Issuu on Google+

Anno 15 Numero 3

I.T.C. LUNARDI - BS

Dicembre 2006

Eccolo come ogni anno. Porta con sè regali, emozioni che riportano all’infanzia, allo stupore per l’albero, per le luci, per la notte. E’ chiamato festa della famiglia, della convivialità. Ma tutto questo è solo il vestito esterno il bozzolo che avvolge una realtà ben più grande e significativa. Allora il rischio è proprio quello di fermarsi alla superficie, di accontentarsi dell’esteriorità, dello stereotipo: la luce, l’albero, la festa.

L’invito in questo Natale è quello di andare oltre, perfino oltre quel bambino deposto in una mangiatoia che fa tanta tenerezza e arrivare al centro che si chiama SALVEZZA. Oggi più che mai abbiamo bisogno di salvezza e la salvezza non ce la diamo da soli, ci viene donata dall’alto. Non la troviamo nei mercatini, non la troviamo nel pacco sotto l’albero e nemmeno nel panettone che appare sulla mensa. La salvezza non è barattabile nemmeno con un giorno di bontà e generosità. Salvezza è termine duro, forte, definitivo.

Ha dentro il “per sempre” che per un verso ci attira e per un altro ci fa paura. Bisogna crescere, prima o poi bisogna diventare grandi e quando si è grandi la salvezza si sposta dalla periferia al centro della vita. Il Natale, questo Natale, potrebbe allora avere un significato nuovo perchè capace di rinnovarci: mettere la salvezza al centro. Trovare il Centro, puntare al Centro, a quello che conta veramente, a quello che salva veramente.

E’ questo il nostro difficile augurio in questo facile Natale che viene. La Redazione IN QUESTO NUMERO: Altrove pag. 2 Il nuovo esame pag. 3 Bullismo pag. 4 Finalmente Natale pag. 5 Oroscopo pag. 7 Regione per regione pag. 8 Giovani e politica pag.13 Movies pag.14 Calcio Lunardi pag.16 Game Mania pag.17 Manga pag.19 Messaggi pag.21 Pianeta musica pag.22


2

LUNARFOLLIE

ALTRO-

REDAZIONE 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9. 10. 11. 12. 13. 14. 15. 16. 17. 18. 19. 20. 21. 22. 23. 24. 25. 26. 27. 28. 29. 30. 31. 32. 33. 34. 35. 36. 37. 38. 39. 40. 41. 42. 43. 44. 45. 46. 47. 48. 49. 50.

Addis Federica Amores Fatima Beccalossi Daniela Bertoletti Simona Bertoloni F. Bettoni Alice Bono Daniela Bosio Manola Broglio Matteo Carlotti Luca Casella Sara Colosio Marta Cerioli Brenda Chiariello Donato Daldoss Paola Duina Lucia Fostini Elisa Faienza Gaetano Frialdi Jerrica Falappi Ale Gandini Marzio Garletti Jessica Greco Giada Guerreschi Lidia Guardoni Cristina Grazioli Giorgio Glisenti Laura Grama Ioana Gloria Veronica Krylova Daria Maggiori Gloria Mancini Jessica Marai Simone Martinazzoli Lino Mattei Giuseppe Muhic’ Mirela Pasinetti Monica Pasini Beatrice Pellegrino Roberta Portunato Mattia Prati Nicholas Quaresmini Francesca Spaziani Sharon Simoni Lorinda Ussoli Stefania Valcamonico Marika Vallio Mirco Verzeletti Simone Viviani Laura Quinzanini Luana

5F 3L 4G 3A 3B 3A 3B 2N 3D 3B 3B 2N 3L 3C 5F 3B 3F 3A 5M 5F 4B 1E 3A 3A 3H 1E 5F 5H 1O 2N 3D 3B 3B 5F 3D 3A 1D 4A 4A 3B 3B 3A 2H 3D 3B 3B 5F 2N

Lunarfollie viene pensato, prodotto, stampato e distribuito presso il CIMP dell’ ITC LUNARDI, via Riccobelli 47 - 25125 Brescia Tel. 030/2009508/9/0

"II vero Desiderio è quello che il Desiderato non sazia ma rende più profondo. È bontà. Non si riferisce a una patria o a una pienezza perdute, non è la malattia del ritorno e neppure nostalgia. È la mancanza nell'essere che già è in modo compiuto e a cui non manca nulla". Emmanuel Lévinas Tutto è determinato (...) da forze sulle quali non abbiamo alcun controllo. Lo è per l'insetto come per le stelle. Essere umani, vegetali, o polvere cosmica, tutti danziamo al ritmo di una musica misteriosa, suonata in lontananza da un pifferaio invisibile". Albert Einstein "Fateci quello che volete e noi continueremo ad amarvi. (...) Un giorno noi conquisteremo la libertà, ma non solo per noi stessi: faremo talmente appello al vostro cuore ed alla vostra coscienza che alla lunga conquisteremo voi, e la nostra vittoria sarà una duplice vittoria. L'amore è il potere più duraturo che vi sia al mondo". Martin Luther King "Non è la violenza che fa le rivoluzioni ma la luce. In questo mondo inerte, indifferente, incrollabile, la santità è la sola politica valida e l'intelligenza, se vuole accompagnarla, deve conservare la purezza del lampo". Emmanuel Mounier

"Se siamo fortunati, non importa se scrittori o lettori, finiremo l'ultimo paio di righe di un racconto e ce ne resteremo seduti un momento o due in silenzio. Poi... ci alzeremo, e 'creature di sangue caldo e nervi' come dice un personaggio di Cechov, passeremo alla nostra prossima occupazione, la vita. Sempre la vita". Raymond Carver "L'intuizione dell'essere non è il culmine della sapienza filosofica, ma è la condizione indispensabile per giungervi; ed essa è proprio ciò che la ferita della nostra natura fa più o meno mancare". Jacques Maritain

La leggenda del

Pettirosso.

Un piccolo uccellino marrone divideva la stalla a Betlemme con la Sacra famiglia. La notte, mentre la famiglia dormiva, notò che il fuoco si stava spegnendo. Così volò giù verso le braci e tenne il fuoco vivo con il movimento delle ali per tutta la notte, per tenere al caldo Gesù bambino. Al mattino, era stato premiato con un bel petto rosso brillante come simbolo del suo amore per il neonato re.


LUNARFOLLIE

Commissione miste, ammissione dopo scrutini finali, saldo debiti formativi, ammessi gli studenti del quarto anno con la media dell’8. Il testo approvato da Palazzo Madama prevede l'istituzione di commissioni per metà composte da membri interni e per metà esterni agli istituti e un presidente ogni due classi. Per accedere agli esami di maturità sarà necessaria l'ammissione dopo lo scrutinio finale, nonché il saldo degli eventuali debiti formativi accumulati negli anni precedenti. Potranno accedere all'esame di Stato gli studenti del quarto anno con la media dell'8 e che nel secondo e terzo anno di scuola superiore abbiano avuto almeno la media del 7. Potranno essere ammessi alla maturità anche gli studenti delle scuole pareggiate o legalmente riconosciute, ma solo se provenienti da istituti in cui funzionino interi corsi di studio. I candidati esterni che non abbiano frequentato il quinto anno dovranno superare un esame preliminare davanti al consi-

3

glio di classe. Niente esami di maturità fuori dal Comune di Cos'è la speranza? residenza, (o della provincia o La solidarietà? regione in caso di mancanza dell'indirizzo di studi), senza La libertà? precisa autorizzazione dell'Ufficio scolastico regionale di Sono interrogativi provenienza. che accompagnano ISTITUITA LA «LODE» da sempre la storia Sono state confermate le tre prove scritte e l'orale, con la dell'uomo, le sue fanovità che per la terza prova, tiche, la sua ricerca. preparata da ciascuna commisSe esse rimangono sione d'esame, l'Istituto nazionale della valutazione del sisolo parole ci dicono stema scolastico provvederà a poco, se invece si mettere a disposizione modelli riempiono di conteapplicativi. Il voto finale viene nuti, se diventano confermato in centesimi, cambia però la ripartizione: la virtù, se si sposano commissione d'esame disporrà con la carità, se s'indi 45 punti per la valutazione trecciano con l'impedelle prove scritte e di 30 per il colloquio, mentre il credito gno verso gli altri, scolastico varrà un massimo di diventano uno stru25 punti. L'esito delle prove mento potente per scritte sarà affisso nelle scuole il giorno prima dell'inizio degli orientarci e sosteorali. A chi avrà ottenuto alnerci in un cammino meno 70 con un credito di aldi lezione e verità. meno 15 punti, la commissione potrà decidere di attribuire Il nostro augurio é fino a 5 punti in più in caso di che queste voci non esame particolarmente brillante. Gli studenti che conseguosi spengano nello no il punteggio massimo spazio di una lettudi 100 senza il «bonus» di ra, ma che nel tempo 5 punti potranno avere la lode. Inoltre ci saranno crescano e si modifipremi di natura anche chino. economica, per un importo complessivo di 5 milioni di euro finalizzati alla proseAmarico - Melkam Yelidet Beaal cuzione degli stuAndorra (dialetto di) - Bon Nadal di. Antille Olandesi - Bon Pasco, Bon Anja


