Issuu on Google+

-3

Anno XI - N° 122 - Giugno 2012 RAVANUSA Corso della Repubblica, 67 Tel. 0922.1981475 Cell. 328.0222019 e-mail: lupapanzicu@yahoo.it www.lupapanzicu.it

Affiliato Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in A.p./45% da DGB Agrigento

Conclusa con successo la 3^ Edizione del Premio di Poesia

I sapori della nostra terra. Le nostre garanzie sono le nostre mani, le nostre esperienze, i nostri prodotti. Ravanusa - Piazza Crispi, 3 Tel. 0922.874414

Rinomata Specializzata Pasticceria Gelateria Rosticceria Fornitura di vasi Colonne Balaustre

di Falletta Vito & C.s.n.c.

LAVORAZIONE ARTISTICA DEL MARMO ARTE FUNERARIA SACRA PROFANA

Ravanusa - C.da Chianti Cell. Vito 328.2814351 - Cell. Lidio 320.1550074

Servizio e foto a pag. 11-12 e 13 Per la tua pubblicitĂ  su Lu Papanzicu chiama il 328.0222019 oppure il 347.6964142


2

Anno XI - N° 122 Giugno 2012 as-sunti

I precari in lotta per essere stabilizzati

All'ingresso del municipio di Ravanusa su uno striscione si leggeva: "Precari, molti servizi, pochi costi". E' accaduto il 10 e l'11 maggio scorso a Ravanusa, dove a causa dell'agitazione dei 102 precari in servizio presso l'ente, alcuni uffici sono rimasti chiusi. Gli utenti hanno però dimostrato tanta comprensione per la pacifica protesta. Disagi quindi"sopportabili" e sopportati dagli utenti anche se la gran parte dei servizi ha subito dei rallentamenti ed in alcuni casi addirittura non è stato possibile assicurare alcune prestazioni come il servizio mensa per le scuole (i bambini sono usciti alle 13 e non alle 15,30 da scuola) e il trasporto scolastico. A singhiozzo hanno invece funzionato gli altri uffici: l'anagrafe dove ha lavorato l'unico impiegato di ruolo mentre i 4 precari addetti all'ufficio non sono andati a lavorare perché impegnati nell'occupazione permanente e pacifica dell'aula consiliare. Anche i servizi di vigilanza sulle strade sono stati ridimensionati perché gli ausiliari del traffico, hanno partecipato all'astensione lavorativa. Ricordiamo che nel nostro Comune, su una pianta organica di 150 dipendenti

di Rosalinda Nicotra 102 sono precari. Tutti questi lavoratori assunti senza contratto a tempo indeterminato presso il nostro ente, sono stati assunti con il Fondo nazionale ex diga Gibbesi, Puc ed ex articolo 23. Adesso, poiché anche quel poco di stipendio che percepiscono è a rischio, per combattere per il loro futuro, oltre ad aver manifestato pacificamente con l'occupazione dell'aula consiliare, hanno proseguito la loro battaglia partecipando alla manifestazione di Agrigento dove più di mille precari con contratto a tempo determinato e lavoratori socialmente utili in forza ai comuni e all'Azienda Sanitaria Provinciale si sono ritrovati insieme ai loro sindaci, per gridare tutti insieme la loro rabbia. E' stata una grande manifestazione dove tutti sono scesi in piazza per protestare contro il rischio del licenziamen-

to dopo decenni di precariato. rischiano di essere licenziati. Nell'ipotesi del loro eventuale La battaglia dei precari non è licenziamento i Comuni e le però ancora finita. Il prossimo Strutture Sanitarie, come abbia- impegno, li vedrà portare la loro mo visto, non potrebbero più protesta a Palermo in modo da garantire alcuni servizi Al Comu- coinvolgere ilGoverno Regionane di Ravale che dovrà nusa i prossudare le prosimi contratti verbiali sette in scadenza camice per sono quelli convincere il che riguarPresidente dano i 17 laMonti della voratori del specificità Fondo naziodel precanale ex Diga riato siciliano Gibbesi. Se i che chiede loro contratti semplicenon saranno mente lavoro rinnovati ene dignità. (Da sx) Maria Giovanna Gambino, tro il mese di Giuseppe Lana, Marilena Di Natali e a g o s t o Giovanna Gambino

IMBALLAGGI PER IL CONFEZIONAMENTO FRUTTA IN LEGNO - CARTONE E PLASTICA PALLET IN LEGNO E ADDOBBI VARI


3

Anno XI - N° 122 Giugno 2012

Nicotra Domenico Carmelo Avarello eletto secondo Vice Presidente del Consiglio provinciale Agrigento (F.C.): Carmelo Avarello, Consigliere del SEL e Capogruppo del Gruppo Misto, è stato eletto secondo Vice Presidente del Consiglio provinciale. Avarello subentra a Pietro Giglione che si era dimesso dalla carica di Consigliere e di Vice presidente. La votazione, a scrutinio segreto, ha visto la vittoria del nostro concittadino Carmelo Avarello Carmelo Avarello, esponente di Sinistra ecologia e libertà che ha riportato 17 voti contro i 15 di Franco La Porta, mentre una scheda è stata annullata. La Direzione de Lu Papanzicu si congratula con lui per la nomina.

Ingrosso cereali e concimi RAVANUSA (AG) - Via Carnelutti, 12 Dep. C.da Piano D’Accardo Tel. e Fax: 0922.874826 nicotra-domenico@libero.it

Non si riducono il numero di assessori e l'opposizione abbandona l'aula e scrive al Prefetto I Consiglieri dei gruppi dell'opposizione di Ravanusa, nel corso del consiglio comunale tenutosi nel pomeriggio di giovedì 24 maggio, hanno abbandonato la seduta in segno di protesta nei confronti del presidente del Consiglio comunale Salvatore Grifasi perché non ha ritenuto opportuno convocare il Consiglio comunale su richiesta dei gruppi di opposizione in merito alla mancata applicazione da parte dell'Amministrazione comunale della legge regionale 6/2011. Tale legge, prevede la riduzione del numero degli assessori e la presenza

della figura femminile a partire dal 1 Gennaio 2012. Di tutto questo è responsabile il sindaco che continua a tenere in giunta un numero superiore di Assessori previsto dalla suddetta legge e, in questo modo, non solo arreca un danno economico alle casse comunali, ma mette a rischio anche la validità delle delibere di giunta. Contestualmente alla protesta, tutti i consiglieri dei gruppi di opposizione, si sono rivolti e chiesto l'intervento di S.E. il Prefetto e dell'assessorato regionale alla funzione pubblica.

E' inutile prendere la vita troppo sul serio, tanto non ne usciremo vivi!


4

Anno XI - N° 122 Giugno 2012

A proposito di IMU Lu Papanzicu si permette di suggerire… Esenzione totale dell'IMU sulla prima casa con rendite catastali sino a 500 euro e riduzione al minimo dell'aliquota. Non sono "cose dell'altro mondo" come qualcuno potrebbe pensare, ma un suggerimento e una proposta facilmente applicabile così come è già successo in altri comuni della Sicilia e che noi giriamo a chi di competenza per promuovere in Consiglio Comunale l'approvazione del regolamento per l'imposta Municipale (IMU) che preveda la riduzione al minimo di tali aliquote ed elevando al massimo, nel rispetto delle previsioni di bilancio, l'importo delle detrazioni previste dalla legge. Tutto ciò, per venire incontro alle fasce deboli della popolazione che sta già soffrendo in modo particolare la stangata prevista dal decreto varato dal governo nazionale. Il nostro suggerimento risponde ad un principio di equità sociale e di rispetto del sacrosanto diritto naturale ad avere un tetto dove vivere. Quei consiglieri co-

munali a cui interessa venire incontro alle esigenze dei ravanusani possono farla propria e portarla all'attenzione dell'amministrazione comunale e degli organi competenti così come hanno già fatto i consiglieri comunali Giancarlo La Greca e Gaetano Carmina che, precedendoci, hanno presentato una propria mozione al Presidente del Consiglio comunale della nostra cittadina scrivendo tra le altre cose "premesso che i comuni, con deliberazio ne del Consiglio Comunale possono modificare, in aumento o in diminuzione, le suddette aliquote e disporre un aumento delle detrazioni previste; considerato che il prelievo fiscale dell'IMU incide considerevolmente sul bilancio delle famiglie che sono costrette ad affrontare con

difficoltà la pressione fiscale determinata con il decreto Salva-Italia e lo stato della crisi economica che il Paese sta vivendo; considerato che la quasi totalità delle famiglie di Ravanusa vive con un solo reddito ed in molti casi a lavori precari o a tempo determinato; considerato che nel corso degli anni le stesse famiglie hanno fatto enormi sacrifici per costruire un'abitazione di proprietà; considerato che nella nostra città

esiste un numero importante di immobili di proprietà di cittadini emigrati in altre regioni d'Italia ed in Stati esteri; con la presente si impegna l'Amministrazione comunale a promuovere in Consiglio Comunale l'approvazione del regolamento per l'imposta Municipale propria (IMU) prevedendo la riduzione al minimo delle aliquote ed elevando al massimo, nel rispetto delle previsioni di bilancio, l'importo delle detrazioni previste dalla legge.


