Page 130

05.2

MARCO ZANUSO

Marco Zanuso (Milano, 14 maggio 1916 – Milano, 11 luglio 2001) è stato un architetto, designer e urbanista italiano. È considerato tra i padri fondatori del design industriale italiano. Insieme al gruppo dello studio BBPR, ad Alberto Rosselli, a Franco Albini, a Marcello Nizzoli e ai fratelli Livio, Pier Giacomo e Achille Castiglioni, ha contribuito al dibattito nel dopoguerra sul “movimento moderno” nell’architettura e nel design. Zanuso è stato uno dei primissimi ad interessarsi ai problemi dell’industrializzazione del prodotto e all’applicazione dei nuovi materiali e tecnologie agli oggetti di uso comune. Nel 1939 si laurea al Politecnico di Milano e qualche anno più tardi apre uno studio suo. Tra il 1946 e il 1947 è stato direttore di Domus e successivamente tra il 1947 e il 1949 di Casabella. Nel 1948 è stato incaricato da Pirelli di studiare l’utilizzo della schiuma di lattice nelle imbottiture e il risultato si è avuto nel 1951 quando disegnò la poltrona Lady per Arflex che lo consacrò simbolo del design moderno. Nel 1964 progetta la Radio TS502 per Brionvega e altri prodotti, che anche oggi vantano di fama e successo sul piano internazionale. Nella sua lunga carriera di progettista ha sempre sperimentato nuovi materiali e tecnologie. La chiave di lettura dei prodotti di Marco Zanuso è rappresentata essenzialmente dalle linee pulite che ricordano la belle époque del design milane-

se. Un tratto distintivo che gli appartiene è sicuramente l’originalità che gli ha permesso di vincere la grande sfida del tempo che passa, dato che la maggior parte dei suoi oggetti è ancora in produzione. Ricerca, sperimentazione, tecnologia, progettazione, passione sono le parole d’ordine di Marco Zanuso; egli appartiene a quel design italiano che si potrebbe dire caratterizzato dal “problem solving”, dove la soluzione è abbracciata solo se elegante, signorile e comoda. Si tratta di uno dei pochi designer che conosceva a fondo l’industria, poichè apparteneva alla stessa classe dirigente, di cui perciò conosceva la logica, le energie, il gusto dei prodotti, i compromessi e le ambizioni. Il progetto di Marco Zanuso si svolge tutto dentro il perimetro delle tipologie collaudate; ciò significa che l’energia del suo lavoro non si disperse mai nell’invenzione d’uso o nello sforzo di modificare le relazioni dell’oggetto con il suo utente o con lo spazio circostante. L’innovazione, come nei casi del telefono Grillo e del televisore Black, è nell’analisi delle componenti del prodotto, nella loro riorganizzazione fino ad ottenere come risultato finale una configurazione del tutto nuova. Progetti sorprendenti come il divano Lombrico, costituito da una serie infinita di elementi base fino a raggiungere una dimensione paradossale, non hanno origine in una filosofia nuova dell’abitare ma nella razionalizzazione

130 1

Storia del design 2 luana leo  

Si tratta di una raccolta di fonti valide atte a spiegare l'evoluzione del design dagli anni '30 ad oggi, analizzando i paesi che hanno avut...

Storia del design 2 luana leo  

Si tratta di una raccolta di fonti valide atte a spiegare l'evoluzione del design dagli anni '30 ad oggi, analizzando i paesi che hanno avut...

Advertisement