Page 1

PROGETTOLU.ME. Edizione n. 1 - maggio 2013

METALMECCANICA LUCCHESE PER IL TERRITORIO

1

L’impegno che fa nascere un progetto, perfino tra aziende concorrenti: un gruppo di dieci imprese metalmeccaniche lucchesi ( A . C e l l i P a p e r, A . C e l l i Nonwovens, Fabio Perini, Fapim, Fosber, Gambini, KME Italy, Rotork Fluid Systems, Sampi, Toscotec) si sono unite nel Progetto LU.ME- Metalmeccanica lucchese per il territorio. Il Progetto LU.ME, prima partnership di questa portata nella Lucchesia, è un’iniziativa pilota fondata sullo spirito collaborativo delle aziende che si attivano per il bene del territorio attraverso azioni di concreta utilità ed efficacia. La scelta di fare sistema significa muovere un grande passo in avanti, non solo verso le esigenze dei dipendenti, degli addetti e delle loro famiglie, ma anche per il benessere di tutti i cittadini della Lucchesia. Aderendo al Progetto LU.ME, i membri del gruppo hanno manifestato un forte senso di responsabilità nei confronti della realtà sociale perché credono che le

persone attive all’interno delle imprese costituiscano il valore delle aziende stesse. Le imprese infatti esistono, producono e si sviluppano grazie all’impegno e alla genialità degli individui che ci lavorano. È un rapporto circolare che fa bene a tutti: al territorio, alle persone e alle aziende. Le imprese metalmeccaniche del gruppo hanno già sviluppato individualmente attività socioculturali utili per il territorio, adesso, questo nuovo spirito di squadra sarà il motore che contribuirà in misura ancora più ampia al miglioramento della qualità della vita dei cittadini e alla prosperità del tessuto economico. Le aziende partecipanti si sono coordinate per sviluppare diverse tipologie di iniziative che avranno un impatto positivo a livello locale. Oltre a favorire la diffusione della cultura dell’impresa metalmeccanica tra gli studenti, le dieci imprese sosterranno le scuole, promuoveranno

concorsi a premi tra i giovani, stipuleranno convenzioni per il personale dipendente e le loro famiglie, saranno attente all’ambiente e avranno un occhio di riguardo per situazioni sociali delicate. Continuate a sfogliare il gior nale del progetto LU.ME. per scoprire tutte le iniziative in programma.


2

Edizione n. 1 - maggio 2013

Diamo i numeri


Edizione n. 1 - maggio 2013

Al via le prime iniziative LU.ME In Consegna Due furgoncini messi a disposizione delle aziende distribuiranno carta per uso quotidiano alle scuole d’infanzia, primarie e secondarie della Lucchesia. La prima data di consegna è già stata fissata per venerdì 19 aprile, a cui ne seguiranno altre nella prima quindicina di maggio. Le tappe MECCANICAinMENTE: f u t u re a n d r a n n o a t o c c a re a n c h e promozione della cultura dell’impresa associazioni di volontariato, centri di metalmeccanica tra gli studenti ascolto e mense dei poveri. Una serie di incontri di orientamento nelle scuole medie e superiori durante i quali interverranno i dipendenti delle aziende del Lucca Marathon gruppo, per spiegare a studenti di varie È l’appuntamento sportivo dell’anno per i fasce d’età come funziona un’azienda e da lucchesi appassionati di corsa! I dipendenti quali meccanismi è regolata. delle aziende del Progetto LU.ME L’obiettivo di MECCANICAinMENTE è potranno iscriversi alla Maratona a un q u e l l o d i f a r c o n o s c e r e i l r u o l o prezzo agevolato. Molto probabilmente fondamentale che le persone, la ricerca e verrà anche istituito un “Premio LU.ME” in l’innovazione rivestono all’interno delle denaro che verrà devoluto in beneficenza. imprese e di capire i bisogni primari delle scuole del territorio. L’ITIS Galilei di Viareggio ha già dato risposta positiva per Bimbi in ufficio prendere parte a MECCANICAinMENTE. “ B i m b i i n u f fi c i o ” è l ’ e v e n t o , i n Il Progetto LU.ME è pronto a scaldare i motori: le dieci aziende metalmeccaniche hanno in cantiere diverse iniziative da portare avanti nell’arco dell’anno. Anticipiamo le prime interessanti proposte che sono già in atto o in procinto di partire.