5

Anno XI - N° 122 Giugno 2012

E se una nuova Costituzione ci aiutasse a togliere le tasse inutili? di Agostino D'Anna Con questo mio articolo desidero esprimere la mia opinione su quanto visto in TV l'altro giorno. Stavo seguendo la fiction più famosa della terra... il Telegiornale e durante la pausa pubblicitaria lo spot andato in onda in quell'istante ha attirato la mia attenzione. Il soggetto erano le Tasse e l'intento era quello di convincere i cittadini italiani che l'evasione fiscale ci ha portato ad un astronomico debito pubblico, proseguiva infine con l'affermazione che affinché si possa far fronte a questo cinquantennale malessere che opprime l'economia italiana, bisogna che venga debellata l'evasione fiscale. Io sono in vita su questo pianeta da tanti anni, ho letto, viaggiato ma soprattutto ho ascoltato i punti di vista di tantissime persone molto più esperte di me su questo tema e ciò mi porta a dire che il complemento oggetto di quella pubblicità e' sbagliato. Non sono i Cittadini ma lo Stato e tutti i suoi dipendenti, comuni compresi, ad aver generato questo disastro economico. Spiegherò questa mia affermazione, così come a suo tempo fu spiegata a me, attraverso un esempio e un esempio si sa vale più di mille parole: Immaginiamo di fare parte di una cooperativa agricola. Una grande cooperativa con tanti soci (Stato=cooperativa, Cittadini=soci). E con un consiglio di amministrazione, regolarmente eletto (Governo). Ma qualcosa non quadra le cose non vanno, in realtà, molto bene, perché mentre ognuno dei soci produce efficacemente, col proprio lavoro, invece molti servizi comuni, sono inefficienti e sovraffollati. Spesso, certe persone sono state assunte non per le loro capacità, ma perché erano amiche dell'amministratore... La cooperativa è dotata naturalmente di una cassa comune, dove tutti i soci versano contributi: non solo per pagare questi servizi, ma per investire in macchinari agricoli, semi, fertilizzanti eccetera. E anche per far fronte (in modo mutualistico) alle spese sanitarie dei soci, e pagare loro, quando saranno vecchi, delle pensioni integrative, in proporzione ai contributi versati. Queste spese comuni, però, cominciano a un certo punto a salire. Sempre più rapidamente. Somme sempre più consistenti, su pressione dei soci, vengono distribuite per l'assistenza sanitaria, le pensioni, nuovo inutile personale viene assunto per confermare la rielezione degli amministratori, che evidentemente stanno portando allo sfacelo la cooperativa, molti percepiscono uno stipendio ma non rendono per la somma percepita. A un certo punto il bilancio della cooperativa, ovviamente, va in pas-

sivo perché le spese superano le entrate. C'è un deficit, nella cassa comune. L'amministratore dice allora ai soci: "Prestatemi dei soldi: vi darò un ottimo interesse (i BOT). E così potremo continuare a spendere". I soci versano allora i loro risparmi e ricevano in cambio dei buoni. In questo modo l'amministratore può continuare a spendere come prima. Anzi, più di prima, perché ora c'è del denaro fresco. Tutti sono soddisfatti: perché tutti ricevono soldi (i dipendenti della cooperativa, gli assistiti, i pensionati, gli amministratori). Anche i sottoscrittori del prestito sono contenti perché alla fine dell'anno riceveranno ottimi interessi. Ma le cose stanno in modo diverso... Infatti questi quattrini non vengono dall'esterno, cioè da una vendita di prodotti della cooperativa sul mercato interno od estero, cioè da un guadagno reale. Sono solo dei quattrini che circolano a circuito chiuso e che vengono ridistribuiti e consumati, tirandoli fuori dalle casse dove il denaro, intanto, è di nuovo paurosamente diminuito (nella realtà lo Stato aumenta il suo deficit e i suoi debiti: il deficit, perché la differenza tra entrate e uscite continua ad aumentare; i debiti, perché si accumulano, anno per anno, le somme da restituire a chi le ha prestate: singoli cittadini, banche e organismi internazionali). Se poi qualche socio chiederà che si investa in nuovi macchinari, in semi, in fertilizzanti, per migliorare la produttività e far fronte alla concorrenza che si sta agguerrendo… in cassa scarseggiano i soldi per gli investimenti. Questo perché una quota sempre maggiore è destinata a pagare da un lato gli interessi e dall'altro le spese crescenti di pensioni, la sanità, il personale necessario ed in esubero, eccetera. Non solo, ma altri soldi vengono elargiti a soci in passivo, che non riescono a far fruttare il loro lavoro, con criteri assistenzialistici (e spesso di favoritismo). Alcuni cercano allora (per investire in propri macchinari) di farsi prestare direttamente dei soldi da altri soci (le Banche), ma li trovano solo a tassi molto alti perché ormai tutti si sono abituati a prestar quattrini con alto interesse. L'amministratore della cooperativa, infatti, per riuscire a convincere i soci a continuare a versare soldi, offre percentuali di interesse molto elevate. E diventa difficile (e caro), per chi ha voglia di fare e quindi mettere a

frutto nuove idee, trovare del denaro a un prezzo ragionevole per investimenti realmente produttivi. Intanto sono aumentati i consumi, perché la gente, grazie ai soldi ricevuti direttamente o indirettamente, sta spendendo al di sopra della propria reale ricchezza. Sono aumentate anche le importazioni e si è innescato così un meccanismo tipico dell'inflazione. Le casse della cooperativa, nel frattempo, sono diventate un disastro. Non solo è saltato l'antico equilibrio tra entrate e uscite (e quindi il bilancio è in deficit): ma il deficit ha generato i debiti. Un mare di debiti che aumentano anno per anno di livello, perché per pagare spese e interessi bisogna sempre più ricorrere a nuovi prestiti. Portati nella realtà attuale i nuovi prestiti altro non sono che le tanto odiate TASSE, e quindi Tasse su Tasse e poi ancora Tasse. E tutto questo perche' in Italia LICENZIARE e' impossibile, eliminare il personale assunto in esubero e incompetente è IMPOSSIBILE. In tutti i corsi di economia viene insegnato che la vita economica si basa sull'equilibrio tra Domanda e Offerta tra Investimento e Utili. Ma in Italia e in tutti i suoi Comuni non si fa altro che Assumere personale Inutile e Generare Perdite, Investire e Generare Perdite ma soprattutto "Domandare" Contributi e "Offrire NIENTE!". La soluzione a tutto questo? RISCRIVERE LA COSTITUZIONE.


6

Anno XI - N° 122 Giugno 2012

Santo Calafato vince il ricorso contro le Poste e sarà assunto di Elisa Cassaro Sarà assunto a tempo indeterminato da Poste italiane il ravanusano Santo Calafato, 48 anni, che si era rivolto all'avvocato Ignazio Valenza jr. per far valere i suoi diritti. La Corte d'appello di Palermo, sezione controversie del lavoro, composta dai magistrati: Alfonsa Tullia Rizzo (presidente), Michele Di Maria (consigliere) e Claudio Antonelli (consigliere relatore) ha, infatti, confermato quanto aveva stabilito nel 2010 il giudice del lavoro del tribunale di Agrigento, Silvia Franzoso che aveva ordinato l'assunzione a tempo indeterminato di Calafato. Il ravanusano, tramite un' agenzia di lavoro, era stato assunto nel 2005 con due contratti a termine di

55 e 90 giorni. Nel 2008 si è rivolto all'avvocato Valenza per intentare una vertenza e chiedere di essere assunto. Le Poste non avevano accolto la sua richiesta formale rigettando anche il tentativo di conciliazione che era stato presentato. Si era quindi rivolto al giudice del lavoro avviando la controversia anche nei confronti della Select, l'agenzia che aveva fatto da tramite per l'assunzione. Adesso le Poste sono state condannate a riammetterlo in servizio. Gli stipendi da corrispondere con effetto retroattivo dovranno essere versati solo dal 2008, anno della messa in mora.

Perché abbonarsi a Lu Papanzicu? 1) Per ricevere ogni mese, direttamente a casa tua il giornale; 2) Per accedere gratuitamente ai nostri servizi: annunci e auguri (anche con foto) strettamente personali; 3) Per contribuire a far crescere un organo di informazione indispensabile nella nostra comunità. Quanto costa abbonarsi? 20,00 Ä per i residenti a Ravanusa e Campobello di Licata; 30 Ä per le altre parti d’Italia; 50 Ä per i residenti all’estero. Come fare per abbonarsi? Si può sottoscrivere direttamente l’abbonamento in sede incaricando anche qualche parente o amico di farlo oppure inviando la somma tramite c/c postale n. 61128914 intestato a: Filippo Cassaro, Via del Saraceno, 2 - 92029 Ravanusa (AG).

"Zona franca della legalità” Con decreto del Presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo e' stata istituita la "zona franca della legalita'" in provincia di Caltanissetta. Alla zona potranno aderire anche alcuni comuni limitrofi delle province di Enna e Agrigento, ovvero Canicatti', Campobello di Licata, Ravanusa, Licata e Pietraperzia. Si tratta di un progetto destinato a garantire vantaggi e sgravi fiscali a favore di quelle imprese in grado di rispettare tutti i parametri di legge e di opporsi a richieste criminali al quale anche Ravanusa, quindi, potrà aderire.

Lutti

Nel trigesimo della scomparsa del sig. Luigi Di Salvo, la Direzione e la redazione de Lu Papanzicu rinnovano il proprio cordoglio al loro collaboratore Piero Romano per la perdita del caro nonno.

