Page 1

Luisa Frascogna Portfolio


HELLO

I’m Luisa GRAPHIC + COMMUNICATION DESIGNER Milano, Italy


My projects Comunicare la sostenibilità Edoardo / “Il mio battesimo” Vigentina / 24 ore sul tram 24 7.9 / Dispense d’emergenza Chiara e Andrea / Wedding invitation Fondazione Achille Castiglioni Nuncas Israel Loves Iran Monza Mobility Monza Rubik Project / Giustizia a portata di mano


Comunicare la sostenibilità. Creazione di un manuale per la progettazione e comunicazione di green value aziendali Partendo da una personale curiosità legata a tematiche green, è sorta la curiosità di analizzare in che modo e attraverso quali canali visivi i marchi comunicano in modo mirato le proprie politiche e le proprie campagne di comunicazione della sostenibilità. Nella stesura del progetto si è analizzato, entrando nello specifico, il tema della comunicazione green. Si sono analizzati una serie di case history, utilizzando delle matrici di confronto, create con lo scopo di valutare in modo omogeneo i punti di forza delle comunicazioni. Si tratta di una prima suddivisione dei casi nelle categorie: Verde, Più Verde e Verdissimo del Green Marketing dell’autore John Grant; e una successiva analisi degli strumenti comunicativi e dei linguaggi visivi usati. Il confronto e la classificazione dei casi osservati, ha portato alla nascita di un manuale che propone delle linee guida per mostrare le strategie usate nella comunicazione della sostenibilità e fornisce spunti progettuali per comunicare i green value dell’azienda. Questa metodologia è pensata come prototipo di una co-progettazione con le aziende, in quanto può aiutare ad individuare il proprio posizionamento sostenibile e capire le strategie da attuare in tema green.

2015 Master’s degree thesis - Individual Work - Politecnico di Milano - Facoltà del Design - Laurea Magistrale in Design della Comunicazione


Cartelletta dei poster di casi studio, suddivisi per colore in approcci: Verdi, Pi첫 verdi e Verdissimi


POSIZIONAMENTO NELLA MATRICE DEL GREEN MARKETING

INQUADRAMENTO DEL CASO

CASO TRATTATO

LINGUAGGI VISIVI

Poster di caso studio / fronte: presentazione caso e posizionamento green

STRUMENTI COMUNICATIVI


DIVISIONE NELLE CATEGORIE DEGLI STRUMENTI VISIVI VISUALIZZAZIONE DELLE RAPPRESENTAZIONI VISIVE ICONE LINGUAGGI VISIVI UTILIZZATI

Poster di caso studio / retro: visualizzazione delle rappresentazioni visive usate attraverso la divisione in linguaggi e strumenti visivi


GREEN MARKETING

STRUMENTI VISIVI

Poster delle matrici di confronto dei casi studio / Posizionamento Green / Strumenti visivi impiegati / Linguaggi visivi usati

LINGUAGGI VISIVI


MATRICE DEL GREEN MARKETING

QUAL è IL POSIZIONAMENTO?


QUALI STRUMENTI VISIVI?


QUALI LINGUAGGI VISIVI?


Presentazione manuale e mappe di co-progettazione


Pagine interne del manuale / Obiettivi sostenibili e intensitĂ delle azioni


Pagine interne del manuale / Linee guida


Pagine interne del manuale / Linee guida


MAPPA DELLA SOSTENIBILITà


MAPPA DELLE LINEE GUIDA


Edoardo. “Il mio battesimo� Logo, grafica e artefatti per partecipazioni, bomboniere e allestimenti

2015 - Individual Work


Vigentina. 24 ore sul tram 24 Magazine per i-Pad Vigentina deve le sue origini al Vigentino, comune autonomo che venne annesso a Milano nel 1923. Il mezzo storico che serviva e serve tutt’ora il quartiere è il Tram 24 che taglia la zona da Ripamonti a Duomo. Il magazine, quindi, è un riconoscimento a questo mezzo che riunisce tante realtà diverse. Vigentina racconta dei suoi edifici storici e il cambiamento avvenuto negli anni. Vigentina scopre realtà diverse, culture diverse e luoghi diversi. Vigentina conosce i giovani, le loro vite universitarie e il prestigio delle università della città. Vigentina che emoziona raccogliendo e raccontando storie di persone che “abitano” parco Ravizza e ne valorizzano il luogo con i loro ricordi ed esperienze. Tutto questo a bordo del Tram 24 che Ci condurrà oltre quello che si può vedere dal finestrino. E allora...si parte! 2013 - Teamwork - Politecnico di Milano - Facoltà del Design - Laurea Magistrale in Design della Comunicazione


POLO

CULT

URA LE BLIG

NY 42

NIL

BOCCON

I

VIGENTINA

CO

ME

05 24 ORE SUL TRAM 24

VIG

24 OR

SI U

SA

Vige ntin a com une deve a Mila auto le sue orig nom ini o La Portno nel 1923 che venn al Vige di Port a Vige . e anne ntino, ntin sso a, citta a Rom dino ana era una poic dem e “suc hé oliti la pres curs enza Il mez poi ale” agli dei case il quarzo stori inizi co che del Nov lli dazi da Ripatiere è serv ecen ari il Il nost monti tram 24 iva e serv to. a ricon ro mag Duomo.che tagli e tutt’o ra a la oscim azine, che zona riun ento a quindi, Vige isce ques è tante ntin to mezun picc a e il olo zo cam racc realtà com biam onta dei diverse. ento e suoi Polo è possibile avve nuto ed cultu negl rale vedere i che men nella rubranni, silm ente ica racc onte rà

Mag

azin e: lettu

ra orizz

onta

le. Rub

riche

: lettu

ra verti

cale.

Ruo ta la mapl’iPad pa di per visu orien alizz tame are nto.

Barr a di

SHA

KE

Scuo cont ti l’iPad enut per i nasc visu osti.

navi

gazio

ne.

RAVI

ZZA AGEN

ENT

DA

INA

E SU L TR AM

alizz

are Muo per vi il dito esplo sullo rare l’am schermo bien te.

24

sugl i usi e Vige ntin costumi di a dive della un aned rse scop in Bligne luog re realt società doto hi dive à dive del y temp del rse, rsi, quar 42, l’e com cultu o. i giov tiere re e si vedr ani, . Vige e il à pres le loro ntina che vite com tigio delle univ cono e che nella rubr univ ersitariesce emo ersit le stori zion ica Bocc à della a racc parc e di pers oglie oni. Vige città, o ndo ntin con Ravizza one che a e i loro e “abit racconta Tutt ano” ricor ne valo ndo o rizza che questo di ed espe no vi cond a bord rien il luog o o ze. urrà del Tram oltre E allor quel 24 a...si lo che part o. si può e!

