Issuu on Google+

PERIODICO A CURA DEGLI ASPIRANTI GIORNALISTI DEL C.D.D. DI NUOVA OLONIO via Spluga, 24 – 23020 Nuova Olonio di Dubino (SO)


¾ FESTA DI NATALE ¾ CARO DIARIO… i racconti di Marta, Doris, Fabio e Francesco Gianola ¾ VACANZE A ROMA ¾ FESTA DI CARNEVALE ¾ UNA NUOVA ATTIVITA’ ¾ LE ERBE AROMATICHE ¾ UN FINE SETTIMANA A LONDRA ¾ FUMETTO: “UNA BRUTTA AVVENTURA” ¾ NOVITA’ AL C.D.D. ¾ TEATRO A QUINZANO ¾ INSIEME PER ¾ LE NOSTRE RICETTE ¾ I PROVERBI ¾ “CAPELLI D’ARGENTO” ¾ NOTIZIE FLASH


LA FESTA DI NATALE OGNI ANNO, PER NATALE, E’ PER NOI UNA TRADIZIONE INVITARE I NOSTRI GENITORI E I NOSTRI PARENTI PER SCAMBIARCI GLI AUGURI E PER PRANZARE INSIEME. QUEST’ANNO NELLA MATTINATA ABBIAMO VOLUTO FARE UN MOMENTO DI RIFLESSIONE PER CERCARE DI CAPIRE COSA RAPPRESENTA PER NOI OGGI LA NASCITA DI GESU’. PIU’ DI 2000 ANNI FA, QUANDO L’ARCANGELO GABRIELE (INTERPRETATO DA LUCA) ANNUNCIO’ A MARIA (LUCIA-MARTA) CHE AVREBBE DATO ALLA LUCE IL FIGLIO DI DIO, LEI ACCOLSE SENZA DUBITARE LA VOLONTA’ DEL SIGNORE. GIUSEPPE (MARCO) CERCO’ UN POSTO DOVE STARE, MA I LOCANDIERI (THOMAS, ROBERTO) RISPOSERO CHE NON C’ERA POSTO, E MARIA PARTORI’ IN UNA GROTTA. I PRIMI A FARLE VISITA FURONO I PASTORI (ALDO E CRISTINA) PERSONE SEMPLICI ED UMILI. OGGI IL NATALE E’ PIU’ CHE ALTRO UNA FESTA DEI CONSUMI: SI SPENDONO MOLTI SOLDI PER REGALI, PRANZI, VACANZE… MA CHI SI RICORDA DEI BISOGNOSI, DELLE PERSONE SOLE CHE IN QUESTO GIORNO NON HANNO DI CHE ESSERE FELICI? NOI VORREMMO CHE SI RISCOPRISSE IL VERO SPIRITO DEL NATALE FATTO DI CONDIVISIONE, PACE E SOLIDARIETA’.


CARO DIARIO… DAL DIARIO DI MARTA CURTONI… 19 GENNAIO IERI MASSIMO, MIO COGNATO, E’ CADUTO MENTRE SCIAVA E HA ROTTO LA MANO. I DOTTORI DELL’ OSPEDALE GLI HANNO MESSO IL GESSO. SABATO SONO ANDATA A MELLAROLO DALLA LIVIA, MIA SORELLA. HO DORMITO IN CAMERETTA CON IL MIRCO. DOMENICA POMERIGGIO LA LIVIA MI HA PORTATO A CASA.IL MIO NIPOTINO MIRCO HA TANTI GIOCHI E HO GIOCATO CON LUI. 27 GENNAIO OGGI SONO STATA A CASA DAL CENTRO PERCHE’ E’ NEVICATO TANTO, IL PULLMINO NON E’ RIUSCITO A VENIRE. 2 FEBBRAIO IERI LA LIVIA NON E’ VENUTA A TROVARMI PERCHE’ IL MIRCO AVEVA LA FEBBRE. IERI SERA E’ VENUTA LA ZIA ROSARIA. SABATO POMERIGGIO SONO ANDATA A FARE LA SPESA ALL’IPERAL. 21 FEBBRAIO SABATO SONO ANDATA A MELLAROLO DALLA LIVIA, DOMENICA SONO VENUTI LA MIA MAMMA E IL MIO PAPA’ A PRENDERMI. VENERDI’ LA MIA MAMMA E’ VENUTA AL CENTRO PER LA RIUNIONE E MI HA PORTATO A CASA CON LA MACCHINA. MARTEDI’ FACCIAMO LA FESTA DI CARNEVALE. DOMENICA 26 FEBBRAIO SONO VENUTA ALLA CASA DI RIPOSO DON GUANELLA A NUOVA OLONIO, HO SENTITO IL MIO PAPA’ CHE CANTAVA COL CORO PER LA FESTA DELL’ANZIANO, E HO VISTO IL CHECCO. 8 MARZO MERCOLEDI’ SERA SONO STATA A MANGIARE LA PIZZA PERCHE’ ERA LA FESTA DELLA DONNA. IN PIZZERIA SONO ANDATA CON LE RAGAZZE DEL CDD, LE MAMME, LE TRE EDUCATRICI, BRUNA, SONIA ED ELENA. DOMENICA SCORSA SONO ANDATA A GEROLA, DOVE C’ERA TANTA NEVE, PER SALUTARE LO ZIO MARCO. 21 MARZO E’ INIZIATA LA PRIMAVERA, NEI PRATI STANNO SPUNTANDO TANTI FIORELLINI, SUGLI ALBERI CANTANO GLI UCCELLINI, MIO IL PAPA’ HA SEMINATO L’INSALATA. 16 APRILE IL GIORNO DI PASQUA SONO ANDATA A MORBEGNO PER IL BATTESIMO DI DANIELE IL BAMBINO DELLA MIA CUGINA FRANCESCA. A MORBEGNO HO VISTO LA GIOVANNA. LUNEDI SONO ANDATA A GEROLA E HO VISTO LO ZIO MARIO.


