Issuu on Google+

Anno XII - N° 134 - Giugno 2013 RAVANUSA Corso della Repubblica, 67 Tel. 0922.1981475 Cell. 328.0222019 e-mail: lupapanzicu@yahoo.it www.lupapanzicu.it Gemellato con Viavai (RM) e Resto di Sasso (BO)

Affiliato

Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in A.p./45% da DGB Agrigento

ELEZIONI AMMINISTRATIVE del 9 e 10 Giugno A tutti i candidati I sapori della nostra terra. Le nostre garanzie sono le nostre mani, le nostre esperienze, i nostri prodotti. Ravanusa - Piazza Crispi, 3 Tel. 0922.874414

Rinomata Specializzata Pasticceria Gelateria Rosticceria Fornitura di vasi Colonne Balaustre

di Falletta Vito & C.s.n.c.

LAVORAZIONE ARTISTICA DEL MARMO ARTE FUNERARIA SACRA PROFANA

Ravanusa - C.da Chianti Cell. Vito 328.2814351 - Cell. Lidio 320.1550074

SE AVETE VOGLIA DI DORMIRE SIETE PREGATI DI NON ENTRARE. Per la tua pubblicità su Lu Papanzicu chiama il 328.0222019 oppure il 347.6964142


2

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

Agenzia generale del Dott. Gioachino Angelo Calà

Www.ergoitalia.it

Agenzia di Ravanusa (AG): Corso della Repubblica, 175 - Tel. e Fax: 0922.881147 Cell. 338.2758713 - E.mail: cala.assicurazioni@libero.it Agenzia di Canicattì (AG): Via Regina Elena, 28 Tel. 0922.738614 - E.mail: cala.assicurazioni11@libero.it

Niente ballottaggio per eleggere il sindaco. Le alleanze motivate dal premio di maggioranza Le elezioni amministrative si avvicinano e in molti si chiedono perché molti partiti o movimenti politici, diversi tra di loro, si stanno coalizzando a sostegno di un unico candidato sindaco. Ebbene i criteri di voto e le motivazioni di queste maxi alleanze vanno ricercate nella legge regionale che disciplina l'elezione degli organi comunali. La normativa di riferimento è la legge regionale n° 6 del 5 aprile 2011. Il testo prevede che la scheda del sindaco è quella stessa utilizzata per l'elezione del consiglio comunale. La scheda reca i nomi e i cognomi dei candidati alla carica di sindaco, al cui fianco sono riportati i contrassegni della lista o delle liste cui il candidato è collegato. Ciascun elettore esprime separatamente il voto per il candidato sindaco e per una delle liste ad esso collegate; il voto espresso soltanto per una delle liste di candidati al

aby

Liste B

consiglio non si estende al candidato sindaco collegato e il voto espresso soltanto per il candidato sindaco non si estende alla lista o al gruppo di liste collegate. In ogni caso è sempre possibile esprimere un voto disgiunto, cioè votare un sindaco di una lista o coalizione e un consigliere di un'altra lista o coalizione. Nei comuni con una popolazione compresa tra 10.000 e 15.000 abitanti (come Ravanusa) il sindaco è eletto a suffragio universale e diretto a turno unico contestualmente all'elezione del consiglio comunale (ciò signifi-

Babylandia

di Maria e Rosalinda

Ravanusa (AG)- Via Tintoria, 12 - Tel. 328 74 80 511

ca che non ci sarà ballottaggio). E' eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti. L'unica possibilità di andare al ballottaggio si può avere nella remota, ma pur possibile eventualità, che i due candidati che hanno ricevuto il maggior numero di voti abbiamo ottenuto una perfetta parità di consensi. Le liste devono essere composte almeno per due terzi da un genere e per un terzo da un altro genere (ciò significa che nelle liste ci devono essere almeno 13 uomini e 7 donne o viceversa). Il premio di maggio-

ranza viene attribuito alla lista o alle liste a sostegno di un candidato sindaco che abbiano conseguito almeno il 40% dei voti validi. Paradossalmente il candidato sindaco che ha ricevuto il maggior numero di voti ma la lista o le liste che lo sostengono non raggiungono il 40% dei voti validi non avrà una maggioranza in consiglio comunale. Le liste invece che non avranno raggiunto almeno il 5% del totale dei voti validi espressi non saranno ammesse all'assegnazione dei seggi. Infine l'ultima novità legislativa in materia è stata inserita con la legge regionale n°8 del 10 aprile 2013, che ha introdotto la doppia preferenza di genere, ciò significa che l'elettore potrà esprimere due preferenze, una deve riguardare un candidato di genere maschile e l'altra un candidato di genere femminile della stessa lista, pena la nullità della seconda preferenza.


3

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

Nicotra Domenico s.r.l.

Ingrosso cereali e concimi RAVANUSA (AG) - Via Carnelutti, 12 Dep. C.da Piano D’Accardo Tel. e Fax: 0922.874826 nicotra-domenico@libero.it

Elezioni: Arrivano i nostri… Care concittadine e cari concittadini, voi che conducete le vostre esistenze schiacciati dalla famelica pressione fiscale e dallo spensierato aumento dei prezzi di prima necessità, soggiogati dai ticket sanitari e dai disservizi, braccati dai lunghissimi turni dell'erogazione dell'acqua che ancora rimane privatizzata e con relativo costo esorbitante, dalla Tarsu e dalle varie addizionali comunali vi sentite forse stanchi, depressi e in preda a un pessimismo psicologico esistenziale di stampo leopardiano? Avete per caso perduto lo slancio vitale e la fiducia ottimistica verso il vostro futuro e in quello del paese? Non possedete un lavoro e nemmeno uno straccio di amico? Niente paura. Risollevate pure i cuori e innalzate festanti gli spiriti, giacché il fato, pietoso e compassionevole, ha rimesso in moto lei, proprio lei, la provvidenziale, salvifica e munifica CAMPAGNA ELETTORALE. E con essa sono tornati loro, i Robin Hood, i Power Rangers dei diseredati, i paladini del popolo e degli asfaltatori delle pericolose miriadi di buche presenti sulle nostre strade, ovvero i CANDIDATI. Tipici prodotti di una società democraticamente avanzata essi sono gli unici primati geneticamente in grado di auto-modificare

il proprio organismo e di adattarlo al meccanismo deterministico della "selezione naturale". Poiché questa lotta darwiniana è finalizzata alla sopravvivenza e all'affermazione (politica ma non solo) della specie più adatta, i Candidati si trasformano con catarsi metafisica da uno stadio primigenio di terrena umanità ad uno divino di virginea purezza morale e di intonsa castità intellettuale. Essi, insomma, si presentano come i più candidi, onesti, giusti, probi, altruisti e disinteressati politici che abbiano mai calcato la scena civile. Poi magari leggi i loro nomi e cognomi sule liste elettorali e ti accorgi che tanti di loro sono sempre gli stessi, cioè quelli che da tanto tempo scaldano lo scranno… inutilmente per il popolo, ma utilmente per i loro bisogni. Equamente distribuiti in allegri frappé di alleanze e coalizioni, ormai in possesso di efficaci doti di profezia, rabdomanzia, cartomanzia e ortodonzia, i neo-taumaturghi rassicurano i cittadini che, una volta eletti, sapranno guarire i mali del paese, saldare le fratture sociali, risollevare i derelitti, anestetizzare i tartassati, resuscitare i defunti, moltiplicare i pani e i pesci, camminare sulle acque. Consci dei propri doveri civili, in questo periodo di fervore elettorale, i futuri "salvatori del paese" si manifestano ovunque: in cielo, in terra e in ogni luogo. Ai funerali, ai matrimoni, alle processioni, alle celebrazioni, alle scampagnate con salsiccia al seguito, alle riunioni degli alcolisti anonimi, alle assemC'eravamo tanto amati...

Via Edison, 126 Campobello di Licata (AG) Tel. 0922 877286 Cell. 339 8107412

blee condominiali… che siano stati invitati o no i candidati ci sono, a chiara testimonianza del filantropico impegno, dell'ardore etico e dello spirito di servizio che li anima. I loro arditi volti campeggiano ovunque, i loro motti e le loro parole scuotono le coscienze, i loro veementi proclami ridestano le antiche ed eroiche virtù. "Oh giornate del nostro riscatto"! Quante speranze, quanti sogni, quante e quali promesse! Sono giorni di antiche amicizie ritrovate, di caffè pagati e di ancestrali parentele riscoperte, di fraterni saluti ripristinati, di sacri giuramenti pronunziati, di abbracci e di baci anche di persone che prima non sapevano della tua esistenza e non ci crederete, ma qualcuno che non ha "la faccia" di chiedere il voto personalmente, lo fa tramite sms…. E dunque prepariamoci con fede sincera e con cuore deciso all'appuntamento con la scheda elettorale. Che la matita indelebile divenga tacita testimone del rispetto filiale che dobbiamo a chi ci rappresenterà. Come dite? Non vi sembra però giusto che, una volta eletti, godano di ottimi stipendi, lauti gettoni di presenza, prebende, santità e carità? Ma che popolo di ingrati che siete!

di Santamaria Christian

Calzature per bambini Campobello di Licata (AG) Corso Vitt. Emanuele, 206


4

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

La democrazia secondo loro di Salvatore Ferrara

“Convenzione" è stata, per di- bito dopo avere subito una converse settimane, la parola chia- danna per evasione fiscale e ve di un meccanismo perverso l'interdizione dai pubblici uffici, inventato dal governo della affermando che questo governo "coesione nazionale" per riscri- lo ha voluto lui, è nato per bonvere la Costituzione italiana. tà sua e non lo fa cadere per Per introdurre magari una qual- generosità. Enrico Letta, e ciò che modifica anti tintinnio di che rimane del Pd, dunque, manette per qualcuno e spo- conterebbe come il due di copgliare ancora di più i poteri del pe con la briscola a denari. Parlamento. Unica istituzione Berlusconi pensa di fare ciò che prevista dalvuole, tanto la Costituè vero che ha zione per abbandonat modificare o la strada se stessa, della Costicon diversi tuente perpassaggi ed ché occorroeventuale no diversi referendum mesi per le popolare nel modifiche momento in costituziocui una qualnali, mentre Letta e Berlusconi che modifica lui ha tanta non è sufficientemente con- fretta perché altri processi a divisa dal Parlamento. Poiché è suo carico sono imminenti. anche la sovranità popolare che Come dire: o trovate subito la i partiti al governo vorrebbero strada per un mio "salvacondotridurre, ecco che tirano fuori to" - oppure staccherò la spina. una fantomatica "Nuova Costi- E la staccherà proprio nel motuente" che, dal punto di vista mento in cui il Parlamento si giuridico istituzionale, mi sem- deciderà di modificare il Porcelbra di dubbia legittimità. lum, ovvero l'attuale legge eletE comunque, il fatto che si è torale. Si presenterà questa volsempre spostata l'attenzione ta alla Camera per avere la solo su chi doveva presiedere maggioranza, e in caso di conquesta Convenzione, la dice danna definitiva dell'interdilunga sulle intenzioni di un go- zione dai pubblici uffici, diffiverno che vede il resuscitato cilmente i suoi parlamentari Berlusconi, grazie anche al sem- daranno l'autorizzazione a propre più maldestro centro sini- cedere in questa direzione. Un stra, calcare ancora le scene del pensiero rafforzato ancora di poco edificante teatrino politi- più dalle flebili repliche del co. Fare il primo attore e il re- "socio di maggioranza al gogista contemporaneamente. Di verno"- ovvero il Pd, freneticafatti, anche se tutti lo avevamo mente impegnato a seguire il capito da tempo, ce lo ha con- cerimoniale del proprio funefermato il contestatissimo Ca- rale. valiere, in quel di Brescia, su-

Molti hanno per regola di aspettare a mangiare sino a quando tutti sono serviti. E’ un errore quando il pranzo è per molte persone.

