{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade.

Page 1

RASSEGNA STAMPA GENNAIO - DICEMBRE 2019


PUBBLICITÀ

EMAIL

scrivi il tuo messaggio qui...


Impostazioni sulla privacy


Korian Assu Invia il CV e Can Ora per le posiz Cardiologo in pro di Firenze

Ěľ


Š2019 ilMeteo.it

Lucca Oggi Mattino Pioggia Pomeriggio Pioggia Sera Pioggia Domani - 02/02 Mattino Temporale Pomeriggio Temporale Sera Temporale Dopo domani - 03/02 Mattino Pioggia debole


ANNO 7°

VENERDÌ, 1 FEBBRAIO 2019 - RECTE AGERE NIHIL TIMERE

Giornale Politico - Artistico - Amministrativo - Letterario e Teatrale

Prima

Cronaca

Cecco a cena

Politica

L'evento

Teatro del Giglio

Comics

Economia

Cultura

Enogastronomia Necrologi

Piana

Sport

Sviluppo sostenibile

Meteo

Cinema

Confcommercio

Rubriche

Formazione e Lavoro

Garfagnana

Viareggio

interSVISTA

Cuori in divisa

Massa e Carrara

Brevi

A.S. Lucchese

Pistoia

CULTURA E SPETTACOLO

Progetto LU.ME.: è il manager di Rotork Emilio Iavazzo il nuovo coordinatore giovedì, 31 gennaio 2019, 12:44

Cambio alla guida di LU.ME.: il manager di Rotork Emilio Iavazzo è il nuovo coordinatore del progetto riconosciuto best practice nazionale daFedermeccanica e Ernst & Young. "È con piacere che mi sono reso disponibile per questo ruolo, per il valore del progetto in sé e per l'impegno che le aziende aderenti ci hanno messo dalla sua nascita, creando e portando sul territorio occasioni e risorse al servizio delle persone e delle famiglie". Così Emilio Iavazzo all'indomani dall'insediamento a guida del progetto "LU.ME. Lucca Metalmeccanica", cui aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico (A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec) per realizzare iniziative in favore del territorio con il supporto di Confindustria Toscana Nord. "Il mio contributo sarà in continuità con l'operato del mio predecessore, il presidente esecutivo di Fapim Spa, Massimo Bellandi, e orientato alla prosecuzione delle attività già in essere, oltre che all'individuazione di nuove iniziative che possano rispecchiare i valori di solidarietà e condivisione di opportunità che LU.ME. ha ampiamente dimostrato di avere, risultando anche a livello nazionale uno dei progetti più interessanti e innovativi, nonché una delle poche occasioni reali e di successo in cui un gruppo di aziende, al di là degli obiettivi di business, opera insieme per scopi comuni e rivolti alle persone". In Rotork, azienda leader nella produzione di attuatori e nel controllo dei fluidi con stabilimenti produttivi a livello internazionale che, a Lucca, ha sede a Porcari, Iavazzo è Country Human Resources Manager per l'Italia; di formazione psicologo, la sua esperienza è nell'ambito delle risorse umane, avendo coperto tutti i settori dall'assunzione alla formazione, fino alla valutazione dei processi e alla gestione delle risorse umane. Originario della Campania, prima del suo ingresso in Rotork, Iavazzo ha lavorato in realtà quali Kedrion, Fiat, Magneti Marelli. Per informazioni: www.luccametalmeccanica.it

Questo articolo è stato letto 145 volte.

ALTRI ARTICOLI IN CULTURA E SPETTACOLO

Supporters 1


Home

Prima pagina

Login

venerdì 1 febbraio 2019 ...in Toscana

Annunci Economici e lavoro

Attualità

Attualità & Humor

Bon Appetit

Comunicati Stampa

Cultura

Degrado lucchese

Mediavalle

Necrologi

Politica

Racconti Lucchesi

Satira

Società

Spettacolo

Sport

Garfagnana

La Tradizione Lucchese

l'Altra Stampa

Stravaganze

VERSILIA

Vita nei Comuni

Scrivi anche tu..

Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:

Cambio alla guida di LU.ME.: il manager di Rotork Emilio Iavazzo è il nuovo coordinatore Login Registrati alla Voce

Progetto LU.ME.: il manager di Rotork Emilio Iavazzo alla guida del comitato che riunisce 10 tra le più importanti aziende del comparto metalmeccanico, con il supporto di Confindustria Toscana Nord per realizzare progetti in favore del territorio

Iscriviti alla news Blog personali i Blog dei lucchesi

Cambio alla guida di LU.ME.: il manager di Rotork Emilio Iavazzo è il nuovo coordinatore del progetto riconosciuto best practice nazionale da Federmeccanica e Ernst & Young. “È con piacere che mi sono reso disponibile per questo ruolo, per il valore del progetto in sé e per l’impegno che le aziende aderenti ci hanno messo dalla sua nascita, creando e portando sul territorio occasioni e risorse al servizio delle persone e delle famiglie”. Così Emilio Iavazzo all’indomani dall’insediamento a guida del progetto “LU.ME. Lucca Metalmeccanica”, cui aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico (A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec) per realizzare iniziative in favore del territorio con il supporto di Confindustria Toscana Nord. “Il mio contributo sarà in continuità con l’operato del mio predecessore, il presidente esecutivo di Fapim Spa, Massimo Bellandi, e orientato alla prosecuzione delle attività già in essere, oltre che all’individuazione di nuove iniziative che possano rispecchiare i valori di solidarietà e condivisione di opportunità che LU.ME. ha ampiamente dimostrato di avere, risultando anche a livello nazionale uno dei progetti più interessanti e innovativi, nonché una delle poche occasioni reali e di successo in cui un gruppo di aziende, al di là degli obiettivi di business, opera insieme per scopi comuni e rivolti alle persone”. In Rotork, azienda leader nella produzione di attuatori e nel controllo dei fluidi con stabilimenti produttivi a livello internazionale che, a Lucca, ha sede a Porcari, Iavazzo è Country Human Resources Manager per l’Italia; di formazione psicologo, la sua esperienza è nell’ambito delle risorse umane, avendo coperto tutti i settori dall’assunzione alla formazione, fino alla valutazione dei processi e alla gestione delle risorse umane. Originario della Campania, prima del suo ingresso in Rotork, Iavazzo ha lavorato in realtà quali Kedrion, Fiat, Magneti Marelli. Per informazioni: www.luccametalmeccanica.it Redazione - inviato in data 31/01/2019 alle ore 16.28.01 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO

Contatti

Informativa

Le regole del Blog

Internet Policy

Amici della Voce

Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT. L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a info@lavocedilucca.it

P.IVA 02320580463


AL l l RAZINV 11,1« .

Pagina

7

Foglio

1

ECONOMIA

Progetto Lu.Me. lavazzo alla guida LUCCA. Cambio alla guida di Lu.Me.: il manager di Rotork Emilio Iavazzo è il nuovo coordinatore del progetto riconosciuto best practice nazionale da Federmeccanica e Ernst & Young. «E con piacere che mi sono reso disponibile per questo ruolo, per il valore del progetto in sé e per l'impegno che le aziende aderenti ci hanno messo dalla sua nascita, creando e portando sul territorio occasioni

e risorse al servizio delle persone e delle famiglie». Così Emilio Iavazzo all'indomani dall'insediamento a guida del progetto cui aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico (A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec) per realizzare iniziative in favore del territorio. -

oggi Pidtimo porno della gestione storica a1 "Vago dei vini"

Ritaglio stampa ad uso esclusivo dei destinatario, non riproducibile.


PUBBLICITÀ

EMAIL

scrivi il tuo messaggio qui...

inserisci il tuo nome...

inserisci il tuo indirizzo e-mail...


̵


ANNO 7°

MARTEDÌ, 12 FEBBRAIO 2019 - RECTE AGERE NIHIL TIMERE

Giornale Politico - Artistico - Amministrativo - Letterario e Teatrale

Prima

Cronaca

Cecco a cena Teatro del Giglio

Politica

L'evento Comics

Economia

Cultura

Enogastronomia Necrologi

Piana

Sport

Sviluppo sostenibile

Meteo

Cinema

Confcommercio

Formazione e Lavoro

Garfagnana

I libri di LU.ME. alla scuola dell'infanzia di Lappato lunedì, 11 febbraio 2019, 14:50

Proseguono le iniziative del progetto che riunisce 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico, con il supporto di Confindustria Toscana Nord, in favore del territorio È arrivato alla scuola dell'infanzia di Lappato (Capannori) un bastimento carico di libri! Li ha raccolti e consegnati il progetto "LU.ME. Lucca Metalmeccanica" cui aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico (A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec) per realizzare iniziative in favore del territorio con il supporto di Confindustria Toscana Nord. I volumi, consegnati nei giorni scorsi a insegnanti e bambini da Daniela Franceschi e Tania Faranda di Gambini, sono stati donati dai dipendenti delle aziende LU.ME.

Rubriche

Viareggio

interSVISTA

Cuori in divisa

Massa e Carrara

Brevi

A.S. Lucchese

Pistoia


BREAKING NEWS

Vagli rilancia la “Fanciulla del Lago”

Invia

100 Visto

Marzo 26, 2019

Cronaca, Lucca, Primo Piano Lucca e Piana, Ultimi Articoli Lucca e Piana

Verde Azzurro 6

Impostazioni sulla privacy


Un’altra consegna per il progetto che raccoglie 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico per iniziative in favore del territorio, con il supporto di Confindustria Toscana Nord Stamani una consegna da Fosber per l’associazione che si occupa di tutela delle donne e dei minori Fosber per LU.ME. consegna libri, giocattoli e filati all’associazione LUNA Onlus di Lucca. Nella mattina di martedì 26 marzo Nicolò Giusti di Fosber ha consegnato quanto donato dai dipendenti dell’azienda con sede a Monsagrati, all’associazione che si occupa di violenza sulle donne. In particolare, si tratta di libri e giocattoli raccolti per poter accogliere con calore i figli delle donne ospiti dei rifugi di prima accoglienza gestiti dall’associazione. I filati, messi a disposizione da Confindustria Toscana Nord, servono invece per il laboratorio di cucito dedicato alle donne che l’associazione LUNA Onlus ha a Borgo Giannotti.