Concorsi a premi rivolti ai giovani Giovani Cronisti è un campionato di giornalismo rivolto al cronisti in erba delle scuole medie di Lucca e provincia. I ragazzi delle scuole partecipanti potranno scrivere un articolo sulla storia di una delle aziende del gruppo o intervistare un dipendente, come hanno fatto gli studenti della Scuola Media di Fornaci di Barga.

Convenzioni per il personale dipendente e le loro famiglie Il sottogruppo dedicato del Progetto LU.ME si è attivato per stipulare convenzioni con negozi (abbigliamento, giocattoli, librerie, concessionarie auto) e fornitori di servizi (assicurazioni e centri medici) a prezzi agevolati, che vadano a beneficio di tutti i dipendenti delle dieci imprese del gruppo.

3

collaborazione con il Corriere della Sera, che permette ai figli dei dipendenti di visitare le sedi aziendali e vedere dove lavorano i genitori. All’edizione del 2013, che si terrà venerdì 24 maggio, aderiscono anche alcune aziende del Progetto LU.ME: animatori selezionati coinvolgeranno i bambini in una allegra merenda pomeridiana negli uffici di mamma o papà, dalle ore 15 alle 17.

Vi racconteremo tutti i dettagli delle iniziative nei prossimi numeri! Siamo anche in cerca di nuove proposte da aggiungere al calendario del progetto LU.ME. Avete altre iniziative da suggerire che pensate possano essere utili per diminuire la distanza tra cittadini e imprese? Scriveteci una mail con le vostre idee a info@luccametalmeccanica.it. I più social possono anche lasciare un commento sulla Pagina Facebook “Progetto LU.ME - Metalmeccanica lucchese per il territorio” o inviare un tweet a @luccametalmec


Edizione n. 1 - maggio 2013 LU.ME. in consegna! Un furgoncino carico di... A vederlo da lontano sembra un comunissimo furgoncino bianco da lavoro, ma quando si avvicina qualcosa di particolare salta subito agli occhi. Tre adesivi colorati con la scritta “LU.ME. in consegna” personalizzano le due fiancate e l’area posteriore della vettura: un tocco di colore che non può non incuriosire chi lo osserva. Ma cosa vorrà dire LU.ME.? E che cosa ci sarà di così urgente da consegnare?

Anche le fermate sono davvero insolite: scuole primarie, secondarie e superiori, associazioni di volontariato, centri di aggregazione e mense dei poveri sono le fermate predilette da questo veicolo. Il furgoncino è dunque un mezzo “esclusivo”, messo a disposizione dalle aziende metalmeccaniche del progetto LU.ME - Metalmeccanica Lucchese per il territorio, per donare alle strutture sopra elencate alcuni beni di prima necessità, tra cui la carta per uso quotidiano. Con questa attività di charity le imprese di LU.ME. dimostrano un forte senso di responsabilità verso il nostro territorio e, offrendo le loro risorse, danno un aiuto concreto alle realtà sociali che presentano alcune difficoltà.

Il furgoncino LU.ME. è molto diverso dai classici camioncini e la differenza è tutta da scoprire: al suo interno si trova infatti un carico veramente speciale. Percorre numerose strade della Lucchesia: a volte parte dalle zone di Fornaci di Barga, attraversa la Media Valle, arriva a Lucca e si dirige nelle città di La prima data di consegna è già Capannori e di Altopascio, altre segnata sul calendario: venerdì volte invece fa il viaggio inverso. 19 aprile i furgoncini LU.ME.

4

hanno iniziato il percorso per donare il loro carico di carta alle scuole del territorio. La seconda distribuzione è prevista per la prima metà di maggio.


5

Edizione n. 1 - maggio 2013

Consegne in arrivo...


