Page 1


Sommario

Sommario Pag. 02 Editoriale Pag. 02 Le Notizie di NeXtRL.it Pag. 03 Cosa c’è sullo scaffale? Pag. 07 Chatpad: possiamo farne a meno? Pag. 08 L’angolo dello Smanettone Pag. 10 Fallout 3 Pag. 12 Call of Duty 5: World at War Pag. 14 Resistance 2 Pag. 16 Wii Music Pag. 17 Super Mario World Pag. 19 Conclusioni Pag. 21 Forest87 vi da appuntamento al prossimo numero!

Editoriale Lotti Con questo numero prova, nasce NeXtRL FanZine. Nasce dal nulla, o meglio, dalla passione comune che batte forte nei nostri cuori. Per questo numero si sono prodigati e sacrificati sia membri dello staff che semplici membri del forum che intorno al 10 dicembre si sono sentiti dire: “oh, c’è da fare un regalo di natale per nextrl, ti va di partecipare?”. Così all’insaputa di tutto lo staff (ovviamente tranne quelli che hanno contribuito) abbiamo cominciato a collezionare materiale e a decidere insieme cosa significa per noi “la rivista di nextrl”. Questa rivista è un supplemento al sito e un servizio in più che offriamo ai nostri utenti e come obiettivi ha quello di dare più visibilità alle notizie e alle uscite dei videogiochi, dare maggiore risalto ai nostri articoli (guide e recensioni), ma soprattutto a rendere tutti quanti parte integrante della community. Proprio per questo ultimo motivo è stato scelto il nome di fanzine invece di magazine: in questa rivista possono partecipare tutti, ma proprio tutti, inviandoci materiale, idee e critiche al nostro nucleo operativo aperto anch’esso “al pubblico” (cioè composto sia da staff che da utenti). L’indirizzo email dedicato è nextrl.fanzine@gmail.com. Perdonateci per la grafica un po’ scarna e i diversi voti per le recensioni (colpa mia) ma è la prima esperienza per tutti e di tempo ce ne è stato davvero poco (sono già due notti che impagino senza sosta, altro che cenone!). Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazionedi questo regalo e spero ci diano una mano anche in futuro :P Ecco i nomi in ordine casuale! Shevrar, Forest87, SirArgo, Zelwen, Fungiacane, dndssc, BirraMedia, Link84, MJ2332, MarkoDJ SPERANDO CHE QUESTO REGALO VI SIA PIACIUTO, COGLIAMO ANCORA UNA VOLTA L’OCCASIONE PER AUGURARVI UN FRIZZANTE NATALE ED UNO SCOPPIETTANTE CAPODANNO! 2 http://www.nextrl.it - NeXtRL FanZine - Anno 0, Numero 0. Tutti i diritti riservati. Marchi, nomi e loghi, appartengono ai rispettivi proprietari.


Le Notizie di NeXtRL.it

Notizie PS3 Uncharted 2: Among Thieves Annunciato!!!

Lumines Supernova sul PSN entro quest'inverno!

Naughty Dog è pronta a tornare sul monolite nero con il seguito di quello che, per molti, è il miglior titolo uscito sulla console Sony di nuova generazione. I rumors circolavano già da tempo, ma finalmente si è avuto la conferma. Infatti nella rivista Game Informer, in uscita a metà dicembre negli USA, ci sarà uno speciale con le prime immagini e news sul ritorno di Nathan Drake. Il Gioco non ha una data di uscita, ma presumibilmente verrà rilasciato nell'autunno del 2009.

Q Entertainment ha ufficialmente annunciato che Lumines Supernova è in arrivo sul P S N p e r q u e s t ' i n v e r n o . Non è ancora sicuro se il rilascio avverrà entro questo mese o nei primi dell'anno p r o s s i m o . Originariamente prevista per l'autunno, questa nuova versione del famoso puzzle game aggiungerà due nuove modalità alle precedenti: Sequencer e Dig Down, insieme con alcune nuove skins (tra cui una di Little Big Planet). Purtroppo non sarà presente una modalità online, ma sono stati confermati il multiplayer locale in 2 giocatori e i trofei, che dovrebbero dare un po' di longevità al titolo.

God of War III: Primo trailer rilasciato il 14 Dicembre 2008

Didascalia dell'immagine o della fotografia

In occasione del prossimo Spike Video Game Awards, in programmazione per il 14 dicembre 2008 (ore 05:00 in Italia) oltre alla presentazione di tanti nuovi giochi, verrà finalmente rilasciato il primo trailer dell'attesissimo God of War III. Il titolo, vera KA della console di Sony, dovrebbe raggiungere gli scaffali entro la fine del 2009, nessuna data è stata ancora rilasciata

Discutine Online!  Uncharted 2: Among Thieves  God of War III: Primo Trailer  Lumines Supernova sul PSN entro inverno!  Rilasciata beta pubblica di HOME

La Beta pubblica di HOME è finalmente ONLINE Tutto lo staff di NeXtRL è felicissimo di annunciare che, da qualche minuto, la Sony ha reso disponibile ufficialmente sul proprio PSN la beta pubblica di Home, l'ambizioso progetto con cui Sony tenterà di estendere il proprio livello di intrattenim e n t o s u P l a y s t a t i o n 3 . Come già ricordato ieri, se a qualcuno fosse sfuggito, l'applicazione è completamente gratuita.

3 http://www.nextrl.it - NeXtRL FanZine - Anno 0, Numero 0. Tutti i diritti riservati. Marchi, nomi e loghi, appartengono ai rispettivi proprietari.


Notizie X360 Rilasciato iXtreme 1.5 per il Lite-ON Dopo un'estenuante attesa c4eva ha finalmente rilasciato il firmware hacked per il lettore Lite-On DG-16D2S, montato sulle XBOX360 prodotte e inviate all'assistenza

da

metà

aprile.

Assieme al firmware è stato rilasciato un nuovo tool per flashare questi lettori, il tutto

avviene

tramite

Windows!

Purtroppo per ora la key originaria del Lite-On va recuperata via hardware tramite adattatore seriale o kit appositi, il resto

del

effettuato

processo sotto

viene

Windows.

Oltre al firmware per il Lite-On sono stati rilasciati i firmware 1.5 per i lettori samsung e benq. 256 MB di memoria interna presenti nelle nuove Xbox 360 Arcade "Jasper" Un portavoce di Microsoft ha confermato i rumor su una possibile memoria da 256 MB presente internamente alle nuove console Xbox 360 A r c a d e " J a s p e r " . Queste le sue parole: "Stiamo aggiornando costantemente più di 1.700 componenti interni della console. Possiamo confermare che abbiamo lavorato sulla memoria interna per Xbox 360 Arcade. La memoria fisica interna adesso è delle stesse dimensioni della precedente unità di memoria esterna: 256 MB" Non è stato ancora comunicato se la Memory Unit da 256MB sarà ancora presente o meno nella confezione Arcade, dato che la stessa è già installata internamente alla console.

diale per l'ottima serie di Gothic, promettono un titolo di grande spessore, un'esperienza di gioco innovativa in grado di appassionare il giocatore occasionale e l'hardcore gamer, accompagnata da una storia che si evolve in base alle decisioni prese d a l gioc at ore. La trama, dai contenuti adulti, avrà come protagonista un naufrago che si ritrova su un'isola misteriosa infestata da strane creature e sede di un antico tempio emerso dopo l'eruzione di un vulcano.

Queste le parole dell'amministratore delegato di Koch Media K l e m e n s K u n d r a t i t z "Piranha Bytes ha già dimostrato il proprio talento nel creare dei mondi di gioco profondi e avvincenti. Con Risen, il team presenta un nuovo ambiente ricco di avventure appassionanti e sempre diverse da cui i giocatori non riusciranno a staccarsi".