4

LUNARFOLLIE

ti, potenti e ammirevoli, è diso, l'enorme difficoltà di introQuasi otto ragazzi delle scuoventata un'illusione quotidiadurre, in questo meccanismo le medie su dieci hanno cona, la tentazione di ogni mirotto un contrappeso adeguato nosciuto da vicino atti di bulnuto, a portata di pubblicità, Se l'aggressività dei minori ci lismo, o perché ne sono stati di pantaloni firmati, di chat, spaventa questo dipende, dal vittima, o perché lo hanno con la rete che diventa (vedi fatto che la paura si manifesta subito i loro amici. E se in il caso di Torino) un facile per causa loro, ma non è paura teoria il 75% dei giovani dibattesimo per ogni genere di di loro: è la paura - profondischiara che è giusto che la vit"successo". sima di avere perduto in gran tima di questi maltrattamenti Questa distruzione del tempo parte gli strumenti per affroncerchi aiuto in un genitore o dell’adolescenza, il lungo tarla. comunque in una persona tempo che lentamente plasma Per questo oscilliamo, incerti e adulta, all'atto pratico il 53% le persone e riempie le loro preoccupati, tra tentazioni puafferma che se accadesse a vite, è la voragine dentro la nitive che sentiamo necessarie, lui si difenderebbe da solo quale abbiamo il terrore di e il dubbio che la punizione, I dati, che segnano un auvedere scomparire i più fragianche se giusta, sia la goffa e mento del fenomeno di circa li di noi.. Non riusciamo più occasionale ricucitura di uno il 5% rispetto l'anno scorso. a spiegare loro la gradualità sbrego così enorme, così irreL'adolescenza, lo sanno tutti, del "successo" (che piace a parabile, che la diga nel fratè un'età di tentativi, non tutti tutti, ma per definirlo, per catempo è già crollata. Mentre la riusciti, non tutti fortunati. pirlo, serve anche capire la città scintilla di vetrine esorbiQuesto lo sappiamo da semfatica che costa), la gioia tanti, eros a portata di mano, pre,. Non tutti "bulli", non oscura dell'attesa, la differenidentità e modelli aggressivi e tutti a rischio, però diffidenti za tra il facile che è l'ovvio, e "di successo", e il mondo intedel buon senso dei grandi, il difficile che è il suo contraro pare un infinito reticolo di questo sì. rio scorciatoie identitarie, fisionoSe però oggi i frequenti (e Tirarli per le bretelle, magari, mie virtuali, di trucchi per non nuovi) deragliamenti dei i nostri pinocchi, e dirgli sembrare qualcuno a buon ragazzini sembrano destare "aspetta, prova ad aspettare". mercato, noi balbettiamo spesun'angoscia speciale, e il coImpara ad aspettare. Fai la so, e con scarsa convinzione, siddetto bullismo figura sui fatica di aspettare. Tutto o le regole della rettitudine. giornali come un fenomeno quasi prima o poi arriva, ma E' quasi ovvio che questa vera quasi epidemico, nazionale, solo se hai la forza di aspete propria bulimia esistenziale, forse è perché qualcosa è tarlo. Non c'è crimine, adulto che già molti adulti riescono a cambiato. o ragazzino, dei nostri giorni, governare con difficoltà, proChe cosa è cambiato? Per che non abbia per fondamenduca effetti incontrollabili nei dirla bruscamente, è saltato il tale movente la tentazione orragazzini, la cui natura anagrameccanismo che regola il ribile, falsa, del "tutto e subifica è già di per sé portata ad rapporto tra i diritti e i doveto". Era lo slogan dei rivoluavere fretta di crescere e fretta ri.. La moltiplicazione e l’onzionari che fummo. E' divendi essere. nipotenza dei desideri nel notata la legge del Paese dei Per i ragazzi l'ansia di crescestro mondo, è contagiosa, Balocchi. L'unico modo per re, di dimostrarsi grandi e foresponenziale e vitale per la tornare a essere rivomoltiplicazione luzionari è violarla: dei consumi. Afrikander - Een Plesierige Kerfees non tutto, non subiL’adulto speriAlbanese - Gezur Krislindjden to. menta su se stesAlsaziano (dialetto franco-tedesco) - Scheen Wihnachte un m.s.


LUNARFOLLIE

Il Natale è la festività cristiana che celebra la nascita di Gesù. Cade il 25 dicembre (il 7 gennaio nelle Chiese orientali, per lo slittamento del calendario giuliano). Nel calendario romano il termine Natalis veniva impiegato per molte festività, come il Natalis Romae (21 aprile) che commemorava la nascita dell'Urbe, e il Dies Natalis Solis Invicti la festa dedicata al nascita del Sole, anch'essa il 25 dicembre, introdotta da Aureliano nel 273 d.C., soppiantata progressivamente durante il III secolo [1] dalla ricorrenza cristiana. Da allora in poi il natale ha cominciato a commemorare il Natale Christi. Il Natale è anche chiamato Natale di Gesù o Natività del Signore e preceduto dall'aggettivo santissimo (talvolta abbreviato in S.S.). Secondo il calendario liturgico cristiano è una solennità di livello pari all' Epifania, Ascensione e Pentecoste ed inferiore alla Pasqua (la festività più importante in assoluto) e certamente la più popolarmente sentita, soprattutto a partire dagli ultimi due secoli. Data Il Natale viene celebrato il 25 dicembre da molte delle chiese cristiane, comprese la chiesa cattolica, quella protestante e alcune chiese ortodosse (ad esempio quella gre-

5

La nascita di Gesù La festa del Natale è la celebrazione della nascita di Gesù. Secondo i Vangeli, egli nacque da Maria a Betlemme, dove lei e suo marito Giuseppe si recarono per partecipare al censimento della popolazione organizzato dai romani. Per i suoi discepoli la nascita o natività di Cristo è stata preceduta da diverse profezie secondo cui il messia sarebbe nato dalla casa di Davide per redimere il mondo dal peccato.

ca e quella bulgara). Le chiese ortodosse russa, serba e di Gerusalemme invece celebrano il 7 gennaio. Il motivo di questa differenza è che queste chiese non accettano la riforma gregoriana del calendario, promulgata da papa Gregorio XIII nel 1582, e continuano a seguire il vecchio calendario giuliano, il cui 25 dicembre corrisponde al nostro 7 gennaio (questa corrispondenza è valida dal 1900 al 2099). Il significato cristiano del Natale

Liturgia cristiana Il calendario liturgico cattolico del rito romano la considera la seconda solennità dopo la Pasqua e conclusiva del periodo d'Avvento. Nella Chiesa latina il giorno di Natale è caratterizzato da quattro messe: la vespertina della vigilia, ad noctem (cioè la messa di mezzanotte), in aurora, in die (nel giorno). Come tutte le solennità, ha una durata maggiore rispetto agli altri giorni del calendario liturgico, infatti, le solennità si fanno iniziare ai vespri del giorno prima facendo così saltare i vespri propri del giorno precedente. Il tempo litugico del natale si conta a partire dal 24 dicembre, per terminare con la do-

Arabo (standard) - Mboni Chrismen; I'd Miilad Said ous Sana Saida Argentina (Spagnolo dell') - Felices Pasquas Y felices año Nuevo Aramaico- Edo bri'cho o rish d'shato brich'to


6

menica del Battesimo di Gesù, mentre il periodo precedente al Natale comprende le quattro settimane d'Avvento. Le precedenti celebrazioni non cristiane Il 25 dicembre, nell'antica Roma, si festeggiava la festa del dio Mitra (Dio del Sole), divinità che godeva di molta importanza anche nei territori colonizzati. Le feste romane dei Saturnali, che iniziavano il 17 dicembre e terminavano intorno al 23 dicembre erano dei riti carnascialeschi. La festa del sole era la più importante e sentita da tutte le popolazioni che risiedevano nei confini dell'impero romano le quali, pur divise in molti culti religiosi, celebravano idealmente la nascita del sole in concomitanza con il solstizio d'inverno. Dai Persiani ai Celti, dagli Egiziani ai Greci, ai Germani dove veniva chiamata Yule, molte popolazioni usavano celebrare la nascita del sole

LUNARFOLLIE con riti collettivi e feste familiari, quasi sempre nei giorni prossimi al solistizio d'inverno. Tracce di similari usanze reliziose sono state trovate anche nelle testimonianze archeologiche delle civiltà americane d'epoca precolombiana. La festività era talmente diffusa ed "unificante" che l'imperatore Aureliano nell'anno 273 (MXXVI a.U.c.) la istuituì per tutto l'impero decretandone la denominazione ufficiale di "Natalis Solis Invicti" e fissandone la data nell'ottavo giorno prima di capodanno (ante diem octavum Kalendas Ianuarias), ovvero il 25 dicembre. Nello stesso periodo erano presenti diverse festività celebrate in onore degli dei egizi e latini Osiride, Giove e Plutone, o da antichi condottieri deificati, come re Nimrod.

NOI ABBIAMO UN SOGNO Noi abbiamo un sogno... domani il più grande rispetterà il più piccolo il più forte soccorrerà il più debole il più ricco aiuterà il più povero le armi si trasformeranno in aratri nei campi di guerra cresceranno le spighe e fioriranno i papaveri.