POLO Vigent CU ina, ora LTUR a cura

di Giulia

Sapio

> El Tred

esin

de Marz

e allo ra

ALE

BLIG NY > Abit > Emi are in una città Font

COPERTINA

ISTRUZIONI

EDITORIALE

INDICE

ana,

42

a cura

di Benede

tta Maglio

di 213 galle rista stanze

BOCC

O I mil le vol NI a cura ti del > B.A.G. campusdi Erica Mariotti > MilM

UN

RAVI ZZ I colori

A

> Il giard del parco > I suon ino sotto i del

casa parco

a cura

di Luisa

Frascog

na

AGEN Una a cura

o di

1ª RUBRICA

2ª RUBRICA

POLO CULTURALE > La

POLO Vige a cura

ntin

di Giulia

Sapio

Biblio teca

CU

a cura

di Bened etta

KE

PAR I co CO

Magli

o

a cura

Un mom in B42. ento

stan

ze

«Sta bile abita to da delle molt due dei i estracom cort 213 e interstecche unit lo stabi na e di cinq miniapp ari» serv ue artam recit le Un indi di viale izio di piani, quat enti a un annu in Blign port un codirizzo ncio y 42. ineria tro scale una ce che «Io che sono di appa com di acce rten di cam pong sso, min viale Blign enza ono ando , un’id qual cosa sul mary 42». entit un mon cam à forte ciap Te ne e bia, e condproprio, dell’a do para e per iede dellarendi ngol llelo settantot via; conto subi ivisa della o : , dove to pass a un to, strad prec La port a, edente, non i costecerto punt i pub ci i nella a di acce latin palazzi sono più ggi o oam borg città i o che , è un sso a ques erica hesi bocconia ni dell’a ni Il custsosta, a tunnel to nuov e così via. ltro lato ode- qualsiasi dove o c’è sempmondo, guar dian ora del a ques re oè la port giorno qualcuno ta isola inaia e della che pass del pala notte. a zzo, la sign ora Pia.

città di

213 sta

nze

7

2

> B.A di quot

idian eità

distribuit e nei

Phil

.G.

Bocc oni lo scop Art Gall dell’A o di avvi ery nasc tene in part o al cinare e nel lingu i visit 2009 e conc icolare, atori con aggi o L’Un ettuale al lingu dell’arte aggio ivers dell’ e, insie ità Bocc arte cont astra me anch al lingu oni parlaemp tto oran e ea. Neg il lingu aggio da li aggio dell’e anni, cono d’art anni l’A e tene della mia, e galleprovenie o si cultura è popo e hann rie. Istitunti da dive lato delle arti. o di rse di mos partecip zioni, colle opere ato artisti zion tre e i temp alla reali e prof oran Ogg zzaz essionisti ee insta i il ione dell’A compito llazi oni. e instateneo con di impr per llazioni, dipinti, eziosire l’A gli Il Comrte Con spetta sculture spaz i temp al è stato itato per oran Comitato ea. costi l’ A Amm tuito rte Con con inistrazio dal Con temp lo oran ea dell’a scopo ne dell’ siglio di Univ di tene la migl o con corredar ersit à cont iore prodopere e gli spazBocconi che emp i Le oper oran uzione rappresen artis e sonoea. tino alla tica Bocc nonc oni tutte pres da hè dura dagli colleziontate in com intor stess odat Il com i artis isti e no itato ai 12-1 ti. Il gallerie, o selez 8 mesi comodat iona dei o le oper. pala zzi ospit e sulla anti. base

L’edizio di artis ne 2012 Si va ti italia di Bag pres ni dalle Batt e internazienta 100 aglie e di di Arnaonali. opere Agos di Emil tino Bona Enri ldo Pom di Mar io Isgrò lumi co Cast odor ; o, , e alle co Case ai color dalla Canellani atiss ntin Bern installazi i e Jan imi wallcellazion ardin di Brig i; oni lumi van der paintinge nose Ploe mon itte Nied di Carl g ocro o e Luig mati ermair, che alle di Arcai Carboni di Dom tele dalle ngelo e quel enico le D’Oo insta e di Gian llazi Antonio concettua ra oni e Serg franco e scultMarra; li Pard ure di Willio Ferm i, ariel Nicola metallich e And iam Klei lo Carr e ino rew n, di Mats Zuck Pierg iorgi su tavo Berg erman; o Bran le di quist alla dagli enca zi Mar usti co Tiregrande ai quar lli; dallapittura di Law zi di Rich ard Dennis gettata di Gianrence Opp Carr Long di Ann luigi Coli oll; dai e oper enhe im, lavo e proi a Mar n ri conc ia ettat e di Tulli e ettua Pete alle li r Welz imm le insta agin . i Elen llazioni Fran a co dalle Modoratidi Chia ra DynMazzucc scult e Mau ure e Maddale helli ys, di , di Giusro Stac Giuseppe na Amb eppe cioli, alle Spag rosio di Unc ; nulo ini e Architettu di Jann alla ; re Anto is Kou dall’insta tela in nella nelli llazi polie di Deb Zazz s, a quel one in stere la vetro Mar ora Hirs era. E poi in ram anie llo e ch, il Pesc il ditti e di l’ins talla la ator co zion Stella e le e a led di Gilb e di Gius gran di e di Pino opere di Julia erto Zori eppe Pine di Albe n Opie o; lli. rto Di Fabi o

A Mila tutti no tutti hann hann un fatto o sent o qual un ricor di cron ito dire cosa da qual racco aca do Tutt cosa i racc vissuto nera ripes , una ntare su quas da onti viale stori i miti vagh un amiccato dalle a di Blign di catal ca; terza i, y è com imprecisio di un colonne man 42, uscit izzatore amic e di un o, ma o dell’ a tinte o. gior Cert dritto dritt imm nale forti o , o dalle aginario , con ci ha questo un’au detto pala colle oste da un’am che zzo (el ra rie ttivo veni cont cam del ai brig ante va chia erùn Ticinese emp di , oran a una atisti che Vallanzas mato) come il ai temp eo, cellu nasc ca - ha avut tintore i della Inol tre contla di Al-Qondevanoquarta o inqu al pian mala. ilini che o i docu scala, terzo belle rabbandiaeda. ecce terra llent men donn Gen i, ti nel piano erica e»), eri, pros men poi trave sotto titut da te stiti, e tetto per Sri Lank immigrat tran («ma di , lo i, prim sessuali, class (le unitpiù egizi a a dall’ stud e, avesse ani, su cui à abita che Italia enti, visto artis tive sono mer di immcalcolare si potr ora idion ti. ebbe la mag ale, è una igrazionele perc ro pren gior e i, dere anza Alle porta di a Mila com abita no: acce e cam da sulla sso, zion pion strad i vann un portsempre, e Emi a Font e, all’in o aggiu o, un il 42 di prim nti viale indu ana, tern Consider stria o appr Blign la casa o, la i vari ata la sua li Siter y odo editr galleria negozi conforma ice Shak di arte che dannalla città zionem e architettoun ). nica fabb cont o e, la - la pianta ro. emp ditta mostra 240 di term oranea unità di 22-24 ome metri quadri tri quasi fra loro,

MAPPA TERRITORIALE

lori del

di Luisa

Frasc

ogna

i Fon tana , gall eris ta in una città di 213

una

Rome Giu o e liet Carca ta

Il Com

itato per Con temp l’Arte stato oran lo scop costituito ea è con o gli spazdi corr edar i dell’a e con tene dipin o e insta ti, scult ure llazi oni rapp resen che migl tino iore la prod uzio ne artis cont tica emp oran ea.