Annunciato RISEN nuovo RPG in esclusiva su Xbox 360 E' di oggi la notizia che la Deep Silver e il team Piranha Bytes hanno comunicato che il nuovo RPG, RISEN, precedentemente in sviluppo solo su PC, approderà anche alla corte della console di Microsoft, in esclusiva per ciò c h e r i g u a r d a l e h o m e c o n s o l e . Gli sviluppatori, conosciuti a livello mon4 http://www.nextrl.it - NeXtRL FanZine - Anno 0, Numero 0. Tutti i diritti riservati. Marchi, nomi e loghi, appartengono ai rispettivi proprietari.


Notizie X360 GTA IV: The Lost And The Damned Per tutti coloro che non hanno ancora visitato il sito ufficiale della Xbox 360 sappiate che sono disponibili nuovi screenshots relativi all'espansione di GTA IV. Il pack sarà un' esclusiva Microsoft dove un nuovo personaggio, Johnny Klebitz, sarà protagonista in questa nuova avventura. Non mancheranno le interazioni con il personaggio originale Niko. L'espansione, The Lost And The Damned, offrirà: nuove missioni, nuove modalità multiplayer, armi, veicoli, vestiario e nuove musiche per la colonna sonora, o l t r e a 2 n u o v e s t a z i o n i r a d i o . Qui sotto le 3 nuove miniature che potrete ingrandire. Namco spiega i motivi che hanno reso Tekken 6 non più esclusiva Sony Queste le parole di Katsuhiro Harada, Presidente della Namco, per "giustificare" la scelta di portare per la prima volta Tekken al di fuori delle c o n s o l e S o n y : “Non vogliamo fare un dispiacere ai nostri fans, ci sono tanti utenti Xbox al momento, e una grande quantità di questi vorrebbero davvero giocare a Tekken, che è uno dei migliori picchiaduro. Ad ora ci sono due console dalle

specifiche di alto livello sul mercato nello stesso momento; Xbox ha una base installata enorme in Europa e America, dunque è stato soprattutto per rispondere alla richiesta degli utenti e cercare di allargare il più possibile il pubblico.” Quindi la Namco si giustifica dicendo che la Xbox è molto presente in termini di console sul territorio occidentale, e reputa corretto accontentare il più possibile anche il pubblico occidentale ( e l e l o r o t a s c h e ) . Il gioco dovrebbe raggiungere gli scaffali intorno a Settembre 2009, con il titolo completo di: Tekken 6 - Bloodline Rebellion logicamente su PS3 e XBOX 360.

Discutine Online!  Rilasciato iXtreme 1.5  256 MB di memoria per nuove X360  Annunciato RISEN  GTA IV: The Lost And The Damned  Namco spiega perché Tekken 6 non è esclusiva

5 http://www.nextrl.it - NeXtRL FanZine - Anno 0, Numero 0. Tutti i diritti riservati. Marchi, nomi e loghi, appartengono ai rispettivi proprietari.


Notizie Wii Piero's WiiCross, un Homebrew tutto italiano! Pochi giorni fa il nostro utente Scognito ha rilasciato Piero's WiiCross, suo primo h o m e b r e w p e r l a c o n s o l e n i n t e n d o . Il gioco consiste in un puzzle game in s t i l e P i c r o s s . Le caratteristiche essenziali del gioco sono: Più di 50 livelli, tutti creati dagli utenti che hanno utilizzato l'online level editor Differenti tipologie di controllo (wiimote, wiimote in posizione nes, gamecube controller) Due modalità di gioco, come Picross (normale e free mode) 6 temi disponibili… ...più possibilità di creare i propri! Possibilità di aggiungere le proprie canzoni Per commentare e scaricare questo interessante gioco potete andare qui. La Staff fa i sentiti complimenti a Scognito per l'impegno profuso a sviluppare tale gioco. (ndLotti: colgo l’occasione per fare personalmente i miei complimenti a scognito: continua così! ) Brutta fine per i modchip? Da qualche giorno in rete è comparsa l'immagine di un nuovo drive montato negli ultimi Wii, in cui il chipset dove si andava ad installare i modchip è stato r i m o s s o ! Il chipset ora è stato inglobato nel controller GC2-D3 e quindi nessun chip in commercio può essere installato in q u e s t i l e t t o r i ! L'unica maniera per modificare questi Wii tramite modchip per ora è sostituire il lettore con uno modificabile, visto che i connettori fortunatamente sono sempre g l i s t e s s i . Che sia davvero ora di abbandonare i chip a favore del backup launcher?

Rilasciato l'Homebrew Channel 1.0! E' stata rilasciata l'ultima versione dell'homebrew channel, che finalmente esce dalla fase beta. La nuova versione 1.0 può essere scaricata da qui ed installata tramite twilight hack (qui trovate la guida aggiornata). In alternativa il canale può essere aggiornato direttamente dal Wii tramite wifi; con una connessione ad internet disponibile infatti l'HBC chiederà se aggiornarsi o meno.

Discutine Online!  Piero’s WiiCross, Homebrew italiano!  Rilasciato Homebrew Channel  Brutta fine per i modchip?

6 http://www.nextrl.it - NeXtRL FanZine - Anno 0, Numero 0. Tutti i diritti riservati. Marchi, nomi e loghi, appartengono ai rispettivi proprietari.


Cosa c’è sullo scaffale? SirArgo

Dal 05 Dicembre

Dal 19 Dicembre

7 http://www.nextrl.it - NeXtRL FanZine - Anno 0, Numero 0. Tutti i diritti riservati. Marchi, nomi e loghi, appartengono ai rispettivi proprietari.


Chatpad: possiamo farne a meno? BirraMedia Iniziamo subito con una foto che le raffigura entrambe, così da capire meglio di cosa stiamo parlando: La tastiera a sinistra va collegata al joypad della PS3, mentre quella a destra si collega al joypad della X360.

Quanto costa? I prezzi del Gamestop s o n o i s e g u e n t i : Chatpad PS3: 39.90€ Chatpad X360: 29.90€ (prezzi aggiornati a Dicembre 2008) Va precisato che con la tastiera della X360 viene venduto anche un paio di cuffie+microfono da collegare sotto la tastiera stessa. Andiamo a vedere l'estetica dei joypad una volta inserite le tastiere.

Chatpad X360

impossibile notare differenze sulla durata delle batterie del joypad con o senza questa tastiera. L'ergonomia, fattore fondamentale, non ne risente affatto, l'impugnatura del joypad rimane comoda e salda al tempo stesso. Una piacevole sorpresa

collegata al joypad, ecco delle foto usando tastiera e joypad di colore differente.

viene offerta dai tasti retro-illuminati. Basterà infatti iniziare a digitare qualche lettera, e l'intera tastiera si illuminerà senza creare nessun fastidio, risultando anzi molto piacevole e funzionale in caso di assenza di fonti luminose. Scrivere messaggi diventa immediato, i tasti sono sufficientemente ampi da non rischiare di premere qualc o s a d i s b a g l i a t o . Ovviamente non raggiungeremo mai la rapidità di una comune tastiera, ma la

In questo caso la tastiera va collegata sotto al joypad della X360, inserendola nell'uscita in cui solitamente collegheremmo le nostre cuffie. Niente paura,

come detto in precedenza questa tastiera presenta sul fondo una nuova uscita in cui collegare le nostre cuffie, così da non dover rinunciare a nulla. Questa tastiera viene alimentata dalle batterie del joypad, ma il suo consumo è veramente ridotto, risulta praticamente

scrittura risulta comunque assai velocizzata rispetto alle macchinose tastiere su schermo, sulle quali dobbiamo spostare il cursore per selezionare le varie lettere. L'idea generale che si ottiene dopo pochi minuti è quella di un prodotto veramente ben realizzato, solido, comodo, funzionale. Per rendere ancora più visibile l'area che occupa la tastiera dopo essere

8 http://www.nextrl.it - NeXtRL FanZine - Anno 0, Numero 0. Tutti i diritti riservati. Marchi, nomi e loghi, appartengono ai rispettivi proprietari.


