Page 1

tre


DANZA ANTELUCANA

Gennaio, a due passi dall'alba una luce a pianterreno fra tante finestre di un cortile popolare col suo spiazzo assopito, accogliente anche col freddo. Ha magia rassicurante questo fioco lucore da una porta socchiusa e lampada e odore di cantina. C'è un sopore rappreso nella ghiaia sotto le suole e sotto lo scooter di chi esce a lavorare incontro alla mattina.


DANZA DEL SORTILEGIO

Fuori fuori dal sortilegio! (che recinge obnubila spossa toglie il fiato spezza i ritmi smorza il canto toglie riso pianto lascia un indistinto affanno danni collaterali e sintomi del troppo voler sentirsi un centro e non l'esterno come fosse indispensabile la totalitĂ in ogni gesto a garanzia di un io eterno)


DANZA DEL BOSCO

Ma non senti la solenne fatica del grande bosco? Sa tenersi vivo dietro al sole di quattro stagioni. Si picchetta nel suolo coi fittoni, esibendosi al cielo come un divo. Custode di linfa, è un'urna antica e si colma di resti che tornano al vento, al suo respiro che adornano profondo (pro fondo pro fo ndo pro fo ndo pro fo ndo pro fo ndo )


D A N Z A D I Q U A N TA P A Z I E N Z A

Dirimere? Redimere? Almeno non farsi sopprimere. Citrosodine e bicarbonati metafisici per digerire orrori non ci squarcino i pilori; non ci chiudano gli occhi sugli altari gli ori gli accrocchi farlocchi le guerre i santi sante guerre sante in guerra feroci allocchi.


D A N Z A D E L PA S C E R S I P R AV O

Dilettate pascervi come bruti? Dilettate mescervi tra corpi nudi? Dilettate ergervi con modi rudi? Dilettate torcervi su lunghi spiedi? Dilettate aspergervi di lava i piedi? Dilettate infiggervi su viscide pareti? Dilettate indiarvi o amicarvi i preti?


DA N Z A D I B U T R I N TO E APOLLONIA

La guida dichiara a mezza bocca che detesta i greci confinanti. Il litorale è mezzo cementificato intorno a Valona dove tutto costa la metà o meno che in Italia però i palazzi nuovi sono per metà vuoti e i fili elettrici stanno aggrovigliati metà sui pali metà fuori dai muri. Ma è a Butrinto che abbacina lo sguardo un teatro romano per metà sommerso dal verde per metà da un acquitrino. Ma è da Apollonia oggi mezza sepolta che Ottaviano salpò richiamato a Roma: andò via lasciando a metà studi di filosofia.

Albania (aprile 2014)


COMING SOON: SUITE

quattro

Danze di bordo 3  
Advertisement