Page 1

NEWSLETTER 14 gennaio 2012 Questo numero della Newsletter riporta in estrema sintesi i principali risultati ed eventi che nel secondo semestre del 2011 hanno contrassegato l’attività dell’Archivio Storico Olivetti, impegnato nella raccolta, catalogazione, conservazione e diffusione del patrimonio di documenti e conoscenze della storia olivettiana.

MOSTRE E INIZIATIVE CULTURALI Iniziative per la X Settimana della Cultura d’Impresa In occasione della decima edizione della Settimana della Cultura d’Impresa (21-28 novembre 2011) promossa da Confindustria su tutto il territorio nazionale e coordinata da Museimpresa, l’Associazione Archivio Storico Olivetti ha proposto un programma di iniziative rivolte al mondo della scuola ad Ivrea e nel Canavese. Gli incontri con gli studenti degli Istituti di Istruzione Superiore, (per ora nei licei C. Botta e A. Gramsci) hanno proposto una riflessione sul tema della Società della Conoscenza. Durante gli incontri, condotti da Bruno Lamborghini, è stato proiettato il documentario Adriano Olivetti, Steve Jobs. La passione per il futuro (RAI, Correva l’anno). Il 22 novembre, presso l’Aula Magna del Polo universitario di Ivrea, si è svolto il convegno Open learning e scuola digitale. Come insegnare e apprendere con le tecnologie digitali, organizzato con l’Accademia dell’Hardware e Software Libero A.Olivetti, il Corso di Laurea Infermieristica di Ivrea e la Fondazione N. Capellaro. Gli interventi di Ugo Avalle, Alice Biancotto, Alfonso Domenici, Gianni Leccisotti, Dario Lesca e Bruno Lamborghini, hanno messo in luce i cambiamenti, le opportunità e i risultati che l’open source e le tecnologie digitali mettono a disposizione oltre che nel campo della didattica, in generale nella società civile. A Milano, presso la sede dell’AICA, il 23 novembre si è tenuto un incontro in ricordo di Mario Tchou, responsabile del Laboratorio di Ricerche Elettroniche e del Progetto Elea, che nel 1959 consentì all’Olivetti di presentare il primo elaboratore elettronico realizzato in Italia: Mario Tchou e l’Elea 9000. Genialità e organizzazione per il primo elaboratore italiano. Il convegno organizzato in collaborazione con AICA, Fondazione N. Capel- 1961, Tchou accompagna gli ospiti laro e Olivettiani.org, ha ricordato la figura di Tchou attraverso la prezio- della società Krupp in visita all’elabosa testimonianza di alcune delle persone che con lui hanno lavorato alla ratore Elea straordinaria avventura dell’Elea: coordinati da Giulio Occhini, direttore dell’AICA, sono intervenuti Lucio Borriello, Giuseppe Calogero, Pippo Cecchini, Franco Filippazzi, Simone Fubini, Gianni Palermo ed Elserino Piol. Dopo il saluto della moglie di Mario Tchou, Lisa Montessori, il convegno si è aperto con la proiezione del filmato Elea classe 9000 realizzato dalla Olivetti nel 1960 con la regia di Nelo Risi. 1


Corso popolare Università della terza Età Sette incontri nell’ambito dei programmi della frequentata Università Popolare della Terza Età, Ivrea (gennaio - maggio 2012): stupore di un archivio, le originali ricchezze olivettiane. La storia e le vicende singolari di una delle principali Imprese italiane del ‘900 viste attraverso una serie originale di documenti conservati nell’Archivio Storico Olivetti. · Pinocchio, la pizza, la mamma, il Forte Belvedere e la Lettera 22. Una introduzione all’Archivio Storico Olivetti. · Olivetti, forse una delle più grandi case editrici italiane del ‘900. Le pubblicazioni Olivetti tra industria e cultura. I libri d’arte, gli Artisti coinvolti, la grafica originale. Filmati e documenti. · Quei film Olivetti che vincevano premi nei Festival. Non solo film industriali, ma documentari di impianto culturale. Con la partecipazione di Arianna Turci (Archivio Nazionale Cinema Impresa, Ivrea). · Cartier-Bresson e non solo. Tanti e grandi fotografi per testimoniare l’eccellenza di una esperienza industriale. Proiezione di decine di immagini storiche. · Design e grafica, lo stile che si riconosce subito. Di fama e di valore internazionale, uno stile che poggia sulla creatività di grandi interpreti del ‘900. Filmati e immagini. · Negozi Olivetti, il bello italico nel mondo. Prestigiosi spazi in Italia e all’estero dedicati all’evoluzione dei prodotti Olivetti. Filmati ed immagini. · …a che serve un Archivio? Il futuro del Territorio è figlio di una storia e di uno stile. La creatività per progettare nuovi spazi e nuove opportunità.