15 €

13 €

Questa iniziativa fa parte delle raccolte e consegne che le aziende di “LU.ME. Lucca Metalmeccanica” mettono in atto in linea con l’obiettivo del progetto di realizzare iniziative in favore del territorio. Al progetto, con il supporto di Confindustria Toscana Nord, aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico: A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec. La consegna di stamani è stata accolta dalla presidente dell’associazione, Daniela Caselli. LUNA-Onlus nasce a Lucca nel dicembre 1999 e, senza scopo di lucro, persegue la prevenzione e la lotta ad ogni tipo di violenza di genere (psicologica, fisica, sessuale ed economica) e sui minori ed ogni altra azione volta alla violazione dei diritti umani, alla sicurezza, alla libertà, alla dignità e all’integrità fisica e psichica che possa costituire una minaccia per la salute. Si propone anche come scopo il sostegno alle donne che in un particolare momento della vita si trovano a vivere situazioni di difficoltà personale, familiare e professionale. Si è costituita come centro antiviolenza nel 2008 e dal 2010 fa parte della rete nazionale dei centri antiviolenza D.i.Re – Donne in Rete contro la violenza, offrendo servizi di accoglienza telefonica, consulenza psicologica, consulenza legale, orientamento e accompagnamento al lavoro, corsi di formazione, attività di promozione, sensibilizzazione e prevenzione, raccolta dati e materiale bibliografico sui temi della violenza. L’associazione gestisce inoltre un servizio di ospitalità tramite “case rifugio” ad indirizzo segreto del Comune di Lucca, dove le donne in difficoltà e i loro minori trovano ospitalità durante il loro percorso di uscita dalla violenza.

Commenti: 0

Ordina per Meno recenti

Aggiungi un commento...

Plug-in Commenti di Facebook

Agosto 20, 2018

Febbraio 09, 2018

Novembre 27, 2018

Novembre 1 Impostazioni sulla privacy


PUBBLICITÀ

EMAIL

scrivi il tuo messaggio qui...


ANNO 7°

MERCOLEDÌ, 3 APRILE 2019 - RECTE AGERE NIHIL TIMERE

Giornale Politico - Artistico - Amministrativo - Letterario e Teatrale

Prima

Cronaca

Cecco a cena

Politica

L'evento

Teatro del Giglio

Comics

Economia

Cultura

Enogastronomia Necrologi

Piana

Sport

Sviluppo sostenibile

Meteo

Cinema

Confcommercio

Rubriche

Formazione e Lavoro

Garfagnana

Viareggio

interSVISTA

Cuori in divisa

Massa e Carrara

Brevi

A.S. Lucchese

Pistoia

L'EVENTO

Fosber per LU.ME. consegna libri, giocattoli e filati all'associazione LUNA Onlus martedì, 26 marzo 2019, 14:11

Fosber per LU.ME. consegna libri, giocattoli e filati all’associazione LUNA Onlus di Lucca. Nella mattina di martedì 26 marzo Nicolò Giusti di Fosber ha consegnato quanto donato dai dipendenti dell'azienda con sede a Monsagrati, all’associazione che si occupa di violenza sulle donne. In particolare, si tratta di libri e giocattoli raccolti per poter accogliere con calore i figli delle donne ospiti dei rifugi di prima accoglienza gestiti dall’associazione. I filati, messi a disposizione da Confindustria Toscana Nord, servono invece per il laboratorio di cucito dedicato alle donne che l'associazione LUNA Onlus ha a Borgo Giannotti. Questa iniziativa fa parte delle raccolte e consegne che le aziende di “LU.ME. Lucca Metalmeccanica” mettono in atto in linea con l’obiettivo del progetto di realizzare iniziative in favore del territorio. Al progetto, con il supporto di Confindustria Toscana Nord, aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico: A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec. La consegna di stamani è stata accolta dalla presidente dell’associazione, Daniela Caselli. LUNA-Onlus nasce a Lucca nel dicembre 1999 e, senza scopo di lucro, persegue la prevenzione e la lotta ad ogni tipo di violenza di genere (psicologica, fisica, sessuale ed economica) e sui minori ed ogni altra azione volta alla violazione dei diritti umani, alla sicurezza, alla libertà, alla dignità e all’integrità fisica e psichica che possa costituire una minaccia per la salute. Si propone anche come scopo il sostegno alle donne che in un particolare momento della vita si trovano a vivere situazioni di difficoltà personale, familiare e professionale. Si è costituita come centro antiviolenza nel 2008 e dal 2010 fa parte della rete nazionale dei centri antiviolenza D.i.Re - Donne in Rete contro la violenza, offrendo servizi di accoglienza telefonica, consulenza psicologica, consulenza legale, orientamento e accompagnamento al lavoro, corsi di formazione, attività di promozione, sensibilizzazione e prevenzione, raccolta dati e materiale bibliografico sui temi della violenza. L’associazione gestisce inoltre un servizio di ospitalità tramite “case rifugio” ad indirizzo segreto del Comune di Lucca, dove le donne in difficoltà e i loro minori trovano ospitalità durante il loro percorso di uscita dalla violenza.

In allegato foto della consegna: Nicolò Giusti di Fosber e Daniela Caselli, presidente associazione LUNA Onlus.

Questo articolo è stato letto 123 volte.

ALTRI ARTICOLI IN L'EVENTO

Supporters 1


Home

Login

lunedì 1 aprile 2019 ...in Toscana

Annunci Economici e lavoro

Attualità

Attualità & Humor

Bon Appetit

Comunicati Stampa

Cultura

Degrado lucchese

Elezioni Capannori

La Garfagnana Tradizione Lucchese

l'Altra Stampa

Mediavalle

Necrologi

Politica

Racconti Lucchesi

Satira

Società

Spettacolo

Sport

Stravaganze VERSILIA

Scrivi anche tu..

Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:

Fosber per LU.ME. consegna libri, giocattoli e filati all’associazione LUNA Onlus Login Un’altra consegna per il progetto che raccoglie 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico per iniziative in favore del territorio, con il supporto di Confindustria Toscana Nord Stamani una consegna da Fosber per l’associazione che si occupa di tutela delle donne e dei minori Fosber per LU.ME. consegna libri, giocattoli e filati all’associazione LUNA Onlus di Lucca. Nella mattina di martedì 26 marzo Nicolò Giusti di Fosber ha consegnato quanto donato dai dipendenti dell'azienda con sede a Monsagrati, all’associazione che si occupa di violenza sulle donne. In particolare, si tratta di libri e giocattoli raccolti per poter accogliere con calore i figli delle donne ospiti dei rifugi di prima accoglienza gestiti dall’associazione. I filati, messi a disposizione da Confindustria Toscana Nord, servono invece per il laboratorio di cucito dedicato alle donne che l'associazione LUNA Onlus ha a Borgo Giannotti. Questa iniziativa fa parte delle raccolte e consegne che le aziende di “LU.ME. Lucca Metalmeccanica” mettono in atto in linea con l’obiettivo del progetto di realizzare iniziative in favore del territorio. Al progetto, con il supporto di Confindustria Toscana Nord, aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico: A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec. La consegna di stamani è stata accolta dalla presidente dell’associazione, Daniela Caselli. LUNA-Onlus nasce a Lucca nel dicembre 1999 e, senza scopo di lucro, persegue la prevenzione e la lotta ad ogni tipo di violenza di genere (psicologica, fisica, sessuale ed economica) e sui minori ed ogni altra azione volta alla violazione dei diritti umani, alla sicurezza, alla libertà, alla dignità e all’integrità fisica e psichica che possa costituire una minaccia per la salute. Si propone anche come scopo il sostegno alle donne che in un particolare momento della vita si trovano a vivere situazioni di difficoltà personale, familiare e professionale. Si è costituita come centro antiviolenza nel 2008 e dal 2010 fa parte della rete nazionale dei centri antiviolenza D.i.Re - Donne in Rete contro la violenza, offrendo servizi di accoglienza telefonica, consulenza psicologica, consulenza legale, orientamento e accompagnamento al lavoro, corsi di formazione, attività di promozione, sensibilizzazione e prevenzione, raccolta dati e materiale bibliografico sui temi della violenza. L’associazione gestisce inoltre un servizio di ospitalità tramite “case rifugio” ad indirizzo segreto del Comune di Lucca, dove le donne in difficoltà e i loro minori trovano ospitalità durante il loro percorso di uscita dalla violenza. Redazione - inviato in data 26/03/2019 alle ore 19.50.16 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO

Gli altri post della sezione : Home page Post doppi Come mai ci sono spesso soliti post ma due volte?.. Uno con commenti.. Uno senza... O tutti con comm....... Anonimo - inviato in data 01/04/2019 alle ore 17.39.16 (Ricevuto

1 commenti)

La pista ciclabile non è un parcheggio .. In Viale Barsanti e Matteucci la pista ciclabile è perenneme.......

Anonimo - inviato in data 01/04/2019 alle ore 15.26.30 (Ricevuto 1 commenti)

Bartolomei: “A Firenze con Salvini. Bartolomei: “A Firenze con Salvini. Dalla Lega pieno sostegn....... Redazione - inviato in data 01/04/2019 alle ore 15.41.10 (Ricevuto 1 commenti)

La pista ciclabile non è un parcheggio .. In Viale Barsanti e Matteucci la pista ciclabile è perenneme....... Anonimo - inviato in data 01/04/2019 alle ore 15.26.30

Vita nei Comuni

Registrati alla Voce Iscriviti alla news Blog personali i Blog dei lucchesi


BREAKING NEWS

Il grano: quello antico, di appena ieri o quello modificato, industriale ?

