Issuu on Google+


Q

uante volte, da bambini, al riparo da occhi indiscreti ci siamo messi davanti allo specchio, lanciandoci sguardi seducenti, truci, dolorosi? Quante volte, da bambini, ci siamo rimirati in pose da duri, da soubrette, in atteggiamenti comici o drammatici? Quante volte da bambini, abbiamo impugnato un microfono inesistente, cantando a squarciagola il successo del momento? Quante volte, da bambini, abbiamo sognato ad occhi aperti di essere ballerine, sceriffi, pompieri, mamme o piloti? Quante volte, da bambini… Poi siamo cresciuti, abbiamo studiato e abbiamo cominciato a lavorare e a rincorrere il tempo che non si ferma mai, in poche parole siamo diventati adulti e abbiamo perso quella capacità di reinventarci tutti i giorni in un gioco nuovo o, meglio, l’abbiamo dimenticata nascosta nelle pieghe della nostra vita frenetica. Ma, a volte, come in una sorta di Matrix mentale, la nostra voglia di giocare e divertirsi mette fuori il naso e ci stuzzica, ci tenta, c’intriga. E allora può succedere di tutto. Ad esempio, può succedere che in quel di Ravaldino, parrocchia di S. Antonio Abate, un gruppetto di persone un bel giorno decida di compiere un balzo indietro nel tempo e di ricominciare quello splendido gioco. Magari per richiamare l’attenzione della gente sull’attività della parrocchia e delle tante persone che la animano, sulle tante associazioni che vi trovano ospitalità, su quell’ex panificio che piano piano si sta trasformando in una sala multi uso che possa accogliere altre persone e attività per arricchire ulteriormente la vita della parrocchia, del quartiere, della città. Insomma, mettete insieme motivazioni importanti, serie e quel manipolo di bambini troppo cresciuti e il risultato è questo: un musical. Perché un musical? Perché un musical è frizzante e divertente, perché un musical è fatto di parole, ballo e canto e questo dà spazio alle capacità e impegno di ognuno, perché un musical è impegnativo e questo dà la misura dell’importanza dell’obiettivo, perché un musical è un intreccio di musica e recitazione che necessità dell’attenzione e della collaborazione di tutti i membri del gruppo, proprio come nella vita. E allora venghino, siore e siori, a rimirare questi temerari che si avventureranno, davanti ai vostri occhi, sul baratro profondissimo e ne1


rissimo delle proprie paure e incertezze, sostenuti dalla voglia di divertirsi e divertire, camminando in equilibrio precario sul filo sottilissimo che conduce al traguardo, sia esso un metro di cavo elettrico per quell’ex panificio o il sorriso di un bambino. E allora venghino, siore e siori, a vedere studenti e studentesse, operai, impiegate e liberi professionisti trasformati in furbe sensali di matrimonio e burberi taccagni, ingenui commessi e romantiche modiste che vi racconteranno una storia d’altri tempi con gioia e simpatia. E allora venghino, siore e siori, lo spettacolo va a cominciare! La Compagnia

Luca

Andrea

Davide

on è la prima volta che lavoro con un gruppo di attori pressoché neofiti del fare teatrale e la cosa che mi colpisce sempre molto di questi gruppi è la loro malleabilità artistica. Sembra di avere un panetto di creta vergine al quale alla fine del lavoro riesci a dare una forma, senza preconcetti di fondo o impostazioni difficili da rimuovere e tutte quelle cose che un regista deve eliminare in un gruppo di attori con esperienza. Con il prezioso aiuto di Luca, ho cercato di rendere questa commedia musicale una commedia comica, brillante e soprattutto piacevole. Il ballo non è troppo coreografico, il canto non è troppo virtuoso, la recitazione è frizzante e genuina e tutto ciò dovrebbe rendere la commedia veloce, gradevole, divertente. Già due su tre di queste cose sarebbero un successo. Andrea Sansovini