Edizione n. 1 - maggio 2013

Il progetto LU.ME. arriva fino a... Sora Sora24, il principale giornale online del comune di Sora (Frosinone), racconta ai lettori lʼutilità del Progetto LU.ME È nato da circa un mese ma già fa parlare di sé, dimostrando di essere un Progetto molto interessante anche per aziende di settori e contesti lavorativi che oltrepassano quello metalmeccanico della Lucchesia. L’idea che sta alla base del Progetto LU.ME ha varcato i confini toscani ed è arrivata fino a Sora, quarta città della provincia di Frosinone e uno dei 18 comuni che fanno parte del Distretto Tessile della Valle del Liri. Anche se non presenta numeri simili per dipendenti e fatturato, il settore tessile sorano riveste la stessa importanza di quello metalmeccanico lucchese: la lavorazione e la commercializzazione dei tessuti sono una tradizione che affonda le sue origini nei secoli passati e che ad oggi colloca oltre il 72% dell’occupazione nell’area del Distretto. Il quotidiano online Sora24.it descrive ai lettori il Progetto LU.ME e lo presenta con entusiasmo. Con la frase “gli imprenditori amano la propria terra“ sottolinea l’importanza del dialogo tra aziende, in alcuni casi addirittura concorrenti, che collaborano in modo concreto per contribuire alla ripresa dell’economia locale e per migliorare la qualità della vita non solo dei dipendenti e delle loro famiglie, ma di tutti i cittadini. Auspichiamo che il Progetto LU.ME costituisca un utile spunto di riflessione (e di azione) per le imprese di Sora con l’obiettivo finale di unire le forze, agire insieme per la valorizzazione delle risorse locali e il benessere della cittadinanza.

6


Edizione n. 1 - maggio 2013 7

Le esperienze delle Aziende I risultati, gli eventi, gli incontri, gli obiettivi


PROGETTOLU.ME.

Edizione n. 1 - maggio 2013

I nostri contatti: www.luccametalmeccanica.it info@luccametalmeccanica.it

facebook.com/luccametalmeccanica https://twitter.com/luccametalmec

8


PROGETTOLU.ME. Edizione n. 2 - settembre 2013

METALMECCANICA LUCCHESE PER IL TERRITORIO

made in  ITALY

Prospettive future Tutte le prossime iniziative del Progetto

BIMBI IN UFFICIO

1

Grande successo dell’iniziativa

CAMPIONATO DI GIORNALISMO Piccoli cronisti crescono

TROFEO LU.ME. Pronti, attenti... via Correre per fare del bene


Edizione n. 2 - settembre 2013 2

LU.ME. in consegna Le scuole ringraziano


Edizione n. 2 - settembre 2013

Trofeo LU.ME. Correre per fare del bene. Per chi ancora non lo sapesse, si comitanza la nostra inisvolgerà il prossimo mese (27 ot- ziativa. tobre) la quinta edizione della Un ospite d’eccezione

Barbara Papini, dell’azienda Gambini, insieme a Gelindo Bordin mostra il pettorale gara di LU.ME.

Lucca Marathon. Un evento molto per un evento altrettanto importante per il nostro territorio, eccezionale. un evento a cui LU.ME., non po- La prima collaborazione teva mancare.

Progetto LU.ME. - Lucca Marathon non è solo

Le aziende del Progetto LU.ME. un’occasione sportiva, hanno organizzato, in collabora- ma anche un modo per zione con Lucca Marathon, il Pri- accrescere il legame con mo Trofeo LU.ME., un premio de- il territorio e incentivare dicato a tutti i dipendenti e colla- la responsabilità sociale boratori delle aziende consorziate. delle aziende metalmecVe l’abbiamo presentato durante i caniche e dei loro dimesi scorsi, ma non perdiamo pendenti. l’occasione di ricordarvi l’eccezio- E per gli stessi dipennalità di questo trofeo.

denti, e collaboratori è stata previ- vere il denaro messo in palio. Oltre

Il 30 maggio scorso, presso l’As- sta una quota di iscrizione a un all’occasione di fare beneficenza, i sindustria di Lucca, è stato lo prezzo agevolato di 25 euro. Un tre vincitori del Trofeo LU.ME. ristesso maratoneta (primo cam- incentivo ulteriore a partecipare ceveranno un buono speciale da pione italiano olimpico alla mara- non solo per mettersi in gioco e utilizzare per acquisti sportivi. tona di Seul, 1988) Gelindo Bordin dare il meglio, ma soprattutto per a presentare l’appuntamento au- fare del bene agli altri.