dal

Co rso

RA

parco VIZ Z

lMUN

MIL MU N Unit ed Nati– Mila n nel 2006 ons - Internatio è “da ed è nal stud un’in la inter simulazio enti, iziativa Model per nazi stud nata onal ne succ cesso i più di orga enti” E’ patr a livel dura nizz tura azioni e dalla ocinata lo univ e ersit di più amp dall’ il MIL Provincia Univ ario in Italia io di Milaersità Bocc 1000 MUN . giov ha port no. nazi ani Dal oni onal acca ato a Mila 2006 ità dem Prev ede di tutto ici di no oltre del funz una simu il mon oltre 80 Unit ionamen lazio do. e e dell’U to ne in esem nion di orga lingua pio e Euro ni delle ingle (ma aum se enta il re di loro numpea. Ne Nazioni anno sono ero - Cou in anno tend e ad - Euroncil of ): pean the Euro new Cou pean - Inter entry del rt of Justi Unio n - International 2012) ce (ECJ (CEU ) , natio Cou rt of new nal - UN entry delMonetaryJustice Econ 2012 Fund (ICJ) (ECO omic ) (IMF - UN SOC) and Soci , al Cou - UN Human ncil Righ - MILSecurity ts Cou Cou MU N Chro ncil ncil (HR C) nicle (SC) L’IC Je sono l’ECJ state (le cui cons funz iglia acco in quan te agli rpate) ioni dal stud sono quel 2012 è prep to il risvo enti le a difenonderant lto giurdi giur più ispru denz in mandere la e: ogni idico giud a prop iera molt ria posi ice tend o simi e zion di ques e le a quel giuridica se non to, non la , Il MIL quello ha alcu della n inter per MUN aspir Chro legalità. esse si occu anti nicle gior nalis è invece gior pa di racc ti no indi degl per gior ontare in quan cato i stud e pubb to no l’ Tutt i gli enti dura esperienz licar e frequ altri nte a il enta orga di scien ti mag ni sonoMILMU in ques ze polit giormen invece N. che t’ultimoiche ed te da stud sono econ in ingle iscri caso sopr omia enti tti Inter se “BIE al cors attutto , natio da MF” o di and laure coloro Fina nal Econ (Bachelo a nce) omic r of della s, Il tema Bocc Managem oni. ent susta generale inab educ ility 2011 era: ation and “Fac ”, men emp “Reachin ing ower to Old Glob tre quel men g t thro lo Prob al Cha lems lleng del 2012 ugh es: New è ”. stato Solu : tions

«Am o Parc mio o Ravi mar ci siam ito e io zza, qui o cono e anco sciut ci vivia ra ades i so Qua mo. ndo il parc ero bam bina o enor mi sem , me» brav . a

È la simu di orga lazio ne inter nizzazio nazi ni dura onali più tura amp e io succ di più livel lo univ cesso ersit a ario in Italia .

ino

sotto cas

Giov Artisani ti

Savio ia

Corso Italia

Via Bian ca di

15

monti

Via Giovanni Sebastiano Bach

PARCO RAVIZZA

Viale Toscana

8

MAPPA

SATELLITARE

Il Gi di Leardino ttu Bibl iote ca Vige ra

L’Ist ituto Inter di Mus di 3 nazional ica Anti conc e dand erti della Musca dell’A pres `L’O o vita alla so l’ ica realiccademia rfeo A ` di prod uditoriu zza una Mon uzio teve ne dell’m Lattu Rass rdi. oper ada, egna a baro cca

Legg

Nel parc delle o sono aree aree gioc presenti liber o per per i più i runni cani, ers percorsi piccoli, e i cicli sti.

C’è molt e ques o rispe tto da e siamto è bello parte che o in buon. Con degli stare i rapp qualcunoinquilini cont inua in uno orti. di quei Da ci cono nei confr C’è molt men ques un caric a dispte le scato cond to sciam onti omin punto o da della galle qual o pesaonibilità.le. i borg di vista lungo cuno temp ria hesi è Il prob che nte e non Per esem dove molto o vann lema ti dà una ci sono pio se ti rom meglio è oe pono veng che ades mano abbastanarriva un ono, qua so Sì, si quas c’è una fuor za brac trasporto i gior nuov i lo trov cia per E in può dire con nalm a fond i tirar perch o si che ques ente ondata sempre. lo su, ... di pers t é vann può dire o e veng one la stess che Que ono a cosa sto un certe spaz sacco anch io di persoe della nasc esperien funziona ono ze ne da galleria, È un in luog estet perché, tutto iche alle concetto hi che un pò secondo il mon avan do... estre me, degl guar prob pres da semp me, i anni die abilm entano in gene ‘60. storicheente un una realtun pò re di ricer pò le galle rale: Penso e à aree alla forse alla vecchio,abitativa ca, rie cresc com scen parti seco che ono e ques a dell’ appa colar nda di valo te, che East avan rtien e . quan Village guardia e re... do poi e all’A arriv merica ano

Perc orso da runn molt o frequ Trac ers della ciato enta crite zona to ri segn . ed ecocnon invaalato tram omp sivi ite atibi li.

“C’è stato un lung peri o odo in cui di bam una band a gioc bini veni a are in galle va con ria; alcu rima ni sti in siamo Pens contatto. o che, frequ enta forse re la , li abbi galleria in qual a tocc ati che mod o..”

Il Parc conc o è attra epiti vers simm seco ato ad altoetrico ndo un da viali ed piop fusto è ricco impianto : po di albe plata nero tiglio, quer , bago ri no, acer laro, cia, o, carp cedr o, ino, olmo .

ere

o Gri Bibl nbe iote rg 03 Mar ca Vige zo 2013 ntina Sem inar io

ca

Mar

ia Frib erg nelle in part sue La critiicolare a dellaultime ritra ca soci dal punt tecn opere e olog Duration dal l’esiste ale che o di vista ia sulla cons nza umo uma scaturisce di un nost (201 na bam ra 2) che illud in un dall’arte bino vita e l’uom della . Frib o di erg esser e pote nte.

Il mer con catino mate con Mos i bura tra riale crea mer riciclato ttini, cato delle tive Mod ama per e il lamp erna toria colle truccabi ade riato li. Libr zion isti, mbi. realizzate , Gad hobb get, i, Fumetto, isti, Gioc hi, CuriArte, attività osità Dischi, .

Ravi Art zz i e Me

Sapo Mus ri all ica a Twe

rista

ntin a

i bibl

Metod

Gali

13

iote Cul ca tura

Mar Fribia erg Gall eria

3/20

Num eros di esibi i giov L'int rsi dal ani artis enzi ti eme della one vivo peri è quelall’intern rgen ti hann feria la mila di valoo del parc o la L'ing nese rizza poss resso . re i o Ravizza. ibilit agli luog à even hi di ti è cultu gratu ra ito.

orar

5

eppe Ripa

telbarco lo Cas

n Car Via Gia

16

Via Carlo Vittadini

Via Ferdinando Bocconi

4

ro Car cano dal 20/0 2 al Tea 03/0 tro

Parc o Rav 27 Dice izza Con mbre 2012 cert

imm igraz

galle

Rom Giul eo e ietta Teat

o All’a pert con o. un’a In pi pubb lta canc ellat letto lica di Port a ri libri grandi a Vigee accessibi o con e picc ntin le dalla a. quel oli li pres in cui Giardino bibli otec sede i in a pres rti che tito a legg accoglie dalla ere bibli i prop otec ri a.

lve prim a dom enic a del d

i Fo tta Maglio ntana ,

mese

Fabr izio di picc Brag hier mem olo form i dedi oria, ca a e sapie lasci Salg ari una di cartontem ati a sedi ente serie arm line inter mentare di colla asse ato di colla mbla pretati; nel ge una temp vinil ta nel suo solo scen o ica e su appu eggi rivis studio atur ntam te di mila a ento attua nese lità. ,

Mo stra

Con Verr cert anno o la conc inse e che entraziognati eserc dai potranno ne, il izi bam rilas che e dive bini essere sam prom uovo imm ento rten nella no vita te! edia e di tutti tamelo Star Per Bene i bam i gior nte utili bini ni. Prat zzati ico