14 MAGGIO OGGI SONO ANDATA NELL’ORTO CON LA MIA MAMMA, ABBIAMO RACCOLTO L’INSALATA, LA VALERIANA E LA CICORIA. ABBIAMO PRESO ANCHE I FIORI: le ROSE, I GAROFANI, GLI IRIS E LE VIOLE. QUANDO SIAMO TORNATI A CASA LI ABBIAMO MESSI NEL VASO CON L’ACQUA. DAL DIARIO DI DORIS MARTINOLI… DURANTE LE VACANZE DI NATALE SONO STATA A CASA CON MIEI GENITORI E MI SONO RIPOSATA. L’ULTIMA SERA DELL’ ANNO SIAMO ANDATI A CASA DELLA MIA COGNATA E DI MIO FRATELLO MARCO A RONCO. C’ERA IL MIO NIPOTINO YURI DI 3 ANNI. ABBIAMO MANGIATO L’ANTIPASTO, ZAMPONE E LENTICCHIE. A MEZZANOTTE ABBIAMO VISTO I FUOCHI D’ARTIFICIO E FESTEGGIATO CON TORTA E SPUMANTE. DAL DIARIO DI FRANCESCO GIANOLA… IL MERCOLEDI’ E IL GIOVEDI’ SERA DALLE OTTO E MEZZA ALLE NOVE E MEZZA, VADO AL “ MUSCHIO” PER FREQUENTARE UN CORSO DI MUSICA. L’INSEGNANTE SI CHIAMA RENATA ED E’ MOLTO SIMPATICA.IL GRUPPO E’ FORMATO DA NOVE RAGAZZI, OGNUNO DI NOI HA UNO STRUMENTO MUSICALE. IO SUONO IL SAX, POI C’E’ LA PIANOLA, LA BATTERIA, LA CHITARRA, E IL FLAUTO. TUTTI INSIEME INIZIAMO A SUONARE UNA CANZONE. ABBIAMO 2 QUADERNI SU CUI SCRIVIAMO LE NOTE DA ESEGUIRE. FINO AD ORA HO IMPARATO ALCUNE CANZONI NATALIZIE, (ASTRO DEL CIEL, BIANCO NATAL, NEVE NEVE, L’ALBERO DI NATALE ), “TANTI AUGURI” E “COME MAI” CHE E’ LA MIA PREFERITA. NEL MESE DI DICEMBRE MI SONO RICOVERATO ALL’OSPEDALE DI MORBEGNO PER ESSERE OPERATO AL NASO E PER FARE UNA BONIFICA AI DENTI. L’OPERAZIONE E’ ANDATA BENE E NON HO SENTITO MALE, PERO’ PER ALCUNI GIORNI HO AVUTO UNA MEDICAZIONE AL NASO E COSI’ NON HO POTUTO PARTECIPARE ALLA FESTA DI NATALE DEL CDD. LE VACANZE DI NATALE LE HO PASSATE CON LA MIA FAMIGLIA A DAZIO. LA MATTINA DI NATALE CON I MIEI FRATELLI HO APERTO I REGALI CHE HO TROVATO SOTTO L’ALBERO. HO RICEVUTO UNA FELPA GRIGIA, LE CUFFIE PER ASCOLTARE LA MUSICA, UN LETTORE MP3, TRE GIOCHI DELLA PLAYSTATION 2 E 2 FILM IN DVD. LA SERA DELL’ULTIMO DELL’ANNO IL NOSTRO AMICO CLAUDIO HA CUCINATO PER NOI ZAMPONE, LENTICCHIE E POLENTA. A MEZZANOTTE SIAMO USCITI DI FUORI A SPARARE I BOTTI, ABBIAMO BRINDATO E MANGIATO IL SALAME DOLCE FATTO DALLA MIA NONNA MARIA. 5 FEBBRAIO DOMENICA SERA C’E’ STATA LA PARTITA LAZIO–MILAN . SICCOME A CASA NON ABBIAMO SKY, PERCHE’ LA MIA MAMMA NON VUOLE, MI PIACE SEGUIRE LA TELECRONACA SU TELELOMBARDIA. IL RISULTATO E’ STATO DI ZERO A ZERO. IO MI SONO ARRABBIATO ANCHE PERCHE’ IL LUNEDI’ MATTINA, QUANDO VADO AL CENTRO, I MIEI AMICI JUVENTINI ( IN PARTICOLARE ALDO