Bar Minerva di Sferrazza & Burgio

Campobello di Licata (AG)- Piazza Marconi, 1

Una busta paga a 5stelle. Va bene, ma non prendetevi gioco degli elettori di Gregorio Scribano “Quelli" che si erano presentati in Parlamento come scolaretti al primo giorno di lezione, intimoriti e spaesati, ma armati di tante buone intenzioni, di Ipad e telefonini per lo streaming, ma soprattutto di "apriscatole" perché volevano aprire Montecitorio come una scatoletta di tonno e mostrare tutte le nefandezze che si consumano all'interno delle istituzioni, stanno finendo con l'assumere i vizi peggiori della vecchia politica. La questione, tanto per cambiare, è sempre la solita, quella dei soldi! I patti all'inizio erano stati molto chiari: chi viene eletto con i 5stelle deve rinunciare a buona parte della busta paga da parlamentare! Ora, senza volersi addentrare nei dettagli del "come" e del "quanto" dovrebbe restare nelle tasche dei pentastellati, fatto sta che da un 'referendum online' riservato ai soli parlamentari di Grillo e Casaleggio sarebbe emerso che buona parte dei 5stelle vorrebbe tenersi "la diaria" tutta quanta per sè proprio come un politico qualunque!? - per farne l'uso che meglio crede, secondo coscienza. Adesso, ammesso e non concesso che tutti i problemi che affliggono l'Italia siano riconducibili alla sola retribuzione dei parlamentari, e non come di fatto alla latitanza della "buona politica" dagli ambienti istituzionali, questa faccenda dei soldi resta

comunque un pugno allo stomaco che stende al tappeto la buona fede e la speranza di cambiamento di quanti avevano votato il Movimento. Ma pazienza, era facilmente prevedibile. E' difficile per tutti, anche per i 5stelle, resistere al canto delle sirene del Palazzo! E poi si sa, la carne è debole e vicino al fuoco ci si scalda. L'importante è non bru-ciarsi! Quindi, cari ragazzi, onorevoli e senatori a 5 stelle, va bene anche così. Prendetevi pure tutto ciò che "legittimamente" vi compete! Del resto, i padri costituenti vollero di proposito una indennità parlamentare più che dignitosa, per mettere deputati e senatori al riparo da corruttele e malsane tentazioni. Anche se poi sappiamo tutti come è andata a finire... Ma pazienza, va bene tutto, anche quei 20mila euro al mese, purché siano soldi che i contribuenti possano dire di avere speso bene! Da voi, cari ragazzi, onorevoli e senatori a 5 stelle, il Paese si aspetta grandi cose: onestà, moralità e riforme 'vere' per un nuovo Rinascimento Italiano! Ma non prendetevi gioco di quei milioni di italiani che vi hanno delegato con il loro voto a rappresentarli in parlamento. Non tirate troppo la corda, già tesa di suo. Al prossimo giro elettorale potreste ritrovarvi dalle (5) stelle alle stalle!

Visitate il sito http://www.lupapanzicu.it/

RAVANUSA

Ti aspettiamo in via Cavallotti a Ravanusa ogni 2° domenica del mese


5

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

Questi i candidati a Sindaco di Ravanusa e le loro liste Lillo Massimiliano Musso

avvocato di 36 anni. E’ il candidato sindaco con la lista civica “Ravanusa è tua”. Ha designato come assessori Andrea Brancato e Giuseppe Di Salvo. La sua lista comprende i seguenti candidati al Consiglio comunale: Lillo Massimiliano Musso, Giovanni Daniele Gravotta, Giuseppe Silla, Salvatore Romano, Andrea Brancato, Patrizia Vella, Rosalba Montana, Pici Luigia Lauricella, Gaetano Cannizzaro, Giuseppe Arnone, Oliva Angela Milioto, Graziella Ancona, Anna Erica Souminen, Pietro Mancino.

Giuseppe Sortino ha 51 an-

ni, ed è il candidato della lista civica “Servire Ravanusa”. Gli assessori da lui designati sono Gianfilippo Lombardo e Calogero Brunco. La sua lista lo appoggia con i seguenti candidati: Calogero Brunco, Davide Belfiore, Angelo Cascina, Giovanni Di Caro, Valentina Maria Rita Di Maria, Susanna detta Luciana D’Auria, Luisa D’Auria, Sandro Ficarra, Vito Gambino, Fina Gattuso, Filippo detto Gianfilippo Lombaro, Carmelo Lentini, Salvatrice detta Silvana Licata Caruso, Vitina detta Valeria Muratore, Antonino Ninotta Antonino, Francesco Romano.

Annamaria Iacona avvocato di 31 anni. Ha designato come assessori Laura Sonia Lana e Rocco Carlisi. Viene appoggiata dai seguenti candidati consiglieri nelle liste di centro sinistra: PD: Gaetano Brancato, Vittorio Cavalcanti, Vito Ciotta, Angela Ciuni, Nazzareno, Giuseppe Elia, Marilinda Galifi, Concetta Giannini, Alberto Giarrana, Ilaria Greco, Vito Gruttadauria, Annamaria Iacona, Vito Gruttadauria, Luigi Maria La Marca, Francesco Monterosso, Rosanna Oliveri, Angelo Rago, Anna Rizza, Emanuela Sciandrone, Maria Terrana. Il Megafono: Danila Argirò, Dominique Bonelli Ilaria, Ivan Bordonaro, Maria Bordonaro, Maria Brancato, Lilliana Destro, Irene Di Dio, Michele Drogo, Calogero Gattuso, Vincenzo detto Ezio Lauricella, Lucica Lazar, Calogero detto Lillo Pitruzzella, Alberto Carlo Seggio, Agata Antonietta detta Katia, Giacomo Vivacqua. Sel: Calogero Avarello, Vito Alletto, Pietro Bona, Franco Caci, Giuseppa Capobianco, Maria Chiara Cocita, Calogero Contrino, Angelisa Crisafulli, Giuseppina Di Cristina, Marilivia Giarratana, Marisa Inserra, Laura Sonia Lana, Calogera Merlo, Pietro Romano, Lilliana Sagona, Diego Misuraca, Pippo Napoli, Francesca Loggia.

Carmelo D’Angelo è il can-

didato sindaco del centro destra. Da sempre in politica, è Consigliere provinciale. Ha designato come assessori Gaetano Carmina e Carmelo Pitrola. L’appoggiano le liste di centro-destra. PDL: Salvatore detto Totò Pennica, Loredana Maria Virginia Alaimo, Anna Maria Antona, Pino Bello, Angelo Caci, Luigi Di Natali, Elena Grigore, Giancarlo La Greca, Alessandro Maida, Antonio Martoriello, Rosalia detta Rosa Ninotta, Antonino detto Tonino Nobile, Vanessa Pitrola, Maria Teresa Rago, Maria Ausilia Scibetta, Katia Tornambè, Valentina Tornabè, Gaetano Tunno, Vincenzo Ventura. PdS – Mpa: Lisa Alaimo, Salvatore Vincenzo detto Enzo Avarello, Rita Giovanna Crocetta detta Giovanna Brunetto, Cristian Burgio, Gaetano Carmina, Maria Luisa Carmina, Ivan D’Anna, Calogero Di Salvo, Daniela Giordano, Calogero Giuseppe La Greca, Giovanni Mandarino, Giuseppe Miccichè, Giuliana Miceli, Giorgio Migliore, Angelo Minacori, Antonio Sanfilippo, Marisabel Sciandrone, Rosaria Sciascia, Domenico Signorino, Giuseppa Spagnolo. Cantiere Popolare: Giovanni Lentini, Salvatore Puccio, Maria Apa, Luigi Di Rosa, Salvatore Giordano, Oriana Melodi Dome-nica Lentini, Salvatore Licata Caruso, Maria Messana, Vincenzo Montalbano, Carmelo Piccionello Palumbo, Salvatore Tricoli, Cesare Romano, Antonia Lombardo.

Giuseppe Zagarrio, avvo-

cato e funzionario dell’Agenzie delle entrate, è il candidato del “Movimento 5 Stelle”. Ha 52 anni. Ha designato come suoi assessori Renato Speciale e Vittorio Giarratana. La sua lista lo appoggia con questi candidati consiglieri: Giuseppe Zagarrio, Angelo Aronica, Natalia Maria Ausilia Capobianco, Davide Domenico Savio Capobianco, Francesco Catania, Adriana Ciuni, Giuseppina Maria Coniglio, Francesca Erba, Giovanni Formica, Giuseppe Gallo, Patrizia Giarratana, Lorenzo Miceli, Silvia Ministeri, Ferdinado detto Nando Sanfilippo, Annarosa Savarino, Giuseppe Seggio, Dino Terrana.

Armando Savarino sindaco

uscente di Ravanusa, anni 72. Si ricandida appoggiato, questa volta, solo dalla lista civica “Ravanusa nel cuore”. Ha designato come assessori Ines Termini Stefano Lana. Questi i candidai al Consiglio comunale: Fabrizio Attolino, Maria Balestrieri, Giuseppe Bella, Maria Antonietta Bennici, Calogera Cannarozzo, Crocifissa Vita Ciotta, Paola Ciotta, Giovanna Di Salvo, Francesca Maria Falletta, Calogero detto Lillo Gattuso, Carmelo Giarrana, Salvatore detto Totò Grisafi, Lina Iacona, Diego Radduso, Domenico detto Mimmo Savarino, Pompeo Savarino, Giovanna Spagnolo, Anna Terrana.