Chatpad PS3 Al contrario di quanto avviene sulla X360, qui la tastiera va collegata s o p r a a l j o y p a d .

L'idea potrebbe sembrare bizzarra e scomoda, ma dopo qualche minuto di utilizzo ci si abitua senza troppe difficoltà. Ma le differenze non terminano qui: questa tastiera, infatti, contiene al suo interno una batteria al litio, è quindi auto-alimentata. Come si carica? Sul lato superiore presenta una porta miniUSB (identica a quella presente sul joypad). Basterà collegare la tastiera ad una porta USB della vostra PS3, e nel giro di poco tempo avrete la batteria completamente carica. Il cavo purtrop-

po non è incluso nella confezione, ma dato che viene venduto insieme alla P S 3 , n o n d o v r e b b e costituire un problema. Anche in questo caso l'ergonomia non ne risente, la tastiera non va a sbilanciare il joypad, sebbene dalle foto potrebbe sembrare così, invece è così leggera che vi dimenticherete presto di lei. Purtroppo i tasti non sono retro illuminati come nella sua rivale per 360, cosa che onestamente mi ha leggermente deluso, anche considerando il prezzo maggiore e la dotazione minore (niente cuffie e microfono comprese nella confezione). Ad ogni modo, guardando il bicchiere mezzo pieno, possiamo dire che la retroilluminazione non è indispensabile, avremo una batteria che dura più a lungo. In compenso questa tastiera ha una funzione in più: il touchpad. In parole povere con la semplice pressione di un tasto passeremo dalla modalità tastiera alla modalità touchpad. Basterà sfiorare con un dito la superficie dei tasti per spostare il cursore sullo schermo, esattamente come un

qualunque touchpad su un qualunque notebook. Questa modalità è veramente sensibile, al punto che bisogna un po' abituarsi. Ma anche qui, dopo qualche minuto, risulta tutto più semplice. Ad ogni modo, se qualcuno si dovesse trovare particolarmente scomodo con questa modalità, potrà sempre spostare il cursore su schermo mediante l'uso dell'analogico sinistro del joypad, quindi potrete scegliere la soluzione a voi più consona. Passiamo ora al lato dolente: la tastiera. Purtroppo i tasti sono un po' troppo piccoli e ravvicinati tra loro, e come risultato abbiamo una maggiore difficoltà nello scrivere i vari messaggi. Personalmente avrei anche gradito dei tasti maggiormente in rilievo...ad ogni modo,con un po' di pratica, si riesce comunque ad ottenere una scrittura piuttosto rapida, ovviamente paragonata alle canoniche tastiere su schermo. L'idea generale che si ottiene è quella di un prodotto inizialmente non previsto dalla Sony. Per agganciare la tastiera al

occupa la tastiera dopo essere collegata al joypad, vi allego delle foto su joypad di colore differente. Chi dovrebbe essere interessato all'acquisto di una di queste periferiche? Dipende... Vorrei ricordare che la X360 ha la funzionalità MSN MESSENGER, mentre la PS3 ha un ottimo browser per navigare in internet. Se quindi qualcuno di voi è interessato ad utilizzare MSN (sulla X360) oppure a navigare in internet, magari postando i propri commenti sui vari forum (su PS3), l'acquisto di una di queste periferiche è altamente consigliato. Sufficientemente comode, decisamente poco ingombranti, funzionali. Tutti gli altri dovrebbero pensarci molto bene, rischierebbero di spendere soldi in un prodotto poi i n u t i l i z z a t o . Si ringrazia lo staff per i consigli dati, la morosa Cinzia per la pazienza dimostrata, i commessi del Gamestop, la tartaruga (Tatta) per avermi tenuto compagnia dormendo bellamente mentre scrivevo fin qui.

joypad, infatti, useremo un morsetto posto nel retro del prodotto. L'insieme è comunque sufficientemente solido, ma non riesce ad arrivare alla sensazione di robustezza e compattezza che fornisce l a d i r e t t a r i v a l e . Per rendere ancora più visibile l'area che 9

http://www.nextrl.it - NeXtRL FanZine - Anno 0, Numero 0. Tutti i diritti riservati. Marchi, nomi e loghi, appartengono ai rispettivi proprietari.


L’angolo dello smanettone dndssc Vi presentiamo la nostra sezione dedicata all’hacking: l’angolo dello smanettone! In queste pagine i nostri tecnici hanno carta bianca e daranno sfogo a tutta la loro arte fatta da stagno, saldatore, integrati e.. buffer overflow! E se hai bisogno di aiuto, ogni articolo è disponibile sul nostro forum, dove potrete r i c e v e r e p i ù informazioni o una mano se non siete proprio esperti in materia: basta cliccare sul titolo! [Wii] Backup Launcher 0.3g e SoftChip r73 Nota molto importante: Non aggiornate i vostri Wii! Con gli ultimi update Nintendo ha tentato di tappare molte falle che permettono di avviare gli homebrew! Requisiti - Wii non aggiornato via wifi dopo il 22 ottobre 2008, se l'avete aggiornato dopo il 22 ottobre avete la versione 3.3v2/3.4, in cui il bug che permette l'installazione del custom ios è stato bloccato e quindi prima di installare il cios e usare il backup launcher dovete downgradare il vostro wii rimuovendo l'update, basta seguire questa guida I nuovi Wii hanno preinstallata la versione 3.3 (e quindi non la 3.3v2) e se non li avete mai aggiornati via internet potete seguire questa guida senza effettuare il downgrade. -SD

card

da

massimo

2GB

-Homebrew Channel (guida per installarlo qui) -Backup Launcher 0.3g e c I O S i n s t a l l e r -facoltativa: Connessione WiFi 1- Collegate la SD al pc e scompattate il Pack del Backup Launcher 0.3gamma nella root della SD. Inserite la SD nel Wii. 2-Avviate l'Homebrew Channel, caricate il cIOS installer, via wifi scaricherà i file necessari per l'installazione, che può durare anche diverse decine di minuti a seconda della qualità della connessione e poi li installerà automaticamente, al termine della procedura ritornate all'Homebrew Channel. Chi non dispone della connessione File cIOS tmd.1042 cetk 00 01 02 03 04 05 06 07 08 09 0a 0b 0c 0d 0e WiFi può copiare nella SD i file che servono al cIOS per installarsi, basta scaricare questi file manualmente. Bisogna creare delle cartelle nella SD per avere questo percorso: X:/00000001/00000024/v1042/ Dove X è la lettera assegnata dal PC alla v os tra SD card. Tutti i file scaricati vanno copiati nella cartella v1042. A quel punto inserite la SD nel Wii ed eseguite il cIOS installer 3-Avviate Il Backup Launcher e inserite il backup che desiderate f a r p a r t i r e . 4-Giocateci! SoftChip Ultimamente un altro homebrew sta superando come funzioni e compatibilità il backup launcher di wiigator, si tratta di SoftChip, qui trovate la versione r73 Basta copiare la cartella SoftChip nella cartella apps della vostra SD ed eseguire l'homebrew tramite