Azero - Tezze Iliniz Yahsi Olsun Bahasa (malesia) - Selamat Hari Natal Basco - Zorionak eta Urte Berri On


LUNARFOLLIE

Classi 1° Stanchi? Delusi? Non vi preoccupate questo brutto periodo passera 1D, 1E, 1G 1A, 1O, 1P, 1F dal 25 dicembre inizierà per voi un periodo ricco di emozioni… Non siate timidi!!! Cogliete le occasioni al volo! Utilizzate il periodo delle vacanze per rivedere vecchi compagni che non sentite da un po’. La stanchezza si fa sentire.Rallentate i ritmi e cercate di riposare il più possibile!Amore Periodo strano, confuso.Non affaticatevi. Non prendetevela se tutto non filerà nella maniera giusta e se non tutti approveranno le vostre idee e i vostri progetti. Classi 2° Troppi programmi per questo periodo, potreste pentirvi, soprattutto per capodanno 2P,2N,2B. Per la 2° A e per la 2°O si prevedono giornate in compagnia degli amici all’insegna del divertimento. Anche se con un po' di fatica state mettendo ordine nella vostra vita affettiva. Anche se tutto procede bene nel rapporto di coppia… Molte cose succederanno in questi giorni. Lo spirito di iniziativa sarà

7

premiato, la simpatia sarà un'alleata preziosa e non mancheranno le soddisfazioni sotto il profilo finanziario. Classi 3° Ancora qual-

che giorno di pazienza 3E, 3M, 3L, 3D fra poco non ci saranno più verifiche ne interrogazioni almeno per un po’. In arrivo belle sorprese per la 3Be la 3G… a qualche animata divergenza con il partner che potrebbe sfociare in una vera e propria lite, che vi lascerà un po’ disillusi e arrabbiati… Mantenetevi calmi. Classi 4° Per voi è in arrivo un capodanno fantastico soprattutto per la

4L,4C,4°A. Chi sa che incontri farete??? A scuola un po’ più d’impegno sarebbe gradito… ma non vi preoccupate fra poco ci sono le vacanze… Le piccole scaramucce che, nei mesi scorsi, ogni tanto rovinavano il vostro rapporto con le persone a voi più vicine, sembrano completamente dimenticate. Da adesso, sarete più malleabili. Potete anche chiedere, alla persona amata, quella cosa che tendete a non chiedere, ma che vi farebbe molto piacere... Classi 5° L’entusiasmo non vi manca anche perché questo per voi è l’ultimo anno…. Durante le vacanze di Natale prendetevi tempo per voi stessi, rilassatevi, godetevele!!!! I n amor e

tutto b e n e , con le feste in arrivo troverete sicuramente la vostra anima gemella. Per quelli già fidanzati/e non vi preoccupate se in questo periodo avrete un po’ di problemi, per risolverli basta che ascoltiate di più il vostro partner. Brenda e Fatima 3L


8

In Germania ed in Olanda le celebrazioni del periodo natalizio sono incentrate sulla figura di San Nicola, che è l'analogo del Santa Claus del mondo anglosassone. La parola Santa Claus deriva da Sinterklaas, dal personaggio reale di San Nicola, che porta doni ad ogni bambino buono, durante la notte tra il 5 e il 6 Dicembre. Il 13 novembre il battello di "Sinterklaas" arriva a Alkmaar. La gente nei Paesi Bassi e in particolare i bambini danno il benvenuto al "Sint" che arriva dalla sua residenza estiva a Madrid in Spagna. Il suo battello è carico di regali per i bambini che durante l'anno sono stati bravi e loro aspettano impazientemente il suo onomastico che cade il 6 dicembre. E quando ricorre "pakjesavond", cioè la sera del 5 dicembre, il santo con il pastorale e la mitra rossa, attributi tipici dei Vescovi, arriva sui tetti sul suo cavallo bianco insieme ai suoi aiutanti di colore, un po' birboncelli, chiamati zwarte Pieter, o Peter Neri, porta i regali ai bambini che lo stanno aspettando. In Germania, le tradizioni natalizie variano da regione a regione. Successivo al giorno di San Nicola, che per la maggior parte dei bambini rappresenta il vero Babbo Natale che porta i doni la notte della vigilia, pone i doni sotto l'albero dopo aver mangiato un semplice pasto. I doni vengono portati da Weihnachtsmann, che in tedesco significa proprio Babbo Natale e rassomiglia a San Nicola, da Christkind, letteralmente Gesù Bambino, un folletto, la cui somiglianza con il Bambin Gesù è oggetto di controversia. In Alto Adige il periodo dell'Avvento ha un'importanza sconosciuta nel resto dell'Italia, nel quale vengono, tra l'altro, organizzati i diffusi e popolari mercatini di natale (in tedesco Christkindl-, Weihnachts- o Adventsmärkte) e nel quale la gente si prepara alla venuta di Cristo con confezionando dolci e biscotti tipici natalizi, dell'albero (Weihnachtsbaum), del presepe (Krippe) e delle decorazioni. Il 6 dicembre viene festeggiato in tutta la provincia e da tutti i gruppi linguistici l'arrivo del Nikolaus (in italiano anche San Nicolò) accompagnato dai terribili

LUNARFOLLIE

A Natale… …dona un sorriso, offri un pensiero, non solo ai tuoi cari, ma al mondo intero. A chi non ha pace, a chi non ha amore, a chi vive l’ansia, a chi è nel terrore. Regala una strenna, che porti il rispetto, che inviti al confronto, che azzeri il conflitto. Ricorda a te stesso e a tutta la gente, che il mondo è di tutti, è tutto un ambiente! Siam tanti abitanti in un solo pianeta, divisi dall’odio, abbiam perso la mèta: l’unione, l’accordo, la condivisione, ci siamo ammalati di emarginazione! Cerchiamo la cura per questo dolore… guardiamoci dentro e scopriamo l’amore! Maria Teresa Coderoni

Bengalese - Shuvo Nabo Barsho; Shuvo Baro Din Boemo - Vesele Vanoce Bosniaco - Sretam Bozic, Hristos se rodi


LUNARFOLLIE

9 Bielorusso - Winshuyu sa Svyatkami Bulgaro - Tchestita Koleda; Tchestito Rojdestvo Hristovo Cinese Cantonese - Gun Tso Sun Tan'Gung Haw Sun

altra importante celebrazione, il Boxing Day, dove i bambini, andando di porta in porta, ricevono piccole monete dai vicini. Joulopukki o Capra di Natale è il Babbo Natale dei Finlandesi. Anche lui, viaggia su di una slitta trainata da una renna consegnando i doni ai bambini buoni.

Krampus, che porta piccoli doni e dolci (cioccolata, mandarini e frutta secca, bonbon, Pfeffer- o Lebkuchen) spesso nel caratteristico sacchettino rosso. Ogni domenica d'Avvento vige l'usanza di accendere una candela sulla tipica corona dell'Avvento (Adventskranz), mentre ogni giorno i bambini attendono l'arrivo del Natale aprendo una casellina del calendario dell'Avvento (Adventskalender) che parte dall'1 arrivando al 24. La sera della vigilia di Natale (Heiligabend), è il momento in cui ci si scambia i doni e per i bambini arriva o il Christkind (anche in italiano Gesù Bambino) o Babbo Natale (quest'ultimo è molto più diffuso tra i bambini di madrelingua italiana e porta i regali nella notte tra il 24 e il 25 dicembre, spesso i bambini mistilingui ricevono i doni dal Christkind il 24 e Babbo Natale il 25). Per tutti vale la messa di mezzanotte del 24 dicembre. La festa non si conclude con il Natale, ma si attende l'arrivo dei Re Magi (Heilige Drei Könige) con i bambini travestiti da magi che vanno di casa in casa ad annunciare la nascita di Cristo chiedendo una piccola offerta, mentre in cambio vengono offerti spesso dei dolci. In Alto Adige la figura della Befana è poco conosciuta. Le celebrazioni del natale Norvegese iniziano con la festa del 24 Dicembre, seguita dalla visita di "Julenissen", che porta i doni ai bambini. Dopo un tranquillo 25 Dicembre,

Nel Sud Europa, in Italia, il Natale è una fusione tra tradizioni moderne ed antiche risalenti agli antichi romani. Anche qui: cibo, osservanze religiose, presepe ed i doni sono gli eventi più importanti. In alcune regioni, i doni vengono acquistati per il giorno dell'Epifania, portati dalla Befana, mentre in altre da Gesù Bambino il giorno della Vigilia o a Natale oltre che per Santa Lucia da Siracusa. Negli ultimi anni anche in Italia la figura di Babbo Natale è diventata sempre più importante. Nella Repubblica Ceca, il Natale è celebrato alla sera della Vigilia. In questa sera arriva "Yezheeshek", o "piccolo Gesù". In questo paese sopravvvivono antichissime tradizioni dell'"antico Natale". Si propone al credente a digiunare per tutta la Vigilia, finché viene servita una cena cerimoniale. I doni sono posti sotto l'albero di Natale, di solito un abete, o un pino e aperti dopo il pranzo. Altre tradizioni ceche contemplano la premonizione, con il taglio trasversale delle mele; se appare una stella nel centro, l'anno che verrà saBrasile (Portoghese del) - Boas Festas e Feliz Ano Novo Bretone - Nedeleg laouen na bloavezh mat rà di successo, se invece appare una croce no. Brunei - Selamat Hari Natal Le ragazze gettano le scarpe dietro le spalle; segue un'


10

LUNARFOLLIE Danese - Glædelig Jul og godt nytår Ebraico - Hag ha Molad sameah, Silvester tov Eschimese (inuit) - Jutdlime pivdluarit ukiortame pivdluaritlo

dalla visita del "Nonno Gelo", e dalla sua "ragazza della neve", il primo giorno dell'anno. Anche le tradizioni del Natale Russo includono l'Albero di Natale, o "yolka", acquistato per la prima volta da Pietro il grande, dopo i suoi viaggi in Europa alla fine del 18° Secolo. Gran Bretagna

se la punta dei piedi tocca la porta, la ragazza nell'anno che verrà troverà marito. Altre tradizioni contemplano il versamento di piombo fuso in acqua e dalla forma che il piombo assume raffreddandosi emerge un responso, utile a predire il futuro. In Polonia, la vigilia di Natale è il primo giorno di festa, e viene celebrato con un banchetto. La festa inizia con l'apparizione di una prima stella, seguita da uno scambio di doni. Il giorno successivo si passa a trovare gli amici. Il Natale in Slovacchia è celebrato soprattutto in famiglia: cibo e celebrazioni religiose sono gli eventi principali. Nel 2001 è stata costruito in Bratislava un enorme presepe, costruito da Plavecky Stvortok, un progettista con esperienze in altre città.