6

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

“Concorsopoli”: Gli imputati condannati in primo grado sperano nel processo d'Appello di Antonino Ravanà

(da “La Sicilia” di Sabato 25 Maggio 2013 - Prima Agrigento - Pagina 29 ) prossimo. Poi ci sarà la requisitoria del procuratore generale. L'inchiesta "Concorsopoli" fu un vero terremoto giudiziario per l'Azienda sanitaria locale 1 di Agrigento e l'Ospedale di Sciacca. Dopo mesi di indagini i carabinieri notificarono un'ordinanza di custodia a 12 persone, emessa dal gip del Tribunale Luigi Patronaggio, su richiesta dei sostituti procuratore Luca

Sciarretta e Luca Fuzio. Tra gli elementi dell'accusa anche uno schedario - sequestrato nella segreteria politica di Giusy Savarino - con i nomi di 800 raccomandanti e una sorta di "graduatoria" con i segni più e meno a seconda del grado di "fedeltà" che si erano guadagnati nel Tempo.

A proposito di puzza… Lungo il Corso della Repubblica e in zona Piazza XXV Aprile c’è puzza e i commercianti e i residenti giustamente si lamentano. Gli unici a non sentirla sono i candidati che si propongono come amministratori di Ravanusa e il loro codazzo. Ma non lo fanno per male. Loro, infatti, questo tipo di puzza non la avvertono perché sono abituati a quella che giornalmente loro stessi ci propongono e che in pochi avvertono. E poi, vi sembra normale che con tante cose molto più corpose da scrivere e da promettere di fare sui loro programmi, i candidati alla poltrona di Sindaco di Ravanusa debbano preoccuparsi per l’odore nauseante che emanano i tombini a ridosso di Piazza XXV Aprile? Tanto, anche se si dice, di puzza non è mai morto nessuno! Quindi non si preoccupano affatto che all’ultimo momento qualcuno dei residenti o dei passanti tiri le cuoia e vengano a mancare i suoi voti. E poi, se di questo problema non se ne è occupato il vecchio (in tutti i sensi) Sindaco che ora si ripropone come il nuovo che avanza, gli altri cosa possono fare? Sicuramente ancora niente. Dobbiamo aspettare che qualcuno di loro diventi sindaco e poi, … poi, se neanche il nuovo sindaco farà in modo da eliminare questo sgradevole odore, potrà sempre dire: Non era nel mio programma!!

La

Farmacia Dr.Costanza Pietro

fa

o

Spazio Autogestito

Giusy Savarino, a 2 anni e 2 mesi di reclusione, 8 mesi, invece, all'ex consigliere provinciale nonché segretario politico di Giusy Savarino ed attuale assessore comunale di Ravanusa, Calogero Gattuso; 2 anni e 2 mesi a Salvatore Puccio, 2 anni e 4 mesi a Michele Pellegrino, dirigente dell'Ausl; 2 anni a Enzo Oreste Falco, dirigente dell'Ausl; 2 anni a Francesca Maria Camilleri, 2 anni a Maria Rita Safonte, 1 anno e 6 mesi a Francesco Miccichè, 1 anni e 6 mesi a Salvatore Carapappa, 1 anni e 6 a Alessandro Felice, tutti dipendenti dell'Ausl; 8 mesi a Calogera Maria Smecca, casalinga. Tutti gli imputati sono accusati a vario titolo di abuso d'ufficio, falso in atto pubblico, rivelazione di segreto d'ufficio e voto di scambio. La Corte d'Appello di Palermo deciderà il 2 luglio

rm

iz i

Hanno chiesto di riaprire l'istruttoria per sentire alcuni testimoni i difensori degli imputati al processo d'appello scaturito dall'inchiesta denominata "Concorsopoli", riguardante presunte irregolarità in tre concorsi banditi dell'allora Ausl di Agrigento. Le prove di quei concorsi sarebbero state alterate grazie ad una fitta rete di raccomandazioni. Tra i beneficiari anche personaggi al vertice di amministrazioni istituzionali ed esponenti politici di primo piano. La sentenza di primo grado fu emessa nel febbraio dell'anno scorso dai giudici della sezione penale del Tribunale di Agrigento. La pena più alta 3 anni e 6 mesi, fu inflitta ad Armando Savarino, ex direttore sanitario della stessa Ausl. Condannata anche la figlia ed ex deputata regionale Udc,

acia al tuo ser

Omeopatia Erboristeria Dermocosmesi Prodotti per l’infanzia

Su tutta la linea SOMATOLINE sconto del 15%

Si effettua consegna dei farmaci a domicilio Ravanusa - C.so della Repubblica 210 Tel. 0922874103

v


7

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

Dal magazzino dei ricordi: Foto scolastica del 2003 di Valentina Panarisi Nei pressi della chiesa di San Michele ed esattamente nei locali che da alcuni anni ospitano il "Centro Amico", negli anno '80 e '90, avevano trovato posto, per mancanza di aule, alcune classi della Direzione Didattica "Don Bosco" Una di tali classi, quella Valentina Panarisi che vi proponiamo in questa foto e che io frequentavo nell'anno scolastico 2002/2003, era la 2^ D che faceva modulo con la 2^C. I bambini ritratti seduti sono: (da sx) Mario Paternò, Maria Grazia Falletta, Evelin Tornabene, Valentina Panarisi, Linda Montana. Quelli alzati sono: (da sx) Giovanni Romano, Giuseppe Bello, Sammy Calafato, Salvatore Gallo, Antony Avarello, Antony Ingaglio. Le maestre del modulo erano: (da sx) Sara Vinciguerra, Teresa Brancato, Angela Cassaro e Teresa Abbruscato. L'ins. Angela Cassaro, che è scomparsa alcuni anni fa, ho saputo solo in questi giorni, che era la sorella di Filippo Cassaro, direttore de "Lu Papanzicu".

Calogero Minacori, l'uomo d'onore di Ravanusa che odiava profondamente i Kennedy. Ecco la nuova pista sull'omicidio di JFK (Da La Sicilia del 12/05/2013 pag. 23) di Liliana Rosano

Ancora oggi gli americani e non solo, aspettano di sa-pere la verità su uno degli omicidi che ha segnato il corso della storia e la poli-tica internazionale. A cin-quant'anni dall'uccisione di John Fitzgerald Kennedy, uno dei presidenti più amati ma anche più odiati, l'opinione pubblica è costretta ad accettare come definitiva, la versione del gesto di un folle, il killer Lee Oswald, come responsabile dell'omicidio. Sul delitto, torna il giornalista Stefano Vaccara, palermitano ormai trapiantato a New York da quasi vent'anni dove insegna anche alla New School, con il libro "Carlos Marcello - Il boss che odiava i Kennedy" (Editori riuniti-2013). L'autore, fa luce su una delle ipotesi, quella mafiosa, scartata dalle commissioni, a cominciare da quella presieduta dal giudice Earl

Warren e voluta da Lyndon Johnson. E lo fa con perizia e conoscenza, documentando in maniera precisa e certosina tutte le affermazioni, le notizie riportate e i ragionamenti. Un'ipotesi troppo scomoda che avrebbe messo in discussione troppi interessi politici ed economici. Carlos Marcello, al secolo Calogero Minacori, arriva negli Usa dalla Sicilia, da Ravanusa, nel 1911, ad appena sei mesi. John F. Kennedy Inizia la sua ascesa come "uomo d'onore" creando una rete di contatti che arriva fino ai vertici. Fino a scomodare i fratelli Kennedy, di cui Ro-bert era acerrimo nemico. "Bisogna tagliare la testa non la coda, affinché il cane non morda più", ripete più volte il boss siciliano. Una metafora che indica il suo preciso disegno criminoso: uccidere JFK per ridurre al silenzio anche RFK. Vaccara, con stile che unisce il suo background di studi storici con quello di giornalista, dà vita ad un libro che ricorda le grandi inchieste, per il pathos incalzante e il modo in cui da voce ai fatti, e i romanzi storici.


8

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

A proposito di disoccupazione… di Rosalinda Nicotra Tra miti del calcio, misere fiction e aspiranti oche veline, che portano alla distruzione di cervelli, la generazione di oggi vive un momento buio in cui ogni speranza sembra vana e l’impegno non sempre è ripagato. Un tempo il “pezzo di carta “era in qualche modo garanzia di occupazione. Adesso non è più così e i dati statistici parlano chiaro: 200mila dottori under 35 non hanno trovato lavoro. Nonostante ciò molti giovani restano ancorati al loro sogno, alla speranza che il futuro possa cambiare, è una scommessa investire sul proprio talento e su un domani a scatola chiusa. Oggi la laurea ha un valore altissimo. In Sicilia questi dati sono demoralizzanti perché è un utopia pensare che al sud le cose possano cambiare. La capacità e vivacità economica del sud è sottovalutata ma nello stesso tempo è ancora inferiore rispetto a quella del centro nord. Non bisogna sottovalutare la laurea, studiare ha un valore inestimabile, secondo me, è un modo per uscire dalla crisi perché più si è formati più si è competitivi.

I giovani devono avere l’idea che possono costruire il futuro partendo da loro stessi, in quando gli studi , la formazione, la dimestichezza, l’elasticità mentale dà a loro una marcia in più. Non sottovalutiamo le start up, anche se per fare impresa sono indispensabili i capitali e le banche sono “avare”, ma l’importante, all’inizio, avere l’idea, le banche finanziano imprese già avviate, restie nei confronti di neolaureati ricchi di idee imprenditoriali, una start up ha bisogno di 30.000 euro per cominciare e questo capitale viene fornito da investitori specializzati nel cosiddetto seed capital. L’informazione aiuta i giovani e combatte la disoccupazione, i tempi, in cui la migliore scuola era la strada, sono finiti, ma sono fiera di ammettere che imprenditori agricoli, edili, commercianti, esercenti attività varie, che oggi sono dei “GRANDI”, anche perché stanno affrontando la crisi, perfino nella realtà del nostro paese e in

zone limitrofe e in tutta la nostra provincia di Agrigento, sono tali perché la loro scuola è stata la strada. C’è purtroppo anche chi nel passato ha studiato, indi nessuna scuola su strada ma sui libri, che ha fatto si che le loro tasche sono diventate, sì,“grandi”, ma hanno ben rovinato l’economia di un Paese e distrutto la propria capacità inventiva, imprenditoriale, anche se pubblica, che poteva essere, per il gusto dell’accattonaggio.