E CLAUDIO) MI PRENDONO IN GIRO. QUEST’ ANNO NON SEMBRA PROPRIO ESSERE FORTUNATO PER IL MILAN. DAL DIARIO DI FABIO GAGGIONI… CIAO A TUTTI!! MI CHIAMO FABIO GAGGIONI, ABITO A BUGLIO IN MONTE E HO 35 ANNI. DAL MESE DI GENNAIO FREQUENTO IL CDD DI NUOVA OLONIO. SONO MOLTO APPASSIONATO DI CALCIO E SOPRATTUTTO TIFOSO DELL’INTER! ECCO ALCUNI RACCONTI DI COME PASSO IL MIO TEMPO LIBERO. GITA ALLE TERME SABATO 16 GENNAIO SCORSO ALLE ORE 8 E 15 È ARRIVATO FABRIZIO, UN VOLONTARIO DEL GRUPPO DELLA GIOIA DI TALAMONA, A PRENDERMI CON IL PULLMINO. C’ERA ANCHE FRANCESCO MAZZONI CON SUO PADRE. SIAMO PARTITI PER BORMIO. LÌ SIAMO STATI NELLA PISCINA TERMALE! IO HO NUOTATO CON IL SALVAGENTE, HO FATTO LA GINNASTICA IN ACQUA E L’IDROMASSAGGIO. USCITO DALLA PISCINA SIAMO STATI IN PIZZERIA. DOPO PRANZO SIAMO TORNATI A CASA. LA SERA ERO MOLTO STANCO E SONO ANDATO A DORMIRE PRESTO. UNA GIORNATA A LIVIGNO MERCOLEDÌ 29 MARZO CON CRISTIAN, ALDO, MARICA E L’EDUCATRICE BRUNA ABBIAMO RAGGIUNTO I NOSTRI COMPAGNI CHE SI TROVAVANO GIÀ A LIVIGNO, PER LA DICIASSETTESIMA EDIZIONE DELLE OLIMPIADI SULLA NEVE. QUANDO SIAMO ARRIVATI SI STAVA SVOLGENDO LA GARA DI SCI DI FONDO, IN CUI DORIS E CRISTINA SI SONO CLASSIFICATE RISPETTIVAMENTE AL 23ESIMO E AL 24ESIMO POSTO, TRA GLI UOMINI CLAUDIO È ARRIVATO 16ESIMO, DIEGO 36ESIMO E GIOVANNI 131ESIMO.VERSO LE 13,30 SIAMO ANDATI A PRANZO NELL’ALBERGO DOVE DORMIVANO I NOSTRI COMPAGNI. DOPO MANGIATO SIAMO TORNATI SULLE PISTE PER ASSISTERE ALLA GARA DI AUTONOMIA.UN GRUPPETTO DI NOI È ANDATO A FARE ALCUNE SPESE: ZUCCHERO, BRESAOLA, SPECK E LIQUORI. NEL POMERIGGIO SIAMO PARTITI PER TORNARE A CASA. E’ STATA PROPRIO UNA BELLA GIORNATA! ELEZIONI POLITICHE IERI 10 APRILE CON LA MIA CARROZZINA, SONO ANDATO AI SEGGI DEL MIO COMUNE, PER VOTARE! SONO MOLTO FELICE PERCHÉ SONO STATO IN GRADO DI FARLO AUTONOMAMENTE, GRAZIE ANCHE AI MIEI GENITORI, CHE MI HANNO SPIEGATO PRIMA DI ANDARE QUELLO CHE BISOGNAVA FARE. QUALCHE ANNO FA, SEMPRE PER LE ELEZIONI POLITICHE, MI AVEVANO IMPEDITO DI VOTARE SOLO PERCHÉ DOVEVO ESSERE ACCOMPAGNATO DAI MIEI GENITORI. SONO STATO CONTENTO DI AVERE VISTO MOLTI PAESANI, CHE ERANO MOLTI ANNI CHE NON VEDEVO! DELUSIONE ALLO STADIO DI SAN SIRO! DOMENICA 7 MAGGIO VERSO MEZZO GIORNO MI SONO TROVATO ALLA STAZIONE DI MORBEGNO, CON GLI AMICI DELL’INTER CLUB DI TALAMONA, PER ANDARE ALLO STADIO DI MILANO DOVE SI GIOCAVA LA PARTITA DI CALCIO, INTER-SIENA. ALLE ORE 15 È COMINCIATA LA PARTITA, IL PRIMO TEMPO SI È CONCLUSO SULLO 0-0.SPERANDO CHE NELLA RIPRESA DELLE OSTILITÀ L’INTER AVREBBE DATO IL MEGLIO DI SE ABBIAMO CONTINUATO A FARE IL TIFO, FIN QUANDO AL SETTIMO MINUTO È ARRIVATO IL GOAL DEL VANTAGGIO TANTO SOFFERTO! AL QUARANTESIMO PURTROPPO IL SIENA HA PAREGGIATO, PER TUTTI NOI È STATA PROPRIO UNA BRUTTA DELUSIONE!!


LE VACANZE A ROMA DI FRANCESCO SELETTI… IL 27 DICEMBRE, CON I MIEI GENITORI SONO PARTITO PER ROMA. COME L’ANNO SCORSO ABBIAMO PRESO UN APPARATAMENTO IN AFFITTO NELLO STESSO CONDOMINIO DOVE ABITANO I NOSTRI AMICI CARLA E GIANCARLO. SONO STATO MOLTO CONTENTO DI RIVEDERE EDOARDO, IL LORO BAMBINO DI SEI ANNI. LE MIE GIORNATE ERANO MOLTO TRANQUILLE, ALL’INSEGNA DEL RELAX. LA MATTINA DORMIVO FINO A TARDI E SPESSO MI CONCEDEVO LA COLAZIONE

AL

BAR

CON

CAPUCCINO

E

BRIOCHES.