Rag. Alberto Pirrera

Agenzia di Ravanusa C.so Garibaldi, 240 - tel. 0922.876870

CONCESSIONE Prestiti Personali

FARMACIA

Dr.ssa Nadia Testasecca Si effettuano Liste Baby

Omeopatia - Dermocosmesi Profumi - Preparazioni Galeniche Alimenti per Celiaci Prodotti per l'infanzia Chicco l 20% sui Sconti de ia er l'infanz prodotti p o Chicc

Ravanusa C.so della Repubblica, 56 Tel. 0922874184

CAMPOBELLO DI LICATA - Via Umberto, 137 Tel. e Fax 0922.879730 Cell. 338.3729272 e.mail: d.puleri@virgilio.it


7

Anno XI - N° 122 Giugno 2012

Ottimo piazzamento per Clelia La Marca alla finale dei "Giochi Matematici del Mediterraneo 2012” di Filippo Cassaro

Il 5 maggio scorso, presso l'Uni- è risultata la prima classificata versità degli Studi di Palermo in della provincia di Agrigento, viale delle Scienze, si è svolta la relativamente alla classe di apfase finale nazionale dei "Giochi partenenza, Di ciò abbiamo Matematici del Mediterraneo ampiamente trattato nel 2012" organizzati dall'A.I.P.M. numero del mese scorso de Lu (Accademia Italiana per la Pro- Papanzicu. I finalisti erano acmozione della Matematica). La compagnati a Palermo per lo finale, si è svolta più dai soli genicon la massima tori che si sono regolarità e un'ecsobbarcate le cellente organizzaspese di viaggio, zione e accoglienvitto e in molti casi za. I partecipanti, anche d'alloggio. ben 300 alunni Tutti erano però provenienti da consapevoli che ogni parte d'Italia, l'essere riusciti a rappresentano le raggiungere la eccellenze in tale finale era già di per materia che ai più se una grande sodrisulta ostica. disfazione per le Tra essi anche tante ore di studio e Clelia La Marca Clelia La Marca mostra la sacrifici. medaglia vinta che frequenta la Tutti i partecipanti, classe IV del "Don al di la del piazBosco" di Ravanusa. Clelia è zamento finale, hanno sicuraapprodata a tale finale poiché mente vissuto un momento di Mattina Ignazio: Tel. 389 8379622 Mattina Liborio: Tel. 328 8036525 Diana Lucio: Tel. 338 1738603 Via Vitt. Emanuele, 303 - Canicattì (AG)

Caffetteria

Re Mida

Centro colazione e aperitivi Loung Bar Music Drinc RAVANUSA Corso della Repubblica, 240 Tel. 338 9139776

L'esultanza di Clelia La Marca

grande entusiasmo e di crescita condividendo tale momento con i loro genitori che li guardavano orgogliosi e speranzosi di ben figurare. Alla fine dell'impegnativa prova scritta che ha proclamato i Campioni nazionali di Matematica per le diverse classi, tutti i finalisti hanno ricevuto unna medaglia e un attestato di partecipazione.

Purtroppo Clelia La Marca non era tra i vincitori poiché è risultata la 19nnovesima su 100. Un risultato del quale essere fieri e che per la giovanissima Clelia rappresenta non il punto di arrivo, ma il punto di partenza per sempre più importanti traguardi e competizioni, comprese quelle che ogni giorno la vita le può riservare.

Lu Papanzicu… Istruzioni per l'uso: Il giornale è aperto alla collaborazione di tutti e gli eventuali articoli vanno consegnati in redazione o spediti alla nostra e-mail lupapanzi cu@yahoo.it entro il 25 di ogni mese. Gli articoli o le segnalazioni devono riportare il nome e il recapito postale e telefonico dell'autore. Se è il caso devono essere corredati anche da foto. GLI ARTICOLI PIU' LUNGHI DI 2.500 BATTUTE SARANNO TAGLIATI A DISCREZIONE DELLA REDAZIONE OPPURE NON SARANNO PRESI IN CONSIDERAZIONE. Ar ticoli proposti da uomini e partiti politici, si pubblicano

solo a pagamento in spazi autogestiti. Lo stesso vale per gli articoli “pubblicitari” inviati da associazioni e scuole. A pagamento sono anche eventuali articoli o quant'altro da noi non espressamente richiesto. Si avverte che il semplice fatto di aver inviato materiale non costituisce garanzia alcuna di pubblicazione. Nessuna giustificazione è dovuta per la mancata pubblicazione. Gli spazi Lutti e Notizie liete sono gratuiti per gli abbonati, ma solo per i loro eventi strettamente familiari.

Consulente Paolo Romano


8

Anno XI - N° 122 Giugno 2012

Attività di Educazione Ambientale per il liceo "Giudici Saetta e Livatino” di Giovanni Blanda ogni genere. La giornata si è conclusa con un meritato riposo e la visita al Museo Archeologico e al Teatro greco di Eraclea Minoa. E' stata una giornata splendida, molto apprezzata dagli alunni e docenti stessi. I ragazzi, armati di entusiasmo e di buona volontà, hanno espletato un importante intervento di pulizia e raccolta differenziata dei rifiuti di un segmento di

MACELLERIA - SALUMERIA

Ddal dal 1968

Iolanda F.lli Sanfilippo

Enoteca - Gastronomia

Via Catania, 48 - TEL. 0922 877932 - Campobello di Licata (Ag)

Continuano gli atti intimidatori nei riguardi della società Dedalo Ambiente, questa volta a Ravanusa. Dei piromani infatti hanno agito nel pieno centro della città, appiccando il fuoco su ben 13 cassonetti per la raccolta dei rifiuti. Dalle prime indagini si è potuto riscontrare, data la dinamica degli incendi, che i piromani per agire avevano programmato un piano incendiario, spostandosi da una batteria all'altra. Sono inter venuti sul posto i Vigili del Fuoco per spegnere le fiamme e i Carabinieri che hanno immediatamente dato il via alle indagini per risalire ai piromani.

Farmacia Dr. Costanza Pietro La

Via Edison, 126 Campobello di Licata (AG) Tel. 0922 877286 Cell. 339 8107412

Cassonetti in fiamme

fa

rm

o

Se una donna che e’ bella dentro, si puo’ rivoltare?

spiaggia. Tra i docenti Lillo Traina, di Campobello di Licata, anima del gruppo, forte sostenitore dell'educazione ambientale. Questa prima esperienza ha avuto un forte impatto tra gli alunni, che si sono dichiarati molto interessati all'iniziativa ecologia promossa dalla scuola.

iz i

Nel contesto delle attività educative stabilite dal programma di offerta formativa nell' aprile scorso l'Istituto Statale "Giudici Saetta e Livatino" ha partecipato ad una iniziativa ecologica (pulizia e raccolta differenziata dei rifiuti di un tratto della spiaggia di Torre Salsa - Siculiana) in collaborazione con il WWF - Sezione di Siculiana. Per tale iniziativa è stato selezionato un gruppo di alunni e docenti che vi hanno partecipato volontariamente. La giornata è trascorsa serenamente in un clima quasi estivo. Gli alunni, guidati dai docenti e dai volontari del WWF, si sono divisi in squadre e dotati di guanti, rastrelli e sacchi hanno percorso un lungo tratto di litorale raccogliendo rifiuti di

acia al tuo ser

Omeopatia Erboristeria Dermocosmesi Prodotti per l’infanzia

Su tutta la linea SOMATOLINE sconto del 15%

Si effettua consegna dei farmaci a domicilio Ravanusa - C.so della Repubblica 210 Tel. 0922874103

v


9

Anno XI - N° 122 Giugno 2012

"Canti Popolari e Proverbi Siciliani" di Salvatore Aronica al maggio dei libri di Miriam Messana In occasione del "Maggio dei libri", presso i locali della Biblioteca comunale "G. Zagarrio" di Ravanusa, ha avuto luogo alle ore 9 di venerdì 25 maggio scorso, la presentazione del libro "Canti Popolari e Proverbi Siciliani". L'opera, una pregevole stampa di ben 288 pagine, riporta sapientemente e piacevolmente al presente, i canti e proverbi popolari nostrani del tempo che fu. Alla presentazione era presente un numeroso e interessato pubblico, studenti e prof. del Liceo Pedagogico e Scientifico di Ravanusa. Durante l'incontro sono intervenuti il Sindaco Dott. Armando Savarino e l'Avv. Angelo Monterosso, Assessore alla cultura del Comune di Ravanusa, la direttrice della Biblioteca comunale dott.ssa Lina Russo, la Preside dell'istituto giudici "Saetta e Livatino" Dott.ssa Maria Rita Basta, lo storico e saggista dott. Salvatore Aronica, autore del libro, il prof. Pietro Carmina e i signori Mariano Tricoli e Francesco Catania che hanno letto alcuni "pezzi" tratti da quest'opera che ci immerge Salvatore Aronica

Campobello di Licata (Ag) *** Via L. Giglia, 151 Tel. 0922 870071

Caffetteria Paninoteca Insalate Grigliate miste di carne e verdure

Specialità: carne di cavallo alla brace P.za Giovanni Paolo II Campobello di Licata

tra gli usi, i costumi ed i personaggi del passato di Ravanusa e che, anche attraverso delle foto , fanno rivivere ai lettori un passato che non bisogna dimenticare. Un passato di cui tutti si possono riappropriare spendendo soltanto 10,00 euro per acquistare il libro che è in vendita presso le edicole e le cartolerie di Ravanusa così come presso la sede de "Lu Papanzicu". La copertina del libro