homebrew channel, ovviamente dovete aver installato il cios e quindi aver già seguito la guida per il backup launcher... Invece di avviare il Backup Launcher avviate SoftChip, vi verrà chiesto di scegliere la lingua dei giochi, selezionate l'italiano e poi premete + sul telecomando, a questo punto dovrete selezionare l'IOS, selezionate l'ios249 (cioè il cIOS) e p o i p o t r e t e avviare i backup. Ed ecco qualche informazione riguardante i backup: I backup non vanno patchati in nessuna maniera, dopo il dump del vostro gioco originale vi basta masterizzare l'iso con IMGBURN o NERO a 4x su DVD-R di qualità (consigliati ritek, verbatim e tdk) o su DVD+R delle stesse marche settando però prima di masterizzare il book type in DVD-ROM. Con ImgBurn il book type si modifica in Strumenti -> Drive -> Cambia Book Type Con Nero si cambia aprendo Nero Burning Rom e cambiando l'opzione del Book Type in Masterizzatore -> Seleziona Masterizzatore -> O p z i o n i Anche i backup patchati con il backup creator per andare con i vecchi backup loader/launcher vanno con questa versione del backup loader, ma i dischi non patchati funzionano meglio. Se i backup non vengono caricati cambiate nelle impostazioni del Backup Launcher l'hook type in GC. Se non funzionano ancora reinstall a t e i l c I O S . E non aggiornate per nessun motivo il vostro wii alla versione 3.4!

Lista compatibilità

10 http://www.nextrl.it - NeXtRL FanZine - Anno 0, Numero 0. Tutti i diritti riservati. Marchi, nomi e loghi, appartengono ai rispettivi proprietari.


[X360] Guida al flash dei lettori Lite-On DG-16D2S Requisiti XBOX 360 con lettore lite-on Programmi per il flash KEY.BIN, IDENTIFY.BIN e INQUIRY.BIN del proprio lettore lite-on Firmware Hacked per il lite-on i x 1 5 - l i t e o n . b i n Importantissimo: per poter flashare il lite-on dovete estrarre prima da esso KEY.BIN, IDENTIFY.BIN e INQUIRY.BIN, questi file possono essere estratti tramite: INTERFACCIA RS232 TTL 3V (bisogna saldare come illustrato qui http://img212.imageshack.us/img21 2/6686/dg16d2suartlz2.jpg) da collegare alla porta COM nativa del proprio PC, poi la key va recuperata tramite DOS con il programma dvdkey.exe MAXIMUS XTRACTOR, con la SPEAR si può estrarre la key senza saldare, senza SPEAR basta fare il ponte sul punto R708. Il dump della key può essere fatto anche via USB, basta installare i driver appropiati, l i t r o v a t e q u i http://www.maximusgames.net/360x tractor.php?opt=4 CONNECTIVITY KIT V3, simile all'xtrator, la versione LITE non supporta il dump via USB mentre la versione PRO è praticamente uguale all'XTRACTOR, tramite CK3 PROBE è possibile estrarre i file senza saldare come accade con la SPEAR e tutto può essere eseguito tramite windows, qui trovate il sito ufficiale con i driver e i programmi per recuperare la key da windows http://team-xecuter.com/ Procedura con Windows 1.Estraete la cartella Flash LITEON contenuta nei "Programmi per il flash" e copiateci dentro il firmware ix15liteon.bin 2.Aprite PortIO32.exe contenuto nella cartella JungleFlasher .26 BETA e installate i driver 3.Aprite JungleFlasher.exe, cliccate su OK, cliccate su Load from dump files 4.Selezionate i file KEY.BIN, IDENTIFY.BIN e INQUIRY.BIN e salvate il file dummy.bin

5.Cliccate su Open Target Firmware e selezionate l'ix15-liteon.bin 6.Cliccate su Spoof Source to Target e poi su Save to File, a quel punto selezionate dove salvare il file e come chiarmalo, si tratta del fw hack del vostro lettore con key, identify e inquiry inserite. 7.Alimentate il lettore (E' indifferente se tramite l'XBOX o tramite XTRACTOR/Connectivity Kit) 8.Selezionate l'I/O della porta SATA a cui è connesso il Lite-On (nelle Drive Proprierites quando selezionate la porta giusta dovrebbe comparire la scritta Lite-On DG-16D2S) 9.Cliccate su Lite-On-Erase, date conferma ai messaggi che compariranno ed aspettate che il processo termini 10.Ora il lettore è pronto per il flash, cliccate su Write, prima avverrà la scrittura dei banchi del firmware, poi il check. 11.A processo ultimato scollegate la 360, ricollegate il cavo sata dell'XBOX al lettore e provate un backup! Procedura tramite dos Avviate il DOS seguendo la guida riguardante il BENQ (molto meno semplice) Nel floppy dovete copiare i file che trovate nella cartella DOS dei "Programmi per il flash" e il firmware ixtreme1.5 del proprio lettore creato seguendo i punti dall'1 al 6 della guida tramite Windows. Dal DOS date il comando L-O-Eras seguito dall'I/O della porta sata a cui è collegato il lettore (che potete sapere tramite JungleFlasher seguendo il punto 8), per esempio scrivete L-O-Eras 0BC0 e premete invio. Poi date il comando dosflash, selezionate la porta SATA a cui il lettore è connesso il PC, poi selezionate W e successivamente scrivete il nome del firmware hacked, se non l'avete cambiato è Lite_CFW.bin

11 http://www.nextrl.it - NeXtRL FanZine - Anno 0, Numero 0. Tutti i diritti riservati. Marchi, nomi e loghi, appartengono ai rispettivi proprietari.


Fallout 3 Zelwen

Produttore: Atari Sviluppatore: Bethesda Softworks Dai primi respiri a sparare ai Supermutanti il passo è breve Anno 2077: Una grande guerra nucleare colpisce gli Stati Uniti trasformandoli in una landa desolata e radioattiva obbligando i pochi sopravvissuti a rifugiarsi in città- stato sotterranee chiamate Vault. Anno 2277: In uno di questi Vault nascete voi e già dai primi respiri (che seguirete in diretta) capirete che il mondo non è tutto rosa e fiori. Dopo la creazione del personaggio vi troverete davanti ad una delle prime “genialate” del gioco: la vostra infanzia e la vostra adolescenza fungono, infatti, da tutorial del gioco che non solo ha il merito di farvi prendere confidenza con i comandi ma, soprattutto, serve per immergevi subito nella trama (come si capisce dal nome Fallout 3 fa parte di una trilogia ma è perfettamente giocabile e godibile anche a chi non ha giocato ai primi capitoli). Una serie di sfortunati eventi vi spingerà ad abbandonare il “nido” e a partire con l’esplorazione delle zone limitrofe e della città di Washington D.C. Il totale è maggiore della somma delle singole parti Fallout può essere definito come un

gioco di ruolo atipico perché fonde elementi tipici degli RPG e alcuni elementi degli sparatutto in prima persona e dei giochi di strategia a turni. Il lato RPG si evidenzia principalmente nella struttura della storia a missioni e nelle caratteristiche del personaggio. Quello che il nostro protagonista è in grado di fare è, infatti, influenzato sia dalle sue caratteristiche fisiche (che vanno dalla Forza all’Agilità, dall’Intelligenza alla Fortuna) che dalle sue abilità (nei vari tipi di armi, nello scasso, nella retorica e nella medicina per esempio) in base alle quali sarà possibile svolgere le missioni in modi molto differenti (per esempio convincendo una persona invece che ucciderla). Anche se è prevista una visuale in terza persona, il gioco è progettato per essere in prima persona e questo si nota sia nel combattimento semplice (ovvero quello in cui si mira manualmente e si spara come in un FPS) sia da alcune lievi pecche tecniche della visuale in terza persona come per esempio quando si salta un ostacolo, oppure si tenta di raccogliere qualcosa di particolare su una scrivania molto disordinata. Ho parlato di “combattimento semplice” perché in Fallout saremo dotati anche di un sistema di combattimento più evoluto grazie al quale sarà possibile mirare a una specifica parte del corpo del nemico (ci sarà mostrata anche la probabilità di riuscita) rendendo il nostro attacco più