Invia

97 Visto

Aprile 30, 2019

Cronaca, Cultura, Primo Piano Lucca e Piana, Ultimi Articoli Lucca e Piana

Verde Azzurro 6

Eureka! Funziona! GiovedĂŹ 2 maggio la finale territoriale a Palazzo Bernardini

Attesi 200 bambine e bambini da Lucca e Versilia, autori dei giochi selezionati tra le scuole di tutta la provincia


E’ dedicata al magnetismo la quinta edizione del concordo nazionale indetto da Federmeccanica con il patrocinio del MIUR. In giuria anche il presidente di Lucca Crea, Mario Pardini Eureka! Funziona! Giunge al termine anche quest’anno, per la quinta edizione a livello nazionale, il concorso indetto da Federmeccanica con il patrocinio del MIUR ed organizzato a Lucca dal progetto “LU.ME. Lucca Metalmeccanica” cui aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico (A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec), con il supporto di Confindustria Toscana Nord.

Circa 500 bambini, provenienti da 16 scuole di tutto il territorio provinciale, hanno ideato e realizzato un giocattolo, lavorando a gruppi, in base al kit consegnato gratuitamente a scuola, quest’anno dedicato al tema del magnetismo. Ma sono solo 9 i giocattoli arrivati alla finale provinciale: li presenteranno i loro giovani inventori giovedì 2 maggio a partire dalle 9 a Palazzo Bernardini, sede di Confindustria Toscana Nord Lucca. La giuria che valuterà le invenzioni ludiche sarà composta, oltre che dal presidente del progetto LU.ME. Emilio Iavazzo, anche da Mario Pardini, presidente di Lucca Crea, e da Anna Benedetto, giornalista e blogger. Ecco chi sono i finalisti. Per le classi terze: “Gru Gancio di fuoco” della scuola di Piano di Mommio, “Robottino della felicità” della scuola di Camigliano, “Go Fish” della scuola di Segromigno in Monte. Per le classi quarte: “Acchiappa caramelle” della scuola di Capannori, “Riciclo 3000” della scuola di Capezzano Pianore, “L’alveare attraente” della scuola di Piano del Quercione. Per le classi quinte: “Calci magnetici” della scuola di Capezzano Pianore, “Animali salterelli” della scuola di Lunata e “Il labirinto stagionato” della scuola di S. Lorenzo a Vaccoli. Mentre per le terze e quarte ci sono in palio premi in materiali didattici, le classi quinte concorrono anche per partecipare alla finale nazionale del concorso. Per informazioni: www.luccametalmeccanica.it

Commenti: 0

Ordina per Meno recenti

Aggiungi un commento...

Plug-in Commenti di Facebook

Impostazioni sulla privacy


Home

Prima pagina

Login

giovedì 2 maggio 2019 ...in Toscana

Attualità

Attualità & Humor

Bon Appetit

Comunicati Stampa

Cultura

Degrado lucchese

Elezioni Capannori

Garfagnana

La Tradizione Lucchese

Mediavalle

Necrologi

Politica

Racconti Lucchesi

Satira

Società

Spettacolo

Sport

Stravaganze

VERSILIA

l'Altra Stampa Vita nei Comuni

Scrivi anche tu..

Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:

Eureka! Funziona! Giovedì 2 maggio la finale territoriale a Palazzo Bernardini. Attesi 200 bambine e bambini da Lucca e Versilia, autori dei giochi selezionati tra le scuole di tutta la provincia E’dedicata al magnetismo la quinta edizione del concordo nazionale indetto da Federmeccanica con il patrocinio del MIUR. In giuria anche il presidente di Lucca Crea, Mario Pardini

Login Registrati alla Voce Iscriviti alla news Blog personali i Blog dei lucchesi

Eureka! Funziona! Giunge al termine anche quest’anno, per la quinta edizione a livello nazionale, il concorso indetto da Federmeccanica con il patrocinio del MIUR ed organizzato a Lucca dal progetto “LU.ME. Lucca Metalmeccanica” cui aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico (A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec), con il supporto di Confindustria Toscana Nord. Circa 500 bambini, provenienti da 16 scuole di tutto il territorio provinciale, hanno ideato e realizzato un giocattolo, lavorando a gruppi, in base al kit consegnato gratuitamente a scuola, quest’anno dedicato al tema del magnetismo. Ma sono solo 9 i giocattoli arrivati alla finale provinciale: li presenteranno i loro giovani inventori giovedì 2 maggio a partire dalle 9 a Palazzo Bernardini, sede di Confindustria Toscana Nord Lucca. La giuria che valuterà le invenzioni ludiche sarà composta, oltre che dal presidente del progetto LU.ME. Emilio Iavazzo, anche da Mario Pardini, presidente di Lucca Crea, e da Anna Benedetto, giornalista e blogger. Ecco chi sono i finalisti. Per le classi terze: “Gru Gancio di fuoco” della scuola di Piano di Mommio, “Robottino della felicità” della scuola di Camigliano, “Go Fish” della scuola di Segromigno in Monte. Per le classi quarte: “Acchiappa caramelle” della scuola di Capannori, “Riciclo 3000” della scuola di Capezzano Pianore, “L’alveare attraente” della scuola di Piano del Quercione. Per le classi quinte: “Calci magnetici” della scuola di Capezzano Pianore, “Animali salterelli” della scuola di Lunata e “Il labirinto stagionato” della scuola di S. Lorenzo a Vaccoli. Mentre per le terze e quarte ci sono in palio premi in materiali didattici, le classi quinte concorrono anche per partecipare alla finale nazionale del concorso. Per informazioni: www.luccametalmeccanica.it Redazione - inviato in data 30/04/2019 alle ore 15.01.54 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO

Contatti

Informativa

Le regole del Blog

Internet Policy

Amici della Voce

Le foto pres enti in questo blog sono state prevelentemente s caricate da internet e sono s tate ritenute pertanto libere da COPYRIGHT. L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a

info@lavocedilucca.it

P.IVA 02320580463



ANNO 7°

GIOVEDÌ, 2 MAGGIO 2019 - RECTE AGERE NIHIL TIMERE

Giornale Politico - Artistico - Amministrativo - Letterario e Teatrale

Prima

Cronaca

Cecco a cena

Politica

L'evento

Teatro del Giglio

Comics

Economia

Cultura

Enogastronomia Necrologi

Piana

Sport

Sviluppo sostenibile

Meteo

Cinema

Confcommercio

Formazione e Lavoro

Garfagnana

CULTURA E SPETTACOLO

"Eureka! Funziona!": la finale territoriale a Palazzo Bernardini martedì, 30 aprile 2019, 13:32

Eureka! Funziona! Giunge al termine anche quest'anno, per la quinta edizione a livello nazionale, il concorso indetto da Federmeccanica con il patrocinio del MIUR ed organizzato a Lucca dal progetto "LU.ME. Lucca Metalmeccanica" cui aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico (A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec), con il supporto di Confindustria Toscana Nord. Circa 500 bambini, provenienti da 16 scuole di tutto il territorio provinciale, hanno ideato e realizzato un giocattolo, lavorando a gruppi, in base al kit consegnato gratuitamente a scuola, quest'anno dedicato al tema del magnetismo. Ma sono solo 9 i giocattoli arrivati alla finale provinciale: li presenteranno i loro giovani inventori giovedì 2 maggio a partire dalle 9 a Palazzo Bernardini, sede di Confindustria Toscana Nord Lucca. La giuria che valuterà le invenzioni ludiche sarà composta, oltre che dal presidente del progetto LU.ME. Emilio Iavazzo, anche da Mario Pardini, presidente di Lucca Crea, e da Anna Benedetto, giornalista e blogger. Ecco chi sono i finalisti. Per le classi terze: "Gru Gancio di fuoco" della scuola di Piano di Mommio, "Robottino della felicità" della scuola di Camigliano, "Go Fish" della scuola di Segromigno in Monte. Per le classi quarte: "Acchiappa caramelle" della scuola di Capannori, "Riciclo 3000" della scuola di Capezzano Pianore, "L'alveare attraente" della scuola di Piano del Quercione. Per le classi quinte: "Calci magnetici" della scuola di Capezzano Pianore, "Animali salterelli" della scuola di Lunata e "Il labirinto stagionato" della scuola di S. Lorenzo a Vaccoli. Mentre per le terze e quarte ci sono in palio premi in materiali didattici, le classi quinte concorrono anche per partecipare alla finale nazionale del concorso. Per informazioni: www.luccametalmeccanica.it

Rubriche

Viareggio

interSVISTA

Cuori in divisa

Massa e Carrara

Brevi

A.S. Lucchese

Pistoia


EMAIL

scrivi il tuo messaggio qui...

inserisci il tuo nome...

inserisci il tuo indirizzo e-mail...


yucca

Pagina

19

Foglio

i

PALAZZO BERNARDINI

Domani si conclude il concorso Eureka! Si CONCLUDE la 5a edizione nazionale del concorso Eureka! indetto da Federmeccanica con il i patrocinio MIUR, organizzato a Lucca dal progetto "LU.ME. Lucca Metalmeccanica". 19 progetti finalisti saranno presentati dai loro giovani inventori domani 2 mag g io alle 9 a Palazzo Bernardinl, ' sede di Confindustria.

Ritaglio stampa ad uso esclusivo dei destinatario, non riproducibile.

PROGETTO LU.ME.