Un'altra Stella di Natale, che richiama il rosso vivo, colore tradizionale di questa ricorrenza In Gran Bretagna i fuochi d'artificio ed i mortaretti sono parte integrante delle celebrazioni natalizie, mentre spettacoli di mimo sono molto popolari tra le giovani famiglie. A Cambrige al King's College, per esempio, viene tenuta una festa particolare chiamata Nine Lessons and Caroles ricca di un programma molto popolare nonché religioso. Ogni anno dal 1947, la città di Oslo offre in dono agli Inglesi, delle ghirlande in segno di ringraziamento per l'azione svolta dalla Gran Bretagna in favore della Norvegia durante la Seconda Guerra Mondiale. L'albero di Natale, che viene eretto a Trafalgar Square a Londra, è considerato il più conosciuto e famoso di tutta la Gran Bretagna. Nord America Negli Stati Uniti e in Canada, la tradizione di Santa Claus è essenzialmente la stessa di quella anglosassone; solo il Quebec segue la tradizione Francese di Pere Noel. Elementi centrali delle celebrazioni natalizie statunitensi sono: l'albero di Natale, la

Russia Nell'Europa dell'Est, i paesi slavi seguono la tradizione di Ded Moroz o Nonno glaciale. Secondo la leggenda, egli viagga su una magica troika, una slitta decorata trainata da tre cavalli, per consegnare i doni ai bambini. Si pensa che anche questo personaggio discenda da Santa Claus e da Saint Nicholas. Le celebrazioni Natalizie in Russia sono state ripristinate dal 1992, dopo decadi di soppressione da parte del governo comunista. Queste feste sono centrate sulla Vigilia, la Colombia (Spagnolo della) - Feliz Navidad y próspero Año Nuevo "Sacra Cena", che consiste in dodiCoreano - Sung Tan Chuk Ha ci portate, una per ogni apostolo di Croato - Sretan Bozic Gesù. La tradizione Russa è tenuta viva


LUNARFOLLIE pista di pattinaggio al Rockefeller Center a New York e le decorazioni natalizie della Casa Bianca. Addirittura da 50 anni il Norad (che sta per North American Areospace Defense Command), tiene viva una originale tradizione, ossia "traccia" il transito natalizio di Babbo Natale, ottenendo una notevole attenzione da parte dei mass media. Da sempre in Messico la tradizione natalizia ruota attorno alla posada. Per nove giorni, gruppi di persone passano di porta in porta, vestiti come gli antichi magi, e periodicamente vengono invitati nelle case per partecipare allo scambio di doni, chiamato piñata. Una tradizione simile chiamata “il canto della stella” la troviamo anche nelle valli bresciane. Sud America I temi dominanti le feste religiose del Natale sono caratterizzati fortemente dalla religione cattolica. Costumi secolari che stanno alla base del portare doni, sono un misto di tradizioni locali ed Europee. Queste tradizioni comprendono "El Niño Jesus", o "Gesù Bambino", che porta doni ai bambini della Colombia; in Cile è viva la tradizione di Viejo Pasquero o Vecchio Uomo del Natale, mentre in Brasile la tradizione di Papai Noel rassomiglia molto a quella di Santa Claus. In Sud America le tradizioni legate ai "Santi" sono più seguite in quanto donano alla gente un senso di spensieratezza nell'attesa del Natale, e per questo a tali personaggi, sono stati attribuiti tanti sistemi per entrare nelle case durante la notte: dalle scale ai trampolini. In ArgenFiammingo - Zalig Kerstfeest en Gelukkig nieuw jaar Filippino - Maligayan Pasko Finlandese - Hyvaa joulua

11 tina i doni vengono portati il 6 Gennaio, il "Giorno dei Tre Re"; qui i bambini lasciano le scarpe sotto il letto ed al mattino se le ritrovano piene di dolci o piccoli doni portati dai Magi, che li si sono fermati, sulla strada verso Betlemme. Esperanto - Gajan Kristnaskon Estone - Rôômsaid Jôule Etipopico - Melkam Yelidet Beaal

Le scene della natività sono profondamente radicate nelle tradizioni natalizie del Sud America, sia presso le famiglie che nei luoghi pubblici. In Perù, dove vi è una forte componente di discendenti dei nativi americani, le figure del Natale sono spesso intagliate a mano secondo uno stile antichissimo. In Messico invece sono molto vive le tradizioni legate alle processioni, eventi che mimano ed esaltano la nascita del Cristo. Il pranzo anche in queste zone è molto importante e varia da zona a zona e da regione a regione. Anche qui il Natale viene celebrato con luci, feste, vacanze e, siccome nell'emisfero sud è estate, anche con fuochi d'artificio soprattutto nelle città Brasiliane. Asia Le Filippine si sono guadagnate il merito di celebrare la più lunga stagione Natalizia del mondo e, come in altri paesi, hanno subito l'influenza della cultura ispanica. In questo paese prevale la scena della natività, molto diffusa, ricca di luci e decorazioni. Tradizionalmente, il giorno di Natale di questa nazione è accompagnato da un periodo pre-natalizio di celebrazioni religiose che iniziano il 16 dicembre e che durano nove giorni, fino alla Vigilia. Conosciute come Misas de Aguinaldo o messa di Aguinaldo, nella tradizione Spagnola, queste celebrazioni sono molto popolari


12

LUNARFOLLIE

Hawaiano - Mele Kalikimaka nelle Filippine con il nome di Simbang Indonesiano - Selamat Hari Natal Gabi. La vigilia di Natale, è la notte più atIrlandese - Nollaig Shona Dhuit; Nodlaig mhaith chugnat tesa, la cosiddetta "noche buena" o "buona notte", e rappresenta, per questo paese, la tradizionale festa del Natale dopo la messa di tempi restando mezzanotte. I membri della famglia pranzano sempre attuale, al tutti insieme, con il "queso de bola" o "palle di là del significadi formaggio", di solito edam, e "hamon" o to religioso. "prosciutto di natale". Il giorno di Natale i Le storie sono sobambini fanno visita ai loro parenti per farsi prattutto centrate regalare qualcosa o "aguinaldos", santificando su miracoli natalila festa, in un bailamme di vita e di prosperità. zi che toccano il In Corea del Sud e a Timor Est, è presente cuore delle persouna vasta comunità di cristiani dove il Natale ne. Molte sono diè celebrato ed è considerato una festa ufficiavenute popolari, e le. sono migrate nella cultura diventando parte della tradiNazioni asiatiche non cristiane A Taiwan, il 25 dicembre è considerato il zione natalizia. giorno in cui si è sottoscritta la Costituzione Fra le opere che hanno lasciato il segno al di là della Repubblica Cinese nell'anno 1947. Ed è del racconto natalizio in sé stesso vi è sicuraestremamente popolare, come se fosse Natale. mente il brano musicale "Silent Night". Il Giappone considera il giorno 25 Dicembre Tra le opere più conosciute vi sono Lo Schiacvacanza ufficiale ed cianoci di Piotr Ilič Čaikovskij: un ha adottato la stessa balletto, con sfondo Natalizio, la Francese - Joyeux Noel tradizione occidentastoria di una giovane ragazza Russa Friulano - Bon Nadâl e Bon An Gnûf Georgiano - Gilotsavt Krist’es Shobas le natalizia di Santa che si risveglia da un sogno; l'OraClaus, ma il giorno torio di Natale (Christmas Oratopiù importante è il ry), opera BWV 248, di Johann SePrimo Gennaio. In India, in molte scuole, bastian Bach e l'oratorio Messiah di Georg Friequesto periodo, viene considerato come vadrich Händel. canze Natalizie; iniziano poco prima di Natale Un'altra storia tipica legata al tema del Natale è e terminano pochi giorni dopo, di solito il prinella narrativa - il "Canto di Natale" di Charles mo gennaio. In Hindi il Natale viene chiamato Dickens, una storia di incredibile miseria: una Bada Din, (il grande giorno) avaro rifiuta la compassione e la fied anch'esso celebra Santa lantropia come simboli del Natale, Claus e l'acquisto di doni. finché arrivano a fargli visita i fantasmi del Natale del Passato, del PreNATALE NELL’ARTE sente e del Futuro, che gli mostrano Il Natale ha ispirato molti le conseguenze del suo comportafilm, opere liriche, teatrali, mento. Attraverso questa e altre stoballetti, ma anche musiche sarie Natalizie, Dickens è qualche volcre, colonne sonore, con lo ta considerato l'autore più aderente scopo di diffondere lo spirito al sentimento natalizio nei paesi di di questa festività religiosa lingua inglese. cristiana in una forma di ricorOltre a Dickens, icona delle tradiziorenza che segua il corso dei ni natalizie del mondo anglosassone, anche Tomas Nast e Clement Moore contribuiGiapponese - Shinnen omedeto, Kurisumasu Omedeto scono a rendere popolari e aderenti allo spirito Greco - Kala Christouyenna Kieftihismenos del natale l'immagine di Santa Claus. I cartoni Haiti (dialetto di) - Jwaye Nwel animati di Nast e i poemi di Moore, hanno reso


LUNARFOLLIE a tutti familiari la sua figura. Anche se queste icone del Natale sono diventate estremente popolari grazie ai film e alla televisione, le antiche tradizioni Natalizie sono ancora forti, e sia la figura che le storie su Santa Claus variano, ancora adesso, da paese paese. Alcune storie dei paesi scandinavi sono meno briose e vivaci delle storie di Dickens, ma "La piccola fiammiferia" di Hans Christian Andersen è comunque una favola molto diffusa e conosciuta, aderente anch'essa allo spirito del natale : la storia : una piccola e indigente ragazza dei bassifondi cammina a piedi scalzi nelle strade nevose della città, cercando invano di vendere i suoi fiammiferi, e sbirciando le celebrazioni natalizie dalle finestre delle case più fortunate, ma non osa tornare a casa a causa del padre alcolizzato. A differenza delle principali tradizioni anglosassoni, la bambina va incontro ad una tragica fine. Molte storie natalizie sono state adattate ai film e alle fiction televisive, e sono state trasmesse molte volte alla TV. L'esempio più classico di film natalizio è La vita è meravigliosa, il cui tema rispecchia il racconto Carole Natalizie. L'eroe del film, George Bailey, è un uomo d'affari che sacrifica i suoi sogni per aiutare la sua comunità. Durante la vigilia di Natale, un angelo custode lo trova disperato in procinto di suicidarsi, e magicamente gli mostra quanto lui ha condizionato la realtà che lo circonda.

