Page 1

Breve biografia Il beato Bonaventura nacque a Potenza il 4 gennaio 1651, da Lelio Lavanga e Caterina Pica, genitori di esemplari virtù cristiane. Entrò nell’Ordine dei Frati Minori Conventuali a 15 anni e, nella professione religiosa, cambiò il nome di Antonio Carlo Gerardo Lavanga in quello di fra Bonaventura. Visse la sua totale consacrazione al Signore e il suo impegno sacerdotale e pastorale per i conventi campani: Aversa, Maddaloni, Amalfi, Ischia, Nocera Inferiore (qui fu maestro dei novizi), Sorrento, Napoli e, infine, Ravello. Il beato Bonaventura da Potenza fu un esempio di umiltà e di carità per i suoi confratelli e per le famiglie che visitò durante il suo ministero di predicatore e di sacerdote. Instancabile operaio della vigna del Signore, il beato Bonaventura si distinse per la sua capacità di ascolto nei confronti della volontà di Dio, da qui il titolo di “martire dell’obbedienza”, e per l’azione caritatevole verso gli infermi e i poveri. Egli colpiva per la profondità teologica della sua predicazione e si adoperò molto per la riconciliazione dei penitenti. A lui sono attribuiti numerosi prodigi. Vide l’anima della sorella salire in cielo, guarì un lebbroso. A Napoli, nel convento di Sant’Antonio a Porta Medina, il suo misticismo si manifestò con numerose elevazioni da terra. Si prodigò anche per gli appestati. Uomo contemplativo, vissuto in semplicità e letizia, confidò molto nell’aiuto della divina provvidenza. All’inizio del 1710, ormai vecchio e malato, con i postumi di una cruenta operazione chirurgica per una cancrena a una gamba, subita a Napoli, fu inviato al convento di Ravello, ove morì il 26 ottobre del 1711, fra il pianto dei fedeli e dei confratelli. Fu beatificato da papa Pio VI il 26 novembre 1775. Il suo corpo riposa a Ravello (Sa), presso il Convento S. Francesco (Santuario), ed è meta di molti pellegrinaggi. Per informazioni e la diffusione del culto, rivolgersi ai frati del Convento S. Francesco in Ravello (Sa). Tel. 089857146.

Intenzioni di Preghiera Nel terzo centenario del Beato Bonaventura da Potenza 1711 - 2012

Beato Bonaventura da Potenza


Lodi Lunedì:

Aiutaci, Signore, a compiere la tua volontà: – perché, come il beato Bonaventura da Potenza, sappiamo vivere con gioia la nostra consacrazione. Martedì: Ispira, Signore, quest’oggi, le nostre azioni: – perché, in ogni persona che incontriamo, impariamo a riconoscere, come il beato Bonaventura da Potenza, la tua dolce presenza. Mercoledì: Donaci, Gesù, sull’esempio del beato Bonaventura da Potenza, la grazia della conversione: – perché le nostre comunità siano un segno credibile del tuo amore misericordioso. Giovedì: Ti affidiamo, Signore, le nostre comunità religiose: – fa’ che l’amore per l’Eucaristia orienti il nostro impegno apostolico, così come guidò il beato Bonaventura nella predicazione del Vangelo. Venerdì: Rinnova, Signore, per la potenza della tua Croce, i nostri cuori nel fuoco dello Spirito Santo: – perché sappiamo cercarti, come il beato Bonaventura da Potenza, nel volto dei fratelli sofferenti e negli ultimi. Sabato: Per la carità e l’umiltà del beato Bonaventura da Potenza, dona alla nostra Provincia, Signore, autentiche vocazioni alla vita consacrata e sacerdotale: – perché il tuo Regno di pace e di gioia sia annunciato sino agli estremi confini della terra. Domenica: La gioia del Signore risorto, che animò la vita e la missione del beato Bonaventura da Potenza, accompagni l’inizio di questo nuovo giorno: – perché la nostra vita sia un canto di lode al Padre, fonte della vita e ricco di misericordia.

Vespri Lunedì:

Signore, sostieni con la tua grazia il cammino dei nostri giovani frati in formazione: – perché siano docili alla tua Parola sull’esempio del beato Bonaventura da Potenza. Martedì: Ti affidiamo, Signore, i nostri fratelli anziani e ammalati: – il beato Bonaventura da Potenza, uomo caritatevole e amico di Dio, ottenga per loro la guarigione del corpo e la salute dello spirito. Mercoledì: Per la fedeltà del beato Bonaventura da Potenza al tuo amore misericordioso: – donaci, Signore, di vincere le seduzioni della carne e del mondo. Giovedì: Signore, apri i nostri occhi allo spezzare del pane, e fa’ che vediamo il tuo amore: – perché, come il beato Bonaventura da Potenza, sappiamo trovare conforto nella preghiera fiduciosa, nel silenzio adorante e nella meditazione della tua Parola. Venerdì: Insegnaci, Signore, la via dell’umiltà e della carità: – perché, devoti della tua Croce, come il beato Bonaventura da Potenza, seguiamo la via della vera sapienza e del servizio. Sabato: Signore, che ci chiami alla comunione eterna: – fa’ che i nostri fratelli defunti, come il beato Bonaventura da Potenza, godano della felicità eterna nell’assemblea dei santi. Domenica: Concedi a ogni frate, Signore, il dono delle lacrime e la grazia della conversione: – perché, sull’esempio del beato Bonaventura da Potenza, sappiamo cantare le tue lodi e affidarci al tuo amore misericordioso.

Intenzioni di preghiera mensili al Beato Bonaventura da Potenza 2012  

Intenzioni di preghiera mensili al Beato Bonaventura da Potenza 2012

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you