NEL

POMERIGGIO ANDAVO AL PARCO DOVE FACEVO UN PO’ DI GINNASTICA. SONO STATO ANCHE IN UN CENTRO COMMERCIALE IN CUI HO TROVATO UNA BUONISSIMA GELATERIA. A ME PIACE TRASCORRERE QUESTE VACANZE A ROMA PERCHE’ FA MENO FREDDO RISPETTO ALLA VALTELLINA E POSSO ANDARE A SPASSO E VEDERE POSTI NUOVI. AD ESEMPIO UN GIORNO SIAMO ANDATI A CELANO, UN PAESINO DELL’ABRUZZO DOVE VIVE BRUNO, UN CARO AMICO DI FAMIGLIA. INSIEME ABBIAMO MANGIATO AL RISTORANTE E ABBIAMO FATTO UNA PASSEGGIATA NEI DINTORNI. SPERO DI TORNARE PRESTO A ROMA . FRANCESCO SELETTI


FESTA DI CARNEVALE IL GIORNO 28 FEBB R AIO ABBIAMO FESTEGGIATO IL MARTEDI GRASSO CON UNA GRANDIOSA FESTA. CI SIAMO VESTITI DA INDIANI E COWBOY. LA FESTA E’ COMINCIATA CON LA SFILATA DEI CAPI TRIBU’. C’ERANO TORO SEDUTO (ADOLFO) E GERONIMO (DENIS) CHE CELEBRAVANO IL MATRIMONIO DELLA LORO FIGLIA PELLE DI LUNA (DORIS) CON DIECI ORSI (FRANCESCO). PER MERITARSI LA MANO DI PELLE DI LUNA DIECI ORSI HA DOVUTO UCCIDERE UN ORSO MOLTO FEROCE ( L’EDUCATRICE MYRIAM). NELL’ACCAMPAMENTO GLI INDIANI HANNO DANZATO INTORNO AL TOTEM PER INVOCARE LA PIOGGIA. TORO SEDUTO HA POI FATTO GAREGGIARE ALCUNI DEI NOSTRI GENITORI PER SCEGLIERE I PIU BRAVI E FARLI ENTRARE A FAR PARTE DELLA SUA TRIBU’ (TIRO CON L’ARCO E GIOCO DELLO SCALPO). DOPO QUESTE GARE SONO STATE RACCONTATE E MIMATE ALCUNE LEGGENDE DELLA TRIBU’: LA GARA TRA LA FURBA TARTARUGA (FRANCESCO S.) E I PRESUNTUOSI ELEFANTE (GIORGIO) E IPPOPOTAMO (ROBERTO); IL MITO DELLA CREAZIONE DELL’UOMO . CON L’ARRIVO DEI COWBOY I NOSTRI INDIANI HANNO COMINCIATO A FREQUENTARE IL SALOON DOVE SI SONO ESIBITE DELLE SPLENDIDE BALLERINE. NATURALMENTE NON E’ MANCATA LA BARZELLETTA SUI COWBOY RACCONTATA DAI RAGAZZI DEL LAP. ALLA FINE C’E’ STATO UN RINFRESCO CON TANTI DOLCI.


UNA NUOVA ATTIVITA’ Lunedì 6 marzo abbiamo cominciato a fare delle nuove attività. Quella che io frequento è l’attività creativo-artigianale. Il nome sembra complicato, ma in pratica è molto semplice e divertente. E adesso vi svelo quello che si fa! Abbiamo cominciato a seminare, in piccoli vasetti delle erbe officinali, cioè delle piante che si possono usare come medicinali. Le erbe che abbiamo seminato, sono diverse, alcune hanno nomi molto complicati altre invece sono comuni: timo, menta, ruta, achillea, dragoncello, fiordaliso, calendula, nasturzio, lavanda, camomilla, acetosa, origano, erba cipollina, borragine, basilico, coriandolo, finocchio, balsamina, maggiorana, aneto, mais, grano saraceno. Una volta seminati abbiamo portato i vasetti in serra, li abbiamo bagnati bene e li abbiamo ricoperti con una pellicola, che mantiene la terra umida. Dopo appena una settimana si sono visti dei risultati soddisfacenti! Infatti la prima erba che è spuntata è stata la calendula. E siamo fiduciosi che tutte le erbe faranno il loro dovere! Dopo questa prima fase iniziale, e dopo che le piantine avranno raggiunto una determinata altezza verranno trapiantate o in un vaso più grande o in terra. Infatti abbiamo anche a disposizione un pezzo di orto dove coltiveremo, mais, lino, grano saraceno e segale. Dopo tre settimane tutto quello che abbiamo seminato è spuntato. Siamo molto contenti e soddisfatti perché il nostro lavoro ha dato il suo frutto! Dopo Pasqua abbiamo zappato il pezzetto di terra per poter realizzare il nostro orto, l’abbiamo ben concimato, e abbiamo sistemato in terra il telo nero per impedire all’erba di crescere dove ci sono le nostre piantine. Voi penserete che abbiamo zappato tutto a mano! Invece abbiamo avuto la fortuna, di poter utilizzare la motozappa, e abbiamo concesso a Sergio l’onore di usarla ! In un secondo momento abbiamo trapiantato le piantine dal vasetto alla terra, sistemandole nei buchi già predisposti nel telo nero. Per ogni erba piantata abbiamo indicato il nome con dei cartelli di legno realizzati precedentemente così chiunque si trovi a passeggiare nei pressi del nostro orticello può riconoscere facilmente le piante. E’ pur vero che chi si loda s’imbroda, ma quando ci vuole ci si può anche vantare! Siamo stati proprio bravi, e il nostro orto è cresciuto molto rigoglioso! E se non ci credete venite a vedere!!! Fabio Gaggioni.