Pagina 1


̵


Š2019 ilMeteo.it

Lucca Oggi Mattino Sereno Pomeriggio Sereno Sera Coperto Domani - 03/05 Mattino Pioggia e schiarite Pomeriggio Nubi sparse Sera Pioggia Dopo domani - 04/05 Mattino Poco nuvoloso


ANNO 6°

VENERDÌ, 3 MAGGIO 2019 - RECTE AGERE NIHIL TIMERE

Giornale Politico - Artistico - Amministrativo - Letterario e Teatrale

Prima

Cronaca

Rubriche Lucca

Politica

interSvista Garfagnana

Cultura

L'evento

Economia

Brevi

Massa e Carrara

Sport

Massarosa Pistoia

Enogastronomia

Camaiore

Confcommercio

Pietrasanta

Ce n'è anche per Cecco a cena

Forte dei Marmi

A. Versilia

Meteo

Cinema

SHOPPING

CAMAIORE

Da Capezzano Pianore e Piano di Mommio vincitori concorso EUREKA! per piccoli inventori giovedì, 2 maggio 2019, 16:49

Sono "Riciclo 3000" della scuola primaria di Capezzano Pianore e "Gru Gancio di fuoco" della scuola di Piano di Mommio i giocattoli vincitori provinciali rispettivamente delle sezioni quarte e terze della sfida Eureka! Funziona! 2019. È arrivato alla quinta edizione il concorso nazionale indetto da Federmeccanica con il patrocinio del MIUR ed organizzato a Lucca dal progetto "LU.ME. Lucca Metalmeccanica" cui aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico (A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec), con il supporto di Confindustria Toscana Nord. Sono circa 500 i bambini e le bambine che, provenienti da 16 scuole di tutto il territorio provinciale, hanno ideato e realizzato un giocattolo lavorando a gruppi, in base al kit quest'anno dedicato al tema del magnetismo, acquistato dal progetto LU.ME. e consegnato alle scuole dai referenti delle aziende aderenti. I piccoli inventori del Riciclo 3000 e di Gru Gancio di Fuoco sono stati premiati giovedì 2

ALTRI ARTICOLI IN CAMAIORE

giuria composta da Davide Trane, presidente Giovani imprenditori di Confindustria

Camaiore più "smart" con la fibra di TIM

Toscana Nord (in vece del presidente del progetto LU.ME., Emilio Iavazzo, che ha inviato i

La banda ultralarga fino a 200

propri saluti) insieme a Mario Pardini, presidente di Lucca Crea Srl, e da Anna Benedetto, giornalista e blogger di settore ludico.

Megabit raggiunge più di 13.000 unità

maggio mattina a Palazzo Bernardini, sede di Confindustria Toscana Nord Lucca, dalla

immobiliari. L'investimento di TIM è di oltre 1 milione e 400mila euro

Per le classi quinte ha vinto "Il labirinto stagionato" della scuola di San Lorenzo a Vaccoli (Lucca). Ecco gli altri classificati. Per le classi terze, è arrivato secondo il "Robottino della felicità" della scuola di Camigliano e terzo "Go Fish" della scuola di Segromigno in Monte. Per le classi quarte è arrivato secondo "L'alveare attraente" della scuola di Piano del Quercione e terzo "Acchiappa caramelle" della scuola di Capannori. Per le classi quinte è

giovedì, 2 maggio 2019, 13:25

Camaiore più “smart” con la fibra di Tim

arrivato secondo "Animali salterelli" della scuola di Lunata e terzo "Calci magnetici"

La banda ultralarga fino a 200 Megabit raggiunge più di 13 mila unità

della scuola di Capezzano Pianore.

immobiliari. L'investimento di TIM è di

Tutti i vincitori portano a casa premi in materiali didattici, mentre la classe del Labirinto

oltre 1 milione e 400 mila euro

stagionato parteciperà alla finale nazionale a Treviso il 24 maggio. Per informazioni: www.luccametalmeccanica.it

giovedì, 2 maggio 2019, 08:47

Questo articolo è stato letto 63 volte.

Supporters

giovedì, 2 maggio 2019, 14:22

Controlli in un cantiere e denunciate tre persone A Camaiore, i carabinieri dell’ispettorato del lavoro di L conclusione di un’attività ispe presso un cantiere edile, in Via

RICERCA NEL SITO


ANNO 7°

VENERDÌ, 3 MAGGIO 2019 - RECTE AGERE NIHIL TIMERE

Giornale Politico - Artistico - Amministrativo - Letterario e Teatrale

Prima

Cronaca

Cecco a cena

Politica

L'evento

Teatro del Giglio

Comics

Economia

Cultura

Enogastronomia Necrologi

Piana

Sport

Sviluppo sostenibile

Meteo

Cinema

Confcommercio

Formazione e Lavoro

Garfagnana

L'EVENTO

Eureka! Funziona!: "Il labirinto stagionato" della scuola di San Lorenzo a Vaccoli vince la finale provinciale per le classi quinte giovedì, 2 maggio 2019, 17:05

"Il labirinto stagionato" della scuola di San Lorenzo a Vaccoli vince la finale provinciale per le classi quinte del concorso nazionale Eureka! Funziona! Anche questa quinta edizione del premio per giovani inventori delle scuole primarie è indetta da Federmeccanica con il patrocinio del MIUR ed organizzata a Lucca dal progetto "LU.ME. Lucca Metalmeccanica" cui aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico (A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec), con il supporto di Confindustria Toscana Nord. Podio in rosa per le quattro giovanissime inventrici del giocattolo che sono state premiate giovedì 2 maggio mattina a Palazzo Bernardini, sede di Confindustria Toscana Nord Lucca, dalla giuria composta da Davide Trane, presidente Giovani imprenditori di Confindustria Toscana Nord (in vece del presidente del progetto LU.ME., Emilio Iavazzo, che ha inviato i propri saluti) insieme a Mario Pardini, presidente di Lucca Crea Srl, e da Anna Benedetto, giornalista e blogger di settore ludico (vedi foto). Oltre a un premio in materiali didattici, la classe ha vinto la trasferta a Treviso il 24 maggio per partecipare alla finale nazionale del concorso. Ecco gli altri vincitori. Per le classi terze, è arrivato primo "Gru Gancio di fuoco" della scuola di Piano di Mommio, secondo il "Robottino della felicità" della scuola di Camigliano e terzo "Go Fish" della scuola di Segromigno in Monte. Per le classi quarte è arrivato primo "Riciclo 3000" della scuola primaria di Capezzano Pianore, secondo "L'alveare attraente" della scuola di Piano del Quercione e terzo "Acchiappa caramelle" della scuola di Capannori. Per le classi quinte è arrivato secondo "Animali salterelli" della scuola di Lunata e terzo "Calci magnetici" della scuola di Capezzano Pianore. Sono circa 500 i bambini e le bambine che, provenienti da 16 scuole di tutto il territorio provinciale, hanno ideato e realizzato un giocattolo lavorando a gruppi, in base al kit quest'anno dedicato al tema del magnetismo, acquistato dal progetto LU.ME. e consegnato alle scuole dai referenti delle aziende aderenti. Per informazioni: www.luccametalmeccanica.it

Rubriche

Viareggio

interSVISTA

Cuori in divisa

Massa e Carrara

Brevi

A.S. Lucchese

Pistoia



EMAIL

scrivi il tuo messaggio qui...


Eureka! Funziona! “Il labirinto stagionato” della scuola di San Lorenzo a Vaccoli vince la finale provinciale per le classi quinte Podio in rosa a Palazzo Bernardini per le 4 giovani inventrici: presenteranno il loro giocattolo alla finale nazionale di Treviso il 24 maggio

Eureka! Funziona!

“Il labirinto stagionato” della scuola di San Lorenzo a Vaccoli vince la

finale provinciale per le classi quinte del concorso nazionale Eureka! Funziona!. Anche questa quinta edizione del premio per giovani inventori delle scuole primarie è indetta da Federmeccanica con il patrocinio del MIUR ed organizzata a Lucca dal progetto “LU.ME. Lucca Metalmeccanica” cui aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico (A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec), con il supporto di Confindustria Toscana Nord.

Podio in rosa per le quattro giovanissime inventrici del giocattolo che sono state premiate giovedì 2 maggiomattina a Palazzo Bernardini, sede di Confindustria Toscana Nord Lucca, dalla giuria composta da Davide Trane, presidente Giovani imprenditori di Confindustria Toscana Nord (in vece del presidente del progetto LU.ME., Emilio Iavazzo, che ha inviato i propri saluti) insieme a Mario Pardini, presidente di Lucca Crea Srl, e da Anna Benedetto, giornalista e blogger di settore ludico (vedi foto). Oltre a un premio in materiali didattici, la classe ha vinto la trasferta a Treviso il 24 maggio per partecipare alla finale nazionale del concorso. Ecco gli altri vincitori. Per le classi terze, è arrivato primo “Gru Gancio di fuoco” della scuola di Piano di Mommio, secondo il “Robottino della felicità” della scuola di Camigliano e terzo “Go Fish” della scuola di Segromigno in Monte. Per le classi quarte è arrivato primo “Riciclo 3000” della scuola primaria di Capezzano Pianore, secondo “L’alveare attraente” della scuola di Piano del Quercione e terzo “Acchiappa caramelle” della scuola di Capannori. Per le classi quinte è arrivato secondo “Animali salterelli” della scuola di Lunata e terzo “Calci magnetici” della scuola di Capezzano Pianore. Sono circa 500 i bambini e le bambine che, provenienti da 16 scuole di tutto il territorio provinciale, hanno ideato e realizzato un giocattolo lavorando a gruppi, in base al kit quest’anno dedicato al tema del magnetismo, acquistato dal progetto LU.ME. e consegnato alle scuole dai referenti delle aziende aderenti. Per informazioni: www.luccametalmeccanica.it


Home

Prima pagina

Login

venerdì 3 maggio 2019 ...in Toscana

Attualità

Attualità & Humor

Bon Appetit

Comunicati Stampa

Cultura

Degrado lucchese

Elezioni Capannori

Garfagnana

La Tradizione Lucchese

Mediavalle

Necrologi

Politica

Racconti Lucchesi

Satira

Società

Spettacolo

Sport

Stravaganze

VERSILIA

l'Altra Stampa Vita nei Comuni

Scrivi anche tu..

Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:

Eureka! Funziona! “Il labirinto stagionato” della scuola di San Lorenzo a Vaccoli vince la finale provinciale per le classi quinte Podio in rosa a Palazzo Bernardini per le 4 giovani inventrici: presenteranno il loro giocattolo alla finale nazionale di Treviso il 24 maggio

Login Registrati alla Voce Iscriviti alla news Blog personali

i Blog dei lucchesi “Il labirinto stagionato” della scuola di San Lorenzo a Vaccoli vince la finale provinciale per le classi quinte del concorso nazionale Eureka! Funziona!. Anche questa quinta edizione del premio per giovani inventori delle scuole primarie è indetta da Federmeccanica con il patrocinio del MIUR ed organizzata a Lucca dal progetto “LU.ME. Lucca Metalmeccanica” cui aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico (A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec), con il supporto di Confindustria Toscana Nord. Podio in rosa per le quattro giovanissime inventrici del giocattolo che sono state premiate giovedì 2 maggio mattina a Palazzo Bernardini, sede di Confindustria Toscana Nord Lucca, dalla giuria composta da Davide Trane, presidente Giovani imprenditori di Confindustria Toscana Nord (in vece del presidente del progetto LU.ME., Emilio Iavazzo, che ha inviato i propri saluti) insieme a Mario Pardini, presidente di Lucca Crea Srl, e da Anna Benedetto, giornalista e blogger di settore ludico (vedi foto). Oltre a un premio in materiali didattici, la classe ha vinto la trasferta a Treviso il 24 maggio per partecipare alla finale nazionale del concorso. Ecco gli altri vincitori. Per le classi terze, è arrivato primo “Gru Gancio di fuoco” della scuola di Piano di Mommio, secondo il “Robottino della felicità” della scuola di Camigliano e terzo “Go Fish” della scuola di Segromigno in Monte. Per le classi quarte è arrivato primo “Riciclo 3000” della scuola primaria di Capezzano Pianore, secondo “L’alveare attraente” della scuola di Piano del Quercione e terzo “Acchiappa caramelle” della scuola di Capannori. Per le classi quinte è arrivato secondo “Animali salterelli” della scuola di Lunata e terzo “Calci magnetici” della scuola di Capezzano Pianore. Sono circa 500 i bambini e le bambine che, provenienti da 16 scuole di tutto il territorio provinciale, hanno ideato e realizzato un giocattolo lavorando a gruppi, in base al kit quest’anno dedicato al tema del magnetismo, acquistato dal progetto LU.ME. e consegnato alle scuole dai referenti delle aziende aderenti. Per informazioni: www.luccametalmeccanica.it Redazione - inviato in data 02/05/2019 alle ore 19.29.04 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO

Contatti

Informativa

Le regole del Blog

Internet Policy

Amici della Voce

Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT. L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a info@lavocedilucca.it

P.IVA 02320580463


yucca

Pagina

23

Foglio

i

r

é 'IL LABIRINTO STAGIONATO'

SCUOLA

`Eureka! Funziona!' Vince S. Lorenzo a Vaccoli `IL LABIRINTO stagionato' della scuola di San Lorenzo a Vaccoli vince la finale provinciale per le classi quinte del concorso nazionale `Eureka! Funziona!'. Anche questa quinta edizione del premio per giovani inventori delle scuole primarie è indetta da Federmeccanica con il patrocinio del MIUR ed organizzata a Lucca dal progetto `LU.ME. Lucca Metalmeccanica' a cui aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico (A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sanipi e Toscotec), con il supporto di Confindustria Toscana Nord. PODIO in rosa per le quattro giovanissime inventrici del giocattolo che sono state premiate giovedì scorso a Palazzo Bernardini, sede di Confindustria Toscana Nord Lucca. La giuria era composta da Davide Trane, presidente Giovani imprenditori di Confindustria Toscana Nord (in sostituzione del presidente del progetto LU.ME., Emilio Iavazzo, che ha inviato i propri saluti) insieme a Mario Pardini, presidente di Lucca Crea Srl, e da Anna Benedetto,

giornalista e blogger di settore ludico. Oltre a ricevere a un premio in materiali didattici, la classe ha vinto la trasferta a Treviso del 24 maggio per partecipare alla finale nazionale del concorso. Ecco gli altri vincitori. Per le classi terze, è arrivato primo `Gru Gancio di fuoco' della scuola di Piano di Mommio, secondo il `Robottino della felicità' della scuola di Camigliano e terzo `Go Fish' della scuola di Segromigno in Monte. Per le classi quarte è arrivato primo il `Riciclo 3000' della scuola primaria di Capezzano Pianore, secondo `L'alveare attraente' della scuola di Piano del Quercione e terzo 'Acchiappa caramelle' della scuola di Capannori. Inoltre, per le classi quinte è arrivato secondo `Animali salterelli' della scuola di Lunata e terzo `Calci magnetici' della scuola di Capezzano Pianore. SONO stati circa 500 i bambini e le bambine che, provenienti da 16 scuole di tutto il territorio provinciale, hanno ideato e realizzato un giocattolo, lavorando a gruppi, in base al kit che quest'anno era dedicato al tema del magnetismo, acquistato dal progetto LU.ME. e consegnato alle scuole dai referenti delle aziende aderenti.

Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile.

PROGETTO LU.ME.

Pagina 2


IL -I-IKKEIV V

Pagina

10

Foglio

i

EUREKA! FUNZIONA!

Piccoli inventori crescono a Capezzano e P iano di Mommio Gli alunni delle classi quarta e terza delle due scuole elementari premiati per avere ideato e realizzato i migliori giocattoli al concorso di Federmeccanica CAMAIORE . Sono "Riciclo 3000" della scuolaprimariadi Capezzano Pianore e "Gru Gancio di fuoco" della scuola di Piano di Mommio i giocattoli vincitori provinciali delle sezioni quarte e terze della sfida "Eureka! Funziona! 2019". È arrivato alla quinta edizione il concorso nazionale indetto da Federmeccanica con il patrocinio del Miur e organizzato dal progetto "Lu.Me. Lucca Metalmeccanica" cui aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico (A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec), con il supporto di Confindustria Toscana Nord. Circa 500 i bambini che, provenienti da 16 scuole di tutta la provincia, hanno ideato e realizzato un giocattolo lavorando a gruppi, in base al kit quest'anno dedicato al tema del magnetismo. I piccoli inventori del Riciclo 3000 e di Gru Gancio di Fuoco sono stati premiati giovedì a nella sede di Confindustria Toscana Nord Lucca, dalla giuria composta da Davide Trane, presidente Giovani imprenditori di Confindustria Toscana Nord insieme a Mario Pardini, presidente di Lucca Crea Srl, e da Anna Benedetto, giornalista e blogger. Per le classi quinte ha vinto "Il labirinto stagionato" della scuola di San Lorenzo a Vaccoli. Perle classi terze è arrivato secondo il "Robottino della felicità" della scuola di Ceunigliano e terzo "Go Fish" della scuola di Segromigno in Monte. Perle quarte è arrivato secondo "L'alveare attraente" della scuola di Piano del Quercione e terzo "Acchiappa caramelle" della scuola di Capannori. Per le quinte è arrivato secondo "Animali salterelli" della scuola di Lunata e terzo "Calci magnetici" della scuola di Capezzano Pianore. La classe del Labirinto stagionato parteciperà alla finale nazionale a Treviso i124 maggio. -

Il giocattolo "Gru Gancio di Fuoco" realizzato dagli alunni della scuola di Piano di Mommio e più sopra la classe della primaria di Capezzano Pianore premiata per il giocattolo "Riciclo 3000" Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile.

PROGETTO LU.ME.

Pagina 3


Viareggio

Pagina

10

Foglio

i

SCUOLA CERIMONIA DI PREMIAZIONE PER I PICCOLI INVENTORI

Da Capezzano e Piano di Mommio i vincitori del concorso Eureka. SONO "Riciclo 3000" della scuola primaria di Capezzano Pianore e "Gru Gancio di fuoco" della scuola di Piano di Mommio i giocattoli vincitori provinciali rispettivamente delle sezioni quarte e terze della sfida Eureka! Funziona! 2019. È arrivato alla quinta edizione il concorso nazionale indetto da Federmeccanica con il patrocinio del Miur ed organizzato a Lucca dal progetto "LU.ME. Lucca Metalmeccanica" cui aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico (A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, Kme Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e

t

Toscotec), con il supporto di Confindustria Toscana Nord . Sono circa 500 i bambini e le bambine che, provenienti da 16 scuole di tutto il territorio provinciale, hanno ideato e realizzato un giocattolo lavorando a gruppi, in base al kit quest'anno dedicato al tema del magnetismo, acquistato dal progetto LU.ME. e consegnato alle scuole dai referenti delle aziende aderenti. I PICCOLI inventori del Riciclo 3000 e di Gru Gancio di Fuoco sono stati premiatia Palazzo Bernardini, sede di Confindustria Toscana Nord Lucca, dalla giuria compo-

sta da Davide Trane, presidente Giovani imprenditori di Confindustria Toscana Nord (in vece del presidente del progetto LU.ME., Emilio lavazzo, che ha inviato i propri saluti) insieme a Mario Pardini, presidente di Lucca Crea Srl, e da Anna Benedetto, giornalista e blogger di settore ludico. Per le classi quarte è arrivato secondo "L'alveare attraente" della scuola di Piano del Quercione. Per le classi quinte è arrivato terzo "Calci magnetici" della scuola di Capezzano Pianore. Tutti i vincitori portano a casa premi in materiali didattici, mentre la classe del Labirinto stagionato parteciperà alla finale nazionale a Treviso il 24 maggio.

I

PREMIATI E CONTENTI Gli alunni delle scuole ricevono i riconoscimenti dell'iniziativa di Federmeccanica e Lu.Me.