13

Il disinteresse dei giovani nei confronti della politica è solo la punta dell’iceberg del loro disinteresse nei confronti di tutto ciò che li circonda che non sia sport, sesso, musica, moda. In altre parole si potrebbe dire che non prendono in considerazione ciò di cui non vedono un utilizzo immediato e ciò che può portare ad una presa di posizione, quindi alla fatica di dover essere coerenti con le proprie idee. In effetti, a noi che abbiamo scritto queste righe, è venuta la folle tentazione di presentare al pubblico di questo incontro un foglio bianco: sarebbe stata una rappresentazione sincera delle relazioni giovani/ politica. Questo non significa che non siamo al corrente dell’esistenza di ragazze e ragazzi che di politica si interessano quotidianamente, come i ragazzi meridionali che si attivano contro la mafia, ma, e scusateci se puntualizziamo l’ovvio, come accade in politica, è la maggioranza che conta. Probabilmente una delle ragioni di questo disinteresse è il percepire la politica come avulsa dal vissuto quotidiano: non fa parte del nostro mondo, non ci sentiamo in grado di capir-

la e non ci rendiamo conto che esprime opinioni, cosa che nessuno riesce ad esimersi dal fare, anche sul cinema o sul sesso è far politica, anche picchiare un handicappato e distribuire la registrazione dell’impresa su Internet (e tra i video divertenti) è un gesto politico. Non interessarsi di politica è un modo per chiamarsi fuori, per sentirsi sempre non responsabili e legittimarsi ad accusare dei dirigenti che non sono sentiti come rappresentanti del popolo, ma quasi come suoi carnefici. Il disinteresse politico si riproduce nella massa attraverso un processo sinergico simile a quello descritto da Naomi Klein in NO LOGO, il non parlare di politica alimenta la tendenza collettiva all’evitare discorsi di matrice politica. Questa conseguenza si trasforma a sua volta in una causa formando una spaccatura tra la classe politica e il popolo che, come abbiamo detto, sente i politici come entità estranee, che trattano temi inutili e noiosi, filosofi del XXI secolo. Dobbiamo accusare la scuola e la famiglia? Pensiamoci, ma cerchiamo di evitare l’usuale tentazione a sfuggire alle nostre responsabilità. La redazione di Agorà

Lettone - Prieci'gus Ziemsve'tkus un Laimi'gu Jauno Gadu! Lussemburghese - Schéi Krëschtdeeg an e Schéint Néi Joer Moldavo - Craciun fericit si un An Nou fericit!


14

LUNARFOLLIE

Norvegese - God Jul; Gledelik Jul Olandese - Vrolijk Kerstfeest en een Gelukkig Nieuwjaar! Persiano - Christmas Mobarrak

THE GRUDGE 2 L'attesissimo sequel di The Grudge è arrivato nelle sale il 10 novembre. Il film di Takashi Shimizu aveva incassato 190 milioni di dollari in tutto il mondo. Ora The Grudge 2 esplora i segreti oscuri che si nascondono dietro quella furia vendicativa. E la terrificante maledizione sovrannaturale si scatena contro una serie di vittime apparentemente casuali, emergendo dalla casa distrutta dal fuoco e diffondendosi ovunque. Il racconto di Takashi Shimizu, incentrato su una maledizione orribile scatenata da una rabbia feroce e che provoca la morte di numerose vittime, ha catturato l’attenzione del pubblico americano ed internazionale, ma ha anche stimolato l’interesse degli spettatori a conoscere maggiori particolari della storia. In The Grudge 2 la maledizione assetata di vendetta attacca infatti una serie di individui che apparentemente non hanno nessun legame tra di loro. Aubrey Davis (Amber Tamblyn) viene a sapere dalla

madre, la signora Davis (Joanna Cassidy), bloccata a letto da una malattia, che sua sorella Karen (Sarah Michelle Gellar) è in un ospedale psichiatrico in Giappone; inoltre scopre anche che Karen è indagata per la morte del suo ragazzo, coinvolto in un incendio scoppiato in una casa di Tokyo. La signora Davis, troppo malata per affrontare il viaggio, chiede a Aubrey di recarsi nella capitale giapponese e riportare a casa la sorella. Poco dopo il suo arrivo a Tokyo, un fotoreporter, Eason (EdisonChen), cerca di trovare Aubrey per avvertirla che la sorella, Karen, è vittima di una forza sconosciuta e molto pericolosa. Allison (Arielle Kebbel) frequenta una scuola internazionale di Tokyo e cerca disperatamente di inserirsi nel gruppo di ragazze più alla moda della scuola, come Vanessa (Teresa Palmer) e Miyuki (Misako Uno); è quindi disposta a fare tutto quello che le chiedono per diventare loro amica, anche se questo significa entrare in una casa bruciata misteriosamente e in cui sono avvenuti diversi omicidi inspiegabili e misteriose sparizioni.

Peru (Spagnolo del) - Feliz Navidad y un Venturoso Año Nuevo Polacco - Wesolych Swiat Bozego Narodzenia Polinesia francese (dialetto della) - Joyeux Noel, La ora i te Noera

Il giovane e introverso Jake ( M a t t h e w Knight) non è felice della decisione del padre B i l l (Christopher Cousins), rimasto vedovo, di fidanzarsi con Trish (Jennifer Beals); ancora addolorato per la morte della madre, Jake non riesce a capire come mai la sorella maggiore Lacey (Sarah Roemer) vada così d’accordo con la loro futura matrigna. Inoltre, non si spiega perché uno dei loro vicini sia così evasivo. Sembra che tutti quelli che vivono nel suo condominio si comportino in maniera strana. Una per una, queste persone vengono contagiate dalla maledizione di The Grudge, che rapidamente si sta propagando, partendo dalla casa bruciata di Tokyo e colpendo tutti quelli che incrociano il suo cammino. Peccato però che il sequel, The Grudge 2, non faccia così paura come si vuole far credere e anzi la storia si avviluppa spesso su se stessa dando vita ad una narrazione forzata e falsamente intellettualistica. A quanto pare, l’horror è un genere che piano piano si sta dissolvendo nell’aria lasciando spazio ad un altro genere chiamato thriller psicologico che provoca suspance e ansia circondati da un alone di angoscia continua che quasi “terrorizza a morte” il pubblico in attesa…


LUNARFOLLIE Vacanze Di Natale A New York Il cinema italiano si è già messa in moto in vista del probabile campione d'incassi del prossimo Natale che uscirà il 15 Dicembre. Prodotto da Aurelio De Laurentis e diretto da Neri Parenti, Vacanze di Natale a New York avrà un cast formato da Sabrina Ferilli, Massimo Ghidi, Claudio Bisio, Fiorenza Marchegiani, Elisabetta Canalis, Francesco Mandelli, Paolo Ruffini, e Christian De Sica, orfano per la prima volta di Massimo Boldi dopo tanti successi al botteghino. Come nei precedenti film di Natale, anche in questa commedia a New York due storie si affiancano e intersecano. Filippo Vessato (Fabio De Luigi) è un giovane chirurgo che fa parte dello staff dello spietato professor Benci (Claudio Bisio),un luminare della medicina. Filippo deve andare a New York per sposarsi, ma il crudele primario gli concede appena 4 giorni di vacanza in cui ha il compito di far rientrare anche un incarico personale: portare al figlio di Benci, Francesco (Francesco Mandelli), studente in un'università della Grande Mela, il regalo di Natale del padre. Giunto negli Stati Uniti, Filippo scopre che il figlio di Benci e il cugino Paolo (Paolo Ruffini) non sono affatto studenti modello, come credono le famiglie, ma due veri fannulloni. E le sorprese per Filippo continuano con l'arrivo a

15 Portoghese - Boas Festas e Feliz Natal Rapa Nui - Mata-Ki-Te-Rangi. Te-Pito-O-Te-Henua Rom (degli zingari) - Bachtalo krecunu Thaj Bachtalo Nevo Bers

New York del primario che rivela un lato di sé completamente inaspettato. Filippo affronterà avventure e feste da ricordare tutta la vita insieme ad un Benci tutto da scoprire e da ridere. Lillo (Christian De Sica) e Milena (Fiorenaza Marchegiani) sono sposati da vent'anni e lui, ex cantante di piano-bar, ha resistito ad ogni tentazione femminile per salvaguardare se stesso dalla perdita dei vantaggi ottenuti con il contratto matrimoniale: sua moglie, una delle donne più ricche d'Europa lo lascerebbe senza un soldo in caso divorzio per infedeltà coniugale. Tuttavia, un giorno Lillo incontra Barbara (Sabrina Ferilli) una bellissima donna sposata al facoltoso Claudio (Massimo Ghidi) e legata anche lei dal medesimo vincolante contratto di matrimonio che si innamora perdutamente di lui al punto di volerlo sposare. Per evitare di rovinare la propria vita agiata, Lillo non esiterà a mettere in guardia il suo rivale dai continui trabocchetti messi in atto da Barbara, decisa a smascherare l'infedeltà di Claudio con la figlia di Lillo, Elisabetta (Elisabetta Canalis) così da rendere vano il contratto di matrimonio conservando

almeno metà del patrimonio. Tra equivoci, sotterfugi e trabocchetti, il povero Lillo cerca di salvare la sua situazione agiata mettendo continuamente in guardia il marito di Barbara, Claudio, e coinvolgendolo nelle sue messe in scena insieme ad un napoletanissimo giovane sognatore squattrinato (Alessandro Siani) in una grande mela irraggiungibile... Nick e Gaetano

IL NATALE Una stella è nata in cielo In una notte di gran gelo Nella capanna Bianco panna È nato un bambino Dall’aspetto carino Ha una luce attorno al viso E si nota un bel sorriso. A Natale si è felici E sull’albero ci son mille luci Un sorriso vale tanto All’esterno un bianco manto Un ceppo sopra al fuoco Ti riscalda almeno un poco Lo si passa in allegria Con una buona compagnia. Elisa