efficace. Utilizzando però questa modalità si consumerà una determinata quantità di Punti Azione (che sono sempre mostrati in basso a destra sullo schermo) e bisognerà aspettare un po’ di tempo prima di poter riutilizzare l’attacco assistito (aggiungendo al gioco un pizzico di elementi tipici dei giochi di strategia a turni). Anche se a prima vista questo sistema

può sembrare complicato, bisogna dire che i tre generi si fondono quasi perfettamente rendendo il gioco fluido e divertente. Libertè, Egalitè et Technologies Se dovessimo scegliere un motto, in stile rivoluzione francese, che rappresenti il più possibile Fallout 3 si potrebbe optare per la scelta di queste tre parole: libertà, uguaglianza e tecnologia. Come il fratello Oblivion, anche in questo caso viene data al giocatore una quasi assoluta libertà di azione sia nella scelta di quali missioni secondarie svolgere sia nel metodo con cui saranno svolte. Le nostre azioni andranno, però, a influenzare il nostro karma (Buono, Neutrale, Malvagio) che si rifletterà sia sugli avvenimenti della storia (per esempio i vari finali) sia sul comportamento degli altri personaggi con cui avremo a che fare. Bisogna però precisare che vi è assoluta uguaglianza tra i benefici e gli svantaggi di ogni scelta perciò il giocatore può scegliere con relativa tranquillità come comportarsi. Essendo collocato nel 2277 sarebbe logico aspettarsi un ambiente ipertecnologico con qualche mega robot o macchine volanti. Invece ci si ritrova in un mondo stile anni ’50 in cui anche gli elementi tecnologici, come il robot tuttofare, sono inseriti senza rendere il tutto fantascientifico. Ne è un esempio la tipologia delle armi utilizzate: al fianco dei futuristici fucili laser o al plasma troviamo, infatti, anche la buona vecchia pistola 10 mm o la cara mazza da baseball.

Com’è bello vivere e camminare in una valle radioattiva Anche se non si può definire una simulazione di vita Fallout risulta avere alcuni elementi molto realistici. Oltre ai kit me-

12 http://www.nextrl.it - NeXtRL FanZine - Anno 0, Numero 0. Tutti i diritti riservati. Marchi, nomi e loghi, appartengono ai rispettivi proprietari.


dici, infatti, è possibili recuperare punti vita anche attraverso il cibo che però farà alzare il livello di radiazioni nel corpo che a loro volta faranno diminuire alcune caratteristiche (rendendo, di fatto, anche il semplice mangiare o dormire un elemento strategico importante). Sono presenti anche alcool e droghe che aumentano temporaneamente le vostre caratteristiche ma se usate in modo eccessivo possono portare alla dipendenza. Le armi e le vesti si usurano e possono essere riparate sia dai negozianti (che potremmo pagare o in contanti o attraverso il baratto) oppure direttamente da noi stessi usando pezzi di armi simili. La vostra forza influisce sulla quantità di oggetti che potrete portare e vi è un orologio che segna non solo il passaggio tra il giorno e la notte ma anche il susseguirsi dei giorni della settimana. Infine non poteva mancare una casa da arredare come vorrete (anche con infermeria e banco in cui sviluppare armi “sperimentali”). Anche l’occhio e l’orecchio vogliono la loro parte Fallout 3 è interamente localizzato in italiano (sia sottotitolato sia parlato). La traduzione risulta essere nel complesso buona e i piccoli errori (per esempio Red, inteso come nome di persona, che è tradotto rosso invece che lasciato così com’è) che comunque non intaccano lo svolgimento del gioco. La grafica è molto buona e realistica anche se a volte, soprattutto scegliendo determinate abilità speciali, si assiste durante l’uccisione dei nemici a vere e proprie carneficine da film splatter. Come già detto alcuni problemi si riscontrano con l’interazione tra personaggio e scenario ma solo nella visuale in terza persona. Concludendo Fallout 3 è un gran gioco che dovrebbe stare in ogni collezione degna di questo nome. Le varie tipologie di gioco si fondono perfettamente immergendo il giocatore in un’esperienza di gioco particolare e coinvolgente (anche se non proprio innovativa). Grafica e sonoro di qualità arricchiscono ulteriormente la trama. Andando a cercare il pelo dell’uovo, si possono trovare pecche nella longevità non eccelsa (la missione principale dura una quindicina di ore) e sull’ambientazione che ad alcuni amanti del fantasy potrebbe non piacere. Non è presente nessuna modalità multiplayer.

Pro Trama coinvolgente Alta personalizzazione del personaggio Buon sistema di gioco Grafica e sonoro di qualità

Contro Lievi pecche grafiche durante la terza persona Storia principale breve Ambientazione che non potrebbe piacere a tutti Nessuna modalità multiplayer

Voto: 9 13

http://www.nextrl.it - NeXtRL FanZine - Anno 0, Numero 0. Tutti i diritti riservati. Marchi, nomi e loghi, appartengono ai rispettivi proprietari.


Call of Duty 5: World at War MJ2332 Developer: Treyarch Publisher: Activision Data di uscita: 14/11/2008 Prezzo: 69.90€ Parlato: Italiano Sito ufficiale: www.callofduty.com Dopo il successo del quarto capitolo, vincitore di diversi premi tra cui "Game of The Year 2007" , Activision lascia lo sviluppo di Call of Duty a Treyarch, developer del 3° gioco della serie. Il Mondo in guerra In CoD:World at War viene narrata la parte finale della II^ Guerra Mondiale. I Russi stanno cacciando dalla propria nazione i Tedeschi mentre sul Pacifico gli Americani lottano per mandar via i Giapponesi. Vestiremo i panni di soldati di diverse fazioni per raggiungere poi quello che sarà l'esito della guerra, la sconfitta dell'Asse e la vittoria degli Alleati. All'inizio della campagna impersoneremo il soldato Miller, un soldato dell'armata Statunitense che si unirà al suo commando per sconfiggere i G i a p p o n e s i . In questa prima missione verremo scelti per usare armi come Bazooka, Lanciafiamme e Antiaerei con le quali permettere ai nostri di giungere e aiutarci nella lotta contro le armate dell'imperatore del paese del sol levante. Successivamente faremo la conoscenza dell'altro nostro personaggio, il soldato Petrenko. Con questi, appena scampato alla strage dei Tedeschi a Mosca, dovremo eludere le forze germaniche ed uccidere il

loro generale usando un fucile da Cecchino dalla lunga distanza. La giocabilità resta quella tipica di CoD senza contare che potremo scegliere tra diversi tipi di combinazioni per trovare quella più giusta alla nostra dimensione delle mani. Gli scenari sono fatti molto bene così come il fuoco del lanciafiamme e l'effetto bombardamento causato dalle bombe dell'aviazione, richiedibile grazie al supporto aereo. Online World at War presenta un online simile a quello di Modern Warfare. Sarà possibile difatti creare le varie classi nelle quali inserire le armi con cui ci troviamo meglio, selezionare la nostra tipologia di partita tra oltre 15 modalità (a livello Classico o Veterano), ospitare le partite con gli amici. Tutto ciò rivestito dall'atmosfera della Seconda Guerra Mondiale, con tutti gli elementi caratterizzanti di quell'epoca come armi, ambientazioni, vestiti e quant'altro. E' stata inoltre aggiunta la possibilità di guidare veicoli come carrarmati coi quali "distruggere" letteralmente gli avversari, oppure si può utilizzare il lanciafiamme per bruciarli. Una piccola nota di colore: il tanto amato o odiato elicottero del 4° capitolo (ottenibile eseguendo 7 uccisioni consecutive, NdR) è stato sostituito dall'avvento dei cani, "dolcissime bestiole" che ci sbraneranno con un solo morso. In tutto ciò l'unica nota dolente riguarda i lag dei server o la difficoltà di connessione alle partite, molto frequente in questi

primi tempi di Nulla di irrisolvibile

vita. quindi.