Davvero una bella iniziativa che

tunnale Lucca Marathon e in con-

unisce sport e beneficenza! I premi messi in palio dal Primo LU.ME. ha pensato anche ai più Trofeo LU.ME. per i primi tre atleti piccoli e a chi è meno allenato: classificati (atleti con indosso la infatti, insieme alla Lucca Maratpettorina Trofeo LU.ME., senza hon, si svolgeranno la Lucchesina distinzione di sesso o categoria) e la Geronimo Stilton Marathon, saranno così suddivisi: 1.500 euro per le quali le aziende LU.ME. coal 1° classificato, 1.000 euro al 2° priranno i costi di iscrizione per classificato e 500 euro al 3° clas- dipendenti e familiari che si iscrisificato; per un totale di 3.000 eu- veranno entro il 22 ottobre. Non ro. Saranno proprio i primi tre atle- perdete tempo, tirate fuori il meti a decidere a quali associazioni glio dal vostro spirito competitivo locali impegnate nel sociale devol- e solidale.

3


Edizione n. 2 - settembre 2013 Bimbi in ufficio con mamma e papĂ : giochi, colori e animazione nelle aziende del Progetto LU.ME.

4


Edizione n. 2 - settembre 2013

Bimbi in ufficio con mamma e papà Prendersi una pausa e tornare bambini. Condividere le piccole gioie di un tempo: un gioco di gruppo, una merenda tradizionale fatta con pane e marmellata. Ecco cosa abbiamo voluto vivere e condividere. Con chi? Con i nostri figli. E farlo è stato semplicissimo. Quattro fra le imprese del progetto LU.ME. (Fabio Perini, KME Italy, Rotork Fluid Systems e Sampi) nel pomeriggio di venerdì 24 maggio scorso, hanno aderito alla diciannovesima edizione dell’iniziativa promossa dal Corriere della Sera e da La Stampa, «Bimbi in ufficio con mamma e papà». Un’iniziativa che ha aperto le porte delle aziende ai più piccoli rendendoli protagonisti della vita lavorativa dei genitori. Quasi un’esplora-

Il timore che i bambini si sarebbero annoiati è stato

zione per chi, come loro, ha sempre visto il posto di lavoro dei genitori come un mondo lontano dalla

del tutto ingiustificato, soprattutto quando sui loro volti sono comparse espressioni di soddisfazione e

realtà di tutti i giorni, un luogo off-limits.

partecipazione, e perché no, anche di complicità vestendo per un attimo il ruolo di “piccoli adulti”.

È bastato un pomeriggio per sentire i nostri figli più

Un ruolo che non poteva durare più di tanto, so-

vicini anche durante le ore lavorative, per sciogliere

prattutto se ad attenderli c’erano degli animatori

quella linea netta che marca il confine fra lavoro e

pronti a farli divertire e giocare. E per concludere

famiglia; per permettere loro di dare un volto alla

la splendida giornata non poteva mancare un’ot-

nostra professione, vedere i disegni che ci hanno

tima merenda a cui ovviamente anche hanno pre-

regalato appesi dietro la nostra scrivania, vedere la

so parte anche i genitori. Per certi piaceri non si è

loro foto in una cornice. Ma soprattutto hanno avu-

mai grandi abbastanza!

to l’occasione di capire cosa facciamo davvero nel-

5

le ore in cui non siamo a casa. Trasformando il nostro ruolo da colleghi a genitori,

L’iniziativa “Bimbi in ufficio con mamma e papà” è

abbiamo organizzato diverse visite informative nei

corso degli anni. Una splendida occasione a cui

tanti reparti dell’azienda, mostrando sotto ogni

speriamo sempre più aziende aprano le porte se-

aspetto il lavoro che viene svolto nelle imprese del

guendo l’esempio dato da chi già quest’anno ha

nostro settore.

aderito con grande piacere.