Rumeno - Sarbatori vesele Russo - Pozdrevlyayu s prazdnikom Rozhdestva is Novim Godom Serbo - Hristos se rodi


16 Abbattuto l'ippocastano di Anna Frank

LUNARFOLLIE Samoano - La Maunia Le Kilisimasi Ma Le Tausaga Fou Scozzese (Gaelico) - Nollaig chridheil huibh Slovacco - Vesele Vianoce, A stastlivy Novy Rok

Continuano le partite di calcio a cinque per il triennio. Tra tutte quelle avvenute in questo mese le più significative sono state il 6 novembre quelle tra 3°F e 4°G e in seguito 3°N contro 3°G. La prima partita in ordine è stata decisamente una bella partita dove si intravedeva l’essenza del gioco del calcio a cinque: palla bassa con passaggi contenuti e rapidi che si concretizzavano con il tiro L'enorme ippocastano amorevolin porta. Alla fine della partita ha mente descritto dalla piccola prevalso la 3°F anche se l’impeebrea Anna Frank nel diario, che gno è stato consistente da entramtenne nel suo nascondiglio ad be le squadre. Anche l’affiataAmsterdam durante l'occupazione mento tra i giocatori delle due nazista, sarà abbattuto perchè irrisquadre era molto evidente e ciò mediabilmente malato. L'albero, rendeva l’incontro piacevole ed vecchio di oltre 150 anni, è malaentusiasmante come dovrebbe to da molto tempo. E' cresciuto sempre essere d’altronde. Sfortunel giardino di una casa sul cananatamente poche sono le volte in le Keizersgracht, su cui si affaccui l’atmosfera è colma di sucia l'alloggio segreto- oggi traspance e tesa, come le corde del sformato in museo- in cui si naviolino, in modo tale da rendere scose la famiglia Frank. Il castapartecipante non solo chi gioca gno, tuttavia, potrà continuare a ma anche chi guarda! Infatti l’invivere on-line. contro seguente è stato meno enIl sito della Fondazione tusiasmante dato il gioco più fisi(www.annefranktree.com) conco che tecnico che alla fine ha sente infatti ai visitatori di posare portato una delle due squadre, la una foglia con il proprio nome, la 3°G, ad un calo, dovuto alla stanpropria età e la propria città di rechezza, che ha contribuito alla sidenza su un castagno virtuale. vittoria della squadra avversaria, Realizzato nel febbraio scorso, il per 5 a 2. Queste due squadre dosito è stato pensato soprattutto covrebbero cercare comunque, di me un modo di tenere in vita gli migliorare la loro tecnica entramideali di Anna Frank e di far diabe e rendere l’incontro un po’ logare tra loro gli allievi delle meno noioso! scuole di tutto il mondo intitolate Sulla stessa onda di quest’ultima al suo nome, ormai oltre 200. è stata anche la partita del 13 novembre tra 3°B e 3°H/I, dove si è sottolineata una certa partecipaSloveno - Vesele Bozicne, Screcno Novo Leto zione solo da Somalo - ciid wanaagsan iyo sanad cusub oo fiican. parte della 3°B Svedese - God Jul and (Och) Ett Gott Nytt År che ha vinto l’in-

contro 4 a 1. Molto scadente invece l’altra squadra che ha mostrato di essere una squadra simile all’Inter: non perde mai! La giornata è migliorata in seguito, con la partita tra 5°N e 5° M. Non si può dire che sia stata impegnativa, ma questo non toglie nulla alla vittoria della 5°N, 8 a 1, che ha evidenziato anche quest’anno di essere una squadra ed elevato tasso tecnico. Una vittoria facile? Preferiamo guardarla sotto un altro punto di vista, dato che la 5°N si è mostrata anche una squadra in cui i giocatori avevano una perfetta intesa tra di loro e hanno contribuito alla vittoria. Il giocatore che ha segnato più gol nella partita è stato Mattia Quecchia, il quale conferma le sue qualità tecniche. Tutt’altro è stato il gioco della 5°M. Probabilmente i giocatori pensavano di essere altrove; forse tra le nuvole, ma non di certo in campo! Una squadra ancora a corto di fiato, ma ciononostante è riuscita a segnare il gol della bandiera. D’altronde è stato un tiro in porta eccellente da parte di Diego Cancrini forse l’unico un po’ meno addormentato tra i suoi compagni di squadra. Thomas


LUNARFOLLIE

17

Salve Lunardi, come va? Con il Natale quest’anno arriverà una quantità incredibile di videogiochi, soprattutto Gdr o Rpg, primo tra tutti l’attesissimo e controverso Final Fantasy XII. Di materiale da esaminare in questo numero ce n’è davvero molto, dunque cominciamo subito Final Fantasy XII

Peccato però che, con l’avanzare della trama , non ci sono i grandi colpi di scena e gli avvenimenti memorabili tipici dei precedenti capitoli. La colonna sonora del gioco è di un livello decisamente inferiore a quello tipico della serie (a causa della mancanza di Nobuo Uematsu ) e anche le ambientazioni hanno perso quel senso tipico di Fantasy che ha sempre caratterizzato la serie ( basta guardare i Moguri ed i Chocobo ) Ma arriviamo al vero punto dolente del gioco: il sistema di battaglia. Il gioco ha un’impostazione simile a quella dei MMORPG, cioè il gioco è in tempo reale, senza stacchi tra fase di battaglia e fase di esplorazione. I nemici sono ben visibili sul campo e ci si avvicina muovendo il leader del gruppo con la levetta analogica come in un classico gioco action. Premendo il tasto X si apre il classico menù in cui si scelgono i classici comandi (Attacco, Magia, Oggetti, ecc) e poi , una volta scelto il comando, parte la barra dell’ATB che una volta piena permette di eseguire l’attacco. Il problema è che mentre

Annunciato da quattro anni, questo nuovo capitolo di Fil’ATB è in carica, il personal Fantasy ha davvero spacnaggio è indifeso e i nemici cato in due il mondo dei vi( il cui ATB è sempre magdeogames. Da un lato ci sono giore di quello dei personagi tradizionalisti e i veri fan gi ) possono attaccarlo senza dei GdR e della Saga che riproblemi fiutano in ogni modo le noviNon fatevi ingannare da tà introdotte in questo gioco; quello che dicono le altre ridall’altro ci sono gli amanti viste. Trama, colonna sonora, delle novità e le riviste ( poco ambientazioni e soprattutto parziali ) che appoggiano le sistema di battaglia sono denovità del nuovo capitolo. cisamente sotto la media delNonostante le enormi vendite la Saga e da un Final Fantasy che da sempre caratterizzano ci si aspetterebbe molto di l’uscita di un nuovo capitolo più, specialmente quando lo della saga, sono molte le lasi attende per 4 anni. I fan mentele dei fan che si trovadella Saga farebbero meglio no male col nuovo sistema di a concentrarsi su altri GdR e gioco. lasciare da parte questo gioco Ma analizziamolo bene. La davvero deludente. trama si apre in modo epico: il piccolo regno di Dalmasca .hack//G.U. vol 1: Rebirth viene infatti invaso dall’enorNonostante non sia conosciume impero di Arcadia, che ha tissimo in Italia, il Prograndi mire di conquiste. Tra ject .hack ha riscosso un inscene spettacolari nate credibile successo nel mondall’incrocio tra Star Wars e do. Il Project .hack era un’eil Signore degli Anelli, la stonorme serie che si sviluppava ria inizia con l’incontro tra il su diversi media ( anime, giovane ladro Vaan e la prinmanga e soprattutto una serie cipessa di Dalmasca Ashe ed di 4 videogiochi ) e che aveinsieme ai loro compagni va come ambientazione il tenteranno di scoprire i miGdR online “The World” ed i steriosi poteri che misteriosi eventi si nascondono dieche vi avvenivano, Sudanese - Natal Sareng Warsa Enggal tro all’invasione Sumatra (malese dell'isola di) - Selamat Tahun Baru come misteriosi inTailandese - Suksan Wan Christmas lae Sawadee Pee Mai dell’impero cidenti e program-


18 mi fuori controllo. A distanza di un paio d’anni dal Project .hack, ecco arrivare il nuovo .hack//Conglomerate, una nuova serie multiformato, il cui nucleo è la nuova trilogia di videogiochi G.U. Seguito della serie anime .hack//Roots, G.U. è ambientato 7 anni dopo la quadrilogia originale, nel nuovo “The World R:2”, gioco creato dopo che i server del vecchio “The World” furono distrutti a causa di un incendio nella società creatrice CC Corporation. Il nuovo “The World” è afflitto dal problema dei Player Killer ed il protagonista della serie, Haseo, è un leggendario Player Killer’s Killer noto col nome di “The Terror of Death” Haseo è alla ricerca di TriEdge, un PK speciale simile a Kite della precedente serie, le cui vittime cadono in coma anche nel mondo reale. Haseo lo cerca per vendicare la sua amica Shino, ma viene sconfitto e regredito dal livello 133 al livello 1. Dopo essere stato reclutato nel Project G.U., Haseo inizierà una nuova avventura per scoprire i misteri di “The World” e trovare il modo di salvare Shino Il sistema di battaglia action è stato incredibilmente migliorato e l’IA dei compagni potenziata a dovere. Il giocatore controlla Haseo e premendo il tasto azione si possono concatenare semplici combo, mentre premendoil tasto R1 si accede ad una ra-

LUNARFOLLIE

pida lista di attacchi speciali. Colpendo ripetutamente un nemico si può attivare il comando Ren Geki che permette di eseguire le forme potenziate delle tecniche precedenti. Concatenando Ren Geki e vari attacchi bonus, si può attivare la barra del Morale che permette di usare i devastanti poteri Beast Awakening e Demon Awakening. Combinando ciò con la possibilità di utilizzare i devastanti poteri degli Avatar, le forme potenziate delle vecchie Otto Fasi della prima serie, ne risulta un sistema di battaglia profondo ed incredibilmente vario. Fatta davvero bene è la parte in cui si “naviga” in Internet, ( ovviamente simulata) dove si possono scambiare email, visitare forum, scaricare video, wallpaper e musiche per il desktop o leggere le news di come sarà il mondo nel 2017. Già disponibile in USA, il gioco arriverà da noi a marzo. Da giocare assolutamente!