Carnala . e Massarosa Furgone travolge i tavoli all'aperto ßm12,, 1,11,11,1,l"»",.,"-,-"11,xn1e

Ritaglio stampa ad uso esclusivo dei destinatario, non riproducibile.

PROGETTO LU.ME.

Pagina 4


AL l l RAZINV 11,1« .

Pagina Foglio

4 1

IL CONCORSO " EUREKA! FUNZIONA!"

k

La premiazione delle quattro alunne nella sede di Confindustria

Vince il laUirinto stagionato la scuola di S. Lore nzo in finale Podio in rosa per le quattro giovanissime inventrici del giocattolo La classe ha vinto la trasferta a Treviso per partecipare alla fase nazionale LUCCA. "Il labirinto stagionato" della scuola di San Lorenzo a Vaccolivince la finale provinciale per le classi quinte del concorso nazionale "Eureka! Funziona!". Anche questa quinta edizione del premio per giovani inventori delle scuole primarie è indetta da Federmeccanica con il patrocinio del Miur ed organizzata a Lucca dal progetto "LU.ME. Lucca Metalmeccanica" cui aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico (A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Sy-

stems, Sampi e Toscotec), con il supporto di Confindustria Toscana Nord. Podio in rosa per le quattro giovanissime inventrici del giocattolo che sono state premiate giovedì 2 maggio a Palazzo Bernardini, sede di Confindustria, dalla giuria composta da Davide Trane, presidente Giovani imprenditori di Confindustria Toscana Nord (invece del presidente del progetto LU.ME., Emilio lavazzo, che ha inviato i propri saluti) insieme a Mario Pardini, presidente di Lucca Crea Srl, e da Anna Benedetto, giornalista e blogger di set-

tore ludico (vedi foto). Oltre a un premio in materiali didattici, la classe ha vinto la trasferta a Treviso il 24 maggio per partecipare alla finale nazionale del concorso. Ecco gli altri vincitori. Perle classi terze, è arrivato primo "Gru Gancio di fuoco" della scuola di Piano di Mommio, secondo il "Robottino della felicità" della scuola di Camigliano e terzo "Go Fish" della scuola di Segromigno in Monte. Per le classi quarte è arrivato primo "Riciclo 3000" della scuola primaria di Capezzano Pianore, secondo "L'alveare attraente" della scuola di Pia-

no del Quercione e terzo "Acchiappa caramelle" della scuola di Capannori. Per le classi quinte è arrivato secondo "Animali salterelli" della scuola di Lunata e terzo "Calci magnetici" della scuola di Capezzano Pianore. Sono circa 500 i bambini e le bambine che, provenienti da 16 scuole di tutto il territorio provinciale, hanno ideato e realizzato un giocattolo lavorando a gruppi, in base al kit quest'anno dedicato al tema del magnetismo, acquistato dal progetto LU.ME. e consegnato alle scuole dai referenti delle aziende aderenti. -

Ritaglio stampa ad uso esclusivo dei destinatario, non riproducibile.

PROGETTO LU.ME.

Pagina 5


̵


ANNO 7°

DOMENICA, 26 MAGGIO 2019 - RECTE AGERE NIHIL TIMERE

Giornale Politico - Artistico - Amministrativo - Letterario e Teatrale

Prima

Cronaca

Cecco a cena

Politica

L'evento

Teatro del Giglio

Economia

Cultura

Enogastronomia

Comics

Necrologi

Piana

Sport

Sviluppo sostenibile

Meteo

Cinema

Confcommercio

Formazione e Lavoro

Garfagnana

CULTURA E SPETTACOLO

A Treviso le inventrici de “Il labirinto stagionato” della scuola di San Lorenzo a Vaccoli sabato, 25 maggio 2019, 11:49

Eccole a Treviso le quattro inventrici de "Il labirinto stagionato", giocattolo vincitore delle provinciali del concorso nazionale 2019 di Federmeccanica, patrocinato dal MIUR, "Eureka! Funziona!". Insieme a tutta la classe (scuola di San Lorenzo a Vaccoli), hanno preso parte alla finale nazionale e visitato la città, grazie al progetto "LU.ME. Lucca Metalmeccanica" che ha sostenuto l'organizzazione del concorso a livello provinciale e provveduto ai premi messi in palio tra cui il viaggio a Treviso. Al progetto aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico (A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec), con il supporto di Confindustria Toscana Nord, per sostenere iniziative in favore del territorio, proprio come questa. Sono circa 500 i bambini e le bambine che, provenienti da 16 scuole di tutto il territorio provinciale, hanno partecipato a questa edizione del premio, ideando e realizzando un giocattolo, lavorando a gruppi in base al kit quest'anno dedicato al tema del magnetismo. Per informazioni: www.luccametalmeccanica.it Questo articolo è stato letto 28 volte.

Rubriche

Viareggio

interSVISTA

Cuori in divisa

Massa e Carrara

Brevi

A.S. Lucchese

Pistoia


PUBBLICITÀ

EMAIL

scrivi il tuo messaggio qui...

inserisci il tuo nome...


Home

Prima pagina

Login

domenica 26 maggio 2019 ...in Toscana

Attualità

Attualità & Humor

Bon Appetit

Comunicati Stampa

Cultura

Degrado lucchese

Elezioni 2019

Garfagnana

La Tradizione Lucchese

l'Altra Stampa

Mediavalle

Necrologi

Politica

Racconti Lucchesi

Satira

Società

Spettacolo

Sport

Stravaganze

VERSILIA

Vita nei Comuni

Scrivi anche tu..

Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:

Eureka! Funziona! A Treviso le inventrici de “Il labirinto stagionato” Login A Treviso in viaggio premio le inventrici de “Il labirinto stagionato” giocattolo vincitore delle Registrati alla Voce provinciali di “Eureka! Funziona!” Iscriviti alla news Il viaggio premio con tutta la classe quinta Blog personali della scuola di San Lorenzo a Vaccoli i Blog dei lucchesi Eccole a Treviso le 4 inventrici de “Il labirinto stagionato”, giocattolo vincitore delle provinciali del concorso nazionale 2019 di Federmeccanica, patrocinato dal MIUR, “Eureka! Funziona!”. Insieme a tutta la classe (scuola di San Lorenzo a Vaccoli), hanno preso parte alla finale nazionale e visitato la città, grazie al progetto “LU.ME. Lucca Metalmeccanica” che ha sostenuto l’organizzazione del concorso a livello provinciale e provveduto ai premi messi in palio tra cui il viaggio a Treviso. Al progetto aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico (A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec), con il supporto di Confindustria Toscana Nord, per sostenere iniziative in favore del territorio, proprio come questa. Sono circa 500 i bambini e le bambine che, provenienti da 16 scuole di tutto il territorio provinciale, hanno partecipato a questa edizione del premio, ideando e realizzando un giocattolo, lavorando a gruppi in base al kit quest’anno dedicato al tema del magnetismo. Per informazioni: www.luccametalmeccanica.it

Redazione - inviato in data 25/05/2019 alle ore 12.22.13 -

SCRIVI IL TUO COMMENTO

Contatti

Informativa

Le regole del Blog

Internet Policy

Amici della Voce

Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT. L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a info@lavocedilucca.it

P.IVA 02320580463


AL l l RAZINV

1«á

Pagina Foglio

1

PROGETTO LU.ME.

Le piccole inventrici in trasferta a Treviso

•~,

Trasferta a Treviso per le 4 inventrici de "Il labirinto stagionato", giocattolo vincitore delle provinciali del concorso 2019 di Federmeccanica, patrocinato dal Miur, Eureka! Funziona!. Con la loro classe di San Lorenzo a Vaccoli, hanno partecipato alla finale trazie a Lu.Me.

rr . ri a n e • m ,i_.amn iM c---1i

Ritaglio stampa ad uso esclusivo dei destinatario, non riproducibile.

PROGETTO LU.ME.

Pagina 6


EMAIL

scrivi il tuo messaggio qui...

inserisci il tuo nome...

inserisci il tuo indirizzo e-mail...


ANNO 7°

MERCOLEDÌ, 6 NOVEMBRE 2019 - RECTE AGERE NIHIL TIMERE

Giornale Politico - Artistico - Amministrativo - Letterario e Teatrale

Prima

Cronaca

Cecco a cena Comics

Politica

L'evento

Meteo

Economia

Cultura

Enogastronomia

Cinema

Garfagnana

Piana

Sport

Sviluppo sostenibile Viareggio

Confcommercio

Formazione e Lavoro

Massa e Carrara

CULTURA E SPETTACOLO

Record di presenze per lo spettacolo di LU.ME. lunedì, 4 novembre 2019, 16:15

"Ti aspetto fuori.. nel mondo. Le emozioni di una scelta" è lo spettacolo che il progetto offre infatti ai giovanissimi in fase di scelta della scuola superiore nella giornata dedicata all'iniziativa "Orientagiovani" di Confindustria nazionale, e quest'anno segna il record di presenze: con oltre 1000 giovani in sala, accompagnati dai docenti, vedrà andare in scena due spettacoli: uno alle 9 e il successivo alle 10,45. Nell'occasione il presidente di LU.ME., Emilio Iavazzo, presenterà anche il nuovo video, realizzato da Fascetti Associati per raccontare questa esperienza unica nel suo genere in cui 10 aziende tra le più grandi del comparto metalmeccanico hanno deciso di sedere allo stesso tavolo per realizzare iniziative di crescita sociale in favore del territorio. Queste sono: A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec. Proprio lo spettacolo originale, scritto appositamente da Morena Rossi per Fascetti Associati e Cataldo Russo del Teatro del Giglio, e portato in scena dalla Compagnia Coquelicot, ha valso alle aziende del progetto l'inserimento nell'Albo nazionale di Confindustria dedicato alle imprese amiche della scuola. Inoltre, il progetto LU.ME. ha ricevuto un attestato di best practice "Azienda Champion" rientrando tra le prime 30 realtà virtuose a livello nazionale riconosciute da Federmeccanica nell'ambito della ricerca "Progetto relazioni interne", che ha svolto a livello nazionale in partnership con Ernst & Young.Stefano Franchi salirà sul palco del Giglio proprio per questo importante riconoscimento.