Nel 1992 a casa cerca Avev , quindi vo uno sono o già vistouscivo spazio per a la sugg entrata lo stabifarmi i mieigalleria: estio e galle ne, mi è piacle, lo cono giri lo volev con ria. Tra i due iuto molt scev nella zona o vicin l’altr o da cort o un appao ho ili...e issimo; fuori, . inco ma poi né lo rtam ntrat c’era l’ho trov un gior o lì vend ento lo spaz ato in ques no e, anch anch Maurizio io perdi gran rival to post e perce lui; lo Catt de la utato tiene elan, o, prob hé un pess , quin che abilmn on conv stava di imo com inve dal punt ente l’uniiene: pran abbi stim Non do amo ento o di vista co in a unaso bene . imm Milano comprat chi obili a in risseriunione sian o are non esser o è stato All’i ... La di condgli altri si nizio situa cine zion ominio;proprieta si e c’erano e C’era india molt non è so che ri, non ni. e più facile, in gene sono i traveno molt fami e negl re mai i trave glie nord stiti sono i anni si trasf andata stiti, di imm afric è peggormano le fami ani tutti viadperò di igrat soli, i, sopr iorata. in cui glie, i os. Oraquelli bam molt attut vecc con una band bini i clandest ci sono hio to alcu stam che Pens ni siama di bam gioc ini, men soprattut po; o tre prim to adesso in qualche, forseo rima bini avano. uom sti in veniva C’è stato a vede ini che mod , frequenta cont a gioc un lung vi o: ma atto. are in galle o peri per re la galle loro ria; odo mag ria li abbi ari è stata a tocc un’op ati port unit à...

del

Salg

Fab ari rizio Bra ghieri La più natu alta e ra supr amb dell’A ema igua mor inda di iron , visio e . Una gine favo poetica prov ia. I protnaria enie agone crud la d’Am sulla Nazi nti onal quas isti di elissima, ore e vera e d’Ar i esclu ques ma Mor te Dramsivam ta ediz non te ama ione priva ra, mati ente dall’A sono ca Silvi ccad o D’Am emiagiovani ico.

Latt uad mbr e 2012 a

a cura > Em di Bende

nica

di Oz

l pa rco

Il parc zona o Ravi orm zza è dei un luog gran ai da verd di vialoanni e nonoo di pace e e tran Mi in cui il ni che piac caos circo quill dom e pass ndan ità. eggi della enic Vivo o a legg a matt are soprcittà è il parc in ques quas o, ere ta il giorina pres attutto i imp questo erce è qua nale to mi È in ttibi un ango . siedo le. una lo sulla per posiz alcu mia ione panc in cui ni è solo centr hina ale Mi immerge un luog all’in prefe sono terno rita sopr rsi e penso di pass che del si attut aggi quartiere are to delle muovo a o, bicic al ventfamiliari se stess per altri per lette i. o, è un cui e sotto il rum i suoi suon post La sens ore o i pass della i: le fogli In un azione i delle ghia e degl che ia pers cono piccolo ti one. sotto le i albe paes dà Ravi sco ruot ri pers a me ino zza e è di in quel onalmen in cui la sens tutti viver te part icola le pers si cono e in un’al una azione re one tra scon gran che de fami le conomomento che sono o. Anc realtà. dive rse he sca glia della ma nel Per parc se non ques è la tran che viveda semp gior o to mi natu quill nella re. È nata, ho insieme ra piac un canee quel e ascoità del luogstessa come se spesso li casa fossi ltare che della pom mo tutti o che ci : facci erigg abba gent un grup io di ia, la e che lo i suon rende amo attiv sign i vicin ità ora “abita”. del parc È com po di spese, il i. o, quel raga raga che racc I bam spaz e esser zze zzo li della onta bini che ea che io sotto alla suache gioc spaz per svag casa in corre. io in linea ano, cui tutti cui arsi ma sul amica di sono suo cond hann libro un imm ivido o , ersi. no la le loro stess attività a tran e quill il loro ità dello

Via Angelo Filipetti

1

Food

mago

ni de

«Il Parc mi piac o Ravi zza: qua e passeggi sopr quan attutto are do è men o è la zona La dom dove vivo pres enica matt . to mi siedo ina sulla mia panc a legg hina ere il gior nale ».

ione

Viale Bligny

18

BOCCONI

Twelv e prima dome

> Il

Dop o la Comil succ esso si cime pagnia de Il picc per nta nuovMannini olo prin gran Dall ame cipe di dal rom e picc nte con ’Orto Teat , oli: anzo una capo Il mag favo ro o lavor Italo la o di di Oz, Dall la part ’Orto L. Fran , anch e di k Baum Oz, men e regista, . trasc tre il inter inerà ruol e colo il pubb ambina o di preta di talenDorothy dello ratissimo lico Spav viag in un avve to che e del enta gio Leon pass in com ntur oso eri, e. A dell’ pagn Uom ia in un o di roca da Erik Latta mbo storia, lesco inter a Gian e dai sant girotondopretate balle i, attri Stud rini i Dan prof ce essio e violi za e nisti Mov nista e sugg imen del , Cen a varioestivi gioc ole to di Firen tro proi le mus pinti e hi di luci ezion ze. i mag al mot iche origi ici costulascia spaz ivo Raviz prin nali sono mi, men io zinocipale “Oveispirate tre r the rainb ow”.

Foo

BLIGNY 42

ra

Sap Mu ori alla sica

naio

a

Parc

6

g

ia Galica

Most

a

201 Dall 3 ’Ort o Teat ro

Anc he e spes se nel temp quel so cons o idera il parc li per che vogl to com o è stato me rima iono gode e uno scen più ne forti ario spaz di fatti della sempre re della io il mia tran non Qui vita. luogo in quill adeguatodi cron ho aca ità cui legam giocato ho vissudi ques a tutti Sono e a ques da picc to tuttet’area verd to ola, le emo e, ho hann felice di luogo pote è così conosciut o zion anch dato al r i forte e parc dire che che o mio mar pens ai bam o ora bini. nuova le man ito e vivia avo ifest che non il nost vita Già. azio mo in sarei il parc Prop e lo rend ni pres questa ro resa mai rio o zona ai ono cont riusc avesse enti o Mi . un’es bambini. un’ar nel ita a dive che luog ea tens o ad arrivrtivo era solo trovarne ione Quando adatta ad arra la così mia are Ora vasta ero picc ho vistoanche mpicarm et ola che in cima in cui i ci si che hann . Certsui pali può della dive o adib o ci dive luce Fors rtire ito e senz delle rtivamo e riusc semp perché ivo aree a la paur gioc io re appo con poco La nost un parc are per per strad site a da . strad ra casa o che a. Ma parte per i bam era dava la a era più alla miadelle mam bini molt o piccsensazio sicuro età era me Poi e ne ola ho e spes di gioc Ravizza diverso. avev conosciut è stato are so amo azio passare per strad tutti un nosto mio imm i mar enso i pomerigga. ro ma ragazzi ito. tutto forse della luogo di Erav per i quan quel ritro amo adol me. lo zona do esce volta ti acco era un . Non mi vo dove chia ti si inco nti. Di fuor fa battergi dell’a ro segnricordavo solit ntra i ltro vano o di Ma solo pochre il cuor e della o che bast stavo averlo all’or avan e ore s’inte. Avev persona cresc mai visto amo ecch o per il permche per endo, dura scam ende. io. orm Il nost biarc esso la prim ai da ro i di rima a anni legam qualche ma e com . nere paro per incia lina Il mio le nuov to dura dolc min ancora e generazio nte e sussurra uto l’ado ades lesce ta esco a me so, quanni il com o ad stess nza di pute uscir do a, rima casa e e fuor nend vado rimane ho vogl r è il loro ia quei o Parc bam per un a sedermi o Raviia di dedi mon giocare; bini istan care do. su una zza. che te qual hann in attes panc Prendo che o fatto hina un a soleg libro, di Ravidi pote zza r riascoltargiata il loro giard e le voci ino sotto di casa .

