Page 1

Noemi Martucci—Anna Mascio—Sarila Giorgini

Data: 26/05/2012 Volume 1, Numero 1

Sommario Even meteorologi- 2 ci estremi

Cos’è il riscaldamento globale?

Scioglimento dei ghiacci

3

Innalzamento del livello dei mari

4

Il rallentamento della circolazione

4

Il riscaldamento globale è un recente fenomeno, cominciato con la crescente industrializzazione del mondo, per il quale la temperatura media della Terra e degli oceani aumenta sempre di più, con gravi danni ambientali, e drammache conseguenze sull'uomo, sugli animali e su tue le specie viven della terra.

L’aumento dell’aci- 5 dità dei mari Summary Resumen

6

Che conseguenze provoca? ♦ Aumento del livello

Cosa ha causato il riscaldamento globale? Ormai quasi tua la comunità scienfica afferma che il riscaldamento globale è un fenomeno in costante aumento ed stato causato dalle a%vità umane che aumentano le concentrazioni di gas serra nell'atmosfera: a%vità industriali, deforestazione, combusone di combusbili fossili, ma anche agri-

Se non vuoi fondere non inquinare!

coltura e soprauo allevamen intensivi. Il riscaldamento globale è dunque un aumento della temperatura globale.

del mare con rischio di inondazioni; ♦ Espansione di aree

deserche e fiumi prosciuga;

Come fermare il riscaldamento globale?

♦ Scioglimento di

ghiacciai; ♦ Maggiore frequenza

di even meteorologici estremi; ♦ Rischio di esnzione

di molte specie animali; ♦ Pericoli per le a%vi-

tà umane.

Per ridurre il riscaldamento globale dovremmo diminuire le emissioni di CO2. Un altro modo per frenare il surriscaldamento, è di cominciare ad ulizzare energie alter-

nave. Se consideriamo i pi di energia rinnovabile, troviamo diverse scelte, però, sfortunatamente, i metodi di produzione sono molto più costosi e meno efficien. La

maggior parte delle persone sceglie l’alternava più economica, anche se danneggia l’ambiente.


Eventi meteorologici estremi Il riscaldamento globale sta già provocando l’aumento di even meteorologici estremi, come uragani, inondazioni, siccità e ondate di calore. Il fenomeno, infa%, genera un aumento dell’energia a disposizione del sistema climaco, accentuando il numero e l’intensità dei fenomeni meteorologici. Analizziamoli!

Ondate di calore Negli ulmi anni, varie regioni del Pianeta sono state colpite da ondate di calore e la loro frequenza aumenta di anno in anno.

Siccità Il cambiamento climaco causerà probabilmente un ulteriore inaridimento delle aree già aride. In generale, si aende un aumento del rischio di siccità nelle zone interne intorno all’equatore. La siccità danneggerà sia le nazioni ricche che quelle povere, ma le più colpite, ovviamente, saranno le regioni che già soffrono di mancanza di cibo e acqua. Anche alcune regioni dell’Italia del Sud soffrono di inaridimento e ciò provocherà un aumento dei processi di deserficazione.

Aumento delle precipitazioni e inondazioni Man mano che l’atmosfera si riscalda, conterrà sempre più vapore acqueo, determinando sistemi meteorologici, in generale più instabili. Così, se in alcune aree il risultato sarà di for periodi di siccità, in altre regioni del Pianeta potranno aumentare drammacamente le precipitazioni, con tue le conseguenze del caso: inondazioni di abitazioni, alluvioni lampo, erosioni, danni alle colvazioni, problemi crescen per la stabilità di dighe e altre struure.

Uragani, tempeste, cicloni Lo sviluppo di queste tempeste è streamente legato alla temperatura della superficie del mare. Solo al di sopra di una certa temperatura si verifica una massiccia evaporazione che si condensa e forma il “vorce” del ciclone.. Un clima più caldo, quindi, dovrebbe aumentare le probabilità che la temperatura marina superi la fadica soglia, e, quindi, che i fenomeni estremi divenno mediamente più energici e distru%vi.

wallpaperart.altervista.org kidslink.bo.cnr.it


Scioglimento dei ghiacci La fusione globale dei ghiacci è un segnale evidente di cambiamento climaco, ma le sue implicazioni vanno ben oltre la semplice perdita di neve e ghiaccio. Per cominciare, miliardi di persone, in molte regioni del Pianeta, dipendono dai ghiacciai per oenere acqua necessaria ai loro usi. Alcune popolazioni, e specie animali, hanno adaato le proprie abitudini a un ecosistema come quello formato dal ghiaccio marino.

arco. Nel corso del secolo scorso il livello del mare si è innalzato più velocemente. Se il riscaldamento dovesse connuare, ulteriori effe% potrebbero manifestarsi più avan nel corso del secolo: ci si aspea che il livello dei mari cresca tra i 18 e i 59 cenmetri entro i prossimi cento anni, derivan dal connuo scioglimento dei poli.