sicuramente un’esperienza che ripeteremo nel


Edizione n. 2 - settembre 2013

Cronisti in classe Hanno letto e sfogliato le pagine dei giornali, ricercato argomenti interessanti, provato a comporre titoli e scritto paragrafi interi. Stiamo parlando degli studenti della scuola media Don Aldo Mei di Fornaci di Barga che lo scorso maggio hanno vinto il premio speciale, dedicato alle scuole della Lucchesia, messo in palio dal Progetto LU.ME. in occasione del Campionato di Giornalismo “Cronisti in classe, 2013” organizzato da La Nazione. Il giornalismo non è certo un gioco da ragazzi, ma questi studenti si sono davvero meritati non solo il premio, ma anche i nostri complimenti. Improvvisandosi ‘cronisti in classe’ hanno ritenuto opportuno - cosa non da poco - approfondire la loro conoscenza su una delle aziende che da oltre cent’anni contribuisce allo sviluppo del territorio in cui vivono: la KME Italy. E così, penna alla mano, hanno incontrato e intervistato il responsabile delle Risorse Umane dell’impresa, avvicinandosi concretamente alla realtà aziendale che dal 1886 costituisce la principale risorsa economica per il paese di Fornaci di Barga e che ad oggi è una delle dieci aziende del Progetto LU.ME. L’articolo, redatto dagli studenti e vincitore del premio, è davvero interessante: speriamo vivamente abbiate avuto l’occasione di leggerlo. Dopo una breve panoramica sul passato della KME, le righe successive puntano a far luce sulle motivazioni che spinsero i proprietari a stabilire la sede logistica degli stabilimenti italiani in un luogo così poco consono. Un articolo dunque che non solo insegna, ma che soddisfa anche la curiosità di chi il proprio territorio lo vive in prima persona, anche se ancora frequenta una scuola media.

6


NEW ENTRIES Edizione n. 2 - settembre 2013

A settembre il progetto LU.ME. riparte alla grande Gli ingranaggi dell’officina delle idee di

professionali della provincia di Lucca per

LU.ME. non si fermano mai: i membri del

far conoscere l’eccellenza delle produzioni

progetto continuano a suggerire nuove e

metalmeccaniche del territorio, avvicinare i

coinvolgenti proposte per i giovani e per il

giovani alla cultura di impresa e guidarli

territorio. A partire dal mese di settembre

nelle scelte formative alla base di un futuro

queste iniziative saranno affiancate dalle

di soddisfazioni e successi.

già consolidate LU.ME. in consegna e

Il punto di partenza sarà una visita alle

MECCANICAinMENTE, attività che hanno

aziende del progetto: un’occasione di co-

riscontrato ottimi risultati e che riprende-

noscenza diretta delle imprese, ma soprat-

ranno quindi a pieno ritmo al rientro delle

tutto un percorso attraverso gli impianti, i

vacanze. Scuole e associazioni impegnate

macchinari, i prodotti e gli uomini che co-

nel sociale saranno protagoniste di ulteriori

stituiscono il corpo unico delle aziende.

donazioni di carta per uso quotidiano,

L’obiettivo principale dell’iniziativa consiste

mentre gli studenti degli istituti secondari

nel trasmettere agli studenti il vero valore

avranno la possibilità di partecipare a nuovi

delle aziende dato dall’impegno e dalla

incontri relativi alla cultura di impresa orga-

genialità degli individui che vi lavorano. Un

nizzati dalle aziende del progetto.

intreccio che ogni giorno produce vantaggi e benefici per il territorio in cui viviamo.

Orientagiovani - 14 novembre 2013 L’iniziativa è stata pensata con l’intento di

Concorso fotografico - 2014

aiutare nell’orientamento scolastico gli stu-

I membri del progetto LU.ME. vogliono

denti delle scuole medie, in modo partico-

dare libero spazio alla creatività e alla pas-

lare quelli del terzo anno. Le imprese di

sione fotografica non solo dei dipendenti

LU.ME. ritengono inoltre importante coin-

delle aziende consorziate, ma anche di

volgere gli insegnanti e le famiglie dei ra-

tutte le persone che vivono nel nostro terri-

gazzi in quanto punto di riferimento privile-

torio.

giato nel momento della scelta del loro fu-

È stato quindi organizzato un concorso

turo. La giornata sarà interamente incen-

fotografico a cui potranno partecipare tutti i

trata sull’incontro e il confronto tra l’espe-

cittadini della Lucchesia, dilettanti e non,

rienza degli imprenditori e la curiosità dei

che coltivano la grande passione per la

giovani.

fotografia e l’immagine. Saranno rese note a breve le tematiche del concorso e le in-

7

PMI DAY - 15 novembre 2013

dicazioni necessarie per potervi prendere

Le 10 imprese del progetto LU.ME. aprono

parte: regolamento, modalità di iscrizione e

le porte agli studenti degli istituti tecnici e

premi compresi.