N

2


Di tutto per un sì Dolly Levi, un’affascinante vedova newyorchese, sensale di matrimoni, stanca d’essere sola, decide di riprendere marito. L’uomo che le interessa è un suo cliente, Orazio Vandergelder, di Yonkers, un ricco parsimonioso commerciante di mezza età, proprietario di un negozio di mangimi. Ostile alle nozze della nipote Ermengarda con il giovane Ambrose, la cui professione di pittore è per lui sinonimo di povertà, Orazio si rivolge a Dolly, perché conduca la ragazza lontana dal suo innamorato. Recatosi, per questo, a Yonkers, Dolly, apprendendo che Orazio ha intenzione di andare a New York per chiedere la mano della graziosa modista Irene Molloy, decide di mandare all'aria il suo proposito.

Di tutto per un sì è liberamente tratto da La Sensale di Matrimoni di Thornton Wilder (Madison, Wisconsin, 1897-New Haven, Connecticut, 1975) e dalla sua traduzione in musical Hello Dolly!

3


IL CAST Interpreti Dino Ricci Lorena Milanesi Enrico Scheda Marco Laghi Flavio Colonna Elena Arfilli Marta Boscherini Chiara Mercatali Silvia De Lorenzi Maurizio Magnani Gianni Donati

Personaggi Orazio Vandergelder Dolly Levi Cornelio Hackl Barnaba Tucker Ambrose Kemper Ermengarda Irene Molloy Minnie Fay Flora Van Huysen - Geltrude Joe Skelton – Malachi - August Rudolph

CORPO DI BALLO & CORO Silvia Bertaccini Elisabetta Nati Silvia Zanzani Luciana Petrini Marco Sartoni TESTO REGIA AIUTO REGIA SCENOGRAFIA

DIRETTORI CORO COSTUMI

COREOGRAFIA LUCI & SUONI PRODUZIONE

Massimo Gardini Matteo Camorani Chiara Tisselli Francesca Arfilli Anna Benati Il Magicomio Andrea Sansovini & Luca Aldini Davide Benini Maurizio Furani, Fabio Stanghellini, Daniela Marchioni, Francesca Spada, Chiara Di Meo, Chiara Baraghini Silvia Zanzani, Matteo Camorani Anna De Lorenzi, Giovanna Caselli, Poponi Viviana, Nadia Amadori, Ferrito Lidia, Pasqualina Tramonti, Margherita Giudici Andrea Sansovini Tre Civette S.r.l. Andrea Sansovini, Luca Aldini, Alessandro Arfilli 4


PERSONAGGI ORAZIO VANDERGELDER (DINO RICCI) Vedovo, è un ricco commerciante in granaglie di Yonkers. Scontroso, taccagno e misogino a tempo pieno, decide di prendere nuovamente moglie, spinto non tanto dall’amore quanto dai vantaggi economici che un matrimonio gli assicurerebbe (una moglie costa meno di una governante, se poi fosse anche ricca…). Possessivo e dispotico nei confronti della nipote Ermengarda, burbero oltre misura, si rivelerà meno coriaceo di quanto i suoi urli e i suoi scatti d’ira lascino intendere. DOLLY LEVI (LORENA MILANESI) È una bella signora che, rimasta senza il becco di un quattrino dopo la morte del marito, sbarca il lunario combinando matrimoni. Scaltra indagatrice dell’animo umano, riesce sempre a pilotare situazioni e persone, con gran soddisfazione dei suoi “clienti”. Quando stabilisce che è per lei ora di mettere ordine anche nella sua vita, inquadra nel mirino la sua vittima definitiva, Orazio Vandergelder, e non gli darà scampo. CORNELIO HACKL (ENRICO SCHEDA) Trentatré anni vissuti senza lasciare traccia e senza aver mai messo il naso fuori da Yonkers, è commesso nel negozio di granaglie di Vandergelder. All’ennesima angheria subita da parte del suo titolare, scioglie i capelli al vento e s’improvvisa uomo di carattere, abbandonando il negozio al suo destino per godersi l’ebbrezza di una giornata a New York, in cerca di una ragazza da baciare.

