Page 250

re lavorare sulla ridefinizione della produzione, sulla ridefinizione del rapporto tra uomo e materia perché l’uomo possa ritrovare il proprio spazio senza essere attanagliato, asfissiato, ricoperto da un mucchio di cose futili, generalmente portatrici di simbolismi estremamente dubbi [...] Le case generalmente vengono costruite per dimostrare che nella vita si è raggiunto il successo, piuttosto che per vivere felici al loro interno. Ci sono miriadi di cose come queste da decifrare. E questo è un po’ il mio lavoro”. Tra i suoi numerosi lavori come disegnatore d’interni si ricordano: gli appartamenti privati dell’Eliseo (1982-84) e il Café Costes (1984), entrambi a Parigi; i ristoranti Manin (1987) e Asahi Beer Azumabashi Hall (1990) a Tokyo, Le Lan (2007) a Pechino; gli hotel Royalton (1988) e Century Paramount (1990) a New York, il Delano (1995) a Miami, il Mondrian (1997) a Los Angeles, il St. Martins Lane (1999) a Londra e Le Meurice (2008) a Parigi; la Maison Baccarat (2009) a Mosca; ha disegnato gli edifici Nani Nani (1989) a Tokyo, Le baron vert (1992) a Osaka. Tra i suoi numerosi prodotti divenuti punti di riferimento del design contemporaneo, presenti nei più importanti musei del mondo, si ricordano infine: spremiagrumi Juicy Salif (1990) e bollitore Hot Bertaa (1990) per Alessi; motocicletta Móto 6,5 (1995) per Aprilia; letto Sæur Jeanne (1999), sedie e divani della Collection Prievé (2007) per Cassina; sedute Serie Lang (1987), poltroncina Toy (1999) e tavoli Jelly Slice (2001) per Driade; spazzolini da denti (1989)

250 1

Storia del design 2 luana leo  

Si tratta di una raccolta di fonti valide atte a spiegare l'evoluzione del design dagli anni '30 ad oggi, analizzando i paesi che hanno avut...

Storia del design 2 luana leo  

Si tratta di una raccolta di fonti valide atte a spiegare l'evoluzione del design dagli anni '30 ad oggi, analizzando i paesi che hanno avut...

Advertisement