Erbe aromatiche e officinali Si chiamano aromatiche quelle erbe che contengono sostanze particolari che danno sapore (aroma) a bevande e cibi. Le erbe possono essere raccolte e consumate fresche oppure conservate. In questo caso si raccolgono, e si fanno essiccare per diversi giorni in un ambiente asciutto ed areato, ad esempio, in una soffitta. Alcune piante sono usate per curare vari disturbi. Infusi e decotti possono aiutarci a stare meglio. Ecco alcune erbe che abbiamo piantato nell’orto: Il nasturzio è una pianta annuale con foglie dai margini ondulati, fiori dai colori brillanti e semi di grandi dimensioni. Utilizzo: la pianta intera è considerata ringiovanente ed afrosidiaca ed è utilizzata nelle lozioni per capelli. I semi contengono una sostanza antibiotica e insieme alle foglie e i fiori combattono i batteri dell’apparato respiratorio. L’infuso cura la tosse , il raffreddore e le infezioni genitali e urinarie. Il timo è un piccolo arbusto che forma cespugli con foglie piccoline con fiori bianco-rosato o lilla, raggruppati in spighe. Utilizzo: l’infuso e lo sciroppo, curano la tosse e aiutano la digestione, l’infuso si usa per risciacquare i capelli deboli. Il decotto aggiunto all’acqua del bagno tonifica e vince la stanchezza. La borragine è un’erbacea annuale con foglie ovali su steli pelosi e fiori blu con stami neri. Utilizzo: il decotto agevola la sudorazione, e quindi abbassa la febbre. E tra le piante selvatiche è la più usata in cucina. Il sapore ricorda vagamente il cetriolo. La menta è una pianta strisciante con steli eretti, ramificati, quadrati, con fiori rosso rosato. Utilizzo: essiccata è sparsa sul cibo, agevola la digestione, infuso per mal di pancia e diarrea. Il basilico ha un fusto eretto di circa 40-60 centimetri con ramificazioni, ha fiori estivi piccoli e bianchi, foglie strette ed ovali di colore verde scuro. Il basilico e’ ideale per la coltivazione sul davanzale o in vaso. Utilizzo: crudo sul cibo, come decotto o infuso per indigestione, raffreddore , crampi addominali, agitazione e nervosismo.


UN FINE SETTIMANA A LONDRA… IL 4 E 5 MARZO QUATTRO EDUCATORI DEL CDD SONO STATI A LONDRA, ECCO LE DOMANDE CHE ABBIAMO VOLUTO FARGLI AL LORO RITORNO - IN INGHILTERRA SIETE ANDATI CON LA MACCHINA O CON L’AEREO? CON L’AEREO PERCHE’ E’ MOLTO LONTANA E BISOGNA ATTRAVERSARE LO STRETTO DELLA MANICA, CHE E’ UN PEZZO DI MARE CHE DIVIDE L’INGHILTERRA (CHE E’ UN ISOLA) DALL’EUROPA. - QUALE CITTA’ AVETE VISTO? ABBIAMO VISITATO LA CAPITALE: LONDRA, UNA CITTA’ MOLTO BELLA RICCA DI MONUMENTI COME IL “BIG BEN”, LA CATTEDRALE DI WESTMINSTER, LE TORRI SUL FIUME TAMIGI, LA SEDE DEL PARLAMENTO, … - COM’ERA IL MANGIARE? NON MOLTO VARIO C’ERANO SEMPRE PATATE FRITTE O AL FORNO, ACCOMPAGNATE DA CARNE ALLA GRIGLIA O DA PESCE (ANCHE QUELLO FRITTO). SICURAMENTE SI MANGIA MEGLIO IN ITALIA! - CHE COSA VI E’ PIACIUTO DI PIE’ BELLO PASSEGGIARE PER LE STRADE DI LONDRA DOVE SI VEDONO GLI AUTOBUS A DUE PIANI DI COLORE ROSSO E VECCHI TAXI NERI CHE SONO DAVVERO ORIGINALI. - QUALE SARA’ LA PROSSIMA GITA CHE FARETE? DOBBIAMO METTERCI D’ACCORDO PERCHE’ C’E’ CHI VUOLE ANDARE A PARIGI, CHI A PRAGA, CHI A MADRID…


NOVITA’ AL CDD Dal mese di aprile tre nuovi operatori lavorano al CDD si chiamano Stefano, Isabella e Simona, ecco che si presentano a tutti noi. Intervista a Stefano - Ciao Stefano, quanti anni hai? Ciao ragazzi ho 27 anni. - Che studi hai fatto? Ho fatto la scuola di ausiliario socio-assistenziale. - Perché hai deciso di fare questa scuola? L’idea mi è venuta dopo aver fatto l’obbiettore alla casa di riposo di Talamona. Dopo questa esperienza ho capito che mi sarebbe piaciuto fare questo tipo di lavoro. Intervista a Isabella - Ciao Isabella, dove abiti e quanti anni hai? Ciao a tutti, io vivo a Ronco e ho 27 anni. - Che scuola hai fatto? La scuola alberghiera e poi il corso per diventare A.S.A. - Perché hai deciso di fare questa scuola? Perché ho avuto una buona esperienza quando seguivo due ragazze disabili, entrambe erano sulla carrozzina. - Ti trovi bene qui a Nuova Olonio? Si, sono contenta di lavorare con voi ragazzi, ed ho trovato un ambiente molto allegro! Intervista a Simona - Ciao Simona, ci racconti qualcosa di te ? Mi chiamo Simona, abito a San Pietro Berbenno, e faccio l’infermiera. - Dove hai lavorato prima di venire a Nuova Olonio? Ho lavorato in un ospedale di Milano e a Gravedona. - Come mai hai scelto di fare l’infermiera? Perché quando ero piccola avevo molto paura degli ospedali, così per superare i miei timori ho deciso di fare l’infermiera.