Il progetto dei “Mattoni Rossi” E’ proseguita nel corso del 2011 l’attiva partecipazione di ASO al tavolo di lavoro che collabora al grande progetto del Comune di Ivrea per la realizzazione di una “Fabbrica della cultura” negli ampi spazi della storica fabbrica di “Mattoni Rossi” e nei contigui stabilimenti della “vecchia ICO”. Con la Fondazione Adriano Olivetti, Fondazione Natale Capellaro, Associazione Spille d’Oro Olivetti, Comitato “Olivetti, memoria del futuro” e Confindustria Canavese sono state elaborate e discusse varie proposte, oggetto di un confronto serrato e ancora in corso con l’Amministrazione comunale e negli ultimi tempi anche con i rappresentanti della proprietà (Fondo First Atlantic).

Progetto ASO-ISTAO In collaborazione con ISTAO (Istituto Adriano Olivetti, fondato da Giorgio Fuà) di Ancona e la Fondazione Adriano Olivetti, l’Archivio Storico Olivetti ha riproposto per il 2011 il corso superiore di studi per giovani imprenditori e manager. Il tema di quest’anno è stato Marketing creativo e processi innovativi nell’impresa olivettiana. Il corso si è rivolto a giovani industriali, inseriti o non nelle imprese di famiglia, e a giovani manager che intendono entrare nel vivo dei processi aziendali, vissuti imprenditorialmente. Articolato in sei moduli, il corso è stato arricchito da interventi di docenti o direttori di aziende provenienti da tutta Italia, nonché da workshop svoltisi direttamente in azienda. La visita a Boston con incontri presso l’Harvard Business School, il MIT e presso imprese innovative di quell’area ha concluso il corso. Il 14 e 15 ottobre, il vice presidente dell’ISTAO, prof. Balloni, e la coordinatrice del corso, dr.ssa Dubbini, accompagnati da alcuni partecipanti del corso hanno visitato l’Archivio e la mostra permanente Cento anni di Olivetti, il progetto industriale, e la sede eporediese della Fondazione Adriano Olivetti. Presso il Polo Univesitario di Ivrea, si è quindi tenuto un incontro con l’Amministrazione comunale, imprenditori, docenti e rappresentanti della Confindustria del Canavese allo scopo di presentare il corso dell’ISTAO e di valutare la possibilità di proporre nel 2012 un’iniziativa simile anche ad Ivrea.

2


Cento anni di Olivetti, il progetto industriale La Villetta Casana ospita la mostra Cento anni di Olivetti, il progetto industriale, originale adattamento dell’esposizione per il centenario della Società Olivetti. La promozione delle visite è stata rivolta in particolare alle scuole di ogni ordine e grado. Apertura della mostra in alcuni week-end, in coincidenza con particolari eventi, quali la fiera della parola, la Notte Tricolore, la Settimana della cultura d’impresa, i progetti del citato Piano Integrato di Valorizzazione del Patrimonio Culturale. In particolare vanno segnalate le visite degli studenti del Corso di laurea in Infermieristica delle sede di Ivrea tra fine agosto e settembre; la visita alla mostra da parte di Ron Stolikas, distributore ufficiale olivetti in Australia ed Oceania (18.10.2011), la visita di rappresentanti del Goethe Institut di Torino e quella di Pietro Vecchiarelli, rappresentante della Federazione Nazionale Istituzioni Pro Ciechi, nel mese di dicembre 2011.

