Page 1

COMUNITA’PARROCCHIALE DEL

CENTRO STORICO DI LUCCA tel. 0583.53576

e-mail: donago@tin.it

luccaincammino.blogspot.com

IN CAMMINO

IL FIGLIO OBBEDIENTE E DONATO In questo giorno, inizio della settimana santa, si celebra la domenica delle Palme. Ricordiamo e riviviamo l'ingresso trionfale di Gesù in Gerusalemme, accolto da una folla osannante che però, pochi giorni dopo, griderà: "Crocifiggilo!". Per questo, oggi viene letto il racconto della Passione: viene letto per non dimenticare che il vero trono del Cristo sarà la croce, sulla quale verrà mostrato a tutti il vero volto di Dio e il vero volto del Messia, da lui inviato nel mondo. Ma, come ci appare Gesù nel racconto della sua Passione secondo Marco? Nella Passione, Gesù continua ad essere il Figlio di Dio e continua a comportarsi così. Gesù è il Figlio che resta fedele al Padre ascoltando la sua parola, trovando in essa un sicuro punto di riferimento anche per questi momenti di sofferenza e di dolore. Gesù è il Figlio Benedetto che resta unito al Padre attraverso la preghiera, che è Colui che viene stata una costante di tutta la sua vita, nella convinzione nel Nome del Signore! che, per compiere bene la sua missione, non doveva venire meno alla comunione con il Padre. Gesù è il Figlio di Dio che si consegna disarmato nelle mani degli uomini, rispondendo al male con il bene, vincendo l'odio con l'amore, la mitezza, il perdono. Gesù è il Testimone fedele che non può nascondere la sua identità di Figlio di Dio. Rivela apertamente davanti al Sinedrio di essere "il Cristo, il Figlio del Benedetto". Lo dice con le sue parole, ma lo dice anche con il suo silenzio. Così, davanti a Pilato che lo invita a discolparsi dalle accuse portate contro di Lui, Gesù non dice più nulla, ma lascia che la volontà di Dio si compia. Sulla croce Gesù ci appare nel suo vero volto. Infatti, è la croce che lo rivela come Figlio di Dio e lo rivela a chi sa guardare ad essa senza pregiudizi, senza aspettarsi di vedere un Dio costruito a suo piacimento. Per questo, un pagano, il centurione che vede Gesù morire sulla croce, è colui che pronuncia la più alta professione

Anno 03, Numero 19

05 aprile 2009 Domenica delle Palme e della Passione del Signore

Invocazioni per ogni giorno Lunedì 06 Il Signore è mia luce e mia salvezza Martedì 07 Proclamerò, Signore, la tua salvezza Mercoledì 08 Nella tua fedeltà, soccorrimi, Signore Giovedì 09 Il tuo calice, Signore, è dono di salvezza Venerdì 10 Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito Sabato 11 Alleluia Alleluia Alleluia


AGENDA PARROCCHIALE

Arcidiocesi di Lucca

Parrocchia del Centro Storico

dal 05 aprile Puoi scaricare anche dal BLOG PARROCCHIALE

luccaincammino.blogspot.com

Lunedì santo 6 aprile, Martedì santo 7 aprile, Mercoledì santo 8 aprile in S. Michele: ore 8,00 S. Messa e confessioni fino alle 9,00 in S. Giusto: ore 10,00 S. Messa; confessioni ore 9,00-11,00 MERCOLEDI’ SANTO 08 APRILE ORE 17,30 IN CATTEDRALE: Messa Crismale GIOVEDÌ SANTO 09 APRILE ore 15,30 in S. Pierino: incontro per il gruppo Emmaus (5a elementare)

ore 18,30 in Cattedrale: S. Messa “nella Cena del Signore” Si celebra l’istituzione dell’eucaristia, l’istituzione dell’ordine sacerdotale e il comando del Signore sulla carità fraterna Dopo la solenne Reposizione dell’Eucaristia, dalle ore 20,30 alle ore 24,00, nella cappella del SS.mo Sacramento in Cattedrale: Adorazione

Eucaristica guidata da diversi gruppi: ore 20,30 - 21,15: religiose/i; 21,15 - 22,00: adolescenti; 22,00 - 22,45: catechisti; 22,45 - 23,15: operatori di carità; 23,15-24,00: aggregazioni laicali ore 21,00 in S. Michele: S. Messa per chi non può partecipare in Cattedrale VENERDÌ SANTO 10 APRILE La chiesa con la meditazione della passione del suo Signore e sposo e con l’adorazione della croce commemora la sua origine dal fianco di Cristo, che riposa sulla croce, e intercede per la salvezza di tutto il mondo. E’ PER TUTTI GIORNO DI PREGHIERA, PENITENZA, DIGIUNO, CARITA’ ore 9,00 in Cattedrale: celebrazione delle Lodi ore 18,30 in Cattedrale: Celebrazione della Passione del Signore ore 21,15: Via Crucis all’ Anfiteatro SABATO SANTO 11 APRILE - GIORNO DI PREGHIERA E DI PENITENZA ore 9,00 in Cattedrale: celebrazione delle Lodi

ore 21,30 in Cattedrale: VEGLIA PASQUALE NELLA NOTTE SANTA

Per antichissima tradizione questa notte è «in onore del Signore» e la veglia che in essa si celebra commemorando la notte santa in cui Cristo è risorto è considerata come «madre di tutte le sante veglie». In questa veglia infatti la chiesa rimane in attesa della risurrezione del Signore, la celebra con i sacramenti dell’iniziazione cristiana e rinnova la sua professione di fede.

DOMENICA DI RISURREZIONE 12 APRILE Le S. Messe hanno l’orario festivo

CONFESSIONI

VENERDI’ SANTO 10 aprile dalle ore 10,00 alle 12,00: S. Michele, S. Frediano, S. Paolino, S. Leonardo in B., Cattedrale dalle ore 16,00 alle 18,00: Cattedrale e S. Leonardo

SABATO SANTO 11 aprile dalle ore 10,00 alle 12,00: S. Michele, S. Frediano, S. Paolino, S. Leonardo in B., Cattedrale dalle ore 16,00 alle 19,00: S. Michele, S. Frediano, S. Paolino, S. Leonardo in B., Cattedrale

in cammino  

foglio in cammino