> I suo

e Mes tieri

Ravizz

e Merc terza dome atino nica

gere

do

nario

nini

giard

Maria Friber

Galler

Arti Parco prima

Leg

Biblio Grin teca berg 03 Marzo Vigen tina Semi 2013

10 Gen Carcan o Com naio - 13 pagn ia Man Gen

> Il

> Mi

tina

erto

27 Dicem a Conc bre 2012

Tea tro

POLO CULTURALE

Via Gius

Via Pietr o Teuilè

9

a

biblio

teca Cultu ra

Meto

Qua rta vi abitò scala di Valla un’am, terzo nzas ante piano, ca.

an

Il Gia di Letrdino Biblio tur teca Vigen a orari

orium 20 Dicem Lattua da Conc bre 2012

Gio van Artist i Parco i Ravizz

A

Buo na font qualità anel panc le, servdi com hine fort: e illum , un izi igien inaz chiosco ici, ione .

. Ro m

13 Viale Beatrice D’Este

Bligny

Orche Baroc stra Audit ca

20 Dice

Pt

14

D’Este

no

Dav

ntina

di Pt. Vige

3

di

Corso

12 10

Viale

20/02

24

Oz

i

Orc Barohestra cca Aud itori um

11

Beatric e

o di

hier

Mo stra

Via Giuseppe Mercalli

a gio DA di Masci rna ta sul a Wang

> Il mag

i

Brag

ei Genna io 2013

Teatr al 03/03/ o 2013

17

Viale

ra

erto

ippe

erio (Mu lhou se, è un criti 17 ottob e cond co d'art re e, gior1949) natu uttore telev raliz nalis zato isivo ta italia fran Nato cese no. in italia Alsa zia no ha freque mad da padr re alsaz e Euro enta to iana pea ha stud di Vare prima la , Scuo se, e Bocc iato econ la poi oni di Mila omia tutti alla gli perc esam no. Com i, hé non «i sessa ma nien pletò pote te vano ntottini tesi Dav erio di stess laurears ferro «Son MI o i». o LA per arrivato dice : frequ NUin NO DI IDE Italia enta CLE e come I nel '68 la Bocc tutti re NTI in quegTÀ oni, perc li anni hé, non Bocc in queg oni non li anni laur earsi ci si anda, alla , ma va per stud per Com iare» inciò . il merc quas e negl ante d’arti per caso a Milai anni ‘80 e mod a fare erna 1993 no e una aprì una al Cult 1997 a New galleria fu asses York ura e del . Com all’educaz sore Dal une «Era ione alla l’esat di del bocc to contMilano. serio oniano rario , esub ingessato.tipico: eran Lui triste, te guar era daro e già alleg il grigi ba non allora ro, il suo è una o. Il suo conosceva festa guar a farfa di color daro ba lla, La galle un arcoi, le sue a Mila ria d’art bale cravatte, no. per no la gallee dive anto nne i suoi nomasia. ria d’art avve vernissag Indim e nime entic qual abili nto e, a farn ità dell’a non era e un del pubb rtist solo a ma la lico (Lin a Sotis che vi la acco qualità ). rrev a»

Attiv ità MIL prin cipa MU le delle mem N è bri dell’ola discu cinq dei due rgan ssione ue gior o circa con nate è far casi. pass L’obiett la risolgli altri una are una ivo del deci uzio risol sion ne diba deve uzio ttito esser e nel Tutt e vota caso ne (o o di ECJ/ ema nare i “mo ciò avvi ta da dera ene prevtutti i ICJ), la che part veng ted cauc alen ecip quale teme ono anti. uses utili ” nte zzate con form dura wou nte ld nella ule “Hon like to realt oura intro à (del that duce tipo: …”), ble judg the es, spea con matt spee I wou kers er ld like of…” ch di utili list inclu time to poine che zzare gli sa. C’è cronome perm t out posi etton “unmoderanche la trato zion o di ated poss e e con i dele e anda spostarsi cauc ibilità form gate re a parla dalla uses” , s are prop allea che più re a ria quat nze o discuinteressan tr’oc L’esper chi tere o, è inve ienza com delic per ate ques ce molt e in quan mem o tioni . gli interto il delediversa bro dell’ da ICJ/ supe essi di gato non tutte ECJ le altre r può partes. uno Stato rappresen Prop anch l’EC rio , ma deve ta e per OSO essere relat C per invit questo essere ato ivam mot giur ente dare una da orga ivo idica , ad esem advisoryni com dal siste dei dirit e pio, di inser ma italia ti uma alla opinion ni. Divetutela ire delle no, vi disse è inolt rsamente dei nting re la giud opin possi il dele ici. Sepp bilità ions nella al pensgato non ur prive sicur iero deglè costr di valo etto re legal ame ad MU nte i altri colle adeguars e, da N ghi stim rappresenquesto i e olan ta un punto quindi te. even di vista to davv il ero