Ci sono buone probabilità che uragani e altre tempeste divenno più violen. Le specie che dipendono le une dalle altre potrebbero non Inoltre, neve e ghiaccio rifleono più luce essere più in sincronia. Per esempio, le alluvioni solare rispeo all’acqua. e siccità diventeranno più comuni. Ci sarà minoInfine, lo scioglimento del ghiaccio terre- re disponibilità di acqua dolce. stre può provocare anzi sta già provocando una crescita del livello del mare. Il ghiaccio si va sciogliendo in tuo il mondo, specialmente ai poli. Ciò riguarda i ghiacciai di montagna, le caloe di ghiaccio che ricoprono l’Antarde occidentale e la Groenlandia, e il mar glaciale

e360.yale.edu

fei-qi.blogspot.com

Www.greenpeace.org


Innalzamento del livello dei mari Quali sono le cause delle variazioni del livello marino? Fra gli effe% del riscaldamento globale, è compreso il sollevamento del livello marino. Nel corso delle ere geologiche il livello del mare ha sempre subito delle oscillazioni. Fra le cause di queste variazioni vi sono i cambiamen della forma degli oceani, l’accelerazione nell’espansione delle dorsali oceaniche, il cambiamento nella distribuzione dell'acqua oceanica. Le variazioni a scala connentale o regionale dipendono principalmente dalla teonica, dalle variazioni nella forza di gravità e dalle cause antropiche..

Immaginate quali siano le previsioni sul futuro livello marino?

formazione-spirituale.org

L’incremento dei gas serra sta modificando il clima del pianeta in modo tale da innescare una risalita del livello del mare su scala globale. Il mare è risalito con tassi superiori a quanto ci si aspeava qualche anno fa. Di questo sollevamento, ben 12 cm sono dovu allo scioglimento dei ghiacci. Negli ulmi 2 secoli, il livello del mare mostra di aver subito una risalita media complessiva di circa 1-1,5 mm all’anno. Le previsioni di quanto si alzerà il livello marino nel prossimo futuro sono basate sui da mareografici, sulle variazioni storiche della temperatura media della Terra, sulle masse di ghiaccio potenzialmente in scioglimento e sull'effeo dell'espansione termica degli oceani connesse al riscaldamento globale.

Il rallentamento della circolazione oceanica L’acqua negli oceani circola lentamente per il globo grazie a un “grande nastro trasportatore”, sospinto da differenze nella temperatura e nella salinità dell’acqua. Oltre a mantenere calda l’Europa, e giocare un ruolo importante nel clima globale, il Nastro Trasportatore sposta verso l’alto gli elemen nutrivi contenu nel fondo dell’oceano, e aumenta l’assorbimento di anidride carbonica da parte dell’oceano.

Cosa potrebbe non funzionare più? Secondo recen studi ci sarebbero già prove di un rallentamento della circolazione del Nastro Trasportatore sulla profonda dorsale oceanica tra Scozia e Groenlandia. Nella storia del pianeta, infa%, i cambiamen nella circolazione del nastro trasportatore si associano a bruschi cambiamen climaci. Gli effe% di una simile ipotesi sarebbero disastrosi: Le temperature medie dell’Europa seentrionale scenderebbero da 5 a 11 gradi.


Un’immagine del “ Nastro Trasportatore “

L’aumento dell’aciditĂ dei mari Ogni anno gli oceani assorbono circa il 25% di CO2 emessa nel Pianeta e, in seguito all'aumento dei livelli di biossido di carbonio nell'atmosfera, i mari stanno lentamente diventando piĂš acidi. GiĂ  56 milioni di anni fa il biossido di carbonio era aumentato portando a un'acidiďŹ cazione degli oceani, ma ci aveva impiegato 5.000 anni. Oggi ques valori sembrano correre molto piĂš velocemente. Gli oceani stanno assorbendo circa un quarto delle emissioni di CO2 rilasciate dall'atmosfera, e ciò sta facendo precipitare il pH dei mari in un modo che non ha preceden negli ulmi 300 milioni di anni. Se il calo del pH dovesse proseguire potrebbe rappresentare una grave minaccia all'auale vita marina. Connuando a liberare CO2 nell'atmosfera, causeremo un ulteriore aumento dell’aciditĂ  dei mari.

it.wikipedia.org

Nello schema soostante la curva dell’innalzamento marino dell’ulma glaciazione.