TEATRO A QUINZANO LA VERA STORIA DI CAPPUCCETTO ROSSO IL 5 MAGGIO SONO ANDATA CON IL GRUPPO DI TEATRO, INSIEME AD ALCUNI RAGAZZI DEL CSE DI CHIAVENNA, A QUINZANO D’OGLIO PER PARTECIPARE ALL’ART FESTIVAL. QUI ABBIAMO MESSO IN SCENA UNO SPETTACOLO DAL TITOLO: “LA VERA STORIA DI CAPPUCCETTO ROSSO”. PER REALIZZARE QUESTO MUSICAL CI TROVAVAMO UNA VOLTA ALLA SETTIMANA CON GLI AMICI DI CHIAVENNA. ABBIAMO REINVENTATO LA STORIA DI CAPPUCCETTO ROSSO, ABBIAMO PREPARATO LE SCENOGRAFIE E I COSTUMI. I PERSONAGGI ERANO INTERPRETATI DA: ROBERTA (CAPPUCCETTO ROSSO), MARICA (IL LUPO), GIORGIO (IL GRILLO PARLANTE), SONIA (LA FATINA), DIEGO, GIOVANNI E CRISTIAN (I TRE PORCELLINI), ANNA (LA NONNA), MAURIZIO (IL CACCIATORE), DAMIANO (IL PRESENTATORE DEL TG), WALTER ED EUGENIA (IL GATTO E LA VOLPE), FABIO (IL CANTANTE FRANCO BATTIATO), GIOVANNI (IL DJ). C’ERANO ANCHE I MUSICISTI DAMIANO E FULVIO CHE SUONAVANO LA BATTERIA E LA CHITARRA, E DUE CANTANTI BRAVISSIMI: IO E FABIO. ABBIAMO CANTATO “TRE PICCOLI PORCELLINI”, “ATTENTI AL LUPO” E IL “GATTO E LA VOLPE”. A PRANZO SIAMO ANDATI TUTTI IN PIZZERIA. LUCIA


INSIEME PER… QUEST’ANNO TUTTE LE SETTIMANE ABBIAMO TRASCORSO UN POMERIGGIO DIVERSO DAL SOLITO INSIEME AI RAGAZZI DEL CATECHISMO DI PIANTEDO E DI NUOVA OLONIO. ALCUNI DI LORO LI CONOSCEVAMO GIA’ PERCHE’ ERANO VENUTI ANCHE GLI ANNI SCORSI, ALTRI LI ABBIAMO VISTI PER LA PRIMA VOLTA. QUESTI POMERIGGI INSIME CI SONO SEMBRATI UTILI PER: ƒ LAVORARE: I RAGAZZI SI DIVIDEVANO IN TRE GRUPPI PER FARE DIVERSE ATTIVITA’. IN TESSITURA, HANNO IMPARATO A FARE I TAPPETI, IN SERRA HANNO SEMINATO E PIANTATO FIORI, IN ATTIVITA’ ESPRESSIVA HANNO PREPARATO DELLE BOMBONIERE. ƒ AIUTARSI: DOPO CHE ABBIAMO INSEGATO AI RAGAZZI NUOVE TECNICHE E LAVORI, CI HANNO AIUTATO NELLE FASI PIU’ DIFFICILI E A COMPLETARE LAVORI MOLTO LUNGHI. ƒ CONOSCERSI: LAVORARE E’ STATA UN’OCCASIONE PER STARE INSIEME E CHIACCHERARE, CONOSCENDO NON SOLO I NOSTRI NOMI MA ANCHE LE NOSTRE QUALITA’ E IL NOSTRO CENTRO. ƒ DIVERTIRSI: COI RAGAZZI DI TERZA MEDIA ABBIAMO GIOCATO IN PALESTRA GIOVEDI’ 25 MAGGIO ABBIAMO ORGANIZZATO UNA FESTA PER I RAGAZZI, GLI ABBIAMO VOLUTI RINGRAZIARE PER IL LORO IMPEGNO E PER LA LORO DISPONIBILITA’. DOPO PRANZO SIAMO USCITI IN GIARDINO PER PREPARARE ALCUNI GIOCHI DA FARE INSIEME. QUANDO I RAGAZZI SONO ARRIVATI CI SIAMO DIVISI IN QUATTRO SQUADRE: I GIALLI, I ROSSI, I BLU E I VERDI. NEL PRIMO GIOCO OGNI SQUADRA DOVEVA CERCARE LE PALLINE DEL PROPRIO COLORE CHE ERANO NASCOSTE TRA I CESPUGLI E I FIORI DEL GIARDINO.VINCEVA CHI NE RITROVAVA DI PIU’. NEL SECONDO GIOCO ABBIAMO FORMATO QUATTRO FILE, OGNUNO PASSAVA UNA PALLINA E L’ULTIMO DELLA FILA DOVEVA CENTRARE UN CANESTRO. LA GARA VENIVA


VINTA DA CHI METTEVA PIU’ PALLINE NEL CANESTRO. LA SQUADRA VERDE CHE HA VINTO I GIOCHI HA RICEVUTO UN PREMIO SPECIALE MENTRE TUTTI I PARTECIPANTI HANNO AVUTO UN CARTONCINO CON SCRITTA UNA FRASE, CHE CI PIACEVA MOLTO, PRESA DAL PICCOLO PRINCIPE. I RAGAZZI HANNO PORTATO DOLCI E BEVANDE COSI’ ALLA FINE DEI GIOCHI ABBIAMO FATTO UNA BUONISSIMA MERENDA. CI PIACEREBBE CONTINUARE QUESTA ESPERIENZA ANCHE IL PROSSIMO ANNO E MAGARI QUALCHE VOLTA POTREMMO ANDARE NOI A TROVARE I RAGAZZI.