Mostra a Villetta Casana

Mostra Olivetti a Chaumont La mostra “Olivetti” inaugurata nel mese di maggio 2011, nell’ambito del del 22e Festival international de l’affiche e du graphisme de Chaumont, ha presentato oltre 200 documenti tra manifesti, prodotti, brochures, filmati che testimoniano l’esperienza Olivetti nel campo del manifesto pubblicitario e della grafica. La mostra, prima significativa esposizione che fa riferimento al patrimonio di manifesti storici dell’Archivio, ha rappresentato l’evento principale del Festival di Chaumont e si è conclusa il 26 agosto 2011, suscitando grande interesse. L’esposizione è stata possibile grazie alla collaborazione con Hilaire Multon, addetto culturale del Centre Cultural Français di Torino, alla professionalità del direttore artistico del festival, Etienne Hervy e della sua assistente, Tiphanie Dragaut.

STUDI E PUBBLICAZIONI La Collana di studi dell’Archivio pubblicata dal Mulino La ricerca sulle Unità di Montaggio Integrate (o isole di produzione) in Olivetti, condotta con il sostegno della Compagnia di San Paolo da Federico Butera e da Giovanni de Witt, è stata pubblicata dal Mulino (terzo volume della Collana di Studi e Ricerche dell’Associazione Archivio Storico Olivetti) sotto il titolo “Valorizzare il lavoro per rilanciare l’impresa - La storia delle isole di produzione alla Olivetti negli anni ‘70”. Il volume è stato presentato il 6 ottobre a Milano presso la Sala conferenze di Banca Intesa San Paolo nella prestigiosa sede di Palazzo Besana. L’incontro è stato organizzato con la Fondazione IRSO e il Gruppo Economisti di Impresa, in occasione della XXI Giornata in ricordo di Franco Momigliano. Il volume era già stato presentato a Ivrea, presso l’Auditorium Advalso, in occasione della Tavola rotonda organizzata da ASO per l’assegnazione del Premio Imprenditore Olivettiano (30.05.2011). L’altra ricerca avviata con il sostegno della Compagnia di San Paolo, affidata ad Adriana Castagnoli e Valerio Castronovo sull’internazionalizzazione dell’Olivetti dagli anni ’20 alla fine degli anni ’50, è in fase di completamento, seppure con qualche ritardo rispetto al programma.

La Collana ASO e Gruppo Loccioni Dopo una sospensione di un anno è ripresa l’attività legata alla collana Cultura d’impresa, edita dal Gruppo Loccioni in collaborazione con l’Archivio. La quarta pubblicazione riguarderà il tema del lavoro nella società della conoscenza e si avvarrà di contributi storici di matrice olivettiana e di contemporanei del settore, in corso di definizione.

3


Acquisizione e recupero archivi Su interessamento di ASO è stato effettuato a dicembre 2011 il trasloco in area più idonea dell’Archivio Disegni Edifici Olivetti. Questo passo preliminare apre concrete possibilità di conferimento ad ASO di uno dei patrimoni più interessanti della documentazione Olivetti. Sarà necessario per il 2012 reperire risorse per un progetto di schedatura, riordino e inventariazione del fondo. Segue l’elenco del recupero di alcuni documenti: - una raccolta di campioni di “accessori” Olivetti. Si tratta di un recupero importante perché il settore degli accessori ha costituito per lungo tempo un’attività di alta tecnologia e fonte di interessanti ricavi per la Olivetti. - alcune centinaia di pagine di pubblicità Olivetti apparse su riviste del secolo scorso - alcuni documenti originali della Baltea Motori di Borgofranco d’Ivrea, società frutto dell’I-RUR. (Donazione Giulio de la Pierre)