e acce estre ssibili mità da lung dalla - anch hi chi leggenda e la e stret un : c’è storia ti corr un convriformato uno idoi del chi sosti pala con oper ento rio («ve i ene zzo è , aia. circobagni alle il Patib C’è una resid dete che fosse ndat chi anco La primolo della racc enza degl ra le una case a onta di Port a map città che i Este grate...») rma, . prop nsi, il prima Rom pa su cui una , rio lì antic coop un accoo atto ana, reda appare ame erativa cons nte di un rdo tra ultabtta tra l’edi si trov il del lavatoio la prop ile relat 1893 e asse civic il 1902 Si può o 42 utilizzabrietà e ivo , ed un’op di è del al peri quindi viale ile esclu era di 1895 di indu odo tra far risal Porta sivam carità stria ire la Ludo ente dagl per la (allo le, è il 1893 costr vica, i inqu costruzio e ra prob il l’attu delle 359, abile 1895 uzione ilini ne fabb compres che e, essen del ale viale riche fabb i adia e le bottpiccoliss do all’ep ricat Bligny. di mon cent eghe imi oca o i, forse si legg opro una ) fosse appa priet rtam zona l’Om ro con e che enti . La gli à. Infat una vend num appartamti dai cont eraz rato ita dell’ ione enti eran ratti il regim inter prog o pota e ressi o desi bile va («sta gnat Into NO, i rno nza inizi agli riscaldam n. 25», anni ano ento è riass poi «stan dagl a essere cinquant NO, i luce o «lava unta in za più vend a appa eredi della toio «cor uti i mon elett mon rtam prop singolarmolocal rica SI, SI, acqu te, oloc gas e man ali, enti nel rietà ente SI»). a sard altre sonopalazzo., che , a oggioperazio e. Gli ne acce attua state Alcune non spes acco so poss li prop rpat unità sono in 25 in nero iedo lerata rieta e in , arriv ri sono biloc tutto no più metri quad ando fami ra ali, in trilo Le irruz glie ri. con Da unaa stipare extramaggior cali ioni Vial bam - com anza e della bini, decina anche quat unit dai Bligny d’an cons 42 poliz e le tord ari, che umi è una ia sono ragazze ni non ici era d’acq “casa freq sono ci vivo persone di persouna volta ua (com” di 213 uenti. poch no quas issim di prop ne: un’u il prop e sugg stan i e. erisc ze in cui, abita rieta nità residrieta rio e no nemri dive enzi unic il nipo a giud o) vivo te di ale men rsi per icare di cond o nel lingu polverizz no circaquello a pala omin zzo e abitu ata fra un io a e che dini, cent migl Il punt cade trov che spes inaia iaio nza ano dim o nevr annu so non il ensio algic ale. in cui ni , in loro mom degl o un’as conv Que sem ento ergo i spazi sto blea priv inter spaz no, vole ati, il cortile no tutteio di assu che, attra nti le cont vers o nolenti,rge a gran viste urba le rido radd amento tutti de piaz no tte izion - cerc e che gli e i di di sosta abitanti.za scriv ata, subinascono un luog cont ono ta, un propforza dalla coab n scen o pubb iene al ta lico. suo itazi a Cerc rio codi di popo one in ques ando che ce cond lazio e dalla to teatr rigu “blig omin ni così conv o cont arda ny 42” emp no iale disomogivenza di annu oran fatti in goog fatto di cron le esco ea, cultu di regoenee È inter nci imm aca no le obili ra unde nera, 101.000 sia monessan te ari. rgro appu conc odir come und ntam voci entr ezionale ogni e un enti le com arsi faro prol di e su di att ifera arte Le reti plesse un unicautis tico, re inter scav che colle azio o aspe come alcan gano ni fra tto cara se fosse fond ame o il viale le tante tteri poss di realt ntalequartiere Blign com zzante ibile y à conn fra cultu into pone ed rno 42 al mon nti. elim essi ra, arte, inar e rend fra loro e ono do nello immigraz il casesono lung spaz ggia he, io di ione, livell to snod un corti i diver o le. si

izio

al 31

Most

Teatro

SHA

identiche

Tra i vari trasf cime eriro li che c’era no la voce nella quei relig sul votiv nuova parr iosi sepo lcro a per antic di Aribche pend occh iale a che stava tradizionerto d’Inteva sul miti e si cred imiano co Carr eva e che occi la stess non o. Vi a ne fece Gior rimase che form col nate fu resti ritorno ale richino Prov , viso allog tuita a degli Austesta. Va rio S. giò venn sino Maria riaci da sè la al del e Para croce qui ceduta 1872, anno torn diso ò a per 2.00 che in cui dove fregi da 0 essa tempo are la lirette al pure vi era tomba Duo La chie da ricov di Arib mo: S. facci sa del Dionigi. erata, erto prov Para ata, enie la stess diso l’ant nte ica pres di tre a imit a che nel enta una seco azione ne coro li prim dell’a1896 sosti ricca na il tuì a. Nell rchit nel port 1940 a lune ettura ale una tta Sacr Paol o a Fam Rive che canc ellat iglia tta dipin o Qua in sosti se nto dal temp allo ssoc tuzione spog o. hé lio cam la cima pani teme mozzata le vano da osse che dagli , ebbe rvato potesse Austriacinel 1849 dei rio gove serv i qual rnan ai patr ire Ferr i ti ante io Poch Gon stran i forse zaga ieri a part su ques ricor . ire da dell’ to cam dano Otto pani che prop di Mila cent le fu o, rio di S. no, il il prim installato Cels quale, o teleg , agli colle o inizi gava e di S. insieme rafo con diret Vinc a Pari tame enzo quelli dell’a gi. Verr nte in stro la nost Prato, A ricor napo à sma leon ntellato ra città di S. do del ico. al tram Barn legg nella enda aba onto a rio chie da 13 sa unaMilano ingresso si in cui,raggi, che pietra conserva appu reca circolare, nto al il 13 centro solca a quel ta di mar un Port la che il zo, foro a an sant della Orientale o avre croc nava . Acca bbe e simile com nto, pian mem ta, è di usur orati incisa la sul pavitato fuor va, mal scrit i men a e che to con la scar legg ta a ricop un pò sa llum ibile di buon inaz per lo iare stato e a trad a volo ione, scrit urre ntà DIE riusc ta com XIII e ci iamo S. BAR MAR riesc TII e: ANN EVA NABAS NGE APO O DOM LIUM MED STO LUS INI LII IOL IN LOC ANE CHRISTI NSI MAR O PRO PRA POPULO EDI INA PE IN HOC E POR MOENI CANDO TAE S VIA VEX LAP IDE ORIENT E ILLU M CRU ROT UND ALIS CIS Ossi ERE O a: Il XIT S. Barn 13 mar zo ai Mila aba Apo dell’anno stolo del dalle nesi il Vang nel men Signore mur tre elo di 52 in ques a di via Cris predicava della ta pietr Marina to non a roton Croc a Port lung e. da pian a Orie i ntale tò il vessi llo

a cura

Y 42

> Em > Abi

itare in

Marz

AG Un EN Salgar

BLI GN

> Ab

sin de

AGENDA

Fabr

KE

Trede

5ª RUBRICA

Studi

SHA

> El

RAVIZZA

I m CCO ille volti NI a cura di Erica del Mario cam tti pus

Vigen tina

tare

Il tratt Vige o sette ntrio ntin e dim a cons nale del con esso del erva l’asp corso quel “bor di Port le grigi go” etto popo dagl a i e facci di due lare di bottanni e sotto seco ate linea cons li fa, nei egucce unte temp senz te in cui i anda a preteda lung he in un tutta la ti un gior se. C’era teori e cont e canttripudio rada no dell’a tuttavia si vesti nno Era i spensiera va a la festa i mila festa del ti. e il nesi salutTredesin ritor avan de Mar no Per dare della o z con si espo il benv prim cui aver enut neva a. no sui o alla dava nuov a stagi nzal mult i i prim one di icolo ri la rava buon gradi teneri no via in direz coi loro o dalle ione banc “...la l’arco hi dei féra, di Port bastioni coi banc longa a Rom long hitt coi hera ana: de prim l’usm m roeuvioeur, , g de à, com el toccà s, e tra giran i, e on el de Caro giard , se vegn guardà, lina in, pens eva via a la Pam che sott and col coeu al la pare ela e col al capp bell facci r va anca rosin ellin n lee la sul sen Era prim una aver volta tagli a” are usan pote i cape za, al ssero lli Tred Ma ricre ai fanc ai iulli esin non nostri scere più perc de Mar gior c’ z, folti hè ni a Milaè nepp ure di cràp e robu Cen no e dint l’ombr p pelàd sti. t’ann a, il 13 di evoc i primorni. asse mar l’inca a che il zo, nto De nel suo Mar sui bast chi M ilani ne la chie ioni di n vole sa di S. Porta Orieebrava Milanon, va anco Dion il 13 fondata igi chentale, pres ra mar nel zo pian luog la trad so tato del o izion l’evang la sua 52 d.C. medesim e rozz , S. Barn o dove elizz La chies a croc azio aba ne della e a simb avre , ai Giar a fu dem bbe oleg dini olita città. giare pubb nel 1783 lici dove e i Padr per ttero di S. i Serv far luog migr Mar o iti, in fregi ia del are nell’a E così o al corsParadisoltra che col che pure l’anno di Portsorgeva titolo nel rinv popo uale Sagra Vige da temp ntin lare erdì o a dei a. rion i più a sud, suoi fasti e un Fior e Giul . Og pò fuor i tra io Rom le vie i man o ano. Crema, Piac enza