Proviamo a... “Ereditare”! di Calogero Messana

Da bimbi, si sa, migliaia di immagini che scorrono attraverso la TV sono oggetto di fascino e di attrazione. E forse ognuno di noi, da piccolo, ha sognato almeno una volta di trovarsi dall'altra parte, protagonista di una pubblicità o telecronista di un TG. Ma poi con l'età, o a causa di impegni o altro, i desideri meno ambiti vengono messi da parte, senza più inseguirli. Quella che mi ha personalmente coinvolto non è stata un'esperienza frutto di un sogno o di un grandissimo desiderio, ma sicuramente scaturita dalla voglia di mettermi in gioco! Non capita tutti i giorni e non capita a tutti (da sx): Calogero Messana e Lillo Minacori di trovarsi davanti la tv e decidere di provarci come concorrente nel programma "L'eredità", condotto su RAI 1 da Carlo Conti. Così con un pizzico di buona volontà e spirito d'allegria si affrontano le proprie timidezze tentando di abbatterle. Non è semplice mantenere la calma e la sobrietà in quel mondo, nel mondo televisivo: per una persona non abituata, telecamere, luci e microfoni tutti intorno non sono l'ideale, ma al contrario aumentano l'inibizione e il nervosismo. E non è facile essere perfettamente naturale davanti a un conduttore del calibro di Carlo Conti che parla e che cerca di spronarti. Ricordavo di aver dimostrato abbastanza calma e tranquillità davanti alle telecamere, ma riguardando la puntata mi sono reso conto di aver sbagliato: ero pietrificato, un vero e proprio pezzo di legno! Tanto che a telefono molti mi hanno ribadito: "Non eri tu, in TV c'era un'altra persona". Passano i minuti in puntata e le probabilità di vittoria aumentano sempre di più a tal punto da far sognare. Ma per casi fortuiti e sfortuna si esce di scena. E' vero, si viene eliminati, ma le cose importanti sono quelle che restano e cioè emozioni, nuovi incontri e nuove esperienze. Certo, se ci fossero stati pure i soldi…! In compenso è rimasta la grande gioia di averci provato. Il mio consiglio è quello di tentare nella vita anche ciò che noi crediamo non si possa raggiungere anche per via delle in-clinazioni caratteriali. Tentar non nuoce! P.S.: un ringraziamento speciale a Lillo Minacori, il mio accompagnatore, che, controvoglia, nei difetti è stato troppo buono!


10

Anno XI - N° 122 Giugno 2012

Agenzia generale del Dott. Gioachino Angelo Calà

Www.ergoitalia.it Ti aspettiamo in via Cavallotti a Ravanusa ogni 2° domenica del mese

I tarocchi sono tanti... L'originale lo trovi solo da:

MAIDA Tabacchi Alimentari Via Aldo Moro, 60 Ravanusa (AG)

Per prenotazioni chiama lo 0922-880865

Agenzia di Ravanusa (AG): Corso della Repubblica, 175 - Tel. e Fax: 0922.881147 Cell. 338.2758713 - E.mail: cala.assicurazioni@libero.it Agenzia di Canicattì (AG): Via Regina Elena, 28 Tel. 0922.738614 - E.mail: cala.assicurazioni11@libero.it

RAVANUSA- Corso Garibaldi, 298 - Tel. e fax: 0922.874840


11

Anno XI - N° 122 Giugno 2012

Musica e Poesia protagoniste della 3^ Edizione de “L’altra metà del cielo” di Salvatore Ferrara

Una serata indimenticabile quella che ha avvolto di emozioni gli Salvatore Aronica, scrittore e ricercatore storico locale, che ha intervenuti presso la Sala Conferenze della Biblioteca comunale " parlato del suo libro "Canti popolari e proverbi siciliani". Tra il pubG. Zagarrio" di Ravanusa, il 24 maggio scorso, con le tante attese blico anche la giovanissima Clelia La Marca, campionessa propoesie dedicate alla donna… della 3^ Edizione del Premio di vinciale e 18^ ai "Giochi matematici del Mediterraneo" nazionali Poesia "L'altra metà del cielo", ideato da Filippo Casche si sono svolti a Palermo. A lei, Filippo Cassaro ha saro, patron della manifestazione ed editore del voluto dare un riconoscimento del giornale. Alla magiornale "Lu Papanzicu" di Ravanusa che, quest’annifestazione hanno voluto essere presenti anche il no, ha voluto dedicare il Premio di poesia alla niponeo Sindaco di Campobello, Giovanni Picone, il suo tina Eva che ha compiuto un anno lo scorso aprile. Assessore Santina Accascio e la dott.ssa Gisella SolUna kermesse talmente ambita da determinare dano, Capo settore della cultura del Comune di Rasempre il pienone. La serata presentata dallo stesso vanusa. Poiché le tre componenti della giuria per Filippo Cassaro, ben coadiuvato dalle simpatiche e ovvi motivi di distanza (abitano una a Reggelloi (Fi), brave campobellesi Katty Letizia e Miriam Picone, è una in quel di Milano e l'altra a Vittoria (RG), la presipartita subito al massimo con l'apertura musicle del dente, Annamaria Pecoraro, ha voluto essere preDuo Jazz formato dalla giovane sassofonista Ambra sente in modo virtuale alla manifestazione, facendo Mirisola accompagnata al piano dal padre Santino. I ascoltare un file sonoro per salutare concorrenti e due artisti riesini, tra una poesia e l'altra, si sono altpubblico presente in sala. Anche la dott.ssa Lina Rusernati con la splendida voce della cantante, anso, Direttrice della Biblioteca, ha voluto dare il suo ch'essa di Riesi, Desiree D'Amico, giovane promessa contributo alla manifestazione donando una sua della musica leggera dotata di una voce melodiosa. poesia su pergamena a tutte le donne presenti e una Ospiti della serata la poetessa Maria Grazia Falsone targa da parte dell’Amministrazione comunale a di Acireale, reduce da alcuni spettacoli televisivi, che (da sx): Ambra Mirisola, Filippo Filippo Cassaro. Cassaro e Desiree D'Amico ha magistralmente declamate alcune sue liriche, Le protagoniste assolute sono state, comunque, tutte una delle quali accompagnata dalla voce di Bole poesie vincitrici del Concorso e con loro, le poecelli; il poeta camastrese Pino Bruno Giordano, le cui liriche sono tesse e i poeti che, con le loro emozionanti e splendide liriche, state molto apprezzate. Gradita anche la presenza del prof. hanno saputo dare un tocco magico ala serata e il giusto riconoscimento alla donna e cioè… a "L'altra metà del cielo". Per la sezione femminile ha vinto la ravanusana Giusy D'Asaro con AUTOFFICINA "Inno alla donna"; seconda e terza classificate sono state rispettivamente la campobellese Enza Gruttad'Auria con "Donna di Tri* Personale altamente specializzato al vostro servizio! nacria" e Adele Catalano, di Trapani, con "Siamo la danza della * Prezzi scontati * Esecuzione imediata dei lavori terra". * Riparazioni Marmitte * Vendita pneumatici Per la sezione maschile si è affermato Mario Rizzo, di Ravanusa, * Ricarica Aria Condizionata con "Tu che sei donna"; al secondo posto Pietro Taormina, di Ravanusa - Via S. Di Giacomo, 6 (vicino Scuola Media) Sambuca di Sicilia, autore de "L'amore del poeta" mentre terzo si è Tel. 320 2190562 - 0922 880291 piazzato Ettore Ghelfi, di Canicattì, con "Ma tu sei mamma".

MARIO LIPARI

__________________________________________

___________________________________________ Lu Papanzicu ringrazia Jean Messana per gli omaggi floreali

SUPERMARKET di Anna Vizzì in Tedesco

Via Vitt. Veneto,48- Campobello di Licata (AG) Tel. 0922879320


Anno XI - N° 122 Giugno 2012

12

13

Anno XI - N° 122 Giugno 2012

Ecco le immagini della 3^ Edizione del Premio di Poesia "L'Altra metà del Cielo”

Lina Russo premia Pino Bruno Giordano Lina Russo dona una Targa a Filippo Cassaro

Parte del pubblico in sala

Gisella Soldano (a dx) premia Maria Grazia Falsone

La sassofonista Ambra Mirisola

Clelia La Marca premiata da Filippo Cassaro

La cantante Desiree D'Amico Lillo Lo Leggio (a dx) premia Santino e Ambra Mirisola

Servizio fotografico a cura di demetra.info e Foto Giuseppe Brucculeri

Pitruzzella Fabio

Consulente Assicurativo cell. 3336860336

Miriam Picone (a sx) e Katty Letizia

Mario Rizzo (1° classificato) premiato da Desiree D'Amico

Enza Gruttad'Auria (2^ classificata) premiata da Salvatore Balsano

Mutui - Prestiti personali Cessione Quinto Finanziamenti alle imprese a tasso agevolato Via Edison, 128 Campobello di Licata (AG) Fax: 0922/013114- email:fpitruzzella@inaag.net

AUTODEMOLIZIONI

Centro Autodemolizioni Commercio Rottami Ferrosi e non Ferrosi Ricambi Usati

CAMPOBELLO DI LICATA Via Marconi, 103 Tel. e Fax: 0922.879592 SOCCORSO STRADALE 24 h Cell. 338.7061711 Wwww.autodemolizionilamattina.i ee-mail: trasportilamattina@alice.it