Gli studenti del “Saetta e Livatino” ripuliscono Torre Salsa di Giuseppe Giurdanella Un numeroso gruppo di alunni del Liceo Giudici “Saetta e Livatino” di Ravanusa, si sono recati il 7 maggio scorso presso la riserva naturale di Torre Salsa accompagnati dai loro insegnanti. Qui guidati dagli operatori della stessa, “armati” di sacchi e guanti hanno ripulito e bonificato un lungo tratto di litorale che era invaso da rifiuti che le mareggiate avevano trasportato in prossimità della costa. Quest’azione intrapresa dalla scuola rientra nel piano dell’Offerta Formativa. Il tratto di litorale interessato, ospita numerose specie di flora e di fauna in via d’estinzione ed è anche uno dei posti dove ancora oggi si possono ammirare ecosistemi e geositi incontaminati. I giovani studenti hanno svolto questa esemplare azione di volontaGiuseppe Giurdanella riato ecologico allo scopo di “educarsi” ma anche di “sensibilizzarsi” Caffetteria al rispetto e alla tutela dell’ambiente naturale, nella speranza di un Paninoteca più corretto stile di vita.

Insalate Grigliate miste di carne e verdure

Specialità: carne di cavallo alla brace P.za Giovanni Paolo II Campobello di Licata


9

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

Ravanusa al voto tra il vecchio e il nuovo di Salvatore Ferrara Il vecchio e il nuovo. La ripetizione e il cambiamento necessario. Temi non inediti, quelli che tengono banco in paese in occasione della imminente tornata elettorale, che vedrà sei candidati a sindaco sfidarsi. Un quadro oggi completo nelle forme e nei colori: si conoscono le alleanze, i rispettivi candidati e i primi assessori nominati. Tocca adesso agli elettori, al popolo scegliere quale amministrazione dovrà guidare Ravanusa. Scegliere il vecchio oppure il nuovo, scegliere i partiti oppure i tanti giovani che si sono messi in gioco con l’idea di rinnovare la politica, la classe dirigente e quindi anche il modo di risolvere i problemi con nuove idee e senza “vecchi merletti” - come si usa dire dalle nostre parti.

All’I.C. “A.Manzoni” l’opera “Illuminati card game 2013” di Stella Ferrara Venerdì 31 Maggio scorso, inaugurata presso l’Istituto comprensivo “A. Manzoni” di Ravanusa è stata inaugurata l’opera/istallazione “Illuminati card game 2013” prodotta dagli studenti dell’Istituto con la guida del prof. Alfonso Siracusa. Si tratta di un’opera/istallazione costituita da una serie di disegni e dipinti realizzati dagli studenti con matite colorate acquerellabili su carta e con acrilici su tela. L’opera fa riferimento al caso di Steve Jackson creatore di giochi di ruolo, che nel 1990, nel progettare un nuovo gioco chiamato “Illuminati - Il Nuovo Ordine Mondiale”, aveva anticipato il Piano di questi ed il Nuovo Ordine Mondiale. Tra le varie carte che prevedevano eventi futuri, sembra che ce ne fossero tre che preannunciassero gli eventi dell’11 Settembre 2001. L’opera ha fatto parte della mostra “Illuminati/Illuminated”, personale di arte contemporanea dell’artista Alfonso Siracusa, inaugurata il 13 Aprile scorso presso la Galleria “A Sud artecontemporanea” di Realmonte. Tale mostra, è rimasta aperta con successo di critica e di pubblico fino all’11 Maggio 2013.

Certamente non è solo questione di anagrafe, dipende anche dall’offerta politica, dal programma che i contendenti alla poltrona di primo cittadino presenteranno all’elettorato. Ma dipende soprattutto dalle risposte che si daranno i cittadini, nel momento del voto, a delle domande che sicura-mente si porranno: possono risolvere i problemi coloro i quali, nel tempo, li hanno anche procurati? O quelle persone che sono state a guardare negli anni, pur essendo state delegate alla “parola” e non al “mutismo”? Oppure quei partiti silenti, quelli che urlano solo in occasione della campagna elettorale? Ai cittadini il discernimento e le giuste scelte.

Spazio autogestito

Vende a Ravanusa (AG) - Viale Lauricella, splendido' stabile, accanto Viale Lauricella con garage grezzo alto m.3,50. La superficie è di mq 130 per piano per complessivi 520 mq. Appartamenti pieni di luce, scala rifinita. Vendo per motivo di trasferimento di lavoro. Trattativa in agenzia Ä.500 al mq Affarone

Abbonatevi - Abbonatevi

L'Agenzia comunica di avere a Ravanusa e a Campobello di Licata diverse attività commerciali in vendita a prezzo affare. Cosa aspettate...TELEFONATECI

Agente: Paolo Romano

Agenzia Generale di Ravanusa

C.so della Repubblica, 190-Tel. 0922.874622


10

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

Giancarlo La Greca eletto al Consiglio nazionale Acsi-Coni di Filippo Cassaro

Il ravanusano Giancarlo La Greca è stato eletto al consiglio nazionale dell’ACSI CONI. L’elezione è avvenuta nel corso dell’assemblea nazionale che si è svolta a Tivoli (RM), alla presenza del presidente del CONI Gianni Malagò e del presidente Nazionale dell’ACSI-CONI, Tonino Viti. Un’elezione che rappresenta per il La Greca il giusto premio per una vita dedicata allo Giancarlo La Greca con Gianni sport. Giancarlo La Greca è Malagò, Presidente del Coni stato fautore, infatti, del movimento atletico nella provincia di Agrigento quando nel 2001 “inventò” il Trofeo podistico ravanusano portandolo nel tempo ad assumere i connotati internazionali e ad avere quelle soddisfazioni sportive che senz’altro merita. Da diversi anni, inoltre, ha fondato l’Associazione Pro Sport (di cui è presidente) per avviare all’atletica tutti coloro che, man mano, si avvicinano a questa disciplina. Nonostante gli enti di promozione abbraccino tutte le discipline sportive – ha dichiarato il neo consigliere nazionale dell’ACSI non nascondo che la corsia preferenziale sarà l’atletica leggera, mi adopererò affinché siano ancora più saldi i rapporti fra gli enti di promozione sportiva e la Federatletica, sono dell’opinione – ha affermato La Greca - che “fare sport” non si deve negare a nessuno, nè ai praticanti degli enti di promozione né ai praticanti con le federazioni. Questo naturalmente nel rispetto delle regole reciproche, inoltre - conclude La Greca - farò di tutto affinché gli enti locali come tutte le A.S.D. utilizzino e siano a conoscenza di tutte quelle normative che consentano di utilizzare le risorse che lo stato e l'unione europea mettono a disposizione. Spesso, infatti, la mancanza di conoscenza fa si che nei nostro territorio non si utilizzano queste risorse.”

Perché abbonarsi a Lu Papanzicu? 1) Per ricevere ogni mese, direttamente a casa tua il giornale; 2) Per accedere gratuitamente ai nostri servizi: annunci e auguri (anche con foto) strettamente personali; 3) Per contribuire a far crescere un organo di informazione indispensabile nella nostra comunità. Quanto costa abbonarsi? 20,00 Ä per i residenti a Ravanusa e Campobello di Licata; 30 Ä per le altre parti d’Italia; 80 Ä per i residenti all’estero. Come fare per abbonarsi? Si può sottoscrivere direttamente l’abbonamento in sede incaricando anche qualche parente o amico di farlo oppure inviando la somma tramite c/c postale n. 61128914 intestato a: Filippo Cassaro, Via del Saraceno, 2 - 92029 Ravanusa (AG).

Anche una delegazione ravanusana al congresso nazionale ACSI - CONI Al Congresso nazionale dell’ACSI-CONI (Associazione Italiana di Cultura, Sport e Tempo libero) che si è svolto a Tivoli (RM) dall’8 al 10 maggio scorso, era presente una folta rappresentanza di delegati della provincia di Agrigento che, insieme agli altri 350 delegati delle varie province e regioni d’Italia, ha eletto i nuovi vertici nazionali dell’associazione. I nostri rappresentanti provinciali sono tornati soddisfatti da questa esperienza poiché sono riusciti a far eleggere nel direttivo Salvatore Balsano, di Siculiana che è il presidente ACSI - CONI Regionale. Inoltre

sono riusciti a piazzare nel Consiglio nazionale ben tre rappresentanti della nostra provincia: Lillo Giardina di Realmonte, Giuseppe Balsano di Siculiana che è anche Presidente ACSI – CONI della Provincia di Agrigento e Giancarlo La Greca di Ravanusa. Il Consiglio nazionale ha l’importante compito di gestire tutte le attività ACSI-CONI di tutte le regioni e province d’Italia, sia a livello finanziario che programmatico Tra i delegati della provincia di Agrigento anche il gruppo di ravanusani che vediamo nella foto.

In piedi da sx: Filippo Cassaro, Rosetta Romano, Giancarlo La Greca, Liliana Scibetta, Letizia Carmina, Salvatore Lentini, Claudio Ciuni (di Campobello). Accosciati: Giusi Carmina, Mario Avarello, e la mascotte del gruppo Giuseppe Avarello.

RAVANUSA- Corso Garibaldi, 298 - Tel. e fax: 0922.874840


11

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

Spazio autogestito

VOTA MUSSO SINDACO 9/10 giugno 2013

“E’ arrivato Elezioni Amministrative il nostro momento, Comune di Ravanusa il momento dei SICILIANI ONESTI, che vogliono lottare per un cambiamento vero. Contro chi ha ridotto e continua a ridurre la nostra terra in un deserto abbiamo l’obbligo morale di ribellarci”.