4ª RUBRICA

BOCCONI

24

Oz

BO

La Bibl in cors ioteca o di Vigentin Port a Calc a facci a Vige è situa ta nel ntin hi Taeg ata neoc a nei prim gi (frut lassi al civic centro o 15, stori i del ed ca '500 to dell'uniosede dal al pian co della Amb dal o terra città 1796 ne nobi rogio , le mila del Coll del Coll di Giov un nese egio egio anni l’ori Gero Calchi, Taeg gina lamo rio impi na corte gi). I fond del Con Calc loca ato inter li della hi al lato vento anto di San del chio na quad Bibl atino un'a sin stro ripo iotec Bern mpia a rtica ardo cinq ove ta che . All’e uece sono area giard della cons stern ntesco anco inata erva nava o, adia ra visib di pert Attu cent alme ta destra ili i resti inen eme nte nte la Bibldella Chie delle za della tre capp Bibl indip iotec sa iotec La di ende ", a occu San elle a, ripro nti Bibl pa un Bern pong (cor ioteca inter si total ardo (sec. ono rispo no nden divede e di della così la sudd in circa XVI ti fanta connotatiivisione ad aree due amp 350 ). sia e mq tema la zona: la zonabaconian tiche i spazi che B racc A racc a del oglie oglie sapere) i prod i prod al loro otti otti della ragio ne.

a, or LTU a e all RA LE ora

3ª RUBRICA

BLIGNY 42

DA

giorna ta sul Wang

di Mascia

> Il Mag

mes e

ino

stie

o Rav izza prim ae

ri

Mer terza dom cati enic no a

Il brun con ch dom form esplo aggi enicale Vari razione e salumid egat all'in o e del mon frutto stud di un'a Gordsegna di iato do dei on. rivis l'accomppiccoli ppassion itazi oni agan produtto ata emtn del ri. jazz: o Colt musicale rane , Park , er,


7.9. Dispense d’emergenza Communication design for Earthquakes disaster “7.9 Dispense d’emergenza” è una campagna nata con l’obiettivo di rendere l’ambiente universitario più sicuro. Secondo gli studi ei dati raccolti, infatti, gli studenti non sono sufficientemente informati sulle norme di comportamento da utilizzare in caso di terremoto; 7.9 opera con un progetto pilota nel campus Bovisa del Politecnico di Milano attraverso l’impiego di adesivi applicati nei luoghi e sugli oggetti familiari agli studenti nelle loro giornate universitarie.

2013 - Teamwork - Politecnico di Milano - Facoltà del Design - Laurea Magistrale in Design della Comunicazione


Chiara e Andrea. Wedding invitation Logo, grafica e artefatti per partecipazioni nuziali

2013 - Individual Work


C &A


Fondazione Achille Castiglioni Logo e immagine coordinata per la Fondazione Achille Castiglioni Il marchio è la rielaborazione dei fori presenti sulla calotta della lampada Arco, progettata da Achille Castiglioni e conosciuta in tutto il mondo. Questo elemento formale, infatti, riassume il pensiero e il lavoro del progettista nei principi di semplicità, espressa con forme primarie, funzionalità, di una componente che assume anche una funzione decorativa, e il concetto del gioco che cela abilmente la reale complessità dei progetti di Castiglioni. La scelta di richiamare un unico elemento formale deriva dalla volontà di mettere in luce la cura di Castiglioni per il dettaglio che rende i suoi prodotti, ancora oggi, moderni e inimitabili.

2013 - Teamwork


GIUSTEZZA DEL MARCHIO 100%

distanza minima

F

Bodoni BT ABCDEFGHIJKLM NOPQRSTUVWXYZ abcdefghijklmnopq rstuvwxyz 1234567890

10% della giustezza del marchio

F distanza minima

Costruzione e giustezza del marchio / font e palette colori


Prove di leggibilitĂ


Brand Manual e applicativi della proposta logo


Nuncas Progettazione di una nuova grafica per linea di prodotti Nuncas.

2012 - Teamwork


Riprogettazione del posizionamento dei contenuti con necessitĂ di bilinguismo


Render delle linee prodotto con riprogettazione delle etichette


Israel loves Iran Campagna sociale virale Il progetto si basa sull’analisi della campagna virale nata e diffusasi sui social media riguardante la guerra tra Israele e Iran. La campagna promuove la libera produzione di contenuti a scopo di far conoscere le problematiche che vivono le persone vittime di questa guerra. Si sono quindi proposte due differenti campagne: la prima è legata agli slogan già lanciati dal movimento Israel Loves Iran, nella campagna “Share your story, send a heart”con l’aggiunta di nostre grafiche, mentre la seconda è basata sulla realizzazione di nuovi slogan. In tutte le realizzazioni abbiamo voluto attenerci allo stile grafico caratteristico del movimento, cioè una grafica pulita, semplice e dai colori accesi, riprendendo spesso i colori delle due bandiere nazionali: il verde per l’Iran e l’azzurro per Israele. In entrambe le proposte abbiamo scelto un formato verticale che si possa bene adattare a poster e a cartoline pubblicitarie, per mantenere l’effetto virale delle campagne precedenti. 2012 - Teamwork - Politecnico di Milano - Facoltà del Design - Laurea Magistrale in Design della Comunicazione


Ronny, Tel Aviv

THR

Teheran AIRPORT

TLV

Tel Aviv AIRPORT

Israel

Iran

Shabnam, Teheran

SHARE YOUR STORY

SEND A HEART Israel-Loves-Iran

Campagna “Share your story - Send a heart”

MAKE A CONNECTION

SEND A HEART Israel-Loves-Iran

PEACE HAS TO BE VIRAL

SEND A HEART Israel-Loves-Iran


= Israel-Loves-Iran

Israel-Loves-Iran

Israel-Loves-Iran

Israel-Loves-Iran

Israel-Loves-Iran

Israel-Loves-Iran


Monza Logo e immagine coordinata per la città di Monza Nella realizzazione di un logo moderno per la città di Monza, si è deciso di riprendere uno stemma araldico di periodo medioevale della città nel quale era presente una doppia luna rappresentante il potere statale e il potere temporale. Il simbolo della luna è inoltre presente su numerose effigi, stemmi, architetture e documenti della città di Monza, che tutt’ora si possono ammirare passeggiando nel centro storico. Nasce così una doppia luna moderna, sovrapposta in un gioco di colori che si legano agli antichi stemmi araldici e alla modernità di un nuovo capoluogo di provincia. Un volta progettato il logo è stato realizzato il relativo brand manual con le indicazioni di utilizzo e modifica del logo.