Riviste e fondi documentali - Acquisizione digitale I periodici Comunità, Notizie Olivetti, Tecnica e Organizzazione, Azione Riformista, sono in attesa di essere pubblicati sul sito della Biblioteca Digitale Piemontese. L’Associazione Archivio Storico Olivetti ha aderito al progetto la Collezione di immagini digitali del mondo dell’impresa, dell’industria e del lavoro del Piemonte promosso dalla Regione Piemonte e dal Ministero per i Beni Culturali finalizzato alla valorizzazione dei materiali archivistici e iconografici delle aziende piemontesi. Una parte dei manifesti storici Olivetti (320 manifesti) è stata digitalizzata ed è virtualmente visitabile collegandosi al portale nazionale internet culturale: http://www. internetculturale.it/opencms/opencms/it/collezioni/collezione_0074.html

fiera della parola, 8^ edizione L’ottava edizione della fiera della parola si è svolta nelle giornate del 3, 4, 5 giugno 2011. Il programma ha visto il coinvolgimento di alcuni spazi della Città di Ivrea (utilizzo delle sale; Sala Cupola, Sala Santa Marta, Antica Sinagoga, Piazza Ottinetti). Da segnalare la significativa partnership col Castello di Rivoli (Dipartimento di Educazione) per il grande evento, Italiae, interamente dedicato alle celebrazioni del 150° Unità d’Italia. L’evento, in collaborazione con il Comune di Ivrea e la Fondazione Guelpa, ha coinvolto centinaia di ragazzi e ha permesso di ridisegnare in piazza Ottinetti ad Ivrea, un’Italia di corpi e caratteri di chiara ispirazione olivettiana. A conclusione del grand tour sul territorio nazionale, il progetto Italiae. 150 eventi in piazza per ri-disegnare l’Italia è tornato a Torino, dal 27 novembre sino al 30 gennaio 2012, con una grande mostra che ne ha presentato gli esiti: 150 stendardi hanno raccontato il progetto, ed uno di essi è stato dedicato alla collaborazione tra Castello di Rivoli, Archivio Storico Olivetti e fiera della parola.

4


SCHEDATURA, RIORDINO, CONSERVAZIONE E FRUIZIONE DEL PATRIMONIO ARCHIVISTICO Le operazioni di archiviazione e conservazione L’archiviazione e la conservazione dei materiali conservati presso l’Archivio Storico Olivetti continuano a rappresentare, ovviamente, l’attività primaria dell’Archivio. In particolare, l’anno 2011 è stato caratterizzato dal conseguimento di alcuni risultati che hanno interessato i fondi in elenco: · Fondo Direzione Ufficio Stampa (DCUS) · Archivio microfilm dei Disegni dell’Ufficio Tecnico (Edifici Olivetti), nuova sezione. Sono stati così schedate 42 bobine di microfilm su 50 totali. · Fondo Direzione Studi Economici, Serie Statistiche Pluriennali · Fondo Soavi, Documentazione generale · Fondo Gino Modigliani · Fondo Direzione Servizi Generali, Disegni storici · Fondo Elea Firenze, Materiali Didattici · Fondo Rissone, Microfilm, disegni · Fondo Presidenza, Documentazione · Fondo Rassegna Stampa OPA Telecom (completamento) · Cineteca, Filmati (amatoriali) su Colonie · Fototeca, Lastre immagini prodotti storici · Fondo ASO, Gestione, Bilanci, Fornitori · Fondo ASO, Pubblicistica · Revisione, ri-numerazione ed etichettatura del Fondo Manuali Tecnici (oltre 5000 unità) · Etichettatura dei fascicoli e dei faldoni del Fondo Servizio Formazione Addestramento Tecnico mentre per altri fondi l’attività è in corso: · Archivio microfilm dei Disegni dell’Ufficio Tecnico (Edifici Olivetti), attività di lungo periodo, già iniziata negli scorsi anni · Fondo Tarpino (da completare) · Raccolte di pubblicità (da completare) · Emeroteca (periodici storici ante anni ’60 ) - parte 2 · Corrispondenza Presidenza · Vasta operazione di digitalizzazione delle migliaia di documenti del Fondo Manuali Tecnici, si tratta della digitalizzazione di alcune decine di migliaia di pagine · Fondo Direzione Ufficio Stampa (DCUS), importante e vasta campagna di digitalizzazione dei principali documenti contenuti nel Fondo, alcune decine di migliaia di pagine · Digitalizzazione dell’intero Fondo Bilanci · Etichettatura di fascicoli e faldoni del Fondo Direzione Metodi Organizzativi · Indice Rassegna Stampa Olivetti · Indice Tempi Nuovi Prevista collaborazione dell’Associazione Archivio Storico Olivetti alle attività di schedatura gestite in proprio dalla Fondazione Adriano Olivetti: Carteggi di Camillo Olivetti, Carteggi di Adriano Olivetti e Materiali provenienti dall’Archivio Quaroni.