Filippo Cassaro premia Desiree D'Amico

L'intervento di Salvatore Aronica

Rosalinda Nicotra (a dx) consegna il premio per Pietro Taormina (2° classificato)

Ettore Ghelfi (3° classificato) premiato dall'assessore di Campobello Santina Accascio

Giusy D'Asaro (1^ classificata) premiata dal sindaco di Campobello Giovanni Picone

Immagini filmate a cura di Giovanni di Caro


Anno XI - N° 122 Giugno 2012

12

13

Anno XI - N° 122 Giugno 2012

Ecco le immagini della 3^ Edizione del Premio di Poesia "L'Altra metà del Cielo”

Lina Russo premia Pino Bruno Giordano Lina Russo dona una Targa a Filippo Cassaro

Parte del pubblico in sala

Gisella Soldano (a dx) premia Maria Grazia Falsone

La sassofonista Ambra Mirisola

Clelia La Marca premiata da Filippo Cassaro

La cantante Desiree D'Amico Lillo Lo Leggio (a dx) premia Santino e Ambra Mirisola

Servizio fotografico a cura di demetra.info e Foto Giuseppe Brucculeri

Pitruzzella Fabio

Consulente Assicurativo cell. 3336860336

Miriam Picone (a sx) e Katty Letizia

Mario Rizzo (1° classificato) premiato da Desiree D'Amico

Enza Gruttad'Auria (2^ classificata) premiata da Salvatore Balsano

Mutui - Prestiti personali Cessione Quinto Finanziamenti alle imprese a tasso agevolato Via Edison, 128 Campobello di Licata (AG) Fax: 0922/013114- email:fpitruzzella@inaag.net

AUTODEMOLIZIONI

Centro Autodemolizioni Commercio Rottami Ferrosi e non Ferrosi Ricambi Usati

CAMPOBELLO DI LICATA Via Marconi, 103 Tel. e Fax: 0922.879592 SOCCORSO STRADALE 24 h Cell. 338.7061711 Wwww.autodemolizionilamattina.i ee-mail: trasportilamattina@alice.it

Filippo Cassaro premia Desiree D'Amico

L'intervento di Salvatore Aronica

Rosalinda Nicotra (a dx) consegna il premio per Pietro Taormina (2° classificato)

Ettore Ghelfi (3° classificato) premiato dall'assessore di Campobello Santina Accascio

Giusy D'Asaro (1^ classificata) premiata dal sindaco di Campobello Giovanni Picone

Immagini filmate a cura di Giovanni di Caro


14

Anno XI - N° 122 Giugno 2012

Notizie da Campobello

Azalee contro il cancro

Il 58° Anniversario di Sacerdozio di Padre Liborio Giordano festeggiato all' I.S.T.A.S di Giovanna Muratore

Al centro della foto, il neo sindaco di Campobello di Licata, posa nella Piazza Aldo Moro della “Città d’Arte” insieme al gruppo incaricato dall'AIRC, di vendere le azalee per la ricerca contro il cancro nella giornata del 13 maggio, Festa della mamma.

La vera pigrizia e’ alzarsi alle 6 del mattino per avere piu’ tempo a disposizione per non fare niente.

Il 25 Aprile del 1954 presso la Cattedrale di Agrigento, Mons. G. B. Peruzzo ordinava sacerdote Don Liborio Giordano. Lo stesso giorno, il neo parroco fa il suo ingresso a Campobello di Licata come cappellano nella Chiesa Madre con l'arPadre Giordano celebra la Messa ciprete con M. Cascio del suo anniversario Bosco. Qui rimane per 7 anni e nell'ottobre del vedì 26 aprile 2012, alla presen1961 gli viene affidata la par- za di Padre Angelo Burgio, misrocchia B. M. V. di Lourdes che sionario presso la parrocchia di dirige con umiltà e dedizione. Ismani (Tanzania), degli anziani Nel Dicembre del 2010 si tra- ospiti, degli operatori e degli sferisce presso la Casa di Riposo amici, si è celebrata una Santa della Cooperativa Sociale Messa per festeggiare il 58° anI.S.T.A.S di Campobello di Lic- niversario della ordinazione saata, ed è proprio qui che gio- cerdotale di Padre Liborio Gior-

Abbigliamento

ANTONIETTA GUELI Campobello di Licata (AG) - Via Vitt. Emanuele, 84 - Tel. 0922.878916

Il sac. Liborio Giordano da giovane

Tel. 0922 870223 - 333 3810 870 - 327 1513 905 P.zza Aldo Moro - Campobello di Licata

dano. Un traguardo sicuramente importante e un occasione per ripensare ed essere grati a chi nella semplicità e nell'umiltà, con il suo operato ha trasmesso e continua a trasmettere i valori umani e cristiani della vita. Auguri da noi tutti e un grazie al Signore affinché continui a dargli quella forza necessaria a guidare saggiamente e con fermezza la nostra piccola "comunità" rendendoci al tempo stesso degni di averlo per molti anni ancora in mezzo a noi. Auguri anche dalla redazione e direzione de Lu Papanzicu.

Vi aspettiamo su www.lupapanzicu.it

Tel/Fax 0922877857 Email: info@ceramichelonardo.it Wwww.ceramichelonardo.it Via Firenze, 234 - 92023 CAMPOBELLO DI LICATA (AG)


Anno XI - N째 122 Giugno 2012

15


16

Anno XI - N° 122 Giugno 2012

Notizie da Campobello

Amministrative 2012: risultati, Consiglieri eletti e Assessori nominati di Rosalinda Nicotra Questi i risultati delle amministrative 2012 svolte a Campobello di Licata. Vince le elezioni il Candidato Giovanni Picone con 3.157 voti di preferenza e il 52,55%. Le liste a lui collegate hanno ottenuto: MPA 793 voti - Noi per Campobello 736 voti - Libertà e Autonomia con 848 voti e il PD con 1230 voti e il 18,69. La sua coalizione ha quindi ottenuto 3.607 voti e il 54,82%. I Consiglieri Comunali eletti per la maggioranza: < ListaMpA: Intorre Angelo Gianluigi con 173 voti - Gammacurta Salvatore con 123 voti e Gentile Gioachino con 97 voti. Poiché Angelo Intorre è stato nominato assessore, al suo posto subentrerà Marcello Terranova, primo dei non eletti. < Lista Noi per Campobello: Grova Calogero con 202 voti e D'Angelo Arcangelo con 99 voti; < Lista Libertà e Autonomia: Vinci

Giuseppe con 206 voti - Accascio Santa Rita con 139 voti e Ilardo Giovanni con 102 voti di preferenza; < Lista PD: Sferrazza Giuseppe con 177 voti - Tascarella Domenico con 121 voti Falsone Giovanni con 120 voti e Carletto Francesco con 109. I Consiglieri eletti dell'opposizione: < Lista Autonomisti forti e liberi: Terranova Francesco con 129 voti; < Lista UDC: Nigro Giovanni con 147 voti; < Lista Patto per il territorio: Lombardi Giuseppe con 258 voti - Farruggio Amedeo con 145 voti e Ragusa Gaetano con 88 voti; < Lista Campobello Libera: Incardona Francesco con 143 voti e La Greca Angelo con 140 voti; < Lista PDL: Santamaria Luigi con 135 voti. Questi gli Assessori che affiancheranno il

sindaco Picone: Angelo Intorre (Mpa) che sarò il vice sindaco, Giuseppe Sferrazza e Calogero Lombardo (PD) e Santa Rita Accascio (Libertà e Autonomia). Vito Terrana, che era stato indicato tra gli assessori in prima battuta, rimarrà in carica alla provincia di Agrigento dove ricopre il ruolo di assessore ai Lavori pubblici, in quota Mpa.

In ricordo del giudice Giovanni Falcone di Rosetta Romano

Cafè Alessandra di Pasquale Pisciotta

Panineria, Gelateria Tavola cald a

Via Umberto I ,49 - tel. 0922.870249 Campobello di Licata (AG)

Nell'ambito del progetto QLT ed in occasione del ventesimo anniversario della strage di Capaci, il 23 maggio, alle ore 9, al centro polivalente di Campobello di Licata, ha avuto luogo una manifestazione per ricordare il giudice Giovanni Falcone. Ad essa, in mattinata, hanno partecipato scuole, istituzioni, associazioni e cittadini. In tale occasione Rosario Ragusa ha letto brani sulla mafia e contro la mafia. Alle ore 13, insieme in un corteo, si sono recati in Piazza XX Settembre per deporre corone di fiori e leggere i lavori che gli alunni avevano preparato per l'occasione. Nel pomeriggio saluto dei sindaci di Campobello e Ravanusa, ai quali è stata donata una targa-ricordo. Ha moderato l'incontro il giornalista Carmelo Vella.