Altro che Final Fantasy XII, questo sì che è un vero capolavoro Made in Square.! Valkyrie Profile 2 è in realtà il prequel di Valkyrie Profile Lenneth, ambientato secoli prima del gioco originale. Protagonista di questo capitolo è la principessa mortale Alicia che, sin da piccola, condivide il suo corpo con la valchiria Silmeria, la sorella minore di Lenneth che, considerata una traditrice dal dio Odino, si rifugiò nel mondo umano. Ora Odino ha scoperto dove si trova Silmeria e per eliminarla ha liberato Hrist, la più anziana e potente delle tre sorelle valchirie. Tra misteriosi incontri ed inaspettati colpi di scena, la battaglia contro gli Dei per la sopravvivenza di una giovane ragazza ha inizio. Il sistema di battaglia è stato mantenuto simile a quello del primo capitolo, con l’aggiunta di nuove fasi delle battaglie in cui ci si può spostare attraverso le aree per attaccare i nemici alle spalle. Grafica, trama e colonna sonora sono ai massimi livelli e di sicuro Valkyrie Profile 2 è candidato a Gdr dell’anno. Powered by AmboGiochi, Via Trieste 36 Tanti auguri di buon Natale Portu

Valkyrie Profile 2 Silmeria Tamil - Nathar Puthu Varuda Valthukkal Tok Pisin (ceolo della Nuova Guinea)- Meri Krismas Hepi Nu Yia Tonga (lingua delle isole)- Kilisimasi Fiefia & Ta'u fo'ou monu ia


LUNARFOLLIE

liceo e rincontrandosi dopo molti anni riscoprono l’amore che un tempo li legava... infatti quando erano ancora dei ragazzi, il padre di Miky stava con la mamma di Yuu e il padre di Yuu, con la mamma di Miky. Le famiglie decidono Carissimi appassionati della di divorziare e di andare nostra rubrica di manga, o comunque a vivere sotto lo almeno spero ce ne sia stesso tetto come un'unica qualcuno...! Anche questo grande famiglia. Yuu e Miky mese siamo qui per che fino ad allora non si presentarvi i fumetti e anche conoscevano, si ritrovano a questa volta non parleremo di vivere nella stessa casa. Cosa manga nuovi ma di altri che succederà fra i due? La storia è hanno segnato la storia dei ricca di intrighi e non annoia; fumetti giapponesi. Come è una commedia fresca, penso avrete capito leggera e molto dolce. È dall’immagine, (grazie profe, sicuramente quel genere di che ha deciso di manga che fa venir voglia di pubblicarla...) il primo essere letto e riletto. manga di cui vi parleremo Se avete visto l’anime e la oggi è... Piccoli problemi di trama vi sembra un po’ diversa cuore! Sì proprio quello che da come la ricordavate, non tutti abbiamo visto su Italia preoccupatevi comunque: non uno anni luce or sono e soffrite di amnesie, ma ci ritrasmesso un paio di anni sembra sia giusto dire che la fa... Innanzi tutto dobbiamo Mediaset è intervenuta dire che il vero titolo è: pesantemente con censure e Marmalade boy e l’autrice tagli, tanto da far apparire è: Wataru Yoshizumi. La fumetto e anime 2 storie storia è quella di due diverse e vi assicuro che il famiglie entrambe con un fumetto è molto più bello... A figlio (cioè, per l’esattezza chi interessasse questo fumetto una figlia, Miky, e un figlio, lo può trovare in 8 volumetti Yuu...) che si incontrano in da 4,25 Euro l’uno. vacanza alle Hawaii. I E ora un altro manga... come quattro coniugi si anticipazione possiamo dirvi conoscevano dall’età del che questo fumetto, è stato trasmesso su mtv Turco - Noeliniz Ve Yeni Yiliniz Kutlu Olsun sotto forma di Ucraino - Srozhdestvom Kristovym anime, molto tempo Ugandese - Webale Krismasi fa (purtroppo)...

19

comunque questo manga si chiama: (rullo di tamburi)... Neon Genesis Evangelion... (S e reput ate l a mia recensione un po’ troppo entusiasta, è perché mi è rimasto profondamente nel cuore...^_^) Innanzitutto bisogna fare un piccolo distinguo: esistono due diverse serie, l’originale si chiama Evangelion, l’altro


20 Evangelion Iron Maiden... il primo è il vero e proprio manga, il secondo, sinceramente non lo so, sono poco informata... L’autore è Yoshiyuki Sadamoto, mentre il famoso anime e diretto da Hideaki Anno. Le due storie sono leggermente differenti... ma non dilunghiamoci troppo sulle tecniche... Tutto si svolge nell’anno 2015 nella città di Neo Tokyo-3, dopo il second impact, fenomeno che ha distrutto tutta la città, appaiono nuovi esseri a mettere in pericolo la popolazione. Questi esseri vengono chiamati Angeli, e per sconfiggerli è stata creata un’arma molto particolare: un robot, creato a immagine di Adam, il primissimo angelo distrutto dalla lancia di Longinus, e denominato Evangelion (Eva). Il protagonista principale è Shinji Ikari, il figlio del comandante della Nerv. Questo quattordicenne, si ritroverà ad essere nominato Third Children e pilota dell’Eva 01. Shinji appena si trova davanti al nemico, viene sopraffatto dalla paura, e dopo alcune prove di combattimento decide di scappare.

LUNARFOLLIE sembra fredda e distaccata, e Shinji non riesce a capire il perché. Oltre a Rei sono presenti altre bellissime ragazze, come Misato con cui andrà a vivere, e un altro pilota, questa volta dell’Eva 02, il Second Children Asuka Soryu Langley. Questo bellissimo manga, avrà dei risvolti che non ci si aspetta, senza le solite storie d’amore (senza offesa a chi piacciono...), ma con un innamoramento difficile da comprendere e da individuare fra i personaggi. Agghiaccianti segreti sulla vera natura degli Eva, attendono il protagonista. Come andrà a finire questa emozionant e stori a tra fantascienza e realtà, in cui si alternano scene di combattimenti e problemi adolescenziali? Voglio terminare dicendo che i

Nella base della Nerv, conosce una sua coetanea; questa ragazza, Rei Ayanami (First Children, pilota dell’Eva 00), non parla mai, Ungherese - Kellemes Karacsonyi unnepeket Vepsi (degli zingari) - Rastvoidenke i Udenke Vodenke Vietnamita - Chung Mung Giang Sinh

volumi costano 2.00 €, mentre per chi volesse vedere l’anime, è compreso di 6 dvd con 4 o 5 episodi l’uno, a prezzo variabile da negozio (in

fumetteria

dovrebbero

costare circa 20/25 €). Dell’anime bisogna specificare che la serie non finisce con i 6 dvd, ma gli ultimi due episodi, sono stati trasformati in 2 film, mai trasmessi, che costano circa 20 €, chiamati “Death and Rebirth” e “The end of Evangelion”. Questi sono i manga che oggi vi abbiamo presentato, speriamo inoltre che la nostra rubrica sia seguita almeno da qualcuno... Buon divertimento...^_^ Aly & Lidia

Attenzione!!!! Nella bacheca adiacente alla Biblioteca si troveranno i bandi relativi a CONCORSI LETTERARI indetti da vari enti a cui partecipare. Gli interessati possono prenderne visione.


LUNARFOLLIE

21

Ciao amica della bionda di 3^A sei stupenda… ogni volta che ti vediamo ci sciogliamo come cioccolatini al sole…

Ciao stellina by I tuoi ex vicini Ciao Miriam di 2^N volevo dirti che sei bella dentro e fuori… e anche se non sono alla tua altezza volevo provarci… Come suol dire il detto: la speranza è l’ultima a morire… Ciao bellissima by Andrea 2^B Ciao cara Nunzia di 2^B … Prendiamo il pulmino insieme e ti volevo dire che i tuoi occhi nascosti dai tuoi occhiali rispecchiano tutto ciò che c’è in me… Sei bella, ti voglio conoscere,

Sei diventato la mia unica ragione di vita, ormai vengo a scuola solo per vederti, ma tu non mi vedi, mi consideri solo una delle tante, cosa aspetti a chiedermi come mi chiamo? Ti amo. Da una corteggiatrice per te invisibile...

voglio mordere il tuo palato. Mi trovi in 1^H Cara Giada di 1^A Sei così bella che non ti riesco a guardare in viso, quel tuo fragile viso, come suole il detto: “fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce”. Ti volevo dire sei tu la stella che il firmamento ha prescelto. By tipo 2^D

Cristina Nicolich, sono una tua spasimante a cui piace molto l’hardcore anche se ti preferivo con la frangia color pompelmo… ciao se vuoi conoscermi mi trovi in 1^E…Katya.

X Maura 3^L Ti amo dolce pasticcino! Da tuo per sempre Trizio

Ciao Mattia di 5^N sei strafottente ma bello…come piace a me… Guardati intorno nel tuo stesso piano e capirai chi sono… baci

Per Andrea 3^L I tuoi occhini blu mi hanno fulminato il cuore.