Centenario Ludovico Quaroni Il 2011 è stato l’anno del Centenario della nascita del grande architetto Ludovico Quaroni e l’Archivio, tra la fine degli anni ’90 e i primi anni del 2000, ha provveduto alla schedatura di una significativa parte dell’Archivio Quaroni e al recupero di una consistente sezione della documentazione depositata presso lo Studio in Roma. L’Archivio ha supportato la mostra su “Disegni e schizzi per le Barene di San Giuliano a Mestre”, esposizione di disegni promossa dalla Fondazione Adriano Olivetti presso il Museo MAXXI, Roma (30 novembre 2011 – 10 marzo 2012).

5


Un nuovo sistema informatico per l’archiviazione

E’ stata adottata la nuova release del sistema GEA. In tal senso sono in programma molteplici operazioni preliminari sull’attuale versione al fine di rendere praticabile il trasferimento del complesso database archivistico dell’Archivio Storico Olivetti nella nuova release GEA5. L’operazione ha un risvolto culturale importante: l’Archivio entrerà a far parte della Rete degli Archivi del Novecento, utile sistema di confronto tra archivisti e tecnici informatici con l’obiettivo della pubblicazione on-line degli inventari dei fondi archivistici e per una collaborazione con i portali del MiBac (SIUSA e SAN); GEA5 sarà in grado di interloquire con i due portali producendo files in linguaggio xml.

Depositi e traslochi - nuove aree In conseguenza del forzato spostamento dei depositi di Scarmagno, dalle vecchie aree di depositi alla nuova area (capannone Badoni), l’Archivio ha affrontato le seguenti operazioni: · sistemazione strutturale della nuova area · attrezzamento e allestimento delle nuova area con le scaffalature di proprietà ASO provenienti dalle vecchie aree · trasloco e sistemazione definitiva di tutti i materiali dalle vecchie alla nuova area · mappatura completa di tutti i materiali trasferiti in base alla loro collocazione nella nuova area · tutta l’operazione nel suo complesso, ha richiesto circa 8 mesi di tempo per la sua completa realizzazione Invitati, la Soprintendente Beni Archivistici dott.ssa Procaccia e il dott Depositi di Scarmagno, prima Robotti hanno effettuato un sopralluogo nei Depositi di Scarmagno per dell’allestimento definitivo verificare il risultato del recente trasloco. NOTA. L’operazione di trasferimento dagli ex “depositi” alla nuova area “capannone Badoni” ha richiesto una serie di lavori strutturali per la sistemazione degli spazi. I lavori sono stati svolti a carico della Società Olivetti e l’ammontare è evidenziato come “attività straordinaria” nel bilancio 2011.

Premio letterario nazionale Paolo Volponi Sabato 26 Novembre Bruno Lamborghini, Eugenio Pacchioli ed Enrico Bandiera, su invito dell’Assessore alla Cultura delle Provincia di Fermo, Giuseppe Buondonno, hanno partecipato alla premiazione del “Premio Letterario Nazionale Paolo Volponi - letteratura e impegno civile”. Durante la serata Bruno Lamborghini è stato intervistato da Giovanna Zucconi presentando l’Archivio Storico Olivetti. In mattinata si era tenuto un incontro presso l’ Istituto Tecnico Industriale “Montani” di Fermo con studenti e docenti. Con l’assessore Buondonno si sono gettate le basi per una partecipazione ancor più attiva di ASO all’edizione del Premio del 2013.