(Giuseppe Gatì)

Cambia tutto ... Vota MUSSO


12

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

13

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

I poeti de “L’Altra metà del cielo” conquistano il pubblico di Firenze La 4^ edizione del Premio di Poesia “L’altra metà del cielo”, promosso dal “Lu Papanzicu” è stato un vero e proprio viaggio poetico. La cerimonia che ha avuto luogo a Firenze, città culla del Rinascimento, il 25 maggio scorso presso la Sala riunioni dell’ Avis Regionale che ha sede in Borgo Ognissanti, ha avuto un riscontro positivo che neanche le avversità climatiche sono riuscite a scalfire. L’evento è stato patrocinato da questi enti prestigiosi che ringraziamo: l’ACSI Nazionale e il Cav. Aldo Novelli (che hanno contribuito con premi), il Comitato Provinciale ACSI di Firenze per le riprese video della premiazione a cura di Maurizio Martini, l’AVIS comunale di Firenze che ha concesso la sede, presente al gran completo con il Pres. Luigi Conte, il portavoce Ten. Massimo Rinaldi e Il Segretario regionale Avis Alessandro Balloni; un particolare ringraziamento va alla Cooperativa so-ciale ISTAS di Campobello di Licata che ringraziamo per il contributo dato alla manifestazione. Al concorso hanno preso parte artisti e ospiti provenienti da tutta Italia e tutti riuniti per festeggiare la Poesia. E' stata una piacevole serata. Tantissima gente dalla Toscana, ma anche dalla Sicilia, dal Lazio, Abruzzo, Marche, Campania e Puglia. Alcuni volti a noi già noti e tanti sconosciuti, tanta professionalità e tante sorprese gradite.

Durante la bella e riuscitissima serata, per la sezione adulti sono stati premiati: Pierangela Castagnetta giunta da Palermo, classificatasi al 1° posto con “Seta”, Michela Zana-rella da Roma al 2° posto con “Dono della tua luce”. Nella sezione scuola secondaria di 1°-2°grado presente Giacomo Alaimo di Campobello di Licata (Ag) che si è classificato al al 2° posto con “Gocce di Gioia” mentre per la Sezione scuola primaria, il 1° posto con “La donna” è stato di Giulia Labanti di Barberino del Mugello (FI). Tra i meritevoli è intervenuto: Simone Guaragno di Adelfia (BA) con “La clessidra eterna”, e Giuliano Longo da Empoli con “Sensi”. Tra i presenti Francesca Fichera (Sceneggiatrice presso Wormhole Pictures),

Roberto Bruno (co-direttore di Deliri Progressivi), Sandra Carresi (poetessa), Giuseppe Lorin (Attore presso Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio D'Amico"), Rita Veloce (poetessa) e Sabrina Bruno, Alessandro Moschini (cantautore, musicista – poeta) che ha allietato la serata, Antonella Ronzulli (vice direttore di "Lettere Animate" e poetessa) che ha presentato l’antologia contenente le poesie in concorso, Dulcinea Annamaria Pecoraro (poetessa e direttrice di "Deliri Progressivi") che ha condotto l’evento, il presidente della Giuria Annamaria Vezio

(poetessa e critica recensionista) e Filippo Cassaro (Editore de "LU PAPANZICU" e patron della manifestazione) che dalla Sicilia ha portato diversi gadget (portachiavi, segnalibri e un centinaio di copie del DVD “Saluti da Ravanusa che sono stati distribuiti ai presenti”) e ha avuto parole d’elogio per Annamaria Pecoraro per come ha saputo organizzare a Firenze un evento di tale portata curandolo in ogni dettaglio. Tra gli ospiti presenti anche i poeti Gastone Cappelloni e Alessandra Prospero e lo scrittore Iuri Lombardi. Peccato per la pioggia che è caduta incessantemente in quel giorno a Firenze. Peccato per chi pensava di trovarvi il sole lasciato in Sicilia per poterla visitare. Alla fine, però, neanche la pioggia è stata un problema per chi ama l’arte e la cultura! Pur con la pioggia abbiamo visto tanta sensibilità e emozione riunita nel calore dell'amicizia, della professionalità, della passione e dell'amore per la poesia. Possiamo concludere con orgoglio e soddisfazione che la 4^ edizione del Premio di Poesia “L’Altra metà del cielo” che si è svolto a Firenze il 25maggio 2013 è stato un successo per la cultura, la poesia e la musica. …Peccato per chi non c’era!!

(Da sx) Annamaria Vezio premia Alessandra Prospero e Gastone Cappelloni (da sx) Annamaria Pecoraro, Filippo Cassaro e Annamaria Vezio

Rag. Alberto Pirrera

Agenzia di Ravanusa C.so Garibaldi, 240 - tel. 0922.876870 Si affitta elegante Location per tutte le ricorrenze con servizio Catering Annamaria Vezio premia Pierangela Castagnetta (1^ Classificata Sez. Adulti)

Luigi Conte premia Michela Zanarella (2^ classificata Sez. Adulti)

Luigi Conte premia Giacomo Alaimo (2° classificato Sez. scuola secondaria di 1° grado)

Filippo Cassaro premia Giulia Libanti (1^ classificata Sez. scuola primaria)

A e c l rte di Seggio o D

Bar - Gelateria Pasticceria Tavola Calda

Via Edison,114 Campobello di Licata (AG) tel. 327.6706955- 338.5408639 - e.mail:dolcearteseggio@virgilio.it www.pasticceriadolcearteseggio.it

Nelle cenette col fidanzato lei mangia lentamente. Teme le lische del suo cuore.


12

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

13

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

I poeti de “L’Altra metà del cielo” conquistano il pubblico di Firenze La 4^ edizione del Premio di Poesia “L’altra metà del cielo”, promosso dal “Lu Papanzicu” è stato un vero e proprio viaggio poetico. La cerimonia che ha avuto luogo a Firenze, città culla del Rinascimento, il 25 maggio scorso presso la Sala riunioni dell’ Avis Regionale che ha sede in Borgo Ognissanti, ha avuto un riscontro positivo che neanche le avversità climatiche sono riuscite a scalfire. L’evento è stato patrocinato da questi enti prestigiosi che ringraziamo: l’ACSI Nazionale e il Cav. Aldo Novelli (che hanno contribuito con premi), il Comitato Provinciale ACSI di Firenze per le riprese video della premiazione a cura di Maurizio Martini, l’AVIS comunale di Firenze che ha concesso la sede, presente al gran completo con il Pres. Luigi Conte, il portavoce Ten. Massimo Rinaldi e Il Segretario regionale Avis Alessandro Balloni; un particolare ringraziamento va alla Cooperativa so-ciale ISTAS di Campobello di Licata che ringraziamo per il contributo dato alla manifestazione. Al concorso hanno preso parte artisti e ospiti provenienti da tutta Italia e tutti riuniti per festeggiare la Poesia. E' stata una piacevole serata. Tantissima gente dalla Toscana, ma anche dalla Sicilia, dal Lazio, Abruzzo, Marche, Campania e Puglia. Alcuni volti a noi già noti e tanti sconosciuti, tanta professionalità e tante sorprese gradite.

Durante la bella e riuscitissima serata, per la sezione adulti sono stati premiati: Pierangela Castagnetta giunta da Palermo, classificatasi al 1° posto con “Seta”, Michela Zana-rella da Roma al 2° posto con “Dono della tua luce”. Nella sezione scuola secondaria di 1°-2°grado presente Giacomo Alaimo di Campobello di Licata (Ag) che si è classificato al al 2° posto con “Gocce di Gioia” mentre per la Sezione scuola primaria, il 1° posto con “La donna” è stato di Giulia Labanti di Barberino del Mugello (FI). Tra i meritevoli è intervenuto: Simone Guaragno di Adelfia (BA) con “La clessidra eterna”, e Giuliano Longo da Empoli con “Sensi”. Tra i presenti Francesca Fichera (Sceneggiatrice presso Wormhole Pictures),

Roberto Bruno (co-direttore di Deliri Progressivi), Sandra Carresi (poetessa), Giuseppe Lorin (Attore presso Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio D'Amico"), Rita Veloce (poetessa) e Sabrina Bruno, Alessandro Moschini (cantautore, musicista – poeta) che ha allietato la serata, Antonella Ronzulli (vice direttore di "Lettere Animate" e poetessa) che ha presentato l’antologia contenente le poesie in concorso, Dulcinea Annamaria Pecoraro (poetessa e direttrice di "Deliri Progressivi") che ha condotto l’evento, il presidente della Giuria Annamaria Vezio

(poetessa e critica recensionista) e Filippo Cassaro (Editore de "LU PAPANZICU" e patron della manifestazione) che dalla Sicilia ha portato diversi gadget (portachiavi, segnalibri e un centinaio di copie del DVD “Saluti da Ravanusa che sono stati distribuiti ai presenti”) e ha avuto parole d’elogio per Annamaria Pecoraro per come ha saputo organizzare a Firenze un evento di tale portata curandolo in ogni dettaglio. Tra gli ospiti presenti anche i poeti Gastone Cappelloni e Alessandra Prospero e lo scrittore Iuri Lombardi. Peccato per la pioggia che è caduta incessantemente in quel giorno a Firenze. Peccato per chi pensava di trovarvi il sole lasciato in Sicilia per poterla visitare. Alla fine, però, neanche la pioggia è stata un problema per chi ama l’arte e la cultura! Pur con la pioggia abbiamo visto tanta sensibilità e emozione riunita nel calore dell'amicizia, della professionalità, della passione e dell'amore per la poesia. Possiamo concludere con orgoglio e soddisfazione che la 4^ edizione del Premio di Poesia “L’Altra metà del cielo” che si è svolto a Firenze il 25maggio 2013 è stato un successo per la cultura, la poesia e la musica. …Peccato per chi non c’era!!

(Da sx) Annamaria Vezio premia Alessandra Prospero e Gastone Cappelloni (da sx) Annamaria Pecoraro, Filippo Cassaro e Annamaria Vezio

Rag. Alberto Pirrera

Agenzia di Ravanusa C.so Garibaldi, 240 - tel. 0922.876870 Si affitta elegante Location per tutte le ricorrenze con servizio Catering Annamaria Vezio premia Pierangela Castagnetta (1^ Classificata Sez. Adulti)

Luigi Conte premia Michela Zanarella (2^ classificata Sez. Adulti)

Luigi Conte premia Giacomo Alaimo (2° classificato Sez. scuola secondaria di 1° grado)

Filippo Cassaro premia Giulia Libanti (1^ classificata Sez. scuola primaria)

A e c l rte di Seggio o D

Bar - Gelateria Pasticceria Tavola Calda

Via Edison,114 Campobello di Licata (AG) tel. 327.6706955- 338.5408639 - e.mail:dolcearteseggio@virgilio.it www.pasticceriadolcearteseggio.it

Nelle cenette col fidanzato lei mangia lentamente. Teme le lische del suo cuore.