LE NOSTRE RICETTE LASAGNE DI VERDURE INGREDIENTI: PER QUATTRO PERSONE - 250 GRAMMI DI PASTA PER LASAGNE - 400 GRAMMI DI BESCIAMELLA - 1 ZUCCHINA - 1 CAROTA - 1\2 MELANZANA - 1\2 PEPERONE - QUALCHE POMODORINO - 1 CIUFETTO DI PREZZEMOLO - 1 SCALOGNO - 1 CIUFETTO DI ORIGNO FRESCO - OLIO DI OLIVA - GRANA GRATTUGIATO - SALE. ROSOLARE NELL’OLIO CON LO SCALOGNO UNA ZUCCHINA, UNA CAROTA, UNA MELANZANA, E UN PEPERONE TAGLIATI PRECEDENTEMENTE A LISTARELLE. SALATE IL TUTTO A PIACERE. AGGIUNGETE INFINE QUALCHE POMODORINO TAGLIATO A META’ E PROFUMATE CON IL BASILICO E L’ORIGANO TRITATI. IN UNA PIROFILA STENDETE UNO STRATO DI BESCIAMELLA, QUINDI ALTERNATE ALTRI STRATI DI PASTA, E BESCIAMELLA, VERDURE E GRANA. CUOCETE IN FORNO 180 °C PER 15 MINUTI.


TORTA GIALLA DI MANDORLE INGREDIENTI: - 4 UOVA - 200 G DI FARINA DI GRANO - 200 G DI FARINA DI MAIS - 200 G DI MANDORLE PELATE - 200 G DI ZUCCHERO - 1/2 BICCHIERE D'OLIO - 1/2 BICCHIERE DI PANNA O LATTE - 1/2 BUSTINA DI LIEVITO IN POLVERE - 3 MELE - 1 NOCE DI BURRO PREPARAZIONE: IN UNA CIOTOLA,LAVORATE A CREMA I TUORLI CON LO ZUCCHERO. RIMESTATELI CON UN MESTOLO DI LEGNO FINO A QUANDO AVRETE OTTENUTO UN COMPOSTO LISCIO E UNIFORME, QUINDI INCORPORATE AL PREPARATO LA FARINA BIANCA E QUELLA GIALLA.POI MESCOLATEVI LE MANDORLE TRITATE FINEMENTE E CONTINUATE A BATTERE IL TUTTO DAL BASSO VERSO L'ALTO. QUANDO IL COMPOSTO SARA' UNIFORME,INCORPORATEVI L'OLIO E SUCCESIVAMENTE ANCHE IL LATTE. ALLA FINE,AGGIUNGETEVI GLI ALBUMI BATTUTI A NEVE CON IL LIEVITO. VERSATE IL MORBIDO PRERATO IN UNO STAMPO APRIBILE, PREVENTIVAMENTE IMBURRATO E COSPARSO DI FARINA E INFILZATEVI VERTICALMENTE LE MELE, SBUCCIATE E AFFETTATE SOTTILMENTE. FATTO CIO', PONETE LO STAMPO IN FORNO PRERISCALDATO A 180 GRADI E FATE CUOCERE LA TORTA DOLCEMENTE, PER 60 MINUTI.


I PROVERBI DI FABIO GAGGIONI…

1. Non tutto il male viene per nuocere| 2. Rosso di sera, bel tempo si spera! 3. Chi va piano, va sano e lontano! 4. Chi troppo vuole, nulla stringe! 5. Chi più spende meno spende! 6. Chi fa da se fa per tre! 7. Can che abbaia non morde! 8. La speranza è l’ultima a morire! 9. Una mela al giorno, toglie il medico di torno! 11. Donne e buoi dei paesi tuoi. 12. Cuor contento, il ciel lo aiuta! 13. Meglio soli, che mal accompagnati! 14. Rosso di sera, bel tempo si spera! 15. Donna baffuta, sempre piaciuta! 16. Chi va con lo zoppo, impara a zoppicare. 17. Occhio per occhio dente per dente! 18. Gallina vecchia fa buon brodo! 19. Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino! 20. Meglio un uovo oggi che una gallina domani!


