risolvere o migliorare la disfunzione erettile. Il 27 marzo 1998 la Food and Drug Administration riconosce il Viagra come la prima terapia medica orale per il trattamento delle disfunzioni erettili. La vita sessuale di milioni di persone cambia per sempre, relegando al medioevo pozioni afrodisiache e accorgimenti casalinghi. Un boom da oltre 2 miliardi e mezzo di confezioni vendute, una parola entrata trionfalmente anche nel dizionario "De Mauro", un termine per anni in testa alle ricerche su Google.


23

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

La ragazza del Mese... Marzo Nome: Rita Nome d’arte: Dolce Dove vivi: a Canicattì Professione: barista Il viaggio più bello: a Napoli nel 2011 La cosa che fai spesso: sognare ad occhi aperti Il tuo amore più grande: la mia famiglia La frase un cui ti rispecchi: "AL TUO SORRISO ... HO SCELTO IL MIO" Il tuo uomo ideale: L’UOMO PROFITTEROl, DOLCE... MA CON LE PALLE!”

Rita

Lo stadio "Saraceno" inserito nella mappatura degli impianti sportivi regionali di Filippo Cassaro Ravanusa: Lo stadio comunale di Ravanusa è stato inserito nella mappatura degli impianti sportivi siciliani che l'Assessorato regionale al turismo sta predisponendo. La mappatura è la fase preliminare per essere inseriti nel piano regionale dell'impiantistica sportiva 2014-2020 che la Regione Sicilia sta approntando e che sarà seguita da un disegno di legge. L'inserimento dell'impianto di Ravanusa, è avvenuto tramite il Comitato regionale delle Federazione Italiana di Atletica Leggera. Ciò è stato possibile grazie alla segnalazione di Giancarlo La Greca che del Comitato regionale è componente, essendo consigliere regionale. Agli organi preposti, l'impianto di Ravanusa risultava, da quello che dice Giancarlo La Greca, inesistente! Essendo lui dirigente della Fidal, ma soprattutto cittadino di Ravanusa, si è subito attivato per far inserire l'impianto sportivo ravanusano in tale mappatura, Questo perché, afferma Giancarlo La Greca, "Senza tale inserimento, il Comune di Ravanusa non poteva chiedere alcun finanziamento per la sua ristrutturazione o per eventuali altri interventi. Sicuramente, continua La Greca, chi al posto mio doveva chiedere l'inserimento, è impegnato, invece, a "cacciare fuori" dagli impianti sportivi i tanti giovani e non giovani di Ravanusa che vogliono trascorrere un pò del loro tempo libero svolgendo sane attività sportive. Il mio impegno a promuovere qualsiasi azione al fine di portare più persone possibili a fare sport, conclude Giancarlo La Greca, mi vedrà sempre in prima linea, poiché sono convinto che la pratica sportiva, specie nell'età giovanile, è uno dei maggiori deterrenti contro i cattivi stili di vita che, purtroppo, molti giovani intraprendono". Mensile fondato da Filippo Cassaro - Anno XII - N° 131 Marzo 2013 Registraz. Tribunale di Agrigento - Registro stampa n. 246 del 23/01/03 Direttore ed Editore: Filippo Cassaro - Vice Direttore: Rosalinda Nicotra Direttore Responsabile: Carmelo Vella Realizzazione grafica: Arianna Fontana - Responsabile sito internet: Piero Romano - Stampa: Sanfilippo Arti grafiche s.r.l.- Naro (AG) Direzione e Ammistrazione: Via del Saraceno, 2 - 92029 Ravanusa (Ag) - Tel. 328.0222019 / E-mail: lupapanzicu@yahoo.it - www.lupapanzicu.it Contributi annui per ricevere a casa il giornale. Ravanusa e Campobello Ä 20,00 - altri paesi Ä 30,00 - Estero Ä 80,00 - Sostenitori Ä 100,00 - Arretrati Ä 5,00 Inviare con C.C. Postale N° 61128914 intestato a: Filippo Cassaro - Via del Saraceno, 2 - Ravanusa (Ag) o anche vaglia postale. L’Editore per garantire al massimo l’obiettività dell’informazione, lascia ampia libertà di trattazione ai suoi collaboratori, anche se non sempre ne può condividere le opinioni. La responsabilità degli articoli e delle lettere pubblicate è dei singoli autori - La collaborazione al giornale è gratuita. Chiuso il 26 Febbraio 2013


24

Anno XII - N° 131 Marzo 2013

Esperienza trentennale

Esame della vista gratuito

Vasto assortimento vista e sole delle migliori marche Canicattì: via Carlo Alberto, 63 Campobello di Licata: Via Trieste, 2 - Tel. 0922 877444

iete te e L Lie Notizi Notizie Naro: La Direzione e la redazione de Lu Papanzicu augurano tanta felicità a Maria Cavaleri che il 13 febbraio scorso ha festeggiato i suoi primi 30 anni. Auguri anche dalla Sanfilippo Arti grafiche di Naro.

Vm Nozze d’Oro mV

Ravanusa: Il 9 febbraio del 1963, Luigi Cavallaro e Maria Perez si sono giurati eterno amore presso la Chiesa Madre di Ravanusa. Il 9 febbraio 2013, circondati dall'affetto dei figli Antonino, Maira, Luisa e Giuseppe con i relativi consorti, dei 10 nipoti e di una pronipote, hanno festeggiato i loro primi 50 anni di vita insieme, rinnovando la loro promessa d'amore con la benedizione delle fedi.


Lu Papanzicu, Anno XII - n. 131- Marzo 2013