Questo articolo è stato letto 44 volte.

Rubriche

interSVISTA

Cuori in divisa

Brevi

A.S. Lucchese


BREAKING NEWS

Il grano: quello antico, di appena ieri o quello modificato, industriale ?

Invia

80 Visto

Novembre 04, 2019

Cultura, Primo Piano Lucca e Piana, Ultimi Articoli Lucca e Piana

Verde Azzurro 6

Ti aspetto fuori.. nel mondo. Record di presenze per lo spettacolo di LU.ME.


offerto alle scuole medie del territorio: oltre 1000 al Giglio mercoledì 6 novembre 2019 Sul palco anche il saluto di Stefano Franchi, DG Federmeccanica Ti aspetto fuori.. nel mondo. È mercoledì 6 novembre 2019 al Teatro del Giglio di Lucca l’appuntamento record che il progetto “LU.ME. Metalmeccanica lucchese per il territorio” ha preso con i giovani delle classi terze medie delle scuole del territorio, con il supporto di Confindustria Toscana Nord. All’ormai tradizionale iniziativa di Orientagiovani, per incontrare i ragazzi, sarà straordinariamente presente anche il direttore generale di Federmeccanica, Stefano Franchi.

“Ti aspetto fuori.. nel mondo. Le emozioni di una scelta” è lo spettacolo che il progetto offre infatti ai giovanissimi in fase di scelta della scuola superiore nella giornata dedicata all’iniziativa “Orientagiovani” di Confindustria nazionale, e quest’anno segna il record di presenze: con oltre 1000 giovani in sala, accompagnati dai docenti, vedrà andare in scena due spettacoli: uno alle 9 e il successivo alle 10,45. Nell’occasione il presidente di LU.ME., Emilio Iavazzo, presenterà anche il nuovo video, realizzato da Fascetti Associati per raccontare questa esperienza unica nel suo genere in cui 10 aziende tra le più grandi del comparto metalmeccanico hanno deciso di sedere allo stesso tavolo per realizzare iniziative di crescita sociale in favore del territorio. Queste sono: A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec. Proprio lo spettacolo originale, scritto appositamente da Morena Rossi per Fascetti Associati e Cataldo Russo del Teatro del Giglio, e portato in scena dalla Compagnia Coquelicot, ha valso alle aziende del progetto l’inserimento nell’Albo nazionale di Confindustria dedicato alle imprese amiche della scuola. Inoltre, il progetto LU.ME. ha ricevuto un attestato di best practice “Azienda Champion” rientrando tra le prime 30 realtà virtuose a livello nazionale riconosciute da Federmeccanica nell’ambito della ricerca “Progetto relazioni interne”, che ha svolto a livello nazionale in partnership con Ernst & Young. Stefano Franchi salirà sul palco del Giglio proprio per questo importante riconoscimento.

Privacy


PUBBLICITÀ

EMAIL


ANNO 7°

MARTEDÌ, 12 NOVEMBRE 2019 - RECTE AGERE NIHIL TIMERE

Giornale Politico - Artistico - Amministrativo - Letterario e Teatrale

Prima

Cronaca

Cecco a cena Comics

Politica

L'evento

Meteo

Economia

Cultura

Enogastronomia

Cinema

Garfagnana

Piana

Sport

Sviluppo sostenibile Viareggio

Confcommercio

Formazione e Lavoro

Massa e Carrara

ECONOMIA E LAVORO

Abiti per donne e bambini consegnati da LU.ME. Lucca Metalmeccanica all'associazione LUNA Onlus di Lucca tramite Fosber lunedì, 11 novembre 2019, 15:48

Abiti per donne e bambini consegnati da LU.ME. Lucca Metalmeccanica all'associazione LUNA Onlus di Lucca tramite Fosber. Nei giorni scorsi Nicolò Giusti di Fosber ha consegnato quanto donato dai dipendenti dell'azienda con sede a Monsagrati, all'associazione che si occupa di violenza sulle donne. Dopo la consegna di libri e giocattoli avvenuta a marzo, ecco ora altri materiali di prima necessità per le donne e i bambini ospiti dei rifugi di prima accoglienza gestiti dall'associazione. Anche questa iniziativa fa parte delle raccolte e consegne che le aziende di "LU.ME. Lucca Metalmeccanica" mettono in atto in linea con l'obiettivo di realizzare iniziative in favore del territorio. Al progetto, con il supporto di Confindustria Toscana Nord, aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico: A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec. LUNA-Onlus nasce a Lucca nel dicembre 1999 e, senza scopo di lucro, persegue la prevenzione e la lotta ad ogni tipo di violenza di genere (psicologica, fisica, sessuale ed economica) e sui minori ed ogni altra azione volta alla violazione dei diritti umani, alla sicurezza, alla libertà, alla dignità e all'integrità fisica e psichica che possa costituire una minaccia per la salute. Si propone anche come scopo il sostegno alle donne che in un particolare momento della vita si trovano a vivere situazioni di difficoltà personale, familiare e professionale. Si è costituita come centro antiviolenza nel 2008 e dal 2010 fa parte della rete nazionale dei centri antiviolenza D.i.Re - Donne in Rete contro la violenza, offrendo servizi di accoglienza telefonica, consulenza psicologica, consulenza legale, orientamento e accompagnamento al lavoro, corsi di formazione, attività di promozione, sensibilizzazione e prevenzione, raccolta dati e materiale bibliografico sui temi della violenza. L'associazione gestisce inoltre un servizio di ospitalità tramite "case rifugio" ad indirizzo segreto del Comune di Lucca, dove le donne in difficoltà e i loro minori trovano ospitalità durante il loro percorso di uscita dalla violenza. Questo articolo è stato letto 25 volte.

Rubriche

interSVISTA

Cuori in divisa

Brevi

A.S. Lucchese


BREAKING NEWS

Vagli rilancia la “Fanciulla del Lago”

Invia

69 Visto

Novembre 11, 2019

Cronaca, Primo Piano Lucca e Piana, Ultimi Articoli Lucca e Piana

Verde Azzurro 6

LU.ME. in consegna:all’associazione Luna Onlus abiti per donne e bambini tutelati dalla struttura che opera contro la violenza Fosber ha consegnato i materiali raccolti in azienda

Abiti per donne e bambini consegnati da LU.ME. Lucca Metalmeccanica all’associazione LUNA Onlus di Lucca tramite Fosber. Nei giorni scorsi Nicolò Giusti di Fosber ha consegnato quanto donato dai dipendenti dell’azienda con sede a Monsagrati, all’associazione che si occupa di violenza sulle donne. Dopo la consegna di libri e giocattoli avvenuta a marzo, ecco ora altri materiali di prima necessità per le donne e i bambini ospiti dei rifugi di prima accoglienza gestiti dall’associazione.


Anche questa iniziativa fa parte delle raccolte e consegne che le aziende di “LU.ME. Lucca Metalmeccanica” mettono in atto in linea con l’obiettivo di realizzare iniziative in favore del territorio. Al progetto, con il supporto di Confindustria Toscana Nord, aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico: A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec. LUNA-Onlus nasce a Lucca nel dicembre 1999 e, senza scopo di lucro, persegue la prevenzione e la lotta ad ogni tipo di violenza di genere (psicologica, fisica, sessuale ed economica) e sui minori ed ogni altra azione volta alla violazione dei diritti umani, alla sicurezza, alla libertà, alla dignità e all’integrità fisica e psichica che possa costituire una minaccia per la salute. Si propone anche come scopo il sostegno alle donne che in un particolare momento della vita si trovano a vivere situazioni di difficoltà personale, familiare e professionale. Si è costituita come centro antiviolenza nel 2008 e dal 2010 fa parte della rete nazionale dei centri antiviolenza D.i.Re – Donne in Rete contro la violenza, offrendo servizi di accoglienza telefonica, consulenza psicologica, consulenza legale, orientamento e accompagnamento al lavoro, corsi di formazione, attività di promozione, sensibilizzazione e prevenzione, raccolta dati e materiale bibliografico sui temi della violenza. L’associazione gestisce inoltre un servizio di ospitalità tramite “case rifugio” ad indirizzo segreto del Comune di Lucca, dove le donne in difficoltà e i loro minori trovano ospitalità durante il loro percorso di uscita dalla violenza.

Commenti: 0

Ordina per Meno recenti

Plug-in Commenti di Facebook

Gennaio 30, 2016

Studio Verde Azzurro P.I. 01523300471 CCIAA LU 183738 studioverdeazzurro@gmail.com

Luglio 10, 2019

Luglio 01, 2019

Email *

Seleziona lista (o più di una): Ultimi articoli Lucca e Piana

Dicembre 24

Costi Pos: quanto ci costano i pagamenti per bancomat obbligatori Tim, Vodafone e Wind denunciate per i tagli alle ricariche: VERGOGNA! incidente stradale tir macchina sulla bientinese

Ultimi articoli Valle del Serchio Accettazione Privacy Acconsento

Il/la sottoscritto/a dichiara di aver letto e accettato le condizioni generali dell'informativa della privacy *

Iscriviti

Autorizzazione del Tribunale di Lucca. N.° 1/2015 Registro dei Periodici del 9/1/2015 Direttore Responsabile: Gunnella Pierluigi La Redazione: Abramo Rossi, Riccardo Cipollini Iscrizione N.° Roc 25345 | Procedimento N.° 1021285 del 24 Febbraio 2015 Informativa sulla Privacy - Cookie Policy

Privacy


EMAIL

scrivi il tuo messaggio qui...

inserisci il tuo nome...

inserisci il tuo indirizzo e-mail...