Confronto armi CoD4 / CoD:WaW Le armi sono esattamente quelle con le quali si combatté la Grande Guerra. In questo piccolo spazio andremo a confrontare le armi di CoD4 con quelle di CoD:WaW, facendo però attenzione a ricordare che si tratta comunque di un confronto tra cose di epoca diversa. Fucili da assalto e cecchini: I fucili d'assalto sono le categorie più importanti e più usate dai giocatori di CoD. Sono raggruppati in un'unica categoria poichè in World at War non c'è questa distinzione. Per CoD4 abbiamo: M16, AK47, M4, G3, G36C, M14, MP44, M21, Dragunov, M40a3, Barrett, R700. Per CoD5 abbiamo: Spriengfield, Arisana, Rosin, Nagant, Kar 98n, PTRS-41, S U T - 4 0 , G e w e h r 4 3 , Garand M1, STG-44. I fucili d'assalto di CoD4 sono migliori di quelli di World At War poichè presentano un caricatore più capiente ma soprattutto sono in maggior parte fucili automatici, mentre in CoD5 troviamo soprattutto fucili semiautomatici ossia fucili che necessitano di una pressione del tasto di fuoco per ogni colpo da esplodere. Questa cosa resta comunque

14 http://www.nextrl.it - NeXtRL FanZine - Anno 0, Numero 0. Tutti i diritti riservati. Marchi, nomi e loghi, appartengono ai rispettivi proprietari.


una cosa soggettiva. Per quanto riguarda i cecchini l'unica differenza, che comunque è una cosa importante, risiede nel fatto che i mirini adoperati nei fucili di CoD4 (più precisi) non esistevano a quei tempi e di conseguenza non esistono nemmeno nel gioco. Mitragliatrici: Per World at War abbiamo: Tipo99, BAR, DP-28, MG42, FG42, Browning M1919. In CoD4 invece potevamo trovare: M249SAW, RPD, M60e3. Qui non ci sono sostanziali differenze, eccetto la potenza delle armi di MW, un po' superiore a quelle di CoD5. Mitra: Come i veterani del quarto capitolo sanno, in Modern Warfare si può scegliere tra diversi Mitra: MP5, Skorpion, AK74u, MiniUzi e P90. La scelta è molto varia anche in World at War infatti per quanto riguarda questa categoria abbiamo: Thompson, MP40, Tipo100, PPSh-41. In questa categoria le armi sono più o meno simili per rateo di fuoco, precisione e portata ma primeggia CoD4 per potenza e capienza del caricatore. Fucili a Pompa: Rifacendo la solita distinzione, CoD4:MW :M1014, W1200. CoD5: M1897 da trincea, Doppietta. La differenza si trova nella potenza, cosa fondamentale per un f u c i l e a P o m p a . Per tutto il resto la cosa è più o meno equilibrata. In definitiva: Armi CoD4: 8,5 Armi CoD5: 7 Il gioco appassionerà senz'altro i veterani seppure meno di quanto fatto dal precedente capitolo, apice della serie. Comunque è senz'altro un grosso passo in avanti compiuto da Treyarch rispetto a Call of Duty 3 grazie all'aggiunta di succose novità come la cooperativa.

Pro Motore Grafico di CoD4 Modalità Cooperativa Online Stupendo

Contro Un po' dispersivo nelle mappe troppo grandi e server da mettere a posto (online) M o d a l i t à troppo breve

singola

Voto: 8 15 http://www.nextrl.it - NeXtRL FanZine - Anno 0, Numero 0. Tutti i diritti riservati. Marchi, nomi e loghi, appartengono ai rispettivi proprietari.


Resistance 2 MJ2332

Developer: Insomniac Games Publisher: Sony Computer Entertainment  Data di uscita: 28/11/2008  Prezzo: 69.98€  Parlato: Italiano  Sito ufficiale: Insomniac  Resistance 2, nonostante la buona impressione del primo capitolo, viene accolto tiepidamente dai possessori di PS3, deludendo le aspettative di vendita. In questa recensione andremo ad analizzare la qualità del gioco, per vedere se dare ragione agli scettici che non l'hanno acquistato o a coloro che se ne sono impadroniti al day one. The fall of Nathan Hale

notare come la grafica abbia fatto passi da gigante rispetto al primo capitolo, malgrado ciò in alcuni frangenti è possibile notare che alcuni oggetti, soprattutto presenti nell'interno degli edifici, presentino forme troppo squadrate. Il gameplay rimane invece invariato, offrendo un notevole divertimento misto ad un po' di seccatura per la difficoltà di alcuni punti. Purtroppo però, una nota dolente in tutto questo splendore è data dal sonoro, in alcuni casi non proprio impeccabile. Difatti capiterà diverse volte che, allontanandoci un po' dai nostri alleati, la loro voce si senta un po' troppo "fiacca".

Nel seguito, invece, sarà possibile darsi battaglia con un massimo di 60 giocatori rendendo così l'online d a v v e r o d i v e r t e n t e . Il lag è praticamente assente, cosa che rende ancora più piacevole ed immediata l'esperienza di gioco. Signori, Resistance è tornato. Il gioco migliora tutti quei piccoli "particolari" che ci "delusero" un po' nel primo capitolo, come ad esempio la grafica un po' fiacca che tutti i veterani di FoM ricorderanno.  

Pro Grafica Migliorata Online divertente senza lag

Online L'online di Resistance 2 ha compiuto un grosso passo avanti rispetto alla medesima modalità di Resistance: Fall of Men. Difatti, per chi non dovesse ricordarlo, nel precedente capitolo era possibile scannarsi in rete vestendo i panni o dei chimera o degli umani, in partite che potevano contare la bellezza d i 3 0 g i o c a t o r i .

e

Contro Assenza di modalità cooperativa per il locale Grafica: 8 Sonoro: 7.5 Giocabilità: 7.5 Online: 8

Voto: 7.5

All'inizio del gioco, che si apre con un breve filmato introduttivo in cui viene "spiegata" la provenienza dei Chimera, ci troveremo subito ad impersonare Nathan Hale, alle prese con un mastodontico robot alieno, nome in codice Golia. Naturalmente il nostro eroe verrà intralciato nel compito dai numerosi nemici che cercheranno in tutti i modi di farlo secco. Infatti reincontreremo i nostri "vecchi amici" di giochi incontrati già precedentemente: Saltatori, Ibridi, Teste d'acciaio e chi più ne ha più ne metta. In questa prima fase del gioco si può

16 http://www.nextrl.it - NeXtRL FanZine - Anno 0, Numero 0. Tutti i diritti riservati. Marchi, nomi e loghi, appartengono ai rispettivi proprietari.