Edizione n. 2 - settembre 2013

Pausa social Partecipa e condividi il progetto LU.ME.

Forse non lo sai ma LU.ME. è presente anche su Facebook e Twitter, il tuo contributo è vitale! Un’idea, un post, una condivisione con i tuoi amici o anche la foto divertente scattata davanti alla macchinetta del caffè! Rimani aggiornato sulle iniziative e sulle novità del progetto; condividi con amici e colleghi i momenti delle iniziative LU.ME. a favore delle persone e del territorio. E soprattutto, partecipa e suggerisci attività e iniziative che potrebbero aiutare gli altri e portare un miglioramento nella nostra comunità. Cerca su Facebook la pagina Progetto LU.ME o segui il profilo Twitter luccametalmec

I nostri contatti: www.luccametalmeccanica.it info@luccametalmeccanica.it facebook.com/luccametalmeccanica https://twitter.com/luccametalmec

www.luccametalmeccanica.it

8

made in  ITALY


PROGETTOLU.ME. Edizione n. 3 - ottobre 2013

METALMECCANICA LUCCHESE PER IL TERRITORIO

1


Edizione n. 3 - ottobre 2013

LU.ME. su due ruote

2


Edizione n. 3 - ottobre 2013

Premiazione Coppa LU.ME.

3


LU.ME in consegna. Edizione n. 3 - ottobre 2013

Sfrecciano sulle strade della Lucchesia senza stancarsi mai.

Sono stati presentati lo scorso Aprile, non comprensivi di Capannori, Altopascio, Monsenza una certa simpatia: “LU.ME in con- tecarlo, Porcari, Lucca 1 e Lucca 4, Borgo segna: è arrivato un furgoncino carico di...”. a Mozzano, Fornaci di Barga, Gallicano e Lucca 5; associazioni impegnate nel sociale Hanno destato curiosità in tutti quei citta- delle città di Altopascio, Capannori, Montedini della Lucchesia che ancora non sape- carlo, Lucca, Barga, fino a Castelnuovo vano di cosa si stesse parlando o cosa Garfagnana; centri di ascolto, associazioni quei due furgoncini trasportassero. Ad al- del terzo settore quali Caritas e Croce Rostri, ignari, hanno destato qualche sospetto sa, e ultimo ma non ultimo anche il Centro quando misteriosamente sfrecciavano nel- Riuso Solidale di Lammari. le strade pronti per una nuova consegna... Ma di cosa?

Tante tappe e tante soddisfazioni. Ma le consegne non sono finite qui: infatti già

Oggi li conosciamo bene e quando li vedia- all’inizio di settembre l furgoncino di mo passare per strada l’unica domanda che LU.ME. era presente, con il suo carico di ci poniamo è: chi saranno i nuovi destinatari carta, all’inaugurazione della Scuola deldi questa bellissima iniziativa?

l’Infanzia di Fornaci di Barga, ricostruita in

I furgoncini del Progetto LU.ME. hanno per- maniera totalmente antisismica. corso in lungo e in largo il territorio della Lucchesia consegnando carta per uso quotidia- Per il futuro sono previste nuove spedizioni no, donata in modo assolutamente gratuito grazie alle quali il contributo dato sarà dalle stesse aziende consorziate LU.ME.

sempre più importante e presente nella realtà dei cittadini della Lucchesia.

Sono state tante le tappe fatte fino ad oggi: Quindi preparatevi perché di furgoncini le scuole primarie, secondarie e superiori targati LU.ME. in consegna ne vedrete andel territorio lucchese tra cui alcuni istituti cora e, si spera, sempre più numerosi.