17

Anno XI - N° 122 Giugno 2012

Notizie da Campobello

Giovanni Picone è il nuovo Sindaco e con lui ridotte anche le indennità di carica di Filippo Cassaro

Il centrosinistra si è "riappropriato" del municipio di Campobello di Licata. Dopo la sfiducia al sindaco Michele Termini ex esponente del Pdl, eletto nel 2009 dopo 50 anni di "dominazione" comunista con Calogero Gueli, adesso l'asse Partito democratico Movimento per l'Autonomia ha riconquistato la piazza principale. Il nuovo sindaco è Giovanni Picone, 40 anni, consulente del lavoro, sposato e padre di 2 bambine. Il motto della campagna elettorale del neo sindaco è stato "Campobello prima di tutto". Sostenuto dalle liste Pd, Mpa, Noi per Campobello e Autonomia e libertà ha presentato un programma - progetto per la città e per i cittadini, semplice ed attuabile, costruito con la consapevolezza della crisi socio-economica globale e locale e sulla sostenibilità della realtà del Comune che in passato è stato sciolto per mafia ed ora si trova alle prese con le ristrette finanziarie ed i capestri del Patto di stabilità. Un programma basato su una progettualità organizzata per gestire l'azione amministrativa con ordinarietà, senza arrivare a stati di urgenza che portano a scavalcare le regole.

Ora che la tensione e l'ansia di lunedì 7 maggio sono passati, è pronto a dare il massimo di se stesso, con tutto il suo team, per "risvegliare" la sua cittadina con l'incommensurabile Giovanni Picone esulta tra Vito Terrana e Calogero Lombardo determinazione di fare bene. Il suo risveglio all'indomani del risultato è ricopre il ruolo di assessore ai Lavori pubblici, stato sicuramente rilassato dopo le scene di in quota Mpa. trionfo, auguri, baci, pacche sulle spalle e lo La giunta riunitasi per la prima volta il 15 spettacolo dei fuochi di artificio andati in maggio scorso, ha deliberato la riduzione scena la sera della sua vittoria. Dopo il suo del 20% delle indennità spettanti al Sindaco giuramento, il Sindaco Giovanni Picone ha e agli Assessori. “In un clima di grave crisi nominato i 4 assessori che lo affiancheran- economica in cui si chiedono forti sacrifici no nella sua azione politica: Angelo Intorre alle famiglie, abbiamo voluto dare un sedell'MPA che ricoprirà anche la carica di gnale di austerità. Era giusto dare un seVicesindaco, Santina Accascio dell'MPA, gnale forte della nuova direzione imbocGiuseppe Sferrazza e Calogero Lombardo cata dal Comune di Campobello di Lidel PD. Vito Terrana, che era stato indicato cata." Ha dichiarato il Sindaco Gianni Pitra gli assessori in prima battuta, rimarrà in cone. carica alla provincia di Agrigento dove

106.00 Mhz

Ogni domenica alle ore 9,00 ricotta calda con siero

di Santamaria Christian

Tel. 0922 876149 – sms line 333/2498304

PATRONATO

Calzature per bambini Responsabile: Francesco Carletto

e-mail: epascampobello@alice.it

Campobello di Licata (AG) Corso Vitt. Emanuele, 206

Via Michelangelo - CAMPOBELLO DI LICATA (AG) Tel/Fax 0922 883553 - Cell. 338 8752785

Bar Minerva di Sferrazza & Burgio

Campobello di Licata (AG)- Piazza Marconi, 1


16 18

Anno XI - N° 122 Giugno 2012

Notizie da Campobello

Intervista a Lillo Lo Leggio Consigliere provinciale del PDL di Filippo Cassaro Consigliere Lo Leggio,Campobello di Licata ha il nuovo sindaco. Cosa vuol dire al primo cittadino Giovanni Picone ? Colgo, innanzitutto, l'occasione per porgere un saluto ai lettori di Lu Papanzicu. Al Sindaco Giovanni Picone faccio gli auguri affinchè possa espletare il suo mandato con la serenità e l'equilibrio che lo contraddistingue. Da cittadino spero che riesca a coinvolgere nella sua azione tutte le forze sane della nostra comunità e per fare ciò occorre guardare oltre il palazzo, la giunta ed il consiglio comunale. I problemi di Campobello sono tanti e sono stati aggravati dall'inerzia amministrativa degli anni precedenti. Per recuperare in fretta bisognerà avere grande capacità d'ascolto, rimuovere inutili arroccamenti, non far ricorso al pericoloso manuale Cencelli e guardare soprattutto alle competenze e non alle appartenenze. Solo così potrà garantire, nel più breve tempo possibile, il ritorno della Città alla partecipazione e, quindi,

alla Politica. e, quindi, “qualcuno” dovrebbe chiedere Consigliere Lo Leggio, il Pdl a Campobello scusa a tutti i cittadini per la caduta di stile e è all'opposizione. Può esprimerci il Suo gli eccessi nei toni. Ma la campagna eletpensiero sulla campagna elettorale e sul torale è finita e dobbiamo lasciarcela alle risultato conseguito dal Suo partito? spalle con tutte le sue fisiologiche scorie. Ho avuto modo di dire in Per quanto riguarda il Pdl, mi altre occasioni che questa sento di dire che in generale campagna elettorale non bisogna fare autocritica, è stata delle più esaltanti. A ma in particolare dovrebcausa dell'interruzione bero farla i dirigenti locali per traumatica del Consiglio non aver interpretato il ruolo comunale, è andata di una formazione politica avanti con toni dimessi e alla luce della nuova legge soltanto nell'ultima settimaelettorale che, purtroppo, na si è respirata aria di vera non consentendo il turno di campagna elettorale. ballottaggio non permette Per quel che mi riguarda facili avventure solitarie. l'unica nota stonata, per Pertanto il Pdl con l'unico Lillo Lo Leggio nulla attinente con la politiconsigliere comunale eletca, è stata rappresentata, to, si colloca all'opposizione dalla dolosa preordinazione e dall'inter- della maggioranza consiliare PD-MPA che è vento maldestro ascoltato dai campobel- stata premiata dalle urne, ma giudicherà lesi in occasione dell'ultimo comizio con- l'ope-rato dell'Amministrazione Picone caso clusivo della cam- per caso e nell'esclusivo interesse dei citpagna elettorale. Sia- tadini di Campobello di Licata. mo rimasti tutti basiti dalle parole proferite

Queste le deleghe per gli Assessori

Il Sindaco di Campobello di torre: Lavori pubblici, Urba-

Licata Gianni Picone, con proprio decreto ha reso pubbliche le deleghe ai neo assessori: Santa Rita Accascio: Famiglia, Politiche sociali, Volontariato e Associazionismo, Politiche per l'Integrazione. Edilizia scolastica, Protezione civile; Angelo In-

nistica, Politiche sanitarie; Calogero Lombardo: Bilancio. Tributi, Acqua, Cultura, Attività Istituzionali; Giuseppe Sferrazza: Politiche del lavoro, Artigianato, Commercio, Attività Produttive, Rifiuti, Sport.

Produzione Propria

Panificio

Cartolibreria “ Don Bosco” Specialità: Panettoni - Colombe Pane Casareccio Pasta Fresca

Pasticceria

Tavola Calda

Via Cavour, 233 - Tel. O922.877271 CAMPOBELLIO DI LICATA

di Caizza & C.

Campobello di Licata, Via G. Cascino, 20 tel. 0922 870.160


19

Anno XI - N° 122 Giugno 2012

Il "grande fratello" controlla la città con 60 telecamere Canicattì: Dal 25 maggio sono entrate in funzione le 60 telecamere che renderanno più sicura la città, poiché sorveglieranno Canicattì 24 ore su 24. I tecnici, che hanno assicurato un raggio d'azione di 360°, sono sicuri che saranno in grado di registrare nel dettaglio eventuali crimini. Ad aggiudicarsi l'appalto di videosorveglianza cittadina è stata una ditta di Perugia che, oltre a fornire le telecamere, si è occupata dell'istallazione ed ha garantito la manutenzione delle stesse. La loro centrale operativa, si trova nell'attuale sede dei vigili urbani, in contrada Carlino. Una serie di monitor e di hard disk registrano tutti i movimenti dei cittadini che circolano entro il raggio d'azione delle telecamere. Naturalmente i filmati saranno visionati solamente in caso di effettiva necessità e previa richiesta scritta da parte degli organi di polizia. L'amministrazione comunale, tenendo conto delle disposizioni in materia di privacy, ha provveduto ad istallare i cartelli per avvisare i passanti e gli automobilisti che le aree in cui stanno circolando sono video sorvegliate. Queste le zone in cui si trovano le telecamere: tutti gli ingressi cittadini, via Cesare Battisti, corso Umberto, piazza San Diego, zona centrale di via Regina Margherita, largo Aosta, viale della Vittoria e le zone interne della villa comunale. Qui, poiché in passato si sono registrati diversi episodi di vandalismo ai danni dei giochi per bambini e dei sedili pubblici, l'amministrazione comunale potrebbe decidere di potenziare tale servizio. Dopo l'istallazione degli apparecchi di sorveglianza, avvenuta già da diversi mesi, gli episodi di vandalismo ai danni di autovetture sembrano essere in netto calo. Se i fondi a disposizione dell'Ente pubblico saranno sufficienti, nei mesi prossimi, potrebbe essere bandita una nuova gara d'appalto per estendere il servizio anche nelle zone tutt'ora scoperte del centro storico compreso il quartiere di Borgalino, in cui gli episodi di microcriminalità non mancano.