Web TV L’Archivio Nazionale Cinema d’Impresa di Ivrea, d’intesa con la Direzione Generale Archivi del Ministero dei Beni Culturali, ha realizzato un canale di Web TV sul cinema d’impresa. Obiettivo principale dell’iniziativa è quello di far conoscere sul web il grande patrimonio degli archivi d’impresa. In collaborazione con l’Archivio Storico Olivetti, una specifica sezione del sito è dedicata alla filmografia Olivetti, costantemente arricchita nel tempo di nuovi filmati storici. http://www.cinemaimpresa.tv/webtv_channel_ci.jsp?ID_LINK=27&area=5

6


PARTECIPAZIONI AD EVENTI ESTERNI INFERMIERISTICA Collaborazione con il Polo Formativo e di Ricerca Officina H (Corso Laurea Infermieristica Ivrea) che vede collaborare vari enti (Corsi di laurea delle Professioni sanitarie, Accademia Open Source, AEG, CasaClima, ecc.) nell’ottica di stabilire delle sinergie tra i diversi soggetti al fine di organizzare operazioni significative sul Territorio. PALAZZINA DI CACCIA DI STUPINIGI Prestito del Critofilm di C.L. Ragghianti Stupinigi (1964) in occasione della riapertura al pubblico della restaurata Palazzina di Caccia di Stupinigi, per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia; il contributo è andato alla Fondazione Ordine Mauriziano, proprietaria della Palazzina (ottobre 2011). STYLECTRICAL – VON ELEKTRODESIGN, DAS GESCHICHTE SCHREIBT (MOSTRA) Prestito del prodotto Olivetti Echos 48 per la mostra di design al Museum für Kunst und Gewerbe di Amburgo, dal 26 agosto 2011 al 15 gennaio 2012 MACCHINE, INVENZIONI, SCOPERTE. Scienza e tecnica a Torino e in Piemonte tra ‘800 e ‘900 (MOSTRA) Contributo alla mostra di Settimo Torinese, nell’ambito delle iniziative per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, con il prestito della storica Olivetti M1 e di alcune immagini storiche della fabbrica, dal 9 novembre 2011 al 29 gennaio 2012. FARE GLI ITALIANI (MOSTRA) Partecipazione alla mostra Fare gli italiani, Torino – Officine Grandi Riparazioni, dal 17 marzo al 20 novembre 2011, nell’ambito delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’unità d’Italia, con il prestito di alcuni prodotti storici dalle proprie collezioni. La mostra, visto il successo di pubblico, sarà riaperta nel periodo marzo - novembre 2012. OLIVIERO CORBETTA E TEATRO Collaborazione con Liberipensatori Paul Valery, per uno spettacolo teatrale imperniato su uno storico volumetto dal titolo “Piccola guida di ortografia” (pubblicato dalla Olivetti nel 1957) che indicava alle dattilografe la via per non incappare in orrori di ortografia e consentire loro scrivere le “molte pagine quotidiane in maniera corretta, uniforme, decorosa” (Ivrea, 12 marzo e Torino, 29 ottobre). PERFORMANCE GUGLIELMETTI Esperienza teatrale di Pamela Guglielmetti che ha messo in scena “il velo grigio della polvere”, tratto dal romanzo “500 quintali di sale” di Renzo Zorzi (20 agosto). NUOVA PERFORMANCE GUGLIELMETTI Spettacolo dedicato alla figura di Luciana Nissim e patrocinato da ASO, evento ufficiale della Giornata della Memoria (Centro La Serra), 26 gennaio. Lo spettacolo sarà replicato per le Scuole di Ivrea (27 gennaio). Nuova rappresentazione de “il velo grigio della polvere”, tratto dal romanzo “500 quintali di sale” di Renzo Zorzi. Lo spettacolo patrocinato da Comune di Ivrea, ASO, RosseTorri e ANPI verrà presentato in occasione del 25 aprile. NOTTE TRICOLORE Partecipazione all’iniziativa del Comune di Ivrea che ha coinvolto molteplici realtà culturali di Ivrea per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia (15 ottobre) con l’apertura straordinaria della mostra permanente in Villetta. Collaborazione con lo studio Navone e Associati Corporate Design di Milano per la redazione del primo numero di una rubrica Veterans dedicata alla Olivetti Programma 101, sul numero della rivista Wired di settembre 2011. CONCESSIONARIO OLIVETTI VITERBO Partecipazione di ASO alla Mostra 100 anni di Impresa e di Banca organizzata dal Concessionario Olivetti di Viterbo, con la fornitura di 20 manifesti storici e l’intervento di Bruno Lamborghini all’inaugurazione.

