Issuu on Google+

VENUS

n. 1 Gallery


VENUS Gallery

PROGETTO EDITORIALE: Luca Tenneriello GRAFICA e IMPAGINAZIONE: Luca Tenneriello www.lucatenneriello.com SITO WEB e CONTATTI: www.venus.gallery info@venus.gallery COPERTINA: Eva Kisimova fotografata da Lorenzo Fiorentino www.fiorentino.gallery COPYRIGHT: Tutti i contenuti presenti in questo numero appartengono ai rispettivi artisti. È vietata la riproduzione di tali contenuti senza il consenso esplicito dei legittimi proprietari DISCLAIMER: VENUS Gallery non è una testata giornalistica, in quanto viene pubblicata senza alcuna periodicità. Pertanto, non può essere considerata un prodotto editoriale ai sensi della Legge 62 del 7/3/2001 3


VENUS Gallery www.venus.gallery


Oggi la Fotografia è considerata una vera e propria forma d’Arte. La scoperta e l’evoluzione della fotografia erotica sono state tappe di enorme importanza per l’identificazione col mondo in cui viviamo oggi: un mondo di tendenza audiovisiva che, naturalmente, si relaziona con la curiosità istintiva nei confronti del corpo umano nudo, apprezzato non solo per la costruzione artistica, ma anche per il semplice piacere di dare libero sfogo all’immaginazione, mentre si ammira una figura che ha rotto gli oneri morali dati dalla costrizione all’abbigliamento. Citando Nicolas Poussin, “lo scopo dell’arte è il diletto”. Si può pertanto dire che la fotografia erotica diviene una piena forma d’arte quando cattura la bellezza del modello o della modella, plasmandola con eleganza, attrattività e sensualità, mostrando un bel corpo come forma a sé stante e sostanza rappresentativa dell’intero genere.


Eva Kisimova Eva Kisimova non è una donna comune. La sua bellezza prorompente ed il suo fisico statuario non possono passare certamente inosservati. VENUS Gallery le dedica il suo esordio come magazine digitale gratuito!

Mi chiamo Eva Kisimova. Sono nata in Bulgaria ma vivo in Italia, precisamente a Pisa, da circa 10 anni. Ho frequentato l’Accademia Estetica dove ho conseguito l’abilitazione ad esercitare la professione di estetista. Fin da adolescente sono stata affascinata dal mondo della fotografia, dalla bellezza e dalla sensualità ritratta nelle immagini che ammiravo sfogliando le riviste di moda e intimo femminile. Già giovanissima, ancora nel mio paese di origine, ho realizzato i miei primi servizi fotografici, ma gli studi ed altre attività hanno fatto passare in secondo piano questa attività. Arrivata in Italia, concluso il periodo di studi, ho ripreso con quella che era ed è tutt’ora la mia passione principale: posare come fotomodella. Ho avuto il piacere e la fortuna di lavorare con moltissimi fotografi, alcuni molto noti, sia Italiani che Europei. Questo lavoro mi ha dato (e continua a darmi) enormi soddisfazioni. Spero che le mie immagini riescano a trasmettere qualcosa che va oltre l’aspetto esteriore. Proprio per questo, metto sempre tutta me stessa davanti all’obiettivo. Riguardo a me, al mio privato, vi confesso che sono una ragazza che a prima vista può apparire spavalda e ipersicura di sè, invece sono timida e riservata. La mia immagine e la mia forte personalità mi creano spesso difficoltà ed incomprensioni nei rapporti sociali: al primo impatto le persone si formano facilmente un’opinione sbagliata di me. Nonostante ciò, dopo avermi conosciuta, capiscono che sono una donna di buona compagnia, socievole e simpatica. Amo la buona cucina e le serate tranquille tra amici. Le preferisco di gran lunga a quelle in discoteca o in posti troppo affollati. Amo il mare e la natura, dedico un po’ del mio tempo alla palestra che non amo, ma ritengo importante. Indipendentemente dal fatto che facendo questo lavoro tenersi in forma sia fondamentale, tutti dovrebbero dedicare un minimo del loro tempo alla cura del proprio corpo! Adoro curare il mio aspetto fisico e ho una passione sfrenata per le scarpe col tacco. A casa ho una stanza totalmente dedicata alle mie scarpe e non esco mai senza almeno un tacco 10... facciamo 12!!! Vi ringrazio per aver dedicato un po’ del vostro tempo a leggere la mia presentazione. Vi saluto e spero che le mie fotografie possano emozionarvi, come hanno emozionato me!