14

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

Notizie da Campobello

Salvino Montaperto rieletto al Consiglio Nazionale della Misericordia di Stella Ferrara

Salvino Montaperto, già Governatore della Misericordia di Campobello, è stato rieletto nel Consiglio Nazionale della Confederazione Nazionale delle Misericordie d'Italia che ha sede a Firenze e che con le sue 806 associazioni sparse in tutto il territorio nazionale e 5000 mezzi quotidianamente impegnate in servizi di volontariato nel settore socio-sanitario e di protezione civile ne fanno la Salvino Montaperto più importante e grande organizzazione di volontariato d'Italia poiché conta circa 700.000 iscritti. Ancora una volta, quindi, spetterà a Salvino Montaperto, il compito di rappresentare non solo le varie Misericordie siciliane, ma anche quelle del resto d'Italia poiché è stato votato da ben 150 associazioni sparse su tutto il territorio nazionale. La sua rielezione è sicuramente un riconoscimento per l’impegno e la dedizione che Salvino Montaperto ha iniziato un anno fa e che oggi si rinnova con la sua rielezione. "Tutto ciò mi onora - dichiara l'interessato - ma nello stesso tempo mi carica di una responsabilità che spero io possa ricambiare con l’impe-gno e la dedizione di 15 anni di volontario trascorsi nella Misericordia in aiuto dei bisognosi, degli ammalati e dei più deboli".

di Rinallo Gaetano Campobello di Licata (AG) Via Giudici Falcone-Borsellino, snc

PATRONATO

Responsabile: Francesco Carletto

e-mail: epascampobello@alice.it

Via Michelangelo - CAMPOBELLO DI LICATA (AG) Tel/Fax 0922 883553 - Cell. 338 8752785

Il Vespa club alla Festa del SS Crocifisso Il Vespa club di Campobello di Licata, in occasione della festa del Santissimo Crocifisso svoltasi a Canicattì, il 12 maggio scorso, guidati dal loro presidente Giovanni Curto, ha partecipato ad una manifestazione organizzata dai "Vespatizzati club" della Città dell'uva Italia. A tale evento hanno partecipato anche gruppi di club appassionati di questa mitica Luigi Curto (Presidente junior) due ruote provenienti anche da Agrigento, Palma di Montechiaro, Racalmuto, Caltanissetta, Sommatino, Niscemi e Raddusa.

Alcuni membri del Vespa club di Campobello


15

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

Notizie da Campobello

Nuoto: Nadia Giammanco dopo l'infortunio torna e vince di Elisa Cassaro Dopo una lunga assenza causata da un infortunio, la giovane campionessa di nuoto campobellese Nadia Giammanco ritorna a gareggiare e conquista due Argenti "Assoluti" al 3° Trofeo Kaos team che si è svolto domenica 12 maggio scorso presso la piscina comunale Nesima di Catania. In questa sua prima uscita l'atleta disputa due gare in vasca lunga (50 Nadia Giammanco mt), e precisamente i 100 delfino conquistando il secondo posto con il tempo di 1'07.89 e ancora un secondo posto nei 400 misti con 4'41.08. Sicuramente due risultati molto importanti per la nuotatrice che le serviranno da stimolo e incoraggiamento per i prossimi ed impegnativi appuntamenti quali il Trofeo Piskeo di Messina e soprattutto i Campionati Regionali Assoluti estivi, che quest'anno si svolgeranno dal 28 al 31 luglio 2013 a Trabia (Pa).

Aspettando l'album di Quelked Cesare di Lorena Sciandrone Il gruppo musicale Quelked Cesare, del cantautore campobellese Cesare Lo Leggio, nei giorni di sabaLorena Sciandrone to 11 e domenica 12 maggio scorso, ha proposto presso il teatro della "Posta vecchia" di Agrigento, il suo spettacolo musicale "Bellaterra" che si è avvalso della voce di Raimondo Moncado a far da filo conduttore tra musica e narrato. Il gruppo ha eseguito un suo repertorio di canzoni e testi originali che porterà in giro in vari paesi della Sicilia in attesa dell'uscita dell'album omonimo "Bellaterra" che vedrà la collaborazione di tanti artisti siciliani, testimonianza del percorso di questi quattro anni di vita della band.

Il gruppo Quelked Cesare


16

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

Notizie da Campobello

Il Comune ricorda a Palmi l'agente Savarino

L'Avis premia le scuole elementari di Giovanni Blanda

di Giovanni Blanda L'amministrazione comunale cittadina, ha presenziato con una delegazione composta dal sindaco Giovanni Picone e da due Vigili urbani, alla cerimonia di inaugurazione del monumento dedicato ai Caduti delle Polizie Locali Italiane che si è svolta il 18 maggio scorso a Palmi in provincia di Reggio Calabria. Durante la manifestazione è stato ricordato il campobellese Nicolò Savarino, agente della Polizia locale di Milano, barbaramente ucciso il 12 gennaio 2012, la cui dedizione, votata all'estremo sacrificio, ha colpito I'intera nazione, mediante I'iscrizione del suo nome insieme a quello degli altri appartenenti ai Corpi di Polizie Locali d'ltalia caduti nell'adempimento del proprio dovere, in una stele che affiancherà il monumento realizzato con elementi scultorei in bronzo ed in marmo dal maestro Achille Cofano.

Presentato il libro “Dio è più forte della camorra” Per iniziativa del Comune e della Confraternita Misericordia, presso l’auditorium del Centro Polivalente di Campobello, il 20 maggio scorso è stato presentato il libro “Dio è più forte della camorra” il cui autore è padre Aniello Manganiello, un prete di 58 anni definito ‘anti-camorra. Don Aniello, che è partenopeo, svolge il suo mandato sacerdotale in una parrocchia di Roma.

SUPERMARKET di Anna Vizzì in Tedesco

Via Vitt. Veneto,48- Campobello di Licata (AG) Tel. 0922879320

L’I.S.T.A.S. conquista il 3° posto alla Sacra di Lu Mpurnatu-Mpanata” di Giovanna Muratore Quest'anno la Coop. Soc. I.S.T.A.S. ha partecipato alla III edizione della Sagra di" Lu Mpurnatu-Mpanata" svoltasi a Campobello nei giorni 2627-28 Aprile, preparando per tale occasione il tradizionale "MPURNATU" che è stato premiato con il 3° posto. Entusiasti del premio ricevuto ci auguriamo per l'anno successivo di migliorare in modo da poter conquistare il 1° posto.

Nuova Gestione

CAMPOBELLO DI LICATA - Via Umberto, 137 Tel. e Fax 0922.879730 Cell. 338.3729272 e.mail: d.puleri@virgilio.it

Presso la scuola elementare 'Pascoli' di Campobello di Licata, l'Associazione italiana volontari del sangue, dalle ore 9 alle ore 12 di giovedì 16 maggio scorso, ha animato la cerimonia di presentazione dei lavori (elaborati, poesie, dipinti), sul tema della donazione del sangue, realizzati dalle quinte classi delle tre scuole primarie 'Giovanni Pascoli', 'Don Bosco' e 'Guglielmo Marconi'. A conclusione dell'evento, l'Avis ha premiato i bambini consegnando loro un attestato e un piccolo regalo. A presenziare, tra gli altri, il presidente Avis di Campobello di Licata Amedeo Avanzato, il prof. Calogero Bella, dirigente Avis, ed i dirigenti scolastici.


17

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

Notizie da Campobello

Festa della mamma all’I.S.T.A.S. di Giovanna Muratore Presso la Casa di Riposo Coop. Soc. I.S.T.A.S., domenica 12 maggio scorso sono state festeggiate tutte le MAMME. Alla presenza degli anziani, dei familiari, degli operatori e di tutta la Direzione, Padre Giordano ha celebrato la SS.Messa. Al termine, a tutte le mamme presenti sono state distribuite delle rose di carta crespa, preparate dagli anziani con la collaborazione degli operatori.

Gli auguri sono stati rivolti a tutte le mamme presenti ed in particolare alla sig. Gruttad'auria Giovanna, che con i suoi 104 anni è la mamma più longeva di Campobello. In serata, la ricorrenza è stata allietata da musica, balli, Karaoke e dal un gustoso e variegato buffet di dolciumi preparati per l'occasione da tutto il personale.

Il Coro Polifonico “Alma Laetitia Cantorum” al “San Basilio Magno” a Palermo di Noemi Loggia Il Coro polifonico "Alma Laetitia cantorum", diretto dal M° Salvatore Ciccotta con il supporto strumentale del M° Vincenzo La Mendola, lunedì 13 Maggio scorso ha animato la 13^ Edizione della Giornata Mariana e del Ricordo delle Vittime per la Pace e la Legalità, che si tiene ogni anno presso la Chiesa Parrocchiale "San Basilio Magno" di Palermo, su invito del parroco Don Giuseppe Di Giovanni e del comitato organizzatore. In particolare, sono stati ricordati: Padre Pino Pu-glisi (Martirizzato da mano ma-fiosa “in odium fidei”), Il Vice Brigadiere M. d’O.V.M. Salvo D’Acquisto, gli eroi di Nassyria; i caduti per mano mafiosa e quanti hanno perso la vita nel compimento del proprio dovere per la salvaguardia della pace, per la tutela e la sicurezza dei cittadini. La concelebrazione

eucaristica è stata presieduta da Mons. Luigi Bommarito, già vescovo di Agrigento e successivamente arcivescovo di Catania alla presenza di numerose autorità civili e militari, familiari delle vittime, scolaresche nonché varie associazioni religiose e laiche.

Noemi Loggia

Luna Adele Parisi nel coro polifonico del Teatro Massimo di Palermo (F.C.) Due giovani promesse dell’Accademia dello spettacolo Palladium di Favara, diretta da Lia Minio sono riuscite a piazzarsi nei primi 5 posti su ben 162 candidati per la formazione del coro polifonico del Teatro Massimo di Palermo. Una delle due cantanti selezionate, Luna Adele Parisi, ha appena 10 anni ed è di Campobello di Licata. Luna, ama molto il genere pop ed in particolare la nuova musica italiana. La sua cantante preferita è Nina Zilli alla quale si ispira.

Per il prossimo compleanno regalatevi un mixer per dosare disponibilità e diffidenza.