7


RICHIESTE, CONSULTAZIONI, INCONTRI Sempre impegnativa l’attività di consultazione. Le richieste a fine anno hanno raggiunto il numero di oltre 400. La capacità di ASO nella gestione delle richieste è stata garantita dal grande patrimonio GEA. La maggior parte sono di provenienza dai seguenti ambiti: Università e studenti, Editoria e giornalisti, Professionisti e Ricercatori, Radio e Televisione, Curatori di Mostre ed Enti in gran parte collegati alle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Le richieste riguardano consultazione, fornitura di immagini e filmati, fornitura di documenti e oggetti. La capacità dell’Archivio Storico Olivetti nella gestione delle richieste è garantita in buona parte dal grande patrimonio GEA e dalla stretta collaborazione con l’Archivio Nazionale del Cinema d’Impresa per la gestione del patrimonio dei filmati storici. Di particolare interesse sono state le ricerche portate avanti ed in parte concluse di: - la dott.ssa Lucia Pavignano sta preparando una tesi per il Corso di Laurea Magistrale di Scienze Infermieristiche e Ostetriche sul tema dell’organizzazione aziendale. Con riferimento alle modificazioni organizzative intervenute in Olivetti attraverso le Unità di Montaggio Integrate, si propone di studiare percorsi di cambiamento organizzativo da proporre all’Azienda Sanitaria Locale; - l’architetto Lorenza Manina con una ricerca sulla progettazione delle aree verdi industriali Olivetti, l’IRUR e i Vivai Canavesani in particolare; - il professor Pier Paolo Peruccio del Politecnico di Torino sta conducendo un lavoro approfondito sulla biografia di Aurelio Peccei; - la dott.ssa Patrizia Bonifazio ha consultato il Fondo Ludovico Quaroni nell’ambito delle celebrazioni per il Centenario dell’architetto romano, in collaborazione con la Fondazione Adriano Olivetti.

PROTOCOLLI D’INTESA, CONVENZIONI, PROGETTI Confermate le collaborazioni già attive nel 2010. In particolare: Rete di Archivi d’Impresa, progetto della Direzione Generale per gli Archivi (Ministero Beni e Attività Culturali). Sviluppo del progetto (percorsi e contenuti) per la realizzazione del Portale del Sistema Archivistico Nazionale (SAN). Progetto OLTRE e Progetto ALT, in collaborazione con Arvicola Servizi e con Amministrazioni Penitenziarie di Ivrea e Torino. Progetto personalizzato di inserimento socio-occupazionale in collaborazione con Consorzio Servizi Sociali In.Re.Te, Ivrea. Implementato l’accordo con Archivio Nazionale del Cinema d’Impresa, gestione del noleggio di filmati storici. L’Associazione Archivio Storico Olivetti è presente con due laboratori nel catalogo delle proposte di Attività di Educazione Ambientale relative al Piano di valorizzazione integrata del patrimonio culturale dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea (AMI) per l’anno scolastico 2011/2012. Il 14 settembre, l’Archivio ha partecipato alla presentazione di tutte le Attività di Educazione Ambientale e Culturale presso il Parco della Polveriera ad Ivrea. Per il 2012 è in programma l’attivazione di un tirocinio formativo della durata di 75 ore, per la schedatura di microfilm dei disegni dell’Ufficio Tecnico Olivetti (convenzione con Ufficio Stage e Job Placement del Politecnico di Torino), così come la prosecuzione del progetto personalizzato di inserimento socio-occupazionale in accordo col Consorzio Servizi Sociali In.Re.Te di Ivrea. Continua e proficua la collaborazione dell’Associazione Spille d’Oro Olivetti alle attività dell’Archivio.

Archivio Storico Olivetti - Via delle Miniere, 31 - 10015 Ivrea (To) Italia Telefono +39.0125.641238 - Fax +39.0125.641127 – e-mail: archivio@arcoliv.org Presidente: Bruno Lamborghini - Segretario Generale: Eugenio Pacchioli 8

Newsletter 14  

Newsletter 14 dell'Archivio Storico Olivetti

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you