Nelle pagine seguenti potete ammirare la bellezza e la sensualità di Eva Kisimova, ritratta dal fotografo ed artista italiano Lorenzo Fiorentino: www.fiorentino.gallery


La bellezza cammina fra di noi come una giovane madre quasi intimidita dalla propria gloria. La bellezza è una forza che incute paura come la tempesta scuote al di sotto e al di sopra di noi la terra e il cielo. La bellezza è fatta di delicati sussurri parla dentro al nostro spirito la sua voce cede ai nostri silenzi come una fievole luce che trema per paura dell’ombra. La bellezza grida tra le montagne tra un battito d’ali e un ruggito di leoni. La bellezza sorge da oriente con l’alba si sporge sulla terra dalle finestre del tramonto arriva sulle colline con la primavera danza con le foglie d’autunno e con un soffio di neve tra i capelli. La bellezza non è un bisogno ma un’estasi, non è una bocca assetata né una mano vuota protesa in avanti ma piuttosto ha un cuore infuocato e un’anima incantata. Non è la linfa della corteccia rugosa né un’ala attaccata a un artiglio. La bellezza è un giardino sempre in fiore e una schiera d’angeli sempre in volo. La bellezza è la vita quando la vita si rivela. La bellezza è l’eternità che si contempla allo specchio e noi siamo l’eternità e lo specchio.


Annalisa Grechi Annalisa Grechi è una giovane ed affascinante fotomodella (e prossima attrice!) italiana. VENUS Gallery l’ha intervistata per conoscerla (e per farvela conoscere) meglio!

- Ciao Annalisa! Quando hai cominciato a fare la modella e perché? - Ciao! Ho iniziato la carriera di fotomodella all’età di 13 anni, spinta dalle continue richieste che mi si presentavano. Da adolescente avevo altri sogni (volevo fare la poliziotta!) ma lusingata dalle offerte di varie agenzie milanesi, ho iniziato a valutarne alcune nel campo della moda e della pubblicità. - Se dovessi scegliere tre aggettivi per descriverti, quali sarebbero? - Spontanea, gentile, testarda. - Trovi che ci siano pregiudizi nei confronti di chi fa la modella? Il lavoro si scontra con la tua vita privata? - Purtroppo sì... Ci sono tanti pregiudizi, troppi! Affronto ogni giorno l’ignoranza di alcune persone che giudicano in maniera superficiale. Devo sempre fare i conti con questo e, spesso, pagarne anche le spese... - C’è una donna alla quale ti ispiri o alla quale ti piace pensare come rappresentante del genere femminile? - In verità non mi sono mai ispirata a nessuna in particolare, ma se parliamo di pura bellezza adoro Kate Moss. Come rappresentante del mondo femminile, invece, penso senza dubbio a Luciana Littizzetto. Fantastica! - Ci racconti l’esperienza lavorativa che hai trovato più appagante o emozionante finora? - Mi emoziona tutto ciò che è legato al mio sogno e a cui lavoro da mesi: la carriera di attrice. I momenti indimenticabili sono stati tanti, dall’incontro con il produttore alla firma del contratto. - C’è qualche artista o regista che ammiri particolarmente e con cui ti piacerebbe lavorare? - Certamente! Carlo Verdone, Dario Argento, Pupi Avati, Paolo Sorrentino... Mi fermo qua! - Che progetti hai per il futuro? Puoi anticiparci qualcosa? - A breve inizieranno le riprese di una fiction per una delle più importanti emittenti televisive italiane, in cui avrò un ruolo importante. Parteciperò anche ad un videoclip di un famoso rapper italiano. Inoltre ho in agenda progetti fotografici molto interessanti... - Grazie Annalisa, in bocca al lupo! Lasciaci qualche link e contatto social per seguire la tua carriera. - Crepi il lupo! Grazie a voi! Il mio sito web è annalisagrechi.com. Potete seguirmi anche su Facebook.com/annalisa.grechi e Instagram.com/annalisagrechi.