Home

Prima pagina

Login

martedì 12 novembre 2019 Altopascio - Porcari -Capannori Montecarlo

Attualità

Attualità & Humor

Bon Appetit

Comunicati Stampa

Cultura

Degrado lucchese

Garfagnana

LUCCA COMICS & Mediavalle GAMES

Necrologi

Politica

Racconti Lucchesi

Satira

Società

Spettacolo

Sport

...in Toscana

La Tradizione Lucchese

l'Altra Stampa

Stravaganze VERSILIA

Lucca come la vorrei Vita nei Comuni

Scrivi anche tu..

Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:

Abiti per donne e bambini consegnati da LU.ME. Lucca all’associazione LUNA Onlus Login LU.ME. in consegna: all’associazione Luna Onlus abiti per donne e bambini tutelati dalla struttura che opera contro la violenza Fosber ha consegnato i materiali raccolti in azienda

Registrati alla Voce

Abiti per donne e bambini consegnati da LU.ME. Lucca Metalmeccanica all’associazione LUNA Onlus di Lucca tramite Fosber. Nei giorni scorsi Nicolò Giusti di Fosber ha consegnato quanto donato dai dipendenti dell'azienda con sede a Monsagrati, all’associazione che si occupa di violenza sulle donne. Dopo la consegna di libri e giocattoli avvenuta a marzo, ecco ora altri materiali di prima necessità per le donne e i bambini ospiti dei rifugi di prima accoglienza gestiti dall’associazione.

i Blog dei lucchesi

Iscriviti alla news Blog personali

Anche questa iniziativa fa parte delle raccolte e consegne che le aziende di “LU.ME. Lucca Metalmeccanica” mettono in atto in linea con l’obiettivo di realizzare iniziative in favore del territorio. Al progetto, con il supporto di Confindustria Toscana Nord, aderiscono 10 tra le più grandi aziende del comparto metalmeccanico: A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi e Toscotec. LUNA-Onlus nasce a Lucca nel dicembre 1999 e, senza scopo di lucro, persegue la prevenzione e la lotta ad ogni tipo di violenza di genere (psicologica, fisica, sessuale ed economica) e sui minori ed ogni altra azione volta alla violazione dei diritti umani, alla sicurezza, alla libertà, alla dignità e all’integrità fisica e psichica che possa costituire una minaccia per la salute. Si propone anche come scopo il sostegno alle donne che in un particolare momento della vita si trovano a vivere situazioni di difficoltà personale, familiare e professionale. Si è costituita come centro antiviolenza nel 2008 e dal 2010 fa parte della rete nazionale dei centri antiviolenza D.i.Re - Donne in Rete contro la violenza, offrendo servizi di accoglienza telefonica, consulenza psicologica, consulenza legale, orientamento e accompagnamento al lavoro, corsi di formazione, attività di promozione, sensibilizzazione e prevenzione, raccolta dati e materiale bibliografico sui temi della violenza. L’associazione gestisce inoltre un servizio di ospitalità tramite “case rifugio” ad indirizzo segreto del Comune di Lucca, dove le donne in difficoltà e i loro minori trovano ospitalità durante il loro percorso di uscita dalla violenza.

Redazione - inviato in data 11/11/2019 alle ore 16.53.19 -

Mi piace

SCRIVI IL TUO COMMENTO

Contatti

Informativa

Le regole del Blog

Internet Policy

Amici della Voce

Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT. L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a info@lavocedilucca.it

P.IVA 02320580463


̵


PUBBLICITĂ€

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti. Fai un preventivo Quixa. Contenuti Sponsorizzati da Taboola


ANNO 7°

VENERDÌ, 15 NOVEMBRE 2019 - RECTE AGERE NIHIL TIMERE

Giornale Politico - Artistico - Amministrativo - Letterario e Teatrale

Prima

Cronaca

Cecco a cena Comics

Politica

L'evento

Meteo

Economia

Cultura

Enogastronomia

Cinema

Garfagnana

Piana

Sport

Sviluppo sostenibile Viareggio

Confcommercio

Rubriche

Formazione e Lavoro

interSVISTA

Cuori in divisa

Brevi

A.S. Lucchese

Massa e Carrara

FORMAZIONE E LAVORO

Sette aziende LU.ME. accolgono oltre 130 giovani per il PMI Day 2019 venerdì, 15 novembre 2019, 15:10

Oltre 130 giovani accolti da 7 aziende del Progetto "LU.ME. Metalmeccanica lucchese". Anche quest'anno infatti, il progetto che mette allo stesso tavolo 10 importanti aziende del comparto metalmeccanico per realizzare iniziative in favore del territorio, con il supporto di Confindustria Toscana Nord, partecipa al PMI Day di Confindustria Nazionale, decima edizione dellagiornata dedicata alle piccole e medie imprese, per far conoscere il lavoro di oggi e di domani A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini e Toscotec hanno rinnovato la propria ospitalità, ricevendo stamani (venerdì 15 novembre 2019) la visita delle classi seconde sezioni B, C, E, H, I, F dell'ITIS "Fermi" di Lucca, accompagnati dagli insegnanti.

ALTRI ARTICOLI IN FORMAZIONE E LAVORO venerdì, 8 novembre 2019, 15:27

diffondere la conoscenza della realtà produttiva delle imprese e il loro impegno quotidiano

Formarsi lavorando: appuntamento alla Camera di Commercio

a favore della crescita.

Formarsi lavorando: sgravi, bonus e

Il PMI Day è un'iniziativa che vede ogni anno le piccole e medie imprese associate a Confindustria aprire le porte dei propri stabilimenti ai giovani, pensata per contribuire a

agevolazioni per aziende e studenti: martedì 12 novembre nella sala dell'Oro della camera di Commercio di Lucca (Cortile Campana, 10), dalle 10 alle 13 si tiene un seminario gratuito organizzato dall'agenzia formativa Per-Corso sul contratto di apprendistato duale come strumenti crescita e occasione per aziende... venerdì, 18 ottobre 2019, 16:50

Formazione, aperte le iscrizioni al Master in Hotel Management & Digital Tourism Fondazione Campus e Università di Pisa, con il patrocinio di Federalberghi Toscana, lanciano il nuovo Master di I livello in Hotel Management & Digital Tourism martedì, 15 ottobre 2019, 13:02

Servizio civile, possibilità “last minute” per accedere ai 69 posti all'Asl Ultime ore a disposizione per accedere ad uno dei 69 posti nei cinque progetti di servizio civile nazionale che si svolgeranno a Massa Carrara, Versilia, Lucca, Pisa e Livorno proposti dall’Azienda USL Toscana nord ovest. Il termine ultimo è fissato alle 14 di giovedì 17 ottobre venerdì, 11 ottobre 2019, 10:05

Informagiovani, tutte le offerte di lavoro Ecco l'elenco completo di tutte le offerte di lavoro, sia provenienti da privati che da agenzie del lavoro,

Supporters 1 Supporters 2 RICERCA NEL SITO


Home

Prima pagina

Login

venerdì 15 novembre 2019 Altopascio - Porcari -Capannori Montecarlo

Attualità

Attualità & Humor

Bon Appetit

Comunicati Stampa

Cultura

Degrado lucchese

Garfagnana

LUCCA COMICS & Mediavalle GAMES

Necrologi

Politica

Racconti Lucchesi

Satira

Società

Spettacolo

Sport

...in Toscana

La Tradizione Lucchese

l'Altra Stampa

Stravaganze VERSILIA

Lucca come la vorrei Vita nei Comuni

Scrivi anche tu..

Puoi dare la tua valutazione su questo scritto:

7 aziende LU.ME. Lucca accolgono oltre 130 giovani per il PMI Day 2019 Login Studenti dell’ITIS Fermi hanno fatto visita agli stabilimenti delle aziende A. Celli Nonwovens, A. Celli Paper, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini e Toscotec

Registrati alla Voce

Oltre 130 giovani accolti da 7 aziende del Progetto “LU.ME. Metalmeccanica lucchese”. Anche quest’anno infatti, il progetto che mette allo stesso tavolo 10 importanti aziende del comparto metalmeccanico per realizzare iniziative in favore del territorio, con il supporto di Confindustria Toscana Nord, partecipa al PMI Day di Confindustria Nazionale, decima edizione dellagiornata dedicata alle piccole e medie imprese, per far conoscere il lavoro di oggi e di domani

i Blog dei lucchesi

Iscriviti alla news Blog personali

A.Celli Paper, A.Celli Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini e Toscotec hanno rinnovato la propria ospitalità, ricevendo stamani (venerdì 15 novembre 2019) la visita delle classi seconde sezioni B, C, E, H, I, F dell’ITIS “Fermi” di Lucca, accompagnati dagli insegnanti. Il PMI Day è un’iniziativa che vede ogni anno le piccole e medie imprese associate a Confindustria aprire le porte dei propri stabilimenti ai giovani, pensata per contribuire a diffondere la conoscenza della realtà produttiva delle imprese e il loro impegno quotidiano a favore della crescita.

Redazione - inviato in data 15/11/2019 alle ore 20.16.58 -

Mi piace

SCRIVI IL TUO COMMENTO

Contatti

Informativa

Le regole del Blog

Internet Policy

Amici della Voce

Le foto presenti in questo blog sono state prevelentemente scaricate da internet e sono state ritenute pertanto libere da COPYRIGHT. L'autore della foto ha comunque il diritto di chiederne la rimozione semplicemente scrivendo a info@lavocedilucca.it

P.IVA 02320580463


a cura di

in collaborazione con

Anna Benedetto - giornalista ufficio stampa anna.benedetto.lucca@gmail.com tel. +39 347 4022986

Fascetti Associati www.fascettiassociati.it contatto@fascettiassociati.it

Profile for Progetto LU.ME.

LU.ME. Rassegna stampa 2019  

LU.ME. Rassegna stampa 2019  

Advertisement