Wii Music Zelwen

Categoria: Musicale Giocatori: 1-4 Classificazione: 3+ Publisher: Nintendo Sviluppatore: Nintendo Data di lancio: 14\11\2008 Wii Music Prendete un bambino che non sappia nulla di come si suoni uno strumento. Mettetelo in un grande negozio di musica e ditegli “ Sei libero di fare quello che vuoi , noi ti diamo solo questo metronomo”. Il bambino partirà in quarta e inizierà a suonare gli strumenti completamente a casaccio e per i primi 15 minuti si divertirà anche, poi però inizierà a guardarsi intorno con una faccia della serie “E adesso che faccio?” e la noia prenderà il sopravvento. Bene questo è, in linea generale, quello che si prova giocando a Wii Music. Strumenti e modalità di gioco In teoria Wii Music si presentava come un modello per i futuri giochi musicali: un numero impressionante di strumenti (una sessantina), possibilità di arrangiare i brani, modalità direttore di orchestra e, ovviamente, i controlli nel Wii. Parlando di strumenti partiamo con il dire che si dividono in 4 grandi categorie in base ai movimenti che dovremo fare per suonarli:  Per gli strumenti a fiato: sarà sufficiente utilizzare il Wiimote e premere i tasti 1 e 2.  Per le percussioni e il pianoforte: si utilizzeranno il Wiimote e il Nunchuk

come se fossero le nostre mani.  Per gli archi (violino): si muoverà il Wiimote come un archetto mentre il Nunchuk dovrà essere posto all’altezza della spalla sinistra.  Per gli strumenti a corde (chitarra): il Wiimote sarà il nostro plettro mentre il Nunchuk dovrà essere tenuto come se si stesse impugnando il collo dello strumento. Bisogna però precisare, e qua si passa alla questione arrangiamenti, che non è possibile scegliere la nota da suonare ma solo influire sul tempo poiché saranno riprodotti suoni predefiniti. La modalità direttore d’orchestra, che dei video di presentazione sembrava essere una delle più interessanti, si limita in realtà a un minigioco in cui basterà muovere il Wiimote a caso (questa frase purtroppo la sentirete spesso in questa recensione) e quindi perde d’interesse ben presto. La modalità principale di Wii Music è la jam session. Ovvero vi basterà scegliere il brano e lo strumento e potrete suonare liberamente. È proprio questo “liberamente” il vero problema del gioco: è impossibile perdere, non sono previsti

nessun tipo di punteggi e le note sullo schermo (che dovrebbero darvi il tempo giusto) sono solo un’indicazione che potete tranquillamente non seguire (è lo stesso gioco che ve lo dice camuffandola come “possibilità di arrangiamento”). Oltre alla jam session e alla già citata “direttore d’orchestra”, le altre due modalità disponibili sono:  “La sinfonia di campanelle”: in cui si devono muovere il Wiimote e il Nunchuk seguendo una serie di note su una griglia colorata (in stile Guitar Hero per intenderci.)  “Allena il tuo orecchio”: in cui bisognerà eseguire delle sfide musicali che vanno dal riconoscere la nota più bassa fino a comporre una melodia disponendo nell’ordine giusto i musicisti. Queste due modalità risultano essere le più divertenti ma peccano troppo in longevità per suscitare un vero interesse nel giocatore. Il gioco supporta anche la Wiiconnect24 ma, come ormai Nintendo ci ha abituato, solo in modo marginale (è possibile inviare gli arrangiamenti agli amici.)

17 http://www.nextrl.it - NeXtRL FanZine - Anno 0, Numero 0. Tutti i diritti riservati. Marchi, nomi e loghi, appartengono ai rispettivi proprietari.


Controlli e Batteria Una delle grandi innovazioni di Wii Music doveva essere l’utilizzo dei controlli del Wii in modo tale da simulare uno strumento vero quasi alla perfezione. Purtroppo non è così. I comandi sono imprecisi e in ritardo facendo, di fatto, perdere il senso del ritmo al giocatore e portandolo a muovere le mani a casaccio in preda alla frustrazione (ottenendo tra l’altro lo stesso risultato di una sessione più calma e rigorosa). L’emblema di questa situazione è sicuramente la batteria che in teoria dovrebbe essere lo strumento più interessante vista anche la presenza della Balance Board. Dico “in teoria” perché in pratica si rivela una delle delusioni più grandi del gioco. Questo perché oltre al movimento delle due “bacchette” Wiimote e Nunchuk è necessario anche la pressione di un determinato tasto (che corrisponde ad un determinato tamburo o piatto) e ciò , nell’atto pratico, si traduce come uno sforzo di memoria e di una lentezza aggiuntiva nell’esecuzione. Inoltre la

precisione scarsa fa si che spesso si suoni il piatto sbagliato (addirittura il movimento della mano destra fa partire anche la bacchetta sinistra) e persino la Balance Board (utilizzata per la gran cassa e charleston) risulta essere in lieve ritardo. Grafica e Sonoro Anche per questo titolo Nintendo continua la strada intrapresa con Wii Sport e Wii Fit dell’utilizzo dei Mii e di una grafica colorata che è piacevole e divertente. La tracklist, cosa fondamentale per un gioco musicale, risulta non essere all’altezza sia per la scelta dei titoli (da cui si salvano solo se colonne sonore Nintendo) e , soprattutto, dalla qualità audio visto che le tracce sono MIDI e quindi , anche un non musicista come me, si accorge che il suono non è perfetto.

Pro Idea di base molto buona A l c u n i divertenti Grafica buona

minigiochi nel

complesso

Contro Controlli imprecisi Tracklist e sonoro non all’altezza di un gioco musicale Longevità bassa La noia arriva presto

Voto: 5

18 http://www.nextrl.it - NeXtRL FanZine - Anno 0, Numero 0. Tutti i diritti riservati. Marchi, nomi e loghi, appartengono ai rispettivi proprietari.


Super Mario World Link84

It’s me, Yoshi! Finalmente è natale. Ero stremato, non potevo più resistere, l’attesa mi aveva consumato. Ricordo la carta color verde, la strappai, mi aspettavo qualcosa di importante viste le dimensioni del pacco.. ed eccola lì, la console che più ho amato, come penso molti altri di voi. E quella roba verde cos’è? Non l’avevo mai visto, voi? スーパーファミコン, Super Family Computer, Snes, Super Nintendo, non importa, la cosa importante è averlo vissuto. E come si presenta a tutti? Con un giochino, dalla grafica semplice, pulita e una giocabilità immensa, immediata, quasi infinita. Indossate il mantello buono, fate scorta di funghi, impugnate la vostra piuma, non vorrete sfigurare con quello che forse è il miglior Mario di sempre. C’è qualcosa nella cassetta A quel punto cosa farebbero dei bambini di 7 anni? Ci giocano! Ma noi no, non siamo bimbiminkia. Apriamo la scatola in cartone con delicatezza, con i polpastrelli sfiliamo la cartuccia e la inseriamo con dolcezza nella cosole. Ma prima annusiamo un po’ quel piacevole odore