4


Edizione n. 3 - ottobre 2013

LU.ME. consegna a Fornaci di Barga

5


6

Edizione n. 3 - ottobre 2013


7

Edizione n. 3 - ottobre 2013


8

Edizione n. 3 - ottobre 2013


PROGETTOLU.ME. Edizione n. 4 - dicembre 2013

METALMECCANICA LUCCHESE PER IL TERRITORIO

1


2

Edizione n. 4 - dicembre 2013 Edizione n. 4 - dicembre 2013


Buona fine e buon inizio Edizione n. 4 - dicembre 2013

Il nuovo pacchetto convenzioni

Si sta per concludere il 2013: un anno partico- delle convenzioni LU.ME. non chiudono mai: il larmente intenso per le aziende del Progetto pacchetto PIÙ FAMIGLIA è in continuo aggiorLU.ME. che hanno realizzato numerose attività namento ed è sempre pronto ad accogliere con una ricaduta positiva sul territorio lucchese. nuove collaborazioni. Già alla fine del mese di Tra le iniziative proposte, una che ci sta partico- dicembre si aggiungeranno altre importanti oplarmente a cuore è il pacchetto PIÙ FAMIGLIA: portunità di risparmio: i cinque partner seleziouna serie di convenzioni con tredici aziende lo- nati sono la concessionaria Volkswagen Gicali e nazionali di diverse tipologie di prodotti e nanni, il centro medico San Marco, la Fardi servizi che hanno deciso di collaborare con macia Malagrinò-Piccinni, gli studi odonLU.ME., offrendo dei prezzi vantaggiosi ai di- toiatrici Blu Srl e la palestra QBO Club. pendenti e alle famiglie delle imprese del proget- Queste strutture garantiranno a tutti i membri to LU.ME. che presentano la carta PIÙ FAMI- del progetto LU.ME. e ai loro più stretti familiari GLIA.

offerte riservate per visite specialistiche, prodotti

Questo grande successo è stato solo un primo parafarmaceutici, per assistenza e vendita aupiccolo passo per dimostrare che le aziende tomobili, per corsi benessere e fitness. sono fatte di persone: infatti, grazie al pacchetto Ma non finisce qui... Il sottogruppo convenzioni convenzioni le imprese LU.ME hanno semplifi- LU.ME. sta prendendo contatti con altre società cato la vita dei loro dipendenti, alleggerendo lo- per allargare la rete virtuosa del pacchetto PIÙ ro la voce “spese” e contribuendo ad un impor- FAMIGLIA e dare un valore aggiunto alla qualità tante risparmio annuo per famiglia. Le “porte” della vita dei nostri dipendenti.

3


Trofeo LU.ME. Edizione n. 4 - dicembre 2013

Un premio per la solidarietà

Grazie alla collaborazione tra il progetto per due persone, di cui due weekend in CoLU.ME. e Lucca Marathon quest’anno è na- sta Azzurra e un fine settimana in una città ta la prima edizione del Trofeo LU.ME., un d’arte d’Italia; ma soprattutto delle somme in premio speciale riservato ai dipendenti e ai denaro da devolvere in beneficenza ad assocollaboratori delle aziende metalmeccaniche ciazioni locali impegnate nel sociale. della Lucchesia che compongono il Progetto Le tre organizzazioni che hanno ricevuto queLU.ME. - Metalmeccanica Lucchese per il ter- sti sostegni economici sono: il Gruppo Voritorio. Un’unione, quella tra LU.ME. e Lucca Marathon, con un unico obiettivo: dare il proprio contributo a progetti a favore del territorio, con particolare attenzione ad iniziative rivolte al mondo del sociale. Diciotto dipendenti delle dieci imprese LU.ME. hanno preso parte alla maratona della città di Lucca, mettendo nella gara un grande impegno, passione, ma soprattutto tanta forza di volontà. Queste sono state le caratteristiche che hanno permesso ai tre maratoneti di aggiudicarsi i premi in palio: tre buoni vacanza

4

lontari della Solidarietà di Barga, associazione che organizza laboratori didattici per persone diversamente abili; l’A.G.B.A.L.T. onlus, che dà un aiuto concreto alle famiglie con bambini affetti da patologie oncoematologiche e Amata Africa, gruppo di solidarietà impegnato in progetti di varia natura in Rwanda. Correre per fare del bene: è stato questo lo spirito partecipativo dei maratoneti LU.ME, uno spirito che ha messo in luce lo stretto legame tra sport e solidarietà.