Distributore del rag. Patti Giovanni

Via Edison- CAMPOBELLO DI LICATA (AG)


16 18

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

Notizie da Canicattì

Per “SiAmo Falcone” il cielo si è colorato con centinaia di aquiloni

Il cielo di Campobello di Licata, il 23 maggio scorso è stato letteralmente coperto da decine di aquiloni che hanno portato in volo messaggi antimafia e frasi sul tema della legalità per tenere alta la memoria e non dimenticare quel triste giorno di 21 anni fa, quando Cosa Nostra, uccideva in un feroce agguato, il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della loro scorta. Giovedì dalle 16.00, una delegazione di aquilonisti del “Festival

Internazionale di San Vito lo Capo della Trapani Eventi” ha fatto volare aquiloni giganti, acrobatici, antropomorfi, mentre alle 17.58, ora della strage avvenuta il 23 maggio 1992, è stato osservato un momento di silenzio. In contemporanea, al campo di volo istituito nei pressi del Parco della Divina Commedia, sono arrivati 21 giovani studenti che allineati come durante le ricerche di superficie concluderanno gli studi del progetto Kalat: per Campobello di Licata, infatti giovedì è stata una giornata doppiamente particolare perché si è celebrato anche il raggiungimento di un importantissimo e positivo record di civiltà conseguito proprio nella città agrigentina.

Grazie al progetto Kalat, Campobello di Licata è oggi il comune italiano meglio conosciuto archeologicame nte poiché sono stati scoperti ben 176 siti archeologici ed è stata realizzata anche la mappatura di oltre il 95% di territorio, indagato in modo intensivo e sistematico. Al loro arrivo i ragazzi, hanno preso i loro aquiloni per farli volare insieme a quelli bianchi di Falcone. L’evento denominato “SiAmo Falcone” anche questo anno, è stato organizzato nell’ambito del progetto QLT di cui è capofila l’Archeoclub diretto da Emilia Bella, ed al quale aderiscono il comune di

Ravanusa, l’associazione Athena, la cooperativa Istas di Campobello di Licata, il consorzio AGRI.CA Società Cooperativa Sociale, l’Arcidiocesi-Caritas Diocesana di Agrigento, Confindustria, CNA, Confartigianato, Confcooperative e la società Astraconsulenze di Agrigento. All’evento erano resenti autorità politiche, religiose e militari della zona.

Chiesa Madre: Campane a festa per ogni nuovo nato di Giovanni Blanda Il Consiglio pastorale della Chieda Madre ‘San Giovanni Battista di Campobello di Licata, presieduto da don Calogero Montana, ha deliberato una simpatica iniziativa che servirà a prestare maggiore attenzione ai nuovi nati della comunità. “Abbiamo il piacere – dice don Calogero – di far sapere alla Comunità ogni bambino che viene al mondo. Questo perché, se una comunità piange quando perde uno dei suoi figli più

cari, deve gioire e fare festa quando viene al mondo una nuova creatura. Invitiamo quindi tutte le famiglie che ricevono in dono un nuovo nato - conclude Don Calogero Montana - a comunicarlo al parroco in modo da poterne dare notizia attraverso il suono delle campane e far sì, in questo modo che la comunità tutta, per mezzo di questo gioioso tocco, sia esortata a pregare per chi viene al mondo”.

Campobello di Licata (Ag) *** Via L. Giglia, 151 Tel. 0922 870071

Bar Piccadilly di Antonio Brunetto

di Gavazzi Vasco

Nuova gestione

Panineria-Gelateria

Campobello di Licata (AG)-Via Umberto , 241 Tel. 0922870338

Via Edison,173- Campobello di Licata (AG)


19

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

Notizie da Campobello

Esperienze poetiche all'ITC “Gino Zappa” La giovane campobellese Valentina Accascio si è classificata al primo posto nella Sezione Scuola Secondaria di 2° grado nella 4^ edizione del Premio di Poesia “L'altra metà del cielo”, che aveva come tema “La Donna”. Tale Premio che è stato indetto dal mensile “Lu Papanzicu”, con il patrocinio dell’Acsi nazionale, dell'AVIS di Firenze e della Cooperativa sociale ISTAS di Campobello di Licata, si è svolto a Firenze sabato 25 maggio scorso. Valentina, giovane poetessa campobellese, frequenta la V classe dell'ITC “Gino Zappa” di Campobello, si è presentata al concorso nella sezione riservata agli studenti delle Scuole Secondarie di 2° grado, con la poesia “Ho imparato ad amarti”. Nei 25 versi da lei scritti, scanditi dall'anafora “Col tempo ho imparato ad amarti”, come il regista di un film segue i suoi personaggi, fotogramma dopo fotogramma, così Valentina accompagna, verso dopo verso, la donna e ne focalizza Valentina Accascio le tappe dell'esistenza, dalla puerizia alla vecchiezza vedendola "bambina", giovane, adulta e “vecchia”; infine, creatura dell'Universo. I versi sciolti, impreziositi da assonanze e allitterazioni, sono accompagnati da un linguaggio metaforico che trae spunto dal mondo della natura. Non è la prima v olta che la giovane autrice si ci-menta nell'elaborazione di un testo poetico: in occasione del 150 dell'Unità d'Italia ha dato il suo contributo con il componimento “Quel lontano 17 Marzo 1861”.

Aperte le iscrizioni al contest “Impronte Musicali” Sono aperte le iscrizioni al primo contest musicale di band e dj emergenti “Impronte Musicali” organizzato dall'Associazione Socio-Culturale “Uno Nessuno Centomila” di Campobello di Licata. Il progetto nasce dalla necessità di creare un evento che serva a promuovere e a far crescere la musica a Campobello. La band e i dj si sfideranno nei locali della città e saranno giudicati dal pubblico presente. I finalisti suoneranno alla terza edizione della Festa dello Studente e i vincitori saranno decretati da una giuria di qualità nominata dall'Associazione. La band vincente avrà la possibilità di registrare una demo e il Dj avrà in premio un buono premio. Le iscrizioni si chiuderanno il 20 Giugno. Il bando completo e i moduli di iscrizione sono scaricabili dal sito www.associazioneunc.com o inviando una e-mail ad associazioneunc@gmail.com.

no Corredi e Scarpin Via Garibaldi,6 Tel. 0922/877279 Campobello di Licata

P.zza Indipendenza, 14 Canicattì (Ag) Tel. e Fax 0922 85 41 99 s.m.s. 388 8951694


20

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

23 Maggio 2013: Grande manifestazione a Palermo per ricordare Falcone di Gaetano Gatì Sono esistiti uomini che sono entrati nella memoria collettiva vincendo i ricambi generazionali, le ombre del tempo e tutto ciò che la labile memoria umana comporta. Uno di questi uomini è, soprattutto, per noi siciliani, Giovanni Falcone, ucciso dalla mafia il 23 maggio 1992. Non ci si rende conto di ciò che si ha fin quando non lo si perde, e con Falcone questo è successo alla lettera. Osteggiato e bloccato in vita, anche da intellettuali come Sciascia, è stato portato agli “allori” della patria… dopo morto.

Giorno 23 maggio è stato proprio questo. Onorare chi, purtroppo, non c’è più. Chi non è stato compreso in vita ma lodato “post mortem”. Infatti, il 21° anniversario della strage di Capaci ha visto a Palermo l’arrivo delle navi della legalità “Giovanni” e “Paolo”, aventi a poppa le immagini dei due magistrati e trasbordanti di ragazzi di tutta Italia che con i mezzi delle forze dell’ordine sono stati portati poi sino a Piazza Magione dove scolaresche di tutta Italia si sono esibite con recite, concerti e lavori artistici riguardanti la mafia e, in particolar modo i due giudici. I bambini, con i loro disegni e striscioni ed anche in modo ludico, hanno dato un tocco di colore alla ricorrenza creando una meravigliosa cornice nella piazza che li vedeva impegnati a dimostrare e a ricordare che la legalità inizia sin dall’infanzia, anche con piccoli e semplici gesti. Presenti anche Banchetti di Libera, Guardia di Finanza e Associazioni contro la violenza sulle donne (365D) che

Progetto “Comenius”: docenti in visita alla Provincia Regionale di Agrigento Una nutrita delegazione di docenti provenienti da cinque paesi Europei, la scorsa settimana ha fatto visita alla Provincia Regionale di Agrigento. L’iniziativa è stata svolta nel quadro del progetto di scambi culturali di un progetto dell’U.E. denominato “Comenius” ed è stata organizzata dalla direzione didattica “San Giovanni Bosco” di Campobello di Licata diretta da Giuseppa Cartella. Nel corso di tale visita, la delegazione di docenti ha visitato il palazzo dell’Ente. I docenti provenienti da Spagna, Turchia, Bulgaria, Inghilterra e Romania, sono stari ricevuti dagli Assessori provinciali Vito Terrana e Francesco Christian Schembri. Al termine, nell’aula del Consiglio Provinciale “Giglia” è avvenuto uno scambio di doni.

hanno avuto modo di mostrare tutti gli aspetti della legalità e della presa di coscienza. Riunioni e seminari hanno avuto luogo nell’aula Bunker per ricordare il più grande evento giudiziario contro la mafia e infine, un corteo partito dal carcere “Ucciardone” di Palermo è arrivato in via Notarbartolo, sino all’albero di Falcone e Borsellino. Qui, su un palco preparato per l’occasione, hanno preso la parola Laura Boldrini (presidente della Camera) e Pietro Grasso (Presidente del Senato). Alla manifestazione erano presenti anche il presidente della regione, Rosario Crocetta, il cantante Nicolò Fabi e il ministro alle Pari Opportunità Josefa Idem.


21

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

Il libro del mese

a cura di Salvatore Ferrara

L'inferno avrà i tuoi occhi Eravamo tre corpi e una sola testa. Tre teste e una sola anima. Non ce l’avevamo un’anima. La sera del 6 giugno 2000, in quel di Chiavenna, suor Maria Pia uscì dal convento, verso le ore 22.00, per aiutare una ragazza che le aveva telefonato dicendole di essere stata violentata e rimasta incinta. Tuttavia era solo una scusa inventata dalla giovane diciassettenne, per poter incontrare la religiosa in un luogo isolato, il parco delle Marmitte dei Giganti, frequentato di sera da tossicomani e prostitute, e poterla così offrire, insieme ad altre due amiche, rispettivamente di 17 e 16 anni, come sacrificio a Satana (deformazione di tre menti convinte di essere votate al diavolo e che, nei mesi precedenti, avevano

compiuto un giuramento di sangue che le avrebbe legate fra loro indissolubilmente). La vittima inizialmente designata sarebbe stato il parroco del paese, poi scartato per la sua corporatura robusta che avrebbe reso difficile l'omicidio, per cui la scelta venne spostata sulla suora dal fisico esile. Da questo tragico evento la bravissima scrittrice Silvia Montemurro, anche lei nativa della Valchiavenna, laureata e specializzata in criminologia proprio con una tesi su questo delitto, da vita ad una avvincente e scorrevole trama. Un originale mix di

Silvia Montemurro è nata a Chiavenna la notte di San Lorenzo del 1987. Si è laureata nel 2011 con una tesi in Criminologia, riguar-dante l'assassinio di suor Maria Laura Mainetti. Ha partecipato nel 2010-2011 alla XIV edizione del corso RAI Script Fiction per sceneggiatori. Ha scritto diversi ro-manzi ancora inediti, uno dei quali ha ottenuto nel 2011 il secondo posto al Premio Malerba. L'inferno avrà i tuoi occhi è il suo esordio, segnalato anche dal comitato di lettura del Premio Calvino 2012.