Cell. 339.3222289 e.mail: info@omars.it

di SCIASCIA CALOGERO

RICAMBI PER MACCHINE AGRICOLE

Largo Martiti di Modena, 47 - Tel. 0922.877961 CAMPOBELLO DI LICATA (AG)

ino Corred ne Scarpi

Via Garibaldi,6 Tel. 0922/877279 Campobello di Licata

Caccia agli evasori:

La Guardia di Finanza scopre 24 evasori totali per un importo di 21 milioni di euro di Paolo Picone

Agrigento: Da gennaio ad aprile di questo anno, nell'intera provincia di Agrigento, sono stati scoperti dalle Fiamme Gialle 24 evasori totali, "fantasmi" sconosciuti al Fisco che operavano in diversi settori economici in totale spregio di tutti gli obblighi tributari. Diverse le attività interessate: a partire dalle costruzioni e dalla vendita di materiale edile, non sono mancati nel novero anche il medico pediatra di Agrigento, il produttore di frutta e di ortaggi di Palma di Montechiaro), il commerciante di computer, software ed attrezzature per ufficio di Porto Empedocle ed il promotore finanziario di Ribera o anche la parrucchiera che operava all'interno della propria abitazione a Canicattì. Nel dettaglio, oltre a queste ditte individuali è stata anche scoperta una s.r.l. di Cammarata, che ha sottratto al fisco più di 10 milioni di Euro di ricavi ed 1,5 milioni di Euro di I.V.A., non presentando nessuna dichiarazione dei redditi per gli anni d'imposta 2008, 2009 e 2010. Nei confronti degli amministratori della società, oltre alla denuncia penale è scattata la proposta di sequestro di beni ai fini amministrativi. Sono state inoltre smascherati un agriturismo nel territorio del comune di

Casteltermini e diverse imprese clandestine nel settore della vendita e riparazione di autoveicoli site in tutto il territorio agrigentino. Complessivamente, i redditi che erano stati nascosti hanno superato i 21 milioni di euro; sono stati, inoltre, recuperati più di 4 milioni e mezzo di I.V.A., denunciate a piede libero 36 persone, ed è stato proposto alla Magistratura competente il sequestro complessivo di beni per quasi 3 milioni di euro. È stato inoltre accertato che alcuni degli evasori totali scoperti realizzavano le frodi attraverso l'emissione di fatture per operazioni inesistenti, per un valore complessivo di oltre 12 milioni di euro (comprensivo di I.V.A.). Il contrasto all'evasione fiscale, in tutte le sue manifestazioni, dunque, si conferma come uno degli obiettivi principali della Guardia di Finanza, per la realizzazione di migliori condizioni di equità sociale, presupposto indispensabile di ogni progetto di sviluppo dei territori. Sono ormai chiari a tutti, infatti, gli effetti causati da chi si ostina a rimanere totalmente ignoto al Fisco fruendo tuttavia di servizi che restano a carico dell'intera collettività che paga regolarmente le imposte.

di Rosalia Garlisi

Mobili, Arredamento, Complementi da giardino, Tessile, Liste nozze Via Germania,48 -Tel. 0922.832381 - Canicattì (AG)


20

Anno XI - N° 122 Giugno 2012

Rubrica legale a cura dell’avv. Irene Di Dio

Stop ai pettegolezzi in ufficio! Con una decisione articolata la Cassazione interviene significativamente sul tema della privacy in ufficio stabilendo limiti rilevanti alla diffusione di notizie sui rapporti personali tra colleghi. Infatti, con la sentenza 2 dicembre 2011, n. 44940 la quinta sezione penale afferma che la persona che per rancore diffonde tali tipi di notizie commette il reato di diffamazione, violando, inoltre, la privacy dell'interessato. Nel caso di specie un cliente di una banca, interessato ad un'impiegata, dopo aver ricevuto un sms anonimo che lo avvertiva del fatto che la donna usciva con un suo collega sposato, assume un investigatore privato per accertare l'identità dell'autore del messaggio. Il cliente e la titolare dell'agenzia vengono condannati dal Tribunale di Torino per i reati di acquisizione e raccolta illecita di dati sensibili nonché acquisizione e comunicazione di dati personali relativi alla vita privata e alla sfera sessuale dell'impiegata, cagionandole nocumento; inoltre, il solo cliente veniva condannato anche per diffamazione aggravata. La Corte di appello di Torino conferma la sentenza di primo grado, provocando il ricorso per cassazione dei due imputati. I due imputati hanno violato la privacy della persona offesa in quanto hanno esercitato abusivamente controlli sulla stessa, avendole carpito informazioni sulla sua vita privata ed avendo diffuso tali informazioni presso terzi, causando nocumento all'impiegata. Non si può dimenticare, infatti, che il trattamento dei dati personali, effettuato da un soggetto privato per fini esclu-

sivamente personali è soggetto alle disposizioni della normativa sulla privacy, tanto se i dati siano destinati a una comunicazione sistematica, quanto se siano destinati alla diffusione, essendo, in tal caso, necessario il consenso dell'interessato. Ciò che non si è verificato nel caso de quo. Infine, per quanto riguarda il reato di diffamazione la Cassazione ribadisce che la diffusione, all'interno del ristretto ambito lavorativo, della notizia dell'esistenza di una relazione, sentimentale e sessuale, clandestina tra due impiegati può avere natura diffamatoria, specie se uno dei due è sposato, perché, benché la relazione adulterina sia attribuibile solo all'uomo spostato, la riprovazione sociale colpisce solitamente entrambi i partner, e la notizia viene fatta oggetto di malevolo pettegolezzo. In ogni caso, il fatto che uno dei due abbia voluto mantenere segreta la relazione con il collega, costituisce controprova del fatto che entrambi si sarebbero ritenuti danneggiati (anche sul piano della reputazione) dalla diffusione della notizia, come si è verificato nel caso di specie. Quanto al preteso sussistere della scriminante del diritto di critica, la Cassazione rileva la completa assenza del requisito di rilevanza sociale delle notizie che il cliente aveva diffusone nell'ambiente lavorativo dell'impiegata. Da qui la decisione dei giudici di rigettare i ricorsi e condannare i ricorrenti, singolarmente, al pagamento delle spese processuali, e, in solido, alla rifusione alla parte civile delle spese sostenute nel giudizio.

LU PAPANZICU E’ SU FACEBOOK

Conclusi con il "1°Music & Love Festival" gli eventi all'Oratorio di Miriam Messana Canicattì: Si sono concluse sabato 19 Maggio con il "1°Music & Love Festival", in un’atmosfera festosa e con il teatro gremito di spettatori. La prima edizione del festival è stata vinta ex equo dalle band "8Th Note" e "Souls Storm". Entrambi i gruppi musicali realizzeranno un video clip musicale in uno studio di registrazione professionale. Il Festival che è stato presentato con verve e bravura da Bernardo Napoli ha avuto tra i componenti della giuria Salvo Romano, voce e leader de I Teppisti dei Sogni. Gli eventi di aggregazione sociale, culturale e spirituale giovanile, che dal mese di ottobre 2011 fino al mese di maggio 2012 si sono svolti settimanalmente presso il teatro "Don Bosco" collocato presso l'Oratorio salesiano di Canicattì hanno registrato un ottimo successo. Anche questo ultimo evento, come tutti quelli che lo hanno preceduto presso l'Oratorio, sono stati organizzati dal Movimento Cattolico Giovanile "I Seguaci di Maria", fondato dal cantautore Sal Marchese che, per la loro riuscita, ha potuto contare solo del sostegno di sponsor e benefattori.

Bar Roma di Ciotta Luca e Rizzo Enzo snc

Via Cavour, 153/155 - Campobello di Licata (AG)

CONFEDERAZIONE ITALIANA AGRICOLTORI Sezione di Campobello di Licata (AG) - Via Napoli, 22 Tel. 0922878251 - Cell. 3356234026 Responsabile: Calogero Romano e-mail: ciacampobello@tiscali.it


21

Anno XI - N° 122 Giugno 2012

Le nuove frontiere della Medicina: Il benessere della persona

Intervista al Dott. Luigi Raia, medico nutrizionista (seconda parte)

a cura di Annamaria Pecoraro Il mese scorso, alla fine della prima parte della Sua intervista ha La volta scorsa, a proposito delle diete ho affermato che esse concluso con queste parole: "…Il nostro grano ci salverà…". Può spiegarci meglio questa affermazione? Certamente. Per almeno 10.000 anni , eliminando gli ultimi 50 anni, per i popoli della zona del bacino del Mediterraneo (e noi siamo al centro di esso), il grano è stato il loro alimento fondamentale. Infatti oltre a nutrire in maniera corretta e bilanciata tali popoli, è stato l'artefice dello sviluppo di tutte le civiltà del bacino corri il rischio del Mediterraneo perché è un alimento completo di proteine, zuccheri, minerali e vitamine. Non solo, il grano è anche un alimento che si consuma facilmente ed è facilmente trasportabile. Ma perché proprio gli ultimi 50 anni? Perché praticamente solo e soltanto per motivi strettamente collegati alla industria, abbiamo "denudato il re" e adesso ne piangiamo tutte le conseguenze: obesità, ipertensione, diabete, malattie cardiovascolari e della tiroide, intolleranze alimentari, celiacismo etc… Esse sono tutte figlie del "re denudato" e, in questi ultimi 50 anni, chi è proposto al nostro benessere e alla nostra salute, invece di conservare il "re", ha permesso e permette di nutrirci con: coloranti, addensanti, edulcoranti, maltodestrine e grassi vegetali. Quest'ultimo è un semplice olio di colza che di per sé è ipercolerosterolemizzante. Infatti alle aziende viene consentito di utilizzarlo per produrre fette biscottate, cracker, brioscine e via dicendo. Ma allora le diete di oggi che sono figlie di questa nutrizione fanno male? A.I.S.