5


BARNABA TUCKER (MARCO LAGHI) Garzone di bottega nel negozio di Vandergelder, si lascia travolgere dalla sete d’avventura e segue Cornelio a New York. Comprendonio al minimo sindacale, Barnaba si lascerà trascinare dal suo maldestro amico/capo in un ciclone di guai, emozioni e turbamenti che lo lasceranno stordito, ma felice.

AMBROSE KEMPER (FLAVIO COLONNA) È il giovane pittore che s’innamora di Ermengarda, nipote di Vandergelder. Idealista e sicuro del suo futuro, Ambrose vuole a tutti i costi sposare la sua amata, ma il collerico Orazio non ne vuole sapere e farà di tutto perché desista dai suoi intenti.

ERMENGARDA (ELENA ARFILLI) Giovane e inesperta, è terrorizzata all’idea di contravvenire agli ordini del dispotico zio, che decide di spedirla a New York, ospite della zia Flora, per cavargli dalla testa e dal cuore lo squattrinato Ambrose. Ermengarda, allora, si affida alla vecchia amica di famiglia Dolly Levi per coronare il suo sogno d’amore.

Soluzioni assicurative per: • Auto, moto e nautica • Tutela della persona • Tutela della casa • Tutela della professione • Previdenza integrativa • Investimenti

Laghi Assicurazioni S.a.s. di Laghi Marco e C.

Forlì - Viale Vittorio Veneto, 1/bis - Tel. 0543-808188 6


IRENE MOLLOY (MARTA BOSCHERINI) Proprietaria di una modisteria a New York, è oggetto delle mire matrimoniali di Vandergelder. Vedova, vagamente isterica e insoddisfatta, il suo desiderio di emozioni e novità viene appagato dal burrascoso ingresso nella sua vita della premiata ditta Cornelio & Barnaba, che la trascinerà in una serie di situazioni tragicomiche decisamente intriganti.

MINNIE FAY (CHIARA MERCATALI) Timida e ingenua, è commessa nella modisteria della signora Molloy, la quale cerca di insegnarle come muoversi nella vita, ottenendo ben scarsi risultati. L’incontro con Barnaba la scuote dall’inerzia che la domina e la catapulta in un mondo di luci e passioni che non avrebbe mai osato nemmeno immaginare.

FLORA VAN HUYSEN (SILVIA DE LORENZI) È una ricca zitella incaricata da parte di Orazio Vandergelder di ospitare Ermengarda a New York. Un po’ svampita ma decisa, tiene testa al ricco commerciante nel momento in cui la sua casa, per una serie di equivoci e coincidenze, viene invasa da una folla caotica che scombinerà la sua giornata. GELTRUDE (SILVIA DE LORENZI) È l’anziana e stordita governante di casa Vandergelder.

7


JOE SKELTON (MAURIZIO MAGNANI) È il barbiere di fiducia di Orazio Vandergelder da vent’anni. Abituato alle sfuriate del burbero commerciante, ha affinato con il tempo la sua tecnica per evitare di sgozzarlo ad ogni rasatura. MALACHI STACK (MAURIZIO MAGNANI) Uno sgherro di Orazio Vandergelder.

AUGUST (MAURIZIO MAGNANI) Un cameriere del ristorante Harmonia Garden.

RUDOLPH (GIANNI DONATI) È capocameriere al ristorante Harmonia Garden. Inflessibile ed efficiente, è un vecchio amico di Dolly. La ritrova ad un tavolo del suo ristorante, impegnata a sedurre Orazio Vandergelder e non si lascerà sfuggire l’occasione di farle sapere la sua soddisfazione per il suo ritorno.

8


a v i o V n i d l a v a R



Brochure di tutto per un si