Produzione Propria

narrazioni, riflessioni, dissertazioni e interrogativi esistenziali che pure le appartengono perche lei, anche se più piccola delle tre ragazze morbosamente legate quasi da un patto di sangue, è nata in quei luoghi, ha frequentato lo stesso istituto, lo stesso bar e qualche volta anche la stessa compagnia. La vita di Silvia, la sua adolescenza, i suoi rapporti familiari si intrecciano in qualche modo con la vicenda di Vanessa, Elena e Samantha, indemoniate autrici del delitto. Sono tante le domande ossessive e inquietanti che la scrittrice si pone nelle pagine del suo diario di adolescente: cosa può avere spinto quelle tre ragazze a compiere un gesto tanto efferato? Avrebbe potuto commettere anche lei quel delitto? In una sorta di identificazione con le carnefici Silvia, ai limiti dell'umana comprensione, rivive il macabro episodio e ne tesse una trama narrativa davvero eccellente, un bel romanzo che che tiene desta la nostra attenzione e si fa leggere tutto di un fiato (Collana "Giallo Italia" della Newton Compton Editori).

Specialità: Panettoni - Colombe Pane Casareccio Pasta Fresca STUCCHIFICIO - ART. D’ARREDAMENTO GIARDINO E DA REGALO

Panificio

Pasticceria

Tavola Calda

Via Cavour, 233 - Tel. O922.877271 CAMPOBELLIO DI LICATA

GPS

di GATTUSO M. & C. S.n.c. 92029 RAVANUSA (AG)

Via Olimpia, 48 - Tel. 0922 881077 - Fax 0922 880080 www.gpsgattuso.it info@gpsgattuso.it


22

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

Sapori del Mediterraneo

Rubrica di cucina a cura di Dulcinea Annamaria Pecoraro

Risotto alla Valdostana Ingredienti: • 200gr di fontina valdostana • 100gr di panna da cucina • Parmigiano grattugiato Preparazione: Prendete il burro e fatelo sciogliere in una casseruola, poi rosolatevi uno spicchio di aglio. Appena preso colore, toglietelo e aggiungete il riso. Fatelo tostare per qualche minuto a fiamma moderata, girando. Bagnatelo con un mestolo di brodo e aggiungete

poco alla volta fino a portare il riso a metà cottura. Unite la fontina tagliata a dadini e continuate a mescolare con cura. Togliete la casseruola dal fuoco e unite i 2 tuorli d’uovo, mescolando rapidamente per evitare che si rapprendano. Aggiungete la panna e il parmigiano e servite. Vino consigliato: Aosta Pinot nero (vinificato bianco).

Rubrica legale a cura dell’avv. Irene Di Dio

Risarcimento del danno morale, fidanzata della vittima di incidente Con sentenza n. 7128 del 21 Marzo 2013, la Corte di Cassazione, riconosce ai prossimi congiunti del leso la risarcibilità di una voce di danno che viene definito morale e viene fatto consistere in un patema d'animo e quindi in una sofferenza interna del soggetto, accertabile in base ad indizi e presunzioni. Il diritto al risarcimento del danno da fatto illecito viene riconosciuto anche al convivente more uxorio del danneggiato, quando risulti dimostrata una relazione caratterizzata da tendenziale stabilità e da mutua assistenza morale e materiale. Il riferimento ai prossimi congiunti deve essere oggi inteso

nel senso che, in presenza di un saldo e duraturo legame affettivo tra questi ultimi e la vittima, è proprio la lesione che colpisce tale peculiare situazione affettiva a connotare l'ingiustizia del danno ed a rendere risarcibili le conseguenze pregiudizievoli che ne siano derivate, a prescindere dall'esistenza di rapporti di parentela o affinità giuridicamente rilevanti come tali. Ne discende che, la convivenza non deve intendersi come coabitazione, quanto piuttosto come stabile legame tra due persone, connotato da duratura e significativa comunanza di vita e di affetti. In particolare si ritiene che i riferimenti co-

Pitruzzella Fabio

Consulente Assicurativo cell. 3336860336 Mutui - Prestiti personali Cessione Quinto Finanziamenti alle imprese a tasso agevolato Via Edison, 128 Campobello di Licata (AG) Fax: 0922/013114- email:fpitruzzella@inaag.net

8

stituzionali non siano gli artt. 29 e 30 della Costituzione, sì che detto legame debba essere necessariamente strutturato come un rapporto di coniugio, ed a questo debba somigliare, quanto piuttosto l'art. 2 della Costituzione, che attribuisce rilevanza costituzionale alla sfera relazionale della persona, in quanto tale. Peraltro, se trattasi di relazione prematrimoniale o di fidanzamento che a prescindere da un rapporto di convivenza attuale al momento dell'illecito, sia destinata ad evolversi, e di fatto si evolva, in epoca successiva all'illecito, in matrimonio, torna ad assumere rilevanza anche il menzionato art. 29 della Costituzione, inteso come norma di tutela costituzionale non solo della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio, ma anche del diritto del singolo a contrarre matrimonio ed a usufruire appieno dei di-

Abbonati anche tu a

ritti - doveri recip r o c i , Avv. Irene Di Dio inerenti le persone dei coniugi, nonchè a formare una famiglia quale modalità di piena realizzazione della vita dell'individuo. Allorchè il fatto lesivo limiti anche tale diritto, i danni che ne derivano ben possono essere ristorati ai sensi dell'art. 2059 cod. civ. Pertanto e colui che rivendica il diritto al risarcimento del danno non patrimoniale in conseguenza delle lesioni gravissime subite dalla persona a cui è legato da relazione affettiva, dovrà allegare e dimostrare l'esistenza e la natura di tale rapporto, ma anche la sua stabilità, intesa come non occasionalità e continuità nel tempo, che assuma rilevanza in ragione del momento di verificazione dell'illecito.


23

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

La ragazza del Mese... Giugno Nome: Ambra Età: 24 Nazionalità: Italiana Dove vivi: Canicattì Dove ti piacerebbe vivere: nella mia Sicilia Professione: studentessa Aspirazione: laurearmi I valori x te più importanti: famiglia, amore e amicizia Cosa ti piace di più di te: gli occhi Cosa ti vorresti rifare: niente Non rinunceresti mai a: alla mia famiglia, ai miei nipoti e al mio gatto I tuoi pregi: sono buona, socievole e solare

I tuoi difetti: sono molto testarda e permalosa Per conquistarti un uomo deve essere: deve rispettarmi ed essere sincero 5 aggettivi x descrivere il tuo uomo ideale: alto, occhi chiari, simpatico, tranquillo(ma non troppo)e onesto Il tuo sogno nel cassetto: avere una famiglia tutta mia La tua citazione preferita: carpe diem Il tuo motto preferito: vivi e lascia vivere

Ambra

MACELLERIA - SALUMERIA

Ddal dal 1968 CALENDARIO DONAZIONI IN SEDE: Anno 2013

16 giugno ° 30 giugno ° 21 luglio ° 18 agosto 15 settembre ° 29 settembre ° 20 ottobre 17 novembre ° 15 dicembre

AUTOFFICINA

Iolanda F.lli Sanfilippo

Enoteca - Gastronomia

Via Catania, 48 - TEL. 0922 877932 - Campobello di Licata (Ag)

MARIO LIPARI

* Personale altamente specializzato al vostro servizio! * Prezzi scontati * Esecuzione imediata dei lavori * Riparazioni Marmitte * Vendita pneumatici * Ricarica Aria Condizionata Ravanusa - Via S. Di Giacomo, 6 (vicino Scuola Media) Tel. 320 2190562 - 0922 880291 Mensile fondato da Filippo Cassaro - Anno XII - N° 134 Giugno 2013 Registraz. Tribunale di Agrigento - Registro stampa n. 246 del 23/01/03 Direttore ed Editore: Filippo Cassaro - Vice Direttore: Rosalinda Nicotra Direttore Responsabile: Carmelo Vella Realizzazione grafica: Arianna Fontana - Responsabile sito internet: Piero Romano - Stampa: Sanfilippo Arti grafiche s.r.l.- Naro (AG) Direzione e Ammistrazione: Via del Saraceno, 2 - 92029 Ravanusa (Ag) - Tel. 328.0222019 / E-mail: lupapanzicu@yahoo.it - www.lupapanzicu.it Contributi annui per ricevere a casa il giornale. Ravanusa e Campobello Ä 20,00 - altri paesi Ä 30,00 - Estero Ä 80,00 - Sostenitori Ä 100,00 - Arretrati Ä 5,00 Inviare con C.C. Postale N° 61128914 intestato a: Filippo Cassaro - Via del Saraceno, 2 - Ravanusa (Ag) o anche vaglia postale. L’Editore per garantire al massimo l’obiettività dell’informazione, lascia ampia libertà di trattazione ai suoi collaboratori, anche se non sempre ne può condividere le opinioni. La responsabilità degli articoli e delle lettere pubblicate è dei singoli autori - La collaborazione al giornale è gratuita. Chiuso il 30 Maggio 2013


24

Anno XII - N° 134 Giugno 2013

Esperienza trentennale

Esame della vista gratuito

Vasto assortimento vista e sole delle migliori marche Canicattì: via Carlo Alberto, 63 Campobello di Licata: Via Trieste, 2 - Tel. 0922 877444 106.00 Mhz

Tel. 0922 892824 – sms line 333/2498304

Ravanusa: La Direzione e la redazione de Lu Papanzicu augurano tanta felicità al loro collega Gianfilippo Lombardo e alla moglie Sonia Caffarelli per la nascita del loro primogenito Daniele nato il 29 aprile scorso a Canicattì.

Campobello: Il 28 Aprile scorso Ilenia Collana ha compiuto 18 anni un traguardo importante della vita. A lei un augurio ricco di felicità da Giovanna, Mimmo, Carmelo e Angelo.

zie ie Noti Notiz e Liet Liete Pacchetti Marsala città del vino a partire da Ä 210,00


Lu Papanzicu, Anno XII - n. 134 - Giugno 13