AGENZIA IMMOBILIARE SICILIANA

Mediazione Immobiliare

COMPRAVENDITA - FABBRICATI E TERRENI - LOCAZIONI PERIZIE E STIME - VISURE NOTARILI E CATASTALI

Mediazione Creditizia

FEDERAZIONE ITALIANA AGENTI IMMOBILIARI PROFESSIONALI

Via Cavour, 265- Campobello di Licata (AG) Tel. 0922 883767 Cell. 333 2203501 www.immobiliaresiciliana.it

PRESTITI PERSONALI FINANZIAMENTI MUTUI -

8

Bar Sharon

Pizzeria Spaghetteria Gelateria Via Olimpica

92029 Ravanusa

Cell.: 338 4668803 info@barsharon.it www.barsharon.it

rappresentano la più grande bufala della medicina e i motivi sono tanti. Fare dieta rappresenta di per se una privazione mentre per noi l'alimentazione rappresenta il salvataggio della specie. Il primitivo centro di controllo della nutrizione si trova nel cosiddetto telencefalo. Esso è la parte più antica del nostro cervello che, vedi caso, è identico in tutti gli animali. Faccio un esempio: Le mie caprette quando vanno a brucare l'erba scelgono tra le di stare bene. tante quella che più gradiscono e sappiamo tutti che ad insegnarglielo non è stato nessun professore.... ma quello che comunemente noi chiamiamo istinto che li guida in questa scelta. Questo perché la loro memoria genetica li porta a distinguere le diverse varietà e le loro caratteristiche. E come succede tutto ciò? Come ho già detto la volta scorsa, ogni unità biologica è costituita da materia=energia=informazione che il nostro corpo utilizza per i propri fini energetici e plastici. Il più grande errore della medicina moderna è quello di entrare in conflitto con questi sistemi che vanno salvaguardati e non, come più spesso succede, alterati. In effetti 50 anni fa le diete non esistevano e nessuno si sognava di farle …forse perché si moriva di fame? Questa affermazione è quella che mi fanno tutti! E' sicuramente vero che in quegli anni il nostro popolo viveva nella restrizione più completa e che il lavoro dei nostri progenitori serviva solo a nutrirli. E' però incontrovertibile che centinaia di migliaia di braccianti agricoli in Sicilia lavoravano a mietere il grano dalla mattina alla sera per 4 lunghi mesi all'anno alimentandosi soltanto con mezzo chilo di pane, un po' di formaggio, cipolla, olive a altri alimenti "poveri". Le ricordo che a fine '800 un ispettore del nord, mandato dal re per osservare i vari tumulti popolari in Sicilia, nella sua relazione finale scriveva "Non capisco perché si lamentano visto che stanno tutti bene mentre da noi si muore di pellagra". Infatti sappiamo che la nostra gente, in quegli anni, moriva solo a causa di malattie infettive e non certamente per malattie legate al metabolismo. (Continua)

P.zza Indipendenza, 14 Canicattì (Ag) Tel. e Fax 0922 85 41 99 s.m.s. 388 8951694 Piazza XX Settembre, 10-12 Campobello di Licata (AG) Tel. 0922878588 Cell. 3336117135-3275621111


23

Anno XI - N° 122 Giugno 2012

La ragazza del Mese... Giugno Nome: Sarah Vaccaro Età: 23 Nazionalità: Italiana Dove vivi: a Naro Dove ti piacerebbe vivere: Francia o Giappone Professione: commessa presso negozio di abbigliamento Aspirazione: vivere una vita felice e sentirmi realizzata sia dal punto di vista lavorativo che sentimentale I valori per te più importanti: innanzi tutto la famiglia, perché rappresenta in sé per sé il senso della vita, che ci accompagna fin da piccoli e ci aiuta ad inserirci nella vita sociale per poi in futuro costruirne una tutta nostra; in seguito l'amicizia e quando parlo di amicizia intendo quella sincera, quella che ti porti dietro da una vita, con cui condividi tutto, che a volte è anche difficile da trovare , ma se la si trova è una cosa meravigliosa; infine l'amore sia verso il partner ma anche verso la famiglia e i figli che penso siano il dono più bello Cosa ti piace di più di te: il fatto che io sorrida sempre alla vita, la voglia e il modo che ho di confrontarmi con gli altri e le mie capacità di saper ascoltare e aiutare il prossimo Cosa ti vorresti rifare: niente, mi apprezzo per come sono: i difetti servono ad accentuare l'unicità della persona Non rinunceresti mai a: ballare, che è la mia più grande passione, perché ballare per me è come volare, ed alla musica che non solo è la miglior com-

pagna ma contribuisce a questa mia passione I tuoi pregi: sincera, sensibile, dolce, solare, simpatica e sognatrice I tuoi difetti: testarda, disordinata, ingenua, a volte egoista Per conquistarti un uomo deve: saper dosare il dolce e l'amaro, deve sorprendermi, mi deve saper prendere e deve saper distinguersi dalla massa 5 aggettivi per descrivere il tuo uomo ideale: deve amare la vita in tutte le sue sfaccettature, essere pieno di vitalità, deve farmi sorridere, in parte deve essere romantico e ottimista e se ama ballare e viaggiare penso sia l'uomo perfetto Il tuo sogno nel cassetto: sin da piccola i miei sogni nel cassetto sono stati sempre due: il primo diventare una ballerina professionista; il secondo trovare il principe azzurro, ma credo che siano entrambi dei sogni realizzabili in parte, per questo mi accontento e sono felice lo stesso La tua citazione preferita: Impara a volerti bene, a prenderti cura di te stesso e principalmente a voler bene a chi ti vuole bene. Il segreto non è prendersi cura delle farfalle, ma prendersi cura del giardino, affinché le farfalle vengano a te. Alla fine troverai non chi stavi cercando, ma chi stava cercando te. (Mario Quintana) Il tuo motto preferito: Vivi ogni giorno come se fosse l'ultimo perché oggi ci siamo, domani non si sa

h a r a S

Anno 2012 (in sede)

ona Estate Bu

15 gennaio 19 febbraio 18 marzo 15 aprile 29 aprile 20 maggio 17 giugno

15 luglio 19 agosto 16 settembre 30 settembre 21 ottobre 18 novembre 16 dicembre

con Lu Papanzicu Mensile fondato da Filippo Cassaro - Anno XI - N° 122 Giugno 2012 Registraz. Tribunale di Agrigento - Registro stampa n. 246 del 23/01/03 Direttore ed Editore: Filippo Cassaro - Vice Direttore: Rosalinda Nicotra Direttore Responsabile: Carmelo Vella - Correzione bozze: Giulia Ciotta Realizzazione grafica: Arianna Fontana - Responsabile sito internet: Piero Romano - Stampa: Sanfilippo Arti grafiche s.r.l.- Naro (AG) Direzione e Ammistrazione: Via del Saraceno, 2 - 92029 Ravanusa (Ag) - Tel. 328.0222019 / E-mail: lupapanzicu@yahoo.it - www.lupapanzicu.it Contributi annui per ricevere a casa il giornale. Ravanusa e Campobello Ä 20,00 - altri paesi Ä 30,00 - Estero Ä 50,00 - Sostenitori Ä 50,00 - Arretrati Ä 5,00 Inviare con C.C. Postale N° 61128914 intestato a: Filippo Cassaro - Via del Saraceno, 2 - Ravanusa (Ag) o anche vaglia postale. L’Editore per garantire al massimo l’obiettività dell’informazione, lascia ampia libertà di trattazione ai suoi collaboratori, anche se non sempre ne può condividere le opinioni. La responsabilità degli articoli e delle lettere pubblicate è dei singoli autori - La collaborazione al giornale è gratuita. Chiuso il 27 Maggio2012


24

Anno XI - N° 122 Giugno 2012

Ravanusa: Il 4 maggio, per la gioia di papà Salvatore Orlando e mamma Roberta Capobianco, è nato Calogero Orlando, auguri da tutti i nonni, dagli zii e dalla redazione.

Cremona: Il 16 giugno, Gregorio Messinese compie 2 anni. Auguri dai genitori Domenico e Annalisa Patti e da Ravanusa con tanto affetto, i nonni paterni Gregorio e Anna Leone, gli zii Rosario,Rosetta, Giuseppe e Fifetta, e i cugini Chiara e Ilaria gli augurano un mondo di bene.

Esperienza trentennale

Notizie Liete Campobello: La signora Brunetto Crocifissa il 4 giugno compie 95 anni. Dalla figlia Fina Lo Coco, dal genero Gaetano Farruggello, dai nipoti e pronipoti, gli auguri più affettuosi con l'augurio che possa trascorrere ancora tanti anni di vita serena.

Laurea

Esame della vista gratuito

Vasto assortimento vista e sole delle migliori marche Canicattì: via Carlo Alberto, 63 Campobello di Licata: Via Trieste, 2 - Tel. 0922 877444

Palermo: Il 27 aprile scorso, presso l'Università degli Studi di Palermo, Gianluca Ciuni si è laureato a pieni voti in "Tecniche della Prevenzione nell'Ambiente e nei Luoghi di Lavoro". Al neo Dottore, che dedica questa “sudata” e voluta laurea al padre Giuseppe, scomparso 15 anni fa, gli auguri della mamma, dei fratelli, dei parenti e degli amici.


Lu Papanzicu, Anno XI - n. 122 - Giugno 2012