Page 144

stiglioni. Dall’invenzione più diffusa sebbene meno nota, l’interruttore rompitratta, all’icona assoluta, la lampada Arco, il loro design si caratterizza per una grande libertà di progetto applicata con intelligente ironia. Molti di questi oggetti prendono vita da una geniale intuizione: trasformare un ordinario oggetto quotidiano in un progetto di design. Così i Castiglioni regalano una nuova vita al sedile delle macchine agricole (lo sgabello Mezzadro), al faro per le automobili (le lampade Luminator), ai fili per la pesca (lampada Toio), e molto altro. Quasi unici per la capacità di mediare tra un immaginario fantastico e le strette esigenze di marketing, progettano oggetti e ambienti con forme continuamente diverse, geometriche o organiche, irreali o rigorosamente funzionali, ma sempre ottenute con la tecnica dello stravolgimento che ricorda molto le esperienze surrealiste e dadaiste. Profondamente impegnati a coniugare espressività e funzionalità dell’oggetto, con i loro lavori hanno traghettato il design italiano dalla dimensione dello stile legato al gusto e al costume a quella di un progetto stabile nel tempo. Senza rinunciare alla ricerca sulle tecnologie, i materiali, i processi produttivi, hanno saputo dare al prodotto industriale significati completamente diversi, ironia, divertimento ma anche invenzione ed estrema praticità. Questa loro attenzione e capacità di interpretazione li ha condotti a realizzare prodotti che gli hanno permesso di vincere numerosi premi, di stringere importanti collaborazioni, come: Kartell, Zanotta,

144 1

Storia del design 2 luana leo  

Si tratta di una raccolta di fonti valide atte a spiegare l'evoluzione del design dagli anni '30 ad oggi, analizzando i paesi che hanno avut...

Storia del design 2 luana leo  

Si tratta di una raccolta di fonti valide atte a spiegare l'evoluzione del design dagli anni '30 ad oggi, analizzando i paesi che hanno avut...

Advertisement