2012 - Teamwork - Politecnico di Milano - Facoltà del Design - Laurea Magistrale in Design della Comunicazione


Prove di leggibilitĂ del marchio


50%

50%

14,28% 14,28% 14,28% 14,28% 14,28% 14,28% 14,28%

19%17% 24%2

4%

7% 9%

Intro Regular Alt ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ abcdefghijklmnopqrstuvwxyz 1234567890 Costruzione e giustezza del marchio / Font e palette colori

Pantone 3272 U

Pantone 7408 C

Pantone 3415 EC


Marchio a colori, negativo e b/n


Esempi di usi impropri del marchio


Family feeling logo, linea e testo

Font di accompagnamento


Variante promozionale del logo istuzionale

Font di accompagnamento

Declinazione del logo promozionale negli applicativi

Utilizzo di immagini in b/n per la cartellonistica


App istutuzionale del Comune di Monza


Pagina web del Comune di Monza


Mobility Monza Promozione di un servizio di mobility sharing per la città di Monza Obiettivo era la progettazione di un servizio di Mobility sharing per città di Monza e la creazione per esso di: logo, marchio e campagna promozionale. Nella progettazione del logo è stato scelto di riprendere la forma del cerchio presente nel logo della città di Monza, in quanto presentava una forte analogia con la forma sferica delle ruote; le lune hanno qui preso forma di una ruota di biciletta, un pneumatico da automobile e il volante di un taxi. Nella scelta dei colori sono stati volutamente ripresi i principali colori impiegati nel logo della città di Monza, con l’idea di creare continuità tra il servizio e il logo comunale.

2012 - Teamwork - Politecnico di Milano - Facoltà del Design - Laurea Magistrale in Design della Comunicazione


?

Teaser 100x70


Teaser 100x70


Lancio pubblicitario 100x70


.

Presentazione servizio


Presentazione servizio


Pagina web e applicativi del servio di Mobility Bike


Presentazione servizio


CAR SHARING SERVIZIO OFFERTO DEL COMUNE DI MONZA

Mobility Car

SCEGLI LA LINGUA

HOME BIKE SHARING CAR SHARING TAXI SHARING

Mobility Car

ISCRIVERSI LE STAZIONI

COME FUNZIONA

I COSTI

CONTATTI Il servizio di car sharing è stato attivato a Milano da Legambiente nel settembre del 2001, senza tecnologia di bordo. Nel dicembre 2006 la società Car Sharing Italia Srl ha aderito circuito di ICS, diventando interoperabile con gli altri gestori. Fino all’anno 2009 il servizio era fornito anche dalla società GuidaMi, nata nel 2004 per iniziativa del Comune di Milano e del Ministero dell'Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, ma non facente parte del circuito di ICS. Nel 2007 ATM S.p.A. ha assunto il controllo della Società Guidami e nel gennaio 2010, attraverso l’acquisizione della società Car Sharing Italia Srl è diventato l’unico gestore del servizio in area milanese. Guidami, aderendo al circuito ICS,

Pagina web e applicativi del servio di Mobility Car

Il costo del servizio e’ pari a 0,50 € ogni mezz’ora. È possibile utilizzare la bicicletta per un massimo di 24 (ventiquattro) ore consecutive. Consultando il sito, gli utenti possono controllare i transiti effettuati, l'importo utilizzato e il credito residuo; è sufficiente connettersi al sito (bikesharing.roma.it oppure www.bikesharing.roma.it), inserire il login utente e la password fornite all'atto dell'iscrizione.


Presentazione servizio


Pagina web e applicativi del servio di Mobility Taxi


Rubik Project Nuova segnaletica per il palazzo di giustizia di Milano Obiettivo : disegnare il sistema visivo per una nuova segnaletica interna ed esterna del Palazzo di Giustizia di Milano, che trasmetta la vision di una “Giustizia a portata di mano”. Vincoli: progettare un sistema di oggetti visivi e relativi supporti che rispondano alle diverse esigenze di orientamento ed informazione nell’ambito del Palazzo di Giustizia, definendo un’immagine coordinata che esprima la vision strategica e, nel contempo, sia allineata con i canoni estetici e visivi del Palazzo e permetta di valorizzarne il patrimonio architettonico ed artistico. Il progetto: RUBIK PROJECT si sviluppa sull’idea di macro ambienti per la suddivisione dello spazio. Partendo dalle difficoltà comunicative riscontrate nell’analisi della segnaletica odierna, dovute anche a problemi logistici legati alla complessità dell’architettura, si è giunti alla formulazione di un concept basato sulla suddivisione dello spazio in padiglioni. Quest’ultimi sono divisi secondo sei colori che definiscono le aree in cui si sviluppano le indicazioni che, dal generale al particolare, conducono l’utente all’aula o all’ufficio della sezione desiderata. 2011 - Teamwork - Politecnico di Milano - Facoltà del Design - Laurea Magistrale in Design della Comunicazione


260 190

h. 415

h. 456 300 390

260 190

h. 415

h. 415

90

190 500

90 260 140

90

260 140

h. 465

h. 350

h. 465

h. 465

h. 475

h. 350

h. 455

h. 510

350 70

h. 565

h. 432

h. 432

h. 430

290 420

h. 417

290 420

h. 430

h. 430

h. 416

h. 433

h. 430

h. 475

h. 475

h. 473

h. 473

260 360

h. 430

h. 430

190 407

h. 388

300 360

h. 430

h. 370 h. 360

600 407

410 290

400 340 380 415 380 389

h. 395

h. 415

h. 396

h. 431

h. 431

h. 466

h. 460

h. 460

h. 470

h. 390

h. 390

h. 390

h. 430

600 407

h. 430

h. 390

h. 360

h. 473

h. 375

h. 367

h. 430

145 365

260 360

h. 370

h. 475

h. 360

h. 510

h. 565

h. 464

190 332

h. 475

90

h. 350

h. 477

h. 477

h. 350

h. 475

h. 320

h. 309

h. 349

h. 480

h. 355

h. 460

145 235

h. 479

h. 355

h. 480

h. 352

h. 452

h. 465

h. 325

h. 355

h. 470

h. 470

h. 355

h. 335

h. 470

h. 210 al soppalco

120 448

h. 465

170 400

h. 460

170 400

145 400

145 400

145 400

145 400

90

145 400

145 400

h. 475

h. 460

h. 428

h. 370

h. 240

h. 240 h. 473 h. 405

h. 471

h. 470

h. 265

h. 445

h. 470

h. 470

h. 445

h. 475

h. 500

150 375

h. 470

h. 445

h. 375

h. 475

530 300

380 389

380 389 380 415

h. 430

h. 478

h. 475

h. 415

h. 418

145 449

70

90 410

250 190

145 419

145 446

145 400

300 400

h. 413

E F

h. 410

C B A

145 400

h. 459

120 240

300 360

h. 430

h. 410 h. 460

120 240

h. 370

h. 418 145 400

h. 415

h. 445

190 260 145 449

h. 475

145 410

145 419

h. 415 h. 415

295 410

290 410

340 400

h. 478

Frutiger 67 bold condensed Frutiger 77 black condensed

150 150

145 418

145 449

Font selezionati

SETTORI DI PADIGLIONE PIANO DI PADIGLIONE PIANO TERRA PADIGLIONE GIALLO SELEZIONE PADIGLIONE

Codice cromatico Macro ambienti

h. 446

h. 416

90 410

h. 410

130

sportello

h. 452

145 446

Gerarchia delle informazioni

H

I

G

D

90 250 190

90 380 389 300 360

360 300

120 448 120 447 145 435


3400

1800

Pannello con informazioni generali di sezioni, uffici e servizi del Palazzo di Giustizia.


Pannello con specifiche di piano

800

1800

1700

750


Pittogrammi di servizio

PT

T SALI E

TABACCHI

Pannelli direzionali

Frecce direzionali


GIUSTIZIA A PORTATA DI MANO

RUBIK PROJECT SEGNALETICA PALAZZO DI GIUSTIZIA Milano

PROBLEM

SOLUTION

Cartoline promozionali di presentazione del claim progettuale


luisa.frascogna@gmail.com +39 3386820301

Luisa Frascogna portfolio  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you