Il protocollo di Kyoto Per ridurre i danni provoca dal riscaldamento globale, è stato sooscrio il Protocollo di Kyoto, un traato internazionale siglato nell’omonima ciĂ giapponese l'11 dicembre 1997 da piĂš di 160 paesi in occasione della Terza Conferenza delle Par della Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamen Climaci e il riscaldamento globale. Ăˆ entrato in vigore il 16 febbraio 2005, dopo la raďŹ ca da parte della Russia, celebrando cosĂŹ nel 2007 il secondo anniversario. Il traato prevede l'obbligo dei paesi industrializza di ridurre nel periodo 2008-2012 le emissioni di elemen inquinan in una misura non inferiore al 5,2% rispeo a quelle registrate nel 1990, considerato come anno base. E’ anche previsto lo scambio di acquisto e vendita di quote di emissione di ques gas. PerchĂŠ il traato potesse entrare in vigore, doveva essere raďŹ cato da non meno di 55 nazioni ďŹ rmatarie.


Summary Global warming is the increase in the average temperature of the earth. The effects of global warming are several, such as the global temperatures rising, the polar ice caps melng, that will cause sea levels to rise. Global warming could also lead to drasc climate change, storms and droughts. If the warming connues, addional effects may occur: it is expected, that owing to the connuous melng of the poles, sea levels will increase more and more. Probably hurricanes and other storms will become more violent from now on. Another effect of global warming is the gradual slowdown of ocean’s circulaon. Water in the oceans slowly circulates the globe, thanks to a "great conveyor belt". In addion to keeping Europe warm, and play an important role in global climate, the conveyor belt moves up the nutrients contained in the ocean floor, and increases the absorpon of carbon dioxide by the ocean. The oceans absorb some of the carbon dioxide emied into the Planet and, following the increase in emissions, the oceans are slowly becoming more acid. At the me, the decrease of pH value of water is limited, but if it should connue, it might represent a serious threat to the current marine life. If we go on releasing CO2 into the atmosphere, the level of acidity in the oceans will rise even more. The foreseen amount of acidity in the future will exceed the one of the last hundreds of millions of years. To reduce the damage caused by global warming, an internaonal treaty, the Kyoto Protocol, was signed on 11 December 1997 by more than 160 countries. The treaty obliges industrialized countries to reduce emissions of pollutants.

Resumen El calentamiento global es el aumento de la temperatura media de la erra. Sus efectos son diferentes: el aumento de la temperatura global, y el derremiento de los casquetes polares. Todo esto a su vez provoca un aumento en el nivel del mar. Eso provoca algunos problemas que podrían dar lugar a un drásco cambio climáco. Si el calentamiento connúa, efectos adicionales pueden ocurrir: se espera que debido a la fusión connua de los polos, el nivel del mar seguirá aumentando. Es muy probable que los huracanes y otras tormentas se volverán más violentos. Otro de los efectos del calentamiento global es la desaceleración gradual de la circulación oceánica. El agua en los océanos del mundo circula lentamente, gracias a una "gran banda transportadora". Además de calentar Europa, y jugar un papel importante en el clima mundial, la cinta transportadora mueve hacia arriba de los nutrientes contenidos en el fondo del océano, y aumenta la absorción de dióxido de carbono por el océano. Los océanos absorben parte del dióxido de carbono que se emite en el planeta y, tras el aumento de las emisiones, los océanos se están haciendo poco a poco más ácidos. En este momento, la disminución del valor de pH del agua es limitado, pero sigue asì podría representar una seria amenaza para la vida marina actual. Si seguimos a liberar CO2 en la atmósfera, el nivel de acidez en los océanos se elevará aún más. La candad de acidez prevista para el futuro es superior a la de los úlmos cientos millones de años. Para reducir el daño causado por el calentamiento global, se firmó el Protocolo de Kyoto, un tratado internacional firmado el 11 de diciembre de 1997 por más de 160 países. El tratado obliga a los países industrializados a reducir las emisiones de contaminantes.

Fon2: www.greenpeace.org www.lescienze.it www.blog.panorama.it It.wikipedia.org

Il clima 2  

rivista didattica sul clima

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you