CAPELLI D’ARGENTO Passano gli anni e all’improvviso per tutti arriva il momento segni del tempo sul viso: capelli d’argento ogni stagione ha i suoi fiori e non importa l’età se nel tuo cuor c’è ancor serenità

canto per la gente che ha i capelli d’argento, canto per chi ha quell’età e non prova rimpianto canto per chi ha sempre nel cuor la voglia d’amare ora sorride un bambino in braccio a te ed è il tuo nipotino che sorride per te

Se qualche volta con nostalgia pensi alla tua giovinezza un’ombra sfiora il tuo viso, una tristezza, ma se ripensi al passato non lo rimpiangere mai tu sei felice adesso di quello che hai …


NOTIZIE FLASH 3 FEBBRAIO OGGI POMERIGGIO SONO VENUTI A VISITARE IL CENTRO I RAGAZZI DI PIANTEDO DELLE CLASSI PRIMA, SECONDA E TERZA MEDIA.VERRANNO ALCUNI GIORNI PER FARE DEI LAVORI CON NOI: PIANTARE LE PIANTE NEI VASETTI, USARE LA CRETA,…MA INSIEME FAREMO ANCHE DEI GIOCHI DI GRUPPO IN PALESTRA E IN GIARDINO. 10 FEBBRAIO MERCOLEDI' SERA IL GRUPPO DI TESSITURA, CHE OGNI DUE SETTIMANE QUANDO IL VENERDI' POMERIGGIO NOI GUARDIAMO IL FILM CONTINUA A LAVORARE AI TAPPETI, E' ANDATO A MANGIARE LA PIZZA. PER LORO E' STATA UNA BELLA RICOMPENSA. 22 MARZO IERI SIAMO ANDATI A COLICO A TROVARE L’EDUCATRICE VALENTINA CHE HA FATTO UN INCIDENTE DOMENICA MENTRE STAVA TORNANDO A CASA. E’ STATA TAMPONATA DA UNA MACCHINA, ORA HA IL COLLARINO E DEVE STARE A CASA PER QUALCHE SETTIMANA. PER RINGRAZIARCI DELLA VISITA VALENTINA CI HA OFFERTO UN THE CALDO E DEI BISCOTTI. APPENA SIAMO ENTRATI IN CASA BETTI SI E’ ACCOMODATA AL TAVOLO MENTRE MARTA E’ ANDATA A VEDERE IL LETTO DOVE DORME VALENTINA, CHISSA’ POI PERCHE’… IO E CRISTIAN CI SIAMO SEDUTI SUL DIVANO E ABBIAMO GUARDATO UN CARTONE ANIMATO. MARIANGELA ACCAREZZAVA ROMEO IL GATTO. SPERIAMO CHE SI RIPRENDA PRESTO LUCA 30 APRILE OGGI E’ NATO ANDREA IL SECONDO FIGLIO DELL’EDUCATRICE ANNALISA. IL BIMBO PESA “SOLO” QUATTRO CHILI E TRECENTOTRENTA GRAMMI. SIAMO CONTENTI CHE SIA ANDATO TUTTO BENE!!


25 MAGGIO CON LE EDUCATRICI BRUNA, ADELE E L’INSEGNANTE DEL CTP DI DELEBIO CINZIA, SIAMO ANDATI A LECCO PER ASSISTERE A UN OPERA DAL TITOLO “IL DON GIOVANNI”. FINITO LO SPETTACOLO SIAMO ANDATI TUTTI IN PIZZERIA IO HO MANGIATO UN CALZONE LISCIO LA COCA COLA E IL TIRAMISU’. ALLE ORE 14,30 SIAMO PARTITI PER TORNARE AL CENTRO. GIOVANNI 26 MAGGIO UN GRUPPO DI NOI E’ ANDATO A INZAGO PER PARTECIPARE AI GIOCHI SULL’ACQUA. AL MATTINO ABBIAMO FATTO DUE GIOCHI: IN UNO DOVEVAMO CERCARE DELLE PALLINE NASCOSTE NELLA SABBIA, IN UN ALTRO ERAVAMO IN UNA PISCINA PER RACCOGLIERE DEI NASTRI COLORATI. DOPO PRANZO CON DELLE SPUGNE INTINTE NELLA TEMPERA ABBIAMO DISEGNATO UN ARCOBALENO. DOPO UNA MERENDA SIAMO PARTITI PER TORNARE A CASA. DORIS 6 GIUGNO MARTEDI’ SONO ANDATO AL PARCO DELLE CORNELLE VICINO A BERGAMO. HO VISTO LE TIGRI, IL LEONE, LE SCIMMIE, LE GIRAFFE, E TANTI ALTRI ANIMALI. ABBIAMO FATTO IL PIC-NIC E MANGIATO IL GELATO. LUCA 7 GIUGNO MERCOLEDI’ SIAMO ANDATI A DOMASO PER VEDERE UNO SPETTACOLO TEATRALE PREPARATO DAI RAGAZZI DEL CDD. IL NOSTRO GRUPPO ERA COMPOSTO DA: MARIANGELA, ELENA, MARTA, BARNABA, BETTI CON GABRIELLA E GIOVANNA. IL TEMA DELLO SPETTACOLO RIGUARDAVA LA QUOTIDIANITA’, CHE SE NELL’APPARENZA SEMBRA MONOTONA, PUO’ INVECE RISERVARE UNA SORPRESA OGNI GIORNO, CON IL NOSTRO IMPEGNO. I PROTAGONISTI, INFATTI, DOPO ESSERE STATI TRASFORMATI IN PERSONAGGI STORICI, DI FANTASIA, … HANNO PREFERITO TORNARE ALLA NORMALITA’ DELLA VITA AL C.D.D. E IN FAMIGLIA. DOPO AVERE ASSISTITO A QUESTO BELLO SPETTACOLO, ABBIAMO CONTINUATO LA NOSTRA GITA, PRANZANDO AL SACCO, MANGIANDO UN BUON GELATO E FACENDO DUE PASSI IN RIVA AL LAGO. MARIANGELA, MARTA



giugno 2006