Nelle pagine seguenti potete ammirare Annalisa Grechi, immortalata dal fotografo Ale Brusinelli: Facebook.com/alessandro.brusinelli - Instagram.com/aleloganbruce


29

Ale Brusinelli


Ale Brusinelli

30


31

Ale Brusinelli


Ale Brusinelli

32


33

Ale Brusinelli


Ale Brusinelli

34


35

Ale Brusinelli


Ale Brusinelli

36


37

Ale Brusinelli


Paulina Biernat

Fotografie di Lorenzo Fiorentino www.fiorentino.gallery 38


Lorenzo Fiorentino

www.fiorentino.gallery 54


Lorenzo Fiorentino è un fotografo ed artista italiano di successo. VENUS Gallery lo ha intervistato per voi! Buongiorno Lorenzo Fiorentino! Parlaci della tua passione per la fotografia. Quando è nata? Hai avuto qualche maestro o sei completamente autodidatta? Ti sei ispirato a qualcuno in particolare all’inizio della tua carriera? La mia passione per la fotografia è nata quasi per caso. Facendo da manager a mia moglie, allora modella, nel 2007 ho conosciuto durante un workshop il responsabile di American Meeting; così, per gioco, ho scattato a mia moglie una foto che poi è stata selezionata per la pubblicazione, a doppia pagina centrale, nel primo numero del magazine. Da allora ho deciso di coltivare questo mio innato talento. Mi sono ispirato ad un maestro del mio genere preferito (lo stile Playboy anni ‘90): Roberto Rocchi. Avendolo conosciuto personalmente ho potuto parlargli e fargli molte domande. Dalla sua esperienza ho forgiato il mio stile che, ci tengo a sottolineare, rimane comunque assolutamente personale. Per il resto sono completamente e genuinamente autodidatta. Quali sono le tue fonti di ispirazione? Ci descrivi il processo creativo che guida i tuoi servizi fotografici? Sono una persona molto istintiva. Le mie fonti di ispirazione sono le emozioni, che mi guidano verso il risultato. Sono imprevedibile: all’improvvisio mi nasce un’idea, un’illuminazione. E da lì che incomincia tutto. Amo accostare il fascino della natura incontaminata e selvaggia alla bellezza femminile, creando una sorta di simbiosi primordiale. Durante l’esecuzione mi piace improvvisare, lo dichiaro senza remore. E più difficoltà incontro, più sono contento: è sempre bello e costruttivo sperimentare nuove soluzioni ed inquadrature, con condizioni differenti di luce; prediligo però quella naturale che rende le mie fotografie innegabilmente più “vere”. Ti seguiamo costantemente sui social network, dove posti i tuoi lavori. Qual è il tuo rapporto con Internet? Il mio rapporto con Internet è davvero ottimo! Devo molto ai social network, dove pubblico i miei lavori e dove le mie foto vengono visualizzate e condivise dai miei fans. Tante modelle e sempre più ragazze “comuni” mi scrivono e mi seguono incuriosite, spesso desiderose di valorizzare la loro immagine tramite i miei scatti. Internet pullula di immagini splendide, che a loro volta trasmettono emozioni. Chi meglio di noi artisti lo sa? Cosa ne pensi del fatto di essere italiano, professionalmente parlando? Nel tuo mondo essere italiani, aiuta come nel design, penalizza come nell’innovazione oppure è del tutto ininfluente? Penso che essere italiano, oltre che motivo di orgoglio, sia un indubbio vantaggio nella professione fotografica a livello mondiale. Molti fotografi di rilievo sono italiani, noti e rispettati in tutto il globo. Oltre ad un primato culturale, il nostro paese offre un patrimonio inestimabile a livello naturalistico. Penso anzitutto alla mia amata Toscana, fonte inesauribile di ispirazione artistica. Che progetti hai per il futuro a breve e lungo termine? Amo improvvisare. Mi piace cogliere l’attimo e vivere con la maggiore intensità possibile il presente. Nel mio futuro vedo molte collaborazioni e pubblicazioni internazionali. Grazie per la tua disponibilità e per le splendide immagini che possiamo ammirare in questo articolo! Grazie a voi! Alla prossima!