5

Edizione n. 4 - dicembre 2013


Edizione n. 4 - dicembre 2013

Il Progetto LU.ME. per i giovani Grande successo delle due iniziative organizzate dalle aziende del progetto LU.ME. per coinvolgere i giovani del territorio. Stiamo parlando dell’ Orientagiovani e del PMI Day - Industriamoci che si sono svolte rispettivamente il 14 e il 15 novembre 2013. La prima giornata ha visto protagonisti i ragazzi delle scuole medie inferiori che sono stati accolti da alcuni rappresentanti delle aziende LU.ME. nella Sala Fanucchi della Camera di Commercio di Lucca. Fabrizio Diolaiuti, giornalista e conduttore di programmi radiofonici, ha condotto l’incontro sotto forma di talk-show e ha avvicinato gli studenti alla cultura tecnico-scientifica attraverso un divertente question time: un approccio non convenzionale per far conoscere ai giovani la cultura di impresa e le realtà lavorative delle aziende del nostro territorio. Nella seconda iniziativa, invece, le aziende del progetto LU.ME. hanno aperto le porte dei propri stabilimenti per accogliere gli studenti delle classi quarte e quinte degli Istituti Tecnici Superiori di Lucca, della Garfagnana e di Viareggio. È stata una giornata di incontro tra il mondo della scuola e quello delle piccole e medie imprese locali che ha permesso ai giovani di vedere da vicino l’intero processo produttivo delle dieci aziende metalmeccaniche e di avvicinarsi al mondo del lavoro. In entrambe le iniziative i ragazzi hanno mostrato un interesse molto alto nei confronti della cultura dell’impresa metalmeccanica: l’entusiasmo degli studenti e il raggiungimento di risultati positivi sono la spinta propulsiva per le aziende del progetto LU.ME. per continuare ad investire nella formazione delle giovani generazioni replicando iniziative di concreta utilità.

6


Nuovo anno, nuove idee. Edizione n. 4 - dicembre 2013

A gennaio il progetto LU.ME. riparte alla grande Questo straordinario risultato ha infatti dato nuova forza e un grande entusiasmo ai membri delle dieci aziende metalmeccaniche e li ha convinti a consolidare il valore del progetto LU.ME. replicando tutte queste attività anche nel 2014. Ma gli ingranaggi dell’officina delle idee LU.ME. non si fermano qui: i componenti del progetto “non stanno sugli allori” e hanno già elaborato nuove e interessanti proposte per il prossimo anno. Non vogliamo anticiparvi All’inizio del 2013 dieci aziende metalmeccaniche della Lucchesia hanno iniziato a credere in un sogno e hanno dato vita al Progetto LU.ME., un progetto nato con l’obiettivo di valorizzare il territorio di appartenenza e di migliorare il benessere di tutti i cittadini. Le idee condivise da un gruppo di persone sono diventate concrete e si sono trasformate in azioni, iniziative efficaci che hanno contribuito a far crescere il tessuto sociale. Bambini, giovani, adulti e anziani sono stati i veri protagonisti delle principali attività che si sono svolte nell’arco dell’anno: LU.ME in consegna, MECCANICAinMENTE, PMI Day, Orientagiovani, Bimbi in ufficio, Lucca Marathon, Lucchesina, Geronimo Stilton Marathon, LU.ME. su due ruote, il Campionato di giornalismo. La soddisfazione manifestata dalle persone che hanno preso parte a queste iniziative è stato il vero successo del progetto LU.ME.

7

niente, ma state ben certi che vi sorprenderemo! Il progetto LU.ME. è sempre aperto a suggerimenti e tante idee che possano rendere ancora più efficaci tutti i nostri sforzi. Scriveteci a info@luccametalmeccanica.it oppure condividete i vostri pensieri sulla pagina Facebook Progetto LU.ME. - Metalmeccanica Lucchese per il territorio o inviate un tweet a @luccametalmec. Tutti i vostri consigli sono molto preziosi: ne aspettiamo numerosi!


8

Edizione n. 4 - dicembre 2013

Progetto LU.ME. House Organ - Anno 2013  

Il magazine delle aziende aderenti al Progetto LU.ME. Metalmeccanica lucchese per il territorio.

Progetto LU.ME. House Organ - Anno 2013  

Il magazine delle aziende aderenti al Progetto LU.ME. Metalmeccanica lucchese per il territorio.

Advertisement