Partendo dai numeri già stampati, completate il diagramma, riempendo tutte le caselle vuote di numeri da 1 a 9, cosicchè ciascuna riga orizzontale, colonna verticale e riquadro di 3x3 (bordato in grassetto)contenga una sola volta tutti i numeri da 1 a 9

4

9 2

1 5 9

6

4 3

4

5

8 3

2 1

9 8

Soluz. Pag. 23

9

9

4

7 5

4

8

5

1 3

7

Alla richiesta della prof. di italiano: "dimmi una frase con il congiuntivo" L' alunno risponde: "che tu sia maledetta" L' alunno D dopo aver ammanettato il compagno G si rifiuta di liberarlo finchè non gli risarà dato il denaro imprestato la settimana prima L' alunno M. C. in segno di protesta contro l' insegnante, gira il banco contro il muro rifiutandosi di tornare nella posizione corretta

teo & 3°D glo


22

MY CHEMICAL ROMANCE

“Bisogna tirare fuori le cose piu' schifose e terribili, sbatterle su un tavolo e analizzarle...e fa male da morire.” questo è ciò disse Gerard Arthur Way, cantante e leader dei My Chemical Romance, scrivendo The Black Parade, terzo album del gruppo del New Jersy.La band stava prendendo una piega fin troppo dark, ingestibilmente complicata. Ecco come spiega Gerard il cambiamento da loro attuato. Hanno reso pubbliche le loro sensazioni e le loro emozioni, dando una risorsa di sfogo e di liberazione agli ascoltatori di qualunque età, hanno dato vita a ciò che provavano; sta lì il loro potere, non molte band sanno offrire ciò che offrono gli MCR. Certo “Three Cheers For Sweet Revenge” e “I brought you my bullets, You brought me your love” non sono album da tutti, fanno parte di un genere particolare e complesso a cui pochi si dedicano, perché alla musica ci si dedica, la si ama e la si sfrutta; così come dovrebbero essere amati e sfruttati i due album che prima ho citato. Ma ora è uscito The Black Parade che fa parlare di loro, che da una spinta all’apprezzamento anche dei dischi precedenti.Fra MTV, fan dediti allo street teaming eccetera, My Chemical Romance e fans stanno facendo sì che la loro musica sia amata da

LUNARFOLLIE

molta altra gente. E’ un nuovo genere gradito da molti, senza distinzione di sessi e di età, è un rock duro ma vero, un genere tutto loro… il genere MyChem. Ma cos’è in realtà The Black Parade, la parata nera? Miglior risposta non può che darcela sempre lui: Mr. Way. “E’ l’alter-ego dei MCR. Con la Black Parade abbiamo superato ogni velleità, tolto la maschera e messo a nudo la nostra volontà. Questo ci ha permesso di sviscerare le nostre proposte e trasformarle in entità concrete. Il risultato è un disco teatrale con un gruppo con propensione teatrante.” C’è da ricordare e sottolineare che la grande Liza Minelli ha collaborato col gruppo in un pezzo dell’incopiabile “Mama”, canzone molto particolare, probabilmente inapprezzata da molta gente, ma basta ascoltarla davvero per rendersi conto che è solo una dei tanti capolavori musicali di questi cinque ragazzi. Desidero ricordare anche la produzione di Rob Cavallo, che molti conosceranno data la sua collaborazione ancora di American Idiot, grande opera di altri 3 giovani che hanno la-

sciato, e stanno lasciando ancora oggi, le loro impronte nella scena musicale: i Green Day (ai quali i MCR hanno aperto molti concerti non molto tempo fa’). IL MICR E’ il caso di parlare del MICR (My Italian Chemical Romance), il sito ufficiale dei fan italiani, gestito dalla Lu. Si possonmo trovare vari video, immagini, avatar, wallpaper, testi e traduzioni, date del tour, interviste e molto altro compresi link ufficiali e non; ma quello che ritengo più importante sono le news, aggiornate 24 ore su 24, ufficiali, per essere sempre a conoscenza di iniziative non solo dei My Chemical Romance, ma anche dei membri del forum come meet, concerti, lavori e molto altro. Come ho già accennato prima si può usufluire di un forum,luogo di ritrovo di tutti i fan italiani che posso parlare di loro e di molto altro nell’ off-topic. Il Myitalianchemicalromance (MICR), nasce nel febbraio 2005, per mano di una fan italiana, abbastanza testona e fuori di testa da volere iniziare questa sfida. La band e' infatti, semisconosciuta sul territorio italiano e inoltre, fanno un genere che non si puo' definire facilmente radiofonico, sta di fatto che sta tizia (che per la cro-


LUNARFOLLIE naca, sono io) …sta parlando la Lu)), 19 anni anni,soldi pochini ma tanta tanta passione, decide di comprare un dominio e di creare la prima versione del sito che adesso voi vedete. (qui immaginate una pagina web bianca ma allestita, con in cima un blend dei mychem live XD). Un disastro totale, dire che era orrido (censuratedXD) e' dir poco, gli utenti erano io, me stessa e me. Non mi diedi per vinta, ed iniziai da capo. Sta volta il risultato fu migliore e oltre alle varie versioni di me stessa, inizio' ad arrivare altra gente. Poi un giorno scrivo sul forum ufficiale alla ricerca di altri fans italiani, e mi risponde l'Ale e tramite lei conosco la Glo', il feeling c'e' e vista la passione comune, si inizia a lavorare insieme. Dopo varie perdite di dati, difficolta' ad essere trovati sui motori di ricerca ora sembra che le cose vadano un po' meglio. Ma il mio, o meglio, il nostro obiettivo e' quello di non fermarci, e continuare a migliorarci, in modo da poter dare a tutti i fans italiani un punto di ritrovo, dove ci sia liberta' di parola e dove, soprattutto, possano trovare quello che cercano sui My Chemical Romance. Parola ai membri kriz 0 ho conosciuto delle persone fantastiche e forse senza il forum non sarei andata al concerto il 21/11 e soprattutto non avrei mai avuto la possibilità di conoscere i nostri 5 ragazzi, manco nei sogni *iLaRiA*68814 il micr è la cosa che dopo la loro musica

23 mi ha avvicinata a loro, sopraancora emergente: Anna gratutto, però, ho conosciuto molzie al forum ho potuto aver la tissime persone stupende che fortuna di conoscere delle condividono il mio amore per persone stupende con cui pola loro musica. *Lys* io senza ter condividere la stessa pasquesto forum non sarei davvesione per i MCR,e grazie alla ro andata al concerto ( ) il quale sono potuta andare il MICR ha organizzato la black 21 conoscendo tanti fans,i parade a Milano. E poi, io, MCR non è la solita band qui... ci sto bene. mi piace pascommerciale,è qualcosa di sare da questo forum, scambiaunico e raro da ascoltare,ed è re opinioni con altre persone grazie a noi che teniamo alto sparse per l'Italia che condivil'orgoglio di essere loro fan, dono la mia passione per i cosa consigliamo per questo MCR. anche perchè qui si parmese??? la dei MCR prima di tutto coi cancelli decorati di verdi me artisti (ok, specialmente in agrifogli sono ormai spalanjunk c'è pure qualcos'altro ... cati nella nostra mente, fama sono cose "collaterali"). Ho cendo riferimento al clima trovato altra gente che si emonatalizio e agli artisti princiziona a sentire la loro musica, pali protagonisti della rubrica che ha voglia di parlarne... E’ di questo mese, consigliamo bello sentirsi parte di tutto “All I Want For Christmas Is questo, è come una grande faYou”, cover di Mariah Carey miglia (oddio come sono sdolin uno stile tutto loro. cinata stasera... vi voglio bene Buon Natale a tutti!!!) Veronica Gloria IO In totale, mi sento orgogliosa di essere fan dei My Chemical Romance e di essere parte del MICR D a n i. Il MICR non è mica uscito dall'uovo di pasqua, è il frutto del lavoro costante di tanti (ma SOPRATTUTTO della mitica admin Lu). Chi è al MICR AMA i mychem e li supporta facendo Street ed E-teaming e rispettando la loro privacy (ergo tenere i gossip fuori da Soluzione del Lunardoku (pag. 21) qui). Non penso ci sia modo 2 6 1 8 più bello per dimostrare 4 5 9 7 6 2 3 5 1 8 7 9 il nostro affetto per la 7 1 8 9 3 4 5 6 band. 1 8 6 4 7 3 2 5 Noi...abbiamo fatto la 5 7 4 8 9 2 6 3 Black Parade, c'è altro 3 9 2 2 5 1 4 7 da dire? 2 6 1 3 8 7 9 4 Nessuno ha mai fatto 4 5 8 1 così tanto per una band 9 3 7 2 8

4

5

1

6

9

3

2

3 4 2 9 1 8 5 6 7


24

LUNARFOLLIE

Nome ?

Luciano

Tullio

Cognome ?

De Franceschi

Ruzzier

Età ?

Non si chiede mai l’età ad una signora... 58

Luogo di nascita ?

Brescia

Brescia

Segno Zodiacale ?

Leone

Cancro

Figli ?

1

2

Hobby ?

Sport, viaggi e...

Sport vari

Cosa insegna ?

Matematica

Educazione Fisica

Da quanti anni insegna ?

17

19

Da quanti anni insegna al Lunardi ? Com’era a scuola ?

17

19

Medio-bravo

Bravissimo

Ha mai bruciato ?

Si

Si, molto

Il preside ?

E’ una persona accomodante e rispettosa Un ottima persona

La vice-preside ?

E’ un ottimo stimolo per le attività (ed è una gran gnocca) Sono fannulloni e risorse sprecate

Un ottima persona

Che sport segue ?

Un documento non indispensabile ma utile Automobilismo e calcio

Un ottimo strumento, ben fatto Vela e calcio

Destra o Sinistra ?

Destra

Centro

Cosa ne pensa di Ruzzier / De Franceschi? Indichi un pregio d ell’altro

E’ un caro amico

Un ottima persona

La sua signora

E’ molto disponibile

Indichi un difetto dell’altro

Il fatto che l’ha sposata

Nessuno

Come si definisce ?

Solare

Simpatico

Le è piaciuta l’intervista ?

Si, molto

Si, molto

Saluti i lettori ?

Ohila!

Continuate così

Gli studenti ? Il giornalino ?

Perfetti

Mattia, Nick e Gaetano


Dicembre 2006