www.facebook.com/fiorentino.gallery

55


Ale Brusinelli

facebook.com/alessandro.brusinelli 72


Ale Brusinelli

73


Ale Brusinelli

74


75

Ale Brusinelli


Ale Brusinelli

76


77


Ale Brusinelli

78


79

Ale Brusinelli


80


81

Ale Brusinelli


Ale Brusinelli

82


83

Ale Brusinelli


Max M-Image

mimage.altervista.org 84


85


M-IMAGE ©

86


87


88


89


90


91


92


93

M-IMAGE ©


94


95


SHINY Magazine

La Creatività può cambiarti la Vita! Scopri come accenderla:

www.ShinyMagazine.com


Le buone idee proliferano in menti creative, rese tali da un’intensa e variegata attività culturale. Pensate per un attimo al gioco dei Lego. Se avessimo tanti mattoncini ma di una sola forma, dimensione e colore, potremmo certamente costruire qualcosa di enorme; tuttavia la nostra capacità di espressione sarebbe costretta in una camicia di forza. Disponendo invece di tasselli assai variegati, le idee si scontrerebbero con un unico limite realizzativo: la nostra creatività. Questa, infatti, non è altro che la capacità di acquisire, collegare e combinare elementi (mattoncini) di natura e forma diversa. Immaginate ora di sostituire il gioco dei

Lego con la cultura, ed i suoi mattoncini con attività ed esperienze culturali. Anche in questo caso, la qualità delle idee sarebbe in stretta relazione con la nostra creatività e quindi, con la varietà delle attività ed esperienze culturali rispettivamente svolte e vissute. La cultura non è una forma di intrattenimento per pochi; non è un territorio dominato da un’élite; non è un vestito che indossiamo per mostrare al mondo quanto siamo smart; non è un diploma o un certificato grazie al quale le persone possano intuire quanti e quali musei abbiamo visitato o quanti e quali libri abbiamo letto; e soprattutto, non è un piedistallo dal quale snobbare gli altri. Troppo spesso assistiamo a questo uso improprio.

VISION Shiny Magazine è un progetto che recepisce ed applica in chiave innovativa il principio secondo il quale esiste una relazione virtuosa tra cultura, creatività e qualità delle idee. Shiny Magazine è la rivista di tutti e per tutti, che conferisce luce e brillantezza ai contenuti attraverso la tecnologia e la multimedialità. Affronta argomenti che, alla stessa stregua dei mattoncini Lego dalle mille forme, dimensioni e colori, abbracciano la tecnologia, l’arte, la letteratura, il cinema, la musica, la scienza, la storia, lo sport e molto altro ancora. Tutto è ammesso, a patto che le storie raccontate ed i contributi raccolti siano dotati di energia capace di arricchire ed

La cultura è quell’insieme di espressioni di eccellenza dell’intelletto umano, considerate collettivamente e poste tutte sullo stesso piano. Vale a dire che non hanno più ragione di esistere distinzioni tra serie A e B. Le scelte culturali devono essere pilotate esclusivamente dalla nostra curiosità interdisciplinare e non da retrograde classificazioni e contrapposizioni tra (come dicono gli anglosassoni) highbrow e lowbrow culture. Riassumendo il tutto con una espressione, potremmo dire che la cultura non è fine a se stessa, ma è una fonte inesauribile di opportunità ed esperienze che la nostra creatività può combinare e ricombinare per ricavarne idee di qualità.

MISSION

ispirare il lettore.

com) in fase di sviluppo in California.

Shiny Magazine è un’idea che fa tesoro dell’esperienza maturata con gli amici di Players (www.PlayersMagazine. it): un gruppo di appassionati di videogames che, proprio in virtù della multidisciplinarità che caratterizza quel mondo, ha dato vita ad un progetto culturale di ampio respiro.

Shiny Magazine è un progetto che nasce in Italia e parla italiano ed inglese per dare a tutti la possibilità di coltivare le proprie due imprescindibili identità: locale e globale. Vorremmo che l’Italia fosse in questa fase un laboratorio che, numero dopo numero (senza scadenze troppo vincolanti o stringenti), sperimenti soluzioni innovative al servizio di una evoluta user experience.

Shiny Magazine è la naturale estensione di altre idee e progetti che, con i compagni di viaggio di Winitiative (www.Winitiative.com), stiamo già sviluppando. A partire, per esempio, dalla nostra Scuola di Formazione in India (www.ChangeInstitutes.com) che vorremmo replicare in tutti i paesi emergenti e dal nostro Portale per il Turismo Culturale (www.WorldcApp.

Shiny Magazine è infine il luogo in cui le TUE idee ed i TUOI contributi si illuminano grazie alla cura dei dettagli, alla passione per la tecnologia e alla forza creativa della nostra redazione. Buon divertimento! Luca Tenneriello e Francesco Annunziata.


VENUS Gallery www.venus.gallery


100


VENUS Gallery 1