di elettronica. Certo con la virtual console oggi ci viene un po’ difficile, ma questo è un gioco per fan e giocarci sull’ultima nata in casa nintendo, ha un certo fascino. Per 800 punti potremo andare in vacanza con Mario e Luigi nell’isola dei dinosauri. E già in vacanza, perché i due idraulici hanno appena salvato Peach sottraendola a Bowser per l’ennesima volta. Avviato il gioco ci troviamo di fronte alla mappa del nuovo mondo, l’isola dei dinosauri. Subito si nota la cura riposta nella mappa, piena di particolari, colorata ed animata. Un passo in avanti marginale ma notevole dal Bros. 3. Entriamo a casa yoshi, è vuota e toad strilla: Peach è stata nuovamente rapita. E chi chiamerai? Così addio vacanza, si parte alla ricerca della nostra amata principessa attraverso 96 livelli cavalcando il nostro fedele amico verde. Solita trama, solita principessa, solito capolavoro. Si mostra a noi un mondo luminoso, dalla grafica spesso stilizzata e ricchissima di colori. La nuova nata in casa nintendo viene spremuta a dovere, regalandoci varietà ed effetti grafici che per l’epoca erano invidiabili: trasparenze, rotazione sprites.. mica roba da tutti! La fisica risultava migliorata rispetto al predecessore, Mario ha dei movimenti più dolci, Yoshi ha il suo peso, il planare è piacevolissimo e così via. Ah già Yoshi. Usciti di casa, possiamo decidere che direzione prendere sulla mappa, da subito ci viene data grande libertà di movimento. Nel secondo stage disponibile ecco lì un uovo, bianco a poi verdi, che si schiude e ci presenta Yoshi, nostro verde amico. Potremo cavalcarlo (ma va?!) saltarci sopra, usarlo per mangiare nemi-

ci con la sua lingua, volare, trivellare, fargli sputare fuoco.. Ecco, in SMW ci sono meno power up che nel terzo capitolo della serie, ma meglio utilizzati. Addio tanooki mario, tuta da rana, coda da procione. Pochi ma buoni. Questi diciottenni d’oggi.. Lo scorso novembre SMW ha compiuto 18 anni. Un’infinità nel mondo videoludico. Direi che un gioco del genere, meriti una recensione rapportata ai mezzi dell’epoca, 16bit, qualche centinaio di colori.. Quindi grafica pazzesca, sonoro piacevole anche oggi con i theme che ci accompagnano nei remake moderni. Gli effetti sonori sono piacevoli, ben udibili e azzeccati. Dalle molle alla lava, dalle case stregate ai rimbombi nei sotterranei, tutto rende l’idea. Sia ben chiaro, un platform anche oggi non ci si aspetta certo un doppiaggio da oscar o che il fuoco scoppietti. Gli effetti grafici di cui si parlava in precedenza sono vari e fluidi, dando l’impressione della tridimensionalità. Protagonista, nemici, fondali e piattaforme si muovo su piani diversi dando l’idea di tridimensionalità. Gli sprites scalano e ruotano con naturalezza, il primo boss mostra una fisica di gioco ben studiata, così come i ponti mobili, le piattaforme girevoli, tutto fila a dovere. La giocabilità invece resta su livelli altissimi. Ricco di bivi e segreti, presenta innumerevoli livelli.. ma non i 96 scritti sulla confezione: tale cifra si riferisce alle possibili vie d’uscita. Spesso ci saranno 2 modi per concludere un livello, ancora più spesso le vie saranno più di due. Una mossa che aumenta la longevità di molto, già di suo elevata. Certo, è

19 http://www.nextrl.it - NeXtRL FanZine - Anno 0, Numero 0. Tutti i diritti riservati. Marchi, nomi e loghi, appartengono ai rispettivi proprietari.


possibile finire il gioco in 10 minuti esatti sfruttando queste vie nascoste, ma non sarà certo facile trovarle tutte. E qua troveremo altri amici su cui non posso dirvi nulla. OK, ormai ci avrete giocato tutti, ma siamo nel ’92 no? Gli oggetti visualizzati su schermo sono inferiori a quelli visti in precedenza, ma vista la quantità di alternative, la dinamica leggermente più veloce che in precedenza è un bene. Spesso sarete chiamati ad affrontare più e più volte lo stesso livello cercando di raggiungere aree segrete e nuovi stage. Senza che risulti ripetitivo, tutto viene naturale e godibile. In questo capitolo è stata introdotta la possibilità di immagazzinare l’ultimo power up preso, utilizzandolo nel momento che riterremo più opportuno. Meccanica di gioco che è stata ripresa in seguito. Troviamo anche la presenza dei check point, utili dato che i livelli sono più lunghi che in precedenza. Grande cura è riposta nei nemici. Non solo i boss di fine livello, ma tutti quei piccoli avversari che mario incontrerà. Giocatori di football americano, bruchi, missili, miriadi di koopa, dei piccoli cosi nello stage 2-1 che non ho ancora com-

preso. La varietà non può che far piacere e per ognuno avremo un attacco diverso, così come avranno effetti diversi sul nostro Yoshi una volta fagocitati. I Boss invece sono ottimamente caratterizzati, ognuno diverso dall’altro con il suo punto debole. Certo è sempre un platform e come sempre basterà saltare sulla loro testa3 volte per mandarli al tappeto, ma non sarà sempre facile. Lo scontro finale con Bowser è qualcosa di divertente e impegnativo. Quindi… Se questo gioco è riconosciuto come uno dei migliori titoli dell’era 16bit, uno dei

migliori platform 2D di sempre ci sarà un motivo. Capace di trascinarvi in un mondo oserei dire mai eguagliato, questo gioco è poesia pura. Non può mancare nella collezione di un appassionato del genere, di mario, della nintendo.. dei videogiochi in generale (ndMaxPower: se non lo avete giocato, meritate una lenta agonia!). Lo preferisco di gran lunga al successore Super Mario World 2 e al fratello maggiore New Super Mario Bros. Unica pecca in questa versione wii è la mancanza di miglioramenti, come l’alta risoluzione.. ma è un difetto marginale, comune a tutta la Virtual Console. Difetto pesante a mio avviso è il supporto non adeguato del pad game cube: la configurazione dei tasti viene mal digerita dal pad del cubetto, risultando frustrante. Ma del resto, il classic controller è una copia di quello Snes, è giusto giocare a SMW con il suo pad.

20 http://www.nextrl.it - NeXtRL FanZine - Anno 0, Numero 0. Tutti i diritti riservati. Marchi, nomi e loghi, appartengono ai rispettivi proprietari.


Conclusioni Lotti Eccoci giunti alla fine di questo numero speciale, natalizio. Com’è stata questa esperienza per voi? A noi è piaciuta molto e non vediamo l’ora di ripeterla. Spero di poter inaugurare nel prossimo numero il poco originale ma molto popolare “angolo della posta” in cui cercherò di rispondere a tutte le vostre domande.. Fatele facili perché in questi ultimi tempi sono rimasto un po’ indietro :P Un'altra rubrica che vorrei lanciare, è l’angolo video/comico: avete dei video su youtube, degli spezzoni o delle vignette particolarmente divertenti che volete segnalare ai lettori della fanzine? Per tutti gli amanti dell’off-topic potrebbe venirne fuori una simpatica classifica (un singolo forum a volte non basta ad esternare tutta la demenza che abbiamo in corpo!). Volete uno spazio o una rubrica particolare? Vi piace scrivere articoli sui vostri videogiochi preferiti? Siete particolarmente bravi con la grafica e quando avete aperto questo pdf avete storto il naso? Non c’è problema, c’è posto per tutti: inviateci tutte le idee, materiale o semplici proposte all’indirizzo dedicato nextrl.fanzine@gmail.com. Ora vi lascio, sono le 02.30 del 25/12/2008 ed è ora di mettere al mondo questa opera! Aspetto feedback sul topic che apparirà tra qualche minuto.. :)

Ah, dimenticavo.. Ancora Buon Natale!

Arrivederci al prossimo numero di

21 http://www.nextrl.it - NeXtRL FanZine - Anno 0, Numero 0. Tutti i diritti riservati. Marchi, nomi e loghi, appartengono ai rispettivi proprietari.

NeXtRL FanZine 0  

La rivista di nextrl.it - Anno 0, Numero 0

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you